Issuu on Google+

Comune di Castagneto Carducci


La Storia di Castagneto Carducci Il nome di Castagneto deriva da “castaneam”, questo ha da sempre fatto pensare al legame coi boschi di castagno, ma la esigua superficie oggi occupata e il non frequente uso di castagne nell’alimentazione ha spostato il parere dominante all’uso del legname e non dei frutti derivanti. Castagneto Carducci è comunque un interessantissimo borgo medievale circondato dalla tipica campagna toscana. E’ posto alla base di un rilievo collinare sopra il quale domina il castello dei conti della Gherardesca. Popolazione e conti furono da sempre in lotta per il godimento degli usi civici e la concessione della proprietà terriera tanto che he contrasti di metà 800 convinsero il granduca ca Leopoldo a varie concessioni.

La contea chiamata “La Gherardesca” si suddivise in ulteriori piccole comunità al suo interno che Firenze aveva costituito in comuni autonomi. Con l’unità d’Italia al territorio venne dato il nome di Castagneto Marittimo che non durò a lungo perché nel 1907 con la morte di Giosuè Carducci il consiglio comunale deliberò di cambiare il nome in Castagneto Carducci.


Castagneto

Il Centro Storico


Bolgheri il suo viale dei cipressi i suoi vini famosi la sua cultura

Tradizionalmente Bolgheri si ricorda associata al grande poeta Giosuè Carducci che, nel 1839, all’età di 4 anni, vi venne ad abitare quando il padre Michele, di professione medico, fu chiamato ad esercitare in queste zone dove imperversavano epidemie di tifo. L’origine di Bolgheri è però molto più antica e articolata: di epoca medioevale, si formò attorno alla rocca di Gherardo della Gherardesca che la fece costruire sulla sommità del colle così da dargli una posizione strategica sensazionale, una campagna circostante florida e un approvvigionamento garantito di acqua e legna. Tutte caratteristiche eccellenti che attirarono l’attenzione di Firenze, che nel 1369 assediò il castello di Bolgheri e dopo nel 1496 fu la volta di Massimiliano d’Asburgo, padre di Filippo il Bello. Sullo sfondo il viale dei cipressi che va da San Giudo a Bolgheri “in duplice filar” come ricorda il poeta nella sua poesia “Davanti a San Guido”


Bolgheri


Borgo Giovanni Bartolomei ND

I S E

VE

Borgo di nuova costruzione,costituito uzizion onne,costituito ee,co co coosststittuuuiittoo da d case ccaas ase ase s di qualità, qu immerso nel paesaggioo di di Bolgheri, BBoolgheerriri, vicino vicin alla via Bolgherese Bololghe

Villette terratetto indipendenti, a circa 5 minuti dal mare, facenti parte di un borgo in tipico stile toscano, dotate di porticati ed ampi giardini, finiture e materiali di pregio, in uno splendido contesto ambientale e storico-culturale. Sono circondate da vigneti D.O.C. che producono i migliori vini del mondo come Sassicaia, Ornellaia, ed altri. Sono situate a poca distanza dal suggestivo borgo medievale di Bolgheri e dall’omonimo viale dei cipressi a cui si è ispirato il poeta Giosuè Carducci nella nota poesia “Davanti a San Guido”. Secondo una classifica stilata dal New York Times, Bolgheri ed il suo territorio sono considerati una delle più belle località del mondo, piazzandosi all’undicesimo posto su 44.

BOLGHERI IMMOBILIARE S.R.L. www.bolgherimmobiliare.it

info@bolgherimmobiliare.it

Cell. 338 2991018 I vigneti di Bolgheri e la via Bolgherese L’area di produzione della maggior parte delle uve è costituita da una fascia parallela alle spiagge della Maremma settentrionale, nel Comune di Castagneto Carducci. Ad est una catena di colline corre tra Bibbona e Castagneto e protegge vigneti e oliveti dai gelidi venti del nord, che, durante l’inverno, provocherebbero, micidiali gelate. In estate, invece, questo corridoio è percorso da venti rinfrescanti che si generano tra le valli del fiume Cecina a nord e del torrente Cornia a sud. Gli anziani dicevano che non si potevano fare grandi vini in vicinanza del mare. Per questo il primo vigneto del Sassicaia fu piantato, nel 1944 a Castiglioncello di Bolgheri, esposto ad est e a 400 m. slm. Oggi si è dimostrato che è proprio la vicinanza del mare uno dei fattori chiave per l'ottenimento di grandi vini. I vigneti più qualitativi si trovano tutti ai piedi delle colline e nella pianura tra Bolgheri e la zona sud di Castagneto, lungo la via Bolgherese.


