Page 1

Europa

&

Mediterraneo Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Europeo Sicilia - Direttore Responsabile Angelo Meli

Innovazione, si sblocca la valutazione dei Progetti in Sicilia

Riparte la spesa comunitaria con tre azioni del PO Fesr 2014/2020 sbloccate e quasi 200 milioni di euro da spendere nel campo dell'innovazione. L'assessorato regionale alle Attività produttive ha superato le difficoltà che nel passato avevano bloccato tre misure fondamentali dell'obiettivo tematico 1 che riguarda la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione. In particolare è stato superato lo stallo della contrattualizzazione dei 484 esperti per il supporto alla valutazione dei progetti presentati sull'azione 1.1.5 del PO Fesr 2014/2020 finalizzata al sostegno dell'avanzamento tecnologico delle imprese. Il decreto di approvazione dei 484 incarichi agli esperti Roster è stato registrato in questi giorni dalla Corte dei Conti consentendo l'invio dei primi progetti per l'esame valutativo. L'avviso 1.1.5 consentirà di investire 125 milioni di euro in progetti realizzati in partenariato tra imprese e organismi di ricerca per lo sviluppo di prototipi e dimostratori con applicazione a livello industriale. Ammontano invece a 21 milioni i fondi per il rafforzamento della capacità innovativa delle imprese nell'ambito dell'azione 1.1.3 del PO Fesr 2014/2020. Le risorse in questo caso sono destinate alla valorizzazione dell'innovazione e in particolare modo al sostegno dei progetti che promuovono l'avanzamento tecnologico dei prodotti ma anche dei sistemi di produzioni e organizzativi delle imprese, e la diversificazione produttiva anche attraverso la contaminazione delle tecnologie e delle loro applicazioni legate anche al design e alla progettazione. Il Dipartimento delle Attività produttive ha già pubblicato la graduatoria dei 20 progetti delle imprese ammesse a finanziamento che nei prossimi giorni verranno chiamate per sottoscrivere le convenzioni Estremamente soddisfatto l'Assessore alle Attività produttive Mimmo Turano: "avevamo detto che il 2019 sarebbe stato l'anno dell'innovazione, lo sblocco di queste azioni ci consente non solo di mantenere una promessa ma di puntare concretamente su questo settore strategico". "Non vogliamo però fermarci qui - continua Turano - entro fine mese contiamo di pubblicare l'avviso sull'azione 1.4.1 che stanzia 43 milioni di euro a favore della nascita e del consolidamento delle start-up innovative nei settori individuati dalla Strategia regionale dell'innovazione e per la specializzazione intelligente (S3)". "Per la Regione le start-up ricoprono un ruolo di primaria importanza nel mercato del lavoro e dell'economia, soprattutto nel contesto di crisi che viviamo. Sostenere in particolare quelle innovative significa puntare tutto su un nuovo modello di crescita e di sviluppo" conclude l'assessore.

ANNO XXI N. 16/19 17/04/19

Sommario: Avvisi Ass.to Reg.le dell’ Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea

2

Vino: Sicilia al quarto posto in Italia, record del biologico

3

Utero in affitto: Cedu, va riconosciuta "madre legale"

5

Piano Juncker: circa 393 miliardi di euro di investimenti mobilitati in tutta Europa

6

Il Parlamento europeo lancia un sito web sui risultati delle elezioni europee

7

Ultima tappa della riforma del diritto d'autore

9

Le statistiche sugli incidenti stradali mortali nell’UE

10

Bando in Sicilia: 6,7 milioni di fondi Ue per l'alta formazione dei giovani

11

Inviti a presentare Proposte

12

Concorsi

14

Manifestazioni

34


Avvisi Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea SOTTOMISURA 5.2 ”Sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici" - AVVISO - Avvio del procedimento amministrativo relativo alla ricevibilità, ammissibilità e valutazione del punteggio delle domande di sostegno presentate presso l’Ispettorato dell’Agricoltura di Enna. MISURA 11 “Agricoltura Biologica” Bando 2015 – AVVISO - Con D.D.G. n. 612 del 15.04.2019 è stata approvata la rettifica dell'Elenco Regionale delle domande ammesse e non ammesse presentate ai sensi del Bando 2015. SOTTOMISURA 1.2 - Si comunica che nell'Area FAQ sono state pubblicate le risposte a domande frequenti pervenute a questa Amministrazione. http://www.psrsicilia.it/2014-2020/ MIGLIORAMENTO DELLA PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEL MIELE - CAMPAGNA 201819 APPROVAZIONI GRADUATORIE DEFINITIVE E' stato pubblicato, nella sezione Miglioramento della Produzione e Commercializzazione del Miele - Campagna 2018-19, dell'area tematica "Zootecnia", il DDG n. 583 del 11/04/2019 e le relative graduatorie delle istanze ammesse delle sottomisure, Allegati A1, A2, A3, A4, B1, B2, B3, B4, C2.2, D3, E1 ed ancora la Tabella Ripartizione Riprogrammata Risorse 2019 facenti parte integrante del decreto. LINEE GUIDA DEL MARCHIO COLLETTIVO QUALITÀ SICURA - APPROVATA "REGOLA TECNICA" Si rende noto che con decreto 29 marzo 2019, pubblicato nella GURS n. 16 Parte I del 12/04/2019, è stata approvata la 'Regola tecnica', in conformità alla deliberazione n. 84 del 13 marzo 2019 della Giunta regionale della Regione Siciliana, relativa al documento 'Linee guida' del Marchio collettivo Qualità Sicura garantita dalla Regione Siciliana. http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaStrutturaRegionale/ PIR_AssessoratoregionaledelleRisorseAgricoleeAlimentari/PIR_DipAgricoltura

DAL 6 AL 10 MAGGIO A SIRACUSA TORNA “SICILIA EN PRIMEUR”

Assovini Sicilia annuncia la sedicesima edizione di Sicilia en Primeur che si svolgerà dal 6 al 10 maggio a Siracusa. La Sicilia del Vino, anche quest’anno, svolgerà il ruolo di ambasciatrice attraverso i tesori della regione, per far conoscere ai giornalisti provenienti da tutto il mondo esempi di realtà produttive d’eccellenza e alcuni tra i principali beni dell’Unesco siciliani. Saranno quasi 100 i giornalisti italiani e stranieri che parteciperanno all’annuale kermesse di Assovini Sicilia. Prima di trovarsi riuniti presso il nuovissimo Ortea Palace di Siracusa i partecipanti saranno divisi in 8 gruppi e, ciascuno di essi, approfondirà la conoscenza di un’area specifica siciliana visitando le cantine, fermandosi nei principali poli di attrazione turistica, apprendendo le tradizioni gastronomiche con tappa ai luoghi di consumo e soffermandosi sui siti Unesco lungo il percorso. Infine, nelle due giornate conclusive a Siracusa, l’evento si articolerà tra seminari tecnici, walk around tasting e ancora visite culturali sul territorio per la stampa non specializzata.

A G R I C O L T U R A

Etichettatura, Centinaio: "Commissione renda riconoscibili prodotti agroalimentari"

"La sostenibilità ambientale deve essere conseguita parallelamente alla sostenibilità economica. I maggiori vincoli ambientali dell'architettura verde sono inevitabilmente associati a maggiori costi per i produttori. Questì costi non potranno essere compensati con gli incentivi di una Pac il cui budget viene sistematicamente messo sotto attacco". Cosi il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Sen. Gian Marco Centinaio nel suo intervento alla Commissione Agrifish di Lussemburgo. "La commissione non può più permettersi di ignorare la richiesta sempre più pressante da pare degli agricoltori e dei cittadini contribuenti di rendere riconoscibili i prodotti agroalimentari ottenuti nel rispetto di regole più rigorose attraverso un'armonizzazione a livello comunitario dei diversi sistemi di etichettatura", ha sottolineato il Ministro Centinaio. "Questo consentirebbe, infatti, da un lato di valorizzare le produzioni agricole comunitarie e dall'altro di migliorare la trasparenza verso il consumatore con la possibilità di un riconoscimento della qualità intrinseca dei vari prodotti".

Pagina 2

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


PAC, Centinaio: "No a maggiori oneri per il mondo agricolo"

"In linea generale l'Italia condivide la proposta di una Pac più ambiziosa dal punto di vista ambientale ma vogliamo anche che tale ambizione non si traduca in maggiori oneri ed elementi di complicazione per il mondo agricolo, soprattutto se non adeguatamente remunerati. Gli agricoltori europei hanno sempre fatto e continueranno a fare la propria parte per migliorare la sostenibilità ambientale dell'attività agricola. È nostro compito però creare le condizioni perché queste importanti funzioni, in particolare a finalità ambientale e sociale, possano essere coniugate alla necessaria sostenibilità economica". Cosi il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Sen. Gian Marco Centinaio nel suo intervento alla Commissione Agrifish di Lussemburgo.

Vino: Sicilia al quarto posto in Italia, record del biologico

La Sicilia ha chiuso il 2018 in quarta posizione quanto a livelli di produzione vinicola, con quasi 5 milioni di ettolitri, corrispondenti al 10% della produzione nazionale. Sul fronte della qualità i vini della Sicilia si confermano al top: la gran parte del vino prodotto in regione (l'82,5% per la precisione) è costituita da vini DOP (28%) o IGP (54%). Conseguenza diretta di tale situazione è l'ottima performance registrata dalla Regione in termini di valore economico generato per il segmento dei vini certificati: la Sicilia, con 550 milioni, si piazza in quarta posizione, superata solo da Veneto, Toscana e Piemonte. La Sicilia si colloca invece al primo posto in Italia per superficie dedicata alla coltivazione biologica della vite. In Regione la superficie di vigne a coltivazione biologica ha superato i 35.900 ettari, pari al 34% della superficie nazionale (dati 2017). Questa, in sintesi, la fotografia del mondo del vino in Sicilia contenuta nell’Industry Book 2019, lo studio che UniCredit conduce annualmente su tendenze, dinamiche e prospettive di sviluppo e crescita del comparto vitivinicolo presentato a Palermo. «L'edizione 2019 dell’Industry Book sul Vino – ha sottolineato Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit - conferma l’immagine del settore vitivinicolo della Sicilia come un comparto d’eccellenza non solo per l’economia regionale, ma anche in ambito nazionale. UniCredit è fortemente impegnata nell’offrire alle aziende vitivinicole siciliane soluzioni reali per rispondere ad ogni esigenza lungo tutta la filiera produttiva e per sostenerle nel loro percorso di crescita ed innovazione. Concedere credito è certamente importante ma oggi non è più sufficiente. Con il nostro network internazionale siamo in grado di accompagnare le aziende vitivinicole all’estero, aiutarle a rafforzare il proprio business e ad inserirsi in nuovi mercati emergenti con ricerca di controparti, svolgere attività di formazione specialistica, fare accordi con player internazionali per il marketing online».

Bando “Terra di Lavoro Vero”

A G R I C O L T U R A

Iniziativa per la valorizzazione di un fondo agricolo incolto confiscato alla camorra nel comune di Cancello ed Arnone (CE). A disposizione 300 mila euro per un intervento capace di riqualificare il terreno e favorire l’inserimento sociale e lavorativo di giovani e persone svantaggiate. Con il bando “Terra di Lavoro Vero”, la Fondazione CON IL SUD mette a disposizione 300 mila euro di risorse private per sostenere un progetto capace di rimettere a coltura un fondo di 13 ettari, situato nel comune di Cancello ed Arnone (CE), nell’ottica di creare anche opportunità di lavoro per la comunità locale, in particolare per le persone svantaggiate. Il bando “Terra di Lavoro Vero” coniuga due temi e due tipologie di ‘beni comuni’, beni confiscati e terreni incolti, che, al di là del loro importante aspetto simbolico, rappresentano una straordinaria opportunità di sviluppo sociale ed economico. “Questo bando, sebbene strettamente legato a un territorio, rilancia un tema di portata e interesse nazionale, quello della valorizzazione dei beni comuni come opportunità di sviluppo locale – ha dichiarato Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD. Soprattutto in questo caso, trattandosi di terreni confiscati, oltre che per il potente valore simbolico, l’iniziativa rappresenta una concreta possibilità di cambiamento anche per le opportunità di lavoro offerte ai giovani”. L’invito è rivolto alle organizzazioni del Terzo settore della provincia di Caserta, che possono presentare in qualità di soggetto responsabile proposte di progetto basate sulla rivitalizzazione delle tradizioni legate all’agricoltura e all’allevamento, sulle innovazioni tecnologiche e colturali in grado di favorire sia l’inclusione sociale, che nuove opportunità per i giovani talenti a rischio di esodo. Il partenariato dovrà prevedere la partecipazione di almeno altri due soggetti – preferibilmente ma non necessariamente del casertano – di cui almeno uno del Terzo settore e gli altri afferenti anche al mondo economico, delle istituzioni, dell’università, della ricerca. Le attività da svolgere sul terreno, che sarà dato in concessione gratuita per 10 anni dal comune di Cancello ed Arnone a favore del soggetto responsabile del progetto selezionato, dovranno essere coerenti con le caratteristiche del fondo e oltre alla coltivazione e allevamento potranno essere attività di tipo sociale, artigianale, commerciale, turistico-ricettivo, ecc., purché strettamente connesse e accessorie a quelle di carattere agricolo. “È un momento di grande soddisfazione per il territorio – ha dichiarato il sindaco di Cancello ed Arnone, Raffaele Ambrosca – poiché da risorse inespresse e abbandonate si trae sviluppo e lavoro per la nostra comunità”. Cancello ed Arnone, comune di 5.900 abitanti, dispone di terreni confiscati che rappresentano oltre il 3% del totale dei beni confiscati dislocati nei 104 comuni della provincia di Caserta. La valorizzazione di tali fondi diventa perciò una grande opportunità, soprattutto per i giovani, non solo per garantire reddito e occupazione ma anche per favorire il consolidamento o la rinascita di quelle reti di connessione sociale che hanno costituito per secoli l’ossatura della vita umana nel Mezzogiorno. È possibile partecipare tramite il portale Chàiros entro il 5 giugno 2019. Sul tema dei beni comuni, la Fondazione promuove bandi in diversi ambiti: “Bando beni confiscati” per il recupero e la valorizzazione dei beni sottratti alla criminalità organizzata; “Bando Il bene torna comune”per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale; “Bando Ambiente” per la tutela, conservazione e promozione del patrimonio ambientale; “Bando Terre colte” per la messa a coltura di terreni a lungo abbandonati. https://www.fondazioneconilsud.it/bando/bando-terra-di-lavoro-vero/ Pagina 3

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Principi del legiferare meglio al centro del processo decisionale dell'UE

La Commissione europea traccia un bilancio delle misure introdotte dalla Commissione Juncker per offrire ai cittadini e alle imprese dell'UE risultati migliori grazie a una maggiore apertura, trasparenza e affidabilità di un processo decisionale basato su dati concreti. Emerge dalla relazione odierna che l'impegno profuso per porre la qualità della regolamentazione al centro di tale processo ha dato i suoi frutti, che occorre ora consolidare e mantenere nel tempo così da assicurare un miglioramento costante. Il Primo vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato: "È ampiamente riconosciuto che la Commissione è all'avanguardia sulla qualità della regolamentazione e ci viene chiesto di perseverare in quest'impegno. La qualità della legislazione è ormai iscritta nel DNA del processo decisionale europeo. Dobbiamo coltivare e rafforzare l'impegno, soprattutto ora, in un mondo in cui alcuni tendono a prescindere dai fatti e in cui è messa in discussione l'essenza stessa del nostro dibattito democratico e dell'autorevolezza della scienza". Forte degli insegnamenti del passato la Commissione Juncker si è impegnata a intervenire solo quando l'UE apporta valore aggiunto e sempre sulla scorta dei migliori dati concreti a disposizione, esaminando il complesso degli effetti economici, sociali e ambientali ed evitando i costi superflui. Gli sforzi prodigati in questo senso hanno ottenuto a livello internazionale il riconoscimento dell'OCSE, che per il 2018 ha classificato ai primissimi posti la politica di regolamentazione dell'UE. La presentazione dell'agenda "Legiferare meglio" risale ormai al 2015 ed è giunto il momento di tracciare un bilancio delle iniziative attuate dalla Commissione per consolidare questa cultura istituzionale e mantenerla nel tempo, e di trarre insegnamenti per il futuro. Insegnamenti tratti e miglioramenti futuri L'esercizio di valutazione ha determinato risultati chiari: con l'agenda "legiferare meglio" l'UE ha migliorato il processo di formazione delle politiche. È percepita in modo diffuso l'esigenza di mantenere la qualità della legislazione come parte integrante delle procedure di lavoro della Commissione, migliorandola ulteriormente. Apertura del processo di formazione delle politiche: dal 2015 la Commissione ha organizzato oltre 400 consultazioni pubbliche interagendo con milioni di europei. La consultazione sul regime dell'ora legale, ad esempio, ha ottenuto 4,6 milioni di risposte e quella sulla valutazione delle direttive Uccelli e Habitat oltre mezzo milione. Nel 2018 il nuovo portale Di' la tua, sportello unico tramite il quale gli europei possono contribuire alla formazione delle politiche dell'UE, ha registrato quasi 900 000 accessi. In futuro dovremo esplorare i modi per sensibilizzare sulle diverse possibilità di contribuire in questo senso: si concorrerà così a coinvolgere più efficacemente i cittadini nella formazione delle politiche. Strumenti migliori per politiche migliori: le valutazioni d'impatto e le valutazioni della normativa vigente permettono di poggiare il processo di formazione delle politiche su una base solida, ma non lo sostituiscono. Il neocostituito comitato per il controllo normativo - la cui ultima relazione annuale è consultabile qui - garantisce la qualità di tali analisi di supporto. Complessivamente la valutazione d'impatto è stata effettuata nella grande maggioranza dei casi che la richiedevano. Nel 75 % dei casi questa si è basata su una valutazione dell'esistente, a dimostrazione della sempre più frequente applicazione del principio che richiede di procedere in primo luogo alla valutazione della normativa vigente. Ciò non toglie che alcune situazioni hanno implicato adattamenti ed eccezioni alle pratiche del legiferare meglio per rispondere a urgenze politiche, come ad esempio al culmine della crisi migratoria. Vi sono inoltre ancora margini di miglioramento della qualità e della tempistica degli strumenti.

Idoneità della normativa UE allo scopo ricercato: la Commissione ha presentato circa 150 iniziative di semplificazione volte a ridurre gli oneri amministrativi superflui sostenendo nel contempo gli obiettivi politici. Ha inoltre risposto a una novantina di pareri caricati sulla nuova piattaforma REFIT. Una normativa più semplice e meno onerosa migliora l'attuazione, l'osservanza e il controllo dell'esecuzione delle norme, con il risultato ultimo di migliorare i risvolti concreti, soprattutto per le piccole e medie imprese. Dobbiamo tuttavia migliorare la capacità di condivisione e di approfondimento delle pratiche.

A T T U A L I T A ’

L'obiettivo del legiferare meglio è un impegno comune: è responsabilità comune del Parlamento europeo, del Consiglio, della Commissione e degli Stati membri produrre e attuare una normativa dell'UE di qualità che risponda allo scopo ricercato senza complessità superflue. La Commissione può favorire alcuni miglioramenti, ma non può da sola garantirli: le consultazioni pubbliche, ad esempio, possono raggiungere una platea molto più ampia se vi concorrono altre istituzioni a livello UE, nazionale, regionale e locale. Occorre poi analizzare in modo più sistematico l'effetto delle modifiche apportate dal Parlamento e/o dal Consiglio alle proposte della Commissione. Gli Stati membri potrebbero inoltre dar prova di maggiore trasparenza nella comunicazione delle misure nazionali adottate in attuazione della normativa UE, specie quando vanno oltre quanto richiesto dal diritto dell'UE (la cosiddetta "sovraregolamentazione"). Il 29 aprile la Commissione terrà una conferenza per tracciare un bilancio delle iniziative di miglioramento della regolamentazione, nella quale avrà modo di confrontarsi con le comunità dei portatori di interessi in rappresentanza della società civile, delle imprese, della ricerca, delle amministrazioni pubbliche e delle parti sociali e di discutere la possibile evoluzione (per ulteriori informazioni sulla conferenza v. qui). Contesto L'obiettivo del miglioramento della regolamentazione sostiene la Commissione nel lavoro svolto per concretare le 10 priorità politiche del Presidente Juncker, assicurando che intervenga soltanto quando l'UE apporta valore aggiunto e sempre nel modo più efficace e meno oneroso possibile. Nel 2015 la Commissione ha adottato l'agenda "Legiferare meglio", con la quale ha trasformato metodi di lavoro interni e processi di pianificazione, integrando il miglioramento della regolamentazione in tutte le fasi del ciclo di pianificazione e programmazione ed elaborando programmi di lavoro annuali più lineari. "Legiferare meglio" significa professionalizzare la formazione delle politiche in tutti i suoi aspetti e mantenerla al passo col mondo attuale. L'agenda "Legiferare meglio" ha introdotto, fra le altre, le modifiche seguenti: il portale Di' la tua consente ora ai cittadini di partecipare al processo legislativo in tutte le fasi, anche esprimendosi sui progetti di atti delegati e di esecuzione; il comitato per il controllo normativo garantisce l'obiettività e l'attendibilità dei dati concreti su cui si fondano le decisioni politiche della Commissione; la Commissione si è impegnata a valutare sempre la normativa vigente prima di rivederla (principio di "in primo luogo la valutazione"); esiste ora una sede - la piattaforma REFIT - in cui la società civile può esprimersi sul modo di migliorare la normativa dell'UE in vigore e in cui si possono avanzare suggerimenti ai quali la Commissione si è impegnata a rispondere. https://ec.europa.eu/italy/ Pagina 4 news/20190415_principi_del_legiferare_meglio_al_centro_del_processo_decisionale_dell_UE_it

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Utero in affitto: Cedu, va riconosciuta "madre legale"

Nel caso di maternità surrogata, va riconosciuto giuridicamente il legame tra il bambino e la madre «legale», e uno dei mezzi per farlo può essere l’adozione. E’ l’indicazione della Corte europea dei diritti umani, in un parere emesso, all’unanimità su richiesta della Corte di Cassazione francese. «In una situazione in cui un bambino sia nato all’estero attraverso un accordo di gestazione surrogata e sia stato concepito usando i gameti del padre intenzionale e un donatore terzo, e quando la relazione giuridica genitore-figlio con il padre intenzionale sia stata riconosciuta dal diritto statale - si legge nel parere - il diritto del bambino alla vita privata secondo l’articolo 8 della Convenzione europea dei diritti umani richiede che la legge statale fornisca la possibilità di un riconoscimento della relazione giuridica genitore figlio con la madre intenzionale, indicata nel certificato di nascita prodotto all’estero come 'madre legalè». La Cedu aggiunge che «il diritto del bambino al rispetto della sua vita privata non richiede che tale riconoscimento abbia la forma di una registrazione anagrafica dei dettagli del certificato di nascita prodotto all’estero», ma «possono essere usati altri mezzi, come l’adozione del bambino da parte della madre legale».

Svelato il vincitore del premio Mies van der Rohe per l'architettura contemporanea

La Commissione europea e la Fondazione Mies van der Rohe hanno annunciato il vincitore del premio dell'UE per l'architettura contemporanea 2019. Ad aggiudicarsi il premio sono stati Lacaton & Vassal architects, Frédéric Druot Architecture and Christophe Hutin Architecture per la trasformazione di 530 alloggi nel quartiere Grand Parc di Bordeaux. Il progetto è stato selezionato, tra i 5 finalisti scelti tra 383 candidati di 38 paesi, per l'innovativa ristrutturazione di 3 condomini. Grazie all'estensione della facciata, in tutti gli appartamenti sono aumentati lo spazio, la luce e il confort. Il premio 2019 per il miglior architetto emergente è stato invece assegnato allo studio BAST di Tolosa per il refettorio scolastico di Montbrun-Bocage, nei Pirenei francesi, definito dalla giuria un'opera architettonica perfettamente integrata nell'ambiente circostante. Tibor Navracsics, Commissario per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, ha dichiarato: "Mi congratulo con i vincitori, che hanno dimostrato il potenziale creativo, innovativo e sociale dell'architettura europea. È entusiasmante constatare il grande contributo dell'architettura contemporanea all’aumento del benessere dei cittadini sia delle zone urbane che di quelle rurali. La Commissione si è impegnata a sostenere ulteriormente in futuro l'architettura di qualità." La cerimonia di premiazione si svolgerà il 7 maggio prossimo a Barcellona, al padiglione Mies van der Rohe. Il premio biennale di 60 000 euro, il più prestigioso in Europa, cofinanziato dal programma Europa creativa e dalla Fondazione Mies van der Rohe, è stato istituito nel 1987 per valorizzare il ruolo degli architetti europei nel favorire l'affermazione di nuove idee e tecnologie nello sviluppo urbano contemporaneo.

