Issuu on Google+

Se ti piace presentalo ai tuoi amici E’ gratis!

l’Altro

www.laltrogiornale.it

Quotidiano online delle Marche - Direttore Elpidio Stortini

edizione del mattino

Anno I - N. 13 Venerdì 15 Febbraio 2013

giornale

SPORT, PALESTRE TROPPO COSTOSE

SERVIZIO A PAGINA 17

MARCHE IL MONDO E’ QUI SERVIZI ALLE PAGINE 2-3


2

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA REG

TURISMO

Spacca: “Collegare il mon

Lo stand della nostra regione attrae e accoglie un gran MILANO Offerta per club di prodotto e potenziamento del web per collegare il mondo alle Marche. È la nuova strategia della Regione per il turismo, presentata alla Bit2013, la Borsa internazionale di settore, che ha aperto ieri battenti. Due le novità con cui si presentano le Marche alla Bit. Le ha illustrate il presidente e assessore regionale al Turismo, Gian Mario Spacca, nell’evento di apertura dello stand marchigiano, alla presenza di Massimiliano Polacco (Direttore Confcommercio Marche), Guido Guidi (Consorzio Marche Maraviglia)e Josep Eiarque (Amministratore delegato di Four Tourism) .”Le Marche passano dal turismo ai turismi – ha detto Spacca – È più che una novità, un vero cambio di paradigma. Fino a oggi la regione si è presentata sul mercato come una sommatoria di singoli territori. Nel 2013 la formula si innova totalmente: non più offerta per territori, ma per club di prodotto, per network. Il primo elemento di novità è proprio questo: presentare cluster di prodotto che definiscono un focus forte e percepibile anche dal consumatore internazionale”. L’enogastronomia, il termalismo, il mare, la montagna, la cultura, la spiritualità, la natura, i borghi: sono solo alcune delle offerte per prodotto con cui le Marche si presentano al mercato globale. “Qualche esempio – ha detto Spacca – Nelle Marche abbiamo prestigiosi centri termali che sino a oggi si sono presentati singolarmente. D’ora in avanti

Il presidente della Giunta regionale Gian Mario Spacca al computer esisterà invece un network termale. Altro esempio, il mare nelle sue diverse declinazioni: la costa alta come a Portonovo o Gabicce, la sabbia, con San Benedetto, Senigallia, Fano. Oggi presentiamo tutti questi turismi in modo scandito”. La seconda novità, il rafforzamento della presenza sul web per raggiungere anche i turisti più lontani. “Il mercato globale diventa il nostro mercato di riferimento – ha sottolineato il presidente - e quindi ogni turista, anche il più lontano, diventa il nostro target. Grazie al web, dal nuovo sito del turismo (www.turismo.marche.it) ai numerosi social network sui quali siamo presenti, possiamo raggiungere chiunque, soprattutto

i mercati ad alto valore aggiunto. Grazie all’offerta per cluster di prodotto, la nostra proposta diventa credibile su tutti i mercati internazionali. Vogliamo crescere sempre di più – ha aggiunto il presidente – perché oggi il turismo rappresenta appena il 2,8% del nostro Pil. Una percentuale insoddisfacente per un territorio come il nostro, dalle enormi potenzialità. È quindi doveroso, soprattutto oggi, migliorare le nostre performance, far crescere il turismo, quindi, il reddito e l’occupazione. La Regione ha fatto una scelta molto netta: creare una seconda economia che affianchi quella tradizionale manifatturiera. Possiamo riuscirci innovando, aprendoci al mercato globale, sempre mantenendo però

la nostra tradizione, l’anima del nostro turismo, perché è questo che il turista chiede: originalità e anima”. Lo stand , 400 mq di superficie, dove predomina il bianco mentre i riflessi dei tanti colori delle Marche si raddoppiano sul pavimento specchiato, rappresenta uno spazio e un territorio quindi aperto all’accoglienza e punteggiato da diverse aree di eccellenza: il mare, i borghi, la cultura, la spiritualità, la natura, il gusto E i tanti turismi made in Marche hanno fatto il pieno di visitatori. Fin dall’apertura, infatti, lo stand ha dimostrato un forte potere attrattivo via via che si sono succeduti gli eventi della mattinata, secondo un programma

Un modo nuovo per tenerti informato dove e quando vuoi sulla tua città Collegati al sito www.laltrogiornale.it O richiedi la tua copia a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Venerdì 15 Febbraio

l’Altro giornale

3

GIONE

APERTA LA BIT DI MILANO

ndo alle Marche”

nde pubblico fin dalle primissime ore ricco di iniziative. Dopo la presentazione dell’offerta turistica a circa 70 buyers – tour operator provenienti da Gran Bretagna, Norvegia, Germania, Russia, l’incontro condotto dal giornalista Rai, Maurizio Blasi con il presidente Spacca. Quindi L’inaugurazione della mostra legata al concorso fotografico”#sestosensomarche lanciato dalla Regione che ha registrato l’invio di 4000 fotografie in sole 4 settimane con il progetto innovativo del Social Media Team Marche e dalla

community Instagramers Italia. Le Marche con questo “challenge” fotografico, promosso dal 2 al 30 gennaio, hanno coinvolto direttamente gli appassionati di Instagram, un social network e un’applicazione gratuita per smartphone che permette di scattare foto, applicare filtri e condividerle istantaneamente sul web. I 150 scatti selezionati dalla giuria sono esposti e potranno essere votati dai visitatori e giornalisti ricevendo in omaggio un gadget stand della Regione Marche e assegnare quindi un Premio della

Critica e un Premio del Pubblico. Intanto la giuria del concorso ha decretato tre vincitori: primo classificato @amepiacecosì”, con la foto “This is Urbino”, per l’istante di contemplazione della città dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO, candidata a città europea della cultura 2019. Il secondo classificato è “@stenovelli” con uno scorcio di Ascoli Piceno,. Il terzo vincitore è “@lallaweb” per il punto di vista originale e i colori accesi. di angoli ameni e nascosti delle spiagge marchigiane.

Il presidente Gian Mario Spacca con Vittorio Sgarbi

Urbino, simbolo del nuovo Rinascimento europeo MILANO “Urbino, una parola che da sola vuole dire Rinascimento. Urbino, non solo la storia ma anche il futuro: la culla di una nuova utopia, simbolo del nuovo Rinascimento europeo”. Parola di Jack Lang, già ministro della Cultura francese, Presidente del Comitato promotore di Urbino Capitale europea della cultura 2019. Del progetto ha parlato Lang in un video proiettato ieri allo stand Marche della Bit2013, nel corso di un incontro al quale hanno partecipato il presidente della Regione Marche e assessore regionale al Turismo Gian Mario

Spacca, l’assessore al Turismo della Provincia di Pesaro Urbino, Renato Claudio Minardi, e il dirigente del servizio Turismo Cultura della Regione, Raimondo Orsetti. La candidatura di Urbino si sta rafforzando, grazie al coinvolgimento nel Comitato promotore, di personalità di livello mondiale, come l’ex primo ministro tedesco Gerhard Schroder, molto legato al territorio pesarese, Umberto Eco e premi Nobel. “Urbino – ha detto Lang – è una delle città più brillanti ed emblematiche del Rinascimento italiano. Perché Urbino capitale

europea della cultura? Perché può incarnare lo spirito di un nuovo Rinascimento per l’Europa. E’ un programma magnifico e Urbino ha grandi chance di proporre all’Italia e all’Europa una serie di iniziative culturali, economiche, universitarie che la renderanno il centro del pensiero europeo. Urbino vuol dire anche Marche, regione in cui le città sono esse stesse il simbolo di un’utopia. La candidatura di Urbino ha tutto per sedurre, per creare dinamismo e vivacità culturale e sono certo che le autorità italiane ed europee la sceglieranno quale Capitale europea della cultura. Urbino sarà allora il centro dell’Europa e per

chi, come me, è innamorato di questa città, sarà una grande gioia”. Urbino e, con essa, tutte le Marche. Il progetto Capitale europea della cultura, ha infatti sottolineato il presidente Spacca, coinvolge tutto il territorio regionale. “Jack Lang – ha detto Spacca – ha condiviso e sposato completamente questo progetto, tanto da avere accettato di presiedere il Comitato promotore. Lang, oltre ad essere una personalità di grande prestigio, è anche l’ideatore del programma Capitale europea della cultura, con il quale si chiama di volta in volta una città ad essere luogo in

cui l’Europa riflette su se stessa. Abbiamo le carte in regola perché Urbino diventi la Capitale europea 2019: la nostra identità regionale, la ricchezza culturale delle nostre città, l’immagine che Jack Lang proietta su questo progetto ci consentiranno, se saremo uniti, di arrivare al 2015, quando ci sarà la selezione, con un progetto forte e convincente e di avere poi quattro anni per concretizzarlo”. In Italia sono 22 le città che concorrono. La domanda di partecipazione alla selezione va presentata entro ottobre, con una proposta e un progetto già delineato in tutti i suoi aspetti.

Se ti piaccio presentami ai tuoi amici. E’ gratis!

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


4

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA REGIONE

LA VISITA

LA CRESCITA INTERNAZIONALE

Sempre più globalizzati L’ambasciatore del Kazakhstan ospite in Regione: amicizia, investimenti e stima. L’assessore Mezzolani: “Opportunità per nuove collaborazioni” ANCONA Una visita di cortesia, un’opportunità per approfondire le possibilità d’investimento nel Kazakhstan. Il vice presidente della Regione Marche, Almerino Mezzolani, ha incontrato l’ambasciatore della Repubblica, Yelemessov Andrian, presso la sede della Giunta regionale. Il diplomatico parteciperà, domani, al Business Forum che si terrà presso la sede di Confindustria Marche. Ha in programma una fitta agenda di incontri istituzionali con i principali protagonisti del sistema economico e produttivo marchigiano. “La sua visita è un’ulteriore prova del reale rapporto di stima e di amicizia che lega la nostra Regione al suo Paese da diversi anni”, ha sottolineato Mezzolani, ricordando che il 24 giugno del 2011, ad Ancona, la Regione, l’Istituto italiano per l’Asia e il Mediterraneo (Isiamed) e l’ambasciata kazakha hanno organizzato un evento per celebrare il 20° anniversario

Due momenti dell’incontro tra l’ambasciatore del Kazakhstan Yelemessov Andrian e il vice presidente della Giunta regionale Almerino Mezzolani dell’indipendenza del Kazakhstan e il 150° dell’Unità d’Italia. “Questi incontri e il Business Forum – ha continuato Mezzolani – sono un’importante occasione per rafforzare la reciproca conoscenza. Il Kazakhstan è un Paese ricco di risorse naturali, interessato alla tecnologia e al lavoro italiano; le

Marche sono una regione dinamica, a forte vocazione manifatturiera. Queste due giornate aiuteranno a scoprire nuovi punti di contatto e a dare impulso a diverse occasioni di collaborazione”. Le potenzialità delle Marche sono enormi, ha affermato l’ambasciatore: “Con il porto e

l’aeroporto rappresentano un transito privilegiato verso i mercati europei. Vogliamo trovare punti di interesse con gli imprenditori marchigiani, per allargare le collaborazioni in atto. Abbiamo bisogno dei vostri investimenti. Attraverso nuove forme di cooperazione

intendiamo sviluppare i rapporti economici tra i due Paesi”. Il Kazakhstan è una Repubblica presidenziale che ha conquistato l’indipendenza dall’Unione Sovietica nel 1991. A cavallo tra Europa e Asia, è grande come l’Europa, con una popolazione di oltre 16 milioni di abitanti. Possiede enormi

ricchezze naturali, fra cui petrolio e gas. Rappresenta anche un mercato di riferimento per gli imprenditori marchigiani nei settori della calzatura/pelletteria e del mobile. Tradizionalmente numerosa, in particolare, è la presenza dei calzaturieri del Fermano alla Fiera di Almaty.

quotidiano online

l’Altro giornale Se ti piaccio presentami ai tuoi amici. E’ gratis!

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Venerdì 15 Febbraio

l’Altro giornale

5

LA REGIONE

CELEBRAZIONI

PER NON DIMENTICARE

“Tutelare le minoranze” E’ stata commemorata a Recanati, insieme agli studenti, la Giornata del Ricordo RECANATI “Tutelare e riconoscere le minoranze e l’uguaglianza nelle differenze: ecco la vera sfida per essere cittadini dell’Europa unita”. È il messaggio consegnato agli studenti dalla lezione dello storico Costantino Di Sante, l’altra mattina al Liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati, in occasione della celebrazione ufficiale del Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, organizzata dalla Provincia di Macerata. Un viaggio attraverso “Le foibe, l’esodo istriano, fiumano e dalmata e le diverse tragedie del confine orientale”, ripercorso anche attraverso vicende locali, che ha coinvolto le Istituzioni e soprattutto gli alunni delle scuole superiori, sulla scia dell’iniziativa fatta a Macerata per il Giorno della Memoria, voluta dal presidente Antonio Pettinari “in mezzo ai giovani e per i giovani, perché per primi riescano a comprendere il senso delle cose terribili che sono accadute e ad affrontare con maggiore consapevolezza il presente ed il futuro”. Lo ha ricordato, nel suo intervento istituzionale, Paolo Cartechini, presidente del Consiglio provinciale di Macerata: “Le Istituzioni - ha detto - hanno il dovere di ricordare attraverso una memoria vigile e non soltanto commemorativa, insegnando alle nuove generazioni che un Paese democratico non può avere paura del proprio passato, degli errori commessi: gli orrori perpetrati, tutti gli orrori, debbono costituire testimonianza viva, affinché non

ci siano più divisioni”. Una pagina della storia per troppo tempo dimenticata: migliaia di persone e di oppositori al regime di Tito furono gettati nelle cavità carsiche, più di 250 mila italiani fuggirono dall’Istria e dalla Dalmazia e furono accolti nei campi profughi. Un argomento complesso e dalle mille sfaccettature che, come è emerso chiaramente dall’incontro, necessita ancora di approfondimenti e di ricerche. A coordinare la mattinata, nell’aula magna gremita, è stata Annalisa Cegna, dell’Isrec Macerata. L’evento, infatti, è stato organizzato con la collaborazione

“Tutelare e riconoscere le minoranze e l’uguaglianza nelle differenze: ecco la vera sfida per essere cittadini dell’Europa unita”. E’ il messaggio consegnato agli studenti del liceo Leopardi dalla lezione dello storico Costantino Di Sante

dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea “M. Morbiducci” e dell’Anpi provinciale di Macerata, rappresentati dai presidenti Rosella Cameli e Lorenzo Marconi, che hanno portato il loro saluto, dopo il benvenuto dato da Emanuele Zoccari, vicepreside del Liceo “Leopardi”, e da Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati. Fra le autorità presenti, accanto al presidente Pettinari, il prefetto Pietro Giardina e gli assessori provinciali Paola Mariani e Giovanni Battista Torresi, oltre a diversi insegnanti e a Giovanni Severini, preside dell’Itis Mattei di Recanati.

Chiedi la tua copia gratuita

a info@laltrogiornale.it Ti sarà inviata ogni mattina redazione@laltrogiornale.it


6

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI ANCONA

L’INCONTRO

L’IMPEGNO PER IL FUTURO

Le ragioni delle imprese Giorgio Guerrini, past president nazionale, ospite della Confartigianato Ancona ANCONA Viviamo in tempi difficili, ma la forza delle famiglie e delle micro e piccole imprese non deve venire meno anzi devono riacquistare il ruolo di protagonisti nel Paese e anche nella scena politica. Deciso, impegnato, proteso al futuro, Giorgio Guerrini già Presidente Nazionale di Confartigianato e Rete Imprese Italia così si è espresso davanti a una affollata platea ad Ancona nell’Auditorium del Centro Direzionale della Confartigianato di Ancona. “Giorgio Guerrini ha svolto un ruolo importante alla guida dell’Associazione indirizzando atti e politiche sindacali sempre in funzione dell’interesse delle micro e piccole imprese: così il

Presidente provinciale di Confartigianato Valdimiro Belvederesi ha introdotto l’intervento. Guerrini ha saputo rappresentare con efficacia nelle più importanti sedi istituzionali le istanze del mondo produttivo anche in tempi difficili come questi. Ora dopo l’incarico di Presidente Nazionale Confartigianato, l’impegno politico, candidato per l’Udc alla Camera dei Deputati come capolista in Toscana – Umbria Lombardia. Guerrini ha accettato di candidarsi per sostenere l’artigianato e le MPI che trovano scarsa considerazione in Parlamento perché mancano esponenti che conoscano le problematiche del tessuto

produttivo di riferimento per il nostro Paese. L’Udc ha garantito il pieno sostegno delle ragioni delle

piccole imprese e ha trovato in Guerrini il candidato ideale in grado di seguire per conto del partito questi problemi

soprattutto in un momento nel quale le MPI stanno subendo più di altri la crisi perché generalmente orientate al mercato interno in

estrema difficoltà. Siamo certi, ha proseguito Belvederesi, che sua esperienza possa essere di riferimento nel dibattito istituzionale e possa così continuare la sua missione di rappresentanza del nostro mondo. “Questo è il mio obiettivo – ha dichiarato nel corso dell’incontro Giorgio Guerrini; al suo fianco l’on. Amedeo Ciccanti - portare in Parlamento tra le priorità dell’agenda politica le ragioni delle imprese, dell’economia reale e la voce delle famiglie. Voglio battermi contro una pseudo politica che si dimena nei talk show, ha la memoria corta, e non ha saputo affrontare in 20 anni nodi fondamentali che rimangono ancora irrisolti”.

