Page 1

OGGI LIBERTA’ IN REGALO A TUTTI I LETTORI CD “MARIA CALLAS” SOLO PER PROVINCIA DI PIACENZA + € 8,90 - CD “BOB DYLAN” SOLO PER PROVINCIA DI PIACENZA + € 6,90

9 771593 490004

80503

Quotidiano di Piacenza fondato da Ernesto Prati nel 1883 ANNO CXXVI - N. 105

SABATO 3 MAGGIO 2008

EDITORIALE LIBERTÀ S.P.A. - VIA BENEDETTINE 68 - 29100 PIACENZA - TEL 0523-39.39.39 - FAX 0523-34.79.76 - www.liberta.it

L’EDITORIALE

SOLIDARIETÀ - Quattro mesi fa la scuola aveva lanciato l’appello attraverso Libertà.Presto tornerà sui banchi

Libertà cambia restando se stessa, con la sua anima

Bimbo salvato da donatore

di GAETANO RIZZUTO

cco, dopo 125 anni, la nuova Libertà. Giovedì Alberto Agosti ha raccontato cosa è stata, per generazioni di piacentini, Libertà in bianco e nero. Quella che state leggendo, comodamente, grazie al nuovo formato, è la Libertà del futuro: pratica, elegante, tutta a colori, con più pagine. Cambiata sì, ma nel solco della tradizione. Nuova la prima pagina, più immediati i titoli, più facile la lettura. Le altre pagine presentano un aspetto moderno e i testi sono più chiari e leggibili. Il formato, come vedete, è più maneggevole: si può sfogliare in treno, in auto, sull’autobus, a letto, in poltrona. E’ facile da leggere. Il giornale è più arioso, con caratteri nuovi, con sommari più leggeri, con foto di maggiore impatto. Chiarezza grafica e ricchezza informativa. In questi mesi abbiamo lavorato al nuovo, costruendo, con un grande investimento da parte dell’Editore, il Centro Stampa Libertà ai Dossarelli di Le Mose, montando la nuova rotativa Wifag tecnologicamente all’avanguardia ma mantenendo intatta la storica identità di Libertà che da 125 anni interpreta e rappresenta, con autorevolezza, i cambiamenti della terra piacentina. Siamo pronti alla nuova sfida. Si apre questa nuova era con un forte senso di continuità con il passato, sempre al passo con i tempi moderni. La nuova Libertà è un incontro, ben riuscito, tra la modernità e la nostra storia. E’ un momento della nostra storia. Cambiamo ma restiamo fedeli ai valori e al forte radicamento di Libertà a Piacenza e nelle sue vallate. Restiamo un giornale orgogliosamente locale integrando lo stile Libertà ad una grafica moderna e ad una immagine più efficace mettendo sempre al centro la vita della nostra gente piacentina. In Libertà c’è proprio uno stile, antico di 125 anni, autorevole e impeccabile. I piacentini sentono Libertà il giornale di famiglia. Siamo un marchio di qualità, una istituzione ancorata al territorio. Un giornale popolare di qualità capace di denunciare, documentare, scavare e raccontare. SEGUE A PAGINA 7

E

Indice Primo piano In Italia Nel mondo Borsa Economia Piacenza Agenda Provincia Lodigiano

2 4 5 6 7 11 22 25 40

Cultura e spettacoli Programmi Tv Sport Pronostici Necrologie Opinioni Lettere Meteo

PREZZI PROMOZIONALI SUL LATO PAGINA A SINISTRA

42 48 50 57 58 61 62 63

Era malato di leucemia, dopo il trapianto sta bene PIACENZA - In gennaio era in

condizioni disperate, ora sta meglio e sta vincendo la sua battaglia contro la leucemia: Vittorio (il nome è di fantasia), un bambino piacentino di sei anni, è stato sottoposto a trapianto di midollo osseo a Pavia, durante il quale gli sono state infuse le cellule staminali di un donatore trovato all’estero grazie all’assidua ricerca compiuta confrontando tutti i registri mondiali dei donatori. A gennaio fu Mariuccia Zavattoni, dirigente scolastica del Terzo Circolo (in uno dei plessi del quale è iscritto il bimbo, in prima elementare) a farsi interprete del dramma che stava lacerando la famiglia che vive e lavora a Piacenza. E la scuola lanciò, attraverso Libertà, una sorta di appello a che nuovi donatori si facessero avanti. Un’ondata emotiva, certo quella che seguì, per la quale mettere i puntini sulle “i” è quantomeno doveroso: nessuno può donare “ad personam”, infatti. SEGALINI a pagina 11

La tradizione del Cantamaggio

Alberoni: ho fatto un lascito all’Airc Il sociologo piacentino testimonial della campagna per garantire il futuro della ricerca MOLINAROLI a pagina 9

Mamma e figlia, coppia da 184 anni

TORNANO GLI EMIGRATI ......

FERRARI a pagina 25

Piacenza:Ines ha soffiato ieri 101 candeline,Nives ne ha “solamente” 83 ROVELLINI a pagina 13

Bobbio,muore a 25 anni Motociclista contro il guard-rail. Donate le cornee BOBBIO - Un giovane di 25 anni, Raffaele Mar-

La motocicletta di Raffaele Marchianò a terra nel tratto di strada tra San Salvatore e Bobbio

chianò, è morto giovedì cadendo con la motocicletta mentre viaggiava sulla Statale 45 nei pressi di Bobbio. Marchianò, che abitava a Cremona ma lavorava come disegnatore in una azienda meccanica di Monticelli, era in sella alla sua Bmw K1200R quando, tra San Salvatore e Bobbio, è andato a sbattere contro il guardrail e poi contro la parete di roccia che costeggia la strada. Il giovane stava tornando da una gita in Valtrebbia compiuta con un amico che lo seguiva su un’altra moto e che ha assistito alla sciagura. MARINO a pagina 28

Fiorenzuola,antidroga

I gemellini sono tornati

Grande gallina grigia

Per la prima volta la Guardia di Finanza ha aperto la caserma ai ragazzi delle scuole

Thomas e Tobias a Casaliggio dopo l’operazione a New York. Stanno bene

A Pianello una folla da record. Servite migliaia di frittate Anche una mostra storica

MENEGHELLI a pagina 35

A PAGINA 26

MILANI a pagina 27

Ecco la compagnia di Alvin Ailey Danza col botto per la nuova stagione,a Piacenza aprirà il tour europeo NIX a pagina 47

BOB DYLAN

IN 3 CD DELLA BOOTLEG SERIES “RARE & UNRELEASED 1961-1991”

È in edicola IL TERZO CD a soli 6,90 Euro in più con

LONDRA - Primi i Tories,Labour terzi

2005 - Il Codacons:violata la privacy

La disfatta di Brown Crollano i laburisti

Redditi ancora sul web Visco denunciato

ROMA - Disfatta storica per i laburi-

sti nelle elezioni amministrative: il Labour del premier Gordon Brown è superato oltre che dai conservatori, anche dai liberal-democratici. E nel voto per il sindaco di Londra il laburista Ken Livingstone, è in svantaggio nei confronti del conservatore Boris Johnson. A PAGINA 5

Gordon Brown

Vincenzo Visco

ROMA - Dovranno arrivare entro lunedì le delucidazioni richieste dal Garante della Privacy all’Agenzia delle Entrate sulla diffusione online delle dichiarazioni dei redditi di tutti gli italiani. I dati sono ancora visibili sul web. Intanto i consumatori hanno denunciato Visco. A PAGINA 2

Domani l’ultimo treno per lo scudetto Il Copra Nordmeccanica “stecca”la prima.Lorenzetti: voltare subito pagina BOSCO e EREMO alle pagine 50 e 51


2

In primo piano

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Diverse reazioni

Fisco,i dati ancora sul web

denunce dei redditi su internet ROMA - La polizia postale sta mo-

nitorando la vicenda della pubblicazione on line delle dichiarazioni dei redditi degli italiani ma al momento è impossibile bloccare la diffusione dei dati - che ancora circolano in rete grazie ai programmi che consentono lo scambio di file tra gli utenti - perchè non è stata configurata una fattispecie di reato. Prima di fare ogni mossa si attendono dunque le denunce per violazione della privacy che arriveranno nei prossimi giorni alle procure italiane, come ha già annunciato il Codacons. E a quel punto, sottolineano fonti della procura di Roma, saranno i magistrati a valutare se le dichiarazioni dei redditi rientrino nei cosiddetti “dati sensibili” e inviolabili come quelli attinenti gli orientamenti politici, quelli legati alla confessione religiosa o alla razza, agli orientamenti sessuali,

Speciale:così rischio ricatti La polizia postale monitora e attende decisioni dei Pm e delazioni all’appartenenza a gruppi politici o partiti. Alla procura di Roma arriverà anche un dettagliato rapporto dell’Autorità garante della privacy che ieri, con Mauro Paissan, ha confermato che l’organismo «non ha dato nessun consenso» alla pubblicazione, perchè «non eravamo stati informati» dell’iniziativa. Dall’Agenzia delle Entra-

te non rispondono, facendo però sapere che già la prossima settimana arriveranno all’Autorità tutte le delucidazioni richieste. In attesa dei passi ufficiali è dunque tutto fermo. In teoria, spiegano dalla polizia postale, esisterebbe un modo per bloccare la diffusione dei dati, anche se è molto difficile. Nei casi di reati sessuali e peRedditi in rete:le denunce per violazione della privacy annunciate dal Codacons arriveranno nei prossimi giorni alle Procure,mentre l’Authority ripete «Non ne sapevamo nulla»

dopornografici commessi via internet nei confronti dei minori, ad esempio, gli esperti della polizia utilizzano dei software che consentono, tramite una navigazione sotto copertura, di ’vedere’ quanti utenti hanno il file incriminato e quanti lo stanno scambiando. Gli stessi programmi consentono anche l’individuazione degli utenti e, dunque, di

I redditi dichiarati Rilevazioni sulle dichiarazioni del 2006 (riferite al 2005) REDDITO MEDIO PER CONTRIBUENTE

54,07%

45,93%

17.297

sotto i 15.000

oltre i 15.000

+3,1% sul 2004 32.168

oltre i 200.000

il reddito complessivo medio in rapporto al numero di famiglie

58.650 italiani

sopra i 100.000

300.000 italiani 0,74%

0,14%

arrivare al sequestro del file. Per utilizzare questi software, però, serve che sia stata configurata dall’autorità giudiziaria una fattispecie di reato tale da consentirne l’utilizzo. Finora, sottolineano alla polizia postale, il via libera è arrivato solo per reati di pedofilia e non, ad esempio, per quelli connessi al diritto d’autore, per i quali sono comunque previste sanzioni penali come nel caso della violazione della privacy. È comunque molto difficile, una volta che i file finiscono nei programmi utilizzati abitualmente per lo scambio di file tra utenti (“peer to peer”) - tra i quali il più famoso è ’Emule’ - riuscire a bloccarne la diffusione. Questo perchè i dati che vengono scaricati da ogni singolo utente finiscono in una sorta di libreria, che è automaticamente a disposizione di tutti gli altri utenti connessi.

SOCIETÀ DI CAPITALI

Pochi “Paperoni”,un italiano su due vive con meno di 15mila euro all’anno

51,1%

48,9%

in utile

in perdita o pareggio

(imponibile positivo)

Redditi 2005: il 50% delle società è in pareggio o in perdita ROMA - Un italiano su due vive con meno di 15.000 euro l’anno. Pochi i “Paperoni” e reddito medio in lieve crescita. È questa l’Italia “fotografata” dalle ultime dichiarazioni dei redditi rese disponibili dal Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia (2006, anno di imposta 2005). Quella che emerge è un’Italia dai 1.000 o poco più euro al mese e delle società che nella metà dei

casi risultano in pari o addirittura in perdita. Il reddito Irpef sembra avere leggermente recuperato: è cresciuto del 3% ma l’italiano medio dichiara al fisco un reddito di poco superiore ai 17.000 euro l’anno. Il popolo delle partite Iva (dagli autonomi ai professionisti) resta quello che vive poco sopra la soglia di povertà: 4 su 10 arrivano a fine mese con poco più di 800 euro.

In “Carnera”,la storia di un uomo che diventò campione per amore

ANSA-CENTIMETRI

PIÙ DELLA METÀ VIVE CON MENO DI 1.250 EURO AL MESE - Su

40.742.497 contribuenti oltre 22 milioni (per la precisione 22.030.485, il 54,07% del totale) dichiara un reddito inferiore ai 15.000 euro l’anno. MENO DI 1 SU 100 GUADAGNA PIÙ 100.000 EURO - Sono poco più di

300.000 i contribuenti italiani che guadagnano più di 100.000 euro l’anno, i “Paperoni” del fisco. Si

cietà positiva. L’Ires risulta molto concentrata: lo 0,8% delle società italiane paga infatti quasi il 60% dell’Ires. AUTONOMI E PROFESSIONISTI, 4 SU 10 CON 800 EURO MESE - Il 38,4%

tratta appena dello 0,74% del totale di coloro che pagano le tasse. A vivere poi con oltre 200.000 euro l’anno è solo una manciata di italiani: 58.650, lo 0,14% degli oltre 40 milioni di contribuenti.

dei contribuenti con partita Iva (imprenditori, professionisti e agricoltori) dichiara un reddito inferiore ai 10.000 euro l’anno. Sopra i 100.000 euro l’anno solo il 2,5%.

METÀ DELLE SOCIETÀ È IN PERDITA -Il 51,1% delle società di capi-

ANCHE A CAPRI E CORTINA OLTRE 50% VIVE CON 20.000 EURO - Le di-

tali nel 2005 ha dichiarato un’imposta negativa o nulla mentre il restante 48,9% ha dichiarato un’imposta sul reddito delle so-

chiarazioni dei redditi dei contribuenti di località come Capri o Cortina sono in linea con le medie nazionali.

ROMA - «ll viceministro Visco, o chi per lui, sta dando un’interpretazione molto estensiva, diciamo ad “usum delphini”, di un dpr del 1973, che disponeva la pubblicazione dei dati delle denunce dei redditi degli italiani però con determinate garanzie, sempre presso le agenzie delle entrate. Chi ha avuto questa bellissima pensata sta mettendo praticamente in piazza i redditi di tutti gli italiani. Così aumenteranno le delazioni, il rischio di ricatti, eventuali sequestri di persona. Hanno messo gli italiani in un mare di guai». Ad affermarlo è Roberto Speciale, deputato del Pdl ed ex comandante generale della Guardia di Finanza, ospite a “Panorama del giorno” su Canale5. «La gogna fiscale, attraverso internet, perpetrata ai danni dei contribuenti è un fatto intollerabile degno della trapassata Unione sovietica», ha detto il deputato del Pdl Enrico La Loggia. Critiche a Visco arrivano anche dal centrosinistra. Paolo Cento, sottosegretario all’Economia, ieri ha tenuto a sottolineare l’importanza della «trasparenza» e della «lotta all’evasione» ma, ha specificato, «non dobbiamo dare la sensazione di uno stato di polizia». «Le dichiarazioni dei redditi sono un atto pubblico - ha proseguito Cento - ma servono regole ad hoc da parte delle autorità di garanzia per fare in modo che non si ripetano episodi come questo e sia evitata la diffusione di dati». E intanto sono già pronti i moduli per chi, vedendo la sua dichiarazione dei redditi in rete, intendesse chiedere un risarcimento. A prepararli ci ha pensato il sito Contribuenti.it.

c.03.05.08

MOBILI

La prima italiana del film a Villa Erba di Cernobbio ercoledì 30 Aprile a bene le caratteristiche uniVilla Erba di Cernob- che ma essenziali : la forza di bio, sul lago di Como, volontà, la bontà e l’amore è stato proiettato in antepri- per la famiglia. ma in Italia ad una platea di Carnera (1906-1967) era un circa cinquecento persone uomo che, come viene sotto(dopo il successo della "pri- lineato bene nel film, decise ma" proiettata al fadi diventare un pugimoso Madison Squale, con grande impere Garden di New gno e sacrificio, perYork) il film “Carnera” ché sentiva che quelprodotto e diretto dal le sue qualità, la regista Renzo Martigrande forza fisica e nelli. In platea c’eradi volontà, gli erano vamo anche noi, grastate donate da Dio zie al rapporto di aperchè le sfruttasse e micizia che lega mio Primo Carnera finalizzasse al bene. padre al regista Mar- sul ring Così si impegnò per tinelli. mantenere la sua faA vedere il film su miglia e per dare ai Primo Carnera, fasuoi figli la possibilità moso campione dei di studiare (uno è ogpesi massimi, il priPlatea di vip e gi medico, l’altra psimo italiano a vincere entrambi vipolitici alla cologa, il titolo mondiale, vono in Florida). prima l’altra sera c’erano Martinelli ha coanche tanti persodel film struito il suo film su naggi politici (Umsul grande una frase detta dal berto Bossi, Roberto e riferita dalla pugile pugile Maroni, Daniela Sanfiglia, che era presentanchè), volti noti te alla prima di Cerdella televisione, del nobbio: «Nella mia cinema, del giornalismo vita ho preso e dato molti pu(Maurizio Mosca) e soprat- gni - disse Carnera - ma lo ritutto un grande ex campione farei, perché ciascun pugno italiano di pugilato, Nino ha permesso ai miei figli di Benvenuti, idolo della gio- studiare». ventù di mio padre, come di Lo stesso Martinelli a fine tanti altri della sua genera- serata in una chiacchierata zione. fra amici ha ribadito che Ma tra tutti spiccava il pro- «con il successo che ha avuto tagonista del film, Andrea “Carnera” e l’apprezzamento Iaia, che con i suoi 2 metri e per la sua figura positiva ed 02 di altezza ricordava dav- esemplare, ora dobbiamo far vero Primo Carnera, anche uscire al più presto anche il per mole non così imponen- film su Marco D’Aviano». Di te: il campione era chiamato questo film abbiamo già po"La montagna che cammi- tuto leggere la sceneggiatura na". (September Eleven 1683): Il film riabilita l’immagine narra la storia della difesa di di questo grande pugile, che Vienna contro l’invasione otera stata messa in discussio- tomana appunto nel 1683, la ne da film precedenti ("Il gi- prima battaglia fu proprio gante d’argilla", con Humph- l’undici settembre . Laura Gotti Tedeschi rey Bogart) e ne tratteggia

M

TRADIZIONI D’OGGI TI OFFRE

6 BUONI MOTIVI PER PRENOTARE LA TUA NUOVA

CUCINA

NO 1

PROGETTAZIONE GRATUITA D’ALTO LIVELLO

NO 3

RIVERNICIATURA GRATUITA AMBIENTE CUCINA

NO 2

SMONTAGGIO E SMALTIMENTO GRATUITO VECCHIA CUCINA

NO 4

MONTAGGIO GRATUITO ESEGUITO DA PERSONALE ALTAMENTE SPECIALIZZATO

NO 5

CUCINE DELLE MIGLIORI MARCHE O DI FALEGNAMERIA

E IL PREZZO? A PARTIRE DA

€ 790 AL METRO LIN.

ELETTRODOMESTICI INCLUSI

QUALCUNO TI DÀ DI PIÙ? TRADIZIONI D’OGGI srl

STRADA STATALE 45 RIVERGARO (PC) bivio per PONTE DELL’OLIO - tel. 0523/956316 tradizionidoggi@libero.it

DOMANI DOMENICA APERTO TUTTO IL GIORNO

MOBILI TRADIZIONI


In primo piano

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

3

La Libia attacca: con Calderoli ministro relazioni in pericolo ▼LA PRECISAZIONE Montezemolo: non avrò incarichi ROMA - «Sono stupito nel ve-

dere in queste ore alcune interpretazioni alle mie dichiarazioni di oggi». Lo afferma Luca Cordero di Montezemolo in una dichiarazione diffusa dalla Confindustria. «Come ho già detto - spiega il presidente della Fiat e della Ferrari - non è in discussione un incarico di alcun tipo, di cui peraltro non si è mai parlato. Con senso civico, ho solo confermato il mio impegno a rappresentare nel mondo le tante eccellenze e le cose positive dell’Italia attraverso il mio lavoro di imprenditore e di manager». Unanime, peraltro, il consenso del mondo delle imprese al nome del presidente di Fiat e Ferrari quale ambasciatore del Made in Italy nel mondo. «È importante come strategia di governo puntare sulla valorizzazione del Made in Italy», ha detto il presidente di Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi commentando la nuova figura di “ambasciatore del Made in Italy”, auspicando però «una rappresentatività che tenga conto di tutti». Per Politi, «Montezemolo ha caratterizzato il suo mandato in Confindustria dando voce alla componente industriale. E il mondo agricolo non vorrebbe che nel nuovo incarico fosse rappresentata solo la grande industria». Il presidente della Cia ricorda invece come «i nostri successi siano legati alle tante piccole e medie imprese che fanno grande l’export». E rilancia la proposta di una rete di “addetti agricoli” presso le ambasciate, prevista sia dal programma del primo governo Berlusconi, sia da quello Prodi, ma mai definita.

ROMA - Il colpo a sorpresa più volte annunciato dal Cavaliere alla fine c’è stato. Luca Cordero di Montezemolo sarà l’ambasciatore del Made in Italy nel mondo. Dopo due giorni di riflessione, il presidente della Fiat e della Ferrari ha sciolto la riserva ed ha accettato l’incarico virtuale che gli è stato offerto dal presidente del Consiglio in pectore. «Penso che continuare a testimoniare nel mondo le tante eccellenze e le tante cose positive dell’Italia sia un impegno coerente con le attività che ho sempre svolto e che continuerò a svolgere» scrive in una nota l’ex presidente di Confindustria. Il nuovo incarico, che non dovrebbe prevedere una formalizzazione da parte del governo e quindi una poltrona da ministro, ma che ricorda la figura di ambasciatore informale svolta per molti anni da Giovanni Agnelli, è stato accettato con entusiasmo dal presidente della Ferrari che, con la nota, spiega di volersi mettere a disposizione del paese. «Ho sempre detto che chi ha ricevuto

molto, e io sono tra questi, è giusto che con senso civico si impegni a dare un contributo al proprio paese nell’interesse generale». Per il Cavaliere, che in tempi record vuole mettere in campo «la migliore squadra possibile», è certamente un primo, importante, risultato e Fabrizio Cicchitto fa subito notare che l’incarico a Montezemolo va letto come «un segno della linea aperta e modernizzatrice» di Berlusconi. La squadra di governo è definita? «E’ praticamente esaurita. Berlusconi attende solo i tempi parlamentari necessari per presentarla al capo dello Stato» spiega Marcello Pera, che due giorni fa ha incontrato il Cavaliere a palazzo Grazioli per parlare della sua possibile nomina al ministero della Giustizia ma che evita ogni commento sulla sua eventuale partecipazione al governo: «In questi casi è necessario essere prudenti». Quel che è certo è che il Cavaliere vuole affidare la Giustizia ad un uomo di Forza Italia anche se deve fare i conti

Nella foto piccola Luca Cordero di Montezemolo.Sopra Roberto Calderoli e SIlvio Berlusconi

con Fini, che avrebbe voluto piazzarci Giulia Bongiorno o Alfredo Mantovano. Irrisolto è anche il braccio di ferro tra Forza Italia e An sul Welfare. A via della Scrofa indicano Andrea Ronchi per il ministero che doveva essere di Gianni Alemanno e non è escluso che alla fine il ministero venga «spacchettato» in Lavoro (per Maurizio Sacconi) e Solidarietà sociale. L’ultima grana per Berlusconi, viene dal figlio del leader libico Gheddafi, Saif El Islam. «Se Roberto Calderoli ridiventasse ministro si avrebbero ripercussioni catastrofiche nelle relazioni tra I-

talie Libia» ha avvertito Gheddafi junior, che ha accusato l’esponente leghista (al quale dovrebbe andare il ministero per l’Attuazione del programma) di essere il «vero assassino» dei cittadini libici morti a Bengasi il 17 febbraio 2006. Quel giorno, ci fu una manifestazione di protesta contro il Consolato italiano in seguito alla maglietta anti-islamica esibita dall’allora ministro delle Riforme durante un’intervista tv. L’esponente del Carroccio ostenta sicurezza e ricorda che la scelta dei ministri «spetta» a Berlusconi. No bipartisan al diktat di Tripoli. Gabriele Rizzardi

Prodi:abbiamo salvato l’Italia dalla crisi Il premier interviene all’assemblea dei radicali e difende l’azione del governo ROMA - Romano Prodi ha rivendi-

cato con orgoglio i suoi venti mesi di governo, parlando a Chianciano all’assemblea radicale dei «mille», dopo essere stato accolto con abbracci da Marco Pannella e Emma Bonino. Il paese è stato salvato da una grave crisi economica, e non è più «lo zimbello dell’Europa». Con il centrodestra si rischia di tornare zimbelli, perché Berlusconi «ha moltiplicato le paure del nostro paese». Previsione nera: il «contributo attivo» all’Ue «andrà sicuramente affievolendosi». Prodi ha detto, anche se Pannella non ci crede, che quello di ieri era l’ultimo intervento della sua «non lunga, ma intensissima esperienza politica». Ma prima, si è tolto la soddisfazione di graffiare Berlusconi, che lui ha già bat-

tuto due volte alle elezioni. Per fare paura, si è servito di una «organizzazione di mass media formidabile, senza confronti con gli altri paesi occidentali».

Ma c’è anche una critica agli alleati, dentro parole di elogio per Emma Bonino, suo ministro. Da un’immagine di Pannella, i radicali «ultimi giapponesi ad abban-

p.03.05.08

AVVISO AGLI ABBONATI

Veltroni detta la linea L’innovazione prima delle alleanze ROMA - La disfatta del labour inglese è per Walter Veltroni la riprova che indietro, a formule socialdemocratiche come a alleanze disomogenee, non si torna. È senza accantonare l’ipotesi di un congresso anticipato, il leader del Pd indica le priorità per la traversata nel deserto dei democratici: avanti tutta con l’innovazione politico-programmatica e poi, ma solo dopo, «costruire scenari di collaborazione più intensa con le opposizioni per ricostruire un sistema di alleanze». Il leader Udc Pier Ferdinando Casini e Veltroni sfilano in sequenza davanti alla platea del congresso delle Acli. Ma i due non si incontrano quasi a voler rappresentare che per ora i rapporti saranno «corretti», ma non così stretti. Per il segretario del Pd il cammino dopo la sconfitta deve riprendere da altri obiettivi. «Non mi ha mai spaventato salire le montagne», premette Veltroni cosciente che la strada è piena di insidie. Ma il punto di partenza c’è già ed è stata la scelta di rompere con i vecchi schemi del passato: «Dobbiamo continuare e accelerare sulla strada dell’innovazione politica e programmatica per costruire una grande forza di centrosinistra non come prosecuzione della storia di sinistra ma come forza che dia risposte moderne sulla base di valori solidaristici».

Confezioni uomo donna capi in pelle pellicceria biancheria per la casa Via Bentelli ang. Bottini, 6 PIACENZA Tel. 0523 480839 Fax 0523 499707 linea bus n. 2

Oggi 3 maggio Libertà gratuita per tutti gli abbonati c.03.05.08

di

Romano Prodi nell’ultimo discorso da politico

donare le armi», Prodi ha preso spunto per dire che essi hanno interpretato in modo corretto la governabilità del paese. Hanno saputo rinunciare «alla visibilità di bandiera, in nome del progetto condiviso», anche se su alcuni temi, non sempre l’accordo c’è stato. Il governo è stato condizionato «dalle tensioni di una maggioranza composita». La lealtà e la consapevolezza della Bonino avrebbero dovuto essere condivisi da tutta la coalizione. Ma così non è stato. Se oggi non c’è un crollo della nostra economia, lo si deve anche alla tenuta dell’export, che la Bonino ha saputo governare. Al Pd, Prodi ha sempre creduto, perché «può essere il punto di riferimento per l’azione riformista, ma deve avere coraggio, non paura».

PARTITO DEMOCRATICO

p.03.05.08

SE.SC. Restauro Serramenti Sergio Scrivani

Ripristino persiane, antoni, finestre, portoncini d’ingresso, porte interne e mobili, con ciclo ad acqua trasparente o smaltato nei colori preferiti. Garanzia sull’infisso dai 5 agli 8 anni

SARIANO DI GROPPARELLO (PC) - Tel. e fax 0523 853185 - www.restauroserramenti.com

VI ASPETTA con le novità della collezione

PRIMAVERA-ESTATE

Tutto l’abbigliamento uomo/donna classico e giovane, per le vostre cerimonie, completi eleganti per LUI e per LEI, capi in taglie comode ed extralarge delle migliori marche ED ORA SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE...

PROMOZIONE CON SCONTI DAL

30% 50% AL

su...

camicie donna . completi donna . gonne in renna . abiti uomo calzoni in pelle . giacche uomo . abiti sposa . biancheria per la casa

SEMPRE PRESENTE PER OFFRIRVI QUALITÀ CORTESIA E GIUSTO PREZZO


In Italia

4

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Nella capitale la vittima,12 anni,era un bambino autistico e molto vivace:era in casa con la madre e una badante

La mamma lo sgrida,lui si getta nel vuoto La tragedia ad Avellino, morto un dodicenne. A Roma un ragazzino cade dal balcone AVELLINO - Due tragedie nel giro

Camorra a Napoli

di poche ore: vittime due dodicenni, ad Avellino ed a Roma, in circostanze drammatiche. Nel capoluogo irpino un ragazzino si è buttato dal balcone dopo aver subito un rimprovero della madre perchè non si era cambiato gli slip prima di andare a scuola. A Roma a morire è stato un altro dodicenne, autistico, descritto come particolarmente vivace. Ad Avellino il dramma si è consumato in pochi minuti. Solita mattinata di corsa contro il tempo per andare a scuola: sono le 7,40 quando la mamma rimprovera il figlio di 12 anni. Il ragazzo reagisce a muso duro e le dice: «vuoi vedere come mi butto dal balcone?». Non è una provocazione. Un attimo, corre nel corridoio, entra in camera da letto e si

Ucciso in un agguato il padre di un pentito: era incensurato NAPOLI - La camorra è il male

assoluto e i camorristi solo dei semplici buffoni. Forte e chiaro il messaggio che il pentito Domenico Bidognetti mandò a marzo agli esponenti del clan dei Casalesi, in una lettera letta da un magistrato durante la commemorazione di don Peppino Diana, sacerdote ucciso 14 anni fa mentre si accingeva a celebrare messa. E la vendetta del clan non si è fatta attendere: ieri mattina Umberto Bidognetti, 69enne padre del collaboratore di giustizia, è stato ammazzato in un agguato nelle campagne di Castel Volturno. Era da poco entrato nella sua azienda bufalina che aveva preso in fitto quando, nel deposito di mangimi, sono entrati in azione i killer. Dodici i proiettili esplosi ai sicari che lo hanno finito con un colpo alla testa. Umberto Bidognetti, nessun precedente penale, è stato ucciso solo perchè padre di un pentito che con le sue rivelazioni ha contribuito a infliggere un duro colpo al clan. Una organizzazione assai potente, quella dei Casalesi, che sta comunque vivendo un momento difficile, caratterizzato da arresti e sequestri.

lancia dal quinto piano del balcone, venti metri di altezza: il ragazzo muore sul colpo. Il padre, un funzionario della Prefettura di Avellino, non può fare altro che assistere incredulo alla tragedia, a vedere il figlio finire sul selciato della traversa di via Tagliamento.

Il ragazzo frequentava la seconda media della scuola ’Dante Alighieri’. Gli insegnanti lo descrivono come un ragazzo solare, intelligente, appassionato di computer, dal buon rendimento scolastico. Sul fatto indaga la polizia, coordinata dalla Procura di Avellino. Al pm Rosa Salvatore il

compito difficilissimo di ascoltare i genitori distrutti dal dolore. Analogie impressionanti con un’altra tragedia, quasi contemporanea, a Roma dove è morto un coetaneo della vittima di Avellino dopo la caduta da un balcone della propria abitazione, anch’essa come quella irpina, situata al quinto piano di un palazzo alla periferia di Roma. Inutili i tentativi di soccorrerlo: il ragazzo è morto all’ospedale Sandro Pertini dove era stato portato. Le ferite gravissime riportate nell’impatto con il suolo non gli hanno dato scampo. Anche qui alla tragedia hanno praticamente ’assistito’ i suoi genitori. Al momento dell’incidente erano in casa la madre ed una badante mentre il padre, bancario, era al lavoro proprio sotto casa.

in breve dall’Italia VERONA

Rifiuta una sigaretta: picchiato da 5 giovani e ridotto in fin di vita In lotta con la morte per non aver offerto una sigaretta. È il destino riservato a un giovane disegnatore tecnico di Santa Maria di Negrar (Verona), Nicola Tommasoli di 29 anni, da una banda di cinque picchiatori nella notte del Primo Maggio. Il giovane è in coma all’ospedale di borgo Trento, dopo l’aggressione in via Leoni, nel cuore di Verona. La furia degli aggressori, cinque di trentenni ora ricercati dai carabinieri, si è abbattuta su tre amici che stavano tornando all’auto. I bulli chiedono una sigaretta: di fronte al rifiuto, le botte. Due se la cavano con poco, Tommasoli invece finisce a terra e perde i sensi.

MILANO ROMA - Nel 2007 ne sono state

vendute 370mila, 320mila nel 2006, il 55% delle quali a ragazze con meno di 20 anni: è boom fra le adolescenti italiane della pillola del giorno dopo, il cui consumo è aumentato ben del 60% in 7 anni nel nostro Paese. A lanciare l’allarme sono i ginecologi della Società europea di Contraccezione, riuniti a Praga per il loro decimo congresso. E se le giovanissime scelgono sempre più spesso la contraccezione di emergenza, intanto siamo agli ultimi posti in Europa per uso di metodi contraccettivi: il 53% degli italiani non vuole utilizzarli. Nel nostro paese vengono vendute in media oltre 1000 confe-

Due tragedie nel giro di poche ore,a Roma e Avellino:morti due dodicenni

Pillola del giorno dopo: è boom tra giovanissime zioni al giorno di pillola del giorno dopo. «Le ragazze spesso sottovalutano l’impatto di questo farmaco, un vero shock ormonale - commenta Rossella Nappi, ginecologa dell’Università degli Studi di Pavia - Per questo va

rinforzata l’informazione e l’educazione sulla contraccezione consapevole. Gli anticoncezionali ormonali sono i più sicuri e possono essere consigliati anche alle giovanissime». Secondo i ginecologi è necessario impegnarsi per

«far giungere messaggi positivi alle donne - continua Nappi - sull’utilizzo di metodi contraccettivi. Le ragazze devono stare tranquille, non sono a rischio di ingrassare con le pillole contraccettive di nuova generazione. Bisogna insistere nell’opera di informazione su questi temi e sull’educazione sessuale». Proprio a tale fine la Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) ha promosso la campagna informativa “Scegli tu”, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. «A maggio - commenta il professor Giorgio Vittori, presidente Sigo - distribuiremo opuscoli informativi a tutti i ragazzi durante l’esame di maturità».

Peruviano ucciso davanti a un locale: forse scambio di persona C’è forse uno scambio di persona dietro l’omicidio di un peruviano, morto ieri mattina all’alba dopo essere stato ferito insieme a un connazionale la scorsa notte a coltellate davanti alla discoteca ’Rainbow’ di Milano. Verso le 23 una lite è scoppiata nel locale, in via Besenzanica: un sudamericano, forse ecuadoriano, è stato buttato fuori dal servizio di sicurezza. L’uomo ha atteso davanti all’ingresso e quando sono uscite due coppie di peruviani, estranei alla lite, ha accoltellato i due uomini. m 03.05.08

ROVIGO - Lascia il carcere per un errore di notifica

Stupro di una quattordicenne: l’accusato è tornato libero ROVIGO - Obbligo di firmare il re-

mato a quello della settimana scorsa, quando scarcerò per decorrenza dei termini 13 romeni accusati di saccheggio e che ha suggerito al ministro della Giustizia, Luigi Scotti, di incaricare l’Ispettorato di procedere ad accertamenti. «Il Guardasigilli - ha spiegato ieri il ministero - ha chiesto di accertare le cause della scarcerazione e la scansione temporale delle attività svolte dagli uffici giudiziari interessati al fine di verificare eventuali disfunzioni nella gestione dell’iter».

gistro tutti i pomeriggi negli uffici della caserma dei carabinieri di Lendinara e di non uscire di casa dall’imbrunire all’alba. Sono le condizioni che il gup di Padova Paola Cameran ha imposto a Samid Abdelghani, 26 anni, il marocchino accusato dello stupro di una quattordicenne tornato libero perchè la segreteria del pm Roberto Lombardi aveva notificato la chiusura delle indagini solo a uno dei suoi due difensori. Un errore che l’ufficio del pm ha som-

Estrazioni del 02/05/2008 Bari 51

89

75

78

59

Cagliari

1

4

54

86

66

Firenze

36

39

55

56

80

Genova

67

72

15

79

53

Milano

40

24

2

46

53

Napoli

71

1

88

13

7

Palermo

38

13

42

21

53

Roma

53

55

39

62

77

Torino

53

89

64

11

79

8

69

36

56

54

26

46

56

24

Venezia

RUOTA NAZ. 58

Jolly

36

38

40

Montepremi:

51

53

71

8

Super Star

58

4.466.971,65

3.500.000,00

Punti 5: 22.195,88 Punti 4: 482,08 Punti 3: 13,40

Quote Superstar Punti Punti Punti Punti

6: 5+1: 5: 4:

48.208,00

Punti Punti Punti Punti

3: 2: 1: 0:

1.340,00 100,00 10,00 5,00

ANSA-CENTIMETRI

Quote Superenalotto Punti 6: Jackpot: Punti 5+1:

c/o Centro Commerciale FARNESE

VETRINAPIU

Zona S.Antonio Uscita Aut. PC Ovest


Nel mondo

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Inghilterra,laburisti a picco

5

L’attrice Mia Farrow accende un’altra torcia

La fiaccola entra in Cina A Pechino arrivano Alle elezioni amministrative trionfano i conservatori emissari del Dalai Lama ▼IL PREMIER Brown nella polvere dopo undici mesi LONDRA - In principio fu amo-

re a prima vista. Non appena Gordon Brown prese possesso, lo scorso giugno, degli appartamenti del numero 10 di Downing Street - dopo 10 anni di attesa, passati ad occuparsi delle finanze del Regno mentre Tony Blair si godeva le luci della ribalta - i cittadini britannici rimasero estasiati dal vedere al comando un uomo serio e posato come “Brown lo scozzese”. Ma la luna di miele è stata breve quanto intensa. E dopo quasi un anno alla guida della nazione, Gordon Brown è riuscito a passare dalle stelle alle stalle inanellando un errore dopo l’altro. Eppure, all’indomani della staffetta a Downing Street, la profezia lanciata da Tony Blair negli ultimi giorni d’ufficio - presto arriverà un peso massimo laburista che rimetterà al suo posto il peso piuma David Cameron, leader dei Tory - sembrava prendere corpo. Appena insediatosi, Gordon Brown dovette fronteggiare una serie impressionante di crisi e mezze crisi che gestì molto bene queste crisi accumulando un forte vantaggio sull’avversario conservatore - più del 10% a fine settembre 2007. Poi l’incantesimo si spezzò.

ROMA - Le elezioni locali in Galles e Inghilterra segnano una disfatta storica per i laburisti che, lontani dai conservatori, rischiano di perdere anche Londra. Nella capitale infatti, per tutta la giornata di ieri è proseguito lo scrutinio sul filo di lana tra il laburista Ken Livingstone, alla ricerca del suo terzo mandato, e il conservatore Boris Johnson, dato in vantaggio. Il partito laburista incassa così il suo peggiore risultato dal 1960: ottiene 2.368 seggi rispetto ai 3.154 dei Tories, e ai 1805 dei Liberaldemocratici. In oltre 159 consigli locali da rinnovare, il Labour perde nel complesso 331 seggi, mentre i conservatori ne guadagnano 256, e i Liberal 8. Se il risultato fosse proiettato su scala nazionale, il Labour sarebbe il terzo partito. La formazione di Brown perde la maggioranza in nove consigli locali, tra cui alcune tradizionali roccaforti, mentre i Tories ne guadagnano dodici e incassano il miglior risultato a livello locale dal 1992. «E’ un voto di fiducia per noi», sostiene il leader conservatore David Cameron, che ri-

Boris Johnson, candidato conservatore a Londra,è un presentatore di quiz televisivi e direttore di riviste I laburisti hanno subito la più cocente sconfitta dal 1960: su scala nazionale sarebbero il terzo partito

fiuta di leggere in questo successo la volontà di punire la maggioranza di governo. Molti però, considerano il principale responsabile della sconfitta laburista proprio Gordon Brown, a Downing Street dallo scorso giugno, considerato l’uomo giusto per guidare il paese anche per la sua esperienza decennale in ambito economico. Nei primi mesi del suo mandato, davanti al nuovo allarme terrorismo e in occasione dell’inondazione alle porte di Londra, il primo ministro sem-

Anche a Londra Tories in vantaggio LONDRA - Il conservatore Boris

Johnson si appresta a strappare Londra ai laburisti ponendo fine agli otto anni di regno di Ken il “rosso” Livingstone. La Bbc con metà delle schede scrutinate da il 43enne eccentrico candidato

tory in testa in 9 municipalità su 14 della capitale britannica. Il tabloid, Evening Standard, intanto ha rivelato che uno dei bookmaker più grandi, “Paddy Power”, ha già iniziato a pagare la vittoria di Johnson. Il risultato definitivo

brava soddisfare le aspettative. Ma il vento è cambiato dopo il crollo in autunno della Northern Rock, l’istituto di credito sull’orlo della bancarotta in seguito alla crisi dei mutui subprime, che il governo ha deciso di nazionalizzare a febbraio. A dare il colpo di grazia, secondo gran parte dell’opinione pubblica nazionale, la decisione di abolire l’aliquota del 10% per i redditi più bassi: il provvedimento ha fatto storcere il naso a molti colleghi di partito già da tempo sul piede di guerra.

ritarda di alcune ore se nessun candidato supererà la soglia del 50%. Il sistema elettorale in uso a Londra, il “suplementary vote”, prevede l’espressione di una preferenza per il candidato di prima scelta, e una seconda, opzionale. Se con la prima nessuno supera il 50% più un voto si conteggiano, ma solo per i due aspiranti sindaci in testa, anche le seconde scelte di quanti hanno votato per un altro candidato.

NEW DELHI - La fiaccola olimpica

si è limitata, dopo una conferenha cominciato la sua staffetta in za stampa, ad accendere una territorio cinese, dopo un pelle- simbolica fiaccola dinanzi agli grinaggio cominciato a marzo e uffici della municipalità di Hong che ha toccato 5 continenti e 21 Kong. città. A Hong Kong il sacro fuoco Partita dal porto Victoria Hardi Olimpia è stato portato per 8 bour di Kowloon, la fiaccola ha ore da 120 tedofori, sotvisto come primo teto una pioggerellina e doforo l’unica medaglia senza molte proteste, d’oro di Hong Kong, Lee con una ventina di ferLai-shan, olimpionico mati. nel windsurf ad Atlanta. E oggi in Cina arriveLa torcia, come in ogni ranno anche due inviaaltra città, era scortata ti del Dalai Lama per da agenti a piedi e sui «colloqui informali» mezzi mentre in totale che, secondo molti os- Venti arresti 3000 uomini ne assicuservatori, non porteran- a Hong Kong ravano un passaggio no a nulla. La politica di tranquillo per le vie di «un paese, due sistemi», Hong Kong. Migliaia i non ha funzionato come doveva sostenitori della fiaccola sparsi nella ex colonia britannica, an- sul percorso con bandiere e abinessa alla Cina nel 1997. Ad ti rossi, un centinaio i manifeHong Kong il governo assicura stanti tenuti a distanza. Non somaggiore libertà di informazio- lo manifestanti pro Tibet, ma ne e di espressione rispetto alla anche per i diritti civili e la liCina, ma le autorità locali hanno bertà di stampa e di espressione dovuto vedersela con le pressan- in Cina. ti richieste di Pechino di non La polizia ha impedito loro di permettere manifestazioni anti raggiungere la fiaccola e una cinesi o pro Tibet. Già da qual- ventina sono stati arrestati, doche giorno era cominciato un re- po che erano entrati in contatto pulisti della polizia di Hong con cinesi sostenitori di PechiKong, che aveva soprattutto in- no. Oggi sarà la volta di Macao, e nalzato barriere agli aeroporti, poi la fiaccola comincerà il suo vietando in particolare l’accesso giro in continente da Hainan, in città a stranieri se considerati per arrivare l’8 agosto a Pechino. vicini alle posizioni tibetane. La sorella gemella, sta aspettanNe ha fatto parzialmente le do invece a quota 6000 sull’Evespese anche Mia Farrow, alla rest che migliori condizioni mequale è stato permesso di entra- teorologiche le permettano di re dietro promessa di non inter- arrivare agli 8848 metri. Saranferire con la staffetta. E l’attrice, no Lodi Gyaltsen Gyari e Kelsang da sempre sostenitrice dei dirit- Gyaltsen i due inviati del Dalai ti umani e critica nei confronti Lama che oggi a Pechino avrandi Pechino anche per il suo ap- no «colloqui informali», con le poggio al regime di Kartoum che autorità cinesi. Nello del Gatto non cessa le violenze in Darfur, p.03.05.08

Nella corsa alla Casa Bianca irrompe il prezzo della benzina Hillary e McCain “alleati per caso” contro Obama WASHINGTON - La corsa alla Casa

Bianca passa anche dai distributori di benzina e con i prezzi del carburante alle stelle nascono in America insolite alleanze politiche. La democratica Hillary Clinton e il repubblicano John McCain sono in questi giorni dalla stessa parte della barricata nel proporre di sospendere in estate le tasse federali sul “pieno”. Un’idea che non piace a Barack Obama, rivale della Clinton per la nomination. I democratici sono a pochi giorni dall’appuntamento con le primarie in Indiana e North Carolina (6 maggio). Se in North Carolina il vantaggio di Obama sembra solido, la tappa in Indiana è importante perché l’esito è incerto: l’ultimo sondaggio del Pew Research Center indica un vantaggio minimo di Obama sulla Clinton, 47-45%. E nello stato del Midwest, che unisce ampie zone rurali ad aree metropolitane come Indianapolis, il “fattore benzina” è tutt’altro che secondario. Abituati fino a solo 5 anni fa a pagare poco più di un dollaro per un gallone di carburante (3,8 litri), gli americani sono alle prese ora con una media nazionale di 3,6 dollari a gallone e vanno incontro a un’estate in cui è probabile che la media supererà i 4 dollari. Consapevole che si tratta di un tema di sicuro impatto sull’elettorato, la Clinton ha lanciato l’idea di uno stop alla tassazione federale sul carburante durante la stagione estiva, per permettere agli americani di andare in vacanza risparmiando qualcosa alla pompa. Una proposta sulla quale ha trovato un insolito alleato in McCain, che potrebbe essere il suo avversario a novembre per la Casa Bianca. Contro la coppia Clinton-McCain si è invece scagliato Obama da Indianapolis, dove ha fatto tappa la sua campagna elettorale.

brevi IN AUSTRALIA

Il Papa in vacanza tra koala e canguri ■ Sarà una vacanza nella natura incontaminata, tra koala e canguri, in una località segreta e lontano da sguardi indiscreti, quella che Benedetto XVI ha deciso di concedersi sulla via di Sydney, dove, dal 17 al 20 luglio, parteciperà alla Giornata mondiale della Gioventù.

Promozioni Grandi Marche

Tante offerte di prodotti per il tempo libero

DISOCCUPAZIONE

Palestinesi vendono gli organi ■ È stato un Primo Maggio di sconforto e di protesta quello celebrato nel centro di Gaza da centinaia di lavoratori palestinesi rimasti disoccupati in seguito all’isolamento della Striscia e ormai privi di speranze di trovare un lavoro. Al punto di annunciare di voler mettere in vendita i propri organi, pur di sfamare le famiglie.

VI ASPETTIAMO CON TANTISSIME NUOVE PROPOSTE!

MALTEMPO

Tornado nel Midwest Almeno sei morti ■ Almeno sei persone sono morte nelle ultime ore in Arkansas, per il passaggio di una serie di tornado che stanno colpendo vari stati del Midwest degli Stati Uniti. Texas e Arkansas risultano gli stati più colpiti dai fenomeni meteorologici, nel corso di una giornata in cui la parte centrale degli Usa è al centro di numerose emergenze per il maltempo.

Bar Dalila


Borsa

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Borse estere

EURO/DOLLARO

INDICE Amsterdam Bruxelles DJ Stoxx DJ Stoxx Francoforte Hong Kong Londra Madrid New York New York Parigi Singapore Sydney Tokyo

Ultimo

Dir

481,21 3946,34 3877,50 3294,28 7043,20 26241,00 6215,50 14060,00 13.058,20 2.476,99 5069,70 3147,80 5657,00 14049,00

AEX BEL 20 EUROSTOXX 50 STOXX 50 DAX 30 HANG SENG FTSE 100 IBEX 35 DOW JONES NASDAQ C. CAC 40 STI ASX ALL ORD. NIKKEI 225

Diff. %

Min. anno

Max anno

1,19 0,53 1,37 1,76 1,36 1,89 2,11 1,90 0,37 -0,15 1,46 -0,77 -0,28 2,05

415,92 3.330,94 3.431,82 2.895,95 6.182,30 19.386,70 5.338,70 12.254,00 11.508,70 2.155,42 4.416,71 2.745,96 5.130,10 11.691,00

561,90 4.759,01 4.489,79 3.937,46 8.105,69 31.958,40 6.754,10 15.945,00 14.280,00 2.861,51 6.168,15 3.906,16 6.873,20 18.297,00

B.O.T. BOT-14NV08 A BOT-15AG08 A BOT-15AP09 A BOT-15DC08 A BOT-15GE09 A BOT-15LG08 A

Ufficiale

Var%

Max

Min

97,94 98,88 96,28 97,58 97,25 99,24

0,03 0,02 0,04 0,04 0,03 0,03

98,04 98,89 96,30 97,57 97,33 99,23

96,09 95,88 96,10 96,09 96,16 95,73

Descrizione

Prezzo Prezzo Uff. Rif.

