Page 1

MAGAZINE TREVISO

MODA

TRATTI FINI E DELICATI COME LA PORCELLANA

INTERVISTE

SABRINA BALDI, AL FIANCO DI RENATO BALESTRA FRANCESCA DUSO: IL VULCANO DI MALÌPARMI

BELLEZZA

CAPELLI SANI

VIAGGI

CARNIA, RESPIRO DELLA NATURA

MOTORI

LA NUOVA SERIE 6 CABRIO DI CASA BMW


LOOKLIVE:Layout 1 31/05/11 09:55 Pagina 1

LOOKLIVE:Layout


LOOKLIVE:Layout 1 31/05/11 09:55 Pagina 2


calzature & borse

Abano Terme (PD) Via Paul Harris, 14/16 Tel. 049 8666043

www.cless.it


i nostri collaboratori geRMana uRBani

Giornalista professionista con diverse esperienze alle spalle da cronista sia per la tv sia per la carta stampata. È orgogliosamente direttore responsabile di Look Magazine, dove si diletta a scrivere di arte, libri, benessere e bellezza. Ama la letteratura, l’arte e i viaggi; coltiva con passione l’hobby della fotografia e realizza reportage di viaggio dall’esterno e dall’interno dell’essere umano. Curiosità e utopia sono il motore della sua vita.

BaRBaRa MolinaRio

Manuela Mezzetti

Da sempre appassionata al mondo della moda, inizia la sua carriera lavorando come modella per le principali aziende di moda e con importanti fotografi e stilisti. Nel 1995 fonda la Freelance Fashion, agenzia che si occupa di organizzazione di sfilate e servizi fotografici, fornendo consulenze d’immagine a 360 gradi. Personaggio eclettico e innovatore, riesce a creare un perfetto equilibrio tra dettagli retrò e moda d’avanguardia. Collabora da anni con diversi fotografi coi quali crea ricerche fotografiche, servizi pubblicitari e redazionali.

Giornalista e imprenditrice con un’esperienza di ufficio stampa alle spalle. Ha fatto della moda il suo lavoro. Ne parla, ne scrive, la insegna. Vive a Roma. Lavora a due passi dal Colosseo. Ama la vita, il cioccolato, suo marito, il suo bimbo e il suo gatto.

valeRia oppenheiMeR

MassiMo laBRaCa

Laureando e laureabile dalla notte dei tempi in Scienze della Comunicazione, si è perso nei meandri delle parole e delle note. Scisso tra lo scritto (copywriter pubblicitario), il parlato (responsabile di produzione audio) e il musicato (direzione artistica e musicale di Radio Café), incarna il perfetto stereotipo del moderno multi-tasking man. Per Look Magazine cura la rubrica Music Look in collaborazione con Radio Stereocittà.

Conduttrice, autrice ed inviata tv per Rai, Rai International, Tv2000, Dahlia Tv. Indossatrice professionista, protagonista di campagne stampa e spot pubblicitari. Presentatrice di eventi, coordinatrice di convegni e dibattiti, negli ultimi anni collabora con diverse testate mensili, online o free press. Da Marzo 2011 è conduttrice ed autrice di WR8, canale di Webradio della RAI. Insegna FASHION EDITING E SCRITTURA PER IL GIORNALISMO presso l’Accademia del lusso di Roma, dove tiene anche un corso dedicato ai Fashion Blog.

luCRezia aRgentieRo

Giornalista filmaker, ama raccontare i territori attraverso le immagini. Sua la regia di numerosi documentari d’attualità e turistici, visionabili sul sito www. hippoproductions.it. Altra sua passione è la fotografia, tanto da collaborare con diverse riviste di turismo ed eno-gastronomia. E nel tempo che le rimane, si diletta a scrivere.

isa gRassano

Da bambina alla domanda “cosa vuoi fare da grande? “ rispondeva: “o la hostess di volo o la giornalista”. Quando si è resa conto di non superare il metro e sessanta di altezza, ha dovuto optare per la seconda ipotesi. Giornalista professionista da gennaio 2008 (e prima pubblicista dal 1995) ma sempre come freelance collabora con I Viaggi di Repubblica, Il Venerdi di Repubblica, Elle, Week end in auto, Vie del Gusto, oltre che naturalmente con Look Magazine.

Renato MalaMan

Estense di nascita, aponense di adozione, Renato Malaman fa il giornalista dal 1978 e lavora nella redazione del quotidiano “Il Mattino di Padova” dal 1989, dove si occupa di cronaca e della pagina settimanale di enogastronomia. Collabora con Look Magazine e La Piazza. La sua passione per i viaggi lo ha spinto a visitare un centinaio di paesi di tutti i continenti, spesso in condizioni “avventurose”. Per questo motivo si è dedicato anche ai racconti di viaggio. Da ormai 15 anni è membro del Gist (Gruppo italiano di stampa turistica), associazione di cui da due mandati è consigliere nazionale. Più che i premi o i testi scritti, parlano per lui certe esperienze forti, come la recente partecipazione alla spedizione umanitaria in Guinea Bissau. Ama i gatti e Lucio Battisti. Ha un debole per tutto ciò che è olandese.

CaRMelo Bongiovanni

53 anni, milanese. Giornalista professionista dal 1989, ha diretto negli anni ’90 Automobilismo. È stato direttore del mensile AutoCapital e del bimestrale AutoIn 4x4 dal 2001 al 2004. Successivamente ha ideato e curato Motor & Life, format settimanale di auto, economia e costume, in onda su 24Ore TV. Recentemente è stato responsabile della sezione Automotive del quotidiano economico Finanza & Mercati. Attualmente è direttore editoriale di CAR Magazine, l’edizione italiana del mensile inglese CAR e direttore di CarTv, web-tv del Gruppo Centodieci. Collabora con diverse testate giornalistiche ed è opinionista sportivo per il network televisivo 7Gold.

Claudio Capovilla

Classe 1970, sposato e papà di due bimbi: Giulia e Mattia. Direttore di Strategia e Presidente dal 1990 dell’agenzia di comunicazione e marketing Gruppo Icat di Padova. È stato eletto nel 2009 membro del Consiglio Direttivo Unicom e nominato suo rappresentante delegato per il Triveneto, nonché coordinatore nazionale. Ad ottobre 2010 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione di Audipress. La sua attenzione per l’ambito territoriale l’ha portato ad affiancare gli enti e le istituzioni, come Gizip (Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova), di cui è il Vicepresidente dal 2008. Socio fondatore, nel 2010, di Innovattiva Group: una società che unisce Biocasanatura, Isolatec e Cmb ed è specializzata nella realizzazione di abitazioni in classe A.

4

>www.promomedia.it< >www.lookmagazine.it<


MAGAZINE

MODA

TRATTI FINI E DELICATI COME LA PORCELLANA

INTERVISTE

SABRINA BALDI, AL FIANCO DI RENATO BALESTRA FRANCESCA DUSO: IL VULCANO DI MALÌPARMI

BELLEZZA

CAPELLI SANI

VIAGGI

CARNIA, RESPIRO DELLA NATURA

MOTORI

LA NUOVA SERIE 6 CABRIO DI CASA BMW

www.lookmagazine.it

GiuGno 2011 Autorizzazione del Tribunale di Torino n° 5995 Iscrizione del marchio presso l’Ufficio Italiano Marchi e Brevetti n° RM2005C006957 del 22/12/2005 Periodicità mensile · TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Promomedia Communications S.r.l. via Svezia 9 · 35127 Padova · tel. 049 870 4884 >www.promomedia.it<

editore Giuseppe Bergantin

direttore responsabile Germana Urbani

Coordinamento editoriale Valeria Marcato

redazione Germana Urbani, Ornella Jovane

Hanno Collaborato Lucrezia Argentiero, Carmelo Bongiovanni, Claudio Capovilla, Andrea Chemelli, Francesca Costa, Isa Grassano, Massimo Labraca, Maria Valeria Marcato, Renato Malaman, Manuela Mezzetti, Barbara Molinario, Valeria Oppenheimer, Enrico Orsingher, Germana Urbani

GrafiCa Studio grafico Promomedia >grafica@promomedia.it<

tipoGrafia Reggiani SpA Brezzo di Bedero (Va)

redazioni loCali padova - venezia - treviso roviGo - verona Promomedia Communications tel. 049 8704884 >look@promomedia.it< boloGna Promomedia Communications Numero Verde 800 46 50 40 >lookbologna@promomedia.it<

pubbliCità padova - venezia - treviso roviGo - verona Promomedia Communications via Svezia, 9 · Padova · tel. 049 870 4884 responsabile pubblicità urbana: Luca Duse boloGna Promomedia Communications Numero Verde 800.46.50.40 roma Ciemme Sistemi Spa Viale Marco Polo, 59 - Roma · Tel. 06 572 89539 >look@promomedia.it<


239x334

23-02-2007

15:43

Pagina 2

Goccia di Carnia ti voglio tanto… tanto bere

Particola ti r na

ell’alimenta z an

nte indicat me

e dei neo ion

ni mi

ge

n Sa

i

gg

Fiu

Sodio mg/l

19,6

7,0

Residuo fisso mg/l

988,0

123,0

na

Fa

bia

n Pa

Le

17,0

6,5

441,0 137,0

a

m ssi

vi

ina

to

ve

ia arn id C a cci Go

Tav

Uli

1,8

10,6

89,2

1,2

75,5

352,8

890,0

69,0

PUBBLICITA’ COMPARATIVA TRA ACQUE MINERALI - Dati desunti direttamente dalle etichette

Goccia di Carnia spa - Forni Avoltri (UD) Regione Friuli Venezia Giulia Tel. 0433 72074 - Fax 0433 72320 - www.gocciadicarnia.it


Editoriale

Com’è profondo il mare di Germana Urbani

l mare è l’immagine dell’inafferrabile fantasma della vita, affermava Herman Melville che più d’ogni altro scrittore ha dato voce a quell’infinita distesa blu che tanto ammaglia ognuno di noi. Ed ispirandosi a lui, un poeta della canzone come Vinicio Capossela ha appena salutato un bellissimo doppio album dal titolo Marinai, profeti e balene, dove il mare è mitologia, canzone di gesta, simbolo del fato, sfida al destino, scenario di passioni umane, organismo vivente, acquario abissale, spettri, presagi, voci di marinai, uragani, naufragi… una materia troppo vasta per ricondurla a un disco solo. Eccone allora due, uno oceanico e l’altro omerico. Un’opera fuori misura, ciclopedica, come la definisce l’aurore. E ciclopico è davvero il mare con le sue distese azzurre che inghiottono l’infinito e, la sera, anche il sole; che cattura gli sguardi, che culla l’udito, che incanta l’olfatto, che elettrizza il tatto mentre inghiotte il corpo che immergendosi cambia status e diventa leggero, acqua nell’acqua. L’estate è soprattutto e, per molti di noi, mare e sole vissuti in un diaframma, la spiaggia, tra la terra e l’acqua, quasi un mondo sospeso tra il destino e il fato, il conosciuto e l’inconoscibile, il quotidiano e il possibile. E noi, novelli Ulisse, ci addentriamo in quest’oceano spesso cercando di vivere delle avventure, meglio se amorose, incontrando chi una famelica Circe, chi una

fedele Penelope in attesa solamente di noi. In questo non-luogo, infatti, le storie d’amore non si contano e si consumano tra un gelato e un aperitivo, tanto che spesso, frizzanti come nascono muoiono, trascinate nell’oblio dall’onda lunga della bassa marea. È il mare che ci regala leggerezza e brio, sono le sirene che, raccontando la nostra e altre storie, ci stordiscono e slegano i nostri freni inibitori… e finalmente, dopo tanta triste “prigionia” quotidiana riusciamo a scioglierci un po’ cacciando ognuno la propria “balena”. E tutto questo avviene perché il mare è complice dell’irrequietezza umana, specchio dell’amaro abisso che si nasconde nel suo spirito e che desidera emergere di tanto in tanto. Perciò se state decidendo di prendere il largo verso nuove avventure, ricordate che il mare è anche un grosso ventre che a volte inghiotte e divora ciecamente, proprio come la passione dalla quale è difficile astenersi. Meditate dunque, e sulla barca seguite rotte conosciute se non amate gli addii… Perché dal mare si torna sempre, è troppo grande per trovarvi uno spazio certo dove vivere e morire. Godete dell’infinito ma abbiate sempre presente il finito, la certezza, la fine del viaggio, solo così potrete salvarvi dal fascino perpetuo della libertà, che non sempre è sinonimo di felicità. m

>look@promomedia.it< >www.lookmagazine.it< >germana@lookmagazine.it<

7


8

Sommario

36 >> fashion ph

MAGAZINE

MODA

TRATTI FINI E DELICATI COME LA PORCELLANA

INTERVISTE

SABRINA BALDI, AL FIANCO DI RENATO BALESTRA FRANCESCA DUSO: IL VULCANO DI MALÌPARMI

BELLEZZA

CAPELLI SANI

VIAGGI

CARNIA, RESPIRO DELLA NATURA

MOTORI

36 >> fashion ph porcelain beauty

LA NUOVA SERIE 6 CABRIO DI CASA BMW

>> in copertina photographer: andrea chemelli model: anastasia, Freelance Fashion model agency


10 >> accadrà in italia 12 >> accadrà in veneto 15 >> Visto per Voi l’arte non è cosa nostra

18 >> il crucilibro

aFFrontare i dilemmi

20 >> Marketing e coMunicazione il moderno acquirente? si solletica col bluetooth 22 >> Music look paradise city 24 >> interVista sabrina baldi, al Fianco di renato balestra 30 >> interVista Francesca duso, l’ingrediente segreto di malìparmi 46 >> fashion

photographer andrea chemelli, FotograFo di moda e pubblicità

49 >> bellezza capelli sani anche sotto il solleone 54 >> benessere come superare la prova bikini 60 >> grandi cru d’italia assegnati i premi ai migliori giornalisti 62 >> di Vino il Festival del gusto alto adige/südtirol 69 >> week-end e dintorni una danza nel cielo lucano

64 >> Motori bmw serie 6 cabrio

77 >> Viaggi carnia: il respiro della natura

9


Agenda mese

Chioggia, la sagra del pesce

Un appuntamento immancabile la Sagra del pesce di Chioggia allestita da venerdì 8 luglio a domenica 17 luglio. La manifestazione, organizzata dal Comune in collaborazione con l’Azienda di Promozione Turistica, rientra nel progetto “Friol per le sagre”: otto eventi gastronomici organizzati dai Comuni e dalle Pro loco locali per creare momenti di festa e di spettacolo dove le maxi fritture

sono le regine di casa. Durante i dieci giorni della manifestazione verranno fritti oltre 12.000 kg di pesce: dagli anelli di calamari alle seppioline e ancora calamaretti, sarde e alici. Tra le specialità offerte anche le “schile e marsiòni”: fritto misto di gamberetti e pescetti di laguna. La “Sagra del Pesce” di Chioggia costituisce per la città l’appuntamento folkloristico-gastronomico più importante dell’anno e nei 10 giorni del suo svolgimento vede un afflusso di decine di migliaia di turisti e visitatori che giungono da tutta Italia per assistere anche ai numerosi spettacoli legati alle tradizioni popolari chioggiotte: performance gratuite che prendono vita lungo le vie del paese.

A Milano Sì Sposaitalia

Passione, emozione, tradizione ed eleganza. Sono queste le basi che hanno reso l’Italian Touch famoso nel mondo e che si incontrano a Milano per l’evento sposa più atteso dell’anno: Sì Sposaitalia Collezioni 2011. Prima del marchio, prima del modello, prima del colore viene il mood. Quello del prossimo Sì Sposaitalia Collezioni, che avrà luogo dal 17 al 20 Giugno 2011 al padiglione 3 di Fieramilanocity, con ingresso da Porta Teodorico, avrà un’impronta particolare che racchiude un modo di pensare la sposa, lo sposo, la cerimonia e tutto l’universo a loro collegato, attraverso gli occhi e la capacità dei nostri migliori talenti. Sensibilità, estro, creatività ma anche la grande tradizione sartoriale del Bel Paese, verranno presentati nei quattro giorni di fiera. Così, dopo aver chiuso la scorsa edizione accogliendo 6.187 buyer, Sì SposaItalia Collezioni si conferma spot light privilegiato sul mondo degli abiti da sposa, da cerimonia e sul corredo di indispensabili accessori per il giorno del sì.

Passeggiata del gusto a Torino con la Stragelato

Appuntamento per i più golosi il prossimo 15 giugno a Torino dove si svolgerà la “Stragelato”, una passeggiata del gusto per le vie del centro per degustare, scoprire e riscoprire tutto il meglio del gelato

10

>sposaitaliacollezioni.fieramilano.it/< >www.rockinroma.com<

artigianale della città. 11 gelatieri, 14 gelaterie e 11 gusti da assaggiare lungo un percorso alla ricerca delle insegne dei maestri gelatieri più rinomati, particolari e… golosi di tutta Torino. Stragelato, realizzata in collaborazione con Cronaca Qui, è una passeggiata non competitiva che già si preannuncia un evento imperdibile. Possono partecipare tutti: mamme, bambini, famiglie, gruppi di amici, gourmet e amanti del gelato. L’iscrizione è gratuita, le regole semplici, il divertimento assicurato! Per partecipare basta presentarsi tra le ore 11,00 e le ore 22,00 del 15 giugno presso il punto di incontro e di partenza “Gazebo Stragelato” allestito in una piazza del centro di Torino - con la copia del giorno del quotidiano Cronaca Qui. Tutti coloro che riusciranno a portare a termine il percorso e avranno fatto timbrare da ciascun gelatiere il proprio tesserino, ritornando al gazebo Stragelato avranno diritto al ritiro di un premio.

