Page 1

magazine treviso

Moda

model test shoot voglio fare il book!

intervista

la nuova matita di valentino

bellezza

calde sfumature

viaggi

vacanze in svezia

Motori

audi tts roadster: emozioni di guida a cielo aperto


calzature & borse

Abano Terme (PD) Via Paul Harris, 14/16 Tel. 049 8666043

www.cless.it


Dalla collaborazione tra Look Magazine e Stereocittà prosegue Look@me, il tour che coinvolge i migliori locali del Veneto. Segui gli eventi Look@me da …

… e tanti altri!!!


raddoppia lo spettacolo VenerdĂŹ 29 Luglio dalle ore 21 Porto Viro (Rovigo) Info: 339 7815468 366 333990 393 3317028

Domenica 31 Luglio dalle ore 17 Lido di Rosolina Mare (Rovigo) Info: (+39) 334 7988773 www.bagnoperla.com

centro estetico e solarium Porto Viro (Ro) www.tempiobellezza.eu

Porto Viro (Ro) Cavarzere (Ve) hairsalonpavanello@libero.it


i nostri collaboratori geRMana uRBani

Giornalista professionista con diverse esperienze alle spalle da cronista sia per la tv sia per la carta stampata. È orgogliosamente direttore responsabile di Look Magazine, dove si diletta a scrivere di arte, libri, benessere e bellezza. Ama la letteratura, l’arte e i viaggi; coltiva con passione l’hobby della fotografia e realizza reportage di viaggio dall’esterno e dall’interno dell’essere umano. Curiosità e utopia sono il motore della sua vita.

BaRBaRa MolinaRio

Manuela Mezzetti

Da sempre appassionata al mondo della moda, inizia la sua carriera lavorando come modella per le principali aziende di moda e con importanti fotografi e stilisti. Nel 1995 fonda la Freelance Fashion, agenzia che si occupa di organizzazione di sfilate e servizi fotografici, fornendo consulenze d’immagine a 360 gradi. Personaggio eclettico e innovatore, riesce a creare un perfetto equilibrio tra dettagli retrò e moda d’avanguardia. Collabora da anni con diversi fotografi coi quali crea ricerche fotografiche, servizi pubblicitari e redazionali.

Giornalista e imprenditrice con un’esperienza di ufficio stampa alle spalle. Ha fatto della moda il suo lavoro. Ne parla, ne scrive, la insegna. Vive a Roma. Lavora a due passi dal Colosseo. Ama la vita, il cioccolato, suo marito, il suo bimbo e il suo gatto.

valeRia oppenheiMeR

MassiMo laBRaCa

Laureando e laureabile dalla notte dei tempi in Scienze della Comunicazione, si è perso nei meandri delle parole e delle note. Scisso tra lo scritto (copywriter pubblicitario), il parlato (responsabile di produzione audio) e il musicato (direzione artistica e musicale di Radio Café), incarna il perfetto stereotipo del moderno multi-tasking man. Per Look Magazine cura la rubrica Music Look in collaborazione con Radio Stereocittà.

Conduttrice, autrice ed inviata tv per Rai, Rai International, Tv2000, Dahlia Tv. Indossatrice professionista, protagonista di campagne stampa e spot pubblicitari. Presentatrice di eventi, coordinatrice di convegni e dibattiti, negli ultimi anni collabora con diverse testate mensili, online o free press. Da Marzo 2011 è conduttrice ed autrice di WR8, canale di Webradio della RAI. Insegna FASHION EDITING E SCRITTURA PER IL GIORNALISMO presso l’Accademia del lusso di Roma, dove tiene anche un corso dedicato ai Fashion Blog.

luCRezia aRgentieRo

Giornalista filmaker, ama raccontare i territori attraverso le immagini. Sua la regia di numerosi documentari d’attualità e turistici, visionabili sul sito www. hippoproductions.it. Altra sua passione è la fotografia, tanto da collaborare con diverse riviste di turismo ed eno-gastronomia. E nel tempo che le rimane, si diletta a scrivere.

isa gRassano

Da bambina alla domanda “cosa vuoi fare da grande? “ rispondeva: “o la hostess di volo o la giornalista”. Quando si è resa conto di non superare il metro e sessanta di altezza, ha dovuto optare per la seconda ipotesi. Giornalista professionista da gennaio 2008 (e prima pubblicista dal 1995) ma sempre come freelance collabora con I Viaggi di Repubblica, Il Venerdi di Repubblica, Elle, Week end in auto, Vie del Gusto, oltre che naturalmente con Look Magazine.

Renato MalaMan

Estense di nascita, aponense di adozione, Renato Malaman fa il giornalista dal 1978 e lavora nella redazione del quotidiano “Il Mattino di Padova” dal 1989, dove si occupa di cronaca e della pagina settimanale di enogastronomia. Collabora con Look Magazine e La Piazza. La sua passione per i viaggi lo ha spinto a visitare un centinaio di paesi di tutti i continenti, spesso in condizioni “avventurose”. Per questo motivo si è dedicato anche ai racconti di viaggio. Da ormai 15 anni è membro del Gist (Gruppo italiano di stampa turistica), associazione di cui da due mandati è consigliere nazionale. Più che i premi o i testi scritti, parlano per lui certe esperienze forti, come la recente partecipazione alla spedizione umanitaria in Guinea Bissau. Ama i gatti e Lucio Battisti. Ha un debole per tutto ciò che è olandese.

CaRMelo Bongiovanni

53 anni, milanese. Giornalista professionista dal 1989, ha diretto negli anni ’90 Automobilismo. È stato direttore del mensile AutoCapital e del bimestrale AutoIn 4x4 dal 2001 al 2004. Successivamente ha ideato e curato Motor & Life, format settimanale di auto, economia e costume, in onda su 24Ore TV. Recentemente è stato responsabile della sezione Automotive del quotidiano economico Finanza & Mercati. Attualmente è direttore editoriale di CAR Magazine, l’edizione italiana del mensile inglese CAR e direttore di CarTv, web-tv del Gruppo Centodieci. Collabora con diverse testate giornalistiche ed è opinionista sportivo per il network televisivo 7Gold.

Claudio Capovilla

Classe 1970, sposato e papà di due bimbi: Giulia e Mattia. Direttore di Strategia e Presidente dal 1990 dell’agenzia di comunicazione e marketing Gruppo Icat di Padova. È stato eletto nel 2009 membro del Consiglio Direttivo Unicom e nominato suo rappresentante delegato per il Triveneto, nonché coordinatore nazionale. Ad ottobre 2010 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione di Audipress. La sua attenzione per l’ambito territoriale l’ha portato ad affiancare gli enti e le istituzioni, come Gizip (Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova), di cui è il Vicepresidente dal 2008. Socio fondatore, nel 2010, di Innovattiva Group: una società che unisce Biocasanatura, Isolatec e Cmb ed è specializzata nella realizzazione di abitazioni in classe A.

4

>www.promomedia.it< >www.lookmagazine.it<


MAGAZINE

MODA

MODEL TEST SHOOT VOGLIO FARE IL BOOK!

INTERVISTA

LA NUOVA MATITA DI VALENTINO

BELLEZZA

CALDE SFUMATURE

VIAGGI

VACANZE IN SVEZIA

MOTORI

AUDI TTS ROADSTER: EMOZIONI DI GUIDA A CIELO APERTO

www.lookmagazine.it

LUGLIO 2011 Autorizzazione del Tribunale di Torino n° 5995 Iscrizione del marchio presso l’Ufficio Italiano Marchi e Brevetti n° RM2005C006957 del 22/12/2005 Periodicità mensile · TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Promomedia Communications S.r.l. via Svezia 9 · 35127 Padova · tel. 049 870 4884 >www.promomedia.it<

edItOre Giuseppe Bergantin

dIrettOre respOnsabILe Germana Urbani

COOrdInamentO edItOrIaLe Valeria Marcato

redazIOne Germana Urbani, Ornella Jovane

HannO COLLabOratO Lucrezia Argentiero, Carmelo Bongiovanni, Claudio Capovilla, Maurizio Fantini, Maurizio Frisoli, Isa Grassano, Massimo Labraca, Maria Valeria Marcato, Renato Malaman, Manuela Mezzetti, Barbara Molinario, Alessandra Piubello, Germana Urbani

GrafICa Studio grafico Promomedia >grafica@promomedia.it<

sUpervIsOr Matteo Pavanello

tIpOGrafIa Reggiani SpA Brezzo di Bedero (Va)

redazIOnI LOCaLI padOva - venezIa - trevIsO rOvIGO - verOna Promomedia Communications tel. 049 8704884 >look@promomedia.it< bOLOGna Promomedia Communications Numero Verde 800 46 50 40

pUbbLICItà padOva - venezIa - trevIsO rOvIGO - verOna Promomedia Communications via Svezia, 9 · Padova · tel. 049 870 4884 responsabile pubblicità Urbana: Luca Duse bOLOGna Promomedia Communications Numero Verde 800.46.50.40 rOma Ciemme Sistemi Spa Viale Marco Polo, 59 - Roma · Tel. 06 572 89539 >look@promomedia.it<


Simona Molinari per Antonio Martino Couture · foto Alessandro Rabboni · bijoux Lagra

ANTONIO MARTINO COUTURE N e ll e m i g li o r i B o u t i q u e s d e ll a t u a c it t à I n f o c o ll e z i o n i e d i s t r i b u z i o n e:

a n t o n i o m a r t i n o s t a m p a @ g m a i l.c o m S h o w R o o m: v i a d e l C a r d e l l o, 3 2 · 0 0 1 8 4 R o m a C o l o s s e o c o n t a c t +3 9 0 6 4 8 9 1 3 7 6 3


Editoriale

In vacanza meglio single? di Germana Urbani uando la moglie è in vacanza non è solo il titolo di una celebre commedia americana e del film in cui le gonne di Marilyn Monroe si alzano sopra i soffioni della metropolitana, ma è anche un titolo che sa evocare ben altro; apre la mente su un luogo delle possibilità che raramente si presentano nella routine quotidiana. E questo accade sia per chi parte che per chi resta. Sì, perché se il marito che rimane a casa può finalmente uscire per il torneo estivo di calcetto anche tutte le sere e gozzovigliare con gli amici fino a tardi, anche la moglie in villeggiatura avrà il suo bel da fare tra uno svago e l’altro. Tutta salute, dicono gli esperti, perché anche la coppia ha bisogno di respirare aria fresca e fare le vacanze insieme, a quanto pare, non va più di moda. Soprattutto le gite fuori porta, weekend lunghi o appuntamenti conosportivi sono sempre più occasioni per stare con amici e cono scenti, piuttosto che tempo da passare con il proprio partner. conversaOccasioni che regalano, poi, nuovi argomenti di conversa zione e di confronto anche tra moglie e marito. Non siate gelose, dunque, se il vostro uomo decide di andare due giorni su un lago di montagna a pescare con gli amici, perché tornerà a casa allegro e più disponibile nei vostri confronti e, quando gli chiederete la libera uscita per un tour degli outlet con le vostre amiche, non batterà ciglio. Se vissute in questo modo, assicurano gli esperti, le occasioni di svago diventeranno occasioni anche di crescita reciproca e non rischieranno di essere motivi di tensione e separazione. Ma cosa ci assicura che, come a volte accade, la fuga dalla routine non si accompagni anche ad una scappatella con la bella vicina di casa? In Italia, a quanto pare, siamo maestri in questo campo, tanto che uno dei siti di incontri più frequentati si chiama proprio Scappatelle.com e un altro Tradimento.net: forum per traditi e traditori. Altro che vacanza, qui si tratta di una realtà parallela che viaggia in rete ma poi sa farsi concreta e reale, tanto che quasi il 20% dei tradimenti è il risultato di un incontro avvenuto su internet. Secondo recenti statistiche, in Italia 7 uomini su 10 tradiscono e le donne non sono da meno, mentre l’estate resta la stagione in cui il fenomeno tradimenti registra dei picchi tristemente positivi rispetto al resto dell’anno, complici appunto le vacanze. Forse è tutta colpa della “gabbia” matrimoniale, come sembrava pensare Alexandre Dumas padre quando affermava che “il legame del matrimonio è così pesante che si deve essere in due per portarlo, spesso in tre”. O forse sono i nuovi costumi sociali ad indurre le persone in svaghi non propriamente edificanti. Comunque sia, se la gelosia vi acceca e state pensando di partire per un viaggio, me meglio che compriate due biglietti e vi godiate il sole insieme al vostro partner. Sarete un po’ aut rispetto ai nuovi modelli di comportamento, rinuncerete alla libertà di sentirvi corteggiate da sconosciuti bellimbusti ma vi risparmierete qualche brutta sorpresa. L’occasione si sa… fa l’uomo ladro. m

>look@promomedia.it< >www.lookmagazine.it< >germana@lookmagazine.it<

7


8

Sommario

MAGAZINE

MODA

MODEL TEST SHOOT VOGLIO FARE IL BOOK!

INTERVISTA

LA NUOVA MATITA DI VALENTINO

BELLEZZA

CALDE SFUMATURE

VIAGGI

VACANZE IN SVEZIA

MOTORI

36 >> image book

model test shoot voglio fare il book!

AUDI TTS ROADSTER: EMOZIONI DI GUIDA A CIELO APERTO

>> in copertina photographer: andrea Chemelli model: lina Ulrich, elite model management hair & make up: andrea formentini, Carta molo design


10 >> accadrà in italia 12 >> accadrà in veneto 15 >> Visto per Voi

vedova e kiefer Un dialogo a tinte forti

18 >> il crucilibro visioni bipolari

20 >> marketing e comunicazione è iniziata l’era dei “negozi in tasCa” 22 >> music look paradise City

24 >> spettacolo notre dame de paris Una favola Che dUra da dieCi anni 31 >> interVista maria grazia ChiUri la nUova matita Che disegna valentino 52 >> eco

no al nUCleare Che fare?

36 >> image book

56 >> bellezza sfUmatUre Calde dei tropiCi 59 >> benessere l’Ultima frontiera del fitness 60 >> di Vino primo appUntamento Con «il vino e…» alla Cantina masi di gargagnago 67 >> week-end e dintorni da malmö a ales stenar vaCanze in svezia

62 >> motori emozioni di gUida a Cielo aperto

73 >> Viaggi Chia, l’Ultimo eden

9


Agenda mese Sul Filo del Circo, emozionante festival torinese

Il Festival Internazionale Sul Filo del Circo, la più importante manifestazione nazionale di Circo Contemporaneo, giunta alla sua decima edizione, si terrà a Grugliasco (To) nel Parco culturale Le serre per tutto luglio e fino al 6 agosto 2011 e vedrà in scena 20 spettacoli e circa 100 artisti provenienti da Argentina, Austria, Brasile, Cile, Italia, Finlandia, Francia, Germania, Inghilterra, Kenya, Olanda, Polonia, Russia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Ucraina, Ungheria e Vietnam. Un festival che rinnova la tradizione proponendo un caleidoscopio di spettacoli poetici, esilaranti e onirici in grado di soddisfare tutti i gusti. Sarà presente anche il geniale clown russo Andrej Jigalov, esponente della nuova scuola russa della comicità e vincitore del Festival del Circo di Monte Carlo; Imperdibile la prima nazionale Angell, Opera circense per angeli e clown, il 29 e 30 luglio, dell’onirico Cirque Bouffon. Grazie alla tecnica sopraffina dei suoi artisti e alle musiche dal vivo appositamente composte restituisce al pubblico un’opera “globale”, in grado di garantire un’esperienza per i sensi.

