Issuu on Google+

Fuori dal Comune [

[

Periodico di Informazione del Comune di Bracciano

Settembre 2013 | Anno VI n. 1 | fuoridalcomune@comune.bracciano.rm.it | www.comune.bracciano.rm.it

www.limedizioni.com

Arsenico Lavori

Torna potabile In corso l’acqua realizzazione della Fiora Centro Civico

Asilo nido Aggiudicato appalto dell’opera

Periodico a cura del

Comune di Bracciano

Reg. Trib. di Civitavecchia N. 6/2010 Direttore Responsabile Graziarosa Villani Realizzazione Editoriale e Concessionaria  Esclusiva di Pubblicità Lime Edizioni srl • Corso Italia, 9 - Milano info@limedizioni.com - www.limedizioni.com Stampa MediaPrint (Vr) - Tiratura 10.000 copie Versione sfogliabile sui siti: www.comune.bracciano.rm.it e www.limedizioni.com


Sommario

L’Editoriale Tra spending review, service tax e incertezze i bilanci di previsione slittano al 30 novembre 2013. Il nostro impegno per l’approvazione entro la prima decade d’ottobre Il bilancio di previsione è lo strumento fondamentale per la programmazione dell’azione politico-amministrativa dell’ente locale e, affinché l’azione dei governi locali sia lineare, programmata, trasparente ed efficace, necessiterebbe che la certezza dei conti si possa avere all’inizio dell’anno di competenza. Ormai sono moltissimi anni che i bilanci di previsione dei comuni slittano nei tempi previsti per le approvazioni. L’anno scorso il bilancio è stato approvato a settembre mentre quest’anno, causa l’incertezza dell’azione governativa sulle modalità di reperimento di coperture alternative per i mancati introiti dell’Imu sulla prima casa per il 2013, per i continui interventi sui tagli ai trasferimenti e per l’incertezza dell’applicazione delle norme previste dalla “spending review”, l’approvazione del bilancio di previsione dei comuni è slittato, dove varie proroghe, al 30 novembre 2013. L’amministrazione comunale cercherà di approvare il bilancio entro la prima decade di ottobre, consapevoli che presumibilmente, dalle notizie che si possono leggere sulla stampa o ascoltare dai media, la finanza locale, causa applicazione più restrittiva della spending review, potrebbe subire nuovi tagli che chiaramente pregiudicherebbero, in parte, l’erogazione di importanti servizi ai cittadini.E nel 2014 scatta la service tax che andrà a sostituire, anche se con modalità diverse, l’Imu sulle abitazioni, demandando ai sindaci e alle amministrazioni locali le scelte da applicare su tassazioni e tributi. Sarà necessario pertanto, applicarsi affinché non siano le fasce più deboli a continuare a pagare i costi della crisi.

Giuliano Sala

[

Con questo numero riprendono le pubblicazioni del periodico Fuori dal Comune. Un'edizione rinnovata che si apre alle sponsorizzazioni e che si avvale della preziosa collaborazione con Lime Edizioni. Vi auguriamo Buona Lettura. Per comunicazioni scrivere a fuoridalcomune@comune.bracciano.rm.it

4

Arsenico Col nuovo dearsenificatore acqua della Fiora potabile. Criticità per l’acquedotto Lega: diffidata la ditta 쎱

In via di ultimazione il nuovo centro civico: sarà uno spazio polifunzionale

5 6

Bracciano Nuova

Turismo e commercio Al lavoro la Nuova Consulta per lo Sviluppo Economico

9 14

Bracciano Ambiente Nuovo piano industriale per la multiservizi comunale

Scuola Al via le lezioni per oltre mille alunni

] 3

Fuori dal Comune


Amministrazione comunale Nella norma i valori per l’acquedotto Fiora

Acqua di nuovo potabile Installato un dearsenificatore alle sorgenti. Dal 9 agosto revocato il divieto. Arsenico e floruri ora in regola

Acquedotto Lega Diffidata la ditta

쎱 Tornano nei limiti di legge, ovvero sotto i 10 mi-

crogrammi al litro, i valori delle concentrazioni di arsenico dell’acqua dell’acquedotto Fiora che serve gran parte del territorio di Bracciano. Tutto ciò grazie all’installazione e all’entrata in funzione di un nuovo dearsenificatore, installato dalla ditta Zilio, operativo dal 1° agosto scorso. Con una specifica ordinanza emessa il 9 agosto il sindaco Giuliano Sala ha proceduto a revocare il divieto di utilizzo dell’acqua ad uso alimentare per le zone distribuite dall’acquedotto Fiora già disposto con una precedente ordinanza. Riguardo i valori delle concentrazioni le analisi comunicate da Arpa Lazio in data 7 agosto registrano per l’arsenico 5 microgrammi al litro e per i floruri 1,2 milligrammi al litro. Altre analisi di laboratorio confermano l’abbattimento di concentrazioni. In particolare il laboratorio “Soveco” di Nove (Vi) indica, in relazione all’arsenico, una concentrazione inferiore a 2 microgrammi al litro mentre il laboratorio “Labservice” di Anguillara indica una concentrazione di 3,11 microgrammi al litro. Si avvia così a soluzione la fase di emergenza arsenico iniziata a gennaio 2013 a causa del superamento dei valori di legge. “Ringrazio per il lavoro svolto – commenta il sindaco Giuliano Sala – la ditta Zilio, i referenti

Info Le Analisi di Arpa Lazio indicano per l'acquedotto Fiora una concentrrazione di arsenico di 5 microgrammi al litro (Limite di legge 10 microgrammi al litro)

Resta alta la guardia per la questione arsenico per l’acquedotto Lega di Vigna di Valle. “La ditta che ha installato il dearsenificatore, impianto che ha presentato molteplici criticità, - dice il consigliere delegato Remo Eufemi - è stata diffidata a mettere in atto misure che possano garantire il rientro entro i valori di legge delle concentrazioni di arsenico e floruri entro una certa data”. Resta attivo per Vigna di Valle il servizio di distribuzione con autobotti. Questi gli orari: lunedi, mercoledì e sabato dalle ore 11 alle ore 12 al chilometro 18 della Braccianese. Rimessa inoltre in funzione la fontana dearsenificata di via Pratigliolo. della Asl Rm/F, il vicesindaco Gianpiero Nardelli, gli assessori Ivano Michelangeli e Paola Lucci che mi hanno affiancato in questi mesi nella programmazione dei lavori e che, assieme a me, sono stati destinatari delle critiche, anche legittime, di molti cittadini a causa dell’emergenza. Un ringraziamento va anche, ultimo, ma non ultimo, a Remo Eufemi, consigliere incaricato recentemente della problematica arsenico che si è impegnato con grandissimo slancio e passione nella fase di controllo dei lavori di realizzazione dell’impianto, insieme ai nostri due bravissimi fontanieri Angelo Batelli e Massimo Pulcinelli. La nostra acqua – ribadisce il sindaco Sala – è pubblica e tale resterà”.