Il Parlamento vuole diminuire i rischi nel settore bancario

A T T U A L I T A ’

La crisi finanziaria globale ha dato il via a molte nuove iniziative politiche il cui scopo è prevenire e limitare le crisi future. In Europa, dove la crisi si trasformò in una crisi bancaria e di debito sovrano, queste iniziative hanno portato alla creazione dell’Unione bancaria nell’eurozona. I leader europei di comune accordo hanno attribuito alla Banca Centrale Europea (BCE) un ruolo di supervisione sui principali enti creditizi dell’eurozona e hanno creato un codice unico europeo e fondi centralizzati per far fronte alle future crisi bancarie. La strada per completare l’Unione bancaria è però ancora molto lunga. Salvataggio delle banche Il Parlamento europeo voterà due relazioni, il cui responsabile è l’eurodeputato svedese Gunnar Hökmark (del Partito popolare europeo), sul salvataggio delle banche. Le proposte prevedono che, in caso di crisi, gli Stati membri devono assicurare un sufficiente assorbimento delle perdite da parte delle istituzioni finanziarie, di modo che venga ridotto al minimo l’impatto sulla stabilità finanziaria e sui contribuenti. Nelle relazioni si richiede inoltre chiarezza per rassicurare i mercati e permettere l’accumulo delle necessarie riserve finanziarie. “I nuovi requisiti ridurranno i rischi nel sistema finanziario, ma allo stesso tempo, cerchiamo di garantire che le banche giochino un ruolo attivo negli investimenti finanziari e nella crescita”, ha affermato Hökmark. Le relazioni sottolineano anche l’importanza di avere delle autorità competenti dotate di potere d’intervento immediato, che possano supportare un’istituzione in una situazione finanziaria in peggioramento. Riduzione dei rischi L’eurodeputato tedesco Peter Simon, dei Socialisti e democratici, è invece il responsabile di altre due relazioni sull’Unione bancaria che mettono in risalto la necessità di creare mercati transfrontalieri in cui i consumatori possono beneficiare degli effetti positivi di un sistema bancario integrato a livello europeo. Al momento una banca situata in un paese dell’eurozona nutre poco interesse nell’espandere la propria attività in un altro paese e tende a restare nel mercato interno. L’eurodeputato tedesco richiede inoltre che il Comitato europeo per il rischio sistemico controllato dalla BCE giochi un ruolo più rilevante nel coordinare gli stati membri sulle misure da prendere quando i rischi nel settore finanziario sono “sistematici”. La crisi finanziaria in Europa ha mostrato l’inadeguatezza delle politiche per prevenire e affrontare gli squilibri delle istituzioni. “Il Parlamento è riuscito a garantire che in futuro le banche dovranno valutare i rischi legati all’ambiente e alle questioni sociali e adottare misure per affrontare tali rischi in modo adeguato”, ha aggiunto l’europarlamentare Simon. “Ovviamente questo porterà a un settore finanziario più sostenibile e determinerà la stabilità nelle banche europee”. I prossimi passi Il Parlamento europeo discuterà della riforma bancaria lunedì 15 aprile 2019 e voterà le relazioni il giorno seguente. Pagina 5

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Un'équipe di scienziati finanziati dall'UE cattura la prima immagine di un buco nero

La Commissione ha rivelato la prima immagine di un buco nero catturata da "Event Horizon Telescope", una collaborazione scientifica mondiale che coinvolge scienziati finanziati dall'UE. Questa importante scoperta fornisce la prova visiva dell'esistenza dei buchi neri e amplia le frontiere della scienza moderna. La prima osservazione di un buco nero è il risultato di un'ampia collaborazione internazionale nel settore della ricerca nel quadro di Event Horizon Telescope (EHT), in cui ricercatori finanziati dall'UE hanno svolto un ruolo fondamentale. Questo importante risultato scientifico segna un cambiamento di paradigma nella nostra comprensione dei buchi neri, conferma le previsioni della teoria della relatività generale di Albert Einstein e apre nuove linee di investigazione del nostro universo. La prima immagine di un buco nero è stata svelata oggi in occasione di sei conferenze stampa organizzate contemporaneamente in tutto il mondo. Il commissario Carlos Moedas, responsabile per la ricerca, la scienza e l'innovazione, ha dichiarato: "La narrativa spesso ispira la scienza e i buchi neri hanno da tempo alimentato i nostri sogni e la nostra curiosità. Oggi, grazie al contributo di scienziati europei, l'esistenza dei buchi neri non è più solo un concetto teorico. Questa straordinaria scoperta dimostra ancora una volta come la collaborazione con partner di tutto il mondo può portare a realizzare l'impensabile e spostare gli orizzonti delle nostre conoscenze." Il presidente del Consiglio europeo della ricerca (CER), il professor Jean-Pierre Bourguignon, ha aggiunto: "Mi congratulo con gli scienziati di tutto il mondo che hanno fatto questa straordinaria scoperta e ampliato le frontiere delle nostre conoscenze. Sono particolarmente lieto di constatare che scienziati finanziati dal Consiglio europeo della ricerca hanno contribuito in misura determinante a questo progresso. L'approccio audace dell'UE nel finanziare questo tipo di ricerca di base radicalmente innovativa porta ancora una volta ad un successo; inoltre conferma ulteriormente la validità dell'obiettivo del CER di finanziare attività di ricerca ad alto rischio/ ad alto potenziale di risultati." I finanziamenti dell'UE attraverso il Consiglio europeo della ricerca (CER) hanno fornito un sostegno determinante all'EHT. In particolare l'UE ha garantito il finanziamento di tre dei principali scienziati e delle loro équipe coinvolte in questa scoperta, ed ha anche sostenuto lo sviluppo e il potenziamento della grande infrastruttura telescopica che è stata essenziale per il successo del progetto. I risultati di oggi vanno ad aggiungersi alle numerose realizzazioni del programma Orizzonte 2020 di finanziamento della ricerca e dell'innovazione dell'UE e dei programmi quadro che lo hanno preceduto. Sulla base di questo successo, la Commissione ha proposto Orizzonte Europa, il programma dell'UE più ambizioso di sempre il cui obiettivo è consentire all'UE di rimanere all'avanguardia nella ricerca e l'innovazione a livello mondiale. CONTESTO I buchi neri sono oggetti cosmici estremamente compressi, che contengono enormi quantità di massa all'interno di una zona piccolissima. La loro presenza ha un impatto fortissimo sulle aree circostanti, deformando lo spazio-tempo e surriscaldando qualsiasi materiale che vi cada dentro. L'immagine acquisita mostra il buco nero al centro di Messier 87, un'enorme galassia nella costellazione della Vergine. Questo buco nero si trova a 55 milioni di anni luce dalla Terra e ha una massa 6,5 miliardi di volte superiore a quella del Sole. Per consentire l'osservazione diretta dell'ambiente circostante di un buco nero l'Event Horizon Telescope(link is external) ha cercato di potenziare e collegare una rete mondiale di otto telescopi sparsi in tutto il mondo. I telescopi sono ubicati in siti a quote particolarmente elevate, in Sierra Nevada (Spagna), sui vulcani delle Hawaii e del Messico, sulle montagne in Arizona, nel deserto Atacama in Cile e nell'Antartide. Oltre 200 ricercatori europei, americani e dell'Asia orientale partecipano a questa importante operazione internazionale. Il Consiglio europeo della ricerca dell'UE ha finanziato gli scienziati coinvolti nella collaborazione EHT attraverso i seguenti progetti nell'ambito del programma quadro dell'UE Orizzonte 2020 e del 7º programma quadro: il progetto BlackHoleCam(link is external), dotato di uno stanziamento di 14 milioni di €, mira a catturare l'immagine e a misurare e studiare i buchi neri. Dal 2014 questo progetto di ricerca, di una durata prevista di sei anni, è portato avanti da tre ricercatori di punta e dalle loro équipe; ossia i professori Heino Falcke dell'Università Radboud di Nimega (anche presidente del consiglio scientifico dell'EHT), Michael Kramer dell'Istituto Max Planck per la radioastronomia e Luciano Rezzolla dell'Università Goethe di Francoforte; il progetto RadioNet(link is external) sostiene un consorzio di 27 istituti in Europa, Repubblica di Corea e Sud Africa che mirano a integrare infrastrutture di livello mondiale per la ricerca nel settore della radioastronomia. Questa ricerca riguarda anche i radiotelescopi, le schiere di telescopi, gli archivi di dati e la rete europea operativa a livello mondiale per l'interferometria a lunghissima base (EVN). Il progetto è coordinato dall'Istituto Max Planck per la radioastronomia. Negli ultimi 15 anni l'UE ha investito 30,3 milioni di € nel progetto RadioNet. Istituito nel 2007 dall'UE, il Consiglio europeo della ricerca (CER) è la principale organizzazione europea che finanzia l'eccellenza nella ricerca d'avanguardia Ogni anno seleziona e finanzia i ricercatori più esperti e creativi di tutte le nazionalità e età per realizzare progetti in Europa. Il CER offre quattro tipi principali di sovvenzioni: sovvenzioni di avviamento, di consolidamento, per ricercatori esperti e di sinergia. Avvalendosi anche delle sovvenzioni per la verifica teorica, il CER aiuta i beneficiari a colmare il divario tra la loro ricerca pionieristica e le prime fasi della commercializzazione.

A T T U A L I T A ’

Piano Juncker: circa 393 miliardi di euro di investimenti mobilitati in tutta Europa

Il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), fulcro del piano Juncker, ha mobilitato circa 393 miliardi in investimenti. È quello che emerge dai dati di aprile della Banca europea per gli investimenti (BEI), partner strategico della Commissione nel piano d'investimenti per l'Europa. Le operazioni approvate dal FEIS corrispondono a un volume totale di finanziamento di 72,8 miliardi di euro in tutti gli Stati membri. La BEI ha approvato 524 progetti infrastrutturali sostenuti dall'EFSI, per 53,8 miliardi di euro, che dovrebbero generare 246,6 miliardi di euro di investimenti supplementari. Il Fondo europeo per gli investimenti, che fa parte del gruppo BEI, ha approvato 554 accordi di finanziamento per le piccole e medie imprese, per un valore di 19 miliardi di euro, che dovrebbero generare 146 miliardi di euro di investimenti supplementari di cui beneficeranno 945.000 imprese. Pagina 6

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Gig economy: le nuove norme europee garantiscono più diritti ai lavoratori

Scopri come le nuove norme europee accresceranno i diritti dei lavoratori della gig economy e assicureranno migliori condizioni di lavoro per tutti. Gli eurodeputati sono pronti a votare l’accordo provvisorio raggiunto con i ministri europei sui nuovi diritti minimi per i lavoratori dipendenti. Scopo delle nuove regole è garantire nuovi diritti per i lavoratori più vulnerabili, come quelli della gig economy (economia dei lavoretti, ossia dei lavoratori impiegati nelle forme di impresa nate con l’epoca digitale) che godono di contratti atipici o prestano servizio per lavori non standardizzati. Con le nuove norme si garantisce protezione per i lavoratori, assicurando loro condizioni di lavoro più trasparenti e prevedibili, come la lunghezza del periodo di prova, le ore di lavoro e la formazione obbligatoria gratuita. Le regole prevedono che i datori di lavoro non possano impedire ai dipendenti di assumere altri impieghi al di fuori del tempo di lavoro. Viene introdotto inoltre, per tutti i nuovi impiegati, il diritto a ricevere entro una settimana tutte le informazioni sugli aspetti essenziali del lavoro. Un passo importante per le politiche sociali europee Protezione del lavoro flessibile I cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro, per esempio la crescente digitalizzazione e la nascita di nuovi modelli di impresa in cui le posizioni a tempo determinato sono comuni e le organizzazioni stipulano contratti con lavoratori autonomi per assunzioni a breve termine (la cosiddetta gig economy o economia dei lavoretti), hanno portato alla progressiva comparsa di lavori atipici. Nel 2016 un quarto dei contratti di lavoro ricadeva in una forma di lavoro atipica. Il mercato del lavoro richiede contratti di lavoro flessibili, ma questa flessibilità deve godere di una protezione minima. Le nuove norme si applicheranno ai lavoratori che prestano servizio per un certo periodo di tempo per e sotto la direzione di un’altra persona in cambio di remunerazione e a chiunque lavori in media tre ore a settimana e dodici ore in quattro settimane. Ciò significa che anche i lavoratori domestici, su richiesta, intermittenti, basati su voucher e piattaforme, tirocinanti e apprendisti, potranno godere delle nuove norme. I lavoratori puramente autonomi sarebbero invece esclusi dalle nuove norme. I prossimi passi Una volta adottate dal Parlamento europeo, le norme devono essere approvate anche dai ministri europei. Cosa fa l’Europa per difendere i diritti dei lavoratori L’UE lavora costantemente per migliorare le condizioni di lavoro. Di recente, il Parlamento ha approvato le norme che aiutano i lavoratori con figli o responsabili dell’assistenza di familiari a conciliare carriera e famiglia. È stata inoltre adottata una riforma che migliora la protezione dei lavoratori distaccati. L’UE ha inoltre fissato le norme in materia di tempo di lavoro, di salute e sicurezza sul luogo di lavoro e, per i dipendenti che lavorano in un altro stato membro, di sicurezza sociale.

A T T U A L I T A ’

Il Parlamento europeo lancia un sito web sui risultati delle elezioni europee

Questo nuovo e dinamico sito web contiene tutti i risultati delle elezioni europee ed è disponibile in tutte le lingue ufficiali dell'UE. www.elezioni-europee.eu sarà aggiornato in tempo reale durante la notte elettorale del 26 maggio con i risultati complessivi delle elezioni europee, comprese le disaggregazioni nazionali, sulla base dei dati trasmessi dalle autorità nazionali. Precedenti elezioni europee Il sito web contiene la composizione di tutti i parlamenti europei dal 1984, la ripartizione per partiti nazionali e gruppi politici dal 1979 e tutti i risultati a livello nazionale dal 2009. Il sito offre anche informazioni su alcune tendenze delle varie elezioni europee, ad esempio l'equilibrio tra i generi. Un sito web dinamico e interattivo Lo strumento di comparazione può confrontare i dati tra le diverse elezioni Gli utenti possono esplorare possibili coalizioni parlamentari con il calcolatore di maggioranza una volta che le prime proiezioni ufficiali saranno disponibili il 26 maggio Un widget può adattare il sito web alle vostre esigenze: pubblicherà sul vostro sito web i risultati passati delle elezioni europee e fornirà i risultati delle prossime in diretta È possibile scaricare le schede tecniche in formati con dati ‘open’ (json, xml e csv) e in formati con immagini grafiche (jpg e png) Se si desidera incorporare sul proprio sito web i dati resi disponibili durante la notte elettorale, contattare electionresults-data@europarl.europa.eu per ricevere dettagli su come farlo e vari aggiornamenti. Dei test saranno eseguiti il 25 aprile, 7 maggio e 14 maggio per verificare il corretto funzionamento della trasmissione e della ricezione dei dati e altre funzioni. Per partecipare a queste test, inviare una richiesta a: election-resultsdata@europarl.europa.eu . La cartella stampa fornisce maggiori informazioni sulle elezioni, come fatti e cifre sul processo elettorale, sui candidati principali e sui risultati. Offre inoltre informazioni regolarmente aggiornate sui sondaggi Eurobarometro e contatti utili Pagina 7 per i giornalisti che si occupano delle attività del Parlamento.

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Reinserimento dei disoccupati di lungo periodo nel mondo del lavoro: la Commissione pubblica una relazione sui progressi compiuti

La Commissione ha pubblicato una relazione che fa il punto dei progressi compiuti per aiutare i disoccupati di lungo periodo a reinserirsi nel mondo del lavoro da quando il Consiglio ha adottato, all'inizio del 2016, una raccomandazione per accelerare il ritorno al lavoro dei disoccupati di lunga durata, proposta dalla Commissione nel 2015. Dalla relazione emerge che gli Stati membri dell'UE hanno attuato una serie di misure volte a migliorare il sostegno ai disoccupati di lungo periodo, ovvero i disoccupati da più di un anno. Dall'adozione della raccomandazione il numero di disoccupati di lungo periodo è diminuito di oltre 2,5 milioni di unità. Il tasso di disoccupazione globale dell'UE è oggi del 6,5% ovvero il livello minimo mai registrato, ma vi sono differenze tra gli Stati membri per quanto riguarda i tassi di disoccupazione e le percentuali di disoccupati di lungo periodo. Ciò detto, la relazione evidenzia che i cambiamenti politici più significativi si sono registrati negli Stati membri dotati di meccanismi di sostegno meno sviluppati per i disoccupati di lunga durata. Ne risulta una maggiore convergenza degli approcci politici in tutta l'UE. La Commissaria per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori Marianne Thyssen ha dichiarato: "la nostra raccomandazione ha portato la questione dei disoccupati di lungo periodo in cima all'agenda politica sia a livello dell'UE che a livello nazionale. Ha svolto inoltre la funzione di catalizzatore del cambiamento, stimolando gli Stati membri ad applicare un tipo di sostegno più olistico e individualizzato, rafforzando al contempo il coordinamento tra i servizi e la partecipazione dei datori di lavoro. È importante proseguire su questa linea affinché tutti coloro che possono lavorare si possano inserire rapidamente nel mercato del lavoro." Oltre ad analizzare l'efficacia delle iniziative avviate dagli Stati membri, dalla Commissione e dagli altri attori pertinenti, la relazione valuta la validità, la pertinenza, la coerenza e il valore aggiunto UE della raccomandazione in linea con l'approccio UE per "Legiferare meglio". La relazione è pubblicata qui. Una scheda informativa che illustra in dettaglio le tendenze recenti e le prospettive per quanto riguarda la disoccupazione di lunga durata è disponibile qui.

L'Europa rimane il primo donatore mondiale per lo sviluppo: 74,4 miliardi di euro nel 2018

Nel 2018 l'Unione europea e i suoi Stati membri hanno mantenuto il primato di principale fornitore mondiale di aiuti pubblici allo sviluppo e hanno intensificato gli sforzi a favore dei paesi in via di sviluppo, come confermato nell'ultima relazione sui dati preliminari per il 2018 del Comitato di aiuto allo sviluppo dell'OCSE (OCSE-CAS). Nel 2018 l'assistenza collettiva dell'Unione europea e dei suoi Stati membri ha superato i 74,4 miliardi di euro. L'assistenza europea allo sviluppo costituisce quasi il 57% dell'assistenza globale allo sviluppo complessivamente fornita da tutti i donatori OCSE-CAS. Il Commissario per la cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica, ha dichiarato: "La cooperazione allo sviluppo dell'UE contribuisce a migliorare le opportunità di vita di milioni di persone in tutto il mondo. Nel 2018 l'UE e i suoi Stati membri hanno investito oltre 74 miliardi di euro per lo sviluppo, ovvero oltre la metà degli sforzi in materia di sviluppo a livello mondiale. In futuro, l'UE e i suoi Stati membri non solo dovrebbero mantenere la posizione di leader, ma anche proseguire nell'impegno per accrescere ulteriormente l'assistenza allo sviluppo".

10mila guardie di frontiera per rafforzare le frontiere esterne dell’UE.

A T T U A L I T A ’

Più sicurezza nell’UE: il Parlamento intende rafforzare l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera con un corpo permanente di 10mila guardie entro il 2027. “Bisogna essere giusti con chi merita protezione, duri con chi si approfitta delle persone più vulnerabili e risoluti con chi cerca di infrangere le regole”, così l’eurodeputata maltese Roberta Metsola, del Partito popolare europeo, ha commentato le nuove norme per l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, in votazione il 17 aprile 2019. Le frontiere esterne dell’Europa hanno visto negli ultimi anni un aumento senza precedenti del numero di migranti e rifugiati che desiderano entrare nell’UE. Le norme proposte fornirebbero all’Agenzia europea un corpo permanente di 10mila guardie di frontiera entro il 2027 e renderebbero più efficienti i rimpatri per quei cittadini di paesi terzi che non hanno diritto di restare nel territorio europeo. Il corpo permanente sarebbe formato da personale impiegato dall’agenzia e da personale distaccato proveniente dai paesi europei. I cambiamenti mirano a migliorare la gestione dell’immigrazione, garantire che l’Europa sia in grado di proteggere efficacemente le sue frontiere esterne e fornire un elevato livello di sicurezza all’interno dell’Unione europea. Il nuovo corpo potrebbe, su richiesta di uno stato membro, eseguire i controlli di frontiera e gestire l’immigrazione, così come combattere la criminalità transfrontaliera. In caso di emergenza i paesi potranno richiedere assistenza alla squadra di intervento rapido del corpo permanente. Una volta adottate dal Parlamento e dal Consiglio europeo, le nuove norme diventano effettive 20 giorni dopo la loro pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. Il nuovo corpo permanente potrà essere schierato dal Pagina 8 2021.

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Elezioni in Finlandia, la sinistra vince di un soffio

La sinistra ha vinto di un soffio le elezioni politiche in Finlandia - e potrebbe tornare a guidare il governo dopo 20 anni con un vantaggio risicato sui populisti dei Veri Finlandesi che hanno mancato un clamoroso trionfo per una frazione di punto. Il Partito socialdemocratico (Sdp), guidato di Antti Rinne, ha ottenuto il 17,7% rispetto al 17,5% dei 'Veri Finlandesì, gli alleati di Matteo Salvini, che esulta: «Gli amici 'populistì del Partito dei Finlandesi diventano secondo partito in Finlandia!!! Il 26 maggio, insieme alla Lega, finalmente si cambia l’Europa», ha affermato il vice premier e ministro dell’Interno. Secondo i calcoli dei media locali, ai socialdemocratici Prossimamente a Strasburgo: vanno 40 seggi e ai Veri FinlanI temi dell’ultima plenaria dell’attuale legislatura: protezione dei whistleblower, punto desi 39. Il leader dell’ultradestra della situazione sulla Brexit e più sicurezza sulle strade. Olli Kotro aveva scommesso Protezione dei whistleblower Il 16 aprile gli eurodeputati votano le nuove norme con sulla paura dei cittadini di nuovi cui si garantisce protezione alle persone che denunciano le irregolarità perpetrate sacrifici richiesti dagli altri partiti nella propria azienda, organizzazione o istituzione (in inglese: whistleblower). Saranper contrastare i cambiamenti no proibite tutte le forme di ritorsione e saranno creati dei canali sicuri climatici. E poi ancora sulla preper le segnalazioni. occupazione nell’opinione pubbliGuardia europea di frontiera e costiera Per accrescere la sicurezza in Europa, ca per un aumento dei reati sesmercoledì 17 aprile il Parlamento vota un piano che conferisce all’Agenzia europea suali, che l’estrema destra ha della guardia di frontiera e costiera (Frontex) un corpo permanente formato da 10mila attribuito agli immigrati. Molti guardie di frontiera entro il 2027. finlandesi gli hanno dato retta. La Sicurezza stradale Il 16 aprile il Parlamento vota nuove misure che migliorano la politica anti-stranieri dei 'Veri sicurezza stradale e riducono il rischio di incidenti. Le norme renderebbero obbligatoFinlandesì si è declinata in ambirie 30 tecnologie di sicurezza sulle nuove auto. to europeo con l’adesione al proBrexit Mercoledì mattina, gli eurodeputati discutono delle decisioni prese dal Consigetto del leader leghista italiano glio europeo nell’incontro avvenuto il 10 aprile e riguardanti l’uscita di costituire un’alleanza sovranidel Regno Unito dall’Unione europea. sta, battezzata nei giorni scorsi Diritti dei lavoratori Martedì il Parlamento vota una nuova legislazione relativa con un evento a Milano, a cui ha ai diritti dei lavoratori più vulnerabili, quelli con contratti atipici o impiegati in lavori partecipato lo stesso Kotro. I non standardizzati, com’è il caso dei lavoratori della gig economy (economia dei la'Veri Finlandesì hanno guadavoretti, ossia dei lavoratori impiegati nelle forme di impresa nate con l’epoca digitale). gnato consensi rispetto al 15% di I contenuti terroristici online Il 17 aprile la votazione ha come oggetto le nuove misure preferenze alle elezioni prececon cui sarà richiesto alle società informatiche di rimuovere i contenuti terroristidenti, ma con il secondo posto ci entro un’ora dalla ricezione di un ordine dalle autorità. potrebbero non avere voce in Protezione dei consumatori Mercoledì gli eurodeputati votano le nuove regole che capitolo nel nuovo governo: assicurano a tutti i consumatori dell’UE gli stessi diritti e combattono le pratiche inun’occasione ghiotta mancata, gannevoli e sleali. tanto più che dal primo luglio Futuro dell’Europa Il Primo ministro lettone Krišjānis Kariņš parteciperà alla seduta Helsinki assumerà la presidenza plenaria di mercoledì per prendere parte al dibattito sul Futuro dell’Europa con gli del semestre Ue. eurodeputati. L’incontro del 17 aprile sarà il 20° della serie. La partita per guidare il Paese Cambiamento climatico Martedì, nel corso dell’incontro con la Commissione per dovrebbe passare nelle mani dei l’ambiente, gli eurodeputati discutono anche della lotta al cambiamento climatico con socialdemocratici dell’ex sindacal’attivista Greta Thunberg. lista Rinne: la maggioranza dei finlandesi sembra aver puntato sulla lotta al cambiamento climatico e sulla difesa del generoso modello di welfare invidiato in tutto il mondo, ma indebolito da anni di austerità sotto il governo di centrodestra dell’ex premier Juha Sipila. Sipila si era dimesso il mese scorso proprio dopo la bocciatura della sua riforma sanitaria, che voleva ridurre sensibilmente i costi per la salute. E anche le urne hanno confermato che le sue ricette non sono state apprezzate: il suo partito di centro è quarto, dietro anche ai conservatori. Rinne, al contrario, in campagna elettorale ha puntato su un rafforzamento dello stato sociale, promettendo tra le altre cose di aumentare le pensioni di 100 euro al mese per fare uscire dalla povertà oltre 55mila persone. Il premier in pectore non ha avuto paura di chiedere un aumento delle tasse, che sono già tra le più alte in Europa, con un’aliquota massima per le persone fisiche di oltre il 51%. In un Paese, tra l’altro, in cui c'è un’aspettativa di vita tra le più alte Europa (gli over 65 superano il 21% della popolazione), con evidenti conseguenze sulla spesa pubblica. Programmi a parte, il primo problema dei socialdemocratici sarà trovare partner per una coalizione. Perché i numeri non consentiranno loro di governare da soli.

