Page 1

RIFLESSIONI SULL’ESPERIENZA “COME LE ICT CAMBIANO LA DIDATTICA”

A DUE ANNI DALLA PENSIONE, SI RICOMINCIA: CL@SSI2.0

Paola Lonzi, Arte e Immagine

La scuola media di Montenero di Bisaccia ha solo tre corsi, per cui, essendo io una e trina, non ho avuto possibilità di scampo: nel 2009, a due anni dalla pensione, sono dovuta emigrare verso un mondo a me quasi del tutto sconosciuto, con un miserrimo bagaglio di conoscenze digitali (sapevo accendere il computer, usare le funzioni fondamentali di un programma di video scrittura e collegarmi a internet) ma con qualche atout: dieci anni in una scuola sperimentale; predilezione per il tempo prolungato sempre soddisfatta; abitudine consolidata all’attività laboratoriale, alla lezione collettiva, alla costruzione di percorsi di lavoro guidati; non ultimo, una disciplina che si presta. Inoltre, sono una persona curiosa che non si è mai vergognata né di dichiarare la propria ignoranza né di chiedere aiuto a chi è competente. Chiarito fin da subito che non avrei dovuto insegnare l’uso del computer, sono partita più per spirito d’avventura che per senso del dovere (che pure non mi manca): nessuno, infatti, avrebbe potuto costringermi all’espatrio, anche se il Consiglio di Classe aveva accettato di partecipare alla sperimentazione. Approdata in terre misteriose, ho incontrato nativi competenti, orgogliosi della loro cultura e disponibili a trasmetterla (anche se non sempre con modi urbani: “Noooooo ma che cosa fa?! “, “Ma schiacciaaaa”, “Complimenti: non sta attenta e ha cancellato tutto”), paternalisticamente gratificanti. Quello che segue è il mio primo post sul blog della classe: Per mandarvi il mio saluto ha fatto tutto la professoressa D'Angelo (io sto solo scrivendo). Domanda: riuscirò mai a fare tutto da sola, nel chiuso della mia stanzetta? Sono aperte le scommesse. Prof.ssa Lonzi (dicembre 2009) 1. simona ha detto...

io credo che lei sia troppo brava!

2. francesca pia ha detto...

scommetto 1000 euro (finti)che non ce l'ha farà

3. kevin ha detto...

io credo che lei sia una brava professoressa come carattere ecc.

4. sara ha detto...

lei é una brava insegnante e sa spiegare molto bene

5. erika ha detto...

io penso che con tutto il suo impegno c'è l a puo fare

6. francy benedetto ha detto...

prof io scommetto una ciambella di suo marito (anche per far

felice Lorenzo)!!!!!!! che cosa ne pensa?????????????? aspetto una risposta entro breve.* 1


7. theo ha detto...

io ne scommetto 10.000.000 pero (finti)

8. francesca pia ha detto...

non credo proprio che ce la fara

*a Francesca non ho potuto rispondere perche non ne ero capace Questi, invece, sono i commenti a una piccola animazione realizzata – a casa - seguendo le loro indicazioni, e postata sempre dalla prof.ssa D’Angelo (aprile 2010) 1. Davide enigmatico ha detto...

Complimenti, professoressa Lonzi!!!!!!!!*_* +_+

-_- "_" £.£ $.$ @.@ #.# §.§ 2. wang wen ha detto...

Complimenti

3. lonzi ha detto...

Sto ancora asciugandomi il sudore.

4. Gianpy ha detto...

complimenti sa usare il computer meglio di noi

5. Prof. Rina ha detto...

..quale voto dare?!!?! Non è di parte ma sinceramente un "10" lo

meriti.COMPLIMENTI!!!! 6. la prof di matematica ha detto...

la prof deve montare i film non montarsi la testa!!!!

7. francesca benedetto ha detto...

complimenti vivissimi alla professoressa Lonzi!!!

8. erika ha detto...

wow professoressa è stupendo!!!

In questi due anni (soprattutto nel secondo), ho fatto uso molto spesso delle risorse digitali. Seguendo le indicazioni dei ragazzi e della referente – prof.ssa D’Angelo - , e andando per prova ed errori, sono riuscita a: - usare la rete come fonte a cui attingere filmati, audio, visite virtuali a musei, siti archeologici… - realizzare semplici ipertesti e presentazioni sia su argomenti di Storia dell’Arte sia sul Linguaggio Visivo - utilizzare la LIM per costruire lezioni di cui conservare memoria; per scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni; per proiettare gli elaborati grafico-pittorici dei ragazzi,

Non fossi andata in pensione, dove sarei potuta arrivare?!

2

Riflessioni di una docente  

Riflessioni sull'esperienza biennale nella cl@ssi2.0