Page 1


La Mappa Turistica di Montepulciano è una realizzazione di:

Lime Edizioni s.r.l. Corso Italia, 9 20122 Milano Tel. 02 36767660 info@limedizioni.com www.limedizioni.com

Testi: Pro Loco Montepulciano Redazione: Alessandra Pasotti Traduzioni: Studio di Traduzioni Vecchia Fotografie: Photoclub Poliziano Le Pellegrine Artusi Wikipedia Con il patrocinio della Pro Loco Montepulciano www.prolocomontepulciano.it Nessuna parte del presente prodotto turistico può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico, chimico o meccanico, senza autorizzazione scritta dei proprietari del copyright. Errori ed omissioni sono da considerarsi involontari e non coinvolgono la responsabilità della Lime Edizioni. Saremo lieti di inserire nella prossima edizione eventuali correzioni e suggerimenti da inviare a: Lime Edizioni Srl - Corso Italia, 9 - 20122 Milano Si ringraziano tutti gli inserzionisti e gli enti che hanno permesso la realizzazione del presente prodotto turistico. Copyright © - Giugno 2012

MONTEPULCIANO A Acquapuzzola (Via dell’) ......................... ...................................................E/G-5/6 Amicizia (Piazza dell’)........................I-1 Archi (Via degli).............................E-3/4 B Baldi Alceo e Arturo (Via)........................ ......................................................B-5/6 Bancattelli (Via) .........................B/C-5/6 Bernabei Elio (Via) ....................C/D-5/7 Biagi Lancillotto (Via) .......................B-6 Buio (Borgo) .....................................E-4 C Cagnano (Via di)...........................F/G-4 Calamendrei Piero (Viale)....................... ......................................................A/C-5 Caldaie (Via delle)............................E-4 Cannetti (Via dei).......................B/G-1/4

Cantine (Via delle).........................E-4/5 Case Nuove (Via delle) ....................F-4 Celiano (Via di).................................E-5 Celiano (Vicolo di)............................D-5 Chianciano per (strada) .....................I-2 Circonvallazione (Via della) .................... .....................................................F/I-2/4 Collazzi (Via di).............................F/G-3 Colombelle (Via delle) ..................C/E-1 Coste (Via delle) ...........................E/F-3 D De Grassi (Via).................................F-3 Dello Stadio (Via) .............................D-6 Don Minzoni (Piazza).......................D-5 E Erbe (Piazza delle)...........................E-4 Erbe (Via delle) ................................E-4 F Farine (Via delle) .............................G-4

Fienili (Via dei) .................................E-5 Fila (Via).........................................A-14 Filosofi (Via dei) ........................G/H-2/3 Fiorenzuola Vecchia (Via)................G-3 Fiorita (Via).......................................E-5 Fonte al Vescovo (Via di)........................ ....................................................G/I-2/6 Fonte Piccione (Via di) ........................... ...................................................C/D-1/2 G G. nel Corso (Via di) ........................E-4 G. Nel Corso (Via) ........................D/E-5 Giardino (Via del...............................)I-1 Giorgi Emilio (Via).........................F/G-1 Gozzano (P.tta) .............................E-4/5 Gozzano (Via di) ..............................E-4 Grande (Piazza) ...............................F-3 L Lettere (Via delle) ......................D/E-5/6

M Macellino (Via del)............................E-4 Marino Cappelli (Via) .................B/C-5/6 Marino G. (L.go) ...............................B-6 Marino G. (Via)..............................B-5/6 Martiena (Via di)............................E-6/7 Matteotti Giacomo (Via) .......................... ...................................................B/C-5/6 Mercato (Piazza del) ........................D-6 Michelozzo (Piazza) .........................E-4 N Nacci (Via dei) ..............................C/D-5 Nenni P. (P.le) .................................D-6 O Opio nel corso (Via del) .......................... ......................................................F/G-4 Oriolo (Via dell’) ............................F/G-4 P Paradisino (Via del)....................E/F-1/2