A

1,11 2,36 37,28 12,59 5,47 81,97 2,85 1,57 7,34 2,06 1,78 10,70 17,26 9,63 1,04 4,44 0,67 0,60 8,48 133,08 2,16 1,94 9,95 43,00 0,07 1,59 5,61 21,26 10,03 11,50 24,56 7,19 5,89 9,53 7,06 12,91 14,12 91,58 1,92 0,28 55,30 49,49 2,57 2,63 0,85 5,44 2,22 8,91 14,51 7,96 7,43 1,41 15,10 6,87 6,69 14,98 0,95 8,58 0,73 1,25 13,93 36,58 71,35 28,00 2,83 38,31 8,30 0,40 7,73 1,93 16,76 11,33 9,52 2,50 5,21 4,00 1,05 5,78 0,71 6,72 6,15 45,90 35,14 2,49 0,48 5,67 5,97 2,70 1,67 0,40 1,99 1,71 1,12 4,89 0,70 8,64 22,35 2,81 2,74 30,64 7,74 2,98 0,75 1,47 2,22 14,83 50,68 2,21 23,62 15,30 56,94 2,88 5,88 29,77 50,01 26,25 24,46 29,36 35,54 64,73 33,25 3,04 1,84 78,29 11,69 11,62 4,22 9,93 23,75 1,69 127,10 1,61 1,60 3,22 25,28 2,55 4,76 7,04 2,82 22,00 24,98 9,05 14,10 4,15 2,31

B

C

D

E

A.S. Roma A2A ABN Amro Holding Acea Acegas-Aps Acotel Acque Potabili Acsm Actelios Aedes Aeffe Aegon Aeroporto di Firenze Ahold Kon Aicon Alcatel-Lucent Alerion Industries Alitalia Alleanza Allianz Amplifon Anima Ansaldo Sts Area Impianti Arena Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Axa Azimut Banca Generali Banca Ifis Banca Italease Banco Popolare Banco Santander Basf Basicnet Bastogi Bayer BB Biotech Bca Carige Bca Carige r Bca Finnat Bca Intermobiliare Bca MPS Bca Pop Etruria e L. Bca Pop Intra Bca Pop Milano Bca Pop Spoleto Bca Profilo Bco Bilbao Vizcaya Arg. Bco Desio Bco Desio rnc Bco Sardegna rnc Beghelli Benetton Beni Stabili Bialetti Industrie Biesse Bmw Bnp Paribas Boero Bartolomeo Bolzoni Bonifiche Ferraresi Brembo Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc Cad It Cairo Communication Caltagirone Caltagirone Ed. Camfin Campari Cape Live Carifirenze Carraro Carrefour Cattolica Assicurazioni Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Ciccolella Cir Class Cobra Cofide Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Artigiano GE08 Credito Bergamasco Credito Valtellinese Cremonini Crespi Csp D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli Danieli rnc Danone Data Service Datalogic Db x-trackers DJ Sotxx. Db x-trackers DJ Sotxx. Db x-trackers DJ Sotxx. Db x-trackers DJ Sotxx. Db x-trackers DJ Sotxx. Db x-trackers S&P 500 . Db x-trackers ShortDax. Db-x-trackers DJ Euro . De' Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt Ducati E.On Edison Edison rnc Eems El.En. Elica Emak Enel Enertad Engineering Eni Enìa Erg Ergo Previdenza Espresso

1,11 2,35 37,25 12,64 5,47 82,05 2,86 1,57 7,38 2,10 1,77 10,70 17,26 9,66 1,11 4,53 0,67 0,60 8,47 133,89 2,17 1,94 9,90 43,00 0,07 1,60 5,59 21,12 10,15 11,51 24,92 7,16 5,88 9,60 7,10 12,96 14,18 91,45 1,90 0,28 55,42 49,88 2,59 2,63 0,85 5,45 2,24 8,98 14,45 7,94 7,48 1,41 15,12 6,86 6,70 15,00 0,96 8,71 0,72 1,24 13,83 36,90 71,61 28,00 2,83 38,88 8,34 0,40 7,86 1,91 16,77 11,28 9,55 2,47 5,24 4,00 1,06 5,76 0,71 6,73 6,16 45,91 35,29 2,51 0,47 5,67 5,92 2,70 1,67 0,40 1,97 1,70 1,12 4,90 0,70 8,76 22,57 2,81 2,74 30,51 7,83 2,99 0,75 1,47 2,22 14,71 50,82 2,22 23,71 15,28 56,94 2,86 5,91 29,81 50,01 26,13 24,46 29,36 35,46 64,58 33,09 3,03 1,82 78,63 11,79 11,21 4,26 9,91 23,85 1,69 127,11 1,62 1,63 3,23 25,23 2,55 4,78 7,06 2,82 21,88 25,11 9,00 14,00 4,18 2,32

Ufficiale

Var%

Max

Min

99,21 99,91 98,28 98,56 96,88 99,55

0,02 0,00 0,02 0,03 0,05 0,01

99,91 98,28 98,58 96,88 99,56 96,61

99,01 95,94 96,00 96,00 96,49 95,80

Var. Massimi Minimi % anno anno

AV index

BOT-15LG08 T BOT-15MG08 A BOT-15OT08 A BOT-15ST08 A BOT-16FB09 A BOT-16GN08 A

1,11 2,35 37,25 12,64 5,47 82,05 2,86 1,57 7,38 2,10 1,77 10,70 17,26 9,66 1,11 4,53 0,67 0,60 8,47 133,89 2,17 1,94 9,90 43,00 0,07 1,60 5,59 21,12 10,15 11,51 24,92 7,16 5,88 9,60 7,10 12,96 14,18 91,45 1,90 0,28 55,42 49,88 2,59 2,63 0,85 5,45 2,24 8,98 14,45 7,94 7,48 1,41 15,12 6,86 6,70 15,00 0,96 8,71 0,72 1,24 13,83 36,90 71,61 28,00 2,83 38,88 8,34 0,40 7,86 1,91 16,77 11,28 9,55 2,47 5,24 4,00 1,06 5,76 0,71 6,73 6,16 45,91 35,29 2,51 0,47 5,67 5,92 2,70 1,67 0,40 1,97 1,70 1,12 4,90 0,70 8,76 22,57 2,81 2,74 30,51 7,83 2,99 0,75 1,47 2,22 14,71 50,82 2,22 23,71 15,28 56,94 2,86 5,91 29,81 50,01 26,13 24,46 29,36 35,46 64,58 33,09 3,03 1,82 78,63 11,79 11,21 4,26 9,91 23,85 1,69 127,11 1,62 1,63 3,23 25,23 2,55 4,78 7,06 2,82 21,88 25,11 9,00 14,00 4,18 2,32

1,18 3,14 38,95 17,26 9,12 99,72 7,04 2,70 9,25 7,00 3,90 15,35 18,56 11,20 4,48 10,68 0,82 0,94 10,69 178,70 6,99 3,97 10,70 43,00 0,22 2,10 7,67 27,22 16,69 19,28 34,58 13,60 10,56 10,63 38,56 21,94 15,04 104,99 2,57 0,33 65,73 64,19 3,62 3,87 1,02 8,06 4,23 17,08 14,85 12,88 12,12 2,77 18,89 9,60 8,34 22,13 1,49 13,13 1,27 2,60 23,78 47,60 94,05 29,50 5,50 44,94 12,35 0,63 12,12 3,82 26,33 18,99 13,40 4,34 8,84 6,52 1,92 8,41 1,02 6,74 9,41 53,83 46,70 6,39 4,12 9,54 11,47 4,78 1,86 1,08 6,45 3,19 2,51 9,42 1,40 12,43 28,88 3,75 2,81 41,11 12,22 2,99 1,25 2,91 4,10 24,12 77,10 4,01 27,05 20,28 63,54 7,81 6,63 34,75 51,15 30,86 27,86 31,91 39,37 72,90 37,60 5,31 3,61 117,33 15,54 14,16 7,64 13,18 75,00 2,19 153,12 2,51 2,24 6,25 36,04 5,28 6,91 8,56 4,56 37,62 28,33 12,02 21,38 5,31 4,02

0,56 2,23 32,11 11,06 5,41 53,25 2,37 1,23 5,34 1,56 1,71 8,90 16,51 7,99 1,24 3,29 0,55 0,28 7,77 106,62 1,81 1,61 7,08 41,00 0,06 1,42 4,01 18,60 9,27 11,14 19,51 6,05 4,62 7,98 4,83 10,27 11,18 81,27 1,32 0,23 35,28 45,92 2,30 2,28 0,65 4,84 2,13 7,15 9,56 6,91 6,87 1,31 12,80 6,00 6,06 13,80 0,84 7,99 0,60 1,16 11,40 31,24 54,35 20,92 2,78 27,65 8,07 0,35 6,81 1,56 14,52 9,33 8,95 2,33 4,60 3,65 1,00 5,14 0,63 5,94 4,42 44,36 26,69 1,81 0,31 4,93 5,23 2,24 1,41 0,28 1,69 1,61 0,93 4,25 0,67 7,90 17,13 2,65 2,37 25,52 7,52 2,02 0,58 1,28 1,85 11,10 48,33 1,76 16,67 11,96 52,02 2,76 5,50 30,51 48,18 26,35 24,38 28,50 35,39 56,30 28,55 2,60 1,54 66,73 10,50 10,87 3,91 8,17 19,74 1,00 109,65 1,55 1,58 2,24 22,72 2,18 4,33 6,51 2,30 20,69 20,87 8,74 9,74 3,05 2,20

0,58 0,85 0,00 3,27 1,37 0,79 0,30 0,66 0,58 0,46 1,25 0,17 0,00 0,00 3,45 2,74 0,51 0,11 0,71 1,59 1,62 0,26 1,13 0,00 0,54 0,44 1,51 2,02 1,94 1,01 0,42 1,25 1,14 0,58 0,37 0,71 2,71 0,75 1,56 0,49 1,25 0,56 0,99 2,30 0,34 2,79 2,10 1,40 2,77 1,10 1,95 0,67 0,41 0,49 1,36 1,73 0,78 3,45 1,43 0,43 1,13 5,85 1,21 0,00 3,58 2,17 1,68 0,25 1,51 2,65 1,59 0,61 5,67 0,56 0,05 0,40 0,53 0,86 0,18 0,00 0,29 1,29 1,36 0,17 1,90 0,51 0,90 0,02 1,64 1,37 1,89 2,92 0,44 0,40 0,40 1,99 0,92 0,21 0,00 2,41 1,23 0,20 0,47 0,51 1,04 0,30 1,05 0,61 0,44 0,59 0,00 0,33 0,88 3,50 0,00 0,39 0,01 1,25 0,36 0,95 0,80 0,15 0,88 3,37 0,37 1,91 0,24 0,14 1,02 0,41 1,66 0,49 2,12 1,15 0,65 0,61 0,43 0,79 1,73 1,10 2,14 1,47 0,42 0,64 0,97

AT index 1,23 0,95 -3,56 1,12 1,21 0,85 0,79 1,09 0,77 1,48 ---1,19 1,32 0,77 1,01 1,04 1,30 1,24 0,67 1,13 -0,91 0,66 1,05 3,64 1,29 1,28 0,31 0,79 1,36 0,76 0,81 0,96 0,85 0,71 1,16 0,90 1,13 0,55 1,04 1,00 1,06 0,78 1,60 1,21 2,50 1,14 0,87 1,15 0,27 1,15 0,98 1,73 1,04 3,26 1,45 0,90 1,13 1,54 0,95 -1,08 1,35 0,82 1,02 1,30 1,26 1,68 0,96 2,18 0,80 0,15 1,50 0,73 0,79 0,37 -0,64 -1,19 0,50 1,27 0,75 1,23 0,70 1,07 1,28 1,31 3,20 1,00 0,63 0,67 2,38 0,74 0,37 -1,55 1,17 0,64 0,52 0,75 0,95 0,87 0,58 0,91 0,94 0,84 -0,72 1,10 -----0,25 0,61 0,63 0,64 1,10 1,42 0,38 1,61 0,34 0,50 0,81 0,71 0,65 0,46 1,47 0,94 0,72 1,26 0,73 1,02 1,09 0,46 2,33 1,22 0,89 1,14 0,76

-0,20%

1,5540

1,590

0,81

+0,15%

0,79015

0,79

1,565

1,540

EURO/STERLINA

24/04

MIBTEL

25/04

28/04

29/04

S&P/MIB

+0,55%

25.752

0,77

30/04

+0,33%

33.954

MIDEX

24/04

25/04

+1,19%

28/04

29/04

ALL STARS

30.155

30/04

+0,91%

13.111

L'AZIONE DEL GIORNO

OGGI

TITOLO

7,9

DA OGGI AVRETE Bulgari IERICARTA BIANCA. 7,86

Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Tassi e condizioni economiche sono riportati nei Fogli Informativi disponibili presso le filiali Cariparma. Offerta soggetta ad approvazione della banca.

6

+4,58%

7,5

9.05

11.15

13.25

15.35

17.40

L'ANDAMENTO DELL'EURIBOR I tassi attuali

INDICE A 6 MESI (360 GIORNI)

EURIBOR

4,890

3 MESI

4,882

4,857

4,833

4,924

6 MESI

4,882

4,776

31/03

30/04

Ultimo

Dollaro US Yen Giapponese Sterlina Inglese Franco Svizzero Dollaro Australiano Dollaro Canadese Dollaro Neozelandese Corona Ceca Corona Danese Corona Norvegese Corona Svedese Dollaro HongKong Dollaro Singapore Fiorino Ungherese Rand Sudafrica Zloty Polacco

1,5428 162,44 0,7806 1,6299 1,6473 1,5702 1,9696 25,301 7,4622 7,913 9,3649 12,025 2,1029 251,98 11,659 3,4405

Sconto Italia Area Euro Canada

2

06/06/2007

30/04/2008

CON CARTESIA HAI SEMPRE FINO A 3.000 EURO DI CREDITO. E COME RESTITUIRLI LO DECIDI TU.

K L

M

Cartèsia è la carta di credito a rimborso fino a 3.000 euro per gli acquisti imprevisti. rateale di Cariparma. Oltre alle consuete Un prestito sempre disponibile che potrai funzionalità, in più ti mette a disposizione rimborsare nella modalità che preferisci.

www.cariparma.it

Descrizione

F

G

H I

Esprinet ETFS Agriculture DJ-AI. ETFS All Commodities D. ETFS Aluminium ETFS Brent 1mth Oil Se. ETFS Coffee ETFS Copper ETFS Corn ETFS Cotton ETFS Crude Oil ETFS Energy DJ-AIGCI ETFS Ex-Energy DJ-AIGCI ETFS Forward Agricultu. ETFS Forward All Commo. ETFS Forward Energy DJ. ETFS Forward Ex-Energy. ETFS Forward Grains DJ. ETFS Forward Industria. ETFS Forward Livestock. ETFS Forward Natural G. ETFS Forward Petroleum. ETFS Forward Softs DJ-. ETFS Gasoline ETFS Gold ETFS Grains DJ-AIGCI ETFS Heating Oil ETFS Industrial Metals. ETFS Lean Hogs ETFS Live Cattle ETFS Livestock DJ-AIGCI ETFS Natural Gas ETFS Nickel ETFS Petroleum DJ-AIGCI ETFS Physical Gold ETFS Physical Palladium ETFS Physical Platinum ETFS Physical PM Basket ETFS Physical Silver ETFS Precious Metals D. ETFS Silver ETFS Softs DJ-AIGCI ETFS Soybean Oil ETFS Soybeans ETFS Sugar ETFS Wheat ETFS WTI 2mth Oil Secu. ETFS Zinc Eurofly Eurotech Eutelia Everel Group Exprivia Fastweb Fiat Fiat priv Fiat rnc Fidia Fiera Milano Filatura di Pollone Finarte Casa d'Aste Finmeccanica Fmr Art'è Fondiaria - Sai Fondiaria - Sai rnc Fortis France Telecom FullSix Gabetti Gas Plus Gefran Gemina Gemina rnc Generali Geox Gewiss Granitifiandre Greenergy Capital Gruppo Coin Guala Closures Hera I Grandi Viaggi Ifi priv Ifil Ifil rnc Igd Il Sole 24 Ore Ima Immobiliare Lombarda Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Company Indesit Company rnc Ing Groep Intek Intek r Interpump Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest Sviluppo Med Investimenti e Sviluppo Ipi Irce Iride Isagro It Way

Prezzo Prezzo Uff. Rif. 7,21 5,62 14,32 5,50 61,08 2,00 29,07 1,82 1,55 43,74 23,03 8,58 9,23 25,75 61,97 13,81 8,40 20,99 13,90 27,33 74,94 6,00 34,83 7,74 4,97 25,88 14,68 1,19 6,10 3,54 1,65 22,62 38,46 55,13 26,06 118,46 51,45 10,48 9,17 12,82 3,86 7,50 11,75 9,53 2,71 68,75 6,34 1,29 5,00 2,08 0,27 1,57 20,05 14,83 11,11 10,79 8,40 7,05 0,57 0,47 22,35 6,82 26,17 17,38 17,46 20,51 3,60 1,81 7,53 4,69 0,93 0,95 28,81 9,41 4,10 7,02 0,01 4,27 4,14 2,42 1,31 17,13 5,43 4,45 2,29 4,16 13,88 0,15 0,91 3,96 7,45 7,95 10,80 25,15 0,56 1,02 5,86 4,86 4,64 0,98 0,14 3,48 2,77 1,95 4,49 5,75

7,24 5,65 14,45 5,55 62,54 1,99 29,34 1,83 1,55 44,32 23,35 8,58 9,25 25,75 61,97 13,81 8,40 20,99 13,90 27,33 74,67 6,00 34,83 7,77 5,01 25,92 14,80 1,20 6,10 3,54 1,66 22,77 38,78 55,19 26,40 120,16 51,90 10,51 9,26 12,85 3,88 7,53 11,83 9,62 2,72 69,50 6,30 1,29 4,96 2,09 0,27 1,56 19,99 14,93 11,15 10,83 8,39 7,06 0,57 0,48 22,20 6,90 26,02 17,18 17,35 20,62 3,57 1,78 7,51 4,66 0,93 0,95 28,78 9,41 4,07 7,00 0,01 4,35 4,14 2,44 1,35 17,05 5,44 4,47 2,29 4,18 13,85 0,15 0,91 3,97 7,45 7,75 10,80 25,15 0,55 1,02 5,98 4,86 4,65 0,98 0,14 3,49 2,77 1,95 4,78 5,80

Var. Massimi Minimi % anno anno 7,24 5,65 14,45 5,55 62,54 1,99 29,34 1,83 1,55 44,32 23,35 8,58 9,25 25,75 61,97 13,81 8,40 20,99 13,90 27,33 74,67 6,00 34,83 7,77 5,01 25,92 14,80 1,20 6,10 3,54 1,66 22,77 38,78 55,19 26,40 120,16 51,90 10,51 9,26 12,85 3,88 7,53 11,83 9,62 2,72 69,50 6,30 1,29 4,96 2,09 0,27 1,56 19,99 14,93 11,15 10,83 8,39 7,06 0,57 0,48 22,20 6,90 26,02 17,18 17,35 20,62 3,57 1,78 7,51 4,66 0,93 0,95 28,78 9,41 4,07 7,00 0,01 4,35 4,14 2,44 1,35 17,05 5,44 4,47 2,29 4,18 13,85 0,15 0,91 3,97 7,45 7,75 10,80 25,15 0,55 1,02 5,98 4,86 4,65 0,98 0,14 3,49 2,77 1,95 4,78 5,80

16,22 7,04 15,55 6,73 63,46 2,69 33,10 1,81 2,19 45,42 24,19 9,92 11,03 27,08 61,97 15,72 9,59 23,20 14,76 28,27 76,25 7,40 36,50 9,12 5,97 26,00 20,20 2,45 8,21 5,36 2,12 48,39 39,52 64,54 38,52 149,02 64,35 13,39 11,44 16,50 5,29 9,61 14,79 13,31 4,45 70,32 13,76 3,11 9,36 6,38 0,72 2,64 46,52 23,85 20,69 21,18 15,00 11,00 1,40 0,80 23,72 11,52 39,98 30,75 32,82 26,81 8,82 3,28 8,34 5,71 1,95 1,48 33,43 16,50 6,93 10,02 0,01 6,89 6,05 3,39 3,03 31,21 8,49 7,92 4,27 5,76 17,45 0,24 2,38 6,94 12,63 18,53 25,95 33,92 0,98 1,29 8,27 6,26 6,05 1,15 0,33 6,88 3,73 2,86 8,04 8,63

5,49 4,48 12,70 4,95 38,42 1,94 23,86 1,18 1,51 26,90 16,91 8,10 9,00 23,50 49,67 13,62 8,29 19,24 13,22 20,93 60,89 6,00 27,60 6,84 3,64 16,84 13,37 1,11 5,64 3,32 1,19 21,98 25,40 47,90 23,17 91,17 44,46 8,67 8,10 10,80 3,93 5,25 8,47 9,17 2,07 40,90 6,31 1,03 3,67 1,64 0,24 1,25 17,77 12,15 9,05 9,31 6,05 3,77 0,54 0,43 18,42 6,18 25,01 16,44 13,13 19,43 3,55 1,66 6,45 4,30 0,80 0,90 26,97 8,83 3,33 6,74 0,01 3,81 3,44 2,28 1,17 15,40 4,44 3,91 1,74 3,59 12,21 0,10 0,88 2,44 7,18 7,27 10,80 19,99 0,55 0,90 5,54 4,22 3,90 0,96 0,12 2,78 2,23 1,86 2,11 5,75

AV index 2,23 0,34 0,55 0,48 0,33 0,45 0,26 0,47 1,06 0,53 0,43 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 1,13 0,00 0,00 0,00 0,01 0,36 0,44 0,00 0,08 0,82 0,18 0,21 0,47 0,06 1,33 0,21 0,48 0,80 0,37 0,73 0,17 0,26 1,26 2,67 3,60 1,70 0,94 0,14 0,53 0,60 0,75 1,05 0,40 1,85 0,83 0,64 0,35 0,33 0,60 0,16 0,20 0,21 1,12 1,01 2,91 13,95 0,26 0,30 0,56 0,28 0,90 0,13 0,51 0,00 1,54 0,42 0,57 1,34 0,00 0,90 0,55 2,14 3,99 1,29 2,03 1,32 1,11 0,46 0,84 0,12 1,13 0,77 0,72 3,18 0,00 0,44 4,08 0,21 2,46 1,90 5,50 0,00 0,38 0,00 0,10 1,89 1,97 0,20

AT index 1,43 0,32 0,35 0,36 0,26 0,29 0,17 0,64 0,69 0,79 0,41 ------------0,30 0,58 -0,16 0,88 --0,78 0,18 2,13 0,20 0,44 0,33 0,41 0,74 0,27 0,20 0,75 2,07 2,96 0,42 0,88 0,06 0,65 1,15 0,80 1,42 1,71 1,47 1,11 0,81 0,36 0,25 1,11 0,85 0,74 0,61 1,00 0,42 1,87 7,41 0,31 0,58 0,55 0,74 0,93 0,27 1,20 -1,63 0,57 0,65 1,34 -1,52 0,96 2,51 1,54 1,17 2,82 1,11 0,97 0,71 0,70 0,63 1,46 1,13 0,25 1,99 -0,46 1,52 0,44 1,08 2,05 5,23 -0,82 -0,30 0,60 1,34 0,65

4,00% 4,00% 3,00%

Euribor al

02/05/2008

Var. % EUR 1W Euribor (360 Day) EUR 2W Euribor (360 Day) EUR 3W Euribor (360 Day) EUR 1M Euribor (360 Day) EUR 2M Euribor (360 Day) EUR 3M Euribor (360 Day) EUR 4M Euribor (360 Day) EUR 5M Euribor (360 Day) EUR 6M Euribor (360 Day) EUR 7M Euribor (360 Day) EUR 8M Euribor (360 Day) EUR 9M Euribor (360 Day) EUR 10M Euribor (360 Day) EUR 11M Euribor (360 Day) EUR 1Y Euribor (360 Day)

-0,32 0,53 -0,22 0,53 -0,62 -0,36 -1,04 -0,04 0 -0,49 0,19 -0,31 -0,15 -0,08 -0,75 -0,38

data

N

O P

R

S

T

U

V

Z

Sconto

06/06/2007 Danimarca 06/06/2007 Finlandia 22/04/2008 Francia

Descrizione

FED

4

Dir

Ultimo

Var%

4,264 4,298 4,343 4,386 4,676 4,855 4,861 4,868 4,878 4,886 4,897 4,91 4,921 4,937 4,952

0 0 0,05 -0,09 -0,04 -0,04 -0,06 -0,12 -0,08 -0,08 -0,1 -0,14 -0,14 -0,06 -0,06

Tassi

4,950

BCE 4,720

Gli altri cambi (per 1 euro) DIVISA

It. Holding Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Juventus F.C. Kaitech Kme Group Kme Group rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Lavorwash Lottomatica Luxottica Group Lvmh Lyxor ETF DAXplus Cove. Lyxor ETF DAXplus Prot. Lyxor ETF DJ Euro Stox. Lyxor ETF LevDAX Lyxor ETF Leveraged DJ. Lyxor Gold Bullion Sec. Maffei Maire Tecnimont Management e C Marazzi Group Marcolin Mariella Burani Marr Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meliorbanca MID Industry Capital Milano Ass. Milano Ass. rnc Mirato Mittel Molmed Mondadori Mondo TV Monrif Montefibre Montefibre rnc Munich RE MutuiOnline Nav. Montanari Negri Bossi Nice Nokia Corporation Olidata Omnia Network Panaria Group Parmalat Permasteelisa Philips Piaggio Pininfarina Pirelli & C Pirelli & C Real Estate Pirelli & C rnc Poligrafica San Fausti. Poligrafici Ed. Poltrona Frau Polynt Ppr Premafin Premuda Prima Industrie Prysmian Raffaele Caruso Ratti Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup rnc Rdb Recordati Renault Reno de Medici Reply Retelit Richard Ginori Risanamento Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industria. Saes G. Saes G. rnc Safilo Saipem Saipem r Sanofi-Aventis Sap Saras SAT Save Schiapparelli Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle rnc SGAM Etf Bear S&P/MIB SGAM ETF Leveraged S&P. SGAM ETF XBear S&P/MIB Sias Siemens Sirti Smurfit Sisa Snai Snam Rete Gas Snia Société Générale Société Générale G08 Socotherm Sogefi Sol Sopaf Sorin Stefanel Stefanel rnc Stmicroelectronics Suez Tas Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia Media r. Telecom Italia rnc Telefonica Tenaris Terna Tessitura Pontelambro Tiscali Tod's Total Trevi Trevisan Cometal Txt Ubi Banca Uni Land Unicredit Unicredit rsp Unilever Unipol Unipol priv Viaggi del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Assicurazioni Vivendi Zignago Vetro Zucchi Zucchi rnc

4,25% 4,00% 4,00%

Prezzo Prezzo Uff. Rif. 0,68 14,03 9,88 61,88 45,50 1,08 0,32 1,07 1,29 77,62 1,49 3,14 1,84 20,18 18,68 74,91 55,09 42,60 14,04 70,01 40,23 54,30 2,29 3,96 0,71 5,32 1,53 17,03 6,88 6,90 5,94 13,46 3,97 3,75 2,54 19,99 4,23 4,24 8,34 4,02 2,06 5,69 6,92 0,69 0,52 0,50 126,78 4,03 2,57 0,46 2,92 19,57 0,86 1,43 3,37 2,26 13,74 24,65 1,49 8,73 0,54 19,99 0,61 14,19 0,65 1,33 3,66 85,92 1,50 1,33 28,98 15,50 15,75 0,41 2,30 1,67 2,87 4,72 67,88 0,39 22,76 0,22 0,40 1,74 74,90 0,30 19,92 1,62 18,11 15,29 1,82 28,14 28,00 50,84 32,40 3,68 9,95 10,27 0,04 0,12 0,14 38,52 41,75 36,37 8,26 77,24 2,62 2,15 3,73 4,15 0,60 77,63 77,61 5,31 3,22 4,60 0,45 1,06 1,31 4,48 7,75 45,81 19,71 1,38 0,15 0,14 1,07 18,99 17,30 2,86 3,90 2,55 39,47 53,87 15,11 2,59 12,50 17,21 0,26 4,98 5,22 21,80 2,13 1,90 0,44 3,17 9,12 13,99 25,91 4,76 2,99 3,36

0,70 14,01 10,05 61,57 46,23 1,09 0,32 1,07 1,31 77,50 1,53 3,16 1,84 20,21 18,94 75,07 55,09 42,60 14,03 70,08 40,43 54,53 2,29 3,98 0,71 5,29 1,54 17,09 6,86 6,87 5,94 13,50 4,00 3,75 2,56 19,99 4,21 4,24 8,33 4,01 2,07 5,76 6,89 0,68 0,51 0,50 126,55 4,04 2,60 0,46 2,92 19,50 0,86 1,45 3,39 2,24 13,79 24,65 1,50 8,64 0,54 20,14 0,61 14,12 0,64 1,34 3,66 86,23 1,51 1,33 28,75 15,56 15,75 0,41 2,31 1,69 2,87 4,72 70,09 0,39 22,83 0,22 0,41 1,74 75,02 0,30 19,80 1,61 18,13 15,27 1,82 27,87 28,00 51,05 32,59 3,69 9,95 10,34 0,04 0,12 0,14 38,53 42,07 36,15 8,23 77,21 2,62 2,15 3,73 4,16 0,59 78,47 77,53 5,35 3,21 4,60 0,45 1,05 1,31 4,48 7,84 45,81 19,70 1,38 0,15 0,14 1,08 19,14 17,47 2,86 3,90 2,56 39,64 54,34 15,23 2,57 12,43 17,31 0,26 5,04 5,27 21,83 2,14 1,90 0,44 3,33 9,11 14,14 25,91 4,77 3,01 3,45

data

Sconto

06/06/2007 Giappone 06/06/2007 G.B. 06/06/2007 Usa

Var.Massimi MassimiMinimi Minimi % anno anno anno anno 0,70 14,01 10,05 61,57 46,23 1,09 0,32 1,07 1,31 77,50 1,53 3,16 1,84 20,21 18,94 75,07 55,09 42,60 14,03 70,08 40,43 54,53 2,29 3,98 0,71 5,29 1,54 17,09 6,86 6,87 5,94 13,50 4,00 3,75 2,56 19,99 4,21 4,24 8,33 4,01 2,07 5,76 6,89 0,68 0,51 0,50 126,55 4,04 2,60 0,46 2,92 19,50 0,86 1,45 3,39 2,24 13,79 24,65 1,50 8,64 0,54 20,14 0,61 14,12 0,64 1,34 3,66 86,23 1,51 1,33 28,75 15,56 15,75 0,41 2,31 1,69 2,87 4,72 70,09 0,39 22,83 0,22 0,41 1,74 75,02 0,30 19,80 1,61 18,13 15,27 1,82 27,87 28,00 51,05 32,59 3,69 9,95 10,34 0,04 0,12 0,14 38,53 42,07 36,15 8,23 77,21 2,62 2,15 3,73 4,16 0,59 78,47 77,53 5,35 3,21 4,60 0,45 1,05 1,31 4,48 7,84 45,81 19,70 1,38 0,15 0,14 1,08 19,14 17,47 2,86 3,90 2,56 39,64 54,34 15,23 2,57 12,43 17,31 0,26 5,04 5,27 21,83 2,14 1,90 0,44 3,33 9,11 14,14 25,91 4,77 3,01 3,45

2,19 24,90 15,88 108,12 82,02 1,80 0,47 2,27 2,32 98,98 2,53 4,32 2,84 32,60 28,79 88,99 63,54 43,43 16,26 96,67 55,47 63,79 3,51 3,83 0,92 12,00 3,31 27,04 8,64 10,92 8,41 18,11 6,71 6,46 4,86 25,20 7,32 7,30 9,40 6,28 2,15 8,16 20,33 1,24 0,90 0,84 141,94 6,45 4,29 1,07 6,75 28,54 2,12 5,30 7,62 3,34 23,57 32,90 3,80 26,82 0,71 56,30 0,71 28,10 1,60 3,18 3,66 138,20 2,72 1,68 42,99 21,02 15,75 0,93 4,26 3,12 5,28 6,91 98,44 0,72 27,48 0,44 0,41 7,51 100,67 0,40 30,64 2,96 28,82 25,54 4,91 31,45 41,50 71,64 41,80 4,89 15,36 15,25 0,08 0,49 0,45 42,63 43,50 45,91 12,72 111,27 2,82 2,62 8,68 4,82 1,27 158,96 75,70 11,74 5,80 5,93 0,72 1,99 3,40 5,40 15,01 48,69 23,22 2,24 0,33 0,32 1,80 23,31 19,13 2,93 4,55 2,52 70,00 63,11 15,41 8,40 20,47 22,59 0,57 7,64 7,64 25,35 2,94 2,76 0,88 3,89 14,19 14,75 32,37 5,86 3,87 4,13

0,53 11,75 7,99 52,42 36,96 0,76 0,22 0,99 1,16 72,99 1,20 2,13 1,31 18,16 14,80 64,70 50,00 39,10 12,52 55,20 32,56 47,13 2,18 2,80 0,64 4,82 1,45 15,60 5,96 5,75 5,33 11,62 3,72 3,07 2,49 17,90 4,03 4,19 6,80 3,80 1,98 4,82 5,56 0,65 0,43 0,44 107,10 3,11 2,05 0,44 2,91 18,02 0,74 0,98 3,03 2,09 10,41 23,20 1,43 6,70 0,49 18,81 0,55 12,88 0,62 1,03 2,65 82,30 1,46 1,17 20,41 12,16 15,40 0,35 2,21 1,57 1,97 4,28 60,57 0,36 17,66 0,19 0,41 1,42 73,63 0,25 16,16 1,43 16,16 13,69 1,69 21,69 22,56 45,46 29,90 2,72 9,06 9,76 0,04 0,10 0,12 38,65 33,64 36,95 7,67 66,85 2,22 2,08 2,84 3,90 0,43 61,50 60,31 4,41 3,16 4,35 0,42 0,76 1,12 4,48 6,40 36,09 18,41 1,21 0,13 0,12 0,94 16,03 12,18 2,39 3,90 1,28 34,70 45,85 8,91 2,22 9,68 14,70 0,22 4,14 4,46 20,17 1,66 1,47 0,28 2,98 8,05 9,19 23,63 4,05 2,73 3,06

0,75% 5,00% 2,00%

AV index 1,47 0,72 3,56 0,84 1,03 0,39 0,18 1,12 0,83 0,63 0,64 0,38 0,57 0,64 2,63 0,18 0,32 0,66 1,87 15,98 2,37 1,10 0,07 1,18 0,14 0,71 0,98 0,70 0,67 0,28 1,58 0,81 1,02 0,26 2,83 0,00 0,51 0,52 1,73 1,00 0,15 1,26 0,14 0,00 0,64 1,10 1,21 2,30 1,03 0,74 0,63 0,67 1,27 0,24 0,05 0,57 0,20 0,58 1,69 1,53 1,12 0,45 0,94 0,26 0,24 1,60 0,10 0,82 0,41 1,83 1,49 0,36 0,00 0,23 0,71 0,77 1,21 0,31 0,66 0,91 0,15 0,39 0,00 0,32 11,67 2,33 0,10 3,12 0,13 0,27 1,32 2,08 0,00 0,44 0,65 1,49 0,50 0,52 0,55 0,61 2,02 0,46 0,98 0,37 0,82 1,08 0,12 0,07 0,36 1,33 2,68 2,63 0,20 0,85 1,52 0,24 0,29 0,32 0,17 0,00 1,47 0,83 0,05 0,40 0,73 0,49 0,44 0,19 1,12 0,80 1,00 0,54 2,93 2,56 0,55 0,72 0,46 0,89 2,21 1,62 0,90 0,44 1,22 1,19 0,73 1,35 1,43 0,75 0,00 0,05 1,24 15,89

Elaborazione grafica a cura di

data 21/02/2007 10/04/2008 30/04/2008

AT index 1,46 0,87 1,61 0,85 1,15 0,97 1,04 1,08 0,54 -0,65 0,73 1,20 0,97 2,02 0,17 --0,70 7,09 1,43 1,04 0,45 1,12 0,21 0,49 1,11 1,10 0,95 0,19 1,46 0,94 1,07 0,98 1,38 -0,55 0,93 0,81 0,53 0,45 1,28 0,46 -0,58 1,59 0,37 1,16 1,13 1,19 1,11 0,92 1,74 0,64 0,19 0,43 0,84 0,54 1,11 1,08 1,03 0,61 1,00 0,95 0,61 1,34 0,52 -0,48 1,18 0,81 0,65 -0,73 0,79 0,96 1,09 0,37 0,75 1,28 0,47 0,96 -0,80 2,19 2,96 0,38 1,19 0,24 0,36 1,14 1,51 -0,70 0,16 2,29 0,57 0,47 0,90 0,92 1,12 1,90 1,03 0,27 1,14 1,28 0,30 0,11 0,85 1,48 1,47 1,83 -0,85 1,17 0,56 1,00 0,57 0,52 -1,17 1,85 0,11 0,55 1,05 0,84 0,44 0,29 1,16 0,96 -1,23 1,81 2,03 0,83 1,03 1,03 0,93 1,23 1,98 1,06 0,25 1,48 1,45 1,06 0,43 1,06 0,94 -0,16 0,44 0,14


Economia

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Benzina,nuovo record Verde a 1,45, diesel a 1,43: finito lo sconto fiscale ROMA - Nuovo, ennesimo, re-

cord per i prezzi dei carburanti. Spinti dalle fiammate del greggio e dalla fine dello sconto fiscale, benzina e gasolio sono volati ieri sui nuovi massimi raggiungendo, nei listini dei prezzi consigliati da Agip e Tamoil ai propri gestori, quota 1,459 euro per un litro di verde e 1,438 per uno di diesel. Ma non è difficile trovare livelli ben più alti in molti impianti del paese. A cominciare da alcune isole, come Ischia, dove le colonnine già ieri segnavano per un litro di benzina quota 1,528 euro. Colpa del sistema di differenziali che gravano sui prezzi al consumo in alcune tipologie di distributori considerati disagiati per i rifornimenti territoriali. O in quelli notturni, autostradali e localizzati sulle tangenziali. Ma a pesare in molte aree del paese sono anche le addizionali regionali che, come nel caso della Campania, vedono i prezzi più alti di quasi 3 centesimi in virtù di una decisione assunta anni fa dall’amministrazione per compensare i minori trasferimenti centrali per la sanità. Mentre l’Italia si presenta così come una giungla sul fronte dei prezzi, di certo c’è che per gli automobilisti italiani questo ponte del Primo Maggio rischia di tradursi in una vera stangata: solo nell’ultima settimana i prezzi della benzina hanno registrano rincari fino a 4,6 centesimi al litro. Vale a dire oltre 2 euro in più rispetto ad una settimana fa per un pieno di un’auto di medio alta cilindrata.

Un «salasso», come spiegano i consumatori di Adusbef e Federconsumatori che stimano la spesa annua di ogni automobilista italiano salire quest’anno fino a 1.700 euro. E chiamano nuovamente in

campo il governo per interventi «strutturali» nonchè per una riapplicazione dello sconto fiscale. La misura è scaduta due giorni fa e dal primo maggio i listini sono stati riaggiornati alla luce del

Fabbisogno

Rallentano in aprile le entrate fiscali Allarme conti pubblici

ROMA - Primo campanello di allarme sulle entrate: ad aprile il fabbisogno del settore statale ha segnato un aumento di un miliardo rispetto allo stesso mese del 2007 e il Tesoro parla per la prima volta di «rallentamento delle entrate fiscali». I conti pubblici però continuano a tenere e il fabbisogno cumulato, quello relativo ai primi quattro mesi dell’anno, non solo è in calo rispetto all’analogo periodo del 2007 ma è anche il migliore risultato dal 2002. Da gennaio ad aprile il “rosso” di cassa è stato di 31 miliardi di euro, inferiore di circa 2,7 miliardi rispetto ai 33,68 miliardi dello stesso periodo del 2006. Ma se si guarda al solo mese di aprile il deficit di cassa è risultato pari a 10.500 milioni, circa 1.000 in più rispetto ai 9.450 milioni di aprile 2007.

Prima al mondo Tokyo:per un bilocale oltre 3mila euro al mese,a Milano solo 920

Affitti,Roma la più cara d’Italia ROMA - È Tokyo la città con gli affitti più cari del mondo. Per un bilocale nella capitale giapponese si toccano i 3.117 euro al mese e i 5.000 euro per un quadrilocale non arredato. Praticamente più del costo di tre mesi a Milano, dove un bilocale costa in media 920 euro al mese e un quadrilocale viaggia intorno ai 1.350 euro. In Italia non è però il capoluogo lombardo ad essere il più caro. La capitale batte tutte le altre città, visto che Roma figura al 29/mo posto delle città più costose al mondo contro il 42/mo di Milano. La classifica del caro-affitti, che emerge dai dati della Camera di Commercio di Milano, vede New

York tallonare Tokyo al secondo posto, con cifre ancora da capogiro: 3.040 euro al mese per un bilocale. Terzo posto per la cinese Tianjin, mentre Londra, prima tra le europee, batte Pechino, rispettivamente al quarto e quinto posto. Sesta Osaka, settima Hong Kong, mentre all’ottavo posto c’è un’altra città europea, Parigi. Roma è al 29/mo posto della classifica mondiale, con un guadagno di cinque posizioni nel 2007 rispetto al 2006. La capitale è ottava in Europa per il costo degli affitti, mentre Milano è all’11/mo posto. Secondo le rilevazioni, un bilocale arredato costava l’anno scorso 800 euro a Roma (contro i

700 del 2006) e 920 a Milano (contro i 900 dell’anno prima), città dove è maggiore la richiesta per le case piccole. Per i trilocali, sempre arredati, la capitale è però più cara: 1.350 euro contro i 1.200 in media della città lombarda. E quello di Roma è quasi un paradosso, visto che i trilocali non arredati costano più di quelli forniti di mobili: l’affitto mensile raggiunge infatti i 1.400 euro contro i 1.000 di Milano. I costi lievitano rispettivamente a 1.800 euro e 1.350 per un quadrilocale non arredato. La più conveniente tra le città europee è Budapest, appena 316 euro per un bilocale arredato e 364 per un trilocale.

dalla prima pagina

Libertà cambia restando se stessa, con la sua anima lo stile di un giornale leader che ha saputo, nella sua gloriosa storia, trovare ogni giorno la sua modernità. Oggi, ancora di più deve sapere interpretare la spinta di Piacenza al cambiamento e il forte bisogno di una vera innovazione. Libertà accompagnerà la crescita di Piacenza. Vivremo nel profondo Piacenza e le sue vallate e la sua montagna. Libertà così cambia restando se stessa, con la sua grande anima. Dalla prima all’ultima pagina troverete tante novità ma soprattutto il buon giornale che da sempre leggete. In ogni pagina facciamo una scelta - la chiamiamo “gerarchia delle notizie” -

E’

per aiutarvi nella lettura. Ci saranno, tutti i giorni, più opinioni e più voci per arricchire il confronto di un giornale pluralista nei fatti. Sarà ancora più diretto il collegamento con voi lettori. Più ricco lo spazio dedicato alle lettere e agli interventi, alla “libertà di pensiero”. Con la nuova Libertà vogliamo guardare Piacenza, l’Italia e il mondo con gli occhi dei nostri giovani e parlare a loro con un linguaggio più fresco. Sono i giovani la scommessa di domani. La nostra missione è avvicinarli alla lettura, coinvolgendoli direttamente. Sono sicuro che la nuova Libertà vi piaccia, vi sia utile ed indispensabile. Crediamo di esserci riu-

sciti. Ce la metteremo tutta, ogni giorno, per darvi un giornale ancora più ricco, più completo e più bello, con una informazione capillare, paese per paese, vallata per vallata. Ed è importante la vostra collaborazione per un lavoro di squadra. Un giornale più vicino ai lettori, sempre pronto ad anticipare i grandi temi della società piacentina. Oggi si apre una nuova pagina della lunga storia di Libertà. Ringrazio gli editori - Donatella Ronconi ed Enrica Prati - , i miei giornalisti, i collaboratori, i corrispondenti, i dirigenti, i tipografi, i rotativisti, tutti gli uomini e le donne di Libertà, e voi, miei cari lettori. Tutti crediamo nel futuro. Grazie Libertà per i tuoi 125 anni. Benvenuta cara nuova e vecchia Libertà. Buona lettura, cari lettori. Gaetano Rizzuto

reintegro dell’accisa, con il risultato di un aumento dei prezzi al consumo di 2 centesimi. «Per aiutare gli automobilisti alle prese col caro-pieno» spiega invece il Codacons «abbiamo deciso di diffondere gli indirizzi di altri 150 distributori indipendenti che si aggiungono all’elenco già realizzato e pubblicato: si tratta delle cosiddette pompe bianche - spiega il presidente, Carlo Rienzi - che non appartengono ai grandi marchi e applicano listini sensibilmente inferiori rispetto ai distributori abituali. Ciò si traduce in un risparmio fino a 100 euro l’anno sul pieno per ogni automobilista, ipotizzando due pieni al mese», aggiunge il Codacons chiedendo al Governo «di fare la sua parte, prorogando subito il taglio fiscale e portandolo ad almeno 8 centesimi di euro come aiuto alle famiglie». Ieri in apertura a New York il prezzo del petrolio è salito dello 0,8% a 113,45 dollari. E l’Opec non prenderà in considerazione alcun aumento della produzione prima del vertice dell’organizzazione previsto a settembre: lo ha detto il ministro del petrolio del Qatar Abdullah al-Attiyah a margine dell’Arab Economic Forum in corso a Beirut, precisando che il mercato è ben approvvigionato. «L’Opec non aumenterà la produzione perchè quello che sta accadendo non è un aumento della domanda di greggio, ma una forte speculazione», ha sottolineato. L’Opec si riunirà il 9 settembre per discutere di quote produttive.

7

In campo Stati Uniti,Unione europea e Svizzera

Mutui,intervengono le banche centrali Per smorzare le tensioni sui mercati NEW YORK - Nuovo assalto coor- dollari la liquidità fornita alla Bdinato delle banche centrali per ce, e da 6 a 12 miliardi quella smorzare le tensioni sul merca- fornita alla Banca centrale svizto monetario in dollari sui due zera: una mossa che rientra nellati dell’Atlantico. l’ambito degli accordi swap ragPrendendo atto delle persi- giunti lo scorso gennaio dalle tre stenti difficoltà delle banche a banche centrali per soddisfare rifinanziarsi, Fed, Bce e Banca la domanda in dollari degli isticentrale svizzera sono scese in tuti di credito europei. Per facicampo aumentando il proprio litare la normalizzazione del sostegno a favore della liquidità. mercato, la Fed inoltre amplia Dall’econoulteriormente mia, invece, arla gamma di tirivano segnali Lavoro toli accettati a altalenanti: gli In aprile negli Stati Uniti garanzia delle ordinativi alle operazioni di rifabbriche sono persi 20mila posti contro finanziamento. saliti a marzo gli 85mila di marzo La Bce, in acdell’1,4% cordo con la (+0,2% previFed e nel contesto), mentre i posti di lavoro sto delle Taf (Term Auction Facipersi in aprile sono stati 20mila, lity), aumenta invece l’ammonun dato decisamente migliore tare della liquidità in dollari foralle attese degli analisti che pro- nita alle controparti dall’Eurosispettavano un’emorragia da stema di 25 miliardi ad ogni in75mila posti. Si tratta, in ogni tervento bisettimanale. «Le opecaso, della quarta contrazione razioni saranno condotte ogni consecutiva di posti di lavoro seconda settimana e avranno unegli Usa: l’ultima volta che l’e- na durata di 28 giorni», afferma conomia statunitense ha cono- la Bce in una nota. sciuto quattro ribassi di fila dei E se la situazione resta tesa sul posti di lavoro coincide con l’i- mercato monetario, non va poi nizio della guerra all’Iraq nel molto meglio a quello del lavo2003. L’ulteriore intervento a so- ro: in aprile, per il quarto mese stegno dei mercati, che «conti- di fila, l’economia statunitense nuano a rimanere sotto stress», ha perso posti di lavoro. è stato deciso in considerazione Lo scorso mese sono stati «delle persistenti pressioni sul 20.000, un dato inferiore agli fronte della liquidità su alcuni 85.000 persi in marzo e decisamercati di finanziamento a ter- mente migliore alle attese degli mine», spiega la Fed in un co- analisti, che prevedevano 70mimunicato, nel quale annuncia la posti persi. Migliore delle atun aumento dell’ammontare tese anche il dato sulla disoccudelle Term Auction facility (Taf) pazione, che si attesta al 5% da 50 a 75 miliardi di dollari, a contro il 5,1% del mese precepartire dal 5 maggio. Complessi- dente e il 5,2% previsto. vamente, l’ammontare delle Taf Complessivamente, nei tre salirà a 150 miliardi di dollari primi mesi dell’anno, l’econodagli attuali 100. mia americana ha perso 240.000 L’istituto guidato da Ben Ber- posti di lavoro, cui vanno agnanke alza da 30 a 50 miliardi di giunti i 20.000 comunicati ieri.


8

L’addio al bianco e nero

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Tra ricordi e commozione l’addio alla vecchia “Goss” In 26 anni la rotativa ha sfornato oltre 300 milioni di copie di Libertà di MAURO MOLINAROLI

ono le 0.45 del primo maggio, festa dei lavoratori. Esce l’ultimo numero in bianco e nero di Libertà. La vecchia e cara rotativa americana Goss stantuffa gli ultimi sospiri: in ventisei anni ha stampato più di trecento milioni di copie di Libertà. Nei presenti forse un po’ di nostalgia, accompagnata da un sentimento di orgoglio per un giornale tutto nuovo. «Nel 1981 - racconta Enrica Prati, presidente di Telelibertà e Altrimedia - mio padre Marcello definì l’acquisto di questa rotativa, ma non la vide mai all’opera perché proprio in quell’anno venne a mancare». E a proposito di Goss, il direttore Gaetano Rizzuto ricorda, quasi fosse scritto nel destino che nel 1976, quando iniziò a scrivere per "L’Ora" di Palermo, che a stampare il quotidiano era una rotativa identica a questa: «Strano, non le pare? Io ero agli inizi della mia carriera e questa macchina lunga venti metri e alta cin- Il direttore Gaetano Rizzuto sfoglia l’ultima edizione in bianco e nero; que, in quel periodo ci regalò accanto, Edo Pagani e Enrica Prati danno il via all’ultima stampa; Pietro enormi soddisfazioni, stampa- Granita,responsabile tecnico quando fu installata la “Goss” (foto Lunini) va a colori e lasciava intendere che andavamo verso una nuo- copie del quotidiano ai prota- svolgere un lavoro altamente va epoca. Ora mi ritrovo qui, gonisti dello spettacolo di pro- specializzato. Ma il mio tempo ad assistere alla cerimonia de- sa "Anna Karenina". E ancora, è finito, ora c’è il nuovo centrogli addii della Goss. "Libertà e tecnici, collaboratori. stampa all’Orsina, con tecno"L’Ora" erano le uniche testate Edo Pagani, capo macchina logie molto avanzate e un giorin Italia a utilizzare questa per tanti anni, ricorda le innu- nale che i piacentini avranno macchina che merevoli notti modo di leggere con orgoglio». ho visto nascedella sua esiTra i presenti anche Pietro Il direttore Rizzuto re». stenza lavorati- Granita, oggi in pensione, che Ad assistere «E’ stata la prima rotativa va, trascorse ha vissuto il passaggio dalla a questo evenaccanto alla ro- vecchia Duplex alla Marinoni to c’erano, tra della mia carriera, ora tativa: «Entra- (o se vi pare Marinonì…) e ingli altri, Sandro sono qui a salutarla» vamo in servi- fine alla Goss nel 1982. «Ero il Miglioli, comzio alle 23 e responsabile, il direttore tecniponente del smontavamo co. Fui io insieme ai miei collaCdA, Marco alle 5. Mi cre- boratori, su indicazione di Zazzali, direttore generale del- da, tra la rotativa e noi undici Marcello Prati, ad avviare quel’Editoriale Libertà, il capo re- tecnici addetti, si è instaurata sta rotativa che oggi sente il sedattore di Libertà, Alberto A- in tanto tempo una sorta di gno del tempo ma che ha rapgosti, l’artista Giorgio Milani, simbiosi, un rapporto quasi fi- presentato un salto di qualità l’imprenditore teatrale Diego sico. Debbo ringraziare la fa- davvero notevole, importante. Maj che si precipita a conse- miglia Prati, questa macchina La prima pagina a colori uscì il gnare, in tempo reale le prime mi ha dato la possibilità di 22 settembre 1982, in occasio-

S

UNA DATA IMPORTANTE

Cambia la forma, non la sostanza di GIANNI CUMINETTI*

eggo Libertà da più di sessant’anni ed ho avuto con Ernesto e Marcello Prati un lungo rapporto di profonda amicizia. Penso quindi di potermi considerare un sincero e fedele amico del nostro giornale. Ciò spiega il mio compiacimento quando ho appreso la notizia (trapelata già da qualche mese) che il più antico e glorioso quotidiano di Piacenza stava per cambiare pelle. Credo di poter dire, senza ombra di enfasi retorica, che per la nostra comunità 3 maggio 2008 sia un giorno importante (nigro signando lapillo, dicevano i nostri avi; da segnare con la matita copiativa potremmo liberamente tradurre). Cambierà (e non poco) la forma, rimarrà immutata la sostanza ben conoscendo il culto per la tradizione che è nel dna di via Benedettine. Sarà un quotidiano più moderno, in linea con i tempi che cambiano; più vivace (il colore è vita), più ricco, più vicino alla gente, con un occhio di riguardo ai giovani che sicuramente gradiranno il suo aspetto più sbarazzino e meno paludato, più comodo da leggere per il nuovo formato che si adatta alla linea di tendenza seguita ormai da numerose e prestigiose testate italiane e straniere.

L

ne della visita del presidente della Repubblica, Sandro Pertini, fu una grande soddisfazione per tutti noi, che avevamo avviato anche altre tecnologie importanti come la video impaginazione. Insomma, c’è un pezzo di vita in questi rumori». Sì, perché un giornale è per chi vi lavora un pezzo di vita, una sorta di figlio da accudire giorno per giorno. E senza la passione non vai da nessuna parte. La passione che per anni hanno messo i tecnici a stampare "Libertà". Si volta pagina, sono le due, fuori un’aria fredda, dentro i rumori di sempre e poi - finalmente - la prima notte di quiete per questa Goss. Come in un film d’autore.

Ritengo si debba dare atto alla proprietà di avere operato una scelta coraggiosa, di rilevante impegno economico essenzialmente mirata non alla conquista di lettori (che già ci sono) ma a dare loro un segnale forte di attenzione, di riconoscenza, di fiducia: in una parola, di amore. Libertà non è solo un giornale, per molti piacentini è il giornale, una componente non marginale della loro quotidianità: lo leggerebbero anche se fosse stampato su carta da pacchi col peggior inchiostro in commercio. Per questo la scelta dell’editore merita tutto il nostro encomio e la nostra gratitudine. La decisione, poi, di offrire il primo numero della nuova serie in omaggio ai lettori è di quelle che lasciano il segno (la mano femminile si avverte tutta). Ha il profumo di un mazzolino di fiori di campo o magari, visto che è tempo di maggio, quello di una rosa selvatica. Chi parte bene di solito arriva anche lontano. Auguriamo lunga vita e buona salute, dunque, al nostro quotidiano che inizia vestito a festa il suo nuovo cammino. I lettori impareranno presto ad amarlo con l’affetto che si riserva ai vecchi amici. Si tratta in fondo di una creatura nuova dal cuore antico. *Presidente provinciale Unicef

TERRA PIACENTINA alla scoperta del nostro territorio

a cura di MARILENA MASSARINI QUESTA SERA ore 21.00 - DOMENICA ore 12.45 PONTE DELL’OLIO (1a PARTE) GLI SPONSOR PROVINCIA DI PIACENZA Assessorato all’Agricoltura Assessorato al Turismo

c.03.05.08

L’agenzia SACCARDI AVE LUCIA riapre DOMENICA MAGGIO

m. 03.05.08

4

vi aspettiamo in P.zza XX Settembre 23 a Carpaneto P.no per brindare insieme dalle 10 alle 12! SACCARDI AVE LUCIA S.A.S. P.zza XX Settembre 23 CARPANETO P.NO Tel. 0523 852460 - Fax 0523 249062


In Primo Piano

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Francesco Alberoni L’annuncio del piacentino sociologo dell’amore

Se è vero che di cancro si muore, è anche vero che si può guarire

Un atto notarile Con mia moglie ho effettuato un “lascito” all’Associazione

di MAURO MOLINAROLI Francesco Alberoni, il sociologo dell’amore, l’uomo che per primo ha trovato il nesso tra movimento e istituzione, tra stato nascente e fenomeni collettivi, appartiene a coloro che hanno contribuito direttamente a un lascito testamentario a favore dell’Associazione italiana per la Ricerca sul Cancro. Ma c’è di più: questa iniziativa è nata proprio da una sua idea, da un’invenzione che, applicata da parte dei massimi dirigenti dell’Airc-Firc (la Fondazione italiana sulla ricerca del cancro con sede a Milano) ha portato non pochi contributi alla ricerca, dando una ventata di novità, tant’è che sono sempre più numerosi coloro - famosi o no - che hanno deciso di lasciare un piccolo contributo per la ricerca, da tempo impegnata nella lotta al cancro. Alberoni conosce il marketing più di ogni altro; qualche anno fa ricevette una telefonata da parte di Elisabetta Petrucci, direttore generale della Fondazione Firc, che gli chiedeva un’idea, uno spunto, qualcosa per rilanciare la campagna a favore della ricerca sul cancro. "Fui molto colpito dall’impegno della dottoressa Petrucci commenta - e lì per lì capii che sarebbe stato necessario inventare qualcosa: un simbolo, un gesto, uno spot, per far sì che l’opinione pubblica si rendesse conto che la ricerca sul cancro ha bisogno di contributi, sempre e comunque. Perché il percorso per debellare questa malattia è ancora lungo, anche se, rispetto a trent’anni fa, di passi avanti ne sono stati fatti parecchi. Mi parlò col cuore e mi disse se me la sentivo di impegnarmi in questa direzione. Non dissi di no, e pensai che qualcosa era necessario tirare fuori. Fu così che nacque l’idea del lascito. Raccontai il tutto a mia moglie Rosa, che approvò questa mia idea, individuammo come titolo "Ho scelto" e decisi poi di comunicare il tutto alla signora Petrucci, la quale ebbe il compito di individuare testimonial di primo piano che potessero essere particolarmente autorevoli e catturare l’attenzione dell’opinione pubblica". "Da parte mia - prosegue Alberoni - posso dire che insieme a mia moglie ho effettuato un lascito di alcune decine di migliaia di euro all’associazione, è tutto registrato presso un notaio. Sì, perché per effettuare la

Francesco Alberoni:«L’idea della campagna “Ho scelto”,fu mia e di Rosa.Con piacere ho visto aderire personaggi di primo piano della vita culturale,economica,artistica e sociale»

«Con Rosa ho fatto un lascito all’Airc» SECONDO I DATI DI VERONESI SESSANTA MALATI SU 100 POSSONO GUARIRE

Francesco Alberoni:«Ho scelto»

donazione, occorre sottoscrivere il tutto con un atto notarile. Ed è con estremo piacere che ho visto aderire, da allora, personaggi di primo piano della vita culturale, economica, artistica e sociale del nostro Paese, ma anche tanta gente che si sente in dovere di fare qualcosa, perché è stata toccata direttamente da questo terribile male che non perdona nessuno, è vero, ma che oggi può essere combattuto attraverso la prevenzione. Sì, perché prevenire è importante, e una giusta prevenzione la si può fare soltanto con le dovute precauzioni mediche, penso

che in questi anni la ricerca sia ricerche per la Bassetti, effettuamigliorata notevolmente, e so- te negli anni Sessanta. E poi il no consapevole del fatto che mio libro ’Consumi e società’. l’Associazione Italiana per la ri- Sì, perché sono stato consulencerca sul cancro raccoglie ogni te di molte imprese di pubblianno 50 milioni di euro che cità e di grandi imprenditori, di vengono destinati ai vari centri Pietro Barilla e Piero Bassetti, di in modo molto competitivo, Anna e Carlo Bonomi, di Giudando priorità alle ricerche più seppe Stefanel e Nicola Trussarmirate, che hanno un ruolo im- di. Ho fatto parte del Comitato portante nella cura del cancro". Immagine della Rinascente e Alberoni è particolarmente della Standa, ho collaborato con soddisfatto perché questa sua i- Diego Della Valle al progetto dea ha avuto il successo che Tod’s, ho lavorato con Vittorio merita. Merloni all’Ariston e con Franco "Fui il primo a occuparmi Moschini alla Frau. Sono stati della sociologia dei consumi, in anni di lunga esperienza di coanni lontani, municazione quando il constrategica, che sumismo era ami ha consentigli albori. Stato di inventare Mi auguro, anzi, sono certo, volta, però, ho il primo corso che la scienza saprà di laurea in Remesso a punto prendere le contromisure lazioni Pubbliun’idea che sarà utile soprattutcontro questo terribile male che e poi la prito per il bene ma facoltà di comune, uno Scienze della spot che va oltre il fatto pubbli- Comunicazione e dello Spettacitario per arrivare al cuore del- colo. Infine, unendole, l’Univerla gente. In passato mi sono oc- sità di Lingue e Comunicazione cupato di ricerca e consulenza Iulm di Milano. Ma queste sono di strategie della comunicazio- altre storie, che ricordo sopratne, ed è con grande piacere che tutto perché senza il bagaglio di ho dato il via a questa iniziativa esperienze scaturito dagli studi a favore dell’Airc-Firc, che mi ha sulla comunicazione e i consufatto tornare in mente le prime mi sarebbe stato difficile dare il

Garantire il futuro della ricerca opo Marco Bellocchio, l’intervista a Francesco Alberoni testimonia la credibilità dell’Airc-Firc, che da anni guida la ricerca sul cancro, sostenendo il suo sviluppo là dove ci sono le potenzialità, i cervelli, le risorse e incoraggiando anche le istituzioni periferiche. Alberoni è l’ideatore della campagna “Ho scelto”, che ha lo scopo di avvicinare i lettori al tema del “lascito testamentario” come strumento fondamentale per garantire il futuro della ricerca sul cancro. A dar voce alla campagna sono personaggi del mondo della società civile, ma anche della cultura, dello spettacolo, della vita quotidiana, che rappresentano un vero punto di riferimento per l’Emilia Romagna. La testimonianza di Marco Bellocchio e di Francesco Alberoni, dalle colonne di "Libertà" è un invito ai lettori a seguire la loro scelta: disporre un lascito anche piccolo - possono bastare anche poche decine di euro - a sostegno dell’attività della Fondazione.