Positivo incontro nella sede della Fondazione su sinergia, progettualità e formazione

Carifac e Unicam insieme per il territorio Sinergia, progettualità, formazione: in queste tre parole si potrebbe riassumere l’incontro svoltosi presso la sede della Fondazione Carifac a Fabriano, tra i vertici dell’Università di Camerino e i membri del Consiglio di Amministrazione della Fondazione stessa, presieduto dal dott. Guido Papiri. Il rettore Corradini, coadiuvato dal Pro rettore vicario Claudio Pettinari, dalla prorettore Sara Spuntarelli e dalla prof.ssa Maria Lucia Di Bitonto dell’Ateneo camerte, ha avuto modo di illustrare nel dettaglio e condividere un innovativo progetto di collaborazione allo sviluppo territoriale, che Unicam

ha predisposto per un rilancio del territorio fabrianese e per una fattiva collaborazione con tutti gli enti e le istituzioni in esso presenti. “Siamo molto soddisfatti dell’incontro e dell’attenzione che il Presidente Papiri e tutti i membri del Consiglio di amministrazione della fondazione Carifac hanno voluto riservare ad Unicam. “Abbiamo avuto l’occasione di esporre le nostre idee e i nostri progetti, tutti concretamente e immediatamente realizzabili, che vanno dalla formazione post laurea, ai rapporti con le scuole e con le imprese, alla sicurezza del lavoro, tramite, l’istituzione di

diversi master e percorsi formativi altamente innovativi”. Unicam si sta caratterizzando sempre più come un ateneo a prevalente vocazione scientifica che coniuga e declina il proprio know how anche per le esigenze del territorio: l’Università di Camerino, prima nelle classifiche Censis tra gli atenei fino a 10mila iscritti e sesta a livello nazionale tra tutti gli atenei italiani, è “l’università del mondo, per il territorio – prosegue il Rettore Corradini – ed è nostra intenzione collaborare con la fondazione Carifac affinché anche la popolazione del territorio fabrianese possa comprenderne il valore aggiunto e possa utilizzarla

come volano di sviluppo.” Positiva anche la valutazione del Presidente dottor Guido Papiri che, ringraziando per la disponibilità mostrata dal Rettore e dai docenti dell’Ateneo Camerte, sottolinea “ Gli impegni che la Fondazione intende assumere in collaborazione con il Comune di Fabriano riguardano soprattutto il rilancio di ‘Unifabriano’ in considerazione del fatto che tale istituzione è potenzialmente garanzia di crescita e di miglioramento per il territorio. Per questa finalità assume importanza il rapporto con UNICAM che verrà sviluppato nel prossimo periodo”.

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

7

LA PROVINCIA DI ANCONA

L’INCONTRO

OCCASIONE PER NUOVI PROGETTI

Tutti a studiare la frana Dal 19 febbraio i rappresentanti di trenta città europee arriveranno ad Ancona per discutere del cambiamento climatico. In programma tre giorni di meeting ANCONA Il 19-20-21 febbraio prossimi i rappresentanti di 30 città di costa europee saranno ad Ancona per discutere di cambiamento climatico ed in particolare per verificare come funziona il sistema di “Early Warning” relativo alla frana di Ancona. L’incontro è interamente finanziato dalla DG Clima (Direzione generale per l’Azione per il clima) nell’ambito del progetto CityAdapt. Appuntamenti del genere vengono organizzati in città europee che si stanno distinguendo per il lavoro svolto negli anni rispetto alla gestione degli eventi estremi. Ancona in questi ultimi tempi si è particolarmente contraddistinta per l’esperienza messa in campo

nello studio della frana e per lo sviluppo di una “strategia locale di adattamento”, che verrà ufficialmente licenziata e presentata il prossimo Aprile 2013. Tutto ciò, grazie al progetto ACT, “Adapting to Climate Change in Time” (www.actlife.eu ), avviato nel 2010, di cui Ancona è città capofila e che ha portato alla città ben 576.000 euro su un totale di 1.752.000 ripartiti con le città di Bullas (Spagna) e Patrasso (Grecia). Parallelamente sono stati allacciati rapporti anche con l’ ONU - UNISDR essendo il capoluogo dorico tra i primi in Italia a firmare la campagna mondiale sulle città Resilienti “My City is getting ready” http:/

/www.unisdr.org/campaign/ resilientcities/. In virtù di questi passaggi strategici e di quanto

concretamente realizzato in questi ultimi anni sul tema dell’adattamento e della gestione del rischio, l’Amministrazione è

stata inserita nel circuito delle città eccellenti, selezionata quale sede dove organizzare eventi strutturati come quello del 19, 20 e 21 febbraio tutti finanziati dalla Direzione generale per l’Azione per il clima, organismo della Comunità Europea. Nella tre giorni di meeting, che si terranno con visita alla zona frana e incontri nella sala dell’ex consiglio comunale, giungeranno in città i rappresentanti tecnici di trenta città europee di costa (Rotterdam, Barcellona, Zara, Gibilterra, Londra, Bullas, Patrasso, tra le più importanti) per confrontarsi con l’esperienza locale e capire quali strategie adottare di fronte agli effetti dei mutamenti climatici. Al meeting

di lavoro parteciperanno anche rappresentanti della DG Clima, dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, e altri soggetti del mondo della ricerca. La folta delegazione effettuerà inoltre una visita alla centrale operativa di monitoraggio e alla frana stessa, previsti anche momenti di studio e di confronto. L’appuntamento sarà un momento di incontro importante per costruire, insieme alle istituzioni Europee ed insieme ad altre città, in un’ottica di rete, nuovi progetti di riqualificazione e sviluppo territoriale, anche alla luce dei fondi di finanziamento europei che saranno destinati al tema del cambiamento climatico nella prossima programmazione comunitaria 2014– 2020. (r.t.)

Il commissario Corona incontra l’ambasciatore del Kazakhstan ANCONA Cordiale incontro in Comune nel pomeriggio di ieri tra il Commissario prefettizio Antonio Corona e l’ambasciatore della Repubblica del Kazakhstan in Italia Andrian Yelemessov, impegnato in una serie di visite finalizzate a promuovere le opportunità del suo paese per imprenditori e investitori

marchigiani e cercare sostegni istituzionali in tale direzione. All’incontro ha partecipato anche il sub commissario Francesca Montesi. L’ambasciatore, appassionato conoscitore all’Italia dove lavora e vive da molti anni e unico kazako ad aver ricevuto la nomina a Cavaliere della Repubblica italiana, ha ricordato il recente

Cronista Cronista per per un un giorno giorno

sviluppo del suo paese e le innumerevoli opportunità – prima di tutto fiscali – che sono state decise dal governo del Kazakhstan per gli italiani che decidono di investire sulle rive del mar Caspio. E proprio con una città del mar Caspio, l’ambasciatore Yelemessov ha auspicato un possibile gemellaggio con

Ancona, per uno scambio all’insegna della vita e del lavoro su una realtà portuale. Il commissario Corona, che ha donato al diplomatico un volume sulla pittura quattrocentesca, si è detto disponibile a raccordarsi con altri enti istituzionali per avviare un progetto comune e aprire un canale di collaborazione con le regioni del Kazakhstan.

Segnala ciò che non va nel tuo quartiere

Invia Invia testi testi e e foto foto a: a:

redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


8

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI ANCONA

LA SOLIDARIETA’

UNA COLLABORAZIONE UTILE

Concreto sostegno all’Avis La Confartigianato ha firmato un protocollo d’intesa. Longhi: “Con questo accordo intendiamo fornire il nostro supporto all’associazione anconetana” ANCONA Un gesto concreto a sostegno del volontariato locale. E’ stato infatti firmato un protocollo d’intesa tra Confartigianato Imprese di Ancona e Avis dorica. Il patto è stato siglato presso la sede di Confartigianato tra Paolo Longhi, Presidente comunale Confartigianato Ancona, e Alessandro Cartuccia, Presidente dell’Avis di Ancona. “Con questo accordo intendiamo fornire il nostro concreto supporto all’attività dell’Avis di Ancona – dichiara Longhi di Confartigianato – Siamo da sempre vicini al volontariato locale che opera a stretto contatto con le esigenze quotidiane della popolazione e svolge un servizio unico e insostituibile a tutela

collettività, attraverso forme congiunte di promozione.” Con questo accordo, l’Avis di Ancona aggiunge un altro tassello alla sua azione di sensibilizzazione, che ha avuto nuovo slancio e prosegue anche nel 2013 con la campagna pubblicitaria “Scopri la gioia di donare”. Nnel 2012, grazie ai 2486 donatori di sangue attivi, l’Avis del capoluogo ha fatto registrare ben 5610 donazioni raccolte presso il Dipartimento di Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Regionale di Torrette, con una crescita del 6,4% di soci donatori, del 5,3% di donazioni, e 149 nuovi soci donatori rispetto al 2011. -----------------Nella foto la stretta di mano tra i protagonisti dell’accordo

dell’individuo e delle famiglie. Riconosciamo il ruolo fondamentale di queste realtà perché c’è un valore, più di ogni altro, connaturato nella sensibilità e nella storia stessa di Confartigianato: la responsabilità sociale. La crisi economica attuale non può diventare anche crisi di valori. La donazione volontaria e gratuita di sangue infatti è un nobile gesto di disinteressata generosità, che rinforza i legami di coesione sociale e di mutua solidarietà.” “La firma di questo accordo testimonia la sensibilità dell’associazione degli artigiani – commenta Cartuccia dell’Avis Ancona – Il patto prevede la sensibilizzazione alla donazione di sangue tra le imprese aderenti a Confartigianato, nonché alla

Oggi presentazione del libro di Maddalena Rostagno e conferenza di Valentina Conti

Doppio appuntamento in Biblioteca ANCONA Duplice evento, oggi pomeriggio, venerdì, alla Biblioteca comunale Benincasa a conclusione della mostra L’arte di imprimere libri, figure et paesi...” La stampa ad Ancona dal 1512 al 1830 dalle raccolte della Biblioteca Benincasa, inaugurata lo scorso 7 dicembre. Alle ore 15,30 presso lo Spazio Incontri della Biblioteca , con ingresso da Piazza del Plebiscito n.33, Maddalena Rostagno parlerà del suo libro “Il suono di una sola mano”.

La presentazione sarà curata dalle studentesse e dagli studenti della quarta B e quarta D del Liceo delle Scienze Umane “C. Rinaldini”, che hanno letto il libro all’interno del progetto “La mafia è gioia di vivere: in ricordo di Mauro Rostagno”, curato dalla Professoressa Natascia Giostra. L’iniziativa è stata organizzata dal Liceo “Rinaldini” in collaborazione con la Biblioteca “Benincasa”. Nel libro, scritto insieme ad Andrea Gentile e pubblicato nel 2011 da “Il Saggiatore”,

Maddalena Rostagno racconta la vita di suo padre, Mauro Rostagno, giornalista in lotta contro Cosa Nostra. Mauro Rostagno crede che un giorno potrà sentire il suono di una sola mano che applaude: crede nell’impossibile. Per questo sfida la mafia. Ma la mafia non ci sta e nel 1988 lo uccide a colpi di fucile. Proprio in questi giorni si sta svolgendo il processo contro i presunti colpevoli dell’omicidio. C’è un prima. Ed è la storia di Mauro Rostagno leader del ’68 a Trento, fondatore di uno dei più

famosi centri sociali italiani, il “Macondo”, seguace delle filosofie orientali di Osho in India, infine giornalista a Trapani. Con l’esperienza siciliana arriva un dopo segnato da indagini, contraddizioni, depistaggi ma anche speranze e sogni di chi con passione porta avanti il ricordo e le battaglie civili di Mauro Rostagno. Finalmente nel 2011 il processo. Un libro-sceneggiatura: tra inchiesta giornalistica e racconto intimo, film e romanzo picaresco, un libro che non può comunque

lasciare indifferenti. L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza, ma vuole rivolgersi particolarmente ai giovani, perché possano conoscere la storia recente del nostro paese. A seguire, alle ore 18,00, nello stesso spazio, Valentina Conti terrà una conferenza dal titolo “Dopo 500 anni: l’editoria di cultura anconetana”. Valentina Conti, fondatrice e presidente della casa editrice “Affinità elettive”, si è occupata di narrazione attraverso la collana “Storia, Storie”, e contribuendo

alla realizzazione del catalogo “Cattedrale”. Insieme a Massimo Canalini ha ideato il progetto “Pagine Nuove”, rivolto alla scoperta di giovani talenti letterari marchigiani. È il direttore editoriale di “Affinità elettive”, che si occupa principalmente di pubblicazioni a carattere storico e di memorialistica. Mentre con questa conferenza hanno termine le iniziative pubbliche legate alla mostra, che chiuderà il 1° marzo, continuano i laboratori rivolti alle scuole, che coinvolgono numerosi ragazzi.

Cronista Segnala ciò che per un giorno non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a:

redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

9

LA PROVINCIA DI ANCONA

LA CRITICA

LATINI CHIEDE SPIEGAZIONI

Strutture sanitarie isolate Impossibile ogni contatto di DINO LATINI* Raccolgo le lamentale di molti operatori della sanità dell’area vasta n.2 per segnalare l’impossibilità di un qualsiasi contatto degli stessi con la struttura amministrativa dirigenziale della stessa. Tale struttura di Fabriano lascia interdetti molti soggetti che devono ricevere indicazioni per lo svolgimento programmatico delle attività sanitarie nei vari ospedali o strutture sanitarie facenti parti della relativa area vasta, lasciando in sospeso tutto ciò che è assistenza nel senso più completo del termine. Pur comprendendo le ragioni dell’impegno della struttura dirigenziale dell’area vasta n.2, vale la pena sottolineare che non si può marcare così profondamente le distanze con i collaboratori più stretti. Soprattutto di questi tempi e con queste metodollogie, credo sia fuori dalla logica

L’ingresso dell’ospedale di Osimo e - in alto - il consigliere regionale Dino Latini

di una Pubblica Amministrazione attenta al suo ruolo e alle esigenze, di chi deve eseguire le indicazioni, per l’ottenimento della miglior qualità della assistenza sanitaria e quindi della più funzionale spesa. Gli operatori della sanità ufficialmente tacciono per non essere ancor più penalizzati e per non aumentare le criticità con la struttura dirigenziale amministrativa, ma certamente il problema, anche se sotterraneo, esiste e molto profondamente. Credo sia necessario cambiare impostazione e modalità di rapportarsi. E’ molto importante lavorare in un clima positivo e collaborativo, tenendo conto che di questi tempi l’isolamento significa assenza del confronto che non va nella direzione di un impegno comune, poi nella sanità ancor più necessario. (* consigliere regionale)

Si conclude domani la seconda fase dell’iniziativa culturale “Gli incontri di Palazzo Oliva”

Sassoferrato, scrittori a confronto SASSOFERRATO Scrittori a confronto. La seconda fase dell’iniziativa culturale “Gli incontri di Palazzo Oliva”, organizzata dal Comune con la collaborazione della Pro Loco e delle associazioni locali, si chiude domani, sabato 16 febbraio, alle ore 17,30, con appuntamento di carattere letterario dal titolo “Il Sanguerone - 7 anni di editoria a Sassoferrato”. All’incontro parteciperanno otto scrittori, in massima parte locali, le cui pubblicazioni sono state editate dalla casa editrice sentinate “Il Sanguerone”, che è anche il soggetto promotore di questa nuova iniziativa, ospitata nella sala convegni dell’antico edificio di piazza Matteotti, Palazzo Oliva, appunto.

Questi i loro nomi: Marisa Baldelli, Augusto Cantarelli, Antonio Cerquarelli, Galliano Crinella, Graziano Ligi, Maura Misci, Alvaro Rossi e Virginio Villani. Più che alla promozione delle rispettive pubblicazioni, gli interventi dei citati autori saranno finalizzati a sviluppare e a mettere in luce aspetti della vita locale sotto il profilo socio-culturale e del costume. Attraverso le proprie esperienze ed i propri punti di osservazione, i relatori tratteranno tematiche legate alle potenzialità, alle capacità e alle prospettive di una comunità, come quella sassoferratese, che vanta una spiccata sensibilità e vivacità creativa ed anche una lunga tradizione in materia di pratica

e promozione delle attività storicoculturali, letterarie e delle varie forme di espressione artistica. La conduzione della manifestazione sarà curata da Luigi Garofoli, titolare della casa editrice “Il Sanguerone”. Anche quest’ultima manifestazione è inserita nel calendario dell’iniziativa denominata “Grand Tour Cultura 2012/ 2013”, a cui il Comune di Sassoferrato ha aderito, destinata a rilanciare l’importanza dei musei, archivi e biblioteche della nostra regione. Tale iniziativa è organizzata dal Mab Marche (coordinamento marchigiano tra musei, archivi e biblioteche, promosso da Icom, Anai e Aib) in collaborazione con l’assessorato alla cultura della Regione.

