Page 1

Periodico del Comune di Bagheria - Anno X - N° 1 Mese 2015

Anno 1 numero 3 - Autorizzazione Tribunale di Monza n.10 2014

Realizzazione grafica e concessionaria esclusiva di pubblicità

Direttore responsabile - Roberto Corti

Lime Edizioni srl Tel. 02 36 767660 - info@limedizioni.com Stampa: Monza Stampa srl Tiratura: 20.000 copie

Capo Redattore: Marieva Favoino ufficiostampa@comune.desio.mb.it

EDITORIALE Il Sindaco Roberto Corti

Una città in movimento Partecipazione, cultura, servizi e spazi pubblici SCUOLA

Carissimi desiani e desiane, i temi politici e amministrativi in questo scorcio di inverno si stanno susseguendo in modo frenetico e profondamente sentito, credo, da parte di tutti noi. Anche Desio si trova ad affrontare problemi di non poco rilievo, che spaziano dalla politica estera ai temi d’interesse nazionale, dai mutamenti sociali e ambientali, alle questioni amministrative che investono ogni giorno le nostre scelte. Per fortuna le buone notizie non mancano, prima tra tutte quella che tanti sindaci di comuni virtuosi (ovvero con i bilanci in ordine, come il nostro) aspettavano da anni. Il Governo Renzi, infatti, ha finalmente dato “via libera” all’utilizzo di quote consistenti di soldi accumulati negli ultimi anni con il “patto di stabilità”, per investimenti e progetti che interessano la città. A partire dal prossimo gennaio i desiani potranno vedere l’avvio di importanti lavori di sistemazione di strade e marciapiedi, ulteriori riqualificazioni delle strutture scolastiche, la sistemazione delle aree gioco per bambini, la risoluzione di alcune emergenze negli impianti sportivi e interventi di riqualificazione negli alloggi pubblici. Anche la questione dell’illuminazione, così sentita tra le priorità dei cittadini, avrà un suo primo avvio straordinario con la sistemazione di circa 300 punti luce su tutto il territorio. Con questi lavori, inoltre, arriveremo al

6

Buone notizie per strutture e tariffe UN NUOVO BOSCO 10

notevole risultato di liberare tutti i tetti delle scuole di Desio dalla presenza dell’eternit, a conferma del fatto che verso i settori dell’istruzione, la cultura e la sicurezza non abbiamo mai abbassato la guardia. Nel complesso si tratta di lavori per oltre 4,5 milioni di euro da impiegare nel corso di un anno e mezzo, la gran parte dei quali inizierà nei primi mesi del 2016. Un altro punto importante da evidenziare è che il Comune di Desio è oggi in grado di utilizzare le sue risorse, grazie al fatto che la quasi totalità degli interventi erano stati programmati, e proget-

tati già nei mesi scorsi, grazie all’intenso lavoro di dipendenti comunali e assessori: una strategia politico-amministrativa che oggi ci trova pronti e che si è quindi dimostrata vincente. Per gli altri importanti temi cittadini , rimando alle pagine interne , ma non voglio qui perdere l’occasione per porgere a tutti voi, da parte mia e di tutta l’Amministrazione , i più sentiti auguri per un sereno Natale ed un 2016 ricco di soddisfazioni e serenità. Arrivederci al prossimo numero Roberto Corti

I cittadini piantano 800 alberi PIANO PARCHEGGI 18

Quartiere Stazione: al via il piano parcheggi


DesioCittà

BILANCIO PARTECIPATIVO

dicembre 2015

A Desio il Bilancio Partecipativo è 2.0 Dai bambini ai nonni hanno “votato” (online)

Sviluppare idee ed esplorare possibili interventi legati alla quotidianità della città, condividere conoscenze, stimolare l’innovazione, creare interazioni significative tra cittadini e PA, facilitare e potenziare gruppi d’azione informali di cittadini. Aprire i processi interni alla PA a un test di utilità e sostenibilità e, quindi, al loro re-design. Questi gli obiettivi che danno sostanza al Bilancio Partecipativo di Desio, che ha fatto però qualcosa di più: la scommessa è stata farlo in maniera inclusiva anche dal punto di vista degli strumenti che il Comune ha scelto di utilizzare. Il Bilancio Partecipativo sperimentale del Comune di Desio è stato costruito con una progettazione interna che ha coinvolto la macchina amministrativa, rinunciando alle consulenze chiavi in mano per avviare un processo interno di cambiamento della cultura amministrativa. La scelta della piattaforma di voto online è caduta su Liquid Feedback, strumento Open Source mai utilizzato prima in Italia per un Bilancio Partecipativo. La scelta è stata frutto del confronto tra le assessore all’E-Government Jennifer Moro e alla Partecipazione Cristina Redi, Luca Talamazzi dell’Associazione Rizomatica, che da tempo si spende sul territorio di Brianza per la diffusione di strumenti di edemocracy open. Il voto on line è uno strumento che può dare la possibilità ai decisori pubblici di costruire un’abitudine a essere cittadini in maniera costruttiva e decisiva anche in Rete. Che sia Open Source è importante: non se ne va con il consulente di turno, ma rimangono i processi decisionali che possono essere aperti in ogni momento. L’accompagnamento al voto online e le postazioni di voto pubbliche sono quindi state fondamentali e utilizzate anche come occasione di indagine sul campo delle priorità da dare all’agenda digitale del Comune. In parallelo al Bilancio Partecipativo è stata infatti avviata un’indagine per raccogliere dati sulle abitudini e le esigenze di formazione al digitale dei cittadini, a tutti i partecipanti è stato consegnato un lettore CNS / CRS, insieme a indicazioni su come attivare la firma digitale e a quali servizi poter utilizzare online. L’indagine Open Desio è stata lanciata durante la Giornata della Trasparenza e hanno già risposto più di 300 cittadini. Su una popolazine di 40.500 abitanti il Comune di Desio, è riuscito a coinvolgere al voto online per il Bilancio Parte-

cipativo, più di 1.300 cittadini e cittadine, di cui circa un centinaio di età compresa fra i 9 e 14 anni: cittadini che, da oggi, in uno scenario di scarsità di risorse, sono pronti a confrontarsi e decidere online sulle priorità per il loro territorio. “Non possiamo che essere soddisfatti - dichiara Il Sindaco Roberto Corti - del lavoro sinergico di tutti: Dipendenti comunali, Cittadini, Proponenti di Progetti, Tessuto Sociale attivo : Comitati di Quartiere, Associazioni, Scuole, Comitati Genitori, Agenzie, Comunità Pastatorale e, come dimenticare i ragazzi che ci hanno trasmesso entusiasmo e carica motivazionale. Un grazie particolare va anche all’Agenzia Innova 21 che ha collaborato fattivamente in tutte le fasi del Bilancio Partecipativo”. “Il nostro grazie - dichiara l’Assessore alla Partecipazione e Cittadinanza Attiva - Cristina Redi – va a tutti quanti si sono adoperati affinché questa esperienza del Bilancio Partecipativo riscuotesse una così alta adesione, soprattutto in termini di crescita civica, aggregazione, senso di appartenenza e bene comune.” “Attraverso questo primo percorso sperimentale per la città di Desio di Democrazia Partecipativa - dichiara l’Assessore al Bilancio Jennifer Moro - seppur con un approccio alle criticità man mano emerse, è stato possibile poter attuare una prima ridefinizione del funzionamento politico/sociale di una comunità sia nella sostanza (temi, decisioni, risorse, etc.) sia nella forma (procedure, modalità di formulazione preferenze, valorizzazione preferenze). Concluso il percorso di Bilancio Partecipativo, stiamo proseguendo anche in questi giorni nell’attività di accredito al voto online, con l’obiettivo ampliare il bacino di voto e di avviare a breve altri processi di discussione e di decisione attraverso la piattaforma .” Un lavoro entusiasmante per tutti. Ora non ci resta che seguire i progetti “vincitori” nella loro fase di attuazione. Continuate a monitorare le fasi dei lavori sul sito: http://partecipa.comune.desio.mb.it. L’Appuntamento è quindi al 2016, per la seconda edizione del Bilancio Partecipativo con altre idee ed altri progetti. Informazioni: partecipazione@comune.desio.mb.it tel. 0362 392291

2


BILANCIO PARTECIPATIVO

DesioCittà

dicembre 2015

Bilancio partecipativo tutte le fasi Sono stati mesi intensi di lavoro costruttivo e ricchi sia dal punto di vista professionale che di crescita partecipativa. Tecnici e proponenti si sono incontrati più volte e, insieme, hanno lavorato sulla fattibilità delle idee progettuali mettendo a punto i definitivi da sottoporre alla cittadinanza nella fase finale di voto. Durante la Giornata della Partecipazione, che si è tenuta il 31 ottobre 2015 presso la sala Polifunzionale di Villa Tittoni, sono stati presentati alla città i progetti finalisti prima della fase conclusiva di voto. Erano proprio tanti i desiani intervenuti alla kermesse. Hanno fatto domande e chiesto chiarimenti, ricevuto dai proponenti i loro piccoli memo di invito al voto. Insomma Desio partecipa e si appassiona.

LE PREFERENZE

I progetti che hanno raccolto il maggior numero di preferenze e sono ora in fase di attuazione:

4


DesioCittà

MANUTENZIONE RIDUZIONE TARIFFE

Servizi scolastici: ridotti i costi per le famiglie Già nell’anno scolastico in corso riduzioni di oltre il 13% per le fasce più deboli Ciò è stato possibile gra- societa’ Desio Food spa per la gestione zie alla rinegoziazione e revisione del del servizio di refezione scolastica per contratto fra il Comune di Desio e la gli alunni delle scuole di Desio.

COME CAMBIANO LE TARIFFE DELLA MENSA SCOLASTICA FASCE I II III III IV

INDICATORE ISEE da €

0,00

da €

10.001,00

da €

da €

da €

6.001,00 15.001,00 18.001,00

VI

oltre € 21.000,00

VII

NON RESIDENTI

Tariffa utente (IVA COMPRESA)

fino a € 6.000,00

fino a € 10.000,00

fino a € 15.000,00

fino a € 18.000,00

fino a € 21.000,00

La Scuola d’infanzia rappresenta uno dei momenti fondamentali nel processo di socializzazione e di educazione dei bambini. “Le scuole d’infanzia non statali che operano sul territorio comunale – dichiara l’Assessore alle politiche Scolastiche e Formative, Franca Biella - hanno una tradizione pluriennale in ambito educativo e didattico, svolgendo un servizio pubblico che consente di soddisfare livelli alti di scolarizzazione nel segmento d’età dai 3 ai 6 anni. Obiettivo dell’Amministrazione Comunale, quindi è di mettere al centro di ogni azione, i bambini e le loro famiglie garantendo loro il diritto di godere di pari opportunità formative ed educative.” Tenuto conto di questi principi, si è avviato un tavolo di confronto e condivisione tra Amministrazione e responsabili delle scuole d’infanzia

VECCHIA NUOVA 3,07

2,66

RIDUZIONE

3,62

3,21

-13,36%

4,12

3,71

- 9,95%

4,63

4,22

- 8,86%

4,73

4,32

- 8,67%

4,83

4,42

- 8,49%

5,13

4,72

- 7,99%

paritarie per:  ottimizzare i costi di gestione delle scuole, garantendo una complessiva sostenibilità della spesa per le famiglie stesse;  co-gestire il servizio di integrazione per alunni con diversa abilità, per ottimizzare l’intervento di assistenza educativa. Da questo lavoro di confronto è scaturita la stesura di una convenzione fra Amministrazione Comunale e Scuole dell’infanzia paritarie che prevede la possibilità di agevolare le famiglie con l’applicazione di una riduzione delle rette nelle fasce deboli e in quelle in cui si colloca il maggior numero di famiglie, già a partire da gennaio 2016. Le scuole d’infanzia paritarie che hanno aderito alla convenzione sono: Collegio PIO XI, Sacro Cuore, San Giuseppe, Santa Teresa, San Giorgio, San Vincenzo, Umberto I .

