Page 1

Se ti piace presentalo ai tuoi amici E’ gratis!

l’Altro

www.laltrogiornale.it

Quotidiano online delle Marche - Direttore Elpidio Stortini

edizione del mattino

Anno I - N. 22 Domenica 24 Febbraio 2013

giornale

DA IERI SENSO UNICO SULLA SARNANO-SASSOTETTO-BOLOGNOLA

RIAPERTA LA STRADA DEGLI SCIATORI Appena ultimati i lavori per la messa in sicurezza del cantiere, è stata riaperta, a senso unico alternato, la strada “Sarnano-Sassotetto-Bolognola”, bloccata da una frana in località Piobbico. Lo hanno deciso i tecnici della Provincia di Macerata in seguito ad un nuovo sopralluogo. / A PAGINA 3

ATLETICA

Doppio record ai campionati allievi e junior

Dopo la storica seconda giornata degli Assoluti Indoor di una settimana fa con tre primati italiani assoluti, la parola “record” è tornata ieri a risuonare per altre due volte sotto il tetto del Banca Marche Palas.Nella prima giornata dei Campionati Italiani giovanili indoor il risultato più eclatante è quello del 18enne junior bresciano (ma nativo di El Paso, in Texas) Marcel Lamont Jacobs, capace di 7,75 nel salto in lungo. L’altro primato italiano junior caduto è quello dei 1500 metri femminili della categoria junior, stabilito da Federica Del Buono. A PAGINA 29

CONCORSO IN OSPEDALE L’ASSESSORE POLEMICO Mezzolani replica alle accuse mosse dall’opposizione

A PAGINA 11


2

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA REGIONE

ELEZIONI

Sedici candidati appoggiano la proposta di legge sulla bellezza La politica regionale ha raccolto il messaggio lanciato da Legambiente ANCONA La politica raccoglie il messaggio lanciato da Legambiente: “la bellezza è il nostro futuro”. Al momento sono 16 marchigiani, degli oltre 100 candidati alle prossime elezioni in programma il 24 e 25 febbraio, che si impegneranno a portare nel prossimo Parlamento la proposta di legge sulla bellezza redatta dall’associazione ambientalista. Un numero destinato nei prossimi giorni a crescere e che coinvolge candidati appartenenti a diversi schieramenti politici (Fli, Pdl, Lista Monti, Mir, Movimento a Cinque Stelle, Pd, Rivoluzione Civile e Sel), segno che questo disegno di legge unisce quasi tutti i partiti. Questi i marchigiani che al momento hanno sottoscritto: Silvana Amati, PD; Giorgio Bendelari, PCL; Stella Bianchi, PD; Franco Capponi, lista Monti; Piergiorgio Carrescia, PD; Gian Aldo Collina, SEL; Stefano Leoni, Rivoluzione Civile; Emanuele

Lodolini, PD; Francesco Massi, Pdl; Edoardo Mentrasti, SEL; Roberto Oreficini, lista Monti; Lara Ricciatti, SEL; Massimo Rossi, Rivoluzione civile; Gabriele Santarelli, Movimento 5 stelle; Daniele Silvetti, Fli; Paolo Vescovi, MIR. “L’altra faccia della crisi economica sta nel fatto che questo Paese non produce più nuova bellezza – dichiarano Vittorio Cogliati Dezza, rispettivamente presidente nazionale di Legambiente e Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche –. Tornare a produrre bellezza è la via maestra per risollevare il paese. Intento della nostra proposta è quello di attivare nei territori processi di trasformazione che puntino a rendere più belle, moderne e vivibili le città italiane, a migliorare la qualità della convivenza, del benessere individuale e collettivo, a muovere la creatività, a tutelare il patrimonio paesaggistico

dell’Italia. Il rilancio della bellezza Mady in Italy, anche e soprattutto in un territorio come le Marche, Regione tra le più ricche e capaci di bellezza nel nostro Paese, e l’investire sulla creatività, sui beni culturali e sull’innovazione possano essere la chiave per rivedere le politiche che interessano fortemente il territorio e concorrono, in maniera rilevante, a definirne caratteri e qualità”. “Per questo – aggiungono Cogliati Dezza e Quarchioni - chiediamo e proponiamo una legge che difenda e valorizzi la bellezza dell’Italia, troppo spesso minacciata e rubata da fenomeni come l’abusivismo, l’emarginazione dei giovani, l’individualismo esasperato, i tagli alla cultura e alla scuola. Il nostro Paese deve tornare a produrre bellezza, motore del futuro. E l’impegno di oltre cento candidati dimostra che il nostro messaggio è stato raccolto anche dal mondo della politica, con loro nel prossimo Parlamento ci auguriamo

che la proposta di legge venga approvata e diventi uno strumento utile per favorire la rinascita dell’Italia”. La proposta di legge di Legambiente vuole fare della prossima legislatura un’occasione di cambiamento. “La bellezza scrive Legambiente nella premessa al disegno di legge - è la principale caratteristica che il mondo riconosce all’Italia, ma anche e soprattutto un fattore decisivo su cui costruire il nostro sviluppo. Puntare sulla bellezza è un

obiettivo imprescindibile e una chiave fondamentale per capire come il nostro Paese possa ritrovare le idee e la forza per guardare con ottimismo al futuro”. Composto da 10 articoli, il disegno di legge riorganizza in un sistema unico i provvedimenti legislativi inerenti alla qualità del territorio e definiscono chiaramente il percorso da intraprendere per rimettere al centro la bellezza nelle sue tante declinazioni operative. Il testo è stato sottoscritto anche da numerose personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, delle imprese e della scienza e sarà sottoposto ai candidati alle elezioni affinché lo facciano proprio e ai sindaci italiani. Tra i primi firmatari spiccano i nomi illustri di don Luigi Ciotti, Roberto Savian, Moni Ovadia e Oscar Farinetti. Per far conoscere ai cittadini la proposta di legge, trovare adesioni e creare mobilitazione, Legambiente ha organizzato una

campagna itinerante - Italia, bellezza, futuro - che lega i temi oggetto della legge a situazioni territoriali concrete e simboliche, attraversando fino ad aprile diversi luoghi d’Italia. Un viaggio tra luoghi, storie e persone che stanno costruendo un pezzo di futuro “di bellezza e qualità”, con un investimento su giovani, conoscenza e innovazione e minori disuguaglianze interne. La campagna il 18 marzo farà tappa a Bari con i sindaci che stanno sottoscrivendo il testo proposto da Legambiente. Infine l’associazione ambientalista sta raccogliendo le citazioni sulla bellezza ed ha chiesto anche ai cittadini di partecipare inviando le loro citazioni sulla pagina facebook di Legambiente o su twitter (#bellezzafuturo). “La bellezza – scrive Albert Camus, in L’uomo in rivolta, 1951 - non fa le rivoluzioni. Ma viene un giorno in cui le rivoluzioni hanno bisogno della bellezza”.

quotidiano online

l’Altro giornale Se ti piaccio presentami ai tuoi amici. E’ gratis!

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

3

LA REGIONE

VIABILITA’

Riaperta la strada provinciale Sarnano-Sassotetto-Bolognola

Il sopralluogo fatto ieri mattina, lungo la strada messa in sicurezza, dal presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, accompagnato dai tecnici SARNANO Alle 10, appena ultimati i lavori per la messa in sicurezza del cantiere sospesi venerdì sera a causa del mal tempo, è stata riaperta, a senso unico alternato, la strada “Sarnano-SassotettoBolognola”, bloccata da una frana

al km 5+650, in località Piobbico. Lo hanno deciso i tecnici della Provincia in seguito al sopralluogo effettuato di prima mattina per un’ulteriore verifica delle condizioni generali di sicurezza del cantiere e del versante interessato dal movimento franoso.

Sul posto, insieme all’ingegner Alessandro Mecozzi, dirigente dell’Ufficio tecnico, e all’ingegner Goffredo Nobili, coordinatore dei lavori, anche il presidente Antonio Pettinari, che in questi giorni si è costantemente tenuto in contatto con i tecnici vista l’importanza

che l’arteria riveste da un punto di vista turistico, per gli sciatori e gli appassionati della montagna. La strada, dove sono stati posizionati semafori a vista, sarà presidiata per tutto il fine settimana dal personale della Provincia, che raccomanda agli

automobilisti la massima prudenza, e resterà aperta fino alle 21 per riaprire l’indomani alle 8. D’intesa con i proprietari e i gestori degli impianti sciistici, la strada sarà percorribile anche lunedì, con lo stesso orario: 8-21. Si tratta comunque di un’apertura

provvisoria, poiché alla ripresa dei lavori, prevista martedì 26 febbraio, la Provinciale dovrà essere necessariamente richiusa per consentire la rimozione della grande quantità di detriti accumulati ai lati che occupano buona parte della carreggiata.

l’Altro giornale quotidiano online

L’informazione libera per il territorio e la sua gente redazione@laltrogiornale.it


4

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA REGIONE

LA RIUNIONE

Il piano di gestione dei rifiuti all’esame del Consiglio regionale Martedì l’Assemblea marchigiana si dovrà anche occupare dell’erosione costiera ANCONA Numerose interrogazioni ed interpellanze su tematiche di attualità in apertura di seduta del Consiglio regionale convocato martedì 26 febbraio alle ore 10 (con eventuale prosecuzione nel pomeriggio), presso la Sala assembleare di via Tiziano, Ancona. A seguire, l’Assemblea legislativa sarà chiamata ad esaminare la proposta di atto amministrativo relativa alla variante al Piano regionale di gestione dei rifiuti. In coda, un gruppo di mozioni ed interrogazioni abbinate in materia di erosione costiera. Questo l’ordine del giorno completo della seduta. Si ricorda che è possibile seguire le sedute via web collegandosi all’indirizzo www.assemblea.marche.it 1) INTERROGAZIONI : n. 765 del consigliere Bugaro “Aiuti di stato alle Imprese nelle Marche” n. 894 del consigliere Zinni “Correttivi dei fondi di garanzia “Fondo centrale di garanzia” FEI Fondo regionale di garanzia. Sostegno ai Confidi delle Associazioni di categoria regionali” n. 927 del consigliere Marangoni “Stato di salute del fiume Metauro. Alto tasso di nitriti ed ammoniaca a valle del depuratore di Urbania. Mancato rispetto del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e degli obiettivi del Piano di tutela delle acque della Regione Marche. Assenza di adeguati monitoraggi da parte degli enti competenti ai sensi della sezione B/5 delle misure di piano di cui alla Deliberazione Amministrativa della Assemblea Legislativa Regionale n. 145 del 26/1/ 2010” n. 1015 del consigliere D’Anna “Situazione fiume Metauro” n. 610 del consigliere Latini “Interventi di pulitura alveo fiume Metauro” (le interrogazioni n. 927, 1015 e 610 sono abbinate) n. 999 del consigliere Pieroni “Società Multiservizi SpA” n. 1004 del consigliere Marangoni “Solleciti di pagamento da parte di una società di recupero crediti incaricata dalla Multiservizi SpA dell’ATO 2 Marche. Prescrizione dei temini per l’esigibilità di numerose cartelle esattoriali. Controllo regionale sugli atti della società” (le interrogazioni n. 999 e 1004 sono abbinate) n. 1134 della consigliera Giorgi “PSR Marche 2007 – 20 Asse 1 – Misura 1.1.2 “Insediamento giovani agricoltori” e “Pacchetto giovani” e Misura 1.2.1 “Ammodernamento delle aziende agricole”. Scorrimento graduatorie” n. 1003 del consigliere Latini “Recanati –

tutela del Colle dell’Infinito” n. 1005 del consigliere Marangoni “Colle dell’Infinito e nuovo piano regolatore paesaggistico di Recanati. Misure di salvaguardia in attesa della pronuncia della Commissione Unesco” (le interrogazioni n. 1003 e 1005 sono abbinate) n. 1011 del consigliere Silvetti “Situazione Portonovo: ripascimento e polveri” n. 1109 del consigliere Latini “Grave situazione a Portonovo dopo le ultime frane e mareggiate” (le interrogazioni n. 1011 e 1109 sono abbinate) n. 995 del consigliere Giancarli “Permesso per la raccolta dei funghi – reciprocità tra Umbria e Marche” 2) INTERPELLANZE n. 42 del consigliere Latini “Grave crisi del turismo” n. 43 del consigliere Latini “Rischio idrogeologico dei piccoli comuni marchigiani” n. 44 del consigliere Latini “Differenze sociali ed economiche sorte nei vari strati della società” n. 45 del consigliere Giancarli “Assetti dei vertici di Banca Marche” 3) Proposta di atto amministrativo n. 50 ad iniziativa della Giunta regionale “Variante al Piano regionale di gestione dei rifiuti: Adeguamento del programma regionale per la riduzione dei rifiuti biodegradabili da collocare in discarica, di cui alla deliberazione consiliare n. 151/ 2004, e del Piano regionale di gestione dei rifiuti, di cui alla deliberazione consiliare n. 284/1999, relativamente al punto 4.2: Criteri per la localizzazione di nuovi impianti. Revoca deliberazione n. 151/ 2004. D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 – L.R. 12 ottobre 2009, n. 24” Relatore di maggioranza: Giancarli Relatore di minoranza: Silvetti Discussione e votazione 4) Mozione n. 372 della consigliera Ciriaci “Attivazione di un numero verde per il sostegno e la presa in carico delle persone, in particolare piccoli imprenditori in grave difficoltà per ragioni connesse alla crisi economica” 5) Mozione n. 291 dei consiglieri Giancarli, Silvetti, Acacia Scarpetti, Camela, Acquaroli “Erosione marina” Mozione n. 158 del consigliere Cardogna “Stop erosione fascia costiera riserva Sentina” Mozione n. 425 del consigliere D’Anna “Drammatica situazione litorale marchigiano, ed in particolare del tratto di Fano, colpito da gravi fenomeni di erosione marina”

Mozione n. 386 del consigliere Acquaroli “ Erosione costa Lido Bello Porto Potenza Picena” Mozione n. 431 del consigliere Latini “Salvaguardia della costa dall’erosione e mareggiate” Interrogazione n. 828 del consigliere Acquaroli “Erosione costa provincia di Macerata, tratto Porto Recanati, Porto Potenza Picena” Interrogazione n. 964 del consigliere Latini “Costa fermana gravi danni causati dalle mareggiate alle strutture balneari” Interrogazione n. 1009 del consigliere Pieroni “Mareggiata del 31.10.2012” Interrogazione n. 1022 del consigliere Latini “Erosione costiera dopo le ultime mareggiate” Interrogazione n. 1025 del consigliere Perazzoli “Erosione costiera della Riserva naturale regionale Sentina” Interpellanza n. 35 ad iniziativa del consigliere D’Anna “Erosione marina in zona Sassonia – Viale Ruggeri nel comune di Fano” (le mozioni n. 291, 158, 425, 386, 431, le interrogazioni n. 828, 964, 1009, 1022, 1025 e l’interpellanza n. 35 sono abbinate) 6) Mozione n. 428 dei consiglieri Solazzi, Giorgi “Spending review ed emergenza penitenziaria” 7) Mozione n. 423 del consigliere Marangoni “E78 Fano – Grosseto. Paventata chiusura di alcune barriere d’accesso alla superstrada. Concentrare le risorse nella realizzazione dei tratti stradali mancanti. Evitare che la superstrada diventi autostrada con l’ipotesi di un futuro pedaggiamento di ingresso” Mozione n. 419 della consigliera Foschi “Pedaggio sulla Fano – Grosseto e contro l’ipotesi di soppressione di svincoli attivi sul tratto in esercizio” Mozione n. 201 del consigliere Latini “Arteria stradale Fano – Grosseto” Mozione n. 154 dei consiglieri Ricci, Giancarli, Traversini “Completamento della S.G.C. E78 Fano – Grosseto” Interrogazione n. 984 del consigliere Marangoni “Superstrada Fano – Grosseto. Ipotesi di un futuro pedaggiamento per l’entrata nella E78. Paventata chiusura di alcune barriere di ingresso alla futura superstrada” (le Mozioni n. 423, 419, 201, 154 e l’interrogazione n. 984 sono abbinate) 8) Mozione n. 370 del consigliere Latini “Attivazione ricetta elettronica” 9) Mozione n. 289 dei consiglieri Ricci, Badiali, Busilacchi, Giancarli, Perazzoli, Traversini “Organizzazione funzionale delle sedi di Area Vasta” Mozione 375 del consigliere Pieroni

