Issuu on Google+

Se ti piace presentalo ai tuoi amici E’ gratis!

l’Altro

www.laltrogiornale.it

Quotidiano online delle Marche - Direttore Elpidio Stortini

edizione del mattino

Anno I - N. 2 Lunedì 4 Febbraio 2013

giornale

CI PRESENTIAMO

Una voce libera per tutti di ELPIDIO STORTINI Ogni volta che nasce un giornale, nell’editoriale del primo numero, si usano tante parole per motivare, soprattutto, le ragioni‚ di questo arrivo, che è sempre descritto come fondamentale. Preferiamo sorvolare. Diciamo solo che la rete è ormai una grande opportunità per quanti vogliono fare informazione. Uno spazio senza frontiere e barriere su cui i nuovi media si confrontano e si rinnovano. Un terreno fertile che va arato in profondità e seminato con cura per poterne poi raccogliere i frutti. E’ nostra intenzione dar vita ad un giornale aperto ai contributi di tutti, soprattutto di quanti, sono spesso costretti a subire in silenzio gli sproloqui dei potentati di turno. Il tutto nel rispetto dei principi che ci hanno accompagnato in oltre quarant’anni di attività nel complesso mondo dei mass media. L’Altro giornale vuole raccontare la realtà delle nostre città, con notizie di cronaca, politica, economia, spettacolo, arte, cultura e sport. Con un concetto base: offrire un’informazione chiara e slegata da qualsiasi colore politico. I nostri progetti – immediati e futuri – li scopriremo, vivendoli insieme, giorno dopo giorno. E saranno solo i lettori del giornale - che auspichiamo sempre più numerosi, attenti e collaborativi – a giudicare il nostro impegno. Il nostro – lo diciamo con chiarezza -, dato anche il travagliato momento economico che stiamo attraversando, non è un gruppo numeroso, ma è caratterizzato da passione, impegno ed entusiasmo nell’intraprendere e portare avanti questa avventura. Personalmente è anche una sfida. Non è facile, dopo dieci anni, tornare ad occuparmi dei problemi delle città che ho amato e cercato di tutelare. Una sfida, o meglio, una scommessa che desidero vincere.

UNA FESTA SUPER

Oltre cinquantamila persone hanno invaso Fano

ALLE PAGINE 20-21


2

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Il piacere di leggere

l’Altro giornale quando vuoi dove vuoi Ed è gratis! www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Lunedì 4 Febbraio

l’Altro giornale

3

LA REGIONE

IL PROGETTO

UN NOTEVOLE SUCCESSO

“A scuola di convivenza” La cultura della legalità e del rispetto promossa a pieni voti dal territorio L’assessore Eusebi soddisfatto della partecipazione al bando regionale La cultura della legalità, della responsabilità e del rispetto delle regole che sostengono la convivenza civile ‘piace’ al territorio: a testimoniarlo è la forte partecipazione al bando A ‘scuola’ di convivenza la cui graduatoria dei progetti presentati dalle associazioni marchigiane è stata appena pubblicata. “Un successo oltre le aspettative - rileva con soddisfazione

l’assessore regionale alle Politiche giovanili, Paolo Eusebi - che testimonia la grande vivacità del mondo giovanile che fattivamente collabora con la Regione anche per una programmazione mirata alle politiche del settore. Per questo, a fronte delle 57 domande pervenute per una richiesta totale di cofinanziamento superiore ad 1 milione di euro, l’assessorato ha deciso di reperire ulteriori

risorse disponibili dal cofinanziamento regionale per finanziare il maggior numero di progetti possibile che verrà più che raddoppiato”. Sono oltre 350 i soggetti partecipanti fra associazioni capofila e soggetti partner - fra cui enti locali, istituti scolastici, università e associazioni operanti in ambito giovanile, culturale, nel campo della cooperazione, del

volontariato, dell’ambiente – che danno misura di un’adesione ampia e trasversale. Presentati progetti molto diversi tra loro che forniscono la costruzione di soluzioni diversificate ma, nella maggioranza dei casi, coerenti con le linee del bando. La scelta di destinare maggiori fondi al finanziamento premia l’impegno profuso da tutte le

associazioni che si sono misurate con un tema particolare. Allo stesso tempo, si riconosce notevole valore alla modalità di costruzione in rete di progettualità che ha portato alla creazione di partenariati ampi e al coinvolgono di tanti giovani tra i 18 e 35 anni. “Il fatto che la qualità sia alta aggiunge l’assessore regionale alle Politiche giovanili Paolo Eusebi -

dimostra che il territorio è sensibile e il tema della convivenza civile è sempre una tematica di rilievo. Rivolgo un ringraziamento particolare alle associazioni che hanno costruito progetti ampi, complessi, ambiziosi e che meritano il sostegno regionale”. La graduatoria dei progetti è disponibile all’indirizzo: http:// www.giovani.marche.it

A coordinare l’iniziativa è la Provincia di Macerata che si avvale del sostegno della Regione

Un museo sull’emigrazione marchigiana Sarà determinante il contributo dei cittadini per dare vita al Museo dell’Emigrazione Marchigiana nel Mondo, in allestimento al Museo civico Villa Colloredo Mels di Recanati. Documenti, lettere private, passaporti, riviste d’epoca, oggetti personali: “materiali della memoria” utili a testimoniare,

attraverso spaccati di vita originali, quel fenomeno migratorio che ha riguardato così da vicino anche i maceratesi, in particolare verso l’Argentina. La Provincia di Macerata, che coordina l’iniziativa promossa e sostenuta dalla Regione Marche, ha tracciato, in un primo incontro, le linee per programmare le

attività di promozione sul territorio. Sarà affiancata dai Comuni di Civitanova Marche, Porto Recanati, Treia, Matelica, Pollenza e Montelupone (gemellati o in via di gemellaggio con l’Argentina), dal Comune di Recanati, dall’Ufficio scolastico provinciale, dalla Diocesi di

Macerata, dalle Associazioni provinciali Acli e Ancescao e dal Sistema Museale. Mettere insieme esperienze e progetti diversi, tutti orientati alla sensibilizzazione verso il fenomeno migratorio, è un valido aiuto per una ricerca più capillare a livello di singole famiglie, soprattutto coinvolgendo realtà

forti della loro esperienza sul campo e della presenza diffusa sul territorio. Ne sono convinti i vari partner intervenuti con i loro rappresentanti alla riunione. Già da febbraio partirà una campagna di informazione massiccia, che interesserà anche le scuole e le parrocchie, con materiali divulgativi per mettere

a conoscenza dell’iniziativa e facilitare le operazioni di donazione. La documentazione raccolta sarà catalogata da un Comitato scientifico incaricato dalla Regione Marche e quindi, eventualmente, esposta al Museo, la cui inaugurazione è attesa a primavera.

l’Altro giornale quotidiano online

Se ti piaccio presentami ai tuoi amici. E’ gratis!

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


4

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Con le notizie e le opinioni scritte dai lettori www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

5

LA REGIONE

SANITA’

NUOVE MISURE ANTICRISI

Aiuti ai lavoratori in difficoltà La Giunta regionale ha individuato una serie di interventi per tutelare le fasce più deboli La Giunta regionale ha individuato anche per il 2013, d’intesa con le organizzazioni sindacali, una serie di interventi per tutelare le fasce di popolazione più colpite dalla crisi economico-finanziaria in atto. In particolare, in ambito sanitario, è stato richiesto alla Commissione consiliare competente il parere per una serie di misure che prevedono l’esenzione dalla compartecipazione alla spesa in base al reddito da parte di lavoratori che si trovano in particolare difficoltà. “Garantire l’accesso alle prestazioni in ambito sanitario a coloro che si trovano in difficoltà misure – spiega il vice presidente e assessore regionale alla Salute, Almerino Mezzolani - è una priorità per questo Governo regionale. Un impegno irrinunciabile a difesa della

coesione sociale”. Le misure sono rivolte ai lavoratori e familiari fiscalmente a carico che, al momento della fruizione delle prestazioni, risultino in cassa integrazione (ordinaria, straordinaria, in deroga, sospensione EBAM) e che nelle 13 settimane precedenti all’erogazione delle prestazioni abbiano avuto una sospensione del lavoro pari almeno al 40% delle ore lavorabili; a coloro in possesso di un contratto di solidarietà e che nei sei mesi precedenti all’erogazione delle prestazioni abbiano avuto una riduzione dell’orario di lavoro pari ad almeno il 40% delle ore lavorabili; ai lavoratori in mobilità e ai disoccupati che abbiano terminato il periodo di permanenza nelle liste di mobilità. Oltre all’esenzione dalla

compartecipazione alla spesa sanitaria per le prestazioni specialistiche ambulatoriali e di diagnostica strumentale erogate dalle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate, le misure prevedono anche l’erogazione gratuita dei farmaci di fascia C. Per poter usufruire delle misure anticrisi in ambito sanitario i soggetti aventi diritto devranno rivolgersi negli Uffici anagrafe della Zona territoriale di competenza e autocertificare di possedere i requisiti previsti. Sarà quindi rilasciato un certificato di esenzione con un codice specifico. Il riparto delle risorse alle Aziende sanitarie sarà fatto sulla base della rendicontazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale e dei farmaci effettivamente erogati.

Successo a Camerino della due giorni dedicata all’orientamento. Notevole la partecipazione

Alla scoperta dell’Università Si è conclusa la due giorni dedicata all’orientamento preuniversitario che ha visto oltre 1200 studenti delle scuole superiori provenienti da tutta Italia, giungere a Camerino per conoscere l’Ateneo in occasione di “Porte Aperte in UNICAM Viaggio nelle professioni”. Docenti, ricercatori, professionisti, studenti universitari e personale dell’Orientamento sono stati a disposizione dei partecipanti per fornire loro informazioni utili per la scelta del corso di studi più adatto ai propri obiettivi e alle proprie capacità. Gli studenti hanno avuto, quindi, l’opportunità di conoscersi meglio e di conoscere meglio ciò che li circonda, di imparare a “leggere” tutte le informazioni

che arrivano, raccoglierle, valutarle e selezionarle per costruire una “propria” scelta e viverla attivamente. “L’evento – ha sottolineato la prof.ssa Valeria Polzonetti, Delegata del Rettore alle attività di Orientamento – è l’occasione giusta per conoscere da vicino l’Università, i percorsi di studio e le relative professioni, per chiarire i propri dubbi ed assistere a dimostrazioni, piccoli esperimenti, simulazioni e naturalmente per mettersi alla prova per ‘costruire il proprio futuro”. “Porte Aperte in UNICAM” si è sviluppata nel corso dell’intera giornata ed è stata articolata in due momenti. Nella mattinata nelle postazioni delle “Scuole di Ateneo” (Architettura e Design,

Bioscienze e Biotecnologie, Giurisprudenza, Scienze Ambientali, Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, Scienze Mediche Veterinarie, Scienze e Tecnologie) gli studenti hanno potuto incontrare docenti, ricercatori e studenti universitari che hanno illustrato i corsi di studio e le professioni a cui questi preparano, risposto alle domande, aiutato a chiarire i dubbi... Attraverso dimostrazioni, esperimenti e simulazioni di esperienze concrete è stato possibile conoscere, approfondire e ‘curiosare’ tra le attività di formazione e ricerca che caratterizzano le Scuole di Ateneo ed essere proiettati nel mondo delle professioni. Nel pomeriggio, invece, nella sessione “Costruisci il tuo futuro - Cosa vuoi fare da

grande? Provaci insieme a noi”, gli studenti hanno potuto seguire le attività specifiche proposte

dalle singole Scuole di Ateneo dedicate in particolare ad attività interattive e di simulazione di

esperienze professionali connesse ai corsi di studio presenti in UNICAM.

Chiedi la tua copia gratuita

a info@laltrogiornale.it Ti sarà inviata ogni mattina redazione@laltrogiornale.it


6

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Vogliamo aiutare le aziende a crescere con noi www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Lunedì 4 Febbraio

l’Altro giornale

7

L’ECONOMIA

FONDAZIONE MARCHE

NUMERI VINCENTI

Boom della Hp Composites In due anni l’azienda ha raggiunto il pareggio di bilancio. Sono già state fatte cento assunzioni, con la prospettiva concreta di arrivare presto a duecento Il pareggio di bilancio raggiunto dopo solo 2 anni, 100 assunti con la prospettiva concreta di arrivare a 200 entro pochi anni. Questi i numeri di Hp Composites, start up nata nel 2010 impegnata in tutte le fasi, dallo studio alla progettazione fino allo sviluppo, fabbricazione e produzione di componenti in fibre di carbonio nel settore automobilistico, motociclistico, aeronautico e racing in generale. All’incontro di presentazione di questi importanti traguardi raggiunti e delle nuove sfide che attendono l’azienda, hanno partecipato Jacques Nicolet (Azionista di maggioranza HP Composites), Philippe Charissoux (Presidente HP Composites), Francesco Merloni (Presidente Fondazione Marche), Mario Pesaresi (Vicepresidente esecutivo Fondazione Marche) e Bruno Bucciarelli (Presidente Confindustria Ascoli Piceno). Hp Composites è sorta con il capitale di 1 mln di euro, il 40% del quale sottoscritto da Fondazione Marche che è costituita principalmente da imprenditori marchigiani come organizzazione totalmente privata senza scopo di lucro, con l’obiettivo dello sviluppo economico della regione Marche. Oggi ABM Holding detiene l’82% del capitale sociale di HP Composites. Soci sono Fondazione Marche per il 9%; Seko Group per il 9%; Giuseppe Sabini per l’1%. La società è capitalizzata per 4.500.000 • interamente versati.