A T T U A L I T A ’

Ultima tappa della riforma del diritto d'autore: la Commissione plaude all'accordo del Consiglio per le nuove norme adattate all'era digitale

Il Consiglio dell'Unione europea ha dato il via libera alla nuova direttiva sul diritto d'autore, che porterà benefici concreti ai cittadini, all'industria creativa, alla stampa, ai ricercatori, agli operatori dell'istruzione e alle istituzioni culturali. La riforma consentirà di adattare le norme in materia di diritto d'autore alla società contemporanea, dove i servizi di musica in streaming, le piattaforme video on demand, gli aggregatori di notizie e le piattaforme di contenuti caricati dagli utenti sono ormai le principali fonti di fruizione di opere creative e di articoli di stampa. Questa nuova direttiva è stata proposta dalla Commissione nel settembre 2016 e votata dal Parlamento europeo nel marzo 2019. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha dichiarato: "con l'accordo odierno, adattiamo le norme sul diritto d'autore all'era digitale. L'Europa disporrà ora di norme chiare che garantiranno un'equa remunerazione ai creatori, maggiori diritti per gli utenti e più responsabilità per le piattaforme. La riforma del diritto d'autore è il tassello mancante del puzzle per ultimare la realizzazione di un mercato unico dell'UE coerente e completo." Dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'UE, gli Stati membri disporranno di 24 mesi per recepire la direttiva nel diritto nazionale. La cerimonia di firma delle nuove norme sul diritto d'autore – nonché delle nuove norme volte ad agevolare l'acPagina 9 cesso transfrontaliero ai contenuti televisivi e radiofonici online, anch'esse adottate oggi dagli Stati membri - avrà luogo mercoledì 17 aprile presso il Parlamento europeo a Strasburgo.

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Le statistiche sugli incidenti stradali mortali nell’UE.

Le strade dell’UE sono le più sicure del mondo. Ma quali paesi hanno registrato i dati migliori in termini di sicurezza stradale? Scopri questo e molto di più nella nostra infografica. Ogni anno migliaia di persone perdono la vita o riportano ferite gravi a seguito di incidenti avvenuti sulle strade dell’UE. Grazie agli sviluppi sociali e tecnologici registrati tra il 2001 e il 2017, il numero delle morti sulle strade in Europa è calato del 57,5%, ma i dati dimostrano che la diminuzione del tasso di mortalità sulle strade sta rallentando. I passeggeri auto costituiscono il 46% del numero totale di vittime degli incidenti mortali, mentre l’altro 46% è rappresentato dagli utenti vulnerabili della strada - di cui il 21% da pedoni, il 14% da motociclisti, l’8% da ciclisti e il 3% da conducenti di motorini. Nel 2017 i paesi europei con i migliori punteggi per la sicurezza stradale sono stati Svezia, Regno Unito e Olanda, mentre quelli con i peggiori punteggi per la sicurezza stradale sono stati Romania, Bulgaria e Croazia. Le strade europee sono le più sicure al mondo, con una media di 49 vittime di incidenti stradali per milione di abitanti, contro le 174 della media globale. L’Italia ha avuto un leggero peggioramento in termini di sicurezza stradale passando dai 54 morti per milione di abitanti del 2016 ai 56 dell’anno successivo. Stando ai dati raccolti, l’8% degli incidenti stradali mortali ha luogo sulle autostrade, il 55% su strade provinciali e il 37% nelle aree urbane. Quasi il 14% delle persone morte nell’UE in incidenti stradali avevano tra i 18 e i 24 anni, mentre solo l’8% della popolazione europea rientra in questa fascia d’età. Inoltre, per via dei cambiamenti demografici, la quota delle vittime anziane (al di sopra dei 65 anni) è salita dal 22% nel 2010 al 27% nel 2017. Il 76% delle vittime della strada sono uomini, il 24% sono donne, mentre il 2% è rappresentato da bambini e ragazzi al di sotto dei 15 anni. Cosa sta facendo l’UE per ridurre il numero di incidenti stradali? Il 16 aprile 2019 il Parlamento europeo vota le nuove norme che rendono obbligatori 30 dispositivi avanzati di sicurezza, come il sistema di adattamento intelligente della velocità, il sistema di avviso della distrazione del conducente e il sistema di frenata d’emergenza. Le tecnologie di sicurezza obbligatorie potrebbero salvare oltre 25mila vite ed evitare almeno 14mila feriti gravi entro il 2038. Il 95% degli incidenti stradali dipende infatti da errori di tipo umano. Per rendere le strade più sicure, l’UE sta anche rafforzando le norme sulla gestione della sicurezza delle infrastrutture ed è al lavoro per garantire norme comuni per i veicoli a guida autonoma.

A T T U A L I T A ’

Strumento dell'UE per i rifugiati in Turchia: la terza relazione annuale

La terza relazione annuale sull'attuazione dello strumento mostra i risultati concreti del sostegno fornito dall'UE ai rifugiati e alle comunità ospitanti in Turchia, tra questi: il trasferimento mensile di 1,5 milioni di rifugiati per soddisfare le loro esigenze fondamentali, 5 milioni di visite mediche di base, accesso all'istruzione per 470,000 bambini. Il Commissario per la politica europea di vicinato Johannes Hahn ha dichiarato: "la terza relazione annuale ha mostrato risultati concreti nell' l'attuazione dell'assistenza dell'UE. L'UE ha pienamente rispettato l'impegno di mobilitare 6 miliardi di euro e sta agendo per aiutare i rifugiati bisognosi a rendersi autonomi. Allo stesso tempo, stiamo lavorando per sostenere le comunità ospitanti e le istituzioni turche al fine di garantire la sostenibilità di questa assistenza anche oltre la durata dello strumento." Christos Stylianides Commissario per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi ha dichiarato: "la terza relazione annuale dello strumento dimostra i concreti risultati dell'UE nel sostegno dei rifugiati vulnerabili in Turchia. Gli aiuti umanitari dell'UE prestano servizio a oltre 1,5 milioni di rifugiati per soddisfare i loro bisogni primari e aiutarli a vivere dignitosamente. Sono orgoglioso dei risultati ottenuti congiuntamente e continueremo a impegnarci per sostenere i bisognosi." L'attuazione dello strumento ha subito una nuova accelerazione nel 2018 e il budget di 6 miliardi di euro ora è stato interamente mobilitato. Dallo strumento avviato nel marzo 2016, sono stati appaltati 84 progetti nei settori dell'assistenza umanitaria, dell'istruzione, dell'assistenza sanitaria e del sostegno socio-economico e tutti stanno dando risultati tangibili sul campo e stanno contribuendo al miglioramento del tenore di vita dei rifugiati e delle comunità ospitanti della Turchia. Ad oggi sono già stati erogati oltre 2 miliardi di euro. Pagina 10

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Europarlamento: Italia prima per interrogazioni, male per presenze

Antonio Tajani (Fi), Fabio Massimo Castaldo (M5S) e Alessia Mosca (Pd): sono loro i tre europarlamentari italiani risultati più 'attivì nell’ottava legislatura del Parlamento europeo (2014-2019) giunta ormai alle battute finali. È quanto emerge dai dati aggiornati ad oggi e pubblicati dal portale mepranking.eu alla vigilia dell’ultima riunione plenaria dell’Europarlamento a Strasburgo prima della pausa per l’elezione della nuova assemblea il 26 maggio. Secondo mepranking.eu, la pattuglia italiana al Pe, grazie anche alla sua consistenza (73 membri), si è classificata prima in questa legislatura per la presentazione di interrogazioni scritte, mozioni, rapporti, opinioni, dichiarazioni, seconda per i discorsi pronunciati in aula mentre non ha brillato nè per le presenze in plenaria, nè per le partecipazioni ai voti nominali. Le pagelle dei politici italiani ed europei più 'attivì sono state elaborate da mepranking.eu sulla base di un algoritmo che tiene conto del lavoro degli eurodeputati sulle relazioni (legislative e non), degli interventi in aula, del ruolo ricoperto nel Parlamento Ue e delle presenze. La classifica vede al primo posto l’attuale presidente del Pe Antonio Tajani (335 punti), seguito dal capogruppo del Ppe Manfred Weber (303,5), dal conservatore Ecr Syed Salah Kamall (262,5) e dal leader dell’Alde Guy Verhofstadt (209,5). Tra gli eurodeputati italiani, dopo Tajani, il punteggio più alto è assegnato al vicepresidente del Parlamento Ue, l’eurodeputato cinquestelle Fabio Massimo Castaldo (166,3) e all’eurodeputata Pd Alessia Mosca (106,3). Tra i meno attivi, oltre all’eurodeputato Pd Giuseppe Ferrandino, si trovano i leghisti Danilo Oscar Lancini e Giancarlo Scottà, i quali sono però diventati eurodeputati dopo essere subentrati rispettivamente a Matteo Salvini e a Lorenzo Fontana. La pattuglia degli europarlamentari italiani, nel complesso, è risultata prima tra le 28 delegazioni nazionali per numero di interrogazioni scritte presentate (9.466, con la leghista Mara Bizzotto al secondo posto della 'top ten'), per le mozioni (5600 con il pentastellato Castaldo in decima posizione), per i rapporti (1.551 con Marco Valli primo, Castaldo settimo e Marco Zanni nono), per le opinioni (1.151 con i pentastellati Rosa D’Amato seconda, Castaldo sesto e Adinolfi-Corrao a pari merito ottavi) e per le dichiarazioni (604, con il Pd Nicola Caputo secondo, Bizzotto sesta ed Enrico Gasbarra ottavo). Con un totale di 26.455 interventi in aula gli italiani si sono invece piazzata al secondo posto alle spalle dei francesi (nella top ten dei più loquaci Caputo figura al terzo posto, Castaldo al quarto e Tajani al nono). Decisamente meno brillanti le performance italiane misurate da mepranking sulle presenze alle plenarie, devo nessun europarlamentare tricolore figura nella top ten e dove la quota di partecipazione si è attestata all’87,12%, un risultato superiore solo a quelli di lituani, belgi, danesi, britannici, ungheresi ed estoni. Solo un pò meglio infine i risultati relativi ai voti nominali dove i Pd Renata Briano e Nicola Danti si sono piazzati rispettivamente all’ottavo e al nono posto della top ten. Ma dove nel complesso gli italiani sono arrivati all’84,22%, piazzandosi davanti a romeni, svedesi, greci, britannici, irlandesi, estoni e ciprioti.

Bando in Sicilia: 6,7 milioni di fondi Ue per l'alta formazione dei giovani

A T T U A L I T A ’

Un bando da 6,7 milioni di euro, finanziato con fondi del Fse 2014-2020, sosterrà i giovani attraverso voucher erogati direttamente e con un anticipo del 50% del valore, per accedere all’alta formazione. Si chiama progetto 'Giovani 4.0' ed è stato presentato in conferenza stampa, a Palazzo d’Orleans, dal presidente della Regione Nello Musumeci e dall’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla. Il bando sarà pubblicato a giorni. «E' una iniziativa che consente ai giovani di talento e volenterosi di potere accedere all’alta formazione e a potere essere sostenuti in questa impresa mediante un sussidio diretto che viene consegnato personalmente ai partecipanti al processo formativo - ha detto Musumeci - I destinatari sono giovani residenti in Sicilia o che abbiano lasciato la Sicilia da non oltre 12 mesi, di età compresa tra i 18 ai 36 anni, ai quali si offre la possibilità di esperienze formative in Italia o se lo ritengono in altri Paesi dell’Ue». Sono tre le possibilità formative concesse dal bando: un corso di perfezionamento post-laurea, con master di primo e secondo livello; il conseguimento di una certificazione internazionale di lingua estera; l’ottenimento di licenze, patenti e brevetti. «Saranno i giovani a decidere a quale corso partecipare – ha aggiunto Musumeci - La Regione attraverso un voucher consegnerà il rimborso, totale o parziale, per le spese affrontate. E' chiaro che non ci fermiamo ai 7 milioni, non appena avremo la possibilità di disporre di nuove risorse, e all’esito di questo bando, potremo benissimo continuare a utilizzare la graduatoria per i giovani che hanno fatto domanda ma si sono visti esclusi per esaurimento delle risorse stanziate nella prima fase. E’ una iniziativa di alto valore sociale, finalizzata ad accompagnare le aspirazioni legittime di giovani che hanno conseguito la laurea o dei giovani che ritengono di arrivare alla laurea attraverso una dotazione formativa più completa». L’assessore Lagalla ha sottolineato che «per la prima volta i voucher non vengono pagati alla fine del percorso ma ci sarà una anticipazione fino al 50% del valore di modo che le famiglie non abbienti possano goderne». Ai laureati sarà concesso un sussidio fino a 7.500 euro se frequenteranno un master in Italia e fino a 10 mila se lo faranno all’estero; ai diplomati o a chi ha qualifiche di formazione professionale per il conseguimento di brevetti, licenze o patenti saranno erogati tra i 2 e 5 mila euro; per la certificazione internazionale linguistica il sussidio andrà tra 1.800 a 2.800 euro. Il dirigente del dipartimento all’Istruzione, Salvo Taormina, ha precisato che il voucher coprirà esclusivamente le spese di frequenza, ogni altra tipologia di spesa sarà a carico del destinatario. Per i master di I e II livello, il bando stanzia 3,5 milioni con due finestre per la presentazione delle domande: 29 aprile-14 giugno e 2 settembre-18 ottobre; per la certificazione internazionale in lingua estera (inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo e cinese) a disposizione 1,2 milioni divisi in tre finestre: 29 aprile-14 giugno, 2 settembre-18 ottobre, 1 aprile-15 maggio del 2020; per licenze, patenti e brevetti 2 milioni Pagina 11 per tre finestre: 29 aprile-14 giugno, 2 settembre-18 ottobre, 1 aprile-15 maggio del 2020).

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Violenza contro i minori, le donne e i giovani. Online il bando UE per progetti di contrasto e prevenzione

Un bando, promosso dalla Commissione Europea Direzione Generale Giustizia - per sostenere progetti contro ogni forma di violenza su minori, giovani e donne. Si chiama REC – PREVENZIONE E LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO I MINORI, I GIOVANI E LE DONNE e rientra nel programma Rights, Equality and Citizenship. Il progetto finanzia iniziative e organizzazioni negli ambiti della protezione dei diritti umani e della prevenzione della discriminazione e della violenza in tutte le sue forme. Il progetto può durare al massimo 24 mesi . Le proposte devono essere inviate entro il 13 giugno 2019, ore 17.00. Il bando è suddiviso in 2 sezioni con specifici obiettivi ed elenco delle attività finanziabili: 1) Prevenzione violenza di genere 1.1 Prevenzione, protezione e supporto alle vittime di violenza domestica. I progetti possono riguardare: - Prevenzione: azioni di sensibilizzazione volte al cambio di atteggiamenti e comportamenti riguardanti la violenza di genere, sviluppo di strumenti per aiutare il riconoscimento e l’intervento precoce in casi di violenza domestica, programmi che aiutino le vittime a denunciare. - Protezione: misure finalizzate a promuovere la cooperazione mutlidisciplinare e il capacity building dei professionisti coinvolti nella protezione delle vittime, sviluppo e implementazione di metodi e protocolli di valutazione dei rischi. Supporto: attività di formazione e capacity building per i professionisti coinvolti nell’assistenza e supporto per assicurare una corretta informazione alle vittime sui propri diritti e sui servizi esistenti, programmi per accompagnare le vittime nel raggiungere l’indipendenza economica. 1.2 Protezione e sostegno alle vittime di violenza di genere in gruppi particolarmente a rischio; - Protezione e supporto a vittime di violenza di genere adulte appartenenti a gruppi particolarmente vulnerabili (migranti, richiedenti asilo, rifugiati, persone LGBTI, minoranze etniche, donne con disabilità, ecc.).- Azioni per facilitare l’accesso ai servizi di protezione che tengano conto delle specifiche necessità delle vittime e azioni di formazione e capacity building per professionisti che lavorano con gruppi vulnerabili per assicurare interventi e supporto tempestivi, azioni di prevenzione. 1.3 Prevenzione e risposta alle molestie sessuali - Progetti per la prevenzione e la risposta alle molestie sessuali, inclusi le molestie online attraverso azioni che intervengano sia sotto l’aspetto fisico e psicologico. - Sviluppo di sistemi per la reportizzazione di casi di molestie. - Campagne di sensibilizzazione tra i gruppi a rischio e le vittime per informare su rischi e diritti e per la denuncia di molestie, sviluppo di linee guida, formazione e capacity building per servizi specialistici e professionisti. - Campagne di sensibilizzazione per combattere i pregiudizi e gli stereotipi di genere finalizzati o comportamenti che incoraggiano o minimizzano le molestie. 2) Prevenzione e lotta alla violenza contro i minori. 2.1 Capacity building per personale medico e specializzandi, operatori dei servizi sociali, polizia e del settore dell’istruzione Sistematizzazione di interventi di prevenzione, identificazione e risposta per affrontare casi di esperienze infantili negative (ACE) con un focus alla promozione di relazione di cura e sostegno che rinforzino la resilienza. 2.2 Sviluppo di capacità degli operatori forensi specializzati nell’audizione dei minori vittime di violenza Azioni per incrementare le competenze degli operatori forensi per prevenire ulteriori traumi, assicurare terapie e incrementare le condanne dei colpevoli. 2.3 Capacity building degli operatori specializzati e in tirocinio che offrono servizi terapeutici e trattamento dei minori vittime di violenza Azioni per assicurare una copertura nazionale adeguata di servizi terapeutici per minori vittime di violenza. https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/ screen/opportunities/topic-details/rec-rdap-gbv-ag2019;freeTextSearchKeyword=;typeCodes=1;statusCodes=31094 501,31094502;programCode=REC;programDivisionCode=null;foc usAreaCode=null;crossCuttingPriorityCode=null;callCode=Default ;sortQuery=openingDate;orderBy=asc;onlyTenders=false

Al via il Bando ‘Fermenti’, 16 milioni di euro per progetti giovanili dedicati al sociale

I N V I T I

“FERMENTI” è la misura del Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei ministri che riconosce il ruolo dei giovani quali attori determinanti nell’attivazione di processi orientati al cambiamento e incentiva le sinergie come leva della coesione e dello sviluppo sociale. Con il presente Bando si intende offrire un sostegno tecnico e finanziario ad iniziative dei giovani e in particolare incoraggiare i singoli e le realtà giovanili ad attivare sinergie progettuali, tematiche e territoriali. Attraverso la condivisione di idee e competenze diversificate, di esperienze e pratiche da sperimentare e già sperimentate, il Bando incentiva lo sviluppo di progetti a carattere locale e/o nazionale capaci di esplorare le sfide sociali fondamentali per i giovani e generare nuove possibilità e soluzioni a problemi e priorità comuni che impattano sulla comunità di riferimento. Soggetti proponenti e requisiti di ammissibilità Le domande di partecipazione possono essere presentate dai soggetti di seguito indicati: “gruppi informali”, ovvero gruppi con un minimo di tre ed un massimo di cinque soggetti di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni; “Associazioni temporanee di scopo” (ATS) tra soggetti che, sulla base della normativa vigente, sono qualificati enti del Terzo settore, costituite da un massimo di tre enti (incluso il Capofila), il cui direttivo è costituito per la maggioranza da giovani tra i diciotto e i trentacinque anni. Entità e forma dell’agevolazione La dotazione finanziaria per l’attuazione della misura è pari ad euro 15.950.000,00. La dotazione finanziaria è ripartita come segue: “gruppi informali”: euro 4.500.000,00; “Associazioni temporanee di scopo” (ATS) tra soggetti che, sulla base della normativa vigente, sono qualificati enti del Terzo settore: euro 10.000.000,00; bonus per progetti sinergici: 10% delle risorse indicate rispettivamente alle lett. a) e b) del presente comma per un ammontare complessivo di euro 1.450.000,00. La richiesta di finanziamento pubblico per ciascuna proposta progettuale e progetto esecutivo, presentata da un “gruppo informale”, a pena di esclusione, non può essere inferiore a euro 30.000,00 e superiore a euro 100.000,00. La richiesta di finanziamento pubblico per ciascuna proposta progettuale e progetto esecutivo, presentata da una ATS, a pena di esclusione, non può essere inferiore a euro 100.000,00 e superiore a euro 450.000,00. Termini e modalità di presentazione delle domandeLa domanda di partecipazione assieme agli allegati è presentata esclusivamente tramite messaggio di posta elettronica certificata (PEC) da inviare all’indirizzo: giovanieserviziocivile@pec.governo.it Il messaggio PEC di trasmissione della domanda deve pervenire entro e non oltre le ore 14:00 del 3 giugno 2019, a pena di irricevibilità, completa anche degli Allegati, debitamente compilati in ogni loro parte e firmati digitalmente https://www.key4biz.it/al-via-il-bando-fermenti-16 -milioni-di-euro-per-progetti-giovanili-dedicati-alsociale/ Pagina 12

A P R E S E N T A R E

P R O P O S T E

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


“E vado a lavorare”: iniziativa per il reinserimento socio-lavorativo dei detenuti al Sud