Parri Ferruccio (Via) .........................A-6 Pasquino (Piazza) ........................D/E-4 Pescaia (Via di)................................G-1 Piana (Via) ....................................E-3/4 Pie’di Sasso (Via del) ....................F-3/4 Pienza per (strada prov. n. 17) ............... ...........................................................I-1 Poggiolo (Via del).............................E-4 Poliziano (Via del) ........................G/H-3 Polveriera (Via della)........................E-3 Pompina (P.tta di).............................E-5 Pontisecchi (Via dei) ..................A/B-6/7 Portella della Ginestra (Via).................... ......................................................D-4/5 Prato (P.tta al) ..................................D-5 Prato (Via del)....................................I-1 Primo Maggio (Viale) .................D/E-5/6 R Remoto (Vicolo)................................F-3

Redi F. (Via) .....................................C-5 Ricci (Via) .........................................F-3 Rimembranza (Viale della) ..................... .......................................................H/I-1 Rosselli F.lli (Via)..............................C-6 Ruga di Fuori (Via)...........................E-5 Ruga di Mezzo (Via) ........................E-5 S S.Agnese (Piazza) ...........................D-5 San Bartolomeo (Via) ........................I-1 San Biagio (Via di) ....................E/G-1/3 San Cristofano (P.tta di) ...................E-4 San Cristofano (Vicolo di) ................F-4 San Donato (Via di) ......................F/G-3 San Francesco (Piazza di)...............E-3 San Pietro (Via) ..........................G/I-2/4 Sangallo (viale dei) ..........................D-5 Santa Lucia (Piazza di) ....................E-4 Santa Maria (Piazza) .......................H-3

Savonarola Girolamo (Piazza)................ .........................................................D-5 Spalto delle Mura ............................ E-5 Spiaggie (Via delle)..........................G-3 Stamperia (Via della)........................F-4 Stretto (P.le dello).............................E-6 T Talosa (Via) ...................................F-3/4 Tancredi Galimberti (Via) ...........A/B-5/6 Teatro (Piazza del)...........................G-4 Teatro (Via del) .............................G-3/4 U Unione (Vicolo dell’) .........................E-4 V Valardegna (Via di) .........................I-2/4 Vannuzzi (Vicolo) .............................G-4 Vecchio cimitero (Via del)..................I-2 VI Aprile (Via) ...................................C-6 Voltaia nel corso (Via di) ...............E/F-4


Monumenti e itinerari

La città ha uno sviluppo particolare: costruita lungo una linea di cresta dall'alto verso il basso, ora ha un decorso molto lungo centrale di circa un chilometro e mezzo da Porta al Prato e arriva con un'altezza di 50-60 metri, Piazza Grande: le case sono organizzati in tutto il corso e una serie di brevi, strade strette, spesso ripide e perpendicolari più o meno alla parità centrale. Gli edifici più importanti sono quasi tutti sulla strada principale e formano una lunga fila di facciate di disegno decisamente di alto livello. Montepulciano ha vissuto due periodi di fioritura architettonica di particolare importanza: nel XVI secolo e gli anni a cavallo del XVII secolo. Nel XVI secolo lo sviluppo urbano è praticamente completa, le famiglie nobili si limitano alla concezione e alla realizzazione di nuove facciate che può dare prestigio ai proprietari: edificio, al di fuori della città, l'imponente tempio di San Biagio, secondo il progetto di Antonio da Sangallo il vecchio, aveva creato uno stile che attirerà molte delle corporazioni della città, dando origine a Palazzi Avignonesi, Cocconi, Cervini, Gagnoni-Grugni, Cantucci e Tarugi, per citare solo gli edifici più importanti della corona molti, che ritengono inferiori Montepulciano, ma che sarebbe molto importante in molte altre città (ad esempio Palazzo Bellarmino e il palazzo del seminario ex Tolosa Street, con il loro corso molto bello). Il secondo periodo ha visto la presenza e l'influenza del famoso architetto Antonio Fra Pozzo, un gesuita che ha lasciato l'imponente Montepulciano Chiesa del Gesù, con il suo particolare piano, quasi circolare, il salotto di Palazzo Cantucci celebrazioni con i suoi effetti punto di vista interno, e numerosi a lui attribuiti, Santa Chiara al di fuori della città e soprattutto la Chiesa di Santa Maria, esempi di una semplice e bella tardo barocco. Un altro gruppo di edifici rappresenta un momento di architettura del tardo Cinquecento di particolare importanza: è la Cattedrale, all'interno spogliato e la cui monumentalità è affidata solo al gioco di linee e le forme di Ippolito Scalza di Orvieto (1532-1617), le Logge delle Erbe e la Chiesa della Madonna delle Grazie, tradizionalmente attribuito a lui. Abbiamo lasciato di proposito, per durare, due famosi edifici del XV secolo: il Palazzo Comunale, che si ispira al Palazzo della Signoria a Firenze e la Chiesa di S. Agostino, che si giustappongono elementi umanistici e di un gotico opere tarde di Bartolomeo di Michelazzo e, infine, il Tempio di San Biagio, imponendo a pianta centrale a croce greca santuario, con due torri (uno incompiuto) lungo la parte anteriore e una perfetta cupola: astratte teorie paradigmatiche architettoniche il Rinascimento: forse la grande opera di Antonio da Sangallo il Vecchio, e la fonte di ispirazione ideale per il nuovo San Pietro in Vaticano, ad Andrea da Sangallo il Giovane. Il territorio del comune, anche se vasta, non riserva le vicende architettoniche e artistiche paragonabili alla città: il piccolo centro di Valiano, situato su una splendida collina al di là del Canale Maestro della Chiana, ha un fascino particolare e caratteristica, e da lì si gode una splendida vista sulla Valdichiana ad ovest e ad est colline di Cortonese. Molto suggestivo delle colline due Totona, che è di fronte alla città, e il monte dei Cappuccini all'estremo sud: esse consentono percorsi naturalistici all’interno di un paesaggio straordinario.