Rock in Roma 2011

La grande musica rock torna a Roma all’Ippodromo delle Capannelle con i concerti di Rock in Roma 2011 in programma dal 18 giugno 2011 fino al 24 luglio 2011. Sono già stati confermati i primi concerti live in programma per la nuova edizione di Rock in Roma 2011. Saranno i 30 Seconds To Mars ad aprire i concerti di Rock in Roma il 18 giugno 2011: tornano in Italia nel mese di Giugno 2011 con un concerto che segnerà l’ inizio dell’estate rock italiana a Roma. Il 4 luglio 2011 sarà la volta del concerto della progressive metal band più amata ed influente del panorama heavy: i Dream Theater, accompagnati da due special guest d’ eccezione: Gamma Ray e Anathema. Nella scaletta del programma, i Chemical Brothers saranno in concerto il 13 luglio 2011 con un pre-show, un dj-set con special guest ed un aftershow con special guest. Tra gli artisti della musica italiana che si esibiranno in concerto live a Rock in Roma 2011, sono stati già confermati: Afterhours, Fabri Fibra, Franco Battiato, Caparezza, Daniele Silvestri, Elio e Le Storie Tese. m


GREEN

OrOlOgi irriverenti e cOinvOlgenti. cOme lO è Ogni apparente nOn-sense. ma rispettOsi: della tua pelle e della natura. nè silicOne, nè plastica, ma una speciale gOmma antibatterica e anallergica, ultraresistente ed ecOcOmpatibile. circOndati di cOlOre, esprimi il tuO fashiOn mOOd. nOn servOnO parOle quandO indOssi ismy.

made in italy

www.ismystyle.cOm

MY HEAD.


Agenda mese

Festival lirico all’Arena di Verona

Il prossimo 17 giugno, con La Traviata di Giuseppe Verdi, si riaccende la magica atmosfera del Festival lirico all’Arena di Verona, giunto alla sua 89ª edizione: 6 titoli in scena fino al 3 settembre in un susseguirsi di 49 serate. In cartellone nel mese di giugno La

Traviata, Aida e Il Barbiere di Siviglia. La Traviata sarà diretta da Carlo Rizzi per la regia, scene e costumi di Hugo De Ana, la coreografia di Leda Lojodice e il lighting designer ancora di Hugo De Ana. Tra gli interpreti Ermonela Jaho sarà Violetta Valery, Chiara Fracasso sarà Flora Bervoix, Natalya Kraevsky interpreterà Annina, Francesco Depuro sarà Alfredo Germont e Luca Casalin sarà Gastone. Aida sarà diretta da Daniel Oren per la regia di Gianfranco de Bosio e la coreografia di Susanna Egri. Tra gli interpreti Micaela Carosi sarà Aida, Carlo Striuli il re e Fabio Armiliato Radames. Il Barbiere di Siviglia, di Gioacchino Rossini, sarà diretto da Andrea Battistoni per la regia, scene e coreografia di Hugo De Ana e la coreografia di Leda Lojodice. Tra gli interpreti Antonio Siragusa sarà il conte d’Almaviva, Bruno De Simone sarà Bartolo, Aleksandra Kurzak Rosina, Aris Argiris Figaro.

Padova, Next Music Contest

Domenica 12 giugno alle 21.00 andrà in scena il concerto dei Marlene Kuntz, la famosa band piemontese a Padova per il Next Music Contest, un’iniziativa che punta a far esibire le band emergenti padovane, rigorosamente under 30, insieme ad alcuni eventi con i big della musica italiana, come i Marlene Kuntz. La band spazia con leggerezza tra un noise rock alla Sonic youth e la tradizione cantautorale italiana, un mix davvero entusiasmante. Sempre nell’ambito del Next Music Contest, lunedì 13 giugno saliranno sul palco i musicisti della Roy Paci & Aretuska, una band ska jazz di Siracusa attiva dal 1998, composta da musicisti con diverse esperienze musicali. L’anima del gruppo è il trombettista e frontman siciliano Roy Paci.

Treviso premia il bel canto

Dal 27 giugno al 2 luglio il teatro comunale di Treviso ospita, come da tradizione, il Concorso Inter-

12

>www.arena.it< >www.nextmusiccontest.it<

nazionale per Cantanti ‘Toti Dal Monte’. Nato nel 1969 per volontà del Teatro di Treviso, si è subito imposto all’attenzione del mondo musicale internazionale per prestigio e singolarità di concezione. È stato infatti il primo concorso in Italia e nel mondo ad offrire ai vincitori non un semplice premio in denaro, bensì il debutto in palcoscenico negli stessi ruoli dell’opera oggetto del concorso. Nelle sue 29 edizioni, ha premiato ben 172 cantanti, molti dei quali hanno calcato le scene dei maggiori teatri al mondo. Per citarne soltanto alcuni Ghena Dimitrova, Mariella Devia, Alida Ferrarini, Ferruccio Furlanetto, Simone Alaimo, Fiamma Izzo D’Amico, Natale De Carolis, Francesca Provvisionato, Ildebrando D’Arcangelo. Dall’edizione 1996, il Concorso si è arricchito del ‘Premio Bellussi Spumanti’, una borsa di studio messa a disposizione dall’omonima azienda di Valdobbiadene, che sarà consegnata al miglior interprete protagonista dell’opera a concorso, scelto dal pubblico delle tre rappresentazioni in abbonamento.

Jovanotti in concerto a Piazzola sul Brenta

Nessuna indiscrezione sul concerto live, in scena il 2 luglio alle 21.30 all’anfiteatro Camerini di Piazzola sul Brenta. Sicuramente si assisterà ad una commistione di generi, tra luci, immagini e suoni; l’anima del dj non ha mai abbandonato del tutto Jovanotti e l’unica cosa su cui si potrà scommettere è che ci sarà da divertirsi. Jovanotti ha abituato il suo pubblico a concerti live grandiosi, ma al contempo originali e pieni di idee: sarà così anche per l’Ora tour 2011. Il nuovo lavoro di Jovanotti, ORA, è la conferma di un artista che con Safari è riuscito a trovare la quadratura del cerchio con testi raffinati, ritmi coinvolgenti, a cavallo tra pop e world music, ed un format live che ha ottenuto il plauso unanime di pubblico e critica. ORA è un album post-moderno, in cui i generi, dall’house alla ballata, si sposano con grande armonia. m


SambruSon di dolo (Ve) Via Stradona, 18 - Tel. 041 51.000.39 www.curiotto.it - info@curiotto.it


Visto per voi: Padiglione Italia

15

l’arte non è cosa nostra chi l’ha definito un guazzabuglio degno di una fiera di paese, chi, invece, ha lo lodato e apprezzato l’iniziativa che ha visto protagonisti più di 200 grandi personalità di riconosciuto prestigio internazionale a cui è stato chiesto di indicare un artista che abbia avuto una rilevanza nel primo decennio di questo millennio, dal 2001 al 2011. Così, ogni artista presente è associato ad un grande intellettuale che l’ha scelto, un’operazione molto curiosa ma efficace, che ben illu-

stra il tema generale del Padiglione: L’arte non è cosa nostra, dove per nostra si possono intendere critici, gallerie e fondazioni che, nel bene e nel male, di solito scelgono chi è degno di chiamarsi artista e chi no. Il Padiglione Italia è senza dubbio molto eclettico ma nasce, dunque, da una scelta coraggiosa, inusuale e titanica, ma anche la più utile per avere una visione della produzione artistica, non forzatamente ed unicamente filtrata dal gusto personale del critico o del curatore.

Vittorio Sgarbi, con questo escamotage, non ha realizzato la “sua” mostra con i “suoi” artisti, come di solito avviene, ma ha ideato e coordinato un immenso lavoro di ricerca, sugli artisti contemporanei, offrendo la più ampia possibilità di vedere, sapere e conoscere. Sono più di 260 gli artisti esposti frutto di 260 modi diversi di concepire l’arte. Una rappresentazione caleidoscopica che alimenta lo straordinario connubio tra arte, letteratura, filosofia.

di Germana Urbani

Padiglione Italia 54ª Biennale di Venezia - Roma - Palazzo Venezia - dal 23 giugno 2011


“L’obiettivo è - come ha dichiarato Vittorio Sgarbi - il risarcimento del rapporto fra letteratura, pensiero, intelligenza del mondo e arte, chiedendo, non a critici d’arte, neppure a me stesso, quali siano gli artisti di maggiore interesse tra il 2001 e il 2011, ma a scrittori e pensatori, il cui credito è riconosciuto per qualunque riflessione essi facciano sul nostro tempo”. All’interno del Padiglione Italia in Arsenale è esposto anche il Museo della Mafia, portato da Salemi a Venezia, che offre il leitmotif dell’esposizione: L’Arte non è cosa nostra. Il progetto del Padiglione Italia si completa con la presenza delle

16

venti Accademie di Belle Arti d’Italia che hanno selezionato i loro promettenti allievi, in collaborazione con la Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica del Ministero dell’Istruzione, mentre l’allestimento è stato curato dall’architetto Benedetta Miralles Tagliabue, già vincitrice dello scorso Expo di Shangai per il Padiglione spagnolo. Una cosa su tutte va rilevata: sarà che a scegliere non erano critici e gallerie ma all’interno del Padiglione è tornata preponderante l’arte figurativa, segno che i nostri grandi intellettuali preferiscono contemplare ciò che ha confini certi e comprensibili piuttosto che farsi stupire da ciò che appare senza essere. m


SPAZI AD ALTA VISIBILITÀ PER ESALTARE IL TUO MARCHIO Dal 1999, Max Stand è il partner ideale nella progettazione e creazione di allestimenti fieristici studiati in base alle singole esigenze di ogni azienda. Affiancando il cliente sin dalla fase di analisi degli obiettivi e del target, realizziamo stand “chiavi in mano” completi di grafica personalizzata. Vetrine importanti, capaci di attrarre l’attenzione, studiate per mettere in evidenza i prodotti e regalare ad ogni marchio visibilità e prestigio. Strutturati per operare in tutta Europa, offriamo un supporto professionale costante, assicurando in ogni fase cura, attenzione e puntualità.

VIA EMILIA ROMAGNA 31/33, 35020 SAONARA, PADOVA T 049 8792120 F 049 8797547 M info@maxstand.it


Il crucilibro

Realtà parallele Esistono intEri univErsi costruiti sul filo sottilE chE sEpara il vEro dal falso. a voltE sono sEmplici allucinazioni, altrE sono intErE vitE coltivatE nEll’ombra

LuciA EtxEbArrìA

ALEKSANdr SKoroboGAtov

GiANNA SchELotto

NicoLE KrAuSS

Pamuky, leader di una band rock

Nikolaj, marito geloso

La doppia vita di chi si ama

Nadia, una scrittrice

La vita del protagonista vista dagli altri

Vera, la moglie del protagonista

Un segreto che si dilata nel tempo

La storia di uomini e donne legati dal mistero

La periferia di Madrid

La mente di un uomo ossessionato dalla gelosia

Seconde esistenze per nulla trasgressive

New York, Gerusalemme, Londra

I testimoni che raccontano la vita di Pamuky

Le allucinazioni di un uomo malato

I compagni di personaggi dalla doppia vita

I proprietari di un’enorme scrivania

intrigo

Il corpo di Pumuky viene ritrovato senza vita. Alcuni pensano ad un suicidio altri ad un delitto. 13 persone raccontano chi era dal loro punto di vista

Nikolaj, un omettino basso, brutto e fallito sposa Vera, una bellissima attrice di teatro. Il suo animo è roso dal tarlo della gelosia ed è sempre più violento

Nella vita di coppia a volte c’è chi ha bisogno di spazi propri… Una stanza tutta per sé o una doppia vita, nascosta. I motivi sono infiniti…

Nadia ha avuto in prestito un’antica scrivania appartenuta prima ad altre persone, tutte a loro modo speciali che hanno vissuto vite davvero uniche

FinalE

La complessità dell’esistenza è rivelata dai racconti dei testimoni in un triller che non conosce soluzioni

Le allucinazioni di Nikolaj crescono con effetti sempre più devastanti su Vera e la sua vita di vittima

Quando le zone d’ombra vengono scoperte la realtà cambia drasticamente provocando, spesso, catastrofi

Seguendo la storia della scrivania si svelano i segreti della vita dei suoi possessori in un intreccio di grande spessore

Un’opera coinvolgente e complessa che interroga il lettore sulla valenza di vero e falso

Una tragedia moderna in cui le allucinazioni sono spesso più reali della realtà

Un libro che indaga l’ombra e i suoi riflessi nella quotidianità della vita di coppia

Il romanzo ripercorre gli echi del passato che riverberano nel presente

Lucia Etxebarrìa Il vero è un momento del falso Guanda, p 300 € 17.00

Aleksandr Skorobogatov Vera Edizioni E/O, p. 128 € 16.00

Gianna Schelotto Noi due sconosciuti Mondadori, p. 180 € 17.50

Nicole Krauss La grande casa Guanda, p. 334 € 18.00

EroE Eroina altEr Ego location co-Protagonisti

cosa dirE

dEl libro

lEggErE…

18

>www.guanda.it< >www.edizionieo.it< >www.librimondadori.it<


Per un incantevole week-end a VeNezIa

Nato dal restauro di un antico casale veneto e trasformato in confortevole albergo, immerso in un parco di 12.000 mq., l’Hotel è ad 1 Km. dall’aeroporto Marco Polo, a 10 minuti da Venezia e a 5 minuti dal Casinò di Venezia. Per un soggiorno turistico o per un viaggio di lavoro, è ideale per chi cerca un hotel a Venezia in grado di offrire classe e calore senza rinunciare alla comodità di una struttura confortevole e facilmente raggiungibile.

Via Triestina, 153 · 30173 Tessera (Venezia) · tel. 041 5416826 · fax 041 5416637 · www.veniceresort.it · info@veniceresort.it

A b a n o Te r m e : s a l u t e · b e l l e z z a · r e l a x

Hotel Milano · Hotel Bologna Pacchetto Estate 2 Giorni/1 notte · pensione completa (pranzo e cena del giorno d’arrivo e colazione del giorno di partenza) 1 Massaggio antistress con olii essenziali da 56 min. € 130,00 in camera doppia € 135,00 in camera singola Forfait 7 giorni 6 cure 7 giorni di pensione completa 6 fanghi con bagni termali 6 massaggi da 15 min. 1 visita medica · 1 accappatoio a partire da € 720,00 in camera doppia a persona Chiama subito al numero verde 800-308130 Hotel Bologna · Via Flacco, 29 · 35031 Abano Terme (Padova) · tel. 049 8669499 · fax 049 8668110 · www.termebologna.it · bologna@termebologna.it Hotel Milano · Viale delle Terme, 169 · 35031 Abano Terme (Padova) · tel. 049 8669444 · fax 049 8630244 · www.termemilano.it · milano@termemilano.it


20

Marketing e comunicazione

di Claudio Capovilla · Direttore di strategia di Gruppo icat

Il moDerno acquIrente? SI SolletIca col Il proximity marketing permette di comunicare con chi transita in una determinata area trasmettendo informazioni, promozioni e contenuti allettanti sul cellulare. a promozione dei prodotti ha bisogno di idee e risorse sempre nuove, per questo creatività e tec tecnologia viaggiano a braccetto con l’intento di aprire al settore della comunicazione nuove strade per dare visibilità e prestigio alla marca. Negli ultimi anni, dove il mondo del digitale sta diventando sempre più quotidiano, è nato, come forma di proximity marketing, il bluetooth marketing, un innovativo sistema che permette di raggiungere il consumatore tramite l’ausilio delle nuove tecnologie. Come dice il nome, il proximity marketing ha l’obiettivo di catturare l’attenzione degli utenti situati in prossimità del punto di diffusione; una prima espressione ne

è stato il digital signage, che utilizza telecamere, proiettori e pannelli LCD, LED o plasma per interagire con gli utenti tramite immagini e suoni al fine di comunicare le offerte speciali, le promozioni o gli spot dei prodotti (lo si vede spesso nei supermercati, ma anche in discoteche e locali). Anche le radio “in store” che fanno da sottofondo allo shopping sono forme di Proximity marketing. Il Bluetooth marketing, invece, rappresenta l’ultima frontiera di questo filone: con tale sistema messaggi e contenuti multimediali appetibili (video, mp3, cataloghi, immagini, giochi, screensaver, coupon, buoni sconto) vengono trasferiti ai dispositivi


mobili (cellulari, palmari ecc.) delle persone che si trovano all’interno di una determinata area. Un sistema diverso e divertente per comunicare con i passanti informandoli su attività e servizi, tramite campagne promozionali. Il Bluetooth marketing trova applicazione ideale nei contesti più svariati, dai negozi e centri commerciali (buoni sconto, informazioni sui prodotti) ai cinema (programmazione, trailer, messaggi pubblicitari), fino ai concerti (suonerie e video) e all’ambito turistico e aeroportuale (informazioni varie). È stato però il settore fieristico ad intuirne subito le potenzialità, sfruttando questo nuovo mezzo per fornire le mappe degli stand, il calendario degli eventi, le business card dei relatori. Lo stesso utilizzo è frequente anche in campo congressuale con l’invio del programma lavori, slide e presentazioni, o inviti a ritirare gadget. si tratta di un metodo economico (non ci sono costi di trasmissione) e sicuro per veicolare informazioni attraverso le onde radio. In pratica il sistema Bluetooth intercetta i dispositivi coperti dal segnale (in un raggio che può variare tra i 10 e i 200 metri in ambienti chiusi) e invia contenuti promozionali potenzialmente interessanti per il passante facendo spesso leva sul meccanismo dell’acquisto d’impulso. In pochi secondi sarà quindi disponibile sul display dell’utente - previo consenso dello stesso a scaricare il contenuto - un breve filmato, un jingle, una gif o un’applicazione software. Evidenti i risultati, visto che ormai praticamente tutti possediamo un cellulare e i modelli sono sempre più all’avanguardia e predisposti all’interattività. Un metodo poco invasivo, dunque, efficace e controllabile (permette di registrare il numero delle persone che accettano di ricevere il messaggio). Uno strumento che si sta affiancando sempre più alla comunicazione tradizionale per rispondere all’esigenza di fornire con maggiore efficacia e

IL sIstEmA BLUEtooth INtErCEttA I DIsPosItIvI CoPErtI DAL sEgNALE E INvIA CoNtENUtI PromozIoNALI PotENzIALmENtE INtErEssANtI PEr IL PAssANtE, fACENDo sPEsso LEvA sUL mECCANIsmo DELL’ACqUIsto D’ImPULso. chiarezza le informazioni agli acquirenti. Migliorando il dialogo, infatti, vengono favorite le vendite, andando a raggiungere l’obiettivo primario delle marche. In un mercato dinamico, pronto ad accogliere progetti di comunicazione sempre più sofisticati e interattivi, il proximity marketing, e in particolare il Bluetooth marketing, si rivela quindi essere uno strumento ideale da inserire in una strategia multicanale. Un mezzo nuovo e sorprendente che si presta a infiniti utilizzi e che solletica la creatività e la voglia di stupire. Un nuovo trend con grandi potenzialità, che sta portando un numero crescente di aziende ad integrarlo nel piano di marketing mix per dare nuova energia al proprio business. m Claudio Capovilla

è Direttore di Strategia di Gruppo icat, agenzia di comunicazione e marketing padovana attiva in tutto il territorio nazionale. Ricopre la carica di Consigliere all’interno del direttivo di UNICOM (Unione Nazionale Imprese di Comunicazione).

