Issuu on Google+

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO SCIENTIFICO L. MOSSA - OLBIA ANNO SCOLASTICO 2012-13 CLASSE I, SEZ. B DOCENTE: MARIA MADDALENA DEROSAS PROGRAMMA DI ITALIANO

TESTI IN USO: “GRAMMABILITA’”; B.Panebianco – C.Pisoni – L.Reggiani – M.Gineprini; Zanichelli Editore "METODI E FANTASIA" (EPICA – NARRATIVA); Beatrice Panebianco – Antonella Varani; Zanichelli Editore

GRAMMATICA Percorso A 1. I suoni, l’alfabeto e la scrittura Foni, fonemi e morfemi Vocali e consonanti Grafemi e alfabeto L’accento L’ortografia Elisione e troncamento Maiuscole e minuscole La punteggiatura 2. Il significato e la struttura delle parole Parole e significati La rete di significati Rapporti di significato tra le parole: sinonimi e antonimi, iperonimi e iponimi, omonimi La struttura e la trasformazione delle parole: variabili e invariabili, primitive e derivate Percorso B 3. Il pronome Funzioni del pronome Pronomi personali Altri tipi di pronome 4. Il verbo: caratteri generali e relazioni temporali Funzioni e caratteristiche del verbo La persona e il numero Il modo e i tempi: finiti e indefiniti La coniugazione Verbi impersonali Relazioni temporali e tempi grammaticali 5. Il verbo: tipi, funzioni e forme Verbi predicativi e copulativi Verbi ausiliari, servili, fraseologici e causativi Verbi transitivi e intransitivi Forma attiva e passiva Forma riflessiva e pronominale 6. Le parti invariabili


L’avverbio L’interiezione L’onomatopea La congiunzione La preposizione Percorso C 1. La frase semplice Il testo e la frase La parte nominale e la parte verbale della frase I sintagmi La frase nominale Il soggetto Il predicato verbale e il predicato nominale Gli argomenti del verbo 2. I complementi La frase semplice: frase minima ed espansione Tipi di complementi I principali complementi: il complemento oggetto, di termine, complementi predicativi, attributi e apposizione, complemento d’agente e di causa efficiente, di luogo, di tempo, di specificazione, di causa e di fine, di modo, di mezzo, di compagnia o unione, di paragone, concessivo Altri complementi Percorso G 1. Dalla lettura alla scrittura di rielaborazione Le variabili della lettura Le strategie e gli scopi della lettura Il testo e la riscrittura: la parafrasi e il riassunto 2. il testo e la comunicazione Le caratteristiche formali del testo La coerenza La coesione Percorso H 1. Descrivere Lo scopo e la funzione del testo descrittivo Le caratteristiche testuali Gli aspetti formali La stesura 2. Informare, esporre, spiegare Lo scopo e la funzione del testo espositivo La struttura e la presentazione degli argomenti Gli aspetti formali del testo espositivo La stesura di un testo espositivo La relazione 3. informare e raccontare Lo scopo e la funzione della cronaca Le coordinate dell’informazione La struttura di una cronaca


5.

Gli aspetti formali della cronaca La stesura della cronaca Argomentare Lo scopo e la funzione del testo argomentativo La struttura e la presentazione degli argomenti La stesura di un testo argomentativo Il riassunto di un testo argomentativo La recensione

ANTOLOGIA Introduzione Linguaggi,comunicazione,testi I linguaggi Il linguaggio verbale I registri linguistici Le funzioni della lingua Testi d’uso e testi letterali Uso dell’antologia La struttura modulare dell’antologia Impariamo un metodo di lettura Impariamo a studiare un genere Impariamo a studiare un’opera Impariamo a studiare un autore

Percorso A I METODI DELLA NARRAZIONE UD A1 Fabula, intreccio, tempo L’ordine della narrazione ESOPO “Il leone, la volpe, il lupo” S. DONATI “Indagini” F. BROWN “Errore fatale”

Struttura – tipo e sequenze F. BROWN “Questione di scala” D. BUZZATI “Incontro notturno” F.L. BAUM “La città degli smeraldi” H. HESSE “Sul ghiaccio” Il tempo della narrazione I. ORKÉNY “Restare in vita” U. CONSOLE “Il finto stregone”