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


10

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI ANCONA

RIFIUTI

UN SERVIZIO VOLUTO DAL COMUNE

Via al porta a porta Dal 4 marzo partirà anche a Numana. La raccolta differenziata dei rifiuti passerà dall’attuale sistema con cassonetti stradali al prelievo domiciliare NUMANA Il nuovo servizio è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale per migliorare la qualità ambientale del territorio: il ‘porta a porta’ consentirà infatti un maggior recupero di materiali che potranno essere riciclati e una riduzione dei rifiuti che andranno in discarica: “Un cambiamento importante per Numana – ha sottolineato il sindaco Marzio Carletti oggi, nel corso della conferenza stampa di presentazione –; si tratta di un impegno per la sostenibilità ambientale che va al di là dei parametri dettati dalle normative europee e che siamo riusciti a realizzare senza un aumento dei costi, ma spostando le spese dallo smaltimento in discarica al porta a porta. La collaborazione dei cittadini sarà fondamentale, soprattutto per non creare squilibri nella stagione estiva”. Il servizio verrà gestito dal Gruppo Astea, multiutility attiva nell’ambito dei servizi energetici, idrici e ambientali: “Ci siamo

aggiudicati il bando di gara indetto dal Consorzio Conero Ambiente, forti dei risultati positivi ottenuti in altri comuni – ha aggiunto Giancarlo Mengoni, presidente di Astea spa -; confidiamo che la scelta di Numana rappresenti anche un input positivo per i comuni vicini”. A Numana la percentuale di raccolta differenziata è attualmente al 49%, si punta ora a raggiungere e superare il 65%, soglia stabilita

dalle norme di legge per non incorrere in sanzioni e per ridurre l’importo dell’ecotassa regionale sui conferimenti. Gli aspetti operativi del nuovo sistema sono stati illustrati da Massimiliano Belli, dirigente Area Igiene urbana di Astea spa, e Simonetta Scaglia, direttore facente funzioni del Consorzio Conero Ambiente. I cittadini hanno ricevuto una prima comunicazione sulle modalità di

raccolta; gli incontri pubblici per illustrare i dettagli si svolgeranno questa settimana secondo il calendario seguente: oggi, lunedì 11 febbraio, alle ore 18.15, al cinema Italia di Numana; martedì 12 febbraio, alle ore 21.15, al circolo Acli di piazza dei Girasoli in località Svarchi e mercoledì 13 febbraio alle 18.15 al Centro civico di piazzale delle Eolie a Marcelli; un incontro specifico per le aziende si svolgerà giovedì

14 febbraio alle ore 15 al cinema Italia di Numana. I kit per la raccolta differenziata verranno distribuiti presso il campo sportivo di via Fonte Antica di Marcelli dalle ore 10 alle 18 nei seguenti giorni di febbraio: venerdì 15, sabato 16, venerdì 22 e sabato 23. Il kit è composto da sacchi e contenitori utili alla raccolta, oltre al calendario che indica quali rifiuti esporre a seconda del giorno. Per sapere dove gettare un particolare rifiuto si può consultare www.coneroambiente.it, dove è disponibile il ‘dizionario dei rifiuti’. Gli utenti che vivono in case singole o in condomini fino ad un massimo di cinque unità, consegnando il tagliando ricevuto a casa debitamente compilato a nome dell’intestatario della Tarsu, riceveranno gratuitamente sacchi biodegradabili, cestino sottolavello e mastello marroni per la raccolta della frazione organica; un rotolo di sacchi gialli per la raccolta degli imballi di plastica e lattine e un rotolo di

sacchi grigi per il residuo non riciclabile (indifferenziata); un mastello bianco per la carta e uno verde per il vetro. Gli utenti che vivono in condomini con più di cinque unità, consegnando il tagliando ricevuto a casa debitamente compilato a nome dell’intestatario della Tarsu, riceveranno gratuitamente sacchi biodegradabili e cestino sottolavello marrone per la raccolta della frazione organica. Ciascun condominio riceverà a domicilio in comodato gratuito i bidoni condominiali per la raccolta (marroni per l’organica, bianchi per la carta, gialli per plastica e lattine, verdi per il vetro, neri per l’indifferenziata); per questo ogni utente dovrà indicare sul retro del tagliando il nominativo dell’amministratore o capo scala del condominio che dovrà sottoscrivere la presa in consegna dei bidoni. Per informazioni è attivo il numero verde 800 070715 del gestore, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 16.30.

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione per il territorio e la sua gente

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

11

LA PROVINCIA DI ANCONA

LA NOVITA’

SUL SITO DEL MUSEO OMERO

Un audio-catalogo gratuito E’ dedicato alla mostra “Trubbiani - De rerum fabula. Sculture, ambientazioni, disegni 1965 - 2008”, ospitata alla Mole Vanvitelliana fino al 17 marzo ANCONA Sul sito del Museo Tattile Statale Omero www.museoomero.it è scaricabile gratuitamente l’audio catalogo completo della mostra “Trubbiani – De rerum fabula. Sculture, ambientazioni, disegni 1965 - 2008”, ospitata alla Mole Vanvitelliana di Ancona fino al 17 marzo. Questo audiocatalogo (è la prima ed unica esperienza), consente di ascoltare tutti i testi del catalogo cartaceo edito da Silvana Editoriale e curato da Enrico Crispolti con la collaborazione di Simone Dubrovic (272 pagine con 148 illustrazioni). Se esistono a livello nazionale altre iniziative del genere, si tratta della lettura di alcuni stralci. Da oggi invece un intero catalogo scientifico di una mostra d’arte è diventato un prodotto di audio-comunicazione online che rende possibile ai non vedenti di avvalersi di tutti i testi critici e di approfondimento che spesso, anche per i vedenti che acquistano il catalogo cartaceo, possono risultare difficoltosi e molto impegnativi. Una prassi

per accedere a contenuti complessi, che può diventare un nuovo ambito per la produzione editoriale d’arte e specialistica, ma anche per la massima fruizione e divulgazione delle mostre. Questo catalogo sonoro ha una durata complessiva di circa 7 ore ed è suddiviso in 6 cartelle, per facilitare il download da parte degli utenti. Una esperienza professionale innovativa anche per Quartoturno - Studio Associato Professionisti del

doppiaggio, che l’ha realizzato con l’apporto di 7 professionisti impegnati per circa 20 giorni. Le voci di Daniela Debolini, Beatrice Margiotti, Aldo Russo, Andrea Spina, Luca Violini, con la regia dello stesso Violini e la consulenza di Gabriele Falcioni hanno lavorato nello stabilimento di doppiaggio di Ancona, (sala di regia e sala di registrazione) con microfono neuman e programma di registrazione pro tools. Fondamentale il rapporto tra

modalità di registrazione (profondità, movimento, senso del primo piano), e la scelta delle vocalità per una coerenza con i vari personaggi (gli scrittori-autori dei testi) e le loro differenti interpretazioni della personalità artistica di uno dei più affermati scultori del Novecento. Dalla forza e l’impeto poetico di Enrico Crispolti con “Chi ha paura di Valeriano Trubbiani?” all’ironia di Luca Pietro Nicoletti con “I grandi supplizi del pistolero

Trubbiani” fino alla nota sull’allestimento di Massimo Di Matteo e Mauro Tarsetti. Si è riusciti anche ad inserire il corredo descrittivo alle 20 scene che

costituiscono la mostra “De rerum fabula” e ad indicare volumi, misure, materiali delle sculture. Una grande mostra sonora.

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione per il territorio e la sua gente

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


12

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Le notizie quando vuoi dove vuoi come vuoi www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

13

LA PROVINCIA DI ANCONA

LA KERMESSE

SPORT, BUSINESS E INCONTRI

Torna sulla Riviera del Conero “Marche Endurance Lifestyle” L’evento si terrà dal 13 al 16 giugno. La presentazione oggi alla Bit di Milano ANCONA Dopo il successo dell’edizione dello scorso anno, la Riviera del Conero si prepara a ospitare Marche Endurance Lifestyle 2013. L’evento che proporrà sport, business, relazioni internazionali e occasioni d’incontro, sarà presentato ufficialmente oggi, venerdì, alle 10.30 a Milano, in occasione della BIT - Borsa Internazionale del Turismo, presso lo stand istituzionale della Regione

Marche (Padiglione 1 - Posizione G21 G29 L22 L30). Tutte le anticipazioni sull’evento, in programma dal 13 al 16 giugno, verranno date nel corso di un talk show televisivo, condotto da Luca Panerai e trasmesso in diretta sulle emittenti tv internazionali CNBC e Class Horse tv, al quale prenderanno parte il presidente della Regione Marche ed assessore regionale al Turismo Gian Mario Spacca, Sua Eccellenza l’Ambasciatore degli

Emirati Arabi Uniti in Italia Abdulaziz Nasser Al Shamsi, Gianluca Laliscia, amministratore unico di sistemaeventi.it e campione del mondo di endurance, la campionessa europea young rider in carica Mara Feola e il project manager di Fieracavalli Armando Diruzza, ad affermare nuovamente il legame che l’anno scorso vide Sua Altezza Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, vice presidente e primo ministro degli

Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai e il ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti Sultan bin Saeed Al Mansouri prendere parte all’evento. La Riviera, il Parco del Conero e le Marche saranno nuovamente lo scenario d’eccezione di una kermesse internazionale che già nella sua prima edizione ha garantito importanti riscontri per la promozione dell’economia e del territorio, evidenziando come

l’endurance e il cavallo siano in grado di generare opportunità di sviluppo legate ai principali mercati mondiali. A seguire, alle ore 11.30, nello Stand della Regione Marche, Padiglione 1 (G21 G29 L22 L30), presentazione di “ORC World Championship 2013”. Dal 21 al 29 giugno Ancona ospiterà il Campionato del mondo di Vela d’altura. Un’importante occasione per il territorio di essere conosciuto a

livello mondiale. Sono previsti 2.000 velisti provenienti da Brasile, Nuova Zelanda, Russia, Francia, Sud Africa e tanti altri Paesi in rappresentanza dei cinque continenti. A raccontare questi 8 giorni di sport, sarà Paolo Notari durante un animato talk show al quale prenderanno parte gli organizzatori di Marina Dorica, nomi importanti della vela nazionale ed esponenti istituzionali.

Dal 24 febbraio al 28 aprile riaprono al pubblico alcuni spazi per ospitare la Medusa di Bernini

Una mostra-dossier in Pinacoteca ANCONA Dal 24 febbraio al 28 aprile 2013 la Pinacoteca Civica di Ancona riapre al pubblico alcuni dei suoi nuovi spazi per ospitare la mostra “Medusa tra luce ed emozione”, un affascinante percorso attorno al celebre Busto di Medusa, lo straordinario marmo di Gian Lorenzo Bernini. La mostra dossier, appositamente studiata per il museo da ComunicaMente con la curatela della direttrice della Pinacoteca Costanza Costanzi e il supporto di Giovanni C.F. Villa, e promossa da Scuderie del Quirinale e Musei Capitolini di Roma nell’ambito del progetto territoriale Tiziano Grand Tour,

è resa possibile grazie a uno scambio culturale tra la Pinacoteca di Ancona, che ha concesso in prestito alle Scuderie del Quirinale due importanti opere di Tiziano (la Pala Gozzi e la Crocefissione conservata nella chiesa di San Domenico), e i Musei Capitolini di Roma, custodi del capolavoro del Bernini. Il percorso espositivo ripercorre la storia della passione tra Gian Lorenzo Bernini e la nobildonna Costanza Piccolomini Bonarelli, appartenente alla nobile famiglia anconetana, le cui sembianze secondo recenti interpretazioni sarebbero raffigurate nel volto della Medusa, attraverso un ricco

apparato illustrativo e didattico e un allestimento multisensoriale, realizzato grazie al prezioso contributo di Hera comm Marche, che comprende un innovativo

sistema di illuminazione a LED sviluppato da Targetti, una partitura musicale a tema e un bouquet di profumi appositamente studiato per

l’occasione. Una nuova modalità espositiva, che permette al visitatore di fruire la mostra in maniera nuova, potenziata e soggettiva, e di interpretare l’opera in base alla propria sensibilità e background culturale. In occasione della mostra sarà inoltre possibile, per i gruppi, visitare in anteprima la nuova suggestiva ala della Pinacoteca, frutto di uno straordinario intervento architettonico che sposa la nuova tecnologia con gli storici ambienti del ‘600: scale sospese nel vuoto, grandi vetrate, spazi aperti rendono questo luogo davvero unico. Per le scolaresche, invece, è stato organizzato un programma didattico dedicato a

cura di Artes. E’ prevista infine la pubblicazione di un catalogo, a cura di Antiga Edizioni. L’esposizione rientra nell’ambito del progetto di ricaduta territoriale Tiziano Grand Tour - connesso alla retrospettiva Tiziano alle Scuderie del Quirinale – che intende dar vita a un articolato insieme di iniziative espositive e di valorizzazione territoriale incentrate sulla figura e sulle opere di Tiziano. Ancona sarà nuovamente protagonista con una nuova illuminazione permanente a LED per la Crocefissione in San Domenico e la Pala Gozzi in Pinacoteca, una volta rientrate nelle rispettive sedi. www.tizianograndtour.it

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


14

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI ANCONA

ELEZIONI

PER CONOSCERLI MEGLIO

A Jesi ci sono 17 candidati L’Amministrazione comunale ha organizzato per oggi un incontro pubblico JESI Sono 17 i candidati di Jesi alle prossime elezioni politiche. Un numero decisamente significativo che coinvolge un po’ tutte le liste presenti e che lascia ragionevolmente pensare al fatto che la nostra città potrà tornare ad avere più rappresentanti nel nuovo Parlamento. In ragione di ciò l’Amministrazione Comunale intende offrire agli elettori jesini la possibilità di conoscere meglio i propri concittadini che si presentano candidati attraverso un incontro pubblico programmato per oggi, venerdì 15 febbraio, con inizio alle ore 18, presso il teatro studio “Moriconi” di piazza Federico II. L’iniziativa del Comune non verterà su un confronto tra

programmi elettorali - a ciò sono destinati gli eventi organizzati dai

singoli partiti e movimenti piuttosto l’intento del Comune è

quello di far emergere ed apprezzare aspetti della personalità di concittadini che hanno deciso di compiere un’azione di così rilevante impegno civico. Con un doppio giro di interventi, ciascun candidato si presenterà ed illustrerà brevemente la ragione principale che l’ha indotto a compiere tale passo e proverà a condividere con il pubblico le sensazioni, proprie, della famiglia e degli amici, all’approssimarsi di una scadenza che potrebbe avere conseguenze molto significative sul suo futuro, ma anche l’impatto che confida di avere per la comunità qualora venisse premiato dalle urne. Sono previste anche eventuali domande da parte del pubblico.

A CASTELFIDARDO

Officina ‘47 Si torna il 28

CASTELFIDARDO Un percorso di crescita individuale ma inserito nel contesto in cui si vive, un cantiere di formazione al volontariato e alla politica per educarsi alla relazione e al lavoro di squadra. Il valore e la bilateralità della comunicazione, dell’ascolto, della fiducia e dell’interazione: sono questi i punti sviluppati attraverso slide e giochi pratici per mettere in pratica quanto teorizzato, nel corso del primo appuntamento di “Officina 47”, l’iniziativa lanciata dall’associazione “Dove si incrociano le vie” per stimolare i giovani alla creatività e all’impegno attivo. E’ stata messa in calendario la seconda tappa: giovedì 28, alle 18,30 presso la biblioteca dell’Itis Meucci, verrà presentato il progetto “Bridge of colors” realizzato nell’orfanotrofio ugandese di St Jude: “L’individuo in viaggio: incontro di uomini e di mondi”.