21


Music Look

La rubrica curata da Stereocittà si rinnova e acquista verve. La lounge music lascia spazio alla soulful house, la chill out consegna il testimone alla deep house. Nuovi ritmi da ballare, nuovi suoni da leggere. In esclusiva ogni mese su Look Magazine. La prima playlist* di Music Look nella nuova veste intercetta i brani emergenti nei club newyorkesi e i grandi classici riportati in auge dai più importanti dj remixer. di Massimo Labraca track

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

artista

brano

60 Hertz Project Elaine & Ellen Kenny Dope feat. Josh Milan Black Coffee Ft Zakes Bantwini Randy Crawford Koop Kenny Bobien Miguel Migs featuring Leedia Stevie Wonder Bah Samba Feat. Tasita D’mour Marc Evans Colonel Abrams Musaria feat. Saturna Bajofondo Tangoclub Jose Carretas Feat. Vanessa Freeman

Capricorn The look of love Stay with me (Muthafunkaz Remix) Juju (David Harness Remix) Wishing On A Star (Mouse T’s Version) Summer Sun (Markus Enochson Remix) Love Won’t Give Up (Louis Benedetti Mix) Me Destino My Cherie Amor (Scott Wozniak Remix) Live In The Summer (Havaianas Mix) Given Me Joy Trapped (Favela Chic Remix) Moment (Atjazz Re-Fix) Mi Corazón (Castelli Remix) Can’t Make It

* Paradise City, realizzato da Massimo Labraca. in onda su Stereocittà

22

>massimolabraca@stereocitta.it<


35 45 75 15

Ti ascolteremo, capiremo chi sei e lo racconteremo al mercato con azioni di comunicazione e marketing mirate. CreativitĂ , Ufficio stampa, Eventi, Web sono le nostre quattro divisioni che lavoreranno in sinergia per far parlare il tuo marchio direttamente con il tuo target.

g r u p p o i c a t . c o m


24

Intervista

Sabrina Baldi … chi l’ha detto che un “braccio destro” non può avere anelli di diamanti? …

di Barbara Molinario


Chi la conosce potrebbe definirla una donna di ferro, tutta d’un pezzo, algida e rigida. Chi la conosce davvero, invece, sa che dietro quella corazza si nasconde un mondo fatto di panna e zucchero, e che la crosta dura l’ha dovuta creare per difendersi. Sabrina Baldi: l’Ufficio Stampa più famoso dell’Haute Couture capitolina, si racconta e ci racconta di come vive una donna al fianco di un uomo di fama come Renato Balestra.

l nostro viaggio, segue, come in una mappa, le donne che fanno parte del mondo della moda. Tappa obbligatoria, nel panorama italiano, è la maison Renato Balestra dove lavora fianco a fianco dello stilista, da ben 13 anni, la signora Sabrina Baldi. Dico signora non perché abbia una certa età, anzi è molto giovane, dico signora perché è una “Signora”, nel modo di vestire, nel modo di parlare; mai un gesto fuori posto, mai una parola di troppo.

D’altronde il ruolo che ricopre è di estrema visibilità e come lei stessa dice “io rappresento l’azienda”. Ho la fortuna di conoscerla da tempi non sospetti. Da tempi in cui mai avrei pensato di ottenere una sua intervista, o addirittura un invito alla sfilata più attesa della settimana della moda romana. Eh già, un invito alla sfilata Balestra, che chiude l’Alta Moda romana è un po’ come il Santo Graal.

Foto: Salvatore Dragone · Giulia Zompatori @ Accademia del Lusso Gli abiti nelle foto sono tratti dall’ultima collezione di Haute Couture presentata durante il calendario dell’AltaRoma.

25


Ma come è arrivata a ricoprire un ruolo così prestigioso ed ambito? Lo chiediamo direttamente a lei. Il mio sogno più grande è stato sempre quello di disegnare. Ho seguito un percorso non lineare, con varie tappe. Avrei voluto seguire gli studi al liceo artistico, ma ai miei tempi si diceva che non portavano a

nulla, così ho fatto il magistrale. Con grande caparbietà alla fine ho studiato allo IED stilismo ed ho cominciato a lavorare come stilista illustratrice, con buona pace di mio padre.

26

E dopo gli studi? Ho intrapreso vari stage presso aziende davvero prestigiose, ma con poco risultato, tanto lavoro e nessuna prospettiva di carriera. Da lì ho deciso di raggiungere una mia amica a New York che mi ripeteva “male che va ci mettiamo in proprio…”

Dopo 7 anni passati a lavorare gratuitamente in Italia, sono partita con i miei disegni sotto braccio ed in 1 settimana ho trovato lavoro. Senza conoscere nessuno, senza raccomandazioni solo con un po’ di faccia tosta. In Italia è difficile anche con le raccomandazioni …

Sono curiosa … che lavoro era? Da illustratrice. Disegnavo una ragazza che, con il suo cagnolino, frequentava i posti più esclusivi di New York. Era il mio alter ego: uscivo tutte le sere, tra cocktail e ristoranti raccontavo la vita extra lusso. Era una sorta di Sex and the City di

20 anni fa, precursore di Paris Hilton. È così che ho capito che era molto più divertente andare per feste piuttosto che stare dietro una scrivania gobba a disegnare. L’ho fatto per due anni, poi per amore sono ritornata in Italia.


27

E come hai vissuto il rientro? Ho mandato curriculum a chiunque. Ho collaborato con Les Copains e Cavalli per le campagne vendita. Poi è arrivata la telefonata dalla Balestra, cercavano una assistente in boutique ed io accettai.

Insomma, non hai cominciato come Ufficio Stampa? Me lo sono dovuto guadagnare questo posto.

Ricordi il primo incontro con Balestra? E chi se lo scorda! Quando sono arrivata in azienda mi avevano messo in guardia, non avrei mai dovuto disturbare il Signor Balestra, mi avrebbe rivolto lui la parola, se avesse voluto. Per tre mesi non l’ho

E quell’aria la respira da 13 anni! Lo avevo idealizzato. Ora che lo conosco posso dire che è una persona molto schietta, ed io altrettanto con lui. Se c’è qualcosa che non va il confronto è diretto ed immediato. Forse per questo non

mai visto né sentito. Un giorno mi chiama al telefono e mi dice “Le va di lavorare con me da domani?” Ero incredula. Il giorno dopo, nel suo ufficio gli dissi una frase così patetica che ci ripenso ancora adesso: “Sono così lusingata di poter respirare la sua stessa aria…”

ci sono stati mai problemi, perché c’è una profonda stima. Devo moltissimo al Signor Balestra, se non avesse creduto in me non saremmo nemmeno qui a fare questa intervista.


Ma com’è Renato Balestra al di fuori della passerella? È molto divertente e dinamico, ma sul lavoro è serio, professionale ed esigente. Come tutti i grandi non dirà mai “hai fatto un buon lavoro”, ma se non hai fatto bene te ne accorgi subito! Il mio lavoro come Ufficio Stampa è facilitato con lui perché è un personaggio, oltre che uno stilista. Ricordi il suo volto forse più degli abiti della collezione.

Com’è la vita di un Ufficio Stampa? Dovrebbe essere caotica. Bisognerebbe stare sempre sulla notizia, telefonare tutti i giorni, creare le notizie. Io sono più riservata e meno agitata.

È cambiata la vita da quando sei diventata mamma circa un anno fa? È cambiata per gli altri. Ti vedono con occhi diversi, con una luce diversa. Ho dato alla luce una bambina, mica sono morta! Sotto questo punto di vista noi donne siamo un po’ penalizzate. Siccome questo lavoro presuppone il fatto che si stia molto fuori la sera, si viaggi, non si hanno orari, si pensa che una mamma non lo possa fare, ma non è così. Basta organizzarsi e capire quali sono le priorità. Sicuramente da quando sono mamma ho una visione della vita diversa. Non si libereranno facilmente di me!

Quanto è impegnativo organizzare una sfilata di moda? È molto difficile. Bisogna dare il 100%. Ogni leggerezza si paga. Ma come si fa a gestire così tanta gente con richieste ognuna diversa dall’altra? Non lo so! A parte gli scherzi, io uso l’arma della diplomazia. Qual è la cosa più difficile per un Ufficio Stampa? Mettere tutti in prima fila!

28

Ah ah ah … solo? Poi non essere fraintesi. Quando si fa un’intervista è come attraversare un campo minato. Il tuo punto di vista viene capovolto. Io sono molto impulsiva ed ho dovuto imparare a tacere. Il consiglio che puoi dare a chi volesse fare questo mestiere? Non lasciare mai niente al caso. Siate poco istintivi e molto razionali.

La soddisfazione più grande? Il mio lavoro è la mia soddisfazione, perché mi piace quello che faccio e mi dispiacerebbe se il Signor Balestra non se ne fosse accorto. Prendo quello che c’è di buono ogni giorno. Forse la cosa più bella sono i viaggi. Un anno siamo stati in Australia 4 volte. Haute Couture a Roma. Cosa ne pensi? I grandi nomi sono rimasti ben pochi. Chi c’è, come Balestra, ha ancora tanto da dire, ma nelle giovani leve purtroppo non vedo un cambio m generazionale.


turn o n t

t turn on

ic s u m he

stereocitt a.it

t bea he


30

Intervista

francesca duso

l’ingrediente segreto di Malìparmi A prima vista è una donna dalla pelle ambrata e il sorriso ammaliante, dopo una breve chiacchierata Francesca Duso, stylist interno del gruppo Malìparmi, appare più come un vulcano in eruzione. di Francesca Costa

>www.maliparmi.it<

anni, undici dei quali dedi dedicati al brand firmato dalla fashion director Silvia Bisconti, incontriamo Francesca Duso nel negozio Malìparmi di Treviso dov’è appena stata presentata la nuova collezione “Garden of Diversity”. Un tripudio di ricami di ispirazione orientale, pietre incastonate su sandali sportivi e ultra flat, ma è soprattutto il colore a farla da padrone, vero diktat dello stile firmato da Annalisa Paresi, direttrice della casa padovana. Sedute all’ombra del piccolo giardino antistante il negozio di via Luigi Cadorna cominciamo a conoscere Francesca.


31


32

Francesca come ti sei avvicinata al mondo di Malìparmi? Per undici anni ho lavorato nell’outlet padovano di Malìparmi, occupandomi di tanti aspetti del prodotto, avendo così la possibilità di viverlo a 360°. Dal prodotto che deve essere lavorato fino alla sfilata vera e propria.

Le vostre collezioni sono notoriamente molto colorate. Le clienti apprezzano? Sì direi proprio di sì. Alle volte qualcuno fatica un po’ però poi… si lascia convincere. Questo perché i nostri abiti vengono sempre realizzati su base neutra sulla quale vengono poi riprodotte delle stampe esclusive, tratte dalle ispirazioni della nostra stlista, come le vecchie foto per esempio… Guarda queste borse (indica le bags in vetrina della collezione “Garden of Diversity”) sono tutte state realizzate con una tecnica che si chiama ricamo su zani. È una sorta di punto lungo tipico della tradizione indiana.

Perché gli abiti di Malìparmi sono facilmente individuabili tra tanti? Tutti i nostri abiti così come gli accessori, le borse per esempio, hanno qualcosa di particolare, di innovativo, di speciale. La particolarità sta anche nel come il prodotto viene venduto: dietro ogni pezzo c’è un lavoro, un ricamo, sapientemente eseguito che la cliente vuole conoscere. Noi le spieghiamo la tecnica con la quale “il pezzo” è stato realizzato; le diciamo dove e chi ha messo la propria arte per dare alla luce ciò che la cliente sta acquistando.

Vi ispirate alla cultura indiana? Non solo. Malìparmi ha sempre puntato su un know how internazionale. Pensa che questo ricamo viene intrecciato direttamente dai membri delle comunità locali che lavorano per il brand. Si tratta di 35 villaggi dislocati tra l’India e l’Indonesia. Noi gli forniamo i pezzi e loro li ricamano. Poi una volta riportati in Italia gli intrecci vengono supervisionati dai nostri sarti per garantirne l’affidabilità. Il nostro marchio pur traendo ispirazione dall’estero ci tiene alla garanzia del made in Italy.


33

Tornando a te. Sei partita dall’outlet di Padova e oggi voli incessantemente da un negozio all’altro occupandoti di aspetti diversi del marchio, oggi anche come stylist… un bel salto. E nel tempo libero alleno anche una classe di ginnastica ritmica…

Come definiresti la collezione “Garden of Diversity”? È di sicuro l’espressione più diretta di come ci sia una necessità di ritornare a vestire il colore. Le nostre clienti sono felici di indossare abiti che le rendono diverse… anche per i colori che indossano.

Però non stai mai ferma. Francesca, sappiamo quanto la crisi economica abbia colpito anche il comparto tessile. Malìparmi come ha retto alla sfida globale? Con una buona dose di pazienza e fidelizzando la propria clientela, oltre a proporre capi sempre unici e intramontabili.

Ma c’è una collezione che hai amato più delle altre? Direi di no, è difficile fare una classifica. Di sicuro ci sono collezioni che hanno venduto più di altre ma tutte a loro modo hanno avuto una particolarità… Certe volte mi ritrovo a cercare una borsa di una collezione passata, altre volte mi stupisco della bellezza di pezzi che avevo dimenticato esistessero… e così ci ritroviamo a ripensarli e ricrearli.


Secondo te la crisi economica è servita a fare un po’ di pulizia nel settore? Gli esperti concordano sul fatto che in questi anni di recessione a morire siano state le attività più deboli. Penso di sì. Anche per noi di Malìparmi è stato un modo per affermare la nostra solidità come marchio… ma ora devo proprio andare (ndr. Sono arrivate le Signore Canella Che ad ogni inaugurazione di MalìparMi offrono gentilMente qualChe bottiglia di bellini)… a presto.

A presto… (noi intanto con il nostro Bellini in mano diamo uno sguardo a questo “Giardino della Diversità”).

34

m


OREFICERI A OROL OGE R I A Via Torre Belfredo, 89 - MESTR E (Ve) - Tel. 041.962330


36

Fashion ph

servizio di Manuela Mezzetti

Tratti fini e delicati come porcellana. Sguardo intenso, forte, eleganza regale, aristocratica: Anastasia incarna tutto ci貌.

PhotograPher: AndreA Chemelli 路 Location: CAmerA Con VistA - BolognA 路 StyLing: BArBArA tArozzi

ha


ozzi

hair & makeuP: mAriAngelA righetti 路 modeL: AnAstAsiA, FreelAnCe FAshion model AgenCy - BolognA

37


38 abito: aLberta Ferretti


toP: hoss imperiA 路 cuLotte: 077

39


hoss intropiA

40


41

kimono: hoss & imperiA


42


abito: CAmerA Con VistA 路 bracciaLe: VintAge

43


44

L’interprete, Anastasia, sarà con noi il prossimo mese per raccontarci com’é entrata a far parte del mondo della moda.