ECCO LE RETTE DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA FASCE I II III III V VI VII VIII

da €

INDICATORE ISEE 0,00

da €

4.001,00

da €

8,301,00

da €

21.001,00

da €

da €

da €

da €

6.201,00 15.001,00 28.001,00 32.001,00

IX

oltre € 35.000,00

X

NON RESIDENTI

fino a € 4.000,00

fino a € 6.200,00

fino a € 8,300,00

fino a € 15.000,00

fino a € 21.000,00

VECCHIA

€ 110,00

€125,00

€140,00

€155,00

€170,00

NUOVA

€ 90,00

€110,00

€130,00

€150,00

€165,00

fino a € 28.000,00

€185,00

€180,00

fino a € 35.000,00

€205,00

€205,00

fino a € 32.000,00

€195,00 €215,00

€250,00

€195,00

€215,00

€250,00

dicembre 2015

6

UNA MENSA SCOLASTICA DI QUALITÀ Rispetto al Servizio Refezione Scolastica l’Amministrazione Comunale attua tre forme di controllo/monitoraggio della gradibilità e della sicurezza alimentare, aperte alla partecipazione di utenti e docenti:  Commissari Mensa: la Commissione Mensa è un organismo composto dai rappresentanti dei genitori e dei docenti, segnalati dai diversi Istituti scolastici e adeguatamente formati, che ha il compito di effettuare, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, l’ASL e la Ditta che ha in gestione la refezione scolastica, controlli periodici sulla qualità degli alimenti. La Commissione esercita, nell’interesse dell’utenza e di concerto con l’ Amministrazione Comunale:  un ruolo di collegamento tra l’utenza e l’Amministrazione Comunale, facendosi carico di riportare le diverse istanze che pervengono dall’utenza;  un ruolo di collegamento e segnalazione con i genitori degli alunni interessati al servizio, secondo criteri approvati dal Presidente della Commissione;  un ruolo di monitoraggio dell’accettabilità del pasto;  un ruolo consultivo per quanto riguarda le variazioni del menu scolastico, nonché le modalità di erogazione del servizio;  la promozione di interventi di educazione alimentare. (Suggerimenti ed osservazioni in merito al servizio di refezione scolastica possono essere inviate direttamente ai membri della Commissione Mensa. L’elenco dei nominativi dei membri della Commissione Mensa di ogni plesso scolastico è reperibile presso la relativa Segreteria.)  "Commissario per un giorno": il progetto è già giunto alla sesta edizione. Si svolge nel periodo da febbraio a maggio con queste fasi: incontro di informazione e formazione dei genitori (circa una trentina) presso il centro cottura; 4 assaggi 'a sorpresa' nelle mense scolastiche e compilazione delle check list nel mese di marzo; raccolta e inserimento dati da parte del servizio scuola; relazione finale con i dati elaborati dal Tecnologo Alimentare;  Procedura sistema HACCP: si tratta di una attività di controllo della qualità degli alimenti e degli ambienti. L'incarico è affidato dal Comune di Desio ad un Tecnologo Alimentare che effettua, durante l'anno scolastico, 2 sopralluoghi per ciascun refettorio, 15 sopralluoghi presso il centro cottura, 10 sopralluoghi presso l'asilo nido Adamello, oltre a 30 analisi all'anno, a campione, sui prodotti e sulle attrezzature nei refettori e presso il centro cottura.


DesioCittà

MANUTENZIONE TARIFFE RIDUZIONI

dicembre 2015

7

ELENCO MANUTENZIONE SCUOLE

SCUOLA Asilo Nido Via Adamello

Scuola Materna Via Novara

Scuola Materna Via Dolomiti

Scuola Materna S. Maria Scuola primaria Via Tolstoj

Scuola primaria Via Diaz

Scuola primaria Via Prati Scuola primaria Via Dolomiti

Scuola primaria Via Agnesi

Scuola primaria di S. Giorgio

Scuola Media Rodari

Scuola Media Pirotta

Scuola Media Pertini

Tutte le scuole Comunali

TOTALE

MANUTENZIONI ESEGUITE

IVA compresa

•Messa in sicurezza soffitti sistema antisfondellamento •Sistemazione copertura •Sostituzione pavimentazione tipo parquet aula sezione blu •Sistemazione cementi armati faccia a vista •Sistemazione cancelli •Sistemazione area esterna messa in sicurezza soffitti •Sistema antisfondellamento •Rifacimento gruppo servizi igienici •Messa in sicurezza soffitti sistema antisfondellamento •Sistemazione cancelli ingresso consolidamento e messa in sicurezza pensilina di collega mento con la scuola media Pertini •Messa in sicurezza soffitti sistema antisfondellamento •Messa in sicurezza Palestra sistema antisfondellamento •Sistemazione spogliatoi Palestra •Nuovo servoscala disabili per aula pittura •Nuove lampade in palestra •Rifacimento di tutti i gruppi servizi igienici zona laboratori •Messa in sicurezza soffitti sistema antisfondellamento •Rifacimento impermeabilizzazione copertura zone varie •Messa in sicurezza gronde •Sistemazioni esterne •Sistemazione copertura aula informatica risanamento funzionale e adeguamento •Uscite di sicurezza per prevenzione incendi •Sistemazione terrazzo e altre zone esterne (percorso palestra) •Risanamento murature servizi igienici primo piano e aula pittura •Sistemazione copertura palestra e servizi igienici ala ovest •Sistemazione impianto elettrico ingresso e laboratori •Nuovo servoscala disabili corridoio aule/palestra risanamento e rinforzo della muratura ammalorata in Palestra •Sistemazione porte palestre •Sistemazione impianto elettrico pensilina ingresso •Completamento rete dati Wi-Fi per registro elettronico e LIM

€40.000,00 €6.000,00 €2.000,00 €3.000,00 €1.000,00 €5.000,00 €6.000,00 €20.000,00 €4.000,00 €3.000,00 €60.000,00 €28.000,00 €30.000,00 €3.000,00 €15.000,00 €3.000,00 €40.000,00 €10.000,00 €23.000,00 €18.000,00 €5.000,00 €2.000,00 €62.000,00 €25.000,00 €12.000,00 €6.000,00 €3.000,00 €8.000,00 €47.000,00 €4.000,00 €2.000,00 €10.000,00

€ 506.000,00

Benessere della persona Percorsi rivolti agli studenti delle scuole di Desio L’Amministrazione Comunale prosegue anche per l’anno scolastico 2015-16 con il Progetto “DesioaCont@tto”, percorsi di promozione del benessere della persona e dell’ambiente rivolti agli studenti. I percorsi coinvolgono, in diverse aree di intervento, gli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di primo grado di Desio. to per educare , sensibilizzare ed informare sulle tematiche dell’efficienza • Educazione socio - affettiva “ABITA- energetica e delle fonti rinnovabili. RE LE EMOZIONI ” per la prevenzio- “PULIAMO IL MONDO” Riqualificane primaria volta a favorire e incen- zione aree verdi pubbliche. tivare “l’agio” . •“PORCOSPINI”- Bambini e genitori EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA insieme per prevenire l’abuso sessuale”. Educazione stradale - per alunni “ LIFE SKILL EDUCATION ” - Percor- Scuole Primarie e Secondarie 1°. so triennale per studenti e docenti del- Progetto “PEDIBUS” - Scuole Primale Scuole Sec. 1° per riconoscere le rie Dolomiti e San Giorgio . Laboratori sull’utilizzo di nuovi canacompetenze di vita. “Campagna VIVA” per la prevenzio- li di comunicazione (social media) e sul tema dell’ identità personale Virne dell’arresto cardiaco. “ACCOUNT a voi” - Uso consapevo- tuale. le delle nuove tecnologie” - Laboratorio rivolto ai genitori per formare il Per informazioni: pensiero sull’uso delle nuove tecno- Ufficio Pubblica Istruzione – Comulogie. ne di Desio Tel. 0362/392.239 o 392.298 “Incontro con esponenti delle profes- Da Lun. a Ven. dalle ore 8.30 alle 12.30 sioni”- Percorso nell’ambito del pro- Mar. e Giov. Anche getto DesioOrienta. dalle ore 15.30 alle ore 17.30 istruzione@comune.desio.mb.it

EDUCAZIONE AL BENESSERE

EDUCAZIONE ALIMENTARE Corso di Educazione Alimentare per genitori e docenti “Commissario per 1 giorno”. Corso per Commissari Mensa (Genitori e Docenti).

EDUCAZIONE AMBIENTALE “Raccontami l’energia” - Gioco - racconto per educare , sensibilizzare ed informare sulle tematiche dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili A Scuola in classe A” - Gioco raccon-


DesioCittà

RESTAURI

Un posto in citta’ per spettacoli, cinema e musica in ogni stagione dell’anno L’ala ovest di Villa Tittoni diventa un salone polifunzionale

E’ stato presentato oggi alla stampa dal Sindaco Roberto Corti e dall'Assessore alla Cultura Cristina Redi, il progetto di rifunzionalizzazione dell'ala ovest di Villa Tittoni nell'ambito del progetto Parco delle Culture. A metà 2016 l'avvio dei lavori. Finalmente Desio avrà una sala attrezzata per il teatro e il cinema e la musica dal vivo. 200 posti, modulare, materiali naturali, volte originali liberate dall'impatto visivo dagli impianti tecnici: queste le caratteristiche principali del progetto che prevede anche camerini e un accesso da via lampugna-

ni, attraverso l'urban center che fungerà nelle serate culturali anche da biglietteria e reception. Oggi Villa Tittoni arriva ad offrire 100 date tra spettacoli, mostre e incontri culturali ogni anno. "Chiunque a Desio in ogni stagione dell'anno dovrà poter passare dalla Villa e trovare qualcosa 'in scena' - ha dichiarato il Sindaco Roberto Corti - far vivere la Villa ogni giorno dell'anno, questo era ed è uno dei nostri obiettivi e con questa rifunzionalizzazione creiamo ulteriori condizioni perché ciò possa diventare realtà". “Non è il primo degli spazi che rinnoviamo nella casa della cultura di Desio. In villa Tittoni abbiamo già portato a termine nell’ambito del progetto Parco delle Culture e con il contributo di Fondazione Cariplo e di altri partner, la rifunzionalizzazione di altri due importanti spazi . – Ha aggiunto l’assessore alla Cultura Cristina Redi - Uno è l’allestimento al secondo piano della Sala della Musica, pensata per la musica classica e che ospita un piano a coda ed è già animata da appuntamenti promossi dalla Fondazione Scuola Civica di Musica; l’altro è quello della sala ‘SoStare’ della biblioteca che già propone gli incontri con gli autori della rassegna ‘Libri su Misura’ e il bookcrossing che è partito lo scorso 31 ottobre in occasione del fuori cday”. La copertura finanziaria del progetto è inserita nel Bilancio 2016 e nel Documento unico di programmazione del Comune di Desio come opera pubblica facente parte del piano triennale. Il progetto è stato messo, tra gli altri, dall'architetto Giovanni La Varra, già collaboratore di Stefano nel progetto di Bosco Verticale a Milano.

dicembre 2015

8

Restaurata la scultura dedicata a Don Giussani Grazie ad un’opera di ripristino effettuata a cura di Gelsia Ambiente, nella piazza Don Giussani, in occasione del decimo anniversario della scomparsa del sacerdote desiano, rinasce il monumento a lui dedicato. “MonumentalMente” - questo il nome dell’opera realizzata dalla scultrice Cristina Mariani - è costituita da un fascio si steli di legno che circondano una grande stele di metallo e rappresenta un "popolo in cammino dietro a una guida sicura". Dal 2005 però, anno della sua realizzazione, la scultura è stata esposta alle intemperie e al logorio del tempo che l’avevano deteriorata. Per questo motivo, l’amministrazione comunale ha dato il via ad una operazione di restauro manutentivo della scultura che ha riportando alla luce le condizioni di corretta leggibilità e la funzione propria dell’opera d’arte. “Siamo lieti che la fattiva collaborazione con Gelsia Ambiente si traduca in un gesto altamente simbolico per Desio e per tutti i desiani - afferma il sindaco Roberto Corti - la cura e il rispetto del patrimonio pubblico devono essere al centro della nostra attenzione. Sono molto grato a Gelsia Ambiente e al suo Presidente per aver accolto il nostro invito a sponsorizzare la sistemazione del monumento a don Giussani. Purtroppo la piazza, nonostante siano trascorsi poco più di 10 anni dalla sua realizzazione, già risente degli effetti del tempo; un’usura così veloce ci fa pensare che i materiali usati non fossero di primissima qualità, costringendoci oggi a lavori di messa in sicurezza come nel caso della facciata del Palazzo Municipale. Altri interventi di completamento dovranno essere programmati a breve. Ma ora quello che mi preme sottolineare è l’ottimo risultato ottenuto grazie alla collaborazione tra il Comune di Desio e Gelsia Ambiente. Sono certo che la cittadinanza apprezzerà lo sforzo compiuto e collaborerà volentieri alla tutela del bene comune”.


DesioCittà

RESTAURI

dicembre 2015

9

Addio agli allagamenti nel quartiere Pronta la vasca volano dello Spaccone. A breve la messa in funzione dell’impianto

Installazione Bagni Pubblici zona Mercato Sud e Piazzale Lavoratori Autobianchi Sono stati realizzati i nuovi servizi pubblici nelle are del mercato sud e nel piazzale lavoratori Autobianchi. In questa area i servizi igie-

I lavori per la costruzione del grande invaso sono terminati. A breve, si concluderà anche la posa degli impianti elettromeccanici di sollevamento delle acque. Quindi, sarà la volta dei collaudi tecnici. E a dicembre, la tanto attesa vasca volano allo Spaccone di Desio, potrà entrare in funzione mettendo definitivamente fine agli allagamenti nel quartiere, situato alla periferia sud della città. Nel frattempo, prenderà il via la sistemazione dell’area sovrastante il parallelepipedo interrato ad una profondità media di 6 metri e mezzo dal piano campagna per una lunghezza di 36 metri e una larghezza di 17. Sotto “contenitore” di reflui e di acque piovane, privo di alcun impatto visivo. Sopra, area fruibile dai cittadini e dai loro amici a “quattrozampe”, così come indicato dall’Amministrazione Comunale di Desio. L’infrastruttura, realizzata nel giro di un anno esatto senza disagi, è stata interamente finanziata da BrianzAcque, gestore unico del servizio idrico sul territorio, per un importo di spesa pari a 1 milione e 856 mila euro, come da quadro economico. “Consegneremo ai cittadini un’opera fortemente desiderata che rappresenta la soluzione definitiva al problema della fuoriuscita delle fognature ogniqualvolta piove o si scatena un temporale – osserva l’Amministatore Delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci – Grazie ai nuovi

sistemi di pompaggio, capaci di spostare 300 litri di acqua al secondo, il grande invaso riuscirà a contenere tutti i reflui provenienti dal quartiere per poi scaricarli nel collettore di valle con portate compatibili, controllando e gestendo in toto le acque meteoriche”. Spiega il Sindaco di Desio, Roberto Corti: “Finalmente, ci siamo. I lavori della vasca sono prossimi al completamento ed il problema dell’allagamento del quartiere Spaccone sarà solo un ricordo. Rimane la sistemazione della parte superiore che si sta approntando e che diventerà un’area per cani. In primavera, contiamo che diventerà anch’essa pienamente agibile quando l’erba avrà del tutto attecchito”. Il manufatto idraulico ha una capienza di 1.000 metri cubi di liquidi e sarà in grado di laminare le portate in arrivo, scaricandole nel collettore di valle in quantitativi compatibili con la capacità idraulica della rete. La parte sovrastante che coprirà interamente l’impianto, rendendolo invisibile, sarà pienamente agibile alla cittadinanza a partire dalla prossima primavera in modo da consentire l’attecchimento ottimale del tappeto erboso e della piantumazioni previste. Con l’entrata in esercizio della vasca volano, la vecchia e inadeguata stazione di sollevamento di via Caravaggio verrà dismessa.

nici sono di tipo autopulente con l’aggiunta di un bagno fruibile anche dalle persone con disabilità motoria.

