Page 1

Stemma Municipio

Sala Tricolore

REGGIO EMILIA

Hotel Posta

Obelisco

Luoghi di Interesse 1

Chiesa di Santo Stefano

2

Basilica della B. Vergine della Ghiara

3

Chiesa di Sant’Agostino

4

Chiesa del Cristo

5

Chiesa di San Giorgio

6

Chiesa di Santi Girolamo e Vitale

7

Chiesa di San Pietro

8

Chiesa di San Domenico

9

Chiesa di San Francesco

10 Chiesa di San Nicolò 11

Chiesa di San Giacomo

12 Chiesa dei Cappuccini 13 Basilica di San Prospero 14 Duomo 15 Battistero 16 Chiesa di San Spiridione 17 Choistri di San Pietro 18 Chiostri di San Domenico 19 Musei Civici 20 Tatro Minicipale Valli 21 Università (ex caserma Zucchi) 22 Teatro Ariosto 23 Galleria Parmeggiani 24 Palazzo Carmi 25 Convento Chiostro Ghiara 26 Palazzo ex Ducale 27 Palazzo Magnani 28 Palazzo San Giorgio 29 Palazzo del Comune - Sala Tricolore 30 Palazzo del Monte di Pietà 31 Palazzo Vescovile 32 Palazzo del Capitano del Popolo 33 Palazzo Busetti 34 Palazzo Guicciardi Trivelli 35 Monumento ai Martiri del 7 Luglio 36 Palazzo Fontanelli Sacrati 37 Palazzo Ruini 38 Palazzo Pratonieri 39 Palazzo Rangone 40 Obelisco 41 Sinagoga 42 Chiesa di San Giovannino Realizzazione: Lime Edizioni srl - Milano - [T] 02 36767660 - www.limedizioni.com - Copyright © 2014 - Fotografie tratte da Wikipedia - Testi a cura della redazione interna - RIPRODUZIONE VIETATA - Campione gratuito esonerato da bolla di accompagnamento merci (Art.4 D.P.R. 627/78)

43 Cavallerizza


Da sapere... Tra le zone più ricche e prospere d’Italia, Reggio Emilia vi saprà stupire per la sua qualità della vita e per essere considerata a buon ragione una città a misura d’uomo. La città del tricolore, così è anche chiamata Reggio Emilia. L'appellativo gli è stato attribuito grazie al fatto che qui, sul finire del 1700 nacque la bandiera italiana.

Municipio

Ricca di monumenti e luoghi d'interesse storico, prevalentemente risalenti alle epoche che vanno dal 1500 al 1700, la città ha il suo cuore nella piazza del Duomo, intorno alla quale sorgono appunto il Duomo e la torre Ghirlandina, patrimonio UNESCO dell'umanità e il Palazzo Comunale. Grazie all'università è anche una città molto giovanile e piena di vita.

TRA PIAZZE E PORTICI

Piazza Duomo - Giorno di mercato

mazione e i suoi colori, è uno degli spazi cittadini più caratteristici della città. Il Tempio della Beata Vergine della Ghiara, detto anche Basilica della Madonna della Ghiara, è uno dei principali edifici religiosi della città. Sorge lungo l'antico Corso della Ghiara oggi Corso Garibaldi. Entrando a sinistra del Consulta della Repubblica Cisalpina-Monsiau

suo portone principale, si nota un monumento di marmo a memoria di un giovane sordomuto, detto Marchino, vissuto verso l'ultimo decennio del XVI secolo. È a lui che si deve la costruzione dell'attuale chiesa, la leggenda narra che un giorno mentre pregava davanti alla Madonna sia stata miracolato della parola e dell'udito (era il 29 aprile 1596). Peculiarità della Basilica è lo straordinario ciclo di affreschi e pale d'altare eseguiti dai migliori artisti del '600 emiliano: Ludovico Carracci, Gianfrancesco Barbieri (il Guercino), Lionello Spada, Alessandro Tiarini, Carlo Bonomi e Luca Ferrari. Le corporazioni delle arti contribuirono con preziose donazioni: l'acquasantiera della corporazione della lana e quella dell'arte della seta; il Comune commissionò al Guercino un'opera che è ritenuta il capolavoro: la "Crocefissione di Cristo” ,con ai piedi la Madonna e i Santi Maria Maddalena, San Giovanni e San Prospero".