Arte Cultura e Tempo Libero

Per molti secoli, almeno fino ad oggi, Montepulciano è stato un cen-

tro culturale di grande importanza nella Valdichiana occidentale. L’attività teatrale è documentata, almeno, dalla metà del XVII secolo: c'era, in quel momento, un’ Accademia chiamata Raggirati. Il Teatro Poliziano è stato costruito (1793), poi completamente ricostruito nel 1881. il teatro che era di proprietà dell'Accademia fino al 1978 è statato restaurato e adattato alle normative vigenti dal Comune, offre attualmente una stagione teatrale invernale, manifestazioni estive del Cantiere Internazionale d'Arte ed è anche utilizzata per diverse manifestazioni (congressi, ecc ...). La Biblioteca Comunale vanta una vecchia collezione di circa 12.000 volumi e un fondo di quasi 18.000 moderna. Il fondo originario è costituito dalla Biblioteca del Collegio dei Gesuiti che esisteva in città, rimosso con l'ordine nel 1773 e poi ampliato dopo l'abolizione di altri monasteri, da lasciti e acquisti. Attualmente svolge un ruolo importante biblioteca di studio e di ricerca, utilizzato soprattutto dagli studenti di molte scuole esistenti superiori della città e dagli studenti come struttura di supporto per ricerche bibliografiche. Montepulciano è anche orgoglioso di un prezioso Museo Civico (ampliato e ristrutturato), compreso l'ampliamento e la ristrutturazione completata nel 2000: le collezioni che consistono principalmente di opere di pittura, hanno il loro nucleo nella galleria del Primicerio Francesco Crociani che lo donò alla città nel 1861 sono presenti pale di altare che provengono dalla soppressione dei conventi, una serie molto importante di opere della bottega dei Della Robbia, e una sezione archeologica che riunisce pezzi di tombe etrusche del VI-V secolo a. C e monete romane che provengono dal territorio della frazione di Acquaviva (pensiamo in epoca romana il luogo era una stazione importante lungo la strada consolare che passava attraverso la Valdichiana) e altri etrusca Ciò che rende originale il museo sono le sue collezioni, e la varietà di tipi di opere di pittura. L'evento principale è il Cantiere Internazionale d'Arte un festival insolito che si svolge in estate. Abbiamo definito "atipico" perché, dopo il nome, vuole essere un "progetto" in cui i professionisti possono lavorare insieme a amatori e appassionati, nel tentativo di fondere l'arte con la vita quotidiana, e viceversa. Spettacoli e concerti che costituiscono il programma di "progetto" spesso scritto appositamente per i luoghi della città durante i mesi prima dell'inizio ufficiale L'idea, del Maestro Hans Werner Henze che è stato il direttore artistico di diverse edizioni (la prima nel 1976), anche se ci sono stati anche momenti difficili a causa di cambiamenti generali nella società, che non sempre danno un prezzo a tali tentativi sono