Potranno essere chiesti dai cittadini che le hanno smarrite

Duplicati delle tessere elettorali ANCONA I cittadini che hanno smarrito la tessera elettorale possono richiederne un duplicato all’Ufficio Anagrafe, al primo piano di Palazzo del Popolo. Il servizio, gratuito, è disponibile tutti i giorni tranne il sabato, con orario 9,00-13,00 / 15,00-18,00 ed è allestito presso la sala d’attesa. Nei sabati precedenti le elezioni (16 e 23 febbraio) il servizio sarà attivo nella stessa fascia oraria dei giorni feriali. Per potere ottenere il duplicato è necessario presentare un documento di identità Si ricorda che la legge consente a determinate categorie di elettori di avvalersi di procedure speciali,

cioè di esercitare il diritto di voto non nell’ufficio elettorale di sezione nelle cui liste sono iscritti bensì in un altro ufficio sezionale (normale o speciale o “volante”) nell’ambito dello stesso Comune di iscrizione elettorale o di altro Comune, previa comunque l’esibizione della tessera elettorale, e purché gli stessi siano elettori rispetto a ciascun tipo di consultazione. Possono avvalersi di questa possibilità: il presidente, gli scrutatori e il segretario del seggio votano nella sezione presso la quale esercitano il loro ufficio, anche se siano iscritti come elettori in altra sezione del comune o, nel caso del presidente, in altro comune

della circoscrizione per l’elezione della Camera o della circoscrizione regionale per l’elezione del Senato. - i rappresentanti delle liste di candidati votano nella sezione presso la quale esercitano le loro funzioni purché siano elettori della circoscrizione (Camera e Senato); - i candidati alle elezioni politiche votano in una qualsiasi delle sezioni della circoscrizione dove sono proposti; - gli ufficiali e agenti della forza pubblica in servizio di ordine pubblico votano nella sezione presso la quale esercitano il loro ufficio, anche se risultino iscritti come elettori in altra sezione del comune o in qualsiasi altro

comune del territorio nazionale. I militari delle Forze armate e gli appartenenti alle Forze di Polizia e al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco possono esercitare il diritto di voto, previa esibizione della tessera elettorale, in qualsiasi sezione del comune in cui si trovano per causa di servizio. In occasione dello svolgimento delle elezioni politiche, i naviganti (marittimi o aviatori) fuori residenza per motivi d’imbarco sono ammessi a votare, previa esibizione della tessera elettorale, in qualsiasi sezione del comune in cui si trovano. In questo caso è necessario seguire una particolare procedura. Informazioni sul sito http:// www.prefettura.it/ancona alla

sezione “Elezioni 2013 Circolari”. I degenti in ospedali e case di cura sono ammessi a votare nel luogo di ricovero, se iscritti nelle liste elettorali dello stesso comune o di altro comune del territorio nazionale. Si rammenta che tale ammissione al voto avviene previa presentazione al Sindaco del comune nelle cui liste elettorali la persona degente è iscritta di apposita dichiarazione recante la volontà di esprimere il voto nel luogo di cura e, in calce, l’attestazione del direttore sanitario del predetto luogo di cura comprovante il ricovero. Tale dichiarazione, da inoltrare per il tramite del direttore

amministrativo o del segretario dell’istituto di cura, deve pervenire al suddetto comune non oltre il terzo giorno antecedente la votazione. All’elettore sarà rilasciata una attestazione che indica l’iscrizione nell’elenco di coloro che si avvarranno della procedura speciale per il voto tramite le sezioni ospedaliere. Sono ammessi a votare nel luogo di ricovero, purché siano elettori di un qualsiasi comune del territorio nazionale, sia tutti i degenti nelle case di riposo per anziani, sia i tossicodipendenti ospitati presso comunità terapeutiche o altre strutture gestite da enti, associazioni o istituzioni pubbliche o private. La raccolta del voto avverrà in ogni caso a cura dell’ufficio distaccato di sezione (c.d. seggio volante). Altre informazioni sul sito: http:/ /www.prefettura.it/ancona alla sezione “Elezioni 2013 Circolari”.

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

15

LA PROVINCIA DI ANCONA

SANITA’

SODDISFATTO IL SINDACO

Nuovi locali per gli anziani Significativo intervento del Comune di Sassoferrato nel campo dei servizi sociali rivolto alle persone sole e non autosufficienti. Servizi pronti entro l’anno SASSOFERRATO Importante iniziativa del Comune di Sassoferrato nel campo dei servizi sociali, rivolta, in particolare, alle persone anziane, sole e non autosufficienti. E’ il sindaco Ugo Pesciarelli a dare la notizia dell’avvenuto affidamento dei lavori per la realizzazione, al primo piano dell’ospedale “Sant’Antonio Abate”, della Residenza Protetta, una struttura moderna e funzionale in grado di ospitare trentasei utenti. «Si tratta - spiega il sindaco - di una realizzazione necessaria per dare una risposta adeguata alle esigenze della parte più debole della popolazione, ovvero dei cittadini in età avanzata, non più in grado di essere autosufficienti e privi di familiari che possano occuparsi di loro. Il costo

complessivo dell’opera - aggiunge il primo cittadino - è di un milione di euro, di cui cinquecentocinquantamila a carico del bilancio comunale ed i restanti quattrocentocinquantamila finanziati dalla Regione Marche». A giorni inizieranno i lavori, che sono stati affidati lo scorso 17 gennaio alla ditta aggiudicatrice, la A.T.I. (Associazione Temporanea Imprese), costituita dalla “Fiori-Costruzioni srl”, che si occuperà delle opere murarie, e dalla “Idra.t.el. di Tassi Pierino & C. snc”, addetta alla realizzazione dell’impiantistica. «La consegna ufficiale dei lavori osserva al riguardo Pesciarelli - è stata effettuata il 5 febbraio e la loro conclusione è fissata per il 12 marzo 2014, ma noi contiamo di rendere fruibile la struttura entro la fine del corrente anno.

Il presidio ospedaliero di Sant’Antonio Abate a Sassoferrato

Tale intervento - conclude il sindaco - consentirà un utilizzo maggiormente razionale del nostro presidio secondo la seguente articolazione: a piano terra gli ambulatori, il Potes ed eventualmente gli studi dei medici di base, al primo piano la Residenza Protetta e al secondo piano i reparti di RSA (Residenza Sanitaria per Anziani) e Riabilitazione». Con questa nuova opera il polo sassoferratese assumerà, dunque, una veste ancor più completa e funzionale, sempreché la ventilata scure dei tagli da parte del governo nazionale e di quello regionale, che potrebbe abbattersi sui piccoli ospedali, determinandone la loro chiusura, non vanifichi gli sforzi e le risorse economiche profuse dall’Amministrazione comunale.

Questa sera, alle 19.15, si terrà un incontro gratuito, promosso dalla Cna di Ancona

Come fare business con i social media ANCONA Amleto nei tempi che furono si chiedeva: “Essere o non essere?”. Nell’era dei nativi digitali siamo costretti a chiederci: “Essere o non essere Social?”. La domanda è quasi retorica, in quanto il mondo oggi è sempre più online, e se anche scegliamo di non esserci, ci sarà sempre qualcuno che parlerà di noi. Meglio dunque governare il processo, piuttosto che

subirlo. Ad oggi, nel mondo, sono oltre 1 miliardo le persone iscritte a Facebook. In Italia 13 milioni di persone si collegano ogni giorno ai Social Network (Facebook, Linkedin, Twitter….), di cui quasi 8 milioni e sempre più spesso da dispositivi mobili (smartphone e tablet). Sono numeri impressionanti ed in crescita costante che evidenziano come la linea di confine, tra la comunicazione offline e online, sia sempre meno nitida. I due

mondi sono oramai strettamente interconnessi tra loro. Oggi qualsiasi azienda, di piccole, medie o grandi dimensioni, non può esimersi dal capire le dinamiche ed i linguaggi dei Social Network, e dall’utilizzarli per supportare, stimolare ed ampliare il proprio business. E’ cambiato il mercato ed è cambiato il metodo di approccio verso il cliente: dalla cultura di prodotto alla cultura di mercato.

Per questo la Cna provinciale di Ancona, in collaborazione con Admarca, organizza un incontro gratuito aperto a tutti “Fare business con i social media” per oggi, venerdì, a partire dalle 19.15 presso la sede provinciale Cna in via Umani, zona Baraccola. Nel corso dell’incontro sarà possibile conoscere il mondo variegato ed in continua evoluzione dei social network e le ottime opportunità che offrono, appunto, per fare business.

Per la tua pubblicità info@laltrogiornale.it Telefono 338.7899882 - 366.1601596 redazione@laltrogiornale.it


16

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Cronista per un giorno Segnala ciò che non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a: redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

17

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’ACCUSA

PROBLEMA DA RISOLVERE PRESTO

Lo sport in città ora è a rischio Palestre dai costi troppo elevati Paradisi chiama in causa la Provincia e il suo commissario Casagrande che con un atto sbalorditivo ha messo in ginocchio numerose società sportive di ROBERTO PARADISI* La Provincia di Ancona, con il presidente Patrizia Casagrande in testa, dovrà assumersi la responsabilità della imminente chiusura di decine di società sportive dilettantistiche. Con un atto irresponsabile e sbalorditivo (deliberazione 195 del 21.12.2012) la Provincia ha triplicato o più che duplicato i costi orari per le associazioni sportive e quintuplicato i costi per i privati. Una autentica follia amministrativa. Di più: una condanna a morte per le decine di associazioni sportive di tutta la provincia di Ancona (tantissime) che usufruiscono delle palestre scolastiche gestite dall’ente locale. Una delibera tenuta seminascosta dal governo provinciale e le cui tariffe entreranno in vigore

dal prossimo settembre 2013. Solo per fare alcuni esempi: la palestra del Classico “Rinaldini” di Ancona passerà da una tariffa per le associazioni sportive di 4,96 euro all’ora attuali (più custode) a 12 euro all’ora (più custode). La palestra delle scuole Magistrali di Senigallia passerà da cinque euro all’ora oltre il costo del custode alla tariffa di 11 euro all’ora oltre il custode. La palestra del liceo “Cambi” di Falconara da 6,44 euro a 14 euro all’ora più il custode. La palestra dell’Istituto Tecnico “Morea” di Fabriano da 10 euro a 26 euro all’ora più il custode. Identica maggiorazione per la palestra dell’Istituto tecnico “Cuppari” di Ancona. La musica non cambia a Loreto, a Osimo, a Monteroberto e in tutte le altre palestre gestite dalla

Roberto Paradisi Provincia. Addirittura inaccessibile la palestra per i soggetti privati con costi da capogiro. Ma il vero dramma che si apre è per le società sportive che hanno da sempre fatto del puro volontariato e della passione la loro quasi esclusiva risorsa. Un colpo mortale inferto all’associazionismo di tutta la provincia da una delibera che reca

la firma di Patrizia Casagrande e della dirigente Meri Mengoni che vorrebbero addossare sui volontari dello sport e sulle famiglie dei ragazzi i costi delle inefficienze dell’ente. Lo dico senza mezzi termini: di vigliaccata politica si tratta. Invito i consiglieri comunali più sensibili di tutte le città della Provincia e i consiglieri provinciali che avvertono il dramma imminente dell’associazionismo sportivo a interessare della gravissima vicenda gli organi istituzionali, a partire dalle commissioni e dalle assemblee elettive. Se questo è il ruolo della Provincia, ben venga la sua immediata cancellazione. (* consigliere comunale del Coordinamento Civico Senigallia)

LA DECISIONE

Illuminazione pubblica spenta un’ora prima fino al 30 aprile 2013 SENIGALLIA La Giunta municipale ha espresso parere favorevole allo spegnimento anticipato degli impianti di pubblica illuminazione che, fino al prossimo 30 aprile 2013, sarà previsto alle ore 23 in luogo delle ore 24 precedentemente stabilite per il periodo invernale. Il provvedimento è stato adottato nell’ottica del risparmio energetico e con l’obiettivo di conseguire dei risparmi sulla spesa corrente. Si comunica altresì che non sono invece previste modifiche durante il periodo estivo: dal 1 maggio al 30 settembre 2013 si tornerà quindi allo spegnimento abituale, che durante la bella stagione è previsto alle ore 1.00.

l’Altro giornale quotidiano online

La collaborazione è aperta a tutti Invia comunicati e foto a redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


18

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’AGENDA DI SENIGALLIA Municipio: Piazza Roma, 8 Tel: 071.66291 - 071.6629311 Fax: 071.6629377 www.comune.senigallia.an.it sindaco@comune.senigallia.an.it segreteria.sindaco@comune.senigallia.an.it Ufficio relazioni con il pubblico Tel: 800.211.537 – 071.6629328 relazioni.pubbliche@comune.senigallia.an.it Biblioteca comunale Antonelliana Tel: 071.6629302 biblioteca@comune.senigallia.an.it Biblioteca Luca Orciari Marzocca Tel: 071.698046 Servizio verde ambiente Tel: 071.6629216 – 071.6629285 Servizio rifiuti ingombranti Tel: 071.63990 Segnalazione guasti Enel Tel: 803.500 Ufficio Iat: Via Manni, 7 Tel: 071.7922725 iat.senigallia@provincia.ancona.it Infocittà: Via Manni, 7 Tel: 071.6629328 infosenigallia@comune.senigallia.an.it Associazione Alberghi e Turismo Tel: 071.65343

Polizia di Stato : 113 Carabinieri: 112 Vigili del fuoco: 115 Guardia di finanza: 117 Corpo forestale: 1515

Emergenza sanitaria: 118 Viaggiare informati: 1518 Telefono azzurro: 19696 Antiviolenza donna: 1522 Soccorso Aci: 116 Soccorso in mare: 1530

INFORMAZIONI TURISTICHE Ancona / Sistema museale della Provincia Tel: 800.439.392 Ancona / Turismo Regione Marche Tel: 800.222.111 Ancona / Museo archeologico delle Marche Tel: 071.202602 Castelfidardo / Museo della fisarmonica Tel: 071.7808288 accordionsmuseum@tiscali.it Castelfidardo / Museo del Risorgimento Tel: 071.7206592 castelfidardo@italianostra.org Castelleone di Suasa / Parco archeologico Tel: 071.966524

Fabriano / Museo della carta Tel: 0732.709297 Genga / Grotte di Frasassi Tel: 0732.90090 Jesi / Pinacoteca comunale Tel: 0731.538342 – 0731.538343 Loreto / Basilica della Santa Casa Tel: 071.750561 Numana / Antiquarium statale Tel: 071.9331162 Pergola / Museo dei Bronzi dorati Tel: 0721.734090 – 0721.7373271 Recanati / Casa natale di Giacomo Leopardi Tel: 071.7573380

info@assalbesenigallia.it info@senigalliahotels.com www.senigalliahotels.com Asshotel Confesercenti Tel: 071.60174 Fax: 071.60170 senigallia.confesercentimarche@gmail.com Assindustria Ancona Tel: 071.2904850 amb-ter@assindan.it Assocamping Confesercenti Tel: 071.60174 Fax: 071.60170 senigallia.confesercentimarche@gmail.com Union Camping Tel: 071.2291335 Pro Loco Tel: 333.4769657 www.prolocosenigallia.it info@prolocosenigallia.it Ospedale Tel: 071.79091 (centralino) Stazione ferroviaria Tel: 071.64313 Aeroporto delle Marche Falconara Tel: 071.28271 Bus Tel: 071.7922737

Taxi Tel: 071.64946 Ufficio postale Tel: 071.7918011 Ufficio postale Marzocca Tel: 071.7990136 Protezione civile Tel: 071.6629386 Croce Rossa Tel: 071.64354 – 071.65632 Commissariato di polizia Tel: 071.791061 Polizia stradale Tel: 071.7930118 Carabinieri Tel: 071.662900 Carabinieri Marzocca Tel: 071.69025 Guardia di finanza Tel: 071.60633 Vigili del fuoco Tel: 071.7922124 Ufficio locale marittimo Tel: 071.64780 Polizia municipale: Piazza Garibaldi, 1 Tel: 071.6629288 Polizia municipale Marzocca Tel: 071.7990108

LE FARMACIE

San Marcello / Museo del telefono Tel: 0731.267014 museidascoprire@libero.it Serra dé Conti / Museo arti monastiche Tel: 0731.871711 Tolentino / Basilica di San Nicola Tel: 0733.976311 www.sannicoladatolentino.it agostiniani@sannicoladatolentino.it Urbino / Palazzo Ducale Tel: 0722.322625 Urbino / Terre ducali Tel: 0721.371304 www.cbterreducali.it

Avitabile Andrea - Via Capanna, 58 – Tel: 071.7924542 - 071.4608039 Comunale 1 Senigallia - Largo Puccini, 5 – Tel: 071.60021 Comunale 2 Senigallia - Piazzale Michelangelo, 10 – Tel: 071.6610116 Domenici Robertucci Giuseppina - Via R. Sanzio, 248 – Tel: 071.7923476 Filippini Silvia Carotti - Via Piave, 1 – Tel: 071.64223 Fulvi Marco - Via Po, 119 – Tel: 071.7920685 Guidi Mattutini - Via Garibaldi, 5 - Marzocca - Tel: 071.69100 Landi Loretta - Via Copernico, 46 – Tel: 071.698372 Manocchi Francesca - Piazza Roma, 13 – Tel: 071.60197 Paolucci Francesca - Via Cavour, 8 – Tel: 071.659754 Pichi Maria Vittoria - Corso II Giugno, 40 – Tel: 071.60819 Succursale estiva - Lungomare Alighieri, 63 – Tel: 071.63607 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------OGGI E’ DI TURNO: Paolucci Francesca - Via Cavour, 8 – Tel: 071.659754

