Page 1

La parola fiorita I MOSCHETTIERI DEL RE DI FRANCIA I moschettieri del Re di Francia cacciano mosche con la lancia, cacciano mosche tutti e tre per far piacere al loro Re. Se una mosca si appoggia per terra i moschettieri le fanno la guerra; quando una mosca si appoggia sul muro loro la centrano con un siluro; se poi una mosca finisce nel brodo i moschettieri picchiano sodo. Alla fine di ogni battaglia ricevono in premio una medaglia e per brindare al risultato una bottiglia di “moscato”.

Il vento e il sole Un giorno il vento e il sole cominciarono a litigare. Il vento sosteneva di essere il più forte e a sua volta il sole diceva di essere la forza più grande della terra. Alla fine decisero di fare una prova. Videro un viandante che stava camminando lungo un sentiero e decisero che il più forte di loro sarebbe stato colui che sarebbe riuscito a togliergli i vestiti . Il vento, così, si mise all'opera: cominciò a soffiare ,e soffiare, ma il risultato fu che il viandante si avvolgeva sempre più nel mantello. Il vento allora soffiò con più forza, e l'uomo chinando la testa si avvolse un sciarpa intorno al collo. Fu quindi la volta del sole, che cacciando via le nubi, cominciò a splendere tiepidamente. L'uomo che era arrivato nelle prossimità di un ponte, cominciò pian piano a togliersi il mantello. Il sole molto soddisfatto intensificò il calore dei suoi raggi, fino a farli diventare incandescenti. L'uomo rosso per il gran caldo, guardò le acque del fiume e senza esitare si tuffò . Il sole alto nel cielo rideva e rideva!! Il vento deluso e vinto si nascose in un luogo lontano. Esopo

PER RIDERE UN ATTIMO Fabrizio Vincitorio

Parole curiose Biribissi: è un vecchio gioco di azzardo, di origine italiana, simile alla tombola. Pargolo: bambino, infante, persona di tenera età.

 Se gli asini sapessero volare, la scuola sarebbe un aeroporto!  Papà, papà, le olive nere camminano? No! azz... ! allora ho mangiato uno scarafaggio!

QUALCOSA DI BUONO Biscotti girandola Ingredienti per 25/30 biscottini: Burro 200 gr Cacao in polvere amaro, 20 gr Farina 00, 270 gr Uova 1 albume Preparazione: Iniziate passando al mixer il burro freddo a pezzetti con 250 gr di farina, aggiungete poi lo zucchero a velo e mescolate con un cucchiaio. Dividete il composto a metà, in una parte andrete ad aggiungere 20 gr di cacao amaro in polvere e nell’altra metà 20 gr di farina in più. Impastate i due composti separatamente con le mani. Schiacciateli leggermente con le mani e copriteli con della pellicola trasparente, dovranno rassodare in frigorifero per almeno un’ora. Stendete quindi l’impasto bianco e quello nero in due sfoglie rettangolari spesse circa 3 mm. Spennellate la superficie della sfoglia bianca con l’albume, ponetevi sopra quella al cioccolato e pressatele leggermente con il mattarello per farle ben aderire. Eliminate le parti di sfoglia "frastagliate" con un coltello, spennellate anche la superficie marrone con l’albume e iniziate ad arrotolare la sfoglia, dal lato più corto. Coprite il rotolo con la pellicola trasparente e lasciatelo raffreddare in frigorifero per un’altra ora. Trascorso questo tempo estraete il rotolo dal frigorifero e tagliate delle “fette” di 1 cm di spessore con un coltello affilato. Mettete i biscotti così ottenuti sulla carta da forno e infornate a 180°C per circa 15/18 minuti. Fate raffreddare i biscotti girandola e...buona merenda!


DI TUTTO UN PO’

Promemoria grammaticale L’USO DEL FUTURO ANTERIORE Il futuro anteriore indica l’anteriorità temporale di un evento rispetto a un evento futuro. Si forma con il futuro semplice degli ausiliari essere o avere più il participio passato del verbo. Si usa per: Esprimere

un’azione

futura

che

avviene prima di un’altra espressa al futuro,

spesso

espressioni quando;

di

è

introdotto

tempo:

appena;

una

dalle

dopo

che;

volta

che.

HANS CHRISTIAN ANDERSEN Fu uno scrittore e poeta danese, celebre soprattutto per le sue fiabe. Tra le sue opere più note vi sono La principessa sul pisello (1835), Mignolina (1835), La sirenetta (1837), ecc. La fortuna dell'opera di Andersen è quasi del tutto legata alla produzione fiabesca. Alla data del 2005, le fiabe di Andersen erano tradotte in 153 lingue. Al nome di Andersen sono dedicati diversi premi del settore della letteratura per ragazzi, tra cui lo Hans Christian Andersen Award e, in Italia, il Premio H.C. Andersen Baia delle Favole di Sestri Levante che dal 1967 premia le fiabe inedite e il Premio Andersen, che dal 1982, premia i migliori libri italiani per l'infanzia editi nel corso dell'anno precedente.

Esempio:

mia opinione. Esprimere un dubbio o un’incertezza: Giulia non c’è, sarà andata a fare la spesa. una

supposizione

al

Raccomandazioni  Leggete la rivista L’italia a pezzi, disponibile nel Dipartimento d’Italiano.  Cercate su Youtube La sirenetta, la favola piú bella di Andersen.  Guardate il film Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek, disponibile nel Dipartimento d’Italiano.

passato: Sarai stato felice ieri con tutta la giornata libera!

LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEL LIBRO PER BAMBINI E RAGAZZI La Giornata Internazionale del Libro per Bambini e Ragazzi (ICBD – International Children's Book Day) si celebra il 2 aprile, nel giorno di nascita di Hans Christian Andersen, per valorizzare l’amore per la lettura e l’importanza dei libri nell’infanzia. Ogni anno una sezione nazionale IBBY (International Board on

Books

for

Young

people,

la

più

importante

associazione internazionale impegnata a promuovere la conoscenza dei libri di qualità per bambini e ragazzi) sponsorizza l’evento, lancia un tema e invita un autore e un illustratore del proprio paese a creare un messaggio e un manifesto per i bambini di tutto il

Appena avrò letto questo libro, ti darò la

Esprimere

La parola fiorita

: La parola fiorita

mondo.

Dèpliant 9  

LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEL LIBRO PER BAMBINI E RAGAZZI

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you