“Individuazione sede dell’Area Vasta 2 Mozione n. 406 del consigliere Latini “Individuazione della sede Area Vasta 2” Interrogazione n. 663 del consigliere Binci “Acquisto sede della direzione dell’Area Vasta 2 a Fabriano” Interrogazione n. 653 del consigliere Bugaro “Acquisizione immobile da destinare a uso ufficio per l’esercizio di attività amministrative dell’Area Vasta 2 di Fabriano “ Interrogazione n. 738 del consigliere Zaffini “Area Vasta 2” Interrogazione n. 981 del consigliere Bucciarelli “Sede ASUR di Fabriano” Interrogazione n. 1021 del consigliere Latini “Asur Marche – trasferimento sede” (le mozioni n. 289, 375, 406 e le interrogazioni n. 663, 653, 738, 981 e 1021 sono abbinate) 10) Mozione n. 442 del consigliere Acquaroli “Difesa della sanità maceratese” 11) Mozione n. 237 del consigliere Latini “Impianto stoccaggio Gas – Comune di San Benedetto del Tronto” Mozione n. 358 della consigliera Romagnoli “Impianto stoccaggio gas naturale giacimento denominato Palazzo Moroni – Comune di Sant’Elpidio a Mare” Interrogazione n. 811 del consigliere Latini “Sant’Elpidio a Mare – costruzione centrale di stoccaggio” (le mozioni n. 237, 358 e l’interrogazione n. 811 sono abbinate) 12) Mozione n. 377 del consigliere Silvetti “Interventi per malati celiachia” 13) Mozione n. 379 del consigliere Latini “Spending review Regione Marche” Mozione n. 383 del consigliere Massi “Ricognizione per uno spending review degli Enti/ Società/ Agenzie/ Associazioni partecipate della Regione Marche” (le mozioni n. 379 e 383 sono abbinate) 14) Mozione n. 152 del consigliere Silvetti “Contrabbando animali d’affezione” 15) Mozione n. 120 del consigliere Cardogna “Adesione all’appello del Presidente on. Giorgio Napolitano promosso dall’associazione Avviso Pubblico e Libera per sollecitare interventi di contrasto alla corruzione” 16) Mozione n. 381 del consigliere Solazzi “Solidarietà al popolo siriano” Mozione n. 362 dei consiglieri Busilacchi, Giancarli, Ortenzi, Perazzoli “Emergenza umanitaria in Siria” (le mozioni n. 381 e 362 sono abbinate) 17) Mozione n. 30 dei consiglieri Marinelli, Massi, Acquaroli “Disservizi del servizio ferroviario nella Provincia di Macerata” Mozione n. 351 del consigliere Sciapichetti “Situazione del sistema

redazione@laltrogiornale.it

ferroviario nella Provincia di Macerata” Mozione n. 400 del consigliere Bugaro “Indennizzo a favore dei pendolari che hanno subito disagi e ritardi causati da disservizi dei treni nella Regione Marche” Interrogazione n. 308 del consigliere Acquaroli “Situazione del trasporto ferroviario” Interrogazione n. 405 dei consiglieri Marinelli, Massi “Gravi disservizi nelle linee ferroviarie delle Marche” Interrogazione n. 484 del consigliere Marinelli “Treni fantasma, ennesimi disservizi sulla tratta Civitanova – Macerata Interrogazione n. 544 del consigliere Pieroni “Stato di salute delle linee ferroviarie del fabrianese” Interrogazione n. 330 del consigliere Latini “Situazione trasporti ferroviari – Fabriano” Interrogazione n. 518 del consigliere Latini “Dismissione linee ferroviarie Fabriano – Pergola e Civitanova – Albacina” Interrogazione n. 614 del consigliere Latini “Trenitalia – tagli ai trasporti ferroviari” Interrogazione n. 668 del consigliere Pieroni “Disservizi Gruppo FS e Trenitalia durante l’emergenza neve” Interrogazione n. 673 del consigliere Latini “Trenitalia – disagi e disservizi” Interrogazione n. 686 del consigliere Latini “Disservizi del trasporto ferroviario periodo neve” Interrogazione n. 808 del consigliere Giancarli “Malfunzionamento linea ferroviaria Fabriano – Civitanova Marche” (le Mozioni n. 30, 351, 400 e le interrogazioni n. 308, 405, 484, 544, 330, 518, 614, 668, 673, 686 e 808 sono abbinate) 18) Mozione n. 315 del consigliere Latini “Soppressione dei piccoli tribunali, delle sezioni distaccate dei Tribunali e degli uffici periferici dei Giudici di Pace nella Regione Marche” Mozione n. 337 della consigliera Giorgi “Soppressione del Tribunale di Camerino” Mozione n. 346 del consigliere Sciapichetti “Soppressione del Tribunale di Camerino” Mozione n. 354 dei consiglieri Foschi, Ricci “Tribunale di Urbino e sua circoscrizione esclusiva” Mozione n. 363 del consigliere Latini “Camerino, soppressione Tribunale” Mozione n. 367 dei consiglieri Marinelli, Acquaroli, Massi “Tribunale di Camerino e sezione distaccata di Civitanova” Interrogazione n. 862 dei consiglieri

Marinelli, Acquaroli, Massi “Revisione della geografia giudiziaria delle Marche” Interrogazione n. 868 del consigliere Marangoni “Illogica soppressione del Tribunale di Camerino” Interrogazione n. 922 del consigliere Latini “Accorpamento tribunali – gravi disservizi” Interrogazione n. 930 del consigliere Latini “Fano – chiusura tribunale” Risoluzione n. 56 dei consiglieri Giorgi, Sciapichetti “Soppressione Tribunale di Camerino” (le mozioni n. 315, 337 , 346, 354, 363, 367 e le interrogazioni n. 862, 868, 922 e 930 sono abbinate) 19) Mozione n. 305 dei consiglieri Busilacchi, Ricci, Badiali, Giancarli “Riqualificazione attività Fincantieri e costruzione di navi gasiere” Mozione n. 240 del consigliere Bucciarelli “Situazione Fincantieri” Interrogazione n. 334 del consigliere Latini “Grave crisi della Fincantieri di Ancona” Interrogazione n. 843 del consigliere Latini “Grave crisi Fincantieri” Interrogazione n. 1054 del consigliere Latini “Situazione Fincantieri – prospettive future della cantieristica” (le mozioni n. 305, 240 e le interrogazioni n. 334, 843 e 1054 sono abbinate) 20) Mozione n. 302 del consigliere Zaffini “Invito al Ministro del Lavoro e al Ministro delle Finanze per introdurre una regolamentazione dell’esercizio della prostituzione” 21) Mozione n. 319 del consigliere Sciapichetti “Riorganizzazione degli Uffici postali nelle Marche” Mozione n. 322 del consigliere Marangoni “Assurda soppressione degli uffici postali di Sforzacosta, Piediripa, Montecassiano” Mozione n. 395 del consigliere Latini “Fossombrone chiusura uffici postali” Interrogazione n. 864 del consigliere Latini “Marotta, Ufficio Postale” (le mozioni n. 319, 322 e 395 e l’interrogazione n. 864 sono abbinate) 22) Mozione n. 247 dei consiglieri Marinelli, Massi “Avvio dello studio randomizzato su Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale (CCSVI) e sclerosi multipla (SM) Interrogazione n. 368 del consigliere Latini “Trattamento della CCSVI (Insufficienza Venosa Cronica CerebroSpinale richiesta diagnosi e trattamento via SSN) Interrogazione n. 379 del consigliere Acquaroli “ Progetto Diagnostico Sclerosi multipla e CCSVI (Chronic cerebro spinal venous insufficiency)


www.laltrogiornale.it

Domenica 24 Febbraio

l’Altro giornale

5

LA REGIONE

IL PROGETTO

Niente sciopero, raggiunta l’intesa sui trasporti sanitari Mezzolani: “Confronto positivo”. Mezzabotta: “Certezze per le associazioni” ANCONA Accordo raggiunto e sospensione dei servizi revocata. La Regione Marche e l’Anpas hanno sottoscritto l’intesa sui trasporti sanitari. La firma è arrivata alla ripresa del lungo confronto avviato nella giornata di ieri. Erano presenti l’assessore regionale alla Salute, Almerino Mezzolani; Pierluigi Gigliucci, dirigente del servizio Sanità; Piero Ciccarelli, direttore dell’Asur; il presidente Anpas Marche, Massimo Mezzabotta; il direttore Anpas Marche, Alfonso Sabatino. La Regione ha accolto un “addendum” – condiviso da tutte le associazioni all’intesa siglata nei giorni scorsi dalla Croce Rossa e dalle Misericordie. L’integrazione, proposta e firmata con l’Anpas, chiarisce e completa alcuni punti dell’intesa che riguardano il rimborso delle spese sostenute, i debiti residui, il calcolo delle prestazioni, l’incremento del tetto di spesa, la documentazione dei costi sostenuti, gli acconti mensili. “Il confronto è avvenuto in un clima sereno e collaborativo – sottolinea

l’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani - Abbiamo accolto le indicazioni dell’Anpas in quanto completano e dettagliano ulteriormente l’Accordo già sottoscritto. “Credo che insieme abbiamo fatto un ottimo lavoro per valorizzare l’operatività del volontariato e tutelare i cittadini. Regione e Associazioni di volontariato hanno condiviso lo stesso obiettivo che mira a garantire la sostenibilità del sistema dei trasporti sanitari, riconoscendo il ruolo essenziale svolto dall’associazionismo in questo settore”. “È un accordo che deve fornire certezze per le Associazioni di volontariato che, con grande senso di responsabilità e in sintonia con i loro principi fondanti – afferma il presidente Mezzabotta continuano a garantire un sistema di trasporto sanitario economicamente sostenibile e di eccellenza, pur a fronte di ristrettezze economiche”. A seguito dell’intesa raggiunta, l’Anpas ha revocato la sospensione dei servizi. Non ci saranno, quindi, interruzioni nei servizi di emergenza e in quelli sanitari.

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione libera per il territorio e la sua gente redazione@laltrogiornale.it


6

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI ANCONA

ELEZIONI/1

Sono 76.633 gli anconetani chiamati oggi e domani alle urne ANCONA Sono 76.633 gli anconetani che voteranno per la Camera (71.328 al Senato) oggi e domani alle elezioni Politiche. I “numeri” di questa tornata elettorale parlano di 35.833 elettori maschi e di 40.800 femmine che andranno a votare in 100 seggi ordinari (più sei speciali): tra questi, bisogna ricordare che sono cambiate le collocazioni dei seggi alle scuole

ex Savoia e Antognini. Tutti coloro che votavano in questi due plessi, possono consultare le pagine sulle elezioni che trovano su www.comune.ancona.it per conoscere le nuove sedi. Oggi e domani voteranno elettori centenari – saranno 54, di cui 40 donne e 14 uomini – ed elettori al debutto: saranno 119 (60 ragazzi e 59 ragazze) che eserciteranno per la prima volta il diritto-dovere di

scegliere i propri rappresentanti in Parlamento. Saranno invece 4184 i cittadini iscritti anagrafe delle persone residenti all’estero che votano all’estero per corrispondenza oltre a quelli – sono appena 13 – che votano all’estero per corrispondenza in quanto temporaneamente fuori dall’Italia per ragioni di servizio o missioni internazionali (Decreto-legge 18 dicembre 2012, n. 223).

Si ricorda a tutti i cittadini di controllare la propria tessera elettorale, che potrebbe aver completato gli spazi a disposizione per i timbri: in questo caso, è necessario ritirarne una nuova all’Ufficio elettorale del Comune che sarà aperto anche nei giorni delle elezioni. Per tutte le informazioni utili sul voto, nella home page del sito del comune è stata allestita una pagina dedicata.

Da domenica 3 marzo sarà possibile vedere il sistema di fortificazioni di Ancona Si comincia con il primo percorso: Pietralacroce, da Forte Altavilla a Forte Garibaldi

Riprendono le visite al Campo trincerato ANCONA Riprendono domenica 3 marzo le visite guidate e gratuite al “Campo trincerato” (il sistema di fortificazioni della città), a cura del settore Attività culturali – Turismo del Comune che ha affidato il servizio alla cooperativa Artes. Come si ricorderà l’iniziativa, avviata lo scorso giugno, era stata promossa e curata da quattro associazioni cittadine e le visite guidate si svolgevano il sabato pomeriggio. Ora, nel prossimo mese di marzo, si terranno invece tutte le domeniche, a partire dalle 9,30, per i quattro itinerari previsti (da aprile solo due volte al mese perché il programma si

integrerà con le visite guidate all’Ancona greca e romana). Si comincia con il primo percorso,

Cronista per un giorno

“Pietralacroce, da Forte Altavilla e Forte Garibaldi”, con appuntamento alle 9,30

all’ingresso del Forte Altavilla (il 3 marzo); il secondo, “Colle Astagno, dalla Cittadella alla

Lunetta Santo Stefano”, appuntamento in piazza san Gallo (il 10 marzo); “Fronte del porto, da Porta Pia alla Lanterna”, appuntamento a Porta Pia (il 17 marzo) e, infine, “Monte Cardeto, dal Forte Cardeto al Forte Cappuccini”, appuntamento a piazzale Martelli, di fronte all’ingresso della Caserma Villarey (il 24 marzo). Per prenotarsi: e-mail prenotazioniartes@gmail.com oppure telefonicamente al 339.8365480 (solo nel pomeriggio). Informazioni anche in Comune: turismo@comune.ancona.it e nel sito www.comune.ancona.it/ turismo/it.

Le visite alle fortificazioni cittadine – alle quali hanno partecipato quasi mille persone lo scorso anno – rientrano nel programma di iniziative volte alla riscoperta del patrimonio storico cittadino avviato dal settore Attività culturali – Turismo del Comune. Come noto la città vanta una formidabile cinta difensiva realizzata a partire dal 1860 (con l’ingresso delle Marche nel Regno d’Italia), su ordine del colonnello Giuseppe Morando, di fatto colui che ha tracciato la pianta urbanistica della città moderna. ---------------------Nella foto Forte Altavilla a Pietralacroce

Segnala ciò che non va nel tuo quartiere

Invia testi e foto a:

redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

7

LA PROVINCIA DI ANCONA

ELEZIONI/2

Sono 31.141 i cittadini di Jesi che voteranno oggi e domani JESI Sono 31.141 - di cui 14.737 maschi e 16.404 femmine - gli elettori di Jesi chiamati alle urne per le elezioni politiche di oggi e domani. Di questi 2.141 hanno meno di 25 anni e dunque voteranno solo per la Camera. I neodiciottenni sono 245 (136 maschi e 109 femmine). il voto si esercita in uno dei 42 seggi distribuiti sul territorio comunale. Sede e numero del seggio sono indicati nella scheda elettorale. Le persone che hanno smarrito la tessera elettorale potranno richiedere un duplicato presentando una autodichiarazione attestante lo smarrimento presso l’Ufficio Elettorale ubicato in via Mura Occidentali 5 (sede Anagrafe),

aperto nella giornata di oggi dalle 8 alle 22 e nella giornata di domani dalle 7 alle 15. Stesso ufficio e stessi orari sono di riferimento per coloro - tra neodiciottenni o

immigrati a Jesi da altri Comuni che non avessero ancora ricevuto la tessera elettorale. Come ad ogni consultazione elettorale, anche quest’anno il

Comune di Jesi garantirà il trasporto gratuito da casa al rispettivo seggio elettorale per le persone con comprovati problemi di deambulazione.

Il servizio, corredato da apposita sedia a rotelle, viene svolto attraverso un minibus appositamente attrezzato nei giorni di domenica e di lunedì.