Lavori pubblici Lavori in corso in Traversa Paolo Borsellino

Nuovo Centro Civico: spazio multifunzionale Il sindaco Sala: per la prima volta nella storia di Bracciano si sta realizzando un’opera proposta dal “basso” 쎱 In corso a Bracciano Nuova i lavori di realizzazione

del nuovo centro civico polifunzionale. Una struttura progettata dall’architetto Camillo Bradde che sta sorgendo in Traversa Paolo Borsellino. Uno spazio destinato a divenire luogo di aggregazione sociale e culturale per il quartiere. A realizzare l’opera la ditta Damiani di Bressanone. Il costo complessivo dell’opera è di 520 mila euro di cui 102 mila derivanti da un contributo della Bracciano Ambiente e la restante parte a carico comunale. Sarà una struttura polifunzionale. Ospiterà una sala polivalente per convegni, mostre, seminari ed iniziative culturali. Una sala insonorizzata per le prove di musicisti e band e una biblioteca articolata in una sala di lettura e due uffici per il prestito libri, oltre a locali da destinare a servizi. Il nuovo centro civico risponde inoltre a criteri di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica. Tra i vari accorgimenti anche l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. “La ditta Damiani – sottolinea il sindaco Giuliano Sala – ha richiesto una proroga per l’ultimazione dei lavori. Nel frattempo stiamo valutando – aggiunge Sala – le varie ipotesi per quanto riguarda la futura gestione. Si tratta di un’opera importante non solo perché

Rotatoria: in corso la realizzazione 쎱

Avviati all’incrocio de La Rinascente i lavori di realizzazione di una grande rotatoria tra le vie Braccianese e Settevene Palo. Un’opera viaria importante finanziata interamente dalla Provincia di Roma che ha richiesto una fase preliminare molto lunga legata soprattutto agli espropri dei terreni. “Sarà – ribadisce l’assessore ai Lavori Pubblici Ivano Michelangeli – un’opera storica per Bracciano che si deve all’impegno dell’amministrazione di Giuliano Sala e alla sensibilità di Palazzo Valentini. Il traffico veicolare in transito a Bracciano per Manziana e Cerveteri ne avrà grandi benefici. L’auspicio – aggiunge l’assessore – è di terminare i lavori entro l’anno”. Effettuato, tra le altre cose, anche il tombamento del vicino fosso della Rinascente.

Opera progettata dall'architetto Camillo Braddee

andrà a valorizzare, con nuovi spazi di aggregazione, Bracciano Nuova ma anche perché, per la prima volta nella storia di Bracciano si sta realizzando un’opera proposta dal “basso”. L’iter progettuale per il nuovo centro civico infatti nasce da una proposta progettuale di quattro cittadini destinata a nuovi servizi culturali per Bracciano Nuova e sostenuta con le firme di oltre 500 braccianesi. “L’impegno – aggiunge il sindaco – è di accelerare al massimo i lavori affinché questa importante opera possa divenire un importante spazio collettivo per Bracciano Nuova”.

Infanzia Asilo nido: aggiudicati i lavori Aggiudicati in via provvisoria all’Associazione Temporanea di Imprese La Fenice – Dentico srl i lavori di realizzazione del nuovo asilo nido su terreno comunale in località Santo Celso. L’aggiudicazione diverrà operativa con la firma del contratto. L’opera, appaltata per un importo complessivo di circa 960mila euro, si avvale di uno specifico contributo della Regione Lazio per 540mila euro. “L’asilo nido – dice l’assessore ai Lavori Pubblici Ivano Michelangeli - accoglierà 60 bambini tra 0 e 3 anni. Sarà un edificio a un solo piano a misura di bambino. Il progetto prevede una struttura di 816 metri quadri con una altezza massima di 5 metri con spazi divisi per le tre tipologia d’età. Nell’area esterna di 3.800 metri quadri ci sarà un giardino ideato per favorire le attività di gioco libero”.


Amministrazione comunale L’assessore Rinaldo Borzetti: “persone preparate professionalmente”

Al lavoro la nuova Consulta per lo Sviluppo Economico Fondamentale il coinvolgimento degli operatori turistici ed economici. Avviato un questionario per poter valutare concretamente la situazione del settore ricettivo 쎱 Il 3 luglio scorso si è insediata ufficialmente a Brac-

ciano la Consulta per lo Sviluppo Economico. “La Consulta – sottolinea in merito a questo nuovo importante organismo l’assessore delegato Rinaldo Borzetti – è costituita da persone preparate professionalmente ed ha il compito di indirizzare le scelte di sviluppo del paese. Sono felice poi – aggiunge – che alla presidenza ci sia una donna giovane, competente e di grandi prospettive come Roberta Tondinelli. La sfida per i componenti ora è quella di allargare il più possibile la partecipazione ai lavori della Consulta da parte di tutti gli interessati”. Questi i componenti del nuovo organismo: Fabio Alberghi (comunicazione), Giancarlo Gentili (produttore prodotti tipici), Anna Maria Granatelli (ricettività turi-

Box Info Aria: Monitoraggi Arpa Rilevamenti della qualità dell’aria in questi giorni a Bracciano da parte di Arpa Lazio. Un mezzo mobile è stazionato in piazza IV Novembre. Con queste campagne - fa sapere Arpa Lazio - verrà creata una rete di postazione di monitoraggio virtuale: quando il mezzo è in loco, la postazione virtuale produce una misura reale, quando invece esso opera altrove, per il sito è comunque disponibile una valutazione, ottenuta con sofisticate tecniche statistiche previste dalla normativa. In pratica è come se i siti fossero sede di una stazione di monitoraggio, senza però i costi elevati per ulteriori centraline.

6

Fuori dal Comune

stica), Eleonora Luongo (accoglienza turistica), Marco Manariti (formazione e progetti), Fabrizio Pedaletti (attività turistico/culturali), Franca Scarficcia (eventi sportivi), Roberta Tondinelli (esperta del lavoro). Nel corso della riunione di insediamento, oltre a nominare al proprio interno il presidente nella persona di Roberta Tondinelli con funzioni di coordinamento, la Consulta ha proceduto ad articolarsi nelle seguenti commissioni: Valorizzazione prodotti tipici (Gentili), Turismo e Cultura dell’Accoglienza (Granatelli e Luongo), Associazioni e Cultura (Pedaletti e Scarficcia), Comunicazione e Marketing (Alberghi e Manariti). Considerata la natura inclusiva dell’organismo, ogni singolo gruppo a propria volta è chiamato a

coinvolgere altri cittadini, a partire da quanti hanno presentato la loro candidatura per la Consulta per lo Sviluppo Economico. “Abbiamo già iniziato a lavorare – spiega il presidente Tondinelli - in vari settori al fine di coinvolgere gli operatori del settore economico e turistico nel processo di elaborazione di un piano di sviluppo economico e turistico, condiviso e partecipato, da affiancare all’attività dell’amministrazione comunale, e mirato a una concreta valorizzazione del tessuto economico e sociale dell’area”. In questi giorni, per valutare concretamente quali siano le criticità e quali invece gli aspetti positivi, la Consulta sta somministrando agli operatori turistici del territorio uno specifico questionario.