SPAZZAMENTO STRADE CON DIVIETO DI SPOSTA

Continua la sperimentazione del servizio nel Quartiere San Giorgio Nel quartiere San Giorgio, dal mese di settembre è stata avviata la sperimentazione del servizio meccanizzato di spazzamento strade con divieto di sosta per le auto. Grazie alla disponibilità del Comitato di Quartiere San Giorgio è stato organizzato un volantinaggio nel quartiere per informare il più capillarmente possibile i residenti. La sperimentazione è ora in fase di monitoraggio per valutarne la migliore modalità di estensione a tutta la città.

Con la collaborazione di tutti una pulizia più efficace e strade più pulite!


DesioCittà

GESTIONE DEL TERRITORIO

dicembre 2015

10

Festa dell'Albero: nasce un nuovo bosco in Città!

Sì è svolta lo scorso 21 novembre l’iniziativa che ha visto la piantumazione comunitaria dell'area verde sita in Via Ambrosoli - Oslavia, con la partecipazione di Legambiente Circolo 'R. Giussani' di Desio, i Volontari Civici del Verde, il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazza e tanti cittadini di tutte le età. 800 essenze sono state poste a dimora. Ora non ci resta che prendercene cura. Desio avrà un nuovo Bosco. “Questa azione - racconta Il Sindaco Roberto Corti - rientra in un disegno più ampio che questa amministrazione porta avanti da anni. La riqualificazione ambientale del territorio e la salvaguardia dell’ambiente in generale. C’è stata una prima azione già lo scorso anno con la piantumazione dell’area adiacente il Palaban code-

sio . Abbiamo piantato 800 alberi in un campo ai limiti di via Calvino, in fondo a via Serao, nella zona delle piscine, fino dietro al Paladesio. Le piante forestali, di piccola taglia, querce, betulle, cornioli, arbusti colorati, sono state donate allora da Timberland, la società leader nel campo delle calzature. Di quelle piantate , a distanza di un anno, tranne 5, hanno tutte attecchito e questo è davvero un risultato incredibile. Sabato 23 novembre dunque, grazie questa volta alla Carlsber (azienda che produce Birra e investe parte degli utili in azioni di tutela ambientale) sono stati piantati 800 alberi proprio nell’area fra via Oslavia e Via G. Ambrosoli ed è nato a Desio un altro “polmone verde”. I nostri ringraziamenti vanno dunque a Legambiente Desio, ai

volontari del verde, ai dipendenti comunali, alle scuole e a tutti i cittadini intervenuti per un’altra azione di vivere sociale e partecipazione attiva per il bene della città”. L’assessore all’Urbanistica e Parchi Giovanni Borgonovo aggiunge inoltre: “Mi preme sottolineare che la piantumazione si inserisce in un progetto strategico più complessivo di PLIS (parchi locali di interesse sovra comunale) che ha mappato aree di valore ambientale e naturalistico, nell'ambito di più comuni adiacenti, nel quale ad esempio, rientra il Parco del Grugnotorto. Inoltre , nel 2016, la città di Desio Riceverà altri13 mila alberi grazie ad un bando per compensazioni ecologiche ambientali della Provincia di Monza e Brianza”

AL VIA L’ALBO DEI PROPRIETARI DELLE AREE DI COMPENSAZIONE ECOLOGICO-AMBIENTALE

Inviate oltre 700 proposte di adesione ai proprietari delle aree individuate dal PGT Nel corso dell’anno l’Amministrazione comunale di Desio ha portato a termine il percorso di pianificazione territoriale, giungendo all’approvazione definitiva del Piano di Governo di Territorio (PGT). Il nuovo PGT di Desio non solo rappresenta un importante strumento di conoscenza e pianificazione del territorio, ma offre anche la possibilità ai cittadini di realizzare gli interventi previsti nel piano grazie ai processi di compensazione ecologica ed ambientale, nel rispetto e nella tutela del patrimonio esistente. L’Amministrazione comunale ha interesse che tutti i proprietari abbiano l’effettiva possibilità di realizzare gli interventi previsti dallo strumento urbanistico vigente e ha interesse a vederene attuate le previsioni, tanto per la parte relativa agli ambiti soggetti a trasformazione edilizia che per le aree di interesse generale .

Per gli interventi edilizi più rilevanti il PGT prevede, infatti, il ricorso a meccanismi per la cessione di aree per la compensazione ecologica e ambientale. Questo meccanismo richiede che gli operatori che devono eseguire trasformazioni edilizio-urbanistiche debbono acquisire, per poi cederle all’Amministrazione Comunale aree di compensazione ecologico ambientale. Al fine di facilitare l’incontro tra le diverse proprietà, l’ Amministrazione comunale ha istituito uno specifico albo per le opportunità di compensazione nel quale sono contenute le informazioni per permettere che questo contatto possa avvenire in maniera più efficace, dando così la possibilità anche a coloro le cui aree non sono direttamente edificabili, di valorizzare la propria proprietà. l’Amministrazione Comunale ha quindi invitato i 774 proprietari (tra i quali 460 desiani) di tali aree

incluse negli ambiti per le compensazioni, a segnalare la disponibilità per l’iscrizione all’Albo dei proprietari delle aree di compensazione ecologico-ambientale. L’Albo sarà conservato presso il Settore Edilizia Privata e Urbanistica. L’iscrizione all’Albo non comporta, in ogni caso, limitazioni del diritto di proprietà e non è vincolabile per le parti. I soggetti interessati potranno, in qualunque momento, chiedere di essere cancellati.Il Settore Edilizia Privata e Urbanistica è a disposizione degli interessati per eventuali chiarimenti e approfondimenti negli orari di apertura dello sportello (da lun. a ven. 8.30 – 12.30; martedì e giovedì anche 15.30 - 17.30) o anche telefonicamente (segreteria amministrativa 0362/392.300 – 374 – 375 – 378; personale tecnico 0362/392.379 – 381 – 382 – 502).


DesioCittà

GESTIONE DEL TERRITORIO

dicembre 2015

11

Anche Desio nel Parco Grugnotorto - Villoresi Un importante risultato per la tutela del territorio

IL PARCO CHE UNISCE

Nella foto : giugno 2012 - i rappresentanti istituzionali dei comuni il giorno della conclusione dell’accordo per la salvaguardia di un’unica area verde che comprendesse il PLIS Grugnotorto Villoresi, il PLIS Brianza Centrale nel comune di Seregno e le aree del comune di Desio, liberate dal cemento con il nuovo PGT. “Sono felice che sia stato ufficialmente sancito l’ingresso del Comune di Desio nel Parco Grugnotorto-Villoresi” con queste parole il Sindaco Roberto Corti annuncia il positivo risultato raggiunto dall’Amministrazione Comunale. Con il decreto deliberativo del Presidente della Provincia di Monza Brianza è stato infatti riconosciuto l’ampliamento del Parco di interesse sovra comunale Grugnotorto-Villoresi a cui è stata annessa una porzione di territorio

desiano. “Abbiamo voluto aderire ad una importante realtà sovra comunale quale è il Parco del Grugnotorto perché in questo modo possiamo tutelare al meglio milioni di mq di territorio in cui convivono flora e fauna locale e di importazione.” L’iter procedurale, in continuità con il lavoro svolto dal suo predecessore Daniele Cassanmagnano, è stato seguito dall’assessore all’Urbanistica e ai Parchi Giovanni Borgonovo che aggiunge: “Il riconoscimen-

to da parte della Provincia è una tappa di un percorso intrapreso con l’approvazione in Consiglio Comunale del PGT, dove già venivano individuate le aree da inserire in un PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale). Questo riconoscimento s’inserisce nell’azione più ampia di tutela e salvaguardia di aree che giocano un ruolo non solamente a livello comunale, ma anche su di un piano di area vasta.” Conclude il Sindaco Corti: “C’è un altro importante

motivo che mi fa essere così soddisfatto del risultato ottenuto. Riguarda un’opera che incombe sul territorio desiano, ovvero l’autostrada Pedemontana. Si è volutamente scelto l’inserimento delle aree attualmente previste quale sedime dell’opera autostradale, a tutela del loro valore paesaggistico/ambientale e al fine di mitigare quanto più possibile l’effetto impattante che l’opera autostradale avrebbe sul territorio”.

Il Parco si estende su 1600 ettari in otto Comuni a nord di Milano, interessando oltre Desio, Bovisio Masciago, Cusano Milanino, Cinisello Balsamo, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano e Varedo. Si tratta di un'area che ha resistito all'edificazione e che è dedicata principalmente all'agricoltura, nascondendo in sé piccoli boschi, filari e percorsi campestri. I Comuni e il Consorzio che gestisce il Parco hanno da anni avviato, o hanno tuttora in corso, interventi importanti per la sua fruizione e conoscenza. Hanno acquisito aree, ne hanno rimboschite alcune, hanno realizzato molti tratti di piste ciclabili nel parco od ai suoi margini, hanno promosso attività di educazione ambientale ed iniziative di coinvolgimento dei cittadini, spesso in collaborazione con le scuole e le associazioni ambientaliste e culturali attive nel parco. Il Parco ha purtroppo alcune ferite che saranno curate. Si troverà il modo di ricucire i tagli netti causati dalle strade che lo attraversano, di migliorare il paesaggio del parco cercando di rendere meno evidente la presenza dei capannoni, degli impianti e delle strutture che, soprattutto ai suoi margini, lo rovinano. Il Grugnotorto non è solo un importante polmone verde per i cittadini dei sette comuni che lo ospitano ma è, di fatto, l'anello di collegamento tra tre parchi regionali: il Parco Nord Milano, il Parco delle Groane ed il Parco Valle del Lambro.


INAUGURAZIONE CONSORZIO DESIO BRIANZA

DesioCittà

dicembre 2015

14

Inaugurata la nuova sede del CoDeBri

Quella del 26 ottobre è stata una data importante per il Consorzio Desio-Brianza, un appuntamento di condivisione per mantenere viva la memoria del passato e guardare al futuro con occhi carichi di entusiasmo. Si è infatti tenuta l’inau-

gurazione ufficiale dell’attuale sede del CoDeBri, realtà insediatasi a Desio nel 1982 e divenuta oggi punto di riferimento per il territorio grazie alla molteplicità di servizi offerti nell’area dei servizi alla persona, della formazione professionale e del lavoro.

L’appuntamento si è svolto presso la nuova sede di Via Lombardia 59 a Desio, all’interno del Polo Tecnologico della Brianza. Dopo i saluti istituzionali e diverse testimonianze da parte di utenti che hanno potuto vivere nella loro esperienza di vita i servizi proposti dal CoDeBri, si è svolta la cerimonia di consegna delle borse di studio agli studenti dell’area formazione. Dall’aula magna ci si è poi spostati nell’atrio dove si è tenuto un momento commemorativo in onore dell’Ex direttore generale Angelo Pollastri e Angiolino Compagnoni, Ex docente del laboratorio di meccanica: due personalità distintesi nella storia del Consorzio; da qui è partita poi la visita alla sede, arricchita dalla presenza di tutto il personale impiegato nella propria attività quotidiana e dalla possibilità di accedere ai laboratori dedicati alla formazione professionale. “Oggi inauguriamo la nuova sede del Consorzio Desio Brianza. Tante le difficoltà che abbiamo risolto insieme, una tra tutte la devastazione ad opera di ignoti subita dalla struttura nello scorso 2012 – ha ricordato il Sin-

daco di Desio Roberto Corti - ma oggi tanta soddisfazione e gratitudine per tutti quelli che hanno reso possibile questo risultato”. “CoDeBri da oltre trent’anni è divenuto un punto di riferimento per le comunità della Provincia di Monza e Brianza grazie all’ampio spettro di servizi proposti: dall’area dei servizi per il lavoro alla formazione professionale, dalla tutela dei minori all’impegno nella gestione e regolamentazione degli affidi famigliari, dalla gestione di quattro CDD (Centri Diurni Disabili) alla gestione di un Centro Diurno anziani. – ha dichiarato Mariano Piazzalunga, Presidente in carica del Consorzio Desio – Brianza – L’inaugurazione ufficiale della nuova sede rappresenta un momento di condivisione al quale teniamo particolarmente, un’occasione per sottolineare passato, presente e futuro di una realtà ormai divenuta punto di riferimento all’interno del proprio raggio d’azione settoriale e territoriale. Ringrazio l’intera Direzione Aziendale, tutti i collaboratori e gli utenti che in più di trent’anni di storia hanno permesso di raggiungere tanti obiettivi e programmarne altrettanti per il futuro”. “In sette anni di operatività all’interno di CoDeBri ho avuto modo di distinguere chiaramente ciò che costituisce il suo patrimonio più grande: l’organizzazione interna. Persone, gruppi di lavoro, regole e norme, attenzione riposta alla cura della gestione, sono questi gli elementi fondanti che hanno permesso e permettono al Consorzio Desio-Brianza di essere un interlocutore di rilievo per numerose realtà. – ha dichiarato Dario Angelo Colombo, Direttore attuale del Consorzio Desio – Brianza – L’inaugurazione della nuova sede deve rappresentare un momento di celebrazione nel quale è fondamentale far emergere il ruolo dei preziosi beni immateriali di questa realtà, elementi che hanno permesso al CoDeBri di crescere nel corso dei suoi 33 anni di storia vissuta”.