caratterizzati da forti tensioni sociali, è, tuttavia, un importante evento culturale a livello internazionale. L'iniziativa ha avuto un grande rilancio nel 1999, sotto la direzione artistica del giovane Maestro Enrique Mazzola e con l’organizzazione delle Associazioni di Montepulciano. L'Istituto di Musica, strettamente legato al cantiere è nato come Cappella di Palazzo, nel XVIII secolo. Ha sempre sviluppato un ruolo importante nella promozione e distribuzione di musica. Dopo un lento declino iniziato negli anni '50, è ora, ora, di conoscere, grazie all'impegno personale del Maestro Henze e stimoli provenienti dal cantiere, una fase di notevole espansione con corsi di l'apprendimento dei principali strumenti di musica, canto corale, composizione. Gli studenti di tutte le età, le classi che frequentano, sono coordinati dal Maestro Luciano Garosi e insegnata da 16 insegnanti sono ancora più di 250. In collaborazione con l'Istituto di Musica è stata ricostituita la Comunale di Musica, un'orchestra e un coro. Essa deve inoltre menzionare il Bruscello Poliziano, una particolare forma di spettacolo all'aperto che cerca di coniugare le antiche tradizioni contadine con il mondo della lirica. Il Bruscello è una canzone monofonica con i versi in cui il cantante che raccontano eventi o epico mitologico nelle aie dopo il raccolto. Il Bruscello Poliziano, invenzione originale della fine degli anni '30 e raggiunse il suo massimo splendore tra gli anni '50 e '60, rappresenta gli eventi antichi medievali legati alla storia del territorio. Queste prestazioni sono giocati sul piazzale del Duomo, con un cast di cantanti-in ricchi costumi, ognuno personaggio canta con melodia particolare. Lo spettacolo, che si svolge a metà agosto, ancora oggi attira un vasto pubblico. La cosa interessante è che gli attori non sono professionisti, ma semplici cittadini che si stanno preparando per lo spettacolo durante i mesi invernali. Un’ altra manifestazione importantissima per Montepulciano è il Bravìo delle Botti di Montepulciano è la sfida tra otto contrade: Cagnano, Collazzi, Le Coste, Gracciano, Poggiolo, San Donato, Talosa e Voltaia, dislocate tutte lungo il centro storico cittadino, che si contendono un panno dipinto, facendo rotolare delle botti di circa 80 Kg ciascuna, lungo un percorso in salita di oltre un chilometro. Le botti sono spinte da due atletici “ spingitori”, mentre il percorso della gara si snoda tra le suggestive vie del centro storico della città poliziana fino all’arrivo situato sul sagrato del Duomo in Piazza Grande. Nella settimana precedente la gara, la città e il Magistrato delle Contrade organizzano una serie di eventi molto suggestivi e coinvolgenti che danno ogni anno più lustro alla manifestazione tra cui i più affascinanti e significativi il Proclama del Gonfaloniere, che si celebra il sabato precedente la gara ed il Corteo dei Ceri del giovedì notte, rievocazioni che riconducono Montepulciano nei magici giorni della Toscana del passato.

Monuments and itineraries

Montepulciano, in the province of Siena – a city brimming with charms. It was built along a steeply inclined ridge, and has typically narrow medieval streets. The town centre expanded over time to encompass the area from Porta al Prato to Piazza Grande. The most important buildings are located along a winding route about a mile in length. Montepulciano went through two particularly important architectural periods: the 16th century and the turn of the 17th century. In the 16th century, the development of the town was almost complete and the noble families did little more than create fine new facades in order to enhance their status. The second period, however, shows the mark of the famous architect Antonio Fra Pozzo, a Jesuit responsible for several churches: the imposing Chiesa del Gesù, the church of Santa Chiara and in particular the church of Santa Maria - simple and elegant examples of late Baroque architecture.