Collegio dei revisori dei conti Nominato in base alle nuove procedure di legge 쎱 Dario Di Filippis, Giuseppe De Santis e Stefano Ma-

latesta. Sono questi i componenti del Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Bracciano per il triennio 2013/2016. L’assessore al Bilancio Claudio Ciervo ha illustrato nella seduta di Consiglio comunale le procedure con le quali i tre revisori sono stati individuati ovvero quelle previste dalla legge 148/2011 che stabilisce che “è di competenza delle Prefetture la scelta dei Revisori dei Conti degli Enti Locali attraverso un sistema di operazione di estrazione tramite sistema informatico

con una procedura standardizzata tra tutti coloro che hanno fatto richiesta di essere iscritti negli appositi elenchi”. L’estrazione per quanto riguarda il Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Bracciano è avvenuta il 18 aprile 2013. Svolge le funzioni di presidente Di Filippis individuato per aver avuto altri incarichi. Il compenso è di 7.416 euro l’anno più gli oneri di legge, aumentato del 50 per cento per il presidente. Previsti inoltre rimborsi di spese di viaggio se residenti fuori Bracciano.


Amministrazione comunale L’insediamento il 7 giugno in un’affollata aula consigliare

Consiglio dei Bambini I 16 miniconsiglieri inizieranno a deliberare nelle imminenti sedute in molte importanti materie

Box Info Prima iniziativa al nuovo Ecoalbergo del Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano in Piazza Mazzini a Bracciano, proprio sotto il castello Odescalchi, con la mostra fotografica "Olympics - Londra 2012 attraverso gli scatti dei fotografi italiani" che è stata inaugurata il 1° agosto. Ad un anno esatto dall'olimpiade londinese la rassegna ha messo in esposizione i momenti più rappresentativi degli atleti entrati nell'olimpo attraverso lo sguardo ispirato di fotografi di fama internazionale. La struttura ricettiva è praticamente ultimata e, non appena verranno fatti gli ultimi adempimenti, verrà aperta ufficialmente al pubblico. Progettato secondo i dettami della bioedilizia e del risparmio energetico, il restauro sullo storico manufatto ha comportato una ricettività di circa 50 posti letto e contribuirà a rivitalizzare il contro storico di Bracciano favorendo uno sviluppo sostenibile per l’economia del territorio del Parco. I lavori sono stati effettuati dalla ditta che ne curerà la gestione.

Un momento della seduta di insediamento del nuovo organismo per una Bracciano più a misura di bambino 쎱 “Sono felice di essere diventata consigliera”. Così il breve di-

scorso di insediamento di una piccola consigliera di Bracciano. Emozione ed entusiasmo alla prima seduta del Consiglio comunale delle Bambine e dei Bambini che, dopo l’esordio in aula consiliare del 7 giugno scorso, inizieranno ora a lavorare effettivamente per affiancare l’amministrazione comunale con proposte, suggerimenti e critiche per migliorare la qualità della vita di Bracciano. “Ritengo sia un passo fondamentale per coinvolgere i bambini nella vita amministrativa della cittadina, per favorire i processi di partecipazione e lo sviluppo socio-culturale dei bambini e del loro senso civico” ha commentato Gianpiero Nardelli, vicesindaco di Bracciano con delega alla Pubblica Istruzione. I loro nomi, ruotando compariranno anche nel Consiglio dei “grandi”, a significare lo spirito che “i bambini ci guardano”. I miniconsiglieri, nella affollata seduta alla quale hanno preso parte genitori, nonni e fratelli, hanno ricevuto inoltre una copia della Costituzione Italiana che hanno cominciato subito a sfogliare. Come il Consiglio comunale effettivo il miniconsiglio è composto da 16 consiglieri, 8 bambine e 8 bambini, risultati estratti tra una lista di alunni frequentanti nell’anno scolastico appena trascorso la III e la IV (l’estrazione successiva riguarderà quelli frequentanti la IV e V elementare) nei due istituti scolastici di Bracciano. Il Consiglio delle Bambine e dei Bambini dura in carica due anni. “Questo organismo – ha detto ancora Nardelli - potrà dare un proprio parere consultivo nelle seguenti materie: Politiche Ambientali, Sport e Tempo Libero, Giochi, Rapporti con l’Associazionismo, Cultura, Spettacolo, Pubblica Istruzione e Rapporti con l’Unicef. Il Comune dovrà informare il Consiglio delle Bambine e dei Bambini sui progetti in corso chiedendo di esprimere un parere da deliberare al loro interno. L’organismo – ha precisato ancora il vicesindaco potrà inoltre avanzare proprie proposte sulle quali l’amministrazione dovrà dare risposte entro 30 giorni”. “Il Consiglio delle Bambine e dei Bambini – commenta il sindaco di Bracciano Giuliano Sala – è sicuramente uno strumento di “sensibilizzazione” per coloro che governano la cosa pubblica e che troppo spesso prestano poca attenzione ai piccoli cittadini residenti. Vogliamo cercare – aggiunge ancora Sala – di raccogliere fattivamente quelle sollecitazioni, sempre molto intuitive, che provengono dai più piccoli”.