DesioCittà

WELFARE

dicembre 2015

15

Una “Bottega” per servizi alle famiglie, al territorio e alle aziende

Il progetto, finanziato da Regione Lombardia, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca e dal Fondo Sociale Europeo, risponde concretamente ai bisogni occupazionali del territorio formando figure professionali destinate a operare nell’area dei servizi alla persona e dei servizi salva-tempo. Il Capofila del progetto è l’Azienda Speciale Consortile «Consorzio Desio-Brianza» che coordina un partenariato formato da diverse realtà associative

e attori territoriali operanti in ambito sociale. Questo progetto si inserisce nel quadro di una serie di azioni territoriali: •il tema della conciliazione famiglia-lavoro •il tema del lavoro L’evoluzione e la crescita del progetto ha portato e coinvolto 25 persone in grado di offrire servizi di cura alla persona e servizi salva-tempo ai cittadini e alle aziende del territorio; tali candidati hanno seguito un adeguato iter formativo (con certificazione di competenze) presso Consorzio DesioBrianza e stanno da pochi mesi iniziando in concreto ad operare. La loro offerta professionale si suddivide in 7 macro gruppi: assistenza minori, assistenza anziani, cura casa, gardening, manutenzione casa, assistenza informatica e disbrigo pratiche. Tramite due azioni, l’azione di scouting collettivo e dell’autoimprenditorialità, i 25 candidati cercano occasioni di visibilità e promozione sul territorio, nello specifico si stanno svolgendo incontri con tutti i dipendenti/lavoratori dei partner territoriali che potrebbero apprendere con piacere le iniziative presentate per alleviare il proprio carico di lavoro domestico.

ECCO I 7 SERVIZI OFFERTI ALTRO CHE TATE Il nostro tempo per il tuo bambino.

ASSISTENZA ALLA PERSONA Per noi la persona non ha solo bisogni fisici.

BIT&CO Con il Computer facciamo quasi tutto

GARDENING Pollice rosa: Il erde è tutta un’altra cosa.

MANUTENZIONE CASA Ridiamo vita alla tua casa.

DISBRIGOPRATICHE La qualità del tuo tempo. COLF CLUB Se lavori e non hai tempo ti aiutiamo in un momento.

Per Informazioni: La Bottega delle Professioni Via Lombardia 59 - 20832 Desio (MB) Tel. 329 7122765 info@labottegadelleprofessioni.it www.labottegadelleprofessioni

Nasce il “Fondo solidale per il lavoro” Nasce il nuovo "Fondo solidale per il lavoro della Città di Desio" dalla partnership tra l'Ass. Casa di Mamre Onlus, il Comune di Desio, la Comunità pastorale Santa Teresa di Gesù Bambino, ACLI – Circolo Achille Grandi, CGIL Monza e Brianza, CISL Monza Brianza Lecco e la Fondazione. Obiettivo del Fondo Il fondo ha lo scopo di supportare i cittadini in difficoltà (secondo criteri stabiliti) residenti in Desio, che facciano richiesta di sostegno per l’avvio di un’attività imprenditoriale o per l’acquisizione di risorse atte a facilitare il reinserimento lavorativo, promuovendo sul territorio la raccolta di risorse, economiche, materiali e professionali. Come è gestito il Fondo? Il fondo è gestito da una Cabina di Regia composta da un rappresentante per ogni soggetto aderente al protocollo d’intesa istitutivo del Fondo, da una Commissione operativa e da un Coordinatore operativo, scelto ed

incaricato dalla Cabina di regia, con tributo. La Fondazione mette a dispoil compito di attuare le decisioni del- sizione per la raccolta delle donaziola Commissione operativa. ni il proprio conto corrente e le proprie competenze nel supporto ai donaChi può accedere al Fondo? tori. Coordinate: Possono beneficiare delle risorse del Fondo i cittadini residenti nel Comu- Fondazione della Comunità di Monne di Desio da almeno 5 anni, in pos- za e Brianza Onlus sesso del certificato di immediata Banca Popolare di Milano – IBAN: disponibilità al lavoro rilasciato dal IT 21 Z 05584 20400 000000029299 Centro per l’Impiego territorialmente causale “Fondo solidale per il lavoro competente (salvo il caso in cui l’iscri- – Città di Desio”. zione allo stesso non sia possibile – L’iniziativa concretizza la volontà di Cig, mobilità, ecc…), che si trovino trovare nuove forme di collaborazionelle condizioni di difficoltà elenca- ne in grado di aiutare le persone e le te nel regolamento del fondo. famiglie colpite dalla crisi. CostituiLe domande possono essere presen- sce infatti un ulteriore strumento per tate in ogni momento dell’anno, uti- rispondere con attenzione e vicinanlizzando gli appositi moduli disponi- za ai bisogni del territorio. La Fondabili presso il servizio sociale del zione mette in campo le sue compeComune di Desio, presso il Punto lavo- tenze nell’accompagnare tutti coloro ro del Comune di Desio, presso l’In- che vorranno sostenere efficaci rispoformagiovani (HubDesio Giovani) del ste ai bisogni sociali attraverso queComune di Desio e sul sito internet sto fondo. Ricordiamo che le donaziowww.puntolavorodesio.it. ni indirizzate al “Fondo solidale per Disponibilità ad oggi: 4.481,39 euro il lavoro – Città di Desio”, attraverso la Fondazione, potranno beneficiare Come contribuire al Fondo? delle agevolazioni fiscali per le Onlus, Chiunque può offrire il proprio con- previste dalle normative vigenti.


DesioCittà

DESIOLAB

dicembre 2015

16

Spazio di Coworking in costante fermento DesioLab non è solo lo spazio di co-working all’interno del Parco delle Culture, presso Villa Tittoni. DesioLab è un percorso di accompagnamento e formazione che favorirà l’evoluzione delle idee in veri e propri progetti imprenditoriali! Hai un’idea imprenditoriale? Hai già creato una tua società ma hai bisogno di supporti? È meglio aprire una partita IVA o una società?

Questo e molto altro è DesioLab! Sarai affiancato dallo staff per un semestre di accompagnamento imprenditoriale nel coworking di Villa Tittoni presso il Parco delle Culture a Desio (MB). Per partecipare basta inviare un’idea. Per Informazioni e contatti desiolab@parcodelleculture.it +39 3384468239 http://parcodelleculture.it/desiolab/

Conclusasi l’Esperienza della seconda call con l’attivazione di diverse start up, Desio Lab si è attivata immediatamente per bandire la terza, che, chiusasi a fine settembre, ha visto la presentazione di diverse idee imprenditoriali. Quelle selezionate sono già al lavoro nello spazio gratuito a Villa Tittoni.

HUB DESIO : AZIONI PROGETTUALI

Uno spazio in città per la voglia di fare dei giovani HubDesio Giovani è il servizio del Comune di Desio, dedicato alle politiche giovanili, collocato all’interno di un’ala della Villa Tittoni ed aperto in orari pomeridiani dal lunedì al giovedì. È pensato per accogliere, informare, orientare e coinvolgere i giovani della città e dei territori limitrofi, con una serie di proposte, azioni e progetti. È promotore di Desiorienta, percorsi e colloqui individuali di orientamento scolastico per i ragazzi/e delle scuole medie inferiori e superiori, anche attraverso la realizzazione di video interviste sia alle istituzioni formative del territorio, sia ai professionisti dei vari settori (a tal proposito, si cercano nuovi professionisti disposti a raccontare la propria esperienza professionale!). Offre un servizio di compilazione del curriculum, di orientamento al mondo del lavoro, in collaborazione con il Punto Lavoro. Promuove il volontariato e l’associazionismo. HubDesio propone percorsi gestiti dai giovani del territorio (lingue, tecnologia, etc..), un servizio di orientamento per chi desidera sperimentare la mobilità europea ed internazionale, con info su SVE, lavori all’estero, Au pair e molto altro; ha anche all’attivo il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze ed un gruppo che gestisce una Radio Web, con programmi culturali, informativi e dirette di eventi cittadini. Da quest’anno, inoltre, HubDesio ha attivato anche alcuni percorsi legati al mondo “maker” (stampanti 3D, microcircuiti, etc..), che confluiranno nella prossima apertura di un Maker Space in città. Seguire le attività e le proposte è semplice: sito, pagina facebook, profilo twitter.

Corso Arduino in Maker Space

Foto di gruppo del neo eletto Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze Per info e orari: www.hubdesio.it


DesioCittà

PIANO PARCHEGGI

dicembre 2015

17

Un piano parcheggi per migliorare la vita dei residenti In zona Stazione, da febbraio 2016, un sistema di pass per residenti e pendolari, stalli di sosta libera, a pagamento e disco orario Nell’ambito della progettazione generale del traffico cittadino, esiste la possibilità per i Comuni di delimitare le ‘zone di particolare rilevanza urbanistica’, all’interno delle quali attuare disposizioni per la regolamentazione del traffico e/o della sosta, al fine di migliorare la qualità ambientale e la vita dei residenti, riservando a questi ultimi spazi di sosta in equa proporzione. Nella fattispecie si raccomanda l’adozione di tali provvedimenti all’interno delle zone ove sono presenti particolari problematiche , sia dovute all’elevata presenza di veicoli in sosta o in transito, sia a causa di condizioni urbane particolarmente nevralgiche. La situazione desiana presenta una situazione di questo tipo in corrispondenza della Stazione Ferroviaria, la quale si trova all’interno di un’area densamente abitata della città, in cui la ricerca di parcheggio dei pendolari si scontra con le necessità di sosta per i residenti e i fruitori delle attività produttive e commerciali presenti nella zona. Sulla scorta delle analisi effettuate dal Comando di Polizia Locale, il Consiglio Comunale ha quindi previsto la definizione di tale area quale zone di particolare rilevanza urbanistica (ZPRU). All’interno dell’area (v. mappa pag. 17) verranno ora attuati interventi di limitazione e regolamentazione della sosta, secondo un programma che prevede varie fasi: avvio sperimentale del ‘Piano Parcheggi’, monitoraggio, eventuale successiva ritaratura e standardiz-

zazione. Il piano prevede la creazione di stalli di sosta a pagamento e di stalli di sosta a disco orario, oltre a un sistema di rilascio PASS sperimentale per tre differenti tipologie di utenti: - Residenti in zona ZPRU; - Residenti a Desio pendolari; - non Residenti. Trovate tutti i dettagli del Piano e tutte le informazioni per poter richiedere e ottenere i PASS nelle due pagine successive. Ricordiamo che nel quartiere che gravita intorno alla stazione ferroviaria esistono anche parcheggi gratuiti, che continueranno a rimanere tali. Questi sono in: Via Milite Ignoto, Via Volta e nell’area posizionata accanto alla sede del Consorzio Desio Brianza. Sempre nel quartiere, è stato da poco concluso l’intervento di messa in sicurezza della Via Tagliabue che lo collega al quartiere San Giorgio e che vede ora la possibilità di percorrenza su due ruote in sicurezza, grazie a una nuova ciclabile. Nella prossima primavera infine, la realizzazione della Bici Stazione (v. foto) nell’area prospiciente l’ingresso alla Stazione: un luogo di custodia per chi raggiunge la stazione sulle due ruote a cui si aggiungerà un servizio comunale gratuito di punzonatura anti-furto (marcatura con tecnica indelebile, del codice fiscale del proprietario sul telaio della bicicletta), al momento allo studio da parte degli uffici comunali.


