Page 1

1

Liparoto Giuseppe

TRATTATO PENSIONI e PENSIONATI ITALIANI Istituito Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) 1,67 Categorie Pensioni 26,70

55,56 16,07

Reddito Mensile

Dipendenti privati Lavoratori autonomi

Dipendenti Pubbilci Parasubordinati e Altro

Pensioni

20,162 Miliardi

17,5 Milioni Pensionati 15,888 Milioni


2


3

TRATTATO PENSIONI e PENSIONATI ITALIANI Istituito Nazionale della Previdenza Sociale (INPS)

Liparoto Giuseppe


4

copyright © (TRATTATO - PENSIONI e PENSIONATI ITALIANI ) 2016 GIUSEPPE LIPAROTO


5

Indice

INTRODUZIONE Pagina …………. 5

Categorie di Pensione INPS Pagina ………… 8

REDDITO ANNUO PENSIONISTICO INPS “per le Classi di Pensioni Mensili” Pagina …………. 11

REDDITO MENSILE PENSIONISTICO INPS “ Gestione Erogatrice “ Pagina …………. 16

CONCLUSIONE E OSSERVAZIONI Pagina …………. 24


6

INTRODUZIONE

Questo trattato è una Guida alla complessa questione delle pensioni italiane, da una rappresentazione di come il Reddito delle Pensioni viene distribuito ai pensionati, dal risultato di un attento lavoro di ricerca e analisi dei dati è Incredibile a quale conclusione si arriva. Ha l’obiettivo di delineare un quadro complessivo delle pensioni e dei beneficiari, per arrivare ad avere la struttura dimensionale e economica che spieghi come questa spesa viene distribuita tra i pensionati. Durante la ricerca mi sono imbattuto nella relazione sul “Bilancio Sociale 2012” dei pensionati INPS, pubblicata sul quotidiano “Il Sole 24 Ore” nell'anno 2013 con dati relativi all'anno 2012 rilevati dall’Osservatorio Statistico INPS sulle pensioni all’1.1.2013.

 Tale relazione Bilancio Sociale è visualizzabile all’indirizzo : http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/ Online/_Oggetti_Correlati/Documenti/Notizie/2013/12/Bilancio-sociale-Inpstre.pdf

Il documento divulgato dal Sole 24 ore riporta innumerevoli informazioni, soprattutto sui pensionati, in riferimento all’anno 2012.


7

Nella mia analisi ho preso specificatamente in considerazione tre tavole, ho provveduto ad elaborare i dati e riportato i risultati graficamente, ottenendo così una fotografia statica del Reddito Annuo e mensile sulle Pensioni INPS e sui Pensionati. In premessa è opportuno fare una precisazione: come per il titolare di un’impresa pagare lo stipendio è una spesa e per il dipendente lo stipendio è reddito, così per lo STATO (che paga le pensioni attraverso l'INPS) l’erogazione delle pensioni è una spesa e per il pensionato questa spesa rappresenta il reddito. Questa spesa e questo reddito li chiamiamo Spesa Pensionistica e Reddito Pensionistico.


8

Categorie di Pensione INPS Iniziamo ad approfondire le informazioni contenute nella tavola 2.3.8 - pag. 59 del Bilancio Sociale 2012. Essa riporta il numero delle pensioni previdenziali per categoria di Beneficiario e tipologia di pensione. L'Istituito Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) nell’anno 2012 ha erogato 17,5 milioni di pensioni.

Queste pensioni vengono suddivise per categorie di beneficiari (Dipendenti Privati, Dipendenti Pubblici, Lavoratori Autonomi e Para-subordinati).