La Fondazione CON IL SUD promuove una nuova iniziativa per il reinserimento sociale dei detenuti attraverso il lavoro. A disposizione 2,5 MLN di euro per interventi in grado di dare una “seconda possibilità” ai detenuti degli istituti penitenziari del Sud. Nell’ottica di affermare il principio del fine rieducativo della pena, la Fondazione CON IL SUD promuove “E vado a lavorare”, la seconda edizione del Bando per il reinserimento sociale dei detenuti, attraverso il lavoro. A disposizione 2,5 milioni di euro di risorse private per progetti capaci di dare una reale “seconda possibilità” alle persone che si trovano in regime di detenzione ordinario e/o in regime alternativo alla detenzione nelle regioni del Sud Italia. L’invito è rivolto alle organizzazioni del Terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, che possono presentare proposte di progetto che favoriscano il reinserimento sociale dei detenuti nella comunità, anche con il fine di ridurre i tassi di recidiva. Le proposte dovranno prevedere l’avvio, durante il periodo della detenzione, di esperienze lavorative in grado di favorire l’integrazione socio-lavorativa del detenuto, ritenendo il lavoro una componente fondamentale del processo rieducativo. L’inserimento lavorativo potrà avvenire all’interno o all’esterno delle carceri in realtà già consolidate oppure attraverso la costituzione di nuovi soggetti di imprenditorialità sociale. Inoltre, grazie al protocollo di intesa che sarà sottoscritto dalla Fondazione CON IL SUD con il Ministero della Giustizia e con l’ANCI, le proposte potranno prevedere il coinvolgimento dei detenuti in progetti di pubblica utilità e di volontariato, sempre ai fini del perseguimento dell’obiettivo di integrazione socio-lavorativa del reo. Le proposte dovranno essere formulate da partenariati che comprendano almeno una struttura penitenziaria e almeno un partner del Terzo Settore. Gli altri soggetti componenti la partnership potranno appartenere al mondo delle istituzioni, delle università, della ricerca e del mondo economico. Tutti i dettagli sono disponibili nella sezione bandi e iniziative. È possibile partecipare tramite il portale Chàiros entro il 19 giugno 2019. “È di pochi giorni fa la notizia del secondo rapporto “Space” del Consiglio d’Europa, che definisce la situazione delle carceri italiane tra le più drammatiche del continente – dichiara Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD. Al centro c’è la questione del sovraffollamento, ma è inevitabile che questo tema si intrecci con quello dei servizi e delle opportunità offerte ai detenuti per compiere un vero percorso rieducativo, così come previsto dalla nostra Costituzione. Con questo bando, vogliamo riaffermare il diritto di ogni persona ad avere una seconda possibilità vera. L’abbiamo chiamato ‘E vado a lavorare’ con l’auspicio che il lavoro possa essere davvero uno strumento di evasione dalle criticità della vita”. Sul tema delle carceri, la Fondazione ha già sostenuto oltre 20 iniziative, tra programmi di volontariato e progetti selezionati con il primo Bando Carceri (disponibili qui >>) Il contesto L’articolo 27 della Costituzione italiana sancisce il principio del ‘finalismo rieducativo della pena’, inteso come creazione dei presupposti necessari a favorire il reinserimento del condannato nella comunità, eliminando o riducendo il pericolo che, una volta in libertà, possa commettere nuovi reati. La legge di riforma dell’ordinamento penitenziario n.354/75, e le successive modifiche, hanno dato attuazione a tale principio costituzionale, individuando e disciplinando norme, strumenti e modalità per garantire l’effettivo reinserimento sociale e lavorativo dei condannati. La situazione attuale nelle carceri italiane, ben fotografata dall’Associazione Antigone nel XIV Rapporto sulle condizioni di detenzione, è ancora lontana dal garantire ai condannati un adeguato ed efficace percorso di integrazione sociale e lavorativa. Ad oggi, il lavoro ha sofferto nella prassi di una carenza di effettività risultando solo parzialmente efficace. Se da un lato il numero dei detenuti lavoratori è leggermente cresciuto negli anni – passando dai 10.902 (30,74%) del 1991, ai 18.404 (31,95%) del 2017 – dall’altro oltre l’85% dei lavoratori è alle dipendenze dell’amministrazione penitenziaria svolgendo spesso mansioni che non richiedono competenze specifiche e con elevate turnazioni (per permettere a più persone di lavorare). Al Sud tale situazione è ancor più accentuata: solo il 3,7% dei detenuti lavora per soggetti privati esterni. In conclusione, rispetto alla possibilità di formarsi e di lavorare in carcere vi sono ancora elevate possibilità di miglioramento – a partire da un maggior impegno da parte di tutti gli attori coinvolti – ma anche ostacoli da superare per poter efficacemente favorire un reinserimento dei detenuti ed evitare un aumento del rischio recidiva. https://www.fondazioneconilsud.it/news/e-vado-a-lavorare-iniziativa-per-il-reinserimento-socio-lavorativo-dei-detenuti-alsud/

Bandi di Fondazione Sicilia per la tutela dei borghi

I N V I T I A P R E S E N T A R E P R O P O S T E

Due bandi della Fondazione Sicilia per progetti di recupero e valorizzazione dei borghi, piccoli tesori artistici e naturalistici ma soggetti allo spopolamento. preservare la memoria della comunità. I due bandi per 150 mila euro, rivolti alle amministrazioni comunali, mirano a stimolare le Università e i centri di ricerca per sviluppare idee progettuali. I progetti dovranno essere presentati entro il 19 giugno 2019 dall’amministrazione comunale nella quale si trova il bene da restaurare o conservare. I moduli sono disponibili sul sito internet della Fondazione Sicilia (fondazionesicilia.it) nella sezione «Bandi». La domanda di partecipazione dovrà essere indirizzata a: Fondazione Sicilia, Largo Gae Aulenti, 2 - 90133 Palermo. Stessa modalità di presentazione e stessa scadenza per un secondo bando promosso dalla Fondazione, ancora rivolto alla valorizzazione dei piccoli borghi da conservare nella loro struttura attuale, ma con la possibilità di destinare alcune aree a finalità diverse rispetto a quelle originarie. «La Fondazione Sicilia - dice il presidente Raffaele Bonsignore - intende valorizzare i tesori di cui la nostra terra è piena e che rischiano di andare perduti a causa dell’abbandono. Da qui parte la necessità di contribuire alla loro rinaPagina 13 scita»

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Stage professionalizzante in campo educativo in Cina

Questo programma realizzato da AIESEC ti permette di muovere i primi passi nel mondo del lavoro, vivere un’esperienza internazionale e mettere in pratica tutto ciò che hai imparato durante la tua carriera universitaria. Avrai, inoltre, la possibilità di metterti alla prova e sviluppare nuove competenze trasversali, sempre più richieste dalle aziende oggigiorno. Il progetto “Teaching kids” ti da la possibilità di volare a Donngguan, una delle quattro città tigri del Guangdong, Cina, per 6 o 12 mesi nel periodo 18 Febbraio 2019 – 18 Febbraio 2020, dove ti occuperai principalmente di preparare e tenere lezioni di inglese a bambini di età diverse, di mantenere relazioni stabili con genitori e insegnanti della scuola, di controllare e correggere i compiti e partecipare agli incontri settimanali della scuola. La quota associativa per partecipare al programma Global Talent è di 400 euro. La retribuzione mensile prevista è di 757 USD. E’ richiesto un buon livello di inglese per prendere parte al progetto. Scadenza candidature: 29 Aprile 2019. https://scambinternazionali.it/progetto/stage-professionalizzante-in-campo-educativo/

C O N Concorso Giovani Giornalisti – Giulio Regeni C O R Borsa di studio Premio Energheia 2019 per racconti, per giovani laureati S fumetti e soggetti cinematografici I

Nell'ambito della IV edizione del Festival itinerante del Giornalismo ’dialoghi’, è stata lanciata la III edizione del “Concorso Giovani Giornalisti” dedicato alla memoria di Giulio Regeni, che si avvale del patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti FVG. La partecipazione è libera e gratuita per giovani dai 16 ai 28 anni di qualsiasi nazionalità purché non iscritti ad alcun Albo professionale, per incentivare all’attività del giornalismo e promuovere l’inserimento nella professione. Per partecipare occorre elaborare da 1 a 3 articoli, ogni articolo dovrà contare un minimo di 2.700 ed un massimo di 3.000 battute, spazi inclusi, dovranno essere inediti, in lingua italiana, e fare riferimento a fatti realmente accaduti. Queste le tematiche del concorso: attualità, politica interna ed estera, cronaca, cultura e spettacolo, sport, scienza, inchiesta, intervista. I premi in denaro: primo premio 300 euro, secondo premio 120 euro, terzo premio 80 euro. Vi è la possibilità per il vincitore di frequentare uno stage presso una realtà giornalistica strutturata. Gli articoli dovranno pervenire entro le ore 24.00 del 3 maggio 2019, “Giornata Mondiale della libertà di stampa”, unitamente alla scheda di partecipazione. http://www.festivalgiornalismo.it/

Energheia è un’associazione culturale con sede a Matera, nata con l’obiettivo di avvicinare i più giovani alla lettura. Dal 1992 organizza e promuove il Premio Energheia. Il Premio Energheia si articola in diverse sezioni: -Premio letterario Energheia, racconti brevi (15 cartelle) a tema libero. Quota di partecipazione: 10 euro. -I brevissimi “Domenico Bia”, racconti inediti (4000 battute) sul tema: “Verde”, uno dei sette colori dell’iride. Partecipazione gratuita. -Premio Energheia cinema, soggetti per cortometraggio (4000 battute) a tema libero. Partecipazione gratuita. -Nuvole di Energheia, storie a fumetti (10 tavole), tema libero. Partecipazione gratuita. È possibile partecipare a più d’una sezione del Premio. I finalisti delle varie sezioni saranno pubblicati secondo diverse modalità, nel rispetto della proprietà intellettuale degli autori. Non sono previsti riconoscimenti di carattere economico. Per partecipare è necessario inviare una e-mail contenente l’elaborato all’indirizzo di posta elettronica indicato nei bandi. Scadenza: 5 giugno 2019. http://www.energheia.org/

#Zerobullismo: concorso per giovani e scuole

Per ricordare lo studente d’ingegneria Paolo Brancaccio, il Lions Club Napoli Megaride e la Stazione Zoologica Anton Dohrn hanno bandito una borsa di studio per giovani laureati (negli anni accademici 2014/2018) con laurea specialistica/magistrale in: Ingegneria, Fisica, Chimica, Scienze Geologiche, Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze Biotecnologiche, Scienze dell’Ambiente Marino, Farmacia, Medicina e Chirurgia, Medicina Veterinaria o discipline equivalenti. La borsa di studio del valore di 8mila euro servirà a condurre ricerche nel campo delle scienze del mare e della Mission della Stazione Zoologica Anton Dohrn, con un soggiorno di almeno 3 mesi presso un Istituto di ricerca o un laboratorio straniero d'alta qualificazione. La Commissione giudicatrice valuterà le domande in base ai seguenti criteri: voto di laurea, curriculum, interesse e realizzabilità dell’approfondimento culturale prescelto. Scadenza: 10 maggio 2019, ore 12. http://www.szn.it/images/news/ Bando_Borsa_Brancaccio_2019.pdf

E’ partito il concorso nazionale per giovani e scuole “#Zerobullismo: la tua storia contro il bullismo in rete”. Lo scopo è “favorire la sensibilizzazione sul tema del cyberbullismo, facendo emergere i comportamenti legati alle nuove tecnologie che possono favorirlo e le metodologie per contrastarlo”. Il concorso è rivolto ai giovani e agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, singoli o in gruppo, e prevede la realizzazione di elaborati letterari, audiovisivi, grafici, digitali o in musica. Saranno premiati i primi 3 classificati. Sono previsti premi dal valore di 2.000 euro per il primo, 1.000 euro per il secondo e 500 euro per il terzo. Le opere potranno essere pubblicate sul sito www.zerobullismo.it e degli altri enti promotori, e utilizzate per la realizzazione di mostre e un eventuale cortometraggio per la campagna di comunicazione contro il Cyberbullismo e l’uso consapevole dei social. La premiazione avverrà a fine luglio in occasione del Campus Party di Milano. Il concorso è promosso da ND Comunicazione e dallo Studio legale DIKE nell’ambito del progetto #Zerobullismo con il sostegno di Every Child is My Child onlus e il contributo dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza. Con gli elaborati pervenuti si realizzerà la campagna #zerobullismo dei ragazzi per i ragazzi. Scadenza: 31 maggio 2019. https://zerobullismo.com/ Pagina 14

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


MYllennium Award per under 30!

Riparte il MYllennium Award, il primo contest multidisciplinare e premio “generazionale” in Italia che si rivolge ai Millennials con l’obiettivo di creare un laboratorio permanente per valorizzare il talento dei giovani under 30. La call, dedicata ai nati tra gli anni Ottanta e i primi anni Duemila, ha l’obiettivo di stimolare e supportare le idee e i progetti più innovativi della generazione Y. L’iniziativa, promossa dal Gruppo Barletta e giunta alla quinta edizione, ha supportato negli anni 140 giovani, menti brillanti provenienti da tutta Italia che hanno ricevuto, oltre a un sostegno economico, anche concrete opportunità̀ di tipo professionale e formativo. Il concorso prevede 8 categorie: MyBook MyReportageMyStartupMyJobMyFrameMyMusicMyCityMySport Per partecipare al MYllennium Award è necessario inviare il proprio progetto attraverso l’apposito modulo. In occasione del lancio dell’edizione 2019, il MYllennium Award farà tappa nelle principali città italiane con un “road show” per presentare l’iniziativa sul territorio. Nel mese di maggio si terrà a Roma il tradizionale Startup Day di presentazione delle startup candidate mentre entro il mese di giugno saranno annunciati i finalisti. I vincitori delle diverse categorie saranno proclamati e premiati durante la prestigiosa cerimonia finale, che si terrà il 10 luglio 2019 a Roma. Scadenza: 30 aprile 2019. http://myllenniumaward.org/

Come chiedere e dove spendere i 500 euro del bonus cultura per i neo maggiorenni

Il programma Bonus Cultura è rivolto a chi ha compiuto 18 anni nel 2018 e prevede 500 euro da spendere in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera. Il Bonus mira a promuovere la cultura tra i giovani ed è una iniziativa a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sulla pagina web sono indicati modalità e store presso cui spendere il proprio bonus. Per avvalersi dell'opportunità è necessario effettuare la registrazione su 18app con la propria identità digitale (SPID), ed iniziare a creare buoni fino a 500 euro, dopo una accurata verifica del prezzo dei beni da acquistare. Sarà generato un buono corrispondente all'importo indicato. Attraverso l'App si potrà salvare l'operazione sullo smartphone per stamparlo e utilizzarlo presso gli esercenti fisici e online che aderiscono all'iniziativa. C'è tempo fino al 30 Giugno 2019 per registrarsi a 18app e fino al 31 Dicembre 2019 per spendere il Bonus Cultura. https://www.18app.italia.it/#/

Concorso per 44 posti di collaboratore professionale sanitario tecnico in Veneto con contratto a tempo indeterminato

E' aperta la selezione per la copertura di quarantaquattro posti di collaboratore professionale sanitario tecnico di laboratorio biomedico, categoria D, con contratto a tempo indeterminato presso l'Asl - aziende sanitarie locali / AZIENDA ZERO DI PADOVA. Per partecipare al concorso pubblico, per titoli ed esami, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

C O N C O R S I

a) Laurea in Tecniche di laboratorio biomedico - classe LSNT/3 - professioni sanitarie tecniche,ovvero Diploma Universitario di Tecnico sanitario di laboratorio biomedico, ai sensi del D.M. n. 745 del14.09.1994 ovvero titoli equipollenti, ai sensi D.M. 27 luglio 2000; b) Iscrizione all’Albo della professione sanitaria di Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico. I candidati non ancora iscritti devono aver fatto richiesta di iscrizione alla data di presentazione della domanda a pena di esclusione. La data e l’ordine presso il quale è stata presentata la richiesta dovranno essere specificati nell’apposita procedura on-line. L’iscrizione deve essere perfezionata prima dell’assunzione in servizio. Le prove d'esame prevedono: una prova scritta, con risposta sintetica a quesiti su argomenti attinenti al profilo professionale del Tecnico sanitario di Laboratorio biomedico. Prova pratica: consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche connesse alla qualificazione professionale richiesta. Prova orale, un approfondimento delle materie di cui alle prove scritta e pratica. Nell’ambito della prova orale sarà accertata la conoscenza della lingua inglese e la conoscenza dell’uso di apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Per inoltrare la domanda bisognerà effettuare la registrazione tramite specifica procedura telematica entro il 25 aprile 2019. http://aziendazero.concorsieavvisi.it/index.cfm?action=trasparenza.concorso&id=54

Premio Carlo Magno 2019: #EurophonicaIT è il finalista italiano

Le giurie nazionali del Premio europeo Carlo Magno della gioventù hanno scelto i 28 finalisti dell'edizione 2019, che saranno invitati per alcuni giorni ad Aquisgrana (Aachen), dove potranno partecipare a vari eventi, tra cui la cerimonia di premiazione dei tre migliori progetti che si terrà il 28 maggio. A rappresentare l'Italia sarà il progetto radiofonico EurophonicaIT. Europhonica IT è un programma radiofonico fatto da studenti universitari e giovani professionisti provenienti da ogni parte d’Italia, che raccontano la loro idea di Europa. Il programma mira ad avvicinare l’Unione europea ai cittadini, contribuendo a una migliore comprensione del suo funzionamento e a creare le condizioni per una maggiore partecipazione civica. Europhonica IT nasce dall’esperienza di Europhonica, il format radiofonico che trasmette mensilmente dalla sede del Parlamento europeo a Strasburgo, e il cui team editoriale è composto da giovani da Francia, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Germania. Ogni Paese è rappresentato dalla propria associazione di radio universitarie: per Pagina 15 l’Italia, Raduni.

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


CONCORSO (XII^ edizione) “Diventare cittadini europei”

Un’iniziativa promossa da: MOVIMENTO EUROPEO – ITALIA BANDO DESTINATARI Il concorso è riservato a tutti gli studenti – in forma singola, in gruppo o come intera classe - delle scuole secondarie (di 1° e 2° grado), di ogni tipologia e indirizzo in ogni regione d’Italia. OBIETTIVI DEL CONCORSO 1. Invitare gli studenti a riflettere sulle azioni dalle istituzioni europee che influiscono sulla vita dei cittadini e in particolare modo sui giovani. 2. Sollecitare i giovani a conoscere il passato e a riflettere sull’attualità e il futuro del processo d’integrazione dell’Europa e a riscoprirla, in maniera critica e propositiva, come risposta ai loro bisogni e alle loro aspettative. 3. Facilitare la creazione di una rete virtuale di scuole e di studenti allo scopo di contribuire allo sviluppo di una coscienza europea collettiva. MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE I partecipanti al concorso sono invitati a realizzare spot video e audio, sui seguenti temi: 1. Nel 2019 sono passati 40 anni dalla prima elezione diretta dei membri del Parlamento Europeo e con il voto del prossimo 26 maggio verrà avviata la sua 9° legislatura. Esso costituisce un modello unico al mondo di strumento per l’affermazione di una democrazia sovranazionale. I poteri ed il ruolo di tale istituzione sono diventati gradualmente sempre più rilevanti, ma il rapporto con i cittadini è stato caratterizzato da un graduale calo di partecipazione al voto. Quali dovrebbero essere, a vostro avviso, le principali misure da intraprendere per il rilancio di questa istituzione fondamentale al fine di garantire l’affermazione concreta delle istanze dei cittadini europei? 2. La democrazia europea non è più incentrata solo sul protagonismo dei rappresentanti eletti dai cittadini europei o dai rappresentanti dei governi degli Stati membri dell’UE. Si vanno sempre più affermando anche nuovi strumenti di democrazia partecipativa e tra questi diversi tipi di consultazioni, petizioni, sondaggi e l’”iniziativa dei cittadini europei” (ICE) prevista all’art.11 del Trattato sull’Unione Europea. Quale potrebbe essere il futuro di tale forma di partecipazione civica, anche alla luce delle nuove potenzialità digitali, ed, in particolare, quale potrebbe essere il ruolo dei giovani cittadini come portatori di proprie proposte e protagonisti di nuove forme di cittadinanza attiva? 3. Come vivi la tua dimensione di cittadino europeo all’interno della tua città? Come pensi potrebbe contribuire la tua comunità locale a vincere sfide di tipo continentale, se non globale quali: la sostenibilità ambientale, la crescita del benessere, la digitalizzazione, l’inclusione degli immigrati e la democratizzazione del processo di integrazione europea? I contenuti delle opere dovranno essere originali, eventualmente frutto di dialogo e riflessioni comuni; non saranno prese in considerazione ai fini della valutazione le parti totalmente o largamente copiate da altri prodotti. REGOLAMENTO • La partecipazione al concorso è libera, volontaria e gratuita ed è riservata agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. • I concorrenti possono partecipare a titolo individuale oppure in forma di gruppo, classe, scuola. • I prodotti audio o video dovranno avere una durata complessiva tra 30 e 90 secondi ed essere realizzati in formato Mp3, Mp4, wmv o altri formati compatibili con Windows. Possono essere utilizzate tutte le lingue ufficiali dell’Unione europea. • I partecipanti al concorso dovranno far pervenire i loro prodotti su CD-Rom/DVD in busta chiusa (posta prioritaria) o via e-mail entro il 26 aprile 2019, al Consiglio Italiano del Movimento Europeo (C.I.M.E.) – Via Angelo Brunetti, 60 00186 ROMA – oppure all’e-mail: segreteria@movimentoeuropeo.it. I prodotti pervenuti oltre il 28 aprile 2019 non potranno più essere presi in considerazione dal comitato valutatore. Il comitato valutatore selezionerà le opere sulla base della originalità, pertinenza, coerenza, capacità di rielaborazione, riconoscibilità del tema, capacità attrattiva, soluzioni tecniche. Le valutazioni di tale comitato saranno definitive ed inappellabili. • Insieme al prodotto dovranno essere inviati i dati essenziali relativi ai partecipanti (nome e cognome e/o classe e scuola di appartenenza) ed i riferimenti necessari per stabilire un contatto (indirizzo, telefono, e-mail). Il materiale inviato per la partecipazione al concorso non verrà restituito ed i diritti di pubblicazione sono trasferiti ai promotori. Con la presentazione i partecipanti acconsentono anche alla pubblicazione del file video o audio e al loro utilizzo per esclusivi fini di promozione sociale, presso TV e radio nazionali, locali e/o sulla rete internet. • Sono previsti vari premi, tra cui; viaggi di studio, attestati di merito per le scuole e per gli studenti partecipanti, targhe e libri. All’andamento ed esito del concorso verrà data massima visibilità sui siti internet curati dai promotori e da chiunque sia interessato a favorire la diffusione dell’iniziativa. La cerimonia di premiazione avrà luogo, in prossimità della “Festa dell’Europa” (9 maggio 2019). I vincitori verranno contattati dalla segreteria del concorso, anche per la comunicazione del luogo ed orari della manifestazione. Per ulteriori informazioni rivolgersi a: CONSIGLIO ITALIANO del MOVIMENTO EUROPEO (C.I.M.E.) – Via Angelo Brunetti, 60 - 00186 ROMA Tel. 0636001705 - e-mail: progetti@movimentoeuropeo.it - www.movimentoeuropeo.it

C O N C O R S I

Candidature aperte al programma di formazione Youth4Regions per studenti di giornalismo

Da oggi gli studenti di giornalismo possono candidarsi qui per partecipare all'edizione 2019 del programma Youth4Regions. Per vincere un viaggio a Bruxelles e la possibilità di coprire la Settimana europea delle città e delle regioni 2019, l’evento principale dell'UE sulla politica di coesione, che riunisce numerosi esponenti politici e giornalisti dell’UE, nazionali e locali da tutta Europa, i candidati devono inviare il loro miglior testo o le loro migliori immagini su un progetto finanziato dall'UE. La Commissaria per la Politica regionale Corina Crețu ha dichiarato: "Si tratta di un'opportunità unica per i giovani giornalisti per fare esperienza e imparare qualcosa di più sulle politiche dell'UE, in particolare sulla politica di coesione, che è una delle politiche dell'UE più visibili, attuata al livello più vicino ai cittadini. Mi auguro che questo programma di formazione ispirerà i giovani giornalisti a scrivere sui progetti finanziati dall'UE e su come l'UE sta lavorando sul campo per migliorare la vita quotidiana dei cittadini.” I vincitori potranno partecipare a sessioni di formazione con i giornalisti e visitare le istituzioni dell'UE e i loro servizi saranno pubblicati sulla rivista "Panorama" della direzione generale della Politica regionale e urbana (DG REGIO) della Commissione europea. Il programma è aperto agli studenti degli Stati membri dell'UE, dei paesi vicini e candidati; le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio 2019 e saranno selezionati 33 giovani. Pagina 16

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Stage all'estero

https://www.eurocultura.it/partire/stage-all-estero/ colti-al-volo-stage-all-estero