DesioCittà

NOTIZIE DAI QUARTIERI

Social street, una nuova esperienza messa in campo dai residenti in Via Milano Questa è la presentazione di una Social Street nata a Desio, spinta da una curiosità insieme ad una voglia di andare oltre alle abitudini e di conoscere quello che c’è oltre la porta di casa. La Social Street, come la si gira e rigira, è un modo per conoscere i propri vicini di casa, rimane un sistema disinteressato di cittadini che vivono la stessa situazione perché abitano vicino. Social Street, significa avere famigliarità con l’ambiente in cui si vive al di fuori del proprio appartamento. Dal Giugno di quest’anno, quando è partita l’idea di bussare alle porte dei miei vicini di casa, non sapevo veramente a cosa sarei andato incontro. Non avevo una proposta vera e propria, come può averla una associazione, non conoscevo tutte persone alla cui porta ho bussato, la parte più facile è stata quella di creare un gruppo chiuso in Facebook e chiamarlo “Residenti in Via Milano – Desio – Social Street”. Giorno dopo giorno, da un’ idea ne nasceva un’altra, così dopo un invito per un caffè al bar, ci siamo scambiati dei paraspigoli, poi l’idea della ‘libreria comune’ e la festa di Halloween con altre famiglie, amiche di amici. La via fuori casa è diventata uno spazio da vivere, perché mi serve per raggiungere la libreria al bar, o l’appuntamento del caffè per incontrarci. Paradossalmente rispetto ad una realtà associativa, la Social Street non vive di eventi, ma di condivisione tra poche persone e non sempre le stesse. Le principali attività sono rivolte all’aiuto reciproco, alla voglia di conoscersi, ma soprattutto alla fiducia. Ci vuole tempo, passione e disinteresse: pensate come vi presentate davanti al vostro vicino di casa per chiedergli un litro di latte. Nella Social Street vige il principio della completa gratuità, ognuno da per quello che può, senza chiedere niente in cambio. Le cose che si fanno rimangono tra vicini di casa, arrivando così a creare le dinamiche di un paesino all’interno di una via. Per concludere esprimo un ringraziamento a tutti quelli che hanno voluto e che vogliono condividere il proprio tempo e credere come me, che il valore del posto in cui si vive sono le persone, con tutte le scelte che ognuna di esse è libera di fare, così nel privato come nel rapporto con gli altri. Ci vediamo in giro! Ciao, Emiliano Ferrari

dicembre 2015

20

ARRIVA BABBO NATALE

Il 20 dicembre – dalle 16.00 alle 20.00, il Comitato di Quartiere Sacro Cuore Stazione ospiterà anche quest’anno Babbo Natale nella sua Casa del parchetto vicino alla chiesetta. Tutti i bambini potranno incontrarlo, farsi fotografare con lui e portargli la letterina con le richieste dei doni. I Genitori che vorranno ricevere, presso le loro case i doni direttamente da Babbo Natale potranno contattare il Comitato di Quartiere telefonando al n. 0362/1793991 oppure inviare una mail a : comitatostazionedesio@gmail.com Per il 6 gennaio 2015 dalle ore 16.00 alle ore 20.00 la “soffitta” della casa sarà usata invece dalla Befana che distribuirà ai bambini calze con i dolci e il carbone aspettando i tre Magi. A tutti gli abitanti del quartiere Il Comitato rivolge l’invito a raccogliere e Consegnare ai referenti del Comitato, giochi nuovi o non più usati dai propri figli (purché integri ed in ordine) per poterli donarli ai bambini che si recheranno alla casetta di Babbo Natale il 20 dicembre.


DesioCittà

NOTIZIE DAI QUARTIERI

dicembre 2015

21

“Camminando con il pedibus di San Giorgio” Una esperienza, che non è solo accompagnamento a scuola Da quasi due anni, presso la Scuola primaria “U.Tagliabue” del quartiere San Giorgio, sono attivi tre percorsi Pedibus per 3 giorni alla settimana. Da questa iniziativa abbiamo tratto alcune riflessioni: il Pedibus è un'esperienza per … … i 71 bambini iscritti, perché camminando conoscono il quartiere, vivono relazioni diverse con i compagni, i volontari, i vigili, imparano a muoversi nello spazio pedonale ed a prestare attenzione al mondo intorno; … i genitori che iscrivendo i figli danno loro la possibilità di sperimentare un'autonomia protetta e possono alleggerirsi di un impegno, in una giornata spesso già piena; … i 18 volontari/accompagnatori, indispensabili alla realizzazione del progetto, che oltre a controllare la sicurezza e garantire la puntualità a scuola, possono godere del-

l'allegria contagiosa dei bambini, già di prima mattina; … la scuola che accoglie alunni già attivi e pronti per le lezioni, corroborati anche dalla passeggiata, spesso utilizzata per un giocoso ripasso delle materie studiate; … il comitato genitori che mettendo a disposizione risorse umane, collabora all'organizzazione insieme alla scuola, ai Servizi educativi del Comune, alla Polizia Locale e senza dover chiedere contributi economici alle famiglie; … il quartiere San Giorgio che deve sostenere meno traffico diretto verso la scuola e, per alcuni minuti, si lascia colorare dalle pettorine verdi e arancioni dei bambini e volontari che in fila camminano per le vie; … la città di Desio che vede crescere cittadini più attenti e consapevoli all'educazione stradale, oltre a piccoli desiani che stanno imparan-

do ad andare insieme verso mete comuni. Chissà, se c'è ancora qualcuno che pensa che li stiamo solo accompagnando a scuola!

Luciana Zanotti referente del Comitato Genitori di San Giorgio per il pedibus (La fotografa “ufficiale” è da sempre la maestra Nadia)


DesioCittà

NOTIZIE DAI QUARTIERI

dicembre 2015

22

NUOVO CENTRO DI AGGREGAZIONE PER TUTTI NEL QUARTIERE SAN VINCENZO SPACCONE

Il Centro di aggregazione è una iniziativa promossa dal Comitato di quartiere che, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale,si è impegnato per la realizzazione di una struttura nel quartiere che,grazie all’impegno di cittadini volontari, consentirà ai nostri concittadini di avere uno spazio per incontrarsi . Come funziona il Centro La struttura che ospita il Centro è stata concessa in affitto dalla l’Amministra-

zione Comunale che chiede in cambio che il Comitato attraverso i suoi volontari ,garantisca la manutenzione del verde nel parco Mauri; sono a carico del Comitato tutte le spese che riguardano qualsiasi inquilino (acqua, luce, gas, tasse comunali) che verranno suddivise con L’Associazione sportiva che gestisce il campo di calcio vicino al Centro. La cura della struttura (pulizia e manutenzione) e la possibilità di garan-

tire l’apertura del Centro a qualsiasi iniziativa sono possibili solo grazie al lavoro senza alcun compenso di persone volontarie. Come usufruire dei servizi del Centro Il Centro proporrà le proprie iniziative ed i propri servizi a tutti i concittadini che vorranno partecipare alla vita del Centro e che faranno una tessera di adesione. La necessità della tessera di adesione è motivata da ragioni sia di principio che

economiche. Il Centro non è gestito dall’ Amministrazione comunale, ma è il frutto dell’impegno di privati cittadini; la tessera sarà l’impegno che i soci prenderanno a partecipare alle iniziative secondo regole condivise. La ragione economiche è dovuta alla possibilità di creare un fondo economico per le spese da affrontare. Le iniziative pubbliche che il Centro organizzerà saranno aperte a tutti. Le iniziative Il Centro di aggregazione promuove l’incontro e la socializzazione fra le persone senza distinzioni di età,sesso e ceto sociale.La attività principali consistono nel promuovere manifestazioni, riunioni ed ogni altra iniziativa utile alla aggregazione fra le persone. Il Centro potrà rendere disponibile la struttura anche per iniziative private. Come nascono le iniziative Il Centro realizzerà le iniziative che i soci vorranno proporre indicando nella presentazione le modalità di realizzazione della iniziativa:personale disponibile,giornata di attività,durata e risorse necessarie. Le proposte verranno vagliate dal Comitato di gestione che ne valuterà la rispondenza alle finalità del Centro di aggregazione,alla

disponibilità della struttura e delle possibilità finanziarie. Le iniziative che vorremmo realizzare Spazio incontri: un luogo dove i cittadini possono incontrarsi per due chiacchere o giocare a carte Biblioteca di quartiere: i cittadini offrono i propri libri e li mettono a disposizione di chiunque voglia leggerli Giochinsieme: pomeriggi per bambini e ragazzi, genitori,nonni che si incontrano per giocare e stare insieme Uno spazio per i giovani: un luogo di incontro per divertirsi e fare cultura Come offrire la propria disponibilità : Contatto email: emsian@alice.it PROPOSTA D’USO Tenendo conto che ogni proposta verrà valutata in base alla sua fattibilità,è importante suggerire,oltre all’idea,anche come realizzarla OFFERTA DI IMPEGNO Sei disposto ad offrire del tempo per il Centro di incontro? Servono persone per Apertura, chiusura, sorveglianza e manutenzione (articolo pubblicato il 31/10/2015 sul blog: sanvincenzospaccone.wordpress.com)


SOLIDARIETÀ VITTIME DI PARIGI

DesioCittà

dicembre 2015

23

Solidarietà per le vittime di Parigi: i desiani hanno fatto sentire la loro voce Un attacco terroristico senza precedenti ha assediato Parigi, a meno di un anno dalla strage di Charlie Hebdo, nella notte del 13 novembre 2015. Un commando di attentatori kamikaze ha colpito sei volte in 33 minuti, sparando all'impazzata sulla folla, in strada e nei locali, soprattutto fra giovani che stavano trascorrendo il venerdì sera fuori casa. Un attacco di terroristi senza precedenti in Francia. La società civile tutta si è subito mossa per denunciare il proprio sgomento e per esprimere il proprio No a qualunque forma di violenza e di

sopruso contro l’umanità e rivendicare il diritto alla vita e il rispetto di ogni identità. I desiani hanno risposto e hanno voluto scendere in piazza per far sentire la loro voce e lo hanno fatto in modo forte e tutti insieme. "Noi come associazione e comunità condanniamo questo grave atto di terrorismo. La nostra posizione è chiara e netta contro il terrorismo e i terroristi. Esprimiamo la nostra solidarietà alle vittime innocenti. Quanta brutalità deve ancor subire l'umanità? Quante vite innocenti dobbiamo perdere ancora?". Queste le parole sugli attenta-

ti di Parigi di Ashraf Mohammad Kohakkar, portavoce dell'associazione culturale pakistana di Desio Minhaj Ul Quran da tempo impegnata nel campo del dialogo interreligioso. La comunità islamica desiana e il Coordinamento Desio Città Aperta hanno voluto esprimere la loro vicinanza e solidarietà a tutte le vittime dell’attentato di Parigi lanciando un’iniziativa che ha visto, domenica 15 novembre scendere in piazza Conciliazione, centinaia di cittadini che hanno risposto all'invito del Coordinamento che unisce le associazioni e le realtà desiane che da tempo lavorano sull'integrazione, la muliculturalità e il dialogo interreligioso, organizzando momenti di rilevanza quali ad esempio la festa dei popoli e la marcia della Pace, in collaborazione con i Missionari Saverian. Anche l’Amministrazione Comunale ha partecipato e il Sindaco Roberto Corti ha espresso a nome di tutta la cittadinanza il proprio cordoglio: " Oggi è il giorno del dolore e della vicinanza al popolo di Parigi e di tutta la Francia. Oggi è il giorno in cui l’odio che il terrorismo porta a pro-

vare per altri uomini, non deve trovare spazio nei nostri cuori. Oggi e domani sono i giorni della responsabilità e dell’unità di tutti gli uomini di buona volontà, che avendo la consapevolezza di trovarsi sotto attacco, perseguono con ostinazione una strada di pace e fratellanza tra tutti i popoli." Nelle Immagini alcuni momenti significativi della manifestazione. Per seguire le attività del Coordinamento Desio Città Aperta visitate il loro Blog: desiocittaperta.blogspot.it

ASSESSORE ROSANNA BALISTRERI (dimissionaria)


DesioCittà

BIBLIOTECA BOOKCROSSING

dicembre 2015

25

BBRagazzi! Il sito di BrianzaBiblioteche dedicato ai bambini e ai ragazzi LIBRI SU MISURA Nelle sue pagine si possono trovare suggerimenti di lettura, libri, film e cartoni per bambini da 0 a 10 anni e per ragazzi più grandi nell'area 'Teens', qualche consiglio e tanti contenuti anche per genitori, insegnanti e bibliotecari, tutte le info sulle attività che le biblioteche del circuito BrianzaBiblioteche ospitano e promuovono per piccoli e grandi lettori, Con Parco delle Culture una rassegna di incontri con gli autori nella Sala SoStare in Biblioteca Segui gli appuntamenti iscrivendoti alla newsletter di Parco delle Culture www.parcodelleculture.it

booktrailer fatti dai ragazzi e per ragazzi, assaggi di lettura ad alta voce, interviste con gli autori, giochi e app a tema lettura e tante altre novità! Le notizie che riguardano la Biblioteca dei Ragazzi di Desio sono curate da Piera e Stefania le bibliotecarie che animano gli incontri in biblioteca dedicati ai piccoli lettori.