Slash@Rock a Milano e Roma

Dopo lo storico sold out registrato nel giugno 2010 al Palasharp di Milano torna all’Arena civica di Milano, il prossimo 28 luglio 2011, il mitico Slash. L’ex-membro di Guns N’Roses, osannato dal mondo intero e riconosciuto come il miglior chitarrista rock degli ultimi tempi, sarà on the road nel periodo estivo e passerà anche dall’Italia dove migliaia di fans lo attendono a braccia aperte! E, per la prima volta in assoluto, si esibirà anche a Roma, il prossimo 29 luglio 2011, per la rassegna estiva Rock in Roma 2011. La scaletta di Slash includerà sia i brani del suo album solista (che ha venduto milioni di copie) sia i pezzi più famosi di Guns N’Roses come ad esempio Sweet Child O’ Mine, Paradise City e Nightrain. Un appuntamento davvero immancabile per gli amanti del rock e della buona musica.

10

Latinoamericando 2011, passione latina a Milano

Spettacoli, concerti, incontri, gastronomia, stage e molto altro, tra i nomi più celebri della danza e gli artisti più famosi delle arti latine; il tutto in uno scenario che richiama una foresta tropicale di 30 mila metri quadrati. Tutto questo è il festival Latinoamericando 2011 che promette di stregare tutti i suoi visitatori, per tutta l’estate fino al 15 agosto. È uno degli eventi più attesi e apprezzati per gli estimatori del mondo latino e di tutte le sue entusiasmanti sfumature artistiche e culturali. Durante lo svolgimento dell’Expo, saranno celebrate le Feste Nazionali di alcuni dei Paesi dell’America Latina, in occasione delle quali verranno organizzati eventi ad hoc per condividere il clima di gioia che coinvolgerà le rispettive comunità. Il 26 luglio si festeggerà Cuba, il 28 il Perù, il 6 agosto la Bolivia, il 10 agosto l’Equador. Il programma completo del festival su www.latinoamericando.it.

Roma Vintage, l’evento dell’estate capitolina

Per tutto luglio fino al 15 agosto 2011, al parco San Sebastiano di Roma torna l’appuntamento con Roma Vintage 2011, l’evento dell’estate romana. Un tuffo nel passato con concerti, mercatini, live, djset, interamente dedicati ai passati decenni. Il Roma Vintage si sviluppa all’interno del Parco di San Sebastiano, situato tra le Terme di Caracalla e l’Appia Antica, con un’estensione di circa 6 ettari. All’interno di quest’area, ad accesso libero, sono dislocate le diverse strutture e servizi a disposizione degli ospiti del villaggio: i punti di ristoro, le aree dedicate ai concerti live ed alle serate dance, l’area sport, l’area bambini, l’area espositiva e quella dedicata alle rassegne cinematografiche. Il sabato sera sarà Screamadelica e rock con i djs di radio città futura e del circolo degli artisti. Novità di quest’anno saranno le domeniche all’insegna dei mercatini. All’interno del vintage village si ritroveranno il vintage market, il mercatino giapponese e l’happy sunday market. m

>www.sulfilodelcirco.com< >www.latinoamericando.it< >www.romavintage.it<


GREEN

OrOlOgi irriverenti e cOinvOlgenti. cOme lO è Ogni apparente nOn-sense. ma rispettOsi: della tua pelle e della natura. nè silicOne, nè plastica, ma una speciale gOmma antibatterica e anallergica, ultraresistente ed ecOcOmpatibile. circOndati di cOlOre, esprimi il tuO fashiOn mOOd. nOn servOnO parOle quandO indOssi ismy.

made in italy

www.ismystyle.cOm

MY HEAD.


Agenda mese Venezia: Festa del Redentore

Torna anche quest’anno sabato 16 e domenica 17 luglio la festa tradizionale che illumina il bacino di San Marco a Venezia. La Festa del Redentore è tra le festività più sinceramente sentite dai veneziani, in cui convivono l’aspetto religioso e quello spettacolare, grazie al fantasmagorico spettacolo pirotecnico che, la notte del sabato, attrae migliaia di visitatori: sull’inimitabile palcoscenico del Bacino di San Marco giochi di luce e di riflessi tracciano un caleidoscopio di colori che si staglia dietro le guglie, le cupole e i campanili della città. La tradizione vuole che al tramonto le imbarcazioni, perfettamente addobbate con frasche e palloncini colorati e ben illuminate, comincino ad affluire nel Bacino di San Marco e nel Canale della Giudecca. In barca si consuma un’abbondante cena a base di piatti della tradizione veneziana in attesa dello spettacolo pirotecnico, che inizia alle ore 23.30 e dura fino a mezzanotte inoltrata. Il giorno dopo, domenica, a partire dalle 16.00 si assiste alle regate, vere e proprie gare su pupparini e gondole a due remi.

Jamiroquai in concerto

Più di 20 singoli in classifica, 25 milioni di album venduti e 18 anni di carriera: sono i Jamiroquai che il 21 luglio saranno a Piazzola sul Brenta per HYDROGEN Live Love Festival e il 22 luglio saranno i protagonisti del Rock in Roma 2011. Poi il 24 saranno a Lucca al Summer Festival. Oggi i Jamiroquai, il gruppo “acid jazz revolution” dei primi anni novanta, è diventato una delle migliori live band al mondo con uno dei leader più carismatici che l’Inghilterra abbia mai prodotto. Ad aprire il concerto padovano sarà Jury, volto nuovo della musica italiana. A due anni dalla partecipazione ad X-Factor è uscito il secondo singolo “Acrobati”. Il giovane interprete, dopo la partecipazione al reality, si è messo a studiare duramente, esibendosi in diversi live per non farsi trovare impreparato davanti alla sua avventura discografica. Nel 2010, Jury è volato a Minneapolis dove con la produzione artistica di Tommy Barbarella, ha registrato le dieci tracce che compongono l’album in preparazione, che porta per titolo 2 lune nel cielo. Il ritorno sul palco per un

12

>www.duranduran.com<

evento come il concerto di Jamiroquai è dunque un momento importante per la carriera di questo talentuoso artista.

Montagna di Marca tra Treviso e provincia

Anche per quest’anno la Provincia di Treviso presenta il cartellone unico Montagna di Marca che, per l’edizione 2011, propone diversi appuntamenti d’interesse: feste alpestri, degustazioni dei prodotti tipici di malga, incontri culturali, nonché escursioni guidate alla scoperta di luoghi ancora poco conosciuti, che offrono panorami incantevoli a nord sulle splendide Dolomiti, a sud sulla collina e sulla pianura che, nelle giornate più nitide, giungono fino alla laguna di Venezia. Una delle mete più battute dagli amanti dello sport è il massiccio del Monte Grappa che è un punto di riferimento a livello europeo per gli appassionati del deltaplano e del parapendio. Vi segnaliamo l’appuntamento di domenica 7 agosto, a Borso del Grappa in località Campo Croce per la rassegna dei formaggi del Grappa e il concorso dei formaggi Morlacco e Bastardo.

Un Po di Stelle, la poesia sul Delta rodigino

Il Delta del Po torna protagonista con la manifestazione Un Po di Stelle, articolata in sei serate che si dipaneranno in tre itinerari di navigazione diversi che intendono raccontare il territorio del Delta. Su una motonave si percorreranno i vari rami del Po raggiungendo parti del territorio poco conosciute ma molto suggestive. La musica accompagnerà reading letterari particolari. Venerdì 15 e 29 luglio: L’araba fenice e il fuoco del tramonto sul fiume, partenza h. 20.30 - imbarco pontili di Taglio di Po e Porto Viro. Navigazione del Po di Venezia, letture e musica jazz con il gruppo Marco Putinato e Classical quartet. Sbarco all’Isola del Balotìn (Corbola). Mercoledì 10 e venerdì 12 agosto: Luce di stelle cadenti alla foce del Po, partenza 20.30 - imbarco dal pontile di Ca’ Tiepolo-Porto Tolle. Navigazione Po di Venezia, Po di Pila, Busa di Scirocco, letture e musica fusion classica-jazz con il gruppo Classiche contaminazioni. Sosta alla spiaggia della Busa di Scirocco m


w w w . s e a t - i t a l i a . i t

w w w . s e a t - i t a l i a . i t

w w w . s e a t - i t a l i a . i t

TUTT’UNO CON LA TUA SEAT CHECK ESTATE GRATUITO

TUTT’UNO CON LA TUA SEAT

SEAT Service® pensa alla tua sicurezza anche nei momenti più caldi dell’anno: per una vacanza tranquilla ti offre il check estate gratuito per la tua SEAT! (fino a 17 controlli completamente gratuiti). Inoltre se saranno presenti interventi che superano la spesa di 29,00 Euro, SEAT Service® ti regalerà un voucher Weekend Pass* per trascorrere, immerso in un piacevole contesto, un momento di relax e benessere.

CHECK ESTATE GRATUITO

TUTT’UNO CON LA TUA SEAT SEAT Service pensa alla tua sicurezza anche nei momenti più caldi dell’anno: per una vacanza tranquilla ti offre ®

il check estateESTATE gratuito per la tua SEAT! (fino a 17 controlli completamente gratuiti). Inoltre se saranno presenti CHECK GRATUITO L’offerta scade il 30/07/2011.

* offerta valida fino ad esaurimento scorte. Operazione a premi, regolamento disponibile su www.seat-italia.it

interventi che superano la spesa di 29,00 Euro, SEAT Service® ti regalerà un voucher Weekend Pass* per trascorrere, una vacanza SEAT tranquilla Service ti® offre pensa alla contesto, tua sicurezza anche neidimomenti più caldi dell’anno: per una vacanza tranquilla ti offre immerso in un piacevole un momento relax e benessere. SEAT raccomanda Info SEAT: ). Inoltre se ilsaranno check estate presenti gratuito per la tua SEAT! (fino a 17 controlli completamente gratuiti). Inoltre se saranno presenti il 30/07/2011. * offerta valida fino ad esaurimento scorte. Operazione a premi, regolamento disponibile su www.seat-italia.it interventi superano la spesa di 29,00 Euro, SEAT Service® ti regalerà er WeekendL’offerta Pass*scade perche trascorrere, un voucher Weekend Pass* per trascorrere, immerso in un piacevole contesto, un momento di relax e benessere.

Info SEAT:scade L’offerta 30/07/2011. remi, regolamento disponibile suilwww.seat-italia.it

Info SEAT:

SEAT raccomanda

SEAT SERVICE®. ENJOY THE ROAD.

* offerta valida fino ad esaurimento scorte. Operazione a premi, regolamento disponibile su www.seat-italia.it

SEAT raccomanda

MARCHIO DEL GRUPPO VOLKSWAGEN

Scantamburlo Automobili S.r.l. Via Venezia, 165 - 30037 SCORZÈ (VE) Tel. +39 041 446029 Fax +39 041 5840255 - info@scantamburlo.it


SPAZI AD ALTA VISIBILITÀ PER ESALTARE IL TUO MARCHIO Dal 1999, Max Stand è il partner ideale nella progettazione e creazione di allestimenti fieristici studiati in base alle singole esigenze di ogni azienda. Affiancando il cliente sin dalla fase di analisi degli obiettivi e del target, realizziamo stand “chiavi in mano” completi di grafica personalizzata. Vetrine importanti, capaci di attrarre l’attenzione, studiate per mettere in evidenza i prodotti e regalare ad ogni marchio visibilità e prestigio. Strutturati per operare in tutta Europa, offriamo un supporto professionale costante, assicurando in ogni fase cura, attenzione e puntualità.

VIA EMILIA ROMAGNA 31/33, 35020 SAONARA, PADOVA T 049 8792120 F 049 8797547 M info@maxstand.it


Visto per voi

Due mostre parallele sull’opera di due grandi protagonisti dell’arte contemporanea. Questa la proposta della Fondazione Vedova che si fa tramite e centro di produzioni originali l sale e il suo processo alche alchemico, quasi magico, è, insieme al colore, il protagonista della mostra Salt of the Earth, di Anselm Kiefer, curata da Germano Celant e organizzata dalla Fondazione Vedova proprio negli spazi del Magazzino del Sale, lungo il Canale delle Navi, grande via liquida tra le pietre delle Zattere e quelle della Giudecca, dove per alcuni anni ha lavorato Emilio Vedova. Ora, dopo il restauro magistralmente progettato da Renzo Piano, il Magazzino, primo di nove Saloni cinquecenteschi, è lo spazio che ha ispirato Kiefer che, proprio a partire da queste mura, ha ideato e creato appositamente per il Magazzino del Sale un inedito complesso di opere che testimoniano, ancora un volta, l’inesauribile desiderio artistico di sondare i valori essenziali dello spirito e dell’umano cammino su questa terra. Azzurri fiammeggianti si stagliano nitidi sui fondi grigi e freddi delle lastre, aranciati piccanti bucano la superficie introducendo lo sguardo verso orizzonti lontani e vele spiegate conducono l’uomo in itinerari improbabili ma davvero originali e di grande fascino. Contemporaneamente a questa, la Fondazione propone anche un’altra mostra …in continuum di Emilio Vedova, nell’altro suo Studio poco distante, nel quale 1° giugno - 30 novembre · 10.30-18.00 - chiuso il martedì >www.fondazionevedova.org<

15


il Maestro veneziano ha lavorato per moltissimi anni, e recentemente pure recuperato come spazio museale. Le opere di … in continuum, come ha detto acutamente Germano Celant, formano un muro di partiture attraverso un’accumulazione di stratificazioni infinite. Le grandi tele, create da Vedova alla fine degli anni ’80 sono imponenti, sembrano venire dall’infinito per inoltrarsi verso l’infinito: non c’è inizio non c’è fine, c’è l’eterno spazio di Vedova nel quale il Maestro ha sempre drammaticamente consegnato la sua presenza: centonove tele magistralmente commentate e rappresentate nel bel catalogo Skira. Emilio Vedova nella sua vita ha fatto sempre, ha pensato sempre ad un’unica cosa: la sua pittura. Con un “ma”. Non è l’estetica che lo interessa, “ma” è l’espressione

Anselm Kiefer

Salt of the Earth

Fondazione Emilio e Annabianca Vedova Venezia · Magazzino del Sale, Zattere 266

della consapevolezza, per cosi dire politica, delle enormi contraddizioni, disuguaglianze ed ingiustizie della condizione umana e, dunque, del mondo: in una parola lo scontro di situazioni, come recita il titolo di un suo ciclo. Questo scontro forse potrebbe essere la sigla dell’intera sua opera caratterizzata dai riflessi di Venezia, delle sue Zattere, dell’acqua, dei segni forti del Tintoretto e del Guardi, ma sempre come punti di partenza del suo ideale inesausto

Emilio Vedova

....in continuum

Fondazione Emilio e Annabianca Vedova Venezia · Studio Vedova, Zattere 50

viaggio nell’universo. In questa dialettica sta forse la chiave interpretativa più significativa dell’opera di Vedova che con le radici forti della tradizione artistica culturale veneziana ha affrontato, espresso e registrato i contrasti delle situazioni esistenziali. Le due mostre attigue si propongono di rappresentare un dialogo tra due protagonisti del panorama artistico contemporaneo, non un confronto per cogliere uguaglianze o differenze ma un dialogo immaginario intessuto dalle loro opere pittoriche e istallazioni. La Fondazione Vedova si pone così come tramite e centro di produzioni originali e trasmissione di un messaggio culturale che travalica i confini di Venezia che pur rimane tratto fondamentale dell’ispirazione artistica. Le due mostre saranno visitabili sino m al 30 novembre 2011.