MUSEI & MONUMENTI Museo di arte moderna e dell’informazione Via Pisacane Tel: 071.60424 www.musinf.it info@musinf.it Museo di storia della mezzadria Sergio Anselmi Strada comunale delle Grazie, 2 Tel: 071.7923127

Fax: 071.7927684 m.storiamezzadria@libero.it Museo Pio IX Via Mastai, 14 Tel: 071.60649 palazzomastai@pionono.it beni.culturali@comune.senigallia.an.it Pinacoteca di arte sacra Piazza Garibaldi, 3 Tel: 071.65758

diocesi@senigallia.chiesacattolica.it beni.culturali@comune.senigallia.an.it Area archeologica La Fenice Viale Leopardi Tel. 071.6629203 Rocca Roveresca Piazza del Duca Tel: 071.63258 beni.culturali@comune.senigallia.an.it roccaroveresca.senigallia@beniculturali.it

Chiesa della Croce Via Gherardi Tel: 071.64977 Palazzetto Baviera Piazza del Duca Tel: 071. 6629266 beni.culturali@comune.senigallia.an.it Palazzo del Duca Piazza del Duca Tel: 071.6629348

Chiedi la tua copia gratuita

a info@laltrogiornale.it Ti sarà inviata ogni mattina redazione@laltrogiornale.it


l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

19

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’INTERVENTO

IL COMUNE COMMISSARIATO

“Ostra Vetere non meritava una umiliazione così grande” Alberto Fiorani invita a privilegiare l’interesse amministrativo della comunità Ospitiamo oggi una lettera aperta inviata da Alberto Fiorani, già sindaco di Ostra Vetere, all’ex sindaco Massimo Bello, agli ex assessori, ex viceassessori ed ex consiglieri comunali dell’ex maggioranza e dell’ex minoranza. di ALBERTO FIORANI* Da qualche giorno il Commissario Prefettizio ha dovuto prendere in consegna il Comune e così Ostra Vetere conosce il momento più brutto e più basso dei suoi settanta anni di vita democratica. Senza ombra di dubbio, questa è una macchia che il paese non meritava, perché il voto dei cittadini è una cosa seria e nessuno prima d’ora si era mai permesso di disonorarlo. E’ certo che sono state le dimissioni degli assessori e consiglieri di maggioranza a innescare il processo che ha portato al commissariamento del Comune. Come è altrettanto certo che non si può governare il paese sulla base di antipatie, gelosie e ripicche personali. Le idee giuste vanno portate avanti con proposte serie e con il voto in Giunta e in Consiglio. Credo di interpretare il pensiero della stragrande maggioranza dei cittadini di Ostra Vetere, indipendentemente dal loro profilo politico, che non vedono di buon occhio i repentini cambiamenti di casacca per la pura ambizione di occupare poltrone. Con il commissariamento nessuno ci guadagna, mentre ci perde lo Stato, che deve impegnare parte

del proprio già esiguo personale prefettizio per amministrare ciò che avrebbero dovuto fare gli amministratori eletti dal popolo. Così ci perde pesantemente il paese, perché l’immobilismo amministrativo vanifica purtroppo ogni speranza di sviluppo e si dovranno affrontare altre gravose spese aggiuntive. Ci perde anche la minoranza, perché approfittando della opportunità offerte dalla norma elettorale surrogatoria, già oggi avrebbe potuto governare Ostra Vetere, diventando di fatto maggioranza fino alla fine naturale del mandato, risparmiando al

L’ex sindaco Bello Comune l’umiliazione del commissariamento. Non avendo voi dato altre motivazioni, viene legittimo pensare che la vostra scelta di non entrare subito nel governo del

paese sia stata dettata dalla paura di scoprire le vostre reali capacità amministrative. Devo ricordare a voi donne e uomini della minoranza, che avete motivato le vostre dimissioni in blocco come atto necessario a staccare la spina al Sindaco, che in realtà la spina al Sindaco l’avrebbe staccata tra poco la sua incandidabilità imposta dalla legge che regola la materia. Invece l’avete combinata grossa anche voi, dimettendovi dalla minoranza sulla base di uno sterile calcolo di convenienza politica. Ma Ostra Vetere non meritava una umiliazione così grande.

Quando si decide di collaborare all’amministrazione della cosa pubblica, non deve prevalere la convenienza politica di partito, ma solo l’interesse amministrativo della comunità tutta intera. A questo punto c’è solo da augurarsi che le elezioni amministrative possano avvenire nel più breve tempo possibile, affinché il Comune sia guidato da altri amministratori, che abbiano a cuore veramente le aspettative di tutti e che promuovano iniziative atte a ridare al paese quello slancio di creatività e imprenditorialità che ha caratterizzato tutto il periodo

dall’immediato dopoguerra fino agli anni ’80, quanto erano tante le iniziative imprenditoriali di alto spessore tecnico e commerciale che hanno caratterizzato il paese anche oltre i confini italiani, quando Ostra Vetere era considerata la piccola Milano delle Marche. Ostra Vetere ha davvero le capacità di creare e di fare, ce l’ha nel proprio DNA, e questo è l’obiettivo cui devono dedicarsi i nuovi amministratori. Altro che i giochi cui abbiamo assistito ultimamente. Con cordialità. (* già sindaco di Ostra Vetere)

La simpatica richiesta di un ragazzino di Arcevia

Escurione sul Vettore ARCEVIA Ad un dinamico ragazzino arceviese, Matteo Balducci, la montagna è entrata nel cuore: è la sua grande passione. Ama i suoi colori, le sue sfumature ed i suggestivi rumori liberati dalla natura. Una passione trasmessagli dai genitori che non riesce proprio a scacciare dalla mente, tanto che, per festeggiare le sue undici candeline, non ha richiesto nessuno gioco, ma un solo regalo. Ha chiesto ai genitori la possibilità di realizzare un desiderio che da tanto tempo coltiva: una vera ed impegnativa escursione nei Sibillini, sul monte Vettore.

Una aspirazione che andava accolta e così Matteo – ci hanno riferito - felice come non mai, il babbo Dante, la mamma Daniela e la sorellina Elena sono partiti dalla frazione di Prosano dove risiedono - per traferirsi in un albergo nei pressi della grande montagna. Sveglia all’alba con Matteo impaziente ed in gran forma e babbo Dante che dal rifugio degli alpini di Forca di Presta, situato a 1.600 metri, partono poco dopo le 7 per l’avventura. Matteo incredulo sprizza gioia infinita, affronta il sentiero che porta al rifugio Zilioli, 2.240 metri e poi galoppa fino alla vetta

a 2.474 metri. All’arrivo un volto tirato, ma non stanco, quello di Matteo che ha subito notato una stella alpina sul prato, un panorama mozzafiato ed un’aquila che, volando proprio sopra la sua testa, gli ha dato il benvenuto. “Grazie babbo – ha urlato – sono il più felice del mondo…Oggi ho davvero toccato il cielo con un dito…”. Missione compiuta: una salita sul Vettore, effettuata in 2 ore e 14 minuti , una impresa certamente da incorniciare e davvero ambiziosa per un piccolo “montanaro”: Matteo, appena 11 anni, di Arcevia.

Matteo Balducci, 11 anni, sul monte Vettore

Cronista Segnala ciò che per un giorno non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a:

redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


20

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’AGENDA DELLA VALLE DEL MISA ARCEVIA Municipio: Corso Mazzini, 67 Tel: 0731.98991 Fax: 0731.9899226 www.arceviaweb.it info@arceviaweb.it Presidio sanitario Tel: 0731.9215 – 0731.9243 Ufficio turistico Tel: 0731.984561 Informagiovani Tel: 0731.984561 Biblioteca comunale Tel: 0731.984561 Pro Loco Tel: 0731.9127 www.prolocoarcevia.it info@prolocoarcevia.it Amici di Piticchio www.piticchio.it info@piticchio.it Museo archeologico Tel: 0731.9622 Raccolta di San Medardo Tel: 0731.9444 donsergiozandri@alice.it Raccolta di arte contemporanea Tel: 0731.984561 Carabinieri Tel: 0731.9227 – 0731.97262 Vigili del fuoco Tel: 0731.984526 Corpo forestale Tel: 0731.9291 Polizia municipale Tel: 0731.9899212 – 333.2767739 BARBARA Municipio: Via Castello, 4 Tel: 071.9674212 Fax: 071.9674065 www.comune.barbara.an.it protocollo@comune.barbara.an.it Pro Loco Tel: 335.6357786 proloco-barbara@libero.it Raccolta d’arte Tel: 071.9674213 Ufficio postale Tel: 071.9674674 Carabinieri Tel: 071.964332 BELVEDERE OSTRENSE Municipio: Corso Barchiesi, 22 Tel: 0731.617003 – 0731.617004 www.comune.belvedere.an.it Unione dei Comuni Tel: 0731.267022 Ufficio postale Tel: 0731.62288 Guardia medica Tel: 0731.267028 – 335.340886 Pro Loco Tel: 0731.617005 Museo dell’immagine postale

Tel: 0731.617003 Fax: 0731.617005 comune.belvedereostrense@regione.marche.it Carabinieri Tel: 0731.62016 – 0731.62966 Polizia municipale Tel: 0731.267022 – 338.8565034 CASTEL COLONNA Municipio: Piazza Leopardi, 3 Tel: 071.7957120 Fax: 071.7959567 www.comune.castel-colonna.an.it comune.castelcolonna@provincia.ancona.it Ludoteca Tel: 071.7958508 Ufficio postale Tel: 071.7958035 Discarica Tel: 071.7958301 Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7957135 CASTELLEONE DI SUASA Municipio: Piazza Principe di Suasa, 7 Tel: 071.966113 Fax: 071.966010 comune@castelleone.disuasa.it www.castelleone.disuasa.it Biblioteca comunale Tel: 071.966120 – 071.966113 Pro Loco Tel: 071.966770 www.prosuasa.it Consorzio Città romana di Suasa Tel: 071.966524 www.consorziosuasa.it Archeoclub Tel: 071.966048 Carabinieri Tel: 071.964332 Polizia municipale Tel: 071.966113 CORINALDO Municipio: Via del Corso, 9 Tel: 071.67782 Fax: 071.7978042 www.corinaldo.it comune.corinaldo@provincia.ancona.it Ufficio Turistico Tel: 071.67782 iat1@corinaldo.it Museo del costume Tel: 071.679043 Raccolta d’arte Claudio Ridolfi Tel: 071.679047 Biblioteca comunale Tel: 071.7976356 Pro Loco Tel: 071.679047 www.procorinaldo.it info@procorinaldo.it Carabinieri Tel: 071.67038 – 071.7976074

Polizia municipale Tel: 338.7195704 – 368.7471697 GENGA Municipio: Via Filippo Corridoni Tel: 0732.973014 Fax: 0732.973344 www.comunedigenga.it comune.genga@provincia.ancona.it Ufficio Turismo Tel: 0732.973014 www.turismo.comunedigenga.it info@turismo.comunedigenga.it Grotte di Frasassi Tel. 0732.90090- 0732.90080 www.frasassi.com grotte@frasassi.com Museo speleopaleontologico Tel: 0732.90241 Pro Loco Tel: 329.2611871 prolocogenga@gmail.com Carabinieri Tel: 0732.973015 – 0732.973349 Polizia municipale Tel: 0732.973297 MONTECAROTTO Municipio: Via Guglielmo Marconi, 11 Tel: 0731.89131 – 0731.89440 Fax: 0731.899046 www.comune.montecarotto.an.it info@comune.montecarotto.an.it Ufficio turistico Tel: 0731.89713 Biblioteca comunale Tel: 0731.889024 bibliotecamontecarotto@virgilio.it Ufficio postale Tel: 0731.899083 Pro Loco Tel: 0731.89305 proloco.montecarotto@libero.it Carabinieri Tel: 0731.89130 Polizia municipale Tel: 0731.703712 MONTEMARCIANO Municipio: Via Umberto I, 20 Tel: 071.9163310 Fax: 071. www.comune.montemarciano.ancona.it Biblioteca comunale Tel: 071.9158557 Pro Loco Tel: 071.9158813 prolocomontemarciano@libero.it Carabinieri Tel: 071.91501 – 071.9158867 Polizia municipale Tel: 071.9163372 MONTERADO Municipio: Piazza Roma 23 Tel: 071.7957135 Fax: 071.7957977 comune.monterado@provincia.ancona.it

www.comune.monterado.an.it Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7957135 pm.monterado@provincia.ancona.it MONTE SAN VITO Municipio: Via Giacomo Matteotti, 2 Tel: 071.7489321 Fax: 071.7489334 www.comune.montesanvito.an.it info@comune.montesanvito.an.it Biblioteca comunale Tel: 071.7489335 Ufficio turistico Tel: 071.7489337 ufficioturistico@comune.montesanvito.an.it Teatro La Fortuna Tel: 071.7489100 Carabinieri Tel: 071.740014 Polizia municipale Tel: 071.7489303 poliziamunicipale@comune.montesanvito.an.it MORRO D’ALBA Municipio: Piazza Romagnoli, 6 Tel: 0731.63013 – 0731.63000 Fax: 0731.63043 comune@comune.morrodalba.an.it www.comune.morrodalba.an.it Pro Loco www.promorro.it prolocomorrodalba@libero.it Museo della cultura mezzadrile Tel. 0731.63824 Archeoclub Tel: 0731.63050 Carabinieri Tel: 0731.63014 Polizia municipale Tel: 0731.267022 OSTRA Municipio: Piazza dei Martiri, 5 Tel: 071.7980606 Fax: 071.7989776 www.comune.ostra.an.it comune@comune.ostra.an.it Informazioni turistiche Tel: 071.7989080 Pinacoteca comunale Tel: 071.68343 Ufficio postale Tel: 071-.7980325 – 071.688336 Pro Loco Tel: 071.7989080 proloco.ostra@libero.it Croce Verde Tel: 071.7980220 Carabinieri Tel: 071.68053 Polizia municipale Tel: 071.7989890 OSTRA VETERE Municipio: Piazza Don Minzoni, 1

Tel: 071.965053 Fax: 071.964352 www.comune.ostravetere.an.it comune.ostravetere@provincia.ancona.it urp.ostravetere@provincia.ancona.it Museo civico parrocchiale Tel: 071.964369 seg.ostravetere@provincia.ancona.it Carabinieri Tel: 071.964332 Polizia municipale Tel: 071.965053 RIPE Municipio: Via Castello, 1 Tel: 071.7959201 Fax: 071.7958454 www.comune.ripe.an.it commune@comune.ripe.an.it Biblioteca comunale Tel: 071.7958633 Pro Loco Tel: 071.7959019 proloco.ripe@virgilio.it Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7959212 SASSOFERRATO Municipio:Piazza Giacomo Matteotti, 1 Tel: 0732.9561 Fax: 0732.956234 www.comune.sassoferrato.an.it info@comune.sassoferrato.an.it Pro Loco Tel: 0732.970084 Museo archeologico Tel: 0732.956231 info@comune.sassoferrato.an.it Museo delle tradizioni popolari Tel: 0732.9561 Raccolta incisori marchigiani Tel: 0732.956231 Carabinieri Tel: 0732.959386 – 0732.959394 Polizia municipale Tel: 0732.956227 SERRA DE’ CONTI Municipio: Via Guglielmo Marconi, 6 Tel: 0731.871711 Fax: 0731.879290 info@comune.serradeconti.an.it www.comune.serradeconti.an.it Pro Loco Tel: 333.8362056 www.proserradeconti.it info@proserradeconti.it Museo delle arti monastiche Tel: 0731.871711 – 0731.871739 www.museoartimonastiche.it info@museoartimonastiche.it Carabinieri Tel: 0731.879264 Polizia municipale Tel: 0731.871732

LE FARMACIE ARCEVIA Comunale: Corso Mazzini, 54 Tel: 0731.9105 Pagliarini: Corso Mazzini, 25 Tel: 0731.9106 Bossi: Frazione Piticchio, 271 Tel: 0731.981021 BARBARA Comunale: Via Castello, 4 Tel: 071.9674222 BELVEDERE OSTRENSE

Rotoloni: Via Brutti, 15 Tel: 0731.62034 CASTEL COLONNA Martinelli: Via Croce, 43 Tel: 071.7957831 CASTELLEONE DI SUASA Comunale: P. Principe di Suasa, 6 Tel: 071.966282 CORINALDO Comunale: Viale della Vittoria Tel: 071.67782

Verdenelli: Via del Corso, 55 Tel: 071.67118 GENGA Gatti: Via Marconi, 25 Tel: 0732.90007 MONTECAROTTO Tentelli: Piazza della Vittoria, 8 Tel: 0731.89156 MONTEMARCIANO Bartolini: Piazza Aldo Moro Tel: 071.915025