Il servizio potrà essere richiesto previa prenotazione telefonica allo Sportello unico servizi (tel. 0731 538249), aperto nelle giornate del voto (oggi e domani) durante l’orario di svolgimento delle operazioni di voto. Nel sito internet comunale all’indirizzo www.comune.jesi.an.it si possono trovare tutte le ulteriori informazioni per il voto. La comunicazione dei risultati avverrà con le seguenti modalità: l’affluenza alle urne sarà disponibile a far data da domenica sul sito web del Comune. I risultati elettorali saranno visibili su uno schermo in piazza della Repubblica e sul sito web del Comune a far data dalle ore 16 di domani.

Doppio spettacolo proposto a Jesi dalla compagnia teatrale El Passì

“Que s’ha da fa pé campà! JESI La compagnia teatrale El Passì di Jesi presenta lo spettacolo “Que s’ha da fa pé campà!. Si tratta di una commedia brillante, in due atti, in vernacolo jesino. Lo spettacolo sarà proposto al Teatro G.B. Pergolesi di Jesi sabato 2 marzo, alle ore 21,15 e domenica 3 marzo, alle ore 17,15. Personaggi e interpreti: Pacì (Mauro Rosati), Tarcì (Roberto fava), Terè (Laura Pigliapoco), Luciola (Carolina Trillini), Rosina (Agnese Testadiferro), Gigio (Rossano Cerioni), Don Felì (Michele Cardinali), Santa (Maria Carla Cesaroni), Adelina (Oriana

Bolletta), Pasqualina (Maria Giannetta Grizi), Dott.sa Tachi (Stefania Sanviti). La regia è di Walter Ricci. Presentatrice: Stefania Sanviti; progetto scenico: Mauro Rosati; allestimento scenico El Passì; tecnici audio e luci: Roberto Trillini e Maurizio Marzioni; costumi, acconciature e trucco: Look Donna di Oriana ferretti. Info: www.elpassi.it DU’ PAROLE SULLA COMMEDIA È una ricostruzione storica puntuale della fine degli anni 50 lo spettacolo che quest’anno “El Passì” porta in scena al Pergolesi per la X Rassegna Teatrale “Lo

Sberleffo”. Liberamente adattata dal lavoro dello scrittore Claudio Conti “Era vecchiu… eppure fera!”, la vicenda si svolge per la precisione nel 1958 nelle campagne dei dintorni di Jesi e racconta le fatiche e la genuinità dei contadini di quel tempo, alle prese col duro lavoro dei campi e con i guadagni che non bastano mai. Per realizzare questa commedia gli attori de “El Passì” si sono avvalsi della collaborazione di veri testimoni del periodo, riuscendo a cogliere sentimenti ed emozioni di un’epoca oramai così lontana. E quasi con stupore hanno potuto respirare quello spirito di

apertura e collaborazione tra famiglie, tra vicini di casa, quel sano fermarsi a condividere la quotidianità, a chiacchierare insieme senza essere schiavi dell’orologio, che oggi proprio non ci sono più, presi come siamo dalla fretta e dagli impegni. Il tutto incorniciato dentro una bella vicenda comica, intrecciata quanto basta per assicurare colpi di scena, risate pulite e divertimento. Il tutto per la regia del preparatissimo Walter Ricci. Come sempre, quindi, un avvenimento da non perdere. Teatro Pergolesi: sabato 2 e domenica 3 marzo

Cronista Segnala ciò che per un giorno non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a:

redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


8

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI ANCONA

IL CONVEGNO

Ancona ha ricordato Stracca padre del diritto commerciale ANCONA Si è svolto giorni orsono presso la Loggia dei Mercanti di Ancona il convegno su Benvenuto Stracca “Ex Antiquitate Renascor”. L’evento si è potuto tenere grazie all’impegno di Giovanni Mauro, patron della storica G & G Mauro agenzia marittima arrivata ormai alla terza generazione. La riuscita di eventi di questo genere ha necessariamente bisogno del supporto degli Enti e delle Istituzioni e tanto è stato fatto anche dalla Camera di Commercio di Ancona, dagli ordini degli Avvocati e dei Commercialisti della Provincia di Ancona, dalla Fondazione Storia Patria per le

Marche, dalla Fondazione Mansutti di Milano e dall’Istituto Superiore Vanvitelli - Stracca – Angelini. La giornata dei lavori è stata divisa in due sessioni. Nella prima, con un taglio più storico – sociale, vi è stato l’intervento del Presidente della Camera di Commercio Rodolfo Giampieri (ente che già dal 2009 ha dedicato una sala di formazione presso la sua sede al giurista anconetano). E’ stata poi la volta dello studioso anconetano Prof. Alessandro Mordenti ex docente universitario ed ex direttore dell’Archivio di Stato di Ancona che ha preceduto l’intervento della Dott.ssa Marina

Bonomelli della Fondazione Mansutti che include, all’interno della propria biblioteca, ben otto edizioni di lavori di Benvenuto Stracca fra cui un’edizione del 1553 del suo lavoro principale il “De Mercatura” e un’edizione del 1569 del “Tractatus de assecurationibus”. Ha chiuso i lavori della sessione mattutina, la Prof.ssa Paola Guidi dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Vanvitelli - Stracca – Angelini. Nonostante l’importanza dei relatori che li avevano preceduti, proprio gli studenti hanno presentato in chiusura un lavoro molto interessante, attualizzando

gli argomenti, coinvolgendo gli oltre 150 partecipanti e dando pienamente significato a questa fase mattutina dell’incontro che era proprio quella di far riscoprire ai più giovani cittadini di marchigiani la figura del padre del diritto commerciale. Nel pomeriggio si è dato al convegno un taglio ancor più scientifico, quando hanno fatto gli interventi, il presidente dell’Ordine degli Avvocati della Provincia di Ancona Avv. Giampiero Paoli e quello dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ancona Dott. Stefano Coppola.

“Ringrazio Giovanni Mauro, novello mecenate rinascimentale – ha detto il Presidente Giampiero Paoli - che ha ideato prima, studiato poi e organizzato infine a sue spese questo evento per ricordare, o meglio far conoscere, questo nostro illustre concittadino, giustamente definito come il padre del diritto commerciale. “Tantissimi anconetani sanno, infatti, che esiste una P.zza Stracca e un istituto scolastico, intitolato a Benvenuto Stracca, ma non conoscono la grandezza e soprattutto l’originalità dell’opera di questo personaggio. Ricordo che grazie a Stracca è sorta

in Ancona la prima Università di studi (Studium generale cuius que facultatis ed scientiae = facoltà di diritto canonico e diritto civile). E’ stato poi il momento Prof. Marco Moroni che ha realizzato un intervento impeccabile atto a inquadrare storicamente la successiva trattazione. Hanno chiuso gli interventi i maggiori esperti al mondo delle opere del giurista anconetano ovvero, il Prof. Vito Piergiovanni dell’Università di Genova e il Prof. Gian Savino Pene Vidari dell’Università di Torino, i quali hanno fatto una dissertazione tecnica sugli scritti di Benvenuto Stracca.

L’Università della Terza Età di Fabriano ha portato in scena “E’ morto zio Giovannino”

Spettacolo in vernacolo per sorridere di DANIELE GATTUCCI FABRIANO L’Università della Terza Età di Fabriano, saluta il carnevale con vigorosa e conviviale allegria. Gli studenti e le studentesse dell’Università hanno portato in scena, al Teatro di San Biagio e Romualdo, una stringata ma divertente scenetta in vernacolo fabrianese. “E morto zio Giovannino” il titolo del “corto” preparato dagli “allievi”, con autrici e protagoniste Maria Riganelli, presidente onoraria, Pina Baldasserini Ciambricco e il neo-attore Adelelmo Tiberi, diretti della maestra di teatro Ileana Rossi. L’esilarante “compagnia” ha regalato

momenti di vera ilarità, strappando applausi a scena aperta in sala. Alla rappresentazione hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore Claudio Alianello, “rispondo volentieri ai vostri inviti - ha dichiarato - perché trovo sempre un’accoglienza garbata e piena di calore, oltre a sorprese di questo tipo che esaltano le capacità espressive degli scolari”. Ad allietare il pomeriggio, tanti dolci preparati dalle signore che assiduamente frequentano le lezioni: castagnole, frappe, arancetti, ciambelline, crostate, in pratica, tante gustose specialità. Anche il personale del Direttivo si è prodigato nella distribuzione delle leccornie indossando piccoli segni di costumi carnevaleschi che hanno

continuato a mantenere forte questo momento di gaudio festoso e ricco d’ilarità. Non meno gradito, rispetto all’intera circostanza, il saluto del sindaco Giancarlo Sagramola, che ha avuto modo di “addolcire” il palato, con un “zuccheroso intervallo tra i tanti gravosi impegni”. Tutti piacevolmente divertiti: dirigenti, studenti e insegnanti dell’Università della Terza Età, hanno fatto sera, chiudendo il Carnevale 2013. “Queste occasioni” ha commentato la presidente Mina Fortunati “evidenziano la validità dell’Università, che avvicina persone di diverse fasce d’età, aiuta a combattere la solitudine, mantiene attiva la mente e fa crescere la voglia di conoscere”.

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

9

LA PROVINCIA DI ANCONA

EDILIZIA

Gli imprenditori decisi a reagire per superare il momento difficile OSIMO “Dobbiamo avere coraggio”. Questo è il motto riassuntivo della manifestazione svoltasi ad Osimo, presso la sala convegni dell’Astea, ed organizzata dal consigliere regionale Latini e dal circolo culturale+76. Una platea numerosa del grande mondo dell’edilizia: imprese di costruzioni, professionisti (architetti, ingegnieri, geometri, geologi) artigiani, aziende di impiantistica, agenti immobiliari, associazioni di categoria e sindacati hanno partecipato alla manifestazione “Protesta e proposte” a sostegno del settore edile. Una manifestazione provocatoria rivolta ai tanti politici che in questi momenti sono impegnati a proclamare programmi elettorali bizzarri e fantasiosi molto distanti dalla concretezza e dalle necessità

impellenti degli imprenditori e dei lavoratori. Esausti e sfiduciati dall’atteggiamento del Governo, il mondo imprenditoriale si è definito “siamo morti che camminiamo”, ma allo stesso tempo vogliono reagire con determinazione. Accolte con enfasi le provocazioni del presidente regionale ANCE Massimo Ubaldi: - la crisi di questo settore nelle Marche è più forte che nel resto del Paese e le politiche regionali sono poco attente, le banche agiscono in maniera scorretta e la pubblica ammninistrazione paga le imprese ad oltre 230 giorni. Dobbiamo avere coraggio di metterci contro il sistema finanziario, di bloccare i pagamenti verso gli enti, insieme uniti e coesi. Costi troppo ingenti derivanti da un burocrazia soffocante,

denuncia un professionista, mentre il Presidente Regionale del sindacato Filca cisl Massimo Giacchetti lancia l’ allarme disoccupazione che la crisi di questo settore ha prodotto ma ancora più preoccupante è il

collasso di professionalità altamente qualificate del manifatturiero che si stanno disperdendo e non sarà facile poi riformarle. Si associa a quanto detto anche il responsabile del settore della Confartigianato

David Francinella, difficile accesso al credito, pesanti costi della burocrazia, mancanza di liquidita, mancanza di competitività sono i maggiori problemi dei loro associati. Un atto legislativo sarà formulato i prossimi giorni dal

consigliere regionale Latini che racchiuderà tutte le proposte rappresentate in questo incontro, nella convinzione che senza una ripresa delle costruzioni non ci potrà essere una ripresa dell’economia nel suo complesso.

Dall’intesa tra nove imprese dell’entertainment è nato il Gis (Gruppo imprenditori dello spettacolo)

I professionisti dello spettacolo uniti dalla Confartigianato ANCONA Un’intesa che fa spettacolo. Nasce all’interno di Confartigianato Ancona il G.I.S. ovvero il Gruppo Imprenditori dello Spettacolo. Ne fanno parte 9 realtà anconetane che svolgono

attivamente il lavoro di produttori di spettacolo ed intrattenimento. Questa schiera di promoter e imprenditori lavora assiduamente gli artisti italiani più importanti fino a quelli più rilevanti nel panorama internazionale. Le finalità del gruppo si

individuano principalmente nel coordinamento generale dei tanti eventi di spettacolo ed intrattenimento che gli stessi imprenditori producono sul territorio comunale e provinciale. Così da costituire una rete di imprese che collaborino a pieno

titolo per la valorizzazione del territorio stesso che ospita le numerose iniziative, del turismo e del suo indotto. Per presentare in maniera adeguata il Gruppo Imprenditori dello Spettacolo di Confartigianato, i suoi componenti, obiettivi e

finalità è indetta una conferenza per martedì 26 febbraio, alle ore 12, presso la Sala Giunta del Centro Direzionale Confartigianato di Ancona, in via Fioretti 2/a. Saranno presenti: Giorgio Cataldi, segretario provinciale

Confartigianato; Paolo Longhi, presidente comunale Confartigianato Ancona; Marco Pierpaoli, segretario comunale Confartigianato Ancona; Andrea Maccarone, presidente del G.I.S., promoter e imprenditore anconetano.

Mario Baffetti, presidente Confartigianato Osimo

Chiedi di ricevere ogni mattina

una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


10

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Cronista per un giorno Segnala ciò che non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a: redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

11

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

LA POLEMICA

“Controllo sulle commissioni d’esame? Siamo seri!” Sul concorso per ostetriche Area Vasta 2, Mezzolani replica al consigliere Zinni ANCONA “La direzione generale dell’Asur attende i risultati dell’indagine avviata dall’Autorità giudiziaria, ancora in fase istruttoria e adotterà gli eventuali provvedimenti che si renderanno necessari, non appena vi sarà un pronunciamento da parte del tribunale penale”. Lo assicura l’assessore regionale alla Salute, Almerino Mezzolani, in merito all’indagine sul concorso pubblico per l’assunzione di ostetriche presso l’Area Vasta 2 di Senigallia. “A oggi, infatti – evidenzia l’assessore - è stato notificato agli interessati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, che non può certo essere scambiato per un provvedimento di condanna. È quindi strumentale la richiesta del consigliere regionale Zinni di dimissioni dell’assessore alla Sanità e del direttore generale Asur Ciccarelli, con la paradossale motivazione che sarebbe mancata

una prevenzione politica del fatto illecito. Ma è esattamente questo che non può e non deve avvenire, e non è sicuramente avvenuto, nel fatto in questione. “I concorsi sono gestiti in totale autonomia da commissioni tecniche, costituite secondo norme di legge. Se i componenti di queste commissioni commettono illeciti, ne rispondono personalmente”. Conclude Mezzolani: “Le affermazioni di Zinni sono veramente sconcertanti. Secondo la sua opinione, l’assessore dovrebbe dimettersi per non aver prevenuto politicamente il supposto fatto illecito. Quindi un assessore dovrebbe esercitare un controllo preventivo, politico, sulle Commissioni di esame. In forza di quali normative e con quali strumenti dovrebbe effettuarlo? Siamo seri! Sul fatto specifico ci sono le indagini in corso, gli interessati avranno modo di

LA VISITA

Alla scoperta della Mole Vanvitelliana

L’assessore regionale Almerino Mezzolani replicare alle accuse e, al termine dell’eventuale giudizio, l’Asur adotterà i provvedimenti che si renderanno necessari, in coerenza con le conclusioni del procedimento. Questa è la

garanzia politica che il sottoscritto fornisce, nel rispetto totale del lavoro della magistratura e dei diritti degli indagati a dimostrare la legittimità dei propri comportamenti”.