D

mio contributo alla signora Petrucci. Sono abituato a lavorare in modo sistematico, e in questo senso i miei saggi e i miei articoli hanno trovato grande risposta da parte del pubblico. E anche questa iniziativa ha avuto modo di essere apprezzata sia dagli addetti ai lavori, sia

dalla gente: un messaggio su un grande giornale da parte di un testimonial di prestigio, è sicuramente una gran cosa, perché sappiamo che nessuno può dimenticarsi l’importanza che ha la ricerca sul cancro. Oggi più che mai, l’informazione e la formazione vanno di pari passo, difficile scinderle. E essere informati vuol dire anche avere la possibilità di capire, di acquisire nuove consapevolezze e nuove certezze. Perché se è vero che di cancro si muore, è anche vero che di cancro, oggi, si può guarire. E in cuor mio mi auguro, anzi, sono certo, che la scienza saprà prendere le contromisure contro questo terribile male. I dati del professor Umberto Veronesi sono incoraggianti, fanno riferimento al fatto che 60 malati su cento possono guarire. E tutto questo rappresenta un dato incoraggiante, come le nuove terapie che vengono avanti, mirate alle molecole alterate". A margine del suo impegno a favore della Fondazione, c’è modo di commentare anche il suo ultimo libro, "Lezioni d’amore", l’ennesimo volume sull’amore, un libro che sta andando molto bene: "Sono quarant’anni che studio l’amore in tutte le sue forme. Ho iniziato nel ’68 a occuparmi dello stato nascente e dei movimenti. Poi, nel ’79, pubblicai Innamoramento e amore: un successo, un libro spartiacque. Attraverso i miei libri, ho sempre cercato di far capire che l’amore è la più grande forma di felicità, ma dobbiamo essere in grado di riconoscerla, capirla e saperla conservare. Dedico questo libro a chiunque di noi senta nel cuore il desiderio d’amore, a coloro che lo vivono, a chi ne prova nostalgia, perché quando si ama è importante capire ciò che ognuno di noi prova, ed esprimerlo con le parole più adatte, con i concetti giusti: è importante saper parlare, ma soprattutto saper parlare d’amore. Antonioni, nei suoi film, ha messo in evidenza l’incomunicabilità tra gli uomini, io affermo che spesso l’incomunicabilità può uccidere un amore". Lo scopo di "Lezioni d’amore", secondo Alberoni, è quello di far sì che ognuno di noi sia in grado di vivere un amore felice: "Ovviamente, ho preso in esame il sesso, l’erotismo, le varie forme di piacere, le differenze e le similitudini tra uomini e donne, tutte le forme di amore. Dal vero innamoramento, quello che ti ribalta la vita e ti fa decidere di metterti in discussione per sempre, e le infatuazioni, che spariscono molto rapidamente, anche se quando si presentano hai la sensazione di essere innamorato. Ma tra innamoramento e infatuazione c’è un abisso. Ho voluto mettere a punto un esame ricco e completo, e non è per vanità, ma sono convinto di esserci riuscito".

industriando le aziende in TV

p.03.05.08

in collaborazione con

QUESTA SERA alle ore 20,10 a cura di Nicoletta Bracchi m. 03.05.08

9


10

LIBERTĂ€

Sabato 3 maggio 2008


Piacenza Mamma e figlia,184 anni in due

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

11

Parco Galleana,raid vandalico

Feriti nel cantiere,ma è un test

Ines Malvezzi ha spento ieri 101 candeline. Lei e la figlia, Nives Patelli, insieme, compongono un quadretto di 184 anni. Frammezzato da storie vive, ricordi ed una vita sanissima.

Ennesimo raid vandalico al Parco della Galleana, questa volta - la notte tra il 30 aprile e il primo maggio - ad essere preso di mira è toccato al piccolo campo da bocce.

Un grave incidente sul lavoro con persone seriamente ferite in un cantiere edile. È stato il tema dell’esercitazione del primo maggio, presso il campo da calcio dell’ U.S. San Lazzaro di Piacenza.

[ROVELLINI A PAG.13]

[MOTTA A PAG.15]

[FRIGHI A PAG.18]

Quattro mesi fa la scuola del bambino aveva lanciato un appello dalle pagine di Libertà.Tornerà presto sui banchi

Un donatore per il bimbo con la leucemia

SOLIDARIETA’ OLTRE I CONFINI

▼IL REGISTRO Raggiunta la quota dei 4.700 iscritti ■ Per diventare potenziali donatori di midollo osseo a Piacenza ed essere iscritti nel registro nazionale (Ibmdr) basta recarsi al Servizio trasfusionale dell’ospedale di Piacenza, che si trova nel nucleo antico, diretto dal primario Agostino Rossi: non occorre la prenotazione, ci si può presentare tutti i giorni dal lunedì al venerdì, senza impegnativa del medico. L’altra modalità di accesso è presentarsi dietro appuntamento dell’Admo della città. «A Piacenza - spiega Angela Rossi, biologa in forze al trasfusionale dell’Ausl - il potenziale donatore fa un colloquio con il medico che spiega le modalità di donazione e i criteri per l’iscrizione». Si può iscrivere chi ha almeno 18 anni e si trova in buon stato di salute. Età massima per l’iscrizione, in Emilia Romagna, 40 anni: «In certi casi - avverte la Rossi arriviamo anche a 42,43 anni per l’arruolamento, mentre la donazione effettiva può compiersi fino a 55 anni». I piacentini iscritti quasi 4.700, e i donatori effettivi sono ventotto, più una ragazza che sta aspettando da dicembre per donatore.

Il piccolo piacentino è già stato sottoposto al trapianto a Pavia e ora sta bene ■ Vittorio - ma il nome è di fantasia, senza essere casuale ce l’ha fatta, vincendo la sua dura battaglia: il bimbo di 6 anni che abita a Piacenza con la famiglia, colpito da una grave forma di leucemia e per il quale era partito dalle pagine di Libertà un appello, ha trovato il donatore. Una possibilità su 100mila, centrata finalmente. L’anonimo “gemello” di midollo, rinvenuto all’estero grazie all’assidua ricerca compiuta confrontando tutti i registri mondiali di donatori, consentirà al nostro Vittorio una speranza di futuro. Sta bene, dunque, iI bambino, le cui condizioni a gennaio apparivano quasi disperate e per il quale fino ad allora la ricerca di un donatore compatibile era sempre fallita: nelle scorse settimane è stato sottoposto al trapianto di midollo osseo a Pavia, durante il quale gli sono state infuse le cellule staminali dell’ano-

Il bimbo è stato sottoposto al trapianto di staminali a Pavia e oggi è rientrato a Piacenza

nimo “angelo”, e nelle ultime ore ha fatto ritorno a Piacenza. A gennaio fu Mariuccia Zavattoni, dirigente scolastica del Terzo Circolo (in uno dei plessi del quale è iscritto il bimbo, in pri-

La maestra:una festa per il rientro I disegni dei suoi compagni ■ (sim.seg.) I suoi compagni hanno preparato durante la sua assenza colorati disegni, che il maestro e la maestra gli hanno fatto avere quando era ricoverato. «Il bambino chiede sempre dei suoi compagni, non vede l’ora di rientrare per poter riprendere a giocare», fa sapere la maestra Laura, che con il collega, nei prossimi

giorni, andrà direttamente a casa del bimbo per lezioni a domicilio. Un’opera del tutto volontaria, da parte di questi maestri del Terzo Circolo diretto dalla Zavattoni, nell’ambito di un abbraccio largo che nessuno ha fatto mancare al bimbo e alla sua famiglia. Nè i compagni, nè i maestri, nè la scuola,

PREOCCUPAZIONE FRA I DIPENDENTI

La Campagnolo (ex centro Battisti) taglia sulla forza lavoro:40 a casa? ■ C’è preoccupazione fra i lavoratori della Campagnolo di Le Mose. L’azienda madre che ha sede nel Vicentino, a Romano d’Ezzelino, sta per avviare una procedura di mobilità sul centro vendita di Le Mose dove operano poco meno di una cinquantina di lavoratori. Si parla di tagli consistenti, anche di una quarantina di persone. Ma sono nu-

meri tutti da verificare, indiscrezioni uscite dall’interno della forza-lavoro piacentina. Il sindacato resta abbottonato, si sa soltanto che lunedì è in agenda un’assemblea e comunque nei giorni successivi dovrebbe venire alla luce la vertenza in tutta la sua portata. La sede della Campagnolo è nota ai piacentini: si tratta dei

a News

z Piacen

News

NUOVA DELEGAZIONE ACI PIACENZA

PRATICHE AUTO - ASSOCIAZIONI - BOLLI AUTO RINNOVO PATENTI - RECUPERO PUNTI PATENTE CONTROLLO GRATUITO DELL'AUTO

VIA MACULANI 36 - PIACENZA ORARI MATTINO 8.30 - 12.30 POMERIGGIO 15.00 - 17.30 Tel. 0523-336042 - Fax 0523-331547 eMail: ufficioaa@integra.aci.it p.03.05.08

ma elementare) a farsi interprete del dramma che stava lacerando la famiglia che vive e lavora a Piacenza. E la scuola lanciò una sorta di appello a che nuovi donatori si facessero avanti.

capannoni di gusto svedese che hanno ospitato inizialmente il Centro Battisti e nel 1997 - dopo un infruttuoso tentativo di candidarli come sede di Piacenza Expo - furono rilevati dalla Campagnolo che tratta abbigliamento uomo, donna e bambino, dallo sportivo, alla maglieria, all’intimo. Secondo le voci, l’ex centro Battisti, spazio gigantesco, si sarebbe rivelato nel tempo sovradimensionato come punto vendita all’ingrosso delle merci, mentre potrebbe rimanere attivo il magazzino di stoccaggio. Patrizia Soffientini

e neppure i genitori dei suoi piccoli amici, che non hanno mai smesso di tenere i contatti con mamma e papà di Vittorio. «Essendo rientrato a casa a Piacenza da pochissimi giorni - prosegue la maestra - il bambino non è ancora ovviamente ritornato a scuola. Ci vorrà ancora qualche tempo,

Un’ondata emotiva, certo quella che seguì, per la quale mettere i puntini sulle “i” è quantomeno doveroso: nessuno può donare “ad personam”, infatti. È evidente, tuttavia, che quell’appello portò alla causa del trapianto di midollo nuovi ascoltatori, parte dei quali, grazie all’inesauribile opera di informazione e sensibilizzazione di Admo e dei responsabili del centro trasfusionale di Piacenza, rimarranno nell’elenco dei donatori, candidati a salvare una vita in tutto il mondo. «Le telefonate di piacentini che ci hanno chiesto in questi mesi informazioni sulle condizioni di salute del nostro scolaro non sono mai terminate - ha detto ieri la dirigente scolastica -. Ed è per questo che oggi vogliamo dirlo a voce alta affinchè tutti lo ascoltino: il bimbo ha trovato il suo donatore e sta bene». Simona Segalini simona.segalini@liberta.it

perchè si rimetta del tutto. Ma la speranza, che appartiene a tutti noi, è che per gli ultimi giorni di scuola il nostro bambino torni sui banchi per riabbracciare i suoi compagni e chiudere così in bellezza il suo anno scolastico. Durante il ricovero a Pavia non ha mai smesso di impegnarsi sui libri, perchè è intelligentissimo e pieno di voglia di apprendere, e perchè là c’è un servizio di scuola in ospedale per i bambini impossibilitati da quelle gravi malattie a stare sui banchi».

RAPPORTO REGIONALE 2007

“Sballo”alcolico dei giovani, piacentini primi in Emilia Romagna ■ (sim.seg.) Cannabis, i piacentini rientrano tra i maggiori consumatori in regione: al vertice c’è Reggio Emilia (8,8 per cento dei residenti), seguono Rimini (8,7 per cento), alle spalle Piacenza e Parma (8,2 per cento). In media, invece, all’ombra del Gotico, i consumi di tabacco, minimi quelli di eroina (ma purtrop-

5 BUONI MOTIVI

PER DIVENTARE SUBITO SOCIO ACI! 1) Risparmi tempo 2) Risparmi denaro 3) Più sicurezza sempre 4) Niente più stress da auto 5) Legale gratis Per saperne di più contattaci al n. 0523330043

po c’è da registrare qui una recrudescenza del fenomeno tra gli studenti), in fascia media per i consumi di cocaina: è il quadro più recente (report 2007 su consumo e dipendenza da sostanze) fornito dalla Regione a riguardo della provincia di Piacenza. Quanto al binomio tristemente messo a fuoco da cro-

ADMO PROVINCIALE

La presidente: tante vite salvate da Piacenza ■ «I piacentini hanno salvato tanti malati nel mondo, la donazione non ha confini». Angela Letizia Cappello, presidente dell’Admo Piacenza e vice presidente regionale, non tace tuttavia il difficile momento della donazione: «Dopo le file in ingresso degli anni Novanta, oggi occorre compensare le tante uscite dal registro di donatori dovute all’inidoAngela Letizia neità clinica Cappello dell’iscritto, o per raggiunti limiti di età (dai 55 anni si esce, ndr). Infatti l’obiettivo è di poter disporre di un registro “giovane” per garantire maggiormente la guarigione dei pazienti. Ed in più cresce il numero delle patologie curabili con le staminali». Di qui l’esigenza oggi ancora più pressante che il registro italiano mantenga i livelli del passato. «Grazie all’azione di sensibilizzazione - prosegue la responsabile - l’Emilia Romagna ha finalmente allungato età d’iscrizione, salita dai 35 ai 40 anni, producendo un aumento del 20 per cento di iscritti». Ed un secondo obiettivo: puntare alla sensibilizzazione degli immigrati.

nache recenti - quello di giovani e alcol - emerge dalla ricerca un altro poco invidiabile primato: Piacenza, insieme a Parma e Ferrara, è la provincia dell’Emilia Romagna con la più alta prevalenza di ubriacature tra gli studenti. L’articolato rapporto regionale prende in esame anche i servizi (Sert). Quanto al consumo-abuso di alcol, l’azienda sanitaria dove si registrano i maggiori valori è proprio la nostra (6 per 10mila abitanti).

Dove siamo Piacenza Via Chiapponi 37 Tel. 0523/335343 c/o Banca di Piacenza - Via Mazzini 20 Tel. 0523/542111 Fiorenzuola Carpaneto Castel S. G. Monticelli Bobbio

Via Verdi 19 Via Marconi 37 C.so Matteotti 49 Via Garibaldi 27 Piazza S. Fara

Tel. Tel. Tel. Tel. Tel.

www.acipiacenza.it

0523/943724 0523/853262 0523/842044 0523/820966 0523/932035


12

LIBERTĂ€

Sabato 3 maggio 2008


Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Mamma e figlia,coppia da 184 anni Ines ha soffiato ieri su 101 candeline, Nives ne ha "solamente" 83 ■ La sua vecchia foto è appoggiata alla credenza, in agrodolce seppia come le cose pregiate. I capelli castani fioccano lievi su un collo elegante e superbo, gli occhi scuri, magnetici, ammiccano e rapiscono. Ines Malvezzi, nel ritratto degli anni Trenta, ha 24 anni. Ora, le primavere sono 101. Tonde tonde. Ed è come se il tempo si fosse congelato in quei soffusi istanti di posa. Un secolo e non sentirlo. Nonna Ines ha soffiato ieri, 2 maggio, sulla torta dalle candeline senza età. Lei e la figlia, Nives Patelli, insieme, compongono un quadretto di 184 anni. Frammezzato da storie vive, ricordi ed una vita sanissima. L’elisir di eterna giovinezza, come dice il saggio, sta nelle cose semplici. L’alternative avventurose hanno gli anni contati. Ines è nata a Cortemaggiore, nel 1907. Ha sempre lavorato come sarta, fino a divenire casalinga. Si è sposata due volte: il primo marito, Savino, membro della Milizia volontaria per la Sicurezza nazionale, spirò a seguito di una polmonite, mentre il secondo, Mario Lorenzetti, era maresciallo capo della Finanza. Dopo più di cinquant’anni passati a Milano, nel 1987, Ines, assieme alla primogenita, si trasferì a Piacenza. Ad accudirla da un anno c’è Diana, una dolce ragazza ucraina, "il nostro angelo", dice la figlia. L’ultracentenaria la guarda sorridendo, come una ragazzina, come la foto di 77 anni fa. Ha una salute di ferro, Ines: un’ordinaria operazione di appendicite, decenni orsono, e poi il nulla. Pelle candida e liscia.

■ Non esce di stanza senza gli orecchini. Ines Malvezzi, 101 anni, non ha perso la civetteria di chi fa dell’eleganza un tenue vezzo. Forse per le radici araldiche nobili, in bella mostra nell’atrio. Ha i capelli lisci, ormai argento, curati e pettinati. Ama i vestiti colorati, le collane, gli orpelli arcobaleno. "A volte è come una bambina - sorride Nives, la figlia -, fa un po’ i capricci. Vuole essere sempre in ordine, perfetta". Ed Ines lo è. Arrivano in casa manicure e pedicure una volta al mese, la parrucchiera, perfino, una volta alla settimana. Vuole sempre fiori freschi, negli ambienti, a profumare e risplendere. La televisione rimane accesa di soppiatto, s’illumina solo con uno dei cantanti italiani più famosi, catalizzando tutte le attenzioni. "Non ci sono dubbi - racconta divertita la primogenita -: l’idolo di mamma è Gianni Morandi".

Non rinuncia agli orecchini e ama Gianni Morandi

rover Ines (in poltrona) con la figlia Nives e la badante Diana (foto Gianni Cravedi)

all’appuntamento con la storia è un affare di famiglia: la sorella, Cesira, residente a Santià, di anni ne ha addirittura 103. E la figlia, voce narrante di date ed e-

pisodi, è a quota 83 in forma invidiabile. "Mia madre era un eccellente ballerina - ricorda Nives - di tango, ha vinto tanti premi. Inoltre, ha sempre adorato fare

AUTO E MOTO IN VETRINA

■ (mir) Parte questa mattina "Piacenza, auto e moto", la due giorni dedicata ai motori che si terrà al quartiere fieristico di Le Mose. Per l’occasione, la rassegna si presenta decisamente arricchita: oltre all’ormai tradizionale esposizione di auto e moto d’epoca, proporrà infatti una vetrina di accessori di ogni genere per qualsiasi tipo di veicolo, mo-

dellismo statico, pezzi di ricambio originali e molto altro. L’iniziativa si estenderà sia al coperto sia all’aperto, nell’area esterna dei padiglioni con una particolare vastità del settore "ricambistica", con pezzi originali d’epoca per automobili e motociclette. A catalizzare l’attenzione saranno come al solito i veicoli d’epoca, ma sarà interessane anche

lunghe camminate". Ovviamente, in balera non ci si va più. Ma le memorie più belle non spariscono. Alessandro Rovellini

Un’immagine da una precedente edizione di "Piacenza Auto & Moto" a Piacenza Expo

Oggi e domani a Piacenza Expo la due giorni dedicata ai motori

la parte di esposizione dedicata alle documentazioni cartacee in esposizione in grande quantità che documentano in vario modo fatti, gare, aneddoti, con volanti-

IN BREVE MERCOLEDÌ DIBATTITO

Forum sul Futuro: dalle aree militari alla piscina Raffalda ■ Mercoledì 7 maggio si riu-

ULTRACENTENARIA

Mangia poco, frutta e verdura, senza dimenticare, mai, il bicchierino di rosso. Eppure è stata una bravissima cuoca. I tortelli, la sua specialità. Arrivare arzilli

13

ni d’epoca, foto, almanacchi: vere rarità che riguardano case automobilistiche, campioni (sia di Formula 1, sia di altre categorie), centauri e tanto altro ancora. La rassegna dedica anche un settore al modellismo con riproduzioni in scala perfette. Appuntamento a Piacenza Expo dalle 9 alle 18 di oggi e dalle 9 alle 17 di domani.

nisce il Forum sul Futuro di Piacenza (ore 21), l’argomento all’attenzione sarà la politica urbanistica: da palazzo uffici, alle aree militari, all’area ex Acna, al nuovo tema della piscina Raffalda. L’incontro si terrà nella nuova sede di Legambiente, in via Giordani. Il giorno successivo, giovedì 8 maggio, si riunisce invece il Gruppo Energia (alle 17.30).

BANCHETTI

Piantine di rose contro la fibrosi cistica ■ Domani anche a Piacenza si celebra la Giornata di Primavera per la lotta contro la Fibrosi Cistica, una delle malattie ereditarie più frequenti in Europa. Per finanziare la ricerca in centro storico domani ci saranno banchetti con piantine di rose e materiale informativo distribuito dai volontari. La fibrosi cistica colpisce in media un bambino ogni 2.700 nati, il 4% della popolazione ne è portatore sano; può manifestarsi più o meno precocemente e con gravità diversa, con compromissione dell’apparato respiratorio (tosse, bronchiti e broncopolmoniti ricorrenti, broncopneumopatia cronica) e/o con disturbi digestivi secondari all’insufficienza pancreatica e malassorbimento. m. 03 05 08

CRESCERE IN ECONOMIA, CRESCERE IN UNIONE COMMERCIANTI

Unione Commercianti Piacenza S.da Bobbiese, 2 - 29100 Piacenza tel. 0523 461811 - fax 0523 451427 web: www.unionecommerciantipc.it e-mail: info@unionecommerciantipc.it


14

Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Vision 2020,la corsa riparte dal Po Summit fra Boiardi, Reggi e Parenti. Il 20 torna il comitato strategico ▼11 GIUGNO A Confindustria Della Loggia e Boeri ■ (p.s.) E’ stato fissato l’appuntamento con l’assemblea annuale degli industriali piacentini: sarà per l’11 giugno all’Università Cattolica del Sacro Cuore di San Lazzaro. In questa tornata assembleare non sono previsti rinnovi di cariche, ma l’occasione è come sempre di rilievo per discutere di temi economici d’interesse locale e nazionale. Tanto più in un momento di transizione legata alla formazione del nuovo governo, ai venti di recessione e ai temi del lavoro, dai salari al rinnovo dei contratti. Due sono gli ospiti d’eccezione tra quelli previsti: il politologo Ernesto Galli Della Loggia e l’economista Tito Boeri. Della Loggia, editorialista del “Corriere della Sera”, è professore ordinario di ruolo alla Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Tito Boeri è direttore della Fondazione Rodolfo Debenedetti, volta a promuovere la ricerca nel campo della riforma dei sistemi di welfare e dei mercati del lavoro in Europa. E’ stato consulente del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale, della Commissione Europea e dell’Ufficio Internazionale del Lavoro.

■ “Vision 2020” gonfia i pol-

moni e riprende la sua corsa. I progetti bandiera per far crescere Piacenza tornano sul palcoscenico pubblico dopo un lungo silenzio. Il 20 maggio verrà convocato il comitato strategico (una quarantina di membri) che si salutò più di un anno fa, era il 25 gennaio 2007. Dopo quel giorno celebrativo a Palazzo Gotico, che portò all’onor del mondo ventuno progetti, ci fu il riposo, la riflessione, un oblio apparente, in realtà fecondo come spiega il sindaco Roberto Reggi («diremo alla città quali frutti stiamo raccogliendo»). E’ necessario fare il punto sullo stato di avanzamento-lavori, ma si vuol portare in luce anche idee del primo Patto per Piacenza messe all’angolo dalla penuria di risorse, come il ponte-bis sul Po. E forse, più che monitorare il già fatto, si tratta proprio di rilanciare Vision 2020 alla luce di Expo-Milano 2015, al-

Il secondo ponte stradale sul Po dovrebbe arricchire il paniere dei progetti-bandiera

tro grande contenitore speculare di promesse e aspettative. A favore di questa convergenza si era espresso pure il sindacalista Sandro Busca (Cisl). Nei giorni scorsi si è riunito il comitato promo-

tore di Vision composto dal presidente della Provincia Gian Luigi Boiardi, dal sindaco di Piacenza Reggi e dal presidente camerale Giuseppe Parenti. Una riunione veloce, densa di piste da per-

Fulco Pratesi e Susan George alle Fabbriche della Felicità ■ Le Fabbriche della Felicità tornano da venerdì 9 a domenica 11 maggio con la nuova veste di laboratorio cittadino e si incentrano sul tema del “ben abitare”. Anche questa edizione si caratterizza quale momento di confronto e di crescita accompagnata da nomi illustri, come quello di Fulco Pratesi, fondatore del Wwf in Italia e di Susan

George, politologa di fama e attivista sui temi della giustizia sociale, autrice di studi sulla fame nel mondo. Individuo e società sono i due poli sui quali si gioca la fittissima serie di appuntamenti, il lato privato è affidato alla domotica, ma la vera spinta delle Fabbriche della Felicità risiede nella dimensione di benessere collettivo che si va

cercando, come spiega uno degli ideatori, Daniele Novara. Il programma è molto fitto, si distribuisce tra l’Urban Center, Palazzo Gotico, Farnese, Santa Maria della Pace, Galleria Ricci Oddi, prevede anche momenti di spettacolo. Ne renderemo conto giorno per giorno. In sintesi, la giornata di venerdì 9 si focalizza su “Misurare la feli-

correre: in primis il secondo ponte stradale di Po, struttura fortemente voluta dalla città nei dieci anni passati, pronta al rilancio. Milano deve farsi più vicina. In quanto allo stato di avanzamento delle ventuno idee-top, il bilancio noto investe l’hospice (progetto bandiera numero uno) che sta decollando, il centro bambini-anziani sul Pubblico Passeggio, già avviato con le sue gambe al successo, il sistema metro leggero di cui è partito lo studio di fattibilità finanziato dalla regione Emilia Romagna. Intanto la Camera di Commercio punta all’inserimento negli strumenti urbanistici di una quota di aree convenzionate e il progetto della Pedemontana, da realizzare in project financing, magari interrata come la Malpensa-Magenta, per sgravare Piacenza dai 100mila veicoli che l’aggrediscono. Patrizia Soffientini patrizia.soffientini@liberta.it

cità” e “La città che vorremmo”, una discussione seguita dagli assessori comunale Paolo Dosi e provinciale Paola Gazzolo, con interventi di poeti, teologi, antropologi. Sabato 10 maggio il focus è sulle trasformazioni urbane a Piacenza, dalla logistica al Po. Alla Cappella Ducale, Pratesi incontrerà i ragazzi delle scuole. La giornata di domenica 11 maggio è dedicata ai cambiamenti della città e della casa, al Sant’Ilario è fissato l’appuntamento con Susan George su “La città: felicità e sicurezza”.

LUNEDÌ 5 MAGGIO

Hospice nuovo incontro e ipotesi alternative ■

(p.s.) Momento di grande attivismo partecipativo per Palazzo Mercanti e le istituzioni in genere. Non c’è solo la nuova riunione del Comitato strategico in Provincia, convocato per il 20 maggio. Tra le date da tener d’occhio, lunedì 5 maggio è in agenda una nuova seduta della nascente associazione per l’Hospice, tra l’altro il primo pro- Nuove speranze getto bandie- per i malati gravi ra scelto dai piacentini. L’associazione lavorerà al bando per definire i criteri della casa che accoglierà malati gravi. Tra parentesi, circolano anche voci e indiscrezioni sulla possibilità che si candidi una struttura come il Vittorio Emanuele ad accogliere su suo terreno l’hospice. Si vedrà. Al momento restano in pista l’opzione dell’Opera Pia Alberoni per una struttura su via Emilia Parmense e il progetto della Legacoop Piacenza. Un’altra data da tener d’occhio è il 14 maggio, quando dovrebbero riunirsi i soci fondatori della nascente Fondazione Teatro. Si tratta di un ente che, accogliendo fondi pubblici e privati, garantisca su programmazioni pluriennali l’attività dei teatri piacentini. La Camera di Commercio ha già annunciato di voler aderire, ma si tratta ora di quantificare con che quote entreranno i singoli soci.


Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

15

LE ISTITUZIONI ■ (mot) Telecamere, cancelli automatizzati, colonnine "Sos" sparse per l’area verde, e un filo diretto di "pronto intervento vandali" a disposizione degli anziani. E’ questo il progetto confezionato dal Quartiere 2 sulla sicurezza del più grande parco cittadino. Un progetto che, riferisce la presidente della circoscrizione, è nelle mani dell’amministrazione comunale. "Il progetto per una nuova sicurezza del parco della Galleana è già pronto, e sarebbe a "costo zero" - spiega la presidente Luciana Meles - perché rientrerebbe nella convenzione tra Comune e istituto di vigilanza privata Ivri, per il controllo dei parchi della città". "Il parco - prosegue Meles - è stato un po’ abbandonato in questi anni, ma questo progetto potrebbe risolvere, in parte, il problema sicurezza".

Il Quartiere 2 pensa a telecamere e colonnine Sos

ENNESIMA INCURSIONE

Il casotto abbandonato all’interno del parco e il campo di bocce danneggiato dai vandali

(foto Stefano Lunini)

Galleana & vandali,non c’è pace nel parco Preso di mira il campo di bocce. E un casotto abbandonato ospita "sbandati" ■ Il parco si chiama "Giovanni Paolo II testimone di Pace", ma di pace pare non averne proprio. E’ dell’altra notte l’ultimo raid vandalico nell’area dai più ancora identificata come parco della Galleana. Dopo la distruzione, nell’ordine, dell’altare ligneo dedicato a Santa Barbara, dei bagni pubblici - rasi al suolo e in attesa dell’ennesima ri-apertura del "casottino" degli attrezzi dato quasi alle fiamme; questa volta - la notte tra il 30 aprile e il primo maggio - è toccato al piccolo campo da bocce. Con buona pace di donne e uomini - tutti volontari, in gran parte anziani che del parco si prendono cura. Intorno alla mezzanotte del 30 aprile ignoti si sono "divertiti" a scassinare l’armadietto verde ai margini del campo da bocce. Una volta tranciato il lucchetto, le bocce contenute all’interno sono state sparse un po’ dappertutto. Se ne sono trovate nell’erba e sul campo stesso, sparpagliate in ogni dove. E’ l’ennesima intrusione notturna compiuta scavalcando la recinzione. Il danno economico ammonterebbe a poche centinaia di euro. Ma gli anziani frequentatori, a mezza voce, dicono che questo "accanimento vandalico" fa male "allo spirito, più che al portafoglio". Ieri all’ingresso del campo da bocce - ancora inutilizzabile - un cartello ammoniva: "Vietato giocare a bocce, indagini in corso". Le impronte sulla sabbia erano ancora evidenti, e non sembrano appartenere a degli adulti. "Si cercano volontari per il ripristino del campo da bocce. Per informazione rivolgersi in Circoscrizione" dice ancora il cartello. E alla presidente della Circoscrizione 3, Luciana Meles, chiediamo conto di un’altra "denuncia", che i frequentatori della "baita" hanno fatto emergere proprio ieri: in una costruzione abbandonata all’interno del parco (sul lato di via Manfredi) dormirebbero degli immigrati. Il casolare, abbandonato, viene chiamato

IN VIA POZZO

Lite in famiglia: un giovane dell’Angola al pronto soccorso ■ (er.ma.)Lite fra parenti in via Pozzo: una giovane originaria dell’Angola ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per lievi contusioni. E’ accaduto l’altra sera. Alcuni abitanti di via Pozzo allarmati per grida e rumori, hanno telefonato al 113 e sul posto è intervenuta una pattuglia della volante. Alla vista degli agenti le persone coinvolte nella lite si sono calmate. Si trattava di una famiglia originaria dell’Angola. All’origine della lite parrebbero esserci alcuni vecchi dissapori. Ad avere la peggio una giovane presa a schiaffi da una parente: per questo motivo ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. La sua prognosi è di cinque giorni.

"la casa del custode", e fece anche da "rifugio agli sfollati della seconda guerra mondiale" stando a quello che si dice. Di certo c’è la recinzione (nuova) abbattuta sul lato ovest, che permette di avvicinarsi ad una specie di baita pericolante che cade a pezzi. E le scritte sui muri sono "fresche": lo dicono le date (11 marzo 2008) che narrano di alcuni

ragazzi (tali Angy e Ale) che probabilmente hanno passato lì una mattinata lontano dai banchi di scuola. "E’ vero - conferma la presidente dell’assise di via Martiri della Resistenza - ci hanno segnalato che la recinzione è stata di nuovo abbattuta, e immaginiamo che qualcuno ci vada a dormire perché abbiamo trovato

dei vestiti e degli stracci con i quali si erano fatti una specie di letto. Non abbiamo nessuna delega per il parco e ci limitiamo a segnalare, è da tempo che il quartiere propone il recupero della struttura abbandonata, ma le procedure sono lunghe". L’ex presidente Stefano Frontini, ora consigliere a palazzo Mercanti, propose di farne una sede per le

associazioni di volontariato. Mentre delle scorribande notturne, Meles non tiene più il conto: "Questa volta hanno rovinato il campo da bocce, ma sembra che li abbaino identificati grazie all’Ivri - dice - sembra che questi ragazzi non sappiano come divertirsi, e non trovino di meglio che complicare la vita agli anziani del parco". E piove sul bagna-

to per quanto riguarda il degrado dei pochi immobili presenti al parco Giovanni Paolo II. A duecento metri dal sospetto dormitorio per stranieri, una casa di un privato che confina col parco cade a pezzi: vetri e inferiate sono solo un ricordo. Gli anziani dicono che quella doveva diventare una pizzeria. Doveva. Mattia Motta

Palazzo Uffici Ancora polemiche ■ Si mobilita la Federazione dei Verdi dopo la decisione della giunta comunale di costruire ex novo Palazzo Uffici nell’ex area Unicem, scartate le ipotesi alternative di utilizzate un contenitore già esistente. Il portavoce Stefano Forlini, nel ricordare come i Verdi avessero spinto a favore del riuso di un edificio già esistente, è fortemente critico sulla scelta e annuncia un’iniziativa di sensibilizzante con banchetti per raccogliere firme contro questa opzione e distribuire materiale informativo. Sul tema interviene anche il consigliere Andrea Pollastri (Fi-Pdl) per esprimere netta e ferma contrarietà ad un’operazione decisa dalla giunta comunale, «naufragata nel precedente mandato» e ora «pervicacemente ripresa dal duo sindaco-vicesindaco forti di una nuova e piu morbida e asservita coalizione». Pollastri parla di un pesantissimo impatto sulle casse comunali e sull’assetto urbano e della necessità di arrivare ad un referendum tra i piacentini previsto dallo statuto comunale e da un regolamento ad hoc.

Diritto ambientale, corso di formazione ■ A Piacenza, dal 30 maggio al 20 giugno prossimi, si terrà il corso di formazione e aggiornamento della società piacentina TuttoAmbiente sul “Il diritto ambientale dopo il testo unico”, che si svilupperà in 4 venerdì pomeriggio per un totale di 16 ore di lezione ad opera di alcuni fra i maggiori esperti nazionali nelle singole materie. Il consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Piacenza ha riconosciuto a questo Corso 16 crediti formativi. Info: convegni@tuttoambiente.it, tel 0523.315305.

Area verde per le Crocerossine ■ Oggi alle 10 intitolazione dell’area verde di via Grandi alle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, meglio note come Crocerossine, nel centenario della fondazione del Corpo. Alla cerimonia interverranno il sindaco di Piacenza Reggi e l’ispettrice provinciale delle Infermiere Volontarie, Marinella Riscassi.


16

Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Il Consiglio di Stato respinge il ricorso partito con Guidotti e continuato dalla giunta attuale

In quattro erano finiti al pronto soccorso

Cooperativa di S.Antonio, “pizzicati”e denunciati Ma Reggi: sono dei carrozzoni da superare, la Regione deve capirlo due dei presunti aggressori

Consorzi bonifica,tassa legittima

■ Il Consiglio di Stato ha dato

torto al Comune e ragione al Consorzio di bonifica: dunque sono legittimi i tributi che l’ente dei bacini Tidone-Trebbia applica ai cittadini proprietari di beni immobili per la sua attività volta alla tutela idraulica del territorio; li applica indistintamente, a prescindere cioè dal beneficio realmente derivante all’immobile. È in sostanza l’esito - di queste settimane - di una causa legale annosa e dai rilevanti risvolti politici. Quella contro la tassazione operata dai consorzi di bonifica organismi che fanno capo alla Regione, tanto che la causa del Comune era all’indirizzo pure di Bologna - è una battaglia storica del centrodestra che con la giunta Guidotti (’98-’02) aveva dato vigore a un contenzioso giuridico partito ancora più indietro. Nell’ottobre 2002, a pochi mesi dal suo primo insediamento, il sindaco Reggi diede continuità all’offensiva legale portando al Consiglio di Stato il ricorso della giunta Guidotti (oggetto di impugnazione i piani di classifica consortile) che il Tar di Parma in prima battuta aveva bocciato (bocciatura ora confermata dal Consiglio di Stato). Fu un passaggio per nulla scontato per un’amministrazione di centrosinistra, che mettendosi contro i consorzi entrava così in automatica rotta di collisione con il politicamente contiguo governo regionale. Ma è una svolta che il sindaco ha continuato a ribadire anche in fuga in avanti, si è colto in certi casi, rispetto a una maggioranza che spesso ha tirato il freno. E se una richiesta di abolizione dei

■ (er.ma.) Sono stati individua-

Il sindaco Roberto Reggi (primo da destra) e il vicesindaco Francesco Cacciatore.Il Consiglio di Stato ha dato torto al Comune respingendo il ricorso contro i Consorzi di bonifica e la Regione

consorzi presentata dall’opposizione è stata respinta in consiglio comunale il febbraio scorso, Reggi oggi, giunta al capolinea la causa legale, torna alla carica contro gli enti della bonifica giurando che la sua battaglia «non si esaurisce qui»: nonostante la battuta d’arresto giudiziaria, «continuerò a battermi per il superamento dei consorzi». «Quelli, sì, che sono

IL COMUNE ESCE DALLA CAT

Assistenza domiciliare e gestione piscine, appalti adeguati a Istat ■ (guro) Il Comune ha proro-

gato a tutto il 2008 l’affidamento alla cordata tra Coopselios e Unicoop del servizio di assistenza domiciliare riconoscendo un adeguamento di 62.218 euro per l’incremento Istat. Adeguamento Istat anche per l’appalto di gestione della piscina Raffalda in

Sede comunale

Tetto da rifare alla palazzina di viale Beverora

carrozzoni, e non mi spiego come mai in Regione abbiano preso di mira le Agenzie d’ambito lasciando stare i consorzi di bonifica». «Era da lì che dovevano partire per tagliare dei costi», polemizza Reggi tornando a prendersela con il progetto regionale di accorpamento delle Agenzie inviso ai sindaci piacentini. Gustavo Roccella

capo all’accoppiata Activa-Siram (24mila euro), mentre la Futura che gestisce il Polisportivo ha avuto riconosciuti 32.400 euro (annui) a fronte dell’impegno a realizzare opere di miglioria dell’impianto nei primi tre anni del contratto che scade nel 2016. Il Comune ha dismesso una piccola quota nella Cat, società che sviluppa processi di ammodernamento della rete distributiva. Sono 516 euro di azioni che compra l’Unione commercianti, socio di maggioranza della Cat.

■ (guro) Opere di riqualificazione all’edificio comunale di viale Beverora. Il Comune ha approvato il progetto tecnico definitivo e il bando di gara per interventi in una delle proprie sedi, quella che soprattutto ospita l’anagrafe. Si tratta di 150mila euro per rifare il tetto della palazzina più a ridosso di viale Beverora, quella dove stanno l’ufficio tutela animali e alcuni servizi all’infanzia. Lavori che non devono suonare in contraddizione con la concreta possibilità che anche quella di viale Beverora sia una delle sedi destinate a essere accorpate nel nuovo palazzo degli uffici che l’amministrazione comunale intende realizzare entro il mandato. È quanto fa osservare l’assessore alle opere pubbliche Ignazio Brambati informando che si tratta di «un intervento di manutenzione straordinaria indifferibile» dal momento che il tetto versa «in stato di degrado preoccupante, è da anni molto compromesso e a rischio di cedimento». Di 80 giorni il termine per finire i lavori.

...a

nche

Monticelli d’Ongina, Saverio Iati e denunciati dalla Digos per le- covino, Mimmo Gerardini (consioni personali in concorso due sigliere comunale del Prc a Cadei presunti aggressori di espo- stelvetro), Luigi Colonna, di 30 nenti istituzionali e di elementi anni, e suo nipote Massimo Camvicini a Rifondazione comunista. mi di 19, entrambi di Monticelli. Si tratta di due simpatizzanti del- Avevano subito contusioni, ecla destra radicale. Il fatto chimosi ed escoriazioni, era avvenuto al termine con prognosi da uno a della festa di fine campadue giorni. gna elettorale della SiniErano circa le 2 di quel stra Arcobaleno, svoltasi sabato quando un ragaztra il venerdì e il sabato zo tra i 25 e i 30 anni si ealla cooperativa di ra seduto da solo alla Sant’Antonio (precisa"tavolata" composta da mente intorno alle 2 di una quindicina di personotte del 12 aprile). Ad Il dirigente della ne, tra militanti e simpaindividuare in seguito Digos,Bax tizzanti del partito. Il radue dei presunti respongazzo, dopo un bicchiere sabili dell’aggressione di vino, avrebbe provosono stati gli uomini della Digos, cato il vicesindaco di Monticelli in seguito ad indagini ed accerta- con futili motivi. Invitato ad anmenti fotografici. Si tratta di due darsene, il "provocatore" dopo piacentini, entrambi operai, di 27 pochi minuti sarebbe tornato con e 30 anni. In seguito all’aggressio- altre tre persone in attesa all’ene quattro persone erano finite al sterno. In corso gli accertamenti pronto soccorso: il vicesindaco di per identificare altre due persone.

A COLPI DI SPRAY

Scritte ingiuriose sui muri: la Digos indaga ■ (er.ma.) "Non si diffida la fe-

de" e un’altra scritta, ingiuriosa nei confronti della Digos, sui muri di edifici cittadini l’altra notte. La prima scritta che secondo la polizia sarebbe riconducibile ad ultras è apparsa sui muri del palazzo dell’Inail di via Boselli mentre la seconda si è vista sui muri di un edificio di via Riva all’angolo con via An-

saldi, nella zona di via Emilia Parmense. Ad accorgersi della scritta di via Boselli un metronotte dell’Ivri che l’altra notte intorno all’una e trenta stava transitando in via Boselli all’angolo con via Rigolli, quando ha notato un’auto di piccola cilindrata ferma sul ciglio della strada. Accanto all’auto una persona che subito dopo è salita sul mezzo ripartendo a tutta velocità. La guardia giurata si fermava rilevando che il muro vicino era stato imbrattato con una scritta a spray di colore nero.

...a

misura

G. Capitelli By

S IMON C ARTER LONDON

G. Capitelli da 30 anni, lavora per la ricerca di capi sartoriali e realmente unici. Le caratteristiche ineguagliabili, permettono di realizzare abiti estremamente leggeri e pratici, mantenendo inalterati i codici dell’eleganza. I tessuti e le griffes nazionali e internazionali (in esclusiva), consentono all’uomo di successo di essere sempre alla moda.

Concessionaria CITROËN per Piacenza e provincia Via Conciliazione, 47 (PC) Tel. 0523.617020 www.dallanegra.it

c.03.05.08 e.03.05.08

nche

ce

rimonia

su

PIACENZA via Sopramuro, 27/A Tel. 0523.305456

PARMA via Garibaldi, 22/B Tel. 0521.206238


Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

«Anche Piacenza è a rischio mafia» Don Ciotti, alla Sacra Famiglia, ha inaugurato la rete locale di Libera ■ «Sono contento che anche a Piacenza nasca Libera. È nelle realtà dove tutto è a posto, dove tutto è perfettissimo che la mafia e la n’drangheta si nascondono meglio». Don Luigi Ciotti (fondatore del gruppo Abele e di Libera) arriva a Piacenza - nel rinnovato teatro della Sacra Famiglia, pieno zeppo come non mai - per il battesimo locale di Libera, la rete formata da singoli ed associazioni che si batte contro tutte le mafie per la cultura della legalità. Il suo è un intervento fiume, appassionato, che parte dagli attentati a Falcone e Borsellino e arriva a ieri con l’uccisione del padre di un collaboratore di giustizia. Quello di don Ciotti è un richiamo alla responsabilità dei cittadini, alle scelte in prima persona e all’impegno educativo. Uno schiaffo alla mafia, che si trova a fare i conti con una società più responsabile. Dappertutto, anche a Piacenza. «Quando parliamo di mafia occorre che ognuno nel suo territorio faccia delle connessioni osserva il sacerdote -. Mafia e n’drangheta hanno in mano il mercato della droga, la prostituzione, le forme di caporalato e lavoro nero, l’usura, le piccole espressioni di pizzo, il traffico delle sostanze dopanti; quando qualcuno dice che nel suo territorio certe cose non ci sono deve tener conto dei fili di connessione». «L’Emilia, Piacenza, è una terra che ha avuto presenze criminali mafiose - continua ma ha saputo avere anche degli anticorpi. L’Emilia ha sempre reagito, ha risposto, ha fatto la

VESCOVO E STAMPA

Protagonismo o servizio? Convegno in curia ■ Sabato 10 maggio alle ore 10

e 30 il vescovo monsignor Gianni Ambrosio nella sala delle colonne di Palazzo vescovile incontrerà i giornalisti delle diverse testate. Monsignor Ambrosio interverrà sul tema “I mezzi di comunicazione al bivio tra protagonismo e servizio. Cercare la verità per condividerla”, tema al centro anche della Giornata mondiale delle comunicazioni sociali di domenica 4 maggio. Nel corso dell’incontro verrà presentato il Premio giornalistico “Testimoniare la speranza” dedicato a monsignor Gianfranco Ciatti per iniziativa dell’Ufficio comunicazioni della diocesi e del settimanale Il Nuovo Giornale. Il Premio è indirizzato ai bollettini parrocchiali. Verrà presentato anche il Premio fotografico “Scatta la famiglia”, promosso da Ufficio comunicazioni, Il Nuovo Giornale e Forum delle famiglie.

CONSORZIO ESPORTATORI: LUNEDÌ TALK SHOW PER IL 40° COMPLEANNO ■ In occasione del 40° Anniversario di fondazione, il Cepi – Consorzio Esportatori Piacentini, promuove un importante talkshow dal titolo "Internazionalizzazione. La sfida, le opportunità". L’evento, che si terrà lunedi 5 maggio alle ore 17.30, presso la "Sala Panini" di Palazzo Galli, vedrà la partecipazione di quattro importanti relatori: Emilo Bolzoni (Presidente di Bolzoni S.p.A.), Francesco Rolleri (Mananging Director di Rolleri S.p.A.), Guidalberto Guidi (Presidente e AD di Ducati S.p.A.) Gabriele Del Torchio (Presidente e AD di Ducati Motor Holding S.p.A.). Il talkshow, al quale sono invitati ad assistere gli imprenditori che si confrontano quotidianamente con la sfida dell’internazionalizzazione e che creano occasioni di business e ricchezza per il territorio, sarà condotto dal giornalista sportivo Marino Bartoletti.

■ Con Piacenza sono sette le Il tesseramento province in Emilia Romagna in cui è presente il coordinamento di Libera. Ieri, al teatro della Sacra Famiglia, c’era il responsabile regionale Daniele Borghi. «È importantissima questa presenza perché - osserva - c’è la convinzione diffusa che da noi la mafia non esista, invece non è così. Delinque con una certa caratteristica nelle regioni del sud, poi però ha la necessità di pulire il denaro sporco nel nord dove si può nascondere». Il coordinamento piacentino è in fase di composizione ed a tirare le fila sono Brunello Bonocore (che ha moderato il dibattito), Antonella Liotti e Alessandro Fornasari. Nel frattempo si raccolgono le adesioni, di associazioni ma anche di singoli. Per le informazioni c’è un numero romano: 06/69770321. All’incontro di ieri hanno presenziato sia il sindaco Roberto Reggi sia il presidente della Provincia, Gianluigi Boiardi. L’intervento di don Luigi Ciotti è stato preceduto dalle parole della giornalista Carla Chiappini e del preside Bernardo Carli.

17

IN BREVE CINQUECENTO PERSONE

Alla “Pellegrina” la 15esima marcia di solidarietà

Via alle adesioni, anche di singoli. A breve il direttivo

Alcune marciatrici (foto Cravedi)

rassegnazione mortale, la delega delle persone. Se la gente prende coscienza che il cambiamento ha bisogno del contributo di tutti, allora si può veramente voltare pagina».

■ In cinquecento hanno corso alla marcia di solidarietà non competitiva "La Pellegrina", giunta alla 15esima edizione. Due i percorsi, da 5 e da 10 chilometri che ieri pomeriggio i marciatori hanno affrontato. Professionisti ed amanti delle camminate, si sono dati appuntamento alla Casa di accoglienza, che dà il nome all’iniziativa, per percorrere e condividere uno sport ma soprattutto un progetto di sostegno alla Pellegrina e alle dieci persone ospitate. Una festa conclusasi al tramonto con un rinfresco, al quale ha partecipato anche l’assessore Annamaria Fellegara.

Federico Frighi

Chiara Cecutta

Don Ciotti tiene a battesimo la Libera piacentina di fronte ad un teatro pieno (foto Cravedi)

sua parte, però attenzione; aveva ragione Paolo Borsellino quando di fronte al maxi processo, alla grande esaltazione per i risultati ottenuti, lui andava controcorrente e parlava di “perniciose illusioni”. Non dob-

biamo dare nulla per scontato, soprattutto oggi che le mafie hanno una grande capacità di penetrazione dove ci sono il benessere e le apparenti sicurezze». «Il pregio di Libera - evidenzia - è di non aver lasciato soli i

territori, da Corleone ad Aosta, da Locri a Trieste, per far prendere coscienza che il problema sono le varie forme di illegalità, di corruzione, di mafie. È un’Italia che ha voglia di sporcarsi le mani». Il timore più grande? «La

Alberto Esse e il "mistero del Dolmen" ■ (ch.cec.) La mostra docu-

mentaria "Ora e sempre Resistenza" ha coinvolto i passanti alla Libreria Faherenheit 451, in un percorso di testimonianze e ricordi di una fervida realtà editoriale piacentina, dove nacque il giornale "Antifascismo Militante". L’esposizione si è chiusa con la rappresentazione teatrale "Prima del Dolmen", proposta ed interpretata da Alberto Spagnoli, in arte Alberto Esse, Adriano Corsi e Vittorio Cantù, del Gruppo Luogomobile. «Una storia tanto fantastica da essere vera, di un monumento alla Resistenza mai nato», questo il sottotitolo dell’argomento inscenato dagli attori, che hanno riproposto un concorso, realmente indetto nel 1973 dal Comune di Piacenza. Un concorso per trovare un progetto da realizzare con 20 milioni di lire, per l’edificazione di un monumento ai caduti piacentini della Resistenza. Un concorso che, pur avendo ricevuto sei proposte, di cui due giunte in Comune fuori tempo, non ha decretato alcun vincitore, lasciando un’area vicino al cimitero, che avrebbe dovuto ospitare la costruzione, a tutt’oggi colorata da un prato. «Una storia - ha commentato Esse - che a distanza di trent’anni risulta incompleta. Perché venne indetto un concorso, perché non trovando il vincitore venne abbandonata l’idea e perché la Commissione competente ha accettato le due proposte inviate al termine della scadenza?»

OGGI E DOMANI RISO IN VENDITA PER BENEFICENZA ■ C’è anche Piacenza, tra le 700 piazze italiane che sabato 3 e domenica 4 maggio saranno coinvolte nell’iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria", promossa dalla Federazione Focsiv cui aderisce, nella nostra città, Africa Mission - Cooperazione e Sviluppo. Dalle 9 alle 19 di sabato e dalle 9 alle 13 di domenica, presso lo stand all’angolo tra via Cavour e via piazza Cavalli, a fronte di un contributo di cinque euro si potrà avere una confezione da 1 kg di riso thai certificato Fairtrade - dunque appartenente al circuito equo e solidale - prodotto in Thailandia. Il ricavato dell’iniziativa permetterà di sostenere il progetto "Taglio e cucito" che Africa Mission - Cooperazione e Sviluppo porta avanti a Loputuk, in Uganda.


18

Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Croce Bianca,Croce Rossa,pompieri,Pubblica assistenza di Travo e Protezione civile di Castelvetro insieme il Primo Maggio

Misericordia, un corso per operatori del soccorso

A sinistra, i volontari trasportano una delle finte vittime dell’incidente nel cantiere e un cane dei vigili del fuoco alla ricerca dei dispersi; a destra,breafing tra i soccorritori della Croce Bianca (foto Cravedi)

SIMULAZIONE NEL CAMPO DI SAN LAZZARO

Feriti nel cantiere,ma è un test Esercitazione per testare i soccorsi in caso d’incidente sul lavoro ■ Un grave incidente sul lavo-

ro in un cantiere edile. È stato il tema dell’esercitazione del primo maggio, presso il campo da calcio dell’ U.S. San Lazzaro di Piacenza, esercitazione congiunta tra Croce Bianca Piacenza, Croce Rossa Italiana, unità cinofila dei vigili del fuoco del comando di Piacenza, la Pubblica assistenza Valtrebbia di Travo e la Protezione Civile di Castelvetro. È stato simulato il soccorso a tre “vittime” coinvolte in un incidente di cantiere con l’ambulanza in codice rosso (il più grave). Una scelta non casuale nella giornata mondiale dedicata al Lavoratore. Le manovre svolte, della durata complessiva di oltre 30 minuti, hanno permesso di testare il coordinamento, la collaborazione e le comunicazioni tra i soc-

corritori coinvolti nelle diverse situazioni. È stata posta particolare attenzione ai protocolli ed alle operazioni, dapprima per met-

■ «Ci sembrava doveroso ri-

tere in sicurezza lo scenario a rischio per gli stessi operatori del soccorso, garantendo la necessaria celerità d’approccio profes-

Il presidente Carrara

cordare le vittime delle “morti bianche” che sfortunatamente ogni giorno, in tutte le regioni d’Italia, sono oggetto di notizie di cronaca nera». Così il presidente della Croce Bianca, Giancarlo Carrara, presente all’esercitazione assieme al vice sindaco, Francesco Cacciatore, il quale ricordato che per fare fronte alle emergenze il contributo delle singole associazioni è fondamentale cosi come l’interazione con le istituzioni dello Stato. I complimenti per l’organizzazione e per l’evento sono stati riportati dall’assessore provinciale Gianluigi Ziliani.

sionale del trattamento alle vittime, e in seguito alle cure necessarie per fronteggiare il soccorso. Tutto l’evento è stato seguito, tra-

«Il lavoro se manca è oggetto di grossi problemi, ma se esiste il lavoro, questo non deve mai essere ripagato da lacrime e dolore, è fondamentale dunque la collaborazione e la sinergia dimostrata tra le associazioni» ha concluso il vice presidente della Croce Bianca, Renzo Ruggerini. Al termine della prova si sono svolte le premiazioni del torneo di calcio organizzato da Andrea Macchetti, in memoria del padre, già dirigente sportivo cittadino. Il torneo, giunto alla sua IV edizione ha visto la partecipazione di varie squadre di calcio della categoria esordienti, con la vittoria del Piacenza.

«Abbiamo voluto ricordare le vittime delle morti bianche»

ULTIMI GIORNI

mite un sistema audio, dal responsabile dell’area soccorso della Croce Bianca Paolo Rebecchi, attento regista e bravo narratore dell’intera prova, senza tralasciare termini tecnici ma attraverso spiegazioni volte agli spettatori non esperti di pratiche d’emergenza. La simulazione ha previsto anche l’organizzazione di una battuta di ricerca di persone “nascoste” sotto teli bianchi. Le vittime sono state tutte ritrovate, in tempi rapidi, dai cani addestrati dai vigili del fuoco. I dispersi, dopo il "triage", termine tecnico che indica la rapida valutazione da svolgere sui pazienti per determinare la gravità delle ferite, e le necessarie cure da prestare, sono stati immobilizzati e trasportati presso un “ospedale da campo” predisposto nell’area.

■ Scadrà domani il termine per l’iscrizione ai nuovi corsi per operatori del soccorso e del trasporto sanitario organizzati dalla confraternita piacentina della Misericordia. «È un vero appello accorato quello che i confratelli rivolgono a pensionati, studenti, casalinghe, lavoratori dipendenti e liberi pro- Un’ambulanza fessionisti - della Misericordia viene osservato in una nota - affinché mettano a disposizione anche una piccola parte del loro tempo per venire incontro alle tante richieste che arrivano dai cittadini e che non possono ancora oggi trovare risposte adeguate». Il nuovo corso è completamente gratuito e si svolgerà nelle serate di lunedì e mercoledì presso il centro parrocchiale di San Lazzaro dalle ore 20 e 30 alle ore 22 e 30, per terminare il 3 giugno. Il primo incontro di lunedì avrà come tema “Cosa vuol dire essere volontari - Presentazione della propria organizzazione interna - La comunicazione e l’attenzione alla persona”. Per iscriversi è sufficiente telefonare alla sede della Confraternita al numero 0523/579492 o recarsi di persona negli uffici dell’associazione, in via Farnesiana, 79. m. 03 05 08


Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Droga,quattro in manette

19

Incidente spettacolare:una Smart si ribalta

Tra gli arrestati c’è anche uno studente minorenne ■ Pizzicato con circa 600 gram-

mi di marijuana dai carabinieri, il presunto pusher si è giustificato con i militari dicendo: «mi devo sposare, ci sono delle spese e ho cercato di arrotondare». Arrestato anche il suo presunto “cavallo” che avrebbe portato la droga ai giardinetti di via Santa Franca e il presunto pusher al dettaglio, uno studente minorenne. Tutti piacentini. Un quarto arresto sempre da parte dei carabinieri è avvenuto in via Campagna. Un napoletano che avrebbe aspettato compratori di hashish seduto su una sedia in strada. I carabinieri gli hanno trovato in casa sessanta grammi di hashish. Tutto è iniziato da una segnalazione di cittadini di via Santa Franca, esasperati da un gruppo di giovani che stazionavano nei giardinetti da tempo divenuti ricettacolo di spacciatori e compratori di stupefacenti: hashish, marjiuana, in passato sono stati fermati sempre a questi giardini giovani con cocaina e acidi. La notizia dei quattro arresti è stata resa nota nel corso di una

I carabinieri durante la conferenza stampa con lo stupefacente sequestrato (f.Lunini)

conferenza stampa, presenti il capitano Andrea Zapparoli, il tenente Lanfranco Disibio, il brigadiere Giuseppe Noto e il carabiniere Salvatore Cappellano. Quattro arresti che si sono divisi in due differenti indagini, una compiuta dai carabinieri dell’Aliquota radiomobile che ha portato all’individuazione di un napoletano di 36 anni. Nella sua

casa i carabinieri hanno trovato circa sessanta grammi di hashish, suddivisi in tante piccole dosi da uno o due grammi, tagliate e confezionate con millimetrica precisione. In particolare i carabinieri avevano seguito un compratore, cioè un piacentino di 44 anni che avrebbe acquistato dal napoletano 12 grammi di hashish dopo averlo contattato in via

Campagna. Il compratore è stato così segnalato e il venditore arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Sempre seguendo compratori di marijuana i carabinieri della stazione Levante via Caccialupo hanno individuato uno studente piacentino di 17 anni che avrebbe spacciato ai giardini di via Santa Franca. Il giovane è stato arrestato e rinchiuso nel centro di accoglienza di Bologna. Stessa sorte l’ha subita un operaio piacentino di 21 anni che avrebbe rifornito il minore. Piccoli quantitativi di droga (pronti per la vendita) sarebbero stati nascosti in buche presso i giardini di via Santa Franca. I carabinieri della Levante avrebbero quindi rintracciato il “presunto” rifornitore individuandolo in un ventiseienne piacentino che in casa aveva 600 grammi di marijuana. Il capitano Zapparoli ha elogiato i carabinieri dell’Aliquota e della Levante, spiegando che gli arresti sono avvenuti nel contesto di un attività coordinata. Ermanno Mariani

La Smart ribaltata al semaforo dello Stradone Farnese (foto Lunini)

Scontro tra auto in via Giordani, feriti una donna e uno studente All’altezza dell’incrocio con Stradone Farnese ■ (er.ma) Spettacolare inciden-

te l’altra notte all’incrocio fra lo stradone Farnese e via Giordani. Fortunatamente senza gravi conseguenze. Due auto, una Smart e una Peugeot, si sono scontrate all’altezza del semaforo e la Smart si è ribaltata su un fianco. A bordo c’era uno studente piacentino diciottenne che ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per contusioni guaribili in quin-

dici giorni. La Peugeot era invece condotta da un giovane piacentino rimasto illeso, mentre una donna di 35 anni ha dovuto pure ricorrere alle cure dell’ospedale, guarirà in quindici giorni. Da accertare le cause dell’incidente, entrambi i conducenti dei veicoli pare abbiano riferito di aver attraversato l’incrocio con il verde. Sul posto, una pattuglia della polizia stradale di via Castello.

MEMORIAL DAY

SCATTA LA DENUNCIA

Servitori dello Stato, le iniziative a ricordo delle vittime

Ubriaco guida a zig-zag in via Primo Maggio: ritirata la patente

■ (er.ma) Automobilista ubria-

Un cammino, in diverse città italiane, per riflettere e non far cadere nell’oblio il ricordo dei servitori dello Stato vittime del dovere. Torna infatti a Piacenza, il 31 maggio prossimo, presso la Scuola allievi agenti di polizia, il "Memorial day", a sedici anni dalla tragica strage di Capaci, con una celebrazione eucaristica, commenti ed imLo scomparso ispettore Polledri magini significative. Ieri, in questura, è stato presentato l’importante evento, alla presenza di Ciro Passavanti, segretario provinciale del Sap (Sindacato autonomo di polizia), Nunzio Crifò, vicequestore vicario, e dal sostituto commissario Giuseppe Pisano, della Scuola. «Come Sap abbiamo voluto concretizzare una serie di iniziative - sottolinea Passavanti - da Aosta fino a Palermo, con tanti programmi elencati nei manifesti affissi per le strade cittadine. Il simbolo è di tante candele accese, ad eccezione di una, nel ricordo di quelle infauste giornate, incancellabili nella nostra memoria». «Un tragico bilancio che nel corso di questi anni - continua il sindacalista - ha trasformato la vita di tante famiglie. Una scelta di vita quella degli "uomini del dovere", che li ha posti innanzi ad una sola ragione: servire e sentirsi servitori dello Stato». Non mancherà, tuttavia, sale agonistico. Come ogni edizione, vivrà il torneo di pallavolo intitolato a Pierluigi Polledri - ispettore capo scomparso nel 2005 con otto squadre rappresentate: 50esimo Stormo, Croce rossa italiana, polizia di Stato, polizia municipale, polizia penitenziaria, Pubblica assistenza Croce Bianca, Soccorso alpino e vigili del fuoco. La competizione, aperta al pubblico, inizierà domani l’altro, 5 maggio, a Vigolzone nel centro sportivo, e si concluderà sabato 24 maggio al palazzetto dello sport di Carpaneto, con premiazioni la settimana dopo. «Novità di quest’anno - conclude Passavanti sarà la creazione del sito web del "Memorial day", dove saranno visionabili tutte le attività inerenti agli eventi organizzati». rover

co viaggiava sull’opposta corsia a zig zag in mezzo alla strada. Per questo motivo è stato fermato dalla polizia e denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza. Si tratta di un piacentino trentenne che era al volante di una Citroen. E’ accaduto l’altra notte poco prima delle 3 in via Prima Maggio. Una pattuglia della volante che stava effettuando un normale servizio di controllo si è imbattuta nella Citroen in via Primo Maggio. Dal momento che la macchina viaggiava a zig zag, invadendo di tanto in tanto l’opposta corsia di marcia, gli agenti della volante hanno subito raggiunto ed affiancato la Citroen, invitando il conducente a fermarsi. Dalla Citroen è sceso un giovane che ai tutori dell’ordine è subito apparso ubriaco. L’uomo è stato identificato in un trentenne piacentino e sottoposto al test alcolimetrico al quale è risultato positivo con un tasso di alcool nel sangue superiore di cinque volte a quello consentito. Il conducente della macchina è stato quindi accompagnato in questura e sottoposto alla procedure di rito al termine delle quali è stato denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente. Gli sono inoltre stati decurtati dieci punti dal permesso di guida.

IN VIA NEGRI

Con la radio in auto a tutto volume: ecuadoriano nei guai ■ (er.ma.) Con la radio dell’automobile a tutto volume nella notte. Per questo motivo un giovane dell’Ecuador è stato denunciato a piede libero dalla polizia per disturbo dell’occupazione e del riposo delle persone. E’ accaduto l’altra notte in via Negri. A chiamare il 113 alcuni abitanti della zona comprensibilmente infastiditi dall’alto volume della radio. Sul posto è accorsa una volante della polizia che ha trovato un gruppo di persone ferme in strada: fra queste vi era un giovane accanto ad un’auto in sosta con radio accesa a tutto volume. Il giovane è stato identificato per un cittadino ecuadoriano di 22 anni, residente a Piacenza: è stato denunciato per aver tenuto lo stereo ad un volume altissimo disturbando il vicinato.


20

Cronaca di Piacenza

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Sei vittime nel 2007,già quattro dall’inizio dell’anno:sono i caduti sul lavoro di Piacenza.Edilizia e agricoltura i settori più colpiti

IN BREVE LE PARTENZE

Treni,in viaggio per il "ponte" 12mila piacentini GLI ECHI DEL PRIMO MAGGIO «Fermiamo le stragi bianche»: è lo slogan prescelto per la manifestazione

Viaggiatori in stazione ■ (mir) Afflusso intenso ma

lavoro per dire “stop alla strage bianca”, più dignità ai lavoratori, e un patto di unità tra di loro e la categoria dei pensionati per un’alleanza intergenerazionale. I sindacati - Cgil,Cisl e Uil - sono scesi in piazza compatti per il Primo Maggio piacentino. Deponendo una corona di fiori alla lapide dei Caduti sul lavoro alla Farnesiana (le vittime nella provincia di Piacenza, dall’inizio dell’anno, sono già quattro), e quindi formando un corteo che nel giorno della festa del lavoro per il terzo anno consecutivo rivolto al tema della sicurezza - da barriera Genova è arrivato fino in piazza Cavalli (dove in serata sono saliti sul palco per il concerto Mauro Sbuttoni & Friends). Un Primo Maggio fatto con gli uomini e con le donne del sindacato, coi suoi rappresentanti (Lino Lovotti per la Camera del lavoro, Sandro Busca per la Cisl, Massimiliano Borotti per la Uil), con le autorità - il vice sindaco Francesco Cacciatore ed il presidente della Provincia Gianluigi Boiardi - e con tanti garofani rossi impugnati da anonimi cittadini. L’orazione ufficiale, preceduta dalle parole di Danilo Frati, portacolori dell’Anmil, è stata tenuta da Gianni Pedrazzini, della segreteria regionale Cisl, in concomitanza con analoghe iniziative svolte sulle piazze d’Italia. In Italia si muore ancora troppo, di lavoro, più di ogni altro Paese d’Europa: il 2007 ha fatto registrare, stando ai dati diffusi dall’Inail, oltre 900 mila inciden-

A sinistra,i sei nuovi maestri del lavoro piacentini ripresi a Bologna subito dopo la cerimonia.Con loro ed altre autorità il console Aldo Tagliaferri ed il prefetto di Piacenza Luigi Viana

«I lavoratori con i pensionati» Appello del sindacato all’unità Manifestazione in piazza Cavalli per la festa del Primo Maggio Cerimonia a Bologna ■ Nel giorno del Primo Mag-

Sei nuove stelle nel firmamento dei “maestri”piacentini

gio hanno brillato le stelle al merito del lavoro: sei i piacentini che nella cerimonia a Bologna, al Teatro comunale, hanno ricevuto il riconoscimento. Nell’elenco delle 81 stelle emiliano-romagnole erano presenti quest’anno da Piacenza, con il console provinciale Aldo Tagliaferri e con la speciale presenza del prefetto di Piacenza Luigi Viana, i sei lavoratori: Sergio Caccialanza (dipendente della Rdb di Pontenure), Carlo Diemmi (dipendente Cariparma),Carmine Gallo (azienda agricola Sito Novo di Calendasco),

ti e 1260 morti nelle fabbriche, nei cantieri, nei luoghi in cui quotidianamente uomini e donne svolgono la propria professione. «Il Primo Maggio per i lavoratori e le lavoratrici è sempre una ricorrenza importante perchè il lavoro è la nostra ragion d’esse-

AVVISO AGLI ABBONATI Libertà riserva ai propri abbonati la possibilità di poter ricevere il giornale anche nelle località di villeggiatura tramite il cambio di indirizzo di spedizione postale oppure la sospensione dell’invio dell’abbonamento per un periodo minimo di una settimana. Le richieste di cambio di indirizzo o di sospensione potranno essere inoltrate tramite la consegna o la spedizione del tagliando a Libertà ALMENO 5 GIORNI LAVORATIVI PRIMA della data di variazione richiesta.

Giuseppe Molinaroli (impresa Molinaroli Costruzioni di Piacenza), Emilio Marani (Safta Piacenza), Giovanni Paraboschi (Saipem). La consegna della stella al merito del lavoro a Bologna era organizzata dalla prefettura del capoluogo regionale. In totale, l’elenco dei maestri del lavoro piacentini aggiornato al 2007 può contare su 143 soci. La sede provinciale dei Maestri del lavoro piacentini è in corso di trasferimento proprio in questi giorni: lasceranno l’indirizzo di via Negrotti per trovare casa in piazza Sant’Antonino 1.

re - ha detto Pedrazzini -. In Italia ci si è persi in diatribe ideologiche invece di essere concreti: non abbiamo perseguito politiche attive del lavoro. I nostri governanti non hanno predisposto politiche per la famiglia. Cgil, Cisl e Uil associano 6 milioni di

pensionati: con loro, lavoratori dipendenti e pensionati, insieme, possiamo ottenere più qualità di vita, e più salario. Sono troppi i pensionati che vivono con 500-700 euro al mese, troppi anche quelli a Piacenza. Il tempo del pensionamento, a dif-

ferenza del passato, è vissuto attivamente, ma se incontra scarsa salute e non autosufficienza diventa un tempo di sofferenza. Noi, agli anziani, oltre a dover riconoscere quanto fatto in passato, dobbiamo una solidarietà che impegna ogni generazione. Una solidarietà che se ben attuata è un investimento». «Ritrovarsi in piazza, oggi - ha detto, a margine della cerimonia, il vice sindaco Francesco Cacciatore - significa rimarcare l’importanza del lavoro non come semplice fattore di sussistenza, né come mera produttività misurabile in cifre. Essere qui tutti insieme vuol dire riconoscere che, come ha più volte ribadito il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, "il diritto al lavoro e la tutela del lavoro devono essere mantenuti al centro del nostro impegno"». Simona Segalini simona.segalini@liberta.it

VENERDÌ 9 MAGGIO

Lavoro organizzato: seminario formativo ■ (mir.) Con un incontro in programma venerdì 9 maggio, dalle 14,30, nella sala Giuseppe Piana dell’Università Cattolica, a S. Lazzaro, prende avvio un nuovo ciclo di seminari formativi - informativi sulle novità in materia di lavoro organizzato dalla Provincia (Assessorato al Sistema Scolastico e Formativo, Lavoro), in collaborazione con l’Università Cattolica e con il Coordinamento Scientifico del Prof. Pier Antonio Varesi, docente di Diritto del Lavoro all’Università di S. Lazzaro. Il ciclo segue altre iniziative analoghe organizzate dai due Enti negli anni scorsi e vuole informare sulle novità normative del biennio 2008 - 2009 in tema di lavoro.

Automoto Torino srl di Zambianchi via I° Maggio, 11 - Tel. 0523/481995 - Fax: 0523/489133 - zambianchi.moto@tin.it

CONCESSIONARIO

SI ACQUISTANO MOTO E SCOOTER IN CONTANTI

XCITY 250 € 4100,00

Finanziamenti fino a € 5000 a tasso zero o finanziamenti a partire da rate da € 50,00 al mese

Incollare qui l’etichetta collocata sulla testata del proprio giornale

INCENTIVI ROTTAMAZIONE con monopole riscaldate e sella riscaldata

chiedo la SOSPENSIONE dell’abbonamento per il periodo compreso dal .................... al .................... e la conseguente proroga della scadenza. Desidero che la copia di Libertà venga inviata dal giorno .............. al .............. al SEGUENTE INDIRIZZO:

MAJESTIC 400 € 6450,00 € 5490,00

SUZUKI Burgman 400 K8 Euro3 € 6450,00 € 5490,00

SUZUKI Burgman 200 K8 Euro3 € 4150,00 € 3790,00

SUZUKI AN 650 K8 Burgman Limited Edition € 9200,00 € 8190,00

SUZUKI SIXTEEN 125/150 € 2995,00 S125 € 3145,00 S150

SUZUKI GSR Euro3 € 7490,00 € 5990,00

XT660Z TENERE

GSX-R750 K8

SUZUKI SV 650 K8 Euro3 € 7500,00 € 4990,00

XT 660 X € 6595,00 € 5990,00

presso .................................................................

via e numero ...................................................... C.A.P.................. Località ....................................

N. di telefono abbonato: ..................................... Ritagliare e spedire a: LIBERTÀ - Servizio abbonati - c/o Altrimedia Via Giarelli, 6 - 29100 Piacenza, in alternativa spedire via fax al n. 0523.384967 oppure inviare una e-mail all’indirizzo sportello@altrimedia.it

VECCHIO MODELLO

Immatricolazione compresa! Dilazioni a zero anticipo + Permute + Rottamazioni *Versione ecologica, può circolare in zone a traff. limitato

c.03.05.08

ULTIME OPEL ASTRA familiari ECOGAS solo € 9.900,00

CON BAULETTO PORTAPACCHI PUNTALE PARAMANO

Autoag. PILOTA - Via 1° Maggio, 85/D PC - Tel. 0523.713175 - 333.6047437

SUZUKI DL V STROM TRAVELLER 650 K8 Euro3 € 7490,00 € 6700,00

KIT PERIN OMA ACQI PRIMGGIO MT 03 UIR I 3 ENT marmitte - cupolino I

kit paramani € 1600,00

p.03.05.08

■ Più sicurezza sui luoghi di

nessun problema particolare. La stazione di Piacenza ha retto al meglio all’assalto dei viaggiatori per le festività del 25 aprile e del 1° maggio. In totale i passeggeri partiti da piazzale Marconi, in particolare verso le regioni centro-meridionali, sono stati circa 12mila, in molti faranno ritorno nella nostra città tra oggi e domani sera. Gli operatori della stazione sono stati anche molto impegnati nelle pratiche relative alla concessione dell’abbonamento gratuito per il mese di maggio ai pendolari: anche in questo caso, grazie alla tempestiva informazione, tutto è filato liscio. Trenitalia comunica che i viaggiatori per il ponte del primo maggio sono stati un milione, ma che la circolazione è stata ovunque regolare.


Sabato 3 maggio 2008

LIBERTĂ€

21


22

Agenda

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Giorno e notte

San Filippo Il sole sorge alle 7,02 e tramonta alle 18,48

L M M G 28 29 30 1

V 2

S 3

D 4

24 ore in città e provincia

Lunedì - Bettola, Borgonovo Val Tidone, Caorso, Castell’Arquato, Castelvetro, San Nicolò. Martedì - Ferriere, Nibbiano, Piacenza Farnesiana, Pontedellolio, Pontenure,Travo,Vernasca. Mercoledì - Carpaneto, Marsaglia, Piacenza, Pianello,Vigolzone. Giovedì - Agazzano, Castelsangiovanni, Fiorenzuola, Gossolengo, Gropparello, Perino, Piacenza Farnesiana, Podenzano,Villanova. Venerdì - Cortemaggiore, Lugagnano, Monticelli, San Giorgio, Rivergaro, Roveleto. Sabato - Bobbio, Fiorenzuola, Piacenza, Piacenza Besurica. Domenica - Agazzano,Alseno,Borgonovo,Caminata, Carpaneto, Castelsangiovanni, Cortemaggiore, Gragnano, Gropparello, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Pianello, Pontedellolio.

Oggi,3 maggio

Piacenza Pubblico Passeggio 15 mg/m3 Piacenza Via Ceno 15 mg/m3 Lugagnano Valdarda 16 mg/m3

BOBBIO - Nella basilica di San Colombano alle 21 annuale rassegna di cori "Salve o mia montagna" CORTEMAGGIORE - Alle 20 e 30 nella basilica S.Maria delle Grazie e S.Lorenzo presentazione dei restauri e canto gregoriano FIORENZUOLA - Alle ore 21 in Teatro concerto in memoria dei 4 ragazzi di Roveleto scomparsi tragicamente. VERNASCA - Dalle ore 19,30, la Pubblica Assistenza organizza una grigliata in piazza, rallegrata da musica dal vivo

DOMENICA 4 MAGGIO BADAGNANO (CARPANETO) - Festeggiato sant’Espedito:messe alle ore 10 e alle 16 con speciale benedizione ai bambini CAMPREMOLDO SOTTO (GRAGNANO) - - Alle 10,30 in piazza della chiesa benedizione di campagna e suono della compana contro le intemperie; alle 11 messa e benedizione delle macchine agricole; alle 12 pranzo agreste CORTEMAGGIORE - Nella basilica di S. Maria delle Grazie e S. Lorenzo alle 10 e 30 messa solenne presieduta dal

Taccuino Benzinai

cardinale Angelo Sodano con la partecipazione della Nova Schola gregoriana GOSSOLENGO - alle ore 15, Piazza di Gossolengo, Biciclettata aperta a tutti GRAGNANO - Mercatino dell’antiquariato in via Roma MULINO DEL LENTINO (NIBBIANO) - 0re 14,30 camminata su strada dei mulini ore 16,00 inaugurazione museo dei Mulini della Comunità Monta-

SABATO E PREFESTIVI 16.00: Immacolata di Lourdes.16.30: S. Antonio A Trebbia. 17.00: San Sisto, San Giuseppe Ospedale, Mortizza, Madonna della Bomba. 17.30: S. Maria in Gariverto. 18.00: S.Anna, S.Antonino, S.Brigida, S.Carlo, S.Corrado, S.Eufemia, S.Francesco, S.Giuseppe Operaio, S.Lazzaro, S.Pietro, S.Savino, SS. Angeli, S. Sepolcro, Santa Teresa, San Vittore, Sacra Famiglia, Corpus Domini. 18.30: Cattedrale, Prez. Sangue, S. Franca, S. Giovanni, S.Maria di Campagna, S. Paolo, SS.Trinità, Cappella Polichirurgico, N.S. di Lourdes. 19.00: S.Rita, S.Chiara. FESTIVI 7.00: S.Antonio a T., S.Rita. 7,30: Carmelo (Via Spinazzi), Immacolata di Lourdes, S.Famiglia, S.Maria in Gariverto, SS.Trinità, Santa Maria di Campagna. 8.00: Cor-

Servizio notturno (22.30-7) PIACENZA: Ltp.,via dell’Orsina; Api, via Emilia Pavese, 55.

Biblioteche Archivio di Stato Palazzo Farnese, P.zza Cittadella (www.aspc.archivi.beniculturali. it). Biblioteca Comunale Villa Braghieri Castelsangiovanni - via Mulini,2.Orari di apertura: da martedì a venerdì ore 9.00-12.30 e 14.30-18.30; sabato ore 9.00-12.30. Lunedì ore 15.00-18.00. Biblioteca multimediale Grazia Cherchi: Liceo Melchiorre Gioia,via Bacciocchi Passerini Landi:Palazzo S.Pietro,via Carducci 14.Lunedì 10-18.50 dal mar. al ven. dalle ore 8.30-18.50, sab. ore 8.30-16.50. Istituto Storico: via Roma2. Martedì e giovedì 9.3012.30;mercoledì 15.00-18.00. Comunale: V.Dante, 46.Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30-13.00 e 15.00-18.50.Sab.8.30-13.00. Comunale: via Marinai d’Italia. Da lun. al sab. ore dalle 9.00 alle 13.00. Apertura pomeridiana dal lunedì al venerdì 15.00-18.50,giovedì pomeriggio chiusa. Comunale Fiorenzuola d’Arda: Fiorenzuola D’Arda P.le S. Giovanni. Orari: Mar-merc-giov-sab 14.30-18.30. Giovedì e sabato anche 8.30-12.30. Servizio internet durante l’apertura 8.30-10.00 e 15.00-18.00.

Piscine Polisportivo Franzanti (Largo Anguissola). Orario apertura al pubblico. Piscina coperta: Lun 9.30-16.30 e

pus Domini, Preziosissimo Sangue, S.Corrado, S.Eufemia, S.Franca, S.Francesco, S.Paolo, S.Sepolcro, SS.Angeli, S.Teresa, S.Vittore, S. Sisto. 8.30: Cattedrale, S.Maria di Campagna, S.Brigida, S.Giuseppe Ospedale, N.S. di Lourdes, S.Savino. 9.00: S.Giovanni, S. Maria del Suffragio, S.Lazzaro, S.Pietro, S.Rita. 9,30: Preziosissimo Sangue, S.Rocco, SS.Trinità,Mortizza,S.Martino al Nure (Ivaccari),S. Giuseppe op. 10.00: Corpus Domini, N.S. di Lourdes, S.Teresa, S.Vittore, S.Anna, S.Antonino, S.Antonio T., S.Brigida, S.Chiara, S.Franca, S.Francesco, S.Maria di Campagna, Mucinasso, S.Bonico, S.Corrado. 10,30: S.Dalmazio, Capitolo S.Maria del Suffragio (Via Ceno), S.Sepolcro, S.Sisto, Cappella Polichirurgico dell’Ospedale, S.M. in Torricella, SS.Angeli (Borgotrebbia). 11.00: Cattedrale, S.Eu-

18.00-22.30 mar 9.30-16.30 e 18.00-20.00 merc 9.3016.30 e 18.00-22.30 giov 9.30-16.30 e 18.00-20.50 ven 9.30-16.30 e 18.00-22.30 sab 9.30-16.30 e 18.00-19.30 dom 9.30-13.00 e 15.00-18.30. Campi di calcetto e tennis coperti e all’aperto: dalle 9 alle 23 sab dalle 9 alle 19 dom dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.00. Farnesiana: (via Di Vittorio telefono 0523- 579145). Orario: Lun 12.00-16.00, Mar 12.00-17.00, Mer 12.0016.00,Gio 12.00-17.00,Ven 12.00-17.00.Dal lunedì al venerdì dalle 18.40 alle 20.30. Sabato 10.00-19.00 - Domenica 9.00-13.00. Raffalda: (Via Casella) Lunedì Mercoledì Venerdì Sabato dalle ore 9.30 alle ore 14 - Mar. e Gio. dalle ore 12 alle ore 14. Domenica chiusa.

LUNEDI’5 MAGGIO CARPANETO - Alle ore 21 in sala Bot l’Age organizza un incontro del padagogista Daniele Novara con i genitori

Archivio di Stato di Piacenza (Piazza Cittadella 29) Centro salute donna: Segreteria Screening mammografico - tel. 0523/303801; Segreteria Consultorio ginecologico - tel. 0523/303815; Numero verde regionale 800.033.033. Comune di Piacenza - Informambiente: (via Taverna, 37) lunedì 9.00-13.00, mercoledì e giov. ore 15-19, sab. 9.00-13. Comune di Piacenza - Unità operativa di medicina 3 7.00-8.30, 12.30-15 - 19-21. Avis Piacenza e provincia - Giovedì 24: Castelsangiovanni

Musei Acquario e Museo Etnografico del Po Castello Pallavi-

PIACENZA - Dalle ore 17 e 30, presso la sala Panini di Palazzo Galli (in via Mazzini 14),in occasione del 40° anniversario del CEPI (Consorzio Esportatori Piacentini), si terrà un convegno dal titolo "Internazionalizzare. La sfida, le opportunita"

MARTEDI’6 MAGGIO PIACENZA - Nella parrocchia San Vittore alle ore 21 "I nostri ragazzi e noi: le dipendenze di oggi"

Assistenza Sanitaria

Ospedale Guglielmo da Saliceto

CARABINIERI CENTRALINO 3411 CARABINIERI 112 POLIZIA DI STATO SOCCORSO PUBBLICO 113 114 EMERGENZA INFANZIA (GESTIONE TELEFONO AZZURRO) VIGILI DEL FUOCO 115 SOCCORSO STRADALE ACI 803.116 GUARDIA DI FINANZA 117/0523-490.682/497.038 EMERGENZA SANITARIA 118 CENTRO ANTINCENDI BOSCHIVI 800-80.70.91 GUARDIA DI FINANZA 0523-328.637 GUARDIA FORESTALE 0523-385.276 POLIZIA MUNICIPALE 0523-712.266 POLIZIA FERROVIARIA 0523-324.266/399.363 POLIZIA POSTALE 0523-322.857 POLIZIA STRADALE 0523-307.911 SCUOLA DI POLIZIA 0523-307.211 SOCCORSO ALPINO 800-84.80.888 VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE 0523-713.021

AVIS CROCE BIANCA CROCE ROSSA GUARDIA MEDICA OSPEDALE CIVILE USL PIACENZA - URP SICUREZZA NEL LAVORO

CENTRALINO NUMERO VERDE REGIONALE

0523-336.620 0523-614.422/613.976 0523-324.787 0523-302.224 0523-301.111 0523-302.948 0523-358.226 0523-989.810

Associazione Il Cuore di Piacenza CENTRALINO 0523-303.225 Punti dove sono collocati i defibrillatori: (in caso di emergenza chiamare il 118) Ospedale Guglielmo da Saliceto Piazza Cavalli (Ufficio Comunale piano terra) Piazza Duomo (presso Farmacia di via Legnano) Posta centrale (Uffici postali ingresso) Stazione FFSS(Uffici Polizia Ferr.- Posto Med.Sanitario) Caserma Vigili del fuoco Stadio Garilli (presso il posto diPronto Soccorso) Polisportiva Farnesiana Società canottieri Nino Bixio Società canottieri Vittorino da Feltre Piscina Raffalda S.O.S. Piacenza (via Vescovi) Casa circondariale Unità mobili (Polizia Municipale, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco)

0523-301.111 800.033.033

L'accesso ai reparti dell'ospedale per le visite ai pazienti è consentito nella fascia oraria compresa tra le ore 7 e le 22. Le visite sono limitate solo dalle ore 8.30 alle 11, durante la visita medica. Fanno eccezione: PATOLOGIA NEONATALE: l’accesso è consentito solo ai genitori dei piccoli pazienti TERAPIA INTENSIVA CORONARICA: 12.30-13 e 19-19.30 RIANIMAZIONE: 12.30-13 e 19.30-20 (quando è in vigore l'ora solare dalle 19 alle 19.30) DIALISI:

8-15

MEDICINA ONCOLOGICA ED EMATOLOGICA: 7-9 12.30-15 e 18.30-21 MEDICINA INTERNA AREA CRITICA: 12.30-13.30 e 18.30-19.30 DEGENZA: 6.30-7.30; 12.30-14.30 e 18.30-20.30 MALATTIE INFETTIVE: GINECOLOGIA:

7-8.30; 12-15 e 18-21 7- 8,30; 12-14,30 e 18-20

OSTETRICIA: ulteriori orari riservati ai papà: PEDIATRIA:

7-8.30; 18-20 13.30-21

7-8.30; 12.30-14.30 e 19-21

CAORSO - Mercatino serale per le vie del paese; dalle ore 21 musica con il duo Cinzia e Massi

SABATO 10 MAGGIO FIORENZUOLA - "Gli affari si fanno in centro" MONTICELLI - Alle 21,30 nella chiesa di San Giorgio "Concerto del Magnificat" di Beppe Cantarelli con il gruppo Stradivarius PEROTTI DI FERRIERE - Festa dal "salam cott cald" Comunicare le manifestazioni a: appuntamenti@liberta.it oppure al fax: 0523-347977

Sezione dei Fasti farnesiani,dei vetri e delle ceramiche, delle Armi,la Pinacoteca e la Sezione Carrozze,comprese nel biglietto d’ingresso,che durano 1h e 30 minuti con il seguente orario: da martedì a venerdì: 10; sabato e domenica: 9.30, 11, 15 e 16.30.Visita guidata il venerdì alle ore 15.30. Biglietteria: 0523/492658 - fax 0523492659. Museo civico di storia naturale Via Scalabrini, 113 0523/334980. Mostra carto-fotografica “Vita e tradizioni piacentine lungo il Po di Piacenza” curata dal Consorzio di Bonifica bacini Tidone Trebbia, in collaborazione con il medesimo museo di storia naturale.Orari: mar.-sab. 9.30-12.30; il sab. e la dom. 9.30-12.30 e 15-18. Museo civico Archeologico di Travo Castello Anguissola.Orari: dal 1° giugno al 30 settembre: giovedì e sabato 20-23; domenica 16-19; dal 1° ottobre al 31 maggio: martedì 10-12; sabato e domenica 15-18. Pren. visite guidate per gruppi allo 333/2222739. Museo Geologico G. Cortesi Castell’Arquato (via S. Caolzio, 57). Apertura estiva: da mart. a dom. 10-18. Lunedì chiuso. Negli altri giorni su prenot. e Info: 0523/804266. Sito internet: www.museogeologico.it. Parco Archeologico Villaggio Neolitico di Travo Castello Anguissola. Apertura tutte le domeniche dal 1° maggio al 31 ottobre dalle 10 alle 18. Per prenotazioni 333/2222739. www.archeotravo.it info@archeotravo.it Per ulteriori informazioni sull’attività dei musei piacentini consultare il sito www.piacenzamusei.it

Edicole aperte

Emergenza

-

femia, S.Giorgino, S.Giovanni, S.Lazzaro, S.Maria di Campagna, S.Paolo, S.Pietro, S.Rita, S.Teresa, SS.Trinità, Immacolata di Lourdes, S.Famiglia, S.Maria in Gariverto. 11,15: S.Anna, Preziosissimo Sangue, S, Antonio, Santa Franca, S.Savino, S.Vittore, NS di Lourdes, S. Corrado. 11,30: Corpus Domini, S.Antonino, S.Francesco, S.Carlo, Le Mose, S. Giuseppe Operaio. 12.00: S.Brigida. 12.15: Cattedrale. 16.30: S.Sisto. 17.00: Immacolata di Lourdes, SS. Trinità. 17,30: S.Anna, S.Brigida, NS di Lourdes. 18.00: S.Corrado, S.Francesco, S.Lazzaro, S.Savino, S.Sepolcro, S.Teresa, S.Vittore, Sacra Famiglia, Corpus Domini, S.Giuseppe Operaio. 18.30: Cattedrale, Santa Franca, S.Giovanni, S.Maria di Campagna, S.Paolo, SS Trinità, Preziosissimo Sangue. 19.00: S.Rita. 19.30: S.Donnino. 20.30: S.Antonino. 21.00: S.Carlo, S.Chiara.

cino-Casali a Monticelli d’Ongina. Aperto tutte le domeniche (escluso gennaio, luglio, agosto e dicembre) dalle 14.30 alle 17 (invernale) e dalle 15 alle 18.00 (estivo). Visite guidate per gruppi tutto l’anno. Informazioni e prenotazioni: 0523827048 - 3381801426; sito internet www.museodelpo.it. Galleria Alberoni presso Collegio Alberoni (via Emilia Parmense, 77). Itinerario: architettura, dipinti, biblioteca, strumenti scientifici, fossilie minerali. Visite per gruppi tutto l’anno su prenotazione allo 0523/609730-577011. Galleria Ricci Oddi (v. San Siro, 13). Galleria d’arte moderna. Orario: martedì a domenica dalle 10.00-12.00 e dalle 15.00-18.00. Lunedì chiuso. Istituto Gazzola Pinacoteca (v. Gazzola, 9 - PC, tel. 0523/322754 - fax 0523/319626). Sabato dalle 15 alle 17. Visite guidate per gruppi e scolaresche: giovedì dalle 10 alle 12. Prenot. obblig. presso Altana snc. Tel./fax: 0523/384160 - cell. 338/2620675 Museo Archeologico Pandora della Val Tidone Domenica ore 10-12. Per accedere al Museo in altri giorni o altre fasce orarie è necessaria la prenotazione. Info: Tel. 0523-994211. Sito internet http://digilander.iol.it/ archeopandora. Orario dal 1/5-30/9 è: domenica ore 10.00-12.00 e 16.00-19.00 Musei Civici di Palazzo Farnese Piazza Cittadella 39 Tel. 0523492661 (www.musei.piacenza.it).Sezione Medievale e Rinascimentale,Sezione dei Fasti farnesiani,Sezione Vetri e ceramiche, Sezione delle Armi, Sezione Archeologica, Museo del Risorgimento apertura: marmerc-giov:9/13;ven-sab:dalle 9 alle 13 - dalle 15 alle 18; dom 9.30-13.Dalle 15 alle 18 lun chiuso.Previste visite guidate per le Sezioni Medioevale e Rinascimentale, la

Servizi



Numeri utili

CENTRALINO 0523-397.111 UFFICIO MINORI 0523-397.586 CESSIONI FABBRICATI 0523-397.584 UFFICIO LICENZE 0523-397.544 UFFICIO STRANIERI 0523-397.591-397.521 UFFICIO CONCORSI 0523-397.566 UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 0523-397.577 SQUADRA MOBILE 0523-397.536 VOLANTI 0523-397.525

chiavenna su quattro distanze ROTTOFRENO - Festa a favore della Pubblica assistenza Valtidone VIGOLZONE - Mostra dell’usato, del piccolo antiquariato e delle bontà di campagna

VENERDI’9 MAGGIO

Messe festive e prefestive in città



Questura

Provincia

Scelti per voi

na Valle del Tidone,presentazione Ippovia. PIANELLO - - Dalle 14,30 in oratorio festa per don Maurizio Noberini e suor Domenica Civati; alle 15,30 Amarcord con diapositive, alle 17,30 messa PONTEDELLOLIO - Fiera di primavera PRATO OTTESOLA (LUGAGNANO) - Dalle ore 7 e 30 partenza della diciottesima marcia dei vigneti Alta Val-

0523-33.00.33 dà indicazione delle farmacie di turno del capoluogo

Soglia d’allarme con valori superiori a 50

Messa solenne con la Nova Schola gregoriana domani a Cortemaggiore SABATO 3 MAGGIO

SERVIZIO DIURNO (dalle 8.30 alle 22) ◗◗ Dr. Antonio Corvi Via XX Settembre, 65 ◗◗ San Giacomo Via V. Veneto, 88 SERVIZIO NOTTURNO (dalle 22 alle 8.30) ◗◗ Dr. Raimondi via Emilia Pavese, 86 Il numero telefonico

S.S. 9 Via Emilia

A IZI POL

☺ ☺ ☺ ☺

Piacenza Via Giordani 15 mg/m3

Farmacie di turno Piacenza

'INTERNO LL

◗◗ I biancorossi cercano di risollevarsi dalla caduta libera seguita alla sconfitta di Messina. Oggi allo stadio “Garilli” alle ore 16

Rilevazione pm10 (media delle 24 ore) del 01/05/2008

ERIO DE IST

◗◗ In programma la Sinfonia ed Introduzione di Ermione, brani del Guglielmo Tell e due Cantate. Al Teatro Municipale alle ore 21

I controlli della Stradale

ST RADALE

Il Piace ospita l’Albinoleffe delle meraviglie

I mercati della settimana

MIN

Zedda sul podio per il concerto di Rossini

La qualità dell’aria

TURNO DIURNO E NOTTURNO (dalle 8,30 di venerdì 02/05 alle 8,30 di venerdì 09/05) ◗◗ Castelsangiovanni - dr. Bozzi, Corso Matteotti 35 ◗◗ Pianello - dr. Tagliaferri, Piazza Umberto 1°, 1 ◗◗ Roveleto di Cadeo - dr. Ziliani,Via Emilia 153 ◗◗ Cortemaggiore - dr. Borrini, Via Roma 2/F ◗◗ Bobbio - dr. Reposi, Contrata dell’Ospedale 3 ◗◗ Ottone - Ottone snc, Piazza della Vittoria 40 ◗◗ Fiorenzuola - dr. Ottolenghi-Pigorini, Corso Garibaldi 76 TURNO DIURNO (dalle 8,30 di venerdì 02/05 alle 19,30 di giovedì 08/05) ◗◗ Piozzano - dr. Solazzo, via Roma 55 ◗◗ San Nicolò - dr. Guidotti, via Emilia Est, 19 ◗◗ Travo - dr. Colombi, via Roma 15 ◗◗ Marsaglia - dr.Leonardi Anna Maria, via Genova 5 ◗◗ Podenzano - dr. Bonini, via Montegrappa 101 ◗◗ Bettola - Eredi dr. Bianchi Carlo, piazza Colombo 55 ◗◗ Carpaneto - dr.Bollani,via Roma 1 ◗◗ Monticelli - dr. Ottolini, via M. della LIbertà 16 ◗◗ Alseno - dr. Cortesi, via Emilia Ovest 22 ◗◗ Castell’Arquato - dr. Barozzi, via Gadolini 19



Guardie mediche

Bettola - 91.75.20 Pontedellolio Bobbio - 93.20.79 Borgonovo Val Tidone - 86.20.70 Castelsangiovanni, Ziano,Vicobarone, Sarmato, Creta. Carpaneto - 85.09.28 Gropparello, Pontenure. Farini - 91.01.60 Ferriere - 92.24.34 Fiorenzuola - 24.10.10 Cadeo, Alseno, Cortemaggiore, Besenzone. Lugagnano - 89.12.97 Vernasca, Castellarquato. Monticelli - 81.92.25 Corso,Villanova, S. Pietro in Cerro, Castelvetro. Morfasso - 90.82.48 Ottone - 93.02.89 Zerba, Cerignale. Piacenza - 30.22.24 Gossolengo. Pianello - 99.88.65 Nibbiano, Pecorara, Caminata. Podenzano - 55.61.27 S. Giorgio,Vigolzone. S. Nicolò - 76.85.09 Rottofreno, Calendasco, Gragnano, Agazzano, Gazzola, Piozzano. Travo - 95.03.68 Coli, Rivergaro, Perino.

Prelievi Avis Sabato 3: Castelsangiovanni, Alseno. Domenica 4: Bettola, Ferriere, Ponte Dell’olio, Fiorenzuola. Giovedì 8: Castelsangiovanni.

turno A

ZONA STADIO - V.LE PROVINCIA DANTE CENTRO STORICO CAMERA MORTUARIA: dal lunedì al venerdì: dalle ore 0523-79.51 SOS Animali Via 7.00 alle ore 19.00. Il sabato, festivi, e prefestivi: dalle TUTELA AMBIENTE 0523-492.587 Alberici (ang. Via IV Novembre) MURELLI LOREDANA Corso Emanuele, 134 BAZZANI GIULIANO ore 8.00Vitt. alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00. UFFICIO COLLOCAMENTO 0523-388.249 CANILE MADONNINA (solo mattina) 0523-610.144 Viale Dante (ang. Via Fulgosio) GALLARATI CARLA UFFICIO STRANIERI 0523-492.727 e 0523-606.560 LIPU Via Alberoni (ang. via Tibini) PASQUALI TIZIANO 339-565.82.89/339-401.83.13 Via Boselli GRASSI LUIGI Assistenza e solidarietà Int. Stazione FS - P.le Marconi EDICOLANDIA DI FOGLI Cimitero Guasti Via Buozzi 85/87 MAFFEIS STEFANO ALCOLISTI ANONIMI E GR.FAMILIARI 0523-337.412 MARCHETTI LILIANA Piazzetta San Paolo CENTRALINO 0523-549.930 ACQUEDOTTO 0523-549.292 Via Raineri, 2/H MARCHESINI EMANUELA ASS. ALZHEIMER 0523-384.420 ORARIO CONTINUATO: 8-17 GAS 0523-335.335 Piazzale Genova ERNESTINA ASS. FAMIGLIE ANTIDROGA 0523-327.970CALAMARI Via Manfredi, 61 REBECCHI EMILIANO SNAM 0523-614.777 ASS. ITALIANA PARKINSONIANI 0523-591.200 TELECOM CLAUDIO 187 Medaglie Largo Matteotti, 5 MUSELLI Via Genova, 34 (P.le d'Oro) QUAGLIAROLI CESARE Trasporti AISM - SCLEROSI MULTIPLA 0523-481.001 Edic. giardino diBUS) MAFFI 0523-390.637 ROBERTO Viale Risorgimento PRONTO GIORNALI (INFORMAZIONI ORARI ASS. SOLIDARIETÀ FAMILIARE 0523-338.579 Enel DI MAFFI Viale Dante 48 (giardini)TEMPI TEMPI (BIGLIETTERIA) 0523-337.245 ASS. VOLONTARI DEL SANGUE 0523-336.620 Piazza Cavalli (Palazzo INPS) PEROTTI MASSIMO ZONA BELVEDERE BESURICA AEROPORTO BOLOGNA 051-647.96.15 PRONTO ENEL 800-900.800 CARITAS 0523-325.945/332.750 AEROPORTI LINATE E MALPENSA GUASTI ZONA PIACENZA (soc. SOLE) 800-90.10.50 Via della Besurica DAVERI E02-74.85.22.00 BERTOTTI P.zza Duomo (ang. NICOLETTA CENTRO ASCOLTO AIDSVia XX Settembre) 0523-779.410BUSCARINI AEROPORTO PARMA 0521-982.626 GUASTI ZONA FIORENZUOLA (soc. SOLE) 800-90.10.50 Via Emmanueli, ang. viaASSESSORATO Arrigoni VIABILITÀ FOLLINI DAVIDE CONSULTORIO FAMILIARE 0523-385.017 0523-492.513 Piazzetta delle Grida LANZA EUGENIO AUTOSTRADE (PUNTO BLU) (7-21) 0523/505464 DIFENSORE GIVICO 0523-492.045 Via Cella (ang. Strada Raffalda) FOGLIARINO STEFANO Smaltimento Via SARRO CLAUDIO Rifiuti INFO VIABILITÀ 06/43632121 LILACampagna, 33 0523-338.033 Via Vaiarini,0523-54.91 44 NEWSPAPERS RIVIOLI AUTOSTRADE (CASELLO VOGHERA) DI 0383/419.73 ENÌA MENSA CARITAS 0523-329.275/330.812 STAZIONE BUS 0523-337.245 ZONA FARNESIANA - S. LAZZARO - MONTALE PUNTO ASCOLTO ANZIANI 800-496.626 ZONA INFRANGIBILE BORGO TREBBIA TRENITALIA INFORMA 892.021 Numeri utili RONDA DELLA CARITÀ 182 (Montale) 335-70.00.986 Via Emilia Parmense, NANI MAURIZIO Via Trebbia (Borgotrebbia) ARBUSTI QUINTINO TELEFONO AMICO ANZIANI 0523-320.705 COMUNE PIACENZA - Uff. rel. pubblico 0523-492.224 Taxi Via Farnesiana (ang. Via Manzoni)199.284.284 BISSICIVICO CARLA P.le Torino MANDELLI BARBARA DIFENSORE COMUNALE 0523-492.045 TELEFONO AMICO ITALIA RADIOTAXI 0523-591.919 MUNICIPIO 0523-492.111 Via XXI Aprile, 53 BAR PICCADILLY Via RadiniAZZURRO Tedeschi LODIGIANI ALESSANDRO TELEFONO 196.96 PIAZZA CAVALLI 0523-322.236 CENTRO GIOVANI CISL 0523-758.210 TELEFONO ROSA 0523-334.833 STAZIONE FF.SS 0523-323.853 CENTRO INF. DISOCCUPATI CGIL 0523-459.707 Via Dell’Artigianato CHIMENTI PAOLO ZONA VEGGIOLETTA S. ANTONIO TELEFONO VERDE AIDS REGIONALE 800-856.080 VIALE DANTE 0523-754.722 CURIA VESCOVILE 0523-308.311 Via Emilia Parmense, 48/A (S. Lazzaro) VACCHI DANIELA Via Turbini 30/F (Veggioletta) IONITI 0523-322.184 ROBERTO INFORMAGIOVANI 0523-334.013 TOSSICODIPENDENZE 0523-302.661 OSPDALE CIVILE


Sabato 3 maggio 2008

LIBERTĂ€

23


LIBERTÀ

Sabato 3 maggio 2008

OMOLOGATA AUTOCARRO 5 POSTI FISCALMENTE DETRAIBILE

CONCESSIONARIA

Via Emilia Parmense, 137/139 - Piacenza - Tel. 0523.616900

p.03.05.08

24


Provincia Pianello,folla record per la fiera

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

25

Bobbio,muore un motociclista

Farini scommette sulle patate

Pianello si è “messa in mostra” e ha salutato l’arrivo della primavera con una fiera da record. Frotte di turisti hanno dato l’assalto a bancarelle e stand a caccia della migliore occasione.

Sbanda con la moto e si schianta contro il guardrail. E’ morto così sulla Statale della Valtrebbia Raffaele Marchianò, 25 anni, residente a Cremona e disegnatore in una ditta di Monticelli.

Primo maggio all’insegna della torta di patate. La festa di Farini è stata associata alla presentazione del progetto di filiera che consentirà agli agricoltori locali di dedicarsi alla produzione del tubero.

[Milani a pagina 27]

[Marino a pagina 28]

[Plucani a pagina 33]

Gli emigrati tornano in paese:«Si respira un entusiasmo unico».Mercoledì sera grande accoglienza anche nelle frazioni

VERNASCA - “O bel o ven o mas”, benvenuto maggio. Mercoledì sera il canto propiziatorio si è diffuso a gran voce nella piazza e per le strade del paese. Anche quest’anno il tradizionale “Cantamaggio” ha richiamato a Vernasca gli abitanti dei borghi vicini, numerosi curiosi, visitatori affezionati alla sagra paesana, che grazie all’impegno della Pro loco hanno approfittato degli stand gastronomici ed hanno danzato con la musica di Alberto Kalle. Non mancavano per l’occasione emigrati rientrati a Vernasca appositamente per la sagra del Primo maggio: «Torno in Italia pochi giorni all’anno sostiene Franco Campana, originario di Vernasca e residente a Londra - ma non posso perdermi l’entusiasmo unico e la partecipazione che in paese si respira per il Cantamaggio». L’immancabile lotteria, che dispensa numerosi premi messi a disposizione dai commercianti e dalle associazioni locali, ha premiato con il primo premio, “L’uovo d’oro”, il piacentino Nicola Natucci. A credere nel “Cantamaggio” ed a trasformarlo in un evento immancabile sono soprattutto i vernaschini, giovani e meno giovani, eredi di una tradizione che si perde nel tempo. «A Vernasca il maggio si canta da sempre», dicono gli abitanti interrogati sull’argomento. Come in tanti altri piccoli paesi italiani, anche a Vernasca la cultura contadina ha lasciato in eredità l’usanza - ancora viva e sentita - di cantare per festeggiare l’inizio del mese di maggio. “Cantare maggio” significa cantare la gioia per l’arrivo della bella stagione, cantare la fecondità della terra e degli animali, cantare la letizia, la voglia di rinascita; al contempo si canta per esorcizzare il male, scacciare la negatività del passato, allontanare la tristezza, invitando a mangiare ed a bere a sazietà. Partiti dalla piazza, i cantori vernaschini - elegantemente abbigliati con il tipico vestito tradizionale - si sono spostati di casa in casa per trasmettere un inequivocabile messaggio di vitalità e di speranza per un domani migliore. Il successo della serata è stato possibile grazie all’eccezionale generosità dei padroni di casa, che hanno accolto i cantori offrendo ristoro, uova, pane, salumi, formaggi e tanto vino. La festa è proseguita per tutta la notte: dopo aver visitato le case del paese, il “giro” è partito alla volta delle frazioni, trascinato dai giovani locali ed ampiamente approvato da amici e visitatori. Le “istituzionali” tappe del giro, anche quest’anno, hanno accolto nelle ore piccole della nottata l’allegra comitiva. «È sempre bello vedere tanti giovani che si ritrovano per divertirsi e cantare, portano tra le mia mura tanta felicità e gioia di vivere», sostiene Cristina Bussandri dei Gallosi, la maestra Cristina, la cui visita apre da anni il giro delle frazioni. Lo stesso pensiero

Canti, brindisi e baldoria fino alle prime luci dell’alba nelle strade di Vernasca motiva i proprietari delle altre case, che immancabilmente ogni Cantamaggio aprono le loro porte ai cantori: la famiglia Comini della Ranca, il professor Rosi, la famiglia di Chicco a Trinità, i Cam-

minati a Villa Romagna. Provati ma soddisfatti, i giovani cantori sopravvissuti a tutte le tappe (e puntualmente gli estranei si perdono per strada, solo i vernaschini tirano al mattino) sono rientrati in paese,

consci di aver trascorso un’allegra serata, non del tutto consapevoli di essere stati, per tutti coloro che li hanno accolti, i simbolici propiziatori di fortuna e serenità. Chiara Ferrari

L’arrivo di maggio salutato con canti e brindisi nelle strade di Marsaglia e Vernasca (foto Carini e Lunardini)

I cantori dell’Alta Valtrebbia «L’evento si tramanda grazie alle famiglie di Marsaglia» MARSAGLIA - Centinaia di persone hanno accompagnato la 38esima edizione del “Calen di maggio” di Marsaglia. «Con il gruppo dei cantori si sono mossi tanti giovani e molti forestieri», racconta Luigi Ballerini, presidente della Pro loco che, assieme a Paolo Rossi e Gino Valla, è rimasto impegnato a raccogliere i rifiuti fino alle 5 del mattino. Grande il sostegno dei soci Pro loco, assieme al vicepresidente Mario Cavanna. «Un doveroso ringraziamento va ai cantori e alle fami-

glie di Marsaglia. È grazie alla loro disponibilità se questo evento continua e si tramanda» ha detto la vicesindaco Emilia Albertelli. Il momento clou della festa è stata la partenza dal municipio di Marsaglia, dove i cantori sono stati accolti dalla Albertelli, salutati dal presidente della Comunità montana Mauro Guarnieri e chiamati uno ad uno da Ballerini. Madrina dell’evento è stata Piera Reboli, direttrice del distretto sanitario di Castelsangiovanni. Agli oltre trenta cantori sono stati

consegnati dei ricordi legati all’evento. Il via è stato dato dal duo dei Museta, “Bani” al piffero (Ettore Losini) e “Tiglion” alla fisarmonica (Attilio Rocca) che, assieme a Franco Guglielmetti, hanno suonato un antico inno d’accompagnamento ai cantori. Da piazza Balletti, antistante il municipio, il gruppo di cantori, preceduto dai suonatori, ha percorso le vie del paese, ripetendo un antico motivo canoro con strofe legate all’arrivo della bella stagione. Simbolo ufficiale del “Calen

di maggio” è il maggiociondolo, arbusto presente sull’appennino che in questa stagione è ricco di infiorescenze gialle. Assieme ai cantori, gli immancabili “raccoglitori” porta uova: Valla e Rossi, con Ballerini alla guida di un mezzo a motore, hanno custodito il vino e le uova donate dalle famiglie visitate dai cantori. A vigilare sulla sicurezza della serata hanno contribuito il comandante della stazione dei carabinieri di Marsaglia con i suoi uomini, Roberto Recrosio e l’agente di

polizia municipale Agostino Mozzi. Quest’anno, dopo la partenza da piazza Balletti, il gruppone ha percorso via Trebbia, dove si trova la zona artigianale del paese; via Vecchia; lo stupendo nucleo storico di Marsaglia vecchia, recentemente restaurato, dove il canto ha fatto rivivere l’atmosfera di un tempo; Marsaglia alta, sede dell’antico mulino del paese; via Privata; via Ferriere; via Chiavari ed infine via Ponte, il nucleo di case al di là del Trebbia. Paolo Carini

PRODUCIAMO E INSTALLIAMO Finestre in Legno Finestre in Legno/Alluminio Persiane/Antoni in Legno Finestre in PVC Persiane/Antoni in Alluminio Potete visitare il nostro showroom dove i nostri tecnici saranno a vostra disposizione per preventivi gratuiti e saranno lieti di mostrarvi i nostri prodotti illustrandovi ogni novità. Da tre generazioni operiamo nel settore dei serramenti fornendo ai nostri clienti prodotti di qualità. Oggi con una nuova struttura ed il completamento della gamma di prodotti possiamo soddisfare tutte le esigenze di chi deve acquistare serramenti per nuove abitazioni o sostituire finestre esistenti. Ogni nostro prodotto e' certificato e garantito, risponde alle normative vigenti e permette la detrazione di imposta del 55%.

Showroom - Via Castello Noce 1/A San. Nicolò (PC) Tel. 0523 768850 - Fax 0523 768933 - www.fossatisrl.com Lo Showroom rispetta i seguenti orari: dalle 8.30 alle 12.00 dal lunedì al sabato dalle 14.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì

SPACCIO

ABBIGLIAMENTO SPORTIVO FEMMINILE

CON AMPIO ASSORTIMENTO DI ABITI, TUTE, FELPE, T-SHIRT, PANTALONI, MAGLIE, COSTUMI E GIACCHE Orari: lunedì - venerdì 10.00 - 12.30/15.00 - 17.00 Sabato orario continuato 10.00 - 17.00

PREZZI ECCEZIONALI c.03.05.08

Via Riva 5 - Loc. Montale (al bar Pepe Nero girare a sinistra)

O







La tradizione del Cantamaggio

Notte in bianco per l’arrivo di maggio


26

CASTELSANGIOVANNI & VALTIDONE

CASTELSANGIOVANNI - La messa delle Acli si è svolta davanti alla caserma dei carabinieri

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

LA MANIFESTAZIONE DELLA LEGA A GAZZOLA

Festa del lavoro e della sicurezza La giornata del Primo Maggio dedicata alle forze dell’ordine CASTELSANGIOVANNI - Si è trasformata in un omaggio alle forze dell’ordine la giornata del primo maggio a Castelsangiovanni. In questa occasione, infatti, la locale sezione Acli ha deciso di dedicare la tradizionale messa in onore di san Giuseppe artigiano a tutti gli uomini e le donne impegnati ogni giorno a garantire in città l’ordine pubblico e la sicurezza. La messa organizzata dai volontari dell’Acli quest’anno si è svolta sotto la galleria antistante l’ingresso della stazione dei carabinieri di Castelsangiovanni gremita per l’occasione da una piccola folla di cittadini, amministratori e rappresentanti del corpo dei vigili urbani, guardia di finanza e carabinieri che hanno animato la messa celebrato dal parroco don Giuseppe Illica sull’altare allestito per l’occasione. «Viviamo - ha detto il parroco durante l’omelia - in un periodo in cui la presenza delle forze dell’ordine è sempre più richiesta a causa di una necessità sempre crescente di regole e di sicurezza. Nonostante questo - ha proseguito don Illica - dobbiamo sforzarci di ipotizzare che sia possibile vivere in un mondo dove vale la regola della carità e dell’amore. Dove il lavoro sia vissuto come servizio degli uni verso gli altri e non unicamente come mezzo finalizzato al solo guadagno. La sfida di oggi - ha detto ancora il parroco di Castelsangiovanni durante la messa all’aperto - è quella di

CASTELLO La messa del giorno di San Giuseppe è stata celebrata davanti alla caserma dei carabinieri come atto di omaggio per il lavoro delle forze dell’ordine (foto Bersani)

credere in una società basata sull’amore». La cerimonia religiosa è stata animata dagli uomini delle forze dell’ordine, tra cui erano presenti il comandante della stazione dei carabinieri Domenico Colantoni, il comandante del corpo di polizia

municipale Fabio Alovisi e il comandante responsabile delle fiamme gialle di Castelsangiovanni Agostino Terlizzi. La funzione religiosa è stata introdotta da un volontario della sezione Acli di Castello che ha letto un pensiero a tema sul senso della giornata

del primo maggio. Durante la messa gli uomini delle forze dell’ordine hanno letto le preghiere dei singoli ordini: quella dei carabinieri, quella del vigile urbano e quella della guardia di finanza. Al termine della processione offertoriale sono stati deposti ai piedi dell’altare, oltre ai frutti della terra, anche i simboli dei vari ordini. La messa all’aperto in occasione del primo maggio a Castelsangiovanni è una tradizione che si rinnova da diverso tempo. Negli anni passati l’Acli di Castello aveva pensato di dedicare la messa dedicata a San Giuseppe agli artisti, alle associazioni di volontariato, agli operatori del mondo scolastico e anche ai lavoratori della sanità. In quest’ultimo caso la messa si era svolta nei cortile dell’ospedale di Castelsangiovanni. Prima ancora si era voluto dedicare la messa ai produttori delle aziende castellane (maglieria, bottoni, raccordi, isolanti elettrici ecc.). In passato la cerimonia veniva celebrata nel cortile della sede dell’Acli dove erano stati portati all’altare anche prodotti industriali di grosse dimensioni come eliche, raccordi e sculture. Mariangela Milani

L’abbraccio di Casaliggio a Tomas e Tobias I gemellini operati a New York arrivati l’altro ieri a Linate. Domani festa grande GRAGNANO - Hanno trovato ad attenderli una piccola folla di parenti e amici Tomas e Tobias l’altro pomeriggio all’aeroporto di Linate dove sono atterrati insieme al papà e alla mamma, Martin e Ivana Gallea, dopo aver trascorso otto mesi in un ospedale di New York. Ad attendere i due gemellini, che in America hanno subito due lunghi interventi e mesi di cure riabilitative, il parroco di Casaliggio don Artemio Bonzanini insieme ad una quindicina di persone che per primi hanno voluto riabbracciare i due fratellini. «Tomas e Tobias non stavano più nella pelle - ha commentato la madre dei due piccoli - non vedevano l’ora di ritornare a casa, ormai non ne potevano più, volevano solo riabbracciare i loro amici». Ad attenderli all’ae-

GRAGNANO I gemellini di Casaliggio con i genitori. «Tomas e Tobias non vedevano l’ora di tornare a casa.Volevano riabbracciare i loro amici» (foto Bersani)

roporto di Linate la famigliola ha trovato tre ambulanze della Croce Rossa di Agazzano, la stessa che a settembre li aveva accom-

CONSORZIO DI BONIFICA BACINI TIDONE TREBBIA V.le Fermi, 33 - 29011 Borgonovo V.T. (PC) Tel. 0523 863835 - Fax 0523 862848 www.urber.it - cbtidone@tin.it

pagnati nel viaggio della speranza, quando da Casaliggio erano partiti per l’America. «Vederli chiusi in una sala operatoria è

stata dura - raccontano i genitori - ci sono stati momenti in cui abbiamo creduto di toccare il fondo, ma ogni volta a darci coraggio sono stati le lettere, i messaggi e le e-mail che ogni giorno ricevevamo dall’Italia. Tutto questo affetto per noi è stato fondamentale per non mollare». Dopo le due lunghe operazioni che Tomas e Tobias hanno dovuto subire le loro condizioni sono notevolmente migliorate. «Vedere che riescono a tenere diritte le gambe sembra quasi un miracolo», raccontano i genitori. Nel frattempo si prepara la grande festa di domani quando, a partire dalle 16, sul campo adiacente la parrocchia tutta la comunità di Casaliggio darà loro il benvenuto durante una festa aperta a tutti i piacentini. mar. mil.

GAZZOLA - La piazza del paese gremita per la festa della Lega Nord (foto Bersani)

Polledri arriva al raduno sulla jeep dei “liberatori” GAZZOLA - L’arrivo di Massimo da”, tagliando le spese. Però, Polledri alla festa della Lega se lo facciamo noi, anche i Nord è stato del tutto fuori sindacati non potranno tirardagli schemi. Giovedì sera, si indietro dal dimezzare i coinfatti, il deputato piacentino sti, come le tante auto blu di fresca nomina si è presen- che scorrazzano a destra e sitato fra le tante persone ra- nistra i dirigenti». 25.417 voti, dunate nella piazza di Gazzo- per una percentuale pari al la a bordo di una jeep Willys, 14% sul territorio provinciala stessa usata dai soldati a- le, sono le cifre delle elezioni mericani nel secondo conflit- politiche di metà aprile. Tanto mondiale. Oggi in Italia gli tissimi anche i consensi riceinvasori non sono più rap- vuti in tutto lo Stivale che presentati dai tedeschi ma fanno della Lega «un partito dai tanti problemi che afflig- trasversale»: così lo ha definigono il Paese, traspare dalle to Polledri. parole dell’onorevole. «ArriAnche se a festeggiare non vare e portare un certo sapo- erano presenti tutti gli elettore liberatorio era cosa voluta» ri della provincia, la folla era dice. «Non davvero si può vivetanta. re con la Stand paura che con la parte più bandie“pericolore verdi, sa” degli colore immigrati del parci faccia tito e del male. della PaAbbiamo dania, paura per chioschi le nostre gastrodonne e onomici, gni giorno i bottiglie telegiornali di vino danno nobianco e tizie che rosso, sembrano fusti di un bolletti- In tanti hanno partecipato al raduno leghista birra e no di guersalumi ra». sono gli ingredienti che hanSi evidenzia, così, il primo no colorato e animato la fenodo da sciogliere tra le aule sta del primo maggio. L’aria di Montecitorio: la sicurezza. che si respirava nella piazza «Urgono provvedimenti che era semplice, genuina, tipica tutelino l’incolumità dei cit- di una festa di paese. tadini italiani. Bisogna manA fare gli onori di casa, il dare a casa propria i clande- consigliere comunale di Gazstini e già dal primo consiglio zola Carlo Segalini, membro dei ministri ci muoveremo del consiglio nazionale della per emanare leggi più attente Lega che definisce l’evento al problema». Ma ci sono altri come «la festa di tutti i lavopunti importanti nel pro- ratori», non solo per la ricorgramma leghista, come spie- renza del 1° maggio, ma anga Polledri. «Come annuncia- che «perché - è stato sottolito in campagna elettorale, neato - sono i lavoratori gli vogliamo introdurre il fede- artefici del successo alle urne ralismo fiscale. Inoltre è giu- delle ultime elezioni». Riccardo Delfanti sto che la politica “tiri la cor-

Buone notizie per chi sta per compilare la dichiarazione dei redditi: QUEST’ANNO SI PUÒ RISPARMIARE Impianto idrovoro Finarda

NUMERO VERDE

Opere di regimazione idraulica

800 21 91 62 Per ogni informazione o richiesta di variazione è possibile chiamare gratuitamente il numero lunedì, martedì e giovedì dalle 15 alle 17

Diga del Molato

Altri sportelli aperti al pubblico:

Ufficio di Piacenza (da giugno) palazzo Agricoltura

lunedì e martedì 8.30 - 12.30 mercoledì 14.30 - 17.00 giovedì e venerdì 8.30 - 12.30 Ufficio di Bobbio, presso la Comunità Montana

venerdì

8.30 - 12.30

ANBI

Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni

CHI HA PAGATO IL CONTRIBUTO DI BONIFICA PUÒ SCARICARLO DALLE TASSE

Impianto di Casino Boschi


Valtidone e Valtrebbia

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

27

Pianello,folla record e migliaia di frittate Pienone alla fiera e successo per la “gallina grigia” PIANELLO - Pianello si è “messa in mostra” e ha salutato l’arrivo della primavera con una fiera da record. Frotte di turisti per l’intera giornata hanno dato l’assalto a bancarelle e stand a caccia della migliore occasione. La tradizionale fiera del primo di maggio ha avuto un prologo la notte precedente, in occasione del Calendimaggio. Anche quest’anno la manifestazione è stata infatti preceduta dal rito della ricerca delle uova da parte di gruppi di giovani e meno giovani che la notte precedente il primo di maggio hanno battuto i casolari e le cascine dell’Alta Valtidone. A far rispettare la tradizione anche quest’anno ci hanno pensato i volontari della Pro loco che sia la sera precente, giorno della sagra d’la galeina grisa, sia giovedì 1° maggio hanno servito nello stand di piazza Umberto I migliaia di frittate accompagnate da vini e prodotti tipici. Per il resto la cinquantunesima fiera di Primavera ha ospitato come sempre il grande mercato all’aperto che ha invaso tutte le vie del centro storico con mercanzia di ogni tipo. Ai classici ambulanti si sono uniti produttori tipici sia locali che in arrivo da diverse parti d’Italia. A fare la parte del leone i produttori di miele, funghi, formaggi e sfarinati biologici, che hanno attirato l’attenzio-

In breve Don Romano Pozzi guida la parrocchia di Fabbiano BORGONOVO - Don Romano Pozzi è stato nominato dal vescovo amministratore parrocchiale della parrocchia di Fabbiano di Borgonovo.

Rottofreno,una serata per la Pubblica Valtidone ROTTOFRENO - (mm) Per i 20

anni della Pubblica Assistenza Valtidone Valluretta di Castelsangiovanni, domani la Pro loco di Rottofreno organizza una serata danzante nella discoteca Siglo cui sarà abbinata una lotteria benefica. Alcuni volontari illustreranno le attività dell’associazione.

Festa con suor Domenica e don Maurizio a Pianello PIANELLO - (mm) Domani a Pianello festa all’insegna dell’Amarcord in onore di don Maurizio Noberini e di suor Domenica Civati. Dalle 14,30 nell’oratorio saranno proiettate diapositive “storiche”. Alle 17,30 messa e poi rinfresco.

A Ziano disinfestazione contro la zanzara tigre ZIANO - Lunedì mattina a Zia-

no si farà la disinfestazione di tombini e griglie per prevenire la diffusione della zanzara tigre. Lo annuncia il Comune, che metterà a disposizione anche un kit di prodotti larvicidi.

Antiquariato,torna il mercatino di Gragnano GRAGNANO - (mm) Riprende domani, in via Roma a Gragnano, il tradizionale mercatino dell’antiquariato.

PIANELLO Un grande afflusso di visitatori è stato registrato per tutta la giornata tra stand e bancarelle (foto Bersani)

GOSSOLENGO

Cominciano i lavori per materna statale e scuole elementari

ne dei visitatori in arrivo da tutta la provincia e non solo. Come sempre il grande bazar all’aperto è stato suddiviso dagli organizzatori, l’amministrazione comunale e le associazioni del paese, in diversi settori che a metà mattina sono stati inaugurati ufficialmente da una piccola folla di autorità presenti al taglio del nastro. La parte più caratteristica della fiera di Primavera si è concentrata come sempre negli spazi adiacenti il palazzo comunale dove era presente il mercatino dell’an-

tiquariato e dell’artigianato artistico. La rocca ha ospitato la mostra di quadri di Mario Attili, mentre accanto alla sede del municipio ha esposto le proprie tele il pittore Ernesto Mazzoni. Tra gli “angoli” che hanno suscitato più interesse c’era una rassegna dello studio fotografico Cassi che ha esposto scatti che ritraevano scene di vita nei campi e tra i filari della Valtidone. Uno spazio era invece dedicato alla notte della gallina grigia negli anni ‘80 con foto in bianco e nero e ritagli di

articoli di Libertà che ricordavano l’evento la cui tradizione a Pianello e nelle campagne limitrofe è da sempre molto sentita. Tra gli stand presenti si segnalano quelli di Coldiretti, dell’associazione Emozioni della Valtido-

ne e de Lavaltidone per la promozione delle tipicità locali. A prestare servizio, oltre alle forze dell’ordine, anche i volontari di Croce Rossa e Pubblica Assistenza. Mariangela Milani

GOSSOLENGO - Edilizia scolastica, a Gossolengo avanti tutta. Entro la fine del mese saranno aperti i cantieri per la realizzazione della scuola elementare e della struttura prefabbricata che, per alcuni anni, ospiterà la sezione statale della materna. A Quarto, inoltre, sono stati affidati i lavori per la mensa, che sarà pronta a settembre, in tempo per il nuovo anno scolastico. Prosegue insomma a pieno ritmo il programma di interventi previsto dalla giunta Bianchi. L’opera più attesa è forse quella delle elementari. Nell’agenda del Comune il 14 maggio rappresenta una data importante: sarà infatti firmato il contratto con la Itec di Padova, l’azienda che si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione dell’edificio. Non appena consegnati i lavori, la ditta dovrebbe delimitare il cantiere in via Soprani, per cominciare l’opera alla fine del mese. L’Itec avrà a disposizione un anno: oltre a dieci classi, quattro laboratori e altri locali scolastici, il progetto prevede la realizzazione di una mensa. Le nuove elementari saranno finanziate con mutuo e con 1 milione 600 euro ricavati dalla vendita del campo da rugby, per un totale di circa 2 milioni e 600mila euro Non inferiore l’attesa, a Gossolengo, per la materna statale: entro maggio dovrebbero partire, nei giardini di via Cooperazione, le operazioni preliminari all’installazione del prefabbricato che - da settembre - ospiterà la sezione di asilo. La struttura, compresi gli arredi, costerà alle casse comunali circa 200mila euro. L’impegno della giunta è rivolto a realizzare, quanto prima, anche un nido in paese. «Ci stiamo attivando per trovare contributi a sostegno del progetto. Proprio in questo mese parteciperemo - spiega il sindaco - all’avviso pubblico per l’assegnazione di fondi prevista dalla Provincia per servizi educativi tra zero e tre anni». Non da ultimo, sarà pronta in tempo per l’inizio del prossimo anno scolastico anche la nuova mensa di Quarto. L’Amministrazione comunale di Gossolengo ha consegnato nei giorni scorsi il cantiere per la realizzazione di locali destinati ai pasti degli studenti delle locali classi delle elementari della frazione. La ditta che si è aggiudicata i lavori è la Cofem di Gragnano. A intervento ultimato, gli ambienti potranno ospitare 90 posti, sulla strada Regina, nel cuore della frazione, a due passi dalla scuola. La sala da pranzo per studenti sarà ricavata all’interno di un edificio su un terreno acquistato, per 290mila euro, alla fine del 2006 dal Comune. Il valore dei lavori è di poco inferiore ai 200 mila euro. Silvia Barbieri


28

Valtrebbia

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Schianto a Bobbio,muore a 25 anni La vittima è un motociclista di Cremona. Donate le cornee BOBBIO - Un gioiello nuovo

fiammante, un bolide su due ruote comprato due mesi fa. Quando ha sbandato Raffaele Marchianò, di 25 anni, residente a Cremona e impiegato come disegnatore in una ditta meccanica di Monticelli, stava mettendo alla prova la sua Bmw K1200R sulla Statale della Valtrebbia. La caduta gli è stata fatale. È andato a sbattere contro il guardrail, quindi contro la parete che costeggia la strada. Il suo corpo è rimasto immobile sull’asfalto una quarantina di metri dopo il punto dell’impatto. Senza vita. Trenta metri più in là la moto riversa a terra. Una scena a cui ha assistito impotente l’amico e coetaneo Alessandro Sartori, anch’egli di Cremona, che lo seguiva in sella a una Suzuki 600. Giovedì verso le 17,30 i due ragazzi scendevano verso Piacenza. Avevano superato Marsaglia e oltrepassato la galleria di San Salvatore. La tragedia è avvenuta dopo aver affrontato una curva verso sinistra. Tutto è avvenuto in un attimo. Pochi secondi terribili. La moto impazzisce, fuori controllo. Poi soltanto buio e dolore. L’ambulanza del 118 è accorsa in un baleno, ma i tentativi di rianimazione sono stati inutili. È toccato poi ai carabinieri di Ottone, al comando del maresciallo Riccardo Molinelli, e ai colleghi della stazione di Bobbio, guidati dal maresciallo Massimo Pepe, ricostruire l’accaduto. La statale è rimasta chiusa

Il ricordo

Alla ditta di Monticelli: «È come mi fosse morto un fratello»

«La nostra azienda è una grande famiglia e per me è come se fosse morto un fratello. Ogni volta che i nostri sguardi si incrociano scoppiamo a piangere». Roberto Folcia, figlio di Giuseppe, titolare della ditta di carpenteria meccanica in via Di Vittorio a Monticelli, parla di Raffaele Marchianò con commozione e affetto. «Era con noi dal 2003 come disegnatore tecnico e lavorava con le macchina a controllo numerico. Aveva grandi qualità tecniche ed era un lavoratore instancabile. La sera dovevo essere io a dirgli di andare a casa». Atmosfera pesante anche alla società canottieri Flora di Cremona, per la quale Raffaele aveva gareggiato e ottenuto ottimi risultati. Per la Flora gareggia anche la sorella del Raffaele Marchianò 25enne, Elvira, atleta di punta della società. BOBBIO - Sull’asfalto della statale 45 la moto del 25enne (foto Lunini)

per quasi un’ora. Una giovane vita che si spegne, ma anche una speranza che si apre per molte persone malate. La famiglia ha accon-

sentito alla donazione di alcuni tessuti di Raffaele. L’équipe dei trapianti coordinata dal dottor Francesco Fontana, del polichirurgico di Piacenza, è

entrata in camera operatoria giovedì notte e ha concluso il suo lavoro ieri mattina verso le 7. In giornata le cornee prelevate erano già arrivate alla

MARSAGLIA - Cordoglio per la scomparsa di Giovanni Bazzini

Addio al pioniere dell’escursionismo Scoprì il fascino della Via degli Abati MARSAGLIA - (pc) Vasto cordoglio

in Alta Valtrebbia per la scomparsa di Giovanni Bazzini, grande appassionato di escursionismo lungo l’Appennino ligureemiliano. «Giovanni sapeva trasmettere la sua passione anche agli altri. Portava le persone sui sentieri prima ancora che questi venissero scoperti e segnalati dalle associazioni», ricorda

Gianluigi Lupi, presidente della associazione Video Studio Marsaglia. «Per noi è una grande perdita - commenta Luigi Troglio di Casaldrino, località che diede i natali a Giovanni -. I suoi luoghi preferiti erano la Valdaveto alta, l’Aiona ed il Penna, “scoperti” quando l’escursionismo era ai primordi». Note sono le sue e-

MARSAGLIA Giovanni Bazzini era un grande appassionato di montagna

scursioni da Bobbio fino a Recco, sul mar Ligure, o fino a Pontremoli, anticipando il recupero della Via degli Abati. «La sua escursione preferita e-

banca degli occhi di Bologna, mentre i tessuti cutanei sono giunti a destinazione in un centro specializzato a Ferrara. Paolo Marino

In breve da Gossolengo 30 EURO AL GIORNO

Clandestino arruolato per fare volantinaggio: imprenditore nei guai GOSSOLENGO - Un imprenditore

indiano di 30 anni residente a Cremona è stato denunciato per sfruttamento della manodopera clandestina dai carabinieri di Rivergaro guidati dal maresciallo Roberto Guasco. I militari lo hanno fermato mentre, con un Nissan Serena, passava a prendere un clandestino, anche lui indiano, di 22 anni, che aveva fatto volantinaggio pubblicitario in via Matteotti a Gossolengo. Ai militari ha detto di svolgere questo lavoro da mesi con la paga di 30 euro al giorno. Essendo già stato copito da un ordine di espulsione del questore di Brescia il 25 luglio scorso, è stato processato ieri per direttissima (giudice Adele Savastano, pm Antonio Rubino, difensore d’ufficio Monica Capurri) e condannato a 5 mesi e 10 giorni.

A QUARTO ra quella che chiamava la camminata dello Spartiacque, da lui ideata. Dal Mercatello fino al Lesima. Si partiva alle 4 per arrivare alle 21, ci si fermava solamente per il pasto di mezzogiorno», prosegue Troglio. Giovanni era anche un cultore della fauna e flora appenninica. Aveva visto anche un lupo, quando ancora la gente era scettica sulla presenza di questo animale dalle nostre parti. La sua più grande emozione? «Salire le cime più alte dei nostri monti e riuscire a vedere il mare», diceva sempre.

In Trebbia con la droga: bloccati cinque giovani GOSSOLENGO - Cinque giovani intenzionati a trascorrere una giornata in Trebbia, sono stati fermati sulla Statale 45 a Quarto e segnalati in prefettura come consumatori di sostanze stupefacenti dai carabinieri di Rivergaro con a capo il maresciallo Roberto Guasco. Si tratta di tre 24enni milanesi, trovati con una decina di grammi di marijuana, e di due 22enni cremonesi che avevano con sé due grammi di hashish.


Valtrebbia & Valnure

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Firme contro la discoteca

29

PODENZANO - Bottino di un migliaio di euro

Gazzola, a Canneto laghi nasce un comitato di cittadini ▼GOSSOLENGO

Domani partenza alle ore 15

Una biciclettata per tutti i gusti GOSSOLENGO - (sb) Tutto pronto, a Gossolengo per l’edizione 2008 della tradizionale biciclettata di maggio che si svolgerà domani. L’iniziativa è organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune di Gossolengo, in collaborazione con Pro loco, associazione di volontariato e sponsor locali. Il ritrovo è fissato per le 14.30 in piazza Roma. La biciclettata è aperta a tutti, dai 6 ai 90 anni. I bambini, però, devono essere accompagnati da un adulto. I percorsi, per questa edizione, sono due: uno adatto a tutti, l’altro in strade di campagna dissestate (consigliato solo per ciclisti esperti). La partenza è prevista alle 15. La carovana delle due ruote sarà seguita da un mezzo della Pubblica assistenza Sant’Agata.

GAZZOLA - Una discoteca in riva al Trebbia? L’allarme dei residenti a Canneto laghi dà il via a una raccolta di firme. L’ipotesi si è fatta largo con il subentro di un nuovo gestore nello spazio ora adibito a ristorante. E’ nato quindi un Comitato (promosso da Giuseppe Castelnuovo, Diego Cassinelli, Loredana Buscarini e Angelo Ridenti) che ha portato la richiesta di chiarimenti al municipio di Gazzola dove è stata depositata una richiesta per poter organizzare concerti nella struttura esistente. «Tutti siamo spaventati che in questa zona possa arrivare un’attività di questo genere», spiegano. L’interesse ora si volgerà anche a Gossolengo. «Porteremo la raccolta di firme anche lì - conferma Giuseppe Castelnuovo di Legambiente e residente nella zona - infatti ci risulta che quel comune di recente abbia respinto un’analoga richiesta per la zona della Rossia». Intanto il Co-

Sopra,Giuseppe Castelnuovo tra i promotori della raccolta di firme e,accanto,la zona dei laghetti di Tuna

Ladri vanno in pasticceria poi si spostano in sala giochi Svuotati registratore di cassa e due videogiochi

mitato ha inviato una lettera allla Provincia, all’Arpa e al Servizio di igiene pubblica dell’Ausl di Castelsangiovanni per segnalare la loro preoccupazione. Perché? Tra le ragioni addotte il fatto che «Da anni - dicono - siamo stati soggetti al disturbo di un locale in ra-

San Nicolò

Bruciano furgone e attrezzi in un capannone

PODENZANO - I negozi presi di mira dalla gang durante la notte (foto Lunini)

SAN NICOLÒ - (pm) Incendio durante la notte in un capannone in via Agazzana a San Nicolò, che custodisce attrezzature della ditta di giardinaggio La Globo. Le fiamme sono divampate intorno alle due e un quarto. Sembra che il rogo sia stato innescato da un tagliaerba, caricato su un furgone, che ha preso fuoco. In breve le fiamme hanno avvolto vari attrezzi (oltre al tagliaerba, due decespugliatori, un soffiatore, un tagliasiepi e un pulivapor) finendo per carbonizzare anche il piccolo autocarro. È intervenuta una squadra dei vigili del fuoco di Piacenza, che ha lavorato un paio d’ore per domare l’incendio. Intervenuti anche i carabinieri della stazione di San Nicolò e del radiomobile di Piacenza.

gione del quale sono stati costretti a richiedere innumerevoli volte l’intervento del Comune e delle autorità di sicurezza addette alla tutela della pubblica quiete». Ma c’è di più, segnalano gli abitanti della zona «L’area di Canneto laghi è classificata nella fascia B2 (recupero ambientale del sistema fluviale) e che l’area in oggetto è confinante con l’area Sic e Zps del Basso Trebbia e che è compresa in area contingua nella proposta di Parco regionale e che il livello di propagazione acustica nella zona, per le caratteristiche del territorio è massima e un’attività musicale in fascia notturna procurerebbe un grave disagio sia ai residenti sia alla fauna protetta». Chiedono quindi che «la richiesta di autorizzazione all’attività musicale all’aperto venga negata», puntualizzando, però, che «l’opposizione non è rivolta all’esercizio dell’attività di ristoro attualmente svolta». a.le.

PODENZANO - (pm) Prima in ge-

racconta il titolare Giuseppe Illateria, poi alla sala giochi. Po- lari - e preso le monete che c’etrebbe essere il programma di rano all’interno. Credo che la ciuna serata primaverile di una fra non vada oltre gli ottocentocompagnia di ragazzini. Invece mille euro». è stato il percorso compiuto Sembra che i ladri abbiano ladalla gang che ha messo a segno sciato a metà il lavoro, probabildue furti a Podenzano: mente disturbati dalalla pasticceria Lory e l’arrivo dei titolare delalla sala Snoopy, due lola pasticceria. La loro cali limitrofi in via Rogiornata inizia molto ma. presto, verso le 4,30. I Per entrare da Lory pasticcieri sono arrivahanno scassinato una ti in negozio e hanno porta del laboratorio, trovato porte spalancasul retro del negozio. te, cassetti aperti e regiHanno frugato dapperstratore di cassa svuoLa sala giochi tutto, ma non hanno tato. Hanno chiamato i Snoopy trovato granché: solcarabinieri e sul posto è tanto 200 euro nel regiaccorsa una pattuglia stratore di cassa. del radiomobile di Piacenza. Ma Racimolato il piccolo bottino, sentendo tutto quel movimengli intrusi si sono spostati da to, i malviventi che erano all’oSnoopy. Anche in questo caso pera se la sono data a gambe. sono passati dal retro, dopo a- Visto che da Snoopy hanno laver scavalcato un paio di siepi e sciato un borsellino per gli spicforzato una finestra. «Hanno cioli preso da Lory, non ci sono scassinato due videopoker - dubbi sulla sequenza dei colpi.


30

LIBERTĂ€

Sabato 3 maggio 2008


Valtrebbia & Valnure

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

FARINI - Debutto fortunato per la prima Fiera dedicata al prodotto tipico della montagna

31

PODENZANO - Prevista una nuova scuola

La lottizzazione privata di “Villa Romagnoli” Polemiche in consiglio PODENZANO - Il piano particola-

FARINI - Anche le autorità si sono fermate per gustare le torte di patate delle volontarie di Montereggio.A destra giro in calesse (foto Marina)

Le patate trovano la filiera Un’azienda di Rivergaro trasformerà i primi 200 quintali FARINI - Primo maggio all’insegna della festa per il Comune di Farini. La giornata di sole ha permesso che la “Prima Fiera della torta di patate” si svolgesse nel migliore dei modi per dare risalto ad uno dei prodotti tipici del territorio, la patata, che l’agricoltura della montagna valnurese sta valorizzando. Non è la prima volta che a questo prodotto viene dato il giusto risalto. Già negli anni passati, infatti, grazie all’iniziativa dell’allora sindaco, Gianfranco Squeri, si è dato avvio alla valorizzazione della patata, soprattutto nella frazione di Mareto. Con l’amministrazione del sindaco Antonio Mazzocchi, alla festa viene associata la presentazione del progetto di filiera della patata di montagna che consentirà agli agricoltori di dedicarsi alla produzione della patata garantendo loro la commercializzazione. Il progetto è stato presentato nella sala consigliare del Comune di Farini dal primo cittadino e dall’assessore provinciale all’agricoltura, Mario Spezia, alla presenza dei rappresentanti delle amministrazioni della Valnure, della scuola alberghiera di Piacenza, del comando dei carabi-

nieri e degli istituti di credito locali. «Questo progetto - ha commentato l’assessore Spezia - sarà un modo per valorizzare l’agricoltura di montagna e dare ai coltivatori la certezza del quantitativo da produrre e del prezzo finale. I progetti di filiera sono il futuro di tutto il nostro sistema agri-

colo, ma è necessario trovare gli imprenditori che credano che la montagna può generare sviluppo economico». La sperimentazione partirà dalla ditta Riverfrut di Suzzano di Rivergaro, azienda specializzata nella produzione di verdure cotte e grigliate pronte al consumo. Angelo Bertuzzi, che con il fratel-

Rivergaro, libri a ruba nella bancarella RIVERGARO - (s.mer.) Grande successo per la bancarella dei libri allestita in piazza Paolo su iniziativa del Centro di pubblica lettura. Domenica scorsa sono andati a ruba quasi tutti i volumi distribuiti gratuitamente dagli organizzatori, tra i quali Valter Castignoli, Stefano Guglielmetti, Franca Tosi e Pietro Zangrandi.Testi di ogni genere hanno incuriosito i passanti: enciclopedie, atlanti, riviste, fumetti, libri, dispense universitarie. Un appuntamento che si ripete tre volte l’anno e che permette di ridistribuire i libri che vengono portati in biblioteca.

lo Emilio è titolare dell’azienda, ha confermato che per quest’anno si partirà con 200 quintali di patate che provengono da Farini (100q.), Bobbio (50q.) e Vernasca (50q). «Con le patate delle nostre valli - ha informato - produrremo una crema che è la base per purè, un prodotto che oggi non è in commercio». Una parola di approvazione per il progetto è venuta anche dal direttore dell’Unione commercianti, Giovanni Struzzola, che ha ricordato come «queste attività produttive possono riconquistare lo spazio nell’economia facendo sistema», ma devono essere contemporaneamente sistemati i collegamenti viari. Il sindaco Mazzocchi ha infine ricordato che è in fase conclusiva il «Progetto delle osterie di montagna» che avrà l’obiettivo di dare nuovo slancio ai ristoranti della zona. Tante bancarelle hanno fatto da contorno alla festa che è proseguita fino a sera con assaggi delle torte di patate prodotte dalle famiglie delle frazioni di Farini. Anche da Coli, in Valtrebbia, è giunta una torta di patate ad omaggiare la prima edizione della fiera. n.p.

reggiato di iniziativa privata “Villa Romagnoli” fa discutere il consiglio comunale che si è riunito il 30 aprile. L’area, tra Casaleto e il nuovo complesso scolastico, era all’ordine del giorno sia per l’approvazione di una variante richiesta dalla ditta lottizzante sia perché oggetto di un’interpellanza del consigliere di minoranza Gabriele Segalini. Voto contrario da parte della minoranza. In base ad accordo di programma con la ditta Sogecos, lottizzante, l’amministrazione comunale ha trasformato un’area vincolata a Peep di circa 40mila metri quadrati in zona residenziale soggetta a piano di iniziativa privata, dopo oltre 35 anni. Il piano prevede la realizzazione di lotti in parte ad edilizia convenzionata e in parte privata, in tutto quattro palazzine e una unità commerciale. Un piano che deriva da una contrattazione, prevista dall’articolo 18 della legge regionale 20 del 2000, tra amministrazione e ditta lottizzante che ha portato, secondo l’amministrazione, ad un vantaggio per i cittadini di Podenzano: un nuovo edificio scolastico che la ditta sta ultimando a titolo gratuito, su tre piani di 550 metri ciascuno accanto al complesso già esistente in via Piave. «Abbiamo bisogno di una scuola» ha osservato il vicesindaco Aldo Pagani. «Se non avessimo utilizzato questa possibilità ha continuato il sindaco Alessandro Ghisoni - ora non avremmo quell’edificio che rappresenta una risposta alle prospettive di crescita del nostro territorio». «Questi lottizzanti cosa vogliono ancora da noi?», ha domandato il consigliere Segalini all’assessore all’Urbanistica, Luigi Cavanna, criticando le richieste presentate dalla ditta riguardanti la riduzione delle distanze tra gli edifici commerciali. Segalini ha lamentato inoltre che l’amministrazione non abbia presentato alcuna valutazione della plusvalenza e di «aver gestito in modo non trasparente l’operazione». Critiche anche dal gruppo di minoranza guidato da Gianluigi

Gandini che ha ribadito la contrarietà «a concedere deroghe di alcun tipo alla società lottizzante senza conoscere la convenienza di quest’ultima variante per il Comune di Podenzano». Gandini ritiene infatti che il Comune di Podenzano non tragga il maggior profitto possibile da questa operazione in termini economici. «Abbiamo sempre chiesto con insistenza - ha rimarcato il consigliere di opposizione, Umberto Perazzoli - di verificare l’accordo con il privato attraverso l’utilizzo di perizie giurate che potessero garantire uno scambio economico equo e trasparente. Non ne abbiamo mai viste». Grave, per Gandini e colleghi, che «agli atti non esistano convenzioni che fissano prezzi degli alloggi ad edilizia convenzionata». «La convenzione che dovrà fissare i tempi di edificazione, le modalità ed i prezzi è in fase preparatoria hanno informato Ghisoni e Cavanna - anche se, a differenza di quanto richiesto da Segalini, non sia urgente da sottoporre al consiglio comunale. Prima del rilascio del permesso di costruire, comunque, la convenzione arriverà in consiglio». Il sindaco ha inoltre risposto all’interpellanza del consigliere Segalini in merito all’indirizzo urbanistico che l’amministrazione comunale pensi di attribuire al Psc. «È molto presto per dirlo ha comunicato Ghisoni -. Siamo nella fase di valutazione della situazione e del conferimento degli incarichi. Quando il documento preliminare sarà pronto si convocherà la Conferenza dei Servizi, ma prima ancora indiremo assemblee pubbliche per fare un percorso insieme ai cittadini». L’assessore al Bilancio Roberto Panini ha comunicato al consiglio la delibera della Sezione regionale di controllo per l’Emilia Romagna della Corte dei Conti che ha espresso un parere prevalentemente positivo sul conto economico del Comune di Podenzano. La seduta ha inoltre approvato il regolamento comunale per la concessione delle civiche benemerenze che sarà denominata “Comune di Podenzano”. Nadia Plucani


° 20 Anniversario LIBERTÀ

Sabato 3 maggio 2008

180 cm

HANGAR DESIGN GROUP

-25%

-20%

499

119

CALDAIA CAMERA STAGNA SIMAT ONE

PORTA DA INTERNO TEVERE

Accensione ne elettronica. Potenza termica term mic ica max 25,6 Kw min. min 11 Kw. Dim.: H 70 x L 40 x P 30 cm.

Finitura noce nazionale.

149€

11,90€

PIANTANA MOBY In metallo e pvc disp. nei colori blu, bianco e arancio. Potenza max 150 W. Esclusa lampadina

-31%

179

-23%

MOBILE DA BAGNO TOSCA

210 cm

39 €

Con grigliato in legno di pino oliato color noce. Dim. grigliato: 83 x 171 cm. Dim. fioriera: 81 x 29,5 x H 40 cm. Escluso fiori

COMPLETA DI TELO CONTENITORE

Struttura in nobilitato bianco lucido, base porta lavabo 2 ante. Illuminazione ad incandescenza.

60-70-80 cm

Esclusa rubinetteria

-25%

IDROPITTURA TRASPIRANTE T2020

COMPLETO DI UNITOP IN CERAMICA

39 €

cm

COLORABILE AL TINTOMETRO - 81 TINTE

47

Resa: 50-70 mq (2 mani). La conf. da 10 lt, al lt 2,89 €

75 cm

Fino al 18 maggio

ROMA ROMANINA Uscita 20 G.R.A.

ROMA TIBURTINA Uscita A24 Settecamini Uscita 13 G.R.A.

APERTI TUTTE LE DOMENICHE

BRICOLAGE | DECORAZIONE | BAGNO-CUCINA | GIARDINAGGIO | EDILIZIA

Prezzi e offerte valide fino al 18 maggio.

FIORIERA LARA

260€

195 cm

32


LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

33

FIORENZUOLA

Con i “Millepiedi” 2.652 marciatori

AMBIENTE

«Basta rifiuti abbandonati» Arrivano gli ispettori FIORENZUOLA - (d.m.) Appello al

Record di partecipanti alla gara del Primo Maggio Consegnato un trofeo speciale ad Annalisa Villa ▼LA PROTESTA «Per il Primo Maggio chiusura forzata» FIORENZUOLA - (dm) Singolare protesta di un commerciante di Fiorenzuola, che nella giornata di 1° Maggio ha esposto un cartello fuori dal suo punto vendita per protestare contro il Comune che non gli ha permesso di tenere aperto nella giornata di giovedì 1° Maggio. Il commerciante è Walter Tago, storico titolare del supermercato di via Bressani, vicino all’area del mercato settimanale. «Proprio perché c’era mercato, nonostante fosse la festa dei lavoratori - spiega Tago io ho chiesto al Comune di poter tenere aperto il mio negozio. Tanta gente me lo ha chiesto, tanti clienti che frequentano anche il mercato me lo hanno chiesto. Io sono stato costretto a tenere chiuso, e non ho ancora capito bene perché. Con i miei cartelli esposto fuori dal negozio (uno sulla saracinesca e uno all’ingresso), ho solo voluto spiegare alla gente che non la chiusura non è affatto dipesa dalla mia volontà, e ho voluto ribadire che il Comune poteva fare un’ordinanza e permetterci di tenere aperto, visto che il mercato ha funzionato». Il signor Tago ha passato comunque la festa dei lavoratori nel suo punto vendita, per sistemare gli scaffali, fare l’inventario, prezzare, e altre funzioni. Ma avrebbe preferito tenere aperto e offrire un servizio alle persone. Solidali con lui anche altri negozianti delle vie vicine all’area delle piazze del mercato: un negozio di abbigliamento e uno di biancheria per la casa di via San Fiorenzo, ad esempio, ma anche l’alimentari e gastronomia di piazzetta San Giovanni che ha sempre lottato per ottenere che anche a Fiorenzuola nelle mattinate di giorni festivi, si potesse tenere aperto, «per offrire un servizio alle persone (e ce sono ancora tante) che non frequentano i grandi centri commerciali, e preferiscono ancora il commercio al dettaglio, più umano».

FIORENZUOLA - Successo senza

precedenti quest’anno per la marcia del Primo maggio, organizzata dal gruppo podistico di Fiorenzuola “Millepiedi”. A dispetto del nome, sono stati ben più di mille i partecipanti alla marcia non competitiva che si tiene ormai da 39 anni nel capoluogo della Valdarda. Per la precisione a presentarsi ai nastri di partenza davanti al centro commerciale del quartiere Cappuccini, sono arrivate 2.652 persone, tra adulti e bambini, podisti esperti e camminatori improvvisati, amanti della buona compagnia, della natura, del movimento. I “Millepiedi” di Fiorenzuola propongono percorsi di lunghezza e difficoltà diverse, così che la marcia diventa alla portata di tutti: si parte dal percorso più breve di 4 chilometri, per arrivare al più impegnativo di ben 32 che giovedì mattina ha portato i marciatori fino ai vigneti di Castellarquato, zona Monterosso. Hanno affrontato il percorso di secondo livello persino

due politici locali di prim’ordine: il sindaco Giovanni Compiani, accompagnato dall’assessore allo sport e all’istruzione Nicoletta Barbieri. I due amministratori si sono presentati ai nastri di partenza con abiti sportivi e tanta voglia di camminare: i loro sei chilometri di tragitto sono stati anche un’occasione preziosa per incontrare una volta di più i cittadini e stare in mezzo alla gente. Dopo la camminata gli assessori sono stati impegnati nelle premiazioni. Da segnalare un trofeo speciale: quello per Annalisa Villa, 16 anni, che ha perso in due incidenti stradali la mamma Daniela, il papà Gabriele e la sorellina Rossella, e che è rimasta su una carrozzina. Ma il sogno di Annalisa è rialzarsi in piedi e poter correre e tornare a giocare come tutte le amiche, e anche indossare la minigonna come ama sempre dire lei. Annalisa l’anno scorso aveva partecipato alla marcia del Primo maggio (alcuni percorsi predisposti dai “Millepiedi” sono adatti anche

Marcia del Primo Maggio:alcuni partecipanti e il sindaco Compiani (f.Lunardini)

per persone disabili), mentre quest’anno ha dovuto rinunciare per un appuntamento importante, quello con la fisioterapia. Ma al trofeo che le è stato dedicato, non ha dovuto rinunciare. Glielo ha consegnato Cosetta Ferraguti, che frequenta spesso la sua casa: «Quando ha visto il trofeo Annalisa - racconta la signora Ferraguti - mi ha promesso che l’anno prossimo, per i 40 anni della marcia, lei ci sarà. Ha fatto anche gli auguri alla sua amica Renata Grumi, che si è rotta un ginocchio, per una brutta caduta». I trofei più ghiotti sono andati ai gruppi più numerosi. Nella

marcia del Primo Maggio infatti vince la partecipazione: se al primo posto sono arrivati i 120 iscritti del gruppo di Baone, un ottimo risultato - con 77 partecipanti - l’ha ottenuto la classe V C delle elementari. Al terzo posto Italpose, al 4° i marciatori parmensi, al 5° l’Avis Gaggiano. I gruppi che hanno partecipato hanno superato quota 80. Da segnalare anche le classi III C, III D, IV D, V B, V E delle scuole elementari, il gruppo appartamento della residenza assistenziale, la casa famiglia di Fiorenzuola della comunità Papa Giovanni. Donata Meneghelli

Si intrufola in casa:scoperta e denunciata Controlli dell’Arma, nei guai anche 17enne che ruba il casco a un coetaneo FIORENZUOLA - (pm) Si è intrufolata nell’appartamento pensando che non ci fosse nessuno. E con un movimento fulmineo ha allungato la mano su un portafogli appoggiato su una credenza ed è uscita. Ma non era sola. In un’altra stanza c’era il padrone di casa, che l’ha scorta mentre infilava la porta e fuggiva. Il derubato, un pensionato 64enne di Caorso, ha chiamato i carabinieri allarmato. «Una donna è entrata in casa mia», ha detto al telefono. In strada c’era una pattuglia che poco dopo, sulla strada per Cremona, ha individuato l’intrusa: A. G., 46 anni, una nomade residente a Piacenza. Addosso aveva il portafogli, contenente 200 euro, rubato a casa del pensionato È stata denunciata per furto CASCO RUBATO AL COETANEO - La denuncia della nomade è soltanto uno dei risultati ottenuti durante i servizi svolti negli ultimi giorni dai carabinieri della Compagnia di Bobbio, al comando del capitano Andrea Leo. A Carpaneto è finito nei guai un 17enne di origine marocchina e resi-

Alcoltest

■ In seguito ai controlli sulle

strade effettuati in questi giorni dai carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola sono saltate quattro patenti. Quattro automobilisti sono infatti stati trovati ubriachi al volante e denunciati per guida in stato d’ebbrezza. Nei guai un 45enne indiano residente a Polesine Parmense (1,86 grammi di alcol per litro di sangue), un 26enne di Fiorenzuola (1,85), un 20enne di Caorso (1,93) e un 50enne di Pontenure (2,05). ALLA FESTA DEL GUTTURNIO - Infine nei giorni scorsi si è registrato un episodio di intemperanza alla festa del gutturnio, legata alla Fiera di primavera di Carpaneto. Un 44enne di Vigolzone sarebbe andato in escandescenza al punto tale da richiedere l’intervento di una pattuglia dei carabinieri. Di fronte ai militari non si sarebbe calmato. La vicenda si è conclusa con una denuncia per resistenza e minacce a pubblico ufficiale.

Trovati ubriachi al volante dell’auto: saltano 4 patenti

dente a San Giorgio che ha rubato il casco per lo scooter a un coetaneo. Il ragazzo maghrebino voleva salire sul motorino con un amico. Ma questi gli avrebbe detto che non se ne parlava perché non aveva il casco. La soluzione del 17enne è stata

rubare quello che un ragazzino di Carpaneto aveva lasciato sul sellino del suo scooter. Purtroppo per lui è stato visto. Mentre il marocchino e il compagno si allontanavano, sono stati avvisati i carabinieri. Una pattuglia della stazione di Gropparello ha bloc-

cato la coppia. Alla vista della macchina dei militari il giovane ha cercato di gettare il casco in un canale. Ma ormai era troppo tardi. La segnalazione al tribunale dei minorenni è stata inevitabile. BICI PRENDE IL VOLO - È andata male anche a R. B., 31 anni, marocchino residente a Fiorenzuola, che ha rubato una mountainbike in stazione. È stato visto mentre rompeva la catena e saltava in sella, allontanandosi alla svelta. Avvisati i carabinieri, una pattuglia l’ha bloccato. Ora la bici di colore azzurro è in caserma, in attesa che il proprietario venga a reclamarla. FURTO DI VESTITI - Denuncia di furto per G. J. S., un cittadino romeno residente ad Alessandria, che ha cercato di uscire dal negozio Scarpe&Scarpe del Bennet di Castelvetro senza pagare alcuni capi di abbigliamento. Tolta la placca antitaccheggio, ha cercato di passare attraverso le casse con merce per 500 euro. È stato visto, bloccato e consegnato ai carabinieri.

senso civico dei cittadini, perché evitino di lasciare per strada o fuori dei cassonetti, i rifiuti del verde, frutto di potature e di sfalci d’erba. Lo rivolgono ai fiorenzuolani l’assessore all’ambiente, parchi e giardini Tiziano Chiocchi e il dirigente del settore patrimonio e ambiente, ingegner Luigi Galantin, av- L’assessore visando che Tiziano Chiocchi sono pronte misure sanzionatorie per i trasgressori. «Si è aperta la stagione per gli sfalci d’erba dice Chiocchi - e regolarmente ogni anno c’è qualcuno che fa il furbetto e non conferisce il verde nelle benne apposite. Negli ultimi giorni il fenomeno si è intensificato, il che ci costringe a prendere provvedimenti. Anzitutto facciamo appello al senso civico: lasciare il verde in luoghi non appositi, per strada, vuol dire doppio lavoro per gli operatori ecologici del Comune o della cooperativa Orto Botanico che ci aiuta nella gestione del verde e della raccolta rifiuti ingombranti». Gli operatori naturalmente sono costretti a distogliere la loro attenzione da altri compiti, interviene Galantin, come lo spazzamento, la pulizia strade, lo svuotamento dei cestini. Di benne per il verde a Fiorenzuola ce ne sono 17, equamente distribuite sul territorio, compatibilmente agli spazi. «Occorrono spazi ampi sottolinea l’ingegnere - adatti sia per la dimensione delle benne che per il loro svuotamento da parte dei mezzi di Enia». Lo svuotamento delle benne avviene ogni settimana, nella giornata di mercoledì. Tra le vie dove si trovano i contenitori ricordiamo per esempio viale Kennedy, via San Rocco, via San Protaso, via Barani, via Tanzi, via Campo Sportivo. Nonostante i contenitori e le isole ecologiche ci siano, alcuni cittadini lasciano i rifiuti per strada: quelli indifferenziati (dimenticando che ciò che resta fuori dai cassonetti non può essere raccolto dai mezzi di Enia) ma anche rifiuti ingombranti, come sacchi del verde, divani, lavatrici, arredi. Per i trasgressori le multe si aggirano attorno a 65 euro. «Nei prossimi giorni - dice Chiocchi - saranno in azione gli ispettori ambientali incaricati da Enia di questo tipo di vigilanza e autorizzati a elevare sanzioni».

GIANI ARREDAMENTI

c.03.05.08

APERTO ANCHE LA DOMENICA POMERIGGIO

presenta

FLUX

il nuovo modello

Via Emilia Parmense - 29017 Fiorenzuola d’Arda (PC) - Tel. 0523 943008 SC AVOLINI

-

JESSE

-

CANTORI

-

MAZZALI

-

ZALF


34

LIBERTĂ€

Sabato 3 maggio 2008


Fiorenzuola & Valdarda

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Per la prima volta la Guardia di Finanza di Fiorenzuola ha aperto la caserma ai bambini

35

FIORENZUOLA - All’Istituto Comprensivo

Da lunedì la “Stra...bimbo” Educazione stradale all’insegna della fantasia

Scolari fra le Fiamme Gialle Ammirate le prodezze di Papette, il cane dell’anti droga FIORENZUOLA - Papette è un cane speciale. Sa riconoscere dove si nasconde la droga. La trova ovunque. Sia stata messa in una valigia o addosso ad una persona. Papette non si lascia ingannare, e con il suo fiuto imbattibile non sbaglia un colpo. Se ne sono accorti i bambini della classe V E delle Elementari di Fiorenzuola, che hanno assistito, nel cortile della caserma della Guardia di Finanza, all’azione dimostrativa dove Papette, il cane speciale ha dato dimostrazione delle sue doti . È la prima volta in assoluto che le Fiamme Gialle di Fiorenzuola aprono le porte della loro caserma e ad un pubblico così particolare, come i bambini appunto. Il merito del primato va alla maestra elementare Anna Maria Russo (che ha chiesto una visita alla Guardia di Finanzia nell’ambito del progetto di educazione alla legalità) e al luogotenente Augusto Ferrari, comandante della Guardia di Finanza di Fiorenzuola, disponibile ad accogliere la richiesta: «Siamo aperti anche

ai più piccoli, per fare conoscere le nostre attività, specie quando si tratta, come in questo caso, di educare al rispetto delle regole di convivenza civile, prima fra tutte quella di pagare le tasse, il che consente di avere servizi pubblici come gli ospedali, ma anche la scuola». Il comandante lo ha spiegato con

pazienza anche ai bambini. «Il momento che li ha conquistati - racconta Ferrari - è quello che abbiamo organizzato con la nostra unità cinofila: un’esibizione con il cane antidroga Papette, guidato dal suo istruttore Stefano. Abbiamo nascosto un quantitativo di droga in un’autovettura, poi in una

Morfasso

Madonna della Grotta Benedizione solenne per infermi e anziani

MORFASSO - (fl) Come vuole

un’antica tradizione ormai profondamente radicata tra la popolazione domani, domenica 4 maggio, si ripeterà puntualmente la festa religiosa che viene dedicata ogni anno alla "Madonna della Grotta” che si erge a fianco della chiesa parrocchiale della frazione morfassina di Sperongia. La solenne funzione liturgica dedicata alla Madonna di Lourdes sarà celebrata a partire dalle ore 11 da padre Efrem, dell’ordine cistercense dell’abbazia di Chiaravalle della Colomba di Alseno. Al termine della celebrazione liturgica verrà impartita la tradizionale benedizione agli infermi ed agli anziani presenti nella frazione ma anche agli oggetti in ricordo della giornata dedicata alla “Madonna del- La statuetta della Madonna la Grotta”.

giacca e in una valigia, e il cane ha fatto il suo dovere sotto gli occhi dei bambini». Molti di loro erano anche armati di macchina fotografica digitale per immortalare questo momento e documentarlo. La maestra Russo inviterà infatti gli alunni a scrivere una relazione su questa esperienza così preziosa. Durante la loro visita alla guardia di finanza, i bambini sono entrati anche nei vari uffici e hanno conosciuto il personale della tenenza di Fiorenzuola composta in tutto da 14 persone. Hanno quindi scoperto tutte le funzioni specifiche delle fiamme gialle: dal controllo fiscale, ai controlli antidroga, alla lotta contro la pirateria e della contraffazione di marchi. «Abbiamo donato alla classe il calendario della Guardia di Finanza» conclude il luogotenente Ferrari che, appena la relazione scritta sulla visita sarà pronta, la appenderà nel suo ufficio di comandante. Donata Meneghelli

CARAVEL

Franco Lombardi

SUCCESSO PER IL 12° TROFEO VALVEZZENO

Più di sessanta bolidi d’epoca in gara sulle nostre colline CARPANETO - Più di 60 partecipan-

lestito dagli studenti del Marcora ti si sono sfidati su rombanti au- sotto i portici di Palazzo Scotti, si to d’epoca lungo un percorso è svolto l’ormai tradizionale circompletamente nuovo - e in al- cuito cittadino. Un folto pubblico cuni tratti sterrato - di 110 chilo- ha gremito la piazza. L’iniziativa metri quasi interamente sulle ogni anno richiama i migliori colline di Gropparello, ma con specialisti di gare di regolarità ipartenza e arrivo a Cartaliani, con numerosi paneto. Ampio successo top driver e auto che per la 12ª edizione del parteciperanno alla Trofeo Valvezzeno, una prossima Mille Miglia. classica nazionale nella Alla premiazione hanno sua specialità, organizpartecipato, oltre a Fazata dall’associazione lorni, il sindaco Zanrei, culturale Vvomc (Vall’assessore Fabio Bernizvezzeno Old Motorcycle zoni. Soddisfatti gli orgaand Cars) presieduta da Una delle auto nizzatori. Questa la clasFrancesco Falorni. Tra le in gara (f.Lunardini) sifica finale: 1° l’equilocalità raggiunte Case paggio Fortin-Pilè su Bruciate, Torre di MasaMini Cooper 1.0 1971; 2° na, Diolo, Magnano, Travazzano Canè-Galliani su Lancia Fulvia per poi entrare nel Comune di 1.6 HF; 3° Lenzi-Cadoppi su Alfa Gropparello passando da Tava- Romeo Junior ZAG del 1974; 4° sca, Sariano, Gropparello, Gusa- Mezzadri-Mezzadri su AR Giuno, Tollara, Castione, Santa Ma- lietta spider 1961; 5° Bilanceri-Siria, Ronco. Dopo 34 prove crono- meoni su Porsche 911 T 1970. Ornella Quaglia metrate al mattino e il pranzo al-

Dal 1976

Q U

abbigliamento donna via G. Rossi 25 Carpaneto - Tel. 0523/859751

so giochi e attività di simulazione». Il programma delle tre giornate prevede infatti diversi momenti: quello “didattico” con attività all’interno di ciascuna scuola, quello “creativo” con la realizzazione di cartelloni a tema con la tecnica del collage e lo svolgimento dei “momenti pratici” attraverso percorsi pedonali previsti nei giorni 5 e 8 maggio presso la scuola “Giardino dei gelsi” di via Braibanti e giovedì 6 maggio presso la scuola “San Rocco” di via Montessori. L’iniziatva si avvarrà della presenze dei vigili urbani del comune di Fiorenzuola Andrea Alberti e Piero Marongiu. Al termine dello “Stra…bimbo 2008” (che si svolgerà col patrocinio e la collaborazione della amministrazione comunale, della locale sezione Avis tutti i piccoli partecipanti riceveranno l’attestato di partecipazione accompagnato da gadget e piccoli premi.

A

C O

p.03.05.08

FIORENZUOLA - Due momenti della visita degli alunni della V elementare alla caserma della Guardia di Finanza (f.Lunardini)

FIORENZUOLA - Nel corso della prossima settimana, e più precisamente, nella mattinate di lunedì 5, martedì 6 e giovedì 8 maggio, sarà ripresa a Fiorenzuola l’iniziativa denominata “Stra…bimbo”, una singolare progetto di educazione stradale voluto e organizzato dall’Istituto Comprensivo della città sull’Arda presieduto da Carla Maffini e rivolto agli scolari che frequentano l’ultima classe delle scuole dell’infanzia del capoluogo e quelli delle classi prime della scuola elementare “Don Bosco”. L’iniziativa, coordinata dall’insegnante Mirella Mencarelli responsabile della scuola dell’infanzia “Il giardino dei gelsi”, segna «il momento conclusivo del progetto di educazione stradale svolto dalle insegnanti all’interno delle rispettive scuole materne fiorenzuolane e resta anche una concreta verifica di quanto appreso nel corso dell’intero anno scolastico attraver-

M P E

L

T

I

E

T

N Z

À

A

Ceramiche - Caminetti Stufe a legna e a pellet Inserti per camini Barbecue Cotto e Parquet Finanziamenti tasso zero

“La moda ti apre le porte con le migliori proposte per la tua cerimonia” c.03.05.08

DAL 1982 Concessionaria per la pubblicità su “Libertà”

Via Giarelli, 4/6 - Piacenza

Servizio necrologie  0523/384999 Uffici Commerciali  0523/384811 r.a.

INSTALLAZIONE SPECIALIZZATA E ASSISTENZA POST VENDITA

di PELIZZARI & C. s.n.c. Via Leonardo da Vinci, 2 - CASONI DI GARIGA Podenzano - TEL. e Fax 0523/524024 RI-PA.snc@libero.it


36

LIBERTĂ€

Sabato 3 maggio 2008


Bassa Piacentina

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

37

Sicurezza per lavoro e salari A Monticelli 1° Maggio col segretario regionale della Cgil MONTICELLI

Atleti in erba e studenti: un premio assegnato dall’Anspi San Nazzaro MONTICELLI - Un convegno sulla

funzione sociale dello sport e un premio per giovani atleti e studenti del territorio: l’associazione Anspi-Sport San Nazzaro festeggerà così il decennale di attività. “Lo sport come antidoto alla solitudine” è il titolo dell’incontro pubblico che si terrà l’8 maggio alle 21 nella palestra dell’asilo della frazione, e che avrà tre relatori: il professor Claudio Ghidoni (psicologo dell’età evolutiva), don Franco Sagliani (presidente del comitato zonale Anspi di Piacenza) e il sindaco Sergio Montanari (insegnante e preparatore atletico settore giovanile del Brescia Calcio). «Attraverso il convegno tratteremo con esperti quello che è da sempre il nostro obiettivo: dare allo sport un valore sociale e educativo», spiega il presidente Antonio Saraconi. In serata sarà presentato il premio «Scuola e sport, noi stiamo assieme per crescere insieme», istituito quest’anno dall’AnspiSport per gli studenti delle scuole medie e superiori iscritti all’associazione. I promotori valuteranno i ragazzi con un criterio che premierà il buon rendimento scolastico, la partecipazione alle attività sportive e i risultati agonistici: a giugno ne premieranno nove con buoni acquisto per materiale scolastico.

MONTICELLI - «Occorre un sindacato unitario, della contrattazione e dei diritti, vicino ai lavoratori, che incalzi il governo e le imprese con proposte concrete. Senza pregiudizi ma con altrettanta determinazione. Perché si esca al mattino sicuri di tornare. Perché nessuno deve vivere nell’ansia della fine del mese. Perché ogni ragazzo e ragazza ha diritto di progettare un futuro sicuro». Le parole pronunciate il 1° Maggio a Monticelli dal segretario regionale della Cgil, Paolo Lanna, aprono la strada a una rifondazione del ruolo sindacale e del suo percorso, che le organizzazioni vogliono riavvicinare alla gente. Al fianco di Lanna il segretario provinciale della Fillea-Cgil Paolo Chiappa e Giulio Minetti dell’Anmil, ai piedi del palco il presidente del consiglio provinciale Gabriele Gualazzini, l’assessore provinciale Gianluigi Ziliani, il sindaco

CASTELVETRO I giocatori e le autorità alla premiazione del torneo organizzato dalla Bocciofila (foto Lunardini)

MONTICELLI Due momenti della celebrazione del Primo Maggio (foto Lunardini)

Bocce, largo ai giovani CASTELVETRO - (a.s.) Per una volta gli anziani appassionati di bocce sono rimasti fuori dal campo, a fare il tifo per i ragazzini protagonisti di un torneo a sei squadre.Il 20° Memorial “Giulio Arcari”è stato vinto da una squadra di Brescia.A premiare i partecipanti anche il sindaco Francesco Marcotti, l’assessore Donato Agosti e la campionessa mondiale di bocce Germana Cantarini.

DA ISOLA GIAROLA di Monticelli Sergio Montanari, vari assessori e consiglieri di centrosinistra di Monticelli, Caorso e Castelvetro, rappresentanti delle varie sigle sindacali e cittadini, oltre al corpo bandistico monticellese, che ha aperto il corteo diretto ai mo-

Scontro tra auto: un ferito a Besenzone BESENZONE - Scontro frontale tra una Volkswagen Golf e una Lancia Dedra a Besenzone. Un urto avvenuto in via Zapparola nel primo pomeriggio di giovedì, che ha coinvolto anche una Opel Gt d’epoca parcheggiata a lato della strada. Ferito in modo non grave il passeggero della Golf. Sul posto i carabinieri di Fiorenzuola e un’ambulanza della pubblica di Cortemaggiore. La strada è rimasta chiusa per un’ora.(f.Lunini)

numenti ai caduti e riunito poi nel giardino del municipio. La sicurezza sul lavoro è la priorità del sindacato, ha garantito Lanna, e sarà il primo impegno da affrontare col nuovo Governo: «Un governo il cui programma è profondamente differente rispetto alle nostre priorità - ha detto il segretario della Cgil - che sono i redditi di lavoratori e pensionati, lo sviluppo di qualità del Paese. Per chi crede nei valori della libertà le braccia tese nel saluto romano fanno male». Seguirà il confronto con Confindustria. «Non abbiamo paura, non vogliamo restare fermi - ha aggiunto il sindacalista - Questa fase politica ci consegna un Paese che ha bisogno di profonde riforme, di risposte adeguate alle novità dei problemi e di sicurezza. Tocca a noi indicare risposte adeguate, contrastare l’intolleranza e promuovere la sicurezza». a. s.

Villanova,sul Po con la motonave e gite in bicicletta VILLANOVA - (a.s.) I viaggi dome-

nicali sul Po promossi dalle Province di Piacenza, Parma e Cremona proseguono domani, in concomitanza con la Mostra mercato del fiore e i festeggiamenti del centenario di Giovan-

PESTAGGIO A BUSSETO

Rissa tra indiani: due denunciati a Cortemaggiore CORTEMAGGIORE - Hanno mal-

menato e rapinato due connazionali che vivono a Busseto, in provincia di Parma. Le indagini dei carabinieri hanno portato a denunciare otto cittadini indiani che vivono tra Soragna,

ni Guareschi a Busseto. La motonave Rigoletto si sposterà tra Cremona, Villanova e Polesine Parmense, dove ci sarà l’antico Mercato della terra e del Po, con prodotti tipici locali, e si potranno noleggiare biciclette per raggiungere Busseto. Il Rigoletto passerà da Isola Giarola alle 9.50, diretto a Cremona, vi ritornerà alle 12.10 per dirigersi a Polesine, ripasserà alle 16.50, verso Cremona, e alle 19.10.

Fidenza e Cortemaggiore, protagonisti di una spedizione punitiva in piena regola. Le persone coinvolte nella vicenda appartengono a due famiglie che, da tempo, sono in forte contrasto, al punto da aver già dato vita a numerose risse. Dopo essere stati pestati, ai due malcapitati sono stati rapinati 400 euro. Tra gli accusati S.P., 22 anni, e S.K., 23 anni, di Cortemaggiore.


Bassa Piacentina

38

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

MONTICELLI

CAORSO - Successo per la festa della patrona organizzata in paese per la prima volta CAORSO Un gruppo di partecipanti al raduno conviviale che ha concluso la giornata dedicata alla patrona del paese. Le celebrazioni sono state animate dai gruppi parrocchiali con il coro di Caorso e la “Banda dei flauti” dei bambini dell’oratorio (foto Lunardini)

«Fedeli,aprite le porte a tutti» Il parroco: ridurre la divisione tra chi frequenta la chiesa e chi non lo fa «Anticipata la celebrazione dell’Assunta per accrescere la partecipazione» ▼L’INIZIATIVA

CAORSO - I bambini nella chiesa

Con i più piccoli rosario meditato CAORSO - (a.s.) Bambini protagonisti della festa dell’Assunta. A loro è stato destinato un particolare appuntamento della manifestazione organizzata dalla parrocchia di Caorso per festeggiare la santa patrona: un rosario meditato, celebrato nel pomeriggio per avvicinarli ancora di più alla fede e alla figura della Madonna. Nella chiesa del paese, davanti a una bellissima statua della Vergine, si sono ritrovato i bambini che frequentano il catechismo e i ragazzi che nei giorni scorsi hanno ricevuto il sacramento della cresima. Ai più piccoli il compito di recitare le decine di Ave Maria, ai più grandi di leggere le meditazioni tratte dal Catechismo della chiesa cattolica. Con loro il parroco, don Giuseppe Tosca, i catechisti e tanti genitori. Bambini e ragazzi si sono ritrovati più tardi a far festa sul prato della canonica.

CAORSO - «Aprire le porte a tutti», anche a chi solitamente non frequenta la chiesa. E’ questo il messaggio di solidarietà lanciato dal parroco, don Giuseppe Tosca, durante le celebrazioni in onore della patrona di Caorso, Santa Maria Assunta. La manifestazione religiosa, organizzata quest’anno per la prima volta, ha riunito numerosi fedeli di ogni età, dai bimbi agli anziani, nella chiesa parrocchiale e nel giardino adiacente. Ad aprire la celebrazione, una partecipata messa mattutina, officiata dal parroco con don Franco Cattivelli, animata da tutti i gruppi parrocchiali (azione cattolica, comunità neocatecumenali, associazione “Giovanni XXIII”, commissione

Caritas di unità pastorale, oratorio “Casa dell’amicizia”, gruppi giovanili, squadre di pallavolo femminile dell’oratorio) con la partecipazione del coro di Caorso diretto dal maestro Angelo Bernardoni e della “Banda dei flauti” dei bimbi dell’oratorio, diretti dal maestro Giovanni Boccaccio. «Bisogna aprire le porte a tutti» ha esortato il sacerdote durante l’omelia, rilevando che a Caorso, tra chi frequenta la parrocchia e chi non lo fa, esiste una certa divisione che merita di essere ridotta. E’ seguita una precisazione relativa alla festa, a scanso di equivoci «Qualcuno ha capito che ci siamo presi il diritto di spostare la ricorrenza dell’Assunta dal 15 agosto al 1° maggio - ha detto il

parroco -. Non è così: abbiamo solo anticipato la celebrazione della festa patronale, organizzandola il primo giorno del mese mariano per consentire a più persone di parteciparvi». La festa è proseguita nel pomeriggio con l’adorazione eucaristica e un rosario per i bambini. A chiudere la manifestazione una riuscitissima serata, con buffet aperto a tutti nel giardino della canonica, a base di carne alla piastra, stuzzichini e dolci preparati dai volontari del paese, che ha visto la partecipazione di un centinaio di persone, in un’atmosfera allegra e serena, ravvivata dalle note della fisarmonica del musicista caorsano Ezio Gardella. Alessia Strinati

Radiologia,futuro incerto

26861 FOMBIO (LO) - Via A. Vespucci, 1 Tel. 0377.46411 r.a. - Telefax 0377.46.41.25 PORSCHE 997 4 "S" CABRIO NERA / PELLE COCOA NUOVA PORSCHE 997 4 "S" COUPE ARGENTO / PELLE COCOA NUOVA PORSCHE 997 4 "S" CABRIO ARGENTO GT / PELLE COCOA / 2006 PORSCHE 996 CARRERA 4 "S" TT / KM 21000 / 2004 PORSCHE CAYENNE TT BLU / PELLE BEIGE KM Ø 04 / 2008 BMW X5 3.0 SD 286 CV. ATTIVA GRIGIA / PELLE BEIGE NUOVA BMW X5 3.0 D FUTURA NERA / PELLE BEIGE AZIENDALE 12 / 2007 BMW X3 2.0 D 177 CV. DPF ELETTA/ AUTOMATICA/ NERA KM Ø 02/ 08 BMW 530 D TOURING FUTURA GRIGIA / PELLE BEIGE KM Ø 05 / 08 BMW 320 D TOURING FUTURA/ AUTOM/ FULL OPTIONAL KM Ø 03/ 08 BMW 320 D COUPE NERA/ PELLE MARRONE FULL OPT. KM Ø 03/ 2008 BMW 120 D DPF ATTIVA ARGENTO KM Ø 01 / 2008 BMW 118 D FAP ELETTA ARGENTO / KM Ø 11 / 2007 MINI COOPER "S" 175 CV. BIANCA / PELLE NERA KM Ø 12 / 2007 MINI COOPER D CLUBMAN / PEPPER / BIANCA / NUOVA MINI COOPER D PEPPER / NERA / XENO / CERCHI 17” / NUOVA MERCEDES ML 320 CDI SPORT DPF VARI COLORI NUOVE MERCEDES C 220 CDI SW AVANTGARDE / GRIGIO TENORITE / NUOVA MERCEDES B 200 CDI / B 180 CDI SPORT FAP - NUOVE AUDI R8 R-TRONIC BIANCA / PELLE BEIGE NUOVA AUDI Q7 3.0 TDI QUATTRO TT NERA NUOVA AUDI A6 ALLROAD 3.0 TDI QUATTRO TT GRIGIO QUARZO NUOVA AUDI A5 3.0 TDI 240 CV. QUATTRO AMBIENTE ARGENTO NUOVA AUDI A4 2.0 TDI 143 CV. BIANCA / ARGENTO / NERA NUOVE AUDI TT ROADSTER 2.0 TFSI ARGENTO /PELLE E ALC. NERE - NUOVA AUDI A3 SPORTBACK 2.0 TDI 140 CV. LIMITED EDITION / NUOVA AUDI A3 SPORTBACK 2.0 TDI 170 CV. DSG AMBITION NUOVA AUDI A4 AVANT 2.0 TDI 140 CV. DPF NUOVA / SCONTATISSIMA VW TIGUAN 2.0 TDI 140 CV. DPF TREND & FUN GRIGIA NUOVA VW PASSAT VARIANT 2.0 TDI 140 CV. DPF BUSINESS NERA / NUOVA VW GOLF V 2000 TFSI GTI 200 CV. 5 PORTE / BIANCA / NUOVA VW GOLF V 2.0 TDI 170 CV. DSG GT SPORT NERA/ PELLE NERA/ NUOVA VW GOLF V 1600 BIFUEL COMFORTLINE ARGENTO NUOVA LAND ROVER FREELANDER 2 2.2 TD HSE FULL OPTIONAL 2007

www. centr oautogagliar di. it

condizioni è possibile garantirlo. La radiologia a Monticelli non funziona ormai da settimane: l’attività è stata sospesa a causa della ridotta qualità delle lastre, prodotte da macchinari ormai obsoleti. Per tale motivo il sindaco aveva chiesto l’incontro con l’Ausl. In attesa dell’aggiornamento in programma nelle prossime settimane, Montanari conferma la posizione del Comune: «Il servizio di radiologia - dice - serve non solo gli utenti del nostro territorio, ma quelli di tutta la Bassa. Riteniamo necessario capire come ripristinarlo, trovando insieme all’Ausl la soluzione più a-

Mega-party a La Secca per i ragazzi del “Verdi” MONTICELLI - (a.s.) C’era anche il

presidente della Provincia Gianluigi Boiardi, “nascosto” dietro un’affettatrice, alla Festa di primavera organizzata in memoria di Ernesto Lambrini. Per ricordare il medico caorsano, scomparso anni fa in un tragico incidente motociclistico, si sono ritrovate a La Secca oltre cinquecento persone. C’erano tutti gli amici, da Boiardi, appunto, a Giancarlo Franchi, che ha messo come sempre a disposizione la sua suggestiva cascina, ad Andrea Burgazzi. Presenti anche rappresentanti delle istituzioni come l’assessore provinciale all’ambiente Gianluigi Ziliani e l’assessore caorsano Stefano Gandolfi, e soprattutto giovani e adulti interessati all’iniziativa benefica. Il ricavato della serata, gestita e organizzata appunto dagli amici del medico, sarà destinato alla squadra di basket in carrozzi-

MONTICELLI

Concorso per pittori, grafici e scultori in onore di Malfanti MONTICELLI - (a.s.) Pittori, grafici

Monticelli, Comune e Ausl valutano i costi del servizio MONTICELLI - Il futuro del servizio di radiologia resta incerto. L’incontro tra il sindaco di Monticelli Sergio Montanari e il direttore generale dell’Ausl Andrea Bianchi, tenutosi martedì scorso, si è risolto con la decisione di fare una verifica complessiva del servizio, che comprenda dati certi riguardo al numero di utenti e del personale necessario a gestirlo, nonché dei costi da sostenere per mantenerlo in funzione, da quelli relativi agli spazi occupati a quelli riguardanti la sostituzione dei macchinari. Elaborati i dati, il Comune e l’Ausl fisseranno un nuovo appuntamento per valutare se e a quali

MONTICELLI - I ragazzi del “Verdi”protagonisti a La Secca (foto Lunardini)

deguata per sostituire i macchinari. Per quanto ci riguarda, oltre al servizio di radiologia, nel nostro centro sanitario vorremmo potenziare e accrescere tutti i servizi specialistici, per fornire un servizio davvero utile e puntuale innanzitutto agli anziani, e in seconda battuta, ovviamente, a tutta la popolazione». Monticelli, insomma, non demorde: se negli anni scorsi aveva sofferto per la chiusura dell’ospedale, ora intende difendere in ogni modo la radiologia, che con l’ospedale locale era nata, e sviluppare per quanto possibile il polo sanitario al servizio della Bassa. a. s.

e scultori italiani e stranieri sono invitati a partecipare alla terza edizione del concorso nazionale a tema libero dedicato all’artista monticellese Giacomo Malfanti, organizzato dal Gruppo culturale mostre con il patrocinio del Comune di Monticelli, della Provincia di Piacenza e della Regione Emilia Romagna. Il concorso è a tema libero e ci sarà la possibilità di utilizzare le tecniche preferite. Ogni partecipante potrà presentare due opere per ogni sezione, che dovranno essere spedite o consegnate direttamente agli organizzatori entro il 2 giugno. I quadri, le sculture e le opere di grafica ammesse al concorso saranno esposti al pubblico dall’8 al 22 giugno, in occasione della mo-

na del centro riabilitativo “Giuseppe Verdi” di Villanova, che con i fondi acquisterà attrezzature sportive e finanzierà le sue trasferte. La consegna della somma raccolta avverrà alla fine di maggio a Caorso, in occasione della partita di basket della squadra e della premiazione dei temi degli studenti delle medie, dedicati anche quest’anno alla sicurezza. Non sono mancati all’appuntamento anche i giovani del Rotaract di Piacenza, co-sponsor del gruppo di pallacanestro, e ovviamente gli atleti, una ventina in tutto, per i quali gli organizzatori hanno preparato come da tradizione una cena speciale. Un gustoso buffet è stato poi messo a disposizione di tutti gli altri ospiti che hanno affollato la cascina. Ad allietare la serata l’esibizione dal vivo dei “Los Marcellos ferial”, quindi un dj set fino a notte fonda.

stra ad hoc che si terrà nel castello monticellese. Nella giornata conclusiva dell’esposizione si terranno anche le premiazioni dei vincitori. Per informazioni è possibile contattare il Gruppo mostre, telefonicamente o via mail (info@museodelpo.it). Quest’anno ricorre tra l’altro il decennale della scomparsa di Giacomo Malfanti, che per il territorio monticellese è considerato un’istituzione, tanto che il Comune ha deciso di dedicargli una via del paese e di allestire una mostra antologica delle sue opere, che è però stata rinviata a data da destinarsi. «Malfanti dice il presidente del Gruppo mostre, Albino Casarola - era un artista tenacemente fedele al suo angolo di provincia, capace di una sensibilità rara, che si nutre delle tinte calde e degli umori di una terra schiva e generosa. Ripercorrere la sua opera significa ritrovare luoghi e persone che ci appartengono e a noi ben conosciuti».


Sabato 3 maggio 2008

LIBERTĂ€

39


40

Lodigiano

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

CASALE - Operazione di controllo,posti di blocco sulle strade:spuntano droga e un manganello

CASALPUSTERLENGO - Scontro con la Lega

Blitz nelle case degli immigrati

Il Pd respinge le critiche: «La sicurezza è priorità»

Arrestati dai carabinieri tre giovani egiziani risultati “irregolari” CASALPUSTERLENGO - Vasta operazione di controllo su tutto il territorio della Bassa Lodigiana nei giorni precedenti la festività del Primo Maggio, portata a termine dai carabinieri del comando compagnia di Codogno. Nel corso del monitoraggio all’interno di appartamenti, occupati da immigrati extracomunitari, sono stati tratti in arresto a Casale tre cittadini di nazionalità egiziana: S.Y., 30 anni, A.H., di 25, e I.E., 27 anni. Tutti e tre non avevano ottemperato all’obbligo di lasciare il territorio italiano disposto da varie questure. Durante il medesimo intervento sono stati denunciati in stato di libertà altri sei cittadini egiziani: T.A., 21 anni, T.M., 22 anni, E.D.M., 35 anni, E.K.W., 26 anni, S.M., 28 anni, e A.H. di 24, “pizzicati” non in regola con il permesso di soggiorno. RECORD da non eguagliare per B.P., un 40enne residente nella

CASALE

Per la festa patronale di San Salvario oggi è l’ora del teatro CASALPUSTERLENGO - (l.g.) Entra nel

vivo stasera alle 21 con la rappresentazione teatrale “Alice dei diritti” curato dalla compagnia teatrale casalese “Il siparietto”, in scena all’auditorium Padre Carlo d’Abbiategrasso, la festa patronale di San Salvario dedicata alla parrocchia del Santuario della Madonna dei Cappuccini. La kermesse, chiamata “El feston de

I carabinieri di Codogno hanno condotto una vasta operazione di controllo su tutto il territorio della Bassa nei giorni antecedenti la festa del Primo Maggio (foto Gazzola)

Bassa, sorpreso a Maleo alla guida del proprio veicolo con una concentrazione di alcol di ben 2,66 grammi per litro nel sangue. Per lui sono scattati il ritiro della patente, una denuncia alla Procura della Repubblica di Lodi ed

San Salvari”, ieri ha vissuto un’anteprima con un incontro sul tema “Rischio educativo nell’adolescenza”: relatrice la psicologa Federica Minoia. Domani il clou del programma religioso. Alle 10 messa con i bambini della prima comunione. Alle 11,15 messa solenne presieduta da padre Alessandro Ferrari, provinciale dei frati Cappuccini di Lombardia. Per tutta la giornata in piazza dei Cappuccini mercatino di libri usati e dei fiori di primavera. Il ricavato sarà devoluto alle attività di animazione degli ospiti della casa di riposo e del centro diurno.

una sospensione del documento di guida che si preannuncia di lungo periodo. Nel corso del servizio operato dai carabinieri, inoltre, un giovane 27enne di Casalpusterlengo, trovato in possesso di quattro

LIVRAGA

Sbalzato dalla sella “vola”per cinque metri Scooterista all’ospedale LIVRAGA - (ms) Incidente tra auto e scooter, lungo la provinciale 107, tra Ospedaletto e Livraga. Ieri, attorno alle 9.30, un’auto che stava uscendo da una strada sterrata per immettersi sulla provinciale, ha incrociato un motorino condotto da M.R., 39 anni, residente a Livraga, che si stava dirigendo verso Ospedaletto. Quest’ultimo, secondo u-

grammi di hashish, è stato segnalato alla Prefettura di Lodi quale assuntore di sostanze stupefacenti. DENUNCIATI a piede libero un 27enne residente a Castiglione d’Adda, poiché sulla sua autovettura è stato trovato un manganello, un 23enne, originario della Romania, che aveva rubato un portafoglio, trafugandolo dai banchi del supermercato Lidl di Codogno dopo aver rotto la confezione che lo conteneva ed un 23enne di nazionalità marocchina che aveva tentato di pagare la spesa, effettuata presso il centro commerciale Auchan di San Rocco al Porto, con una banconota falsa da 20 euro. Il servizio, coordinato tra le varie pattuglie del comando compagnia di Codogno, ha permesso di mettere sotto la lente d’ingrandimento decine di vetture, impiegando una trentina di uomini. Matteo Spagnoli

na prima ricostruzione dei fatti, nel tentativo di evitare l’impatto contro l’improvviso ostacolo, ha effettuato una brusca manovra; forse lo scooter ha toccato la vettura, fatto sta che il 39enne è stato sbalzato dal sellino, finendo sull’asfalto dopo un volo di circa 5 metri. Sul posto è sopraggiunta l’autoambulanza della Croce Casalese che ha soccorso il ferito, trasferendolo al pronto soccorso di Codogno per medicare contusioni comunque non gravi in varie parti del corpo. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri di Orio Litta.

Moro difende l’operato di Pagani CASALPUSTERLENGO - Botta e risposta sulla sicurezza tra il segretario della Lega nord Giovanni Bruschi e quello del Partito democratico Federico Moro. Dopo che nei giorni scorsi l’esponente del Carroccio aveva criticato l’operato della giunta, spingendosi anche a chiedere le dimissioni del sindaco Angelo Pagani - a suo dire «incapace di comprendere la gravità della situazione e le esigenze di maggiore sicurezza avvertite dai residenti e manifestate anche attraverso il voto alle recenti elezioni politiche» - ora replica il Pd, partito di cui il primo cittadino è esponente. «Sono anni - contrattacca Moro - che Bruschi sbraita la sua insoddisfazione per la situazione politica a Casalpusterlengo senza intervenire mai in merito ai problemi di Terranova dei Passerini dove eppure egli è consigliere comunale. Il segretario della Lega sembra non essere assolutamente al corrente delle iniziative sviluppate in questi anni dal sindaco in concerto con le forze dell’ordine per assicurare ai nostri cittadini un adeguato livello di sicurezza e di vivibilità». «Prima di tutto - prosegue Moro - va detto che i flussi immigratori in Italia sono regolati da una legge che va sotto il nome “Bossi Fini” voluta e votata dal centrodestra. In secondo luogo l’azione della giunta di Casale è sempre stata decisa e pronta a prevenire fenomeni di illegalità e di irregolarità. Un anno prima della legge regionale della giunta Formigoni sui phone center, il Comune affrontò il

problema senza strilli, semplicemente richiamando il rispetto dei parametri normativi. Ed oggi abbiamo un numero drasticamente ridotto di phone center in città. In questi anni poi sono stati incrementati i controlli degli irregolari e soprattutto nelle situazioni in cui era ed è palese una discrepanza tra abitazione e numero di occupanti». Il segretario della Lega aveva anche provocatoriamente invitato il primo cittadino ad andare a vivere in via Gramsci per rendersi conto in prima persona della situazione di rischio presenti in alcune zone della città. «In via Gramsci - ribatte Moro - venga a vivere lui visto che già ci vive il sottoscritto e il vicesindaco Roberto Ferrari vi ha accasato un’attività commerciale. La strada è stata oggetto di una riqualificazione significativa due anni fa e sta rinascendo. Noi crediamo ancora che sia possibile sviluppare delle politiche di legalità e accoglienza insieme. La popolazione di Casale manifesta certo dei bisogni di maggior sicurezza ma deve sapere che la strada che abbiamo intrapreso è diritta e scaverà nelle situazioni di degrado che affiorano: l’irregolarità degli immigrati, l’irregolarità di coloro che affittano case in nero o in sovraffollamento, di chi non paga le spese condominiali, la sorveglianza di chi getta indiscriminatamente i rifiuti per strada. Rispetto a questi problemi sono in atto politiche e azioni che la cittadinanza avrà modo di apprezzare». Leonardo Giansante


Sabato 3 maggio 2008

LIBERTĂ€

41


Cultura e spettacoli Piacentini e non da Mazzoni Caselli alla Fiera del libro Sarà Gian Carlo Caselli a presentare in anteprima alla fiera del libro (l’11 maggio alle 18) di Torino il romanzo del giornalista palermitano Riccardo Arena,“Quello che veramente ami”.

Collettiva “Styles meeting” Inaugurazione oggi, ore 17.30, di “Styles meeting”, collettiva all’Atelier Braceschi, via Calzolai 72. Espongono Pierluigi Boschetti, Helga Kirchner, Roberta Musi, Armando Ostuni, Alberto Schiavi e Franco Tarantino.

Oggi, ore 18, alla Galleria d’arte Mazzoni, vicolo Manzini 7, Piacenza s’inaugura la “Collettiva di pittori piacentini e non” che propone opere di Bot, Arrigoni, Belloni, Cassinari, Giacobbi, Grassi e altri non piacentini.

Ricciarelli madrina per pittori

Alla Ricci Oddi

Ragazzi al museo con il Fai

«Le malefatte dei parlamentari» PROTAGONISTI DELLA POLITICA

«N

SCHIFANI SOCIO DI UN BOSS «Il presidente del Senato negli anni ’80 è stato socio con Enrico La Loggia di una società di assicurazioni insieme al futuro boss di Villabate.Eppure ha affermato che la lotta a tutte le mafie non dovrà avere pause»

PDL: CIARRAPICO E LA MUSSOLINI «Il “Ciarra”, dopo diverse condanne e mille guai giudiziari, siede in Parlamento e ha portato nel Pdl Alessandra Mussolini. Se l’immagina la massima assise tedesca che annovera la nipote di Hitler?»

caffè letterario Baciccia il 16 maggio in una serata organizzata da libreria.coop del centro commercaile Gotico per presentare il suo ultimo lavoro, un instant book uscito un paio di mesi fa, che ha superato le 100mila copie e che conserva, anche dopo le elezioni del 13 aprile, tutta la sua schiettezza oltre che una sconcertante attualità. Leggendo il suo libro viene davvero voglia di prendere parte a un Vaffa…, non si salva quasi nessuno. Davvero sorprendente la trasversalità di interessi privati che vanno ben oltre il bene comune. «E’ vero, anche dopo le elezioni, resta attuale l’idea di raccogliere nomi e cognomi di collusi e di personaggi che nonostante la carica che rivestono siano ancora sullo scranno parlamentare

GLI ERRORI DI VELTRONI «Credo che una frase sia emblematica per capire gli errori di Veltroni e dei suoi collaboratori: quando molti dirigenti del Pd affermano che la gente non ascolta più la sinistra. Siamo alla frutta...»

nata dopo la caduta del Governo Prodi. Il libro ancora oggi tiene molto bene: se pensiamo che il presidente del senato Renato Schifani negli anni Ottanta è stato socio con Enrico La Loggia di una società di assicurazioni insieme al futuro boss di Villabate, Nino Mandalà e dell’imprenditore Benny D’Agostino, il primo condannato a otto anni per mafia e il secondo per concorso esterno in associazione mafiosa, c’è poco da stare allegri. Eppure nel discorso d’insediamento, Schifani ha affermato che la lotta a tutte le mafie non dovrà avere alcuna pausa». Come vede il nuovo Parlamento che annovera, tra gli altri, personaggi quali Giuseppe Ciarrapico? «Idem come sopra. Con l’aggiunta che il “Ciarra”, come viene

l museo con mamma e papà è la nuova iniziativa promossa dalla delegazione piacentina del Fai (Fondo per l’ambiente italiano). A sperimentarla per primi sono stati gli allievi della classe 3ª B della scuola secondaria di primo grado “Francesco Petrarca” di Pontenure, istituto con il quale è da tempo in corso un rap- I ragazzi alla Ricci porto di col- Oddi (foto Franzini) laborazione. I giovanissimi hanno così trascorso una mattina nelle sale della Galleria d’arte moderna Ricci Oddi, accompagnati dalle insegnanti Giovanna Camia e Alessandra Bruzzi, da un gruppo di genitori e, per il Fai, da Antonia Sichel e Giovanna Caldani. L’itinerario tematico scelto per avvicinare i ragazzi al mondo dell’arte è stato “La rappresentazione della campagna nella pittura dell’Ottocento”, presentato seguendo l’articolazione per scuole regionali dell’allestimento del museo di via San Siro. La classe, iscritta al Fondo per l’ambiente italiano, ha così compiuto «un’esperienza che - spiega Giovanna Caldani, segretaria della delegazione di Piacenza - si può considerare conclusiva del percorso didattico interdisciplinare condotto in tre anni, mettendo in pratica le linee metodologiche suggerite dal Fai, attraverso concorsi, attività in rete e giornate di studio presso i beni del loro paese. Si è anche venuto così a creare un felicissimo connubio tra scuola e famiglia». A testimonianza dell’impegno dell’istituto di Pontenure, un simpatico gioco dell’oca sul castello di Montanaro e un ipertesto sulla chiesa di Valconasso e il suo ciclo di affreschi della fine del ’400 - inizio ’500.

A

Travaglio: mai finita la prima Repubblica o, Travaglio non uccide nessuno. Col coltello. Usa un’arma molto più raffinata e non perseguibile penalmente: l’archivio». Questo diceva dello scrittore e giornalista piemontese Indro Montanelli. Ed è proprio dalle colonne de Il Giornale che iniziò l’avventura giornalistica di Marco Travaglio. Quando, nel 1994 Montanelli lasciò il quotidiano che aveva fondato venti anni prima, Travaglio lo seguì, con altri cinquanta redattori, nella breve esperienza de La Voce. La sua principale area di interesse è stata ed è la cronaca giudiziaria: dalle vicende legate all’antimafia, ai fenomeni di corruzione, a partire dall’inchiesta di Mani Pulite, sviluppata sotto forma di indagini e raccolte storiche e giornalistiche. Più di una volta i suoi articoli hanno messo in difficoltà politici di entrambi gli schieramenti, ma lui è andato avanti per la sua strada. Oggi collabora con La Repubblica, l’Espresso e L’unità, oltre ad essere ospite fisso della trasmissione di Michele Santoro Annozero. Ha scritto diversi libri, alcuni dei quali con Peter Gomez, inviato dell’Espresso, ultimo in ordine di tempo Se li conosci li eviti (Chiarelettere), quasi 600 pagine di malefatte da parte di raccomandati, riciclati, condannati, imputati, ignoranti, voltagabbana e fannulloni del Parlamento italiano, un repertorio che mette paura e che, purtroppo, non dà molte speranze per chi crede nella politica a misura d’uomo. Travaglio, sarà ospite al

42

Bagno di folla per il soprano Katia Ricciarelli, che è intervenuta in qualità di madrina d’eccezione all’edizione numero 78 dell’esposizione Cento Pittori Via Margutta, in programma fino a domani.

Intervista al giornalista che il 16 maggio sarà al caffè letterario Baciccia con il suo ultimo libro “Se li conosci li eviti”

di MAURO MOLINAROLI

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Il giornalista Marco Travaglio sarà a Piacenza il 16 maggio al caffè letterario Baciccia

chiamato dagli amici e simpatizzanti, non nega di essere fascista. Inoltre questo imprenditore ciociaro proprietario di cliniche private e 11 quotidiani, già proprietario delle Terme di Fiuggi e di prestigiosi marchi di acque minerali, dopo diverse condanne e mille guai giudiziari, siede in Parlamento e ha portato a Canossa, vale a dire nel Pdl, Alessandra Mussolini… A proposito di Alessandra, se l’immagina la massima assise tedesca che annovera la nipote di Hitler? Credo che certe cose accadano solo da noi». Perché questa affermazione così netta di Pdl e Lega? «Per il cattivo vezzo di rendere i fatti oggettivi impresentabili e di diffondere soltanto certe notizie. Umberto Bossi, il leader della Lega che invita i suoi sostenitori a imbracciare i fucili contro gli extracomunitari, deve rispondere con altri 44 dirigenti leghisti, di attentato alla Costituzione e all’unità dello Stato, nonché di avere costituito una struttura paramilitare fuorilegge. L’ex guardasigilli Castelli ha incaricato un amico che vende pesce come

consulente per la costruzione di nuove carceri in Italia. Nessuno o pochi - conoscono questi aspetti della politica e, purtroppo, i programmi televisivi vengono ormai decisi dai dirigenti di partito. Ne consegue che se è vero, stando ai dati Eurispes, che il 78% degli italiani vota soprattutto in base ai messaggi televisivi, Berlusconi che è proprietario di tre televisioni, ha sempre e comunque un vantaggio enorme sugli altri». E il Partito democratico? «Credo che una frase sia emblematica per capire gli errori di Veltroni e dei suoi più stretti collaboratori, quando molti dirigenti del Pd affermano che la gente non ascolta più la sinistra. Siamo alla frutta…». E’ convinto che il 13 aprile sia nata la terza Repubblica? «Per favore, non è mai finita la prima e il premier Berlusconi si è candidato per la quinta volta alla guida del Paese, in tre occasioni ha perso e in due ha vinto. Stavolta però ha una maggioranza molto larga, può decidere in lungo e in largo. Staremo a vedere».

an.ans.

5X1000 a sostegno della CASA DEL FANCIULLO

IL TUO

Tanti nuovi amici Tanta nuova energia di Padre Gherardo L’Associazione oggi riparte con nuova energia e ritrova lo spirito di Padre Gherardo, con tante nuovve iniziative che consolideranno il profondo legame della Casa del Fanciullo con la Città.

di PADRE GHERARDO

www.casadelfanciullo.com Diventa anche tu un nuovo Amico della Casa del Fanciullo facendo un’offerta: Socio simpatizzante

10 Euro

Socio sostenitore

Socio benefattore

Ricevi il giornalino periodico

Ricevi il giornalino periodico

50 Euro

Offerta libera

Se in più vuoi dedicare alla “Casa” un po’ del tuo tempo libero, il tuo aiuto è gradito qualunque sia la tua età, per un supporto alle attività educative, organizzative e manuali

Per sapere come diventare un nuovo Amico puoi chiamare: Elisa 339.8594318 - Paolo 338.1415001

m.03.05.08


Cultura e Spettacoli

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Dalle canzoni d’autore ai brani tratti dai romanzi “Le rose di Atacama”di Sepulveda e “Una ragazza in fumo”di Cugia

FIORENZUOLA - Il tenore France-

Luis Sepulveda incentrato sul duro mondo del lavoro. Subito dopo, a sottolineare l’atmosfera sospesa e di riflessione, Simone Rimondi con la tromba ha eseguito le commoventi note de Il silenzio. Sesenna ha quindi proposto brani in gran parte tratti dal suo ultimo Cd, Piaccio: Sesso e sax, Piaccio, Vendo, Su questo treno poi un medley con La canzone da due soldi e la romanticissima Non ti fidar di un bacio a mezzanotte chiudendo con la celeberrima e ridanciana Ho visto un re di Dario Fo. Panceri a sua volta, cantante ma anche compositore “di razza”, ha eseguito motivi conosciuti al grande pubblico come E’ solo musica dal suo ultimo Cd Passaporto, Vivo per lei, composta per Andrea Bocelli, C’è da fare, composta per Giorgia, infine L’amore va oltre, motivo con cui esordì al Festival di Sanremo del 1992, dedicato a papa Wojtyla e vincitore del prestigioso premio della critica. Ritornando sulla scena Rivolta ha letto parte del racconto Una ragazza in fumo di Diego Cugia, scrittore, giornalista e autore televisivo italiano poco noto nello showbiz ma dalla straordinaria creatività. Infine Nava, cantante lanciatissima e compositrice di successo, ha magistralmente eseguito suoi famosi brani tra cui Per amore cantata anche da Bocelli, Stasera torno prima, concepita nel 2007 proprio per l’Anmil e scaricabile dal sito www.anmil.it, Dentro una rosa ed Il cuore mio. Molti gli enti pubblici e privati coinvolti in questa importante manifestazione: Comune, Provincia, Piacenza 74, Cementirossi, Confindustria e Cooperativa Nordest.

sco Medda, il basso Riccardo Zanellato, e il soprano Alice Quintavalla, insieme al maestro Fabrizio Cassi e al maestro Roberto Sidoli, sono i protagonisti di prim’ordine del concerto lirico che si terrà stasera alle 21 al teatro Verdi di Fiorenzuola. Canterà anche il soprano Elena Cattani, soli- Il bravo tenore sta della Co- Francesco Medda rale Città di Fiorenzuola e anche amica di Alessio, Luca, Luigi, Raffaele e Rodolfo, i cinque giovani di Roveleto di Cadeo alla cui memoria il concerto è dedicato. I cinque ragazzi, tutti di 24 anni, morirono l’11 agosto del 2000, travolti da un tir. Per rendere loro omaggio, si rinnova ogni anno un concerto lirico. A organizzarlo, i familiari, con il sostegno dell’Evi-Car di Demes Ziliani e del figlio Stefano Ziliani, che studiava economia e commercio alla Cattolica di Piacenza con Luca Grandini, uno dei cinque ragazzi scomparsi. Il concerto è patrocinato anche dal Comune di Fiorenzuola che mette a disposizione il bel teatro ottocentesco. La serata sarà presentata dal giornalista di Telelibertà Alberto Brenni. A dirigere i solisti, il maestro bussetano Francesco Cassi. Al piano il maestro Sidoli. La prima parte della serata vedrà l’esecuzione di brani di Bellini e Puccini, ma anche di Verdi. Del compositore bussetano, Zanellato canterà Sciagurata tu hai creduto dai “Lombardi della prima crociata”. Medda sarà l’interprete dello straordinario brano dalla “Tosca” E lucean le stelle. Il soprano, dalla “Bohème” sempre di Puccini, eseguirà Sì, mi chiamano Mimì. Elena Cattani canterà dal melodramma “La Wally” Ebben m’andrò lontano. Nella seconda parte del concerto, di nuovo la “Tosca” con Vissi d’arte, ma anche La vergine degli angeli da “La forza del destino”, entrambi eseguiti dalla Quintavalla. Zanellato eseguirà Il suo sangue da “Luisa Miller” di Verdi, ma anche il brano Parlami d’amore Mariù. Dalla possente voce di Medda, Aria di fiore dalla “Carmen” di Bizet, e Granada. Ci saranno anche due cori: Gli aranci olezzano dalla “Cavalleria Rusticana” di Mascagni, e il Và pensiero dal “Nabucco” verdiano.

Fabio Bianchi

Donata Meneghelli

L’Anmil in Piazza Cavalli

Nava e Panceri, emozioni sonore Con l’istrionico Rivolta e Sesenna serata per le vittime sul lavoro

A sinistra:l’attore Carlo Rivolta,che ha interpretato toccanti brani,e sopra un momento della performance

data al brillante Francesco “First”, anche dj di Radiosound, che ha sottolineato come «lo spettacolo sia assolutamente unico e degno di nota. E’ un’emozione

essere in Piazza Cavalli alternando musica ed una fase evocativa affidata ad un grande autore-regista come Rivolta». E quest’ultimo ha introdotto

PIACENZA - «Sum lutto nella musica cunteint d’ès nasì», filosofeggiava sorridendo Natalino Sfolcini, musicista di rango, spentosi a 92 anni. E concludeva: «Sono contento d’aver fatto della musica la mia ragione di vita». Sfolcini si era diplomato al Nicolini nel 1936 in clarinetto. Ricordava d’essere stato il primo diplomato del maestro Maramotti. Fu professore in diverse orchestre. Concerti e opera lirica furono la sua passione, sotto la direzione di noti maestri. Fu testimone del debutto del tenore Del Monaco, e accompagnò come 1° clarinetto Callas, Tebaldi, Pavarotti. Non disdegnava la musica leggera, fu in orchestra con compagnie di rivista, da Totò a Macario a Chiari e collaborò con Carosone e Kramer. Vinse anche il concorso all’Orchestra della Scala, ma rinunciò per la libera attività. Fu primo clarinetto anche nell’Ofi al fianco del maestro Giuseppe Parmigiani: «Abbiamo lavorato

Addio a Sfolcini clarinettista che suonò per la Callas

la serata leggendo con grande pathos, davanti ad un pubblico abbastanza numeroso, un commovente brano tratto dal romanzo Le rose di Atacama di

Il clarinettista piacentino Sfolcini in un’esibizione negli anni d’oro della sua carriera

tante volte insieme al Municipale e al Festival Pucciniano a Torre del Lago e poi a Lucca. Siamo diventati amici - ricorda Parmigiani - Lo ammiravo oltre che per le doti musicali per la sua autentica passione, ironia e onestà intellettuale. Era severo nei giudizi come lo era con se stesso». Ivano Fortunati, docente di musica alla Media “Calvino” dice: «Sono onorato d’aver avuto Natalino amico e maestro di vita, oltre che di musica. Abbiamo condiviso tante occasioni, sapeva tutto dell’opera lirica, aveva una memoria infallibile». Nel dopoguerra fu tra gli animatori della “Galleria” (oggi sede degli Amici dell’Arte), dove debuttavano cantanti che divennero poi divi come Mina, ma dove ci furono anche serate indimenticabili con grandi solisti come il pianista Arturo Benedetti Michelangeli o il premio Nobel Salvatore Quasimodo. Gian Carlo Andreoli

Successo a Sant’Antonio per Protection Zero,Swindoll,Gruff Side-Whisker’s,Cerea,Said e Deportivo

Cuncertass, dal punk al cantautorato Due momenti del Cuncertass,il tradizionale appuntamento che ha richiamato una folla di giovani a Sant’Antonio dove in prima linea c’erano le ritmiche dei gruppi punk e i brani di Cerea (foto Cravedi)

PIACENZA - E quattro. L’anno pros-

nario di cui, altrimenti, si accusesimo, il Cuncertass del Primo rebbe fortemente la mancanza. Maggio piacentino, compirà un Anche stavolta alle quattro del lustro: è, pronto per il salto di pomeriggio già si stava suonanqualità, per diventare grande. In- do, e non si è chiuso sino alla tanto, il comitato organizzativo mezza. Dieci band sul palco, per composto da Giorgia Veneziani, tutti i gusti e di tutte le età, fiumi Marco Pascai e di birra, vino e Pietro Corvi, incarne alla grisieme a Cgil e Quarta edizione glia, e tanta genCoop Sant’Anto- Dieci band sul palco: te, in un continio, incassa un nuo ed eterogealtro successo: pomeriggio grintoso neo vai e vieni di con la quarta e- e serata tra pop e ballad ragazzi, ma andizione conseche adulti e cutiva il tradiziobambini, che ha nale concertone “ruspante al affollato il cortile della Coop di punto giusto” ha ormai la sua sto- Sant’Antonio per tutta la durata ria e si riconferma un appunta- della festa. Quanto al pomeriggio, mento tradizionale e atteso. So- si è apprezzata la crescita di tutte prattutto ha il merito di regalare le band del giovane “fronte punk” alla città, in particolare ai giovani, piacentino. La cricca “miniun evento sociale e musical-culi- punx” - così veniva chiamata dai

più grandi - nata dieci anni fa attorno alle band Haulin’ass ed Evelines, sopravvive e prolifera: a trainarla l’altro pomeriggio sul palco c’erano i Barney’s, la band più matura e longeva della ciurma col loro punk-rock sano, veloce e coerente. Bene hanno fatto anche i Protection Zero, cresciuti rispetto a qualche mese fa, e coraggiosi nel-

l’inseguire, attraverso numerose cover, e nell’ispirarsi a band del calibro di Strung Out e Raised Fist. Gli Swindoll, in apertura, hanno mostrato i muscoli. Si sono dati ad un filologico punk-hardcore lo-fi di stampo eighties: avete presente il primissimo album Maximum Rock’n’roll dei Nofx? Ecco. A chiudere il cerchio, il sempre migliore punk-rock nervoso e

A FIORENZUOLA

Medda, Cattani e altre “voci”: un gala lirico per le vite spezzate

Da sinistra:il cantante e cabarettista piacentino Maurizio Sesenna,il vocalist e cantautore Gatto Panceri e la cantante Mariella Nava durante lo spettacolo organizzato dall’Anmil,con successo,in piazza Cavalli (foto Cravedi)

PIACENZA - Sono solo canzonette si intitolava un famoso album di Edoardo Bennato che fece epoca negli ani ’70 ma il contenuto di alcuni brani presupponeva ben altro. Etichettata come “leggera”, la musica pop italiana ha sempre garantito anche severo impegno morale e civile perché spesso i sensibili artisti italiani hanno interpretato i motivi con intensità e trasporto, segnatamente in occasioni speciali, per beneficenza o scopi umanitari. O quando si esibiscono per nobilissimi scopi come nel concerto-tributo alle vittime degli incidenti sul lavoro organizzato dall’Anmil (Associazione nazionale mutilati ed invalidi del lavoro) di Piacenza, ormai giunto all’ottava edizione e che ha riunito in Piazza Cavalli grandi nomi della musica locale e nazionale, da Maurizio Sesenna a Gatto Panceri a Mariella Nava con supporto di un istrionico attore teatrale, Carlo Rivolta, invitato come lettore di grande letteratura, mentre Francesco Baccini, nonostante l’iniziale adesione, non ha potuto partecipare. Bruno Galvani, presidente Anmil di Piacenza, nonché consigliere comunale con delega speciale per controllare gli interventi della Pubblica amministrazione in favore dei diversamente abili, ci ha ricordato «la necessità e l’urgenza di portare al centro dell’attenzione il grave fenomeno degli infortuni nel mondo del lavoro, ogni anno solo in Italia addirittura 1.300 mortali mentre sono 30.000, sempre all’anno, gli invalidi permanenti, cifre a dir poco sbalorditive. Un concerto non potrà certo cambiare il mondo ma bisogna in ogni modo lavorare in sicurezza». Presentazione affi-

43

arrabbiato dei Gruff Side-Whisker’s, la divertente demenzialità rock’n’roll dei Banana Hammock, e la goliardia dei Safety Pins, ormai nota tribute-band ai Sex Pistols che ogni volta si spinge anche oltre. La serata di qualità ha visto come primo protagonista il cantautore piacentino Edoardo Cerea, ancora una volta sottostimato da un pubblico poco sensi-

bile alla poesia e alla raffinata e rotonda musicalità delle sue ballate rock. Dopo di lui i modenesi Said hanno stregato ancora una volta il pubblico a suon di stacchi psichedelici, progressioni ritmiche meccaniche à la Tool e bellissime melodie che raccontano con garbo sentimenti, emozioni e storie quotidiane. I Deportivo La Bonissima si sono riconfermati animali da palcoscenico, precisi e potenti, gustosi e irruenti. Il loro brutal-pop si è manifestato in tutti i brani più belli del recente disco Il gigante, da Una crisi qualunque a Viviri. Infine, chiusura danzante con i carinissimi e divertenti Io e i Gomma Gomma’s da Ancona: Il tuo bacio è come un rock, Una bambolina che fa no, no, no e con loro tanti altri memorabili successi del beat italiano sono tornati a vivere, arricchiti di tastierina, distorsioni, coretti e ritmiche punk-rock, e la gente ha cantato e ballato. Da riavere presto a Piacenza. Paolo Schiavi


LIBERTÀ

Sabato 3 maggio 2008

Solo dal 3 al 17 maggio

Vinci fino a 5 volte! Acquista un prodotto a scelta fra TV

Lcd o plasma da 32” in su, DVD recorder, DVD player Blu-ray, fotocamere digitali o camcorder segnalati in punto vendita. Iscriviti al concorso e scegli una squadra. Se vince, in base al coefficiente della squadra scelta, puoi vincere fino a 5 volte il valore del tuo scontrino. Regolamento completo in punto vendita o su www.mediaworld.it

SCEGLI

SE VINCE GLI EUROPEI

una tra queste squadre

vinci il valore del tuo scontrino

Svezia - Turchia Polonia - Austria

x5

Romania - Russia Grecia Croazia - Svizzera Repubblica Ceca

x2

Spagna - Olanda Portogallo

x0,60

Italia - Germania Francia

x0,30

x1

VINCI CON TUNER DIGITALE TERRESTRE

TUNER DIGITALE TERRESTRE

PLASMA 42” - 16:9

LCD 32” - 16:9

100 HZ

100 HZ

FULL HD

PANASONIC TV LCD 32” TX-32LXD85

PANASONIC

100Hz. Formato 16:9. Risoluzione 1366x768. Contrasto 10.000:1. 24p Playback Real Cinema. 3 ingressi HDMI, 2 prese Scart, 1 ingresso Component, 1 ingresso PC, 1 Slot SD Card. Tuner Digitale Terrestre Integrato. Interfaccia Smart DTV (per la visione di canali DVB-T a pagamento). Disponibile TV LCD 37” TX-37LXD85 a d 1.299,00.

TV al Plasma 42” TH-42PZ85

FULL HD 100Hz. Formato 16:9. Risoluzione 1920x1080. Contrasto nativo 30.000:1. 24p Playback Real Cinema. 3 ingressi HDMI versione 1.3, 2 prese Scart, 1 ingresso PC, 1 ingresso Component, 1 Slot SD Card. Piedistallo girevole. Tuner Digitale Terrestre Integrato. Interfaccia Smart DTV (per la visione di canali DVB-T a pagamento).

PANASONIC DVD Recorder con Hard Disk DMREH67ECK/S

Hard Disk 250 GB. Registra su DVD±R/RW, DVD±R Dual Layer. Riproduzione multiformato e lettura JPEG, MP3 e DivX. Up-Conversion 1080p tramite HDMI. Ingressi/Uscite: Video, S-Video, RGB, Scart, Video Component, DV, Slot SD Card. Disponibile in due colori.

TUNER DIGITALE TERRESTRE LCD 32” - 16:9

PANASONIC

TV LCD 32” TX-32LMD60

HDMI

HD Ready. Formato 16:9. Risoluzione 1366x768. Contrasto 7.000:1. 2 ingressi HDMI, 2 prese Scart, 1 ingresso PC, 1 ingresso Component. Tuner Digitale Terrestre Integrato.

HARD DISK 250 GB

PANASONIC

DVD Recorder con Hard Disk e DVB-T DMREX75ECK/S

Hard Disk 160 GB. Tuner Digitale Terrestre integrato. Registra su DVD±R/RW, DVD±R Dual Layer. Riproduzione multiformato e lettura JPEG, MP3, e DivX. Up-Conversion 1080p tramite HDMI. Ingressi/Uscite: Video, S-Video, RGB, Scart, Video Component, DV, Slot SD Card.

TUNER DIGITALE TERRESTRE HARD DISK 160 GB

T.A.N. 0,0% - T.A.E.G. 0,0% SOLO per i PRODOTTI del CONCORSO

12 RATE MENSILI a VERO TASSO ZERO T.A.N. 0,0% - T.A.E.G. 0,0% Attivazione pratica o 0

NESSUNA SPESA gestione PRATICA

Finanziamento valido dal 3 al 17 maggio SOLO per i prodotti che partecipano al concorso “Gli Europei che vorrei” 12 rate mensili a Vero Tasso Zero. Nessuna spesa di istruzione e gestione pratica. Salvo approvazione della società finanziaria. Sono esclusi dal finanziamento gli acquisti effettuati con il Remote Shopping. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per tutte le condizioni contrattuali si rinvia ai “Fogli Informativi” a disposizione della clientela presso i punti vendita.

Media World è anche Remote Shopping. Tutta la tecnologia che vuoi, promozioni e offerte da acquistare e ricevere a domicilio. Verifica la disponibilità su www.mediaworld.it o telefona gratuitamente al numero 800.882.288 dal lunedì al sabato dalle 10 alle 20. La convenienza e le garanzie sono Media World.

Aperti Domenica 4 Maggio> Grugliasco (TO) - Varese - Gallarate (VA) - Milano, Centro Piazza Lodi - Cinisello B.mo (MI) - Novate M.se (MI) - Rozzano (MI) - Busnago (MI) - Rescaldina (MI) - Vignate (MI) Lodi - Montebello della Battaglia (PV) - Curno (BG) - Orio al Serio (BG) - Erbusco (BS) - Gadesco Pieve Delmona (CR) - Trieste - Genova - Agliana (PT) - Firenze, C. Comm. I Gigli - Città Sant‘Angelo (PE) - Colonnella (TE) L’Aquila - Roma - Casoria (NA) - Nola (NA) - Bari - Surbo (LE) - Rende (CS) - Sassari - Sestu (CA) - Belpasso (CT).

Concorso valido dal 3 al 17/05/2008, fino ad esaurimento scorte e salvo errori e/o omissioni di stampa. Le foto sono puramente rappresentative. I prezzi dei nostri prodotti sono comprensivi degli Eco-contributi RAEE.

44


Cultura e Spettacoli

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Festival blues: «Piacenza, arriviamo» Parlano i Lansdale, Serino e Varesi: in questa città musica viva e vegeta PIACENZA - «Sono eventi come

questo che mantengono il blues vivo e vegeto». Così lo scrittore Joe R. Lansdale, che sarà presente per l’intera durata del festival blues piacentino Dal Mississipi al Po, dal 15 al 18 maggio, saluta la quarta edizione della kermesse, alla quale parteciperà insieme alla figlia musicista Kasey (in concerto il 18 maggio in Piazza Cavalli), a sua volta entusiasta: «Adoro il blues e adoro l’Italia». Tra gli ospiti del 15 maggio, anche il critico Gian Paolo Serino che della nostra provincia ha un ricordo particolare, protagonista un platano: «Rapito dalla terra di Piacenza, nebbia e blues, ricordi e vino, ci ho sbattuto contro. Lo ricordo ancora: bellissimo posto. Agazzino di Agazzano. Sono finito con la macchina in un fosso ma poi siete stati gentilissimi, mi avete anche tirato fuori. Stavolta vengo in treno». In attesa dell’incontro che terrà il 18 maggio, Valerio Varesi, nostro “cugino” di ducato, coglie invece l’occasione per rievocare l’anima più popolare di queste zone: «Sono parmigiano e conosco abbastanza bene i piacentini. Meglio ancora le... piacentine. Mio nonno le teneva nel cassetto del tavolo in cucina legate a mazzo con l’elastico, unico svago di serate d’inverno. Erano belle figure di fanti, cavalli e re, sulle quali regnava incontrastata l’aquila di denari volgarmente degradata dal dialetto a “Pita”, nient’altro che una tacchina, e pertanto sottratta ai cieli per l’angusta prospettiva di un pollaio. Le pia-

Telelibertà

“Terra piacentina”: si riparte stasera con Pontedellolio

PIACENZA - Con l’arrivo della bella stagione riparte il tour della trasmissione Terra piacentina, stasera alle 21 su Telelibertà (in replica domani alle 12.45), ideata e condotta da Marilena Massarini. La prima puntata di questo nuovo ciclo sarà dedicata a Pontedellolio, promotore di un innovativo progetto denominato “Km. Zero”, che intende valorizzare le bellezze artistiche, paesaggistiche e gastronomiche della zona. «Ho scoperto - spiega Marilena - un paese ricco di fermento e di iniziative che, insieme al regista Giuseppe Baucia, abbiamo cercato di valorizzare per dar risalto all’operosità ed all’amore nei confronti del proprio territorio dimostrato dai residenti, dagli amministratori, dagli agricoltori e dai ristoratori». Il tema centrale delle puntate sarà l’illustrazione del progetto “Km. Zero”, il percorso andrà da Pontedellolio a Folignano, con interventi del sindato Roberto Spinola, di Pinuccia Tinelli e Maria Grazia Dodici. Non mancheranno le visite ad aziende agricole con i responsabili di Coldiretti e la rubrica “Cosa mangiamo” del professor Giorgio Calabrese. La famiglia Lansdale,ai lati Joe e Kasey,che saranno al Festival blues in maggio a Piacenza

centine che ho conosciuto io non avevano nulla della freddezza altezzosa delle consorelle da poker maneggiate dai bari e croupiers. Il loro segno distintivo era, piuttosto, l’esser grasse, piegate a coppo, smus-

sate agli angoli dalle troppe giocate, intrise d’olio per il maneggio di tanti polpastrelli tra i quali stavano in alternativa alle fette del salame. Solo così acquisivano quel peso specifico, quella massa critica, necessari

allo schiocco sul tavolo d’incerata nel momento culminante dell’arte quasi marziale dello “strozzare”. Per il resto, e qui mi rivolgo ai piacentini, abbiamo quasi tutto in comune come i vicini di ballatoio. Comunanza

AMICI DELLA LIRICA - In serata recital con il soprano Speranza ed il pianista Martani

Un viaggio tra Chopin e Rossini PIACENZA - Proseguono gli ap-

puntamenti musicali agli Amici della lirica dove, stasera alle 21 nella sede di vicolo Serafini, avrà luogo un recital lirico che vedrà protagonisti il soprano Ivanna Speranza ed il pianista Milo

Martani. In programma brani pianistici e per voce e pianoforte di Chopin e Rossini: Improvviso n. 1 in La bemolle maggiore, op. 29, La promessa e Il rimprovero, due canzonette, Improvviso n. 2 in Fa diesis maggiore, op.

36, La partenza, canzonetta, e L’orgia, arietta, Improvviso n. 3 in Sol bemolle maggiore, op. 51, L’invito, bolero, e La pastorella delle alpi, tirolese, Improvviso fantasia, op. 66, La gita in gondola, barcarola, e La danza, ta-

di gioco, di vini, salumi e parlata. La nostra comune glottidearrotina perennemente alla mola a lavorare la erre francese che ci raschia in gola come se mandasse scintille». Anna Anselmi

rantella napoletana. Il soprano argentino Ivana Speranza vanta un’importante carriera nei più importanti teatri italiani ed esteri, oltre ad essere spesso impegnata in festival e sale da concerto. Il pianista Milo Martani, nato a Casalmaggiore, collabora stabilmente con la Fondazione “Arturo Toscanini”. Ha lavorato per numerosi altri enti ed è inoltre musicologo.

45

Le stelline Castelsangiovanni: Ippogrifo Experience ■ Torna oggi a Castelsangiovanni l’appuntamento con Ippogrifo Experience. Dalle 18.30 alle 20 nel negozio di via Mazzini 6 è in programma l’aperitivo fiammingo “Du pain, du vin et du boursin!” e il dj set Mademoiselle Fafa da Bruxelles.

Scotto,re del metal sbarca a Piacenza ■ La leggenda del “metal” italiano Pino Scotto sbarca stasera al For Sale di via Boselli. Lo storico leader dei Vanadium sarà presente per portare i brani storici della sua lunga carriera musicale. In apertura i Marshall, band italiana che supporta il tour di Scotto.

Thurman rievoca Odissea contro maniaco ■ Ambigui messaggi, il disegno di una sposa decapitata, un uomo che impugna una lama: Uma Thurman ha raccontato in tribunale la sua odissea di vip perseguitata per 3 anni da un fan ossessionato.

Carey sposa l’attore e rapper Nick Cannon ■ La cantante americana Mariah Carey e il rapper e attore Nick Cannon si sono sposati alle Bahamas, secondo quanto riportano vari media.

Chopard,per Madonna un anello tirapugni ■ Madonna e Chopard lanciano l’anello-tirapugni di diamanti sulla cover del nuovo album, “Hard Candy”.

RISTORANTE CON PIZZERIA - PISCINA

Area con Musica per Feste, eventi e Banchetti Colle S.Giuseppe - Alseno (PC) Tel. 05230947121 www.collesangiuseppe.it

CARPANETO - TEL. 0523.850967 QUESTA SERA orchestra

F.LLI SCARABELLI

Domani pomeriggio DISCO LISCIO Martedì SCUOLA DI BALLO

BAR

QUESTA SERA BALLO LISCIO con

FARINI (PC) - Info 333.4724073

QUESTA SERA - ore 21.30

ALPINO

FABRIZIO CHICCHI

DAVIDE ZILIOLI

SEGUE DISCOMUSIC

VERNASCA TEL. 0523/891857

QUESTA SERA alla DISCOTECA

BAR PIZZERIA RISTORANTE

Il Boccio

LE RUOTE

LUGAGNANO - VIA EINAUDI - TEL. 0523.891240

LA MUSICA GIRA A 360°

QUESTA SERA

PRENOTAZIONI - Tel. 335.6381717

ELISA E GLI ARMONY

PIEVE P. MORONE (PV) - TEL. 0382.718087 - 0523.882497

SABATO 3 MAGGIO UN GRANDE!!!

DON MIKO DOMENICA 4 MAGGIO

BEPPE E DANY IL FARO del TREBBIA Disco Dance

QUESTA SERA orchestra spettacolo

RINGO STORY a seguire DISCOTECA

VIA GENOVA 56, MARSAGLIA - TEL. 338.8534056 / 347.9060391

SARMATO - PC - www.siglo.it info: Margherita 333.2963217 Mase 349.5153668 info e prenotazioni: DONATO 333 6572416 CARLOS 338 9396095 ANTONIO 340 8369430 PONTENURE

Fiorenzuola d’Arda (Pc) 0523.982622 - 335.6910572

c.03.05.08

Questa sera

C/C CENTRO COMM. CONAD INFO TAVOLI 335 7907905

ATHOS

BASSISSI

QUESTA SERA

HAMMER SMITH

A SEGUIRE

DISCOTECA 360°

DJ

Robertino

c.03.05.08

INGRESSO COMPRESA CONSUMAZIONE

VEN-SS AB € 16,00 APERTO DALLE ORE 23

sabato 10 maggio

MER-G G IO-D D OM € 13,00

BRIGITTE B...

S.S.Piacenza-Torino - S.NICOLO’ - ROTTOFRENO (PC) Info:0523.769332 • 333.4662487 • 335.6979320 • 335.6324664

SALA FUMATORI

QUESTA SERA

che mondo sarebbe senza...

ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI DEL SANGUE SERVIZIO BUS GRATUITO

PIACENZA Via Taverna, 49 Tel. e Fax 0523.325703

DIANA

Nibbiano V.T. tel. 0523-997584

PROVINCIALE DI PIACENZA Questa sera

Discoteca 360°

“AVISINO”: SINONIMO DI GARANZIA

Lo Smeraldo GROPPALLO (PC) • Fax-Tel. 0523.916108 GRANDE SERATA con

LAURA TALENTI

SAB. 10 MATTEO BENSI

MISS NADY

CASTELVETRO (PC) www.missnady.it

S. NAZZARO D’ONGINA 827633

DANCING

Questa sera L I S C I O con orchestra

Info: 349.5776607 · 333.4073786 · www.avila.it · BUS: 339.6061088

Sezione Provinciale

dancing

0523.824565

MAX DEL FIORE

CIAO

DANZE

VILLA GIALLA - MONTALE (PC)

QUESTA SERA

QUESTA SERA A RICHIESTA

CAMILLO DEL VHO

MAURIZIO RUSSO

DOM. POM. LAURA TALENTI DOM. SERA I FILADELFIA

CIAO IL SALOTTO ROSSO


46

LIBERTĂ€

Sabato 3 maggio 2008 -







Assistenza e manutenzione impianti frigoriferi commerciali e industriali Impianti di stagionatura salumi e formaggi Celle frigorifere Consulenza e progettazione Telesorveglianza di impianti con P.C. Servizio reperibilità 24 su 24 365 giorni all’anno

Via Leonardo da Vinci 4 Gragnano (PC) Tel. 0523.788500 Fax 0523.788386 cavazzirefrigerazionesrl@tin.it - www.cavazzirefrigerazione.it


Cultura e Spettacoli

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Ecco la compagnia di Alvin Ailey Danza col botto per la nuova stagione, a Piacenza aprirà il tour europeo ▼AL MUNICIPALE

Il mezzosoprano Hadar Halevy

Zedda dirige Rossini con la “Toscanini” PIACENZA - Stasera alle 21 la

Stagione sinfonica rinnova l’appuntamento al Municipale con un concerto dedicato a Rossini. Sul podio il grande direttore d’orchestra e noto musicologo Alberto Zedda, alla guida della Filarmonica Arturo Toscanini. Soliste due cantanti liriche molto apprezzate, specialmente nell’interpretare il repertorio rossiniano come il soprano Olda Peretyatko ed il mezzosoprano Hadar Halevy. Un ruolo di primo piano anche per il Coro del Teatro Municipale di Piacenza diretto da Corrado Casati. E al maestro Casati abbiamo chiesto di approfondire il ruolo del Coro nei brani in programma: «Il Coro del Teatro Municipale interviene in due pezzi, il primo è La morte di Didone,che è una tipica cantata ideata per essere eseguita sul palcoscenico. Poi nell’Ermione: nella Sinfonia il Coro interviene e non capita spesso. Accade, ad esempio, nel Poliuto di Donizetti ma è raro. Quindi, il maestro Zedda aggiunge l’Introduzione. Noi ci troviamo prigionieri dell’Epiro e cerchiamo di consolare Ermione. Il primo brano è del periodo giovanile di Rossini, il secondo invece risale al suo periodo maturo». Nel concerto di stasera saranno eseguite anche le Danze del Guglielmo Tell, un’opera del 1829. Una partitura monumentale, caratterizzata da tanti cori e da grandi scene d’assieme, affine alla sensibilità romantica. Ma la performance include anche una cantata molto interessante, Giovanna d’Arco, che vedrà invece impegnato il mezzosoprano Halevy in un ruolo altamente drammatico, in grado di suscitare indimenticabili emozioni. Eleonora Bagarotti

La compagnia Alvin Ailey American Dance Theater di New York in una delle sue coreografie.Il gruppo compie quest’anno cinquant’anni di attività e in settembre aprirà il tour europeo a Piacenza

PIACENZA - Anche se non ci sono

ancora i cartelloni delle prossime stagioni del Municipale (si sa, questo è il tempo dei contatti e degli accordi) Piacenza, è sicuro, potrà fregiarsi nella stagione a venire di un evento prestigiosissimo ad inaugurazione della stagione musicale 2008-2009 della Fondazione Toscanini. Il Municipale infatti ospiterà l’Alvin Ailey American Dance Theater, una delle più straordinarie compagnie di danza dei nostri giorni che ha scelto Piacenza per inaugurare il suo prossimo tour europeo in occasione del 50° di fondazione. La “Alvin Ailey” sarà in “residenza” al Municipale dal 30 settembre al 4 ottobre. Una settimana di grande danza durante la quale in “prima as- ley, afroamericano nativo del soluta” per l’Italia verranno pre- Texas, prematuramente scomsentati 5 spettacoli che inaugu- parso nel 1989 che con talento e reranno il tour europeo della determinazione riuscì per la pricompagnia. ma volta, senza riserve e col sufIl Comune di Piacenza e la fragio del successo, a dare piena Fondazione Toscanini, consape- dignità all’espressione di danza voli del grande e profondo inte- dei neri d’America. Oggi, un cinresse che riscuote la danza in quantennio dopo, la sua splendicittà hanno accolto con grande da compagnia, forte di un reperfavore l’idea di torio considerarealizzare queto ormai classisto prestigioso 50° compleanno co, è in grado di progetto che Dal 30 settembre sarà una affrontare tutti i sarà in collabogeneri e gli stili razione con A- settimana in residenza al della danza con ter. Questa pre- Municipale con 5 spettacoli grande raffinasenza darà vita tezza ed energia. senza dubbio ad La genialità di uno dei più atteAiley da subito si avvenimenti riguardanti la si è espressa scavalcando i confidanza che si terranno in Italia ni della modern dance afro-amenella prossima stagione. ricana. Appassionato di tutti gli L’ensemble è stato fondato nel esseri umani, Ailey ha portato 1958 dall’appena ventisettenne sulla scena proprio la loro diverdanzatore e coreografo Alvin Ai- sità, nella visione di quell’inte-

grazione che doveva rappresentare la cultura di una grande America. È stata questa la sua più importante intuizione: una fusione di stili e genti che sarebbe stata l’immagine di una società globale. E questa è anche la sua maggiore eredità, perseguita dell’Alvin Ailey American Dance Theater di oggi che per espressa volontà di Ailey lavora sotto la direzione artistica di Judith Jamison. La compagnia ha sede dal 2005 al Joan Weill Center for Dance, il più grande edificio degli Stati Uniti dedicato alla danza. Ma oggi la 61ª Strada Ovest di Manhattan, tra Amsterdam e Columbus Avenue, ove la compagnia ebbe sede tra il 1989 ed il 2005 al numero 211, si chiama Alvin Ailey Way, per simboleggiare il legame tra il grande coreografo e la sua città adottiva. Sebbene sia nata come simbo-

Riflettori ancora su Lalla Romano Da mercoledì una serie di approfondimenti sulla scrittrice PIACENZA - E’ la memoria, “figlia nio Ria e Alessandro De Poli indelle Muse” scrive Lalla Romano: sieme a Massimo Baucia della è lei la protagonista, che intrec- Passerini Landi, all’assessore cia i fili dei ricordi delle narrazio- Paolo Dosi e al direttore della galni della scrittrice di Demonte. leria Stefano Fugazza. Ma come conservare quella di «Ad andare in scena è una forun’intellettuale? Bastano mula significativa, che le opere? Certamente no pervade l’intera città - ha ed allora ecco la funzione spiegato Dosi - attraverso della mostra Intorno a un diretto coinvolgimenLalla Romano, visitabile to fra i vari luoghi di profino al 25 maggio nelle duzione culturale»; e in sedi del liceo “Gioia”, deleffetti ad emergere in ola mediateca “Grazia gni esposizione è «il seCherchi”, della galleria greto di uno sguardo atRicci Oddi e della bibliotento e profondo - ha eviteca Passerini Landi: ma La scrittrice denziato Ria - un dialogo alle affascinanti e varie- Lalla Romano fra pittura e scrittura in gate esposizioni va anche cui fare memoria diventa aggiunto un ricco calendario di un obbligo». Sono le mostre a diincontri in programma per mag- ventare testimoni di un passato gio e presentati alla Ricci Oddi che si fa «eterno presente» attradai curatori dell’iniziativa Anto- verso «fotografie e corrisponden-

ze» ha aggiunto Baucia, o con «il lavoro della V ginnasio A del “Gioia”, protagonista di un percorso integrato», ha specificato De Poli. Resta allora la valenza di un’iniziativa che «approfondisce la memoria dell’autrice e lo fa non solo con la qualità delle sue opere», ha spiegato Fugazza. Va in scena un corollario di manifestazioni interessanti, patrocinate dal ministero per i Beni culturali e dal Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita della Romano. La galleria Ricci Oddi ospita tre incontri: il 7 maggio alle 17 la presentazione del catalogo Il silenzio tra noi leggero. Lalla Romano in pittura, scrittura, fotografia con i curatori Ria, De Poli, Fugazza e Gabriele Dadati introdotti da Marco Bosonetto; il 15

47

RASSEGNA CORALE

In serata a Bobbio di scena Gerberto, Monte Cusna e Monte Vignol BOBBIO - Stasera nella Basilica di

alle 17 la presentazione del libro Come un’isola. Viaggio con Lalla Romano di Paolo Di Paolo in collaborazione con libreria.coop; il 20 alle 17 la conferenza con proiezioni Lalla Romano. La probità dell’arte con Marco Vallora. Alla Passerini Landi il primo appuntamento è il 9 maggio alle 17 con la conferenza “Lalla Romano: ritratto e autoritratto” con Ria, Barbara Antonini e gli studenti del “Gioia”; il 13 invece Giovanni Tesio presenta alle 17 “Lalla Romano e il percorso delle affinità”. La rassegna continua al “Gioia” con l’intervento di Di Paolo “Leggere Lalla Romano al tempo dei blog” il 16 maggio alle 10 e “Intorno a Lalla Romano”, lettura di brani scelti dalla V ginnasio A il 22 alle 17; nella mediateca il 23 alle 17 Oreste Pivetta e Vincenzo Cottinelli presentano la conferenza “Lalla Romano e Grazia Cherchi: i libri e un’amicizia”.

San Colombano alle 21 si terrà l’annuale rassegna di cori “Salve o mia montagna” organizzata dal Coro Gerberto con l’amministrazione comunale, la Comunità Montana e il sodalizio Ra Familia Bubièiza. Ospiti della serata saranno il coro Monte Cusna di Reggio Emilia ed il coro Monte Vignol di Avio. Il coro Il Coro Gerberto Monte Cusna di Bobbio è nato nel ’63, si è subito caratterizzato scegliendo un repertorio di canti popolari, ormai codificati dal notissimo repertorio del Coro della Sat di Trento. Le armonizzazioni sono di maestri concertatori come Pigarelli, Dionisi, Mascagni e Benedetti Michelangeli. Dal ’75 il coro è diretto da Giancarlo Guidetti. Numerosi i riconoscimenti conseguiti nelle rassegne corali e nei più prestigiosi concorsi nazionali. Il coro Monte Vignol, la cui fondazione risale al ’76, si è via via arricchito di un vasto repertorio polivalente che alterna brani classici di montagna a canzoni alpine di guerra, a canti di lavoro, di emigrazione e d’amore. Fra i momenti significativi, la partecipazione a numerose rassegne in tutt’Italia, nonché varie trasferte in Germania, Svizzera e Francia. Nel 20° anno di fondazione il coro ha inciso il primo Cd Quando sul Baldo, seguito da Monte Vignol. Dal 2001 il coro è diretto dal maestro Antonello Cunego, che con la sua competenza professionale ha saputo infondere nel coro nuova vitalità e freschezza interpretativa. Attualmente è composto da 23 coristi accomunati da uno spirito di sincera amicizia a da una grande passione per il canto. Il Coro Gerberto si ricostituisce nel ’98 grazie alla tenacia, la passione per il canto e all’amicizia di alcuni ex coristi che non hanno mai tralasciato di ritrovarsi periodicamente anche dopo che il coro si sciolse nel ’75 per motivi di salute dell’allora maestro don Michele Tosi. Oggi, con l’ingresso di giovani coristi, è formato da 30 elementi e diretto con grande entusiasmo e capacità dal maestro Edo Mazzoni. Il repertorio è vario, spazia dai canti tradizionali degli alpini al folklore internazionale e a canzoni di musica moderna armonizzate dal Mazzoni stesso. Le canzoni più significative sono incluse nella raccolta Voci suoni poesie. Il Gerberto vanta molte esibizioni in Italia e all’estero.

Betty Paraboschi

Patrizia Marchi

lo delle tradizioni culturali afroamericane e possa godere dello straordinario lascito artistico del suo fondatore, ben 79 coreografie tra le quali si annoverano capolavori assoluti come Cry, Night Creature, Blues Suite, Memoria, la compagnia onora il suo fondatore unendo i suoi classici balletti a nuove opere commissionate a coreografi contemporanei. Molti balletti di Alvin Ailey sono oggi parte del repertorio delle maggiori compagnie di balletto del mondo, così come oltre 200 opere di più di 70 coreografi sono state rappresentate dall’Alvin Ailey American Dance Theater nel corso della sua cinquantennale storia. Per Piacenza sarà dunque un evento di grande portata, che, siamo sicuri, metterà fin d’ora grande aspettative fra quanti, e sono tantissimi, amano e praticano la danza. Stefania Nix

Tendenze, in finale l’hard rock e il metal dei piacentini Erica’s Fall e Unfaithfull

E stasera al Fillmore l’ultima selezione

PIACENZA - Proseguono le selezioni di Tendenze, rassegna sulla musica alternativa piacentina che si avvale della consueta formula della votazione del pubblico. L’altra sera a sfidarsi sul palco del For Sale quattro band emergenti, delle quali tre di Piacenza e una proveniente da Bologna, differenti fortemente l’una dall’altra, sia per genere che per livello di prestazioni offerte. Ma naturalmente il giudice era il pubblico, che grazie alla votazione avrebbe potuto far continuare solo due delle band in gara verso le ulteriori selezioni dei prossimi giorni. I primi ad esibirsi sono stati i piacentini Erica’s Fall, che con il loro sound di stampo decisamente hard-rock, alla maniera dei Foo Fighters più

CORTEMAGGIORE - (Corv.) Va in

scatenati, hanno rotto il ghiaccio e iniziato a far scaldare il pubblico. Le loro canzoni, ben imbastite di arrangiamenti e riff di chitarra, permettono al cantante di lanciarsi in divagazioni urlanti davvero degne di nota. Pezzi come Let me guess e Loser ci presentano un gruppo che sa come comporre una canzone, senza dover per forza copiare riff o melodie. Subito dopo, è stato il momento dei David’s Lodgers, altro gruppo piacentino progressive-psichedelico. Se tecnicamente hanno dimostrato di avere sicuramente qualcosa in più degli altri, la riuscita complessiva del progetto sembra essere ancora alquanto acerba. Il genere certo non aiuta, avendo negli anni espresso forse già tutto. Dive

è un miraggio lungo più di sei minuti, a tratti straniante, ma che nella sostanza manca di compattezza. Gli Unfaithfull sembrano invece avere più esperienza alle spalle. Certo il genere è un “death metal” approcciato in modo più soft e ragionato, semplice nell’esecuzione ma di sicuro impatto. Passano da ritmi incalzanti in stile Black Sabbath, ad ambientazioni gotiche nella migliore tradizione nordica come gli Him. Non si risparmiano, e questo è già tanto. Il finale è affidato ai divertenti Wikies, progetto bolognese di ska-core da intrattenimento. Il genere è però trito e ritrito, per questo il pubblico apprezza all’ascolto ma non ripaga in seguito nella votazione. A scrutinio avvenu-

“Tendenze”al For Sale (foto Cravedi)

to, ad essere premiati sono stati gli Erica’s Fall e gli Unfaithfull che avranno la possibilità di continuare ad esibirsi nelle prossime settimane. I primi si sono aggiudicati anche il voto della giuria di qualità a riprova della loro bella prestazione. Nota positiva della serata l’affluenza record del pubblico. Gianmarco Aimi

scena stasera, sul palco del Fillmore Club di Cortemaggiore, l’ultima serata di selezioni per il Festival Tendenze, relativamente alla programmazione del locale magiostrino. Dopo un ottimo bilancio di tutti gli appuntamenti trascorsi nei mesi scorsi, eccoci all’ultimo: se mercoledì, al For Sale, tra i quattro gruppi che si sfidavano sono passati gli Unfaithfull e gli Erica’s Fall, chi stasera si aggiudicherà i posti sul palco tendenzino a settembre tra Next Door Noise, Blugrana, Flora e Visioni di Cody? Si prospetta una sfida intensa, specie per l’alta qualità artistica che caratterizza tutte e quattro le band. All’hard rock dei primi, una band tosta, dall’im-

patto d’altri tempi, seguirà un’infilata di sonorità alternative e post rock. I Blugrana, infatti, considerati la promessa del pop rock piacentino, trovano la loro naturale collocazione tra le melodie sinaptiche dei Verdena e la forma canzone alla Timoria; i Flora - che si sono aggiudicati la palma di band più “anziana” di Tendenze - ritornano con il loro empatico post-rock, tra nuove trame sonore ed alto impatto emotivo; i bolognesi Visioni di Cody, infine, figli di un postrock spinto con un occhio di riguardo verso la canzone d’autore italiana, attraverso la loro musica vogliono delineare i tratti spezzati di questa società frenetica, riportandola alla lentezza.


48

Televisione & Radio

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Prima fila

Appuntamenti

Babe - Maialino coraggioso Italia 1, 19.25 - Australia/Usa, 1995 - durata 90’ Regia di Chris Noonan. Con James Cromwell, Magda Szubanski Babe è un maialino felice, appena arrivato alla fattoria del taciturno Mr. Hogget, e ancora ignaro del fatto che nelle festività gli umani macellano gli animali. Il porcellino, che vuole essere un cane da pastore, parla e canta "Jingle Bells". Accanto a lui ci sono cani da pastore veri, oche, pecore, cavalli, gatti; tutti rispettosi del loro ruolo. Tranne Babe, che scopre il valore dell'intraprendenza sfidando il destino.

Film Edward mani di forbice - Italia 1 ore 13.55 Usa, 1990 - durata 103’ di Tim Burton - con Johnny Depp, Winona Ryder, Dianne Wiest, Kathy Baker, Vincent Price. Peggy scopre nel castello sulla collina un curioso giovane, Edward, "creato" da uno strano inventore che è morto prima di potergli sistemare gli arti superiori. Le sue mani, incomplete, sono infatti due lunghe forbici. Peggy decide di portarlo a casa dal marito e i due figli, Kevin e Kim. Edward diventa il beniamino delle vicine, fino a quando una serie di rocambolesche circostaze amorose lo porteranno a trasformarsi in un "mostro", odiato e scacciato da tutti. Il dottor Dolittle - Italia 1 ore 21.10 Usa, 1998 - durata 85’ di Betty Thomas - con Eddie Murphy, Ossie Davis, Oliver Platt, Peter Boyle, Richard Schiff. Il dottor Dolittle vive a San Francisco, ha una bella casa, una moglie e due bambine. A causa di una botta riportata in un incidente, la propensione infantile a comunicare con ogni specie faunistica si riaffaccia in lui. Maiali, topi, tigri, uccelli faranno la coda nella sua sala d'attesa. Lo specialista - Rete 4 ore 21.30 Usa, 1994 - durata 120’ di Luis Llosa - con Sylvester Stallone, Sharon Stone, James Woods, Rod Steiger. May Munro è ossessionata dall'idea di vendicare la morte dei genitori. Morte causata, quando lei era piccola, dal clan dei Leon, una famiglia di malavitosi latinoamericani capeggiata da Joe, mandante dell'omicidio, e dal figlio Tomas. May riesce a convincere Ray Quick, ex agente della Cia specializzato in esplosivi, a rispolverare le sue qualità per darle una mano. I due portano a termine la vendetta e finiscono con l'amarsi. Solo Ned Trent, già collega di Ray e ora dalla parte dei Leon, si rivela un osso duro. Bombe e sesso con "Rambo" Stallone e la sensuale Sharon Stone, ma il film è scontatissimo.

Rai 1

rai.it

Rai 2 rai.it

www.teleliberta.tv

Terra Piacentina Riprende la trasmissione ideata e condotta da Marilena Massarini, con la regia di Giuseppe Baucia, alla scoperta di Pontedellolio, promotore di un innovativo progetto denominato”KM. Zero”, che intende valorizzare le bellezze artistiche, paesaggistiche e gastronomiche del capoluogo e delle frazioni. Tra i protagonisti il sindaco Roberto Spinola, la guida Pinuccia Tinelli, Maria Grazia Dodici per le fiere storiche, Giacomo Sala Pres.Consorzio Biopiace, il direttore Coldiretti Giovanni Roncalli, il Prof. Giorgio Calabrese con la consueta rubrica dedicata all’alimentazione, oltre a ristoranti ed agriturismi locali.

A Casa di Fran - Josh 24 anni, deve tornare ad abitare per un periodo a casa della madre, Fran Reeves. I problemi sono che Fran è sempre molto seducente e attraente nonostante la sua età (una quarantina di anni) e che il suo ultimo compagno che da alcuni mesi vive con lei ha la stessa età del figlio! Ovviamente Josh ha difficoltà a comprendere gli atteggiamenti e decisioni della madre, e soprattutto il fatto che il suo boyfriend abiti con loro... Le tensioni si succedono, e la coabitazione risulta difficile. . (Italia 1, 17.55). Il mammo - Il mammo, alias Silvano Zerbi (Enzo Iacchetti), è un uomo che nel bel mezzo della sua vita, per vicissitudini varie, si trova a crescere 3 adorabili e vivacissimi figli: Raffaella, detta Raffa (Federica Citarella), di 16 anni, Luca (Luca Annovazzi) di dodici anni e la piccolina di casa Linda (Francesca Di Cara) di 6 anni. Generazioni diverse con problemi e bisogni differenti che cercano nel loro mammo, consigli, aiuto e complicità.. (Canale 5, 13.40) Wolff un poliziotto a Berlino - La serie, prodotta in Germania, ha come protagonista il Commissario Capo Andreas Wolff (Jürgen Heinrich), della Squadra Omicidi di Berlino, ambito nel quale eccelle per intelligenza, intuito ed efficenza. Nonostante ciò, Wolff spesso deve scendere a compromessi con se stesso, affrontando il lato oscuro del suo lavoro e nello stesso tempo prendendosi cura di Verena (Nadine Seiffert), sua figlia.... (Rete 4, 12.40). L’ Ispettore Barnaby - Tom Barnaby, un ispettore molto particolare, è alle prese con oscuri ed intricati casi da risolvere. Le storie, molto raffinate, si svolgono tutte nella verde ed affascinante provincia dell'Inghilterra dei giorni nostri, fra tazze di tè, ville d'epoca, vecchi merletti, con personaggi ed ambientazioni deliziosamente "british", ma anche maliziosamente inquietanti, dalle atmosfere spesso lugubri, misteriose e cupe. E per ogni mistero interviene la logica deduttiva del detective che intrecciata la rudezza del poliziotto al raffinato humor britannico. (La 7, 21.10).

Sport 8.00 Libertà crede nel futuro. Dalla nuova area di stampa dei Dossarelli di Piacenza l’attesa della prima copia della nuova versione di Libertà tutta a colori; un nuovo formato e tante novità per il quotidiano dei piacentini. 9.30 Copra Nordmeccanica - Trento. Dal Palabanca di Piacenza gara 2 valida per le finali scudetto di pallavolo maschile serie A1 11.00 Offerte commerciali. Televendite 12.00 Al bar con gli artisti. Trasmissione musicale condotta da Beatrice e Gigi Chiappin 13.15 TGL giorno. Le notizie da Piacenza e Provincia 14.00 Offerte commerciali. Televendite

Rai 3 rai.it

Rete4

mediaset.it/rete4

18.30 Le strade della vita. Appuntamento con la fede a cura della Curia di Piacenza 19.30 TGL. Le notizie da Piacenza e provincia 20.10 Industriando. Le aziende in tv. Capaci di fare. Un dibattito con rappresentanti del mondo industriale giovani. La trasmissione curata dalla giornalista Nicoletta Bracchi è realizzata in collaborazione con Confindustria Piacenza. 21.00 Terra Piacentina 22.30 TGL. Le notizie da Piacenza e provincia 23.30 Area Sisal. Tappeti da tutto il mondo 0.30 TGL. Le notizie da Piacenza e provincia

Canale5

mediaset.it/canale5

Grand Prix - Prove GP Cina - Dopo tre settimane di stop, riparte lo spettacolo del motomondiale. I piloti delle classi 125, 250 e MotoGP si ritrovano sullo splendido e avveniristico circuito di Shangai (Cina) per dare la caccia al titolo iridato 2008. In 125 il nostro Simone Corsi proverà a conquistare la terza vittoria consecutiva dopo i meritatissimi successi dei Gran Premi di Spagna e Portogallo. A caccia di conferme anche Mattia Pasini e Marco Simoncelli, entrambi tra i favoriti nella quarto di litro. (Italia 1, 7.05).

Italia1

mediaset.it/italia1

La7 la7.it

Le altre tv Teleducato

Passaggio a Nord Ovest

Sereno Variabile

ore 17.45

ore 17.10

Protagonista il territorio italiano nei suoi molteplici aspetti storici culturali e monumentali. Conduce Osvaldo Bevilacqua

Che tempo che fa ore 20.10 Fabio Fazio è al timone di un divertente programma che usa il meteo per farne spettacolo televisivo.

Anche per questa edizione, sono stati lavorati decine di documentari tra i più curiosi del mercato mondiale.

Un programma di cucina, cultura locale, paesaggi e produzioni agro alimentari. Condotto da Davide Mengacci.

6.00 Euronews Sport 6.10 Io sto con lei Telefilm 6.30 Sabato & Domenica Intrattenimento 9.45 Settegiorni Informazione 10.35 ApriRai Rubrica 10.45 Appuntamento al cinema Cinematografica 10.50 Occhio alla spesa L’inchiesta Rubrica 12.00 La prova del cuoco Rubrica culinaria. Sfide tra gli chef “storici” del programma e nuovi talenti, con nuove ricette, nuovi personaggi e nuovi giochi 13.30 Telegiornale 14.00 Easy Driver Rubrica 14.30 Effetto sabato Contenitore 17.00 Tg1 Telegiornale 17.15 A sua immagine Rubrica religiosa 17.45 Passaggio a NordOvest Documentario 18.50 Alta tensione Gioco 20.00 Telegiornale 20.30 TG Sport Sport 20.35 Affari tuoi Gioco

6.00 Tg2 Eat Parade - replica Telegiornale 6.20 L’avvocato risponde 6.30 Il mare di notte 6.45 Mattina in famiglia 7.00 Tg2 Telegiornale 8.00 Tg2 Telegiornale 9.00 Tg2 Telegiornale 9.30 TG2 Mattina L.I.S. 10.00 Tg2 Telegiornale 10.15 Sulla via di Damasco 10.45 QUELLO CHE Spazio settimanale di approfondimento Rubrica 11.25 ApriRai Rubrica 11.35 Mezzogiorno In famiglia Varietà 13.00 Tg2 Telegiornale 13.25 Dribbling 13.45 Pit Lane 14.00 Scalo 76 Sport 17.10 Sereno Variabile Rubrica 18.00 Tg2 Telegiornale 18.10 Alias Telefilm 19.50 X Factor Reality Show 20.25 Estrazioni del lotto 20.30 Tg2 Telegiornale

6.00 Fuori Orario 7.00 Bear nella Grande Casa Blu Cartoni animati 8.00 Il videogiornale del Fantabosco 8.45 Il mondo di Stefi 9.00 RaiEdu Tv talk Cultura 10.30 RaiEdu Art News 11.00 TGR I nostri soldi 11.15 TGR Estovest 11.30 TGR Levante 11.45 TGR Italia Agricoltura 12.00 Tg3 Sport Notizie 12.25 Il Settimanale 12.55 TGR BellItalia 13.20 TGR Mediterraneo 14.00 TG Regione - TG3 14.50 TGR Ambiente Italia 15.50 Sabato sport Sport 15.55 Ginnastica ritmica 16.45 Sportabilia 17.10 Ciclismo: GP industria e artigianato 17.35 Calcio: Magazine Champions League 18.10 90’ Minuto Serie B 18.55 Meteo3 Rubrica 19.00 TG3 - TG Regione 20.00 Blob Rubrica 20.10 Che tempo che fa

21.15 Ti lascio una canzone

21.05 Senza traccia

21.30 Ulisse il piacere della scoperta

Varietà. In diretta dal Teatro Ariston di Sanremo, condotto da Antonella Clerici, dove le canzoni sono le vere protagoniste.

Telefilm. La missione di questo team è quella di rintracciare persone scomparse, indagando su ogni aspetto del passato e utilizzando le tecniche più avanzate.

Documentario. Il prestigioso appuntamento firmato da Piero e Alberto Angela propone in prima serata su Rai Tre una serie di sei nuove puntate.

23.50 Tg1 Telegiornale 23.55 Music 2008 Musicale 0.20 Applausi Rubrica 0.55 Tg1 Notte Telegiornale 1.15 Che tempo fa Informazione 1.20 Music 2008 1.45 Applausi Rubrica 2.15 Estrazioni del loto 2.20 Appuntamento al cinema Cinematografica 2.25 Nicotina - la vita senza filtro Film/Commedia

22.40 E Ring Telefilm 23.30 Sabato Sprint Rubrica Sportiva 0.15 Tg2 Telegiornale 0.25 Tg2 Dossier Storie Informazione 1.10 TG2 Mizar Informazione 1.40 X Factor Reality Show 2.10 Meteo2 Informazione 2.15 Appuntamento al cinema Cinematografica

23.20 TG3 News 23.30 TG Regione News 23.40 Storie maledette Rubrica 0.40 TG3 News 0.50 Tg3 Agenda Del Mondo Informazione 1.05 TG3 Sabato notte Informazione 1.20 Appuntamento al cinema Cinematografica 1.30 Fuori Orario. Cose (mai) viste

Fornelli in piazza ore 11.40

Verissimo - Tutti i colori della cronaca

I Griffin

Get Smart

ore 13.00

ore 9.50

Silvia Toffanin affronta ogni settimana un tema d'interesse sociale o di stretta attualità.

La serie di cartoni animati ricalca in chiave umoristica, i vizi e le virtù della famiglia media americana.

Il telefilm racconta le avventure dell'agente segreto Maxwell Smart, conosciuto come Agente 86.

6.30 Tg 4 - rassegna stampa Informazione 6.45 Vita da strega Telefilm/Sit Com 7.10 Media shopping Show 7.45 Amico mio Telefilm/Mini Serie 9.50 Vivere meglio Cultura 11.30 TG 4 - Telegiornale 11.38 Vie d’Italia Notizie sul traffico Informazione 11.40 Fornelli in piazza Rubrica 12.40 Wolff un poliziotto a Berlino Telefilm 13.30 TG 4 - Meteo 14.00 Sipario del TG4 Informazione 15.00 Helen of Troy - Il destino di un amore Film/Storico 16.20 TGCom News 16.23 Meteo Informazione 16.25 Helen of Troy - Il destino di un amore Film/Storico 18.55 TG 4 - Telegiornale 19.24 Meteo Informazione 19.35 Walker Texas Ranger Telefilm

6.00 TG5 - Prima pagina Informazione 7.55 Traffico Informazione 7.57 Meteo 5 Informazione 8.00 TG 5 - Mattina 8.51 Loggione Musicale 9.20 Maurizio Costanzo Show Talk-Show 11.00 Il grande buck mc henry Film 12.00 TGCom News 12.01 Meteo 5 12.02 Il grande buck mc henry Film 13.00 TG 5 Informazione 13.39 Meteo 5 13.40 Il mammo Telefilm 14.10 Uomini e donne cult 16.00 La coda 16.05 Il becco 16.10 Verissimo - Tutti i colori della cronaca Attualità 18.45 Speciale: I liceali 18.50 50 - 50 Show 20.00 TG 5 Informazione 20.30 Meteo 5 20.31 Striscia la notizia - la voce della persistenza Satirico

7.05 Grand Prix - Prove gp Cina - 125 Sport/Vari 7.55 Grand Prix - Prove gp Cina - Motogp Sport/Vari 9.10 Grand Prix - Prove gp Cina - 250 Sport/Vari 10.00 Mediashopping 10.05 Willy il principe di Bel Air Telefilm 10.40 Willy il principe di Bel Air Telefilm 11.15 Piu’ forte ragazzi 12.25 Studio Aperto News 12.59 Meteo Informazione 13.00 I Griffin Telefilm 13.25 I Griffin Telefilm 13.55 Edward-mani di forbice 16.05 Cenerentola per sempre Film/Commedia 17.55 A casa di Fran 18.25 Mediashopping 18.30 Studio Aperto News 18.58 Meteo Informazione 19.00 Mr. Bean Show 19.25 Babe: maialino coraggioso Film/Animazione 20.25 TGCom - Meteo 20.32 Babe: maialino coraggioso

6.00 Tg La7 Meteo Informazione 7.00 Omnibus week end Rubrica 9.20 L’intervista Cultura. Appuntamento settimanale dedicata con i protagonisti del mondo politico, sociale, economico e culturale. Conduce Alain Elkann. 9.50 Get Smart Telefilm/Mini Serie 10.30 Pane amore e andalusia Film 12.30 TG La7 Telegiornale 13.00 Fx . The Illusion Telefilm 14.00 Tesoro mio Film/Commedia 16.00 Nata libera 2 una nuova avventura 18.00 Kazaam, il gigante rap Film 20.00 TG La7 Telegiornale 20.30 Otto e mezzo Attualità. Spazio quotidiano di approfondimento condotto da Lanfranco Pace e Ritanna Armeni.

21.30 Lo specialista

21.10 La Corrida Dilettanti allo sbaraglio

21.10 Il dottor Dolittle

Film/Thriller. Di Luis Llosa con Sylvester Stallone, Sharon Stone, James Woods, Rod Steiger, Eric Roberts, Mario Ernesto Sánchez 22.40 TGCom News 22.43 Meteo Informazione 22.45 Lo specialista Film/Thriller 23.40 Bones 0.30 Triplo inganno/ Made men Film/Azione 1.30 TGCom News 1.33 Meteo Informazione 1.35 Triplo inganno/ Made men Film/Azione 1.35 Tv movie triplo inganno/made men

ore 16.10

Show. Programma cult condotto per il settimo anno consecutivo da Gerry Scotti

0.00 Nonsolomoda 25... Rubrica 0.30 TG 5 - Notte News 1.00 Meteo 5 Informazione 1.01 Striscia la notizia Show 1.30 Mediashopping Show 1.42 TG 5 Informazione 2.11 Meteo 5 Informazione 2.12 Mediashopping Show 2.25 L’insolente Sport/Vari 3.45 TGCom News 3.46 Meteo 5 Informazione

21.10 L’ Ispettore Barnaby

Film/Commedia. Con Eddie Murphy, Ossie Davis, Oliver Platt, Kristen Wilson, Kyla Pratt, Jeffrey Tambor, Peter Boyle, Richard Schiff, Steven Gilmore

Telefilm. Le storie del laconico ed astuto ispettore alle prese con le bugie ed i loschi segreti dei villaggi del Buckinghamshire,

22.05 TGCom News 22.10 Meteo Informazione 22.12 Il dottor Dolittle Film/Commedia 22.45 Campionato Europeo Pesi Mosca Sport/Vari 0.20 Pokermania Sport/Vari 1.25 Studio Sport Rubrica Sportiva 1.50 3 minuti con mediashopping 2.00 Kickboxing mortale Film

23.00 Crozza Italia Intrattenimento. Tutti i video dei monologhi e delle esilaranti imitazioni dello show comico-satirico condotto Maurizio Crozza e con la partecipazione di Ambra Angiolini. 0.55 TG La7 Telegiornale 1.20 M.O.D.A. Cultura 1.50 25 ora - il cinema espanso Rubrica 3.40 Otto e mezzo Attualità

6.30 Morning news (TG del mattino) 9.00 Rubrica Lotto 10.00 Televendite 12.00 Volley time 12.30 TG Piacenza 24ore 13.00 Con i giovani 13.30 Televendite 14.00 TG Piacenza 24ore 14.30 Televendite 19.00 Il punto in movimento 19.30 TG Piacenza 24ore 20.30 Giardini segreti 21.00 Diario, a cura di M. Molinari 22.00 On ER (informazioni regionali) 22.15 Musa Tv 22.30 TG Piacenza 24ore 23.30 Serata Salute 1.15 TG Piacenza 24ore 2.00 Notturno

Antenna 3 19.00 Tantasalute 19.45 A3 graffiti 20.15 Tgl 20.30 I Legnanesi 23.05 Fisarmoniche alla ribalta 0.20 Coming soon

7 gold 7.00 Daniel Boone 8.00 Tg7 Regione 8.30 Spazio locale 12.30 Tg7 Regione 13.00 Spazio locale 14.00 TG7 sport 14.15 Tg vacanze 14.30 Manuel 15.00 Pomeriggio con casalotto 15.30 Spazio locale 18.00 Le avventure di Brisco Country JR. 19.00 Tg7 Regione 19.30 Diretta stadio 20.00 Casalotto 20.30 Diretta stadio... ed e’ subito goal! 23.00 TG7 23.15 Object of obsession 1.00 The Hunger

Telelombardia 7.00 Shopping in poltrona 19.15 Tgl 19.30 Pillole di tutta un’altra musica 20.00 QSVS Qui studio a voi stadio 23.00 TL Motori 23.30 L’apriregione 23.45 Terra Italiana 0.15 Shopping in poltrona 0.50 Coming soon 1.00 Shopping in poltrona

Telenova 6.00 Natura 6.30 Musica e sentimento 7.00 Telenova Notizie 7.45 La chiesa nella città 14.15 Tgn del giorno 18.00 Mondo agricolo 19.00 TGN sera 19.30 Novastadio 23.15 TGN Notte 23.30 Dammi il cinque - Il meglio


Cultura e Spettacoli

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Le Trame

Guida ai cinema

IRON MAN di Jon Favreau. Con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Jeff Bridges, Shaun Toub, Gwyneth Paltrow (Azione, USA 2008). Uno scienziato milionario dalla personalità tormentata subisce un grave incidente. Per riuscire a sopravvivere inventa una speciale tuta che gli conferisce incredibili poteri per combattere il male. Iris 2000 Multisala (Piacenza), Uci Cinemas (Piacenza), Tognazzi (Cremona), Cinelandia Multiplex Pieve (Pieve Fissiraga), Moderno Multisala (Lodi), Multiplex Medusa (Montebello della Battaglia

PIACENZA MULTISALA CORSO - C.so V. Emanuele, 81 - Tel. 0523/321985 3Ciento di con 20.30 22.30 Sotto le bombe di Philippe Aractingi con Nada Abou Farhat, Georges Khabbaz, Rawya El Chab, Bshara Atallah 20.30 22.30 IRIS 2000 MULTISALA - C.so Emanuele n. 49 - Tel. 523334175 I demoni di San Pietroburgo di Giuliano Montaldo con Miki Manojlovic, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, Sandra Ceccarelli 20.15 22.30 Iron man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Jeff Bridges, Shaun Toub, Gwyneth Paltrow ven.sab.fest.16.30 l’altra donna del re 15.30 17.50 20.20 22.30 Iron man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Jeff Bridges, Shaun Toub, Gwyneth Paltrow 15.10 17.50 20.15 22.30 POLITEAMA MULTISALA - Via S. Siro, 7 - Tel. 0523/338540 The Hunting Party 15.15 17.45 20.15 22.30 21 15.15 17.45 20.15 22.30 Un amore senza tempo di Lajos Koltai con Claire Danes, Toni Collette, Meryl Streep, Glenn Close 15.15 17.45 20.15 22.30

THE HUNTING PARTY di Richard Shepard. Con Richard Gere, Terrence Howard, Jesse Eisenberg, James Brolin (Azione, USA/ Croazia/Bosnia-Herzegovina 2007). In tre alla ricerca di un criminale di guerra efferato in Bosnia. Iniziano le loro indagini, ma quanto più si avvicinano alla verità tanto più le loro vite vengono messe in grave pericolo. Politeama Multisala (Piacenza), Uci Cinemas (Piacenza), Filo (Cremona), Cinelandia Multiplex Pieve (Pieve Fissiraga), Del viale (Lodi), Multiplex Medusa (Montebello della Battaglia Robert Downey Jr. in Iron Man

JOLLY - Via Emilia Est, 7/a - S. Nicolo R. - Tel. 0523/760541 Il treno per il Darjeeling di Wes Anderson con Owen Wilson, Adrien Brody, Jason Schwartzman 20.30 22.30

SAW IV di Darren Lynn Bousman. Con Tobin Bell, Scott

Next di Lee Tamahori con Nicolas Cage, Julianne Moore, Jessica Biel, Peter Falk 15.20 17.35 22.25 0.35

di Jeff Lowell. Con Eva Longoria, Paul Rudd, Lindsay Sloane, Stephen Root, Kali Rocha, Lake Bell, Morgan Sheppard, Sam Pancake (Commedia, USA 2008). Due donne lottano per lo stesso uomo. Solo che una è viva e l'altra no. Uci Cinemas (Piacenza), Cinelandia Multiplex Pieve (Pieve Fissiraga)

LE GRAZIE - Contrada dell’Ospedale, 2 - Tel. 523932502 Nuovo programma 21.15

BORGONOVO VAL TIDONE CAPITOL - Via S. Ziliano n. 20 - Tel. Ortone e il mondo dei chi di Jimmy Hayward, Steve Martino con (voce) Christian De Sica 21

di Jason Friedberg, Aaron Seltzer. Con Sean Maguire, Carmen Electra, Kevin Sorbo, Method Man (Commedia, Usa 2008). Il film prende in giro il machismo degli eroi greci di 300. Multisala Corso (Piacenza), Uci Cinemas (Piacenza), Cinelandia Multiplex Pieve (Pieve Fissiraga), Fanfulla (Lodi), Multiplex Medusa (Montebello della Battaglia

FIORENZUOLA D’ARDA

CREMONA CINEMA CHAPLIN - Via Antiche Fornaci 58 - Tel. 0372/45.30.05 Racconti da Stoccolma di Anders Nilsson con Oldoz Javidi, Lia Boysen, Reuben Sallmander, Per Graffman 20.00-22.30 FILO - P.zza Filodrammatici, 1 - Tel. 0372/41.12.52 The Hunting Party 16.30-18.30-20.30-22.30 TOGNAZZI - Via Verdi, 8 - Tel. 0372/45.88.92 Saw IV di Darren Lynn Bousman con Tobin Bell, Lyriq Bent, Costas Mandylor, Scott Patterson 15.0016.50-18.40-20.40-22.40

CASTEL S. GIOVANNI MODERNO - Via Albesani - Tel. 523842261

CINELANDIA MULTIPLEX PIEVE - S.S. n 235 - Tel. 0371 - 23.70.12 Iron Man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges 14.45-17.20-20.00-22.40 Saw IV di Darren Lynn Bousman con Tobin Bell, Lyriq Bent, Costas Mandylor, Scott Patterson 15.3017.45-20.30-22.45 3ciento - Chi l`ha duro... la vince di Jason Friedberg,Aaron Seltzer con Sean Maguire, Carmen Electra, Diedrich Bader, John Di Domenico 15.40-17.5020.35-22.40 The Hunting Party 15.10-17.35-20.10-22.35 Step Up 2 - La strada per il successo di Jon Chu con Robert Hoffman, Briana Evigan, Telisha Shaw, Will Kemp 15.20-17.35-20.20-22.35

Via Santa Franca 33 - Piacenza - 0523/315.578 Riposo

Via Verdi, 4 1 - Piacenza - 0523/492255 Filarmonica Arturo Toscanini. Ore 21. Direttore David Agler - violoncello Steven Isserlis

Piazza Chiesa Maggiore - Castel - San Giovanni - 0523/882029 Riposo

1° maggio per i Gang è stata anche l’occasione per la presentazione del libro-biografia di una band italiana in campo da un quarto di secolo. Il libro si intitola Le radici e le ali, come il verso di una canzone dei Gang, ed è stato curato a quattro mani, dallo scrittore marchigiano Gianluca Morozzi e dal musicista Lerry Arabia, entrambi presenti all’incontro di Castellarquato. Dopo la presentazione del libro, la parola è passata alla musica. L’avvio è quello consueto: il brano Socialdemocrazia per dire a tutti che «ci saranno guai». Poi la Corte dei miracoli, tornata prepotentemente d’attualità con il ritorno al governo di Berlusconi, definito dai Gang «l’uomo dei miracoli». Si attacca quindi con l’immancabile Bandito senza

TEATRO GIUSEPPE VERDI

TEATRO SAN MATTEO Vicolo San Matteo - Piacenza -0523/332613 Riposo

I Gang:rock e impegno non deludono

tempo, dedicata a Joe Strummer, il nume tutelare dei Gang, e le storie della Resistenza, come quella dei fratelli Cervi e della famiglia Mazzarini. Storie che qualcuno vorrebbe rimuovere dai libri, ma che, ricorda Marino Severini, «stanno alla base della nostra Repubblica, della nostra Costituzione e che è bene tenere a mente».