Stradario centro storico

LA CULLA DEL TRICOLORE

La bandiera nazionale italiana è nata a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797. Quel giorno i rappresentanti delle quattro città di Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara, riuniti in Congresso, proclamarono il tricolore bianco, rosso e verde come vessillo della Repubblica Cispadana, il nuovo stato sorto sotto la protezione delle armi francesi. La storica seduta si svolse all’interno del Palazzo Comunale nella grande sala che, su progetto di Lodovico Bolognini, era stata edificata negli anni tra il 1772 e il 1787 per ospitare l’archivio generale del Ducato. Il salone fu denominato in seguito Sala del Congresso e poi Sala del Tricolore ed è ora sede del Consiglio Comunale e delle più importanti manifestazioni istituzionali della città. Per documentare il contesto storico e politico in cui si colloca la nascita della nostra bandiera, nei locali adiacenti alla storica Sala, è stato allestito il Museo del Tricolore.

Abate (Via Dell’) .....................H-3

Il percorso parte del centro storico di Reggio Emilia nei pressi di Piazza del Duomo. Qui si trova la casa materna dell’Ariosto. Si prosegue per i Giardini Pubblici dove sorgeva l’antica Cittadella, luogo in cui si racconta sia nato l’Ariosto e dove Matteo Maria Boiardo fu capitano della sede reggiana del Ducato estense: pochi chilometri fuori dal centro, in direzione Modena località S. Maurizio, si trova la villa quattrocentesca dove a lungo soggiornò l’Ariosto. Proseguendo verso la collina si raggiunge Scandiano dove sorge la Rocca: qui nacque il Boiardo. Si sale poi sul Monte Ventoso dove si trova Villa Torricella, rifugio estivo del Boiardo. Proseguendo sulla via pedemontana si raggiunge Montericco, dove si può ammirare la Chiesa di Santa Maria dell’Uliveto mentre a poca distanza si trova Monte Jaco dove l’Ariosto soggiornò spesso nelle calde estati. Il percorso si conclude a Canossa, dove l’Ariosto fu capitano della Rocca.

I PONTI DELL’ARCHITETTO SANTIAGO CALATRAVA I ponti di Santiago Calatrava sono le nuove porte della città. Il progetto, commissionato all'archistar spagnolo Santiago Calatrava dal comune di Reggio Emilia vede i tre ponti come segno distintivo per la riqualificazione di tutta l'area nord della città. L'insieme architettonico completo – che prende il nome di Le Vele – prevede anche l'avveniristica copertura ad onda del casello dell'autostrada A1 e la costruzione della stazione della linea ferroviaria alta velocità che prende il nome di Reggio Emilia Mediopadana.

Piazza San Prospero

sfondo epico, dove spesso il tragico si stempera nel comico e dove cultura alta e popolare convivono. Per valorizzare questa tipicità locale la provincia di Reggio Emilia in collaborazione con la Regione dell’Emilia Romagna ha dato vita al Pab: il parco dell’Arioso e del Boiardo.

SAPORI E TRADIZIONI Il PARCO CULTURALE DELL’ARIOSTO E DEL BOIARDO La nascita in terra reggiana di due straordinari autori quali Ludovico Ariosto e Matteo Maria Boiardo rivela come in questo territorio esista un "genius loci" del fantastico, un'istanza narrativa a

Porta Santa Croce

Il territorio di Reggio Emilia è parte integrante della produzione di uno dei prodotti più rinomati al mondo il Parmigiano Reggiano. Non meno famoso è un altro prodotto Dop, l’aceto balsamico lasciato invecchiare per non meno di 12 anni. Reggio Emilia come tutta la sua provincia e la regione è conosciuta per la varietà e la qualità gastronomica, in modo particolare la pasta ripiena come i tortellini che qui vengono chiamati cappelletti cotti in un buon brodo di carne e poi i tortelli d'erbetta e l'erbazzone al forno e lo gnocco fritto servito con lardo e salumi. Terra ricca e fertile quella dell’Emilia concede ai visitatori sapori e piatti della tradizione indimenticabili. Il maialino ripieno o il coniglio arrosto alla reggiana, ma anche i fagioli con le cotiche, radicchi con pancetta e polenta e fagioli. E come dolce provate le frittelle di castagne, una vera prelibatezza.