45


46

Fashion photographer

Andrea Chemelli

fotografo di moda e pubblicità

a passione per le immagini e il loro linguaggio lo accompa accompagnano fin dall’adolescenza. La spinta ad intraprendere questo percorso professionale è maturata dall’esperienza come fotomodello, collaborando con moltissimi fotografi: “quegli anni trascorsi in giro per il mondo mi hanno regalato esperienze e opportunità irripetibili, confrontandomi giorno dopo giorno con vari stili, tecniche e personalità, e iniziando a vivere la fotografia da entrambe le parti dell’obiettivo”. “Credo sia molto importante

crearsi uno stile capace di lasciare la propria impronta, riconoscibile come una firma” dice Andrea; “uno dei più bei complimenti che a volte ricevo è quando qualcuno, guardando una mia foto, dice: ecco, questa si vede che ha un taglio tipicamente tuo”. Andrea, iniziando negli anni ’90, ha vissuto in pieno il passaggio dalla pellicola al digitale: “L’esperienza in pellicola è come una scuola molto rigorosa, e lo era specialmente al tempo in cui i programmi di fotoritocco non esistevano o erano agli albori e se li poteva permettere

solamente chi disponeva di grossi budget. Ora invece ogni fotografo ha la possibilità di confrontarsi ad armi pari. La tecnologia è a disposizione di tutti, ed è una gran bella cosa ma questo non basta: per realizzare un’ immagine affascinante ci vuole soprattutto sensibilità, intuizione, bravura… proprio come un secolo fa, anzi forse anche di più dal momento che oggi, avendo visto di tutto, è fin troppo facile farsi influenzare cercando di ripetere cose già fatte da altri”. Infatti, Andrea usa il computer ma non è un fanatico della postpro-


“La bellezza è puro istinto, pura fantasia. È un’emozione intensa e speciale, che ti inonda il cervello molto prima che qualsiasi ragionamento vi possa metter piede. La bellezza non ha regole: la perfezione si ammira ma spesso è dei difetti che ci si innamora…” Andrea Chemelli

duzione: “cerco di utilizzare tutti gli strumenti di cui posso disporre, e la tecnologia è uno di essi. Però un eccesso di tecnologia, pur eliminando ogni difetto, rischia di rovinare la spontaneità. A volte uno stile nasce proprio dall’estremo perfezionamento di un difetto. Preferisco scoprire location particolari, soprattutto in esterni: lì una bella foto deve essere intuita al momento, va conquistata… e alla fine è irripetibile, perciò più preziosa ed esclusiva”. Molti fotografi professionisti hanno l’abitudine di organizzare ogni

scatto nei minimi dettagli in modo da avere sempre tutto sotto controllo, ma da questo punto di vista Andrea è decisamente in controtendenza: “quando inizio a scattare non ho quasi mai già in testa le foto che farò; mi piace scoprirle nel corso della giornata, in compagnia di staff poco numerosi ma affiatati e modelle capaci di usare fino in fondo il corpo e l’espressività, come sa fare una brava attrice. In questo modo, ognuno potrà fondere parte della propria personalità con quella dell’abito indossato e dell’immagine che, insieme, porteremo alla luce”.

“Le immagini di queste pagine sono nate quasi per caso. Un giorno Barbara, la mia amica stylist, mi chiamò entusiasta dicendomi di aver incontrato in un negozio una ragazza russa di una bellezza davvero speciale, in visita a Bologna solo per un paio di giorni. Insieme decidemmo di organizzare al più presto un servizio, ambientandolo in un negozio vintage del centro. Fu così che incontrai Anastasia, con la quale in seguito è nata una bellissima amicizia…ma questa è un’altra storia”. m

47


calzature, abbigliamento, pelletteria, valigeria uomo, donna, bambino

Spinea via della Costituzione, 129 · tel. 041/992307 Dolo Via Matteotti, 19 · tel. 041 413931 Noventa di Piave via Mons. Rossetto, 5 - tel. 0421/307338 Mestre-outlet via Terraglio, 38 - tel. 041/956171 PROSSIMAMENTE: Oriago via Venezia, 187

w w w . d o m o r i . i t

i n f o @ d o m o r i . i t


Bellezza

Capelli sani anche sotto il solleone acqua salata, o della piscina, e raggi Uv mettono a dura prova i capelli che ne risentono in lucentezza e salute Le radiazioni solari forti e prolungate stressano il capello e lo rendono debole nonché scialbo nel colore. lunghi bagni di sole a cui ci sottoponiamo nelle piacevolissime giornate passate sulla spiaggia non sono un toccasana per la chioma poiché la melanina contenuta nei capelli, sotto l’azione dei raggi solari, tende a ossidarsi e i capelli perdono così lucentezza e colore. A questo si aggiunga il fatto che la salsedine dell’acqua marina asciuga il sebo che abitualmente lubrifica i capelli e il vento li secca, abbiamo il quadro completo e preoccupante di quanto sta succedendo alla nostra testa in villeggiatura! È consigliabile, quindi, seguire alcuni consigli utili per evitare di tornare a casa con capelli sbiaditi, opachi, sfibrati e senza tono. La prima regola, se siete al mare

e amate fare il bagno, è quella di sciacquare subito dopo i capelli sotto un getto d’acqua dolce. La sera poi, è preferibile usare uno shampoo delicato, che deterga in modo non aggressivo, quale può essere un olioshampoo. È però importantissimo applicare, prima di stendersi al sole, un prodotto specifico per capelli su tutta la lunghezza e in particolare sulle punte, in modo da preservare lucentezza e corposità. Sono molti i prodotti in commercio che proteggono i capelli, creano una barriera per i raggi Uv e nutrono a fondo. di Germana Urbani

49


50 Collistar mette sul mercato i tre prodotti essenziali per proteggere, detergere e ristrutturare: Olio spray capelli protettivo rinforzante, adatto a qualsiasi tipo di capello, che ne protegge la struttura conferendo loro lucentezza senza ungerli; Shampoocrema riequilibrante doposole ultra-delicato, che elimina ogni traccia di sale, sabbia e cloro. A questo si unisce l’efficacia di una crema ricca di attivi, che svolge una mirata azione emolliente e riequilibrante. Grazie a un mix di proteine vegetali, aloe e vitamine, apporta sostanze fondamentali; Maschera intensiva capelli ristrutturante doposole che è un trattamento ad alta nutrizione per i capelli sensibilizzati dal sole e salsedine. Apporta una idratazione intensa per un’azione nutritiva e rigeneratrice. Restituirà ai capelli una luminosità intensa, al tatto saranno estre-

mamente setosi, soffici, docili e facili da pettinare. Grazie all’azione nutritiva, emolliente ed ammorbidente del pantenolo e dell’aloe vera, i capelli ritrovano corposità e nutrimento. Progettati specificatamente per i capelli colorati i prodotti della linea Colour protect di Pantene, dove è disponibile una maschera intensiva che prevede due minuti di posa per nutire in profondità i capelli colorati proteggendoli dai danni dello styling. Specificatamente per i capelli sfibrati dal sole è invece il nuovo trattamento intensivo Color Seal Concentrate che aiuta a proteggere i capelli colorati e a renderli idrorepellenti. Si tratta di un prodotto da lasciare in posa pochi minuti e poi sciacquare. Una particolare tecnologia ricrea un pellicola protettiva che ricopre la fibra capillare ricompattandola. Anche tra i prodotti Sunsilk troviamo

una buona dieta fa bene ai capelli ebbene sì, la dieta ha un’influenza fondamentale quando si tratta di capelli, basti pensare che una conseguenza diffusa nelle diete a carenza di ferro è la loro perdita. se siete anemiche quindi, in altre parole avete troppo poco ferro nel sangue, dovreste aumentare il vostro consumo di carne. per la bellezza delle vostre chiome via libera anche a uova, cereali, piselli e fagioli, pensate che quelli borlotti, se scelti secchi, sono una bomba di potassio, ferro e fosforo. ovviamente anche la frutta fresca e la verdura sono necessarie per fornire vitamina c, che permette al corpo di assorbire il ferro. il riso integrale o parboiled ed il farro conservano integro il contenuto di vitamine del gruppo b, le più importanti per salvaguardare i capelli perché indispen sabili per la sintesi degli amminoacidi che li costituiscono. il pesce azzurro e il salmone, oltre ad essere sempre raccomandati nelle diete in quanto ricchi di elementi nutritivi e poveri di calorie, abbondano in acidi omega 3 dal ruolo protettivo sulle membrane cellulari e indispensabili per la crescita dei bulbi capillari. anche la vitamina a è indispen sabile per la salute di pelle e capelli. fate dunque scorta di carote, zucca e vegetali di colore arancio. se il vostro problema è invece la caduta dei capelli ad ogni cambio stagione, aggiungete alla vostra dieta germe di grano fresco oppure olio di germe di grano, semi di sesamo, nocciole, mandorle e olio di mandorle, cereali integrali o tuorlo d’uovo, ovvero fonti di vitamina e ed acidi polinsaturi. per

migliorare volume, lucentezza e colore puntare invece su: lievito di birra, uova, latte, carne, pesce, frutta e verdura che contengono vitamina b5, la vitamina “anti -

stress” per i capelli. insomma, dal momento che il capello è composto da due amminoacidi, la prima cosa da fare per man tenerlo sano è assumere tutti i giorni una quantità adeguata di proteine, alternando il più possibile carne, pesce, uova e formaggio. volendo si può ricorrere anche alle proteine di origine vegetale (fagioli, ceci, piselli, soia, lenticchie), ma sempre associate ai cereali che ne completano il patrimonio proteico. ideali i piatti unici come la pasta e fagioli, la pasta e ceci ed il risotto con i piselli. se è di vostro gradimento, sbizzarritevi poi con i piatti a base di soia, racchissima di proteine (37 g per 100 g) ma anche di minerali “salva-chioma” come potassio, magnesio, fosforo e calcio.

una volta raggiunta, come mantenere una testa di capelli sani? aggiornate il vostro taglio! anche se il taglio dei capelli non è essenziale per il loro benessere, è più facile mantenere il cuoio capelluto pulito e sano se lo styling è regolare. prendete l’abitudine di massaggiare, delicatamente, il cuoio capelluto ogni volta che lavate i capelli. il massaggio favo rirà la circolazione nella zona, con grande beneficio per le vostre chiome. usate sempre un buon balsamo per capelli, lasciategli il tempo di agire prima di lavarlo via con l’acqua, e valutate anche la possibilità di usare un cosiddetto “leave in conditio ner” da applicare sul capello umido dopo lo shampoo e non risciacquare. non usate acqua troppo calda per lavare i capelli, meglio tiepida o quasi fredda. anche se il cuoio capelluto è resistente e può sopportare un sacco di “esperimenti”, può essere danneggiata da troppe tinture o da trattamenti fai - da-te.

>www.collistar.it< >www.pantene.it< >www.sunsilk.it< >paulmitchell.it<


un’intera linea per i capelli danneggiati che sono pieni di buchi, porosi e sfibrati. La formula avanzata con complesso Nutri-Oil penetra in ogni fibra capillare e la ripara strato per strato, ricostruendo i capelli gravemente danneggiate in solo 2 settimane. 5 cicli di trattamento con Sunsilk Ricostruzione Intensiva shampoo, balsamo, maschera e crema senza risciacquo. Tra i tanti prodotti sul mercato Paul Mitchell ha messo a punto una linea per capelli secchi e danneggiati composta da detergente, balsamo e maschera seguendo un’antica tradizione dei nativi delle Hawaii. Si chiama Awapuhi come il fiore da cui è stato estratto l’ingrediente principale. Lo shampoo Awapuhi wild Ginger, con zenzero hawaiano, idrata i capelli secchi e danneggiati. m

di tanto in tanto il cuoio capelluto può sviluppare reazioni allergiche alle tinture e diventare infiammato e gon fio. per evitare che questo accada, il colorante deve essere testato applicandolo in una piccola area sul braccio. i trattamenti schiarenti, poi, se ripetutamente applicati, possono rendere i capelli fragili, spezzati e pieni di doppie punte. ma la causa principale di tutti i danni è lei: la piastra. se anche voi non riuscite a vivere senza la stiratura quotidiana con la piastra, una volta che si impara a raggiungere l’effetto lucido e liscio è difficile tornare indietro, seguite alcune semplici regole. non importa quale tipologia di piastra si utilizzi: in ceramica, termica, di metallo o agli ioni - tutte danneggiano i capelli se usate troppo di frequente e in maniera inappropriata. ecco alcuni consigli utili per evitare di danneggiare i vostri capelli. tenere la piastra per i capelli sempre pulita. durerà più a lungo e farà meno danni ai capelli. utilizzate un prodotto di styling per evitare l’effetto crespo prima di asciugare. sigillerà le estremità dei capelli bloccando le doppie punte. per lo stesso motivo, sulla sezione di capelli da stirare, passate prima il pettine e quindi la piastra. utilizzare una pressione uniforme dalla radice fino alla fine senza fermarsi su una qualsiasi parte della ciocca stirata. quando avete finito lasciate raffreddare la piastra e pulitene la superficie con un panno ed ovviamente utilizzatela sempre e solo sui capelli perfettamente asciutti.

ed infine: evitate lo stress, uno dei più grandi nemici della salute dei nostri capelli. lo stesso discorso vale per il sonno, che deve essere adeguato e regolare. stress e un ciclo del sonno non regolari possono causare gravi danni sui capelli,

L’energia prende corpo per il benessere e la vitalità. Tradizione ed innovazione si fondono per darti il meglio del massaggio. Regala e regalati

Arzergrande (Pd) · Via Roma, 91 · piano terra ampio parcheggio Prenota un colloquio informativo gratuito al 338 90 90 495 w w w.centermassage.it


info@eventifoodcatering.it

È un Piacere Servirvi, Signori

causandone anche la caduta. via libera dunque ai capelli sciolti. le chiome fluenti e sane anni ’70 hanno dettato legge sulle passerelle 2010/2011.

effettuare impacchi con prodotti specifici. è possibile utilizzare anche rimedi casalinghi, infatti prima del con sueto shampoo è possibile preparare un impacco formato da: • tre tuorli d’uovo, • un cucchiaio di olio di oliva extravergine, • un cucchiaio di miele • 3 gocce di olio essenziale di camomilla. miscelare gli ingredienti fra loro e distribuire sui capelli lasciando agire almeno 20 minuti, procedere al normale lavaggio.

eventi food catering Un giorno indimenticabile come il giorno del vostro matrimonio o di un evento importante è fatto anche di dettagli preziosi e alta qualità, quindi val la pena scegliere bene. Noi di Eventi Food Catering siamo degli esperti in questo campo, organizziamo eventi di catering bar in ottime location, oltre a matrimoni, congressi e coffee break. Se state organizzando il vostro matrimonio, da noi potrete scegliere tra dieci menù diversi, nonché puntare su menù personalizzati anche per i più piccini, sotto la guida esperta del nostro staff. Pensato proprio per i bambini presenti alla cerimonia, offriamo il servizio babysitting, nonché un servizio di hostess per l’accoglienza degli ospiti. Va sottolineato che il nostro personale indossa un abbigliamento curato sin nel dettaglio: dal moderno minimal al classico frac. Forniamo catering bar con la novità di feste in musica che trasformano la location in discoteca con consumazione a pagamento o con drink card. Per i grandi e piccoli eventi di aziende, enti pubblici o privati forniamo tutte le attrezzature necessarie per il catering, che saranno ritirate dopo il noleggio. Vi garantiamo un servizio completo per un allestimento che sarà preparato con professionalità, dall’accoglienza al termine dell’evento. Abbiamo maturato esperienze professionali importanti anche nel campo dei pranzi di lavoro per i congressi per i quali mettiamo a disposizione anche un servizio di interpretariato. Tutto questo a prezzi interessanti sia per le associazioni che per le famiglie e soprattutto con una garanzia di professionalità data dall’impegno di Marco Pani, docente in vari istituti professionali e con una carriera trentennale alle spalle. Per maggiori informazioni o domande sui nostri servizi, contattateci per favore al seguente indirizzo: phone: 349.7682.448 fax: +39 041.55.41.142 e-mail: info@eventifoodcatering.it EVENTI FOOD CATERING 30015 Chioggia (Ve)

i capelli vanno lavati con delicatezza usando uno shampoo non aggressivo. l a frequenza giusta è in media di due lavaggi la settimana. esporre poco il cuoio capelluto alle radiazioni solari, stressano il capello e lo rendo debole. attenzione al capello quando è bagnato, è più fragile. quindi utilizzare l’asciugamano delicatamente. non utilizzare il phon sulla massima temperatura. idratare i capelli è molto semplice: ogni volta che dovete fare lo shampoo, 5 o 6 ore prima applicate sulla chioma dell’olio, che può essere di cocco, di karitè, di semi di lino… scegliete voi quello che preferite. anche l’olio di oliva va benissimo, solo che unge troppo e dovrete frizionare maggiormente i vostri capelli per sgrassarli, e questo provoca stress inutile. co munque, i vostri capelli risucchieranno qualsiasi tipo di olio avidamente, idratandosi all’interno.

ora parliamo del lavaggio: usate acqua tiepida e mai bollente, diluite lo shampoo con acqua prima di applicarlo, e nell’ultimo risciacquo unite all’acqua dell’aceto per elimi nare le sostanze basiche dai vostri capelli. se potete, evitate il phon e non vi pettinate coi capelli bagnati. evitate stress meccanici: usate un pettine di legno che non spezza e non elettrizza i capelli, legateli la sera prima di andare a dormire, se li avete lunghi. questi piccoli consigli vi aiuteranno ad avere una chioma sana, forte e splendente, e voi stesse brillerete con loro, con un po’ di costanza e pazienza.


vuoi rimodellare il tuo corpo? Prenota una consulenza gratuita, senza alcun impegno allo 0421 41238

TRATTAMENTI DI RIMODELLAMENTO CORPO E BELLEZZA CON TECNOLOGIE AVANZATE E BIOCOSMESI

Radiofrequenza e Cavitazione da Euro 90,00 a seduta SAN DONÀ DI PIAVE (VE) · Via Calnova, 10 · Tel. 0421 41238 · www.salonealessandra.com


54

Benessere

Come superare la prova bikini di Germana Urbani

ikini che passione! Sì, ma con certi distinguo… Infatti non c’è nulla come indossare un bel due pezzi striminzito che metta in evidenza la nostra forma fisica che, a seconda dell’impegno costante o meno, sarà perfetta oppure disastrosa. Meglio, dunque, pensarci per tempo e se avete prenotato le ferie al mare in agosto approfittate dei prossimi due mesi per rimediare e rimettervi in forma. Gambe toniche e di bell’aspetto, glutei scolpiti e addome piatto sono gli obiettivi principali da raggiungere e non è per nulla difficile, basta impegnarsi a fondo e con costanza.