Food & Wine

Wine and Food

Molto semplice e tipicamente rustico, questi sono i piatti che caratterizzano la cucina del territorio: grano o mais, pane, olio,

fagioli, latte e ... buon vino, quali sono gli ingredienti principali. Il piatto locale per eccellenza, sono i "pici" ovvero pasta fatta con farina e acqua e il filo sottile con il palmo della mano. Con gli stessi ingredienti (ma con più uova) sono i maccheroni o "tagliatini". Con il pane raffermo si fa la "panzanella": si tratta di una insalata con abbondante olio e arricchiti con spezie come la cipolla, basilico, nipitella o la "ribollita": questa è una minestra fatta con fette di pane cosparsa di brodo di fagioli. Di farina di grano impastata e cotta in olio formano il "rivoltolo". Fino a poco tempo, con farina di mais hanno fatto una sorta di "schiacciata", che veniva cotto tra due foglie di cavolo. E tra due fogli, ma felce, arriva il "Ravaggiolo", che è un tipo di formaggio molle della zona. E ancora, pane tostato, olio nuovo e uno spicchio d'aglio strofinato sul pane facciamo la "Bruschetta". Polli "girati", la "piccola donna" (anatra) e "ocio" (oca), la "porchetta" (maialino arrosto) cotta con sale aglio e rosmarino, il cappone arrosto , faraona o conigli che sono la carne della campagna è arrivato nei ristoranti della città. In tutto questo possiamo aggiungere l'antipasto tipico con crostini di fegato di oca o di pollo, il "pansanto" (fetta di pane condita con cavolfiore lessato, aceto e olio), la famosa bistecca di carne "Chianina" (carne di Valdichiana), il tutto servito con la "Ciaccia" (focaccia condita con olio) o con il tipico pane toscano senza sale per evitare di danneggiare altri sapori. Un altro aspetto importante della gastronomia, è la torta: abbiamo i "cantucci" biscottini di mandorla, inzuppati nel "Vinsanto" prodotta localmente, "lattaiolo", una sorta cream caramel, il "castagnaccio" (dolce a base di farina di castagne), la "ciccia dei morti" (ciccia morti) stagionale torta per le feste di novembre, e "crogetti" dolci tipici del carnevale.

Vino Nobile di Monteopulciano

La vocazione della zona vinicola e il corrispettivo molto elevato di cui gode il Vino Nobile di Montepulciano erano note

festival (the first was in 1976). Today, the Cantiere Internazionale d'Arte has had a major relaunch under the artistic direction of the maestro Enrique Mazzola, thanks to the many young people taking part in the event and to the significant organisational contribution of the Associations of Montepulciano. The Institute of Music, closely associated with the Cantiere Internazionale d'Arte, has always played an important role in the promotion and distribution of culture. It is currently undergoing significant expansion with courses devoted to learning the main musical instruments, choral singing and composition. Students of all ages are coordinated by the maestro Luciano Garosi. Also worth mentioning is the Bruscello Poliziano, an outdoor show combining ancient peasant traditions with the world of opera. It takes place in mid-August on the Cathedral square and attracts a big audience each year. The Bravìo delle Botti is another important event in the Montepulciano calendar: the eight districts of the town battle it out for the Bravio – the painted cloth banner depicting the city's patron saint: the districts are Cagnano, Collazzi, Le Coste, Gracciano, Poggiolo, San Donato, Talosa and Voltaia. The competitors roll barrels uphill for a kilometre – each one weighing 80 kg. The barrels are pushed by two athletic "pushers", and the route winds through the picturesque streets of the historic centre as far as the Cathedral in Piazza Grande. During the week before the race, the city and the Magistrato of each contrada or district organises a series of enjoyable events such as the Proclama del Gonfaloniere (Proclamation of the Standard-Bearer) and the famous procession known as the Corteo dei Ceri. Re-enactments of Montepulciano in magical times long past.