Realizzazione: Lime Edizioni srl - Milano - [T] 02 36767660 - www.limedizioni.com - Copyright © 2014 - Fotografie tratte da Wikipedia - Testi a cura della redazione interna - RIPRODUZIONE VIETATA - Campione gratuito esonerato da bolla di accompagnamento merci (Art.4 D.P.R. 627/78)

Sapori tipici

Portici e piazze caratterizzano tutto il suggestivo centro storico. A partire dalle più antiche come Piazza Prampolini. Qui si erge la Cattedrale, il Palazzo comunale e la statua che rappresenta il fiume Crostolo. Conosciuta anche come Piazza del Duomo o Piazza Grande (in contrapposizione alla piazza piccola di San Prospero), ha un aspetto rinascimentale. Attorno si trovano i palazzi più importanti della città: il Palazzo del Monte, il Municipio con la Sala consiliare del Tricolore (legata alla nascita del tricolore, 1797), il Palazzo del Podestà e la Torre del Bordello.

Il Duomo di Reggio Emilia, la cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta, è un edificio religioso, di impianto romanico, oggetto di numerose ricostruzioni e modifiche nel corso dei secoli. Prospero Sogari, detto Clemente, è stato lo scultore che più di altri ne ha curato il lavoro, tuttavia rimasto incompleto. Tra i suoi lavori troviamo le statue raffiguranti Adamo ed Eva sulla porta centrale, oppure, tra le strisce di marmo che coprono la superficie media della facciata, dentro le nicchie, le statue dei santi Crisanto e Daria, Venerio e Gioconda, completati dalla bottega artistica del maestro, tra il 1572 e il 1580. Da ammirare è anche il sepolcro di Orazio Malaguzzi. All'interno della Cattedrale troviamo la cripta, la cui costruzione risale al XII o XIII secolo ed è di notevole valore. A seguito di recenti scavi archeologici è stato ritrovato un mosaico romano raffigurante scene pagane (IV secolo d.C.) di notevoli dimensioni, probabilmente il più importante esempio del periodo tardo romano in area emiliana. La piazza San Prospero è comunemente detta Piazza Piccola (Piasa Céca). E' uno spazio chiuso da quinte neoclassiche sui lati nord e sud e fiancheggiata da portici con negozi. La scenografia è completata dalle absidi del Duomo e dalla facciata barocca della Basilica di San Prospero. Le origini della piazza risalgono circa alla fine del sec. X , cioè quando il vescovo Teuzone fece edificare dietro la Cattedrale la nuova chiesa dedicata a San Prospero, patrono della Città. La piazza con il suo mercato e le bancarelle, rappresenta il luogo di incontri quotidiani dei reggiani; con la sua ani-

Palazzo Magnani - Giano Bifronte

Da non perdere... L’ itinerario:

Abbadessa (Via Dell’).........G/H-3 Alighieri D. (Via)....................G-3/4 Allegri A. (Viale) ....................F/G-2 Alpini (Largo Degli)..................H-2 Andreoli Don (Via)...............G-2/3 Antignoli (Via) ............................H-2 Arcipretura (Via) ........................H-2 Ariosto L. (Via) ........................H/I-2 Aschieri (Via) ..............................G-2 Automobile Club E. Ferrari (Piazza) .........................................G-3 Bardi (Via).................................H-2 Baruffo (Via)..............................I-2/3 Becchini (Vicolo dei).................H-4 Belfiore (Via) ...............................H-2 Belloli R. (Via)................................I-2 Benadir (Via) ................................F-4 Beretti S. (Via).............................H-1 Blasmatorti (Via) ........................H-1 Bell’Aria (Via) ..........................F/G-3 Bisi G.. (Via)..................................F-4 Boiardi (Via) ................................H-3 Bolognesi (Via) ............................F-1 Bondi M. (Piazza) .....................G-3 Bonini F. (Via)...............................F-3 Borgogna (Via).......................H-3/4 Braghiroli (Via)..............................I-3 Broletto (Vicolo).........................H-3 Brolo (Piazza Del).......................F-3 Brolo (Vicolo Del).......................F-3 Caduti Per Servizio (Via).......G-4 Cairoli (Corso)............................G-2 Calderini M. (Via)......................H-3 Cambiatori (Via) ........................G-3 Campanini N. (Via) ..................G-2 Campo Marzio (Via) .............H/I-3 Campo Samarotto (Via).....G/H-4 Cantarana (Via)........................I-2/3 Carbone (Via Del).....................H-2 Carceri (Via Delle) ....................G-3 Casalecchi (Vicolo)....................H-3 Casotti A. (Piazza) .....................H-2 Castelfidardo (Via)...............G/H-1 Cavour (Galleria).......................G-2 Castelli (Via)................................G-2 Caggiati (Via)..............................G-2 Cesana (Via) ..........................G/H-4 Ceva U. (Via) ..............................H-4 Chierici (Via) ...............................G-1 Colombina (Vicolo) ..................G-2 Concia (Via Della) .......................I-2 Consorzio (Via Del)..................H-2 Corbelli (Vicolo) ....................G-2/3 Costa A. (Piazza) .......................G-2 Crispi F. (Via) ..............................G-2 Croce Bianca (Via) ....................H-2 Cusna (Via)....................................I-2 Dall’Aglio (Via).........................F-1 Davoli G. (Via) ...........................G-1 Decorati Al Valore (Viale)...F/G-2 Diaz A. (Piazza)............................I-2 Digione (Via).................................I-1 Don G. Alai (Via).......................H-4 Duca D’Aosta (Piazza).........F/G-1 Duca Degli Abruzzi (Piazza) ..F-3 Due Gobbi (Via)........................H-2 Emilia San Pietro (Via) .G/H-2/4 Emilia Santo Stefano (Via)..G-1/2 Erba (Via Dell’)...........................H-2 Eritrea (Via) ............................G/H-4 Esperanto (Via)...........................H-4 Farini L.C. (Via) ........................H-2 Ferrari Ferruccio (Via).................I-2

Ferrarini C. (Via)...........................I-4 Fiastri G. (Via) ...............................I-2 Filzi F. (Via)....................................F-1 Fiordibelli (Via)......................G/H-2 Fiume (Piazza)............................H-1 Folletto (Vicolo Del) ..................H-2 Follo (Via Del).............................H-4 Fontanelli (Via) ...........................H-3 Fontanesi A. (Piazza)................H-2 Fornaciari L. (Via) ......................H-2 Fontanelli (Via) ...........................H-3 Forzani C.. (Via) ..........................F-4 Franchetti R. (Via)..................F/G-1 Franchi (Via)................................G-1 Franzoni A. (Via)........................H-3 Gabbi (Via) ................................H-3 Galgana (Via)..............................H-3 Garibaldi G. (Corso)........G/H-1/2 Gazzata (Via)..............................H-2 Gennari L. (Via) .........................G-2 Gioberti V. (Piazza)...................G-1 Giorgione (Via) ..........................H-4 Gomiti (Vicolo Dei).....................I-3 Guasco (Via) ...............................G-1 Guasto (Vicolo Del) ..................H-4 Guazzatoio (Via).....................H/I-2 Guidelli (Via)...............................H-3 Guido Da Castello (Via).....G/H-2 Jodi Don Z. (Via)....................H-3 Jona A. (Via)................................H-1 Isonzo (Viale).........................F-1/3 Lama Golese (Via)..................G-4 Lancieri Di Aosta (P.Le).........F-1/2 Leoni (Vicolo) .............................G-2 Levi U. (Via) ................................H-1 Magenta (Via) ...........................G-1 Malta (Via)...................................H-2 Manfredi V. (Via)...................H-2/3 Mari G. (Via)...............................G-3 Martiri Del 7 Luglio (P.zza) ...G-2 Matilde di Canossa (Via) ........H-1 Matteotti G. (Viale) .....................I-4 Mazzini G. (Via) ........................G-1 Mercato (Via Del)........................I-2 Migliorati (Via) ...........................G-2 Minghetti P. (Via) ......................G-1 Minzoni Don G. (Via)..............H-2 Monfenera (Via)........................G-1 Mondadori (Via) .........................F-4 Monte Grappa (Viale).....H/ I-2/4 Monte Pasubio (Viale) ..............F-1 Monte San Michele (Viale) ........... ...................................................G/H-4 Monzermone (Via)...................G-2 Mozzo (Vicolo) ..........................G-3 Nacchi (Via) ...............................G-3 Navona (Via)...............................H-3 Nobili L. (Via)...............................F-3 Nuova (Via).................................G-1 Olimpia (Viale) ............................I-4 Orsi L. (Via).............................F/G-3 Palazzolo (Via) .........................G-2 Panciroli G. (Via)....................H-1/2 Papa Giovanni Paolo II (Piazza)... .........................................................F-3 Parisetti (V.lo) ..............................H-3 Parmiggiani (Galleria)..............G-2 Pensa (Via)....................................F-3 Piave (Viale) ........................F/H-3/4 Pignedoli Card. S. (P.zza) .......H-2 Ponte Besolario (Via)................H-2 Popol Giost (Piazza dal)..........G-3 Porta Brennone (Via) ...............H-1 Portone (Via del) ..................G/H-1 Prampolini C. (Piazza) .............H-2