Prima di tutto scegliete un regime alimentare equilibrato e ipocalorico, altrimenti rischierete di fare molti sforzi senza ottenere risultati tangibili. Se abbinate, infatti, l’esercizio fisico a pasti completi abbondanti a pranzo e cena, accompagnati magari da dolci, gelati e alcolici… vi conviene non iniziare nemmeno! Appuntatevi, dunque, al frigorifero una bella tabella alimentare che conti cinque pasti al giorno: una colazione abbondante, due spuntini con yogurt e frutta, un pasto con prevalenza di carboidrati e uno con prevalenza di proteine. Il dolce e gli aperitivi lasciamoli, per un po’, a chi non ha problemi di ciccia.


Se siete dunque decise allora è tempo di iniziare l’allenamento: una bella corsetta almeno quattro volte la settimana è un vero toccasana visto che interessa moltissime fasce muscolari e comporta un consumo molto elevato di calorie. Iniziate con pochi minuti, 10 per esempio, e aggiungete un minuto al giorno sino ad arrivare a 35 minuti. Dovete essere costanti con gli allenamenti perché all’inizio il corpo brucerà solo gli zuccheri immessi di recente e solo una volta esauriti questi attingerà ai rotolini di grasso ben disposti nei punti meno adatti alla prova bichini. E non fatevi illusioni: se pensate di correre una o due volte la settimana aumentando il tempo di percorrenza non otterrete risultati concreti perché è nella costanza dell’esercizio il segreto per avere gli effetti migliori. Per il resto degli allenamenti potrete o rivolgervi ad una palestra, dove l’istruttore vi farà una scheda personale a seconda dei vostri punti deboli, o eseguire degli esercizi a corpo libero da fare in casa o all’aria aperta. Ricordate che prima di iniziare qualsiasi esercizio dovete fare un adeguato riscaldamento come per esempio un po’ di corsa o dei leggeri saltelli per preparare la muscolatura di gambe e glutei. Tra gli esercizi consigliati per migliorare la forma delle gambe salite sulle punte dei piedi in posizione parallela lentamente e tornate con i piedi a terra sempre lentamente. Poi appoggiandovi ad un muro, eseguite degli slanci in avanti della gamba opposta alla mano in appoggio tenendo il piede a martello. Poi eseguite degli slanci lateralmente. A seguire fate una serie di affondi: in stazione eretta con i piedi leggermente divaricati e le mani sui fianchi, fare un passo lungo con la gamba destra e appoggiare il piede completamente a terra: il peso del corpo risulterà essere su questa gamba. Piegare il ginocchio fino a quando la coscia non sarà parallela al pavimento, ritornare in stazione eretta lentamente ed

AAA CERCASI Se hai voglia di crescere professionalmente con un lavoro stimolante diventa agente Promomedia Diventare agente Promomedia significa abbracciare una professione indipendente un nuovo lavoro con ottime possibilità di guadagno Offriamo formazione e training un gruppo di lavoro serio e motivante mezzi accreditati e di sicuro ritorno

m a e t l e n a r ent ! ! ! a i d e m o m Pro Per informazioni ed appuntamenti:

PADOVA · Via Svezia, 9 · tel. 049 8704884 · fax 049 6988828 www.promomedia.it invia il tuo curriculum a: info@promomedia.it


Drink&Food con LiveMusic

Colazione | Pranzi veloci | Happy Hours | Cocktail

Piove di Sacco Padova Piazzetta Carlo Fosso 8/9

eseguite l’affondo con l’altra gamba. Poi eseguite anche degli affondi laterali. Tutti gli esercizi sono da fare in serie di 10 ripetizioni per almeno due volte. Per tonificare l’interno cosce mettetevi sedute, schiena dritta, unendo le piante dei piedi e portandole il più possibile vicino all’inguine, il tutto flettendo le ginocchia. Le mani si posizionano attorno alle caviglie, si eseguono piccoli molleggi, non forzati, per massimo 2 minuti. Questi ed altri esercizi vi potranno aiutare molto e non dimenticate che i piegamenti sono un ottimo esercizio per rafforzare i muscoli delle gambe. La pancetta, invece, va ridotta con esercizi specifici per gli addominali. Per allenare i muscoli nella parte alta e bassa dell’addome bisogna eseguire esercizi addominali classici, stesi per terra con le gambe in posizioni diverse a seconda delle fasce da allenare. Esiste anche un esercizio particolarmente indicato per chi vuole farlo nel minor tempo possibile: partendo da una posizione supina, bisogna fare forza sulla schiena e sulle gambe nello stesso momento, in modo da formare una specie di lettera “V” mantenendo in tensione gli addominali. Siate forti e costanti, due mesi di impegno vi garantiranno una prova bikini con i fiocchi. m


11110 Visual 11110 Comunicazione 11110 Visual Comunicazione Visual -Comunicazione Venezia - Venezia - Venezia

O RIMBORRSSO RIMBO O RIMBORS

5555% % É tempo di pensare al 55% É tempo di pensare al comfort della tua casa! Écomfort tempodella di pensare al tua casa! Finestre in legno lamellare, pvctua e legno/alluminio comfort della casa! Finestre in legno lamellare, pvc e legno/alluminio certificate per contributi al risparmio energetico certificatein per contributi al pvc risparmio energetico Finestre legno lamellare, e legno/alluminio certificate per contributi al risparmio energetico

SCURI IN LEGNO I SCURI IN PVC I SCURI IN ALLUMINIO MOBILIINEALLUMINIO ARREDO SU MISURA PORTONCINI E PORTE INTERNE SU MISURA SCURI IN LEGNO I SCURI IN PVC IISCURI PORTONCINI E PORTE INTERNE SU MISURA I MOBILI E ARREDO SU MISURA SCURI IN LEGNO I SCURI IN PVC I SCURI IN ALLUMINIO PORTONCINI E PORTE INTERNE SU MISURA I MOBILI E ARREDO SU MISURA

FINANZIAMENTI A TASSO 0% FINANZIAMENTI A TASSO 0% FINANZIAMENTI A TASSO 0%

Via delle Industrie 2/A I 30030 Robegano di Salzano I Venezia Via delle5740270 IndustrieI 2/A I 30030 Robegano di Salzano I Venezia Tel 041 Fax 041 5744224 I www.masieroennio.com Tel 041 Fax 041 5744224 I www.masieroennio.com Via delle5740270 IndustrieI 2/A I 30030 Robegano di Salzano I Venezia Tel 041 5740270 I Fax 041 5744224 I www.masieroennio.com


R istoranti&C

o.

s e l e z i o n a t i

Ristor ante Canaletto il Vostro ristorante - Specialità di pesce • Raffinattezza e fantasia nell’interpretare la cucina tradizionale, accompagnata da vini selezionati • Sale e salette riservate • Ricorrenze e cene aziendali • Giardino con laghetto • Vasta scelta di crudi • Ampio parcheggio privato chiuso domenica sera e lunedì Dese (Ve) - via Litomarino, 1 - Tel. 041 5417477 - www.ristorantecanaletto.it

Il Burchiello L’accoglienza gastronomica del Ristorante Il Burchiello si fonde con quella turistica e nel periodo di Giugno, Luglio e Agosto proponiamo anche la possibilità nei giorni di Mercoledì, Venerdì e Domenica di andare a Venezia in battello Pranzo alle ore 12.15 con il “Menù Burchiellino” di pesce. Partenza alle ore 14.15 dal ponte del nostro ristorante, durante la navigazione sosta e visita alla Villa Foscarini della “La Malcontenta”. Arrivo a Venezia - San Marco (Pontile Pietà) alle ore 18.15 e rientro libero. Partecipazione a persona € 60,00. Oriago di Mira (Ve) - Via Venezia, 40 - Tel. 041 472244 - www.burchiello.it

Ristor ante Santi Richiamiamo un nostro principrio di riferimento: “...a pranzo per tutti... a cena per pochi!” Ci viene spontaneo segnalare che non deve intendersi come citazione di massima classista ma semplicemente l’evoluzione di uno stato di fatto: ossia che mentre a pranzo cerchiamo di soddisfare la necessità di nutrire chi deve riprendere la giornata lavorativa, a cena invitiamo a provare piatti più elaborati che possono essere apprezzati perchè disponibilità di tempo e l’atmosfera più serena ne favoriscono le condizioni. Esempio di cura senza esagerazione: Bocconcini d’anatra al radicchio Fegato alla veneziana - Sarde marinate - Seppie alla veneziana Mestre (Ve) - Piazzale Monsignor Olivotti, 8 - Tel. 041 957761

Ai Portici Ristorante il Pesce: specialità pesce fresco anche con sfilata di antipasti con pescato giorno zuppa di pesce, Aragosta, Astice, Ostriche, ecc. Prenotazioni 041 45 39 38. del giorno, Ristorante Pizzeria Ai Portici: carni di manzo e bianche, tartare di manzo, filetto di manzo, zuppe, ecc. Pizza con farine pregiate in forno a legna. Prenotazioni 041 590 2008. • Pasta fresca fatta in casa • Dolci fatti in casa • Gelati artigianali • Cantina con circa 100 etichette • Ampie sale climatizzare per ricorrenze ed eventi • Giardino e posti in piazza in estate • Parcheggio comodo nelle immediate vicinanze • Sempre aperto tutto l’anno. 31021 Mogliano Veneto (tv) - Piazza Caduti - Via Don Bosco, 27 info@ristoranteaiportici.it - sito: ristoranteaiportici.it


.

ae di

zo,

e n o t e c h e • d r i n k & lo u n g e b a r • g a s t r o n o m i e p i z ze r i e • s u s h i b a r • p a s t i c c e r i e • a g r i t u r i s m o

Osteria del Lupo Nero La migliore tradizione veneta

In un’osteria storica, tutta in legno, dove si respira l’atmosfera amichevole e conviviale dei bacari di Venezia, Emanuele e Stefano vi accolgono per farvi gustare i migliori vini della loro cantina ed i sapori delle ricette venete più stimolanti. Grande varietà di cicchetti e di assaggi e piatti tipici caldi e freddi. Ostriche aperte al momento. Pasta fresca e dolci tutti fatti in casa. Mestre (Ve) - Via G. Ferro, 21 (Piazza Ferretto) Prenotazioni 041 961180 - info@osterialuponero.it - http://osterialuponero.it/

Al Cason Ristorante - Osteria Rinomato ristorante in provincia di Venezia, attivo da 45 anni, una location amena e ricca di fascino, l’edificio ricorda un vecchio “cason” di campagna, circondato da uno splendido giardino. Locale dalle anime: un’osteria in perfetto stile veneziano dove si servono i tradizionali cicchetti e dove si può consumare un pranzo o una cena veloce, un ristorante dove il pesce regna sovrano, cucinato in maniera semplice ed essenziale in modo da esaltarne i sapori. Venezia - Via Gatta, 112 - Tel. 041 907907

Tr attoria Da Vittoria

• Cucina Tipica Tradizionale veneta • Pasta fresca fatta in casa • Dolci fatti in casa • Ottima carta di vini Nel periodo di primavera-estate lo chef Nicolò vi proporrà piatti tipici alternativi freschi di stagione: • Fettine di filetto di manzo marinate con l’aceto balsamico • Flan alla parmigiana • Sfogliatina di petto di pollo con robiola al timo e culatello • Bigoli con pomodorino fresco e burrata • Maltagliati con crema d’uovo e asparagi • Fagottino di pollo ripieno di rucola e bleu di moncenisio • Tartara di filetto di manzo • Vitello al vapore su insalata e verdure fresche Campalto (Ve) - Via Gobbi, 311 - per prenotazioni: 041 900550 - aria condizionata

Ristor ante Il Carro Cucina Tipica Veneta Il nostro ristorante Ti accoglie in un’atmosfera confortevole, caratterizzato da ampi saloni dall’aspetto rustico dove si potranno apprezzare specialità a base di pesce ispirate ai sapori della tradizionale cucina veneta. Ti aspettiamo per soddisfare tutte le necessitò di un pranzo di lavoro, di una cena aziendale, di un matrimonio o altri eventi, sono inoltre disponibili menù personalizzati per ogni occasione. Caorle (VE) - via Selva Rosata - Duna Verde - Tel. 0421 299478 - www.ristoranteilcarro.com


Grandi Cru d’Italia

Interessante occasIone dI confronto, anche sul posIzIonamento del vIno ItalIano In asIa

di Alessandra Piubello

ella suggestiva cornice di Palazzo della Ragione in Cortile Mercato Vecchio a Verona è avvenuta la cerimonia di consegna dei Premi Grandi Cru d’Italia, dedicati alle migliori firme e alle migliori pubblicazioni, italiane ed internazionali, che si occupano di vino. Alla cena di gala dell’otto aprile, (organizzata volutamente durante il Vinitaly, la più importante fiera del vino italiana) sono intervenuti 380 giornalisti e operatori nazionali e internazionali, autorità e soci del Comitato Grandi Cru d’Italia, l’associazione presieduta da Vittorio Frescobaldi (Past President Piero Antinori) che sul modello francese riunisce i centoventi produttori dei vini di più alta qualità, secondo i rating delle guide e delle riviste, da almeno venti anni. Fil rouge della serata è stato l’O-

i premiati

60

>www.grandicruditalia.com<

riente, inteso come nuova frontiera, territorio ricco di potenzialità per l’export del vino italiano. La cena è stata infatti firmata da tre importanti chef rappresentanti di Cina (Bon Wei - Milano), Giappone (Osaka - Milano) e India (Vinod Sookar - Ceglie Massapica) che con le loro creazioni hanno accompagnato i vini Grandi Cru serviti nel corso della cena. Ecco i nomi dei vincitori delle otto categorie di premi: Antonio Galloni (The Wine Avocate di Robert Parker) come miglior giornalista italiano; Bettane e Desseauve (Le Grand Guide des Vins de France) come miglior giornalista internazionale; Gianni Fabrizio (Gambero Rosso) come miglior giornalista di guida italiana; Decanter (Radio) come miglior programma italiano; Wine Magazine di Canton, Cina, come miglior programma internazionale;

Vittorio Frescobaldi Isaacs Guide (Top 100 wines in China) come miglior guida internazionale; Indian Wine Academy come miglior website e Eataly ex aequo con Watson Wine Cellar come miglior Retailer. Il Premio speciale alla carriera è stato consegnato a Cesare Pillon (Civiltà del bere, Gentleman). Durante la serata sono stati realizzati in diretta interessanti collegamenti internazionali che hanno contestualizzato il posizionamento del vino italiano in Asia, coinvolgendo alcuni esperti: Tim T L Tse (presidente della più grande cantina della Cina, The House of Roosvelt, con 2.500 etichette e 25.000 bottiglie) da Shangai; Ned Goodwin (unico Master of Wine in Giappone), Annie Feolde e Giorgio Pinchiorri (che hanno due ristoranti in Giappone) da Tokyo; Charles Curtis (Head of Asian Fine Wine Department at Christie’s) da Hong Kong. Va reso atto al Comitato Grandi Cru di creare situazioni di confronto e di stimolo nel mondo del vino, mettendo in luce la professionalità degli operatori del settore. m


Donna Frau Nero Giardini Stonefly Geox Melluso Emu Fornarina Uomo Timberland Frau Nero Giardini Merrel Stonefly Geox Wl New Lions Igi&co Bambino Timberland Converse Fashion sportivo Onitsuka Adidas New Balance Converse Lambretta Comfort Stonefly Melluso Birkenstock mestre (ve), via bonaventura barcella 16 · mestre zona auchan (ve), via impastato 2, zelarino · padova, via manin 23 mirano (ve), piazza martiri 17 · castelfranco veneto (tv), piazza giorgione 60 · treviso, via san michele 10 noale (ve), piazza xx settembre 18 · martellago (ve), piazza vittoria 71 · san donà di piave (ve), corso trentin 27