16


Il crucilibro

Visioni bipolari Vite parallele di insetti e uomini, di donne coraggiose e appassionate o ossessionate da sensi di colpa che opprimono e inchiodano l’esistenza

EroE Eroina altEr Ego location co-Protagonisti

intrigo

FinalE

cosa dirE

dEl libro

lEggErE…

18

EStEr ArMAnino

SilviA BErgEro

JoJo MoyES

KArin AlvtEgEn

Bianca, un’entomologa

Cinque amiche cinquantenni

Ellie, una giornalista inglese trentenne

Monika, un ambizioso medico sulla quarantina

Il mondo-insetto

L’età che avanza e che preoccupa le coetanee

Jennifer, una donna che ha perduto la memoria

Maj-Britt, una donna bulimica in esilio volontario dal mondo

Una teca di cristallo

La Milano chic delle feste private, della moda e dell’arte

La Londra dei giorni nostri e quella degli anni sessanta

I lati oscuri delle due protagoniste

I membri della famiglia di Bianca

Giovani amanti, figli ingrati e genitori anziani

John, l’amante di Ellie e Boot l’amante di Jennifer

Il senso di colpa che divora le due donne

Una ragazza osserva sua madre struggersi per la sua famiglia come un’ape operaia, il padre sedotto da colleghe-mantidi e il proprio mondo famigliare andare a pezzi

Le galline, cinque amiche che hanno passato i cinquanta, vivono spensierate e ironiche tra feste e aste e sfilate fino al giorno in cui qualcosa inclina il loro rapporto

Ellie trova in archivio una lettera d’amore degli anni sessanta e inizia a scavare nella storia di Jennifer e del suo amante mentre anche lei vive una storia complicata

Monika non si da pace per non essere riuscita a salvare il fratello, Maj-Britt è costretta alla semiimmobilità perché obesa si insinua nella vita di Monika

Occorre scegliere: stare a guardare o crescere e cambiare? Bianca impara cosa sia la fine: delle bugie, dell’amore, dell’infanzia, della vita.

Vengono a galla segreti sconcertanti e le Galline saranno costrette e fermarsi e a scendere a patti con la realtà

Le due storie d’amore si intrecciano e si raccontano in un susseguirsi di flashback molto avvincenti

Un finale a colpi di flashback attraverso il quale si assiste all’alternarsi delle due storie che costringono le protagoniste ad affrontare l’ossessione

Un romanzo di formazione atipico che trasforma gli stati d’animo in immagini di grande potenza

Una storia brillante, intensa, irresistibile, e svela ciò che le donne si confidano in privato ma che nessuno aveva mai scritto

Una storia intensa, piena di colpi di scena, di emozioni che fanno commuovere ripetutamente

Un thriller psicologico che non lascia tregua

Ester Armanino Storia naturale di una famiglia Einaudi, pp. 200 € 15.00

Silvia Bergero Galline Rizzoli, pp. 252 € 17,90

Jojo Moyes L’ultima lettera d’amore Ed Elliot, pp. 484 € 18.50

Karin Alvtegen Vergogna Nottetempo, pp. 334 € 15.00

>www.einaudi.it< >rizzoli.rcslibri.corriere.it< >www.elliotedizioni.com< >home.edizioninottetempo.it<


20

Marketing e comunicazione

di Claudio Capovilla · Direttore di strategia di Gruppo icat

È iniziata l’era Dei La nuova frontiera della compravendita è l’m-commerce, ovvero lo shopping tramite telefonino. Un’opportunità che, se colta tempestivamente, può portare alle aziende un grande vantaggio competitivo. l mondo “mobile” continua la sua evoluzione rivo rivoluzionando sempre più le modalità di interazione azienda-consumatore e i processi di acquisto. IPhone, Blackberry, tablets ormai sono diventati a tutti gli effetti un nuovo strumento di vendita che oggi va ad affiancarsi agli esercizi commerciali più tradizionali generando nuove interessanti opportunità per i brand. Dopo l’e-commerce nasce quindi l’m-commerce, ovvero il sistema di compravendita legato all’uso del cellulare. Con un tasso di crescita delle nuove tecnologie che aumenta a vista d’occhio (un italiano su tre ha un telefono smartphone), le possibilità di utilizzo ad esse as-

sociate, tra cui lo shopping, si ampliano e le aziende, agendo tempestivamente, possono sfruttare questa nuovo canale per ampliare la propria clientela. I vantaggi per il consumatore? Il risparmio di tempo e denaro. E per chi vende? Il cellulare, essendo l’unico strumento sempre disponibile e a portata di mano, dovunque, è in grado di dare nuovi impulsi agli acquisti. I clienti, consolidati o potenziali, potranno accedere ai cataloghi, visionare i prodotti, vedere le offerte da qualsiasi luogo, superando così i limiti che presenta l’utilizzo del pc. Le aziende, grazie all’impiego di canali multimediali, avranno inol-


tre minori costi di marketing, potranno creare imprese “virtuali” che non necessitano di punti vendita fisici e beneficiare di una presenza globale senza dover fare investimenti esagerati. Inoltre, l’immediatezza dei feedback permetterà all’impresa di adattare la sua offerta alla domanda reale con tempestività. una piccola-grande rivoluzione nel commercio, insomma - adatta ai grandi player, ma anche alle realtà medio-piccole - che consente agli utenti di avere un negozio da “tenere in tasca”, con l’affidabilità e la sicurezza di un esercizio tradizionale. Per prendere al volo il trend, gli e-commerce store devono prontamente prevedere una versione specifica per l’ottimizzazione su dispositivo mobile (se il sito è pesante il collegamento potrebbe risultare lento), in modo da adattarne la visualizzazione e rendere semplici gli acquisti (il carrello virtuale va riempito in pochi passaggi). Il pagamento, inoltre, deve avvenire in maniera veloce e dovrebbe evitare il reinserimento dei dati negli acquisti successivi. Anticipare i competitor in questa operazione darà modo di guadagnare un notevole vantaggio sul mercato. Per capire la portata del fenomeno basta dare uno sguardo alle stime IDC, che parlano di oltre 377 milioni di dispositivi mobili venduti entro quest’anno e di 462 milioni nel prossimo contro, rispettivamente, i 365 milioni e 448 milioni dei pc tradizionali. Il sorpasso è quindi in atto e il trend è destinato a crescere. ulteriore conferma arriva da uno studio di accenture da cui emerge che, nonostante la preoccupazione riguardante privacy e furti di identità, il 45% degli utenti che maggiormente utilizzano dispositivi mobili è

“LE stImE IDC ParLano DI oLtrE 377 mILIonI DI DIsPosItIvI moBILI vEnDutI Entro quEst’anno E DI 462 mILIonI nEL ProssImo Contro, rIsPEttIvamEntE, I 365 mILIonI E 448 mILIonI DEI PC traDIzIonaLI. IL sorPasso è quInDI In atto E IL trEnD è DEstInato a CrEsCErE.”

favorevole ad effettuare pagamenti tramite telefono cellulare. Nel 2010 il mobile commerce ha raggiunto i 12 milioni di euro di transato grazie all’apporto di oltre 20 dei primi 100 operatori di e-commerce che hanno attivato il canale mobile. La sua crescita è determinata essenzialmente da due fattori: l’aumento dei mobile surfer (in Italia secondo Comscore alla fine del 2010 erano 12 milioni), grazie alla migliore usabilità dei cellulari di nuova generazione, alle tariffe flat e all’incremento dell’offerta di mobile site e applicazioni. adatto soprattutto per l’acquisto di prodotti con un grado di complessità non elevato - con poche variabili che l’utente deve selezionare per la scelta del prodotto - o per acquisti ripetitivi, l’m-commerce al momento ha dato i maggiori frutti nel settore alberghiero e dei trasporti, alimentare, moda e spettacoli. visto che i dispositivi mobili di prossima generazione presenteranno un aumento delle prestazioni (risparmio energetico, miniaturizzazione, durata delle batterie) andandosi a parificare sempre più ai computer, è bene iniziare a strutturare la propria offerta di vendita in quest’ottica per non rischiare di farsi cogliere impreparati nel momento del m boom. Claudio Capovilla

è Direttore di Strategia di Gruppo icat, agenzia di comunicazione e marketing padovana attiva in tutto il territorio nazionale. Ricopre la carica di Consigliere all’interno del direttivo di UNICOM (Unione Nazionale Imprese di Comunicazione).

21


Music Look

Ogni stagione ha proprie note musicali che la contraddistinguono. L’estate parla con i suoni delle chitarre, delle percussioni e delle voci latine. Music Look, la rubrica curata da Stereocittà, celebra la stagione più calda con una playlist* dal profumo marino. Soulful e latin house che accompagna il crepuscolo sulle spiagge mediterranee. Un musicocktail pestato, da gustare fresco. di Massimo Labraca track

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

artista

brano

Jerk House Connection ft Akram Sedkaoui Chocolate Groove Feat. Susy Mirada Joey Negro Presents Doug Willis Gero Bah Samba & Quentin Harris feat Alica Russell Panevino Feat. Xavior N’Dinga Gaba feat Sahffi Negrocan Sunlightsquare Carl Hanaghan feat. Kaysee U-Ness & Jedset Ft Robina Cesar Ax Rob Hayes Feat. Nicole Mitchell Ian Pooley & Magik J Jazzloungerz feat Johanna Olarte

Each & Every Day (Latin Spirit) Mojito (Original Mix) Music Speaks Louder Than Words (Doug Jazz Mix) Cafe Latino (URH Remix) Tired little one (Original Mix) If You Love Me (Classic Vocal Mix) Summer breeze (Raw Artistic Soul Remix) Aquela Esquina (Grant Nelson Club Mix) O Mi Shango (Mustafa Brazil To Africa Remix) Summertime (Richard Earnshaw Remix) A Tu Lado (Original Mix) Caravan (Cesar’s Extended Remix) Never Letting Go (Carlos Vargas Summer Breeze Mix) Piha (Original Mix) Amor (Johnny Montana Craig Stewart remix)

* I branI della playlIst sono contenutI nel programma Paradise City, realIzzato da Massimo Labraca. In onda su Stereocittà

22

>massimolabraca@stereocitta.it<


Villa Momi’s

rist orant e·piz zeria

Villa Momi’s è il luogo ideale per matrimoni, cresime ed ogni altro tipo di ricorrenza. Per gli sposi e i loro invitati è riservata un’ospitalità particolare, con aree e intrattenimenti privati.

BE AU T IFUL DAY Villa Momi’s permette anche cene e pranzi di lavoro, con la massima tranquillità e distensione per i propri colloqui d’affari. Alla sera i locali sono destinati anche a chi desidera un po’ di intimità, con un’armonia

che

solo il lume di candela riesce a creare

Due sale separate in due piani. Giardino estivo. Oltre 300 posti a sedere. Locale rustico in chiave moderna unico nel suo genere, immerso nel verde.

Cavarzere (VE) Loc.Santa Maria 3B Tel. 0426 53538 chiuso il lunedì siamo presenti su

www.villamomis.it


24

Spettacolo

Notre Dame de P una favola che dura da dieci anni

di Germana Urbani

ieci anni di successi, oltre 250.000 spet spettatori che si sono emozionati, commossi ed entusiasmati in questa splendida cornice di Notre Dame de Paris, l’opera che ancora oggi regala al pubblico uno spettacolo senza precedenti. Per festeggiare il suo decimo compleanno, Notre Dame de Paris non poteva mancare

>www.notredamedeparis.it<

l’appuntamento con uno dei luoghi più suggestivi d’Italia con cui ha da sempre un rapporto speciale: l’Arena di Verona, teatro di successi strepitosi e ricordi indelebili. Il palco dell’Arena di Verona ospiterà lo spettacolo il 9 e 10 settembre, date in cui si concluderà la tournè estiva in un’atmosfera unica e sempre nuova, come fosse la prima volta. Gli attori protagonisti sono quasi tutti giovanissimi e, naturalmente pieni di entusiasmo.


e Paris Lo spettacoLo raccontato dai suoi protagonisti, giovani attori che con professionaLità ed entusiasmo saLgono suL paLco e ogni sera regaLano grandi emozioni

Oscar Nini, tu vesti i panni di Febo, il bel capitano di cui si innamora Esmeralda. Che cosa si prova a stare su questo palco? Sicuramente un’emozione grandissima perché questo è lo spettacolo più rappresentato e più importante, probabilmente, in questo momento in Italia. È prestigiosissimo, dunque l’emozione è tanta dalla prima scena fino all’ultima. Però non c’è emozione più grande di quando si saluta il pubblico e si sente il calore che ti avvolge alla fine dello spettacolo.

Quest’esperienza arriva a che punto della tua carriera? Questa è un’esperienza importantissima che arriva dopo la mia partecipazione, in Francia, alla commedia musicale di Pierre Cardine Casanova, amori e inganni a Venezia. Io poi vengo da una realtà di musica live quindi questo è tutto un altro mondo.

25


Che cosa c’è in questo musical che lo rende magico e sempre attuale? Questo lo dico sempre e credo sia la chiave di lettura più importante per il pubblico che viene a vederci. È vero che è una storia ambientata nel 1400 però lancia un messaggio molto contemporaneo dal punto di vista sociale, perché parla di una società multietnica a luci ed ombre, divisa tra chi rifiuta il diverso e chi lo accetta.

26

Serena Rizzetto, tu interpreti Fiordaliso, e sei trevigiana! Come ti trovi in questo ruolo? Sono nata a Vittorio Veneto, sì, in provincia di Treviso. Abito, a Sacile in provincia di Pordenone. Mi trovo benissimo nei panni di Fiordaliso, è il ruolo che ho sempre sognato di interpretare, e direi che si avvicina molto anche al mio carattere, al mio essere un po’ principessa, un po’ cattivella anche. Quindi è un onore rappresentare Fiordaliso in questo decennale del Notre Dame de Paris.

È un’opera intramontabile per i temi che affronta e che colpiscono grandi e piccini, vero? Assolutamente sì, è un’opera che rimane viva negli anni, un’opera per tutti. Sa emozionare sia i bambini che gli adulti e poi c’è una storia d’amore molto particolare, un intreccio di amore e passione…


E tu preferisci l’amore o la passione? Assolutamente l’amore! Emanuele Bernardeschi, Clopin, com’è l’atmosfera su questo grande palco? È tutto un mix di emozioni meravigliose, perché lo spettacolo in sé è sensazionale: un insieme equilibrato di musiche, luci e coreografie. Inoltre noi attori siamo quasi tutti nuovi e comunque giovani e quindi c’è tanta voglia di far bene, tanta voglia di dare e l’energia sprigionata è spaventosa.

