Issuu on Google+

Domande principali Un melanoma può crescere ovunque sulla pelle? Sì, un melanoma può comparire dappertutto, anche sotto le unghie dei piedi e delle mani o in punti non esposti al sole come la pianta del piede o la zona genitale. Posso fare qualcosa per prevenire il cancro della pelle? Sì, proteggendo sistematicamente la pelle dai raggi solari. L’eccessiva esposizione al sole è una delle principali cause dei tumori della pelle. Eviti accuratamente ogni scottatura, nelle ore centrali della giornata stia all’ombra e si protegga con tessili, occhiali da sole e crema solare. Posso utilizzare tranquillamente il solarium? No, il solarium comporta un carico supplementare di raggi ultravioletti che danneggiano la pelle, con conseguente aumento del rischio di tumori cutanei e invec­ chiamento precoce della pelle. I solarium sono considerati cancerogeni e perciò in linea di massima si sconsiglia il loro uso.

Lega svizzera contro il cancro Effingerstrasse 40 Casella postale 8219 3001 Berna Tel. 031 389 91 00 Fax 031 389 91 60 www.legacancro.ch info@legacancro.ch www.tipodipelle.ch CP 30-4843-9 www.uv-index.ch

LSC / 2.2010 / 8’000 I / 3311

Una macchia pigmentata scura è sempre pericolosa? No, i nei sono innocui in sé. Tuttavia, va prestata particolare attenzione alla comparsa di nuove macchie o quando un neo cambia forma, colore o dimensioni. Perciò è importante controllare regolarmente la pelle alla ricerca di alterazioni.

Neo o cancro della pelle? Un’informazione della Lega contro il cancro per il riconoscimento precoce del cancro della pelle


Cos’è il cancro della pelle? Esistono vari tipi di cancro della pelle. Quello più pericoloso è il melanoma. Più frequenti del melanoma ma meno pericolosi sono i tumori della pelle non pigmentati, chiamati tumori di tipo chiaro. Il dermatologo è la ­persona più in grado di giudicare se un’alterazione della pelle sia benigna o un cancro. L’incidenza (frequenza di nuovi casi) dei tumori della pelle è notevolmente cresciuta negli ultimi anni. I motivi vanno ricercati da una parte nella maggior durata della vita, dall’altra nell’evoluzione delle abitudini nel tempo libero (ricerca dell’abbronzatura, attività sportive e di altro tipo all’aperto). Cose da sapere sul cancro della pelle Se la diagnosi e l’intervento terapeutico sono tempestivi, anche il pericoloso melanoma può avere una prognosi favorevole. Perciò è importante saper riconoscere i primi segni. Il cancro inizia a manifestarsi perlopiù sotto forma di alterazione cutanea superficiale o di normale neo. Spesso si sviluppa a partire da una macchia cutanea (neo). Se viene individuato quando è ancora piccolo e circoscritto allo strato superiore della pelle, le probabilità di guarigione sono molto elevate. Ciò nonostante, anche i tumori di tipo chiaro richiedono un trattamento. Solitamente vengono asportati dal medico nel corso della prima visita e non richiedono ulteriori cure.

Regola dell’A-B-C-D Chi è esposto ad un maggior rischio? La causa principale è un’esposizione regolare o intensiva ai raggi del sole. Anche i raggi del solarium aumentano il rischio di cancro della pelle. Particolarmente a rischio sono le persone • con pelle chiara • che hanno subito molte scottature, soprattutto nei primi 18 anni • con più di 50 nei su tutta la pelle • che hanno già un cancro della pelle o che hanno casi di cancro della pelle in famiglia Quando un neo diventa sospetto? Ogni persona presenta macchie pigmentate più o meno piatte o sporgenti. Di solito restano per sempre innocue. Tuttavia, può capitare che una di queste macchie cambi forma, dimensioni o colore e dia origine a un pericoloso melanoma. Primi segni Controlli regolarmente la sua pelle (ogni tre a quattro mesi) alla ricerca di alterazioni. Ciò vale in particolar modo per le persone che presentano molti nei sulla pelle. Con la regola dell’A-B-C-D può valutare le singole caratte­ ristiche delle macchie pigmentate. Se nota una varia­ zione si rivolga subito a un dermatologo.

Una macchia pigmentata ha cambiato colore, forma o dimensioni? Una macchia pigmentata è infiammata, prude o sanguina? Applicando la regola dell’A-B-C-D spicca una particolare macchia pigmentata? Macchia pigmentata innocua Forma regolare, simmetrica

Bordi regolari, ben delineati

Colorazione omogenea

Macchia pigmentata sospetta

A = Asimmetria

B = Bordi

C = Colore

Forma irregolare, non simmetrica

Bordi frastagliati non ben delineati

Colorazione non omogenea, a chiazze

D = Dinamica Non subisce cambiamenti

Cambiamenti (dimensione, colore, forma, spessore)

Già l’impressione personale che una macchia cutanea sia cambiata è motivo sufficiente per consultare un dermatologo.


Cosa sono i nei