Prestinari (Via)..........................F-1/2 Prevostura (Via) .........................H-3 Quattro Novembre (Viale)...H-4 Quinziane (Via Delle) ..............H-2 Ramazzini B. (Via) ..............F/G-4 Racchetta (Via Della)................H-1 Re Filippo (Via) ..........................G-3 Resti (Via).....................................H-3 Risorgimento (Viale)...................I-4 Roggi (Via)...................................H-4 Roversi L. (Piazza).....................H-2 San Bernardino (Via).............H-2 San Carlo (Via) ......................H-2/3 San Domenico (Piazza).......G-3/4 San Domenico (Via).................G-3 San Filippo (Via) ....................H-3/4 San Francesco (Piazza)............G-3 San Giovanni (Piazza) .............G-2 San Girolamo (Via)...................H-3 San Giuseppe (Via) ..................G-2 San Lorenzo (Piazza) ...............H-2 San Martino (Via)..................H-3/4 San Nicolò (Via) ........................G-3 San Paolo (Via) ..........................G-2 San Pietro Martire (Via)..........G-2 San Prospero (Piazza)..........H-2/3 San Rocco (Via) .........................G-2 San Salvatore (Piazza)................I-3 San Salvatore (Via)......................I-3 San Zenone (Piazza)................H-1 San Zenone (Via) ......................H-1 Santa Liberata (Via)..................G-1 Santa Maria (Galleria) .............G-2 Sant’Agostino (Via)...................H-2 Sauro N. (Via)..............................F-1 Scaletta (Vicolo) .........................H-3 Scapinelli P. (Piazza).................G-3 Secchi A. (Via)............................G-3 Servi (Via Dei) ............................G-1 Sessi (Via) ................................G-2/3 Sforza G. (Via).........................F-3/4 Sirotti (Via)...................................H-1 Spallanzani L. (Via)...............G-2/3 Spani B. (Via) ...............................F-4 Squadroni (Via)..........................H-2 Talami (Via) ................................F-4 Tavolata (Via) ..............................H-3 Tiepolo G. (Via)............................I-3 Timavo (Viale) .....................G/I-1/2 Tintoretto I.R. (Via)....................H-4 Tonale (Via) .............................F/G-4 Tondelli Mons. (Via) .................H-4 Torrazzo (Via del)......................H-2 Torre (Via Della).........................H-3 Toschi P. (Via)........................H- 2/3 Trento e Trieste (Viale)..............F-1 Tricolore (Piazza) .......................H-4 Trivelli (Vicolo)............................G-2 Ugolini (Piazza) ........................G-1 Vallisneri A. (Piazza).................F-3 Vecellio T. (Via).............................I-3 Veneri A.. (Via) ............................F-4 Venezia (Vicolo).........................G-3 Vergnanini (Via)..........................F-1 Vescovado (Stradone del).G/H-2 Veza (Via Della) ..........................F-3 Vezzani (Via)...............................H-2 Vicedomini (Via)........................H-2 Villa F. (Vicolo)............................G-3 Vittoria (Piazza Della) ..............G-2 Vittorio Veneto (Via) ................G-2 Volta (Via Della).........................G-2 XXIV Maggio (Piazza)..........H/I-2 XXV Aprile (Piazza)..................G-2 Zucchi (Via).................................I-4

Reggio Emilia - Cartina a Strappo  

Ricca di monumenti e luoghi d'interesse storico, prevalentemente risalenti alle epoche che vanno dal 1500 al 1700, la città ha il suo cuore...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you