Premio "Giuseppe Sperduti" 2019

Il Comitato per i Diritti Umani della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) ha indetto il concorso per il conferimento del Premio Giuseppe Sperduti, da assegnare a seguito di una gara di simulazione processuale su un caso pratico relativo all’applicazione della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali https://www.eurocultura.it/partire/volontariato-alle relativi Protocolli. estero/colti-al-volo-volontariato Il Premio è aperto a tutte le Università italiane in cui si insegnano discipline giuridiche. Potranno partecipare al concorso squadre di tre studenti iscritti ad un corso di laurea da almeno un anno. La squadra prima classificata riceverà un premio pari a https://www.eurocultura.it/partire/lavoro-all1.000 euro mentre alla squadra seconda classificata andrà un preestero/colti-al-volo-lavoro-all-estero mio di 500 euro. Inoltre, i componenti della squadra vincitrice saranno segnalati per un periodo di tirocinio presso la Corte europea dei diritti dell'uomo a Strasburgo. A tutti i partecipanti al Premio sarà, inoltre, riservata una riduzione del 20% sulla quota d'iscrizione dei Master della SIOI. Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere redatte su apposito modulo da anticipare via e-mail all’indirizzo comitato@sioi.org e da inviare o tramite PEC all’indirizzo sioi@mypec.eu http://www.carrefoursicilia.it/CONCORSI1.htm oppure per posta raccomandata A/R entro il 13 maggio 2019. Lavoro, stage, scambi e tirocini su https://www.sioi.org/attivita/focus-on/premio-sperduti/premiohttps://www.eurocultura.it/ sperduti-2019/

VOLONTARIATO ALL'ESTERO

Proposte di Lavoro

Tutti i concorsi dell’Unione Europea alla pagina:

Per altre opportunità

Nella nostra pagina Facebook troverete altre opportunità di lavoro e studio: https://www.facebook.com/pg/ euromedcarrefour.europedirect/posts/?ref=notif http://www.carrefoursicilia.it/GIOVANI.htm https://www.portaledeigiovani.it/

Premio europeo “Scuola eTwinning”: 130 istituti italiani

Sono 130 le scuole italiane che in questi giorni hanno ricevuto il riconoscimento europeo 2019 di “Scuola eTwinning”. Il premio, relativo ai risultati raggiunti nell’anno scolastico da docenti e studenti di alcuni istituti attraverso la piattaforma europea per i gemellaggi elettronici eTwinning, vuole certificare l’innovazione mostrata dalle scuole più virtuose in ambiti della didattica quali la pratica digitale, l’eSafety, gli approcci creativi e innovativi alla pedagogia, la promozione dello sviluppo continuo delle competenze di docenti e studenti. In totale le scuole europee premiate sono state 1.004; l’esito è il risultato di una selezione gestita dalla Commissione europea e dall’Unità europea eTwinning. A livello geografico, gli istituti italiani premiati sono per oltre il 50% del Sud Italia, con Sicilia, Campania e Puglia come regioni più rappresentate (rispettivamente con 15 istituti le prime due e 13 la terza), seguite da Lombardia (15 istituti), Emilia-Romagna (14) e Lazio (9). La lista completa delle scuole italiane ed europee premiate con il riconoscimento di Scuola eTwinning è disponibile a questo link. http://www.indire.it/2019/03/25/scuole-etwinning-130-istituti-italiani-tra-i-piu-innovatori-deuropa/

C O N C O R S I

Benessere e salute delle comunità. Contributi per le organizzazioni non-profit da Johnson & Johnson

La Johnson&Johnson propone finanziamenti per progetti formulati da enti no profit. Per sottoporre un progetto alla Fondazione J&J, dopo aver verificato che rientri tra i criteri di selezione, è bene sintetizzare la proposta compilando i campi del modulo on line. I settori in cui i progetti devono rientrare sono: assistenza sanitaria alla comunità ♦• salute dei bambini e delle donne • formazione nel campo della gestione sanitaria ♦• Hiv/Aids responsabilità verso la comunità I progetti devono proseguire almeno per un anno dopo quello di erogazione del contributo. Il contributo coIl Corpo Europeo di Solidarietà festeggia un anno dalla sua pre essenzialmente spese in beni materiali. Le spese nascita! Il Corpo Europeo di Solidarietà (CES) è la nuova iniamministrative e di gestione non possono superare il ziativa dell'Unione europea che offre ai giovani opportunità 10% del valore totale del progetto. Il Bando è aperto di lavoro o di volontariato, nel proprio paese o all'estero, tutto l'anno, nel senso che le richieste di contributo nell'ambito di progetti di solidarietà. Ad oggi, con più di 34.000 possono essere presentate durante tutto l'anno. Si partecipanti, è diventato uno strumento concreto di sostegno consiglia, però, prima di presentare la domanda, di per tutte le popolazioni europee in difficoltà. verificare che l'ente selezioni ancora proposte prohttps://www.youtube.com/watch?v=Cgettuali e non abbia chiuso l'accoglimento delle do7XofJPvno&feature=youtu.be mande a causa dell'arrivo massiccio di proposte. https://www.informa-giovani.net/notizie/benessere-esalute-delle-comunita-contributi-per-le-organizzazioni-non-profit-da -johnson-johnson? utm_medium=email&utm_source=VOXmail% 3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail% 3A1295130+Concorsi.+Lavoro% 2C+borse+di+studio+e+stage%2C+premi.+Le+notizie

Video per il primo anno del Corpo Europeo di Solidarietà!

Pagina 17

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Stazioni ferroviarie per le attività sociali. Accordo fra Ferrovie ed associazioni per concessione in comodato gratuito di stazioni impresenziate ed altri spazi

C O N C O R S I

Fs Italiane e RFI hanno firmato, oltre ai tanti accordi con le Amministrazioni locali, cinque protocolli di intesa con: Associazione Italiana Turismo Responsabile, Centro Servizi Volontariato, LegAmbiente, Lega Cooperative Sociali e Fondazione Italia Camp, allo scopo di svilupIl Bonus Cultura è una iniziativa a cura del Minipare nelle stazioni centri di aggregazione sociale, culturale, stero per i Beni e le Attività Culturali e della Presie ambientale. Il Gruppo FS sempre più impegnato denza del Consiglio dei Ministri dedicata a pronell’operazione di riqualificazione di detto patrimonio ha muovere la cultura tra i giovani. Il programrecentemente firmato un protocollo di intesa con Banca ma, destinato a chi compie 18 anni nel 2018, Etica che attraverso bandi dedicati sul proprio network permette di ottenere 500 euro da spendere in di crowdfunding, favorirà la raccolta fondi per sostenere i cinema, musica, concerti, eventi culturali, liprogetti di riqualificazione sociale degli immobili ferroviari, promuovendo eventi culturali per presentare progetti e ofbri, musei, monumenti e parchi, teatro e danfrendo servizi creditizi e bancari integrati. Per stazioni imza, corsi di musica, di teatro o di lingua strapresenziate' (attualmente 1700 in tutta Italia) si intendono niera. Per spendere il Bonus è necessario accequelle stazioni dove non è più necessaria la presenza fisica dere a 18app con la propria identità digitale di personale ferroviario in quanto gestite a distanza da si(SPID), effettuare la procedura di registrazione stemi tecnologici. Queste strutture possono essere messe a fino all’ultimo passaggio dell’accettazione della disposizione delle associazioni di volontariato, degli enti normativa, iniziare a creare buoni fino a 500 euro, locali e delle associazioni nonprofit in generale, per realizverificare il prezzo dei beni che si intende acquizare iniziative diversificate, come: progetti d'inclusione sostare e generare un buono di pari importo. Si pociale per soggetti a rischio, attività di protezione civile, aziotrà salvarlo sul proprio smartphone o stamparlo e ni finalizzate alla valorizzazione delle peculiarità storiche, utilizzarlo presso gli esercenti fisici e online adeculturali, ambientali del territorio e molto altro. In questo renti all'iniziativa. I ragazzi hanno tempo fino al modo le stazioni possono aprirsi alla comunità, diventando 30 Giugno 2019 per registrarsi a 18app e fino luoghi di incontro e di relazione. In base all'accordo, gli spazi possono essere assegnati in comodato d'uso al 31 Dicembre 2019 per spendere il Bonus gratuito. Modalità di candidatura La richiesta di comodaCultura. to dovrà essere presentata insieme alla descrizione di https://www.18app.italia.it/#/ dettaglio del progetto che si intende realizzare da elaborare secondo il seguente schema: • breve presentazione dell’ente che avanza la richiesta • descrizione del progetto e delle sue finalità sociali Le migliori famiglie ospitanti in oltre 160 Paesi, dalle metropoli

18app Bonus Cultura

Vivi un'esperienza di soggiorno presso una famiglia

• descrizione degli eventuali partner coinvolti nel progetto (istituzioni, enti locali, imprese, fondazioni, ecc)

più note ai centri medio piccoli più graziosi. https://www.homestay.com/it? utm_medium=affiliate&utm_source=eurocultura-homestayitalian

• benefici/ricadute del progetto sul territorio in termini sociali, ambientali, occupazionali, culturali, ecc • ubicazione dello spazio per il quale si fa la richiesta (stazione o altre aree)

• analisi dei costi complessivi del progetto con valutazione degli interventi necessari a rendere lo spazio richiesto idoneo all’iniziativa •

risorse finanziarie previste e dedicate alla realizzazione del progetto per tutta la durata del contratto di comodato tempistiche del progetto Sul sito di Rfi è possibile consultare l'elenco stazioni, regione per regione. Quelle che Rfi può cedere in comodato rientrano nella categoria "stazioni bronze". Il Bando non ha scadenza https://www.informa-giovani.net/notizie/volontariato-in-stazione-accordo-fs-csvnet-per-uso-gratuito-o-agevolato-dispazi5508109?utm_medium=email&utm_source=VOXmail% 3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail%3A1335204+Lavoro%2C+formazione% 2C+concorsi.+Le+proposte+di+InformaGiovani

Invito a manifestare interesse per la nomina a membro aggiuntivo/supplente tecnicamente qualificato della Commissione di ricorso dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche

Il termine ultimo per l’iscrizione è il 26 aprile 2019, ore 12:00 Per ulteriori informazioni consultare il sito web: https://www.echa.europa.eu/.

GUUE C 104 del 19/03/19

Pagina 18

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Opportunità presso il Ministero Affari esteri e della Cooperazione internazionale Titolo: Un agente temporaneo presso EU-LISA – Assistente di ricerca Scadenza: 25/04/2019 Istituto/Agenzia: EU.LISA - AG. EU.GESTIONE OPERATIVA SISTEMI IT LARGA SCALA NELLO SPAZIO DELLA LIBERTA', SICUREZZA E GIUSTIZIA Ufficio: TALLINN Codice posto: eu-LISA/18/CA/FGIV/5.1 Documentazione: Link > Titolo: Assistente servizi generali presso EU-LISA – A contratto Scadenza: 24/04/2019 Istituto/Agenzia: EU.LISA - AG. EU.GESTIONE OPERATIVA SISTEMI IT LARGA SCALA NELLO SPAZIO DELLA LIBERTA', SICUREZZA E GIUSTIZIA Ufficio: TALLINN Codice posto: eu-LISA/19/TA/AST3/6.1 Documentazione: Link > Titolo: Un agente temporaneo presso FRA Scadenza: 23/04/2019 Istituto/Agenzia: FRA – AGENZIA DELL’UNIONE EUROPEA PER I DIRITTI FONDAMENTALI Ufficio: VIENNA Codice posto: TA-ASTDIR-AD6-2019 Documentazione: Link-1> Link-2> Titolo: Un agente temporaneo presso EASO Scadenza: 22/04/2019 Istituto/Agenzia: EASO - UFFICIO EUROPEO PER IL SOSTEGNO ALL’ASILO Ufficio: LA VALLETTA Codice posto: EASO/2019/TA/013 Documentazione: Link > Titolo: Un agente temporaneo presso EASO Scadenza: 23/04/2019 Istituzione: EASO - UFFICIO EUROPEO PER IL SOSTEGNO ALL’ASILO UFFICIO: LA VALLETTA CODICE RIFERIMENTO: EASO/2019/TA/018 Documentazione: Link > Titolo: Un agente a contratto presso EASO funzionario addetto alla sicurezza Scadenza: 29/04/2019 Istituto/Agenzia: EASO - UFFICIO EUROPEO PER IL SOSTEGNO ALL’ASILO Ufficio: LA VALLETTA Codice posto: EASO/2019/CA/002 Documentazione: Link > Titolo: Un agente temporaneo presso EASO Scadenza: 26/04/2019 Istituto/Agenzia: ECHA – AGENZIA CHIMICA EUROPEA Ufficio: ECHA - HELSINKI Codice posto: ECHA/TA/2019.04.01 Documentazione: Link > Titolo: Due agenti temporanei presso EASO Scadenza: 26/04/2019 Istituto/Agenzia: EASO - UFFICIO EUROPEO PER IL SOSTEGNO ALL’ASILO Ufficio: LA VALLETTA Codice posto: EASO/2019/TA/08.09 Documentazione: Link >

Titolo: Assistente per il Service Desk (Agente contrattuale - GF III) Scadenza: 06/5/2019 Istituzione/Agenzia: CdT – Centro di Traduzione degli organismi dell’Unione Europea Ufficio: LUSSEMBURGO Codice posto: CDT-ACIII-2019/02 Documentazione: Allegato > link > Titolo: Test Designer for FRONTEX (Agente contrattuale – FG III) Scadenza: 02/05/2019 Istituto/Agenzia: EMSA - Agenzia europea per la sicurezza marittima Ufficio: LISBONA Codice posto: EMSA/CA/2019/01 Documentazione: Link-1 > Link-2 > Titolo: Head of Administration and Finance (Agente temporaneo - AD 11) Scadenza: 02/05/2019 Istituto/Agenzia: IMI2 JU - Innovative Medicines Initiative 2 Joint Undertaking Ufficio: BRUXELLES Codice posto: IMI2/2019/TA/002 Documentazione: Allegato > Link > Titolo: Un agente a contratto presso EMSA – FGIII Scadenza: 02/05/2019 Istituto/Agenzia: EMSA – AGENZIA EUROPEA PER LA SICUREZZA IN MARE Ufficio: LISBONA Codice posto: EMSA/CA/2019/02 Documentazione: Link >

C O N C O R S I

4 Borse di studio in Belgio per studiare il francese

La comunità francese belga, in collaborazione con il MAE mette a disposizione 4 borse di studio per Italiani in Belgio per studiare il francese nel periodo estivo. Le borse sono rivolte a futuri insegnanti di francese o studenti universitari iscritti all’università triennale/specialistica in qualsiasi disciplina, per perfezionare la lingua francese. Le borse sono così suddivise: - 2 per insegnanti o futuri insegnanti di lingua francese(presso l’Université Catholique de Louvain). Per il periodo che va dal 29 luglio-16 agosto 2019. Si richiede livello conoscenza francese pari a B2 e laurea specialistica/magistrale. - 2 per studenti iscritti all’università che vogliano perfezionare la padronanza della lingua francese (Université Libre de Bruxelles). Per il periodo che va dal 12 luglio-3 agosto 2019. Si richiede livello minimo conoscenza francese pari a A1. La borsa di studio coprirà le spese di vitto, alloggio e iscrizione ai corsi, le spese di viaggio sono a carico degli interessati. Per partecipare è necessario compilare in italiano la domanda on line del Ministero degli Esteri e in francese il “Formulaire destiné aux demandes de bourses durant l’été“, allegato al BANDO (2018). Entrambi i formulari andranno inviati in forma cartacea esclusivamente all’Ufficio Culturale dell’Ambasciata del Belgio a Roma. Scadenza: 20 Aprile 2019. https://www.dropbox.com/s/fk89jsv3kw5xdm1/ bando_belgio_2019.pdf?dl=0

Pagina 19

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


SVE

Per nuove opportunità SVE e Scambi internazionali: Euromed Carrefour Sicilia : https://www.facebook.com/euromedcarrefour.europedirect/ Info Associazione Culturale Strauss: Telefono: 0934 951144 E-mail: arcistrauss@arcistrauss.it , kype: associazione.culturale.strauss SVE: evs@arcistrauss.it Associazione info@volontariatointernazionale.org http://associazionejoint.org/ Contatti: RIVE - Via Giovanola 25/C 20142 Milano tel. 02 45472364 mail: info@serviziovolontarioeuropeo.it Info: CANTIERI CREATIVI JUMP IN via della repubblica 32 73037 Poggiardo (LE) Mail selezionejumpin@hotmail.it Web Site: WWW.JUMPINWEB.EU

SCAMBI

Scambio internazionale in Lussemburgo sul riciclo e la salvaguardia ambientale Opportunità di Scambio internazionale a Lussemburgo per confrontarsi sul tema dell'aumento dell'inquinamento e sui metodi per migliorare questa situazione ed informarsi sulle conseguenze legate allo smaltimento improprio dei rifiuti. Training Course sulla Risoluzione dei conflitti Il corso si rivolge agli Youthworkers (operatori sociali, animatori, docenti, professori, chiunque abbia un ruolo nella crescita dei giovani e nel loro modo di approcciarsi alla sfera culturale e sociale) ed intende offrire una formazione sulla gestione dei conflitti e sulle tecniche e gli approcci di risoluzione di essi. Cercasi Group Leader per scambio sull'arte per combattere pregiudizi e xenofobia Opportunità di Scambio internazionale in Ungheria per il progetto ART-motion. Questo progetto nasce dal desiderio di comprendere e accettare le differenze culturali che ci circondano e combattere la xenofobia. Contatti: Associazione Joint - Via Giovanola 25/C 20142 Milano tel. 02 45472364 mail: info@associazionejoint.org

Concorsi negli enti pubblici e locali. Centinaia di posti in tutti i bandi di Aprile 2019

Rassegna dei Concorsi pubblici inseriti nella Gazzetta Ufficiale e pubblicati da Il Quotidiano della PA. https://www.informa-giovani.net/notizie/concorsi-negli-enti-pubblici-e-locali-centinaia-di-posti-in-tutti-i-bandi-di-aprile2019?utm_medium=email&utm_source=VOXmail%3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail% 3A1411442+Assunzioni+a+tempo+indeterminato%2C+Borse+e+premi+di+studio%2C+

Musica e scrittura, il concorso letterario "Boccaccio Giovani" per le scuole

C O N C O R S I

Per la settima edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani”, pensato dall'associazione Letteraria "G. Boccaccio", il tema è “il potere della musica nel descrivere la vita, da Giovanni Boccaccio a voi”. L'iniziativa è rivolta agli studenti delle scuole secondarie di II grado al terzo e quarto anno scolastico. Per partecipare al concorso è necessario realizzare racconti e testi di canzoni, accompagnati da musica. Le opere dovranno essere inviate entro il 15 maggio 2019. https://www.informa-giovani.net/notizie/musica-e-scrittura-il-concorso-letterario-boccaccio-giovani-per-le-scuole? utm_medium=email&utm_source=VOXmail%3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail% 3A1411442+Assunzioni+a+tempo+indeterminato%2C+Borse+e+premi+di+studio%2C+

AVVISO DI POSTO VACANTE Rif. n.: eu-LISA/19/TA/AD13/4.1

Agenzia dell’Unione europea per la gestione operativa dei sistemi IT su larga scala nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia Posizione:

Vicedirettore esecutivo

Gruppo di funzioni/Grado/Titolo del posto:

Agente temporaneo/AD13/Vicedirettore esecutivo

Sede:

Tallinn, Estonia

Data di inizio:

IMMEDIATAMENTE

Livello di nulla osta di sicurezza:

TRES SECRET UE/EU TOP SECRET (1)

Termine di presentazione delle candidature

21 maggio 2019 (2) 23:59 EET (ora dell’Europa Orientale) e 22:59 CET (ora dell’Europa centrale) GUUE C/A 136 del 12/04/19

Pagina 20

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Il premio giornalistico intitolato a Cristiana Matano. "Lampedusa e il Mediterraneo: le vie dell'accoglienza e della bellezza"

Fino all'8 giugno 2019 è possibile partecipare al premio giornalistico internazionale “Cristiana Matano”, quest'anno alla sua quarta edizione. che si svolgerà sull’isola di Lampedusa da sabato 6 a domenica 8 luglio 2019. Il Premio, è intitolato alla giornalista stroncata da una malattia a soli 45 anni. Il tema scelto per l’edizione 2019 è: “Lampedusa e il Mediterraneo, le vie dell'accoglienza e della bellezza”. Napoletana di nascita e siciliana di adozione, Cristina Matano aveva scritto per “la Repubblica” e il “Giornale di Sicilia” e collaborato con le due emittenti RGS (Radio Giornale di Sicilia) e TGS (Telegiornale di Sicilia), occupandosi di cronaca, sport e politica. Prima della sua scomparsa, aveva realizzato uno dei suoi sogni: un sito di informazione su Lampedusa. Il Premio è riservato ai giornalisti italiani iscritti all’Ordine e ai giornalisti stranieri autori di articoli, inchieste e servizi andati in onda e/o pubblicati su carta stampata, tv, radio, agenzie di stampa e siti online con regolare registrazione, che siano usciti nel periodo compreso tra il 9 giugno 2018 e l’8 giugno 2019. Sono previste cinque sezioni: Stampa estera, Stampa nazionale, Giornalista emergente (riservato agli under 30), Sezione studenti, Premio speciale. Per i primi classificati nelle sezioni Stampa, è previsto un premio in denaro di 1.500,00 euro. Per tutti i dettagli sulle modalità di partecipazione si può consultare il regolamento e visitare il sito cliccando qui.

International Internship Challenge: vinci uno stage retribuito!

La Beiersdorf International Internship Challenge invita ogni anno 32 studenti internazionali, presso la sede centrale di Amburgo, in Germania, a competere per quattro stage internazionali interamente finanziati. I quattro candidati migliori vinceranno uno stage internazionale interamente finanziato presso una delle 150 filiali dell’azienda in tutto il mondo o presso la sede centrale in Germania. Il comitato deciderà insieme ai vincitori dove verrà svolto lo stage. Lo stage offre l’opportunità di lavorare in un’ambiente internazionale e di assistere all’interazione tra diversi reparti, come ricerca e sviluppo, marketing, finanza e catena di approvvigionamento. Requisiti

•Nel periodo di tirocinio previsto (fine 2019/2020) essere iscritto ad un corso di laurea in economia aziendale/ingegneria o avere già una Laurea ed essere in procinto di iniziare la Magistrale

•Avere interesse per una di queste aree: gestione del marchio e marketing digitale, vendite ed e-commerce, gestione della catena di approvvigionamento o finanza e controllo

C O N C O R S I

•Avere acquisito esperienza lavorativa attraverso percorsi di stage •Avere ottime capacità analitiche Comunicare fluentemente in inglese. Lo stage è interamente retribuito.

Scadenza 28 giugno 2019. https://www.beiersdorf.com/career/students-and-graduates/international-internship-challenge-application-phase

Tirocini retribuiti presso la Corte dei Conti europea. Le scadenze del 2019

La Corte dei conti europea (ECA) organizza 3 sessioni di tirocinio all'anno, in settori inerenti la sua missione. I tirocini sono concessi per una durata di 3, 4 o 5 mesi al massimo e possono essere remunerati (circa 1350 € / mese) o non remunerati in funzione degli stanziamenti di bilancio disponibili. Le 3 sessioni sono organizzate ogni anno a partire dal: - 1 ° febbraio - 1 ° maggio, - 1 ° settembre. Per essere ammessi a svolgere un periodo di tirocinio, i candidati devono:

•essere cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione europea, salvo deroga da parte del potere di nomina •esser titolari di un diploma riconosciuto di livello universitario che dà accesso al gruppo di funzioni AD come definito

dallo statuto dei funzionari dell'Unione europea, o che hanno completato almeno quattro semestri di studio universitario in un'area di interesse per la Corte

• desiderare ottenere una formazione pratica relativa a uno dei settori di attività della Corte dei conti •non aver già beneficiato di un tirocinio presso qualsiasi istituzione o organo dell'Unione europea

aver maturato una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell'Unione europea (inglese, francese, tedesco) e una conoscenza soddisfacente di almeno un'altra lingua ufficiale dell'Unione europea. Per candidarsi ad una delle tre sessioni di tirocinio 2017, occorre completare una procedura on line, a partire dalla pagina dedicata del sito ufficiale dell'ECA. Le prossime scadenze sono: 31 maggio 2019 (per settembre 2019) 31 ottobre 2019 (per febbraio 2020) https://www.informa-giovani.net/notizie/tirocini-presso-la-corte-dei-conti-europea-scadenze-imminenti-escadenze-2017?utm_medium=email&utm_source=VOXmail% 3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail%3A1335204+Lavoro%2C+formazione% 2C+concorsi.+Le+proposte+di+InformaGiovani

Pagina 21

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Premio Valeria Solesin: borse di studio e di stage

Il Forum della Meritocrazia e Allianz Partners, con il sostegno della Famiglia Solesin, hanno lanciato la 3aEdizione del PREMIO VALERIA SOLESIN che quest’anno vedrà riconoscere premi in denaro per un valore complessivo pari a 30.400 Euro. Questo premio è dedicato alla memoria di Valeria Solesin, ricercatrice italiana presso la Sorbona di Parigi tragicamente scomparsa il 13 novembre 2015 durante la strage avvenuta al teatro Bataclan, e vuole premiare le migliori tesi di ricerca magistrale che investighino il tema: “Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell’economia, dell’etica e della meritocrazia nel nostro paese.” Il concorso è ispirato sia agli studi di Valeria che approfondiscono il tema del doppio ruolo delle donne, divise tra famiglia e lavoro, sia ad altri filoni di studio che mostrino come l’incremento dell’occupazione femminile sia una risorsa per lo sviluppo socio-economico. Per partecipare al bando è necessario:

• essere studentesse e studenti che abbiano discusso, presso qualsiasi ateneo italiano, una tesi per il conseguimento di una Laurea Magistrale.