Il tuo è il ruolo dello straniero, un personaggio verso il quale nell’attualità odierna è forte la diffidenza. Un bel tema che l’opera sviluppa bene. Tu ci hai pensato? Diciamo che vivo 24 ore su 24 la condizione dello straniero, nella vita io sono un po’ Clopin, quindi non faccio fatica ad interpretarlo, anzi sono orgoglioso di vestire i suoi panni. Io ce l’ho stampato nel Dna il bisogno di andare contro le intolleranze e le mancanze di rispetto nei confronti dei più deboli che hanno sempre subito le prepotenze dei forti. Odio tutti i comportamenti che nascono dall’intolleranza verso il diverso.

27

Federica Callori, Esmeralda. Anche la zingara, è vista con negatività dalla società, eppure nell’opera lei fa innamorare più di una persona. Sì Esmeralda fa innamorare Frollo, Febo e Quasimodo e ci riesce, senza volerlo, perché emana una voglia di vivere immensa che esprime ballando, cantando e soprattutto amando; amando non solo il bellissimo capitano Febo, ma amando la sua stessa vita.


Amare Quasimodo però è faticoso, oggi si guarda più alla bellezza esteriore che a quella interiore, forse bisognerebbe avere il cuore maggiormente aperto. Io personalmente considero sempre l’aspetto interiore di una persona, l’esteriorità viene dopo. Giacomo Salvietti è Febo. Sei alla tua prima esperienza su un grande palcoscenico? Diciamo che è la prima in cui ho un ruolo importante ma avevo già partecipato al Giulietta e Romeo di Cocciante e poi avevo partecipato ad Xfactor con Simona Ventura. Oggi sono qui ed è il coronamento di un percorso molto particolare e arduo.

28

ph Marco Peruzzo (Zed)

Che cosa comunica il tuo personaggio alle persone che assistono allo spettacolo? Purtroppo è un personaggio che è molto distante da quello che sono io nella vita reale, ha un’indole un po’ malefica. Nell’opera c’è un Frollo che cade in quest’amore verso Esmeralda come in un abisso e si perde nella follia, tanto che arriva ad uccidere, ma è quasi giustificato. Febo, invece, all’interno dell’opera è un menefreghista, un arrivista. Lui non si innamora davvero, si prende gioco di Esmeralda così come di Fiordaliso, è lui il vero cattivo dell’opera, pur essendo un bellissimo personaggio.

Qual è il vostro sogno nel cassetto? In questo momento stiamo già vivendo una favola, quindi speriamo di dare il massimo sino alla fine del tour. Sicuramente per tutti noi il desiderio è quello di vivere e lavorare nella musica e poter continuare a comunicare emozioni a tutte le platee del mondo” Il prossimo grande appuntamento è per il 9 e 10 settembre all’Arena di Verona. Qual è l’invito che fareste al vostro pubblico? Venite a vederci, questo non è solo uno spettacolo è una botta di energia vitale incredibile! m


tatti: Info e Con 773 .7988 (+39) 334 perla.com o n g a b @ info erla.com p o n g a b . www ino, 10

Via Tor vigo - Ro lina Mare o s o R i d o 45201 Lid


35 45 75 15

Ti ascolteremo, capiremo chi sei e lo racconteremo al mercato con azioni di comunicazione e marketing mirate. CreativitĂ , Ufficio stampa, Eventi, Web sono le nostre quattro divisioni che lavoreranno in sinergia per far parlare il tuo marchio direttamente con il tuo target.

g r u p p o i c a t . c o m


intervista

di Barbara Molinario · intervista raccolta da Stefano Montarone a storia di Valentino nasce nel 1959, quando, un giovane Valentino Garavani aprì una sontuosa casa di moda in via dei Condotti, la strada che ancora oggi raccoglie i più grandi marchi della moda mondiale. Valentino Garavani è un artista, un giovane bohemienne che non si cura del futile denaro, lui pensa solo alla bellezza, ai tessuti, alla moda. L’investimento nell’altissima qualità del tessuto, nella manodopera specializzata, nella sopraffina manifattura portò ad un dissesto finanziario che venne prontamente risanato dall’ingresso in società di Giancarlo Giammetti. Giovane studente di architettura, prese in mano la situazione dedicandosi a tutti gli aspetti finanziari della Maison, lasciando Valentino libero di perdersi completamente alla sua arte.

31


32 Il debutto internazionale del prestigioso marchio avvenne nel ’62 presso il Pitti di Firenze: in meno di un’ora dal termine della sfilata vendette tutta la collezione. Da li in poi fu tutto in discesa, nomi illustri come Farah Diba, Jacqueline Kennedy Onassis, Elizabeth Taylor, Marella Agnelli e la principessa Margaret Windsor divennero grandi sostenitrici della Maison. Clienti assidue che indossavano gli abiti Valentino durante i ricevimenti più importanti del mondo. A distinguere ogni defilé Valentino è l’apparire puntuale del colore rosso. Il “rosso Valentino” è una particolare sfumatura di rosso, molto acceso, tra il porpora e il carminio, lo stilista ama raccontare che fu colto da ispirazione durante una vacanza in Spagna. Il resto è storia. Ed ora? Chi è a capo della Maison con sede a Rampa Mignanelli, affacciata alla scalinata più famosa del mondo: Piazza di Spagna?


Gli attuali direttori creativi del marchio sono Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli. Presenti in azienda da 10 anni come responsabili degli accessori, recentemente hanno preso il posto di Alessandra Facchinetti, ex direttore creativo delle collezioni donna. Di loro si sa ben poco, Pier Paolo Piccioli 41 anni, Maria Grazia Chiuri, 43. Lui riflessivo, lei istintiva, due persone che conducono una vita normale tra famiglia, lavoro, figli. Abbiamo avuto il piacere di incontrarli durante la fashion week di Alta Roma Alta Moda durante la “Vogue Experience II”, un punto d’incontro tra i ragazzi aspiranti nella moda e chi di moda la respira tutti i giorni. Alla presenza della Signora del fashion system nazionale, Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia, si muovono i direttori creativi della maison Valentino, in una cornice che ancora fa sognare milioni di persone quale è Palazzo Mignanelli. Tra foto e autografi Maria Grazia Chiuri, ha risposto a qualche domanda.

33


Una grossa responsabilità! Si, una grossa responsabilità. Ma in questo mondo c’è sempre qualcuno che una mattina si sveglia e lancia un’idea meravigliosa; questo mi dà fiducia nel futuro, mi piace. Lei è anche mamma. Prima mamma, poi stilista. E Lei come vive la tensione della creazione? Per noi, in particolar modo, il ruolo è diverso perché il brand è molto noto. Dobbiamo semplicemente renderlo più contemporaneo con il tempo, Valentino è un brand che ha una grande tradizione, e il nostro compito è rinnovarlo … Nella moda si dice che è stato fatto tutto, qual è il futuro della moda? Anche se è stato fatto tutto, ci sono sempre dei giovani che rompono le regole e che possono rappresentare un elemento di novità. Non credo che il fatto di aver inventato tutto sia un limite per il futuro, anzi.

34

Una personalità umile, fiduciosa e sognatrice quella della Chiuri. Una donna a capo di una delle Maison m più famose mai esistite.


turn o n t

t turn on

ic s u m he

stereocitt a.it

t bea he


36

Image book

model test shoot

VOGLIO FARE IL BOOK! Ogni mestiere richiede le dovute credenziali e i necessari strumenti di lavoro; anche nel campo del modeling non bastano un bell’aspetto, un fisico statuario ed un carattere intraprendente. Ci vuole qualcosa in più: professionalità, affidabilità e capacità d’interpretazione. L’aspirante modella deve necessariamente “farsi” un book. Non è fondamentale il numero delle fotografie ma la loro qualità e varietà, in grado di mostrare la gamma espressiva e il grado di versatilità della modella. È fondamentale rivolgersi ad un’agenzia di modeling accreditata e a un fotografo professionista. Un’agenzia seria è in grado di capire se una ragazza ha le caratteristiche per poter diventare una modella e darle le indicazioni per iniziare il suo percorso professionale. Bisogna assicurarsi di aver a che fare con una vera agenzia, disposta a rappresentare la modella e a inserirla nell’ambiente in maniera adeguata. Il servizio che vi proponiamo questo mese è stato realizzato per il book di Anastasia, modella scoperta dall’agenzia Freelance Fashion (www.freelancefashion.it), sempre alla ricerca di nuovi volti da inserire nel settore moda.


ph. maurizio fantini

37


MODEL: ...a...n...a...s...t...a...s...ia .........K . .

model

test shoot

38


39

photographer: Maurizio stylist: Manuela

Fantini

Mezzetti

hair & make-up artist: Nicoletta

Conteduca

In un backstage sempre in movimento, si opera per dar vita al book fotografico di Anastasia.

Affermati professionisti del settore moda catturano e valorizzano grazia e femminilitĂ creando storie attraverso abiti, trucco ed atmosfere. Trasformatori della bellezza grezza in capacitĂ  espressiva, eleganza e portamento, realizzano il sogno di molte ragazze di entrare a far parte del mondo della moda..


40

SPALLINA, COPRICAPEZZOLO, costruiti con cappelli di Andrea Ricucci. PANTALONI, SCARPE, Elena Leone.


CAPPELLO, COSTUME, A.N.G.E.L.O. Vintage Clothing. SANDALI, Ysl.

41


42


43 CAPPA DI VISONE, Nicola Luccarini. SCARPE, Francesca Biondi. ELEMENTO ROBOTICO IN ACCIAIO, Antonio Urzi.


44

COSTUME, Dolce&Gabbana. SCARPE, Cristiano Burani.


45


46

servizio di Manuela Mezzetti 路 thanks to: Andrea Ricucci, Elena Leone,

A.


ne,

47

ABITO, A.N.G.E.L.O. Vintage Clothing

A.N.G.E.L.O. Vintage Clothing, Ysl, Nicola Luccarini, Francesca Biondi, Antonio Urzi, Cristiano Burani


48

Fashion photographer ssere una modella non è solo sa saper posare davanti ad un obiet obiettivo o essere fotogenica in ogni scatto, è avere consapevolezza dei propri movimenti, è saper esprimere attraverso il proprio corpo il tema del servizio, con classe e femminilità. La modella è un tramite, un veicolo per trasmettere quel messaggio che è la moda. Razionalità ed istinto guidano ogni mio set fotografico. Solitamente prima di un servizio fotografico mi faccio delle idee su come si svilupperà il lavoro, sulle pose che assumerà la modella, sul trucco e lo styling. In verità, quando ci si trova sul set fotografico, i tempi e le modalità cambiano completamente. La costruzione di un mio servizio fotografico avviene quindi partendo da idee e concetti non perfettamente distinti dal seguire completamente l’istinto. Questo perché l’occhio e la mente vedono un soggetto in modo diverso rispetto all’obiettivo. La fotografia nasce quindi “sul momento”.

Non mi considero un fotografo di moda, sono una persona che ama la fotografia. L’artisticità e la bellezza nascono prima dello scatto, risiedono nell’idea. di Marta Beltrame

Maurizio Fantini

Cerco sempre di instaurare un dialogo, in modo da capire le esigenze e le attitudini della cliente. La giornata di shooting si sviluppa essenzialmente tra la preparazione della ragazza da parte della stylist e della make-up artist e poi l’effettivo momento degli scatti. Riferendosi ai book fotografici, solitamente ci si trova a fotografare ragazze molto giovani ed inesperte. Per questo motivo è difficile che siano capaci di interpretare un ruolo o che si sentano anche solo a proprio agio davanti all’obiettivo. In questi casi preferisco sempre orientare e consigliare la modella durante gli scatti e, prima della giornata di shooting, incontrarla per decidere, insieme alla stylist, il concept più adatto a lei. L’intesa che nasce all’interno dell’equipe è di essenziale importanza. La location non funge solo da contesto, ma anche da contenuto. È sempre importante ricordare che la fotografia è passione, sentimento e creazione: se riesci a trasformare una tua passione (che sia la fotografia o fare la modella) in un lavoro, hai anche realizm zato un tuo sogno.

>www.mauriziofantini.it<


Model agency

La bellezza è insita in ogni persona, come rivelarla è un’arte che si impara… agenzia Freelance Fashion rappresenta nel settore della moda quello che è il punto d’incon d’incontro tra le richieste dei clienti e il sogno di molte ragazze: trasformarsi in modelle. Affidabilità e professionalità sono caratteristiche importantissime per questa agenzia, a cui ragazzi e ragazze si affidano per farsi conoscere e a cui le aziende si rivolgono per casting, creazione di servizi pubblicitari ed eventi. L’agenzia non si propone solo come “talent scout”, ma si pone anche l’obiettivo di formare le modelle ed indirizzarle nel settore. Corretta postura e portamento, saper posare davanti la macchina fotografica, relazionarsi in un backstage e con i clienti: ecco i requisiti che una modella deve avere! L’agenzia Freelance Fashion consiglia e supervisiona la creazione dei book e composit, futuro biglietto da visita delle modelle. È importante un carattere forte e carismatico, essere consapevole della propria bellezza ma anche mantenere la giusta umiltà, sapersi presentare nel modo giusto ed essere professionale. Sono qualità che non sempre si hanno, ma che si possono apprendere sia con l’esperienza, sia con l’aiuto delle agenzie. La Freelance investe sui propri modelli creando una rosa di professionisti selezionati e capaci in grado di rispondere alle esigenze m del settore. di Marta Beltrame Freelance Fashion model management via E. Duse, 15/8a · Bologna · tel. 051 6279999>www.freelancefashion.it< >mail@freelancefashion.it<

49


La Saccisica nasce nel 20 0 0 con l’intenzione di proporre principalmente menù a base di pesce data la vicinanza con Chioggia e la tradizione locale di gustare fuori casa i prodotti tipici della Laguna veneta distante appena una decina di chilometri. Cerchiamo ogni giorno di ricreare in tavola il clima mattutino che si respira al mercato ittico, dando la precedenza ai prodotti stagionali e offrirli così ogni giorno, oltre che nelle varie tipologie di cottura, anche marinati e crudi. Per chi preferisce la carne, offriamo un’ampia scelta di stuzzichini, antipasti, fiorentine e carne alla griglia. La nostra ben fornita Carta dei Vini offre la possibilità di degustare anche a bicchiere per il giusto accostamento ai piatti.

Specialità marinare e tagli di carne scelta alla griglia RISTORANTE ENOTECA - Via Adige, 18 - 35028 Piove di Sacco (PD) - Tel. 049 9704010 ristorante@lasaccisica.it - www.lasaccisica.it


Natura che funziona

i miracoli di Alta Definizione Cell Plus

ilioni di italiani hanno scelto agosto e settembre per le loro vacanza, soprattutto al mare e in particolar modo le donne vogliono affrontare la spiaggia o la piscina al massimo della forma, soprattutto dopo aver vinto la cellulite. Finalmente qualcosa di nuovo sembra dar loro qualche speranza: “gli ormoni della felicità”, in particolar modo le Beta-endorfine, aminoacidi che il nostro organismo produce spontaneamente quando stiamo bene con noi stessi, prendiamo il sole, mangiamo, ridiamo o mangiamo cioccolato ma anche se facciamo attività fisica, agopuntura,

massaggi. In assenza di queste condizioni siamo più esposti a cellulite, obesità, malumori e pessimismo. Un aiuto viene da Bios Line, l’azienda padovana divenuta ormai un nome di riferimento nel settore degli integratori e dei cosmetici naturali che, grazie a continue ricerche sulla cellulite e gli inestetismi che colpiscono ormai la maggior delle donne, anche le più giovani, le grasse, le magre, quelle che hanno provato tutto, ha immesso sul mercato Alta definizione Cell Plus. Si tratta di una linea di creme che contengono un particolare estratto ricavato dal Crithmum Mariti-

di Giorgio Naccari mum, una pianta che vive sulle coste atlantiche. Questa sostanza ha la capacità di stimolare le Betaendorfine. Con l’aiuto del semplice massaggio agisce come attivatore di snellimento e come moltiplicatore dell’attività degli altri componenti presenti nella crema che entrano più efficacemente in azione. Così in pochi giorni sui glutei e sui fianchi i risultati sono evidenti. Lo provano, numeri alla mano, le ricerche contro placebo condotte in collaborazione con prestigiose istituzioni universitarie. m

>www.biosline.com<

51


52

Eco

EnErgia vErdE dallâ&#x20AC;&#x2122;agricoltura, la sfida grEEn dEl nuovo millEnnio.


di Germana Urbani ultimo referendum ha dato lo stop alla produzione di energia nucleare nucleare, buona parte degli italiani non vogliono le centrali per diverse ragioni: la sicurezza, tema tornato drammaticamente alla ribalta dopo il disastro accaduto in Giappone, ma anche l’idea che sia possibile produrre energia in modo diverso. La pensa così anche Coldiretti che sostiene che dalle campagne italiane, nei prossimi 10 anni, sarà possibile ottenere energia rinnovabile in grado di sostituire l’energia prodotta da tre centrali nucleari che, oltretutto, si otterrebbe coinvolgendo le imprese agricole e senza danneggiare il territorio. Certo è che il nostro paese è appesantito da un bisogno energetico ingente. Importiamo, infatti, il 14% dell’energia necessaria a far vivere le nostre case e a far lavorare le nostre industrie. Il restante fabbisogno nazionale viene coperto per circa il 67% attraverso centrali termoelettriche che bruciano combustibili fossili, come carbone e petrolio, che in gran parte arrivano dall’estero. E solo il 19% viene ottenuto da fonti rinnovabili (idroelettrica, geotermica, eolica e fotovoltaica). Il problema energetico in Italia resta cruciale e per affrontarlo senza il nucleare occorre investire molto di più sulla tecnologia. Alternative già pronte e mature, dal punto di vista tecnologico, ce ne sono. Prima fra tutti l’agricoltura, che può, secondo la Coldiretti, diventare il motore di quella che Jeremy Rifkin ha definito la terza rivoluzione industriale.

53


Secondo uno studio dell’associazione, l’agricoltura potrebbe dare un contributo pari all’8% del bilancio energetico nazionale al 2020. Inoltre, sul piano ambientale, sviluppando le rinnovabili in agricoltura si potrebbero evitare emissioni pari a 26 milioni di tonnellate all’anno di CO2, con un impatto occupazionale al 2020 di poco meno di 100.000 unità. “Lo sviluppo delle rinnovabili dopo l’addio del nucleare - ha detto Sergio Marini, presidente nazionale della Coldiretti - non deve diventare un business per i soliti noti. Le energie rinnovabili di origine agricola, possono dare un contributo al problema energetico del Paese ma dev’essere rispettato il primato della produzione del cibo nella gerarchia delle priorità. Le energie rinnovabili non devono togliere terreno fertile all’agricoltura, favorendo speculazioni e deturpando l’ambiente”. No ai grandi insediamenti di pannelli fotovoltaici sui terreni agricoli, dunque, meglio utilizzare i tetti di case e capannoni. “L’economista Jeremy Rifkin - ha affermato Luca Zaia, già ministro dell’agricoltura oggi presidente del Veneto - dice che dobbiamo puntare alla terza rivoluzione industriale. E l’agricoltura ne potrà essere il motore: saranno le fonti energetiche provenienti dall’agricoltura ad alimentarla: raggi solari, salti d’acqua, produzione agricola che si può portare a biomassa e biogas. Guardando al futuro - ha continuato Zaia - penso ad una democrazia energetica che veda i cittadini produrre autonomamente la propria energia, magari pensando che nelle prossime concessioni edilizie si obblighi all’uso di pannelli solari di ultima generazione al m posto delle tegole”.

54


n ew n ni e p o

g

colazioni aperitivi cocktails serate a tema musica dal vivo

molto più di un bar… via Ca’ Donà 100/c San Martino di Venezze (Rovigo) info: 349 5410766


Bellezza

Sfumature calde dei tropici

Unghie, trUcco e profUmoâ&#x20AC;Ś la pop art nel beaUty, per Unâ&#x20AC;&#x2122;estate di sperimentazioni dai toni energetici e caldo-acidi 56

>www.collistar.it< >www.ysl.com< >www.dolcegabbana.com< > www.lorealparis.it < >www.prestigecosmetics.com< >www.givenchy.com< >www.sephora.it< >www.pupa.it< >www.debbyexperience.com< >www.prestigecosmetics.it<


a bellezza d’agosto va sotto il segno dei tropici, con i colori caldissimi della frutta esotica e le tinte acide dei cocktail. Soprattutto la manicure si sbizzarrisce e i classici rossi lasciano il passo al giallo e al verde, colori veramente estivi che pongono l’accento sulla vitalità e l’energia che questa stagione sprigiona. Non sono certo facili agli abbinamenti ma tant’è! Anche la bellissima Lady Gaga per i Grammy sfoggiava originalissime unghie gialle, così come Katy Perry agli Mtv Awards. È la nuova tendenza dell’estate 2011 e la dice lunga sulla voglia di novità delle donne veramente cool che sanno cogliere al volo i cambiamenti della moda beauty. E di questo proprio si tratta visto che oggi il 70% degli smalti è multicolor e solo il 30% appartiene alla gradazione del rosso e tra questi spopola l’arancione e lo fa con diversi accenti sia per gli smalti che per ombretti e rossetti. Alcuni smalti sono arricchiti da vitamine come lo Smalto Unghie Perfette Mandarino lacca di Collistar che regala un colore caldissimo e rinforza le unghie; sempre aranciata anche la Crème de Bluch Orage Audacieux di Yves Saint Laurent che dona agli zigomi un perfetto Healthy look; dell’Italian Summer Collection fa parte anche la polvere per il viso dai riflessi color corallo di Dolce&Gabbana, The Blush Luminous Cheek Colour Sole; e per le labbra si potrebbe optare per un tocco iridescente di Glam Shine Aqua Pomegranate di L’Oreal Paris. Ma chi volesse davvero stupire scelga il Gloss Pur Effet Givré di Yves Saint Laurent che lascia sulle labbra riflessi di ghiaccio e assomiglia allo sciroppo di menta, così come l’ombretto dalla super durata Shimmering Shadow Dust Sea Breeze di Prestige. Certo che la gamma colore degli ombretti dell’estate è davvero super pop basta dare un’occhiata alla palette in edizione limitata Le Prismissime Yeux Acid Lights di Givenchy, da accompagnare magari al Crayon Jumbo 12h Waterproof Turquoise di Sephora e al Mascara Colore Assoluto Flou Electric Blue di Pupa per ciglia ad effetto ventaglio e tinta intensa. Tornando alle mani c’è davvero da sbizzarrirsi nella scelta degli smalti. Si può scegliere una delle nuance in mini formato 72, 73, 74 di Naj-Oleari, che oltre a colorare, cura le unghie con estratto di alghe marine, ad azione indurente. Il Greenapple vi regalerà un tono verde mela davvero unico. Altro verde e giallo quello dello Smalto Color Play 120 e 106 di Debby o il Wonder Gloss Nail Lacquer Acid Green di Prestige che colora le unghie di un verde acido intenso e pieno. Vivacissimi e di un formato mini da 5 ml con formula a lunga durata Lasting Color 506 e 507 di Pupa, così come il Resist & Shine Titanium 601 e 187 di L’Oréal Paris, arricchito con molecole di titanio. Il colore e l’ispirazione pop contagiano anche il mondo del profumo: originalissima la Pop Collection di Costume National che abbina un profumo ad un com lore… Quale sarà il nostro?

L’energia prende corpo per il benessere e la vitalità. Tradizione ed innovazione si fondono per darti il meglio del massaggio. Regala e regalati

Arzergrande (Pd) · Via Roma, 91 · piano terra ampio parcheggio Prenota un colloquio informativo gratuito al 338 90 90 495 www.center massage.it


Benessere La personal trainer digitale conquista sempre maggiori consensi. Un oggetto di culto per milioni di donne

di Germana Urbani

l’ultima moda in fatto di fitness fai da te e sta contagiando migliaia di persone, tanto che alcune catene di hotel di lusso, tra queste la Westin, hanno dotato i propri alberghi di Wii Fit e Wii Sports per accontentare i clienti che vogliono fare dello sport senza uscire dalla stanza. Basta una pedana interattiva e uno schermo, e il gioco è fatto: il vostro personal trainer è lì per guidarvi e correggervi durante gli esercizi che deciderete di fare. Si tratta, in realtà, di un gioco virtuale che ha l’obiettivo di allenare il fisico e rilassare la mente. Sullo schermo appare un personaggio che segue i nostri movimenti ripetendoli nel medesimo istante. Il sistema ha molti giochi, dai più semplici da fare per puro diletto ai più complessi, studiati per un allenamento vero e proprio. Sono sempre di più le donne che scelgono di allenarsi con la piattaforma Wii Fit che secondo quanto afferma la casa costruttrice, Nintendo, è un gioco progettato per rendere le per-

sone più consapevoli della loro forma fisica. Così, indossati i pantaloncini da ginnastica le tecno-atlete accendono lo schermo e seguono l’istruttrice che appare sullo schermo, un “cartone animato” in calzamaglia sgargiante che, però, sa il fatto suo. La personal trainer digitale conquista sempre maggiori consensi e Wii Fit sta diventando un oggetto di culto per milioni di donne in ansia da bikini. Emerge anche dai forum al femminile da cui si coglie che lo yoga va per la maggiore, poi viene l’aerobica e i pesi. Divertente è anche ancheggiare simulando l’hula hoop o fare snowboard in salotto. È sempre la personal trainer digitale a consigliare gli esercizi e non ci si può permettere di farli male perché vengono registrati dalla pedana e ricreati sullo schermo, quindi, anche se nessuno vi prenderà a male parole per aver perso l’equilibrio o sbagliato l’esecuzione di un movimento, vi renderete subito conto dell’errore e vi auto correggerete. Appena uscita la Wii Fit era stata presa d’assalto soprattutto dagli amanti dei videogiochi, oggi invece, sempre più persone la sostituiscono

all’abbonamento in palestra. La Wii Fit è la versione femminile della collezione di videogiochi sportivi Wii Sports, che rileva il movimento in tre dimensioni e permette, senza usare gli statici joystick, di sfogarsi proprio come se si fosse sul tapis roulant. Basta collegarsi a youtube. com per vedere la vastissima raccolta di video in cui uomini e donne si cimentano sulla pedana simulando hula hoop, esercizi yoga, esercizi muscolari, movimenti aerobici e giochi d’equilibrio. Ma fare esercizio non è l’unico obiettivo che si può ottenere con la “pedana magica”! C’è la possibilità di identificare un obiettivo tipo perdere peso in un determinato lasso di tempo; infatti, fissati i parametri e scelti gli esercizi yoga e muscolari, il vostro personal trainer vi seguirà in modo da farvelo raggiungere. E avere un insegnante personale ed esperto tutto per noi, che ci alleni giornalmente proprio come accade alle grandi star, è il sogno di tutte. Ecco perché questa moda prende sempre più piede. E agli scettici… non resta che provare! m

59


Di vino

Giovanna Zucconi, Sandro BoScaini e Michele Serra

I gIornalIstI MIchele serra e gIovanna ZucconI hanno IntervIstato Il patron della MasI sandro BoscaInI e lo chef gaBrIele ferron di Alessandra Piubello marone, ballate tradizionali, riso e satira: un mix coinvolgente che ha divertito e interes interessato la folta platea presente nella cantina Masi di Gargagnago, in Valpolicella, durante il primo incontro del ciclo «Il vino e…», un viaggio nel mondo del vino e delle espressioni culturali dei territori che lo producono, inserito in un progetto che vede il Nordest in prima linea come capitale europea della cultura 2019. Durante la prima e unica tappa veronese della serie, che si è spostata poi nella Tenuta Venissa a Mazzorbo Burano (Venezia) dalla famiglia Bisol e a Villa Russiz nel Collio, Michele Serra ha intervistato il ventotto aprile in cantina, tra le botti, insieme alla giornalista Giovanna Zucconi, il patron della Masi Sandro Boscaini e lo chef Gabriele Ferron, per due lezioni di agricoltura e cucina incentrate sul vino Amarone e sul risotto. Ad accompagnare le conversazioni il cantastorie Gualtiero Bertelli alla fisarmonica e Stefano Olivan agli archi. “Siamo in un luogo di-vino in ogni senso”, ha esordito Serra con il suo consueto humour, prima di far rac-

60

contare a Sandro Boscaini la storia sul vino che la famiglia Boscaini si tramanda da sette generazioni. “L’Amarone, insieme al Prosecco - ha detto Sandro Boscaini - è il successo internazionale degli ultimi quindici anni. Da Masi abbiamo sempre creduto in un vino che sia nella tradizione e nella storia senza trascurare però l’innovazione. E i risultati ci hanno dato ragione.” Gabriele Ferron, ambasciatore del riso vialone nano nel mondo, ha svelato la sua ricetta del risotto all’Amarone che poi ha fatto degustare ai presenti, accompagnato da un bicchiere dell’Amarone Masi Costasera 2007. m


Ristorante

la Palafitta

Specialità Pesce Ambiente caratteristico immerso nell ’acqua Cerimonie, Cene e Serate a Tema R i s to r a nt e “ L a Pa l a f it t a”

45014 Porto Viro (Rov igo) · Località Vill aregia, 27 telefono 3926635190 · fax 0426 321515 · ittica.polesana@virgilio.it


62

Motori

emozioni di guida a cielo L’Audi TTS roAdSTer può offrire preSTAzioni eLevATe, dA SporTivA di rAngo, mA Anche unA guidA riLASSAnTe A cApoTe AbbASSATA di Carmelo Bongiovanni

on passa inosservata la TTS roadster nel traffico cittadino. Non che la sportiva di casa Audi sia particolarmente vistosa e neppure “arrogante”. Sarà piuttosto per il fatto che questa bella spider, dalle prestazioni entusiasmanti, non è diffusissima sulle nostre strade. È una scelta che distingue e che colloca chi la possiede in un gruppo di appassionati di questo modello, molto personale nell’estetica e dalle caratteristiche dinamiche uniche. All’andatura turistica, con la quale vengono percorse le vie in città, interrotte da incroci e semafori, si lascia condurre con

grande dolcezza. La regolarità del motore, il cambio in modalità “automatica”, la docilità dello sterzo e dei comandi, le dimensioni del corpo vettura e la percezione dei suoi ingombri dal posto guida rendono davvero piacevole il girovagare nel traffico. La si guida come una “bicicletta”, direbbe chi ha dimestichezza con il gergo dell’intenditore. Paragone pertinente anche perché, a capote abbassata, la TTS roadster fa godere quella sensazione di contatto con l’esterno tipico di una spider, senza neppure far troppo rumore al suo passaggio, ma lasciando semmai un gradevole suono che, a bassi


Fiat 500 by Gucci

aperto ElEGantE, Esclusiva E Glamour, la piccola di casa Fiat sposa la GriFFE Gucci. pErsonalizzazioni alla carrozzEria E aGli intErni, tanti accEssori di sEriE E motorE EcoloGico pEr la più rEcEntE sEriE spEcialE dElla 500.

regimi di rotazione, nasconde bene tutta la “cattiveria” che si cela sotto il cofano. Un cuore capace di 272 cavalli, erogati da un quattro cilindri 2 litri con turbocompressore e alzata variabile delle valvole di scarico “Audi valvelift system”. Come dire che la “bicicletta”, quando si arrabbia, può scattare da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi, lasciando la maggior parte delle auto in commercio “al palo” ad osservare. La grinta c’è tutta, con una sensazione amplificata anche dal fatto che sopra la testa non c’è copertura, se non quella di un bel cielo azzurro di una gradevolissima giornata di sole.

Una vettUra così speciale non poteva che avere Un lancio commerciale altrettanto particolare. infatti, dal primo aprile al 30 giUgno, la Fiat 500 by Gucci poteva essere pre- ordinata esclUsivamente “on line”, sUl sito www.500bygucci.com. ora parte la seconda fase del lancio, qUello degli ordini presso le concessionarie, per poi conclUdersi a settembre con Un “porte aperte” dedi cato che si preannUncia Un vero e proprio appUntamento glamoUr. proposta esclUsivamente con il propUlsore 1.2 da 69 cv con start&stop di serie, la 500 by Gucci ha Un prezzo di 17.000 eUro chiavi in mano. ricchissima la dotazione di serie come dimostrano il climatizzatore aUtomatico, l’aUtoradio con lettore cdmp3, il sistema blUe&me, i 7 airbag e il volante in pelle con comandi radio. l a nUova vettUra è disponibile in dUe raffinate tinte di carrozzeria, bianco o nero, con effetto “glitter” che, grazie a perline di vetro presenti nella vernice, le conferiscono Un aspetto lUminescente. qUesti dUe colori così diversi si completano perfettamente: il nero con dettagli cromati lUcidi in forte contrasto con gli interni bianchi, per Un look contemporaneo e sportivo, il bianco, invece, con elementi cromati satinati e interni avorio e nero, per Un look più sobrio e sofisticato. gli esterni sono Ulteriormente personalizzati dai cerchi in lega da 16” con l’inconfondibile design rétro dei raggi, in armonia con i colori degli esterni e assolUta novità per qUesta categoria d’aUto. i coprimozzo presentano la doppia “g” in tinta carrozzeria, mentre la firma gucci in corsivo campeggia sUl portellone e sUl montante porta. l a silhoUette dell’aUto è accentUata dalla banda verde-rosso -verde ti pica di gUcci, che si svilUppa intorno all’intero perimetro e collega esterni e interni. il tema della banda è ripreso anche sUi sedili, sUl cambio, sUlla cover delle chiavi, sUi tappetini e, con Una finitUra innovativa, sUlle cintUre di sicUrezza. l’abitacolo della Fiat 500 by Gucci è ricco di stile, ma fUnzionale: eleganti cUcitUre, materiali esclU sivi, elementi cromati satinati e lUcidi, la finitUra effetto vellUto sUl pannello della radio, i sedili bi - colore in pelle Frau con stampa gUccissima.

63


La motricità è garantita dalla trazione integrale permanente “quattro”. Appena sopra i cento, vien da sollevare il piede dall’acceleratore, rimandando tutto quello che viene dopo a un percorso extraurbano che consenta di utilizzare “in pieno” anche la quarta, la quinta e la sesta, delle sei marce previste dal cambio “S tronic” di cui è dotata la vettura. Già, perche la roadster Audi in quinta e in sesta può viaggiare anche a basse andature, con un filo di gas, forte di un motore che offre un’elasticità piacevolissima. La Casa tedesca, infatti, dichiara un valore di coppia pari a 300 Nm, disponibile già a 2.500 giri, per smentire definitivamente chi sostiene che un’auto sportiva debba essere obbligatoriamente un po’ scorbutica. La TTS roadster offre così una spinta sempre progressiva, che non ha esitazioni, in un crescendo sottolineato dall’ago del tachimetro, che si sposta con rapidità dalle andature più basse ai 200 e oltre. La conferma arriva non appena si incorre nel primo tratto autostradale.

Il dubbio a questo punto è: viaggiare “chiusi” o “aperti”? Se si vuole “scoprire” quanto la TTS consenta la guida a cielo aperto, anche fuori dal passo turistico, senza stressare troppo chi siede in abitacolo, si resta davvero sorpresi, dato che il parabrezza e il frangivento posteriore riducono al minimo le correnti d’aria e le turbolenze per i passeggeri. Un ulteriore elemento di confort, viaggiando sotto il sole, deriva dal trattamento impregnante per la selleria in pelle che fa sì che i rivestimenti non si surriscaldino mai oltre i 20 gradi. I sedili sono molto comodi e assicurano una posizione di seduta sportiva e una salda tenuta laterale. La capote è dotata di un meccanismo di azionamento elettroidraulico, grazie al quale, premendo un tasto, si apre e si chiude in 12 secondi, anche a vettura in movimento, fino a massimo di 50 km/h. Il soft top presenta il cielo interno nero e ha un ulteriore strato fonoassorbente che migliora l’isolamento acustico e termico. La TTS roadster, pertanto, si può trasformare in un batter d’occhio in una coupé, “schermando” i suoi ospiti dal mondo esterno quasi avesse

64


un tetto di lamiera. Un efficiente e silenzioso climatizzatore automatico prende così il posto della ventilazione “naturale”. Forzando l’andatura, la Audi TTS roadster non si scompone mai, reagendo sempre in modo progressivo ai continui trasferimenti di carico che le vengono imposti dalle curve. Questa versione, inoltre, è dotata di ammortizzatori adattivi “Audi magnetic ride”, che si possono regolare, quando ci si vuole divertire un po’, intervenendo sul tasto “Sport”. Guidarla con brio è davvero piacevole, anche per il fatto che il motore offre sempre il tiro giusto quando serve. Il cambio, con i comandi al volante, è rapido nelle scalate e nell’inserimento dei rapporti superiori e non fa rimpiangere il comando manuale, neppure quando la vettura viene portata al limite. La spinta offerta dal turbo benzina Audi è proporzionale alla capacità di rallentamento dell’impianto frenante ad alte prestazioni con quattro dischi auto ventilanti che non accusa mai cali di rendimento. Lo sterzo asseconda bene la volontà di chi guida, offrendo precisione e un giusto compromesso

I nostri servizi:

fra leggerezza e sforzo d’azionamento. Sul “dritto” la vettura mostra tutta la sua capacità nell’“allungo”: quinta piena e poi sesta, già sopra la soglia dei “due e venti”. In men che non si dica arriva il limitatore a togliere ogni velleità di valicare i 250 km/h, tirando le redini a quei 272 cavalli che spingono una vettura dal peso piuttosto contenuto, sotto la tonnellata e mezzo. Un accenno agli equipaggiamenti, ricchi come ci si attende da una vettura di classe e alle finiture, curate anche nei dettagli come tradizione della Casa. In particolare, va sottolineato l’impianto audio, che integra un amplificatore a cinque canali di 140 Watt di potenza e nove altoparlanti e il sistema di navigazione che, come per altre vetture Audi, dispone di logica di comando “Multi Media Interface”. Insomma, questa TTS roadster non lascia nulla al caso, come si conviene a una vettura marchiata con i quattro anelli. Il prezzo? 53.850 euro non sono proprio alla portata di tutti, ma rappresentano un costo assolutamente adeguato alle caratteristiche e alla qualità di questa eccellente roadster. m

investigativi e di sicurezza investigazioni private accertamenti per infedeltà coniugale controllo minori investigazioni a livello nazionale bonifiche ambientali investigazioni industriali info:   info@detectiveriviera.it www.detectiveriviera.it Viale Tirreno, 102 - Sottomarina di Chioggia (Ve)


Week-end e dintorni

Da Malmö a Ales Stenar, vacanze in Svezia

Il ponte sullo stretto dI Örestund e Il turnIng torso dI MalMÖ

testo e foto di Lucrezia Argentiero i voleva il ponte sullo stretto di Öresund (circa 6 km di tunnel sottomarino e 8 di ponte sopraelevato) a rendere Malmö una città dinamica e in continua crescita (la collega alla capitale danese Copenaghen in soli 25 minuti). La terza città per importanza in Svezia (situata nella parte più meridionale e affacciata sul Mar Baltico) ha subìto, negli ultimi dieci anni, una vera metamorfosi ed ora è una delle più trainanti. Quartieri riqualificati, vecchie strutture recuperate e grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità: questo il segreto del suo make-up. Una città da girare in bicicletta (noleggiabili in più punti), per scoprirla ad ogni angolo, grazie alle numerose piste ciclabili (ben 430 chilometri e oltre il 40% di tutte le attività legate al lavoro sono svolte in bicicletta, tanto che non mancano sparsi lungo le strade, i vari totem per gonfiare le ruote).

67


68 Da dove iniziare? Dal porto occidentale (Västra Hamnen), l’area industriale che, un tempo, ospitava i cantieri navali della Kockums. Oggi costituisce la “città del domani”, con edifici dotati di spazi per la raccolta differenziata e fa uso di biogas prodotto come risorsa energetica. Il distretto è alimentato al 100% da energia rinnovabile. Questo moderno e affascinante quartiere che guarda al mare è soprattutto il punto d’incontro per i giovani universitari (qui sorge l’Università che ospita 15000 studenti), gli abitanti e i turisti che si muovono intorno al celebre Turning Torso, È un titanico grattacielo “a spirale” di 190 metri di altezza e 54 piani (con una torsione di 90° gradi dalla base alla cima), opera dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava (si è ispirato proprio ad un torso umano) e rappresenta il simbolo cittadino che si staglia in tutta la sua altezza sull’orizzonte piatto di Svezia e Danimarca. Ancora di più in estate (che qui naturalmente è più lunga rispetto al nord del Paese) quando è preso d’assalto da centinaia di persone sedute a prendere il sole lungo i gradini che danno sul lungomare o sdraiate sulle spiagge dei diversi stabilimenti balneari, o a fare il bagno. Alla sera, invece, si ritrovano per frequentare i numerosi ristoranti, caffè, bar e locali notturni moderni della zona, in stile spiaggia caraibica. In punta di pedale ci si sposta poi nel centro storico che si dirama dalla piazza grande di Stora Torget e dalla piazzetta medievale di Lilla Torg, cinta dalle caratteristiche case quattrocentesche a graticcio. Un bel colpo d’occhio. Entrambe sono costellate di negozi di moda, arredamento, artigianato, antichità. Tra questi il Form/Design Center (affaccia su Lilla Torg al civico 9; www.formdesigncenter. com), in un magazzino ottocentesco, che ospita mostre di artisti contemporanei e anche un negozio di oggettistica di design e di artigianato. Dal 19 al 26 agosto le strade si affollano ancora di più per il Malmö Festival (www.malmofestivalen. nu) con mega concerti musicali ogni sera, oltre a eventi gastronomici e culturali. Da vedere il castello rinascimentale Malmöhus: ospita, al suo interno, il Malmö Konstmuseum (Museo d’Arte di Malmö), uno dei più grandi in Svezia con una collezione permanente di storia dell’arte e dello stile dal 1500 a oggi. Tra le rarità, alcuni pezzi di arte russa dall’i-

Il nuovo quartIere ecologIco a MalMÖ con Il turnIng torso

Il MunIcIpIo dI MalMÖ

MalMÖhus, Il castello dI MalMÖ, sede del konstMuseuM


Tylösand, la riviera della svezia

l a BIBlIoteca deI lIBrI vIventI noMe rIcorda un dIvano Ikea, In realtà Tylösand (www.tylosand.se) è la MIglIor spIaggIa della svezIa e glI ItalIanI aMano consIderarla un po’ coMe “la riviera romagnola”. così chI cerca Il Mare, può spIngersI pIù su, fIno alla regIone dell’Halland. Il paesaggIo nordIco è d’Incanto: tra I colorI dell’arenIle, le dune, e una teMperatura dell’acqua che va daI 18 aI 22 gradI, grazIe alle correntI calde. In agosto sono quasI 60.000 le presenze In un solo gIorno, attrattI non solo dal Mare Ma anche daglI spettacolI, concertI, coMpetIzIonI sportIve, Mostre e party sulla spIaggIa. e proprIo questa vIvacItà a rendere unIca la spIaggIa, Molto popolare per la sua MovIda vIBrante e pIena dI energIa, al punto che Il Times l’ha InserIta tra le dIecI spIagge pIù cool del Mondo ed è entrata a far parte delle “100 spiagge da vedere nella viTa”, voluMe edIto da rIzzolI (www.rIzzolI.rcslIBrI. corrIere.It) e scrItto daI MIglIorI vIaggIatorI, gIornalIstI e fotografI del gisT (la staMpa tu rIstIca che raggruppa oltre 250 professIonIstI ItalIanI, specIalIzzatI nel settore del turIsMo), che hanno potuto testIMonIare così la Bellezza e l’unIcItà deI postI, sparsI In tutto Il Mondo. MerIta una sosta Il Tylösand HoTel (www.tylosand.se), proprIo sulla spIaggIa, con annesso centro Benessere. non cI sI va solo per dorMIre, Ma soprattutto perchè è una grande gallerIa d’arte conteMporanea con oltre 400 opere. Il 75% dI quello che è esposto è anche In vendIta. aMpIo lo spazIo dedIcato alla fotografIa. greTa garbo, I beaTles, bob dylan, nicole Kidman, elTon JoHn, sono solo una parte deI celeBrI soggettI dI rItrattI fotografIcI MeMoraBIlI. l a curIosItà? questo è l’alBergo dI per HaKan gessle, uno deI roxeTTe, faMoso duo pop rock svedese e tutto, daI corrIdoI alle stanze, parla dI loro. I preMI che hanno vInto, I dIschI d’oro e dI platIno, persIno le lettere che, aglI InIzI della loro carrIera, avevano InvIato alle varIe case dIscografIche (Cbs Record, Electra Musik) e le rIsposte negatIve che avevano rIcevuto. Il suo lounge bar è Il posto pIù glamour, dove sI danno appuntaMento anche I tantI vIp che hanno le loro vIlle In questa zona. a pochI chIloMetrI sI trova HalmsTad (www.destInatIonhalMstad.se), una cIttadIna vIvace sul fIuMe nissan (fu danese fIno a Metà del seIcento), che sI raccoglIe attorno alla pIazza norra Torg, sotto la scultura “neTTuno” (alta cInque MetrI) detta anche “la molleTTa da bucaTo”, costItuIta da un MIglIaIo dI lastre dI vetro, la cuI luMInosItà caMBIa a seconda del sole che fIltra. chI aMa la natura può fare un gIro al lago TofTasjön IMMerso nel verde, uno deI tantI laghI della svezIa dove ferMarsI per un pIcnIc o per caMpeggIare In tutta tranquIllItà, secondo l’antIco Motto deglI aBItantI che recIta: “la naTura svedese è aperTa a TuTTi”.

nel

un MulIno svedese l a statua dI Broder eskIl: sarò fortunata?

isa grassano

69


nizio del XX secolo. Da non perdere anche la biblioteca dei libri viventi, Stadsbibliotek, dove al posto dei libri è possibile “prendere a prestito” una persona e farle delle domande, una sorta di “libri viventi”. Gli incontri avvengono nel caffè. La cittadina si caratterizza anche per il verde dei numerosi parchi (moltissimi a tema ideali per i bambini, da quello dei pirati, al circo, passando per la giungla). Malmö (www.malmotown.com) si trova in una posizione privilegiata per fare escursioni nei dintorni. Ad una sessantina di chilometri si raggiunge la pittoresca Ystad, la cittadina più a sud della Svezia, sulla costa meridionale. Negli ultimi anni è diventata famosa in tutto il mondo per essere la città di Kurt Wallander, protagonista di tanti gialli di Henning Mankell. Tra l’intreccio di vie del centro storico di impianto medievale si possono scoprire i luoghi e le scene del crimine che fanno da sfondo alle avventure del burbero commissario. Ci si muove a piedi, tra strutture in mattoni e legno, casette colorate e piccoli giardini (persino l’orto con le erbe aromatiche e officinali) fino alla chiesa di San Pietro, sulla via al Monastero. Poco distante si trova il Gråbrödraklostret, convento francescano (del XV secolo). Proprio dinnanzi al convento, spicca, immersa tra i fiori, la piccola statua di un frate, pare sia Broder Eskil, il fondatore del convento francescano (del XV secolo). La tradizione dice che bisogna accarezzargli la chierica perché porti fortuna. L’itinerario a Sud non può che terminare a Kaseberga, un piccolo villaggio di pescatori, dove si trova la Stonehenge svedese, Ales Stenar, grande monumento megalitico. Le 59 pietre formano un ovale lungo 67 metri per 19, che ricorda la sagoma di un’antica nave vichinga in cui a prua come a poppa si trova una stele più alta. Quella davanti “guarda” il Mar Baltico, quella dietro la terraferma. Qualcuno ritiene che possa avere, come il megalitico inglese, una funzione astronomica e la disposizione delle stele è correlata con le 24 ore del giorno, altri ancora, ed è la tesi più accreditata, che sia un sito di cremazione in onore dei vichinghi. Vale la pena comunque spingersi fin lassù (15 minuti di passeggiata). La posizione è stupenda: un grande prato a picco sul mare là dove m blu e verde intenso si incontrano.

70

Il gråBrÖdraklostret, convento francescano dI ystad e, a destra, l’Isola dI tylo

scorcI delle vIe dI ystad e, sotto, Il teatro e la chIesa dI san pIetro

ales stenar, la stonehenge svedese


Ristorante Pizzeria

Cucina Tipica Veneta Il nostro ristorante Vi accoglie in un’atmosfera confortevole, caratterizzato da ampi saloni dall’aspetto rustico dove si potranno apprezzare specialità a base di pesce ispirate ai sapori della tradizionale cucina veneta esaltate con sempre nuovi accostamenti raffinati e stuzzicanti. La nostra specialità è una ricercata selezione di frutti di mare serviti crudi tra i quali Ostriche, Tartufi, Vongole, Cozze, Scampetti e Gamberi, i carpacci di filetto di Tonno, Spigola e Spada oltre al miglior pesce dei mari italiani e di tutto il mediterraneo. La cucina non tralascia gli antipasti, i primi ed i secondi a base di pesce e propone un ricco menù di carne. Un’accurata selezione di vini permetterà di esaltare il gusto delle nostre specialità. Nel locale spiccano chiari riferimenti del passato, si affacciano oggetti e strumenti tipici di un tempo utilizzati per cucinare.

Ristorante Il Carro di Faraon Luca & C. snc

Via Selva Rosata - Duna Verde di Caorle (Venezia) Tel. - Fax +39 0421 299478 info@ristoranteilcarro.com

www.ristoranteilcarro.com


ristor ante con alloggi

La Locanda degli Antichi Sospiri offre un ventaglio di servizi diversi e per tutti i gusti: · Ristorante · Week end Relax · Escursioni · Noleggio Auto · Eventi/Iniziative · Pacchetto Azienda · Area Bimbi Santa Giulia di Porto Tolle (Rovigo) tel. 0426 388328 www.antichisospiri.it


Viaggi: SARDEGNA

Lungo la costa sud dell’isola la più spettacolare e incontaminata un gruppo di imprenditori veneti fra cui Giuseppe Dal Cucco “padre” dei locali padovani di successo degli anni’ 90 ha creato un gioiello esclusivo dell’accoglienza: il Laguna Resort che comprende hotel, village bungalow e ville da sogno i chiama Giuseppe Dal Cucco ed è di Thiene, ma il suo successo l’ha costruito a Padova creando, insieme a dei soci, alcuni dei locali che nell’immagina nell’immaginario collettivo hanno segnato un’epoca: Par Hasard, Villa Barbieri, Spy Cafè. Oltre al Torrino di Thiene, al Matilda di Jesolo, all’XO di Vicenza. Ha girato tanto Dal Cucco, seguendo i sentieri della sua irrequietudine, della sua ansia di nuovo mai paga, ma in Sardegna da qualche anno sembra aver finalmente trovato il suo approdo. La sua tranquillità, la sua dimensione. A Chia, lungo la spettacolare costa sud dell’isola, caratterizzata da dune bianche e spiagge “tropicali”, mare cristallino e rocce colorate, è fin troppo facile capire perchè anche un’anima errante riesca a trovare pace e stabilità. A una cinquantina di chilometri da Cagliari, oltre Sarroch e la raffineria della Saras dei Moratti, la Sardegna torna Sardegna e mostra il suo volto più bello, grazie

di Renato Malaman allo splendore dei suoi paesaggi. La costa che da Chia va verso Capo Teulada è un andirivieni di baie, lagune, promontori, sabbie bianche… Il tutto riverberato in un mare che non ha nulla, ma proprio nulla, da invidiare a quello di certi paradisi lontani. Non a caso in questa sorta di ultimo eden mediterraneo hanno trovato il loro habitat i fenicotteri rosa, le tartarughe di alcune rare specie mediterranee e una grande varietà di pesci. L’altra grande ricchezza di questo poco conosciuto tratto di costa è rappresentato dalle testimonianze archeologiche dell’età nuragica e di quella romana, come a Nora. Giuseppe Dal Cucco, che nelle sue avventure professionali è sempre accompagnato da un amico padovano, il maitre Paolo Mazzon, è stato fra i fondatori

73


74

Giuseppe Dal CuCCo e il maitre paolo Mazzon alcune immagini della struttura Chia l aGuna ResoRt

del Chia Resort, facendo parte della società creata a suo tempo da Antonio Cavaleri e di cui facevano parte anche le sorelle Ramonda. Ora Dal Cucco e i vicentini hanno mantenuto la gestione del complesso, che è una risorsa importante per il territorio anche in termini di occupazione. Il Chia Laguna Resort quest’anno ha ottenuto la nomination come Italy’s Leading Resort of World Travel Awards, ovvero per gli Oscar del turismo internazionale. Un riconoscimento meritato per la qualità complessiva della proposta alberghiera, ma soprattutto per il concept nuovo di accoglienza: il Chia Resort si divide in quattro diverse strutture per l’ospitalità di lusso. L’Hotel Laguna, un “5 stelle” che per l’eleganza e la raffinatezza delle sue camere e delle sue suites ha contribuito in modo decisivo alla nomination per gli Oscar; il Village, un “4 stelle” immerso nel verde di un parco che richiama tutti i profumi della macchia mediterranea e che dispone di 300 camere-cottage; il Torre, altro “4 stelle” che si presenta come un caratteristico borgo di collina, articolato in 210 unità arroccate su un promontorio affac-


una teRRa Da sCopRiRe Chia l aGuna ResoRt organizza escursioni alla scoperta del territorio: in jeep, quad, mountain bike, trekking a cavallo, barca a vela. imperdibile quella in gommone verso l’isola Rossa e C apo teulaDa, lì la costa è interdetta ai turisti per via delle esercitazioni militari. ma questo divieto, per contro, ha favorito una conservazione integrale dell’ambiente naturale. davanti agli occhi si trova una costa del tutto vergine, con le rocce rosse e la sabbia candida che si riverberano nell’azzurro e nel turchese delle acque. consigliabili anche le escursioni ai luoghi di interesse storico: BaRuMini, la stessa C aGliaRi, le veCChie MinieRe, la riserva di is C annonieRs, C aRlofoRte e le sue tonnare. BaRuMini, ReGGia nuRaGiCa

i feniCotteRi Rosa sono toRnati in saRDeGna

75


alcune immagini spettacolari della costa: un misto tra mari del sud e california? no! l a sardegna è sardegna.

ciato sul mare; il Baia, “3 stelle” composto di bungalow adatti soprattutto ad un pubblico più giovane e alle famiglie. La sera il resort dà la possibilità di scegliere fra più ristoranti. Dal Cucco e Mazzon seguono il Luna, che propone una cucina sarda di tradizione, con “fregula alle arselle” (le piccole e gustose vongole locali), spaghetti alla bottarga, frutti di mare, ma anche agnello e maialino dell’isola arrosto. Di piacevole impatto il nuovissimo ristorante Dune realizzato a due passi dalla spiaggia. Grande attenzione viene riservata ai bambini, con strutture su misura, e a chi ama lo sport. “Nel 2012 - dice Giuseppe Dal Cucco - qui apriremo il centro congressi e la Spa che completeranno l’offerta di questo complesso. Speriamo anche che ci lascino realizzare l’agognato campo da golf, sarebbe uno dei più spettacolari del mondo visto che si svilupperebbe poco lontano dalla costa”. In Sardegna l’imprenditore veneto ci passa ormai sei mesi all’anno, “ma non è escluso che un giorno non mi stabilisca qui con tutta la famiglia - confessa - a Chia si sta m troppo bene”.

76

>www.chialagunaresort.com<


Speciale Sposi

Marica

Charlene Wittstock e Kate Moss, tra moda e tradizione

wedding planner la regia dei vostri sogni

ama tutto ci˜ che • emozione elegante, country, chic, classico, ironico • il tuo giorno Bomboniere Allestimento locali con decorazioni personalizzate Composizioni floreali Showroom Via Chieppara, 9 · Adria (Ro) Via Chieppara, 47 · Adria (Ro) cell. 3400772804 csmanfrinato@tiscali.it

abito da sposa di Charlene è stato realizzato in duchesse di seta bianco opaco, con una linea a barca che cinge le spalle ben definite e abbraccia la vita e i fianchi, aprendosi poi sul fondo fino a coprire completamente i piedi. Il gioco di ricami e applicazioni preziose che partono dal centro del seno e decorano tutta la gonna addolciscono la creazione di Armani. Impreziosire l’abito è stata una bella impresa sartoriale: ben 2.500 ore di lavoro per confezionare il wedding dress e trentamila perline e quarantamila Swarovski sono stati applicati dal busto alla gonna. È invece privo di fronzoli e ricami il velo da sposa di Charlene, un classico velo in tulle fermato sullo chignon basso da un prezioso diadema antico.


info@eventifoodcatering.it Dopo le nozze dell’anno di William e Kate, altri due matrimoni VIP hanno riempito le cronache recenti ed i commenti degli esperti di moda e gossip. Parliamo del matrimonio reale tra Alberto di Monaco e Charlene Wittstock e di quello rock tra Jamie Hince e Kate Moss. Due cerimonie completamente diverse, come ci si aspettava da entrambe le coppie, così come agli antipodi sono stati gli abiti delle due celebri spose, che hanno pronunciato il fatidico sì ad un solo giorno di distanza l’una dall’altra. Bellissime ma dotate di fisici dalle forme completamente diverse, le spose si sono affidate a Giorgio Armani Privè e a John Galliano, capaci di soddisfare completamente il gusto ben definito di entrambe.

ell’abito Galliano di Kate Moss sono le trasparenze e i giochi di tulle a farla da padrone, che lasciano intravedere le gambe magrissime oltre a un accenno di scollatura, resa ancora più sensuale dallo scollo a V e dalla leggerezza della stoffa. Una cascata di paillettes argentate formano disegni floreali preziosissimi nella parte inferiore dell’abito, creando dei giochi di luce davvero imponenti, fino ad arrivare alle scarpe firmate Manolo Blahnik, originali e soprattutto blu, per un tocco di tradizione unita all’innovazione! Un velo prezioso dallo stile retrò annodato sulla testa, è la scelta di Kate Moss consigliata dall’amico stilista Galliano.

È un Piacere Servirvi, Signori

eventi food catering Un giorno indimenticabile come il giorno del vostro matrimonio o di un evento importante è fatto anche di dettagli preziosi e alta qualità, quindi val la pena scegliere bene. Noi di Eventi Food Catering siamo degli esperti in questo campo, organizziamo eventi di catering bar in ottime location, oltre a matrimoni, congressi e coffee break. Se state organizzando il vostro matrimonio, da noi potrete scegliere tra dieci menù diversi, nonché puntare su menù personalizzati anche per i più piccini, sotto la guida esperta del nostro staff. Pensato proprio per i bambini presenti alla cerimonia, offriamo il servizio babysitting, nonché un servizio di hostess per l’accoglienza degli ospiti. Va sottolineato che il nostro personale indossa un abbigliamento curato sin nel dettaglio: dal moderno minimal al classico frac. Forniamo catering bar con la novità di feste in musica che trasformano la location in discoteca con consumazione a pagamento o con drink card. Per i grandi e piccoli eventi di aziende, enti pubblici o privati forniamo tutte le attrezzature necessarie per il catering, che saranno ritirate dopo il noleggio. Vi garantiamo un servizio completo per un allestimento che sarà preparato con professionalità, dall’accoglienza al termine dell’evento. Abbiamo maturato esperienze professionali importanti anche nel campo dei pranzi di lavoro per i congressi per i quali mettiamo a disposizione anche un servizio di interpretariato. Tutto questo a prezzi interessanti sia per le associazioni che per le famiglie e soprattutto con una garanzia di professionalità data dall’impegno di Marco Pani, docente in vari istituti professionali e con una carriera trentennale alle spalle. Per maggiori informazioni o domande sui nostri servizi, contattateci per favore al seguente indirizzo: phone: 349.7682.448 fax: +39 041.55.41.142 e-mail: info@eventifoodcatering.it EVENTI FOOD CATERING 30015 Chioggia (Ve)


Arte Fiori

N U OVA G E S T I O N E

Adria

(Rovigo) · Via Chieppara, 59 Tel/Fax 0426 908 325 · artefiori.adria @gmail.com

Le tue Fiorerie di fiducia addobbi floreali per eventi e matrimoni bomboniere · articoli regalo servizi a domicilio

Fioreria Porto Viro

Porto Viro (Rovigo) · Piazza della Repubblica, 22 Tel/Fax 0426 492 089 · fioreriaportoviro@gmail.com


i t n ev e

Diventiamo amici!