Charrissoux, Nicolet, Merloni, Pesaresi, Bucciarelli durante l’incontro “Quando ho deciso di investire in Hp Composites – ha detto Jacques Nicolet, azionista di maggioranza Hp Composites all’inizio pensavo di rimanere come socio di minoranza. Il mio gruppo era orientato principalmente alla formazione e nel Racing. Oggi Hp Composites è un settore di eccellenza nella crescita delle mie attività. Grazie all’aiuto di Fondazione Marche, ai vari protagonisti dell’economia regionale, e soprattutto all’alta professionalità e passione di tutto lo staff di Hp Composites, sono fiero del nostro sviluppo e ho chiesto a Philippe Charissoux di lavorare per dare la massima continuità a questo nostro percorso di successo”. “Sono molto fortunato - ha affermato Philippe Charissoux, Presidente Hp Composites – di avere la responsabilità di accompagnare lo sviluppo di HP Composites. Ho trovato, nel

territorio piceno, tutto il supporto per affrontare le necessità di una start-up che ha bisogno di una crescita controllata. E’ un grande aiuto avere con noi Fondazione Marche, non solo come socio, ma soprattutto come riferimento e consigliere. Oggi siamo sulla strada di uno sviluppo importante: stiamo lavorando con le più prestigiose case automobilistiche, siamo il cuore del primo progetto di Supercar elettrica, e abbiamo iniziato vari progetti nel settore aeronautico. Anche alcuni costruttori cinesi sono venuti da noi, per attività di prototipazione e progettazione. Sono molto fiero della mia squadra che mette tutto il cuore e le competenze necessarie per sostenere i nostri progetti. Continueremo a sviluppare Hp Composites nelle produzioni ad alto valore aggiunto, per far crescere un polo di eccellenza nel settore dei materiali compositi nel

L’Exagon Furtive eGt la prima supercar 4 posti full electric con telaio e carrozzeria in carbonio, il cui progetto è stato sviluppato dall’azienda

territorio ascolano”. “Due anni fa – ha detto Francesco Merloni, presidente Fondazione Marche – abbiamo aiutato la società a nascere. Fondazione Marche è impegnata nella creazioni di nuove imprese con capacità tecnologiche anche derivanti da società che hanno subito delle crisi aziendali e Hp Composites rappresenta proprio questo tipo di impresa. È un realtà che spinge Fondazione Marche nel proprio impegno in questa direzione. Con la soddisfazione di creare effettivi posti di lavoro e sviluppo economico nella nostra regione”. “Hp Composites - ha affermato Mario Pesaresi, vicepresidente Fondazione Marche- ha superato le difficoltà iniziali di avviamento unendo progettualità e risorse umane. Il capitale di rischio è sottoscritto principalmente da ABM Holding, soci di maggioranza che hanno dimostrato di credere concretamente in questo progetto con un impegno finanziario senza il quale non saremmo ora a festeggiare. I risultati in corso e quelli prospettati dovranno vedere partecipi come soggetti attivi gli istituti di credito a supporto dello sviluppo”. “Notevole la soddisfazione – ha detto il presidente di Confindustria Ascoli Piceno Bruno Bucciarelli - nell’ascoltare i positivi risultati conseguiti in due anni da questa azienda: è la conferma che nel Piceno si può investire a condizione che si riescano a mettere intorno ad un tavolo Istituzioni, Associazioni e Università, pronte a valutare e sostenere un progetto di contenuto innovativo”.

redazione@laltrogiornale.it

In alto la Ferrari 458 Gt3 Michelotto, qui sopra il prototipo Ligier, gioielli, vanto della Hp Composites “Come Confindustria – ha proseguito Bucciarelli - stiamo costantemente cercando di individuare nuovi progetti e recuperare le strutture dismesse per rilanciare nel suo complesso il territorio e l’occupazione”. Il fatturato 2012 di Hp Composites si attesterà a quasi 8 mln di euro con l’obiettivo da qui a cinque anni di raggiungere i 20 mln di euro. Hp Composites impiega al momento 100 persone equamente ripartiti tra residenti nella province di Ascoli Piceno e Teramo. Le donne sono il 30% ed il 5% dei lavoratori sono extracomunitari. Il tasso di scolarizzazione dei dipendenti è elevato, circa l’82% sono diplomati e il 15% laureati. Elevata la professionalità sviluppata “on the job” con un’esperienza media nel settore di 15 anni. Infatti la società impiega le professionalità e il know-how, presenti sul territorio, che sarebbero stati totalmente dispersi a causa della crisi di altre aziende che erano attive nello stesso settore. I principali progetti che sono stati sviluppati in questi 2 anni sono: - Exagon Furtive eGT, la prima supercar 4 posti Full electric con telaio e carrozzeria in carbonio;

- Lotus T125, destinata ad un pubblico selezionato che vuole acquistare una Formula 1 personale; - MV Agusta F3 serie Oro, esclusiva serie speciale di una moto icona del made in Italy; - Tatuus Renault 2.0, il capitolo più recente di una monoposto addestrativa per un campionato d’eccellenza; - Tatuus PY012 e Ligier SJ 53, due innovative vetture racing per la categoria CN2. In totale sono stati costruiti 250 telai al carbonio. Questi risultati sono stati raggiunti grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo che si aggirano sul 7% annuo del fatturato. Nel frattempo sono stati presi anche dei contatti con l’Università Politecnica delle Marche per sviluppare ancora di più la ricerca, fattore essenziale in una impresa che fa dell’innovazione la sua ragion d’essere. Il futuro di Hp Composites seguirà sicuramente questa linea di azione: prototipi, pre-serie e piccole serie. L’azienda è in grado di progettare e realizzare le attrezzature che possono essere vendute alle imprese che vogliono passare a volumi di produzione più elevati.


8

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

La carta è una risorsa

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

la risparmia www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

9

LA PROVINCIA DI ANCONA

ELEZIONI

NOVITA’ PER CHI STA MALE

Arriva il voto a domicilio In occasione del prossimo appuntamento elettorale sarà anche possibile il voto a domicilio per gli elettori dipendenti da apparecchiature elletromedicabili o affetti da gravissime infermità. Gli interessati potranno presentare richiesta entro il 4 febbraio. Possono essere ammessi al voto a domicilio (nel luogo in cui vivono) esclusivamente gli elettori: affetti da gravi infermità, tali da impedire l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, che si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali; affetti da gravissime infermità, tali che

l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio del servizio di trasporto pubblico che il Comune organizza per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale, in occasione delle consultazioni elettorali. Gli interessati ad esercitare il diritto al voto domiciliare, residenti nel Comune di Ancona, che si trovino nelle condizioni indicate dovranno far pervenire al Commissario straordinario entro e non oltre 4 febbraio 2013 la seguente documentazione: ·dichiarazione in carta libera con la quale manifestano la volontà di votare presso l’abitazione in cui

dimorano e vengano indicati indirizzo e, possibilmente, un recapito telefonico; ·certificazione sanitaria rilasciata dal funzionario medico designato dai competenti organi della Asur Area vasta 2 ·copia della tessera elettorale. La suddetta certificazione medica dovrà attestare l’esistenza in capo all’elettore delle condizioni di infermità che rendono impossibile l’allontanamento dall’abitazione, con prognosi di almeno sessanta giorni, decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

La stessa certificazione potrà attestare anche l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto. Tale certificazione medica dovrà essere rilasciata esclusivamente da un Funzionario medico designato dall’ Asur Area vasta 2. Sin d’ora per ulteriori informazioni rivolgersi a: ASUR Area vasta 2 Medicina Legale centro – Ancona Via C.Colombo 106 - Tel. 071 8705523. Fax: 071 8705524. E m a i l :medlegcentro@asurzona7.marche.it Per le modalità di presentazione della domanda rivolgersi a : Ufficio Elettorale Via Frediani 3, 60123 Ancona; Telefono: 071 222 2279/2287 - Fax: 071 222 2288;

e-mail: urp@comune.ancona.it; posta elettronica certificata: comune.ancona@emarche.it Orario di apertura al pubblico dell’Ufficio elettorale lunedì-mercoledì-venerdì dalle 9,00 alle 12,30; martedì dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 17,00; giovedì dalle 10,00 alle 16,00. Per il rilascio del certificato medico contattare il Servizio di Medicina Legale Zona Asur 7Ancona, Viale C.Colombo 106 (tel. 071 8705523). La richiesta di visita domiciliare finalizzata al rilascio della certificazione medico legale, dovrà essere inviata a mezzo fax al numero 0718705524 a firma dell’interessato Il servizio per il rilascio dei

certifica medici gratuiti per gli elettori fisicamente impediti o non deambulanti per le consultazioni del 24 e 25 febbraio potrà essere richiesto anche nei giorni 21,22, 23 febbraio 2013 al Servizio Medicina Legale situato in via Colombo 106 previo appuntamento (che si potrà ottenere contattando il numero 071-8705523 dalle ore 9.00 alle ore 11.00; il giorno 24 febbraio (domenica), allo stesso servizio di Medicina Legale , dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 tel.071-8705532; il giorno 25 febbraio (lunedì) sempre al servizio di Medicina Legale di via Colombo, dalle ore 9.00 fino alle ore 14.00.

La Prefettura ha reso noto che sono previste agevolazioni a favore degli elettori

Per recarsi a votare viaggi meno cari In occasione delle consultazioni elettorali, la Prefettura di Ancona ha reso noto che sono previste agevolazioni di viaggio che saranno applicate dagli Enti e Società competenti, a favore degli elettori che si recheranno a votare nel proprio Comune di iscrizione elettorale. AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI FERROVIARI Trenitalia applicherà particolari condizioni per i biglietti emessi in favore degli elettori. Queste le agevolazioni applicabili in occasione delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013: Viaggi degli elettori residenti in Italia Vengono rilasciati biglietti ferroviari nominativi esclusivamente in seconda classe e nel livello standard per i viaggi di andata e ritorno, con applicazione della riduzione del 60% del prezzo del biglietto dei treni regionali e del 70% del prezzo Base previsto per tutti gli altri treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, Intercity notte ed Espressi) e per il servizio cuccette. Lo sconto previsto non è cumulabile con altre riduzioni e/o promozioni ad eccezione delle agevolazioni previste a favore dei ciechi, mutilati ed invalidi di guerra o per servizio e dei possessori di Carta Blu che mantengono comunque il diritto alla gratuità del viaggio per l’accompagnatore. I biglietti hanno un periodo di util izzazione di venti giorni. Tale periodo decorre, per il viaggio di andata, dal decimo giorno antecedente l’ultimo giorno di votazione (questo compreso) e, per il viaggio di ritorno, f ino alle ore 24 del decimo giorno a partire dall’ultimo giorno di votazione (quest’ultimo escluso). Pertanto, per le consultazioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, il

viaggio di andata non può essere effettuato prima del 16 febbraio 2013 e quello di ritorno oltre il 7 marzo 2013. AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI VIA MARE Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti- Direzione Generale

per la Navigazione ed il Trasporto Marittimo, ha diramato alle società di navigazione “Compagnia Italiana di Navigazione” e “Compagnia delle Isole” le direttive per l’applicazione, nell’ambito del territorio nazionale, delle consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dal l’estero che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, per poter esercitare il diritto di voto. In particolare: a tali elettori verrà applicata di norma la tariffa con riduzione del 60% sulla “tariffa ordinaria”; nel caso in cui gli elettori abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la “tariffa residenti” tranne che la “tariffa elettori” risulti più vantaggiosa. L’agevolazione, che si applica in prima e seconda classe (poltrone, cabine, passaggio ponte), ha un periodo complessivo di validità di venti giorni e viene accordata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro dell’ufficio elettorale di sezione. AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI L’Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade ha reso noto che le Concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero, che verrà accordata secondo le consuete modalità, su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esenzione di tipo “aperto”, sia per il viaggio di raggiungimento del seggio sia per quello di ritorno. La circolare è visionabile sul sito: http: / /www.prefettura.it /ancona alla sezione “Elezioni 2013/Circolari”.