• Il titolo dovrà essere conseguito entro il 31/07/2019 in uno dei seguenti ambiti disciplinari: Economia, Sociologia, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Psicologia, Scienze della Formazione, Ingegneria, Demografia e Statistica Scadenza: 7 agosto 2019. https://www.dropbox.com/s/qsaakuust2es8z7/LINEE%20GUIDA%20PREMIO%20VALERIA%20SOLESIN% 202019.pdf?dl=0

Borsa di studio Antonio Gramsci 2019

La Fondazione Gramsci bandisce ogni due anni una Borsa di studio intestata ad Antonio Gramsci, per l’ammontare di € 10.000,00. Possono prendere parte al concorso i cittadini italiani che non abbiano superato i 35 anni di età al momento della pubblicazione del bando sul sito e che siano in possesso di laurea specialistica o magistrale o di dottorato di ricerca conseguiti entro il 31 dicembre dell’anno precedente il bando. La Borsa viene assegnata per finanziare una ricerca dedicata alla figura di Antonio Gramsci oppure alla storia italia na e internazionale del Novecento, specificatamente alla storia del movimento operaio o a quella del pensiero economico, politico e filosofico. Proposito essenziale della borsa è di supportare una ricerca che possa dar luogo a una monografia di carattere scientifico. Scadenza: 30 aprile 2019. entro le ore 17,00. https://www.fondazionegramsci.org/slideshow-homepage/borsa-di-studio-antonio-gramsci-2019/

Marketing e finanza. In palio quattro stage in Germania con International Internship Challenge

C O N C O R S I

Lo stage di International Internship Challenge offre l’opportunità di lavorare in un’ambiente internazionale e di assistere all’interazione tra diversi reparti, come ricerca e sviluppo, marketing, finanza e catena di approvvigionamento. L'iniziativa prevede il coinvolgimento di 32 studenti - invitati dalla Beiersdorf International Internship Challenge presso la sede centrale di Amburgo, in Germania - a competere per quattro stage internazionali interamente finanziati. Le domande possono essere inviate fino al 28 giugno 2019. I quattro candidati #OggiProtagonisti: campagna istituzionale migliori vinceranno uno stage internazionadel nuovo Dipartimento per le Politiche le totalmente finanziato in una delle filiali dell’azienda in tutto il mondo o presso la giovanili e il Servizio civile universale sede centrale in Germania. Il comitato deE’ stata lanciata il 5 marzo 2019, la campagna di comunicazione ciderà insieme ai vincitori dove si terrà lo #OggiProtagonisti promossa dal Dipartimento per le Politiche Giovanili stage. Per partecipare è necessario: ed il Servizio Civile Universale che vede presente anche l’Agenzia Nazio• essere iscritto ad un corso di laurea in nale per i Giovani. La campagna intende raccontare, attraverso ueconomia aziendale/ingegneria o avere già no spot in onda sui canali TV e Radio Rai e con informazioni disponibili una Laurea ed essere in procinto di iniziare su siti istituzionali, carta stampata, quotidiani on line, TV locali e social la Magistrale media, quanto si è messo in campo e cosa di nuovo si sta facendo • avere interesse per una di questi argo- per mettere i giovani nelle condizioni di essere protagonisti del proprio futuro. Oltre ad un aumento delle risorse finanziarie destinate alle menti: gestione del marchio e marketing digitale, vendite ed e-commerce, gestione politiche giovanili, 30 milioni di euro in più rispetto allo scorso anno, vi sono maggiori investimenti per il Servizio civile universale rispetto a quandella catena di approvvigionamento o fito programmato dalla precedente Legge di bilancio, 10 milioni di euro in nanza e controllo più anche per l’iniziativa European Solidarity Corps e la prosecuzione del • avere acquisito esperienza lavoratiprogramma Erasmus+ con 12 milioni di euro per il 2019. Infine, la promova attraverso percorsi di stage zione di una più intensa partecipazione inclusiva dei giovani alla vita de• avere ottime capacità analitiche mocratica e sociale del Paese e dell’Europa, anche attraverso il confronto diretto con le Istituzioni sulle politiche che riguardano il mondo giovanile • parlare bene l' inglese grazie all’istituzione del Consiglio Nazionale Giovani. Per saperne di più consultare la pagina http://www.politichegiovanili.gov.it/notizie/schedanotizia?nid=9731 web da qui.

Pagina 22

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


La natura in città. Con il concorso 'Urban nature' il WWF coinvolge le scuole per aumentare la biodiversità urbana

Il nuovo concorso Urban Nature “L’impegno delle Scuole per la Natura delle nostre Città” si rivolge a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado. Quest’anno alle classi viene chiesto di individuare un’azione per accrescere la biodiversità urbana. Pensare ad una riqualificazione, a misura di bambino/ragazzo, degli spazi della scuola o di un’area esterna o altri tipi di intervento a livello urbano: la natura non è solo un elemento fondamentale per il nostro benessere quotidiano ma rappresenta anche una ‘scuola’ fondamentale per i bambini e i giovani. Il WWF propone l'evento Urban Nature da due anni: dal 2018 il pubblico dei giovani e delle scuole è stato al centro dell'intervento grazie alla prima edizione del Video Contest Nazionale Urban Nature - un impegno per la Natura delle nostre città che ha contato circa 10.000 partecipanti, fra studenti di scuole secondarie superiori, di cui 3.500 incontrati sul territorio. Le Classi dovranno presentare la scheda progetto, cioè il risultato che si vuole ottenere e gli interventi da mettere a punto, anche per aumentare il verde cittadino, in spazi come cortili, giardini se esistente, tetti, pareti della scuola; parchi cittadini o aree dismesse. E' richiesto un Elaborato multimediale esplicativo (video o strumenti multimediali di vario tipo) per raccontare le varie fasi attuative e le potenzialità del progetto. Gli elaborati multimediali ammessi sono:

• VIDEO: DOCUMENTARIO o INCHIESTA TELEVISIVA - Durata dei video: da 2 a un massimo di 5 minuti (esclusi titoli e sigle). •

ALTRI PRODOTTI MULTIMEDIALI - Presentazione Power Point arricchita di disegni, mappe/cartine, fotografie, intervist; Costruzione di un Sito Internet; interamente dedicato al progetto o con una sezione dedicata; gestione di un Blog (o diario di rete) con pubblicazioni periodiche multimediali, in forma testuale o di post Giornale della Scuola; stesura di articoli e utilizzo di varie tecniche grafiche. Le domande si possono presentare fino al 15 luglio 2019. Per ogni altra informazione cliccare qui.

3 App per trasferirsi all’estero

Quando iniziamo a ricercare nuove opportunità di lavoro all’estero perdiamo ore ed ore su Facebook, LinkedIn, blog e piattaforme web varie. Nella maggior parte dei casi molti di noi si stancano di ricercare dopo poco tempo anche perché non otteniamo quei risultati sperati sopratutto se pensiamo ai nostri obiettivi di ricerca iniziali. Proprio per questo motivo, tendiamo a non essere costanti in fase di ricerca e proprio per questo motivo ci tiriamo fuori da questo importante gioco di ricerca. Le persone, allo stesso modo, sono le nostre prime opportunità. Come ben sappiamo, in passato, esseri umani come noi cercavano altri umani nel mondo, grazie a canali completamenti differenti da quelli che tutti noi abbiamo oggi. Ad oggi, infatti, i nostri smartphone (ed i Big Data), possono aiutarci a scegliere i migliori paesi oltre ad incontrare persone e professionisti che rientrano nel nostro target di ricerca. In questo articolo analizziamo, insieme, tre app completamente gratuite che potrebbero fare al caso vostro. Shapr è un’app di networking nata in Francia con sede a New York è ha come obiettivo quello di mettere in collegamento professionisti tramite un determinato obiettivo di ricerca che viene programmato da noi fin dall’inizio. È come LinkedIn ma funziona in modalità Swipe tramite una funzione di geolocalizzazione. Vi registrate gratuitamente tramite il vostro profilo LinkedIn, Shapr successivamente importa i vostri dati di LinkedIn all’interno dell’app e successivamente otterrete come risultato una lista di imprenditori e Recruiter collegati al vostro obiettivo di ricerca e di geolocalizzazione. Un esempio potrebbe essere questo: Recruiter a Parigi. Shapr vi permetterà di vedere in pochi secondi e direttamente dal vostro smartphone tutti i Recruiter iscritti a Shapr presenti a Parigi. Morale della favola: se state cercando lavoro a Parigi e volete iniziare una ricerca tramite Recruiter, allora questa app vi sarà di grande aiuto. Una volta trovati i profili giusti, il gioco è semplice: fate capire se siete interessati a prendere un caffè o semplicemente ad una chiamata su Skype. Avrete una live chat integrata che resterà per sempre all’interno della vostra casella di Inbox. Un’app davvero molto funzionale per chi sta cercando di trasferirsi all’estero e farsi un’idea dal punto di vista del costo della vita ed opportunità di lavoro è sicuramente Teleport. È un’app estone di big data che vi permette di capire quali sono i paesi migliori per voi in base a quello che state cercando. Facciamo un esempio: sto cercando di trasferirmi in un paese dove c’è bassa criminalità, poco traffico, tante aziende ed il costo della vita non è alto. In pochi secondi avrete un matching perfetto con i migliori 30 paesi collegati alla vostra ricerca iniziale oltre a spiegarvi le sue motivazioni tramite report dettagliati. Terza ed ultima app di oggi è Nomad List. Questa piattaforma mobile è pensata per chi decide di iniziare a lavorare da remoto come freelance. Piccolo avvertimento: non è un app per tutti ma è una delle più interessanti per chi lavora come programmatore, Web Designer, traduttore o si occupa di digitale in maniera molto specifica. Nomad List è un ottimo strumento se state cercando altri professionisti come voi che stanno andando in una determinata città o paese. Inoltre, una delle funzioni più importanti, è quella legata alla ricerca di un alloggio oltre che di offerte lavoro. Considero Nomad List una buona applicazione per la parte di Networking. È infatti un social network professionale dove poter trovare persone che hanno i nostri stessi obiettivi e mete professionali andando così a creare una propria cerchia di professionisti che potremmo realmente incontrare e che potrebbero esserci molto utili soprattutto quando viaggiamo e lavoriamo da soli. https://www.eurodesk.it/sites/default/files/imce/users/user1/dodo_a3_n1_03.2019_hqr.pdf

C O N C O R S I

Pagina 23

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Volontariato di un mese in Grecia con i Corpi Europei di Solidarietà

L’associazione InformaGiovani offre a 3 giovani residenti in Italia la possibilità di partecipare al progetto “GLAZE II - Gastronomy Love, Attitude Zooming on Education” coordinato dal nostro partner Solidarity Tracks a Lefkada (Grecia) dal 2 luglio al 2 agosto 2019 (1 mese). I volontari supporteranno lo staff e i volontari locali dell’associazione nell’organizzare e gestire il 6° Festival of Lefkadian culinary art, organizzato in collaborazione con le autorità comunali e la Camera di Commercio di Lefkas. Il progetto coinvolgerà 22 giovani volontari da Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Turchia, Tunisia, Polonia, Bulgaria e Romania. Descrizione dell’attività I volontari saranno coinvolti nelle seguenti attività:

•Prima fase: preparazione del festival. I volontari saranno divisi in tre gruppi per progettare e pianificare le attività.

Dovranno scegliere le ricette da realizzare, occuparsi della logistica e promozione dell'evento. •Seconda fase: realizzazione del festival. Cucinare le ricette, predisporre gli stand dove verrannno presentati i vari piatti cucinati, supporto nelle attività di animazione durante il festival, e promozione del festival attraverso foto e video. Terza fase: diffusione dei risultati. I volontari saranno divisi in quattro gruppi di lavoro: un gruppo preparerà e diffonderà i risultati dell'evento attraverso video e foto; un gruppo realizzerà un manuale di ricette dei piatti presentati durante il Festival; un gruppo preparerà articoli da pubblicare sui media locali ed europei attraverso l’emagazine Green O 'Clock, programmi radio su Orange radio; un gruppo preparerà laboratori per promuovere i principi di un’alimentazione sana e sostenibile, da realizzare presso comunità locali della regione, e creando un video che promuova il festival e il volontariato. Alla fine del servizio, i volontari organizzeranno un evento locale volto alla diffusione dei risultati del progetto tra i partner, la popolazione locale e i turisti. Profilo dei partecipanti

•età compresa tra 18 e 30 anni •passione e abilità nel cucinare •familiarità con l’uso delle nuove tecnologie •apertura mentale, energia, senso di iniziativa, flessibilità, spirito di tolleranza

essere iscritto al database Corpi Europei di Solidarietà Condizioni finanziarie Il progetto è realizzato con il supporto finanziario della Commissione Europea (European Solidarity Corps) e prevede:

C O N C O R S I

•rimborso delle spese di viaggio (da/per la Grecia) fino ad un ammontare massimo di € 275,00 •supporto individuale mensile (150,00 euro) per le spese personali •alloggio: i volontari saranno ospitati presso una scuola locale situata nel centro della città di Lefkas, vicino al mare

e ai luoghi di socializzazione. •vitto: il cibo verrà fornito dall’associazione ospitante e cucinato dai volontari in gruppo. copertura assicurativa "Cigna" Candidatura Per candidarsi, inviare a m.greco@informa-giovani.net un'email (oggetto: GLAZE II) con i seguenti documenti: CV in formato europeo (indicare il proprio codice profilo dei Corpi Europei di Solidarietà) lettera di motivazione specifica per il progetto Soltanto i volontari preselezionati verranno contattati per una intervista via Skype. Scadenza: 30/04/2019

Generazione Erasmus: concorso Golden Laissez-Passer

ESN Italia collabora con garagErasmus Foundation per promuovere attività volte al finanziamento di nuove e maggiori borse di studio per la mobilità internazionale, tramite i progetti “Il Tuo Erasmus con ESN” e il “Laissez-Passer of the Erasmus Generation”. Il Laissez-Passer della Generazione Erasmus è il passaporto dei talenti europei: si tratta di un progetto lanciato in occasione del trentesimo anniversario del Programma Erasmus+. Nella candidatura è necessario spiegare perché si considera se stessi/il proprio amico un talento Erasmus o una persona che rappresenta la Generazione Erasmus. Il premio consiste in 3.000 euro da investire nel proprio progetto innovativo, in un corso di formazione o in un periodo di mobilità. Requisiti per la partecipazione: - essere studenti; - aver svolto dal 23 Dicembre 2017 almeno 2 mesi di mobilità estera; -essere interessati alla mobilità e realmente motivati Da febbraio al 15 maggio, la comunità internazionale voterà online i migliori talenti e i 6 partecipanti con il maggior numero di voti accederanno alla fase finale del concorso. I talenti che parteciperanno alla finale saranno presentati al pubblico durante la serata di gala, che si terrà a Malaga, in Spagna, nel giugno 2019, e spiegheranno come vorrebbero investire il premio finale di Laissez-Passer. http://www.garagerasmus.org/golden-lp-2019.html# Pagina 24

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


SCAMBI

Concorso “Programma una Storia 2019”

Scambio internazionale in Ungheria Dove: Hortobágy, Ungheria Quando: dal 24 giugno al 3 luglio 2019 Chi: : 5 partecipanti (14-18) + 1 group leader (20+) Promosso dal MIUR – Ministero dell’Istruzione, Organizzazione d’invio: Associazione di promozione sociale dell’Università e della Ricerca - con il Consorzio Joint Deadline: 15 maggio 2019 interuniversitario nazionale per l’informatica, il conOpportunità di Scambio internazionale in Ungheria per il procorso “Programma una Storia 2019” intengetto “Value or Values. Lo scopo del progetto è di far si che i de sensibilizzare i più giovani sulle basi scientifipartecipanti possano riflettere sui propri valori e suoi valori che e culturali dell’informatica. L’obiettivo di quedell’intera comunità. Si rifletterà sulle responsabilità personali sto concorso è coniugare la programmazione che ogni persona ha nei confronti degli altri attraverso informatica (coding) e la narrazione creativa. Si un’esperienza di vita comunitaria immersi nella natura. Durante tratta di raccontare con il coding una storia concepilo scambio verranno svolti workshop sulla comunicazione e ta dalla rielaborazione di un’opera letteraria l’integrazione interculturale, team building, giochi di ruolo, labo(romanzo, racconto, fiaba o testo classico). La moratori di fotografia e video e attività di artigianato tradizionale. dalità narrativa viene scelta liberamente, con l’unico Gli obiettivi dello scambio sono: vincolo di poterla esprimere nell’ambiente di proaumentare la consapevolezza dei giovani sui loro valori interiori grammazione previsto. Il concorso è rivolto alle e comunitari; classi delle scuole dell’infanzia, primarie e sepromuovere la creatività e l’espressione personale dei partecicondarie di I e II grado statali e paritarie del territopanti attraverso laboratori artistici; rio nazionale ed estero. Ogni singola classe, coordievidenziare i valori condivisi e promuovere la tolleranza e nata da un docente di riferimento per la partecipal’accettazione delle altre culture; zione della classe al concorso, potrà partecipare responsabilizzare i giovani, insegnargli a pianificare e intraprencon un solo elaborato. Chi concorre potrà vincere dere azioni che possano produrre un cambiamento nelle loro premi messi in palio dagli enti partner del progetto: vite e nelle loro comunità; ENI, Seeweb ed Engineering. Scadenza: 28 aprile svolgere attività di volontariato nel parco di Hortobágy all’interno 2019. di una clinica per volatili ; http://istruzioneer.gov.it/wp-content/ dare l’opportunità ai giovani adolescenti di vivere un’esperienza uploads/2019/03/Regolamento-programma-unainternazionale e interculturale conoscendo coetanei provenienti storia-2019.pdf da tutta Europa; promuovere le capacità personali di ogni partecipante e sviluppare la loro conoscenza della lingua inglese. Durante l’intera durata del progetto, il vitto e l’alloggio sono interamente finanziati dal programma Erasmus+. Le spese di viaggio sono rimborsate entro un massimale stabilito dal programma Erasmus+.
 E’ obbligatorio conservare e consegnare all’organizzazione ospitante la copia originale delle carte di imbarco e di tutti i biglietti dei mezzi di trasporto utilizzati sia all’andata sia al ritorno. Una volta selezionati, bisognerà versare una quota di partecipazione di 150 Euro che comprende le spese progettuali e la quota d’iscrizione annuale all’Associazione Joint. Se sei interessato a partecipare a questo scambio internazionale in Ungheria devi cliccare sul bottone “Candidati” e compilare il form dedicato. Chi verrà selezionato verrà ricontattato nel più breve tempo possibile https://scambinternazionali.it/progetto/scambio-internazionale-in-estate-per-minori-in-ungheria-sul-valore-del-viverecomunitario/

C O N C O R S I

Scambio internazionale in Italia

Dove: Ligonchio, Italia Quando: dal 11 al 19 Maggio 2019 Chi: 6 partecipanti (18-30) e 1 group leader (18+) Organizzazione d’accoglienza: Associazione No Borders Deadline: 22 aprile 2019 Opportunità di Scambio internazionale in Italia per il progetto “Mind the Gap” che ha l’obiettivo di superare gli stereotipi relativi alla differenza di genere attraverso attività autogestite, il dialogo e la riflessione circa le differenze culturali sul ruolo che gli uomini e le donne ricoprono nella società. Gli obiettivi dello scambio sono: attivare un dialogo interculturale sulla differenza di genere; confrontare la situazione nei diversi paesi in relazione agli aspetti legati al ruolo che uomini e donne rivestono all’interno della società; riflettere sull’impatto che la cultura e/o la religione ha sulla percezione di uomini e donne; condividere esperienze per aumentare la consapevolezza che si ha sui diversi aspetti legati alla differenza di genere. condividere esperienze per aumentare la consapevolezza che si ha sui diversi aspetti legati alla differenza di genere. Per questo scambio internazionale si ricercano 6 partecipanti (età 18-30) e 1 group leader (18+) , interessati al tema della differenza di genere. I partecipanti dovranno essere interessati a fare un esperienza internazionale di autogestione degli spazi (cucina, faccende domestiche, orto, etc.) in modo da poter riflettere sulla divisione del carico di lavoro in base agli stereotipi di genere. Durante l’intera durata del progetto, il vitto e l’alloggio sono interamente finanziati dal programma Erasmus+. Le spese di viaggio sono rimborsate entro un massimale di 180€ stabilito dal programma Erasmus+.
 E’ obbligatorio conservare e consegnare all’organizzazione ospitante la copia originale delle carte di imbarco e di tutti i biglietti dei mezzi di trasporto utilizzati sia all’andata sia al ritorno. Una volta selezionati, bisognerà versare una quota di partecipazione di 70 Euro che comprende le spese progettuali e la quota d’iscrizione annuale all’Associazione No Borders. Se sei interessato a partecipare a questo scambio internazionale in Italia devi cliccare sul bottone “Candidati” e compilare il form dedicato. Chi verrà selezionato verrà ricontattato nel più breve tempo possibile. https://scambinternazionali.it/progetto/scambio-internazionale-in-italia-sulluguaglianza-di-genere/

Pagina 25

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Ricercatori con contratto a tempo determinato all'estero. I bandi dell'Università degli Studi di Palermo

C'è tempo fino al 20 aprile per partecipare ai concorsi per docenti a tempo determinato banditi dall'Università degli Studi di Palermo, con permanenza all'estero di almeno 6 mesi. L’Università degli Studi di Palermo ha aperto, presso i Dipartimenti e per i settori indicati nei bandi, le selezioni finalizzate alla copertura di posti di ricercatore a tempo determinato della tipologia contrattuale prevista al comma 3 lettera a), dell’art. 24 della Legge 240 del 30.12.2010, con riferimento all’avviso “AIM: Attrazione e Mobilità Internazionale”, emesso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in attuazione del Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014-2020, nell'ambito dell'Asse I "Capitale umano" e nel rispetto della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente 2014-2020 (SNSI). Si tratta di azioni volte a favorire la mobilità e l’attrazione di ricercatori in ambito universitario. Gli inserimenti previsti sono di: n. 23 posti RTDA PON AIM Linea 1. Sono previste procedure selettive, per titoli e colloquio, finalizzate alla copertura di posti di ricercatore a tempo determinato della tipologia contrattuale prevista al comma 3 lettera a), dell’art. 24 della Legge 240 del 30.12.2010, presso vari Dipartimenti, nell’ambito dell’intervento Linea 1 (Mobilità dei ricercatori) di cui al D.D. n. 407 del 27.02.2018 Il bando è consultabile cliccando qui. n. 9 posti RTDA PON AIM Linea 2. Con procedure selettive, per titoli e colloquio, finalizzate alla copertura di n. 9 posti di ricercatore a tempo determinato della tipologia contrattuale prevista al comma 3 lettera a), dell’art. 24 della Legge 240 del 30.12.2010, nell’ambito dell’intervento Linea 2 (Attrazione dei ricercatori) di cui al D.D. n. 407 del 27.02.2018 “AIM: Attrazione e Mobilità Internazionale” emanato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in attuazione del Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014-2020. Per consultare il bando cliccare qui. https://www.informa-giovani.net/notizie/ricercatori-con-contratto-a-tempo-determinato-allestero-i-bandi-delluniversitadegli-studi-di-palermo?utm_medium=email&utm_source=VOXmail% 3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail%3A1420161+Assunzioni+a+tempo+indeterminato% 2C+borse+di+studio+e+ricerca%2C