Cerca Look giornale su

Potremo invitarti ai nostri straordinari eventi. Nuove amicizie e nuove location per il tuo divertimento: guarda le nostre gallery!


Look Live Heineken Jammin’ Festival 2011 l più importante festival musicale italiano è senza dubbio l’Heineken Jammin’ Festival, che anche quest’anno a giugno ha riempito Parco San Giuliano a Mestre con oltre 100.000 persone. Gente di tutti i tipi e di tutte le età, arrivata da tutta Italia per assistere ai concerti dei Coldplay, dei Negramaro e di Vasco Rossi, oltre che dei numerosissimi gruppi rock che dal primo pomeriggio fino alla sera si sono avvicendati nell’immenso palco principale. Look Live - il magazine dei grandi eventi e desinenza “live” di Look Magazine - anche quest’anno è stato il magazine ufficiale dell’Heineken Jammin’ Festival. Con le tante informazioni utili per vivere al meglio la kermesse, le tre copertine distinte (Coldplay, Negramaro e Vasco) e con le moltissime notizie riguardanti la musica, la moda, i viaggi ed il tempo libero, Look Live - diretto da Paolo Bonanni, già direttore di GQ, Capital e Max - ha intrattenuto il “popolo” dell’HJF, accolto dalle belle e simm patiche hostess dedicate. Un ringraziamento particolare a LiveNation - Matteo Gualtieri e Alessandro Mischis - e ad Emotional Advertising - Fabrizio Verdolin, Augusta Ascolese e Emanuela Bottanelli.

82

alt foto d re i qu event esto o su


83


Ego Music Cafè usica e bella gente per l’inaugurazione dello spazio all’aperto del lounge bar Ego Music Cafè in piazzetta Carlo Rosso 8/9 a Piove di Sacco. Dj Molinari ha saputo creare l’atmosfera giusta per una festa davvero riuscita, durante la quale i clienti del locale si sono divertiti e hanno ascoltato buona musica. E la musica è la protagonista dei fine settimana del cafè dove dalle 18 in poi l’animazione è affidata a dj, musica live o karaoke fino alle 02.00 del mattino. Il momento dello spritz è accompagnato da un ricco buffet e dalla simpatia della titolare, Daniela, che insieme a Elisa e Valentina gestisce tutti i momenti del locale. Aperto la mattina dalle 8.00 alle 14.00 per le colazioni e i pranzi veloci di mezzogiorno, e poi dalle 18.00 alle 02.00 m per un’estate all’insegna del divertimento.

84


n occasione dell’Apertura della 57ª Esposizione Internazionale d’Arte “Illu “Illuminazioni” della Biennale di Venezia, Sabato 4 Giugno è stato organizzato un Party per festeggiare l’evento nelle Terrazze Skyline all’ottavo piano del Molino Stucky Hilton Venice. La Location e il Buffet raffinato hanno soddisfatto tutti gli artisti intervenuti al Party, clienti dell’Hotel, ed invitati dal PR Mauro Happy e Alessandro De Lorenzo di Boudoir (Ve), con la regia di Valeria Torrisi (resp. Skyline), i Cocktail superlativi del barman Marino, la Musica del Dj Robert Passera, che ha fatto ballare tutti i partecipanti sulle Terrazze più alte della Laguna. Aspettando il “Redentore White Party”!! m

Skyline Biennale Party

altr foto di e que evento sto su

85


Renato e Silvia: la magia del “Si”

altre sto e di qu foto nto su eve

onfesso che è un po’ imbarazzante parlare del proprio matrimonio, perchè è una festa che uno si porta gelosamente dentro, nella parte più intima del proprio cuore. Un ricordo difficile da descrivere a parole, perchè fatto di emozioni che sfumano più volentieri nel sogno che nell’inchiostro di una penna. Silvia ed io ci siamo sposati nel giardino del ristorante La Montanella, con davanti agli occhi la vista del borgo di Arquà Petrarca (non a caso abbiamo dedicato i tavoli del banchetto a letterati che in ogni tempo hanno amato i Colli Euganei) e i colori tenui di un tardo pomeriggio d’estate. Nell’ora che volge alla sera, del giorno (il 30 giugno) in cui il calendario fa il suo giro di boa. Un rito civile, celebrato con stile sobrio dal sindaco di Abano Terme Luca Claudio, che abbiamo voluto arricchire di contenuti che andassero ben oltre l’arida lettura degli articoli del codice civile. Tanti amici hanno portato una testimonianza viva della loro partecipazione al rito, “raccontando” a loro modo gli sposi e la loro unione. Consolidata, devo aggiungere, perchè a gioire con noi c’era anche il frutto del nostro amore: Eleonora e Sofia, le nostre bambine. Momenti toccanti, profondi e veri. Ma la festa non sarebbe stata tale senza la cornice davvero magica creata dalla famiglia Borin. Francesca, che da tempo collabora con Angelo Garini, maestro del wedding planner, a sorpresa ha trasformato il parco e le sale del banchetto nella succursale di una nuvola. Incantandoci tutti con un caleidoscopio di dettagli intonati allo spirito che abbiamo voluto dare alla festa. Interpretando le nostre aspettative più intime con gusto e delicatezza. Aiutata in questo compito dal fratello Giuseppe, dal marito Riccardo e dai genitori Giorgio e Biancarosa, che hanno pensato (anche il palato vuole la sua parte…) alla ricca parte gastronomica, apertasi con l’aperitivo al tramonto nel parco. Di grande suggestione, perchè ci ha emozionato tanto, il taglio della torta sotto gli alberi alla luce delle lanterne, con il bellissimo dolce realizzato da Elisa avvolto in un velo… Un’immagine onirica che ha racchiuso la festa nella dimensione di un sogno vissuto. Il nostro sogno. m Renato Malaman

86

ph: willy zangirolami


Drink&Food con LiveMusic

Colazione | Pranzi veloci | Happy Hours | Cocktail

Piove di Sacco Padova Piazzetta Carlo Rosso 8/9


Venerdì 24 giugno: sempre e solo Makkarone rmai è risaputo: ogni ultimo venerdì del mese Makkarone al Vela Sum Summer è “Village”, il villaggio turistico in città. Musica anni ‘80, per cantare a squarciagola con moltissimi amici. Si è respirata un’atmosfera di puro divertimento anche il 24 giugno, con m l’animazione di un Luca B sempre in grande forma!

88

ph: Andrea Masiero e Denis Gumiero


Venerdì 8 luglio: il compleanno di Cristian Salvagnin

al foto d tre i qu event esto o su

na serata d’altri tempi quella di Venerdì 8 Luglio in occasione del compleanno di Cristian Salvagnin, anima e cuore del Makkarone in insieme ad Alberto Boschiero e Matteo Minto. Una notte ribattezzata Venerdì CIC8 luglio in cui si sono riuniti tutti i più cari amici e clienti di una vita, decretando il Makkarone ancora una volta format esclusivo per il divertimento di tutti. Conferma anche per il Velasummer, senza dubbio locale rivelazione della stagione grazie anche all’ottimo lavoro di Cristian “Lo spaccone” e a al lavoro di tutta la famiglia dello Sugarreef (Fabio Volpato, Ciri e Ricky Checchin). E a tal proposito è diventato ormai ufficiale che il Makkarone nella prossima stagione invernale a partire da Settembre avrà una nuova casa, nuova in tutti i sensi: Makkarone @ nuovo Sugarreef a Piombino Dese (Pd). Con la formula di sempre, con la musica di sempre ma con una casa nuovissima. Ricordando che il Makkarone non è un locale ma è uno stato d’animo. A m settembre!

89


Sfilata Sposi d’Epoca a Rovigo i è svolta domenica 19 giugno a Rovigo, dudu rante la 25ª Festa dello Sport, la sfilata “Fiori di arancio di ieri e di oggi in tour”. L’evento organizzato da Fiorissimi Group, Fp Promotion in collaborazione con lo studio fotografico Blow Up e Mya Parrukkieri, ha attratto centinaia di persone. La serata ha visto in passerella più di 80 abiti da sposa, dagli anni ‘40 al 2011. Un susseguirsi di emozioni, ricordi e sorprese. Insomma, è il caso di dirlo, un viaggio nel tempo attraverso gli abiti del giorno più bello. Magico anche il finale con splendide proposte per il 2012 dell’Atelier Giuditta Sposi di Taglio di Po. m

90

ph Blow Up


Presentazione della Lancia Ypsilon e della Fiat Freemont: al Caffè San Marco mportante presentazione alla città di Rovigo della nuova Lancia Ypsilon 5 porte e del nuovo SUV Fiat Freemont al Caffè San Marco in Corso del Popolo a Rovigo. Grande entusiasmo dello staff al gran completo della Concessionaria Mario m Fabbris di Rovigo, che vi aspetta in sede per una prova su strada.

altre questo foto di o su event

91


Sfilata Sotto le Stelle al Ristorante La Palafitta

92

rande “sfilata di moda sotto le stelle” al ristorante La Palafitta di Porto Viro. Incantevoli modelle hanno indossato abiti firmati Goa Goa dai colori vivacissimi e dalla forte personalità. L’organizzatrice dell’evento Manuela Roncon ringrazia tutti coloro che hanno reso possibile la bellissima serata e in particolar modo la boutique Goa Goa by Geky, il centro estetico Laura di Taglio di Po, il salone Excentric Parrucchieri di Ariano Polem sine ed il presentatore Paolo Franceschi.


Un Fiore in Tavola al Burchiello erata di apertura al Ri Ristorante “Il Burchiello” della rassegna gastronomica unica nella sua originalità di “Un Fiore in tavola” per assaporare in tutti i modi il piacere del fiore: vista, olfatto e gusto, sulla tavola, nel vino e nel piatto. Il menù creato per l’occasione da Gabriele Carraro al centro della serata voluta e organizzata in collaborazione con Confcommercio-Ascom servizi della Riviera del Brenta-Venezia Oportunità- Ais - Federfiori. Madrina e ospite d’onore della cena Katia Ricciarelli. Gli ospiti hanno potuto ascoltare alcune esclusive note della soprano che, assieme al baritono Francesco Zingariello e al pianista Roberto Corlianò hanno esaltato il fiore anche nella musica, in una tipica atmofera di salotto rivierasco lungo il Brenta, al Burchiello della famiglia Carraro. m

altre questo foto di su evento

93


Sfilata di moda glamour al Blue Marlin Beach l Blu Marlin Beach di Rosapineta si è svolta con grande successo di pubblico la sfilata di moda voluta e programmata dal salone Pavanello Art Studio di Cavarzere, dai negozi di abbigliamento Imprinting e la Botteguccia di Adria e dalle truccatrici del Queen Kamaleon. Gli organizzatori ringraziano tutte le persone che hanno reso possibile l’evento e in particolar modo i modelli e le modelle. Vi danno appuntamento alla prossima sfilata di “Adriatic Tango Test” in piazza castello, ad Adria, il 23 luglio prossimo. m

94


Oroscopo Vergine dal 24/08 al 22/09

Fascino Puntate direttamente al cuore di chi vi interessa non vi manca certo la determinazione. Il vostro senso dell’umorismo farà la differenza. • Salute Siete smaglianti e sapete godere delle piccole cose. Evitate il nervosismo e siate più disponibili. Fate qualche seduta detossinante.

Bilancia dal 23/09 al 22/10

Il mese di luglio regalerà a tutti una buona dose di fantasia e creatività, lasciatevi sedurre dalle novità senza esagerare troppo. Ariete dal 21/03 al 20/04 Fascino Siete brillanti e seduttivi ma non per questo potete rimandare ancora una decisione importante. Riuscirete in situazioni impossibili. • Salute Abbandonate la pigrizia e per qualsiasi problema affidatevi a terapie naturali. Un viaggio favorirà il vostro entusiasmo e benessere. Toro dal 21/04 al 20/05

Fascino Un fascino ineguagliabile vi consente di conquistare anche le prede più ambite, siate intraprendenti e chiunque sarà sedotto! • Salute Siete l’immagine della salute e questo via aiuterà anche nelle relazioni personali. Se avete voglia di dedicavi ad uno sport scegliete il golf.

Gemelli dal 21/05 al 21/06

Fascino La vostra seduzione è ironica e celebrale ma sempre molto efficace ma incontrerete chi vi saprà tener testa. Bandita la noia. • Salute Un mese denso di attività sportive dato il vostro bisogno di movimento, scegliete giochi di squadra o la corsa.

Cancro dal 22/06 al 22/07 Fascino Uscite dal guscio e apritevi a nuove conoscenze la fortuna vi assiste e vi regala storie rassicuranti. Anima gemella in arrivo. •Salute Dedicatevi allo yoga, massaggi e wztu, terapie dolci molto efficaci. Scegliete una dieta con meno zuccheri e latte di soia. Leone dal 23/07 al 23/08

Fascino Lasciate perdere le missioni impossibili, non siate impulsivi e godetevi il bell’aspetto che vi regalano i pianeti. Decisioni importanti. • Salute Fate movimento e dedicatevi ad attività all’aria aperta. Avete energie a sufficienza per vincere qualche gara, utilizzatele al meglio.

96

Fascino Siete più spensierati e favorevoli al dialogo, cose che vi permetteranno di entrare nel merito di nuovi incontri per testarne la disponibilità. • Salute Mente e corpo hanno bisogno di cure: adottate una nuova dieta e dedicatevi a lunghe camminate all’aria aperta. Consigliati i massaggi.

Scorpione dal 23/10 al 22/11

Fascino Sarete presi da diversi sbalzi d’umore e da impulsività quindi fate attenzione nei rapporti con chi vi sta accanto, la sintonia è importante. • Salute Scegliete di stare il più possibile a contatto con la natura e scegliete la semplicità. Una dieta disintossicante vi farà bene.

Sagittario dal 23/11 al 21/12 Fascino Con il partner adottate una dialettica costruttiva, i testa a testa non producono niente di buono. Ascoltate di più le ragioni dell’altro. • Salute Siate costanti nell’esercizio fisico per scaricare il nervosismo. Ottime le passeggiate all’aria aperta e esercizi di contemplazione. Capricorno dal 22/12 al 20/01

Fascino Anche se siete poco lucidi rispetto al vostro solito i sentimenti sono in primo piano. Un bel periodo di vacanza con il partner vi farà bene. • Salute Uno stato d’animo più rilassato vi aiuterà ad avere più cura del vostro corpo e a fare attività fisica. Ottimo il nuoto.

Acquario dal 21/01 al 19/02

Fascino La vostra abituale socialità vi regala momenti splendidi in compagnia degli amici e di chi amate. Vivete il presente fino in fondo. • Salute Siate costanti nelle strategie di bellezza che avete deciso di seguire. Dedicatevi a diversi sport in modo da fugare la noia.

Pesci dal 20/02 al 20/03 Fascino Gli astri promettono buone cose: finalmente l’idea sentimentale che vi contraddistingue si avvicina al reale. Pazienza in famiglia. • Salute Potrebbero tornare in voi pensieri legati al passato. Non fermatevi troppo a rimuginare, potreste risentirne a livello fisico.


Look Treviso n33-1106  

magazine trevisdo

Look Treviso n33-1106  

magazine trevisdo

Advertisement