Severini Cesaroni: Via Adriatica Tel: 071.9198614 MONTERADO Piccioni: Via Valcesano, 1 Tel: 071.7950030 MONTE SAN VITO Cianca: Via Selva, 52 Tel: 071.740016 MORRO D’ALBA Vannini: Via Roma, 55 Tel: 0731.63015

redazione@laltrogiornale.it

OSTRA Bignardi: Corso Mazzini, 51 Tel: 071.68065 Cioci: Via Gramsci, 65 Tel: 071.68039 OSTRA VETERE Burzacca: Via Mazzini, 7 Tel: 071.965954 RIPE Benigni: Viale Umberto I Tel: 071.7957410

SASSOFERRATO Cabernardi: Via Croce, 2 Tel: 0732.975209 Comunale: Via Battisti, 14 Tel: 0732.959930 Vianelli: Via Mazzini, 7 Tel: 0732.9288 SERRA DE’ CONTI Del Corso: Piazza Leopardi, 2 Tel: 0731.870306


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

21

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

M’ILLUMINO DI MENO

LE INIZIATIVE

Parte il risparmio energetico Partecipazione diretta all’iniziativa anche dei Comuni di Corinaldo e Serra de’ Conti di ILARIO TAUS CORINALDO Oggi, in occasione dell’orami tradizionale appuntamento con l’iniziativa denominata “M’illumino di meno”, ovvero la giornata dedicata al risparmio energetico promossa dalla popolare trasmissione di RAI 2 “Caterpillar”, anche il Comune di Corinaldo rinnova la sua diretta partecipazione alla manifestazione intanto con la considerazione che di giornate del genere ce ne dovrebbero essere molte di più, anzi istituzioni e cittadini dovrebbero essere concordemente impegnati tutti i giorni e non solamente in Italia com’è ovvio, nel tentativo di ridurre i consumi energetici,

primo deciso passo per ridurre tutti i consumi e gli sprechi che stanno portando gravi conseguenze all’equilibrio socio – alimentare dell’intero nostro pianeta Terra. Il Sindaco Matteo Principi e la giunta hanno predisposto a tal fine un idoneo materiale informativo portato a conoscenza delle scuole e della cittadinanza nelle consuete forme della pubblicistica cartacea, ma anche su web, proponendo alla considerazione collettiva il famoso Decalogo di “M’illumino di meno” circa le buone abitudini per la giornata fatidica, ma anche per dopo e possibilmente per l’avvenire. Inoltre saranno attivate una serie di iniziative come di seguito

riportato. .-Decalogo per gli studenti: è stato consegnato a tutti gli studenti delle scuole di Corinaldo il citato decalogo delle corrette abitudini in fatto di utilizzo dell’energia elettrica. .-Gazebo informativo: il Comune di Corinaldo allestirà un gazebo informativo per tutti i cittadini posizionato presso lo Sperone dalle ore 15,30 alle ore 17,00 del giorno 15 febbraio 2013. Off and CLICK – Anche i cittadini si illuminano di meno: l’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini a compiere azioni di risparmio energetico sperimentando in prima persona uno stile di vita responsabile. Se lo ritengono opportuno, sono

altresì invitati a inviare una mail al comune (info@corinaldo.it) con la documentazione fotografica delle iniziative individuali poste in essere. .-Ri – accendiamo la lettura: la biblioteca di Corinaldo, dalle ore 15,30 alle ore 18,30, consiglierà una serie di letture sulle tematiche dell’ambiente e del risparmio energetico.Spegnimento simbolico: il Comune di Corinaldo aderisce al simbolico “silenzio energetico” attraverso lo spegnimento di alcune utenze pubbliche, a titolo simbolico. Aperitivi e cene a lume di candela: tutti i bar e ristoranti di Corinaldo sono invitati ad organizzare simboliche serate e menù a lume di candela.

Sarà anche spenta la Torre Civica SERRA DE’ CONTI L’Amministrazione comunale di Serra de’ Conti informa che aderirà all’iniziativa “M’Illumino di Meno” in programma per oggi . Sull’argomento interviene l’assessore comunale all’Ambiente dott. Pieramelio Baldelli:. “Come simbolo si spegnerà la Torre Civica, verranno abbassate le luci del Centro Storico e si convocherà in seduta straordinaria il Consiglio Comunale per le ore 21, a lume di candela. Di concreto abbiamo concluso la sostituzione di tutta l’illuminazione pubblica con le luci led. Il risparmio che avremo sulla bolletta ci consentirà di ripagarci l’investimento. Il risparmio per il bilancio comunale è stato del 23%, passando da una spesa annuale di 50.051 euro nel 2011 a 38.657 euro nel 2012”.

Luci spente nel centro della città Anche Senigallia ha aderito ufficialmente alla Giornata del risparmio energetico SENIGALLIA Torna oggi l’ormai tradizionale appuntamento con “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione sull’efficienza energetica promossa dalla nota trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio 2. Il Comune di Senigallia partecipa anche all’edizione 2013 con lo spegnimento delle luci del Palazzo Comunale e di parte del centro storico a partire dalle ore 18 di oggi. Un gesto simbolico che ha l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica verso i

principi e le azioni del risparmio energetico, sottolineando come il contenimento dei consumi attraverso comportamenti virtuosi diventi una possibilità concreta e reale per affrontare i problemi energetici. Inoltre, quest’anno sarà possibile seguire in diretta da Piazza Roma la diffusione della trasmissione radiofonica CATERPILLAR, in onda su RAI Radio2 dalle ore 18.00, per divulgare il più possibile questa campagna nazionale particolarmente cara a Senigallia. Oltre ad essere da

alcuni anni la sede del raduno estivo degli ascoltatori, la nostra città è infatti da sempre impegnata ad operare una costante sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’esigenza di un utilizzo maggiormente sostenibile dell’energia. Finalità della manifestazione è infatti proprio quella di promuovere il risparmio energetico attraverso buone pratiche quali la razionalizzazione dei consumi energetici e la riduzione degli sprechi, la produzione di energia pulita, la

riduzione dei rifiuti, la mobilità sostenibile. L’evento è inoltre l’occasione per promuovere un decalogo del risparmio energetico, che comprende una serie di consigli pratici e di buone prassi da seguire per ridurre i consumi ed evitare gli sprechi. Sul sito ufficiale dell’iniziativa - che si svolge a livello nazionale - è possibile anche ascoltare e scaricare “L’inno di M’illumino di Meno 2013" della Jolebalalla, che quest’anno risuonerà anche nella piazza centrale della nostra città.

l’Altro giornale La tua copia gratis dove vuoi tu quotidiano online di informazione attualità e cultura www.laltrogiornale.it Anno 1 Venerdì 15 Febbraio 2013 Numero 13 Direttore responsabile: Elpidio Stortini Redazione Via Cesanense n. 50/A - Marotta (Pu) Telefono: 338.7899882 e-mail: redazione@laltrogiornale.it Editore Marche free press Via Cesanense n. 50/A - Marotta (Pu) Telefono: 338.7899882 e-mail: marchefreepress@laltrogiornale.it

l’Altro giornale è stato registrato presso il Tribunale di Pesaro in data 7 gennaio 2013 con numero 01/2013

Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


22

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Se ti piace consiglialo ai tuoi amici

E’ gratis! www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

23

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

MEMORIAL GIANNINI

PROMOZIONE GIOVANILE

Festa bianca sulla neve SENIGALLIA Anche quest’ anno, domenica 17 Febbraio 2013, lo Sci Club Senigallia, con il patrocinio del comune di Senigallia, organizza un’ altra bellissima Festa Cittadina alla Maddalena di Sarnano dove si svolgerà il 5° Trofeo Città di Senigallia, in memoria di Dino Giannini, fondatore insieme all’attuale Presidente Alessandro Frattesi del sodalizio. In questa festosa giornata sulla neve si svolgerà appunto una manifestazione sportiva di sci a carattere cittadino, per coinvolgere tutti gli sciatori aenigalliesi ed altri (soci e non soci). La gara sarà aperta a tutti gli Amici Senigalliesi, su un facile tracciato di slalom gigante sulla pista della “Maddalena, adatto a sciatori di ogni livello. A questo proposito lo Sci Club vuole puntualizzare che il tracciato dove si svolgerà la Gara è semplice e si potranno iscrivere tutte le persone che abbiano desiderio di partecipare, anche chi possiede rudimenti elementari in fatto di sci. Non concorreranno all’ assegnazione del 5° Trofeo Città di Senigallia, anche se potranno partecipare alla Gara, gli Atleti ed ex Atleti di

LA RICERCA

Serra de’ Conti entra nell’albo d’oro di Telethon

squadre agonistiche, per questi sarà fatta una classifica a se. L’ intenzione è quella di formare differenti categorie FISI, suddivise in base all’ età, con relative premiazioni dei primi 3 classificati di ogni categoria. Dallo scorso anno il Direttivo dello Sci Club, per promuovere l’avviamento allo sci delle nuove generazioni, ha deciso di abbinare

questa manifestazione alla promozione giovanile, offrendo ai giovani fino a 14 anni, il viaggio Gratuito, il pranzo a soli •. 10,00 e lezioni di sci Gratuite con i Maestri della località. La quota di partecipazione per gli Adulti è di •. 25,00 e comprende, oltre al viaggio in Pullman GT, il Pranzo presso il Rifugio “alla Capannina”. Lo Skipass verrà

invece scontato a tutti alla modica cifra di •. 12,00. La partenza da Senigallia dai parcheggi presso l’autostrada in Via G. Bruno è prevista per le ore 7 e da Ancona Nord alle 7,15. La Gara avrà inizio alle ore 10 e le premiazioni avranno luogo alle ore 15,30. Il rientro, al termine della giornata passata insieme sulla neve, è previsto per le ore 20 circa.

SERRA DE’ CONTI Dall’albo Pretorio del Comune di Serra de’ Conti si apprende che la Giunta comunale ha deciso di sostenere la ricerca scientifica di Telethon sulle oltre seimila malattie genetiche attualmente conosciute, entrando così nell’ “ Albo d’Oro delle Pubbliche Amministrazioni per Telethon “. “ L’Amministrazione serrana ha accolto l’appello della Fondazione Telethon che chiede alle istituzioni locali di contribuire al successo della raccolta fondi destinata a finanziare i progetti dei ricercatori impegnati in questo campo per cui il concretizzarsi di questi accordi è possibile solo

grazie al fatto che Telethon ha portato avanti la ricerca, spesso da zero, su malattie altrimenti trascurate. Per continuare a far questo c’è bisogno del contributo di tutti. L’impegno diretto dell’Amministrazione comunale di Serra de’ Conti, insieme a quello di molti altri enti territoriali che hanno aderito, ha permesso di diffondere in maniera più capillare l’informazione ai cittadini su un tema complesso come quello delle malattie genetiche, sia di quelle rare sia di quelle a più forte incidenza sulla popolazione “. Il contributo del Comune di Serra de’ Conti sarà di 100 euro.

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione per il territorio e la sua gente

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


24

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

MAROTTA E LA VALLE DEL CESANO

L’AGENDA DELLA VALLE DEL CESANO BARCHI Municipio: Piazza Vittorio Emanuele, 6 Tel: 0721.97152 www.comune.barchi.pu.it comune.barchi@provincia.ps.it Comunità montana Tel: 0721.74291 Ufficio postale Tel: 0721.97111 Croce Rossa Tel: 0721.721425 Guardia medica Tel: 0721.721252 Pro Loco Tel: 0721.978197 Carabinieri Tel: 0721.97258 CAGLI Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 1 Tel: 0721.78071 www.comune.cagli.ps.it municipio@comune.cagli.ps.it Comunità montana Tel: 0721.787431 Centro per l’impiego Tel: 0721.787278 Ufficio postale Tel: 0721.787282 Ospedale Tel: 0721.7921 (centralino) Pronto soccorso Tel: 0721.792201 Distretto sanitario Tel: 0721.792504 Guardia medica Tel: 0721.792203 Croce Rossa Tel: 0721.782112 Pro Loco Tel: 0721.787457 Carabinieri Tel: 0721.787321 Polizia stradale Tel: 0721.781754 Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.781212 Polizia municipale Tel: 0721.780744 FRATTE ROSA Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 11 Tel: 0721.777113 – 0721.777200 Fax: 0721.777253 www.comune.fratte-rosa.pu.it commune.fratte-rosa@provincia.ps.it Distretto sanitario n. 2 Tel: 0721.739720 Guardia medica Tel: 0721.732702 Pro Loco Tel: 0721.777476 – 0721.735289 www.fratterosa.org Carabinieri Tel: 0721.776810 – 0721.776564

Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.734705 Polizia municipale Tel: 0721.777200 – 0721.777113 FRONTONE Municipio: Piazza del Municipio, 19 Tel: 0721.786107 www.comune.frontone.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.786107 Comunità montana Tel: 0721.787431 Fax: 0721.787441 www.cmcatrianerone.pu.it Informazioni turistiche turismofrontone@gmail.com Funivia Tel: 0721.786188 Pro Loco Tel: 0721.786302 – 338.3805478 www.comunedifrontone.it prolocofrontone@gmail.com Castello di Frontone Tel: 0721.790716 Ufficio postale Tel: 0721.786362 Carabinieri Tel: 0721.734807 Corpo forestale Tel: 0721.730150 Polizia municipale Tel: 0721.786107 MAROTTA Delegazione Anagrafe Tel: 0721.96513 Informazioni turistiche Tel: 0721.960504 turismo@comune.mondolfo.pu.it Stazione ferroviaria Tel: 0721.96335 – 0721.969258 Ufficio postale Tel: 0721.968045 Carabinieri Tel: 0721.96584 Polizia municipale Tel: 0721.960629 polizia.marotta@comune.mondolfo.pu.it MONDAVIO Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 2 Tel: 0721.97101 www.comune.mondavio.pu.it comune.mondavio@provincia.ps.it Mondavio Turismo www.mondavioturismo.it Pro Loco Tel: 0721.989098 www.mondavioproloco.it Museo civico Tel: 0721.97102 – 0721.977331 Rocca Roveresca Tel: 0721.97101 Ufficio postale Tel: 0721.97100

Distretto sanitario Tel: 0721.97120 Poliambulatorio Tel: 0721.97345 Guardia medica Tel: 0721.97120 Carabinieri Tel: 0721.97258 Corpo forestale Tel: 0721.39971 Polizia municipale Tel: 0721.977479 MONDOLFO Municipio: Via Giuseppe Garibaldi, 1 Tel: 0721.9391 – 800.407.171 Fax: 0721.959455 www.comune.mondolfo.pu.it Ufficio relazioni con il pubblico Tel: 0721.939266 urp@comune.mondolfo.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.959677 Informagiovani Tel: 0721.958647 Ufficio postale Tel: 0721.957216 Poliambulatorio Tel: 0721.93681 Guardia medica Tel: 0721.9368872 Pro Loco Tel: 0721.955677 Carabinieri Tel: 0721.957232 Polizia municipale Tel: 0721.939249 pol.municipale@comune.mondolfo.pu.it MONTE PORZIO Municipio: Viale Cante di Montevecchio Tel: 0721.956000 Fax: 0721.956027 www.comune.monte-porzio.pu.it Associazione Monte Porzio Cultura Tel: 0721.956026 – 0721.955981 www.monteporziocultura.it Pro Loco Tel: 0721.955677 www.proloco-monteporzio.it Ufficio postale Tel: 0721.955118 Carabinieri Tel: 0721.955802 – 0721.955125 Polizia municipale Tel: 0721.956043 vigili@comune.monte-porzio.pu.it ORCIANO Municipio: Piazzale della Ripa, 1 Tel. 0721.97424 Fax: 0721.97425 www.comune.orciano.pu.it comune.orciano@provincia.ps.it Biblioteca comunale Tel: 0721.977412 Pro Loco Tel: 0721.977071

Ufficio postale Tel: 0721.97230 Carabinieri Tel: 0721.97258 Polizia municipale Tel: 0721.977580 PERGOLA Municipio: Corso Giacomo Matteotti, 53 Tel: 0721.7373233 Fax: 0721.736450 www.comune.pergola.pu.it protocollo@comune.pergola.pu.it Ufficio Turismo Tel: 0721.7373273 Biblioteca comunale Tel: 0721.778786 Informagiovani Tel: 0721.7373275 Comunità montana Tel: 0721.735701 Ospedale Tel: 0721.7321 (centralino) Pro Loco Tel: 0721.734496 www.prolocopergola.it Associazione Pergola Nostra www.pergolanostra.it Museo dei Bronzi dorati Tel: 0721.734090 – 0721.7373271 www.bronzidorati.com Ufficio postale Tel: 0721.73432 Carabinieri Tel: 0721.734807 Polizia stradale Tel: 0721.787305 Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.734705 Polizia municipale Tel: 0721.736708 – 0721.7373248 PIAGGE Municipio: Via Roma. 12 Tel: 0721.890131 Fax: 0721.890907 www.comune.piagge.pu.it comune.piagge@provincia.ps.it Ufficio postale Tel: 0721.890130 Ex guardia medica Tel: 0721.9898457 Carabinieri Tel: 0721.970005 SAN COSTANZO Municipio: Piazza Perticari, 20 Tel: 0721.951210 – 0721.951211 Fax: 0721.950056 www.comune.san-costanzo.pu.it comune@comune.san-costanzo.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.950159 Ufficio postale Tel: 0721.950340 – 0721.958131 Guardia medica