Cronista Segnala ciò che per un giorno non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a:

redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


10

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Le notizie quando vuoi dove vuoi come vuoi www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

11

LA PROVINCIA DI ANCONA

IL VERTICE

FARE SISTEMA

“Più sostegno alle imprese” Il Prefetto Alfonso Pironti ha ricevuto i rappresentanti delle associazioni locali di Casartigiani Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio “Fare sistema, coinvolgendo anche le altre istituzioni regionali, per sostenere il tessuto produttivo marchigiano, ed in particolare la piccola e media impresa, l’artigianato ed il commercio, anche perché un ambito socio economico positivo incide anche sulla qualità della vita e sulla sicurezza territoriale”. Lo ha dichiarato il Prefetto di Ancona Alfonso Pironti nell’incontro avuto con i rappresentanti regionali e provinciali delle associazioni di categoria Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti, aderenti a “Rete Imprese Italia”. Il Prefetto di Ancona, che porterà le ragioni delle imprese marchigiane al prossimo Presidente del Consiglio, si è reso disponibile ad ulteriori incontri con le associazioni e le categorie economiche sui temi della sicurezza, dell’usura, del lavoro nero, del riciclaggio e su tutte le questioni che costituiscono un

Due momenti dell’incontro tra il Prefetto di Ancona ed i rappresentanti delle associazioni di categoria freno alla crescita delle imprese. Nelle Marche le imprese dell’artigianato e del commercio in attività sono oltre 91 mila di cui 50.309 artigiane e 40.709 del commercio, a cui vanno aggiunte 10.660 attività di alloggio e ristorazione. Complessivamente si tratta di oltre 100 mila imprese su un totale di 177 mila aziende. All’incontro hanno partecipato i

presidenti ed i direttori delle associazioni di categoria degli artigiani e dei commercianti marchigiani, che hanno consegnato al Prefetto Pironti un documento comune con le proposte delle imprese per tornare a crescere: riqualificare la spesa pubblica, ridurre la pressione fiscale, dare credito alle imprese e sostenere i Confidi, snellire la burocrazia e recuperare

efficienza amministrativa. Inoltre favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro, sostenere il nuovo apprendistato e la formazione continua, investire su infrastrutture ed energie per competere sui mercati internazionali. Le proposte contenute nel documento sono state illustrate al Prefetto dal presidente di Confartigianato Marche Salvatore

Fortuna, dal Presidente della Confcommercio Riccardo Garandini, dal Presidente della Cna Marche Renato Picciaiola, dal Direttore Confesercenti Ilva Sartini e dal Presidente Casartigiani Claudio Massa. La gravità delle situazione è confermata dall’andamento degli investimenti, che negli ultimi anni, hanno riguardato una quota sempre decrescente di imprese

marchigiane. Per le imprese con meno di 20 addetti il calo degli investimenti nel 2012 è stato drammatico: -38,1% per quelli complessivi; -35,4% quelli in immobilizzazioni materiali; 8,2% quelli in macchinari e impianti. Nello stesso tempo il tasso di disoccupazione nelle Marche è salito improvvisamente dal 5,8 all’8,2 per cento, i disoccupati sono arrivati a sfiorare 59mila unità, con una crescita del 45,8 per cento rispetto a un anno fa. In dodici mesi si è avuta un’impennata di 18.495 iscritti alle liste di collocamento dei centri per l’impiego. A pagare il prezzo più salato sono i giovani. Tra i 15 e i 24 anni un marchigiano su quattro è disoccupato. E le donne, dove la disoccupazione ha raggiunto la doppia cifra, attestandosi al 10,3 per cento quando solo un anno fa il tasso di disoccupazione femminile era fermo al 6,8 per cento.

Una delegazione dell’Anffass ha incontrato il commissario del Comune di Ancona

Uno sbocco per la piscina delle “Savio” Il Commissario del Comune di Ancona, Antonio Corona ha ricevuto una delegazione dell’associazione di volontariato Anffass, che tutela i diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie in tutti gli ambiti, guidata dal presidente Enrico Silvestrelli. La delegazione- composta da genitori e ragazzi che praticano nuoto da anni e sono detentori di

titoli di livello nazionale- ha esposto al Commissario il disagio legato all’impossibilità di fruire da circa un mese dell’impianto natatorio delle scuole Domenico Savio, a seguito dell’avvenuto svincolo dall’associazione sportiva Arcobaleno, assegnataria di un certo numero di ore e con la quale si erano allenati per anni. Dal momento che la nuova società

a cui si sono rivolti, la Marche Nuoto di Jesi, non è accreditata presso la piscina comunale, i giovani si sono trovati costretti a cercare impianti alternativi per allenarsi, con grave disagio e discontinuità nella conduzione dell’attività sportiva. Il presidente Silvestrelli aveva chiesto pertanto all’Amministrazione comunale di

concedere direttamente all’Anffass la possibilità di fruire due volte alla settimana dell’impianto, a titolo provvisorio fino al mese di giugno. Il dirigente comunale incaricato del settore ha convocato nei giorni scorsi un incontro durante il quale è stato chiesto all’associazione Arcobaleno di condividere con gli

atleti Anffass l’uso della piscina nelle fasce orarie di cui l’associazione è assegnataria fino al prossimo giugno, ricevendo una risposta negativa. Un’altra società sportiva ha invece dato disponibilità dell’utilizzo della piscina nel primo pomeriggio di giovedì, a partire da domani, ma certamente il tempo per allenarsi è troppo poco. Preso atto della

situazione, il Commissario Corona ha chiesto al dirigente di farsi carico di effettuare un nuovo tentativo di mediazione con la società Arcobaleno, affinché essa venga incontro alle esigenze dell’Anffass consentendo così ai giovani disabili, che non avrebbero altrimenti alternative, di continuare per i prossimi mesi a fruire dell’impianto sportivo.

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


12

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Cronista per un giorno Segnala ciò che non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a: redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

13

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

LA PROTESTA

PRESENTATE LE OSSERVAZIONI

Acqua, poca trasparenza Il sindaco critica la nuova metodologia approvata per le tariffe dall’Autorità per l’energia ed il gas che non ha tenuto conto dell’esito del referendum di MAURIZIO MANGIALARDI* La nuova metodologia transitoria delle tariffe del settore idrico approvata dall’Autorità per l’energia ed il Gas per gli anni 2012 e 2013 conferma purtroppo i timori che avevo già pubblicamente manifestato al riguardo. Avevo infatti in più occasioni ribadito la necessità che l’AEGG recepisse in sede di nuovo tariffario la volontà espressa dai milioni di italiani che attraverso il referendum del 2011 hanno riaffermato il valore dell’acqua come diritto pubblico universale ed hanno abrogato la norma che collegava la misura della relativa tariffa alla necessità di remunerare il capitale investito. La nuova metodologia approvata non mi sembra invece che abbia tenuto in adeguata considerazione questi principi collegati all’esito referendario.

Il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi Pur comprendendo la difficoltà di tenere insieme nel metodo tariffario vincoli normativi ed esigenza di finanziabilità degli interventi, tuttavia il provvedimento dell’AEEG presenta forti elementi di criticità. Il nuovo sistema innanzitutto riduce la trasparenza con la quale

si riconoscono i costi in tariffa, rendendo di fatto più difficile la percezione del costo all’utente. In particolare va contestato il riconoscimento in tariffa di costi non effettivamente sopportati dal gestore, come gli ammortamenti sui cespiti finanziati da contributi a fondo

perduto o dalla fiscalità generale, che produce come conseguenza il pagamento da parte dell’utente di costi inesistenti. L’Associazione degli enti di ambito ha presentato diverse osservazioni critiche sia sull’aspetto procedurale che su quello di merito del provvedimento. Il Comune di Senigallia, come sempre ha fatto in questi anni, continuerà la sua azione di impulso e sensibilizzazione all’interno dell’A.N.C.I su questo fondamentale tema. L’acqua pubblica deve entrare a far parte come argomento prioritario dell’agenda politica del nuovo governo nazionale al quale competerà l’adozione di un metodo tariffario definitivo che recepisca davvero e fino in fondo i valori riaffermati dagli italiani attraverso il referendum abrogativo del 12-13 giugno 2011 * Sindaco di Senigallia

Modifiche alla circolazione Oggi e domani in un tratto di viale Quattro Novembre Il dirigente della polizia municipale dottor Flavio Brunaccioni, ha firmato un’ordinanza, con la quale viene istituito il divieto di transito ed il divieto di sosta, con rimozione coatta dei veicoli in difetto sulla banchina lato destro della direzione di marcia ammessa, in viale Quattro Novembre. Il provvedimento riguarda il tratto che va da Largo Puccini a via

Podesti. E’ prevista la deviazione del traffico in via De Bosis, con preavviso di deviazione all’intersezione di viale Quattro Novembre con via Mercantini e preavviso di strada interrotta in via Don Minzoni, all’intersezione con piazza Toti. Il provvedimento sarà in vigore dalle ore 8.30 alle ore 18.00 di oggi, lunedì 4 febbraio e domani, 5 febbraio.

La decisione è stata presa dalla polizia municipale in seguito alla richiesta inoltrata dalla ditta Alberia s.n.c. di Tinti A. e Tombari E., con sede a Senigallia, in via Berardinelli n. 312, assuntrice dei lavori di potatura degli alberi del Viale, per conto del Comune di Senigallia. Richiesta tesa ad ottenere l’inibizione al transito ed alla sosta in viale Quattro Novembre,

nel tratto da Largo Puccini a via Podesti, al fine di poter allestire il cantiere stradaleper la esecuzione dei lavori di potatura dei pioppi della via. L’accesso ai residenti, nei tratti interdetti, dovrà di volta in volta essere concordato con la ditta che sospenderà il lavori per il tempo necessario a consentire il passaggio nella zona di cantiere con tutte le cautele del caso.

CITTA’ DI SENIGALLIA

E’ in rete il sito della Fondazione E’ on line www.fondazionecittadisenigallia.it il nuovo sito della Fondazione Città di Senigallia. Non un restyling del vecchio portale www.casaprotettasenigallia.it, che non verrà più utilizzato, ma un cambiamento sostanziale del supporto informatico dell’Ente. Strumento che nel breve periodo diventerà un vero e proprio “sportello” telematico. Fondazione Città di Senigallia, un tempo conosciuta come “Casa Protetta per Anziani – Ex Irab”, occupa un ruolo importante nel tessuto sociale di Senigallia. L’Ente oltre alla valorizzazione del patrimonio disponibile focalizza l’attenzione nei confronti delle classi più deboli, della cultura e del lavoro. Caratteristiche essenziali la funzione di assistenza agli anziani in difficoltà sia da un punto di vista socio-sanitario sia economico sociale così come la volontà di mantenere la capacità di trasferire il Know How della Musica delle Arti e dei Mestieri ai giovani del territorio rispettando i lasciti Bettino Padovano. Casa protetta per anziani Ex Irab di Senigallia cambia dunque forma, veste e strategia. Un Ente privato con finalità pubbliche. Da mesi è

iniziato un vero e proprio riordino strutturale e funzionale che porterà ad un cambiamento epocale dell’Istituzione. “Il nuovo sito internet – spiega il presidente Michelangelo Guzzonato - sarà parte integrante e propulsiva di questa innovazione anche nell’aspetto della comunicazione sia all’esterno, e quindi alla Città, sia all’interno con particolare attenzione ai dipendenti ed ospiti della residenza protetta di via Cellini. Ci sarà spazio anche per tutte quelle organizzazioni e progetti che gravitano attorno alla Fondazione Città di Senigallia per contribuire alla crescita sociale, culturale ed economica di Senigallia”. Attivata anche la pagina Facebook Fondazione Città di Senigallia. Non mancano le sezioni dedicate ai progetti in essere (su tutti ristrutturazione e ampliamento dell’edificio di via Cellini e Orti del Vescovo con relazioni progettuali e rendering) nonché a quelle funzionalità rivolte al miglioramento della qualità della vita degli ospiti. Il contatto principale info@fondazionecittadisenigallia.it. Elaborazione e progetto grafico a cura di “Macro” di Mattia Crivellini.

Se ti piaccio presentami ai tuoi amici. E’ gratis!

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


14

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’AGENDA DI SENIGALLIA Municipio: Piazza Roma, 8 Tel: 071.66291 - 071.6629311 Fax: 071.6629377 www.comune.senigallia.an.it sindaco@comune.senigallia.an.it segreteria.sindaco@comune.senigallia.an.it Ufficio relazioni con il pubblico Tel: 800.211.537 – 071.6629328 relazioni.pubbliche@comune.senigallia.an.it Biblioteca comunale Antonelliana Tel: 071.6629302 biblioteca@comune.senigallia.an.it Biblioteca Luca Orciari Marzocca Tel: 071.698046 Servizio verde ambiente Tel: 071.6629216 – 071.6629285 Servizio rifiuti ingombranti Tel: 071.63990 Segnalazione guasti Enel Tel: 803.500 Ufficio Iat: Via Manni, 7 Tel: 071.7922725 iat.senigallia@provincia.ancona.it Infocittà: Via Manni, 7 Tel: 071.6629328 infosenigallia@comune.senigallia.an.it Associazione Alberghi e Turismo Tel: 071.65343

Polizia di Stato : 113 Carabinieri: 112 Vigili del fuoco: 115 Guardia di finanza: 117 Corpo forestale: 1515

Emergenza sanitaria: 118 Viaggiare informati: 1518 Telefono azzurro: 19696 Antiviolenza donna: 1522 Soccorso Aci: 116 Soccorso in mare: 1530

INFORMAZIONI TURISTICHE Ancona / Sistema museale della Provincia Tel: 800.439.392 Ancona / Turismo Regione Marche Tel: 800.222.111 Ancona / Museo archeologico delle Marche Tel: 071.202602 Castelfidardo / Museo della fisarmonica Tel: 071.7808288 accordionsmuseum@tiscali.it Castelfidardo / Museo del Risorgimento Tel: 071.7206592 castelfidardo@italianostra.org Castelleone di Suasa / Parco archeologico Tel: 071.966524

Fabriano / Museo della carta Tel: 0732.709297 Genga / Grotte di Frasassi Tel: 0732.90090 Jesi / Pinacoteca comunale Tel: 0731.538342 – 0731.538343 Loreto / Basilica della Santa Casa Tel: 071.750561 Numana / Antiquarium statale Tel: 071.9331162 Pergola / Museo dei Bronzi dorati Tel: 0721.734090 – 0721.7373271 Recanati / Casa natale di Giacomo Leopardi Tel: 071.7573380

info@assalbesenigallia.it info@senigalliahotels.com www.senigalliahotels.com Asshotel Confesercenti Tel: 071.60174 Fax: 071.60170 senigallia.confesercentimarche@gmail.com Assindustria Ancona Tel: 071.2904850 amb-ter@assindan.it Assocamping Confesercenti Tel: 071.60174 Fax: 071.60170 senigallia.confesercentimarche@gmail.com Union Camping Tel: 071.2291335 Pro Loco Tel: 333.4769657 www.prolocosenigallia.it info@prolocosenigallia.it Ospedale Tel: 071.79091 (centralino) Stazione ferroviaria Tel: 071.64313 Aeroporto delle Marche Falconara Tel: 071.28271 Bus Tel: 071.7922737