9

Ogni categoria a sua volta ha i dati disaggregati per tipologia di pensione diretta come: vecchiaia, anzianità, superstiti, invalidità / inabilità e prepensionamento. Dall’elaborazione dei dati della tavola 2.3.8 ho ottenuto i risultati riportati nel grafico dei Pensionati INPS per categoria di Beneficiari. Categorie Pensioni

1,67

26,70

55,56 16,07

Dipendenti privati Lavoratori autonomi

Dipendenti Pubbilci Parasubordinati e Altro

La categoria dei Dipendenti Privati rappresenta il 55,56 % pari a 9,724 milioni di pensioni; la categoria Lavoratori Autonomi rappresenta il 26,70% pari a 4,674 milioni; la categoria Dipendenti Pubblici è il 19,07% pari a 2,812 milioni; infine la categoria Parasbordinati, appena l’1,67% pari a 292 mila pensioni. Quindi il sistema pensionistico INPS è composto principalmente dalle pensioni delle tre categorie Lavoratori

Autonomi Dipendenti Privati Dipendenti Pubblici


10

Per ulteriori dettagli, osserviamo un ulteriore scomposizione dei dati delle categorie per tipologia di pensione diretta, Le informazioni che otteniamo sono: La categoria Dipendenti Privati, è composta dalle tipologie vecchiaia per il 33,56%, superstiti per il 28,86% e anzianità per il 25,25%i Pensionati INPS 4.000.000 3.000.000 2.000.000 1.000.000 vecchiaia

0

anzianità prepensionamenti invalidità/inabilità superstiti

Per quanto riguarda la categoria dei Lavoratori Autonomi, essa è caratterizzata da una percentuale del 36,78% per la tipologia vecchiaia, il 21,50% di superstiti e il 33,10% .delle tipologia anzianità. Nella categoria Dipendenti Pubblici, ritroviamo solo la tipologia vecchiaia: non si dispone di disaggregati del dato relativo alle pensioni dirette di vecchiaia/ anzianità e inabilità.


11

Reddito Annuo Pensionistico INPS Come anticipato in precedenza va precisato che l’erogazione delle pensioni è una Spesa e che per il pensionato questa spesa è Reddito. Continuiamo ad analizzare le informazione contenute nella tavola 2.8.9 pag.

96 del Bilancio Sociale 2012.

Essa riporta il Reddito Annuo Pensionistico distribuito tra i Pensionati INPS distinguendoli tra Uomo e Donna, per ogni tipologia indica l’ammontare del Reddito Annuo e il valore della Pensione Media Mensile, tutte queste informazioni vengono divise per classi di reddito mensile. .


12

Rileviamo che nel 2012 il Reddito Annuo dei pensionati INPS è pari a 262,111 Miliardi di euro e che la loro dimensione e di 15,888 milioni di pensionati. Precedentemente si è parlato dell’erogazione di 17,5 milioni di pensioni e ora scopriamo che i pensionati sono 15,888 milioni, si evidenzia pertanto una differenza di 1,6 milioni di pensioni. Dalla elaborazione dei dati della tavola 2.8.9 abbiamo ottenuto i risultati riportati nel grafico, la Distribuzione dei Pensionati per classe di Reddito Mensili 3,37 4,12

3,49 14,26

7,73

14,12

Fino a 499,99 500,00-999,99

17,38

500,00-999,99

7,22

1000 - 1499,99

14,59

1500 - 1999,99 30,92

1000 - 1499,99 1500 - 1999,99

13,49

2000 - 2499,99

24,45

2500 -2999,99 25,01

Pensionati

3000 e oltre

Fino a 499,99

2000 - 2499,99 2500 -2999,99

19,85

3000 e oltre

Reddito Annuo

Guardando il grafico da sinistra verso destra, vediamo le classi per reddito mensile dove all’interno viene quantificato il pensionato che prende quel reddito, possiamo contare 7 classi che vanno da fino a 499€ a 3.000 € e oltre e con un ulteriore distinzione tra Uomo e Donna.


13

Quello che si osserva subito è che la classe 3.000 € e oltre prende un Reddito Annuo sproporzionato rispetto alla dimensione della classe, invece il caso opposto è la classe fino a 499€, che ha un elevato numero di pensionati ma percepisce basso Reddito Annuo. 40 30 20 10 0

UOMO

Pensionati per classe di importi di pensioni mensili

DONNA

La maggiore concentrazione dei pensionati si ha nelle classi 500 - 999 € con il 30.9 % (4,556 milioni) dove si osserva una presenza maggiore delle Donne. A seguire troviamo la classe 1.000-1.499€ con il 25% (3,973 milioni), seguita dalle classi fino a 499€ con il 14,26% (2,265 milioni) e da 1.500 1.999 € con il 14,59% (2,318 milioni), per concludere con le classi 5, 6 e 7 di minor densità.