BOOKCROSSING

Libri in viaggio da un lettore a un altro

SHOW ME A STORY zio) - Christmas pantomime (ingresso libero e gratuito) Sabato 6 febbraio 2016 - It's Carnival! Sabato 19 marzo 2016 - Father's Day Sabato 16 aprile 2016 - Springtime La prenotazione per gli incontri è :  obbligatoria (ad eccezione dello spettacolo natalizio), è valida per ogni spettacolo, è individuale (una e-mail per ogni bambino, ad eccezione dei fratelli)  va effettuata inviando una e-mail (con l’età del bambino) al seguente indirizzo: desio.ragazzi@brianzabiblioteche.it (a partire dal ca di Desio (1° Piano) martedì precedente)  dalle ore 15 alle ore 16 per bambini dai 3 ai 6 anni  è valida se riceverete una e-mail di conferma dal dalle ore 16 alle ore 17 per bambini dai 7 ai 10 anni la biblioteca Appuntamenti in Programma: Posti disponibili per ogni incontro: 15 bambini Sabato 19 dicembre, alle ore 16 (spettacolo nataliLa Biblioteca Civica di Desio, con la Royal School of Languages di Desio propongono Show me a story - Racconti animati in lingua inglese con supporto video e piccoli laboratori a tema. Gli incontri si svolgono nella sezione ragazzi della Biblioteca Civi-

La Biblioteca Civica di Desio propone BOOKCROSSING. Condividi il piacere di leggere! Come funziona? Semplice 1. Porta un libro che vuoi regalare. 2. Lascia il libro e prendine uno in cambio. 3. Se vuoi segui la storia del tuo libro registrandolo sul sito bookcrossing.com! DOVE? Sala SoStare, Biblioteca Civica di Desio, via Cavalieri di Vittorio Veneto


DesioCittà

APPUNTAMENTI IN CITTÀ

LA CITTÀ FA IL TIFO PER LA COPPA DAVIS AL PALABANCODESIO Ufficializzata la candidatura del Palabancodesio ad ospitare il primo turno di Coppa Davis tra italia e Svizzera i prossimi 4, 5 e 6 marzo 2016. "Un’opportunità unica quella di poter ospitare nel nostro impianto il primo turno di Coppa Davis tra Italia e Svizzera - racconta l'Assessore allo Sport Paolo Smorta - il grande tennis tornerebbe in Lombardia dopo 10 anni con un match unico, considerando che tra Federer e Wawrinka e i nostri Fognini e Seppi, stiamo parlando del gotha del tennis mondiale. Ci adopereremo per tutto quanto nelle nostre possibilità per fare in modo che questo sogno si realizzi".

dicembre 2015

26


TORTA DEL CUORE

1260 grazie dal reparto di pediatria dell'Ospedale di Desio Con la “Torta del cuore 2015“ il Comitato pro sport di Desio in collaborazione con l’Assessorato al

Commercio ed Eventi, dona alcune apparecchiature al reparto di Pediatria

Un aspiratore elettrico portatile di ultima generazione per liberare le vie respiratorie dei piccoli ospiti del reparto di Pediatria e Neonatologia del Presidio di Desio, questa è soltanto una delle apparecchiature che mercoledì 28 ottobre sono state consegnate dal Comitato pro sport di Desio all’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate. A presenziare la cerimonia, l’Assessore allo sport, commercio ed eventi città di Desio Paolo Smorta, il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate Pietro Caltagirone e Tiziana Varisco, Direttore f.f. del reparto di Pediatria e Neonatologia del presidio di Desio, insieme a tanti desiani che hanno voluto condividere la donazione Oltre a un'apparecchiatura per l'assistenza respiratoria ad alti flussi, sono stati donati un tiralatte, un umidificatore, una bilancia professionale ed un carrello ospedaliero: tutti gli strumenti sono stati acquistati con il ricavato della vendita delle torte paesane dell’ope-

"UN GIORNO SENZA SORRISO E' UN GIORNO PERSO" (Charlie Chaplin) La nostra struttura è in grado di prendersi cura del tuo sorriso, rispondendo ad ogni tua esigenza con competenza e professionalità in un ambiente familiare e rilassante. I servizi che ti proponiamo potranno risolvere i tuoi problemi. I servizi che ti proponiamo risolveranno i tuoi problemi. Tramite l’impiego di procedure all’avanguardia, ci occupiamo anche di riabilitazioni complesse mediante l’utilizzo di impianti dentali osteointegrati. Che cosa sono? Radici artificiali in titanio (un materiale che, in condizioni idonee, si fonde con le ossa mascellari) che permettono la sostituzione di singoli denti o di un’arcata dentaria completa. Dopo un’attenta analisi preoperatoria delle tue aspettative, del tuo stato di salute, un esame clinico extra ed intraorale e l’acquisizione delle radiografie del caso, ti proponiamo un piano di trattamento su misura per te e, quando possibile, riduciamo tempi e disagi con il carico protesico immediato. Se, infatti, il protocollo tradizionale prevede tempi biologici di guarigione che variano dai 3 ai 6 mesi, a volte, possiamo consegnarti la protesi avvitata sugli impianti in giornata. Non spaventarti! Questi interventi, ormai di routine e con una buona predicibilità, sono rapidi, poco invasivi ed effettuati in sicurezza seguendo rigidi protocolli di sterilità. Se, nonostante questo, non riesci a gestire i tuoi timori, facciamo al caso tuo! Potrai sottoporti alle cure necessarie in regime di sedazione cosciente, sistema privo di controindicazioni ed effetti collaterali che si avvale del protossido di azoto, gas erogato tramite una mascherina nasale che ti pone in uno stato di confortevole distensione. Ci serviamo di materiali di ottima qualità di cui forniamo certificazione ufficiale. Inoltre, a fronte di puntuali controlli periodici, i nostri lavori sono garantiti cinque anni! Cosa aspetti? Vieni a trovarci per una visita senza impegno! Ti accogliamo con orari continuati!

dell'Ospedale

razione “Torta del cuore 2015”, avviata durante la festa patronale del 4 e 5 ottobre scorsi. “Iniziative come questa rappresentano un bene prezioso per i nostri piccoli pazienti e per gli operatori - ha dichiarato Pietro Caltagirone, Direttore Generale dell’A.O. di Desio e Vimercate – non solo per quanto viene materialmente fatto ma anche per tutta la generosità nell’impegno profuso, che va ben al di là della donazione finale.” “Voglio dire 1260 volte grazie! Perché questo è il numero delle torte vendute durante la Festa di Desio, grazie alla fondamentale collaborazione con il Comitato Pro Sport e a tante altre associazioni desiane. 1260 tra singoli cittadini e aziende della Città che hanno voluto così testimoniare il loro affetto per questo reparto ospedaliero. Senza di loro e senza il loro ‘cuore’- conclude l’Assessore desiano allo Sport Commercio ed Eventi Paolo Smorta - tutto questo non sarebbe stato possibile”


DesioCittà

STORIA E IDENTITÀ

In rete per valorizzare il patrimonio storico, artistico e architettonico della Città

Due totem e cinque pannelli accompagnano finalmente i visitatori nella storia e nella bellezza di Desio Uno degli obiettivi dell’Assessorato alla Cultura è quello di fare maggiormente conoscere e apprezzare il patrimonio storico architettonico di Desio, cogliendo i vantaggi di un sistema integrato di valorizzazione. Ecco il perché dell’adesione al sistema Ville Gentilizie Lombarde. Nato nel 2010 , il Sistema mette in rete patrimoni storico-artistici di valore tra cui, oltre a Villa Cusani Tittoni Traversi di Desio, anche Villa

Arconati di Bollate, Palazzo Arese Borromeo di Cesano Maderno, , Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate, Villa Crivelli Pusterla di Limbiate. Nel 2015 il Sistema delle cinque Ville Gentilizie, si è aperto anche al Bosco delle Querce di Seveso e Meda. Ideate tra il Seicento e il Settecento nella campagna lombarda per celebrare il prestigio dei proprietari e per godere la frescura di giardini e incantevoli giochi d’acqua, le Ville Gentilizie Lombarde rappresentano ancora oggi meta una turistica di grande interesse per molti visitatori italiani e stranieri. Ne siano conferma i numeri spettacolari dell’edizione speciale di Ville Aperte, realizzata grazie anche al progetto MB Expo, nell’ambito della esposizione universale di Milano. Quest’anno Desio ha partecipato a un nuovo progetto, finanziato da Regione Lombardia, con il nome “Il Sistema Ville Gentilizie Lombarde per EXPO”. Tra le novità del progetto: la creazione di itinerari turistici integrati e la valorizzazione del patrimonio con il supporto scientifico dell’Istituto di Storia dell’Arte Lombarda – ISAL. “Abbiamo voluto valorizzare i punti di interesse storico architettonici e di identità disseminati sul territorio cittadino – racconta Cristina Redi, Assessore alla Cultura. – Non era mai stato fatto prima d’ora, ed era importante. Nelle prossime settimane i cartelli marroni tipici dei punti di interesse turistico verranno posizionati in Città in corrispondenza di Villa Tittoni, Santuario del Crocifisso, Casa Natale di Papa Pio XI , Piazza Martiri di Fossoli e Basilica Santi Siro e Materno. Ognuno di loro riporterà, in italiano e in inglese, la descrizione del luogo oltre al QR code che collegherà i visitatori alla fruizione di contenuti multimediali per approfondire le proprie conoscenze e curiosità relative a ogni bene.” Oltre a questi cartelli, sono già stati installati, di fronte alla Stazione e all’ingresso di Villa Tittoni, due totem che invitano a visitare su due ruote le ville del Sistema Ville Gentilizie Lombarde con percorsi, appositamente studiati per mettere in collegamento i luoghi storici e naturalistici in mobilità dolce.

dicembre 2015

28


STUDIO EPIDEMIOLOGICO

DesioCittà

dicembre 2015

29

Richiesto alla Regione uno studio sul territorio Desio chiede a Lombardia, ARPA e ASL uno studio epidemiologico sugli effetti della presenza del termovalorizzatore sulla popolazione Il racconto dell’Assessore ai Servizi di Igiene Ambientale e Gestione Rifiuti Stefano Bruno Guidotti “Il Consiglio comunale, nella seduta del 1° ottobre, ha votato un ordine del giorno che impegnava il Sindaco e la Giunta, affinché si attivassero per effettuare, anche a Desio, uno studio epidemiologico analogo a quello effettuato a Vercelli e ad Asigliano Vercellese e pubblicato da ARPA Piemonte alla fine dello scorso giugno. In questo studio, è emerso come, nella zona di ricaduta dei fumi del forno inceneritore di Vercelli, vi fosse nella popolazione un aumento di mortalità e morbilità per alcune malattie. L’amministrazione comunale di Desio, che era già impegnata su questo tema, ha cercato di capire chi potesse effettuare uno studio analogo sul nostro territorio e a quali costi. A Vercelli lo studio è stato effettuato dall’Agenzia Regionale Prevenzione e Ambiente (ARPA) del Piemonte, utilizzando personale interno. Il comune di Desio non ha personale interno che abbia le professionalità richieste per occuparsi di questioni di questo tipo, quindi ci siamo informati su chi avrebbe potuto farlo. Abbiamo quindi trovato uno studio effettuato dalla Regione Emilia-Romagna, intitolato: “Organizzazione di un sistema di sorveglianza ambientale e valutazione epidemiologica nelle aree circostanti gli impianti d’incenerimento in Emilia-Romagna”.

3. Servizio Regionale Risanamento Atmosferico, Acustico, Elettromagnetico, 4. Servizio Regionale Comunicazione, Educazione Ambientale, Agenda 21 locale, 5. Agenzia Sanitaria regionale 6. Dipartimenti di Sanità Pubblica delle AUSL, 7. Dipartimento di Epidemiologia ASL Roma E 8. Istituto di Fisiologia Clinica di Pisa 9. Istituto delle Scienze dell’Atmosfera e del Clima di Bologna 10. Università di Bologna, Ferrara, Parma, Venezia, Modena e Reggio Emilia A questo studio hanno partecipato: 11. Politecnico di Milano 1. ARPA Emilia-Romagna, 2. Servizio Regionale di Sanità Pubblica, 12.. Istituto Superiore di Sanità

13. IST Genova Tutto lo studio è costato 2.721.000 euro ed ha riguardato otto inceneritori attivi in quel momento e uno dismesso da qualche tempo, coinvolgendo 230.000 persone, pari al 5% della popolazione regionale ed è stato suddiviso in sette linee progettuali, correlate l’una all’altra, per esempio: nella linea progettuale 1 si caratterizzava il materiale particolato emesso dagli inceneritori in esercizio nelle aree d’indagine, nella linea 3 si valutava l’esposizione umana al materiale particolato e nella 4 se ne valutavano gli effetti sulla salute. A questo punto ci siamo posti la domanda: “Ma se uno studio del genere, dovessimo farlo noi a Desio solo per

il nostro forno inceneritore, quanto ci costerebbe?” Dividendo 2.721.000 per nove inceneritori studiati, otteniamo un costo a inceneritore di 302.000 euro, se poi eliminassimo alcune delle sette linee programmatiche previste nello studio dell’Emilia Romagna, ma non indispensabili nel nostro caso, potremmo scendere di circa 50.000 euro, arrivando ad una cifra che si aggirerebbe intorno ai 250.000 euro. Rimarrebbe, però un problema, che questi costi sono riferiti ad uno studio che ha coinvolto 230.000 persone, pari al 5% della popolazione regionale, con un rapporto di 1 inceneritore ogni 25.000 persone circa. Nel nostro caso, se sommassimo la popolazione di Desio a quella di Varedo e Bovisio- Masciago, otterremmo una cifra equivalente a quella di una popolazione esposta a tre forni inceneritori emiliano - romagnoli, il che comporterebbe un aumento dei costi, rispetto a quelli riferiti nello studio . Da quanto esposto, è facile dedurre che il Comune di Desio, da solo, non può effettuare questo studio epidemiologico, sia per i costi, sia per le competenze, che non ha. Questo studio deve essere effettuato da un ente regionale, proprio com’è avvenuto in Emilia Romagna e a Vercelli, perché solo lì sono presenti le professionalità e le risorse economiche per realizzare uno studio di questo tipo. Per questo il Sindaco e la Giunta comunale, in data 20 ottobre, hanno inviato una richiesta alla Regione Lombardia, all’ARPA e all’ASL, per uno studio epidemiologico che accerti gli effetti della presenza del termovalorizzatore sulla popolazione residente nella zona di ricaduta dei fumi.