Taxi Tel: 071.64946 Ufficio postale Tel: 071.7918011 Ufficio postale Marzocca Tel: 071.7990136 Protezione civile Tel: 071.6629386 Croce Rossa Tel: 071.64354 – 071.65632 Commissariato di polizia Tel: 071.791061 Polizia stradale Tel: 071.7930118 Carabinieri Tel: 071.662900 Carabinieri Marzocca Tel: 071.69025 Guardia di finanza Tel: 071.60633 Vigili del fuoco Tel: 071.7922124 Ufficio locale marittimo Tel: 071.64780 Polizia municipale: Piazza Garibaldi, 1 Tel: 071.6629288 Polizia municipale Marzocca Tel: 071.7990108

LE FARMACIE

San Marcello / Museo del telefono Tel: 0731.267014 museidascoprire@libero.it Serra dé Conti / Museo arti monastiche Tel: 0731.871711 Tolentino / Basilica di San Nicola Tel: 0733.976311 www.sannicoladatolentino.it agostiniani@sannicoladatolentino.it Urbino / Palazzo Ducale Tel: 0722.322625 Urbino / Terre ducali Tel: 0721.371304 www.cbterreducali.it

Avitabile dr. Andrea - Via Garibaldi, 107 – Tel: 071.7924542 - 071.4608039 Comunale 1 Senigallia - Largo Puccini, 5 – Tel: 071.60021 Comunale 2 Senigallia - Piazzale Michelangelo, 10 – Tel: 071.6610116 Domenici Robertucci dr. Giuseppina - Via R. Sanzio, 248 – Tel: 071.7923476 Filippini dr.ssa Carotti - Via Piave, 1 – Tel: 071.64223 Fulvi dr. Marco - Via Po, 119 – Tel: 071.7920685 Guidi Mattutini - Via Garibaldi, 5 - Marzocca - Tel: 071.69100 Landi dr.ssa Loretta - Via Copernico, 46 – Tel: 071.698372 Manocchi dr.ssa Francesca - Piazza Roma, 13 – Tel: 071.60197 Paolucci dr. Antonio - Via Cavour, 8 – Tel: 071.659754 Pichi dr. Alessandro - Corso II Giugno, 38 – Tel: 071.60819 Succursale estiva - Lungomare Alighieri, 63 – Tel: 071.63607 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------OGGI E’ DI TURNO: Comunale 1 Senigallia - Largo Puccini, 5 – Tel: 071.60021

MUSEI & MONUMENTI Museo di arte moderna e dell’informazione Via Pisacane Tel: 071.60424 www.musinf.it info@musinf.it Museo di storia della mezzadria Sergio Anselmi Strada comunale delle Grazie, 2 Tel: 071.7923127

Fax: 071.7927684 m.storiamezzadria@libero.it Museo Pio IX Via Mastai, 14 Tel: 071.60649 palazzomastai@pionono.it beni.culturali@comune.senigallia.an.it Pinacoteca di arte sacra Piazza Garibaldi, 3 Tel: 071.65758

diocesi@senigallia.chiesacattolica.it beni.culturali@comune.senigallia.an.it Area archeologica La Fenice Viale Leopardi Tel. 071.6629203 Rocca Roveresca Piazza del Duca Tel: 071.63258 beni.culturali@comune.senigallia.an.it roccaroveresca.senigallia@beniculturali.it

Chiesa della Croce Via Gherardi Tel: 071.64977 Palazzetto Baviera Piazza del Duca Tel: 071. 6629266 beni.culturali@comune.senigallia.an.it Palazzo del Duca Piazza del Duca Tel: 071.6629348

Chiedi la tua copia gratuita

a info@laltrogiornale.it Ti sarà inviata ogni mattina redazione@laltrogiornale.it


Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

15

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

SICUREZZA

TERRITORIO SOTTO CONTROLLO

Incassano un assegno rubato Denunciata una giovane coppia Un argentino e una senigalliese individuati dai carabinieri dopo una breve indagine I carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato per concorso in ricettazione, truffa, falsità materiale e sostituzione di persona un argentino di 31 anni e una 30enne del posto, entrambi noti come tossicodipendenti e l'uomo come autore di svariati furti in ospedale e in alcune scuole di Senigallia. I due sono accusati di aver incassato un assegno per la somma di 375 euro, facente parte di un carnet di assegni in bianco che era nel portafoglio rubato il 24 gennaio, proprio in ospedale, a un'ostetrica. I militari del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia, a conclusione delle indagini di polizia giudiziaria esperite in ordine al furto di un carnet di assegni custodito

all’interno di una borsa da donna, commesso in un locale dell’ospedale, hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria competente, per i reati di concorso in ricettazione, truffa, falsità materiale e sostituzione di persona, i due

giovani, già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti e per la loro condizione di tossicodipendenti. Si tratta di S.D.F., in argentino di trentadue anni, residente da tempo a Senigallia, già in precedenza più volte arrestato e denunciato dai

Carabinieri della locale Compagnia per reati contro il patrimonio. L’uomo è ritenuto dagli inquirenti autore di numerosi furti in strutture pubbliche come l’ospedale ed alcune scuole di Senigallia. Una recente perquisizione nel suo domicilio ha anche consentito ai Carabinieri di recuperare gran parte della refurtiva relativa ad alcuni furti perpetrati nella scuole della città. In quella circostanza, furono recuperati, tra l’altro, computer e materiale di cancelleria. Inoltre, la scorsa estate, unitamente ad altri tre complici fu sottoposto a fermo di indiziato di delitto per un furto in un’abitazione. In quella circostanza, i Carabinieri oltre a recuperare l’intera refurtiva, ottennero dai quattro

ladri l’ammissione della loro colpevolezza. La donna denunciata è invece una trentenne senigalliese (R.A.). La serrata attività infoinvestigativa condotta dal personale del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia, ha anche consentito di appurare che i due, entrati in possesso del portafoglio asportato all’ospedale di Senigallia lo scorso 24 gennaio, ai danni di un’ostetrica, contenente appunto un carnet di assegni in bianco; hanno poi posto all’incasso uno dei titoli presso un istituto di credito di Senigallia, riscuotendo la somma di 375 euro. Da sabato pomeriggio, fino alla mezzanotte di ieri, i carabinieri

della Compagnia di Senigallia, coordinati dallo stesso comandante, capitano Lorenzo Marinaccio, hanno anche effettuato un controllo straordinario del territorio. All’attività straordinaria hanno preso parte 30 militari tra i quali anche unità del Nucleo Operativo Radiomobile in abiti civili ed a bordo di autovetture di copertura. L’attività si prefigge prevalentemente il compito di prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio ed in materia di sostanze stupefacenti e di assicurare il massimo controllo del territorio, attraverso la capillare distribuzione, nella giurisdizione, delle componenti operative della Compagnia Carabinieri di Senigallia.

L’incidente ieri pomeriggio lungo l’Arceviese. Il più grave è un senigalliese trasportato con l’eliambulanza a Torrette. In ospedale anche un bimbo di meno di un anno

Scontro frontate a Pianello, 4 feriti Quattro persone, tra le quali un bimbo di poco meno di un anno, sono rimaste ferite nel primo pomeriggio di ieri in un idrammatico ncidente stradale, accaduto, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri della Compagnia di Senigallia, sulla strada provinciale

360 Arceviese, a Pianello di Ostra. Lo scontro, particolarmente violento, è stato frontale. I quattro feriti sono stati prontamente soccorsi e trasportati in ospedale. L’incidente si è verificato alle 15,10, quando due auto, una

Citroen C3, con a bordo una famiglia composta da due coniugi di Senigallia ed il loro bimbo di poco meno di un anno, che viaggiava in direzione Senigallia, ed una Renault Megane, con a bordo un uomo di Serra de’ Conti, che percorreva l’Arceviese in direzione opposta, si sono

scontrate frontalmente. Il senigalliese che viaggiava a bordo della Citroen, prontamente soccorso, è stato trasportato, con un’eliambulanza del servizio sanitario regionale, all’ospedale anconetano di Torrette. Le altre persone, tra cui il bimbetto, sono state invece ricoverate

all’ospedale di Senigallia. Sono in corso gli accertamenti tecnici, da parte dei carabinieri della Compagnia di Senigallia, intervenuti sul posto, per stabilire le cause dell’incidente e per individuare eventuali responsabilità. Sul posto, oltre ai carabinieri ed

ai mezzi di pronto intervento, compresa l’eliambulanza, del servizio sanitario, sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Senigallia. La circolazione sulla strada provinciale 360 Arceviese è proseguita a rilento fino alle 17,15 per permettere i soccorsi ed i rilievi di legge

l’Altro giornale La tua copia gratis dove vuoi tu quotidiano online di informazione attualità e cultura www.laltrogiornale.it Anno 1 Lunedì 4 Febbraio 2013 Numero 2 Direttore responsabile: Elpidio Stortini Redazione Via Cesanense n. 50/A - Marotta (Pu) Telefono: 338.7899882 e-mail: redazione@laltrogiornale.it Editore Marche free press Via Cesanense n. 50/A - Marotta (Pu) Telefono: 338.7899882 e-mail: marchefreepress@laltrogiornale.it

l’Altro giornale è stato registrato presso il Tribunale di Pesaro in data 7 gennaio 2013 con numero 01/2013

Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


16

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

L’AGENDA DELLA VALLE DEL MISA ARCEVIA Municipio: Corso Mazzini, 67 Tel: 0731.98991 Fax: 0731.9899226 www.arceviaweb.it info@arceviaweb.it Presidio sanitario Tel: 0731.9215 – 0731.9243 Ufficio turistico Tel: 0731.984561 Informagiovani Tel: 0731.984561 Biblioteca comunale Tel: 0731.984561 Pro Loco Tel: 0731.9127 www.prolocoarcevia.it info@prolocoarcevia.it Amici di Piticchio www.piticchio.it info@piticchio.it Museo archeologico Tel: 0731.9622 Raccolta di San Medardo Tel: 0731.9444 donsergiozandri@alice.it Raccolta di arte contemporanea Tel: 0731.984561 Carabinieri Tel: 0731.9227 – 0731.97262 Vigili del fuoco Tel: 0731.984526 Corpo forestale Tel: 0731.9291 Polizia municipale Tel: 0731.9899212 – 333.2767739 BARBARA Municipio: Via Castello, 4 Tel: 071.9674212 Fax: 071.9674065 www.comune.barbara.an.it protocollo@comune.barbara.an.it Pro Loco Tel: 335.6357786 proloco-barbara@libero.it Raccolta d’arte Tel: 071.9674213 Ufficio postale Tel: 071.9674674 Carabinieri Tel: 071.964332 BELVEDERE OSTRENSE Municipio: Corso Barchiesi, 22 Tel: 0731.617003 – 0731.617004 www.comune.belvedere.an.it Unione dei Comuni Tel: 0731.267022 Ufficio postale Tel: 0731.62288 Guardia medica Tel: 0731.267028 – 335.340886 Pro Loco Tel: 0731.617005 Museo dell’immagine postale

Tel: 0731.617003 Fax: 0731.617005 comune.belvedereostrense@regione.marche.it Carabinieri Tel: 0731.62016 – 0731.62966 Polizia municipale Tel: 0731.267022 – 338.8565034 CASTEL COLONNA Municipio: Piazza Leopardi, 3 Tel: 071.7957120 Fax: 071.7959567 www.comune.castel-colonna.an.it comune.castelcolonna@provincia.ancona.it Ludoteca Tel: 071.7958508 Ufficio postale Tel: 071.7958035 Discarica Tel: 071.7958301 Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7957135 CASTELLEONE DI SUASA Municipio: Piazza Principe di Suasa, 7 Tel: 071.966113 Fax: 071.966010 comune@castelleone.disuasa.it www.castelleone.disuasa.it Biblioteca comunale Tel: 071.966120 – 071.966113 Pro Loco Tel: 071.966770 www.prosuasa.it Consorzio Città romana di Suasa Tel: 071.966524 www.consorziosuasa.it Archeoclub Tel: 071.966048 Carabinieri Tel: 071.964332 Polizia municipale Tel: 071.966113 CORINALDO Municipio: Via del Corso, 9 Tel: 071.67782 Fax: 071.7978042 www.corinaldo.it comune.corinaldo@provincia.ancona.it Ufficio Turistico Tel: 071.67782 iat1@corinaldo.it Museo del costume Tel: 071.679043 Raccolta d’arte Claudio Ridolfi Tel: 071.679047 Biblioteca comunale Tel: 071.7976356 Pro Loco Tel: 071.679047 www.procorinaldo.it info@procorinaldo.it Carabinieri Tel: 071.67038 – 071.7976074