14

Osservando il nuovo grafico, con la distribuzione del Reddito Annuo Complessivo del 2012 pari a 262,111 Miliardi di euro, disaggregati per classi di reddito mensile. 30 25 20 15 10 5 0

UOMO

Reddito Annuo Complessivo Pensionistico

DONNA

Si notano diverse anomalie che indicherò da sinistra verso destra, elencandoli uno ad uno le 7 classi: 

Classe fino a 499€ complessivamente percepisce solo il 3,5 % pari a 9,154 miliardi di euro

 

la classe 500 - 999 € percepisce un Reddito Annuo del 17,40 % (45,556 miliardi di euro) distribuiti al 30.9 % (4,556 milioni) dei pensionati, ma si nota anche la sproporzione delle Donne, a cui viene erogato quasi il 60% (29,117 Miliardi di euro) della classe. del Reddito Annuo Pensionistico.

 

La classe 1.000 - 1.499 € percepisce un Reddito Annuo del 24,4% (64,078 miliardi di euro) distribuiti tra il 25% (3,973 milioni) dei pensionati.

 

La classe 1.500 - 1.999 € percepisce un Reddito Annuo del 19,8% pari a 52 miliardi di euro distribuiti tra 14% (2,318 milioni) dei pensionati


15

Le classi 2, 3, 4 sono quelle con la maggior concentrazione di Reddito Annuo e pensionati, che complessivamente rappresentano un Reddito Annuo pari a 161,660 Miliardi di euro per 11,205 milioni di pensionati. Continuando a guardare il grafico spostiamo l’attenzione sulle restanti classi 5, 6 e 7 caratterizzate da pochi pensionati e da un elevata erogazione di Reddito Annuo, infatti alle tre classi viene erogato infatti un Reddito Annuo di 91,296 miliardi di euro distribuiti tra 2,417 milioni di pensionati all’incirca 11%. 

Iniziamo dalla classe 3.000 € e oltre, che percepisce un Reddito Annuo del 14,1% (37 Miliardi di euro) per appena il 4,3% (654 mila) dei pensionati complessivi,

Un’anomalia riguarda la sproporzione del Reddito Annuo, dei Pensionati Uomini a cui viene erogato il 78% (28,881 Miliardi di euro). 

La classe 2.550 - 2.999 €, percepisce un Reddito Annuo del 7,2 % (18,925 Miliardi) di euro per appena il 3,5 % (535 mila) dei pensionati, un’altra anomalia riguarda la sproporzione del Reddito Annuo, infatti ai Pensionati Uomini a cui viene erogato il 71% (13,485 Miliardi di euro),

 

La classe 2.000 - 2.999 € percepisce un Reddito Annuo de 13,35% ( 35,365 miliardi di euro) distribuiti tra 7,9% (1,227 milioni) dei pensionati .

Anche le classi 5 e 6 pur avendo pochi pensionati percepiscono una buona percentuale di Reddito Annuo complessivo. Considerando che le pensioni vengono erogate ogni mese, è utile andare a quantificare il reddito mensile, solo dopo possiamo fare ulteriori considerazioni.


16

REDDITO MENSILE PENSIONISTICO INPS “ Gestione

Erogatrice “

Come anticipato in precedenza è importante avere i dati relativi al Reddito Medio Mensile visto che questo è il tempo ciclico, ovvero ogni mese viene erogata la pensione. Detto ciò, continuiamo con le informazioni contenute nella tavola 2.8.6 pag. 94 del Bilancio Sociale 2012. Riporta le informazioni sul Reddito Medio Mensile Pensionistico distinguendolo per “Gestione Erogatrice” e fa una semplice distinzione tra due categorie di beneficiari:  Beneficiario di una pensione  Beneficiari di due o più pensioni.

