Page 12

Eventi “FESTEN’OC”

Si svolgerà a Saurat, dall’11 al 13 luglio prossimi, uno tra i più importanti festival transalpini di musica e cultura occitana a tutto tondo, e sempre con un occhio di riguardo alle proposte di casa nostra di Fulvio Porro

C

orreva l’anno 2002 quando il gruppo dirigente dell’Associazione di danzatori “Groupe Folklorique Sauratois”, importante realtà culturale occitano-pirenaica nel campo della riscoperta e della riproposizione della danza tradizionale, decise di dar vita ad un nuovo evento musicale fortemente legato e radicato alle proprie tradizioni storico-culturali, di forte estrazione trobadorica, “Lo Festenal Festen’Oc”, o più semplicemente Festen’Oc, com’è ormai generalmente conosciuto dagli appassionati di cultura “OC”. Sin dal primo appunto organizzativo, sostenuto dal Conseil Général de l’Ariege, dalla Région Midi Pirénées e dall’Amministrazione comunale di Saurat, un elemento è stato posto con forza al centro dell’attenzione del gruppo organizzatore: la chiara ed esplicita volontà di dar vita ad un evento, pur nei limiti economicamente concessi, in grado di condividere, e ancor più far condividere lo spirito di gioiosa festa coniugato con la riproposizione della propria storia e della propria tradizione. Convivenza e condivisione: i fondamenti dell’epoca trobadorica erano, sono e resteranno il fil rouge del festival, quel legame invisibile all’occhio, ma assai tangibile all’animo e al cuore, che unisce indissolubilmente il popolo occitano, a partire dalle nostrane vallate cuneesi, e in parte torinesi, per snodarsi lungo tutto il lungomare mediterraneo francese, risalire la zona pirenaica per giungere sino all’enclave spagnola della Val d’Aran. Saurat è un piccolo paesino, non varca la soglia dei 700 abitanti, allungato da est a ovest nel dipartimento dell’Ariège (regione dei Midi-Pyrénées), che si apre alle alte vette pirenaiche, con un importante dislivello territoriale che da poco più dei 600 mt del centro abitato sale sin quasi a toccare quota 2.000 mt con il Col de Port, il Cap de la Dosse e il Pic de La Journalade, vette che fanno da fascinosa cornice alla piccola comunità pirenaica. Festen’Oc rappresenta una tre giorni estiva di cultura occitana, ove si mescolano e si amalgamano al meglio la danza come la musica e il canto (compreso quello polifonico), un luogo di incontro, e di reincontro, tra le musiche e i musicisti delle vallate occitane piemontesi che si confrontano con le sonorità più tipiche e tradizionali di Guascogna, Linguadoca e Ariege. A onor di cronaca, ormai da alcuni anni la manifesta-

1212

30/2014

Musica, danze e costumi tradizionali della cultura occitana nel pomeriggio di festa

Anche il cambio palco serale è momento da sfruttare con musica “al volo”

Non saranno certo poche gocce di pioggia a far fuggire pubblico e ballerini; un ombrello per qualcuno, un po’ di innocuo umido per qualcun’altro

Profile for Bohm Loris

Lineatrad 30-2014  

Festival Suq a Genova Fausta Vetere Premio Andrea Parodi Celtie d’Oc Festen ‘Oc Premio Giovanna Daffini Gran Bal Trad La Fieste da Sedon...

Lineatrad 30-2014  

Festival Suq a Genova Fausta Vetere Premio Andrea Parodi Celtie d’Oc Festen ‘Oc Premio Giovanna Daffini Gran Bal Trad La Fieste da Sedon...

Profile for lineatrad
Advertisement