UD A2 Personaggi, ambienti, discorsi Il sistema dei personaggi I. CALVINO “La mela incantata” ANONIMO “La forza dell’amore” Le caratteristiche dei personaggi H. BOLL “Leni Pfeiffer” A. CECHOV “Il camaleonte” G. MANGANELLI “Sessantuno”

UD A3 Narratore, punto di vista, stile Il narratore I. CALVINO “Il piccione comunale” M. SATRAPI “La partenza” Punto di vista e stile I. SVEVO “Argo e il suo padrone” L. COMPAGNONE “Il mostro” A. CAMPANILE “La quercia del tasso”

UD A4 Riassunto Riassumere un testo G. ROMAGNOLI “Lettera a Cristina”

La favola e la fiaba La favola ESOPO “Il gatto e i topi” STANOVSKY “La saggia gallina” La fiaba J. e W. GRIMM “Il gatto con gli stivali”


Percorso B I GENERI DELLA NARRAZIONE Narrazione breve e romanzo. UD B1 Suspence e horror Atmosfere inquietanti. A. Stoker “Dracula nella bara” E.A. Poe “Il rumore del cuore” G. de Maupassant “La paura” O. Wilde “Il fantasma beffato” W. Allen “Il conte Dracula” Mostri e fantascienza. R.L. Stevenson “Hyde in azione” M. Shelley “La creatura mostruosa”

UD B2 Detective story e spionaggio Mistero e poliziesco Investigazioni scientifico: il metodo dei RIS T. Sclavi “La morte rossa”

EPICA Percorso A 1. Mito e mitologia Le origini della narrazione Dall’oralità alla letteratura I filoni del mito greco Il mito latino Mitologie e divinità in Grecia e a Roma Giasone e il mito del Vello d’oro 2. Avventure straordinarie: dei ed eroi Esiodo, Ovidio, Virgilio I grandi miti Miti metamorfici e suggestioni letterarie Apollo e Dafne Eco e Narciso Orfeo ed Euridice Percorso B 1. La più antica epopea L’epica nei secoli L’epica Le norme del genere epico La forma narrativa


2.

Gilgamesh, eroe dei sumeri Il poema di Gilgamesh I nuclei narrativi Il prologo

Percorso C L’epica greca e latina 1.

2.

3.

L’epica omerica Omero Le origini dell’epica omerica Troia e i micenei Omero e la testualità occidentale La questione omerica La questione omerica, oggi Iliade, i guerrieri e l’assedio Gli antefatti: il ciclo troiano La trama dell’Iliade I temi Gli eroi L’Iliade e l’ideale dell’eroe omerico Il proemio Il litigio di Achille e Agamennone Ettore e Andromaca La morte di Ettore Priamo e Achille Odissea, il viaggio di ritorno I temi dell’Odissea La trama dell’Odissea I viaggi raccontati da Odisseo La società dell’Odissea Uomini e donne dell’Odissea Il proemio Penelope e Telemaco Odisseo e Calipso Polifemo La maga Circe Le sirene Scilla e Cariddi Odisseo ed Euriclea La strage dei pretendenti Odisseo e Penelope

Percorso D L’epica romana 1. Roma dalle origini ad Augusto Virgilio 2. Eneide, la stirpe romana I nuclei narrativi La trama dell’Eneide


I viaggi raccontati da Enea Uomini e donne dell’Eneide Il proemio La tempesta Il Laocoonte Polidoro Didone innamorata Didone ed Enea Caronte L’incontro con Anchise Eurialo e Niso La morte di Turno

Nel corso dell’anno scolastico sono stati letti i seguenti libri: - Maledetta mafia (P. Aiello – U. Lucentini) - La storia di Iqbal (F. D’Adamo) - Il cacciatore di aquiloni (K. Hosseini) - Mille splendidi soli (K. Hosseini) - Dracula (A. Stoker)

La docente. Prof.ssa Maria Maddalena Derosas

Gli alunni


Derosas italiano 1b