Diritti civili Cerimonia in occasione della Festa della Repubblica del 2 Giugno

Cittadinanza onoraria ius soli per molti giovanissimi che vivono a Bracciano Varie le nazionalità delle famiglie d’origine dei bimbi: Albania, Marocco, Romania, Serbia, Polonia e Perù. Cècile Kyenge: «È temibile l’assenza di cultura» 쎱

Un gesto simbolico ma di forte valenza politica, mirato all’integrazione dei nuovi cittadini all’insegna dell’intercultura. E’ quanto ha fatto l’amministrazione comunale di Bracciano con il riconoscimento della cittadinanza onoraria ius soli a decine di bambini nati in Italia ma con genitori di nazionalità straniera. Bimbi che già studiano e giocano gomito a gomito con i bimbi italiani. Un gesto che lancia un appello al legislatore. Per questo riconoscimento si è scelta una festa importante, il 2 giugno Festa della Repubblica. I bimbi hanno ricevuto una pergamena attestante il riconoscimento della cittadinanza onoraria ius soli e una copia della Costituzione Italiana. Grande l’emozione quando al termine della cerimonia i piccoli hanno intonato l’Inno di Mameli. Varie le nazionalità delle famiglie d’origine dei bimbi: Albania, Marocco, Romania, Serbia, Polonia e Perù. “Il Comune di Bracciano – ha commentato il sindaco Sala – prosegue sulla strada intrapresa della continua ricerca delle soluzioni per raggiungere il miglior risultato dal punto di vista dei diritti della persona”. “E’ una iniziativa a cui non solo io ma tutta l’amministrazione ha

8

Fuori dal Comune

La consegna della pergamena e della copia della Costituzione italiana da parte del sindaco Giuliano Sala

INFO Un esempio importante

tenuto particolarmente” ha sottolineato il consigliere Mauro Negretti, delegato alla Partecipazione. “Si tratta – ha aggiunto Negretti – come il riconoscimento delle Unioni Civili disposto dal Consiglio comunale il 21 maggio scorso, di un segno di civiltà”. Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore alle Politiche Sociali Paola Lucci. “Sono dei segnali simbolici – sottolinea Lucci - mirati a sottolineare la necessità di guardare la realtà oggi sempre più multiculturale. Da Bracciano vuole partire un appello al Legislatore affinché introduca una

normativa ad hoc che superi le discriminazioni di fatto che persistono a causa di leggi anacronistiche e non in linea con i cambiamenti sociali”. L’evento non è passato sotto tono e ha avuto ampio riscontro sui media, anche nazionali. Molti inoltre i plausi giunti al Comune per la sensibilità in fatto di diritti civili. "Ciò che è più temibile - ha scritto il ministro per l'integrazione Cècile Kyenge in un messaggio inviato al Comune di Bracciano per l'occasione - non è il pluralismo delle culture ma l'assenza di cultura".

Gentilissimo sindaco del Comune di Bracciano abbiamo visto in tv al telegiornale qualche settimana fa e letto su internet il riconoscimento simbolico della cittadinanza italiana ai bambini figli di stranieri ma nati in Italia. Abbiamo pensato, finalmente una buona notizia al tg. Non scordiamo il viso felice di quei bambini, di cui uno che ha detto che era stato il giorno più bello della sua vita. Speriamo che molti seguano il vostro esempio e che venga approvata una legge per la cittadinanza ai bambini nati in Italia, ma figli di stranieri. Complimenti per il vostro esempio di civiltà e di rispetto. Cordiali saluti a tutti Famiglia Melandri Lodovisi


Tutela acqua

L'impianto di raffinazione di Aprilia

Bracciano e Anguillara hanno presentato alla Commissione Europea il progetto “As-TOOLBOX LIFE” mirato al monitoraggio in tempo reale delle risorse idriche pubbliche. I Comuni sono coordinati dall’Istituto di Ricerca sulle Acque del CNR e collaborano con il Consorzio LaMMA – Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale. Con l’installazione di sensori prevista l’allerta immediata in caso di superamenti dei valori di arsenico. “Ci siamo posti un obiettivo comune – spiega l’assessore alle Politiche Ambientali di Bracciano Paola Lucci - che getti le basi per una visione di più ampio respiro sulla tutela dell’acqua pubblica”.

La risorsa olio fritto 쎱 Avviata anche a Bracciano col Progetto Oileco

Value Chains coofinanziato dal programma Energia Intelligente per l’Europa, la raccolta di olio fritto da destinare al recupero come combustibile. Per quanto riguarda le famiglie l’olio fritto può essere conferito all’isola ecologica dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18, sabato dalle ore 10 alle ore 16, la prima domenica di ogni mese dalle ore 10 alle ore 16. Per quanto riguarda le utenze commerciali (ristoranti, pizzerie ed altro) è in corso un sistema di contatto diretto tra l’utente e Gesmal Italia, società specializzata nella raccolta di questo rifiuto assimilato agli urbani con una specifica delibera comunale. L’olio raccolto, grazie ad un accordo con la raffineria DP Lubrificanti di Aprilia, viene interamente trasfor-

mato in biodiesel e miscelato al diesel fossile normalmente in commercio per gli autoveicoli. Al Progetto aderiscono i Comuni di Bracciano (comune capofila), Anguillara, Trevignano ed Oriolo Romano. “Ogni anno – dice Paola Lucci, assessore alle Politiche Ambientali di Bracciano – i quattro comuni recupereranno oltre 250 tonnellate di olio”. L’olio fritto recuperato da Gesmal Italia presto servirà anche a far volare il velivolo drone Enea destinato a ricerche scientifiche che impiegherà il biodiesel DPL prodotto dalla raffineria di Aprilia. “Con la raccolta effettiva – sottolinea Lucci – è stata avviata anche una campagna di sensibilizzazione. Siamo convinti che i cittadini si avvarranno di questa opportunità compiendo una scelta ecologica”.

Multiservizi Bracciano Ambiente Nuovo piano industriale Alla Regione Lazio confronto tra le parti 쎱 Integrato dal Consiglio comunale di Bracciano nella seduta del 12 luglio il piano pluriennale della Bracciano

Ambiente, la società a totale partecipazione pubblica che gestisce, tra le altre cose, l’impianto di smaltimento rifiuti di Cupinoro. Si è deliberato dopo una ampia discussione di realizzare due impianti per il trattamento dei rifiuti, uno per la frazione organica, il cosiddetto “umido” e uno per i materiali differenziati. Si è poi preso atto della necessità di affidare i servizi di igiene urbana (raccolta differenziata e spazzamento) ed i servizi cimiteriali attraverso un bando pubblico come previsto dalla legge comunitaria in materia di tutela della concorrenza. Il provvedimento ha inoltre preso in considerazione le problematiche conseguenti alle riduzioni dei ricavi che investono il personale dando indirizzo al Consiglio di Amministrazione della Bracciano Ambiente di ricorrere nella adozione della nuova pianta organica “a tutti gli strumenti previsti dalla legge al fine di contenere l’impatto sociale determinato dalla riduzione del costo complessivo del lavoro”. Al riguardo un confronto con i sindacati dei lavoratori e i vertici della Bracciano Ambiente è stato avviato presso la Regione Lazio, in applicazione di specifiche normative. La vertenza sindacale che riguarda più di venti lavoratori impiegati in prevalenza in ambito amministrativo in particolare è avviata presso l’Assessorato al Lavoro regionale a partire dal 10 settembre. Alcuni dati rispetto ai minori ricavi della Bracciano Ambiente sono riportati nella delibera approvata il 12 luglio. “La perdita di esercizio di 1.271.408 euro “è da imputare soprattutto alla circostanza che la gestione caratteristica dell’anno 2012 – si legge - ha registrato una consistente riduzione delle entrate derivanti dalla gestione della discarica (circa 800mila euro) a fronte di costi di gestione, funzionamento e personale che sono rimasti invariati”.