SENIGALLIA È fissata per il pomeriggio di venerdì 15 marzo, la prima uscita stagionale proposta dal Circolo di Iniziativa Culturale di palazzo Mastai e da “Sestante”. La meta è ravvicinata: la settecentesca Mole Vanvitelliana di Ancona, la circostanza è di riguardo: la mostra antologica “TRUBBIANI. DE RERUM FABULA” dell’immaginoso e sempre superlativo scultore che ha lasciato traccia indelebile nella città dorica. La mostra, che col Comune è promossa dal Museo Tattile Omero per offrire al visitatore il piacere di “vedere e toccare”, propone 160 opere - tra sculture, ambientazioni, disegni e pirografie, datate tra il 1965 e il 2008 - che distribuite nelle sale espositive compongono una “laica rappresentazione” dalle movenze teatrali.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


12

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’AGENDA DI SENIGALLIA Municipio: Piazza Roma, 8 Tel: 071.66291 - 071.6629311 Fax: 071.6629377 www.comune.senigallia.an.it sindaco@comune.senigallia.an.it segreteria.sindaco@comune.senigallia.an.it Ufficio relazioni con il pubblico Tel: 800.211.537 – 071.6629328 relazioni.pubbliche@comune.senigallia.an.it Biblioteca comunale Antonelliana Tel: 071.6629302 biblioteca@comune.senigallia.an.it Biblioteca Luca Orciari Marzocca Tel: 071.698046 Servizio verde ambiente Tel: 071.6629216 – 071.6629285 Servizio rifiuti ingombranti Tel: 071.63990 Segnalazione guasti Enel Tel: 803.500 Ufficio Iat: Via Manni, 7 Tel: 071.7922725 iat.senigallia@provincia.ancona.it Infocittà: Via Manni, 7 Tel: 071.6629328 infosenigallia@comune.senigallia.an.it Associazione Alberghi e Turismo Tel: 071.65343

Polizia di Stato : 113 Carabinieri: 112 Vigili del fuoco: 115 Guardia di finanza: 117 Corpo forestale: 1515

Emergenza sanitaria: 118 Viaggiare informati: 1518 Telefono azzurro: 19696 Antiviolenza donna: 1522 Soccorso Aci: 116 Soccorso in mare: 1530

INFORMAZIONI TURISTICHE Ancona / Sistema museale della Provincia Tel: 800.439.392 Ancona / Turismo Regione Marche Tel: 800.222.111 Ancona / Museo archeologico delle Marche Tel: 071.202602 Castelfidardo / Museo della fisarmonica Tel: 071.7808288 accordionsmuseum@tiscali.it Castelfidardo / Museo del Risorgimento Tel: 071.7206592 castelfidardo@italianostra.org Castelleone di Suasa / Parco archeologico Tel: 071.966524

Fabriano / Museo della carta Tel: 0732.709297 Genga / Grotte di Frasassi Tel: 0732.90090 Jesi / Pinacoteca comunale Tel: 0731.538342 – 0731.538343 Loreto / Basilica della Santa Casa Tel: 071.750561 Numana / Antiquarium statale Tel: 071.9331162 Pergola / Museo dei Bronzi dorati Tel: 0721.734090 – 0721.7373271 Recanati / Casa natale di Giacomo Leopardi Tel: 071.7573380

info@assalbesenigallia.it info@senigalliahotels.com www.senigalliahotels.com Asshotel Confesercenti Tel: 071.60174 Fax: 071.60170 senigallia.confesercentimarche@gmail.com Assindustria Ancona Tel: 071.2904850 amb-ter@assindan.it Assocamping Confesercenti Tel: 071.60174 Fax: 071.60170 senigallia.confesercentimarche@gmail.com Union Camping Tel: 071.2291335 Pro Loco Tel: 333.4769657 www.prolocosenigallia.it info@prolocosenigallia.it Ospedale Tel: 071.79091 (centralino) Stazione ferroviaria Tel: 071.64313 Aeroporto delle Marche Falconara Tel: 071.28271 Bus Tel: 071.7922737

Taxi Tel: 071.64946 Ufficio postale Tel: 071.7918011 Ufficio postale Marzocca Tel: 071.7990136 Protezione civile Tel: 071.6629386 Croce Rossa Tel: 071.64354 – 071.65632 Commissariato di polizia Tel: 071.791061 Polizia stradale Tel: 071.7930118 Carabinieri Tel: 071.662900 Carabinieri Marzocca Tel: 071.69025 Guardia di finanza Tel: 071.60633 Vigili del fuoco Tel: 071.7922124 Ufficio locale marittimo Tel: 071.64780 Polizia municipale: Piazza Garibaldi, 1 Tel: 071.6629288 Polizia municipale Marzocca Tel: 071.7990108

LE FARMACIE

San Marcello / Museo del telefono Tel: 0731.267014 museidascoprire@libero.it Serra dé Conti / Museo arti monastiche Tel: 0731.871711 Tolentino / Basilica di San Nicola Tel: 0733.976311 www.sannicoladatolentino.it agostiniani@sannicoladatolentino.it Urbino / Palazzo Ducale Tel: 0722.322625 Urbino / Terre ducali Tel: 0721.371304 www.cbterreducali.it

Avitabile Andrea - Via Capanna, 58 – Tel: 071.7924542 - 071.4608039 Comunale 1 - Largo Puccini, 5 – Tel: 071.60021 Comunale 2 - Piazzale Michelangelo, 10 – Tel: 071.6610116 Domenici Robertucci Giuseppina - Via R. Sanzio, 248 – Tel: 071.7923476 Filippini Silvia Carotti - Via Piave, 1 – Tel: 071.64223 Fulvi Marco - Via Po, 119 – Tel: 071.7920685 Guidi Mattutini - Via Garibaldi, 5 - Marzocca - Tel: 071.69100 Landi Loretta - Via Copernico, 46 – Tel: 071.698372 Manocchi Francesca - Piazza Roma, 13 – Tel: 071.60197 Paolucci Francesca - Via Cavour, 8 – Tel: 071.659754 Pichi Maria Vittoria - Corso II Giugno, 40 – Tel: 071.60819 Succursale estiva - Lungomare Alighieri, 63 – Tel: 071.63607 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------OGGI E’ DI TURNO: Comunale 1 - Largo Puccini, 5 – Tel: 071.60021

MUSEI & MONUMENTI Museo di arte moderna e dell’informazione Via Pisacane Tel: 071.60424 www.musinf.it info@musinf.it Museo di storia della mezzadria Sergio Anselmi Strada comunale delle Grazie, 2 Tel: 071.7923127

Fax: 071.7927684 m.storiamezzadria@libero.it Museo Pio IX Via Mastai, 14 Tel: 071.60649 palazzomastai@pionono.it beni.culturali@comune.senigallia.an.it Pinacoteca di arte sacra Piazza Garibaldi, 3 Tel: 071.65758

diocesi@senigallia.chiesacattolica.it beni.culturali@comune.senigallia.an.it Area archeologica La Fenice Viale Leopardi Tel. 071.6629203 Rocca Roveresca Piazza del Duca Tel: 071.63258 beni.culturali@comune.senigallia.an.it roccaroveresca.senigallia@beniculturali.it

Chiesa della Croce Via Gherardi Tel: 071.64977 Palazzetto Baviera Piazza del Duca Tel: 071. 6629266 beni.culturali@comune.senigallia.an.it Palazzo del Duca Piazza del Duca Tel: 071.6629348

Chiedi la tua copia gratuita

a info@laltrogiornale.it Ti sarà inviata ogni mattina redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

13

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

TURISMO

La Terra del Duca alla conquista del mercato turistico europeo Dopo la Bit di Milano il circuito è stato presentato alla Free di Monaco la fiera delle vacanze più grande e importante della Germania del Sud SENIGALLIA Da Milano a Monaco. Prosegue il viaggio de La Terra del Duca, il circuito turistico composto dalle città di Senigallia, Urbino, Gubbio e Pesaro che, dopo il grande interesse suscitato alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, ha partecipato alla manifestazione fieristica internazionale F.RE.E di Monaco di Baviera. L’Enit e la Regione Marche hanno infatti organizzato a Monaco una conferenza di presentazione degli itinerari nella Terra Del Duca alla quale hanno partecipato giornalisti specializzati ed operatori turistici internazionali. A rappresentare le città della Terra Del Duca, oltre all’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Gubbio Marco Bellucci, c’era Maurizio Mangialardi, Sindaco del Comune di Senigallia, Ente

capofila del progetto. Alla conferenza erano presenti anche il Console Generale d’Italia a Monaco Filippo Scammacca del Murgo ed il Direttore Enit per i paesi in lingua tedesca Riccardo Strano. “Quello che vi presentiamo - ha sottolineato il Sindaco nel suo intervento agli operatori turistici internazionali presenti - è un luogo speciale che racchiude tutta l’armonia dell’Italia, l’impronta di un buon vivere fondato su ritmi naturali, sulla bellezza dell’arte, sulla qualità dell’ambiente e sulla eccellenza dei prodotti enogastronomici. È un territorio collocato nel cuore della nostra penisola, a cavallo tra Marche e Umbria, che si estende dagli Appennini al litorale adriatico, tra morbide colline e città cariche di storia e di cultura come Urbino, Gubbio, Pesaro e

Senigallia. Si chiama Terra del Duca ed è caratterizzato dalla storica comune appartenenza all’antico Ducato di Montefeltro, già dominio prima dei Montefeltro e poi dei Della Rovere. E’ con orgoglio che possiamo dire come il circuito della Terra del Duca costituisce un’esperienza unica nel panorama dell’offerta

turistica italiana per la presenza di tante città ideali, plasmate dagli otto Duchi di Montefeltro e Della Rovere che la governarono dal 1375 al 1631. Città ideali significa luoghi belli, con un’altissima qualità della vita, attenti all’ambiente, alla cultura ed alla buona cucina. Mete davvero ideali per una vacanza emozionante”.

Il Sindaco Mangialardi ha ringraziato le Regioni Marche ed Umbria, i Sindaci delle altre città del circuito e l’assessore alla cultura di Urbino Lucia Pretelli che ha svolto un ruolo molto importante nell’elaborazione del progetto che ha ottenuto il finanziamento interregionale. La F.RE.E di Monaco di Baviera, che si svolge dal 20 al 24 febbraio 2013, è la fiera di servizi e prodotti turistici più grande della Germania del sud. Si tratta dunque di un’altra prestigiosa vetrina per far scoprire le meraviglie della Terra del Duca. Un viaggio emozionante ed emozionale che a Monaco di Baviera ha ottenuto un grande successo, grazie anche al bel video del regista senigalliese Lorenzo Cicconi Massi. Otto minuti di immagini poetiche alla scoperta di un paesaggio che ha fatto da sfondo ai capolavori della pittura

da Piero della Francesca a Leonardo da Vinci. Un ricco territorio tutto da scoprire dagli Appennini alle onde del mare Adriatico, tra specialità gastronomiche, spettacoli e tradizione. Dopo il video di Cicconi Massi è stato presentato anche un breve filmato dedicato alla Notte Bianca dei Bambini di Pesaro. Tutto nuovo anche il sito web del circuito (www.terradelduca.it). Una navigazione tra emozione e storia, fascino e curiosità, in un territorio così ricco di arte, natura, bellezza e sapori genuini. Uno strumento indispensabile per un Turismo 2.0, per organizzare e costruire itinerari su misura grazie alla straordinaria varietà di paesaggi e di arte che va da Gubbio alle spiagge di Senigallia e Pesaro passando per Urbino, patrimonio dell’umanità.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


14

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’AGENDA DELLA VALLE DEL MISA ARCEVIA Municipio: Corso Mazzini, 67 Tel: 0731.98991 Fax: 0731.9899226 www.arceviaweb.it info@arceviaweb.it Presidio sanitario Tel: 0731.9215 – 0731.9243 Ufficio turistico Tel: 0731.984561 Informagiovani Tel: 0731.984561 Biblioteca comunale Tel: 0731.984561 Pro Loco Tel: 0731.9127 www.prolocoarcevia.it info@prolocoarcevia.it Amici di Piticchio www.piticchio.it info@piticchio.it Museo archeologico Tel: 0731.9622 Raccolta di San Medardo Tel: 0731.9444 donsergiozandri@alice.it Raccolta di arte contemporanea Tel: 0731.984561 Carabinieri Tel: 0731.9227 – 0731.97262 Vigili del fuoco Tel: 0731.984526 Corpo forestale Tel: 0731.9291 Polizia municipale Tel: 0731.9899212 – 333.2767739 BARBARA Municipio: Via Castello, 4 Tel: 071.9674212 Fax: 071.9674065 www.comune.barbara.an.it protocollo@comune.barbara.an.it Pro Loco Tel: 335.6357786 proloco-barbara@libero.it Raccolta d’arte Tel: 071.9674213 Ufficio postale Tel: 071.9674674 Carabinieri Tel: 071.964332 BELVEDERE OSTRENSE Municipio: Corso Barchiesi, 22 Tel: 0731.617003 – 0731.617004 www.comune.belvedere.an.it Unione dei Comuni Tel: 0731.267022 Ufficio postale Tel: 0731.62288 Guardia medica Tel: 0731.267028 – 335.340886 Pro Loco Tel: 0731.617005 Museo dell’immagine postale

Tel: 0731.617003 Fax: 0731.617005 comune.belvedereostrense@regione.marche.it Carabinieri Tel: 0731.62016 – 0731.62966 Polizia municipale Tel: 0731.267022 – 338.8565034 CASTEL COLONNA Municipio: Piazza Leopardi, 3 Tel: 071.7957120 Fax: 071.7959567 www.comune.castel-colonna.an.it comune.castelcolonna@provincia.ancona.it Ludoteca Tel: 071.7958508 Ufficio postale Tel: 071.7958035 Discarica Tel: 071.7958301 Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7957135 CASTELLEONE DI SUASA Municipio: Piazza Principe di Suasa, 7 Tel: 071.966113 Fax: 071.966010 comune@castelleone.disuasa.it www.castelleone.disuasa.it Biblioteca comunale Tel: 071.966120 – 071.966113 Pro Loco Tel: 071.966770 www.prosuasa.it Consorzio Città romana di Suasa Tel: 071.966524 www.consorziosuasa.it Archeoclub Tel: 071.966048 Carabinieri Tel: 071.964332 Polizia municipale Tel: 071.966113 CORINALDO Municipio: Via del Corso, 9 Tel: 071.67782 Fax: 071.7978042 www.corinaldo.it comune.corinaldo@provincia.ancona.it Ufficio Turistico Tel: 071.67782 iat1@corinaldo.it Museo del costume Tel: 071.679043 Raccolta d’arte Claudio Ridolfi Tel: 071.679047 Biblioteca comunale Tel: 071.7976356 Pro Loco Tel: 071.679047 www.procorinaldo.it info@procorinaldo.it Carabinieri Tel: 071.67038 – 071.7976074