Scambio giovanile in Francia sul tema del gender gap

L’Associazione InformaGiovani è alla ricerca di 4 giovani residenti in Italia di età compresa tra 18 e 30 anni, per la partecipazione ad uno scambio giovanile supportato da Erasmus+ e coordinato dal nostro partner francese Concordia Auvergne. Lo scambio avrà luogo dal 12 al 18 giugno 2019 nel villaggio di Theix (Clermont-Ferrand, Francia) situato nel Parco Naturale dei Vulcani di Auvergne, e coinvolgerà 20 partecipanti, provenienti da Italia, Francia, Estonia e Macedonia. Ogni gruppo nazionale include la presenza di un group leader accompagnatore. Descrizione dell’attività L'obiettivo dello scambio è quello di:

• •

sensibilizzare i partecipanti sul tema del “divario di genere” (gender gap),

• • •

interesse verso i temi dello scambio

C O N C O R S I

discutere sul modo in cui il concetto di eguaglianza di genere possa essere combinato con le tradizioni e la religione, stimolare i partecipanti alla realizzazione di iniziative per ridurre le diseguaglianze di genere nei propri paesi. Il programma dello scambio prevede laboratori e momenti di dibattito sul tema, presentazioni, visite ad associazioni locali attive sul tema dell’eguaglianza di genere, ideazione di piccole iniziative di sensibilizzazione. Profilo dei partecipanti Posso partecipare allo scambio giovani di età compresa tra i 18 e 30 anni. I candidati deve mostrare: conoscenza di base della lingua inglese parlata

flessibilità e apertura al dialogo interculturale motivazione nel partecipare attivamente alle attività e condividere le proprie esperienze con il gruppo dei partecipanti. Condizioni finanziarie Lo scambio giovanile è supportato finanziariamente dal programma Erasmus+. I costi di viaggio saranno rimborsati fino ad un importo massimo di Euro 275,00 dopo aver fornito gli originali delle carte di imbarco e giustificativi di spesa. Vitto e alloggio per la durata dello scambio saranno forniti dall’associazione ospitante. I partecipanti alloggeranno in un cottage con stanze condivise (4, 6 o 8 persone). La sala per le attività, la mensa e la cucina sono situate in un cottage adiacente. E’ previsto un contributo di Euro 30,00 per la copertura assicurativa obbligatoria. Candidatura I candidati interessati a partecipare devono inviare la propria candidatura compilando il modulo online entro il 30 aprile 2019. Soltanto i candidati pre-selezionati per un’intervista verranno contattati. https://www.informa-giovani.net/notizie/scambio-giovanile-in-francia-sul-tema-del-gender-gap https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSf8yIHe8FVLYJaD9cIEW5KYNExumIkXFyeBxQZoM1T1tS3xdQ/viewform

Pagina 26

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Volontariato internazionale dalla A alla Z

INCONTRO FORMATIVO-INFORMATIVO Concorso per 44 posti di collaboratore professionale SUL VOLONTARIATO a Prizzi (PA) dal 3 al 5 sanitario tecnico in Veneto con contratto a tempo maggio 2019 indeterminato (Invito rivolto a giovani palermitani e sicilia- E' aperta la selezione per la copertura di quarantaquattro posti di collaboratore professionale sanitario tecnico di laboratorio biomedico, categoria D, con contratto a tempo indeterminato ni) Sei un giovane dai presso l'Asl - aziende sanitarie locali / AZIENDA ZERO DI PADOVA. Per partecipare al con18 ai 30 interessato al corso pubblico, per titoli ed esami, è necessario essere in possesso dei seguenti volontariato internaziorequisiti: a) Laurea in Tecniche di laboratorio biomedico - classe LSNT/3 - professioni sanitanale ma non sai da rie tecniche,ovvero Diploma Universitario di Tecnico sanitario di laboratorio biomedico, ai dove cominciare? Ti sensi del D.M. n. 745 del14.09.1994 ovvero titoli equipollenti, ai sensi D.M. 27 luglio 2000; piacerebbe fare b) Iscrizione all’Albo della professione sanitaria di Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomediun’esperienza di volonco. I candidati non ancora iscritti devono aver fatto richiesta di iscrizione alla data di presentatariato all’estero e sei alla ricerca di informa- zione della domanda a pena di esclusione. La data e l’ordine presso il quale è stata presentata la richiesta dovranno essere specificati nell’apposita procedura on-line. L’iscrizione deve zioni? essere perfezionata prima dell’assunzione in servizio. I volontari internazionali dalla Spagna, Grecia, Le prove d'esame prevedono: una prova scritta, con risposta sintetica a quesiti su argomenti attinenti al profilo professionale del Tecnico sanitario di Laboratorio biomedico. Prova pratica: Francia e Germania consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche connesse alla qualificazione profesinsieme ai membri delsionale richiesta. Prova orale, un approfondimento delle materie di cui alle prove scritta e la Associazione Inforpratica. Nell’ambito della prova orale sarà accertata la conoscenza della lingua inglese e la maGiovani hanno orgaconoscenza dell’uso di apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Per inolnizzato un incontro di trare la domanda bisognerà effettuare la registrazione tramite specifica procedura telematica due giorni (dal 3 al 5 entro il 25 aprile 2019. maggio) per fornire a http://aziendazero.concorsieavvisi.it/index.cfm?action=trasparenza.concorso&id=54 giovani potenzialmente interessati al volontariato, una formazione sul tema della cultura al volontariato e cittadinanza attiva, nonché strumenti utili per intraprendere un’esperienza di volontariato all’estero in modo consapevole. Durante l’incontro potrai: - comprendere cosa è il volontariato e conoscere le opportunità all’estero offerte ai giovani; - acquisire maggior sicurezza nell’affrontare un’esperienza all’estero e consapevolezza delle sfide personali e di crescita da affrontare; - comprendere cosa vuol dire vivere in un gruppo internazionale e come gestire i conflitti; - riconoscere il volontariato come esperienza formativa e di apprendimento delle competenze trasversali; - conoscere l’esperienza diretta di altri giovani che hanno partecipato ad iniziative simili; - conoscere progetti per i quali l’Associazione InformaGiovani è alla ricerca di volontari. Al fine di favorire una partecipazione consapevole ai progetti di volontariato all’estero, durante l’incontro saranno organizzati momenti di discussione e condivisione, basati su metodologie e strumenti educativi non formali, finalizzati a far riflettere i partecipanti sul significato del volontariato e dell’essere volontari e cittadini attivi, sulle motivazioni che li condurrebbero a svolgere un’esperienza di volontariato all’estero, e sulle proprie aspettative e paure. A chi si rivolge Questa attività intende avvicinare al mondo del volontariato principalmente giovani in condizioni di svantaggio socioeconomico e culturale che abbiano un’età compresa fra i 18 ed i 30 anni.

C O N C O R S I

•Età compresa fra i 18 e i 30 anni •Essere residente in Italia •Sarà privilegiata la partecipazione di giovani neet, disoccupati/inoccupati •Disponibilità di circa un mese nel corso dell’estate 2019 e 2020 •Conoscenza base della lingua inglese •Forte interesse a prendere parte ad iniziative all’estero e/o in Italia in contesti interculturali

Per visionare l'agenda delle attività clicca QUI Dove L’incontro informativo è ospitato a Prizzi presso l’associazione Sikanamente. Il luogo dispone di camere da condividere, sala comune, spazi per svolgere le attività all’interno e all’esterno. Condizioni finanziarie L’incontro è co-finanziato dal programma Erasmus+. I costi di trasporto da Palermo al luogo ospitante, insieme ai costi di vitto e alloggio, saranno coperti dalla Associazione InformaGiovani. Ai partecipanti è richiesto un contributo di €30 per la copertura dei costi assicurativi. Come candidarsi Per candidarsi all’evento è necessario compilare il modulo di partecipazione https://forms.gle/ SCTCLgCrQ2UgQj4Q8 entro il 20/04/2019 Per maggiori informazioni è possibile contattare monica all’indirizzo e-mail monic@informa-giovani.net oppure al numero 393.9629434. Solo le persone selezionate saranno ricontattate entro il 27/04/2019 https://www.informa-giovani.net/notizie/volontariato-internazionale-dalla-a-alla-z? utm_medium=email&utm_source=VOXmail%3A565606+Nessuna+cartella&utm_campaign=VOXmail% Pagina 27 3A1420161+Assunzioni+a+tempo+indeterminato%2C+borse+di+studio+e+ricerca%2C

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


MOOC sulla Social Media Literacy

Le nuove generazioni sono sempre più connesse per chattare o consultare informaz ioni in rete. Per approcciarsi ai cosiddetti “nuovi media” è auspicabile che i giovani seguano un processo di alfabetizzazione digitale ed entrino in possesso delle competenze indispensabili per un utilizzo critico e consapevole delle tecnologie e dei social network. In questo, la scuola gioca un ruolo cruciale. Ed è proprio a questo che è dedicato il nuovo corso online “Social Media Literacy for Change“, organizzato da European Schoolnet e in partenza il 29 aprile. I partecipanti verranno introdotti al concetto di “social media literacy” e di pianificazione strategica, affinché siano in grado di affrontare all’interno della propria comunità scolastica tutte le tematiche più rilevanti che concernono i social media (cybersecurity, cyberbullismo, fake news, ecc.). Il corso dura 6 settimane e mezzo, con un carico di lavoro stimato in un totale di circa 25 ore. Cinque i moduli: Modulo 1 – Che cosa si intende con “Social Media Literacy”? (29 aprile) Modulo 2 – Cos’è una strategia di alfabetizzazione digitale? (6 maggio) Modulo 3 – Come sviluppare una strategia efficace di SML (Social Media Literacy) (13 maggio) Modulo 4 – Dalla pianificazione alla messa in pratica – ImpleDestinatari: volontari dai 18 anni. mentazione della strategia (20 maggio) Dove: Solan, India Modulo 5 – Valutazione dell’impatto della strategia ideata (27 Durata totale: da 3 a 6 mesi maggio) Chi: Ruchi in collaborazione con Associazione di Il corso si rivolge principalmente a dirigenti scolastici e a dopromozione sociale Joint centi di tutte le scuole di ogni ordine e grado, ma è aperto anDeadline: prima possibile che a policy maker, docenti in anno di prova e organizzazioni Il volontariato ha come obiettivo quello di dissuadere che trattano tematiche legate ai social media. Le lezioni si le popolazioni locali dei villaggi locali intorno a Baddi terranno in lingua inglese. l partecipanti riceveranno un di non bruciare la plastica per le strade e di non accabadge digitale per ciascun modulo completato e un certificato tastare i rifiuti. Il progetto è in piedi dall’Ottobre 2017. finale al termine delle attività. Il volontario sensibilizzerà la popolazione, specialhttp://www.indire.it/2019/04/05/da-eun-arriva-il-nuovo-moocmente i più piccoli, sulla pericolosità di queste pratisulla-social-media-literacy-iscrizione-aperte/ che per la salute e l’ambiente. Il volontario inoltre terrà delle lezioni in sei scuole differenti per educare i bambini a cominciare a fare la raccolta differenziata. Il codice del progetto è RC-MTV-ESC-10/19. I volontari prenderanno parte alle seguenti attività: educazione dei bambini sulla differenziata; sensibilizzazione popolazione locale sui temi sopraindicati. Destinatari: volontari 18+ Il contributo al progetto è di 400€ mensili per vitto e Dove: Hanoi, Vietnam alloggio. Il contributo richiesto dall’Associazione Durata: minimo 2 settimane Joint è di 30€ di quota associativa valida per un anno Chi: Volunteers For Peace Vietnam in collaborazione solare. Inoltre saranno richiesti 50€ per ogni especon Associazione di promozione sociale Joint rienza di volontariato internazionale fino a 4 settimaDeadline: il prima possibile ne. Qualora il volontario decidesse di prolungare la Volontariato Internazionale in Vietnam con un progetto promossua esperienza di volontariato dovrà quindi corrisponso dall’associazione Volunteers For Peace in collaborazione dere una ulteriore quota di 50€ per periodi di permacon l’Associazione di Promozione Sociale Joint. L’ONG Volunteers For Peace Vietnam è stata fondata nel 2005 e il suo nenza fino a 8 settimane e di 100€ per un soggiorno oltre le 9 settimane. obiettivo principale è sempre stato quello di promuovere il vohttps://volontariatointernazionale.org/volontariatolontariato internazionale come mezzo di scambio culturale, internazionale-in-india-per-educare-alla-raccoltacome strumento di crescita personale e come modo per diffondifferenziata/ dere i valori di pace e solidarietà. L’obiettivo della Nghia Tan Primary School è quello di fornire un’educazione della lingua inglese approfondita. La scuola è una delle più grandi del distretto di Hanoi e la frequentano circa 3000 bambini dai 6 agli 11 anni. Requisiti dei/delle volontari/e: avere una buona conoscenza della lingua inglese; essere fortemente motivati nelle tematiche del progetto; avere preferibilmente delle esperienze pregresse nel campo dell’educazione e a contatto con i bambini. Questo progetto di volontariato internazionale è permanente e può essere svolto a partire da qualsiasi data. I volontari alloggeranno presso una struttura dell’associazione stessa, al cui interno sono ospitati i volontari internazionali; durante tutta la durata del progetto verranno forniti i 3 pasti giornalieri, compresi nella quota di partecipazione. Il costo del campo è di 300€ per due settimane, 400€ per quattro settimane, 80€ in più dalla quinta settimana, che comprende le spese di vitto, alloggio e spese progettuali. Inoltre, dopo essere stati selezionati, sarà necessario versare una somma di 80€ all’Associazione Joint, che comprende 30 euro (la quota d’ iscrizione annuale all’associazione) + 50 euro ogni 4 settimane di permanenza (quota di partecipazione relativa ai costi di gestione del progetto promossi da Joint). Sono escluse coperture e/o rimborsi relative al viaggio, al costo dell’assicurazione e del visto, i quali rimangono a carico di ciascun partecipante, così come i costi relativi a qualunque spesa di natura personale. https://volontariatointernazionale.org/volontariato-internazionale-in-vietnam-per-linsegnamento-dellinglese/

Volontariato internazionale in India per educare alla raccolta differenziata

Volontariato internazionale in Vietnam per l’insegnamento dell’Inglese

C O N C O R S I

Pagina 28

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Volontariato internazionale in Brasile sulla promozione e la tutela ambientale

Destinatari: volontari 18+ Dove: Betary Reserve, Brasile Durata: minimo 2 settimane Chi: IPBio in collaborazione con Associazione di promozione sociale Joint Deadline: il prima possibile Volontariato Internazionale in Brasile con un progetto promosso IPBio, un’organizzazione non governativa e senza scopo di lucro che sviluppa e sostiene progetti di educazione ambientale e ricerca scientifica sulla biodiversità, l’ecologia e il comportamento delle specie di fauna e flora degli ecosistemi brasiliani, in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale Joint. IPBio opera principalmente nella Foresta Atlantica, la quale si estende dal nord-est alle regioni meridionali del Brasile e del nord dell’Argentina e del sud-est del Paraguay. La Foresta Atlantica ospita circa 2.200 specie di uccelli, mammiferi, rettili e anfibi, il 5% dei vertebrati sulla Terra. L’UNESCO ha dichiarato il sito “patrimonio mondiale” per la sua ricchezza naturale. Inoltre, la regione è stata di grande interesse per antropologi, archeologi e paleontologi. IPBio mette in campo i seguenti progetti in collaborazione con l’Associazione FreeWildLife Brazil Celine: Fotografi/produttori cinematografici: Usare telecamere e fotografie per la ricerca sulla fauna selvatica per l’OBBIO – Observatory for Biodiversity, il quale li acquisisce per la produzione di eBook, documentari e video educativi, alcuni dei quali sono stati venduti a Discovery Channel. I volontari potranno creare brevi documentari sugli uccelli vittime di un orribile commercio illegale oppure video realizzati a scopo promozionale, con interviste dirette ai membri dell’organizzazione. I fotografi, invece, potranno dedicarsi alla natura in modo da mostrare le meraviglie della foresta. Manutenzione di riserva, costruzione e giardinaggio: C’è sempre bisogno di aiuto per la manutenzione di terreni, sentieri, recinti per animali, l’orto, i giardini quindi piantare fiori e alberi. Inoltre, si procederà alla raccolta dei semi per la riforestazione piantando nuovi alberi in modo strategico. Comunicazioni: Aiutare a sensibilizzare il Centro di ricerca e il rilascio e i suoi progetti, migliorando il sito Web e i social media; creare video informativi; creare materiale per informare studenti e università sui corsi offerti; sussidi per iscritto e raccolta fondi. Volunteer Coordinator: IPBio possiede attualmente due impiegati full-time che dedicano le proprie energie ai progetti di volontariato. Si cerca pertanto una figura che possa fungere da coordinatore sostenendo il team. Requisiti dei volontari: Essere in grado di parlare inglese o portoghese ad alto livello; Assicurare almeno 2 settimane di attività Questo progetto di volontariato è permanente e può essere svolto in qualsiasi periodo dell’anno. Il costo del progetto è di 140 € alla settimana, che comprende le spese di vitto, alloggio e spese progettuali. Inoltre, dopo essere stati selezionati, sarà necessario versare una somma di 80€ all’Associazione Joint, che comprende 30 euro (la quota d’iscrizione annuale all’associazione) + 50 euro ogni 4 settimane di permanenza (quota di partecipazione relativa ai costi di gestione del progetto promossi da Joint). Sono escluse coperture e/o rimborsi relative al viaggio, al costo dell’assicurazione e del visto, i quali rimangono a carico di ciascun partecipante, così come i costi relativi a qualunque spesa di natura personale. https://volontariatointernazionale.org/volontariato-internazionale-in-brasile-sulla-promozione-e-la-tutela-ambientale/

C O N C O R S I

Volontariato internazionale in India con bambini e per i diritti delle donne

Destinatari: volontari dai 18 anni. Dove: New Delhi e Solan, India Durata totale: da 2 a 3 mesi Chi: Ruchi in collaborazione con Associazione di promozione sociale Joint Deadline: prima possibile Il volontariato ha come obiettivo quello far apprendere a bambini molto piccoli attraverso metodi di educazione non formale. Il volontario inizierà la sua attività da un centro per l’infanzia a New Delhi dove dovrà prendersi cura di bambini molto piccoli. Dopo un mese il volontario sis postera nel campus RUCHI a Solan, in una zona rurale, dove invece parteciperà ad attività volte alla conservazione ambientale, allo sviluppo di nuove tecniche per la conservazione dell’acqua e sui diritti delle donne. Il codice del progetto è RC-MTV-ESC-9/19. I volontari prenderanno parte alle seguenti attività: cura ed educazione dei bambini; sviluppo tecniche agricole compatibili con il rispetto dell’ambiente; attività in favore dei diritti delle donne. Il contributo al progetto è di 400€ mensili per vitto e alloggio. Il contributo richiesto dall’Associazione Joint è di 30€ di quota associativa valida per un anno solare. Inoltre saranno richiesti 50€ per ogni esperienza di volontariato internazionale fino a 4 settimane. Qualora il volontario decidesse di prolungare la sua esperienza di volontariato dovrà quindi corrispondere una ulteriore quota di 50€ per periodi di permanenza fino a 8 settimane e di 100€ per un soggiorno oltre le 9 settimane. https://volontariatointernazionale.org/volontariato-internazionale-in-india-con-bambini-e-per-i-diritti-delle-donne/

Pagina 29

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Volontariato europeo in Spagna per attività socio-culturali e promozione del volontariato

Dove: Santa Maria del Campo, Burgos, Spagna Chi: 1 volontario (sesso maschile) 18-30 Durata: Maggio 2019- Febbraio 2020 (10 mesi) Organizzazione ospitante: Asociacion Brujula Intercultural Scadenza: il prima possibile Il progetto “Social Support and Rural Life”, mira a promuovere la solidarietà e il volontariato nella comunità di Santa Maria del Campo, un piccolo comune distante 30 chilometri dalla città di Burgos . Tramite attività di educazione non formale e l’organizzazione di eventi, i volontari supporteranno il processo di integrazione sociale portato avanti dal comune. Il volontario svolgerà le seguenti attività: implementazione di laboratori artistici e attività educative per bambini e ragazzi; supporto nello studio, con una particolare attenzione per i ragazzi con maggiori difficoltà; implementazione di attività di animazione socio-culturale presso la residenza di anziani; organizzazione di campi estivi (Giugno, Luglio e Agosto); organizzazione di proiezioni di film su un tema di interesse sociale, feste, attività sportive e eventi per la promozione del programma Erasmus Plu e ESC; organizzazione d tandem linguistici e culturali per la comunità locale; supporto nella gestione del sito e dei social media del comune. Il volontario ideale dovrebbe avere le seguenti caratteristiche: preferibilmente di genere maschile; forte interesse per il tema del progetto (educazione non formale, integrazione sociale); disponibilità a lavorare con giovani e bambini anche provenienti da contesti difficili; disponibilità a lavorare con anziani; buona capacità di lavorare in gruppo e socievole; conoscenza base dello spagnolo. Come per gli altri progetti di Volontariato Europeo, è previsto un rimborso per le spese di viaggio fino ad un massimale stabilito dalla Commissione europea. Vitto, alloggio, corso di lingua, formazione, tutoring, pocket money mensile e assicurazione sono coperti dall’organizzazione ospitante. https://serviziovolontarioeuropeo.it/progetti-sve/volontariato-europeo-in-spagna-per-attivita-socio-culturali-epromozione-del-volontariato/

Volontariato europeo in Spagna con disabili

C O N C O R S I

Dove: La Coruña, Spagna Chi: 1 volontario 18-30 Durata: 15/09/2019 – 15/06/2020, 9 mesi Organizzazione ospitante:AIND Scadenza: 30 Giugno 2019 AIND è un’associazione no profit che si dedica alla formazione e alle attività di integrazione per persone con disabilità intellettive (con pittura, teatro, danza, cucito, cucina, laboratori di letteratura, stampa e comunicazione ecc.). L’obiettivo di queste attività è quello di promuovere l’integrazione sociale delle persone disabili ed aumentare lo loro autostima e responsabilità, facilitando quindi l’acquisizione e lo sviluppo di nuove competenze che aumentino la loro autonomia. Il volontario ideale dovrebbe avere le seguenti caratteristiche: motivazione e disponibilità a lavorare con persone con disabilità ed anziani; carattere comunicativo, aperto, solare, creativo e motivato a lavorare in gruppo.; conoscenza almeno basica dello spagnolo; Come per gli altri progetti di Volontariato Europeo, è previsto un rimborso per le spese di viaggio fino ad un massimale stabilito dalla Commissione europea. Vitto, alloggio, corso di lingua, formazione, tutoring, pocket money mensile e assicurazione sono coperti dall’organizzazione ospitante. https://serviziovolontarioeuropeo.it/progetti-sve/volontariato-europeo-in-spagna-con-disabili-3/

Volontariato europeo in Grecia con bambini

Dove: Atene, Grecia Chi: 1 volontario 18-30 Durata: Giugno 2019-Settembre 2019 (4 mesi) Organizzazione ospitante: Child Health Institute Scadenza: 30 Aprile 2019 Il progetto intende inserire il volontario all’interno della struttura Child Health Institute e prevede attività di cura fisica dei bambini accolti, accompagnamento a scuola, intrattenimento e creazione di attività per i bambini con maggiori difficoltà o gravi disabilità attraverso laboratori di musica, passeggiate, letture ecc. Sono previste in generale attività di animazione, benessere psico fisico dei bambini e accompagnamento e supporto in diverse attività. Il volontario ideale dovrebbe avere le seguenti caratteristiche: grande interesse per il tema del progetto e al lavoro con i bambini; capacità di lavorare in un ambiente multiculturale; Interessi speciali in musica, ballo, teatro, sport, cucina, computer, artigianato, giardinaggio, storia, fotografia, arti possono essere un valore aggiunto.. Come per gli altri progetti di Volontariato Europeo, è previsto un rimborso per le spese di viaggio fino ad un massimale stabilito dalla Commissione europea. Vitto, alloggio, corso di lingua, formazione, tutoring, pocket money mensile e assicurazione sono coperti dall’organizzazione ospitante. Pagina 30 https://serviziovolontarioeuropeo.it/progetti-sve/volontariato-europeo-in-grecia-con-bambini/

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Summer School in Cooperazione allo Sviluppo