Polizia municipale Tel: 338.7195704 – 368.7471697 GENGA Municipio: Via Filippo Corridoni Tel: 0732.973014 Fax: 0732.973344 www.comunedigenga.it comune.genga@provincia.ancona.it Ufficio Turismo Tel: 0732.973014 www.turismo.comunedigenga.it info@turismo.comunedigenga.it Grotte di Frasassi Tel. 0732.90090- 0732.90080 www.frasassi.com grotte@frasassi.com Museo speleopaleontologico Tel: 0732.90241 Pro Loco Tel: 329.2611871 prolocogenga@gmail.com Carabinieri Tel: 0732.973015 – 0732.973349 Polizia municipale Tel: 0732.973297 MONTECAROTTO Municipio: Via Guglielmo Marconi, 11 Tel: 0731.89131 – 0731.89440 Fax: 0731.899046 www.comune.montecarotto.an.it info@comune.montecarotto.an.it Ufficio turistico Tel: 0731.89713 Biblioteca comunale Tel: 0731.889024 bibliotecamontecarotto@virgilio.it Ufficio postale Tel: 0731.899083 Pro Loco Tel: 0731.89305 proloco.montecarotto@libero.it Carabinieri Tel: 0731.89130 Polizia municipale Tel: 0731.703712 MONTEMARCIANO Municipio: Via Umberto I, 20 Tel: 071.9163310 Fax: 071. www.comune.montemarciano.ancona.it Biblioteca comunale Tel: 071.9158557 Pro Loco Tel: 071.9158813 prolocomontemarciano@libero.it Carabinieri Tel: 071.91501 – 071.9158867 Polizia municipale Tel: 071.9163372 MONTERADO Municipio: Piazza Roma 23 Tel: 071.7957135 Fax: 071.7957977 comune.monterado@provincia.ancona.it

www.comune.monterado.an.it Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7957135 pm.monterado@provincia.ancona.it MONTE SAN VITO Municipio: Via Giacomo Matteotti, 2 Tel: 071.7489321 Fax: 071.7489334 www.comune.montesanvito.an.it info@comune.montesanvito.an.it Biblioteca comunale Tel: 071.7489335 Ufficio turistico Tel: 071.7489337 ufficioturistico@comune.montesanvito.an.it Teatro La Fortuna Tel: 071.7489100 Carabinieri Tel: 071.740014 Polizia municipale Tel: 071.7489303 poliziamunicipale@comune.montesanvito.an.it MORRO D’ALBA Municipio: Piazza Romagnoli, 6 Tel: 0731.63013 – 0731.63000 Fax: 0731.63043 comune@comune.morrodalba.an.it www.comune.morrodalba.an.it Pro Loco www.promorro.it prolocomorrodalba@libero.it Museo della cultura mezzadrile Tel. 0731.63824 Archeoclub Tel: 0731.63050 Carabinieri Tel: 0731.63014 Polizia municipale Tel: 0731.267022 OSTRA Municipio: Piazza dei Martiri, 5 Tel: 071.7980606 Fax: 071.7989776 www.comune.ostra.an.it comune@comune.ostra.an.it Informazioni turistiche Tel: 071.7989080 Pinacoteca comunale Tel: 071.68343 Ufficio postale Tel: 071-.7980325 – 071.688336 Pro Loco Tel: 071.7989080 proloco.ostra@libero.it Croce Verde Tel: 071.7980220 Carabinieri Tel: 071.68053 Polizia municipale Tel: 071.7989890 OSTRA VETERE Municipio: Piazza Don Minzoni, 1

Tel: 071.965053 Fax: 071.964352 www.comune.ostravetere.an.it comune.ostravetere@provincia.ancona.it urp.ostravetere@provincia.ancona.it Museo civico parrocchiale Tel: 071.964369 seg.ostravetere@provincia.ancona.it Carabinieri Tel: 071.964332 Polizia municipale Tel: 071.965053 RIPE Municipio: Via Castello, 1 Tel: 071.7959201 Fax: 071.7958454 www.comune.ripe.an.it commune@comune.ripe.an.it Biblioteca comunale Tel: 071.7958633 Pro Loco Tel: 071.7959019 proloco.ripe@virgilio.it Carabinieri Tel: 071.7957129 Polizia municipale Tel: 071.7959212 SASSOFERRATO Municipio:Piazza Giacomo Matteotti, 1 Tel: 0732.9561 Fax: 0732.956234 www.comune.sassoferrato.an.it info@comune.sassoferrato.an.it Pro Loco Tel: 0732.970084 Museo archeologico Tel: 0732.956231 info@comune.sassoferrato.an.it Museo delle tradizioni popolari Tel: 0732.9561 Raccolta incisori marchigiani Tel: 0732.956231 Carabinieri Tel: 0732.959386 – 0732.959394 Polizia municipale Tel: 0732.956227 SERRA DE’ CONTI Municipio: Via Guglielmo Marconi, 6 Tel: 0731.871711 Fax: 0731.879290 info@comune.serradeconti.an.it www.comune.serradeconti.an.it Pro Loco Tel: 333.8362056 www.proserradeconti.it info@proserradeconti.it Museo delle arti monastiche Tel: 0731.871711 – 0731.871739 www.museoartimonastiche.it info@museoartimonastiche.it Carabinieri Tel: 0731.879264 Polizia municipale Tel: 0731.871732

LE FARMACIE ARCEVIA Comunale: Corso Mazzini, 54 Tel: 0731.9105 Pagliarini: Corso Mazzini, 25 Tel: 0731.9106 Bossi: Frazione Piticchio, 271 Tel: 0731.981021 BARBARA Comunale: Via Castello, 4 Tel: 071.9674222 BELVEDERE OSTRENSE

Rotoloni: Via Brutti, 15 Tel: 0731.62034 CASTEL COLONNA Martinelli: Via Croce, 43 Tel: 071.7957831 CASTELLEONE DI SUASA Comunale: P. Principe di Suasa, 6 Tel: 071.966282 CORINALDO Comunale: Viale della Vittoria Tel: 071.67782

Verdenelli: Via del Corso, 55 Tel: 071.67118 GENGA Gatti: Via Marconi, 25 Tel: 0732.90007 MONTECAROTTO Tentelli: Piazza della Vittoria, 8 Tel: 0731.89156 MONTEMARCIANO Bartolini: Piazza Aldo Moro Tel: 071.915025

Severini Cesaroni: Via Adriatica Tel: 071.9198614 MONTERADO Piccioni: Via Valcesano, 1 Tel: 071.7950030 MONTE SAN VITO Cianca: Via Selva, 52 Tel: 071.740016 MORRO D’ALBA Vannini: Via Roma, 55 Tel: 0731.63015

redazione@laltrogiornale.it

OSTRA Bignardi: Corso Mazzini, 51 Tel: 071.68065 Cioci: Via Gramsci, 65 Tel: 071.68039 OSTRA VETERE Burzacca: Via Mazzini, 7 Tel: 071.965954 RIPE Benigni: Viale Umberto I Tel: 071.7957410

SASSOFERRATO Cabernardi: Via Croce, 2 Tel: 0732.975209 Comunale: Via Battisti, 14 Tel: 0732.959930 Vianelli: Via Mazzini, 7 Tel: 0732.9288 SERRA DE’ CONTI Del Corso: Piazza Leopardi, 2 Tel: 0731.870306


Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

17

SENIGALLIA E LE SUE VALLI

SERRA DE’ CONTI

NIENTE FINANZIAMENTI

Stop al Parco delle Conoscenze E’ ormai cosa certa: al Comune di Serra de’ Conti non giungeranno gli attesi e previsti finanziamenti per la realizzazione del “Parco delle Conoscenze” la cui Fondazione resterà tuttavia attiva nell’ipotesi in cui sia possibile accedere successivamente a nuovi fondi. Sull’argomento interviene il Consigliere comunale della Lista d’opposizione “ Impegno per Serra” Enrico Sbaffi. “Il parco delle conoscenze – esordisce Sbaffi – doveva sorgere nei pressi del campus scolastico e sarebbe consistito in una sorta di mostra permanente delle nuove tecnologie energetiche, quali solare geotermico etc…con un costo di realizzazione che si sarebbe aggirato sui 460.000 • dei quali circa l’80 % finanziati dalla Regione Marche e il resto a carico del nostro Comune. Certo era una bella opportunità per il nostro paese, una struttura importante che, grazie al contributo regionale, ci sarebbe costata ben poco (anche se circa 90.000 • in un Comune come il nostro non è una cifra cosi irrisoria), le nuove tecnologie sono il futuro e rappresentano il riscatto verso un modo di fare energia vecchio e inquinante, ma superiamo l’entusiasmo del momento e analizziamo non

Enrico Sbaffi superficialmente la realizzazione. In primis riteniamo che opere di tal genere dovrebbero essere realizzate e portate avanti principalmente da privati in

quanto è interesse del privato mostrare tali tecnologie per venderle ( la casa “Loccioni” a Rosora né è un esempio), molte tecnologie oggi sono di uso comune e mostrarle ci sembra superfluo e vacuo (molti di noi hanno già sopra i tetti i pannelli solari per generare energia, o sistemi geotermici) tant’è vero che i professionisti e gli artigiani della zona hanno già maturato competenza nel settore, forse era un investimento che avrebbe avuto maggior senso 10 o 15 anni fa quando veramente tali tecnologie erano ai più sconosciute. Ma – prosegue Sbaffi - tra tutte le varie motivazioni la più grande che ci induceva a guardare con scetticismo verso tale opera era quella del mantenimento, se si vuole fare una cosa seria bisogna costantemente aggiornare le tecnologie in mostra (le quali in un anno possono cambiare anche 3 volte) e questo ha un grosso costo, inoltre subentra il discorso della gestione, non volevamo nel modo più assoluto che si fosse creato l’ ennesimo carrozzone il cui costo sarebbe ricaduto sui cittadini. “Il Museo delle Arti Monastiche, seppure perla nella bellezza, presenta nel suo piccolo problemi

di gestione, e un costo di circa 40.000 • annuali (tra mutuo e manutenzione), l’opera che ci si apprestava a realizzare, il Parco delle conoscenze, se fosse funzionata come doveva, avrebbe avuto à a nostro avviso costi ancora più alti e non vedevamo possibilità d’introito. “Se poi si da a tale opera una connotazione non commerciale ma con fini scientifici e culturali allora la competenza nella gestione e realizzazione non può essere comunale in quanto non sono solo patrimonio di un Comune ma di una realtà ben più diffusa e pertanto di competenza nazionale o al massimo regionale: traghettare un Comune eccelso come il nostro, ma pur sempre piccolo e con limitate capacità, in un impresa del genere avrebbe potuto avere forti ricadute negative sul bilancio comunale che come si sa soffre per una moltitudine di ragioni. “Unendo i vantaggi con gli svantaggi – conclude Sbaffi – giungevamo quindi ad una conclusione oggettivamente negativa, per tali motivazioni il nostro gruppo da tempo ha criticato tale progetto che riteneva dispendioso e che mal si conciliava con un momento di ristrettezza come questo”. (civis)

ISCRIZIONI

Al Musinf un corso di fotogiornalismo Nel 2013 il Musinf intensificherà le attività nel settore didattico, sia nel settore della fotografia sia in quello della video arte e della formazione e documentazione di video maker. Fino a domani è possibile iscriversi al corso base di fotogiornalismo 2013, coordinato dal fotoreporter Giorgio Pegoli. Gli incontri si svolgono al Musinf il venerdì sera, ore 21, per consentire la frequenza a chi lavora o ha impegni di studio. I docenti responsabili dei laboratori di archiviazione slides, stampa fine art, stampa in camera oscura, proiezione, ripresa video, pubblicazione Internet, presentazioni grafiche editoriali, programmazione progetti espositivi sono Alfonso Napolitano, Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Letizia Palazzesi, Enrico Bartozzi, Alberto Polonara, Francesca Cenciarini, Stefano Bascone, Stefania Ronchini, Anna Mancini. Ufficio stampa: Elpidio Stortini, Glauco Gianfranceschi. Per il corso base sono previsti per il 2013 workshop di Lorenzo Cicconi Massi,Katiuscia Biondi Giacomelli (estetica della fotografia d’arte), Ruggero Passeri, Renzo Tortelli, Paolo Mengucci, Antonio D’Agostino (video arte), Stefano Schiavoni (storia della fotografia), Carlo Emanuele Bugatti (storia del fotogiornalismo), Anna Boschi (mail art), Renato Galbusera, Maria Jannelli (arti grafiche). Le iscrizioni sono gratuite, ma a numero chiuso in quanto gli ammessi al corso base di fotogiornalismo nel 2013 potranno essere solo 30. Per le iscrizioni gli interessati potranno richiedere l’apposita scheda alla segreteria del Musinf (Paolo Catalani, tel. 071 60424, in orario apertura Musinf).

quotidiano online

l’Altro giornale L’informazione per il territorio e la sua gente

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


18

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

DERIVATI

PER MINARDI E DOMENICUCCI

“Polemiche strumentali”

Mentre l’assessore Renato Claudio Minardi definisce «irresponsabili e non veritiere» le dichiarazioni del consigliere provinciale Pdl Mattia Tarsi sulla questione derivati e rende noto che, insieme al presidente della Provincia, si «tutelerà» nelle sedi opportune, sulle polemiche sollevate dall’opposizione interviene anche il direttore generale Marco Domenicucci. «La vicenda – evidenzia - risale a 10 anni fa, è stata più volte spiegata e chiarita in tutte le sedi. Chi fa polemiche riferendosi ora al caso Montepaschi Siena strumentalizza». Aggiunge Domenicucci: «L’operazione, relativa alla gestione del debito, è stata attuata da molti altri enti locali e amministrazioni. E anche dal ministero dell’Economia e delle finanze. I contratti sono stati sottoscritti per tutelarci dall’aumento dei tassi di interesse, con l’inserimento di un tetto massimo». Quindi: «L’operazione è servita a darci certezza sui costi variabili degli interessi». Tra l’altro, va avanti

Domenicucci, «gli oneri finanziari attuali e le stime di quelli prospettici nel prossimo triennio, compresi i derivati, sono in calo. Questo è dovuto anche a una gestione attiva del debito: solo per fare un esempio abbiamo estinto 5 milioni di mutui a fine dicembre. Il nostro costo del debito non è il problema. I problemi derivano dal patto di stabilità, dalle minori entrate». Aggiunge il direttore generale: «Le operazioni vanno viste nel quadro complessivo, nell’ottica della gestione del debito, non si possono estrarre così come è stato fatto dall’opposizione. Il rischio di bilancio con i derivati e di un aumento della spesa in futuro non c’è: l’impatto medio è di 200mila euro all’anno, su un valore di contratti di 47 milioni. Quanto fa in percentuale? Un costo prospettico annuo che si aggira intorno allo 0.4 per cento per cento. Nella peggiore delle ipotesi, l’incidenza prospettica a scadenza si aggirerà sempre intorno ai 250mila euro in

media all’anno. L’operazione viene bilanciata, tra l’altro, dal minor costo complessivo sul debito. Il tasso medio dell’indebitamento della Provincia, compresi i derivati, è pari al 3, 2 per cento». Non solo: «La rata per interessi, compresi i flussi dei derivati sta calando. Per ciò che riguarda Nomura, il concetto alla base del contratto è abbassare la quota interessi di tasso fisso, in funzione dell’andamento dell’Euribor. E dal 2008, il tasso variabile è crollato per le nota crisi economica-finanziaria mondiale. E si è risparmiato così sul resto del debito». Conclude il direttore generale: «Facendo una simulazione, se avessimo sottoscritto dall’inizio mutui a tasso fisso, con i tassi attuali avremmo speso oltre 3 milioni in più». E cita i dati della Corte dei Conti del 2012: «L’impatto degli interessi sui bilanci delle amministrazioni provinciali? La media sulle entrate correnti è del 7,6 per cento. Noi ci fermiamo al 5 per cento». (f.n.)