Venendo a conoscenza di pensionati che percepiscono più di una pensione, si capisce perché abbiamo una differenza di 1,6 milioni di pensioni rispetto ai pensionati.


17

Una delle prime informazioni è che il Reddito Medio Mensile Pensionistico è di 20,162 Miliardi di euro, ripartita tra 15,888 milioni di pensionati. Iniziamo a scomporre i dati per le due categorie, riportando a sinistra i Pensionati e a destra il Reddito. Pensionati Per Gestione Erogatrice

Reddito Medio Mensile Pensionistico

26,95 31,18

73,05

68,85

Beneficiari di pensione di una persona

Beneficiari di pensione di una persona

Beneficiari di due o più pensioni

Beneficiari di due o più pensioni

Si osserva subito che la categoria beneficiario di una pensione rappresenta la maggior parte dei pensionati con una percentuale pari al 73%, mentre i Beneficiari di due o più pensioni sono il 27%(4,281 milioni), percentuale che sale al 31% (6,285 miliardi) del Reddito Medio Mensile.


18

Continuiamo a scavare tra i dati attraverso i suoi disaggregati, ottenendo un ulteriore rappresentazione per tipologia Uomo e Donna Uomo

Uomo

Donna

Donna

100,00 80,00 60,00 40,00 20,00 0,00 Beneficiari di una persona

Beneficiari di due o più pensioni

Pensionati per Gestione Erogatrice

45,00 40,00 35,00 30,00 25,00 20,00 15,00 10,00 5,00 0,00 Beneficiari di una persona

Beneficiari di due o più pensioni

Reddito Medio Mensile Pensionistico

Soffermandoci sui pensionati della categoria beneficiario di una pensione riscontriamo un equa distribuzione tra Uomini e Donne con il 38,26% e 34,79 %, ma una diversa situazione si ha con l’erogazione del Reddito Medio Mensile, agli Uomini il 44.80% mentre alle Donne il 24%, una differenza di 20 punti. La categoria beneficiari di due o più pensioni mostra una sproporzione tra le donne che sono il 18,85% e gli uomini con l’ 8,10%. Ma dal punto di vista dell’erogazione del Reddito Medio Mensile questa differenza viene accentuata, con le Donne che percepiscono il 20.50% e gli Uomini il 10,67%, la prima percepisce il doppio del secondo, con una differenza di 10 punti. Un ulteriore chiarimento ci viene dato dal seguente grafico che mostra, la scomposizione completa della categoria beneficiario di una pensione , e la categoria Beneficiari di due o più pensioni avendo un quadro completo, di come viene ripartito Reddito Medio Mensile Pensionistico per Gestione Erogatrice


19

40 30 20 10 0

UOMO

Pensionati per classe di importi di pensioni mensili

DONNA

Appare chiaro che la concentrazione dei pensionati e del reddito si trova nelle tre categorie Fondo Pensioni Dipendenti, Gestione dipendenti Pubblici (ex INPDAP) e Beneficiari di due o più pensioni, da sole rappresentano il 74% dei pensionati e l’87.41% del reddito. 30 25 20 15 10 5 0

UOMO

Reddito Annuo Complessivo Pensionistico

DONNA

Le altre tipologie sono caratterizzate da una bassa erogazione del Reddito Medio Mensile Pensionistico, si elencano per informazione:       

Coltivatori diretti Artigiani Commercianti Gestione Separata Altri Fondi Previdenziali Invalidi Civili Gestione Ex Enpals


20

Alla luce della nuova composizione dei dati disaggregati del Reddito Me-dio Mensile e dei Pensionati, si ha un’ulteriore rappresentanza grafica con 4 categorie, dove la relazione tra quanti pensionati e percepiscono quanto reddito è immediata. Pensionati Per Gestione Erogatrice

Reddito Medio Mensile Pensionistico Fondo Pensioni dipendenti

Fondo Pensioni dipendenti

16,74

26,15 34,90

12,00

26,95

Beneficiari di due o più pensioni Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap) Altri Gestione Erogatrice

