Page 6

GIUGNO 2015

QUANTA ANIMALITÀ UMANA C’È NELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE? L’intelligenza naturale, meccanica e animale

Negli anni ‘50 gli studi sull’Intelligenza Artificiale (IA) sono partiti con l’esaltazione della razionalità e la banalizzazione della parte animale, è per questo che oggi l’IA imita molto bene l’intelligenza meccanica. Oggi si dice che la nostra parte animale non è per niente secondaria, pertanto è rientrata a pieno regime negli studi sull’IA. Piergiorgio Odifreddi ci trascina in un affascinante percorso che ricalca le origini, l’etica, i sentimenti e la stupidità umana nell’Intelligenza Artificiale.

6

Logyn - password not required - n.10  

Il termine Intelligenza Artificiale (IA), coniato nel 1956 dal matematico statunitense John McCarthy, si riferisce all’abilità di un compute...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you