Issuu on Google+


<< Guarirai sicurissimamente>> disse Scigheo. <<Sai come? Guarda qui! Ho della carta dorata e un paio di forbici. Sta’attenta! Ti mostrerò qualcosa>>. Tagliò dal rotolo un pezzo di carta, grande press’a poco come un quaderno aperto e lo piegò con le dita agili in un determinato modo. In meno di un minuto, con qualche taglio di forbici, ne venne fuori qualcosa che assomigliava a un uccello di carta sopra il capo di Sadako. <<Hai visto come è facile? Quando mille di queste gru staranno appese a dei fili al tuo letto, sarai guarita>>.”


Il gran sole di Hiroshima Karl Bruckner


One page book