But there are many other buildings worth a visit. The Cathedral, for instance, whose monumentality is a function of the play of lines and forms designed by the architect Ippolito Scalza from Orvieto (1532-1617), but also the Logge delle Erbe and the church of the Madonna delle Grazie. Three other significant 15th century buildings are the Palazzo Comunale, inspired by the Palazzo della Signoria in Florence, the Church of San Agostino and, finally, the Temple of San Biagio. The municipal territory includes the notable hamlet of Valiano, located on a beautiful hill beyond the Canale Maestro della Chiana: from here there are magnificent views westwards towards the Valdichiana and to the east towards the hills of Cortona.

The typical local cuisine consists of simple and typically rustic dishes based on wheat or corn, bread, oil, beans, milk and ... good wine of course! The local dish par excellence is based on "pici"- pasta made with flour and water. Macaroni or "tagliatini" are made using the same ingredients (but with eggs). The "panzanella" recipe is made from stale bread: a salad with plenty of oil, enriched with spices such as onion and basil. And don’t miss the "ribollita": a soup made with bread slices spread with bean soup. "Rivoltolo" is made by kneading wheat flour and cooking it in oil. And the following ingredients are used to prepare "Bruschetta": toast, young olive oil and a clove of garlic rubbed on the bread. “Turned” chickens, “piccola donna” (duck), “ocio” (goose), "porchetta" (roast pork) cooked with salt, garlic and rosemary, roast

Numeri Utili • Useful Numbers COMUNE Piazza Grande .......................................................Tel. 0578 71.21 ..........................................................................................800045280 UFFICIO TURISTICO PRO LOCO Via Don Minzoni.............................................Tel. 0578 757341 STRADA DEL VINO NOBILE MONTEPULCIANO Piazza Grande .............Tel. 0578 717484 fax 0578 752749 POSTE •Montepulciano Via delle Erbe.................Tel. 0578 757635 •Poste Abbadia di Montepulciano...........Tel. 0578 708054 •Gracciano Via di Toscana ..........................Tel. 0578 708031 •Montepulciano Stazione ...........................Tel. 0578 738646 •Acquaviva Via Cocconi...............................Tel. 0578 758031 CARABINIERI •Piazza Savonarola .....................................................................112 •Stazione Acquaviva SS,326.92.................Tel. 0578 767101 Polizia municipale .........................................Tel. 0578 757452 Polizia Stradale Via Matteotti .....................................................Tel. 0578 757777 Vigili del Fuoco Piazzale P. Nenni ............................................Tel. 0578 757222 Corpo Forestale dello Stato Via Galimberti...................................................Tel. 0578 716798 EMERGENZA SANITARIA Guardia Medica ...........................................................................118 Soccorso Pubblico di Emergenza........................................113 Volontariato della Misericordia - Servizio Ambulanze P.le delle Grazie ..............................................Tel. 0578 758705 ACI Soccorso Stradale Franchetti Via 1° Maggio ..............................................................................Tel. 0578 757293 Soccorso ACI Area di Servizio Autosole Sud...................Tel. 0578 738032 ENEL •Viale Calamandrei 33 ................................Tel. 0578 757363 •Pronto Enel...................................................................800861117 Guasti .............................................................................800855060 Telecom Italia Sportello Telefonico ....................................................................187 Guasti ..............................................................................................182

CITY PUBLIC TRANSPORT SERVICE (MONTEPULCINO CITY ONLY) •AUTOSTAZIONE P.le Nenni ....................Tel. 0578 716017 • LFI Piazza Gramsci – Chianciano Terme ...................................................................................Tel. 0578 31174 SERVIZI TRASPORTO PUBBLICO EXTRAURBANO • Pullman • LFI Piazza Gramsci .................................Tel. 0578 7531174 • TRA-IN Loc. Due Ponti- Siena...............Tel. 0577 204111 TRENI Stazione FF.SS. Chiusi Chianciano Terme Linea Milano-Firenze-Roma-Napoli_Chiusi Num Verde • Trenitalia Numero Verde 892021 • Stazione FF.SS. Chiusi Chianciano Terme Linea Chiusi - Siena - Empoli - Firenze - Chiusi