DesioCittà

ANAGRAFE

dicembre 2015

30

Nuovi servizi online di anagrafe e stato civile Il 30 novembre e 1° dicembre gli sportelli dei servizi demografici sono rimasti chiusi al pubblico. Ciò si e reso necessario per consentire il cambio del software applicativo di gestione delle attività anagrafiche e di stato civile. Mercoledì 2 dicembre 2015 gli sportelli hanno riaperto al pubblico con nuovi importanti servizi online. Il cambio del software ha consentito al Comune di Desio di aderire alle nuove disposizioni normative che prevedono grandi progetti in cui sono coinvolti i servizi demografici. Innanzitutto quello dell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, che porterà alla costituzione di una nuova banca dati nazionale, con migrazione dei dati delle anagrafi comunali della popolazione residente e dei cittadini italiani residenti all'estero, a cui tutta la Pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi dovrà avvalersi. Il legislatore ha da tempo statuito in materia di informatizzazione e di utilizzo di nuove tecnologie nella pubblica amministrazione e, più di recente, ha emanato disposizioni specificatamente riferite ai servizi demografici, disponendo l'effettuazione esclusiva in modalità telematica delle comunicazioni tra i Comuni. Nella società contemporanea la Pubblica Amministrazione persegue l’obiettivo del miglioramento del rapporto fra istituzioni e cittadini principalmente attraverso la semplificazione e la digitalizzazione delle procedure, la flessibilità nelle modalità di interazione e l’efficienza nel fornire risposte. In particolare, la disponibilità di nuovi servizi certificativi online perfettamente equivalenti ai tradizionali documenti cartacei, consentirà al cittadino un notevole risparmio di tempo, indipendenza dagli orari degli sportelli e alla collettività, una riduzione sia degli oneri di struttura sia in generale dei costi legati agli spostamenti fisici dei cittadini (viabilità, inquinamento, ecc.). Tradizionalmente il riconoscimento dell’autenticità di un documento cartaceo si basa su elementi quali il tipo di carta, la filigrana, stampe sofisticate, inchiostri speciali, timbri e firma autografa, in collaborazione con la società Maggioli fornitore del software sarà disponibile una soluzione che consente al cittadino di produrre in tempo reale certificazioni di Anagrafe e Stato Civile. La tecnologia che rende possibile questa drastica semplificazione è nota come Timbro Digitale. Le procedure di rilascio delle certificazioni saranno semplificate attraverso la soppressione dei diritti di segreteria, soppressione che sarà adottata con Deliberazione di Giunta Comunale. L’applicazione del Bollo invece è affidata alla responsabilità del cittadino o del destinatario del certi-

ficato, secondo modalità indicate nello stesso certificato per i casi previsti. Il servizio di Certificazione con Timbro Digitale è parte del più ampio progetto di portale per i servizi al cittadino che fornisce la piattaforma tecnologica e la necessaria infrastruttura di sicurezza e di integrazione con le applicazioni di back end dell’Amministrazione. L’erogazione di servizi avanzati ai cittadini è stata possibile grazie all’attività di profonda revisione e modernizzazione delle infrastrutture tecnologiche (hardware, connettività e soluzioni software) dispiegata dal settore informatico con la collaborazione dei servizi demografici.

La riprogettazione e messa in produzione di applicazioni di back office, moderne e facilmente integrabili,, ha attuato il disegno di erogare i classici servizi di sportello di front office, direttamente a “casa” dei cittadini e delle imprese attraverso Internet. Vista la natura delle informazioni trattate, l’accesso ai servizi avanzati è consentito solo a seguito di un rigoroso e affidabile riconoscimento del cittadino, basato su tecno- logie avanzate che fanno leva su smart card di autenticazione forte (CRS, Carta di identità elettronica, Carte nazionali dei servizi).


DesioCittà

DESIO CONTRO IL FEMMINICIDIO

dicembre 2015

31

Campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne Le donne devono trovare il coraggio di abbandonare la maschera forzata di accettazione e accondiscendenza che spesso vengono costrette ad indossare, devono uscire dal finto abbraccio protettivo dei loro compagni violenti, e capire con chi hanno a che fare già alla prima avvisaglia di

violenza. È un invito che a guardare meglio e più lucidamente chi si ha accanto. L’Assessorato alle Pari opportunità della Città di Desio, impegnato da tempo in azioni di contrasto alla violenza di genere, condivide la campagna del Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri finalizzato alla massima diffusione del numero unico di denuncia antiviolenza 1522.


DesioCittà

CHI CI AMMINISTRA

dicembre 2015

32

IL SINDACO Roberto Corti - Sindaco con Delega a: Lavori Pubblici, Demanio e proprietà comunali, Trasparenza e legalità, Rapporti con la Provincia Monza e Brianza, Ecologia e Ambiente, Società Partecipate (oltre a quanto non espressamente delegato). sindaco@comune.desio.mb.it riceve su appuntamento presso il suo Ufficio 2° piano (per appuntamenti tel. 0362 392.258)

LA GIUNTA Assessore Cristina Redi - Vicesindaco Cultura, Politiche Giovanili e Partecipazione, Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (Cultura, Biblioteca, Multiculturalità e Cooperazione, Politiche Giovanili, Scuola Civica di Musica, Rapporti con i Quartieri, Fund Raising, Agenda 21) assessoreredi@comune.desio.mb.it Giorno di ricevimento Mercoledì dalle 10 alle 12.30: presso il suo Ufficio - 2° piano (previo app. tel. 0362 392.235/237) Il Vicesindaco riceve su appuntamento: chiamare lo 0362 392.258

Assessore Francesca Biella Organizzazione, Servizi alla Persona e alla Famiglia (Politiche Sociali, Politiche Scolastiche e Formative, Politiche di Genere), Risorse Umane, Servizio Legale). assessorebiella@comune.desio.mb.it Giorni di ricevimento: mercoledì dalle 9.30 alle 12.30 (per Servizi alla persona e alla famiglia) presso il suo Ufficio 2° piano (previo appuntamento tel. 0362 392.330) giovedì dalle 15 alle 16.30 (per altre deleghe) presso il suo Ufficio 2° piano (previo appuntamento tel. 0362 392.258)

Assessore Giovanni Dario Borgonovo Politiche di Governo del Territorio (Urbanistica e Pianificazione Territoriale, Arredo Urbano, Infrastrutture e Mobilità, Pedemontana e Metrotramvia, Edilizia Privata, Parchi, Expo 2015) Riceve su appuntamento presso il suo Ufficio 2° piano il martedì dalle 10 alle 12 (tel. 0362 392.300 - 374 - 375 - 378) assessoreborgonovo@comune.desio.mb.it

DESIO COMUNICA “Lavoro, servizi, innovazione: il social media manager. Stati generali della nuova comunicazione pubblica”, il convegno che ha riunito le esperienze più interessanti a livello nazionale, si è tenuto martedi 17 novembre a Roma, presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Insieme a città come Bologna, Parma e Matera, per citarne solo alcune, è stata invitata a raccontare la propria esperienza anche la Città di Desio, dal 2010 impegnata a gestire gli importanti canali di comunicazione, ascolto e dialogo con i cittadini messi a disposizione dal mondo dei social network. Canali che vivono grazie alla partecipazione e all’attenzione di tutti. Perché comunicare con i social network vuol dire stare in relazione. Continuate a seguirci e a dirci cosa ne pensate! Siamo su: @comunedidesio Comune Di Desio comunedidesio

Assessore Jennifer Moro Bilancio e Tributi, Sistemi Informativi ICT e-Government, Progetto Catasto, Programmazione e Controllo, Economato e Provveditorato, Polizia Locale e Protezione Civile. Riceve su appuntamento da fissare al n° tel. 0362 392 258. assessoremoro@comune.desio.mb.it

Assessore Paolo Smorta Sport, Commercio, Eventi Aggregativi (Sport e Tempo Libero, Commercio, Iniziative pubbliche ed eventi, Turismo) Giorni di ricevimento: martedì dalle 10 alle 12 (per Sport ed eventi) presso il suo Ufficio 2° piano (previo appuntamento tel. 0362 392.235) venerdì dalle 10 alle 12 (per Commercio) presso il suo Ufficio 2° piano (previo appuntamento tel. 0362 392.204) assessoresmorta@comune.desio.mb.it

Assessore Stefano Bruno Guidotti con Delega a: Attività produttive, Lavoro, Innovazione e Sviluppo (Sportello Unico - Artigianato - Agricoltura - Attività Industriali - Piccola e Media Impresa - Innovazione, Ricerca, Sviluppo e Formazione Professionale); Servizi Demografici e Servizi Cimiteriali, Servizio di Igiene Ambientale Gestione Rifiuti. assessoreguidotti@comune.desio.mb.it Riceve su appuntamento

www.youtube.com/user/comunedidesio Contatti: ufficiostampa@comune.desio.mb.it – tel. 0362 392253

ISCRIVITI alla NEWSLETTER ! Ogni giovedì la newsletter del Comune di Desio nella tua casella e-mail. Registrati su: www.comune.desio.mb.it oppure usa il QR code qui a lato con il tuo smartphone o tablet.

Anno 1 numero 3 - Autorizzazione:

Foto in questo numero:

Tribunale di Monza n.10 2014 - Distribuzione Gratuita

Giorgio Cottini; Gioacchino Falsone; Lorenzo Brusadelli

Ti rat ura : 20.000 copie

Editore: Comune di Desio

Dir et t ore re spons a bile e Le gal e rappr es en ta nt e

Roberto Corti

Ca po Re dat t ore : Marieva Favoino Redazi one: Maria Luigia Lattanzi Hanno col laborato a qu esto numero:

Giuliano Pintus; Francesco Bonasera Sandra Cannarozzi; Giorgio Cottini

Grafica, stampa:

Lime Edizioni srl Tel. 02 36767660 info@limedizioni.com www.limedizioni.com Vendita spazi pubblicitari: tel. 0362 392 253 tel. 0362 392 291 La redazione di questo numero è stata chiusa il 23 novembre 2015


DesioCittà

PUNTI DI VISTA DESIO VIVA I flussi di profughi ed emigranti verso l’Italia sono drammaticamente in aumento per le gravi situazioni di guerre, per la mancanza di condizioni minime di sopravvivenza e di vita democratica in sempre più numerose aree, in particolare in Africa e nel Medio-Oriente. Per ragioni geografiche l’Italia è un paese molto esposto e ha bisogno di una chiara politica e di programmi efficaci, condivisi a livello europeo, per affrontare questa emergenza sia contribuendo alla soluzione delle cause profonde sia all’attuazione delle misure urgenti. La strumentalizzazione politica di questa emergenza dei profughi non aiuta la ricerca di soluzioni efficaci. Le posizioni estreme di respingimento o di accoglienza incondizionata sono entrambe insostenibili. La nostra proposta è per un’accoglienza responsabile, organizzata e condivisa. Il governo nazionale, che ha dimostrato gravi lacune nell’allestimento dei servizi di prima accoglienza e di identificazione, deve urgentemente attivare misure che siano rispettose delle persone accolte, efficaci nel dare immediato soccorso a chi fugge da situazioni

LEGA NORD LISTA PER DESIO tro la riforma sanitaria regionale, non dice nulla davanti agli impietosi numeri che descrivono come il governo voglia mettere in ginocchio la sanità lombarda che, nonostante ci sia molto da migliorare, resta una delle migliori in Europa. Il sindaco di Desio, che ha definito demenziale la riforma, si guarda bene dal dare lo stesso giudizio sull'operato del governo centrale e centralista di Roma, dove il suo partito – il PD – governa ed ha anche una rappresentante desiana al Senato. L’accorpamento con Monza, sede universitaria potrebbe aprire nuove opportunità. Ciò non significa che i cittadini

Quasi 2,5 miliardi di euro: questo è l’ammontare annuo dei tagli previsti dal Governo Renzi. La Lombardia continua a subire tagli e nonostante l’alta qualità del servizio sanitario e l’alto numero di pazienti provenienti da fuori regione, solo nel 2015 si parla di un taglio di quasi 1 miliardo di euro destinato alla sanità. Chi ha in mano le forbici è Matteo Renzi con il suo Partito Democratico. Numeri nascosti e taciuti soprattutto da chi ha alimentato – in buona e/o cattiva fede – la falsa notizia sulla chiusura dell’ospedale di Desio. Chi protesta con-

dicembre 2015

33

di pericolo. Le istituzioni pubbliche ai vari livelli (Stato, Regioni, Province e Comuni) sono chiamate a collaborare in maniera responsabile, organizzata ed in modo condiviso. La provincia di Monza e Brianza non può sottrarsi a quest’obbligo, in misura proporzionale e coerente con le proprie possibilità. Auspichiamo che le persone assegnate al nostro territorio siano poi distribuite, possibilmente a piccoli gruppi o direttamente presso strutture pubbliche o, alternativamente, presso strutture private, associazioni di provata affidabilità o famiglie che manifestino la propria disponibilità. Devono essere definite le responsabilità per le attività minime di formazione, di assistenza sanitaria, di sostegno economico e per le possibili opportunità di lavoro, nel periodo transitorio di soggiorno in attesa dello svolgimento delle operazioni d’identificazione dello status di profugo. La Prefettura dovrà regolarmente informare gli Enti locali sui dati di questo programma di accoglienza responsabile e organizzata oltre che garantire un aggiornamento costante ai consiglieri e ai cittadini così da migliorare la trasparenza e il coinvolgimento nella gestione di questa emergenza. Marco Beretta Consigliere comunale per la lista "DesioViva" desiani saranno costretti a recarsi al San Gerardo per doversi curare o che i cittadini di Seregno debbano per forza andare fino a Vimercate: con il principio della libera scelta, i pazienti potranno scegliere la struttura che reputano più idonea alle loro necessità Proprio come succede ora. Sarebbe però importante per il bene della sanità desiana, brianzola e lombarda, che gli stessi sindaci - tra cui quello di Desio – che hanno attaccato la riforma regionale, prendano una posizione netta anche verso i tagli del governo centrale. Tuttavia, avendo (quasi) tutti in tasca la stessa tessera di partito che ha Matteo Renzi, difficilmente faranno sentire la loro voce. Anche nella nostra città viene adot-

tato il modello del renzismo, fatto di slogan e proclami. Pensate solamente alla questione sicurezza: questa amministrazione ha spacciato come una grande vittoria il terzo turno serale della Polizia Locale, che anche quest’anno è stato attivato durante i mesi estivi. Spacciato come una grande novità, è invece una consuetudine che a Desio si ripete da sempre. La differenza è che nel passato le precedenti amministrazioni riuscivano a farlo autonomamente, mentre nel presente si deve ricorrere all’aiuto di altri comuni limitrofi. Andrea Villa Lega Nord- Sezione di Desio