Di vino

Mostra Vini Bolzano & siMposio internazionale del GewürztraMiner

di Alessandra Piubello arà il vino uno dei protago protagonisti indiscussi del primo Festival del Gusto Alto Adige che Bolzano ospiterà agli inizi di giugno, una vera manna per appassionati e operatori del settore. Due sono gli appuntamenti irrinunciabili: la Mostra Vini Bolzano con oltre 400 etichette in degustazione e la presenza pressoché plebiscitaria dei produttori altoatesini; e poi la ricca serie di eventi collegati al Simposio Internazionale del Gewürztraminer, giunto alla sua ottava edizione. Apre le degustazioni il 2 giugno il profumato e prezioso Gewürztraminer che presenterà nella sua culla, il paese di Termeno, le espressioni dei suoi diversi terroir, dai freschi pendii della Valle Isarco ai caldi e soleggiati vigneti della Bassa Atesina. Ma non solo: a Castel Rechtenthal oltre alle migliori etichette altoatesine sarà possibile conoscere anche una selezione di Gewürztraminer provenienti da quattro continenti, dall’Alsazia al Palatinato, al “nuovo” mondo enologico. Ma non sarà solo Gewürztraminer al Festival del Gusto Alto Adige, la più ampia varietà in assoluto di vini dell’Alto Adige sarà in degustazione a Castel Mareccio di Bolzano, storica sede della Mostra Vini, dove 74 produttori presenteranno i loro vini in un Wine Ta-

62

>www.vinialtoadige.com<

sting Forum che abbraccerà tutte le zone viticole del territorio: dalla Val Venosta alla Bassa Atesina, dalle colline di Bolzano a quelle di Merano, dalla Valle Isarco all’Oltradige. Un affascinante viaggio tra i cru altoatesini e i loro vitigni. Oltre al Wine Tasting Forum la Mostra Vini Bolzano è anche Bistrò del Gusto, con specialità altoatesine, e Winelounge, aperta tutti i giorni per un po’ di relax. Da non perdere gli appuntamenti dedicati a “I sei vitigni di punta dell’Alto Adige” (Pinot bianco, Sauvignon, Gewürztraminer, Schiava, Pinot nero e Lagrein), a “Il meglio della Schiava”, che proporrà le etichette premiate al Trofeo Schiava 2011, all’“Appuntamento con il Gewürztraminer”, grande degu-

stazione dedicata a questo vitigno con 100 etichette provenienti da tutto il mondo. Il Simposio Internazionale del Gewürztraminer avrà un momento culminante nella degustazione guidata di Lynne Sheriff, presidente dell’Institute Masters of Wine di Londra, che presenterà diversi Traminer aromatici provenienti da vari paesi. Sullo stesso argomento si cimenteranno, a livello scientifico, i relatori della conferenza intitolata Origini, genetica e futuro del Gewürztraminer, fra cui spiccano nomi di fama internazionale quali Ferdinand Regner, Attilio Scienza e José Vouillamoz. Completano il programma tematico un’escursione guidata nei vigneti di Termeno e una degustazione verticale incentrata sul Gewürztraminer. m


Villa Momi’s

rist orant e·piz zeria

Villa Momi’s è il luogo ideale per matrimoni, cresime ed ogni altro tipo di ricorrenza. Per gli sposi e i loro invitati è riservata un’ospitalità particolare, con aree e intrattenimenti privati.

BE AU T IFUL DAY Villa Momi’s permette anche cene e pranzi di lavoro, con la massima tranquillità e distensione per i propri colloqui d’affari. Alla sera i locali sono destinati anche a chi desidera un po’ di intimità, con un’armonia

che

solo il lume di candela riesce a creare

Due sale separate in due piani. Giardino estivo. Oltre 300 posti a sedere. Locale rustico in chiave moderna unico nel suo genere, immerso nel verde.

Cavarzere (VE) Loc.Santa Maria 3B Tel. 0426 53538 chiuso il lunedì siamo presenti su

www.villamomis.it


64

Motori

BMW Serie 6 Cabrio

di Carmelo Bongiovanni

rogettata per gli amanti di un raffinato de design automobilistico con un “debole” per la guida sportiva: è la nuova Serie 6 Cabrio, il rinnovato modello BMW che si distingue nell’ambito delle 2+2 posti “aperte” per la disponibilità di motori più efficienti, di una tecnica di assetto più avanzata e di equipaggiamenti di comfort, d’infotainment e di sicurezza più innovativi del segmento di appartenenza. Esteticamente, le tipiche proporzioni di una Cabrio del costruttore bavarese vengono dettate dal cofano motore allungato, dall’abitacolo arretrato, dal passo lungo e dalla linea “Greenhouse” particolarmente bassa. Nella nuova BMW Serie 6 Cabrio questi elementi stilistici sono stati combinati con una classica capote di stoffa nel caratteristico design a pinne verticali. Le linee che nascono nel modulo frontale e si sviluppano verso l’esterno, attraversando l’intera

lunghezza della vettura, si ispirano all’andamento delle onde del mare quando vengono tagliate dalle superfici concave della prua di un motoscafo. In modo analogo, la superficie sopra la linea di cintura nel passaggio tra la carrozzeria e l’abitacolo ricorda il ponte di un’imbarcazione. Il doppio rene BMW ingrandito, leggermente inclinato in avanti, “Shark Nose”, simbolizza il desiderio di scattare, mentre la presa d’aria larga, il cofano motore dalla sagoma marcata e il passaruota bombato anticipano la potenza della tecnica di propulsione e l’ottima tenuta di strada. I proiettori allo xeno presentano il tipico design a doppio anello delle vetture della Casa bavarese. Nella sezione superiore i proiettori di serie vengono tagliati da un listello decorativo, mentre quando viene ordinato l’Adaptive Light Control la palpebra superiore è realizzata in unità LED. La luce diurna viene generata con degli anelli luminosi LED che riproducono l’immagine


Porsche cayman s Black edition L a terza edizione speciaLe “Black edition” di Porsche, dopo La 911 e La Boxster s, riguarda La Cayman s, reaLizzata in 500 esempLari numerati e dotati di motore potenziato di 10 cV rispetto aLLa Versione normaLe, per arriVare a quota 330 cV. come indica iL nome, anche La Porsche c ayman s Black edition è Verniciata totaLmente in nero, così come i cerchi in Lega presi in prestito daLLa Boxster spyder. con iL 6 ciLindri di 3,4 Litri portato a 330 cV, a 7.400 giri /min e 370 nm, a 4.750 giri /min, La Porsche c ayman s Black edition dotata di cambio pdK, a doppia frizione, è in grado di acceLerare da 0 a 100 Km /h in 5 secondi netti, con iL tempo che si riduce addirittura a 4,8 secondi con iL “launCh Control” incLuso neL pacchetto opzionaLe sport Chrono. mi gLiore rispetto aLLa normaLe C ayman s è anche iL dato di VeLocità massima, che saLe a 279 Km /h con iL cambio manuaLe e 277 Km /h con L’”automatiCo” pdK. per adeguare L’assetto aLLe nuoVe prestazioni sono state adottate Le ruote da 19 poLLici che montano pneumatici di misura 235/35 zr 19 daVanti e 265/35 zr 19 aL retrotreno. neLLa dotazione di serie deLLa c ayman s Black edition sono compresi i fari Bi-xenon adattivi, Le luCi diurne a led, iL sensore pioggia e gLi speCChietti anti -aBBagliamento. i sediLi sono riVestiti parziaLmente in peLLe nera e riportano Lo scudetto porsche suL poggiatesta. iL volante sport design e

caratteristica del marchio in un’intensa luce bianca. Il lussuoso ambiente interno offre il tipico cockpit BMW, orientato verso il guidatore e un abitacolo esclusivo disegnato per il benessere dei passeggeri. La funzionalità degli interni viene sottolineata soprattutto dal nuovo Control Display “a isola” del sistema di comando di serie iDrive. La zona del passeggero è avvolta elegantemente da una superficie ritorta su sé stessa che scorre dal bracciolo in direzione ascendente lungo il bordo laterale della consolle centrale fino alla plancia portastrumenti e sfocia orizzontalmente nel pannello interno della porta, creando una piacevole sensazione di protezione. Il carattere separato dei due sedili della zona posteriore viene accentuato dal rivestimento interno tra la linea Greenhouse e la base dei cristalli laterali che si allarga leggermente nell’abitacolo tra i due poggiatesta.

iL regoLatore di VeLocità compLetano iL pacchetto deLLe dotazioni principaLi. iL tema deL “nero assoluto” ritorna anche neL riVesti mento deLLa pLancia, neLLo sfondo deLLa strumentazione e nei dettagLi deLLa LeVa deL cambio. L a dicitura “BlaCK edition” appare suL battitacco, mentre suL cassetto portaoggetti c’è La targhetta con iL numero progressiVo deLL’esempLare. iL sound paCKage plus offre poi Le funzioni di impianto audio, sistema di naVigazione, iL ViVaVoce e Le connessioni auX, usb, ipod. è già possibiLe ordinare L a Porsche c ayman s Black edition anche in itaLia, a un prezzo base di € 69.332.

65


Fiat Freemont

Freemont è iL primo VeicoLo Fiat frutto deLLa partnership con chrysler e segna iL ritorno deLLa casa torinese neLL’ambito deLLe Vetture famiLiari. ancor più è un VeicoLo “faCtotum” progettato per rispondere aLLe diVerse esigenze deLLe famigLie e di chi è aLLa ricerca di un mezzo comodo e spazioso per La Vita di tutti i giorni o iL tempo Libero deL fine settimana. L a sua gamma è sempLice con due soLi aLLesti menti, “freemont”, come iL nome deL modeLLo e “urBan” e due motorizzazioni diesel multijet 2.0 16V da 140 cV o 170 cV. L’aLLestimento freemont ha già un eLeVato LiVeLLo di contenuti di serie: 7 posti, cLima automatico trizona, radio/mp3 con “touCh sCreen”, trip computer e comandi audio aL VoLante, cerchi in Lega da 17 poLLici, fendinebbia, cruise controL, sensore pressione pneu matici e dispositiVo di aVViamento e apertura /chiusura “Keyless”. L’aLLestimento urBan è ancora più compLeto con bLuetooth, sensore Luci, VoLante e pomeLLo cambio in peLLe, sensori parcheggio posteriori, barre LongitudinaLi, sediLe guida regoLabiLe eLettricamente, retroVisori ripiegabiLi eLettrici, Vetri posteriori oscurati. freemont assicura iL massimo deLLa VersatiLità grazie ai 7 posti di serie con una Vera terza fiLa di sediLi spaziosi, faciLmente accessibiLi attraVerso L’apertura a 90° deLLe portiere posteriori e a un sistema di scorrimento dei sediLi intuitiVo e di faciLe azionamento. con un sempLice moVimento i sediLi deLLa terza fiLa possono essere abbattuti, scomparendo sotto iL paVimento e creando un Vano di carico regoLare. non soLo La terza fiLa, ma anche La seconda e iL sediLe passeggero sono compLetamente abbattibiLi garantendo in questo modo più di 30 configurazioni. inoLtre, La seconda fiLa ha a disposizione anche L’innoVatiVo sistema “Child Booster” che, grazie a cuscini di riaLzo, consente La corretta seduta dei bambini a bordo, ottimizzando La geometria deLLa cintura di sicurezza e garantendo aL contempo maggiore protezione. questa pecuLiarità, che rende Freemont ideaLe per La fami gLia, consente un riaLzo di 102 mm rispetto aLLa seduta normaLe. Fiat Freemont ha un prezzo di Listino che parte da 25.700 euro. Va comunque sottoLineato che suLLa più La ricca “UrBan” Viene fatta un’offerta “lanCio” con un prezzo daVVero speciaLe: € 24.900, comprensiVo anche di interni in peLLe e sediLi riscaLdati.

La nuova BMW Serie 6 Cabrio è dotata di una strumentazione combinata nella tecnologia Black-Panel che offre i tipici strumenti circolari delle automobili sportive nella più moderna tecnica di display. La gestione delle funzioni di navigazione, di telefonia e di entertainment avviene attraverso il sistema di comando di serie iDrive arricchito da un Control Display dal design nuovo e presentato in anteprima su questa vettura. Ma non è tutto: per la prima volta lo schermo può essere fornito nel formato da 10,2 pollici, in abbinamento al sistema di navigazione Professional. Grazie alla profondità ridotta, il display ad alta definizione assomiglia fortemente a un flatscreen. La nuova posizione del Control Display,


67

più vicina alla zona del passeggero, influenza anche il design della plancia portastrumenti. La sua forma fortemente verticale che si rivolge al guidatore e al passeggero riprende lo stile del cockpit di una “powerboat”. Caratteristica tipica della nuova Serie 6 Cabrio è la capote in tessuto ad azionamento elettrico con architettura a pinne verticali. Il “softop” multistrato, nuovamente ottimizzato a livello di acustica e di resistenza della tiranteria, offre un ottimo isolamento termico e le premesse ideali per un confortevole utilizzo dell’automobile durante tutto l’anno. Le due pinne verticali che emergono dalle fiancate nella zona della coda, che accentuano la silhouette elegante e slanciata della vettura, conferiscono alla Cabrio la sua immagine inconfondibile. Il passaggio verso la linea del tetto è morbido, come in una coupé. Il lunotto termico in vetro inserito verticalmente dietro i sedili posteriori si abbassa indipendentemente dalla capote. L’apertura e la chiusura automatica della capote è attivabile di serie attraverso un tasto della consolle centrale, mentre il “Comfort Access”, disponibile come optional, è comandabile anche attraverso il tasto del telecomando sulla chiave della vettura. Il processo di apertura richiede 19 secondi, quello di chiusura 24 secondi. Entrambi sono attivabili anche durante la guida fino a una velocità di 40 km/h.

Quanto alla parte meccanica, i due motori disponibili per la nuova Serie 6 Cabrio sono caratterizzati da un’erogazione lineare della potenza e da un’elasticità impressionante. L’offerta comprende un motore V8 e un propulsore sei cilindri in linea equipaggiati con la tecnologia BMW TwinPower Turbo e iniezione diretta di carburante. Il propulsore a otto cilindri da 4,4 litri della 650i Cabrio eroga una potenza di picco di 407 CV e una coppia massima di 600 Newtonmetri, disponibile tra i 1.750 e i 4.500 g/min. L’esclusivo motore, con il turbocompressore sistemato nello spazio “a V” tra le bancate dei cilindri, affascina con una spinta che si manifesta molto presto e di lunga durata. La vettura, pertanto, accelera da 0 a 100 km/h in soli 5 secondi, mentre la progressione viene limitata a 250 km/h dall’elettronica del motore. Nel sei cilindri in linea della 640i Cabrio la tecnologia TwinPower Turbo è stata completata dall’iniezione diretta di benzina e dal comando variabile delle valvole “Valvetronic”. Il propulsore da 3,0 litri eroga una potenza di 320 CV e una coppia massima di 450 Nm, permettendo alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi, mentre la velocità massima, anche in questo caso, viene limitata dall’elettronica a 250 km/h. Il consumo medio di carburante è di 7,9 litri per 100 chilometri, con un valore di CO2 di 185 grammi per chilometro. Il cambio automatico sportivo a otto rapporti, montato di serie nella nuova Serie 6 Cabrio, assicura un abbinamento di sportività, di comfort di cambiata e di efficienza. È caratterizzato da uno slittamento minimo del convertitore di coppia e da cambiate veloci e precise. Per la selezione manuale delle marce il guidatore può utilizzare i paddles del volante. La gamma della Cabrio tedesca ha prezzi che vanno da € 87.000 della 640i “base” a € 106.850 della 650i Futura. m


affitta negozi a Sottomarina Centro in

Galleria Vittoria

Apre la lussuosa galleria in Lungomare Adriatico, nuovo punto di riferimento dello shopping a Sottomarina!

Cogli l’attimo e diventa imprenditore!

Apri un’attività di • Abbigliamento uomo/donna • Abbigliamento bimbi • Calzature • Pelletterie • Accessori • Intimo/moda mare e tutte le attività collegate.

Costi i ridott % del 50

volare ei e g a r e n p mento l’avvia i tre anni! prossim

ultime disponibilità!! Negozio nº 1 Negozio nº 2 Negozio nº 3 Negozio nº 4 Negozio nº 5 Negozio nº 6 Negozio nº 7 Negozio nº 8

mq 61 mq 27 mq 63 mq 60 mq 79 mq 60 mq 87 mq 90

SOTTOMARINA · Viale Mediterraneo, 10 · Tel. 041 5540444 · www.agenziaadriatica.eu · agenzia.adriatica@alice.it


Week-end e dintorni

una danza nel cielo lucano

di Isa Grassano · foto di Lucrezia Argentiero

“Sei pronta?”. Per un attimo ho la tentazione di rinunciare. Mi sento goffa come un salame e un po’ ridicola appesa con una specie di “grembiule” (l’apposita imbracatura) al cavo d’acciaio che apre su una vertiginosa voragine. Una vocina dentro di me sussurra che forse non ho più l’età per simili avventure. Ma la curiosità è tanta. Dopo averlo tanto promosso (sono lucana di origini), attraverso il passaparola, e dopo averne tanto decantato le meraviglie, non posso non provare. Senza contare che non ho nemmeno voglia di fare brutta figura davanti al capannello di colleghi e soprattutto di altre persone (giunte a Castelmezzano da ogni parte

d’Italia ma anche dall’estero, persino dall’America). Così evito di guardare il baratro sotto di me. Chiudo gli occhi. La paura soffoca la voce, tanto che a stento riesco a dire il mio peso corporeo (i ragazzi che ti predispongono al volo devono comunicarlo con una radiolina agli altri operatori che sono dall’altra parte della montagna). Il sogno più antico dell’uomo e quindi anche il mio, con il Volo dell’Angelo (collega i due paesi di Castelmezzano a Pietrapertosa, posti uno di fronte all’altro tra le rocce delle Dolomiti Lucane ed è unica al mondo per l’altezza massima di sorvolo), sta per iniziare.

