Page 1

COMPANY SPECIALIZED IN PRESTIGIOUS REAL ESTATE SALES


LIONARD EXCLUSIVE REAL ESTATE si attesta come società leader nel panorama del mercato nazionale ed internazionale. E una Azienda concepita per offrire, con il massimo di professionalità, tutti i servizi necessari per operare i migliori investimenti. Gli operatori LIONARD considerano ogni proprietà come un unicum, in un paese, l’Italia, cheEstate è Nel panorama del mercato immobiliare nazionale ed internazionale, Lionard Exclusive Real nasce per riconosciuta come unica per sue bellezze naturali e la sua preziosa eredità storica. occuparsiuniversalmente unicamente di immobili di alto prestigio nelleterritorio italiano. Nel panorama del mercato immobiliare nazionale ed internazionale, Lionard Exclusive eReal Estate nasce per LIONARD è un team dedicato di professionisti esperti che offre consulenze personalizzate focalizzate occuparsi unicamente di immobili alto prestigio nel territorio italiano. per fardicoincidere obiettivi comuni ottimizzando i tempi. Etica, discrezione ed efficienza sono allagli base dell’impegno professionale della Società, che trova piena Trasparenza, e dedizione contraddistinguono relazioniche commerciali di LIONARD e ne confermano la posizione espressioneefficienza nell’esperienza maturata dallo staff leLionard si concretizzata nell’eccellenza dei servizi offerti. Etica, discrezione ed diefficienza sono alla base dell’impegno professionale della Società, che trova piena leader di mercato con una attenzione focalizzata sul “Made in Italy”.

espressione nell’esperienza maturata dallo staff Lionard che si concretizzata nell’eccellenza dei servizi offerti.

Within the framework of the Italian and international real-estate markets, Lionard Exclusive Real Estate was founded Italysolely is world as of both a place of outstanding natural beauty and for its cultural and historical heritage. to deal withrenowned properties prestige. Within the framework of the Italian and REAL international markets, Lionardproperty Exclusivefirm. Real Estate was founded LIONARD EXCLUSIVE ESTATEreal-estate is Italy’s leading prestigious to dealConceived solely withtoproperties of prestige. and professional service necessary in making excellent investments, offer comprehensive Work ethic, privacy andtheefficiency are the basics in the Company commitment to its work, properly acting out we Lionard’s understandstaff that in every property is unique. through the experience achieved by order to vouch for the excellence of the services offered. Work ethic, privacy and efficiency are the basics in the Company commitment work,your properly acting A dedicated team of experienced professionals provide personalised consultations focusedto on its meeting objectives andout through the experience achieved by Lionard’soptimising staff in order to vouch for the excellence of the services offered. your time. Transparency, expertise and dedication underpin the commercial realities of Lionard and consolidate our position as market leaders focused solely on “Made in Italy”.


CASTELLO MEDIEVALE NEL MONFERRATO MEDIEVAL CASTLE IN MONFERRATO


Risalente intorno all’anno 1000, fortificazione di origine medievale immersa in un meraviglioso parco di alberi secolari ed affacciato sulle colline del Monferrato. Il castello si presenta con un corpo principale dalla sommità merlata e con un torrione quadrangolare che termina in un leggero loggiato. Durante il corso dei secoli la struttura è stata sottoposta a diverse modifiche, infatti, risalenti al XVIII secolo, sono le finestre ad arco sulla sommità della torre, i balconi in pietra della facciata ed il rifacimento dello scalone e del salone di rappresentanza. Nello stesso periodo la parte più vecchia del castello venne riadattata per realizzarvi una grande sala da pranzo in stile neogotico ed il sovrastante teatro affrescato con gli episodi del Don Chisciotte. Inoltre, dall’interno di un ampio cortile, venne ricavata una piccola cappella tuttora consacrata. Il castello è composto da una parte fortificata e da una parte di servizio. La porzione fortificata è la parte più prestigiosa ed è composta da meravigliosi saloni affrescati e con bassorilievi, la cappella privata ad un cortile interno. Nel livello superiore vi sono tre appartamenti ed una porzione di servizio. Il piano nobile ospita due suite con pareti affrescate, la “camera da Re”, ossia una suite con terrazzino del XVIII secolo, due salotti del Settecento con camino, un salone da ballo, una sala musica, una biblioteca ed un cortile. La porzione ospita, inoltre, otto camere ed un salone adibito a teatro. La parte di servizio è composta da ex-scuderie che formano un cortile chiuso ed attualmente sono utilizzate come magazzini, autorimesse e vi si trovano l’appartamento del custode con terrazzo e la parte di servizio. Adiacente al castello si trova una “foresteria” di costruzione cinquecentesca e recentemente restaurata. Essa è composta da tre strutture che definiscono un’ampia corte ed ospita dodici camere con bagno arredate con mobili antichi, un salone con camino, una sala colazioni e spazi di servizio, quali una cucina, una dispensa, servizi igienici e magazzino. Una cucina, un salone con camino ed una sala da pranzo sono i luoghi comuni a disposizione per gli ospiti. Il piano seminterrato può essere in parte utilizzato per la realizzazione di altre camere, un centro benessere e così via, mentre una parte è destinata alle cantine utilizzate all’attività dell’azienda agricola. La proprietà comprende 19 ha di terreno suddivisi tra parco secolare con alberi ad alto fusto, vialetti, siepi di delineamento ed una bellissima piscina, ed appezzamenti di terreno dedicati all’azienda agricola. Le modifiche architettoniche ed il perfetto stato di manutenzione hanno fatto sì che la proprietà sia, ancora oggi, uno dei più bei castelli d’Italia.