C O N C O R S I

La Summer School in Cooperazione allo Sviluppo è organizzata dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana, che da anni scrive e gestisce progetti europei, tra cui il contratto di assistenza tecnica alla Commissione europea «Training and networking in Israel, Jordan and Palestine». Con questa inizativa, parte del più ampio progamma di peacebuilding “EU Partnership for Peace», la Camera supporta il processo di pace in medio-oriente fornendo consulenza e formazione specializzata a ONG di Giordania, Israele e Palestina. Altro progetto extra Unione europea portato avanti dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana è il “JADE – Jordan Action for the Development of Enterprises”, che mira ad aumentare il tasso di occupazione di giovani e donne in Giordania, promuovendo lo sviluppo di un solido sistema di imprese private. Partendo da queste esperienze, con la Summer School in Cooperazione allo Sviluppo si intende offrire a giovani laureati o laureandi l’opportunità di apprendere a livello teorico e tecnico tutti gli aspetti della politica europea di cooperazione allo sviluppo internazionale e dei relativi programmi di finanziamento europei. Il corso si rivolge a chi intende diventare attore della cooperazione internazionale, ma anche a chi, già attivo nel settore ad esempio in ONG, associazioni o organizzazioni internazionali, desiderasse approfondire il tema dei finanziamenti europei, come reperirli e come gestirli una volta ottenuti. Due le basi prioritarie su cui si fonda la cooperazione allo sviluppo: la prima è l’esigenza solidaristica di garantire a tutti gli abitanti del pianeta la tutela della vita e della dignità umana; la seconda vede nella cooperazione il metodo per creare le condizioni che permettano la circolazione dei fattori produttivi e l’accesso alle risorse economiche e naturali di tutti i popoli. Tenendo conto di tali obiettivi, nella concezione del programma della Summer School è stato adottato un approccio multidisciplinare che cura con pari attenzione tanto la parte conoscitiva, di studio e analisi delle situazioni locali di alcuni Paesi e dei programmi della Commissione, quanto l’aspetto pratico del project management e del reperimento delle risorse finanziarie. Il Corso inizierà con una conferenza di apertura su tematiche europee presso il Parlamento europeo o la Commissione europea. Durante la Summer School in Cooperazione allo Sviluppo verranno assegnate due borse di studio per tirocini in Argentina e a Bruxelles. A CHI SI RIVOLGE La Summer School in Cooperazione allo Sviluppo è dedicata alla formazione teorica e pratica di giovani laureati o laureandi che intendono avvicinarsi al mondo dei finanziamenti europei dedicati alle politiche europee in materia di cooperazione allo sviluppo, ma anche di tutti quegli attori che già operano nel campo (ONG, associazioni, organizzazioni internazionali…) e intendono specializzarsi. È richiesta un’ottima conoscenza dell’italiano, dell’inglese o dello spagnolo per gli studenti che intendono candidarsi alle borse di studio. PROGRAMMA Il corso, caratterizzato da un approccio pratico e multidisciplinare, unisce alle classiche lezioni frontali, una serie di attività pratiche: lavori di gruppo, simulazioni di progetti europei e incontri con esperti del settore nelle sedi istituzionali di Bruxelles. Il corso, durante il quale è richiesta una frequenza a tempo pieno, si compone di tre moduli. Ha svolgimento in lingua italiana ma materiale didattico in inglese. Modulo 1. La costruzione europea e i programmi dell’UE rivolti alla cooperazione internazionale Secondo un metodo che riesce ad unire storia ed attualità, durante questo primo modulo gli studenti potranno apprendere le origini e gli sviluppi odierni delle Istituzioni europee, il loro funzionamento e la situazione politico-economica in cui attualmente si trovano ad operare. Sempre in questo modulo verrà poi affrontato il tema dei finanziamenti europei in maniera approfondita, dai programmi UE di riferimento alle metodologie secondo le quali la Commissione attribuisce questi fondi. Modulo 2. Project Cycle Management e Logical Framework Il secondo modulo si compone di lezioni caratterizzate dall’approccio learning-by-doing. I partecipanti, infatti, acquisiranno gli strumenti necessari alla gestione di un progetto europeo nell’ambito della cooperazione allo sviluppo attraverso simulazioni su casi pratici ed esercitazioni, lavori di gruppo e toccando con mano bandi di gara ed appalti europei. Gli studenti potranno quindi imparare davvero a redigere un progetto europeo, strutturarne il bilancio e, in generale, a gestirlo nel modo corretto ed in ogni sua parte con l’ufficio europeo competente. Modulo 3. Affairs Meetings Il terzo e ultimo modulo di lezioni viene dedicato agli incontri programmati presso le sedi istituzionali europee a Bruxelles e non solo, gli studenti incontreranno diversi esperti del settore. Questi incontri, oltre a fornire un’importantissima opportunità di networking per i corsisti, saranno l’occasione giusta per avere testimonianza diretta su progetti di cooperazione già realizzati, sulle attività di lobbying e molto altro ancora. Leggi il programma completo sulla scheda del corso SEDE E ORARI Le lezioni della Summer School si svolgeranno dall’8 al 19 luglio 2019. Orari: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30 (ad eccezione di venerdì 19 luglio, in cui gli orari sono: 9.30-13.00). Sede del corso: Sede della Camera di Commercio Belgo-Italiana a Avenue Henri Jaspar, 113 – 1060 Bruxelles ISCRIZIONE Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo di iscrizione qui, allegando nel formulario i seguenti documenti:  curriculum vitae e lettera motivazionale in lingua italiana  autocertificazione e/o attestati o diplomi che certifichino un’ottima conoscenza della lingua inglese e dell’italiano per i non madrelingua  autocertificazione e/o attestati o diplomi che certifichino un’ottima conoscenza della lingua spagnola (solo per gli studenti che intendono concorrere alla borsa di studio per il Sudamerica)  fotocopia di un documento d’identità in corso di validità  certificato di laurea o transcript of records che certifichi gli esami effettivamente svolti Saranno accettate e valutate soltanto le domande d’iscrizione inviate nei tempi e nelle modalità sopraelencate. Si consiglia di inviare tutti i documenti in formato PDF. Gli studenti selezionati per la partecipazione alla Summer School verranno informati via e-mail dalla Camera di Commercio. Il processo di selezione avverrà tramite una griglia di valutazione, consultabile nella scheda del corso. La quota di partecipazione alla Summer School è di 950 euro e comprende, oltre all’iscrizione al corso, tutto il materiale didattico necessario agli studenti, il pranzo di benvenuto, quello di chiusura del corso e l’attestato di partecipazione al corso. Inoltre, per chi avesse bisogno di aiuto nella ricerca di una sistemazione, la Camera di Commercio offre agli studenti la possibilità di prenotare un alloggio in camera doppia presso il Citadines Toison d’Or per tutto il periodo del corso, con il supplemento di 520 euro, fino a esaurimento dei posti disponibili. BORSA DI STUDIO La Summer School in Cooperazione allo sviluppo mette a disposizione due borse di studio per permettere, a due degli studenti meritevoli del corso, l’opportunità di vivere in prima persona un’esperienza di cooperazione internazionale attraverso un’esperienza di stage. Le borse di studio sono entrambe del valore di 1.200 euro e della durata di tre mesi. Le destinazioni delle due borse di studio: Argentina e Bruxelles. Pagina 31 http://masterdesk.eu/cooperazione-allo-sviluppo/

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


Comitato di risoluzione unico Pubblicazione di un posto vacante di vicepresidente e direttore responsabile dei servizi «corporate» del Comitato e della supervisione del Fondo di risoluzione unico (COM/2019/20034)

La Commissione europea, in consultazione con il Comitato, organizza una procedura di selezione per il posto di vicepresidente e direttore responsabile dei servizi «corporate» del Comitato e della supervisione del Fondo di risoluzione unico. La sede di lavoro è Bruxelles (Belgio), sede del Comitato. Requisiti: L aurea o diploma universitario aver conseguito un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa attestata da un diploma se la durata normale di tali studi è pari o superiore a quattro anni, oppure un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa attestata da un diploma e un’esperienza professionale adeguata di almeno un anno se la durata normale di tali studi è di almeno 3 anni (l’anno di esperienza professionale non potrà esser fatto valere ai fini dell’esperienza professionale post laurea di cui oltre esperienza professionale: aver maturato almeno venti anni di esperienza professionale post laurea dopo il conseguimento della qualifica di cui sopra, di cui almeno dieci in settori attinenti alla gestione dei servizi «corporate» e/o alla gestione degli enti finanziari o altri enti pubblici/privati pertinenti esperienza in funzione dirigenziale: aver maturato almeno cinque anni di esperienza professionale alla guida di un’organizzazione esercitando funzioni esecutive di alto livello, preferibilmente come direttore esecutivo lingue: avere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea e una conoscenza soddisfacente di almeno un’altra di tali lingue Per candidarsi occorre collegarsi al sito: https://ec.europa.eu/dgs/humanresources/seniormanagementvacancies/ e seguire le istruzioni relative alle varie fasi della procedura. Scadenza: 29 Aprile 2019. GUUE C /A 115 del 27/03/19

Comitato di risoluzione unico Pubblicazione di due posti vacanti di membro del Comitato e direttore per la pianificazione e le decisioni in materia di risoluzione (COM/2019/20035)

La Commissione europea, in consultazione con il Comitato, organizza una procedura di selezione per due membri del Comitato e direttori per la pianificazione e le decisioni in materia di risoluzione. La sede di lavoro è Bruxelles (Belgio), sede del Comitato. Requisiti: L aurea o diploma universitario aver conseguito un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa attestata da un diploma se la durata normale di tali studi è pari o superiore a quattro anni, oppure un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa attestata da un diploma e un’esperienza professionale adeguata di almeno un anno se la durata normale di tali studi è di almeno 3 anni (l’anno di esperienza professionale non potrà esser fatto valere ai fini dell’esperienza professionale post laurea di cui oltre esperienza professionale: aver maturato almeno venti anni di esperienza professionale post laurea dopo il conseguimento della qualifica di cui sopra, di cui almeno dieci in settori attinenti alla gestione dei servizi «corporate» e/o alla gestione degli enti finanziari o altri enti pubblici/privati pertinenti esperienza in funzione dirigenziale: aver maturato almeno cinque anni di esperienza professionale alla guida di un’organizzazione esercitando funzioni esecutive di alto livello, preferibilmente come direttore esecutivo lingue: avere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea e una conoscenza soddisfacente di almeno un’altra di tali lingue Per candidarsi occorre collegarsi al sito: https://ec.europa.eu/dgs/humanresources/seniormanagementvacancies/ e seguire le istruzioni relative alle varie fasi della procedura. Scadenza: 29 Aprile 2019. GUUE C /A 115 del 27/03/19

C O N C O R S I

Posto vacante di Garante europeo della protezione dei dati

Il Garante europeo della protezione dei dati (Garante) dirige l’autorità di controllo indipendente che provvede alla corretta applicazione delle disposizioni del presente regolamento. Il Garante agisce in piena indipendenza nell’adempimento dei propri compiti. La sede del Garante è a Bruxelles. Cittadinanza: essere cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea Laurea o diploma universitario: i candidati devono possedere un livello di istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari certificato da un diploma se la durata regolare di tali studi è di almeno 4 anni, oppure un livello di istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari certificato da un diploma e un’idonea esperienza professionale di almeno un anno se la durata regolare degli studi universitari è di almeno 3 anni (l’anno di esperienza professionale non potrà esser fatto valere ai fini dell’esperienza professionale post laurea di cui oltre). Esperienza professionale: i candidati devono aver maturato almeno 15 anni di esperienza professionale post laurea a un livello al quale danno accesso le qualifiche di cui sopra. Almeno 5 anni di tale esperienza professionale devono riferirsi a un ambito attinente alle attività dell’Agenzia Esperienza dirigenziale: almeno 5 anni dell’esperienza professionale post laurea devono essere stati maturati in una posizione dirigenziale di alto livello in un settore pertinente per la posizione proposta Lingue: i candidati devono avere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea e una conoscenza soddisfacente di un’altra di tali lingue. Chiunque intenda presentare la propria candidatura deve completare l’iscrizione elettronica collegandosi al seguente sito e seguire le istruzioni relative alle varie fasi della procedura: https://ec.europa.eu/dgs/human-resources/seniormanagementvacancies/ Per ulteriori informazioni o in caso di difficoltà tecniche, inviare un messaggio elettronico al seguente indirizzo: HR-MANAGEMENT-ONLINE@ec.europa.eu Il termine ultimo per l’iscrizione è il 16 maggio 2019, ore 12:00 mezzogiorno), ora di Bruxelles Pagina 32 GUUE C/A 135 dell’11/04/19

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


ISTITUZIONI EUROPEE POSIZIONI SEMPRE APERTE

C O N C O R S I

Agente contrattuale (M/F) Rif.:COM/2/2013/GFIII,Grado: FG II Luogo Bruxelles (Belgio), Geel (Belgium), Ispra (Italia), Karlsruhe (Germania), Lussemburgo (Lussemburgo), Petten (The Netherlands), Seville (Spain) Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Rif.: COM/3/2013/GFIVGrado: FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Geel (Belgium), Ispra (Italia), Karlsruhe (Germania), Lussemburgo (Lussemburgo), Petten (The Netherlands), Seville (Spain) Per saperne di più (EU) Istituzioni europee Agente contrattuale (M/F) Finanze Rif.: EPSO/CAST/P/1/2017, EPSO/CAST/P/2/2017, EPSO/ CAST/P/5/2017 Grado: FG II, FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo) Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Gestione di progetti/programmi Rif.: EPSO/CAST/P/3/2017, EPSO/CAST/ P/4/2017Grado: FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo) Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Segretari/commessi Rif.: EPSO/CAST/P/6/2017 Grado: FG II Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo)Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Amministrazione / Risorse umane Rif.: EPSO/CAST/P/7/2017, EPSO/CAST/P/8/2017, EPSO/CAST/P/9/2017 Grado: FG II, FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo)Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Comunicazione Rif.: EPSO/CAST/P/10/2017,EPSO/CAST/P/11/2017 Grado: FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo) Per saperne di più Tirocinio Legal Profile Rif.: ESMA/2015/VAC2/TRP Luogo: Parigi, Francia Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Affari politici/politiche dell'UE Rif.: EPSO/CAST/P/12/2017, EPSO/CAST/P/13/2017 Grado: FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo) Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Diritto Rif.: EPSO/CAST/P/14/2017, EPSO/CAST/P/15/2017 Grado: FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo) Per saperne di più Agente contrattuale (M/F) Tecnologie dell'informazione e della comunicazione Rif.: EPSO/CAST/P/16/2017, EPSO/ CAST/P/17/2017 Grado: FG III, FG IV Luogo: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo (Lussemburgo) Per saperne di più Tirocinio Transversal Profile Rif.: ESMA/2015/VAC3/TRP Luogo: Parigi, Francia Per saperne di più (ECA) Corte dei conti europea Agente temporaneo (M/F) Esperti di audit in materia di unione bancaria / risoluzione delle banche Grado: AD 10 Luogo: Lussemburgo, Lussemburgo Per saperne di più (COM) Commissione europea Agente contrattuale (M/F) Rif.: COM/1/2013/GFII, Grado: FG II Luogo: Bruxelles (Belgio), Geel (Belgium), Ispra (Italia), Karlsruhe (Germania), Lussemburgo (Lussemburgo), Petten (The Netherlands), Seville (Spain) Per saperne di più Tirocinio Financial Market Profile Rif.: ESMA/2015/VAC1/TRP Luogo: Parigi, Francia Per saperne di più

REGOLAMENTI DELLA COMMISSIONE EUROPEA Regolamento di esecuzione (UE) 2019/574 della Commissione, del 4 aprile 2019, recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette «Paška sol» (DOP) GUUE L 100 dell’ 11/04/19 Regolamento di esecuzione (UE) 2019/575 della Commissione, del 4 aprile 2019, che conferisce la protezione di cui all'articolo 99 del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio alla denominazione «Cebreros» (DOP) GUUE L 100 dell’ 11/04/19 Decisione (UE) 2019/584 del Consiglio europeo adottata d'intesa con il Regno Unito, dell'11 aprile 2019, che proroga il termine previsto dall'articolo 50, paragrafo 3, TUE GUUE L 101 dell’ 11/04/19 Accordo che istituisce la Fondazione internazionale UE-ALC Ѡ

GUUE L 103 del 12/04/19

Regolamento di esecuzione (UE) 2019/594 della Commissione, dell'8 aprile 2019, recante approvazione di una modifica non minore del disciplinare di una denominazione registrata nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette «Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale» (IGP) GUUE L 103 del 12/04/19 Regolamento di esecuzione (UE) 2019/611 della Commissione, del 9 aprile 2019, recante approvazione di una modifica non minore del disciplinare di una denominazione registrata nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [«Liquirizia di Calabria» (DOP)] GUUE L 105 del 16/04/19

Pagina 33

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


M A N I F E S T A Z I O N I

MAXI UOVO DI CIOCCOLATO IN PIAZZA FASHION PER FESTEGGIARE LA PASQUA

Una giornata dedicata all'arte della pasticceria e alla degustazione di cioccolato. Venerdì 19 aprile, alle ore 16, i visitatori del centro commerciale Forum Palermo potranno assistere alla decorazione live di un uovo di cioccolato gigante, che sarà curata da maestri pasticceri palermitani. L'uovo, simbolo della Pasqua, sarà posizionato in piazza Fashion e raggiungerà i due metri di altezza. La rottura dell'uovo avverrà alle ore 18, subito dopo si passerà agli auguri pasquali e alla distribuzione dei golosi pezzi di cioccolato che verranno offerti a tutti i visitatori del centro commerciale. Forum Palermo resterà chiuso al pubblico il giorno di Pasqua, mentre per Pasquetta apertura regolare sia per la galleria (ore 9 alle 21) che per l'area ristorazione ( dalle 9 alle 24). A Forum Palermo si può arrivare con mezzi propri ma anche in Tram utilizzando la Linea 1 che parte dalla Stazione Centrale e raggiunge Roccella, la fermata si trova all'interno del parcheggio del centro commerciale.

Per chi volesse saperne di più su tutto ciò che riguarda il Piano di Investimenti per l’Europa e per la Sicilia si può iscrivere alla newsletter di informazione cliccando su https://euromedcarrefour.wixsite.com/euinvestsicily

COMUNICAZIONE IMPORTANTE :

Gli avvisi sono pubblicati a solo scopo informativo; si ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione dell'Unione europea pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea, o dal 1° luglio 2013 nell'edizione elettronica pubblicata sul sito web EUR-Lex o nei siti ufficiali del programma e dell'invito a presentare proposte

Avviso ai lettori

Cari lettori, la Rappresentanza in Italia Vi invita a prestare attenzione nei confronti di chi offre ai cittadini, imprenditori, liberi professionisti la possibilità di accedere ai finanziamenti europei previo pagamento di una somma di denaro per l'acquisto di un software (o altro materiale) che consentirebbe l'accesso a tali fondi: potrebbe essere una truffa! Pertanto se siete stati contattati, o se necessitate di maggiori informazioni, non esitate a rivolgerVi agli uffici della Rappresentanza in Italia.

Pagina 34

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


BANDO

SCADENZA

DOCUMENTI

PROGRAMMA HORIZON 2020 RICERCA E INNOVAZIONE Bando per ricercatori

25 aprile 2019, 19 settembre 2019.

www.horizon2020news.it/ argomenti/programmahorizon-2020

PROGRAMMA HORIZON 2020 RICERCA E INNOVAZIONE Sicurezza digitale

Digital Security and privacy for citizens and Small and Mehttps://ec.europa.eu/ dium Enterprises and Micro Enterprises: domande dal 14 programmes/horizon2020/ marzo 2019 al 22 agosto 2019;  Digital security, privacy, sites/horizon2020/files/ data protection and accountability in critical sectors: domande H2020_IT_KI0213413ITN.pd dal 14 marzo 2019 al 22 agosto 2019 f

Peer learning of innovation agencies: previste due scadenze PROGRAMMA HORIZON 2020 RICERCA E nel 2019, il 13 marzo e il 16 ottobre;  European Open InnoINNOVAZIONE Sostevation network in advanced technologies: c’è tempo fino al 1 gno all’innovazione delle agosto 2019 per partecipare PMI PROGRAMMA ERASMUS + 2019

EU AID VOLUNTEERS Diritti umani & peace building PROGRAMMA EUROPA CREATIVA Giuria per la selezione della Capitale europea della Cultura BANDI HORIZON 2020

Inviti a presentare proposte nell’ambito del programma di lavoro per le sovvenzioni in materia di reti transeuropee di telecomunicazione nel quadro del meccanismo per collegare l’Europa per il periodo 2014-2020 EAC/A05/2018 Corpo europeo di solidarietà

EACEA/03/2019 Programma di mobilità accademica intraafricana GR/002/2019 Sostegno alla Rete di procuratori competenti per la proprietà intellettuale

 Mobilità individuale nel settore della gioventù: 1° ottobre 2019 Master congiunti Erasmus Mundus – Invito congiunto UE-Giappone: 1° aprile 2019 Azione chiave 2  Partenariati strategici nel settore della gioventù: 30 aprile 2019  Partenariati strategici nel settore della gioventù: 1° ottobre 2019  Progetti nell’ambito del dialogo con i giovani: 30 aprile 2019, 1° ottobre 2019 30-09-2020

31-12-2020

Diverse scadenze

14 maggio 2019.

http://www.t3lab.it/bandi/ horizon-2020-strumento-perle-pmi/

http://www.erasmusplus.it/ tag/bando-2019/

https://ec.europa.eu/echo/ what/humanitarian-aid/eu-aid -volunteers_en https://ec.europa.eu/ programmes/creativeeurope/actions/capitalsculture_it http://ec.europa.eu/research/ participants/portal/desktop/ en/opportunities/h2020/ topics/erc-2019-cog.html

GUUE C 83 del 05/03/19

Progetti di volontariato 30 aprile 2019 1o ottobre 2019 GUUE C 4https:// Partenariati di volontariato (accordi specifici per il 2019 ec.europa.eu/youth/solidarity nell’ambito dell’accordo quadro di partenariato 2018-2020) 20 -corps44 del 10/12/18 aprile 2019 Gruppi di volontariato in settori ad alta priorità 28 GUUE C 444 del 10/12/18 settembre 2019 Tirocini e lavori5 febbraio 2019 30 aprile 2019 1o ottobre 2019 Progetti di solidarietà 5 febbraio 2019 30 aprile 2019 1o ottobre 2019

12 giugno 2019

30 Aprile 2019

GUUE C 91 dell’11/03/19

I N P V R I O T P I O S A T E P R N E O S N E N S T C A A R D E U T I

GUUE C 106 del 20/03/19

Pagina 35

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019


BANDO Programma HERCULE III Invito a presentare proposte — 2019 Formazione e studi in campo giuridico (C/2018/8568) Programma HERCULE III Invito a presentare proposte — 2019 Formazione, conferenze e scambi di personale 2019 (C/2018/8568) Programma HERCULE III Invito a presentare proposte — 2019 Assistenza tecnica (C/2018/8568)

SCADENZA 15 maggio 2019

15 maggio 2019

15 maggio 2019

DOCUMENTI GUUE C 111 del 25/03/19

GUUE C 111 del 25/03/19

GUUE C 111 del 25/03/19

Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale Direttore responsabile: Angelo Meli. Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri Desiree Ragazzi — Marco Tornambè – Simona Chines – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione Salvo Gemmellaro- Antonella Lombardi Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 Stampato in proprio Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo Studenti e gruppi superiori a n. 4 persone, devono prenotare e concordare giorno e orario della visita telefonando al Tel. 091/335081 338 3942899 Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: ww.carrefoursicilia.it n. verde 00800 67891011 servizio La tua Europa http://europa.eu/youreurope Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00 I numeri precedenti della nostra newsletter sono scaricabili dal nostro archivio online, alla pagina: http://www.carrefoursicilia.it/ArchBoll/Arch.Bollettini.htm . Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani. La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonteGli avvisi sono pubblicati a solo scopo informativo; si ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione dell'Unione europea pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea. I contenuti di questa newsletter rappresentano il punto di vista degli autori e non necessariamente la posizione della Commissione europea.

I N P V R I O T P I O S A T E P R N E O S N E N S T C A A R D E U T I

Pagina 36

Europa & Mediterraneo n. 16 del 17/04/2019

Profile for Liliana Carmela Caci

Europa & Mediterraneo n° 16 del 17 aprile 2019  

Europa & Mediterraneo n° 16 del 17 aprile 2019  

Advertisement