Borgogne Giovanni Bartolomei nse 0 o c e 201 m i Pr arzo Esclusive villette terratetto rat ate tetto to in indipendenti ndipend enden enti M con rifiniture di pregio reg gio o e ampi am giardini dini

La progettazione e la costruzione di queste abitazioni è stata concepita per abbinare tradizione e modernità. La tradizione è intesa come utilizzo di materiali tipici toscani e tipologie architettoniche caratteristiche del luogo. La modernità è rappresentata dal rispetto per un’edilizia ecosostenibile, dall’impiego di fonti energetiche rinnovabili, dal recupero delle acque piovane, dall’ottenimento di una classificazione energetica “B” etc., con un notevole risparmio di acqua, gas ed elettricità. Il tutto sarà contornato ed integrato con parchi, viali, vialetti arricchiti con piante ed essenze tipiche della macchia mediterranea al fine di rendere il borgo un’incantevole oasi. Per tutto ciò, queste villette sono da ritenersi esclusive anche in virtù del fatto che sono e saranno le uniche in costruzione nella frazione di Bolgheri.

Edilizia Ecosotenibile

Tel e Fax: 0565 749721 Il particolare clima mediterraneo I venti rinfrescanti che provengono dal mare e le discrete escursioni termiche di agosto e settembre provocano delle maturazioni lente e regolari di tutte le componenti qualitative dell’uva, zuccheri, polifenoli e aromi, e contribuiscono a mantenere alta l’acidità, necessaria per dare equilibrio ai vini. Il microclima di Bolgheri si avvale anche di una forte luminosità: oltre a quella diretta del sole, si ha un effetto di riflessione da parte dello specchio di mare situato ad ovest. La temperatura media annuale è di circa 14°C, con 18,6°C da aprile a settembre, di 7,5°C da dicembre a gennaio e di 24°C in agosto. La piovosità media annua è di circa 600mm, con piogge statisticamente ben distribuite: più abbondanti durante lo sviluppo vegetativo, meno frequenti durante la maturazione del frutto, poi di nuovo abbondanti dopo la vendemmia. Il mese più secco è luglio.


Donoratico

Donoratico è la località più moderna e abitata del comune di Castagneto Carducci. Non possiede attrattive storico-architettoniche di rilievo, ma è interessante sapere che l’origine del suo nome è molto antica: infatti già nel medioevo esisteva in queste terre un castello denominato “Castello di Donoratico” del quale tutt’oggi si può ammirare la torre e alcuni ruderi della duplice cinta di mura. La sua posizione strategica permetteva di dominare la campagna sottostante tanto che divenne una delle più temute fortezze maremmane fino a che nei primi anni del 1400 venne completamente distrutto durante una contesa fra Firenze e i della Gerardesca di origine longobarda. Si pensa che assieme al castello sia andato distrutto anche il grande Monastero di San Colombano. Nelle immediate vicinanze si trovano le “buche delle saracine” tombe etrusche scolpite nella roccia e conservate nella struttura originaria purtroppo non di facile accesso visto che sono situate in proprietà privata. Ai primi del 1900 discendenti dei Gherardesca hanno ristrutturato la torre ed alcune pietre sono state utilizzate per la costruzione del campanile della chiesa di San Lorenzo a Castagneto Carducci.

I musei di Castagneto Carducci Musei di Castagneto in notturna: 20 e 28 Giugno/ 4 e 5 Luglio/ 25 e 26 Luglio/ dal 31 Luglio al 10 Agosto/ dal 20 al 23 Agosto dalle ore 21 alle ore 23 : “Notti al Museo: apertura serali straordinarie dei Musei Carducciani” (Associazione culturale Messidoro) Museo Archivio G.Carducci Dal 13 giugno al 13 settembre Ore 10.00 – 13.00 - 16.00/19.00 (lunedì chiuso) Casa Carducci Dal 13 giugno al 13 settembre Ore 10.00 – 13.00 - 16.00/19.00 (lunedì chiuso) Ingresso: € 1,50 Museo di Arte Sacra Dal 15 giugno al 15 settembre Tutti i giorni, escluso il lunedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00


Aspettando il 2010 Castagneto a Tavola - (01/04/2010 - 30/04/2010) Rassegna eno-gastronomica della cucina castagnetana : presentazione ufficiale dei vini Bolgheri superiore dell’ultima annata in commercio – degustazione menù nei ristoranti - mostre – iniziative collaterali – pranzo in piazza Organizzazione dell’evento: Comune di Castagneto Carducci Per informazioni: 0565 778217