9

Fuori dal Comune


Territorio Volontari più professionali e formati

Protezione civile 쎱

Volgendo al termine la stagione vetusto parco automezzi e natanti con i estiva e quindi il periodo di massimo im- quali siamo chiamati ad operare. Non pegno operativo del Gruppo Comunale ultimo, un impegno concreto a fornire di Protezione Civile ritengo necessario una maggiore professionalità ai volonfare un sintetico bilancio su quanto tari attraverso corsi e stage predisposti fatto e sulle criticità da affrontate nel e organizzati ad hoc. In questo senso prossimo futuro per fornire un sempre già a settembre sono in programma due migliore servizio. Va detto, innanzitutto, corsi di “ Ricerca e soccorso in acqua ed che molte novità hanno caratterizzato in zone impervie”, sia con lezioni in aula l’organizzazione della Protezione Civile: sia con attività sul terreno, a cui parteda area autonoma, nel quadro di rior- ciperanno, oltre i volontari di Bracciano, dinamento generale effettuato dall’am- i Gruppi Comunali di Canale Monteministrazione, la Protezione Civile è rano, Trevignano, Manziana ed Anguilstata integrata nell’Area Sicurezza che lara. Ciò in un quadro di fattiva comprende sia la Polizia Locale sia, ap- collaborazione con la quale si vuole fipunto, la Protezione Civile Comunale, nalmente dare seguito concretamente venendosi così a creare una sinergia che al “Centro Operativo Intercomunale di non potrà che migliorare l’operatività. Protezione Civile”, di cui Bracciano è Sul piano operativo l’estate ha visto im- capofila. A queste prossime attività si pegnati i nostri volontari in moltissime cercherà di coinvolgere, inoltre, l’ Aeromissioni antincendio e come consuetu- nautica Militare, con esercitazioni a cui dine, nell’ambito del progetto “Lago Si- prenderà parte personale specializzato curo”, hanno svolto, ogni sabato e e l’elicottero HH3F del Soccorso Aereo. domenica, il servizio di soccorso a fa- Massimo Mondini, Consigliere vore dei bagnanti del lago. A questo delegato Protezione Civile e Polizia proposito, a tutte le donne e gli uomini Municipale, Viabilità e Sicurezza del Gruppo Comunale e ai funzionari del Comune responsabili del settore, che hanno contribuito a produrre sicurezza per cittadini e villeggianti, va il mio ringraziamento più sentito. Ma molte sono le criticità a cui dovremo far fronte nel breve periodo: si va da una maggiore attenzione verso i vo- Imbarcazioni impegnate nelle operazioni lontari, al rinnovamento del "Lago Sicuro" di soccorso per velisti e bagnanti

10

Fuori dal Comune

L’Archivio Parlante

1871: il campo santo A donare l’area e a pagare le spese la Principessa Donna Sofia Branicka Odescalchi 쎱 Nella seduta del 27 settembre 1871

la Giunta comunale presieduta dal sindaco Paolo Traversini delibera che “dal 1 ottobre p.v. sia messo in attività ed aperto al pubblico servizio il Campo Santo Comunale, e da detto giorno incominciare a seppellire. A tale effetto delibera che venga fatta spargere lungo la strada del campo santo, e quindi sopra sia fatto un letto di pozzolana, che nell’interno del Cimitero venga eseguito quanto rimane per ultimare la livellatura del medesimo. Delibera inoltre che sia fatto benedire detto campo santo interpellando in proposito il parroco locale…”. Fondamentale fu per l’apertura del Campo Santo comunale la Principessa Donna Sofia Branicka Odescalchi la quale offrì l’area pagando anche tutte le spese per la costruzione. Il Campo Santo sarà ceduto definitivamente al Comune l’11 giugno del 1873 tanto che il Consiglio comunale nella seduta del 19 aprile 1874 delibererà di dedicare alla principessa una lapide “sul

fronte dell’Edicola od altro luogo più conveniente”. Nel 1875 si avvertì la necessità di procedere ad un primo ingrandimento dietro progetto dell’architetto Gui e di realizzare una nuova strada di accesso. Ma il primo grande ampliamento sarà realizzato nel 1908 dall’ingegnere comunale Coltellacci il cui progetto prevedeva l’ingrandimento dell’area di inumazione comune e di sepolture private lungo il fianco di ponente del muro di cinta. La scelta di quell’area fu dettata dall’esigenza di non alterare troppo la simmetria della pianta generale del Cimitero e dei monumenti collocati lungo il muro di cinta. I lavori terminarono nel maggio del 1911. Dott. Massimo Giribono L’Archivio storico del Comune di Bracciano è uno dei più prestigiosi del Lazio. Si trova ubicato presso il Complesso monumentale di Santa Maria Novella ed è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì secondo il seguente orario:lunedì, mercoledì, venerdì: 10-12; martedì, giovedì: 16-18.


Il Comune in linea...

Piazza IV Novembre 7 - Centralino 콯 06 998161 info@comune.bracciano.rm.it PEC: bracciano.protocollo@pec.it / comunedibracciano www.comune.bracciano.rm.it Servizi • Anagrafe e Stato Civile: bracciano.demografici@pec.it • Elettorale: bracciano.elettorale@pec.it • Protezione Civile: bracciano.protezionecivile@pec.it • Protocollo: bracciano.protocollo@pec.it • Provveditorato: bracciano.provveditorato@pec.it • Pubblica Istruzione: bracciano.istruzione@pec.it • Servizi Sociali e Accordo di Programma F3: bracciano.sociale@pec.it • Servizio Legale Contenzioso Gare

e Contrattualistica: bracciano.legale@pec.it • Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) comunale: bracciano.commercio@pec.it • Ufficio Tributi: tributi.bracciano@anutel.it Aree • Area Amministrativa: bracciano.amministrativo@pec.it • Area Finanziaria: bracciano.finanziario@pec.it • Area Tecnica: bracciano.areatecnica@pec.it • Polizia Locale: bracciano.vigili@pec.it • Sviluppo Economico e Relazioni Istituzionali: bracciano.staff@pec.it