Tel: 0721.882261 Pro Loco Tel: 0721.950110 www.prolocosancostanzo.it Teatro La Concordia Tel: 0721.950124 Carabinieri Tel: 0721.950105 Polizia municipale Tel: 0721.951218 – 0721.951237 SAN GIORGIO DI PESARO Municipio: Via Giuseppe Garibaldi, 62 Tel: 0721.970102 Fax: 0721.970289 www.comune.san-giorgio.pu.it commune.san-giorgio@provincia.ps.it Ufficio postale Tel: 0721.970135 Poliambulatorio Tel: 0721.98981 Ex guardia medica Tel: 0721.9898457 Pro Loco Tel: 0721.970209 proloco-sangiorgio@libero.it Carabinieri Tel: 0721.970005 Polizia municipale Tel: 0721.970102 SAN LORENZO IN CAMPO Municipio: Piazza Umberto I, 17 Tel: 0721.774211 Fax: 0721.776687 www.comune.sanlorenzoincampo.pu.it Ufficio postale Tel: 0721.776051 Pro Loco Tel: 0721.776479 www.proloco-sanlorenzo.it Carabinieri Tel: 0721.776810 Polizia municipale Tel: 0721.774216 SERRA SANT’ABBONDIO Municipio: Piazzale del Comune, 1 Tel: 0721.730120 Fax: 0721.730230 www.comune.serrasantabbondio.pur.it Comunità montana Tel: 0721.787431 www.cmcatrianerone.pu.it Ufficio postale Tel: 0721.730127 Pro Loco Tel: 0721.730657 www.ssabbondio.it Eremo di Fonte Avellana Tel: 0721.730118 www.fonteavellana.it Carabinieri Tel: 0721.734807 Corpo forestale Tel: 0721.730150 Polizia municipale Tel: 0721.730120

LE FARMACIE BARCHI Pierini Vittorio: Via Roma, 23 Tel: 0721.977076 CAGLI Purgotti: Piazza Matteotti, 2 Tel: 0721.787313 Berardi: Via Fonte del Duomo, 1 Tel: 0721.787230 Giacomucci: Via Pianello, 139

Tel: 0721.783101 FRATTE ROSA Canestrari: Piazza Matteotti, 13 Tel: 0721.777473 FRONTONE Battistini: Via Roma, 69 Tel: 0721.786122 MAROTTA Comunale: Via Ferrari, 16 Tel: 0721.969381

Fumarola: Via Litoranea, 122 Tel: 0721.96521 MONDAVIO Subissati: Viale San Francesco, 10 Tel: 0721.977391 Ambrosini: Via Cesanense, 88 Tel: 0721.979117 MONDOLFO Baffi Scoppa: Via XX Settembre Tel: 0721.957240

MONTE PORZIO Brilli: Viale C. di Montevecchio, 27 Tel: 0721.955131 ORCIANO Volta: Corso Matteotti, 83 Tel: 0721.97238 PERGOLA Domenichelli: Corso Matteotti, 32 Tel: 0721.778714 Del Corso: Corso Matteotti, 50

redazione@laltrogiornale.it

Tel: 0721.778289 Comunale: Via Don Minzoni, 88 Tel: 0721.734675 PIAGGE Comunale: Via Roma. 105 Tel: 0721.890172 SAN COSTANZO Scarponi: Corso Matteotti, 64 Tel: 0721.950238 Gambarara: Piazza IV Novembre

Tel: 0721.935003 SAN GIORGIO DI PESARO Tonti Maria Grazia: Via Roma Tel: 0721.970156 SAN LORENZO IN CAMPO Costantini: Viale R. Margherita, 20 Tel: 0721.776820 SERRA SANT’ABBONDIO Marra: Corso Dante Alighieri, 24


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

25

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

UNIVERSITA’

INIZIATIVA DI SUCCESSO

I campioni delle lingue Si terrà oggi e domani al Collegio Raffaello la terza edizione del campionato nazionale per promuovere e stimolare l’eccellenza nei percorsi formativi URBINO Presto si conosceranno i bravissimi in Lingue. Perché oggi e domani si terrà la terza edizione del Campionato Nazionale delle Lingue. L’obiettivo delle giornate è quello di promuovere e stimolare l’eccellenza nei percorsi formativi, condividere la passione per le lingue straniere ed incentivare lo scambio interculturale. Inglese, francese,

tedesco e spagnolo: sono queste le lingue per le quali ci si sfiderà venerdì e sabato prossimi. Alle competizioni partecipano gli studenti delle quinte classi degli istituti superiori di tutta Italia: per l’esattezza sono 86 ragazzi da 32 scuole tra le quali (per citarne alcune) Saluzzo, Cuneo, Salerno, Brescia, Carignano, Parma. Le semi-finali consistono in un test informatizzato e

colloquio. Per la finalissima è prevista invece la stesura di un testo di scrittura creativa con la quale si valuterà la capacità del candidato di produrre un testo scritto nella lingua scelta (prosa, poesia, testo pubblicitario, articolo). Al vincitore verrà consegnato un “assegno di studio” che consiste nell‘esenzione dalla contribuzione studentesca per l’iscrizione al primo anno di uno

dei corsi di studio offerti dall’Università di Urbino Carlo Bo. «Il Campionato Nazionale delle Lingue - dice Enrica Rossi, del Dipartimento di Studi Internazionali. Storia, Lingue, Culture e coordinatrice dell’evento - è un momento qualificante per la nostra Università sia nei rapporti con le scuole superiori, sia anche per

incentivare il peso e il ruolo delle lingue. Non solo la nostra società è sempre più multiculturale, ma le lingue straniere sono diventate un requisito fondamentale nel mondo del lavoro e per inserirsi con maggiori possibilità di successo nella realtà lavorativa. E’ in quest’ottica che la manifestazione vuol essere anche prova di come la Scuola di Lingue di Urbino sia luogo di formazione

umana e professionale, di interculturalità e di internazionalizzazione.». Il torneo è promosso dal Dipartimento di Studi Internazionali/Corso di Laurea in Lingue e Culture straniere dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e il Liceo “Raffaello” di Urbino, in collaborazione con il Centro Linguistico d’Ateneo.

Si terrà a marzo un laboratorio gratuito residenziale nell’ambito di un progetto europeo

La Provincia punta ancora sui giovani E’ rivolto ai giovani tra i 18 ed i 29 anni interessati alla realtà dell’associazionismo e agli operatori di servizi dedicati ai giovani il “Laboratorio di aggiornamento e formazione per operatori, youth leaders e responsabili di associazioni giovanili” promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con i Comuni di Fano, Pesaro, Urbino e Cagli nell’ambito del progetto europeo “Youth AdriNet”. Il laboratorio, residenziale e completamente gratuito, si svolgerà nel mese di marzo e sarà articolato in tre fine settimana (il 2 e 3 marzo all’hotel “Angela” di Fano, il 9 e 10 marzo nei collegi “Il

Colle” di Urbino ed il 23 e 24 marzo all’agriturismo “Frescina” di Cagli). Previsti tre moduli didattici di 12 ore ciascuno su fundraising, progettazione e programmazione partecipata, comunicazione e problem solving, che esperti condurranno con modalità interattive e con l'obiettivo di armonizzare l'immagine del giovane con un uso consapevole e integrato delle nuove tecnologie. La domanda di partecipazione, che dovrà pervenire alla Provincia di Pesaro e Urbino entro il 10 febbraio, è reperibile presso gli Informagiovani dei Comuni di Pesaro, Fano e Urbino o sul sito www.eurogiovani.provincia.pu.it.

I colloqui di selezione per approfondire le motivazioni dei candidati, l'esperienza maturata e la condivisione degli obiettivi del laboratorio si svolgeranno domani, sabato 16 febbraio alle ore 8.30 nella sede della Provincia, in Viale Gramsci 4 a Pesaro. Come spiegano gli organizzatori, al centro dell'attenzione del laboratorio e della progettualità di “Youth AdriNet” che lo sostiene, c’è la coprogettazione, “intesa come stimolo alla condivisione di esperienze e crescita dell'associazionismo giovanile, nella prospettiva di trasformare l'idea di bene comune in azione concreta ed efficace”.

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione libera per il territorio e la sua gente redazione@laltrogiornale.it


26

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

IL PROBLEMA

PASSA L’ORDINE DEL GIORNO

Cosap, procedura corretta L’intervento di Minardi in Consiglio provinciale: “Nessuno pagherà un centesimo più del dovuto, soluzioni per i cittadini che si sono attivati in buona fede” PESARO Bocciato dal consiglio provinciale l’ordine del giorno presentato dal Pdl con il capogruppo Antonio Baldelli e Vladimiro Perlini sul canone per l’occupazione degli spazi e delle aree pubbliche (voto a favore per Udc e Giannotti; contraria tutta la maggioranza). Baldelli parla di “gabella iniqua”: «L’applicazione della Cosap praticata dalla Provincia è illegittima. Non si sono considerati i coefficienti moltiplicatori. E non si è distinta l’utilità che ogni attività imprenditoriale ricava dall’occupazione del suolo pubblico. I ciabattini non si possono equiparare ai titolari dei centri commerciali. Evidentemente servivano risorse all’Ente per sopravvivere». Di qui, le richieste del Pdl: «Sospendere la Cosap e applicarla solo dopo aver previsto coefficienti per specifiche attività esercitate dai titolari delle concessioni; modulare il canone in base al valore economico» e «in

ogni caso, rimettere nei termini chi ha ricevuto gli avvisi di pagamento». Ma gli uffici della Provincia notano che «il coefficiente è già stato incorporato nella tariffa». Non solo: «Non è corretto sostenere che è stato riscosso il canone solo dal 2012: già a partire dal 1999 risultano censiti e gestiti circa 10mila utenti». E l’assessore Renato Claudio Minardi vuole puntualizzare: «Baldelli sta con i cittadini che pagano regolarmente o con chi non si è messo in regola? Noi ribadiamo la correttezza e la regolarità delle procedure. Prima di partire con l’incarico al concessionario e con il recapito degli accertamenti, c’è stata una grande opera di comunicazione sul territorio. Con una ampia fase di oltre 3 mesi, nel 2011, in cui ai cittadini è stata data la possibilità di regolarizzare le proprie posizioni senza incorrere nelle sanzioni». L’assessore ricorda «gli incontri con le associazioni di categoria e le società di gestione degli impianti pubblicitari», la

Il presidente della Provincia Matteo Rossi distribuzione «porta a porta dell’informativa che consentiva ai cittadini di poter regolarizzare eliminando le sanzioni». Cita la circolare del ministero dei Trasporti con «l’indicazione del censimento e verifica della messa in regola dell’impiantisca pubblicitaria, o relativa sanzione». In più: «Non possono esserci figli di un Dio minore». E va avanti: «Nessuno dovrà pagare

più del dovuto, se ci sono errori nelle cartelle saranno sanati. I 120 giorni di sospensione saranno utilizzati dal concessionario per la valutazione delle casistiche diversificate, che necessitano di approfondimenti specifici. Chi ritiene di essere a posto può sospendere i termini (un centinaio i casi di sospensione già accolti, ndr)». Insomma, secondo l’assessore, «saranno tutelati i

cittadini che si sono attivati in buona fede». Non passa neanche l’ordine del giorno sottoscritto da Roberto Giannotti (Gruppo Misto) e Marcello Mei (Udc), votato anche dal Pdl, per la «non applicazione delle indennità di occupazione e installazione abusiva, con relative sanzioni, in attesa della modifica del regolamento per il rilascio delle autorizzazioni e concessioni». Da una parte Giannotti sottolinea «l’impatto del provvedimento nei cittadini, per l’imposizione della tariffa e il recupero quinquiennale», chiedendo «in questa prima fase, di procedere all’imposizione del tributo cancellando tutti gli oneri accessori, indennità e sanzioni». Dall’altra il capogruppo Pd Daniele Tagliolini la pensa diversamente: «Ci sono 10mila cittadini della provincia che pagano regolarmente. Attraverso questa operazione valorizziamo il nostro patrimonio stradale, mettendo tutti sullo stesso

piano». Poi nota: «E’ normale che in questa fase ci siano posizioni accertate dove viene riscontrata la buona fede. E a questi soggetti le sanzioni devono essere tolte». Infine, si rivolge ai banche della minoranza: «Condoni edilizi, paradisi fiscali, elusione, abolizione del falso in bilancio sono state le parole cardine del modello politico che ha caratterizzato gli anni del governo Berlusconi. Perequazioni fiscale, socio-economica ed amministrativa dovrebbero invece essere le linee che guidano tutti gli amministratori pubblici». Alla fine, l’assemblea approva il documento Pd-Idv–Rc (contrari Pdl, Udc e Giannotti), che recita così: «Recupero delle somme dovute, tenendo contestualmente conto di tutte le situazioni nelle quali i cittadini si sono comunque in buona fede attivati, direttamente o indirettamente, per ottenere le autorizzazioni». Per eliminare le loro sanzioni, «in modo che nessuno paghi nulla più del dovuto». (f.n.)

l’Altro giornale quotidiano online

L’informazione libera per il territorio e la sua gente redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

27

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

L’INIZIATIVA

TANTI APPUNTAMENTI

Pesaro si illumina di meno PESARO Anche quest’anno la città di Pesaro aderisce all’iniziativa nazionale “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, (RadioRai2), giunta alla sua nona edizione. Sono numerosi, anche per questo 2013, gli eventi patrocinati dall’assessorato Ambiente, Energia e Salute del Comune di Pesaro. “Con il patto dei sindaci – ha ricordato l’assessore all’Ambiente ed Energia Giancarlo Parasecoli - la città ha firmato il suo impegno più importante verso la sostenibilità

energetico- ambientale. È un cammino che ha come scopo, entro il 2020, di ridurre di oltre il 20% le emissioni di gas serra, responsabili dei cambiamenti climatici in corso. M’ illumino di meno è un appuntamento importante di sensibilizzazione sul risparmio energetico, che rappresenta senza dubbio, una delle azioni più incisive per raggiungere l’obiettivo del contenimento delle emissioni nocive. Questo appuntamento prevede numerose iniziative di qualità e per questo mi ritengo soddisfatto”. L’Associazione culturale

“Periferica” realizzerà un’iniziativa dal titolo “L’arte a lume di candela” (dalle 21 alle 23) nella ex chiesa di S.M. Maddalena in via L. Zacconi, pieno centro storico di Pesaro. Il programma prevede la lettura di: “Confessione di un teppista” di Sergej Esenin, evocato dalla voce di Pierpaolo Capovilla (frontman de Il Teatro degli Orrori e One Dimensional Man) e dal pianoforte di Kole Laca. L’ingresso della serata sarà libero e per stimolare la cittadinanza verso una progressiva e “illuminata” riduzione dei consumi, l’intera area dello spettacolo sarà illuminata da candele. Prima dell’inizio dello spettacolo

verrà illustrato brevemente, accompagnato da un piccolo buffet biologico a km zero, il progetto europeo Sea-r, di cui il Comune di Pesaro è capofila e grazie al quale è possibile la realizzazione di questa iniziativa, patrocinata anche dalla Provincia di Pesaro e Urbino; Ambito Territoriale Sociale 1 e Legambiente. Partecipa anche la libreria “Il Catalogo” con “M’illumino di meno in tutti i sensi” (dalle 18 alle 20) in via Castelfidardo, nella quale la cooperativa sociale Labirinto darà vita ad una performance a lume di candela che coinvolgerà i 5 sensi. Emilio

Brunetti leggerà dei brani in braille che hanno come argomento il risparmio energetico e il decalogo di “M’Illumino di meno”, per rimarcare lo stridente confronto tra chi vive perennemente in totale assenza di luce e chi da per scontata la luce elettrica, e spesso ne abusa. L’orchestrina Labiritmo invece accompagnerà le letture con lo spettacolo “Cabaretico” dedicato a temi ambientali. A proposito dei cinque sensi verranno proposti giochi al buio come il Memory tattile ed il Memory olfattivo La Biblioteca San Giovanni del Comune invece abbasserà le luci durante l’orario di apertura

(10.30-19.00), accenderà le candele e allestirà un angolo del bancone della Sala 2 con materiale informativo sulla giornata . Altre iniziative segnalate allo Sportello Energia coinvolgono, ad esempio, l’associazione “Peso Netto” propone luci soffuse, una leggera musica di sottofondo e un aperitivo a km0 (biologico), naturalmente a lume di candela. Per informazioni e prenotazioni: info@pesonetto.it - Tel. 0721.405198. La Chiccoteca organizza una cena a lume di candela al ristorante biologicovegetariano di Via Buozzi e riduce al minimo l’illuminazione del negozio BIO di Via Gramsci.