I numeri per il turista Polizia di Stato 113 Carabinieri 112 Vigili del Fuoco 115 Emergenza Sanitaria 118 Guardia Costiera 1530 Corpo Forestale dello Stato 1515 Protezione Civile: 0586.697320 Misericordia 0565.763634-766035 Croce Rossa 0565.777389 Polizia Municipale 0565.777712-778404 via della Resistenza,20 - Donoratico Orari: da Lunedì al Sabato dalle 9.00/12.00 - 16.00/19.00 nei giorni festivi: 7.00/13.00 - 14.00/20.00 Ufficio Turistico Via della Marina, 8 -Marina di Castagneto 0565 744276 apt7marinacastagneto@costadeglietruschi.it Apertura: GIUGNO - LUGLIO - AGOSTO - SETTEMBRE Orari: 9.00-13.00 - 16.00-20.00 Comune di Castagneto Carducci Via G.Marconi, 4 - Castagneto C.cci 0565.778111 Orari: da Lunedì al Sabato dalle 8.30/12.30 - 16.00/18.00 Giovedì Pomeriggio: 16.00/18.00


Donoratico


Marina

di Castagneto Carducci

Bandiera Blu 2009

La località di Marina di Castagneto Carducci viene identificata con la folta pineta, la ricca vegetazione mediterranea, la grande spiaggia sabbiosa, il mare pulito e limpido, gli stabilimenti balneari e i “punti azzurri” ovvero aree di spiaggia libera attrezzate e servite. L’accoglienza, la garanzia dei servizi offerti, il rispetto del territorio e la qualità delle acque hanno permesso di ottenere più volte la Bandiera Blu dell’Unione Europea e il riconoscimento di Lega Ambiente quale”Eco sistema vacanze”. Di sicuro interesse sono il Forte militare settecentesco costruito sotto i Lorena a difesa del litorale e dal punto di vista naturalistico il poter osservare direttamente sulla spiaggia lo spettacolo della fioritura dei gigli di mare.

Manifestazioni e Spettacoli Agosto 2009 Domenica 02 Lunedi 03 Martedì 04 Mercoledì 05 Mercoledì 05 Giovedì 06 Venerdì 07 Domenica 09 Giovedì 13 Sabato 15 Domenica 16 Martedì 18 Mercoledì 19 Mercoledì 19 Giovedì 20 Venerdì 21 Sabato 22 Lunedi 24 Martedì 25 Lunedi 30 Sabato 05

Spettacolo Musicale Predator "Mostra faunistica" Mercatino dell'Artigianato Teatro dei Burattini Musica Live con Dj Sfilata di Moda Spettacolo Artisti di Strada Spettacolo Brasiliano Beach-party Marcetta di Ferragosto Spettacolo Comico da Zelig Mercatino dell’Artigianato Spettacolo Artisti di Strada Musica Live con Dj Spettacolo Musicale Lo Spettacolo Meraviglie Spettacolo Musicale Predator "Mostra faunistica" Lo Sbaracco Predator "Mostra faunistica" Mercatino dell’Artigianato

(Palco la Zattera) (Viale Italia) (Viale Italia) (Viale Italia) (Piazzale del Forte) (Palco la Zattera) (Orfei) (Viale Italia) (Palco la Zattera) (Loc. il Seggio) (Viale Italia) (P. la Zattera) (Viale Italia) (Orfei) Viale Italia (Piazzale del Forte) (Revolution Gospel + Tombola Gigante) (Burattini) Viale Italia (P. la Zattera) (Viale Italia) (Commercianti di Marina) (Viale Italia) (Viale Italia)

Sullo sfondo il Bagno “SIRENA”