Dal Gal 453mila euro per Bracciano 쎱 Riqualificazione del borgo di Castel

Giuliano, un’aula verde per la scuola media San Giovanni Bosco, la manutenzione del fontanile di via Cupetta del Mattatoio. Questi i progetti del Comune di Bracciano che hanno ottenuto il finanziamento al 100 per cento”, per un importo complessivo 453.671,92 euro dal Gruppo di Azione Locale (Gal) Tuscia Romana, soggetto responsabile della redazione e dell’attuazione del Piano di Sviluppo Locale “Segnali di qualità per una ruralità multifunzionale. Si tratta di fondi derivanti dall’Europa nell’ambito dell’asse IV - Leader del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR). “Siamo riusciti ad intercettare – spiega il sindaco di Bracciano Giuliano Sala – delle risorse finanziare europee per progetti di recupero e di riqualificazione molto importanti. In questo periodo di ristrettezze

economiche – dice Sala - attrarre sul territorio risorse europee costituisce uno dei canali di finanziamento ancora rimasti. I tre progetti finanziati sono stati elaborati dai nostri uffici che hanno dimostrato capacità e professionalità. La realizzazione di queste opere – aggiunge Sala - seguirà tempi brevi. Entro 90 giorni dalla delibera di giunta per l’accettazione del finanziamento dobbiamo disporre l’affidamento dei lavori”. I fondi per la Riqualificazione del Borgo di Castel Giuliano fondi sono 336.790,05 euro. Il progetto ha ottenuto punteggio 90. I fondi stanziati per la Manutenzione del Fontanile di via Cupetta del Mattatoio sono 78.555,21 (punteggio 90), il contributo pubblico per la Realizzazione dell’aula verde per la scuola Media San Giovanni Bosco (punteggio 80) è di 38.326,66.

Amministrazione comunale Sindaco Giuliano Sala (Sindaco eletto 4 volte – 1994, 1998, 2007, 2012) Deleghe: Urbanistica, Edilizia Privata, Orario di ricevimento: ogni martedì dalle 16 alle 18. Per prendere un appuntamento chiamare la Segreteria del sindaco al numero 06/99816227 email: sindaco@comune.bracciano.rm.it

Giunta Gianpiero Nardelli Vicesindaco e assessore Deleghe: Politiche Culturali ed Eventi, Politiche della Scuola, Rapporti con l'Università, Museo Civico, Biblioteca e Archivio Storico

Claudio Ciervo Deleghe: Bilancio e Programmazione Economica, Tributi, Personale e Manutenzioni ordinarie

Rinaldo Borzetti Deleghe: Promozione del Turismo, Attività Produttive, Commercio e Politiche Agricole, Sport , Diritti e Tutela degli animali, Politiche Giovanili

Ivano Michelangeli Deleghe:  Lavori Pubblici, Acquedotto, Pubblica Illuminazione e Cimitero

Paola Lucci Deleghe: Politiche Ambientali, Scambi culturali e Gemellaggi, Politiche di Genere, Servizi Sociali e Accordo di programma

Consiglio Comunale Maggioranza Capparella Maurizio - Presidente del Consiglio comunale Sergio Pagliarani - Vicepresidente del Consiglio Centro Storico, Promozione Bracciano Lido, Rapporti con il Gal Remo Eufemi - Consigliere Politiche per la soluzione dell'emergenza arsenico e fluoruri sull'acquedotto, Verde, Parchi, Giardini e Decoro Urbano, Mobilità e Trasporto Urbano, Associazionismo e Volontariato Antonio Latini - Consigliere Capogruppo lista "Unione Democratica per Bracciano" Rapporti con il Parco e l'Università Agraria. Massimo Mondini - Consigliere Protezione Civile e Polizia Municipale, Viabilità e Sicurezza, Rapporti con le Istituzioni Militari Mauro Negretti - Consigliere Politiche per la Sanità, Partecipazione, Coordinamento Consigli di Quartiere e di Frazione

Minoranza Elena Rosa Carone Fabiani Elena Rosa - Consigliera Capogruppo lista "Bracciano Bene Comune" Alfredo Massi - Consigliere Capogruppo lista "Bracciano è Tua" Marcello Pezzillo Iacono - Vicepresidente Vicario del Consiglio Luca Testini - Consigliere Armando Tondinelli - Consigliere

11

Fuori dal Comune


Salute e informazione

informazione pubblicitaria

L’alimentazione? Un bisogno primario! 쎱 Oggi è facile parlare di alimentazione. Le informazioni sono diventate accessibili a

tutti senza alcuno sforzo: riviste, quotidiani e l’infinito e ricchissimo mondo del web. Digitando semplicemente la parola “albicocca” o “melograno” si diventa senza difficoltà immediatamente esperti del prezioso frutto in questione. Bello, ma almeno altrettanto pericoloso. L’alimentazione è una scienza, ma prima ancora di essere una scienza è un bisogno primario: come bere, dormire, eliminare quotidianamente le sostanze di scarto e fare l’amore. Si tratta di diverse forme di nutrimento, indispensabili per vivere una vita sana e al massimo delle proprie potenzialità, come del resto tutti abbiamo il diritto di vivere. Il nostro organismo ha quotidianamente delle richieste esprimibili come fab-bisogno energetico, proteico, glucidico, lipidico, di vitamine e minerali e noi abbiamo il dovere di fornirgli questi macro e micro nutrienti. Non soddisfare questi bisogni giornalieri quali-quantitativi significa mettere il corpo in stato di sofferenza: vuol dire costruire una casa, un impero su fondamenta traballanti. Il cibo è una delle fonti primarie di energia in grado di guidare l’organismo verso il nostro stato naturale, ovvero quello di benessere, salute ed equilibrio. Più siamo lontani da questo nostro prezioso centro, più avvertiamo disagio, fastidio, fino ad arrivare alla manifestazione di stati di malessere. L’alimentazione, associata ad una costante prevenzione medico specialistica, diventa dunque un vero e proprio strumento alla portata di tutti, che, se adeguatamente guidati possono prevenire disturbi e malattie. Ecco dunque che la scelta quotidiana di come comporre i nostri pasti deve diventare un gesto consapevole: così come ogni giorno apriamo l’armadio e scegliamo cosa indossare per piacerci, sentirci comodi e a nostro agio, così ogni giorno dobbiamo essere in grado di scegliere cosa mettere sulle nostre tavole. Dottoressa Giulia Mecozzi Biologa Nutrizionista

Riapre il Consultorio familiare Il presidente del Lazio Nicola Zingaretti: «Questa è la sanità che ci piace» 쎱 Dal 5 luglio è ripresa a Bracciano l’attività del Consultorio familiare.

I locali, in largo dell’ospedale vecchio restaurati dalla Asl Rm/F grazie a specifici finanziamenti, sono stati inaugurati dal presidente della Regione Nicola Zingaretti che ha parlato di una “inversione di rotta” dopo il periodo di tagli drastici e indiscriminati nella sanità. Nel suo intervento il sindaco Sala ha sottolineato come la struttura offra un ampio ventaglio di servizi per donne, migranti e famiglie. Tra le principali attività quelle del settore materno infantile, ma anche mediazione, interventi a sostegno della genitorialità, coordinamento e messa in rete dei servizi a favore delle donne vittime di maltrattamento.