Polizia municipale Tel: 338.7195704 – 368.7471697 GENGA Municipio: Via Filippo Corridoni Tel: 0732.973014 Fax: 0732.973344 www.comunedigenga.it comune.genga@provincia.ancona.it Ufficio Turismo Tel: 0732.973014 www.turismo.comunedigenga.it info@turismo.comunedigenga.it Grotte di Frasassi Tel. 0732.90090- 0732.90080 www.frasassi.com grotte@frasassi.com Museo speleopaleontologico Tel: 0732.90241 Pro Loco Tel: 329.2611871 prolocogenga@gmail.com Carabinieri Tel: 0732.973015 – 0732.973349 Polizia municipale Tel: 0732.973297 MONTECAROTTO Municipio: Via Guglielmo Marconi, 11 Tel: 0731.89131 – 0731.89440 Fax: 0731.899046 www.comune.montecarotto.an.it info@comune.montecarotto.an.it Ufficio turistico Tel: 0731.89713 Biblioteca comunale Tel: 0731.889024 bibliotecamontecarotto@virgilio.it Ufficio postale Tel: 0731.899083 Pro Loco Tel: 0731.89305 proloco.montecarotto@libero.it Carabinieri Tel: 0731.89130 Polizia municipale Tel: 0731.703712 MONTEMARCIANO Municipio: Via Umberto I, 20 Tel: 071.9163310 Fax: 071. www.comune.montemarciano.ancona.it Biblioteca comunale Tel: 071.9158557 Pro Loco Tel: 071.9158813 prolocomontemarciano@libero.it Carabinieri Tel: 071.91501 – 071.9158867 Polizia municipale Tel: 071.9163372 MONTERADO Municipio: Piazza Roma 23 Tel: 071.7957135 Fax: 071.7957977 comune.monterado@provincia.ancona.it

www.comune.monterado.an.it Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7957135 pm.monterado@provincia.ancona.it MONTE SAN VITO Municipio: Via Giacomo Matteotti, 2 Tel: 071.7489321 Fax: 071.7489334 www.comune.montesanvito.an.it info@comune.montesanvito.an.it Biblioteca comunale Tel: 071.7489335 Ufficio turistico Tel: 071.7489337 ufficioturistico@comune.montesanvito.an.it Teatro La Fortuna Tel: 071.7489100 Carabinieri Tel: 071.740014 Polizia municipale Tel: 071.7489303 poliziamunicipale@comune.montesanvito.an.it MORRO D’ALBA Municipio: Piazza Romagnoli, 6 Tel: 0731.63013 – 0731.63000 Fax: 0731.63043 comune@comune.morrodalba.an.it www.comune.morrodalba.an.it Pro Loco www.promorro.it prolocomorrodalba@libero.it Museo della cultura mezzadrile Tel. 0731.63824 Archeoclub Tel: 0731.63050 Carabinieri Tel: 0731.63014 Polizia municipale Tel: 0731.267022 OSTRA Municipio: Piazza dei Martiri, 5 Tel: 071.7980606 Fax: 071.7989776 www.comune.ostra.an.it comune@comune.ostra.an.it Informazioni turistiche Tel: 071.7989080 Pinacoteca comunale Tel: 071.68343 Ufficio postale Tel: 071-.7980325 – 071.688336 Pro Loco Tel: 071.7989080 proloco.ostra@libero.it Croce Verde Tel: 071.7980220 Carabinieri Tel: 071.68053 Polizia municipale Tel: 071.7989890 OSTRA VETERE Municipio: Piazza Don Minzoni, 1

Tel: 071.965053 Fax: 071.964352 www.comune.ostravetere.an.it comune.ostravetere@provincia.ancona.it urp.ostravetere@provincia.ancona.it Museo civico parrocchiale Tel: 071.964369 seg.ostravetere@provincia.ancona.it Carabinieri Tel: 071.964332 Polizia municipale Tel: 071.965053 RIPE Municipio: Via Castello, 1 Tel: 071.7959201 Fax: 071.7958454 www.comune.ripe.an.it commune@comune.ripe.an.it Biblioteca comunale Tel: 071.7958633 Pro Loco Tel: 071.7959019 proloco.ripe@virgilio.it Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7959212 SASSOFERRATO Municipio:Piazza Giacomo Matteotti, 1 Tel: 0732.9561 Fax: 0732.956234 www.comune.sassoferrato.an.it info@comune.sassoferrato.an.it Pro Loco Tel: 0732.970084 Museo archeologico Tel: 0732.956231 info@comune.sassoferrato.an.it Museo delle tradizioni popolari Tel: 0732.9561 Raccolta incisori marchigiani Tel: 0732.956231 Carabinieri Tel: 0732.959386 – 0732.959394 Polizia municipale Tel: 0732.956227 SERRA DE’ CONTI Municipio: Via Guglielmo Marconi, 6 Tel: 0731.871711 Fax: 0731.879290 info@comune.serradeconti.an.it www.comune.serradeconti.an.it Pro Loco Tel: 333.8362056 www.proserradeconti.it info@proserradeconti.it Museo delle arti monastiche Tel: 0731.871711 – 0731.871739 www.museoartimonastiche.it info@museoartimonastiche.it Carabinieri Tel: 0731.879264 Polizia municipale Tel: 0731.871732

LE FARMACIE ARCEVIA Comunale: Corso Mazzini, 54 Tel: 0731.9105 Pagliarini: Corso Mazzini, 25 Tel: 0731.9106 Bossi: Frazione Piticchio, 271 Tel: 0731.981021 BARBARA Comunale: Via Castello, 4 Tel: 071.9674222 BELVEDERE OSTRENSE

Rotoloni: Via Brutti, 15 Tel: 0731.62034 CASTEL COLONNA Martinelli: Via Croce, 43 Tel: 071.7957831 CASTELLEONE DI SUASA Comunale: P. Principe di Suasa, 6 Tel: 071.966282 CORINALDO Comunale: Viale della Vittoria Tel: 071.67782

Verdenelli: Via del Corso, 55 Tel: 071.67118 GENGA Gatti: Via Marconi, 25 Tel: 0732.90007 MONTECAROTTO Tentelli: Piazza della Vittoria, 8 Tel: 0731.89156 MONTEMARCIANO Bartolini: Piazza Aldo Moro Tel: 071.915025

Severini Cesaroni: Via Adriatica Tel: 071.9198614 MONTERADO Piccioni: Via Valcesano, 1 Tel: 071.7950030 MONTE SAN VITO Cianca: Via Selva, 52 Tel: 071.740016 MORRO D’ALBA Vannini: Via Roma, 55 Tel: 0731.63015

redazione@laltrogiornale.it

OSTRA Bignardi: Corso Mazzini, 51 Tel: 071.68065 Cioci: Via Gramsci, 65 Tel: 071.68039 OSTRA VETERE Burzacca: Via Mazzini, 7 Tel: 071.965954 RIPE Benigni: Viale Umberto I Tel: 071.7957410

SASSOFERRATO Cabernardi: Via Croce, 2 Tel: 0732.975209 Comunale: Via Battisti, 14 Tel: 0732.959930 Vianelli: Via Mazzini, 7 Tel: 0732.9288 SERRA DE’ CONTI Del Corso: Piazza Leopardi, 2 Tel: 0731.870306


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

15

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

SICUREZZA

Rafforzati dai Carabinieri i controlli in tutto il territorio Denunciati tre automobilisti e due dei quattro autori di un’aggressione in un circolo SENIGALLIA I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia hanno deferito a senigallia, in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria, per il reato di guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche, T. M., nato e residente in provincia di Fermo, classe 1982 e M. R., nato e residente in provincia di Ancona, classe 1975. Entrambi, a cui veniva ritirata la patente di guida, venivano controllati a Senigallia, mentre si trovavano alla guida della propria autovettura e risultavano positivi al test etilometrico. Inoltre, sempre a Senigallia, i Carabinieri del medesimo reparto,

a conclusione delle preliminari attività d’indagine esperite anche mediante l’ausilio dell’Ufficio Antifrode della Compagnia

Assicuratrice Unipol, ha deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, per falsità materiale commessa da privato e uso di atto

falso: D.B. J. F., nato in Argentina, classe 1957, residente in provincia di Pesaro Urbino, cittadino italiano. L’uomo, nella serata dello scorso 4 febbraio, veniva sottoposto a controllo mentre era alla guida della propria autovettura e, nella circostanza, veniva trovato in possesso di una polizza assicurativa palesemente contraffatta. Pertanto, successivi accertamenti condotti mediante consultazione della banca dati ANIA e mediante consultazione dell’ Ufficio Antifrode della Compagnia Assicuratrice Unipol, con sede a Napoli, consentivano di appurare che la vettura non era coperta da assicurazione

obbligatoria con quella Compagnia fin dal 16 aprile 2009. Pertanto, il veicolo veniva sottoposto a sequestro per la successiva confisca e la patente di guida del conducente veniva ritirata. Sempre a Senigallia i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia, al termine della prima fase delle indagini condotte, in ordine all’aggressione compiuta da quattro persone nei confronti di D’A. A., classe 1978, nato in provincia di Caserta, residente in provincia di Bologna e domiciliato a Senigallia, hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria

competente, per concorso in lesioni personali aggravate, due cittadini albanesi, regolari sul territorio nazionale. Si tratta di X. E., classe 1988, e A.S., classe 1990, entrambi residenti in provincia di Perugia. L’attività info-investigativa, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Senigallia, ha infatti consentito di appurare che i due cittadini albanesi, alle ore 2,30 del 22 dicembre 2012, all’interno del Bar Arci, di Senigallia, avevano aggredito, con calci e pugni, l’uomo campano in quanto questi, poco prima, aveva preso le difese di una sua amica che era stata infastidita.

Oggi la visita guidata gratuita della città In occasione della ventiquattresima giornata della guida turistica SENIGALLIA Oggi, domenica 24 febbraio, ricorre la 24^ giornata internazionale della Guida Turistica. L’Associazione Guide delle Marche, per celebrare questa occasione, organizza visite guidate gratuite in tutta la Regione. A Senigallia l’iniziativa gode del patrocinio comunale e prevede un itinerario che porterà turisti e

residenti alla scoperta dei luoghi storici legati all’antica famiglia Della Rovere, con partenza alle ore 11.00 da Piazza del Duca (davanti al pontile di ingresso alla Rocca Roveresca). L’itinerario avrà una durata di circa un’ora e mezza. Per informazioni e prenotazioni: info@guidedellemarche.com /

cellulare: 339 87 19 600 La Giornata Internazionale della Guida Turistica ricorre a febbraio di ogni anno dal 1990, per iniziativa della Federazione Mondiale delle Associazioni di Guide Turistiche (WFTGA – World Federation of Tourist Guide Associations) ed è promossa in Italia da ANGT –

Associazione Nazionale Guide Turistiche. Lo scopo della giornata è quello di sensibilizzare enti pubblici, organi di stampa e cittadini sull’importanza della figura professionale della guida turistica e sulla sua opera di divulgazione culturale e promozione del territorio.

l’Altro giornale La tua copia gratis dove vuoi tu quotidiano online di informazione attualità e cultura www.laltrogiornale.it Anno 1 Domenica 24 Febbraio 2013 Numero 22 Direttore responsabile: Elpidio Stortini Redazione Via Cesanense n. 50/A - Marotta (Pu) Telefono: 338.7899882 e-mail: redazione@laltrogiornale.it Editore Marche free press Via Cesanense n. 50/A - Marotta (Pu) Telefono: 338.7899882 e-mail: marchefreepress@laltrogiornale.it

l’Altro giornale è stato registrato presso il Tribunale di Pesaro in data 7 gennaio 2013 con numero 01/2013

Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


16

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Le notizie quando vuoi dove vuoi come vuoi www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

17

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

LA VISITA

Gli studenti senigalliesi del Medi alla scoperta della pittura Le mostre di grande interesse artistico e storico allestite alla Rocca roveresca e a Palazzo del Duca cominciano ad attirare anche l’interesse delle scuole

Quattro momenti della visita guidata degli studenti del liceo scientifico Enrico Medi alla mostra di Enzo Cacciola (Foto di Patrizia Lo Conte)

SENIGALLIA Le mostre di grande interesse artistico, storico e documentario, che Senigallia sta allestendo alla Rocca roveresca e a Palazzo del Duca, oltre a registrare numeri record a livello regionale quanto ad afflusso di visitatori, cominciano ad attirare ad animare anche l’interesse delle scuole, attraverso l’azione didattica positiva dei docenti. Il calendario delle visite guidate alle mostre prevede vari appuntamenti. Nei giorni scorsi studenti del Liceo scientifico Enrico Medi sono stati in visita alla mostra del pittore Enzo Cacciola, uno dei protagonisti della vicenda della pittura analitica, che ha caratterizzato un tratto dell’arte del secondo Novecento. Accompagnati dalla professoressa Maria Rosa Castelli, gli studenti hanno incontrato un folto numero di opere di Enzo Cacciola nella mostra che il Musinf ha allestito al Palazzo del Duca, in collaborazione con l’assessorato alla cultura. il professor Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Museo comunale d’arte moderna e dell’informazione, ha illustrato agli studenti la vita e l’opera di Enzo Cacciola e ha percorso le dinamiche dell’arte contemporanea, nel cui panorama si iscrive l’arte concettuale. Nato nel 1945 ad Arenzano, Enzo Cacciola ha praticato un modello

di pittura, che utilizza materiali di tipo industriale. Negli anni Ottanta Cacciola si era confrontato con le tematiche della Transavanguardia, ma dal 1986 ha

ripreso la pratica concettuale in un connubio inedito tra materia e geometria, tentando di sondare l’intima natura del reale. Numerose le presenze espositive

di Cacciola, compresa quella a Documenta Kassel. In esposizione a Palazzo del Duca una rassegna delle opere dal 1973 al 2013.

Se ti piaccio presentami ai tuoi amici. E’ gratis!

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


18

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

LA MANIFESTAZIONE

Una domenica andando a polenta Ad Arcevia successo straordinario

ARCEVIA Si conclude oggi, domenica 24 febbraio, con pieno successo ed una straordinaria partecipazione di persone provenienti anche da fuori regione l’indovinato evento di “Una domenica andando a Polenta”. L’iniziativa che ha vivacizzato il suggestivo territorio arceviese in tutte le domeniche del corrente mese è stata promossa dal Comune e dall’Accademia Misena . Visto il consenso comunque i ristoranti in accordo con gli organizzatori si sono resi disponibili ad offrire i menù allo stesso prezzo di 20 euro, escluse le bevande, anche nelle prime domeniche di marzo come fatto negli anni precedenti. La polenta preparata in casa nel caldaio di rame appeso alla catena dei camini fumanti sui tetti coperti di neve, riporta tanti di noi al empo della prima infanzia. Non c’è quasi famiglia, oggi, che non abbia avuto almeno un nonno contadino. Per secoli infatti la polenta à stata la sola risorsa della nostra popolazione rurale. La memoria racconta e ricorda il

sacro e gioioso rito della polenta servita sulla lunga tavola di legno, il modo con cui un tempo lontano, la famiglia celebrava la propria

unione. Ma in passato la polenta si preparava anche con la farina di ghiande, castagne orzo, miglio, farro, grano saraceno proveniente

dall’Asia Siberiana. Da qualche tempo la polenta, il piatto della nostalgia è divenuto nobile con i migliori cuochi impegnati a coniugare modernità e tradizione. La farina proveniente da più di trecento tipi di mais, diversi per tempi di maturazione, lunghezza delle spighe, numero delle file e dei grani, per colore e forma. Ma la quasi totalità, macinata negli anonimi molini industriali, da tempo è stata modificata nelle sue caratteristiche organolettiche per conseguire una maggiore produzione unitaria. “Nei dodici ristoranti dei nostri borghi murati e del centro storico di Arcevia - ci ha fatto presente il presidente dell’Accademia Misena Alfiero Verdini - da otto anni, nelle quattro festività di febbraio viene offerta invece la vera polenta preparata con la farina di uno dei rari antichi mays non modificati come verificato con la valutazione molecolare o analisi del Dna dalla Facoltà di Agraria di Ancona, chiamato Ottofile di Roccacontrada macinato a pietra nel vecchio mulino di Magnadorsa sul fiume Misa”.

LA RICERCA

Serra de’ Conti entra nell’albo d’oro di Telethon

SERRA DE’ CONTI Dall’albo Pretorio del Comune di Serra de’ Conti si apprende che la Giunta comunale ha deciso di sostenere la ricerca scientifica di Telethon sulle oltre seimila malattie genetiche attualmente conosciute, entrando così nell’ “ Albo d’Oro delle Pubbliche Amministrazioni per Telethon “. “ L’Amministrazione serrana ha accolto l’appello della Fondazione Telethon che chiede alle istituzioni locali di contribuire al successo della raccolta fondi destinata a finanziare i progetti dei ricercatori impegnati in questo campo per cui il concretizzarsi di questi accordi è possibile solo grazie al fatto che Telethon ha portato avanti la ricerca, spesso da zero, su malattie altrimenti trascurate. Per continuare a far questo c’è bisogno del contributo di tutti. L’impegno diretto dell’Amministrazione comunale di Serra de’ Conti, insieme a quello di molti altri enti territoriali che hanno aderito, ha permesso di diffondere in maniera più capillare l’informazione ai cittadini su un tema complesso come quello delle malattie genetiche, sia di quelle rare sia di quelle a più forte incidenza sulla popolazione”.

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione per il territorio e la sua gente

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

19

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

VIABILITA’

Fino a domani divieto di accesso nel sottopassaggio di Ciarnin Ingresso vietato a tutti i veicoli provenienti da via Galileo Galilei verso il lungomare Leonardo da Vinci per consentire l’effettuazione dei lavori SENIGALLIA Fino a domani, lunedì, i veicoli provenienti da via Galileo Galilei (la Statale Adriatica) non potranno dirigersi sul lungomare Leonardo da Vinci attraverso il sottopassaggio di Ciarnin. Lo ha disposto, con un’apposita ordinanza, l’Area tecnica, territorio, ambiente e l’Ufficio strade e viabilità del Comune di Senigallia. Nell’ordinanza si legge: “Preso atto che l’Ufficio Strade dell’Area tecnica territorio ambiente intende procedere ai lavori di sistemazione della caditoia stradale sita sulla carreggiata del sottovia ferroviario Ciarnin corsia direzione montemare, avvalendosi del proprio personale che opererà con l’ausilio di macchine operatrici; visto che la fase lavorativa comprenderà l’occupazione totale della corsia direzione monte-mare e di fatto

ne impedirà il transito dei veicoli provenienti da Via Galileo Galilei verso il Lungomare Leonardo Da Vinci; preso atto che detto sottovia ferroviario è strada comunale urbana, ricadente nel centro abitato del capoluogo, disciplinato da doppio senso di circolazione; ravvisata l’opportunità di adottare provvedimenti atti a rendere sicura la circolazione stradale in relazione alla pubblica incolumità nonché all’esecuzione dei lavori in argomento; visto l’Art. 5 comma 3, l’Art. 7 e l’Art. 37 del Codice della Strada; visto l’Art. 107 comma 3 del Decreto Legislativo n° 267 del 18/08/2000; ordina di istituire il divieto di accesso sul sottovia ferroviario Ciarnin per tutti i veicoli provenienti da Via Galileo Galilei verso il Lungomare Leonardo Da Vinci fino a lunedì 25 febbraio 2013.

QUESTA MATTINA

Al ristorante Lo-Lì l’assemblea degli Amici della Foce del fiume Cesano L’Area tecnica, territorio e ambiente del Comune fa anche sapere che gli obblighi, i divieti e le limitazioni sono resi di pubblica conoscenza anche mediante l’apposizione dei prescritti segnali stradali a norma del Regolamento di esecuzione del Codice della

strada, a cura dell’Ufficio Strade. L’ordinanza è firmata dal responsabile dell’Ufficio strade e mobilità del Comune di Senigallia geom. Maurizio Piccinini e dal dirigente dell’Area tecnica, territorio e ambiente ing. Gianni Roccato.

SENIGALLIA Questa mattina, domenica 24 febbraio, alle ore 10, presso il ristorante Lo-Lì, a Cesano di Senigallia, avrà luogo l’assemblea annuale ordinaria dell’Associazione Amici della Foce del Fiume Cesano, per discutere il seguente ordine del giorno: relazione del presidente, piano attività 2013; rendiconto economico 2012 e preventivo 2013; rinnovo dell’adesione all’Associazione; v arie ed eventuali. Interverrà l’assessore all’ambiente del Comune di Senigallia, Gennaro Campanile

l’Altro giornale quotidiano online

La collaborazione è aperta a tutti Invia comunicati e foto a redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


20

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

MAROTTA E LA VALLE DEL CESANO

L’AGENDA DELLA VALLE DEL CESANO BARCHI Municipio: Piazza Vittorio Emanuele, 6 Tel: 0721.97152 www.comune.barchi.pu.it comune.barchi@provincia.ps.it Comunità montana Tel: 0721.74291 Ufficio postale Tel: 0721.97111 Croce Rossa Tel: 0721.721425 Guardia medica Tel: 0721.721252 Pro Loco Tel: 0721.978197 Carabinieri Tel: 0721.97258 CAGLI Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 1 Tel: 0721.78071 www.comune.cagli.ps.it municipio@comune.cagli.ps.it Comunità montana Tel: 0721.787431 Centro per l’impiego Tel: 0721.787278 Ufficio postale Tel: 0721.787282 Ospedale Tel: 0721.7921 (centralino) Pronto soccorso Tel: 0721.792201 Distretto sanitario Tel: 0721.792504 Guardia medica Tel: 0721.792203 Croce Rossa Tel: 0721.782112 Pro Loco Tel: 0721.787457 Carabinieri Tel: 0721.787321 Polizia stradale Tel: 0721.781754 Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.781212 Polizia municipale Tel: 0721.780744 FRATTE ROSA Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 11 Tel: 0721.777113 – 0721.777200 Fax: 0721.777253 www.comune.fratte-rosa.pu.it commune.fratte-rosa@provincia.ps.it Distretto sanitario n. 2 Tel: 0721.739720 Guardia medica Tel: 0721.732702 Pro Loco Tel: 0721.777476 – 0721.735289 www.fratterosa.org Carabinieri Tel: 0721.776810 – 0721.776564

Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.734705 Polizia municipale Tel: 0721.777200 – 0721.777113 FRONTONE Municipio: Piazza del Municipio, 19 Tel: 0721.786107 www.comune.frontone.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.786107 Comunità montana Tel: 0721.787431 Fax: 0721.787441 www.cmcatrianerone.pu.it Informazioni turistiche turismofrontone@gmail.com Funivia Tel: 0721.786188 Pro Loco Tel: 0721.786302 – 338.3805478 www.comunedifrontone.it prolocofrontone@gmail.com Castello di Frontone Tel: 0721.790716 Ufficio postale Tel: 0721.786362 Carabinieri Tel: 0721.734807 Corpo forestale Tel: 0721.730150 Polizia municipale Tel: 0721.786107 MAROTTA Delegazione Anagrafe Tel: 0721.96513 Informazioni turistiche Tel: 0721.960504 turismo@comune.mondolfo.pu.it Stazione ferroviaria Tel: 0721.96335 – 0721.969258 Ufficio postale Tel: 0721.968045 Carabinieri Tel: 0721.96584 Polizia municipale Tel: 0721.960629 polizia.marotta@comune.mondolfo.pu.it MONDAVIO Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 2 Tel: 0721.97101 www.comune.mondavio.pu.it comune.mondavio@provincia.ps.it Mondavio Turismo www.mondavioturismo.it Pro Loco Tel: 0721.989098 www.mondavioproloco.it Museo civico Tel: 0721.97102 – 0721.977331 Rocca Roveresca Tel: 0721.97101 Ufficio postale Tel: 0721.97100

Distretto sanitario Tel: 0721.97120 Poliambulatorio Tel: 0721.97345 Guardia medica Tel: 0721.97120 Carabinieri Tel: 0721.97258 Corpo forestale Tel: 0721.39971 Polizia municipale Tel: 0721.977479 MONDOLFO Municipio: Via Giuseppe Garibaldi, 1 Tel: 0721.9391 – 800.407.171 Fax: 0721.959455 www.comune.mondolfo.pu.it Ufficio relazioni con il pubblico Tel: 0721.939266 urp@comune.mondolfo.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.959677 Informagiovani Tel: 0721.958647 Ufficio postale Tel: 0721.957216 Poliambulatorio Tel: 0721.93681 Guardia medica Tel: 0721.9368872 Pro Loco Tel: 0721.955677 Carabinieri Tel: 0721.957232 Polizia municipale Tel: 0721.939249 pol.municipale@comune.mondolfo.pu.it MONTE PORZIO Municipio: Viale Cante di Montevecchio Tel: 0721.956000 Fax: 0721.956027 www.comune.monte-porzio.pu.it Associazione Monte Porzio Cultura Tel: 0721.956026 – 0721.955981 www.monteporziocultura.it Pro Loco Tel: 0721.955677 www.proloco-monteporzio.it Ufficio postale Tel: 0721.955118 Carabinieri Tel: 0721.955802 – 0721.955125 Polizia municipale Tel: 0721.956043 vigili@comune.monte-porzio.pu.it ORCIANO Municipio: Piazzale della Ripa, 1 Tel. 0721.97424 Fax: 0721.97425 www.comune.orciano.pu.it comune.orciano@provincia.ps.it Biblioteca comunale Tel: 0721.977412 Pro Loco Tel: 0721.977071

Ufficio postale Tel: 0721.97230 Carabinieri Tel: 0721.97258 Polizia municipale Tel: 0721.977580 PERGOLA Municipio: Corso Giacomo Matteotti, 53 Tel: 0721.7373233 Fax: 0721.736450 www.comune.pergola.pu.it protocollo@comune.pergola.pu.it Ufficio Turismo Tel: 0721.7373273 Biblioteca comunale Tel: 0721.778786 Informagiovani Tel: 0721.7373275 Comunità montana Tel: 0721.735701 Ospedale Tel: 0721.7321 (centralino) Pro Loco Tel: 0721.734496 www.prolocopergola.it Associazione Pergola Nostra www.pergolanostra.it Museo dei Bronzi dorati Tel: 0721.734090 – 0721.7373271 www.bronzidorati.com Ufficio postale Tel: 0721.73432 Carabinieri Tel: 0721.734807 Polizia stradale Tel: 0721.787305 Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.734705 Polizia municipale Tel: 0721.736708 – 0721.7373248 PIAGGE Municipio: Via Roma. 12 Tel: 0721.890131 Fax: 0721.890907 www.comune.piagge.pu.it comune.piagge@provincia.ps.it Ufficio postale Tel: 0721.890130 Ex guardia medica Tel: 0721.9898457 Carabinieri Tel: 0721.970005 SAN COSTANZO Municipio: Piazza Perticari, 20 Tel: 0721.951210 – 0721.951211 Fax: 0721.950056 www.comune.san-costanzo.pu.it comune@comune.san-costanzo.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.950159 Ufficio postale Tel: 0721.950340 – 0721.958131 Guardia medica

Tel: 0721.882261 Pro Loco Tel: 0721.950110 www.prolocosancostanzo.it Teatro La Concordia Tel: 0721.950124 Carabinieri Tel: 0721.950105 Polizia municipale Tel: 0721.951218 – 0721.951237 SAN GIORGIO DI PESARO Municipio: Via Giuseppe Garibaldi, 62 Tel: 0721.970102 Fax: 0721.970289 www.comune.san-giorgio.pu.it commune.san-giorgio@provincia.ps.it Ufficio postale Tel: 0721.970135 Poliambulatorio Tel: 0721.98981 Ex guardia medica Tel: 0721.9898457 Pro Loco Tel: 0721.970209 proloco-sangiorgio@libero.it Carabinieri Tel: 0721.970005 Polizia municipale Tel: 0721.970102 SAN LORENZO IN CAMPO Municipio: Piazza Umberto I, 17 Tel: 0721.774211 Fax: 0721.776687 www.comune.sanlorenzoincampo.pu.it Ufficio postale Tel: 0721.776051 Pro Loco Tel: 0721.776479 www.proloco-sanlorenzo.it Carabinieri Tel: 0721.776810 Polizia municipale Tel: 0721.774216 SERRA SANT’ABBONDIO Municipio: Piazzale del Comune, 1 Tel: 0721.730120 Fax: 0721.730230 www.comune.serrasantabbondio.pur.it Comunità montana Tel: 0721.787431 www.cmcatrianerone.pu.it Ufficio postale Tel: 0721.730127 Pro Loco Tel: 0721.730657 www.ssabbondio.it Eremo di Fonte Avellana Tel: 0721.730118 www.fonteavellana.it Carabinieri Tel: 0721.734807 Corpo forestale Tel: 0721.730150 Polizia municipale Tel: 0721.730120

LE FARMACIE BARCHI Pierini Vittorio: Via Roma, 23 Tel: 0721.977076 CAGLI Purgotti: Piazza Matteotti, 2 Tel: 0721.787313 Berardi: Via Fonte del Duomo, 1 Tel: 0721.787230 Giacomucci: Via Pianello, 139

Tel: 0721.783101 FRATTE ROSA Canestrari: Piazza Matteotti, 13 Tel: 0721.777473 FRONTONE Battistini: Via Roma, 69 Tel: 0721.786122 MAROTTA Comunale: Via Ferrari, 16 Tel: 0721.969381

Fumarola: Via Litoranea, 122 Tel: 0721.96521 MONDAVIO Subissati: Viale San Francesco, 10 Tel: 0721.977391 Ambrosini: Via Cesanense, 88 Tel: 0721.979117 MONDOLFO Baffi Scoppa: Via XX Settembre Tel: 0721.957240

MONTE PORZIO Brilli: Viale C. di Montevecchio, 27 Tel: 0721.955131 ORCIANO Volta: Corso Matteotti, 83 Tel: 0721.97238 PERGOLA Domenichelli: Corso Matteotti, 32 Tel: 0721.778714 Del Corso: Corso Matteotti, 50

redazione@laltrogiornale.it

Tel: 0721.778289 Comunale: Via Don Minzoni, 88 Tel: 0721.734675 PIAGGE Comunale: Via Roma. 105 Tel: 0721.890172 SAN COSTANZO Scarponi: Corso Matteotti, 64 Tel: 0721.950238 Gambarara: Piazza IV Novembre

Tel: 0721.935003 SAN GIORGIO DI PESARO Tonti Maria Grazia: Via Roma Tel: 0721.970156 SAN LORENZO IN CAMPO Costantini: Viale R. Margherita, 20 Tel: 0721.776820 SERRA SANT’ABBONDIO Marra: Corso Dante Alighieri, 24


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

21

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

L’APPELLO

Il Distretto culturale evoluto Rossi: “Presentate i progetti” PESARO Anche i Comuni, le Comunità Montane, le biblioteche, i musei, le associazioni culturali e le imprese profit e no profit della provincia di Pesaro e Urbino sono invitati a presentare progetti per lo sviluppo del “Distretto culturale evoluto delle Marche”. E’ stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione (e sui siti www.regionemarche.it e www.culturamarche.it) l’avviso pubblico che prevede la possibilità di veder finanziati tre progetti per ogni provincia, grazie ad uno stanziamento regionale di un milione e 800mila euro, più 600mila euro per spese progettuali. In attesa della riunione che il 27 febbraio le Province avranno con l’assessore alla Cultura della Regione Pietro Marcolini (per definire gli incontri pubblici da promuovere nei territori), l’assessore alle Politiche culturali della Provincia di Pesaro e Urbino Davide Rossi evidenzia le potenzialità del “Distretto

culturale evoluto”, di cui l’ente è già partner sul versante “Urbino e Montefeltro”, insieme alla Comità Montana di Urbania, al Comune di Urbino e all’Università di Urbino. “La cultura – spiega Rossi - può diventare un fattore trainante dell’economia regionale. In questi anni la Regione Marche ha aiutato gli investimenti in tal senso ed è stata un laboratorio virtuoso in tutta Italia. Il Distretto culturale evoluto è un ulteriore passo in questa direzione, perchè prevede un’integrazione tra competenze pubbliche e private, tra comunità locali e realtà imprenditoriali, che sono chiamate a lavorare insieme e a predisporre progetti culturali innovativi, in grado di avere ricadute economiche nel territorio e di creare nuova occupazione”. Oltre ad enti pubblici (Province, enti locali, Camere di Commercio, Università), istituti e luoghi della cultura, enti, associazioni, fondazioni nel settore culturale e imprese, potranno beneficiare dei finanziamenti altri soggetti

L’assessore Rossi pubblici e privati nei diversi settori economici (manifatturiero, turistico, terziario, ambientale, agro-alimentare) in partenariato con imprese in ambito culturale e creativo. Il finanziamento regionale previsto per ogni progetto non

potrà superare il 40% del costo complessivo, e comunque non potrà eccedere l’importo totale di 300mila euro. Il finanziamento locale, pubblico e privato, a carico dei soggetti proponenti, non potrà essere inferiore al 60% del costo complessivo. “Va considerato – dice ancora Rossi – che si tratta di un distretto economico vero e proprio. Verranno finanziati progetti con forte tasso di creatività e sviluppo, ma anche in grado di sostenersi economicamente al di là del finanziamento regionale. Non basta presentare semplici progetti culturali, devono avere valenza imprenditoriale. Capofila di ogni progetto dovrà essere un ente pubblico e per questo ci candidiamo ad essere punto di riferimento per eventuali progetti. Visto che la scadenza è 90 giorni dalla pubblicazione dell’avviso, invitiamo gli interessati a consultare il bando e a confrontarsi con i nostri uffici”. Per informazioni: Servizio attività culturali, tel. 0721.3592311 (g.r.)

MARTEDI’

Un seminario sulla promozione del turismo PESARO A conclusione del Corso IFTS “Tecnico della Promozione turistica e del Patrimonio culturale del Territorio”, organizzato da Formaconf - Consorzio per la Formazione e il Lavoro della Confcommercio di Pesaro e Urbino, nell’ambito della programmazione del F.S.E. - Regione Marche, martedì 26 febbraio alle ore 9,15 presso l’Hotel Cruiser di Pesaro si terrà un seminario ed un tavola rotonda – condotta dal giornalista Giovanni Lani – sui temi relativi alla governance del settore turismo. Parteciperanno: Amerigo Varotti direttore di Confcommercio; Andrea Babbi Direttore Generale ENIT; Alessandro Nucara Direttore Generale Federalberghi; Gian Mario Spacca Presidente della Regione Marche; Renato Claudio Minardi Assessore provinciale al Turismo; Nardo Filippetti Presidente Eden srl; Tonino Pencarelli professore di economia dell’Università di Urbino.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


22

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

ELEZIONI/1

Al voto 74mila pesaresi Sono 117 gli esordienti. Gli orari dell’ufficio elettorale centrale e dei quartieri PESARO Sono 117 i giovanissimi che oggi e domani si recheranno alle urne per esercitare il diritto di voto per la prima volta. Tra questi, 4 donne che compiranno 18 anni (età minima per votare alla Camera) proprio l’ultimo giorno utile (24 febbraio). Tra i giovani, 64 sono donne e 53 gli uomini. In totale, saranno 73.790 i pesaresi che potranno andare a votare per eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei deputati, mentre quelli che potranno esercitare il diritto di voto al Senato, 68.648. Per quanto riguarda la Camera le votanti saranno 38.761, i votanti 35.029; anche al Senato a prevalere saranno le donne: 36.260 contro 32.388 maschi. 5.623 i giovani (2.884 maschi e 2.739 femmine) che, non avendo ancora compiuto 25 anni di età, potranno votare soltanto alla Camera. Ma la sorpresa viene dai centenari. Sono ben 37 infatti i “nonnini” e le “nonnine” con oltre un secolo di vita, che si recheranno alle urne per esprimere la propria preferenza; di questi 9 sono maschi e ben 28 femmine. A usufruire del voto domiciliare

saranno invece dieci cittadini, 3 maschi e 7 donne, mentre gli italiani iscritti anagraficamente all’estero che voteranno alla Camera saranno 2.682 (di cui 1.389 maschi e 1.293 femmine); al Senato saranno 2.472 (1.287 maschi e 1.185 femmine). Alle urne anche i cittadini italiani residenti all’estero che votano in Italia: in tutto 9, di cui 1 donna solo per la Camera, 5 uomini e 3 donne anche al Senato. Infine, i residenti in Italia che voteranno all’estero: 22, che esprimeranno la loro preferenza sia alla Camera sia al Senato (19 uomini e 2 donne). I seggi I seggi in città saranno 103, a cui vanno ad aggiungersi i 3 speciali (ospedale, Santa Colomba, carcere) Le aperture straordinarie degli uffici Rilascio duplicati tessera elettorale La richiesta si presenta negli orari consueti di apertura al pubblico: fino a domani (fino a pochi minuti prima della chiusura dei seggi) sarà possibile ottenere una nuova tessera elettorale in sostituzione di quella smarrita, completata, deteriorata ecc. negli uffici sottoelencati.

Gli interessati dovranno essere muniti di documento di riconoscimento, della vecchia tessera, qualora in possesso, e della relativa domanda di duplicato. Uffici e orari per il rilascio: Sede centrale - Via Don Minzoni n.3

oggi: dalle ore 8 alle ore 22; domani: dalle ore 7 alle ore 15. Sede dei quartieri: fino a domani negli orari di apertura al pubblico e, per la sola giornata di oggi, nei seguenti quartieri: Quartiere di “PantanoS.Veneranda” dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle

ore 15:00 alle ore 18:00 Quartiere di “Colline e Castelli” dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 Quartiere di “Villa Fastiggi-Villa Ceccolini”: dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 Quartiere di “Porto-Soria”

dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 Quartiere di “MuragliaMontegranaro” dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 Le schede La scheda elettorale per la Camera è rosa, per il Senato gialla.

l’Altro giornale quotidiano online

L’informazione libera per il territorio e la sua gente redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

23

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

ELEZIONI/2

Fano, alle urne in 49.683 Sono sessantanove i seggi che ieri sono stati allestiti in tutta la città FANO Gli elettori del Comune di Fano alle Elezioni politiche di oggi e domani sono 49.683, distinti in 23.782 maschi e 25.901 femmine che andranno a votare nei 69 seggi elettorali predisposti nelle sedi degli istituti scolastici, tranne il n. 52 che è seggio speciale presso l’ospedale Santa Croce. Le operazioni di voto inizieranno

questa mattina a partire dalle ore 8,00 e proseguiranno fino alle ore 22,00, mentre domani l’apertura del seggio sarà alle ore 7,00 e la chiusura alle ore 15,00; scaduto tale termine inizierà lo spoglio delle schede elettorali. Le operazioni di voto potranno essere seguite in diretta on-line sul sito istituzionale del Comune di Fano.

Saranno rilasciati ai diversamente abili per l’accompagnamento in cabina

Elezioni, certificati medici gratuiti FANO Gli elettori diversamente abili che ritengono di avere diritto al rilascio del certificato di accompagnamento in cabina potranno rivolgersi al medico autorizzato per il loro rilascio: domani al distretto sanitario, Palazzo di Vetro, in via IV novembre, 1° piano dalle ore 8,30 alle ore 12,30 (tel 0721/882801-

841), oggi, primo giorno delle elezioni all’ambulatorio di via Ceccarini, dalle 10 alle 12, (dott. Polidoro Dante), dalle 16 alle 18,30 (dott. Mancini Giuseppe), tel 0721/882545. L’eventuale accompagnatore deve essere ovviamente iscritto nelle liste elettorali. Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per

più di un disabile. Sul certificato elettorale dell’accompagnatore è fatta apposita annotazione, dal presidente del seggio nel quale egli ha assolto tale compito. Gli elettori con difficoltà motorie, il cui seggio risultasse inaccessibile, potranno esercitare il diritto di voto in un seggio di altra sezione elettorale esente da

barriere architettoniche, dietro attestazione medica, rilasciata a tal fine nei giorni e negli orari sopraindicati. LA TESSERA ELETTORALE: RITIRO O DUPLICAZIONE. I cittadini che dovessero ancora ritirare la tessera elettorale, o che l’avessero smarrita, deteriorata o esaurita potranno presentarsi, all’ufficio elettorale, che si trova

presso la Sede Municipale, a metà scalone, sulla sinistra. Per il ritiro della tessera è necessario presentarsi personalmente, o delegare una persona di fiducia, muniti di documento di riconoscimento in corso di validità. Oltre ai consueti orari d’ufficio, lo sportello rimarrà aperto con orario continuato anche nei giorni:

oggi, domenica 24 febbraio, dalle 8,00 alle 22,00; domani, lunedì 25 febbraio, dalle 7,00 alle 15,00 (per i duplicati, inoltre sarà disponibile anche lo sportello 6 dell’anagrafe, al piano terra). Nelle due giornate di voto di oggi e domani gli sportelli dell’anagrafe saranno aperti anche per il rilascio delle carte di identità scadute con gli stessi orari sopra riportati.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


24

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

L’INIZIATIVA

Un aiuto per le coppie A Pesaro uno sportello di mediazione familiare pronto a intervenire nelle separazioni PESARO La mediazione familiare è un aiuto alla coppia a ricostruire un dialogo, per trovare insieme gli accordi più adeguati sulla cura condivisa dei figli e altre questioni relative alla separazione. Sono purtroppo sempre più numerose le coppie in difficoltà, che hanno deciso di separarsi o di divorziare e che si rivolgono alllo sportello di Mediazione Familiare di recente attivato a Pesaro nei locali delll’InformaFamiglia. E‘ promosso dall’assessorato alle

Politiche per la Famiglia del Comune, in collaborazione con il Cif (Centro Italiano.femminile provinciale). Lo sportello si avvale di professionisti esperti di mediazione familiare e di composizione dei conflitti della coppia in fase separazione o di divorzio. Il servizio, totalmente gratuito, in alcuni casi, si è tradotto in percorsi di mediazione familiare attraverso 8-10 incontri quindicinali, in cui il mediatore aiuta la coppia a ricostruire un

dialogo per prendere in prima persona le decisioni riguardanti la crescita e il benessere dei propri figli, senza delegarle ad altre figure. “Lo sportello per la mediazione familiare – precisa l’assessore ai Servizi sociali e alle Politiche per la famiglia Giuseppina Catalano si colloca nell’ambito delle politiche a favore delle famiglie, inserendosi nel quadro di un‘ampia offerta di sostegno alle risorse e alle competenze genitoriali. Non vanno dimenticati – aggiunge l’assessore - il progetto Carta Bimbi, i corsi di formazione per genitori (Genitori

Insieme, Un passo dopo l’altro, i corsi per genitori affidatari, I gruppi di Parola per bambini e per genitori) mentre altri progetti come quello della Carta Famiglia sono in cantiere” I casi trattati finora riguardano diverse situazioni di conflittualità di coppia e familiare, aggravati spesso da disagi lavorativi, economici e relazionali. Un quadro eterogeneo e complesso, che fotografa bisogni vari e articolati e presenta una domanda di sostegno non sempre colmabile attraverso lo strumento specifico

della mediazione familiare. L’eterogeneità delle richieste, infatti, mette in luce la necessità di promuovere sul territorio la conoscenza del servizio di mediazione familiare e delle sue applicazioni: la mediazione riguarda infatti coppie sposate o conviventi, separate, in via di separazione o di divorzio, in cui l’alta conflittualità ostacola la comunicazione e impedisce di progettare insieme la nuova vita di famiglia separata nella continuità dei ruoli genitoriali. Per questo l’attività del servizio

verrà presentata alle scuole e in particolare ai docenti, perché siano un tramite informato e qualificato nei confronti degli utenti. Lo sportello è aperto il lunedì (dalle 15.30 alle 19.00) e il sabato mattina (dalle ore 9.30 alle 13.00) nei locali dell’InformaFamiglia l’ingresso si trova sotto le logge del palazzo Comunale in piazza del Popolo. Per maggiori informazione è possibile telefonare negli orari (giorni) di apertura dello sportello al numero 0721 387384.

Anche stasera sarà proposto “Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa”

Divertimento e leggerezza al Rossini PESARO Fino a oggi, domenica 24 febbraio, la proposta che la stagione del teatro Rossini di Pesaro - realizzata da Comune di Pesaro e AMAT con il contributo di Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali – offre al suo

pubblico è all’insegna del divertimento e della leggerezza con Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa, seguito dell’altra importante commedia di Ray Cooney - commediografo, drammaturgo e attore inglese - Se devi dire una bugia dilla grossa.

Rappresentata in tutto il mondo ma con un enorme successo a Parigi con il titolo di Panique au Plazza e a Madrid come Politicamente Incorrecto, Se devi dire una bugia dilla grossa è una godibilissima commedia nella quale i personaggi principali si

ritrovano anni dopo nell’albergo Palace Hotel ingarbugliati in un’altra vorticosa serie di bugie per nascondere addirittura un cadavere che non vuole proprio saperne di passare inosservato. Invece di presenziare al Consiglio dei Ministri, l’on. De Mitri, ministro

di governo, sta per passare la notte con la sua amante, ufficio stampa dell’opposizione, all’interno della bellissima suite 648 dell’Hotel Palace. Lo spettacolo è prodotto da Artù - Ente Teatro Cronaca. La versione italiana è curata da Luca Barcellona, la regia e le musiche

originali sono di Gianluca Guidi, le scene di Alessandro Chiti e i costumi di Graziella Pera. Biglietti da 7,50 euro a 27 euro, alla biglietteria del teatro Rossini (0721 387621). Per informazioni: teatro Rossini 0721 387620, www.pesarocultura.it

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Domenica 24 Febbraio

l’Altro giornale

25

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

L’APPUNTAMENTO

Gassman mette in scena un imponente Riccardo III Lo spettacolo proposto martedì e mercoledì al Teatro della Fortuna di Fano FANO “Un Riccardo gigantesco, fuori scala rispetto agli altri attori e alla scena, costretto a chinarsi per potersi specchiare, per passare da una porta o per guardare qualcuno negli occhi. Ho già le scarpe adatte, dice sorridendo”. Così racconta Vitaliano Trevisan che ALESSANDRO GASSMANN immaginava il “suo” R III RICCARDO III di Shakespeare di cui è protagonista, ideatore della scena, regista nonché produttore in quanto direttore del Teatro Stabile del Veneto. Lo spettacolo ha debuttato il 19 febbraio a Padova e da lì arriva direttamente al Teatro della Fortuna di Fano, martedì 26 e mercoledì 27 febbraio (inizio ore 21), nell’ambito di FanoTeatro, stagione di prosa della Fondazione Teatro della Fortuna in collaborazione con AMAT, con il sostegno di MIBAC e Regione Marche e con il patrocinio di

Provincia di Pesaro e Urbino. Uno spettacolo importante e maturo come importante e matura sembra essere, ora come mai, la vita sia professionale sia personale di Alessandro Gassman che negli ultimi sei mesi ha raggiunto e aggiunto una serie di traguardi alla sua già consistente attività. Figlio d’arte per eccellenza, a 17 anni debutta nel cinema con Di padre in figlio, film autobiografico del grande Vittorio Gassman, suo padre, e di lì a poco in teatro, sempre affiancato dal padre, ne I misteri di Pietroburgo di Dostoievsky. Da allora ha costruito con attenzione, sapienza e un’utile dote di umiltà la sua carriera di attore di cinema, teatro e televisione confermando anno dopo anno il suo talento. Nel 2002 sceglie di sdoppiare il proprio ruolo sulla scena e debutta nella sua prima regia teatrale La forza dell’abitudine di Bernhard, seguiranno poi La parola ai giurati,

Alessandro Gassman Roman e il suo cucciolo di Povod, Immanuel Kant di Bernhard, Dio e Stephen Hawking di Hawdon, L’oscura immensità della morte di Carlotto e infine Riccardo III. Lo scorso novembre due nuovi cimenti: esce il suo libro autobiografico, Sbagliando l’ordine delle cose, ed esordisce come film maker al Festival Internazionale del Film di Roma con Razzabastarda, versione cinematografica di Roman e il suo cucciolo, dal prossimo aprile nelle

sale. Alessandro Gassmann affronta quindi per la prima volta Shakespeare. Una decisione non facile – come egli stesso spiega - a causa della “incombenza di gigantesche ombre familiari” che gli suscitavano “un approccio timoroso”, ma anche ad una “difficile sintonia con un linguaggio complesso e articolato” che nelle traduzioni risultava “oscuro e arcaico”. Dubbi svaniti dopo l’incontro con Trevisan, a cui affida traduzione e adattamento: “ci siamo trovati concordi nell’idea di trasmettere i molteplici significati di questo capolavoro attraverso una struttura lessicale diretta e priva di filtri, che ne restituisse la complessità, la forza, la bellezza, la straordinaria attualità.” Il dramma racconta la vita e la morte del malvagio e deforme re Riccardo III, e della sostituzione sul trono inglese dei Plantageneti

a vantaggio dei Tudor. “Il ‘nostro’ Riccardo – continua Gassmann col suo violento furore, la sua feroce brama di potere, la sua follia omicida, la sua ‘diversità’ dovrà colpire al cuore, emozionare e coinvolgere il pubblico di oggi (mi auguro in gran parte formato da giovani), trasportandolo in un viaggio affascinante e tragico, attraverso le pieghe oscure dell’inconscio e nelle ‘deformità’ congenite dell’animo umano.” Produttori con lo Stabile del Veneto anche Teatro Stabile Torino e Società per Attori con la partecipazione di Lugano In Scena. Insieme a Gassmann, nel ruolo del titolo, vi sono Mauro Marino (Edoardo, Stanley e Margherita), Giacomo Rosselli (Rivers e Catesby), Manrico Gammarota (Tyrrel), Emanuele Maria Basso (Carceriere, Richmond e Vescovo), Sabrina Knaflitz, attrice austriaca, dal 1998 moglie dello stesso Gassmann, nel ruolo di

Anna, Marco Cavicchioli (Clarence, Hastings e Messaggero), Marta Richeldi (Elisabetta), Sergio Meogrossi (Buckingham) e la partecipazione di Paila Pavese nel ruolo della Duchessa di York. Le scene sono di Gianluca Amodio, i costumi di Mariano Tufano, le musiche originali di Pivio& Aldo De Scalzi e le videografia di Marco Schiavoni. Info e biglietti: Botteghino Teatro della Fortuna, tel. 0721.800750, botteghino@teatrodellafortuna.it. Biglietterie Circuito AMAT di Pesaro, tel. 0721.1836768; per info altri punti vendita Circuito Amat, tel. 071.2072439. Vendita online www.vivaticket.it o attraverso Pagine Gialle chiamando il numero 89.24.24; punto vendita Vivaticket a Fano, “I Love Fano”, Piazza Costanzi, 16, tel. 338.5206896, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19,30 domenica inclusa.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


26

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Il piacere di leggere

l’Altro giornale quando vuoi dove vuoi Ed è gratis! www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

27

ARTE CULTURA SPETTACOLI

LA CERIMONIA

Marcolini ricorda Zampetti a due anni dalla scomparsa ANCONA Due anni fa se ne andava Pietro Zampetti, illustre storico dell’arte. In questa occasione e in concomitanza con il primo centenario della sua nascita, la sua figura e la sua importanza in ambito culturale saranno ricordate, il prossimo 15 marzo, con un evento in Regione, a Palazzo Li Madou. Ad annunciarlo è l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini, che così commenta: “La scomparsa di Zampetti ha rappresentato per tutta la comunità regionale una grande perdita, ma anche l’esigenza, che implica un dovere, d’interrogarci su quanto abbiamo fatto o stiamo

facendo e quanto ancora c’è da fare perché il nostro patrimonio storico-artistico e più in generale la cultura abbiano nella società il posto che meritano. Non solo, quindi, una riflessione che si misura con il lascito di una grande eredità di studi e d’impegno ma anche lo stimolo a rilanciare una scommessa collettiva per fare della cultura lievito civile, morale e di progresso e, al contempo, occasione per un nuovo sviluppo e nuova economia”. “Dalla sua biografia quasi centenaria (1913-2011) – continua Marcolini - emerge tutta la ricchezza e la complessità della sua personalità: dal funzionario dello Stato, pronto a mettere a

rischio la propria personale incolumità per ‘salvare’ i capolavori del passato, al docente universitario, attento divulgatore di un sapere costruito anche attraverso un confronto diretto con il ricco patrimonio artistico marchigiano; dal Direttore del Centro Regionale per i Beni Culturali, prodigo di suggerimenti e convinto assertore della necessità di valorizzare artisti, luoghi e istituzioni marchigiane ad Assessore alla Cultura del Comune di Ancona; dai prestigiosi riconoscimenti, ai titoli accademici. “Ciò che traspare dalla sua attività è la convinta adesione ai valori di una cultura consumata nello

studio e nella ricerca ma anche nell’ organizzazione e nella divulgazione delle conoscenze. Una generosa attitudine alla condivisione, scandita da innumerevoli iniziative e mostre, di cui si è fatto promotore, tutte curate con passione e competenza e destinate in egual misura a valorizzare celebri artisti del passato e giovani artisti di talento del presente. “Quello che, invece, i dati biografici non possono raccontare è il valore dello studioso, capace di indagare con pazienza e tenacia nella profondità dei dipinti per arrivare a sciogliere l’enigma di un’attribuzione; è l’arguta intelligenza di un uomo che ha

saputo dialogare, con eguale semplicità e rigore, con i ‘suoi studenti’ e con i più accreditati studiosi, con gli amici e i più alti esponenti della politica internazionale. Con molti, uomini ed istituzioni, ha collaborato dando vita ad iniziative che hanno scritto la storia artistica del nostro territorio regionale, contribuendo a creare un clima di stima e reciproca fiducia, con altri ha condiviso tensioni e accesi dibattiti, a tutti ha offerto, con un sorriso e rassicuranti parole, l’entusiasmo della ricerca e la saggia visione della suaesperienza. “Il segno di tutto questo resta, oggi, certamente nel ricordo di chi

con lui si è confrontato e ha lavorato, nelle azioni compiute ma, soprattutto, nei numerosissimi scritti, che hanno contribuito a far conoscere l’arte delle e nelle Marche e a ‘riscoprire’ artisti come Simone De Magistris, Lorenzo Lotto o Carlo Crivelli. “Dalle sue opere e dai suoi saggi, che per tanti hanno rappresentato il prendere coscienza e consapevolezza della ricchezza della storia dell’arte della nostra regione, ricaviamo un insegnamento ancora attuale, che ci invita a rinnovare la gratitudine verso il lavoro dello studioso ma anche l’impegno nel segno della cultura come risorsa, come valore”.

Nella platea delle Marche fino al 3 marzo Questi gli appuntamenti nella platea delleMarche fino al 3 marzo FANO | martedì 26 febbraio 2013 Teatro della Fortuna ore 21.00 ALESSANDRO GASSMANN R III - RICCARDO TERZO di William Shakespeare regia Alessandro Gassmann SANT'ELPIDIO A MARE | martedì 26 febbraio Teatro Cicconi ore 21.15 ANTONIO CATANIA, GIANLUCA RAMAZZOTTI, MIRIAM MESTURINO, RAFFAELE PISU SE DEVI DIRE UNA BUGIA DILLA ANCORA PIÙ GROSSA una novità in due atti di Ray Cooney regia Gianluca Guidi TOLENTINO | martedì 26 Cine Teatro Don Bosco ore 21.15 PAOLO TRIESTINO, NICOLA

PISTOIA, ELISABETTA DE VITO BEN HUR di Gianni Clementi regia Nicola Pistoia URBINO | martedì 26 febbraio Teatro Sanzio ore 21.00 SANDRO LOMBARDI, ELENA GHIAUROV, IAIA FORTE UN AMORE DI SWANN di Marcel Proust regia Federico Tiezzi FANO | mercoledì 27 febbraio Teatro della Fortuna ore 21.00 ALESSANDRO GASSMANN R III - RICCARDO TERZO di William Shakespeare regia Alessandro Gassmann MACERATA | giovedì 28 febbraio Teatro Lauro Rossi ore 21.00 SANDRO LOMBARDI, ELENA GHIAUROV, IAIA

FORTE UN AMORE DI SWANN di Marcel Proust regia Federico Tiezzi MACERATA | venerdì 1 marzo Teatro Lauro Rossi ore 21.00 SANDRO LOMBARDI, ELENA GHIAUROV, IAIA FORTE UN AMORE DI SWANN di Marcel Proust regia Federico Tiezzi PORTO SANT'ELPIDIO | venerdì 1 marzo Teatro delle Api ore 21.15 CLAUDIO SANTAMARIA, FILIPPO NIGRO OCCIDENTE SOLITARIO di Martin McDonagh regia Juan Diego Puerta Lopez CORINALDO | sabato 2 marzo Teatro Goldoni ore 21.15 CORRADO TEDESCHI,

BENEDICTA BOCCOLI VITE PRIVATE di Noel Coward regia Gianni De Feudis FABRIANO | sabato 2 marzo Teatro Gentile ore 21.00 AMANDA SANDRELLI OSCAR E LA DAMA IN ROSA di Éric-Emmanuel Schmitt regia Lorenzo Gioielli MONTE SAN VITO | sabato 2 Teatro Condominale La Fortuna ore 21.00 COMPAGNIA CARULLOMINASI, IL CASTELLO DI SANCIO PANZA DUE PASSI SONO regia, testi e interpretazione Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi RECANATI | sabato 2 marzo Teatro Persiani ore 21.00 MUSICULTURA

Concerto dei finalisti SENIGALLIA | sabato 2 marzo Teatro La Fenice ore 21.00 FLAMENQUEVIVE BATTITO Tre anime, una pulsione unica direzione artistica e regia Gianna Raccagni ANCONA | domenica 3 marzo Teatro Studio Alla Mole ore 21.00 LUNA DANCE THEATER L'AMORE TORNA coreografia di Simona Ficosecco POLLENZA | domenica 3 marzo Teatro Verdi ore 21.15 CORRADO TEDESCHI, BENEDICTA BOCCOLI VITE PRIVATE di Noel Coward regia Giovanni De Feudis SAN LORENZO IN CAMPO | domenica 3 marzo Teatro Tiberini ore 17.00

COMPAGNIA DEL SERRAGLIO MIRTILLO, PIZZICO E LA CROSTATA SANT'ANGELO IN PONTANO | domenica 3 marzo Teatro Angeletti ore 17,00 TEATRO SOVVERSIVO DREAM THEATRE URBINO | domenica 3 marzo Teatro Sanzio ore 17.00 COMPAGNIA BURAMBÒ L'ELEFANTE SMEMORATO E LA PAPERA FICCANASO -----------------I programmi possono subire variazioni di date, titoli ed interpreti per cause non dipendenti dalla volontà degli organizzatori. Si consiglia di verificare gli aggiornamenti alla pagina Settimana a Teatro del sito www.amatmarche.net

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


28

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Se ti piace consiglialo ai tuoi amici

E’ gratis! www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Domenica 24 Febbraio

l’Altro giornale

29

LO SPORT

ATLETICA

Doppio record al Palaindor con Del Buono e Jacobs Sono iniziati nel migliore dei modi i campionati italiani allievi e junior ANCONA Dopo la storica seconda giornata degli Assoluti Indoor di una settimana fa con tre primati italiani assoluti, la parola “record” è tornata ieri a risuonare per altre due volte sotto il tetto del Banca Marche Palas. Nella prima giornata dei Campionati Italiani giovanili indoor, andata in scena ieri nel capoluogo marchigiano, il risultato più eclatante è quello fatto registrare dal 18enne junior bresciano (ma nativo di El Paso, in Texas) Marcel Lamont Jacobs (Virtus CR Lucca), capace di 7,75 nel salto in lungo, misura superiore di un centimetro all’antico 7,74 di Roberto Veglia (Milano, 17-1-1976, vecchio di ben 37 anni!). L’altro primato italiano junior caduto ieri pomeriggio è quello dei 1500 metri femminili della categoria junior (al limite dei 20 anni d’età), stabilito da Federica Del Buono (Atletica Vicentina) con 4:23.91 (prec. 4:24.07, Eleonora Riga, Genova, 1-32003). Il talento della Del Buono per la corsa di resistenza è con ogni probabilità legato a fattori ereditari e parla anche un po’ marchigiano: la giovane atleta è, infatti, figlia degli ex mezzofondisti azzurri Rossella Gramola e dell’anconetano Gianni Del Buono che proprio sui 1500 ha vestito per due volte l’azzurro ai Giochi Olimpici (Città del Messico 1968 e Monaco 1972). Appena due settimane fa, tra l’altro, la Del Buono si era laureata campionessa

Federica Del Buono vincitrice - con record - dei 1500 metri femminili junior italiana di corsa campestre ad Abbadia di Fiastra (MC). Tra le altre cose di rilievo accadute nella giornata di oggi, va segnalato il 6,16 nel lungo allieve (al limite dei 18 anni) realizzato da Benedetta Cuneo, il 6,14 ottenuto nella stessa specialità dalla junior (specialista del triplo) Ottavia Cestonaro, ed il 2,08 nell’alto dell’allievo livornese Filippo Lari. Sulla pista, notevoli le prove sui

60 metri ostacoli maschili dell’allievo Giuseppe Biondo (Cus Palermo), capace di 7.94 (terza prestazione italiana di sempre sulle barriere alte 91 centimetri) e quella dello junior Lorenzo Perini (Osa Saronno Libertas), primo in 7.90 (ostacoli da un metro). Domani seconda e conclusiva giornata di gare: in pedana, tra gli altri, la campionessa italiana assoluta dell’asta Roberta

Bruni (Studentesca Cariri), già selezionata per gli Europei di Goteborg della prossima settimana e che proprio qui, domenica scorsa, ha portato il record italiano assoluto a 4,60 a soli 3 centimetri dal primato mondiale junior. Che sia oggi l’occasione giusta per riprovarci? In chiave marchigiana, tre i finalisti (primi 8) marchigiani: l’allievo

Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) quinto nel peso con 15,14, la junior Elisa Copponi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) sesta nei 1500 con 4:43.74 e l’allievo Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) sesto nel lungo con 6,66 eguagliando il primato personale all’aperto. I RISULTATI DEGLI ATLETI MARCHIGIANI 5° peso AM: Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) 15.14 6ª 1500 JF: Elisa Copponi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 4’43"74 7° lungo AM: Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) 6.66 9° 1500 JM: Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) 4’10"15 9ª 1500 JF: Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) 4’50"65 11° 60hs AM: Andrea Pacitto (Tecno Adriatletica Marche) 8"43 fin. B, 8"50 sf, 8"55 batt. 12° alto JM: Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche) 1.90 14ª 400 AF: Annalisa Torquati (Tecno Adriatletica Marche) 59"57 batt. 15ª asta AF: Sofia Piergallini (Sport Atl. Fermo) 2.85 19° 400 JM: Nicolò Marinelli (Sport Atl. Fermo) 51"26 19° 60hs JM: Vittorio Santori (Tecno Adriatletica Marche) 8"75 sf, 8"67 batt. 23ª 60hs AF: Elettra Ruggiero (Atl. Fabriano) 9"36 batt. 43ª 60hs AF: Genny Caporalini (Atl. Recanati) 10"18 batt. 45° 60hs AM: Leonardo Quarticelli (Sef Stamura Ancona) 8"92 batt. rit. marcia 5km AM: Elio Orazi

(Atl. Avis Macerata) rit. 60hs AF: Alessia Marinucci (Tecno Adriatletica Marche) rit. sf, 9"33 batt. rit. marcia 3km JF: Veronica Botticelli (Tecno Adriatletica Marche) BRONZO PER IL GIAVELLOTTISTA SALVUCCI A LUCCA In un piovoso e freddo sabato, il giavellotto di Emanuele Salvucci porta dalla Toscana una bella medaglia di bronzo per le Marche dell’atletica. Ieri a Lucca, il 17enne dell’Atletica Avis Macerata è, infatti, salito sul terzo gradino del podio dei Campionati Italiani Invernali di lanci lunghi. 54,27 alla terza prova è stata la misura che lo ha condotto tra i primi tre migliori junior d’Italia preceduto soltanto da Joseph Figliolini (Studentesca CaRiRi/60,44) e Stefano Contini (NA Fanfulla Lodigiana/54,27). Restando al giavellotto giovanile, nel concorso femminile, buon sesto posto della junior sangiorgese Ilaria Del Moro (Tecno Adriatletica Marche) che ha scagliato il suo attrezzo a 35,90. Domani la seconda giornata della rassegna tricolore. Occhi puntati sul disco con il campione assoluto Eduardo Albertazzi (Fiamme Gialle) opposto al concittadino ascolano Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) e al finanziere umbro proveniente dall’Atletica Avis Macerata, Giovanni Faloci. L’allievo Gian Marco Cacciamani (Atl. Civitanova) è invece iscritto nella gara giovanile.

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


30

l’Altro giornale

Domenica 24 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Vogliamo aiutare le aziende a crescere con noi www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it

l'Altro giornale di domenica 24 febbraio 2013  

l'Altro giornale di domenica 24 febbraio 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you