Il protocollo d'intesa “Estate Sicura 2009”, scaturisce dall'importante sinergia tra imprenditori locali, Amministrazione Comunale, Enti Pubblici, Associazioni, Comitato Turistico di Marina di Castagneto Donoratico e con il costante supporto dell'Ufficio circondariale Marittimo di Piombino, e segue l'impostazione dei progetti 2006 066, 20 2007 07 e 2008, già realizzati nelle estati 20 2006, nti evoluzioni evolu uzio zion oni rispetto risp ri pet etto etto t alle alle con importanti den nti.i. nt organizzazionii precede precedenti. In particolare si è concretizzato il concetto della separazione tra l'attività di salvataggio e tutte lee altre ree attività tipiche degli stabilimenti balneari. Ciò ha a consentito la dislocazione su oltre 4000 metri di spiaggia, compresa quella in concessione e quella la llibera, ib beera a, di 17 torrette di avvistamento con personale messo ssso a disposizione della Soc. Cooperativa Mare Sicuro alla alllla a quale è stata affidata la gestione complessiva delle ellle attività di salvamento. Quest’anno inoltre è stato possibile acquistare, nuove nuo ovve ve a torrette in legno naturale, tutte uguali, grazie alla collaborazione con la società Local Service di Castagneto Carducci, che in cambio ha acquisito o l’esclusiva della gestione degli spazi pubblicitari ri rricavati ica cava vattii sulle torrette stesse. Il progetto nel suo complesso o ttende een ende nde de a mettere in atto azioni ed interventi finalizzati a garantire la sicurezza di turisti e residenti durante tee iill periodo estivo. Affronta in primo luogo la sicurezza zzzza a in in spiaggia ed in acqua, con il Piano Collettivo di Salvataggio ed alcune soluzioni per consentire l'accesso acccess esso es so sabiilili.i. IIll alla spiaggia ed alla balneazione alle persone disabili. protocollo inoltre prevede l'attivazione di servizi sanita sanitari ta ari ri quali la Guardia Medica Turistica, la presenza del el medico pediatra, la disponibilità dell'ambulanza a con medico a bordo e lo svolgimento del servizio di prevenzione e controllo in spiaggia da parte del Comando Polizia Municipale. Gli obiettivi del Protocollo hanno infine, le caratteristiche per divenire patrimonio di tutti gli operatori, quale valido strumento di marketing territoriale, in grado di incidere sul complessivo sviluppo locale.


Grafica e Stampa “Local Service”

Comune di Castagneto Carducci Confcommercio è a Livorno e provincia la più grande associazione degli imprenditori del commercio, del turismo e dei servizi. Sostiene i commercianti, gli operatori del turismo e dei servizi dall‛inizio della loro vita lavorativa fino a dopo la pensione. La presenza da 60 anni sul territorio rappresenta un importante patrimonio di esperienze, competenze e professionalità. I servizi spaziano dalla consulenza sull‛apertura delle attività, alla formazione e aggiornamento professionale, agli adempimenti in materia di igiene e sicurezza, alla consulenza fiscale, amministrativa e tributaria, alla gestione del personale, fino all‛assistenza relativa alla pensione e all‛organizzazione di iniziative culturali e di attività nel tempo libero della terza età, oltre alla creazione di eventi di animazione delle zone commerciali della città e della provincia. Confcommercio ha 7 sedi nel territorio continentale della provincia di Livorno e una sede all‛Isola d‛Elba, ha oltre 25 sindacati di categoria, da sempre rivendica i diritti e rappresenta il punto di vista dell‛imprenditore terziario sia come singolo sia come categoria.

-.Ufficio Turistico: Via della Marina, Marina di Castagneto Tel: 0565 744276 e-mail: apt7marinacastagneto@costadeglietruschi.it Apertura: GIUGNO - LUGLIO - AGOSTO SETTEMBRE: 9.00-13.00 - 16.00-20.00 Per il restante periodo rivolgersi a Rosita Salvadori 0565 778217 o scriverere a: turismo@comune.castagneto-carducci.li.it -Regione Toscana - Turismo in Toscana Consorzio Strada del Vino "Costa degli Etruschi" Loc. San Guido - 57020 Bolgheri Tel. 0565 749768 Fax 0565 749705 sdv@infol.it www.regione.toscana.it -Comitato Turistico Marina di Castagneto, Via della Marina 8 www.comitatoturisticomarinadicastagneto.it -Centro Guide Costa Etrusca - Guide Turistiche Ambientali ed Accompagnatori autorizzati mail: guidecostaetrusca@yahoo.it tel. 338 4100261 / 340 3390010 C/o Associazione Messidoro via Carducci, 1 57022 Castagneto Carducci -Agenzia per il turismo "Costa degli Etruschi" Piazza Cavour n. 5 - 57100 Livorno Tel. 0586 204611 Fax 0586 896173 info@livorno.turismo.toscana.it www.costadeglietruschi.it

Questo opuscolo è stato realizzato grazie al contributo delle aziende che hanno accettato di esporre il proprio marchio sulle nuove torrette di salvataggio dei bagnini. Inoltre un grazie particolare per l’impegno profuso va alla Confcommercio nella persona di Gabriele Bilanceri, al Comune di Castagneto Carducci assessorato all’Ambiente, ai bagnini della cooperativa “Mare Sicuro” ed a Stefano Agnoloni del bagno Onda Blu che si è adoperato per la buona riuscita del progetto. Le Torrette in legno sono state realizzate a tempo di record dalla società “La Vivolegno” di Follonica. Di nuovo Grazie a tutti Local Service S.n.c.


Castagneto Carducci