Non esiste normativa o direttiva regionale, nazionale o europea che vieti il consumo dei pasti portati da casa, eppure, mentre negli altri paesi europei questa possibilità c’è da sempre, in Italia siamo parecchio indietro, sebbene in Lombardia esistano scuole che in autonomia si stanno Mensa o “schiscetta”? L’importante è poter scegliere già muovendo in questa direzione. In seguito alla sollecitazione di tanti genitori, il Movimento 5 Stelle ha lanciato Le firme serviranno per chiedere all’Assessore regionale alla Scuola Valentina Aprea che si una raccolta firme per consentire l’introduzione del pasto da casa in alternativa attivi presso i comuni per trovare soluzioni che permettano l’adozione di questa pratica, dando a quello offerto dal servizio di ristorazione scolastica. Il pasto da casa è più economico rispet- la possibilità ai bambini che lo desiderano di consumare a scuola il pranzo preparato a casa. to a quello della mensa privata (che spesso incide pesantemente sul bilancio familiare costringendo i genitori a indebitarsi con la società di ristorazione o con il comune), ed eviterebbe ad Se il tasso di genitori che portano a casa i bambini per il pranzo è in continuo aumento, le alcuni bambini di rimanere a digiuno fino all'uscita da scuola. Recentemente l’ASL Milano 2 ha istituzioni non possono stare a guardare senza intervenire: è giunto il momento di garantire la svolto un’indagine nei comuni di propria competenza sullo spreco alimentare nelle mense sco- libertà di scelta, anche se questo dovesse significare meno introiti per le grandi società della lastiche. Secondo l’indagine lo spreco è pari al 18,33% per anno scolastico e il valore del cibo ristorazione. buttato nei 43 comuni considerati è pari a 5.678.905 euro. Un problema enorme che va affronSara Montrasio tato al più presto. Inoltre, l’Art. 32 della Costituzione garantisce il diritto a “scelte alimentari Movimento 5 Stelle autonome”: ogni genitore dovrebbe poter decidere quindi cosa far mangiare ai propri figli. www.desio5stelle.org

MOVIMENTO 5 STELLE

DESIO 2000 LISTA CIVICA CON GIAMPIERO MARIANI Come consigliere comunale ho un sogno per Desio: farla diventare una città vivibile dove i negozi non chiudono; dove ognuno può trovare un posto dove parcheggiare senza necessariamente pagare per farlo; dove non si sia strozzati dalle tasse che in cambio non danno quello per cui si paga; dove i bambini possano giocare e crescere in sicurezza; dove non si abbia paura di uscire di casa, sia di giorno che si sera;

dove non ci siano blackout improvvisi sulle illuminazioni di alcune strade della città; dove i cittadini siano orgogliosi di essere desiani per i parchi, il verde e le bellezze culturali che contraddistinguono la nostra città; dove le mamme e i papà siano soddisfatti della ricchezza culturale che il nostro territorio offre; dove si colgano tutte le opportunità per far crescere le nostre attività imprenditoriali. Questo e molto altro io sogno per Desio. E sogno di realizzarlo insie-

me a Forza Italia, con cui ho riscontro diverse affinità di pensiero. Invece ci troviamo a convivere con una situazione in cui, in occasione di un evento unico e storico come Expò, l’amministrazione comunale non ha fatto nulla per coglierle queste opportunità, non candidando la nostra villa più importante come location per gli eventi collaterali legati proprio a questo evento. Forza Italia è stato l’unico partito politico ad organizzare una conferenza con Fabrizio Sala, Assessore Regionale all’Expò, e Giorgio Rapari, Presidente del Comitato Expò di ConfCommercio, per dare degli spunti ai desiani e ai nostri

commercianti su come sfruttare la vicinanza territoriale con Milano.Tutti i giorni ci troviamo di fronte a negozi che chiudono perché non vengono valorizzati, aiutati, supportati. Non ci sono controlli sulle nostre strade, se non ad opera dei comitati di quartiere. Le tasse continuano ad aumentare, diminuendo invece i servizi. I cittadini sono sempre più insoddisfatti e arrabbiati. No, questa non è la Desio che voglio! Daniele Commatteo Consigliere Comunale per Desio 2000 Lista Civica con Giampiero Mariani


PUNTI DI VISTA

DesioCittà

dicembre 2015

34

PARTITO DEMOCRATICO LA DESIO CHE CAMBIA “La Desio che cambia”. E’ così che definiamo sinteticamente l’operato di questa Amministrazione, l’idea di città che abbiamo presentato ai cittadini nel 2011 e che stiamo concretizzando in questi anni. Una città che si rianima, bella da vivere. Una Desio in movimento, che è già cambiata e cambierà ulteriormente, in assoluta controtendenza rispetto al recente passato. Una Desio che ha detto basta al cemento e alla speculazione edilizia, che valorizza e protegge le aree verdi piantando migliaia di alberi e sviluppando parchi locali e sovralocali. Che mira all'eccellenza culturale e sportiva: pensiamo alla Villa Tittoni, diventata centro della Cultura e dell'intrattenimento brianzolo, e al Paladesio, tornato riferimento per lo Sport nazionale e internazionale. Una Desio che investe svariati milioni di euro in lavori strutturali per le Scuole e che coinvolge i cittadini nella vita pubblica tramite lo strumento del bilancio partecipativo, gli incontri di quartiere, il dialogo con i comitati e il volontariato civico. Dopo lo scioglimento del Con-

siglio comunale a seguito dell’operazione “infinito” (2010), era assolutamente necessario dare segnali forti e contrastare convintamente ogni forma di Illegalità e mafia: Da qui la scelta simbolica di intitolare la Sala consiliare a Falcone e Borsellino. Questo segnale si è tradotto concretamente in lotta all'evasione fiscale, all'abusivismo edilizio, allo sperpero di denaro pubblico e in maggiore controllo sui bandi e sugli appalti pubblici. Grazie a questi interventi, nel 2014 le tasse locali sono rimaste invariate, addirittura diminuite per alcuni contribuenti. I servizi, in primo luogo la fondamentale spesa sociale, non sono stati tagliati. Questi due aspetti assumono ancora più valore in tempi di crisi economica e di tagli finanziari imposti dallo Stato ai Comuni, anche a quelli virtuosi come Desio. Il Partito Democratico sostiene questo sforzo di cambiamento, unisciti a noi contattandoci a info@pddesio.com. Partito Democratico

SIAMO ALLA FRUTTA NELLA PROGRAMMAZIONE A CRESCITA ZERO Il Documento Unico di Programmazione (DUP) - presentato ma brutalmente non discusso in Consiglio Comunale - è stata l’ultima occasione persa per definire un analisi sullo stato della città e sulle prospettive del prossimo triennio. La maggior parte di quanto è previsto nei prossimi tre anni è il tanto di residuo di quello che non si è fatto negli ultimi cinque anni. Non si è riusciti a sciogliere alcun nodo strutturale che ha impedito un più efficace dispiegarsi delle risorse comunali, che sono ancora ingenti, sulle emergenze di questo tempo economico e sociale, che è quello della più grave crisi dal dopoguerra. Qui fattasi più pesante che altrove tanto che molti constatano che Desio sta morendo e che è meglio andare tutti a Seregno per trovare benessere e incontro. La grande assente nella programmazione comunale è la politica, mancando completamente una visione complessiva della crisi della comunità ed una prospettiva di indirizzo su cui orientare gli sforzi e l’impegno di molti su come uscirne e riprendere fiducia su una crescita sostenibile, sul lavoro e l’imprenditorialità personale diffusa. Non c’è condensazione politica sui contenuti delle diverse funzioni amministrative da perseguire in un cammino strategico per dare un futuro condiviso alla necessità di investimenti produttivi, pubblici e privati. Senza investimenti sulle infrastrutture, sulle opere, sui servizi, sulle riforme, sulla modernizzazione, sulla competitività complessiva della città, sulla trasformazione urbana non si esce dalla crisi. Tanto più se si teorizza la crescita zero e la decrescita felice dove assistenzialismo ed immobilismo conservano la maggior parte delle risorse nella spesa corrente (oltre 32 milioni, la stessa quantità e ripartizione della tanto criticata gestione precedente) con poco o nulla alla spesa in conto capitale, quella dei lavori pubblici e degli investimenti (neanche 3 milioni di pagamenti effettivi). Legando il piano delle opere pubbliche alle alienazioni, che non si fanno da 5 anni, Il libro dei sogni delle opere comunali ancora rimarrà inattuato, con l’impotenza nella gestione di un ingente patrimonio di immobili che oggi frena l’evoluzione della città (ex ITIS, Casa di riposo

Gavazzi, ex tribunale, palazzine ex ospedale, terreni e tanto altro), ulteriormente bloccata da un PGT che impedisce ogni iniziativa anche di riordino ed adeguamento del già edificato.Troppo poco è stato realizzato e troppo si è chiesto ai desiani con l’aumento delle tasse e delle imposte comunali e con tutte le tariffe (acqua, gas, luce, rifiuti) aumentate rispetto alla decrescente qualità del servizio. Irrisolte tutte le questioni legate all’avanzamento delle grandi opere (Pedemontana, Tram, Termovalorizzatore).Se non cambia la politica, che deve essere autenticamente riformista e non antagonista, che deve saper fare e non solo criticare il passato, Desio si ritroverà come è oggi,depressa nell’economia e nei sentimenti, avvertendosi più vecchia, buia, sporca, insicura, non competitiva e non attraente, priva di prospettiva per le nuove generazioni non extracomunitarie.Nel DUP c’è “una perla” che è simbolica rappresentazione della visione irreale ed irenica della maggioranza. Si prevede uno stanziamento di 330mila euro per trasformare la tettoia delle biciclette della ex fabbrica Gavazzi in una area - mercato coperta di prodotti ortofrutticolo a chilometro zero, provenienti dalla cooperativa sociale per il disagio mentale che opera sul terreno sequestrato alla mafia. La tettoia è oggi del tutto fatiscente ed in parte crollata. Non si è fatto nulla per 5 anni per metterla in sicurezza ed ora si vaneggia di una impossibile produzione agricola, data la morfologia delle nostre terre, su cui investire soldi, che non ci sono, per una struttura pubblica di vendita in un improbabile mercato di suggestioni. Siamo davvero alla frutta di una programmazione comunale, ferma al Km zero, che non trova soluzioni per le buche, le strade, le rotaie, tutta l’edilizia pubblica e privata, l’illuminazione e la pulizia, tutte le manutenzioni del patrimonio pubblico in degrado, ed ora si avanza verso “il futuro e le sue magnifiche sorti et progressive” con questa significativa barzelletta. Tiziano Garbo, già candidato sindaco UDC, PdL, Lista Civica Vincenzo Bella, Capogruppo Gruppo Misto

LA SINISTRA PER DESIO Il Mondo si divide si divide fra chi risolve i problemi e chi crea problemi. A tutti i livelli. Da sempre LA SINISTRA PER DESIO si pone chiaramente fra chi ha cercato e cerca di risolvere i problemi. Non è superfluo ricordare, così … di passaggio, l’eredità drammatica ricevuta. Dal primo giorno di amministrazione, anche da prima, il nostro impegno è stato prima di tamponare, poi ricucire, poi ricostruire. Oggi è arrivato il momento di costruire. Le 800 piante sistemate l’altro giorno nell’area dietro il cimitero nuovo, segno concreto del faticoso percorso per un grande parco, possono essere un segno: ci aiuteranno, nel tempo, a riprendere fiato e a dare respiro nuovo a Desio. Un respiro fisico, e ne abbiamo bisogno. Un respiro culturale, politico, economico, morale e sociale. Se la politica non fa questo, non compie la sua missione. Desio ha bisogno e merita questo nostro impegno: LA SINISTRA PER DESIO è pronta a vivere e vincere questa sfida, con tutte le donne e gli uomini che abitano e vivono la nostra Città. I momenti sono difficili e complicati: ne siamo consapevoli, ed è per questo che chiediamo il contributo di ogni persona disponibile. Abbiamo bisogno di liberarci insieme, e lo faremo solo insieme: dalla paura, dal pregiudizio,

dalla rabbia, dal dolore. Alcuni percorsi sono già segnati, atri li cercheremo insieme • Una viabilità a misura di bambina e di bambino • Una gestione dei rifiuti basata sul riciclo • Un territorio vivo e fruibile, non solo verde … ma anche rosso, giallo, blu … • Una serie di servizi a tutta cittadinanza, di alto profilo: sociali, cultural, sportivi • Una grande attenzione alla legalità Insieme ad una visione tecnica e amministrativa LA SINISTRA PER DESIO ha una visione politica • a livello nazionale ed internazionale: sappiamo bene come gira il Mondo, la violenza di questi giorni (senza dimenticarci quella di tutti i giorni) ci obbliga a riflessioni approfondite • a livello di Desio: è qui che viviamo, ed è a partire da qui che vogliamo cambiare il Mondo. Sfida impossibile? Vedremo! Sergio Mariani La Sinistra per Desio


Profile for Lime Edizioni srl

Desio Città Lime Edizioni dicembre 2015  

Carissimi desiani e desiane, i temi politici e amministrativi in questo scorcio di inverno si stanno susseguendo in modo frenetico e profond...

Desio Città Lime Edizioni dicembre 2015  

Carissimi desiani e desiane, i temi politici e amministrativi in questo scorcio di inverno si stanno susseguendo in modo frenetico e profond...

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded