Page 1

SOMMARIO: Dicembre 2011

CENTENARIO NASCITA BERTOLCCI

1

VERSO L’INFINITO E OLTRE

2

SPECIALE COMENIUS

3

MUSICA CINEMA TEATRO

4

EVENTI DEL BERTO

5

INTERVISTA

7

FATTI E OPINIONI

EDITORIALE Eccoci di nuovo qui.. Un caloroso benvenuto ai nuovi arrivati e un saluto ai veterani della scuola!! Questo primo numero de “Il Quarto” è molto ricco e intenso, come del resto la nostra vita scolastica! Crème de la crème.. la ricorrenza del centenario della nascita del poeta Attilio Bertolucci e la cerimonia d'intitolazione alla nostra scuola in suo onore. Altro fatto fondamentale a livello 'politico', l'elezione dei rappresentanti d'istituto e della consulta provinciale, che abbiamo intervistato. I nuovi eletti si sono da subito rimboccati le maniche organizzando un'assemblea d'istituto al cinema del Barilla Center con la visione di 'Warrior', apprezzato da tutti! Inerente al tema 'sociale' abbiamo una riflessione riguardo alla situazione europea e una testimonianza di chi era presente alla manifestazione studentesca del 17 novembre. L'anno è iniziato con diverse esperienze fuori casa: i ragazzi del Comenius si sono recati in Turchia e in Germania, un gruppo di studenti ha preso parte ai laboratori di educazione alla pace e alla marcia Perugia-Assisi il 25 settembre, mentre le classi prime hanno partecipato alla gita d'accoglienza a Casarola, nella casa natale di Bertolucci, per am-

Giuseppe Bertolucci

8

CENTENARIO DELLA NASCITA DI ATTILIO BERTOLUCCI Per celebrare il centenario della nascita di Attilio Bertolucci (18 novembre 2011 - 18 novembre 2011) il liceo Bertolucci ha organizzato per sabato 19 novembre 2011 due importanti momenti: a) incontro culturale sulla poesia e la figura di Attilio Bertolucci. Dalle 9.00 alle 11.00, presso la casa della musica, si è tenuta la Lectio con Paolo Briganti e Isa Guastalla. Era inoltre presente una formazione musicale del liceo musicale che ha suonato brani di Vivaldi e Morricone;

b) cerimonia di intitolazione del liceo ad Attilio Bertolucci. Alle 11.30, alla presenza di tutti gli studenti, dei docenti, del personale, dei genitori, si è tenuta la festa e la cerimonia per l'intitolazione della scuola. Erano presenti Giuseppe Bertolucci, il presidente della provincia Bernazzoli, l'assessore provinciale Romanini, il dirigente dell'ufficio scolastico Armando Acri, il vice prefetto E. Margiacchi e il commissario vicario del comune di Parma M. Formiglio.

LA POESIA DI ATTILIO bientarsi nella nuova realtà scolastica e coi nuovi compagni. Purtroppo non si può essere sempre in gita, infatti ci impegniamo in attività culturali altrettanto appassionanti come la conferenza sul genoma umano tenuta dal docente universitario Carlo Maurizio Modenesi di Milano oppure quella di Antonio Nicaso, giornalista, scrittore ed esperto di mafia. Inoltre, per non addormentarci sui banchi, siamo andati ad assistere allo spettacolo “Le Rane” di Aristofane, studiando latino in modo alternativo! Gli stimoli che riceviamo non finiscono qui.. Novità di quest'anno del nostro giornalino... la rubrica satirica del nostro neoredattore Giacomo Carra ;) Dunque continuate a leggere, non ve ne pentirete..:) Buon proseguimento e buona fortuna a tutti! Erika Terenziani e Valentina Del Greco 3E

19 novembre 2011. Paolo Briganti e Isa Guastalla, in onore del centenario della nascita del poeta Attilio Bertolucci, narrano agli studenti delle classi quinte il suo percorso artistico e umano, introdotti dal nostro preside Aluisi Tosolini e accompagnati musicalmente dagli studenti del liceo musicale. La lectio è iniziata con l‟augurio del nostro dirigente scolastico che Bertolucci, presente per anni negli istituti Maria Luigia e Romagnosi, possa diventare una guida per tutti gli studenti e un incentivo affinché la scuola riesca a farci comprendere e vivere il ruolo attivo di “intellettuale sociale”. P. Briganti ha fatto notare l‟importanza di Sirio, la prima pubblicazione di Bertolucci, considerata da E. Montale “controcorrente”, per la sua carica di emozioni, per la sua chiarezza e per la grande importanza assegnata all‟aspetto umano, soggettivo e spaziale della Realtà, nel divenire privato e storico. Le esperienze del poeta sono strettamente collegate a tutte le sue opere che possono essere comprese solo se si è a conoscenza

della sua dimensione privata. Infatti la sua vita è stata tracciata analizzando, in alcune poesie (“Vento”1925, “Ricordo di fanciullezza”, “La capanna indiana” – 1951, “Viaggio d‟inverno” – 1971), la scelte lessicali e i rimandi ai ricordi. Nella seconda parte dell‟incontro, Isa Guastalla, ex allieva del nostro eponimo, ha analizzato la necessità del poeta di raccontare la realtà e gli affetti familiari (emersa già nella lettera all‟amico Vittorio Sereni del 1955) e la maniera Proustiana di contemplare il tempo, passando per il tema del viaggio interiore. Un bellissimo assaggio, donatoci attraverso parole, spiegazioni e ricordi emersi nella mattinata, dedicati alla memoria del personaggio poliedrico e della figura poetica di Attilio Bertolucci. Con la speranza che la conoscenza di una figura così variegata e importante abbia lasciato un segno e di aver condiviso questa splendida esperienza con tutti gli assenti, mi auguro che Bertolucci possa rimanere esempio e guida aldilà di quello che è un semplice nome. Gea Bianchi 5A scientifico

Il Quarto - Giornalino di Istitututo del Liceo Bertolucci  
Il Quarto - Giornalino di Istitututo del Liceo Bertolucci  

Giornale di istituto del Liceo Attilio Bertolucci di Parma

Advertisement