Medieval fortification dating back to the XIth century immersed in a wonderful park of secular trees and overlooking the Monferrato hills. The castle presents a main structure with a quadrangular tower ending with a loggia. During the centuries the structure has been renovated, with arched windows at the top of the tower, stone balconies of the façade and the restructuring of the staircase and boardroom dating back to the XVIIIth century. In the same period the oldest part of the castle was renovated to create a large neo-Gothic dining room and a theatre above it decorated with frescoes showing episodes from “Don Quixote”. In addition, inside a courtyard a small chapel was constructed which is still consecrated today. The castle is composed by a fortified area and an area dedicated to the staff. The former is composed by a wonderful frescoed living room with bas-reliefs, a private chapel and an internal courtyard. On the upper level we find three apartments. The main floor hosts two suites with frescoed walls, the King room, a suite with a XVIIIth century terrace, two XVIIIth century living rooms with fireplaces, a dance hall, a music hall, a library and a courtyard. A further eight bedrooms are to be found as well as a living room which is used as a theatre. The staff part is composed of the ex- stables which form a closed courtyard and are now used as warehouses. The guardian apartment with terrace is also located here. Near the castle there is a XVIth century restored guesthouse. It is composed of three structures and hosts 12 bedrooms furnished with antique furniture, a living room with a fireplace, a breakfast room, a kitchen, a cupboard, bathrooms and warehouses. The basement may be used to create more bedrooms, a fitness centre and so on. A part is also used for cellars since the farm of the castle produces several kinds of wines. The estate is surrounded by 19 hectares of grounds subdivided between park with trees, hedges and a beautiful swimming pool and grounds used by the farm. Thanks to its architectural modifications and its perfect state of preservation this estate is one of the most beautiful castles in Italy.



8


9


10


11


12


13


14


15


16


17


18


19


20


21


22


23


24


25


26


27


28


29


30


31


32


33


34


35


36


37


38


39


40


41


42


43


44


45


Alessandria fu fondata intorno alla metà del XII° secolo dalla Lega Lombarda con il preciso intento di occupare una posizione strategica e di ostacolare il marchese di Monferrato Guglielmo il Vecchio, parente e seguace di Federico I° “Barbarossa” e assieme a Milano divenne il simbolo dell’irriducibilità dei lombardi. Inizialmente prese il nome di “Civitas Nova” e, in seguito, il nomignolo inventato dagli imperiali del Barbarossa “Alessandra della paglia”, ci ricorda che nel 1174, durante il leggendario assedio stretto dall’imperatore, i tetti della città erano di paglia. I borghi vicini infatti la stavano costruendo e fortificando in riva al Tanaro attorno a Borgo Rovereto. Invano il Barbarossa assediò la città e quando le sue truppe sconfitte si ritirarono la città venne chiamata così in onore di Papa Alessandro III°, protettore della Lega. Successivamente entrò a far parte dell’Impero, prendendo per un breve periodo il nome di “Cesarea”. Divenne libero comune nel 1198 poi, seguendo le sorti del ducato di Milano, nel 1348 passò ai Visconti, agli Sforza ed agli Spagnoli. Conquistata dal principe Eugenio nel 1707, fu ceduta nel 1713 ai Savoia che la fortificarono in modo da renderla un’importante piazza strategica e baluardo del Piemonte. Risale infatti a questo periodo la “Cittadella” che è uno dei massimi esempi di architettura militare del Settecento italiano e tra le più importanti d’Europa. Fu fatta costruire dal Re Vittorio Amedeo II° a partire dal 1728, i lavori furono proseguiti dal successore Carlo Emanuele III°, per essere completati dai generali Marescot e Chasseloup; le difese furono ancora potenziate a metà dell’Ottocento. Della Cittadella colpisce la grandiosità della cinta muraria che ha uno sviluppo perimetrale di tre chilometri e presenta una cinta a pianta esagonale con fronti bastionati, ma il complesso architettonico più interessante è offerto dal vasto piazzale di 30.000 mq. su cui si affacciano i massicci e severi parallelepipedi degli edifici Sette – Ottocenteschi. Osservando la struttura settecentesca della città di Alessandria, ampliata poi nel 1859, e le testimonianze di un ottocento tipicamente militare, si pensa a quella che era la massiccia roccaforte di un tempo, che seppe resistere più volte all’assedio.