>www.volodellangelo.com<

69


70 una Passeggiata letteraria «È

qui , da queste Creste inChio -

date al Cielo, Che sPiCCano il volo angeli e streghe all’insegui mento dei falConi , PrinCiPi delle vette, sul Confine inCerto fra veglia e sogno». sI

“lIbrano

tagonIstI dI

da

queste partI

In cIelo” anche I pro -

“vito

ballava con le

streghe”, dello scrIttore lucano

mimmo sammartino. ed è su questo lIbro IspIrato all’ImmagInarIo deI raccontI oralI deglI anzIanI, che sI basa Il

“PerCorso

delle sette Pietre”: due chIlometrI che collegano PietraPertosa a Castelmezzano. così chI non se la sente dI provare Il volo dell’an gelo, può percorrere a pIedI questo ItInerarIo tra magIa, mIstero e natura, fermandosI ad ascoltare mu sIche e raccontI che sI dIffondono da totem sparsI qua e là e che narrano dI donne e uomInI, dI vIsIonI e dI dolorI, dI fatIche e IncantamentI.

info: www.Comune.Castelmezzano.Pz. it www.Comune.PietraPertosa.Pz.it

Quando e come si vola Il volo

dell’angelo sI può pro -

vare su due lInee dIfferentI Il cuI dIslIvello è rIspettIvamente dI 118 e 130 metrI. l a prIma, detta dI san martino, parte da PietraPertosa (quota dI partenza 1020 mt) e arrIva a C astelmezzano (quota dI arrIvo 859 mt) dopo aver percorso 1415 mt raggIungendo una velocItà massIma dI 110 Km /h; la lInea Paschiere, Invece, permette dI lancIarsI da C astelmezzano (quota dI partenza 1019 mt) e arrIvare a PietraPertosa (quota dI arrIvo 888 mt) toccando I 120 Km all’ora su una dIstanza dI 1452 metrI! sI vola tuttI I gIornI dI luglIo (tranne Il lunedì) e sempre In agosto. a settembre solo fIno al 18 settembre. I costI deI bIglIettI? € 35 gIornI ferIalI che sale a € 40 ognI domenIca e a ferragosto. unIcI requIsItI: avere almeno 16 annI e un peso che non sIa InferIore a

35 Kg e non superIore a 120.


Riesco a stento a sentire l’operatore che annuncia “partita” e in un attimo sono in aria. La partenza ti leva il fiato. Mi sembra di essere Mary Poppins, con la differenza che io non volteggio attaccata al manico di un ombrello, ma sono ben salda e ancorata ad un filo teleferico, solo che sfreccio alla velocità di 120 km orari. Mi rendo conto che il tempo a disposizione per “toccare” le nuvole è davvero poco e allora, mi faccio coraggio ed apro gli occhi. A farmi passare l’ansia è la bellezza del paesaggio: mi sembra di poter toccare le montagne, curiose nella loro forma, tanto che da queste parti le chiamano Dolomiti Lucane: rassomigliano a quelle alpine e assumono al tramonto la colorazione rosata tipica delle Dolomiti

vere e proprie, anche se sono più basse rispetto alle trentine. Una sembra addirittura il becco di una civetta, un’altra la bocca di un leone. Mi sento leggera e avverto un forte senso di libertà, anzi mi tornano pure in mente le parole della canzone, cantata da Max Gazzè, «Vola… tra coriandoli di cielo e manciate di spuma di mare. Adesso vola». Ormai ci ho preso gusto ma l’arrivo si sta avvicinando. Il mondo sotto appare piccolissimo: vedo tanti puntini colorati, sono i turisti che attendono il loro turno da “supereroi” o aspettano che arrivino “gli angeli”, mentre le macchine sulle strade tortuose sembrano tante formichine. Eccomi a Pietrapertosa. Piedi ben saldi a terra. In realtà ci sarebbe anche il volo di ritorno, verso Castelmezzano ma meglio godere anche un po’ dell’avventura

71


sulle strade. Sono paesi fiabeschi, così incastonati nella pietra. Il nome di Pietrapertosa deriva proprio da una roccia forata, detta in dialetto “pertusa”. Le case nascono dalla pietra, sono nella pietra, con il loro aspetto quasi civettuolo a specchiarsi sulle stradine ripide e tortuose e sui minuscoli orti formati da terra di riporto. Mi dicono che il suo cuore segreto è il quartiere arabo. L’Arabata da lontano sembra una colata lavica di casette tra pareti rocciose, una piccola casbah accudita in un grembo di arenaria. Gli arabi si annidarono qui portati dal principe Bomar, vivendo a diretto contatto con la rupe. Il quartiere non ha perso l’atmosfera

severa del tempo in cui c’era l’asino ad arrampicarsi su per i vicoli. Ma non si può non passeggiare anche per Castelmezzano. Così con un servizio navetta (messo a disposizione dal consorzio del Volo dell’Angelo) torno nel borgo dirimpettaio che, come Pietrapertosa, è adagiato ad una parete di guglie e picchi. Il mio sguardo è rapito dal dedalo di scalinate che sembrano ritagliate con le forbici su un foglio di carta, dalle case arroccate, dai balconi fioriti. Le pietre bianche delle abitazioni riflettono la luce dei lampioni che non sono ancora spenti e, come in un grande presepe, disegnano i percorsi pedonali che si snodano tra le strette viuzze. Nella parte più

72


73

outdoor Park chI non conosce le gesta dI robin hood nel bosco? e chI non ha maI pensato dI ImItare le temerarIe Imprese dI indiana Jones? al lucania outdoor Park, all’Interno del ParCo di galliPoli Cognato, poco dIstante, sI sta a contatto con la natura, per qualche ora dI svago e dI emozIonI. I pIccolI (sempre seguItI daI genItorI o da IstruttorI) possono emulare tarzan stando sospesI tra glI alberI. dIversI I percorsI (pontI tIbetanI, passerelle, scale, teleferIche, lIane, retI dI corda, pedane sospese In legno) anche per I grandI che garantIscono Il dIvertImento e, allo stesso tempo, permettono dI mIsu rarsI con Il proprIo equIlIbrIo, la velocItà, la capacItà dI superare le proprIe paure. vI è un anche un percorso baby adatto a bambInI dI almeno due annI d’età.

info:

www.nuovaatlantide.Com

Cell: 328 733 82 68


alta, i ruderi della cinta muraria e dell’antico castello di Castrum Medianum, sovrastano tutto il borgo (vi si arriva con una particolare scaletta scavata nella roccia). Tutte queste passeggiate mi hanno messo un bel po’ di appetito. Tra ristorantini e agriturismi, la zona offre posti autentici che conservano i sapori del mondo contadino e pastorale. L’agnello al forno con patate “arraganate”,

mangiare trattoria vecchio scarPone cucIna casereccIa. qualche assaggIo? tra I prImI pIattI: strasCinati, oreCChiette Con salsiCCia fresCa; tra I secondI: agnello, CaPretto, maiale. una golosItà? I varI tIpI dI frittata (con I lampascIonI, cIpolla, asparagI). prezzo medIo: € 20-25 corso garIbaldI castelmezzano (pz) cell. 333 389 00 44 al becco della civetta celebra l’autentIca cucIna lucana. dal pane alla pasta, aI dolcI fattI In casa, dalle erbe gradevolmente amarognole della vIcIna foresta dI gallIpolI -cognato, fIno alle salsIcce e soppressate. da assaggIare Il “lonzino marinato al vino aglianiCo Con mistiCanza di riCotta e noCi”. prezzo medIo: € 30-35 vIco 1° maglIetta, 7 castelmezzano (pz) tel. 0971 986 249 www.beCCodellaCivetta .it

dormire ovvero con origano, i “cavatelli a tre dita”, fatti a mano, con la mollica di pane fritta, o quelli con i funghi, insaporiti dal profumo intenso del finocchietto selvatico, sono solo alcune delle specialità proposte in menù. Poi vedo appesi i peperoni cruschi, ovvero secchi (si fanno essiccare al sole) e fritti in olio bollente da risultare particolarmente croccanti. Non li mangio da una vita, da quando me li preparava la mia nonna. Li ordino immediatamente. E mentre in bocca fanno “croc croc”, la mia mente torna ai ricordi del passato. Talvolta si può “volare” anche con i piaceri della m buona tavola.

74

l a grotta dell’eremita l’agrIturIsmo, sItuato In un pendIo delle dolomItI lucane, mette a dIsposIzIone pIccole dependances. su rIchIesta è possIbIle assIstere e partecIpare attIvamente alle lavorazIonI agrIcole azIendalI: dalla mungItura alla vendemmIa. prezzI: doppIa da € 50 c/da calcesIa castelmezzano (pz) tel. 0971 986 314 cell. 347 166 49 25 www.grottadelleremita .Com

il Frantoio un hotel tradIzIonale che sI dIstIngue per la sua posIzIone In mezzo alla pIetra. solo dodIcI camere confortevolI e lumInose. prezzI: doppIa da 38 euro vIa mIchele torraca, 15/17 pIetrapertosa (pz) tel. 0971 983 190


Digital Video 3

professionisti dietro l’obiettivo

Perché le immagini più importanti della tua vita rimangano per sempre

momenti salienti della vita si vo vogliono immortalare per sempre ma, spesso, con una telecamera fai da te i risultati non sono dei migliori. In vista di un matrimonio, una cerimonia importante o la prima recita del nostro bambino, sicuramente la cosa più giusta da fare è affidarsi ad uno studio video, dove veri professionisti potranno riprendere l’evento senza alcun rischio e in alta qualità. Emanuele Bellan e Gianni Pregnolato sono le menti pensanti e operative di Digital Video 3, una società specializzata nella ripresa e montaggio di eventi pubblici e privati, ma soprattutto ricca di attrezzature d’avanguardia e professionalità. Digital Video 3 è specializzata nella ripresa di cerimonie tipo comunioni, cre-

sime o recite scolastiche ma il loro fiore all’occhiello sono soprattutto i video dei matrimoni. Al loro attivo vantano, infatti, ben due premi nazionali del Wedding festival, indetto dalla rivista milanese “Tutto digitale”. In questo settore vantano collaborazioni con i migliori fotografi di matrimonio del litorale adriatico: da Chioggia a Ferrara, passando naturalmente per il Delta rodigino, loro territorio di pertinenza. Lo studio è dotato di 4 stazioni realtime per l’editing (rigorosamente Hd) e dotato delle principali attrezzature per risolvere qualsiasi problematica legata al mondo del motaggio video non lineare; mentre ci si avvale di collaboratori esterni per la realizzazione di animazioni 3D con programmi Adobe. Le riprese per i servizi di cerimonia ven-

gono realizzate in Hd mentre per altri tipi di servizi (eventi multicamera) si valuta con il cliente la soluzione più idonea. Grazie ad una struttura che mette in campo fino ad 8 operatori nello stesso momento Digital Video 3 ha la possibilità di seguire anche grandi eventi pubblici, tipo convegni, sfilate di moda e partite di calcio, utilizzando una regia mobile per la registrazione o la messa in onda in diretta. La loro offerta, però, è rivolta anche alle Tv locali che volessero fare dei servizi nel basso Polesine senza spostarvisi. Anche enti pubblici o privati, spesso, si sono rivolti a questa società per documentare grandi eventi di rilevanza storica ed economica quali la posa del metanodotto a Porto Viro. Nel loro curriculum non mancano le collaborazioni luco-creative che regalano anche qualche soddisfazione. È il caso, per esempio, del lavoro fatto in sinergia con i ragazzi della Taiant Pictures autori del famosissimo “Nutriaman”, che fu proiettato anche nella trasmissione di Corti di Canale 5. Oggi stanno lavorando con la Taiant Pictures per la realizzazione di un nuovo film dal titolo “Polesine Bastardo”, con la regia di Michele Pezzolato, che uscirà a dicembre. m Digital Video 3

Taglio di Po (Rovigo) · via Kennedy 1/A · tel 042 634 62 73

75


Viaggi: Friuli Venezia Giulia

Carnia

il respiro della natura

Sette vallate di natura incontaminata ricche di piccoli tesori da scoprire Come il borgo di Pesariis dove è nata l’arte di costruire orologi, a cui oggi è dedicato un interessante museo e uno spettacolare percorso all’aperto Sutrio invece è rinato intorno al suo artigianato del legno e all’albergo diffuso costituito da case recuperate La storia della regione rivive a Zuglio e nei suoi reperti archeologici

roprio quando pensi di conoscerla, la Carnia riesce a stupirti ancora. A mostrarti aspetti di sè di cui non immaginavi l’esistenza. Facciamo un esempio: la Val Pesarina, la valle del tempo, una delle sette pittoresche vallate carniche. È come se un grande orologio scandisse lentamente i suoi rintocchi sopra un ambiente naturale rimasto integro nel tempo, fatto di boschi, prati e acque su cui si incastonano borghi dall’architettura tipica. Come Pesariis, frazione di Prato Carnico dove nel 1725 ebbe ufficialmente ini-

di Renato Malaman zio l’attività della Fabbrica Solari, attiva ancora oggi nella produzione di orologi industriali e teleindicatori. Ma lo stesso Solari fu continuatore di una tradizione locale che si sviluppò già nel secolo precedente ad opera di artigiani che avevano appreso l’arte di costruire orologi nella Foresta Nera e in Boemia. Oggi Pesariis, paesino dalle caratteristiche case di pietra (alcune delle quali conservano il caratteristico porti-

77


78

OrOlOgi a Pesariis cato ad archi esposto a sud per far essiccare i prodotti della terra e poter lavorare al riparo dalla pioggia), è un grande museo a cielo aperto. Il percorso dell’orologeria monumentale, fatto di spettacolari orologi ad acqua, meridiane, carillon, orologi astronomici e orologi a palette installati in vari angoli del borgo seicentesco, completa la dotazione del Museo dell’Orologeria, dove si possono ammirare collezioni che rappresentano uno spaccato della produzione di tre secoli. Con pezzi rarissimi risalenti addirittura al 1400. La storia di Pesariis è documentata sotto il profilo etnografico nella signorile Casa Bruseschi, attualmente in fase di restauro. Una sosta golosa da non perdere è Sot la Napa, un agriturismo di tradizione carnica ospitato in una grande casa antica del centro storico. Un’altra realtà che sorprende è Sutrio. Il borgo, situato proprio ai piedi di quel Monte Zoncolan celebrato anche quest’anno dal Giro d’Italia, è rifiorito grazie al recupero delle sue tradizioni (come l’artigianato artistico del legno) e delle vecchie abitazioni, trasformate di recente in albergo diffuso, il Borgo Soandri. Progetto intelligente quest’ultimo, che in Carnia è stato realizzato con successo anche a Sauris. L’albergo diffuso consente di vivere la realtà del posto, confondersi fra gli abitanti di un paese. La mattina poi davanti alla porta si trova il cestino con i prodotti carnici freschi per preparare la colazione. Sutrio ha abbellito le sue vie con grandi opere di legno intagliato. Imperdibile il presepe di Teno, in esposizione permanente in un locale della piazza. È uno straordinario esempio di artigianato ligneo applicato alla Sacra Rappresentazione della Natività. È il frutto del paziente lavoro del maestro Gaudenzio Straulino, detto Teno, scomparso nel 1988. Vi ha lavorato per trent’anni. L’allestimento, riproduce in miniautura gli usi e costumi della gente di Carnia. A proposito di Straulino, a Sutrio sono nati i genitori del grande velista Agostino, campione olimpico nel 1952 a Helsinki e argento nel 1956

sutriO e la magia del legnO

l’albergO diffusO

il PresePe di tenO

ZugliO: iulium CarniCum


Via CruCis a VinaiO di l auCO

a Melbourne. La famiglia si trasferì a Lussino, da cui egli partì esule nel dopoguerra come altre migliaia di istriani. Casa Straulino è una delle più antiche di Sutrio. Il paese offre molto dal punto di vista enogastronomico: consigliate le soste alla Trattoria alle trote, dove si consumano i prodotti ittici aziendali; l’Osteria da Alvise, in pieno centro, ritrovo serale segnalato da Slow Food per la sua cucina, ma locale molto frequentato per il “tajut” e le carte. Non è raro trovarvi anche lo storico Domenico Molfetta. Infine il Mister Zoncolan, locale di concept giovane, ma con una stube di legno antico: è anche pizzeria. A Zuglio, la romana Iulium Carnicum, ci si può immergere nella storica antica della Carnia ammirando i tanti reperti conservati nel nuovo Civico Museo Archeologico, ospitato in un Palazzo, il Tommasi Leschiutta, restaurato dopo il terremoto del 1976. Sale dedicate ai riti funerari, ai commerci e alla vita quotidiana degli abitanti di Iulium Carnicum. Da vedere anche la Pieve matrice di San Pietro di Carnia, una chiesa abbarbicata su una rupe da cui si domina la valle del But. Da appuntare nell’agenda 2012 infine un appuntamento. Quello del Venerdì Santo. A Vinaio di Lauco, sopra Villa Santina, si tiene ogni anno una Via Crucis in costume d’epoca, rappresentata da figuranti del posto. Nel borgo viene tolta la corrente elettrica e tutto si svolge alla luce di torce, compresa la crocifissione finale. Un momento di devozione popolare molto forte, a cui la gente del posto è legatissima. I dialoghi sono in lingua friulana. Prima della rappresentzione si può cenare alla Frasca Verde di Lauco, altro locale segnalato da Slow Food. A Timau di Paluzza, dove si parla ancora un dialetto veterotedesco e famosa per il tesoro lasciato dai cosacchi alla fine della seconda guerra mondiale, c’è un interessante museo dedicato al primo conflitto mondiale. A Passo Monte Croce Carnico parte un itinerario all’aperto lungo trincee e fortificazioni. Sosta golosa da Otto Matiz.

>www.carnia.it<

79


Le proposte bicicletta trekking a cavallo terme e gastronomia tipica

Gli amanti della bici stregati dai paesaggi della Carnia, come pure dalla salita dello Zoncolan consacrata dal Giro d’Italia, possono usufruire di numerose opportunità messe a punto da Carnia Welcome. L’ultima è rappresentata dalla Ciclovia Alpe Adria. Gli itinerari più belli si possono percorrere in compagnia di un campione: il corridore professionista Franco Pelizzotti, friulano della Liquigas-Doimo. Pacchetti di 3 giorni e 2 notti da € 200, tutto compreso. Anche gli amanti del trekking in Carnia hanno di che sbizzarrirsi. I sentieri da percorrere sono tantissimi e ben segnalati. Vanno dai boschi all’alta montagna. Poi c’è il trekking a cavallo, una specialità lanciata da Massimo Peresson, famoso per aver compiuto a cavallo il tragitto dalla Carnia al Don in tre mesi, e per aver risalito l’Italia da Marsala per rivivere l’epopea dei Mille. Tantissime le proposte e le possibilità. Peresson è il titolare dell’agriturismo con maneggio Randis di Arta, dove si può gustare anche una genuina cucina carnica. Per chi ama le terme c’è sempre Arta, con il suo attrezzato centro benessere, frequentato anche dall’Udinese Calcio e dalla nazionale francese di ciclismo dilettanti. Variegato il ventaglio di cure e trattamenti. In paese tappa obbligata allo storico ristorante Salon. I gourmet trovano in Carnia pane per i loro denti. Accanto a ristoranti, trattorie, agriturismi e malghe dove si servono le tante specialità di una regione che, grazie al suo isolamento, ha conservato intatte le proprie tradizioni, ci sono tante feste popolari dedicate ai prodotti tipici locali. Carnia Welcome ha messo a punto dei “pacchetti gustosi” a prezzi vantaggiosissimi in occasione di ogni singolo m appuntamento.

80

info: tel. 0433 466220 >www.carnia.it< >info@carniawelcome.it<


A

AN

IE

R

S IM B O

N

LE

I

I

PAO

LO PE C

RA

A

A N D R

M AN

LS

• B ORS

M IL A N O

S

ALE SS

Y ROGE

LE

RO

EYCO • J

O

C

ES

P A C IO T T I E • D R

ADRIA (RO) C.so Vittorio Emanuele 131 Tel. 0426.21257


r e al i z z a z i o n e g i ar d i n i â&#x20AC;˘ im p i an t i i r r ig a z i o n e i n t e r ve n t i am b i e n t ali â&#x20AC;˘ o p e r e i n g e g n e r i a n a t u r ali s t i c a ve n d i t a p i an t e e f i o r i 0 4 9 6 3 5 73 0 â&#x20AC;˘ i n f o @ e u r ov e r d e.e u â&#x20AC;˘ w w w.e u r ov e r d e.e u


i t n ev e

Diventiamo amici!

Cerca Look giornale su

Potremo invitarti ai nostri straordinari eventi. Nuove amicizie e nuove location per il tuo divertimento: guarda le nostre gallery!


Look@me al Vela Summer

84

> ph Maurizio Frisoli - FriMaPhoto <

l tour di eventi Look@Me ha fatto tappa al Vela Summer di Resana. In compagnia di clienti, lettori e dello staff di Look Magazine e di Stereocittà, la serata si è svolta all’insegna della tipica allegria del locale, animato da Makkarone, e della buona musica. Grazie allo sponsor della serata - Ismy - le prime 50 persone fotografate da Look hanno ricevuto in regalo uno dei bellissimi orologi offerti da Ismy, il nuovo marchio che colora di stile il polso delle persone fashion. Un ringraziamento particolare allo staff del Vela Summer, a Stereocittà, a Cristian Salvagnin, a Simone Baldo e a Gianni Nardo per la collaborazione. ■


a foto ltre di qu even esto to su

85


Garden of Diversity Gruppo Maliparmi biti colorati, ricami che si ispirano all’oriente e un caleidoscopio di colori alla presentazione della collezione “Garden of Diversity” del gruppo Malìparmi. Dalle ore 17.00 fino alle 20.00 presso la Boutique di via cadorna 9 a Treviso si è tenuto Il “Cocktail di Primavera”, con il Bellini offerto dalla casa vinicola Canella. Oltre ai clienti giunti all’evento per scoprire i segreti della collezione anche la stylist interna del marchio Francesca Duso. ■

86


Casting di attori, cantanti e ballerini a Padova n successo il casting per lo spettacolo che andrà in scena il prossimo autunno. Il musical “Romeo&Giuly” ha trovato i suoi 15 protagonisti all’Ipercity di Albignasego (PD). Per celebrare il quinto anniversario dall’inaugurazione, il Centro Commerciale Ipercity si trasformerà il prossimo autunno in teatro e ospiterà il musical “Romeo+Giuly. Un amore (Im)possibile”, opera originale liberamente ispirata alla nota trama shakespeariana, interpretata in chiave contemporanea. La selezione di attori, cantanti e ballerini ha visto una quarantina di aspiranti, sottoposti ad un severo provino. Sotto gli occhi dei clienti del Centro Commerciale, la giuria ne ha selezionati quindici, che faranno parte del cast del musical. ■

a foto ltre di q even uesto to su

87


altre foto di questo evento su

All’orto danza la natura randissimo successo per l’evento di venerdì 10 giugno 2011, più di 300 gli ospiti e raccolti oltre 5.000 euro destinati al progetto Umanizzazione dello IOV e al miglioramento delle strutture rivolte al paziente in cura. L’associazione culturale A.N.D.A. di Roberta Riccoboni, con il patrocinio del Comune di Padova e della Provincia di Padova, ha organizzato l’evento di beneficenza, per raccogliere fondi a favore dello IOV, Istituto Oncologico Veneto. La performance di danza, dal titolo “All’Orto Danza la Natura”, con le coreografie di Roberta Riccoboni e Giuliana Martinello, si è svolto all’interno di una location insolita ed eccezionale, ovvero le mura cinquecentesche circolari dell’Orto Botanico e contemporaneamente all’esterno delle stesse mura, in prossimità della fontana detta delle “Quattro Stagioni”. Gli ospiti sono stati accolti da un cocktail offerto dalla Pasticceria Breda e dall’Azienda Facchin. I vini sono stati degustati tra gli arredi per esterni dell’azienda Atmosphera e le autovetture di Porsche Italia. Si ringraziano inoltre gli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione dell’ evento: Banca Popolare di Marostica, Antoniana Case, Assilodi Broker Assicurativo, Royal Cashmere, Arabesque, Confservizi Veneto, Padovacontrolli, F. Stimamiglio spa, Nonogiorno, Sant’andrea, Materia design. Organizzazione Fenice. ■

88


PISTE NUOVE si balla Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica

- spettacoli - ballerini - corsi di ballo gratuiti PIZZERIA • AMPIO PARCHEGGIO grande spazio verde con punti attrezzati PRENOTAZIONI CENE compleanni, lauree, feste private, ecc AREA GIOCHI per bambini nuove animazioni

APERTO TUTTO L’ANNO

ORARIO CONTINUATO dalle 7,30 • chiuso il martedì • info: 0429 841185 - 348 9690082 Saletto (Pd) - S.S. Montagnana-Este www.baitaallaghetto.it info@baitaallaghetto.it ci trovi anche su Facebook


Miss e Mister Brentelle 2011

edizione 2011 dell’Evento di Primavera, organizzato dal Centro Le Brentelle in colla collaborazione con HP Eventi, ha registrato un successo senza precedenti. Un trionfo di adesioni da parte degli aspiranti modelle e modelli, in fibrillazione per l’opportunità di sfilare con i capi, i costumi, l’intimo, le calzature, i gioielli e gli accessori delle “grandi firme” del Centro. Un successo di pubblico, grazie ai tantissimi che hanno assistito alle due serate del Fashion Show, accompagnando ogni momento con calorosissimi applausi. Una conferma della qualità della “macchina organizzativa” che ha orchestrato magistralmente lo spettacolo, portando a termine in tempi record le prove degli aspiranti modelli e l’allestimento del palco (con una splendida scenografia “caraibica”, tutta palme e cascate d’acqua), nonché assicurando il perfetto funzionamento degli aspetti tecnici (luci, amplificazione, eccetera). Complimenti a tutti, in particolar modo ai simpatici presentatori – Franco Nardo, Giusy Zenere e Cinzia Riceri – e al corpo di ballo di Gianluca Frezzato, protagonista di coreografie originali e sempre coinvolgenti. Dimentichiamo nulla? Certo che sì: i nomi dei vincitori. Miss Brentelle: 1ª Christelle Kalenga. 2ª Laura Telve. 3ª Michela Bartolotta. Mister Brentelle: 1º Andrea Meneghin. 2º Valerio Montagnin. 3º Artur Slyusarenko. m

a foto ltre di even questo to su

90


• Cucina Tipica Tradizionale veneta • Pasta fresca fatta in casa • Dolci fatti in casa • Ottima carta di vini Nel periodo di primavera-estate lo chef Nicolò vi proporrà piatti tipici alternativi freschi di stagione: • Fettine di filetto di manzo marinate con l’aceto balsamico • Flan alla parmigiana • Sfogliatina di petto di pollo con robiola al timo e culatello • Bigoli con pomodorino fresco e burrata • Maltagliati con crema d’uovo e asparagi • Fagottino di pollo ripieno di rucola e bleu di moncenisio • Tartara di filetto di manzo • Vitello al vapore su insalata e verdure fresche

La professionalità di Massimo e il suo staff è a Vostra disposizione per pranzi, cene o feste a casa vostra, sia private che aziendali. Campalto (Venezia) - Via Gobbi, 311 - per prenotazioni: 041 900550


e altr esto u di q su o t o f nto eve

Mauro i Parrucchieri. Un anniversario, una festa, un evento esclusivo. l 15 maggio presso l’elegante scenario di Villa Foscarini Rossi di Stra, si sono festeggiati i 30 anni di attività di Mauro i Parrucchieri. Una festa organizzata e gestita dal nuovissimo brand di Mauro i Parrucchieri dedicato alle manifestazioni del mondo dell’hair stylist: Mauro Eventi. Al Fashion Show, dove hanno partecipato più di 1.500 persone iniziato con una fantastica coreografia di Francesco Borgato, sono sfilate le nuove tendenze moda dell’hair style in arrivo direttamente da Londra, sulle note della musica selezionata dai noti DJ Nino Carollo e Louis Varsavia. La serata ha voluto rappresentare non un punto arrivo dopo trent’anni anni di attività, ma una nuova partenza indirizzata oggi anche al mondo degli eventi stilistici. L’entusiasmo dei partecipanti ha sottolineato la fiducia che in questi anni Mauro i Parrucchieri si è saputo conquistare con tanta passione e ancor più ricerca in un mercato sempre più affollato e competitivo. m

93


Miss Mondo Italia a Villa Momi’s

a splendida cornice di Villa Momis, con il suo suggestivo giardino con piscina, ha visto sfilare alcune delle più belle ragazze d’Italia giunte qui da tutto il mondo per la finale regionale veneta del concorso Miss Mondo Italia, che ha incoronato la vicentina Marta Frizzo. La selezione cavarzerana ha visto in passerella 25 ragazze selezionate da altri concorsi che si sono tenuti nei mesi scorsi in altre località della regione. La diciasettenne Elisa Perini di Chioggia si è classificata al secondo posto con la fascia di Miss Cavarzere, titolo valido per partecipare a Miss provincia di Venezia. Le ragazze, durante la serata, hanno sfilato prima indossando splendidi abiti da sera e poi il classico costume che esaltava le loro forme. Ora la ventenne Marta Frizzo ha davanti a sé la selezione nazionale che si svolgerà a giugno a Gallipoli e che regalerà alla prescelta l’accesso a Miss Mondo. ■

94


Oroscopo

le stelle parlano Il sole caldo dell’estate rIdIsegna Il vostro cIelo e I vostrI sognI. coglIete a pIene manI I fruttI della bella stagIone, evItate I colpI dI testa. A riete

dAl

21/03

Molti

Al

20/04

i corteggiatori che aspettano solo un vostro sguardo, non Mancheranno le novità Ma voi Moderate l’iM pulsività e affidatevi al vostro talento. · trattaMenti estetici e curativi a cui vi siete sottoposti vi regalano una forMa sMagliante. conti nuate a fare sport Ma senza esagerare. scino

toro

dAl

21/04

FAscino starete

Al

20/05

al centro dell’atten zione grazie al favore dei pianeti. siate poetici e allo stesso teMpo concreti, aMMiratori non vi Mancano, anzi! · sAlute lo stress accuMulato nei Mesi scorsi finalMente vi abbandona e la sensazione di pace vi regala uno splendore inconsueto.

G emelli

dAl

FAscino siete

21/05

Al

21/06

un po’ irrequieti perché sentite l’esigenza di iMpegnarvi in pro getti a lunga scadenza. i cuori solitari si iMpegnino, cupido va stiMolato ad .· lute sarete intraprendenti e vivaci, ricchi di energia positiva. se vi va provate qualche terapia alternativa: la riflessologia o la Meditazione.

c Ancro

dAl

vi

22/06

Al

22/07

sentite seduttivi e roMantici e potete con gioia tornare a sognare e godervi il vostro Mondo interiore. siate intrapren denti. · sAlute non esagerate con la palestra con sforzi eccessivi, siate regolari nell’aliMentazione e nel sonno, vi preparate al Meglio per il caldo estivo. Ascino

eone dAl

23/07

Al

23/08

vi sostiene un’energia inesauribile perciò, anche se seMbra che in aMore tutto sia dovuto, non rassegnatevi. vi atten dono nuovi incontri serali. · s Alute siate regolari e costanti in quello che fate, è il Modo Migliore per Mantenere il benessere che vi accoMpagna. nel pasto enticate la frutta. scino

erGine dAl

24/08

Al

22/09

Ascino conoscerete persone in sintonia con la vostra profondità di pensiero, sarete gratificati dalla fortuna che vi accoMpagnerà per settiMane. · s Alute actrascinano da teMpo si risolveranno feliceMente anche grazie all’uso di terapie naturali che fino ad oggi non avete provato.

96

il AnciA dAl

dopo

23/09

Al

22/10

un periodo di tensione ri prenderete un dialogo costruttivo con chi aMate. concedetevi tranquillaMente vivere un sogno. · s Alute dedicatevi ad un’attività fisica leggera Ma continuativa per scaricare la tensione e se potete fate una piacevole vacanza. Ascino

s corpione

dAl

FAscino siete

23/10

Al

22/11

grintosi e seduttivi, nulla vi può ostacolare nelle vostre conquiste. non scaricate eventuali nervosisMi sul partner. · s Alute non dedicatevi a sport estre estreMi, scaricate l’adrenalina con lunghe caMMinate, esercizi di stretching e Massaggi.

s AGit tArio

dAl

FA Ascino scino non

23/11

Al

21/12

riManete con le Mani in Mano è teMpo teM Mpo di Mettere dei punti ferMi nelle vostre relazioni. non Mancheranno gli stiMoli necessari. · s Alute l’energia è tornata in Maniera preponderante nel segno e vi regala l’entusiasMo che vi contraddistingue e vi aiuta a riManere in forMa.

c Apricorno

dAl

22/12

Al

20/01

A cquArio

dAl

21/01

Al

19/02

FAscino i

pianeti vi regalano una sensazione di serenità che vi perMette di affron tare al Meglio qualche difficoltà. Molte conquiste vi attendono. · s Alute trarrete giovaMento da escursioni in Mon tagna e in collina Ma anche da piacevoli soggiorni terMali. rilassatevi.

FAscino vi aspettano questo Mese con-

quiste che appagheranno il vostro desi derio di novità. o ttiMa l’intesa con chi viene da altri contesti. · s Alute sarete scattanti e pieni di effervescenza. se vi sentirete stanchi troverete conforto con terapie alternative: Meditazione e angelo logia.

p esci

dAl

20/02

FAscino siete

Al

20/03

entrati in un periodo fortunatissiMo. le relazioni che contano si consolideranno, Mentre per i single sono arrivo incontri Magici. · s Alute i pianeti vi regalano grande serenità e piacere per le atMosfere rilassanti che aMate. torna qualche passione tipo la danza e la Musica.


Look Treviso n32-1105  
Look Treviso n32-1105  

magazine treviso

Advertisement