33,61

18,47

31,18

Beneficiari di due o più pensioni Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap) Altri Gestione Erogatrice

Iniziamo dalla categoria di dimensione inferiore. La Gestione dipen-denti Pubblici (ex INPDAP) che rappresenta il 12% (1,9 milioni) dei pensionati è percepisce il 18.47% (3,725 Miliardi di euro) del Reddito Medio Mensile Pensionistico . cifra che va moltiplicata per tredicesima o quattordicesima raggiungendo un Reddito Annuo che oscilla tra 48, 425 Miliardi a 52,150 Miliardi di euro). Questa categoria è stata inserita nella gestione erogatrice dei pensionati INPS da pochi anni, dopo che l’ente ha registrato grosse perdite di bilancio, caricando nel sistema pensionistico le perdite, ma non apportando nessuna correzione ai capitoli di spesa o alla sua organizzazione.

Continuiamo con la categoria Beneficiari di due o più pensioni, che rappresenta il 31.17%(6,285 Miliardi di euro) del Reddito Medio Mensile erogati al 26,95% (4,281 milioni) dei pensionati, cifra che va moltiplicata per tredicesima o quattordicesima raggiungendo un Reddito Annuo che oscilla tra 81,714 Miliardi e 88 Miliardi di euro. Il Fondo Pensioni Dipendenti rappresenta il 34.89% (5,54 milioni) dei pensionati e percepisce il 33.61%(6,779 Miliardi di euro) del Reddito


21

Medio Mensile. questa categoria riguarda i Dipendenti Privati che percepiscono una pensione basata sul calcolo del metodo contributivo.


22

CONCLUSIONE

Adesso che abbiamo il quadro pensionistico chiaro in tutte le sue parti, proviamo ad assemblare tutte le informazioni ottenute, in unico ragionamento. Le informazione di base abbiamo, dunque, ci descrive un Reddito Medio Mensile Pensionistico di 20,162 Miliardi di euro, viene erogato a beneficiario di una pensione e beneficiari di due o piĂš pensioni, inoltre sappiamo che i pensionati sono 15,888 milioni, invece le pensioni 17,5 milioni dovuto al fatto che ci sono beneficiari di due o piĂš pensioni.


23


24

Dopo ulteriori analisi abbiamo ottenuto una rappresentazione dell’erogazione del reddito in 4 categorie. Va segnalata la categoria Beneficiari di due o più pensioni, che percepisce il 31.17% (6,285 Miliardi di euro) del Reddito Medio Mensile erogato al 26,95% (4,281 milioni) dei pensionati Reddito Medio Mensile Pensionistico

Pensionati Per Gestione Erogatrice

Fondo Pensioni dipendenti

Fondo Pensioni dipendenti

16,74 33,61

18,47

Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap) Altri Gestione Erogatrice

31,18

26,15

Beneficiari di due o più pensioni

34,90

12,00

26,95

Beneficiari di due o più pensioni Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap) Altri Gestione Erogatrice

Inoltre la categoria sproporzione tra le Donne che sono il 18,85% e gli Uomini con l’ 8,10%. Ma dal punto di vista dell’erogazione del Reddito Medio Mensile questa differenza viene accentuata, con le Donne che percepiscono il 20.50% e gli Uomini il 10,67%, la prima percepisce il doppio del secondo, con una differenza di 10 punti. Uomo

Uomo

Donna

Donna

100,00 80,00 60,00 40,00 20,00 0,00 Beneficiari di una persona

Beneficiari di due o più pensioni

Pensionati per Gestione Erogatrice

45,00 40,00 35,00 30,00 25,00 20,00 15,00 10,00 5,00 0,00 Beneficiari di una persona

Beneficiari di due o più pensioni

Reddito Medio Mensile Pensionistico


25

Sulla categoria beneficiario di una pensione si nota una sproporzione tra Uomini e Donne con l’erogazione del Reddito Medio Mensile 44.80% e 24%, una differenza di 20 punti. Ora avendo ben chiara la dimensione e le caratteristiche e particolarità del Reddito Medio Mensile sarà più facile confrontarlo con quello annuale, che è pari a 262,111 Miliardi di euro, distribuito per classi di reddito mensile. 4,12