BANCOMAT CASHPOINT Banca Popolare dell'Etruria • Montepulciano Capoluogo - Piazza Don Minzoni • Abbadia di Montepulciano - Via della Resistenza • Valiano - Via Lueretana Nord Banca Popolare di Spoleto • Montepulciano Stazione Monte dei Paschi di Siena • Montepulciano Capoluogo - Via Barnabei • Montepulciano Stazione - Via Firenze • Acquaviva - Via Flli Braschi Banca Nazionale del Lavoro • Piazza Savonarola Banca Toscana • Piazza Michelozzo Banca Di Credito Cooperativo di Montepulciano • Via Votaia nel Corso • Via Barnabei ACQUA Nuove Acque srl Segnalazione Guasti Numero Verde....................800391739

Art, Culture and Leisure

Montepulciano was an important cultural centre in western Valdichiana over many centuries. The Poliziano Theatre is located here: it was completed in 1793 and completely rebuilt in 1881. Owned by the Academy until 1978, it currently offers a busy summer and winter theatre schedule and hosts events such as the Cantiere Internazionale d'Arte. The Biblioteca Comunale (Municipal Library) has a collection of roughly 12,000 books and a stock of nearly 18,000 more modern works. Montepulciano also has an important Municipal Museum. The nucleus of the collections (mainly paintings) can be viewed in the art gallery entitled Primicerio Francesco Crociani – after the man who donated them to the city in 1861.

almeno ottavo secolo d. C L'aggettivo "Nobile" (nobile) potrebbe essere che il vino di qualità era una volta una riserva di area nobili famiglie di Montepulciano. Il "Vino Nobile" di Montepulciano è stato uno dei primi vini italiani di qualità superiore e la reputazione per ottenere la vecchia denominazione di origine (AOC), 12 luglio 1966. Mentre è in assoluto, il primo vino in Italia, che ha riconosciuto la denominazione d'origine e garanzia. Altri vini di qualità prodotti nella zona di Montepulciano sono: Il Rosso di Montepulciano (AOC), il Bianco Vergine Val di Chiana (AOC), Chianti Colli Senesi (AOC) i Vini Santi (AOC) sempre più ricercati e apprezzati.

capon, guinea-fowl - all of these meat dishes arrive straight from the countryside into the city's restaurants. But there is more: the typical goose or chicken liver appetizer served on small pieces of toast, "pansanto" (slice of bread topped with boiled cauliflower, vinegar and oil), the famous "Chianina" steak (meat from Valdichiana), all served with the "Ciaccia" (focaccia or flat bread seasoned with olive oil) or with the typical Tuscan bread made without salt to avoid interfering with other flavours. Dessert is also important in the local cuisine: "Cantucci" almond biscuits soaked in the locally produced "Vin Santo", "lattaiolo" which is a kind of cream caramel, “castagnaccio” (made from chestnut flour), “ciccia dei morti" (“meat of the dead") - a cake made for the feast days of November, and "crogetti" which are typical carnival sweets.

Vino Nobile di Monteopulciano

Da Visitare •Don’t Miss

The principal event in Montepulciano is the Cantiere Internazionale d'Arte, an unusual summer-time festival. Here professionals work beside amateurs and enthusiasts in an effort to merge art with everyday life. It was the brainchild of the maestro Hans Werner Henze, the artistic director of several editions of the

The special natural advantages of the area for producing the renowned Vino Nobile di Montepulciano were known as early as the 8th century. But it was the poet and physician Francesco Redi who takes the credit for making this wine famous in the 17th century. The "Vino Nobile" of Montepulciano was one of the first Italian wines of superior quality, and is now recognised as being the best wine in Italy, with the requisite designations of origin and guarantee. Other quality wines produced in the Montepulciano zone are: Rosso di Montepulciano (AOC), Bianco Vergine Val di Chiana (AOC), Chianti Colli Senesi (AOC) and the increasingly esteemed Vini Santi (AOC) dessert wines.

Montepulciano Dagli Etruschi a Caravaggio storia personaggi territorio eventi

history events itineraries art

Montepulciano - Carta Turistica  
Montepulciano - Carta Turistica  

La Carta Turistica di Montepulciano tra storia, eventi, personaggi e territorio. ITA/ENG

Advertisement