Giuseppe Quintavalle, commissario Asl Rm/F, Nicola Zingaretti, presidente del Lazio, Giuliano Sala, sindaco di Bracciano, Antonio Castellano, Antonio Castellano, Dipartimento Materno-infantile

Tares Due rate, con data 30 settembre e 31 dicembre 2013, per il pagamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi per l'anno 2013. Le procedure sono investite dal passaggio dal sistema tariffario Tarsu a quello Tares. Nella sua relazione in Consiglio comunale l’assessore al Bilancio Claudio Ciervo ha sottolineato che la prima rata avrà un ammontare del 60 per cento dovuto nell’anno 2012. La seconda rata, con scadenza 31 dicembre, verrà invece determinata successivamente in base anche alle nuove disposizioni normative. Tra le novità l’imposta aggiuntiva che verrà incamerata nelle casse dello Stato nella misura di 0,30 euro per ogni metro quadro dell’immobile considerato ai fini della Nettezza Urbana e che andrà pagato, unitamente all’importo che verrà disposto per la seconda rata del 31 dicembre, o tramite modello F24 o con specifico bollettino postale.


Strategie per il sociale Bracciano comune capofila dell’Accordo di Programma per i servizi socio-sanitari sovracomunali

Politiche per la terza età e il disagio economico 쎱 Con la crisi e la disoccupazione crescono i disagi. Cresce

al contempo con l’invecchiamento anche l’attenzione dovuta alla terza età. Se si aggiunge l’incremento demografico di tutti i comuni del comprensorio sabatino si può comprendere quanto sia il lavoro dell’Accordo di Programma del quale il comune di Bracciano è capofila per la gestione dei servizi socio-sanitari sul territorio in una ottica di coordinamento sovra comunale. A complicare di più il lavoro, di recente, anche i disagi seguiti all’intrusione in una casa famiglia per minori situata a Bracciano. “Dopo l’episodio – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Paola Lucci – ci siamo subito riuniti come comitato istituzionale per valutare come procedere. Si è deciso poi di disporre per un soggiorno degli utenti per un certo periodo in altra sede per il periodo necessario alla ripulitura e alla sanificazione degli spazi”. Tra le problematiche emergenti sul territorio si registra quella relativa al disagio mentale. “In relazione alla tutela della salute mentale – si legge nel Piano di Zona - esistono due criticità evidenti, una rappresentata, contrariamente a ciò che avviene per l’handicap, dal pregiudizio diffuso verso questa

tipologia di disagio, l’altra dal significativo incremento del target, dovuto anche dall’aumento globale della popolazione del Distretto. Se per contrastare le diverse forme di preclusione sono in atto strategie sociali ad hoc (es. Progetto Integrazione disabili mentali lievi) ed una stretta collaborazione con la Consulta dipartimentale per la salute mentale, per sostenere il cospicuo aumento del target le scelte da operare – si commenta ancora nel Piano di Zona - sono sicuramente strutturali”. La crisi economica rende poi necessario il sostegno alle famiglie. Al riguardo è recente l’avviso del Comune di Bracciano-Area Accordo di Programma F3. La Regione Lazio, in applicazione della Legge Regionale 32/01, ha stabilito in particolare alcuni interventi a sostegno della famiglia che consistono in contributi economici erogati dai Comuni per specifiche emergenze attestate (buoni spesa, pagamento bollette, spese mediche, contributo spese familiari straordinarie) con la formula “una-tantum” di 402 euro ciascuno. L’ammontare del contributo totale erogato dalla Regione Lazio al Distretto F3 è pari a 27 mila euro.

Ospedale: presidio con 58 posti letto La proposta della Conferenza dei Sindaci della Asl Rm/F concordata all’unanimità nella riunione di Civitavecchia 쎱 58 posti per l’ospedale Padre Pio di

Bracciano, 192 per l’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Questi i posti letto individuati nella proposta adottata dalla Conferenza dei Sindaci della Asl Rm/F nella riunione del 5 agosto a Civitavecchia che passa ora all’attenzione dei competenti uffici regionali impegnati a ridefinire i servizi sanitari sul territorio. “E’ stata adottata all’unanimità, su mia proposta – sottolinea il sindaco Sala – tra

le tre avanzate dal direttore generale la proposta B che con 58 posti letti al Padre Pio consente di mantenere il presidio ospedaliero. La soluzione – dice ancora il sindaco – prevede inoltre, rispetto alle altre, un numero in più, tre o quattro, tra Unità Operative Complesse e Unità Operative Semplice. La proposta porterebbe la percentuale di posti letto ad un rapporto di 0,9 posti letto per ogni mille abitanti,

un rapporto che – commenta Sala – ci vedrebbe ancora ben a di sotto degli standard regionali di 3,3 posti letto ogni mille abitanti e degli standard nazionali compresi tra i 4,2 e i 4,5 posti letto. La proposta consente tuttavia del mantenimento di posti letto in acuzie per il Padre Pio di Bracciano. Siamo fiduciosi – conclude – che la Regione Lazio terrà conto delle argomentazioni della conferenza dei sindaci della Asl Rm/F”.

13

Fuori dal Comune


Cultura Il 13 settembre nuovo appuntamento

Le Delizie del Museo Approfondimenti attorno alla collezione museale 쎱

Si conclude il 13 settembre a Bracciano l’iniziativa “Le delizie del museo”. La manifestazione organizzata dalla cooperativa Le Macchine Celibi, in collaborazione col Museo Civico e l’Assessorato alle Politiche Culturali, propone tre serate-evento al chiostro degli Agostiniani e nel torrione. Dopo la prima serata del 30 agosto dal titolo “Dare forma alla memoria: Narrazioni attorno alla scultura” con un percorso di visita incentrato sulle sculture della collezione museale e una lettura delle declinazioni stilistiche della scultura nel tempo, la manifestazione ha poi proposto il 6 settembre una serata sul tema “La natura in dialogo con la col-

lezione museale” con un viaggio sensoriale che ha coinvolto senso ed olfatto prendendo spunto dalle immagini floreali. Si prospetta molto interessante il terzo incontro in programma il 13 settembre (costo di 4 euro per visita guidata, concerto e degustazione) attorno al tema La vita quotidiana in epoca romana. Per l’occasione il percorso di visita, prendendo spunto dalla collezione archeologica del museo, propone una breve presentazione delle testimonianze di storia antica nel territorio raccontando gli stili del vissuto quotidiano al tempo della Roma antica. Al termine del percorso guidato i visitatori potranno poi degustare prodotti gastronomici offerti da produttori locali. La serata termina con un concerto di brani standard jazz e bossanova interpretati da Ileana Baldassi, giovanissima cantante emergente, accompagnata alla chitarra dal polistrumentista jazz Luca Chiaraluce e dal percussionista Paolo Chiurlotto.