Domani pomeriggio alla Biblioteca San Giovanni presentazione del libro di Federico di Vita

Pazzi scatenati, usi e abusi dell’editoria PESARO Domani pomeriggio, alle ore 17, alla Biblioteca San Giovanni verrà presentato il libro di Federico di Vita Pazzi scatenati. Usi e abusi dell’editoria italiana, recentemente uscito in edizione rivista e ampliata per la Tic Edizioni di Roma.

Sarà presente l’autore, che converserà con Marina Della Bella, responsabile del coordinamento della biblioteca. Federico di Vita, nato a Roma nel 1982, è laureato in Scienze del Testo all’Università La Sapienza e ha pubblicato nel 2008 un libro di narrativa

(Cronache da Siviglia, Round Robin) e nel 2011, in prima edizione, il saggio Pazzi scatenati con la casa editrice Effequ. La nuova edizione di Pazzi scatenati è una ricostruzione impietosa e dettagliata del mondo dell’editoria italiana, soprattutto media e piccola, e delle sue

distorsioni. Si tratta di un vasto lavoro di documentazione e di informazione sul campo, reso con voce ironica e incisiva, sempre in bilico tra racconto e registrazione della realtà. Il vivace panorama che ne deriva, in parte inedito e ricco di interviste e di esempi, per le sue luci e anche le sue ombre

riguarda direttamente tutti gli addetti alla filiera del libro (editori, distributori, librai, critici, autori, bibliotecari), e naturalmente i numerosi giovani impiegati con collaborazioni di varia natura nell’editoria. L’incontro è gratuito e si rivolge in particolare ai lettori, principali

destinatari dei prodotti editoriali e consumatori non sempre consapevoli dei meccanismi di mercato di un settore influenzato dal controllo dei maggiori gruppi editoriali e dai cambiamenti nei modi di lettura, dovuti in particolare all’uso della rete e ai libri elettronici.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


28

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Il piacere di leggere

l’Altro giornale quando vuoi dove vuoi Ed è gratis! www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

29

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

LO SCONTRO

COOMARPESCA CRITICA

“Il Comune di Fano revochi subito la concessione dell’area portuale” FANO La Coomarpesca ha presentato al Comune di Fano, lo scorso 29 gennaio, una diffida per chiedere la revoca della concessione dell’area demaniale, compresa tra lo stabulario e il porto turistico, una superficie che la cooperativa stessa si era già candidata a gestire lo scorso dicembre. La Coomarpesca chiede conto all’amministrazione comunale del perché sull’area, di 35 mila metri quadrati, non siano state ancora sviluppate quelle attività che dovevano essere fatte dalla società privata che l’ha avuta in concessione nel 2005. “Sono otto anni che questa società ha avuto l’opportunità – spiega il direttore della Coomarpesca, Marco Pezzolesi, insieme al presidente della cooperativa Gabriele Cioccolini – di sviluppare quest’area, dove si potrebbe creare uno snodo di crescita del porto e dell’economia fanese. Vogliamo sapere perché il Comune non ha ancora revocato la concessione, visto che nulla è stato fatto di quanto era previsto,

e perché, all’epoca, la nostra candidatura, una cooperativa con alle spalle una storia di settant’anni e un patrimonio e una

conoscenza con una prospettiva di crescita grazie al progetto di ristorazione del Pesceazzurro e altre iniziative, non venne

considerata valida. Ora chiediamo che la gestione di questa superficie venga rimessa a bando al più presto. Noi siamo pronti a

partecipare per il bene della marineria e dei nostri pescatori mantenendo e creando nuovi posti di lavoro”. Nell’area, che ha una superficie di 35 mila metri quadrati, afferma Pezzolesi, “si potrebbe trovare certamente una zona di 3 mila metri quadrati necessaria a stoccare temporaneamente 30 mila metri cubi di fanghi che debbono ancora essere asportati dal canale e darsene pescherecce”. I fanghi dovranno essere stoccati definitivamente nella cassa di colmata di Ancona, che dovrebbe essere realizzata entro un anno. Nel frattempo, però, si dovrà ugualmente dragare il porto. Ciò permetterebbe di riportare a Fano le barche della pesca volante, che si sono trasferite nel porto di Ancona, specializzate nella cattura del pesce azzurro. Imbarcazioni che occupano un’ottantina di persone. Simone Cecchettini, responsabile regionale Lega Pesca Marche, sostiene che “l’iniziativa del gruppo Coomarpesca contribuirebbe di certo a

migliorare la vitalità economica del porto oltre che offrire, di nuovo alla città, la fruibilità di un’area abbandonata a se stessa, un pessimo biglietto da visita per una zona frequentata da turisti, imprenditori, appassionati della nautica. Sarebbe, perciò, certamente un’opportunità per la Cooperativa, che avrebbe ottime ricadute sull’economia di Fano”. Oggi, il gruppo Coomarpesca, che comprende Consorzio Ittico, Appa-Associazione produttori pesca Adriatica e la Pesceazzurro spa, si candida a prendere in mano lo sviluppo di quest’area del porto dove, spiega Pezzolesi, “siamo pronti ad investire per creare le strutture di servizio necessarie all’ampliamento del progetto Pesceazzurro, che aspira ad espandersi in Italia e in Europa, oltre ad iniziative di servizio all’attività della marineria fanese. Una possibilità è quella di costruirvi strutture complementari alle attività del Mercato ittico”.

l’Altro giornale

quotidiano online

La collaborazione è aperta a tutti Invia comunicati e foto a redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


30

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

MODERNIZZAZIONE

INVESTITI 12 MILIONI

La Provincia guarda al futuro E’ partita la sfida al digitale PESARO In Italia, oltre il 50% della popolazione usa internet in maniera regolare, ma con competenze basse rispetto alla media europea. Solo il 38% dei lavoratori dichiara di essere fiducioso nelle proprie competenze digitali se dovesse trovare una nuova occupazione nell’anno successivo (contro il 53% della media europea) e nelle scuole ci sono ancora 12 studenti per ogni computer (contro i 5 in Europa) e tanti computer portatili non connessi. Il quadro, che vede il nostro paese piuttosto indietro su questo versante, è stato delineato nel convegno “Economia digitale: tendenze, competenze e lavoro” promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino per individuare le tendenze in atto e le nuove professionalità richieste dal mercato del lavoro, così da delineare strategie di formazione mirate soprattutto per i giovani ma anche per le aziende che necessitano di un aggiornamento del personale.

“La nostra economia e le nostre abitudini si sono già modificate – ha detto il presidente della Provincia Matteo Ricci -, stiamo provando a far cambiare anche la pubblica amministrazione, che è in ritardo. Anche nelle aziende del territorio, molte delle quali medio – piccole, raramente sono presenti figure specializzate nelle nuove tecnologie, c’è molta improvvisazione. Oltre a potenziare le opportunità di formazione, quest’anno porteremo a termine la modernizzazione della rete:

abbiamo investito 12 milioni di euro, dieci dei quali per la banda larga e due per la rete wireless, che per estensione territoriale sarà tra le più ampie d’Italia. Entro settembre finiremo i lavori”. “Quando si parla di crisi – ha sottolineato l’assessore alla Formazione e Lavoro Massimo Seri – non vuol dire che tutto è stagnante, anzi, proprio in questo momento ci sono opportunità da cogliere. Globalizzazione, interconnessione e cambiamento sono le parole chiave e per tutte sono necessarie nuove

competenze. Diventa strategico il settore della formazione. L’Europa, con il Fondo sociale europeo, sta mettendo in campo nuove risorse, compito di noi amministratori è creare percorsi formativi specifici, soprattutto per ridare slancio all’occupazione giovanile”. Esperti come Lucilla Sioli della Commissione europea (in collegamento da Bruxelles), Roberto Masiero presidente di”Think” (che ha lavorato per le cinque maggiori società di Itc “Information and Communication Technology” nel

mondo) e rappresentanti di aziende che nel territorio provinciale stanno lavorando con successo sul versante dell’economia digitale (il direttore generale di “Namirial” spa di Senigallia Enrico Giacomelli, l’amministratore delegato di “Townet” di Cagli Daniele D’Alba e il responsabile area tecnica web agency di “Websolute” di Pesaro Claudio Tonti), coordinati da Lella Mazzoli (direttore del dipartimento di Scienze della Comunicazione e discipline

umanistiche dell’Università di Urbino) hanno offerto suggerimenti ai numerosi giovani intervenuti. Primo fra tutti: oltre alla ricerca di professioni legate alle nuove tecnologie, è bene utilizzare le nuove tecnologie per migliorare i settori tradizionali della nostra economia e renderli competitivi. Ecco allora che mercati in crescita come “ecommerce”, “app economy”, “social media”, “cybersecurity” e “business services dal mash – up del cloud” possono venire in aiuto anche in tal senso. (g.r.)

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Venerdì 15 Febbraio

l’Altro giornale

31

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

LAVORO

PER SUPERARE LE CRITICITA’

Supporto ai disoccupati Da questa mattina al Centro per l’impiego di Pesaro incontri gratuiti promossi dal centro “Jonas” per offrire occasioni di confronto e nuove prospettive PESARO La perdita del lavoro o prolungate situazioni di precarietà, comportano non solo costi economici ma anche psicologici, visto che sono in aumento sintomi come ansia, attacchi di panico, depressioni. Per offrire un supporto, ma anche per preparare e accompagnare le persone verso una nuova attività lavorativa o il reinserimento, è nato il progetto “Gruppi di parola”, ideato dal Centro “Jonas” onlus di Pesaro (Centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi) in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino. Si tratta di una serie di incontri, completamente gratuiti per i partecipanti, che si terranno una volta a settimana (dalle ore 10 alle 11), rivolti ad un massimo di dieci persone per gruppo, per un totale di dieci incontri (circa 3 mesi), sotto il coordinamento di un esperto “Jonas”. Il primo gruppo si riunirà oggi, venerdì 15 febbraio, alle ore 10, al Centro per l’impiego di Pesaro (via Luca della Robbia 4) ed è ancora possibile iscriversi

o richiedere informazioni telefonando al numero 0721.580988 o inviando una mail

a: jonas.pesaro@libero.it “Riteniamo – evidenziano la psicoterapeuta Chiara Tartaglione

e la psicologa Stefania Simonetti, referenti del progetto – che il supporto psicologico sia di particolare importanza in questi periodi di inattività. Vogliamo offrire a lavoratori precari, cassaintegrati, lavoratori in mobilità, disoccupati, persone in cerca di occupazione, uno spazio dove esprimere le loro emozioni, gli stati d’animo, confrontandosi con quanti si trovano nella stessa condizione. Il gruppo favorisce il legame tra gli individui, non li fa sentire soli, ed il fatto che ciascuno abbia un modo particolare di vedere la situazione può contribuire a generare una diversa visione dell’evento”. L’obiettivo, come aggiungono le esperte di “Jonas”, è quello di “contribuire a trasformare l’esperienza traumatica della perdita o sospensione del lavoro in un’occasione dove il soggetto possa conoscersi meglio, far appello ai propri punti di forza e confrontarsi con le risorse che ha, rilanciando le capacità individuali per la ricerca di nuove soluzioni creative”. (g.r.)

L’ASSEMBLEA

La Confcommercio si attiva a Carpegna CARPEGNA Si terrà questa sera, alle ore 20.30, presso la sede Confcommercio di Carpegna l’Assemblea degli operatori commerciali e turistici del comune per dare vita alla Sezione territoriale della Confcommercio. L’esigenza riscontrata è quella di costituire un Gruppo di operatori che, con il supporto di tutta la struttura Confcommercio, possa verificare le necessità e le problematiche del comparto commerciale e turistico nel territorio e cercare nel contempo di trovare le soluzioni più adatte e compatibili. Dai precedenti incontri e dalle disponibilità avanzate da alcuni operatori di Carpegna sono già state messe sul tappeto una serie

di questioni di importanza per il territorio e meritevoli di analisi per le quali il Costituendo Gruppo Direttivo intende instaurare un costruttivo rapporto con l’Amministrazione Comunale. L’incontro è aperto a tutti gli operatori economici di Carpegna.

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


32

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Con le notizie e le opinioni scritte dai lettori www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

33

LO SPORT

CALCIO A 5

NEL CAMPIONATO CSI

La Sportland passa in vetta Cambio al vertice dopo la significativa affermazione sulla Incoming FANO Un pubblico che raramente si vede per tornei amatoriali e un tifo da stadio degno di far invidia alle più blasonate categorie. E’ stato un big match bello sotto tutti gli aspetti quello andato in scena lo scorso martedì sui campi di Villamarina a Fano dove, per il 1° campionato CSI di calcio a 5 femminile, organizzato in collaborazione tra Csi, Asd Fortitudo Sant’Orso e la RMD snc, sono scese in campo Asd Incoming e Asd Sportland, rispettivamente prima e seconda forza del campionato. Alla rete iniziale di Sportland di

Silvia Vandini, capocannoniere del torneo con 32 reti, ha risposto Incoming con il sigillo di Vanessa Paulanich. Poi, a cambiare l’inerzia di una partita equilibrata che sembrava dover terminare ai calci di rigore come all’andata, ci ha pensato Sara Ciacci che con una doppietta negli ultimi tre minuti di gioco regalava a Sportland vittoria e primato. Negli altri match in programma vittoria di Asd Fortitudo Sant’Orso su Siryo (14-0) e di Urbino United su Sporting Monterado (9-0). Questa la classifica: Asd Sportland 22; Asd Incoming 20;

Asd Fortitudo Sant’Orso 13; Urbino United 10; Sporting Monterado 7; Siryo 0. In classifica marcatori, detto di Silvia Vandini che guida con 32 centri, troviamo Lisa Ricci (Asd Incoming) a 26 reti, Monja Macciaroni (Asd Fortitudo Sant’Orso) a 22, Sara Ciacci (Sportland) e Sara Granello (Urbino) a 18.

La nuova capolista del campionato di calcio a 5 Asd Sportland

Ad una sola giornata dal termine della prima fase si vanno delineando le posizioni di vertice del torneo

Trofeo Bcc Fano, in quattro si giocano ancora la serie A FANO Manca ormai una sola giornata al termine della prima fase del 19° CAMPIONATO DI CALCIO A 5 CSI, 2° trofeo BCC FANO - 1° trofeo AVIS FANO, organizzato dall’asd Sportland sui campi di Villamarina e Mivida. Dopo la 13° giornata, infatti, le squadre saranno divise in due raggruppamenti (seria A e B) prima di ritrovarsi per i play off finali. Cinque le squadre già sicure di disputare la serie A, anche se da stabilire ci sarà il piazzamento: Esmeralda&Sportland, Pietrelli Porte, Ristorante La Barchetta, Marmifera Fanese e Radio Esmeralda.

In quattro, invece, sono ancora in lotta e sono Arci Rosciano, Rist.Orfeo&Unibind, Il Campetto FC e Bar B52. Questi i risultati della dodicesima giornata: Olympique De Fan - Arci Rosciano 2-14; Happy Days R.M. Chemical 6-0; Bar B52 - Futsal Olympia 10-2; Radio Esmeralda Ristorante la Barchetta rinv.; Esmeralda&Sportland–Umana 5-2; Pietrelli Porte - Il Campetto FC 7-1; Ristorante Orfeo & Unibind - Marmifera Fanese 8-4. CLASSIFICA ESMERALDA&SPORTLAND 31

PIETRELLI PORTE 29 RISTORANTE LA BARCHETTA 27 MARMIFERA FANESE 25 RADIO ESMERALDA 23 ARCI ROSCIANO 20 IL CAMPETTO FC 19 RISTORANTE ORFEO&UNIBIND 19 BAR B52 19 HAPPY DAYS 15 UMANA 13 R.M. CHEMICAL 6 FUTSAL OLYMPIA 3 OLYMPIQUE DE FAN 0. In classifica marcatori domina Matteo Lucarelli di Rist.Orfeo&Unibind con 47

centri Il campionato è patrocinato dal Comune di Fano ed ha la partnership delle ditte Consult Imprese – Ristorante La Perla – La Fontana – Happy Days – Esso di Tomas Gabbianelli – Nino Pizza Rappresentanze srl – Fabrizio Roscini Sales Executive Neoss – Più Intimo&Casa – La Rete – Pronta Assistenza Caldaie – Vepar Centro Tenda – Top Tel - Guerrino&L’altro Caffè – Caraffa Sport – Radio Esmeralda. Informazioni ai numeri telefonici 338/ 20.61.941 e 339/68.48.549 o sui siti www.csifano.it e www.sportlandfano.com

Giacomo Fabbri, capitano di Arci Rosciano

La tua copia gratis dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


34

l’Altro giornale

Venerdì 15 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Vogliamo aiutare le aziende a crescere con noi www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


l'Altro giornale di venerdì 15 febbraio 2013