Page 1

IPOTESI DI PROGETTO CreArt – network of cities for artistic creation

“CROMIE E TRAME” Rivisitazione grafico-fotografica di particolari del territorio salentino

PRESENTAZIONE DELL’IDEA PROGETTUALE L’idea creativa del progetto ha tratto spunto da alcuni contenuti curriculari della programmazione didattica riguardanti i codici visivi. Dopo la presentazione dell’iniziativa artistica “CreArt”, nella Sede scolastica del Liceo Artistico “Pellegrino” di Lecce, gli alunni della classe III^ F grafica hanno ritenuto opportuno approfondire le tematiche riguardanti la texture e il colore attraverso un percorso artistico grafico-fotografico volto a valorizzare nelle opere i particolari del nostro territorio. Finalità Lo scopo del progetto è quello di far vedere con “occhi diversi”, cioè attraverso la visione creativa dei giovani artisti, particolari che rappresentano il nostro territorio naturale e paesaggistico in maniera singolare. Questa nuova visione mira a mettere in risalto caratteristiche identificative del salento mediante tagli fotografici, effetti e colori espressi nelle opere. Il gioco di piani cromatici e di equilibri armonici ha come obiettivo quello di creare nell’osservatore emozioni al livello estetico contemplativo e sentimenti di entusiasmo e di trasporto i quali rendono possibile il consolidamento nella sua memoria d’immagini relative ad aspetti tipici della nostra terra. Sviluppo del progetto La progettazione degli elaborati, aventi come tema le trame naturali e paesaggistiche, si è sviluppata attraverso tre fasi. Inizialmente si sono analizzate attentamente e scelte alcune foto scattate riguardanti il salento per poi passare all’idea progettuale abbozzata su foglio di carta. In ultimo si sono progettati i pannelli al computer, ottimizzando l’idea creativa in fase di sviluppo. Con i programmi di grafica, maggiormente con Photoshop cs4, le trame sono state rivisitate e valorizzate attraverso tagli particolari, regolazioni, saturazioni, accostamenti di


colori contrastanti, giochi visivi di positivo – negativo, applicazione di filtri e reinvenzioni legate alla sfera emozionale dell’artista. Lo spazio grafico è stato frazionato per lo più in piani geometrici rigidi scanditi da trame e colori nei quali prevale un’area principale che focalizza l’attenzione dell’osservatore, mentre in alcuni pannelli l’immagine è stata suddivisa attraverso aree cromatiche dal profilo sinuoso. Per comporre i pannelli in maniera digitale si è utilizzato il metodo a più livelli, maschere di selezione, maschere di ritaglio, ecc. Alcuni particolari sono stati disegnati con il software Illustrator cs4, programma di grafica vettoriale o si è ricavato il tracciato con il metodo del ricalco dinamico. Per il formato dei pannelli è stato scelto il quadrato, simbolo della terra, del creato, di stabilità e di perfezione e il rettangolo allungato con rapporto ½. Quest’ultimo molto elegante, possiede tutte le proprietà comunicative del quadrato raddoppiate e nello stesso tempo comunica slancio vitale se verticale o tranquillità contemplativa se orizzontale. Artisti coinvolti nel progetto Quattro alunni della classe III^ F grafica del Liceo Artistico “Pellegrino” di Lecce Opere Si sono sviluppate solo 10 opere campione, ma i pannelli possono essere molto più numerosi e variare di contenuti visivi scelti da altri luoghi caratteristici del territorio. Possibilità di impiego delle opere e variazioni I pannelli si prestano molto bene ad allestire una mostra artistica tematica. Le singole opere possono essere acquistate e inserite in ambienti con diverse tipologie di arredamento. Ad esempio il pannello con l’albero di loto si adatta ad arredare un soggiorno o salotto in stile moderno, mentre altre opere, per il contenuto e anche per i colori legati alla terra, possono essere inserite in ambienti in stile classico, rustico o di arte povera. Non si esclude anche la produzione seriale di pannelli e l’intervento successivo pittorico di alcune parti con colori acrilici e particolari in rilievo ottenuti con materiali vari. Un’altra idea di variazione interpretativa dei pannelli è la stampa su supporto plastico trasparente applicata su plexiglass. L’immagine viene illuminata dal retro con una blanda illuminazione a led o con dei neon sottili ad effetto quadro luminoso.


Dati tecnici Il formato delle opere quadrate è di 80 cm x 80 cm, mentre quello delle opere rettangolari è di 60 cm x 120 cm. Ovviamente i pannelli si possono ingrandire o ridurre in scala proporzionale. Risoluzione 150 dpi. Metodo colore RGB, ma si può convertire in quadricromia CYMK. Stampa con il plotter su tela, o su materiale plastico (pvc o altro) o su cartoncino ad alta risoluzione. Pannello stampato montato su supporto rigido (forex o altro materiale). Referente del progetto Prof.ssa Rossella Vilei - Docente di Laboratorio Grafico

IPOTESI DI PROGETTO  

IPOTESI DI PROGETTO

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you