3,37

3,49 14,26

7,73

14,12 Fino a 499,99 500,00-999,99

17,38

500,00-999,99

7,22

1000 - 1499,99

14,59

1500 - 1999,99 30,92

1000 - 1499,99 1500 - 1999,99

13,49

2000 - 2499,99

24,45

2500 -2999,99 25,01

Pensionati

3000 e oltre

Fino a 499,99

2000 - 2499,99 2500 -2999,99

19,85

3000 e oltre

Reddito Annuo

Guardando il grafico da sinistra verso destra, vediamo le classi per reddito mensile dove all’interno viene quantificato il pensionato che prende quel reddito, possiamo contare 7 classi che vanno da fino a 499€ a 3.000 € e oltre. Quello che si osserva subito e che la 3.000 € e oltre prende un Reddito Annuo sproporzionato rispetto la dimensione della classe, invece il caso opposto è la classe fino a 499€, che ha un elevati pensionati ma percepisce basso Reddito Annuo.


26

Riportando un ulteriore distinzione tra Uomo e Donna 30 25 20 15 10 5 0

UOMO

Reddito Annuo Complessivo Pensionistico

DONNA

osserviamo che le classi 2, 3, 4 sono quelle con la maggior concentrazione di Reddito Annuo e pensionati, che complessivamente rappresentano un Reddito Annuo pari a 161,660 miliardi di euro per 11,205 milioni di pensionati.

classe fino a 499€ praticamente sparisce percependo solo il 3,5 % ( 9,154 miliardi di euro).

 

la classe 500 - 999 € percepisce un Reddito Annuo del 17,40 % (45,556 miliardi di euro) distribuiti al 30.9 % (4,556 milioni) dei pensionati, ma si nota anche la sproporzione delle Donne, a cui viene erogato quasi il 60% (29,117 miliardi di euro) Reddito Annuo Pensionistico della classe.

 

La classe 1.000 - 1.499 € percepisce il 24,4% (64,078 miliardi di euro) del Reddito Annuo distribuiti tra 25% (3,973 milioni) dei pensionati.

 

La classe 1.500 - 1.999 € percepisce un Reddito Annuo del 19,8% (52 miliardi di euro) distribuiti tra 14% (2,318 milioni) dei pensionati


27

Continuando a guardare il grafico sposto l’attenzione sulle restanti classi 5, 6 e 7 caratterizzate da pochi pensionati e un elevato erogazione di Reddito Annuo, infatti alle tre classi viene erogato un Reddito Annuo di 91,296 miliardi di euro distribuiti tra 2,417 milioni di pensionati all’incirca 11%.

La classe 3.000 € e oltre, percepisce un Reddito Annuo del 14,1% (37 Miliardi di euro) per appena il 4,3% (654 mila) dei pensionati complessivi, un’altra anomalia riguarda la sproporzione del Reddito Annuo, dei Pensionati Uomini a cui viene erogato il 78% (28,881 Miliardi di euro).

La classe 2.550 - 2.999 €, percepisce un Reddito Annuo del 7,2 % (18,925 Miliardi) di euro per appena il 3,5 % (535 mila) dei pensionati, un’altra anomalia riguarda la sproporzione del Reddito Annuo, infatti ai Pensionati Uomini a cui viene erogato il 71% (13,485 Miliardi di euro),

La classe 2.000 - 2.999 € percepisce un Reddito Annuo de 13,35% ( 35,365 miliardi di euro) distribuiti tra 7,9% (1,227 milioni) dei pensionati .

Dall’analisi condotta risulta chiaro dove sono le anomalie del sistema pensioni e quali categorie e classi andrebbero attenzionate.


28

Pensioni e Pensiopnati Italiani  

Questo trattato è una Guida alla complessa questione delle pensioni italiane, da una rappresentazione di come il Reddito delle Pensioni vien...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you