Urbino, anno ricco di iniziative per “Semper Onlus” il gruppo presieduto da Marco Romeo

Concreto impegno verso chi soffre L’Istituto Oncologico per il Sostegno Integrato e la Ricerca Multidisciplinare “Semper Onlus”, iscritto presso il Registro delle Associazioni di Volontariato delle Marche è affiliato alla Federazione Oncologica Marchigiana ed alla Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (60 soci), attraverso il suo presidente Marco Romeo, presenta il resoconto delle attività di tutto il 2012, un anno ricco di iniziative tra cui il primo corso di psico – oncologia tenutosi a Bucarest. “Il progetto che

sembrava assolutamente complesso e poco realizzabile ha dichiarato Romeo – è invece partito con la prima lezione il 25 maggio scorso alla presenza dell’Ambasciatore Italiano in Romania, Mario Cospito, che ha tenuto un significativo e condiviso discorso di apertura. Durante i 4 moduli di tre giornate ciascuno si sono susseguiti i relatori che hanno approfondito diverse tematiche, dalla ricerca multidisciplinare con la prof.ssa Berardi, all’Oncoematologia Pediatrica con la dott.ssa Di

Giuseppe ed ancora le Cure Palliative (dott. Galeazzi), gli Interventi Complementari (dott.ssa Nesi) e ancora prevenzione con il dott. Menichetti e quello che resta con il sottoscritto. Il corso si è concluso il 25 novembre ed ha visto 83 iscritti. Per il 2013 – prosegue Romeo siamo in attesa di replicare con 2 corsi contemporanei: seconda edizione del corso base e prima del corso avanzato”. Durante il 2012 si è spesso discusso sulla necessità di avere un Registro

Tumori Regionale e dal mese di aprile è in vigore la Legge Regionale per la realizzazione del Registro. “Nel 2013 – insiste Romeo - si continuerà a sostenere, anche attraverso la partecipazione alle iniziative dell’Associazione Italiana Registro Tumori, la necessità di avere dati aggiornati non solo sulla mortalità ma anche incidenza dei tumori nella nostra Regione per poi incentivare riflessioni sull’epidemiologia in relazione a variabili ambientali”. Tra le pianificazioni più

accattivanti va ricordato il servizio di Psico – Oncologia presso l’unità ospedaliera specifica di Senigallia finanziato dalla “Semper Onlus”. La Psicologa incaricata, dott.ssa Laura Pedrinelli Carrara, svolge l’attività di Psico - Oncologa per 8 ore a settimana. “E’ impegno della Semper Onlus – specifica il presidente - garantire il servizio anche nel 2013 e verrà svolto a breve il primo versamento per il progetto relativo alla Radioterapia di Pesaro che prevede una fornitura

gratuita di acqua per coloro che si devono sottoporre a radioterapia, materiale orientativo ed informativo e setting. Nel 2013 potrebbe attivarsi il servizio di assistenza Psicologica di gruppo. Sono attivi dal mese di dicembre i ‘Gruppi di Sostegno’ per persone che vivono o hanno vissuto l’esperienza di una malattia Onco - Ematologica, gli incontri si svolgono settimanalmente il venerdì dalle 9 alle 11 presso il Distretto Sanitario di Urbania. Nel 2013 – conclude Romeo verrà mantenuta l’iniziativa”. (eg)

quotidiano online

l’Altro giornale Chiedi di ricevere ogni giorno la tua copia gratuita dove vuoi tu Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

19

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

ANTISMOG

PORTO CONTRO DONATI

Centraline, scontro frontale «Donati rischia di fare la figura dell’assessore che non conosce le sue competenze. Smentisca le sue bugie, o la Provincia manderà una nota in Procura». Tarcisio Porto interviene ancora dopo «le nuove esternazioni dell’assessore regionale all’Ambiente Sandro Donati Donati, che chiariscono ulteriormente le responsabilità circa l’esclusione della stazione di monitoraggio di Fano». Così l’assessore provinciale: «La Regione continua a sostenere che la stazione in questione non è di interesse europeo. E per questa motivazione, dunque, non sarebbe inserita nella rete regionale». Non solo: «Donati insiste sul fatto che i dati raccolti non vengono nemmeno inoltrati al ministero». Per Porto, niente di più falso: «In realtà – specifica -, non solo quella stazione è inserita a pieno titolo nella rete, ma figura proprio al primo posto nell’elenco dei dati trasmessi al ministero dell’Ambiente. Lo si può facilmente verificare interrogando il rapporto di riepilogo 20082012, reperibile sul sito “Winair Sinanet”. Ciò dimostra chiaramente come l’Ispra (ex Apat, ministero dell’Ambiente) abbia regolarmente acquisito i dati

fanesi di via Montegrappa. E della trasmissione dei dati tramite modulo di interscambio informatico “Winair” sono sempre stati messi al corrente sia l’Arpam di Pesaro, sia il punto regionale Arpam di Ancona». Porto puntualizza ancora: «E’ stata appena pubblicata la nuova normativa sulla qualità dell’aria, il decreto legislativo 250/2012, la cui entrata in vigore è fissata al prossimo 12 febbraio. Si tratta di un provvedimento che integra e

rafforza la precedente legge. In particolare, sono attribuite ulteriori funzioni alle Regioni. Che oltre alla raccolta dei dati da trasmettere al ministero dell’Ambiente, all’Ispra e all’Enea, pena il blocco dei finanziamenti da parte del ministero stesso, dovranno coinvolgere la Conferenza unificata nella qualità della misurazione e dei relativi strumenti. Oltre a curare le informazioni a disposizione del

pubblico e le misure nazionali da trasmettere all’Unione europea». Ma non è tutto: «Viene inoltre imposta la misurazione non solo delle canoniche polveri Pm10 e Pm2.5, degli ossidi di azoto e dei precursori dell’ozono, ma anche degli idrocarburi policiclici aromatici e dei composti organici volatili, come i solventi». Di qui, la sottolineatura della Provincia: «Chiediamo alla Regione di mantenere la stazione di Fano. Questo sforzo verrebbe ripagato con una moneta di grande valore umano e sociale: l’elargizione di un servizio di primaria importanza ai cittadini. La popolazione, che può contare su informazioni puntuali sulla qualità dell’aria da ben 13 anni, troverebbe continuità nella trasparenza garantita sinora da Provincia ed Arpam. Ora la linea della Regione sta distruggendo una strategia che portiamo avanti con caparbietà per recuperare risorse e potenziare il centro provinciale dell’Arpam a valenza regionale. Il microscopio in uso gratuito all’Arpam, grazie alla convenzione tra Provincia e università di Urbino, ha consentito di recuperare 300mila euro. La Regione ci aiuti a potenziare questa rete, non a comprometterla».

Ricci e Ceriscioli: “La proroga dei contratti un positivo riasultato per i trenta lavoratori della cooperativa

Passo avanti alla “Ginestra” Passo avanti per i lavoratori della cooperativa La Ginestra. «Incontro positivo: l’Asur è disponibile a prorogare i contratti per 30 lavoratori fino al 30 giugno. Non solo: saranno prorogati fino alla fine dell’anno anche i rapporti

di lavoro dei 5 autisti». Lo hanno detto il presidente della Provincia Matteo Ricci e il sindaco Luca Ceriscioli, dopo il vertice in via Gramsci con l’assessore regionale Almerino Mezzolani e i sindacati.

Aggiungono presidente e sindaco: «C’è l’impegno di utilizzare i prossimi 5 mesi “coperti” per studiare una soluzione che tenda al mantenimento dell’occupazione per i dipendenti. Nel pomeriggio

incontreremo la cooperativa: ci pare che, alle condizioni date, l’esito corrisponda a una buona notizia. Ci auguriamo ora che il tempo messo a disposizione sia utile per trovare una soluzione di prospettiva per i lavoratori».

URBANIA

Resiste il mito del Ponte dei cocci

Il mito dei lucchetti di Ponte Milvio è crollato già da tempo. Resiste imperterrito quello del “Ponte dei cocci” di Urbania come si può evincere, tra l’altro, dalla fotografia. Nessuna intenzione, per ora, da parte dell’amministrazione comunale, di farla finita con una moda che rischia di rovinare uno tra gli angoli più significativi e belli della vecchia Casteldurante, centro non solo della Befana Nazionale ma anche di splendide botteghe artigianali di ceramiche ed oggi, a causa dell’emulazione romana, una delle tante “costole” nate in Italia per ricalcare le gesta dei protagonisti del libro di Moccia “Tre metri sopra il cielo”. Nessuno sta studiando una soluzione: i lucchetti se ne stanno, dunque, al loro posto. Infilati tra le maglie di una grossa catena che circuisce il palo della luce, a metà della barriera spondale del ponte. Intanto se ne stanno là perché non infastidiscono nessuno in attesa degli ultimissimi giovani, in ordine di tempo, che accorreranno per posizionare il loro lucchetto. (eg)

Per la tua pubblicità info@laltrogiornale.it Telefono 338.7899882 - 366.1601596 redazione@laltrogiornale.it


20

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

LA PROVINCIA DI P

LA GRANDE FESTA

A Fano un Carnevale da

Più di cinquantamila visitatori per la seconda domenica di s Una grande partecipazione all’inaugurazione della mostra p di SIMONE RINALDI “Divertire divertendosi”: il motto della Musica Arabita, che ha celebrato ieri i suoi 90 anni, in occasione della seconda domenica del “Carnevale di Fano 2013”. Il sole ha baciato gli oltre 50mila visitatori accorsi in viale Gramsci, dalle 15, regalando ai presenti un’immagine indimenticabile di festa. Festa che è partita dalle ore 10, in piazza XX Settembre quando, davanti a una folla di curiosi, è apparso un caratteristico pullman Vitali, degli anni ’50, guidato da Francesco Vitali con, a bordo, la travolgente banda della Musica Arabita. Il mezzo ha percorso le vie del centro storico portando sulla scia, centinaia di fanesi e turisti, scortati fino all’ex chiesa San Leonardo dove è stata inaugurata la mostra dedicata ai primi 90 anni della storica banda fanese. Presenti al taglio del nastro, anche lo storico Alberto Berardi che ha ricordato come la Musica Arabita sia nata “come risposta intelligente e come sfida, ai salotti dei nobili che facevano musica in lussuosi palazzi. Fano ha inventato il jazz all’italiana con questa banda di suonatori che trova il segreto del suo successo nel suo motto ‘divertire divertendosi’ ora e sempre”. Premiato con un medaglione del Carnevale e con una targa di riconoscimento Arturo Marini, figlio di Giulio, clarinettista della banda all’epoca in cui venne fondata. Apprezzato l’allestimento della mostra curata dall’artista Paolo Del Signore, visitabile fino al 12 febbraio, sia all’interno dell’ex chiesa in cui si trovano anche strumenti e abiti di scena degli anni ’50, sia nei negozi della città che ospiteranno immagini storiche e recenti della banda. Le condizioni instabili del tempo, durante la mattinata, hanno fatto annullare le sfilate dei bambini e reso più scivoloso il campo su cui si sono sfidate le squadre partecipanti al triangolare di rugby che ha coinvolto giovani fanesi, anconetani e trevigiani. Il pubblico ha deciso che “era

tempo di Carnevale” dalle 14 quando ha invaso viale Gramsci. E’ stato allora che la festa ha avuto inizio con uno sciame di ombrelli e prendigetto a colorare la via del Carnevale che si muoveva al ritmo de “Il Vulon”, la colonna sonora del Carnevale di Fano 2013. “Abbiamo contato pullman da tutta Italia - ha detto soddisfatta l’assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni Maria Antonia Cucuzza- e, in particolare, 2 provenienti da Roma. Segno che il gemellaggio con il carnevale della Capitale sta dando i primi frutti come abbiamo potuto riscontrare durante la presentazione della nostra manifestazione a Roma,”. Ad aprire la seconda sfilata del 2013 è stato il carro della lotteria seguito dal “Treno di Venere” con le ragazze del concorso di Miss Carnevale di Fano 2013 in programma venerdì 8 febbraio, ore 21.15 al Teatro della Fortuna. Poi spazio ai carri di prima categoria. Ad aprire il corteo è stato “La magia... La politica spazza via” di Paolo Furlani, seguito dalle opere di Luca Vassilich e Matteo Angherà “Non c’è più religione” e “La Vedova Nera” e da “Sull’onda dell’antipolitica” di Ruben Eugenio Mariotti. Non ha sfrecciato, come è solito fare, ma è riuscito comunque a tenere il “ritmo di gara” il pilota di Moto3 Alessandro Tonucci, ospite della manifestazione che, per l’occasione, ha guidato i trattore che trainava il carro “La