14

Fuori dal Comune

Tutti in classe Entro il 30 settembre è possibile presentare domanda per l’esonero totale o parziale per trasporto e mensa 쎱 Oltre un migliaio di alunni tornano in questi giorni sui banchi di scuola. Il 9 settembre campanella per il complesso di via dei Lecci, l’11 per la scuola Tittoni, il 12 per la scuola materna. “Tutti i servizi, a meno di problematiche dell’ultima ora – spiega il vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione Gianpiero Nardelli – inizieranno lo stesso giorno della ripresa delle lezioni”. L’anno si apre senza le criticità registrate in passato per la carenza di spazi per la didattica. Aperta invece la questione sul dimensionamento scolastico che ha richiesto un nuovo provvedimento da parte della giunta. “Ci auguriamo – dice ancora Nardelli – di poter avere, per l’anno scolastico 20142015 – di nuovo la disponibilità dei locali oggi impiegati per l’istituto turistico”. Contro il caro scuola arrivano le agevolazioni comunali. L’esonero totale per il trasporto, in base ai criteri stabiliti dall’amministrazione, vale per portatori di handicap o utenti segnalati dai Servizi Sociali con dettagliata relazione dell'As-

sistente Sociale del Comune. L’esonero totale per la mensa scolastica vale per utenti segnalati dai Servizi Sociali con dettagliata relazione dell'Assistente Sociale del Comune. Possono richiedere l’esonero parziale (50 per cento) per la mensa e il trasporto gli alunni appartenenti a nuclei familiari la cui situazione economica equivalente (I.S.E.E.), sia pari od inferiore a 4mila euro annui (Redditi anno 2012) o gli alunni aventi almeno due fratelli che usufruiscono di mensa e/o trasporto scolastico. Le domande vanno presentate entro il 30 settembre 2013 all'Ufficio Protocollo su apposito modello disponibile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Bracciano o scaricabile dal sito.

[

L'Apollo rinvenuto nell'area archeologica di Vicarello tra i "tesori" del Museo Civico di Bracciano

Scuola: oltre un migliaio gli alunni

Festival Il Gusto della Memoria

In programma dal 12 al 14 settembre a Bracciano all’archivio storico la seconda edizione del Festival Il Gusto della Memoria in collaborazione col Comune di Bracciano, nosarchives.com, archivio di cinema amatoriale e il portale cinemaitaliano.info, Bic Lazio e altre istituzioni. Gli ospiti d’onore della manifestazione sono Gianni Amelio e Fiorella Infascelli. In programma anche il Comeravamo Contest. Tra i giurati il giornalista Stefano Amadio. L’assessore Nardelli sposando a pieno l’iniziativa ha parlato della possibilità di avviare a Bracciano una sorta di “museo” per custodire il “girato” del territorio e non solo.


informazione pubblicitaria

Metodiche innovative

PATRIMONIO CULTURALE

Nuovi traguardi dell’odontoiatria Ortodonzia invisibile e implantologia. Il punto di vista del Dottor Marco Palenca 쎱 La moderna odontoiatria ha come obiettivo quello

di porre il paziente al centro del piano di trattamento e delle soluzioni terapeutiche. E’ da questa esigenza che deriva l’importanza di considerare l’assenza del dolore, l’estetica e la funzionalità come capisaldi di una terapia. “Riguardo i trattamenti estetici si pensi all’ortodonzia invisibile e all’implantologia orale, due branche in continuo sviluppo che, affinando tecniche e materiali, permettono di migliorare la vita di relazione e aumentare l’autostima di moltissimi pazienti” spiega il dottor Marco Palenca, medico specialista in odontoiatria e chirurgia orale.

Cosa s’intende per ortodonzia invisibile? Questa tecnica nasce dall’esigenza di ottenere gli stessi risultati dell’ortodonzia tradizionale, ossia consentire il corretto allineamento dei denti, ma, a differenza di quest’ultima che impiega attacchi metallici, utilizza invece metodiche di spostamento non visibili ed è per questo sempre più richiesta dai pazienti. Di quali metodiche si tratta? Le principali tecniche sono l’ortodonzia linguale e l’impiego di allineatori “invisibili”. La tecnica linguale più innovativa utilizza retainers attivi (fili piegati), permettendo di sfruttare al meglio le leggi della biomeccanica

dentale riducendo notevolmente i problemi connessi, ad esempio, a traumi linguali e disturbi fonetici. Quali invece i pro e i contro degli allineatori “invisibili”? A differenza di apparecchiature fisse non presentano bande o fili metallici che possono risultare irritanti. Bisogna sottolineare che pur risolvendo molti casi clinici, non possono essere sempre usati e pur godendo di mimetismo molto elevato, non raggiungono il livello di invisibilità assicurato dall’ortodonzia linguale. In generale si può dire che non esiste una tecnica migliore poiché la soluzione terapeutica ottimale deve essere sempre essere scelta dal medico sulla base del singolo caso clinico e delle esigenze del paziente. Riguardo l’implantologia può spiegare il concetto di osteointegrazione? E’ il processo con cui una vite posizionata chirurgicamente nell’osso e lasciata riposare si integra nell’osso stesso, senza interposizione diretta di altri tessuti. E’ un passaggio fondamentale per il successo di un intervento di implantologia perché solo a osteointegrazione avvenuta l’impianto è in grado di svolgere la sua funzione. Quali sono gli effetti di un impianto dentale? L’implantologia non è la panacea di tutti i mali ma può contribuire a risolvere problemi legati alle protesi dentarie. Oggi grazie all’uso di materiali protesici innovativi, questa tecnica permette di sostituire i denti mancanti con risultati ottimali, sia estetici che funzionali. Ci sono controindicazioni legate ad un intervento di implantologia orale? Certo. Particolari condizioni possono comportare il fallimento, interferendo col processo di osteontegrazione. Ad esempio fumatori accaniti, alcolisti, pazienti con scarsa igiene o affetti da diabete scompensato o malattie autoimmuni rappresentano alcune delle categorie a rischio. Per questo è fondamentale rivolgersi sempre a specialisti del settore, poiché sta al medico valutare caso per caso situazioni di potenziale pericolo e decidere se procedere o meno all’intervento.


Cartoline da

Viva Bracciano 2013

Il mondo canta e balla a Bracciano • Abbraccio Amore e Psiche L’infiorata • Laghidivini L’enofestival dei Laghi • Fratelli d’Europa con l’Euro Music Fest • Devozione e tradizione per il SS. Salvatore


Fuori dal Comune