Castello:

piscina riscaldata

4407 mq + 4 ha di parco e bosco

campo da tennis cappella teatro non attrezzato

Foresteria:

cantine per produzione di vino

1357 mq + 700 mq di corte

possibilità realizzazione piattaforma eliportuale

Azienda agricola:

Superficie Interni: 5962 mq

198 mq + 15 ha di terreno

Superficie Esterni: ca. 19 ha

Alessandria Torino

56 km

124 km

Milano

105 km

Genova

45 km

“Il Golfino” Golf Club

10 km

Aeroporto di Torino

61 km

Impianti Termali

50 km

Uscita autostrada: uscita Casale Monferrato Nord

12 km


Alessandria was founded in 1168 with the precise intent of creating an obstacle through its strategic position to the Marquis of Montferrat Guglielmo the Old, a staunch supporter and relative to Emperor Federico I “Barbarossa”. It was named in honour of the Emperor’s opponent, Pope Alexander III and together with Milan it became the indomitable symbol of the Longobards. In 1348 Alessandria fell into the hands of the Visconti, passing to the Sforza, following the path of Milan, until 1707 when it was ceded to the House of Savoy and henceforth formed part of Piedmont Region. This new period of prosperity was marked by the construction of a large Citadel (Cittadella XVIII century) on the left side of the river Tanaro. With Napoleon’s success at the Battle of Marengo (1800), it fell to France and became the capital of the Napoleonic Département of Marengo. During this period another substantial fort was built to the north of the city containing impressive and substantial barracks which are still used as a military HQ and stores (2006). The remains of a second fort to the south of the city (Cristo quarter) have been divided in two by a railway (Forte ferrovia); and a third one still remains in the middle of the same quarter (Forte Acqui). From 1814 Alessandria was Savoyard territory once more, part of the Kingdom of Sardinia. During the years of the Risorgimento, Alessandria was an active center for the liberals. In the Spinetta Marengo suburb on June 14th the Battle of Marengo is reenacted annually. Alessandria was also the first Italian province to be governed by a Socialist major, Paolo Sacco, who was elected on July 25th 1899. During World War II Alessandria was subjected to intense Allied bombing, the most serious episode taking place on April 30th 1944 which left 238 people dead and hundreds wounded followed by 160 dead on the 5th of April 1945 including 60 children from the asylum in Via Gagliaudo. By the end of that month the city was liberated from German occupation (1943-1945) by the partisan resistance and troops from the Brazilian Expeditionary Force.

Castle:

swimming pool

4407 m2 + 4 he of wood and park

tennis court chapel theatre

Guesthouse:

cellars for wine production

1357 m2 + 700 m2 courtyard

possibility to realized heliport

Farm:

Interior surface: 5962 m2

198 m2 + 15 he of ground

Exterior surface: 19 he

Alessandria Torino

56 km

124 km

Milano

105 km

Genova

45 km

“Il Golfino” Golf Club

10 km

Aeroporto di Torino

61 km

Terme

50 km

Highway exit: Casale Monferrato North

12 km


Castello Torino - Immobili di lusso  

Castello medievale in vendita tra Torino ed Alessandria. Immobile di lusso immerso in un parco di alberi secolari ed affacciato sulle collin...

Castello Torino - Immobili di lusso  

Castello medievale in vendita tra Torino ed Alessandria. Immobile di lusso immerso in un parco di alberi secolari ed affacciato sulle collin...