magia... La politica spazza via”: “E’ stato davvero divertente. Il Carnevale di Fano è riuscito a coinvolgermi con la sua atmosfera allegra e con il calore del pubblico presente”. Il Carnevale ha poi dedicato alle famiglie presenti la magia della voce della “Leonessa di Serrungarina”, Valentina Baldelli, che ha prima partecipato alla sfilata in viale Gramsci, sul carro della Musica Arabita e poi, alle 18, ha cantato sul palco di piazza XX Settembre i suoi cavalli di battaglia come “My heart will go

on”, di Celine Dion, che le ha fatto ottenere il premio della critica all’ultima edizione del programma televisivo “Ti lascio una canzone” di Rai1. La rete ammiraglia è stata, fra l’altro presente, con una troupe di Uno Mattina che ha curiosato tra carri e carristi per tutto il pomeriggio filmando il caratteristico “getto” e i suoi quintali di dolciumi lanciati sulla folla. “La nostra manifestazione - ha detto Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca - sta raggiungendo importanti risultati grazie al lavoro fatto dai

redazione@laltrogiornale.it

nostri maestri carristi, al suo essere ‘il più dolce e antico d’Italia’ e alla scelta di mantenere gratuito l’accesso all’evento”. A concludere la seconda giornata di sfilate è stata la premiazione della tribuna più bella, la numero 49 e 50, di “Quei dla dal Fium” e dedicata alla “Musica Arabita”, che si è aggiudicata un week end sul Lago di Garda per 15 persone, e l’estrazione della “Lotteria del Carnevale” di Fano. La Peugeot 107 1.0 cc tre porte, messa in palio dalla concessionaria Peugeot - Opel Centralgarage di Fano (via Nobili 10 Rosciano di Fano) è andata al biglietto serie “Corno” numero “406”. Il 2° classificato, che ha vinto una fornitura di un anno di Luce e Gas, offerta da chebolletta, main sponsor del Carnevale 2013, è stato il possessore del coupon serie “Corno” numero 105. Il week-end per 2 persone alla Riserva Privata San Settimio è stato assegnato al biglietto serie “Mandolino” numero 083, 3° estratto. Una City-Bike da uomo e una CityBike da donna, entrambe messe in palio da Bargnesi di Cascioli, saranno consegnate a chi è in possesso del biglietto serie “Piatti” numero 382 e al biglietto


www.laltrogiornale.it

Lunedì 4 Febbraio

l’Altro giornale

21

PESARO E URBINO

DIVERTIMENTO PER GRANDI E BAMBINI

a tutto esaurito

sfilate. Ovazione per Valentina Baldelli per i novant’anni della Musica Arabita

La giornata di ieri al Carnevale di Fano è stata caratterizzata dalla festa per i novant’anni della Musica Arabita (foto in alto a sinistra); soddisfatti del successo della giornata il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini e l’assessore comunale al Turismo, Eventi e Manifestazioni Maria Antonia Cucuzza (nella foto in basso a sinistra). Lungo le vie per la sfilata dei carri si sono date appuntamento oltre cinquantamila persone

redazione@laltrogiornale.it


22

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

MAROTTA E LA VALLE DEL CESANO

L’AGENDA DELLA VALLE DEL CESANO BARCHI Municipio: Piazza Vittorio Emanuele, 6 Tel: 0721.97152 www.comune.barchi.pu.it comune.barchi@provincia.ps.it Comunità montana Tel: 0721.74291 Ufficio postale Tel: 0721.97111 Croce Rossa Tel: 0721.721425 Guardia medica Tel: 0721.721252 Pro Loco Tel: 0721.978197 Carabinieri Tel: 0721.97258 CAGLI Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 1 Tel: 0721.78071 www.comune.cagli.ps.it municipio@comune.cagli.ps.it Comunità montana Tel: 0721.787431 Centro per l’impiego Tel: 0721.787278 Ufficio postale Tel: 0721.787282 Ospedale Tel: 0721.7921 (centralino) Pronto soccorso Tel: 0721.792201 Distretto sanitario Tel: 0721.792504 Guardia medica Tel: 0721.792203 Croce Rossa Tel: 0721.782112 Pro Loco Tel: 0721.787457 Carabinieri Tel: 0721.787321 Polizia stradale Tel: 0721.781754 Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.781212 Polizia municipale Tel: 0721.780744 FRATTE ROSA Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 11 Tel: 0721.777113 – 0721.777200 Fax: 0721.777253 www.comune.fratte-rosa.pu.it commune.fratte-rosa@provincia.ps.it Distretto sanitario n. 2 Tel: 0721.739720 Guardia medica Tel: 0721.732702 Pro Loco Tel: 0721.777476 – 0721.735289 www.fratterosa.org Carabinieri Tel: 0721.776810 – 0721.776564

Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.734705 Polizia municipale Tel: 0721.777200 – 0721.777113 FRONTONE Municipio: Piazza del Municipio, 19 Tel: 0721.786107 www.comune.frontone.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.786107 Comunità montana Tel: 0721.787431 Fax: 0721.787441 www.cmcatrianerone.pu.it Informazioni turistiche turismofrontone@gmail.com Funivia Tel: 0721.786188 Pro Loco Tel: 0721.786302 – 338.3805478 www.comunedifrontone.it prolocofrontone@gmail.com Castello di Frontone Tel: 0721.790716 Ufficio postale Tel: 0721.786362 Carabinieri Tel: 0721.734807 Corpo forestale Tel: 0721.730150 Polizia municipale Tel: 0721.786107 MAROTTA Delegazione Anagrafe Tel: 0721.96513 Informazioni turistiche Tel: 0721.960504 turismo@comune.mondolfo.pu.it Stazione ferroviaria Tel: 0721.96335 – 0721.969258 Ufficio postale Tel: 0721.968045 Carabinieri Tel: 0721.96584 Polizia municipale Tel: 0721.960629 polizia.marotta@comune.mondolfo.pu.it MONDAVIO Municipio: Piazza Giacomo Matteotti, 2 Tel: 0721.97101 www.comune.mondavio.pu.it comune.mondavio@provincia.ps.it Mondavio Turismo www.mondavioturismo.it Pro Loco Tel: 0721.989098 www.mondavioproloco.it Museo civico Tel: 0721.97102 – 0721.977331 Rocca Roveresca Tel: 0721.97101 Ufficio postale Tel: 0721.97100

Distretto sanitario Tel: 0721.97120 Poliambulatorio Tel: 0721.97345 Guardia medica Tel: 0721.97120 Carabinieri Tel: 0721.97258 Corpo forestale Tel: 0721.39971 Polizia municipale Tel: 0721.977479 MONDOLFO Municipio: Via Giuseppe Garibaldi, 1 Tel: 0721.9391 – 800.407.171 Fax: 0721.959455 www.comune.mondolfo.pu.it Ufficio relazioni con il pubblico Tel: 0721.939266 urp@comune.mondolfo.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.959677 Informagiovani Tel: 0721.958647 Ufficio postale Tel: 0721.957216 Poliambulatorio Tel: 0721.93681 Guardia medica Tel: 0721.9368872 Pro Loco Tel: 0721.955677 Carabinieri Tel: 0721.957232 Polizia municipale Tel: 0721.939249 pol.municipale@comune.mondolfo.pu.it MONTE PORZIO Municipio: Viale Cante di Montevecchio Tel: 0721.956000 Fax: 0721.956027 www.comune.monte-porzio.pu.it Associazione Monte Porzio Cultura Tel: 0721.956026 – 0721.955981 www.monteporziocultura.it Pro Loco Tel: 0721.955677 www.proloco-monteporzio.it Ufficio postale Tel: 0721.955118 Carabinieri Tel: 0721.955802 – 0721.955125 Polizia municipale Tel: 0721.956043 vigili@comune.monte-porzio.pu.it ORCIANO Municipio: Piazzale della Ripa, 1 Tel. 0721.97424 Fax: 0721.97425 www.comune.orciano.pu.it comune.orciano@provincia.ps.it Biblioteca comunale Tel: 0721.977412 Pro Loco Tel: 0721.977071

Ufficio postale Tel: 0721.97230 Carabinieri Tel: 0721.97258 Polizia municipale Tel: 0721.977580 PERGOLA Municipio: Corso Giacomo Matteotti, 53 Tel: 0721.7373233 Fax: 0721.736450 www.comune.pergola.pu.it protocollo@comune.pergola.pu.it Ufficio Turismo Tel: 0721.7373273 Biblioteca comunale Tel: 0721.778786 Informagiovani Tel: 0721.7373275 Comunità montana Tel: 0721.735701 Ospedale Tel: 0721.7321 (centralino) Pro Loco Tel: 0721.734496 www.prolocopergola.it Associazione Pergola Nostra www.pergolanostra.it Museo dei Bronzi dorati Tel: 0721.734090 – 0721.7373271 www.bronzidorati.com Ufficio postale Tel: 0721.73432 Carabinieri Tel: 0721.734807 Polizia stradale Tel: 0721.787305 Vigili del fuoco Tel: 0721.787222 Corpo forestale Tel: 0721.734705 Polizia municipale Tel: 0721.736708 – 0721.7373248 PIAGGE Municipio: Via Roma. 12 Tel: 0721.890131 Fax: 0721.890907 www.comune.piagge.pu.it comune.piagge@provincia.ps.it Ufficio postale Tel: 0721.890130 Ex guardia medica Tel: 0721.9898457 Carabinieri Tel: 0721.970005 SAN COSTANZO Municipio: Piazza Perticari, 20 Tel: 0721.951210 – 0721.951211 Fax: 0721.950056 www.comune.san-costanzo.pu.it comune@comune.san-costanzo.pu.it Biblioteca comunale Tel: 0721.950159 Ufficio postale Tel: 0721.950340 – 0721.958131 Guardia medica

Tel: 0721.882261 Pro Loco Tel: 0721.950110 www.prolocosancostanzo.it Teatro La Concordia Tel: 0721.950124 Carabinieri Tel: 0721.950105 Polizia municipale Tel: 0721.951218 – 0721.951237 SAN GIORGIO DI PESARO Municipio: Via Giuseppe Garibaldi, 62 Tel: 0721.970102 Fax: 0721.970289 www.comune.san-giorgio.pu.it commune.san-giorgio@provincia.ps.it Ufficio postale Tel: 0721.970135 Poliambulatorio Tel: 0721.98981 Ex guardia medica Tel: 0721.9898457 Pro Loco Tel: 0721.970209 proloco-sangiorgio@libero.it Carabinieri Tel: 0721.970005 Polizia municipale Tel: 0721.970102 SAN LORENZO IN CAMPO Municipio: Piazza Umberto I, 17 Tel: 0721.774211 Fax: 0721.776687 www.comune.sanlorenzoincampo.pu.it Ufficio postale Tel: 0721.776051 Pro Loco Tel: 0721.776479 www.proloco-sanlorenzo.it Carabinieri Tel: 0721.776810 Polizia municipale Tel: 0721.774216 SERRA SANT’ABBONDIO Municipio: Piazzale del Comune, 1 Tel: 0721.730120 Fax: 0721.730230 www.comune.serrasantabbondio.pur.it Comunità montana Tel: 0721.787431 www.cmcatrianerone.pu.it Ufficio postale Tel: 0721.730127 Pro Loco Tel: 0721.730657 www.ssabbondio.it Eremo di Fonte Avellana Tel: 0721.730118 www.fonteavellana.it Carabinieri Tel: 0721.734807 Corpo forestale Tel: 0721.730150 Polizia municipale Tel: 0721.730120

LE FARMACIE BARCHI Pierini Vittorio: Via Roma, 23 Tel: 0721.977076 CAGLI Purgotti: Piazza Matteotti, 2 Tel: 0721.787313 Berardi: Via Fonte del Duomo, 1 Tel: 0721.787230 Giacomucci: Via Pianello, 139

Tel: 0721.783101 FRATTE ROSA Canestrari: Piazza Matteotti, 13 Tel: 0721.777473 FRONTONE Battistini: Via Roma, 69 Tel: 0721.786122 MAROTTA Comunale: Via Ferrari, 16 Tel: 0721.969381

Fumarola: Via Litoranea, 122 Tel: 0721.96521 MONDAVIO Subissati: Viale San Francesco, 10 Tel: 0721.977391 Ambrosini: Via Cesanense, 88 Tel: 0721.979117 MONDOLFO Baffi Scoppa: Via XX Settembre Tel: 0721.957240

MONTE PORZIO Brilli: Viale C. di Montevecchio, 27 Tel: 0721.955131 ORCIANO Volta: Corso Matteotti, 83 Tel: 0721.97238 PERGOLA Domenichelli: Corso Matteotti, 32 Tel: 0721.778714 Del Corso: Corso Matteotti, 50

redazione@laltrogiornale.it

Tel: 0721.778289 Comunale: Via Don Minzoni, 88 Tel: 0721.734675 PIAGGE Comunale: Via Roma. 105 Tel: 0721.890172 SAN COSTANZO Scarponi: Corso Matteotti, 64 Tel: 0721.950238 Gambarara: Piazza IV Novembre

Tel: 0721.935003 SAN GIORGIO DI PESARO Tonti Maria Grazia: Via Roma Tel: 0721.970156 SAN LORENZO IN CAMPO Costantini: Viale R. Margherita, 20 Tel: 0721.776820 SERRA SANT’ABBONDIO Marra: Corso Dante Alighieri, 24


Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale

23

MAROTTA E LA VALLE DEL CESANO

LO SCONTRO

UNA RICETTA OBSOLETA

La Confcommercio va all’attacco “L’outlet non s’ha da fare” “E’ sorprendente come le vecchie ricette che hanno dimostrato il loro fallimento trovino consensi a destra e a manca”. A dimostrazione che quando si parla di sviluppo e di crescita la differenza non è tra destra e sinistra ma tra chi è ancorato al passato, alle vecchie fallimentari ricette e chi guarda al futuro sostenibile. Un futuro in cui non è più possibile ripetere pedissequamente gli errori del passato. E il consigliere Rognini del Pdl , sostenitore dell’outlet, dimostra di essere uomo del passato. Perchè l’outlet è una ricetta obsoleta e deleteria per il territorio e l’economia”. Così Amerigo Varotti, direttore provinciale di Confcommercio replica al consigliere Rognini che, recentemente, con una intervista al Carlino, aveva rilanciato l’ipotesi di costruzione dell’outlet a Marotta di Mondolfo. “Ognuno è libero di pensarla come vuole - dice Varotti - ma non si può contrabbandare una pura e semplice speculazione

Una parte dell’area e, qui sopra, Amerigo Varotti

edilizia come una opportunità per l’occupazione, l’indotto e addirittura il turismo. L’ outlet brucia solo territorio, cementifica

un’altra area, non porta indotto, uccide i centri storici delle città, determina la chiusura di migliaia di imprese (dire il contrario è

follia), non crea occupazione ( perché è superiore quella che distrugge), non porta nulla al turismo. Basta con questa sciocchezza che un outlet porta turisti!! Porta solo clienti che restano solo dentro al villaggio commerciale (dove non ci sono imprese locali) e che poi se ne ritornano a casa.

Punto. Comunque, non solo per interesse di categoria ma per non commettere gli errori del passato sul presunto “Bene del territorio” (grazie al quale si sono fatte grandi nefandezze) noi proseguiamo la nostra battaglia auspicando il blocco dell’iter amministrativo. L’outlet non s’ha da fare”.

“Brucia solo territorio Cementifica un’altra area Non porta indotto Uccide i centri storici Fa chiudere le imprese”

l’Altro giornale quotidiano online

L’informazione per il territorio e la sua gente

www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


24

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

Se ti piace consiglialo ai tuoi amici

E’ gratis! www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

25

ARTE CULTURA SPETTACOLI

L’INIZIATIVA

TRA STORIE E LEGGENDE

“C’è un territorio da fiaba” Concorso letterario per gli alunni delle scuole medie delle Marche promosso dal Comune di Borgo Pace. La partecipazione è gratuita “Un territorio da fiaba” è il titolo del concorso letterario rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori delle Marche, indetto dal Comune di Borgo Pace in collaborazione con la Comunità montana dell’Alto e Medio Metauro di Urbania, la Regione Marche, la Provincia di Pesaro e Urbino ed il Provveditorato di Pesaro e Urbino. Obiettivo dell’iniziativa, alla sua prima edizione, è quello di promuovere la conoscenza dell’Alta valle del Metauro, culla da sempre di storie e leggende, di cantafiabe e fiabe, favorendo gli scambi culturali all’interno del territorio regionale. Le classi potranno partecipare con una fiaba sul tema”C’era una volta il Meta e

l’Auro…”, inserendo tra i vari ambienti anche l’Alpe della Luna e Massa Trabaria da cui sorgono il Meta e l’Auro, che a Borgo Pace danno vita al fiume Metauro, ponendo attenzione ai miti e alle tradizioni legati al territorio regionale. Il concorso è gratuito e gli elaborati dovranno pervenire entro il 16 marzo a: Concorso regionale “Un territorio da fiaba”, c/o Comune di Borgo Pace, Piazza del Pino 3, 61040 Borgo Pace (PU). “Attraverso questo concorso – spiega il sindaco di Borgo Pace Romina Pierantoni – abbiamo voluto promuovere la divulgazione culturale, il senso di appartenenza per il territorio e la sua storia, l’amore per la lettura, lo stimolo

per il pensiero creativo e la fantasia. L’iniziativa è avvalorata dalla presenza della scrittrice, illustratrice e animatrice di libri per bambini Renata Gostoli, direttrice del concorso letterario”. Le fiabe verranno selezionate da una commissione di esperti che assegnerà il primo, secondo e terzo premio (rispettivamente 300, 200 e 100 euro) alle classi vincitrici. Per ulteriori informazioni e per ricevere il bando del concorso ci si può rivolgere al Comune di Borgo Pace (0722.816048 o segreteria@comune.borgo-pace.ps.it) o alla libreria “Parole al Vento (via Ugolini 13b Urbania, tel. 0722.317386, mail: parolealvento@libero.it (g.r.)

Una significativa rassegna dedicata al maestro marchigiano dell’incisione

Esposte a Savona le opere di Carlo Iacomucci Si è conclusa con successo dopo un mese di esposizione la fortunata esperienza delle “Vetrine d’Artista”, collocate nel pieno centro di Savona, sede centrale della Cassa di Risparmio di Corso Italia dove si alternano le nuove proposte con alcuni “omaggi” ad artisti del Novecento, comunque legati alla Liguria. Curatore dell’esposizione: Silvia Bottaro (critico d'arte) in collaborazione con l'Associazione Culturale “R. Aiolfi” di Savona. La rassegna ha ultimamente ospitato l’artista Carlo Iacomucci di Macerata, maestro dell’incisione e pittore, (dal 1973

docente di Discipline Pittoriche e di Educazione delle Arti Visive: all'Accademia di belle Arti di Lecce al Liceo Artistico Statale di Varese e fino al 2008 all’Istituto St. d’Arte di Macerata). E’ di origine urbinate e tale retroterra culturale è sempre ben presente nel suo colto ed articolato bagaglio iconografico, innestato nelle Marche sua terra di origine e di lavoro. Non si contano più le tante mostre importanti a cui partecipa, fra le molte si rammenta la recente presenza nel 2012 alla VII biennale dell’incisione contemporanea “Città di Campobasso”, e l’invito nel 2011 alla 54^ Esposizione

Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia-Padiglione Italia per regioni, a cura di Vittorio Sgarbi, per le Marche sede espositiva ad Urbino Orto dell'Abbondanza. "..........Carlo Iacomucci è tra gli artisti più rappresentativi delle Marche, le sue opere sono lievi e, nel contempo, penetranti come i versi di una poesia. La sua cifra originale (dagli aquiloni, ai suoi movimenti ventosi o tracce) va oltre il mero dato storico e quotidiano per parlarci di un mondo, forse, ideale dove la natura con la bellezza dialoga con l’uomo e cerca di insegnargli la qualità della vita nel rispetto del

paesaggio, sia quello naturale sia quello culturale dove si vive e si opera. Il suo segno è sempre dinamico, elegante, in evoluzione ed innestato in una composizione euritmica, basata sull’equilibrio musicale delle forme e dei colori........".. Silvia Bottaro - critico d'arte) ".........Una mostra che riguarda Carlo Iacomucci, si presenta a Savona (sede centrale della Cassa di Risparmio) con una serie di incisioni recensite in questo caso dal critico d’arte Silvia Bottaro, che evidenzia nelle opere dell’artista urbinate, ma maceratese di adozione, la levità e nel contempo l’afflato poetico

Una delle opere dell’incisore Carlo Iacomucci assolutamente penetranti, ove natura e bellezza dialogano con l’uomo e con il paesaggio, sia naturale sia culturale, dove egli vive ed opera. Anche in questo caso il segno è dinamico, elegante, in evoluzione ed innestato in una composizione euritmica, basata

sull’equilibrio musicale delle forme e dei colori.Titolo dell’esposizione: “Vetrine d’Artista”, gennaio - febbraio 2013. In collaborazione con L'Associazione Culturale “R. Aiolfi”di Savona......."..(Lucio Del Gobbo - critico d'arte)

Chiedi di ricevere ogni mattina una copia gratuita sul tuo computer Collegati al sito www.laltrogiornale.it o invia la tua richiesta a info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


26

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

l’Altro giornale IL TUO QUOTIDIANO ONLINE

La pubblicità quando vuoi al prezzo di un caffè www.laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


www.laltrogiornale.it

Lunedì 4 Febbraio

l’Altro giornale

27

LO SPORT

ATLETICA

PRESENZE DA RECORD

Catania vicino agli 8 metri Nel meeting di Ancona il lunghista delle Fiamme Gialle va oltre il minimo richiesto per la partecipazione ai prossimi campionati europei di Goteborg di FILIPPO ORTENZI Nel meeting di ieri, al Banca Marche Palas di Ancona, il miglior risultato arriva dal lungo maschile: vittoria per Emanuele Catania (Fiamme Gialle) che all’ultimo salto ottiene la misura di 7,96. Il 24enne romano incrementa così il record personale di 7,85 all’aperto (e 7,84 indoor), superando inoltre il 7,90 indicato nei criteri di partecipazione per i prossimi Europei di Goteborg (Svezia, 1-3 marzo). Personal best anche per l’altro finanziere Kevin Ojiaku, secondo con 7,78. In gara per un test Andrew Howe (Aeronautica): il primatista italiano, dopo due salti nulli, ha preferito interrompere la competizione a scopo precauzionale. Sui 400 donne, la campionessa nazionale assoluta Maria Enrica Spacca (Forestale) si aggiudica la prova in 53.45 davanti a due compagne di squadra nella staffetta 4x400 azzurra: Chiara Bazzoni (Esercito), seconda con 53.91, ed Elena Bonfanti (Atl.

Lecco-Colombo Costruzioni), 54.14. Da segnalare, nella successiva serie, il progresso dell’allieva Ayomide Folorunso (Cus Parma) con 56.16, mentre Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) chiude in 57.76. Tra gli uomini, si impone la promessa Eusebio Haliti (Pol. Rocco Scotellaro Matera) con 47.38. Grande partecipazione nei 60 metri: 153 atleti al via tra gli uomini, con il successo in finale di Roberto Donati (Esercito) in 6.75 su Giovanni Tomasicchio (Asvel), secondo in 6.83. In precedenza, stesso ordine d’arrivo nel turno di qualificazione con 6.78 per Donati seguito da Tomasicchio, 6.85. Al femminile il crono più veloce di giornata è quello di Maria Aurora Salvagno (Aeronautica), che fa subito 7.50 ma non prende parte alla finale, vinta dalla promessa Judy Ekeh (Reggio Event’s) con 7.60 dopo aver già corso 7.59 in batteria. Alle sue spalle Roberta Albertoni (Gs Valsugana Trentino), 7.71, e la

marchigiana Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) che eguaglia il personale con 7.77. Nel triplo femminile, il duello tra juniores si risolve in favore della pugliese Francesca Lanciano (Cus Pisa Atl. Cascina) che salta 12,90 contro il 12,82 di Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina). L’asta uomini va al padovano Marco Boni (Aeronautica) con 5,20, invece nell’alto donne l’allieva Erika Furlani (Atl. Studentesca CaRiRi) supera 1,77 a un solo centimetro dal recente personale. Partecipazione da record in questo week-end, con cifre senza precedenti: oltre 2000 atleti-gara iscritti nelle due giornate, per l’esattezza 2020 (446 sabato, 912 domenica mattina, 662 domenica pomeriggio). Nel meeting di ieri mattina, sui 200 metri ragazze c’è il nuovo primato regionale con 27.18 per merito di Elisabetta Vandi (Atl. Avis Fano-Pesaro), sorella minore della campionessa italiana allieve Eleonora, migliorando nettamente il record che apparteneva ad

Il lunghista Emanuele Catania delle Fiamme Gialle Annalisa Torquati (28.16 ad Ancona, il 17 gennaio 2010). Loris Manojlovic (Collection Atl. Sambenedettese) corre sui 60hs cadetti in 8.52, poco distante dal crono di 8.38 ottenuto a metà gennaio, e anche Sofia Paniccia (Atl. Civitanova) avvicina il proprio limite con 8.40 nei 60 ragazze, a soli tre centesimi dal

suo record regionale. Nel peso cadetti, 14.02 per Alex Paolucci (Sport Atl. Fermo). Tra gli altri risultati del meeting di sabato 2 febbraio al Banca Marche Palas di Ancona, dopo ben 29 serie dei 200 maschili con 132 atleti al via (!), realizza il miglior crono Alessandro Berdini (Aeronautica) con 21.36, e il

pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) finisce quarto in 22.14. Nei 60hs allievi, Leonardo Bizzoni (Atl. Studentesca CaRiRi) fa 8.23 davanti ad Andrea Pacitto (Tecno Adriatletica Marche), 8.44 in finale, ma autore di un 8.36 nel turno di qualificazione (personal best). Invece nel 6° “Memorial Roberto Donzelli” di salto con l’asta a Fermo, caratterizzato dal primato italiano assoluto della junior Roberta Bruni (Atl. Studentesca CaRiRi) con 4,51, secondo posto per Amalia Cinini (Toscana Atl. Empoli Nissan) con 3,85 davanti alla marchigiana Nadia Caporaletti (Cus Pisa Atl. Cascina), 3,60, mentre si piazza quarta l’atleta di casa Barbara Donzelli, 3,40. Tra gli uomini, nella manifestazione organizzata dalla Sport Atletica Fermo, vittoria di Simone Fusiani (Atl. Studentesca CaRiRi) a quota 5,00 nei confronti di Marco Boni (Aeronautica), 4,90, e Alessandro Sinno (Fiamme Gialle Simoni), 4,80.

Cronista per un giorno Segnala ciò che non va nel tuo quartiere Invia testi e foto a: redazione@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


28

l’Altro giornale

Lunedì 4 Febbraio

www.laltrogiornale.it

Questo spazio può essere tuo Telefona al 338.7899882 o invia una email a: info@laltrogiornale.it redazione@laltrogiornale.it


l'Altro giornale n. 2 del 4 febbraio 2013