The Hunting Party 20.20-22.30 FANFULLA - V.le Pavia, 4 - Tel. 0371/30.740 3ciento - Chi l`ha duro... la vince di Jason Friedberg,Aaron Seltzer con Sean Maguire, Carmen Electra, Diedrich Bader, John Di Domenico 20.10-22.30 MODERNO MULTISALA - Corso Adda 97 - Tel. 0371 - 42.00.17 Iron Man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges 20.05-22.30 I demoni di San Pietroburgo di Giuliano Montaldo con Miki Manojlovic, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, Sandra Ceccarelli 20.10-22.30

Iron Man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges 14.45-17.30-20.05-22.40

TEATRO GIUSEPPE VERDI

Gang, rock e passione

DEL VIALE - Viale Rimembranze, 10 - Tel. 0371/42.60.28

PIEVE FISSIRAGA

TEATRO MUNICIPALE

I Severini di scena con successo a Castellarquato

LODI

MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA

FILODRAMMATICI

Via San Siro, 7 - Piacenza - 0523338540 Riposo

20.20-22.40 Ortone e il mondo dei Chi di Jimmy Hayward, Steve Martino con Voci originali: Jim Carrey, Steve Carell, Jonah Hill, Seth Rogen 15.35-17.45

Iron Man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges 15.10-17.30-20.00-22.30

Teatri MULTISALA POLITEAMA PIACENTINO

La sposa fantasma di Jeff Lowell con Eva Longoria Parker, Paul Rudd, Lake Bell, Jason Biggs, Lindsay Sloane, Stephen Root, William Morgan Sheppard, Wendi McLendon-Covey

3CIENTO - CHI L'HA DURO… LA VINCE!

BOBBIO

UCI CINEMAS - Via C. Visconti, 1 - Tel. 0523/572011 Iron man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Jeff Bridges, Shaun Toub, Gwyneth Paltrow 14.45 15.30 17.20 18.30 19.55 21.30 22.35 0.30 tutti pazzi per l’oro 22.20 0.40 Saw IV di Darren Lynn Bousman con Tobin Bell, Lyriq Bent, Costas Mandylor, Scott Patterson 15.10 17.40 20.10 22.30 0.35 21 14.45 17.20 19.55 22.30 0.30 The Hunting Party 15.00 17.30 20.00 22.30 0.30 step up 2 (la strada per il successo) 15.15 17.40 20.10 22.25 0.35 3Ciento di con 15.20 17.30 20.15 22.25 0.30 Ortone e il mondo dei chi di Jimmy Hayward, Steve Martino con (voce) Christian De Sica 15.20 17.30 20.15 La sposa fantasma di Jeff Lowell con Eva Longoria Parker, Paul Rudd, Lake Bell, Jason Biggs, Lindsay Sloane, Stephen Root, William Morgan Sheppard, Wendi McLendon-Covey 22.20 alla ricerca dell’isola di nim 15.15 17.35 20.00 La ragazza del lago 20.05

passione. Ecco il “trinomio” dei Gang. Quando salgono sul palco, lo spettacolo è assicurato. Beati dunque i tanti che non si sono persi il concerto andato in scena l’altro ieri a Castellarquato, dove la band capitanata dai fratelli Severini si è esibita nell’ambito della Festa dei lavoratori. Un’esibizione calda, colorata, nell’area delle feste che sta all’ingresso del paese. E anche il concerto si è trasformato in una festa. I Gang hanno sempre pensato e praticato la musica come un’occasione di impegno civile. Impegno coraggioso a dar voce, suono e parole a coloro che non hanno rappresentanza, a chi vive ai margini della società, a chi ancora agita con orgoglio una bandiera rossa. Il pomeriggio del

LA SPOSA FANTASMA

CAPITOL - Largo Gabrielli, 6 - Tel. 523984927 Il cacciatore di aquiloni 20.20-22.30

ROMA - Via Capra, 48 - Tel. 0523/321328 Film per adulti 21.00 22.00

CASTELLARQUATO - Rock, folk e

Patterson, Betsy Russell, Costas Mandylor, Lyriq Bent (Horror, USA 2007). Durante l'autopsia di Jigsaw viene scoperta un'altra cassettina. Altre persone sono cadute nella micidiale trappola dell'assassino. Il gioco è ricominciato… Uci Cinemas (Piacenza), Tognazzi (Cremona), Cinelandia Multiplex Pieve (Pieve Fissiraga), Multiplex Medusa (Montebello della Battaglia

49

Piazzetta S. Francesco - Fiorenzuola D’Arda 0523/985253 Riposo

Non c’è respiro, il concerto fila via come un treno e prosegue con la vigorosa energia che da ormai 25 anni contraddistingue i Gang: si va avanti con Fermiamoli, per dire no a tutte le guerre, la canzone Lacrime del sole, la poetica Sesto San Giovanni dedicata a una classe operaia che sembra essersi smarrita in cento rivoli, una strepitosa nuova versione di Johnny lo zingaro; quindi la travolgente, Kowalski, l’epica Comandante, stracantata dal pubblico che assedia la band sul palco. E un altro classico, La lotta continua, per la chiusura di un concerto da ricordare, di un’infilata di note e parole che servono appunto per non dimenticare valori, volti, conflitti. Emerge ancora una volta dei Gang, la ricerca musicale insieme al rigore morale, il rifiuto di un conformismo di prodotti culturali e il loro schierarsi dalla parte delle minoranze. Il pubblico applaude, canta, prova emozioni. d. men.

MULTIPLEX MEDUSA - Via Mirabella 6 - Tel. 199/757/757

21 di Robert Luketic con Kevin Spacey, Laurence Fishburne, Kate Bosworth, Jim Sturgess 14.55-17.3020.00-22.35 Saw IV di Darren Lynn Bousman con Tobin Bell, Lyriq Bent, Costas Mandylor, Scott Patterson 16.1018.20-20.35-22.50-1.05 L`altra donna del re di Justin Chadwick con Natalie Portman, Scarlett Johansson, Eric Bana, Kristin Scott Thomas 15.10-17.35-20.00-22.25-0.50 Step Up 2 - La strada per il successo di Jon Chu con Robert Hoffman, Briana Evigan, Telisha Shaw, Will Kemp 16.05-18.10-20.15-22.25-0.35 3ciento - Chi l`ha duro... la vince di Jason Friedberg,Aaron Seltzer con Sean Maguire, Carmen Electra, Diedrich Bader, John Di Domenico 16.30-18.3520.30-22.30-0.45 Ortone e il mondo dei Chi di Jimmy Hayward, Steve Martino con Voci originali: Jim Carrey, Steve Carell, Jonah Hill, Seth Rogen 16.15-18.15 Tutti pazzi per l`oro 20.10-22.35-0.55 Iron Man di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Terrence Howard, Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges 15.30-18.30-21.30-0.15 The Hunting Party 15.50-18.00-20.10-22.30-0.40

Ciclo classico a Siracusa con la Trilogia di Eschilo ROMA - Il mito degli Atridi sarà

protagonista del 44° ciclo di rappresentazioni classiche curate dall’Istituto nazionale del Dramma antico (Inda). Un’anteprima “evento” si svolgerà mercoledì 7 maggio, quando la scena del Teatro greco ospiterà l’intera trilogia di Eschilo: Agamennone, Coefore ed Eumenidi. Al termine dello spettacolo, il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, leggerà un passo dello storico George Thomson sulla vittoria epocale della Giustizia sul concetto di vendetta. Il debutto dell’Orestiade sarà poi l’8 maggio con Agamennone, mentre il 9 sarà la volta di Coefore ed Eumenidi; e poi così di seguito, alternando i due spettacoli, per 40 repliche fino al 22 giugno. Fra gli interpreti principali:

Luca Lazzareschi (Oreste), Galatea Ranzi (Clitenestra), Elisabetta Pozzi (Atena), Giulio Brogi (Agamennone). Il ciclo degli Atridi riporta Siracusa al 1960: quell’estate l’Inda mise in scena l’Orestiade interpretata dal grande Vittorio Gassman, che firmò anche la regia insieme a Luciano Lucignani. La traduzione era stata commissionata a Pier Paolo Pasolini. La stessa scelta si rinnova quest’anno poiché l’Istituto siracusano ha deciso di utilizzare lo stesso testo del grande scrittore. A curare la regia di tutti gli spettacoli sarà Pietro Carriglio, direttore del Teatro Biondo di Palermo, che firmerà anche le scene e i costumi. Le musiche sono state affidate a Matteo D’Amico, che guiderà in scena un ensemble che si esibirà dal vivo.

Multisala IRIS2000 Corso Vitt. Emanuele 49 - Tel. 0523.334175 SABATO - DOMENICA 15.10-16.30-17.50-20.15-22.30

ORE: 20.30-22.30

www.cinemacorsopc.com info@cinemacorsopc.com

SABATO - DOMENICA 20.15 - 22.30

SABATO - DOMENICA 15.30 - 17.50 - 20.15 - 22.30

ORARIO FER.: 20.30 - 22.30 FEST. E PREFEST.: 15 - 16.50 18.40 - 20.30 - 22.30

3 CIENTO CHI L’HA DURO LA VINCE ORARIO FER.: 20.30 - 22.30 FEST. E PREFEST.: 15 - 16.50 18.40 - 20.30 - 22.30

Concessionaria per la pubblicità su “Libertà”

SOTTO LE BOMBE p.03.05.08

Via Giarelli, 4/6 - Piacenza Servizio necrologie  0523/384999 http://altrimedia.liberta.it Uffici Commerciali  0523/384811 r.a.

SONO IN VENDITA LE NOSTRE VANTAGGIOSISSIME TESSERE

CHE CINEMA, AL CINEMA!

Multisala POLITEAMA Via San Siro, 7 - Tel. 0523.328672 Martedì riposo ORARIO: 15.15-17.45-20.15-22.30

ORARIO: 15.15-17.45-20.15-22.30

ORARIO: 15.15-17.45-20.15-22.30


c.06.05.08

INVITO MartedĂŹ 6 maggio 2008

17,30

- ore

Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano Via S. Eufemia, 12 - Piacenza

CICLO DI CONFERENZE DI ELENA SICHEL

Sport Uefa: Fiorentina eliminata

Ingresso libero

FONDAZIONE

D I P I A C E N Z A E V I G E VA N O

MotoGp: Rossi vola nelle prove Valentino Rossi (Yamaha) è il piÚ veloce nelle prime prove del Gp di Cina, che si corre domani a Shanghai. Ha preceduto Stoner (Ducati) e Pedrosa (Honda). Brutta caduta per Lorenzo (foto): frattura alla caviglia destra.

Semifinale di ritorno amara per la Fiorentina, sconfitta ai calci di rigore 4-2 dal Rangers Glasgow al termine della sfida terminata 0-0 dopo 120 minuti. Dal dischetto errori decisivi di Liverani (nella foto la delusione) e Vieri.

Sonia Terk e Robert Delaunay dal cubismo orfico alle arti applicate e all’integrazione tra pittura e architettura

LIBERTĂ€ Sabato 3 maggio 2008

Bronzini d’argento a Gattatico Dopo un terzo e primo posto nei giorni scorsi, per Giorgia Bronzini piazzamento d’onore a Gattatico (Reggio Emilia) al GP Gfm Meccanica disputato a Praticello di Gattatico su un percorso a circuito di 99,650 km.

Via S. Eufemia, 12 - 29100 Piacenza Tel. 0523.311111 - Fax 0523.311190 sito web: www.lafondazione.com - e-mail: info@lafondazione.com

Il Copra Nordmeccanica “stecca�la prima Trento perfetta vince Gara 1, domani al Palabanca l’ultimo treno per lo scudetto LE PAGELLE

Un Simeonov da dimenticare Zlati,stavolta niente miracoli BRAVO 6 Che la serata per il brasiliano non sia delle piĂš facili soprattutto in attacco lo si capisce dopo pochi minuti. In ricezione è sicuramente il migliore dei suoi, ma due ace realizzati dagli avversari sono entrambi nella zona di sua competenza. BJELICA 5,5 Per quanto fatto in attacco avrebbe sicuramente meritato una buona sufficienza, nonostante i due muri subiti. Ma questa volta Novica è proprio a muro che manca. E anche in battuta non fa la differenza, come invece spesso ci aveva abituato. SIMEONOV 4,5 Serata tutta da dimenticare. In attacco gli vengono subito consegnati tre palloni uno dietro l’altro, e lui non ne mette a terra uno. Poi il calvario continua con percentuali (12% nel primo set) quasi imbarazzanti per un giocatore del suo calibro. Da metĂ del secondo set è richiamato in panchina. ZLATANOV 5,5 Dopo aver tirato per tanto tempo la carretta ed essersi caricato sulle spalle la squadra, questa volta Zlati non trova la serata migliore. In attacco dove è marcatissimo dal muro avversario ha le polveri un po’ bagnate. E in ricezione dove è spesso cercato dai battitori trentini è ben al di sotto delle sue possibilitĂ . Tanta pressione sicuramente gli toglie anche luciditĂ  in attacco. BOVOLENTA 6 Sufficiente solo per quanto fatto vedere in attacco. I suoi primi tempi vanno a finire tutti a terra, purtroppo a muro non è in serata neppure il “Sandokanâ€? biancorosso e questa latitanza la si sente. Eccome,

se si sente. MEONI 6 Insiste all’inizio su Simeonov, sperando di riportarlo in partita. Poi allarga il gioco alla banda, ma il suo terminale preferito (e a un certo punto unico possibile) Zlatanov ha sempre il muro piazzato. Allora appena può si affida ai centrali. Una ricezione non solo non perfetta, ma spesso bruttina non lo aiuta di certo. Come non è di aiuto alla causa quella battuta sbagliata sul 23 pari del secondo set dopo che sempre con il Genio in battuta era stato recuperato il gap di tre lunghezze. SERGIO 5,5 Non è la solita calamita in ricezione, non è la solita molla in difesa dove raccoglie pochi palloni, anche perchÊ poco aiutato da un muro che questa volta non ha funzionato per nulla. GROMADOWSKI SV In campo solo per due turni di battuta, non ne sbaglia. COZZI SV Tre apparizioni lampo, proprio lampo. GRANVORKA 5 In campo in pianta stabile da metà del secondo set, il francese dimostra di non essere in grande serata, come del resto buona parte dei compagni. Sia in attacco che in ricezione non fa molto (per non dire nulla). RODRIGUEZ 5 Entra nel terzo set quando la barca sta affondando, lui gli dà una mano con due attacchi e due errori. BONINFANTE SV Pochi istanti sul finire del terzo set.

ITAS DIATEC TRENTINO COPRA NORDMECCANICA

3 0

IL TABELLONE DEI PLAY OFF

25-20, 26-24, 25-15

ITAS DIATEC TRENTNO: Birarelli 6, Nikolov 17, Winiarski 16, Jeroncic 3, Grbic 2, Kaziyski 20, Bari (L), Della Lunga, Piscopo, Stoyanov. Ne: Segnalini, Bednaruk, Milyakov. All. Stoytchev. COPRA NORDMECCANICA: Bravo 8, Bjelica 7, Simeonov 3, Zlatanov 12, Bovolenta 7, Meoni 1, Sergio (L), Gromadowski, Cozzi, Granvorka 1, Rodriguez, Boninfante. All. Lorenzetti. ARBITRI: Sampaolo di Treia, Pasquali di Ascoli Piceno. NOTE: durata set 29’, 30’ e 23’ per un totale di 82’. Spettatori 4.154. Premio migliore giocatore a Michal Winiarski. Itas Diatec Trentino: battute sbagliate 13, ace 2, muri punto 10, invasioni 1, ricezione 69% (54% perfetta), attacco 62%. Copra Nordmeccanica: battute sbagliate 6, ace 0, muri punto 0, invasioni 2, ricezione 55% (37% perfetta), attacco 44%.

QUARTI DI FINALE GARA GARA GARA 1 2 3

SEMIFINALE

1° Itas Diatec Trentino

3

3

8° Cimone Modena

0

1

1° Itas Diatec Trentino

3

3

4° M. Roma Volley

3

3

4° M. Roma Volley

0

0

5° Lube B. Marche Macerata

0

2

2° Bre Banca Lannutti Cuneo

3

0

1

6° COPRA NORDMECCANICA

2

3

3

2° Bre Banca Lannutti Cuneo

3

3

7° Gabeca Montichiari

2

2

3° Sisley Treviso

3

0

2

6° COPRA NORDMECCANICA

0

3

3

mentale, eccezionale a muro. Dall’altra parte della rete un Copra Nordmeccanica sicuramente in serata non di grazia soprattutto a muro (zero in tutta la partita) ma anche in attacco (44% finale con un NOSTRO SERVIZIO 29% nel terzo set) e ciononostante in grado di tenere sotTRENTO - Il sigillo su Gara 1 della finale scudetto è dell’I- to scacco gli avversari per buona parte tas Diatec del primo set e Trentino. Che soprattutto si cuce virtualnel secondo mente addosset. Peccato so metà tricol’incapacità lore. Toccherà dei nostri di domani, merconcretizzare coledÏ, al Palala rimonta nel banca al Cosecondo set pra Nordmecquando sul 23 canica, deficipari (da 23-20 taria l’altra seper Trento) ra in diversi ha fondamentali, I tifosi biancorossi in trasferta a Trento Meoni mandato in strappare dalla maglia di Trento questa rete la propria battuta jump. metà scudetto e rimandare o- Poi nel terzo la ricezione gni discorso a mercoledÏ biancorossa è andata in vaprossimo, sempre in terra canza (27% con 12% di pertrentina, con Gara 3. Un Tren- fetta), l’attacco l’ha seguita a to concentrato, in gran palla, ruota e Trento ha dilagato. PRIMO SET Copra Nordmecautore di una partita a dire poco perfetta in ogni fonda- canica costretta ad inseguire

GARA GARA GARA 1 2 3

FINALE

Gara 2 Domani

Ev. Gara 3 7 maggio

GARA GARA EVENT. 1 2 GARA 3

Itas Diatec Trentino

3

-

COPRA NORDMECCANICA

0

-

fin dal primo minuto. Ma c’è equilibrio, nonostante tre muri consecutivi di Trento a metà gioco che esaltano Grbic e compagni. Sul 20-19 arriva un altro muro su Simeonov e subito dopo altri due consecutivi su Bravo e Bjelica. Trento saluta e se ne va. SECONDO SET Lorenzetti attende il 16-14 poi decide di cambiare e richiama in panchina Simeonov per Granvorka. Il Copra Nordmeccanica resta aggrappato alla gara, ma è in chiaro affanno sulle rigiocate. Sul 20 pari Trento scappa (23-20), ma due errori dei padroni di casa ed un punto di Granvorka riportano il risultato in equilibrio. Errore in battuta di Meoni, Bjelica annula il primo set ball, ma al secondo tentativo Winiarski (davvero bravo) chiude. TERZO SET Non c’è storia, per il Copra Nordeccanica è un’agonia: 9 errori dei padroni di casa allungano un po’ il gioco chiuso da un errore di Rodriguez. Vincenzo Bosco

. 0674 5+ /'66' +0 /1564

COLORI e SUGGESTIONI tra Piante, Fiori e Animali da Compagnia

SABATO 3 e DOMENICA 4 orari 9/12.30 - 14.30/19.30 )TWRRQ KPQHKNQ 8KIKNK FGN (WQEQ

' 6+ 5672+5' 1+ 571+ 24'<<+ "+*+'&+ .Âľ)"+'0$'" "&

8+'0+  # "+"' . +0$ ²/0)+<0<"'³

XKC 'OKNKC CTOGPUG /QPVCNG KCEGP\C $GN 

4







EQP NC RCTVGEKRC\KQPG


Sport

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

51

La rabbia di Lorenzetti: «Voltare subito pagina» Il tecnico biancorosso: noi troppo contratti, ora costretti a inseguire «Ma stiamo attenti a non dare per scontata la vittoria in Gara 2» NOSTRO SERVIZIO TRENTO - Il volto è tirato. Come

TRENTO - Sopra:Bjelica e Zlatanov a muro su Nikolov.Sotto:Zlati in difesa.In basso:l’esultanza finale dei giocatori trentini:Gara 1 è loro Fotoservizio Cravedi

mai in questa stagione, almeno in questa ultima parte. Sono trascorsi pochi minuti dal termine della gara e Angelo Lorenzetti imbocca veloce il corridoio che porta agli spogliatoi. Non c’è sala stampa in questo impianto di Trento, c’è invece una grande bolgia sul terreno di gioco, sugli spalti. Diventa difficile parlare, fare domande, ascoltare. E soprattutto capire questa dèbacle così pesante. Gara 1 della finale scudetto è andata, Trento ha vinto senza lasciare set al Copra Nordmeccanica e continua il suo cammino immacolato in questi play off. Il Copra Nordmeccanica, invece, continua con le rincorse. Anche adesso, persa la prima gara, domani c’è l’obbligo di vincere per portare a Gara 3 gli avversari. E potere cullare ancora il sogno scudetto. Lorenzetti tiene la sua abituale cartellina compagna di tante avventura nella mano destra, passa il presidente Guido Molinaroli. I due si guardano, il silenzio vale più di ogni parola. E poi il presidente salutando tranquillizza il suo coach: «Succede, tranquillo».

Già. Succede che nel momento Un Copra Nordmeccannica più importante la squadra arran- apparso troppo contratto, non chi un po’. E arriva un 3-0 secco trova? come è stato in Gara 1 dei quarti «La cosa all’inizio era anche locontro Treviso. Quella volta ci fu gica, vista la forza degli avversari. la pronta reazione in Gara 2. E a- Volevamo provare a vincere, adesso? Lorenzetti sorride. desso dobbiamo nuovamente «Non è poi così automatico - rincorrere i nostri avversari, andice -. Non dobbiamo credere nullare il match ball che si sono che sia tutto garantito perché il creati qui a Trento. Era necessarecupero ci è già riuscito in altre rio all’inizio trovare almeno un occasioni. Sarebbe la cosa più colpo che potesse minare le cergrave pensare che adesso riusci- tezze di Trento, non ci siamo riuremo certamensciti e alla fine te battere Trento Trento ha dilagain casa nostra e Il presidente Molinaroli to». poi a domicilio. «Tranquillo, coach Nessun muro Sicuramente il messo a segno nostro intendi- Può succedere in tre set: difficimento è questo, di perdere così» le crederlo. ma non è così «E’ stato così, scontato». ma siamo manChe cosa è successo, coach? cati anche in altre cose come la «È difficile riuscire a spiegarlo. difesa o determinate situazioni Tutti i pregi di Trento in questa nel cambio palla su battute non partita sono venuti a galla e ci difficili». hanno messo in difficoltà. Non E adesso? abbiamo certo disputato la no«Voltare pagina subito, fare anstra migliore partita, ma nei primi cora più gruppo e cercare nella due set le nostre occasioni per prossima gara di fare tutto un po’ potere almeno vincere un gioco meglio. Dobbiamo farcela e farele abbiamo avute, senza sfruttar- mo di tutto. Ma non dobbiamo le Poi nel terzo set siamo letteral- farci condizionare dal passato. mente crollati e questa è la cosa Mai». Vincenzo Bosco che più mi dispiace».

Bovolenta:crollati nel terzo set «Ma il ritorno domani in casa nostra sarà tutta un’altra storia» NOSTRO SERVIZIO

bene. Noi, comunque, ce la siamo giocata alla pari nel corso dei TRENTO - Al termine del match, primi due set, in cui siamo rimamentre un PalaTrento stracolmo sti sempre in partita e abbiamo esplode di gioia, c’è davvero po- ceduto solo allo sprint. Il princica voglia di parpale rammarico lare tra i giocaè quindi legato tori biancorossi. al terzo parziale, La stanchezza e dove invece abla delusione per biamo mollato e la netta sconfitnon ci siamo eta appena inspressi come acassata sono vremmo potuto palpabili, anche e dovuto». se non c’è rasse«A questo gnazione negli punto - contiocchi dei ragaznua Bovolenta zi del Copra Un time out biancorosso:Lorenzetti spiega occorre archiNordemaccaniviare da subito ca. Emblema di questo stato d’a- la sconfitta e ripartire da zero, nimo è Vigor Bovolenta. «Non c’è giocandoci tutto in casa, a Piamolto da dire sulla gara - attacca cenza. Gara 2, infatti, sarà tutta il capitano biancorosso -. Trento un’altra storia rispetto a questo ha disputato una partita perfet- primo atto, dato che in quella ta, facendo la differenza coi pro- circostanza potremo contare pri schiacciatori e pure a muro, sull’apporto del nostro pubblidove ci hanno marcato davvero co, mentre Trento non avrà un

palazzetto strapieno a proprio favore. Del resto eravamo ben consapevoli che qui sarebbe stata durissima, tanto per la forza della squadra quanto per l’ambiente infuocato che esalta le loro qualità». Anche Marco Meoni si dimostra sulla stessa lunghezza d’onda del capitano biancorosso. Il palleggiatore conserva grande calma e lucidità nella disamina del match. «In questa circostanza - afferma - i nostri avversari sono stati molto bravi a contenerci, giocando una partita perfetta. Noi, d’altra parte, siamo mancati a muro e in battuta, sprecando troppo in contrattacco. Peccato, visto che, nonostante tutto, i primi due set sono stati combattuti e ci hanno visto lottare alla pari. Poi invece abbiamo perso la giusta tranquillità e siamo mancati nel terzo parziale, tutto a loro favore». Matteo Eremo

QUI TRENTO

L’ex Grbic frena: ma ora ripeterci sarà molto difficile NOSTRO SERVIZIO TRENTO - (mat. er.)

Il grande entusiasmo che si respira in casa Itas Diatec Trentino è perfettamente rapNikola presentato Grbic dal capitano Nikola Grbic, uno dei grandi ex della finale. «In questa partita - attacca il palleggiatore di casa - tutti hanno dato davvero il massimo, riuscendo così a mettere in difficoltà un ottimo avversario. Spero di rivedere la stessa squadra anche a Piacenza e non parlo tanto del risultato, quanto invece del carattere e del gioco. Sarà molto difficile eguagliare questi livelli, ma naturalmente ci spero e, se dovessimo farcela, significherebbe che saremmo davvero i più forti». «Nonostante tutto continua - non dobbiamo assolutamente rilassarci, perché sappiamo bene che Piacenza ha nove vite e non molla mai, esaltandosi proprio nei momenti difficili. In gara 2, poi, i nostri avversari avranno dalla loro parte un pubblico fantastico e che io conosco molto bene. Il mio ritorno al PalaBanca, del resto, sarà un’emozione unica e fortissima. A Piacenza, infatti, ho passato quattro anni fantastici, trovandomi a meraviglia tanto con la città quanto coi compagni di squadra. Spero solo di riuscire a smaltire tutte queste emozioni prima dell’inizio della partita».


52

Sport

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

La partita I biancorossi si ribellano alla “caduta libera”, dopo lo stop di Messina. È l’ora dell’orgoglio

OGGI AL GARILLI SERIE B, 38ª GIORNATA Volata play off

Primavera di Bruni a Bologna per il quarto posto PIACENZA - (vill) Bologna-

Piacenza, Cagliari-Sampdoria, Genoa-Brescia, Mantova-Modena, ParmaSpezia, Pisa-Juventus, Torino-Livorno. Questo il programma dell’ultima giornata della regular season del campionato Primavera in programma oggi. Per la squadra di Luciano Bruni appuntamento chiave a Bologna (ore 15), dove può bastare un pareggio per raggiungere la qualificazione agli ottavi. Al di là di qualche cerotto, specie nel reparto difensivo, il gruppo è al completo. Torna tra l’altro a dar man forte Cuciula, mentre ’altro fuori quota aggregato è il portiere Capodici. Qualificazione possibile anche in caso di sconfitta, a patto che il Genoa batta il Brescia. Ma questa è una eventualità che i giovani biancorossi non vogliono prendere in considerazione, puntando invece a vincere per assicurarsi il quarto posto, alle spalle delle già qualificate Sampdoria, Juventus e Parma. LE ALTRE GIOVANILI BIANCOROSSE Ultima di

campionato per Allievi e Giovanissimi regionali. I ’92 di Andrea Di Cintio giocano a Castel San Pietro, i ’94 di Italo Groppi a Caorso (domattina, ore 11) sempre contro il Castel San Pietro. Gli Esordienti ’95 di Lertua hanno vinto il “Memorial Macchetti”. I ’96, domani, di scena al torneo Unicef di Asti. Oggi i Pulcini ’97 affrontano al Bertocchi il Carpaneto (ore 16) ed il Fontana Audax (ore 17). I ‘98 a Pontedellolio contro la Junior Pontolliese (ore 15). I ’99 (ore 15, al Bertocchi) contro il Gropparello.

Piacenza arbitro della promozione Prova (con i cerotti)a fermare l’Albinoleffe PIACENZA - Il fatto è che bisogna essere spettatori delle voglie e delle ambizioni altrui. Il tempo ha invertito le parti: ora è l’Albinoleffe che marcia verso la serie A e il Piacenza che si deve accontentare di provare a mettergli i bastoni fra le ruote. Sportivamente, s’intende, perché la simpatia per questi bergamaschi è assolutamente spontanea. Fiumi d’inchiostro (ma mica poi tanti, alla fine, visto che si tende ovunque a snobbare questa serie B) hanno descritto la bella favola di una squadra che si è saputa programmare, ha saputo crescere, fino a diventare una corazzata della categoria. Alla faccia del calcio metropolitano, che vorrebbe sbarazzarsi di queste cortigiane indisciplinate, che non sanno stare al loro posto. Applausi fino a spellarsi le mani all’Albinoleffe dei Madonna e dei Valoti, che si gioca una buona fetta di possibilità di accedere direttamente alla serie A, senza nemmeno passare attraverso i play off, ma dignità e correttezza impongono che il Piacenza oggi si giochi la sua vera, onesta, convincente partita. Già, ma che Piacenza? Se a Messina ha giocato una difesa-baby, stavolta siamo alla difesa ancora in fase di ge-

Qui Bergamo

Serie B: la 38ª giornata PARTITE

ARBITRI

OGGI 16.00

Ascoli-Bari

Cavarretta

Avellino-Pisa

Mazzoleni

Bologna-Vicenza

Ciampi

Chievo-Spezia

Gervasoni

Frosinone-Cesena

Salati

Lecce-Mantova

Palanca

Modena-Brescia

Romeo

Piacenza-Albinoleffe

Stefanini

Ravenna-Messina

Lops

Rimini-Triestina

Squillace

Treviso-Grosseto

Pinzani

CLASSIFICA Chievo Albinoleffe Lecce Bologna Brescia Pisa Rimini Mantova Frosinone Ascoli Triestina Bari Messina Grosseto Piacenza Modena Vicenza Treviso Avellino Spezia (-1) Ravenna Cesena

77 74 73 72 67 65 54 52 51 50 49 48 48 43 43 39 39 32 31 31 28 27

ANSA-CENTIMETRI

stazione, con la coppia centrale formata dal debuttante Bini e Zammuto. Già, perché sia Olivi che Iorio sono fuori causa, così come Anaclerio a sinistra. E, avanzando nel campo, Nainggolan torna in panchina per dare spazio al riposato Riccio: tributo indispensabile al tasso di esperienza. Davanti non c’è Sera-

fini, squalificato, quindi avanza Bianchi. Insomma, è un Piace decisamente riveduto e corretto, che non promette certo sfracelli, si punta su quel po’ di curiosità residua che il momento può indicare. Niente tasca ripiena, si va a qualche fetta di prosciutto cotto e un tozzo di pane. Di fronte i

Attenti a quei due: Cellini-Ruopolo valgono trenta gol BERGAMO - (d.rig) Trasferta molto importante per l’AlbinoLeffe quella di Piacenza. La vicecapolista della B deve vincere se vuole mantenere le distanze sui suoi inseguitori e centrare l’obiettivo della promozione diretta in A senza passare attraverso i playoff. Non ci sarà tra i pali Marchetti, ma Coser ha dimostrato di saperlo sostituire più che degnamente. Sulla fascia destra mancherano Gori e Antonelli alle prese ancora con dolori muscolari, ma Gustinetti ha trovato in Garlini l’uomo jolly giusto. Il centrale Gervasoni stringerà i denti nonostante i problemi alla caviglia destra con a fianco Serafini. Davanti a sinistra l’inesauribile Cristiana e la coppia Cellini-Ruopolo, trenta reti in due.

biancorossi senza pepe nelle terga e una squadra quasi perfetta, spinta dalla tangibilità di un traguardo assolutamente unico e storico: chi se la sente di fare un pronostico che sia diverso dal “2“ fisso?

Zlatko Dedic è a secco da quattro partite.Oggi ha l

Anche perché, si parlava di difesa baby, e allora ci si chiede come possano Bini e Zammuto fermare Ruopolo e Cellini. Tutto è possibile, per carità, ma più la rigiri e più ti rendi conto che i bergamaschi hanno un sacco di chances in più. Il Piace può rispondere con il desiderio già espresso in un passato recente da Somma: evitare la nona sconfitta casalinga in una sola stagione, sfuggire dal record negativo che andrebbe a prendere posto nell’album biancorosso di tutti. Onestamente, non sembra molto per sfuggire all’assalto dei bergamaschi: a loro la baionetta, a noi la pistola giocattolo e la solita voglia di pensare che qualcosa cambierà. Paolo Gentilotti paolo.gentilotti@liberta.it


Sport

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

L’avversario Dopo aver perso in casa i due big match con Chievo e Brescia, l’Albinoleffe è tornato in sella

Gli obiettivi Biancorossi: salvezza aritmetica in caso di vittoria. Bergamaschi: sprint per la serie A

53

I MOTIVI

Bergamaschi: dieci vittorie in trasferta di GIOVANNI BOTTAZZINI

1

4-3-2-1

PIACENZA

Cassano

4

All. Somma

42

22

Bini

Zammuto

Nef

23

A disposizione

Gemiti

8

13

7

Riccio

Bianco

50 25 3 21 20 20 90

Patrascu

7

14

Dedic

Bianchi

32

Maurantonio Wolf Aspas Nainggolan Guzman Rantier Simon

Tulli Arbitro: Stefanini di Prato

28

9

Ruopolo

Cellini

18

4

7

14

Cristiano

Carobbio

Del Prato

Garlini

31

Peluso

Foglio

83

71

Serafini

Gervasoni

LB

’obiettivo di rimettersi in moto e accrescere il suo bottino personale

C

INOLEF

1 Coser

CAL

E

A

NE

IO

13

UN

ORE 16.00 IO

4-4-2

(foto Spreafico)

F

ALBINOLEFFE All. Gustinetti

A disposizione

12 24 16 23 10 19 11

Nodari Perico Madonna Poloni Bonazzi Colacone Ferrari

Tocca a Bini,Nainggolan in castigo Somma sul belga: «Real Madrid o Eccellenza: dipende da lui» PIACENZA - Scocca l’ora del de-

butto del giovane difensore centrale Bini, mentre Nainggolan torna in panchina. Somma, che sta già lavorando anche sul Piacenza di domani, pone l’accento sui due ragazzi in questione. «Bini avrebbe giocato a prescindere dall’emergenza che lamentiamo a livello difensivo - dice l’allenatore -. È un ragazzo che ha i numeri per giocare a questi livelli e se saprà rispondere a dovere in queste ultime cinque partite, che giocherà tutte da titolare, farà parte integrante della rosa della squadra del prossimo anno. Lo attende un battesimo di fuoco al cospetto della coppia di attaccanti più forte della categoria». Anche per Nainggolan c’è un capitolo a parte. «In mezzo rientra Riccio - spiega Somma - che è una certezza, mentre Nainggolan, che a Messina ha giocato da 110 e lode, torna dietro le quinte. Il ragazzo ha buttato al vento una continuità di gioco importante causa un comporta-

Sono stanco di perdere, soprattutto in casa. Lavoriamo anche per il futuro

Il giovane difensore Francesco Bini,classe 1989.A sinistra,Mario Somma

mento settimanale a dir poco stonato in rapporto alle grandi qualità, da trascinatore, che intravedo in lui. Con Milanetto e Volpi può salire sul podio dei centrali dei play maker più forti del nostro calcio. Ma deve capirlo fino in fondo, con ben altro atteggiamento. È di fronte ad un bivio fondamentale: se intra-

prende il percorso giusto, tra tre anni potrebbe anche giocare nel Real Madrid, altrimenti non mi stupirei di vederlo frequentare il campionato di Eccellenza». L’importanza della gara odierna? «Con una vittoria saremmo matematicamente salvi… Al di là di questo, sono stanco di per-

dere e proprio non mi va giù l’idea che la squadra si abitui alla sconfitta in questo finale di stagione. Tanto più perché, dopo esserci risollevati da una situazione delicata, non mi andrebbe giù il primato negativo delle sconfitte interne». «Comprendo l’attuale disappunto dei nostri sostenitori - aggiunge -, ma ci terrei che non venisse sottovalutato il grande e proficuo lavoro che io e i ragazzi abbiamo effettuato. Oggi ci mancano le possibilità organiche e di condizione per essere brillanti come nel frangente migliore. Ma gli stimoli sono quelli di sempre e stiamo lavorando duro in prospettiva futura». Il miracolo Albinoleffe? «Non posso che applaudire il gran lavoro che caratterizza il loro ambiente, indipendentemente dall’allenatore di turno. Ritengo poi fondamentale l’apporto del loro capitano, Del Prato, una sorta di allenatore in campo».

opo essersi interrotta con le sconfitte interne di fronte al Chievo e al Brescia, la marcia dell’Albinoleffe verso la promozione diretta è ripresa con i successi sul Treviso e sul Bologna. La squadra di Gustinetti vanta il record di punti (74) della sua storia, ben 19 in più di quelli raggiunti nel precedente primato del 2004-’05. Con 60 reti all’attivo al pari del Lecce, l’attacco dei blucelesti è secondo solo a quello del Chievo con 67. Invece la loro difesa con 34 gol incassati occupa il quarto posto dietro Lecce, Bologna e Brescia, ma in trasferta il passivo degli orobici è di appena 16 reti. *** Il Piacenza e l’Albinoleffe seno le due squadre che hanno segnato con il maggior numero di giocatori: ben 34, dei quali 18 biancorossi e 16 blucelesti. Questi i marcatori delle 60 reti della formazione bergamasca: Cellini 21 (5 su rigore); Ruopolo 10; Cristiano 5; Carobbio e Ferrari 4; Peluso e Madonna 3; Bonazzi 2; Colacone (su rigore), Poloni, Perico, Del Prato, Garlini, Mattia Serafini, Riccardo Colombo (a gennaio all’Udinese) e Foglio (a gennaio dall’Ascoli) uno. Marco Cellini (terzo nella graduatoria rei cannonieri, dietro Godeas e Granoche) ha messo a segno 6 doppiette. *** Con dieci vittorie fuori casa al pari del Pisa, la squadra orobica insegue il primato dei successi esterni in serie B, detenuto con undici dall’attuale Chievo, dalla Juventus della scorsa stagione e dal Perugia che al termine della stagione 2004-05 aveva conquistato la promozione vedendosi poi retrocesso in serie C1 per inadempienze finanziarie. L’Albinoleffe è reduce in trasferta da tre successi consecutivi (1-0 a Mantova, 4-2 a Trieste, 1-0 a Treviso), dopo avere espugnato in precedenza i campi di Ravenna (2-0), Modena (3-2), Chievo (1-0), Brescia (2-1), Spezia (2-0), Cesena (3-0) e Bari (1-0). Nelle sue ultime nove partite esterne la formazione bluceleste ha conquistato 20 punti, con 6 vittorie, 2 pareggi e l’unica sconfitta del 15 marzo (2-0 a Pisa). *** Il bilancio dei quattro precedenti in panchina tra Mario Somma ed Elio Gustinetti è in parità, con una vittoria per parte e due pareggi. Il successo di Somma risale a Empoli-Albinoleffe (1-0) dell’11 ottobre 2004, e quello di Gustinetti al 2-0 nella gara d’andata dell’8 dicembre scorso. Parità invece in Albinoleffe-Empoli (0-0) del 27 febbraio 2005 e in BresciaCrotone (2-2) del 25 novembre 2006. La prima squadra di Gustinetti incontrata dal Piacenza è stata il Treviso, con i biancorossi di Novellino che il 21 gennaio 2001 si sono imposti per 3-0 sul terreno veneto. Negli otto confronti successivi con il Piacenza l’allenatore bergamasco non è più stato sconfitto, riportando quattro vittorie e quattro pareggi.

D

Marco Villaggi p.03.05.08

CONCESSIONARIA PER PIACENZA E PROVINCIA

PIACENZA Via Don Dieci 12 Tel. 0523.593344 info@autoeuropa.info


54

LIBERTĂ&#x20AC;

Sabato 3 maggio 2008


Sport

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Chiofalo:basta,mi ritiro dal ring «Il tricolore scippato? L’ennesima ingiustizia. E avevo un pollice rotto» PIACENZA - Alla fine del combatti-

mento, mentre Massimiliano Chiofalo raggiungeva il suo angolo, visibilmente soddisfatto e convinto di aver conquistato il titolo, il suo avversario, Giovanni Niro, si arrampicava sulle corde celebrando la propria vittoria: il pubblico che ricambiava con meritate bordate di fischi. Una scena che dimostra la grande intensità che ha pervaso tutto il match di mercoledì sera. L’attesa dell’annuncio del verdetto era dunque spasmodica. Per il giudice piemontese Magnetti era 9896 per Chiofalo, per il laziale Paolucci era 96-95 per Niro. Decisivo, quindi, era il cartellino del lombardo De Ruvo che esprimeva un 95-95. Risultato: match pari e titolo che resta sulle spalle di Niro. Per Giordano Mosconi, maestro della Salus e preparatore di Chiofalo, c’era più amarezza che rabbia: «Max aveva vinto - commenta -. Non di tanto, ma aveva vinto. Come si può non vedere almeno un punto a suo favore? A Grosseto ci avevano derubato, adesso è successo anche in casa nostra. Davvero, non ci capisco più niente. Il mio pupillo ha fatto un gran match, forse doveva fare qualche attacco in più nel finale, probabilmente bastava poco per guadagnare il punticino mancante. Pazienza». In effetti, si saprà poi, il giudice De Ruvo aveva un punto di vantaggio per Chiofalo prima dell’ultima ripresa assegnata a Niro, non si sa in base a quale criterio quando nessuno dei due pugili era riuscito a piazzare un colpo autentico.

Lapidario, invece, il commen- strare una chiara superiorità sul to del campione Niro: «Il verdet- detentore, cosa che in questa octo? È giusto. Chiofalo? E’ un sici- casione sicuramente non c’è staliano come me, quindi è ta. Sinceramente, devo uno tosto. Il match è staconfessare che se c’è stato difficile, come nelle ta una volta che non mi previsioni». Più loquace, sarebbe dispiaciuto perinvece, la manager orgadere un titolo, è proprio nizzatrice Rossana Rossi questa. Perché ho granCavini, elegante e gentide stima e simpatia per le come sempre: «DiciaChiofalo, sia come pugimo subito che il verdetle che come uomo». to è giusto. I due ragazzi Chiofalo in azione Chiofalo commenta il hanno dato vita ad un (foto Franzini) match appena dopo amatch molto intenso dal ver svolto le procedure lato agonistico ma piutantidoping. tosto scarso dal lato tecnico. RiQuando il cronista osserva cordiamoci che lo sfidante per che, pur avendo meritato la vittoconquistare il titolo deve dimo- ria, bastavano un paio di attacchi

Serie A: la 36ª giornata PARTITE

ARBITRI

DOMANI 15.00 Atalanta-Livorno

Tagliavento

Cagliari-Fiorentina

Farina

Catania-Reggina

Rocchi

Empoli-Udinese

Damato

Lazio-Palermo

Marelli

Milan-Inter

Rosetti

Parma-Genoa

Trefoloni

Sampdoria-Roma

Saccani

Siena-Juventus

Orsato

Torino-Napoli

De Marco

in più nell’ultimo round, Il piccolo grande guerriero mostra la mano sinistra dove il pollice ingrossato come una mela. «Probabilmente - spiega - c’è una frattura qui dentro. E’ dalla seconda ripresa che sento dolore e dopo i colpi portati nella ripresa precedente, nell’ultima sentivo troppo dolore. Malgrado questo incidente, avevo vinto. Ma come si fa negarmi questa vittoria? Avete visto il volto del mio avversario e il mio?». La frattura al pollice è stata confermata dalle lastre effettuate ieri: sarà necessario l’intervento chirurgico che verrà effettuato giovedì prossimo. Alla luce di

questo gravissimo handicap la prova del piacentino assume un’altra dimensione, come il suo coraggio e la sua grande capacità di soffrire. E adesso? «E’ la quarta volta che mi fregano - considera Chiofalo -. Ma non ci sarà una quinta perché ho deciso di ritirarmi. Ho capito che è inutile insistere. Mi dedicherò al mio lavoro e alla mia famiglia dove, a differenza del pugilato, i sacrifici vengono riconosciuti. Sia chiaro, questa decisione non è dovuta all’amarezza per il verdetto e per l’ingiustizia, ma è una scelta di vita ponderata e ragionata». Luigi Carini

SERIE A CLASSIFICA Inter Roma Juventus Fiorentina Milan Sampdoria Udinese Genoa Napoli Palermo Atalanta Lazio Siena Catania Cagliari Torino Empoli Reggina Parma Livorno

81 75 70 60 58 56 54 48 47 43 42 40 39 35 35 34 33 33 31 30

ANSA-CENTIMETRI

Milan-Inter vale una stagione In palio scudetto e Champions MILANO - L’Inter per lo scudetto,

il Milan per l’Europa. Il match clou della 36ª giornata di serie A è il derby di San Siro. I nerazzurri puntano alla vittoria per conquistare aritmeticamente il titolo (anche se la Roma vincesse a Genova contro la Samp), mentre i rossoneri hanno bisogno di punti per continuare la rincorsa al quarto posto. La Fiorentina, dopo l’eliminazione dalla Uefa, ha ancora più motivi per non mollare: a Cagliari vogliono i 3 punti per tenere a distanza il Milan. La Juve, con l’Europa già in tasca, va invece a Siena. La lotta scudetto e la corsa al quarto posto si

incrociano anche a Genova, dove la Samp - sesta in classifica e in corsa per l’Europa così come l’Udinese - affronta la Roma, che ha ormai pochissime speranze di recuperare lo svantaggio dall’Inter.Da seguire la lotta per non retrocedere: almeno 7 le squadre coinvolte. Il Catania ospita la Reggina in un vero e proprio spareggio, l’Empoli riceve l’Udinese, il Parma affronta il Genoa in casa, il Livorno è di scena a Bergamo contro l’Atalanta, il Torino ospita il Napoli. Completa il quadro della giornata il match tra Lazio e Palermo. Tutte le partite si giocano domani alle 15.

55

In breve BASKET C1-ALLE 21 IN CASA

Ucp Radio Coop, i play off cominciano contro Piadena Iniziano i play off per l’Ucp Radiocoop. Da oggi sarà lotta per arrivare alla finale, che decreterà l’unica squadra del girone a salire in B. Avversario per Piacenza è Piadena, di scena stasera al Palasport di largo Anguissola per Gara1. Si giocherà al meglio delle tre partite. Gara 2 ed eventuale Gara 3 si giocheranno a Piadena mercoledì 7 maggio e sabato 10.

VOLLEY SERIE D

L’Idea Marketing festeggia stasera a Rivergaro Il campionato femminile di serie D vede l’Idea Marketing festeggiare con il proprio pubblico a Rivergaro (ore 20.30). La Conad Alseno, fanalino di coda del girone ed ospite a Reggio Emilia (ore 19.30) del Corte Gonzaga. Retrocede anche la squadra maschile del Santos, in campo a Piacenza (ore 21) contro la Coopnordest Parma.

BASEBALL C

La Tmc Service batte gli Eagles Pavia Domani va a Cernusco Vittoria 19-6 al De Benedetti per la Tmc Service contro gli Eagles Pavia al termine del settimo inning. Domani pomeriggio (ore 15,30) i Red Devils sono in trasferta a Cernusco sul Naviglio, ospiti dei Bulldogs.

Iveco. Garantiamo produttività, sicurezza e rispetto per l'ambiente. Iveco è un'azienda globale che offre una gamma completa di veicoli industriali, autobus e notori diesel. Il nostro impegno è finalizzato a dare conc-rete risposte alle esigenze del mondo del trasporto e alla soddisfazione dei clienti, attraverso l'uso e l'applicazione di tecnologie d'avanguardia che garantiscono prestazioni, affidabilità ed eccellenza qualitativa ai nostri prodotti, con il supporto di servizi disponibili a livello globale. Produttività e Sicurezza del trasporto stradale uniti al Rispetto dell'Ambiente sono i valori cardine sui quali si basa la nostra strategia globale. Iveco mette a disposizione dei propri clienti una rete commerciale composta di oltre 840 concessionari e una capillare rete assistenziale che conta 3.000 officine autorizzate e 20.000 tecnici specializzati, nel mondo.

e.03.05.08

In tutto il mondo, con tutto il nostro impegno.

CENTRO RIPARAZIONI PIACENTINO S.p.A. Concessionaria IVECO per Piacenza e Provincia Centralino +39.0523.608311 - Fax +39.0523.591765 Amministrazione +39.0523.608322 - Commerciale +39.0523.608321 Officina +39.0523.608327 - Ricambi +39.0523.608323 Internet: www.ivecocrp.it - E-mail: crp@ivecocrp.it


56

Sport

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

DILETTANTI - Domani giornata finale in Promozione e Prima categoria.Spareggio salvezza per il BettolaSpes a Ca’del Bosco

Grazie ai rigori

Alla Castellana manca l’ultimo tassello

Juniores campione PIACENZA 5 PARMA 4

A Busseto il Pro Piacenza si gioca le speranze di agganciare il secondo posto ▼RIVERGARO Duathlon Valtrebbia due corone in palio RIVERGARO - Rivergaro si prepara ad accogliere domani la sesta edizione del Duathlon Valtrebbia con la consueta impeccabile organizzazione, che ha reso questa manifestazione fra le più gradite e partecipate del calendario nazionale della federazione italiana triathlon. Gli atleti quest’anno si misureranno su un percorso ciclistico altamente tecnico e selettivo: 19 km su anello doppio che porterà dalla piazza del mercato in cui sarà allestita la zona cambio, attraverso la difficoltosa salita del Bagnolino, oltre la chiesa di Bassano, dove un giro di boa ricondurrà gli atleti al paese, lasciando che la lunga discesa alleggerisca le gambe, per poi ricominciare daccapo. In palio, oltre al podio assoluto, anche il titolo di campione e campionessa Provinciale. Il podio casalingo sarà quasi sicuramente rivoluzionato rispetto alla passata edizione, in quanto non saranno presenti i campioni uscenti Giovanni Baldini e Marta Miglioli che non ha assicurato la sua partecipazione: se il titolo femminile vede strafavorita Patrizia Dorsi, il titolo maschile ha parecchi contendenti, tra cui De Micheli, Bettini, Robustelli, Consolandi, Rossi.

PIACENZA - Domani, oltre ad attendere buone notizie da Casalmaggiore sulla grande avventura del Fiorenzuola di Massimo Perazzi, si decidono le sorti di diverse altre squadre nell’ultima giornata della stagione regolare dei vari campionati dilettantistici (inizio 15.30). Alla Castellana basta un punto nella sfida esterna con il Borgo San Siro per festeggiare il ritorno in Promozione, mentre il Pro Piacenza deve vincere sul campo di Busseto e poi sperare che la Valtarese dell’ex biancorosso Bozzia non perda contro il Terme Monticelli per guadagnarsi il diritto a spareggiare nell’ottica del salto in Eccellenza. Partita della vita per il BettolaSpes sull’infuocato campo della Cadelboschese: non deve perdere per festeggiare la salvezza in Promozione. A Pontenure è di scena la Pontolliese Libertas, importante soprattutto per i locali riguardo alla griglia dei play out.

Come ormai tradizione il San Giuseppe si conferma per il settimo anno consecutivo campione provinciale di “Sei bravo a scuola di calcio”. La manifestazione, organizzata dalla Settore giovanile e scolastico della federazione calcio è riservata alla categoria pulcini delle Scuole Calcio e ha visto la partecipazione di 12 società di Piacenza e pro-

na, Liguria ed Emilia Romagna, a cui appartiene anche la Gran Fondo della Coppa Piacentina. A tenere alta la bandiera del Moia Bike ci hanno pensato Giuseppe Gobbi, Luigi Maiocchi ed Elia Rebecchi. Il primo si è piazzato sul

vincia. Alla festa finale provinciale sono arrivate quattro società, che si sono affrontate in un unico girone così composto: Pontolliese Libertas, Garibaldina, Fontana Audax e San Giuseppe. Ogni squadra ha incontrato le altre sia in giochi a confronto (4 contro 2 e 4 sponde), sia in un gioco-partita. La finale è stata un monologo del San Giuseppe.

gradino più alto del podio nella categoria Senior, mentre Maiocchi è salito sulla piazza d’onore tra gli M2. Terza posizione finale, sempre tra i Senior, per Rebecchi. Ma a completare gli ottimi risultati ottenuti dalla formazione piacentina, sono arrivati anche i piazzamenti di Nicola Calvi, sesto finale tra gli M1, Edoardo Lanati, ottavo finale tra i senior, e Domenico Elicio, nono finale tra i Gentleman.

AUTOMOBILISMO - In Comune la presentazione della corsa di domenica 11 maggio

Rally delle Valli,su il sipario PIACENZA - L’ora x è fissata per le 8.01 di domenica 11 maggio. Dal piazzale dello stadio di via Gorra partirà il primo equipaggio alla volta di quattro prove speciali (tutte da percorrere due volte) del 21° rally delle Valli Piacentine. Ieri mattina, nella sala consiliare del Comune, l’organizzatore della Three Unit Race Paride Farina, insieme al delegato Csai provinciale Maurizio Aiolfi, all’assessore Paolo Dosi e al vice direttore della Banca di Piacenza Angelo Gardella, ne hanno dato l’annuncio ufficiale, svelando qualche interessante indiscrezione sui partecipanti. Prima, però, la parte più tecnica, con i dati su quella che sarà la 21ª edizione di questa storica e gloriosa competizione biancorossa. Le quattro speciali saran-

zolara. I play out di Prima, dando per scontato un risultato positivo del Gotico Garibaldina con il Fontevivo, riguarderanno Felegarese, Villanova, San Nicolò e San Lazzaro. In Seconda, ulteriore spareggio per la Borgonovese

Vill

Torneo per Pulcini: una conferma dalla finale provinciale

Il Team Moia Bike ai primi posti nel Giro delle Regioni di gran fondo momento del Moia Bike Team. La formazione piacentina è tra le prime squadre a livello italiano nella graduatoria finale del Giro delle Regioni, circuito di sette tappe sparse tra Piemonte, Tosca-

Nel girone emiliano di Prima categoria, le residue speranze di accedere ai play off del River passano da un successo contro la Fontanellatese, ma anche in un risultato positivo da parte del già scudettato Fontana Audax a Mar-

Torneo “Sei bravo a scuola di calcio” Il settimo sigillo del San Giuseppe

CICLISMO AMATORIALE

PIACENZA - (c.t.) Continua il buon

Marruchi della Castellana,alla quale basta un pareggio a Borgo San Siro

contro l’Audace Medesanese. Promozione: PontenuresePontolliese Libertas, PallavicinoPro Piacenza, CadelboscheseBettolaSpes. Prima categoria: San NicolòFelegarese, Marzolara-Fontana Audax, River-Fontanellatese, Gotico Garibaldina-Fontevivo, Valnure-Monticelli, Villanova-San Lazzaro, Gragnano-Sivizzano. Girone lombardo: Borgo San SiroCastellana. Terza categoria.GIRONE A: Pecorara-Calendasco, FarnesianaSarmatese, Primogenita-Il Podio, Lyons Quarto-Niviano, GazzolaSan Corrado, Perino-San Giuseppe, Arsenal-Polignano. Riposa Nibbiano. GIRONE B: GerbidoPolisportiva B. F., Sporting Piacenza-Salicetese, Besurica-Leoncelli, Fulgor Fiorenzuola-Pontenure, Lusurasco-Torricella, Sannazzarese-Gropparello, Vernasca-Arquatese. Riposa Mortizza.

no la "Bobbiano" (prova numero 1 e 8 di giornata), la "Coli" (ps 2 e 5), la Cappelletta (ps 3 e 6) e il Cerro (ps 4 e 7), considerato dai piloti l’università del rally per il suo alto coefficiente di difficoltà. I km di speciale saranno 75,90, corsi interamente su asfalto, battuti da vetture Super 2000 e 1600, gruppo N, Gruppo A (fino a 2000cc), kit car (fino a 1600), gruppo R, Racing Start, fuori omologazione e autostoriche. L’arrivo della prima vettura è atteso per le 17.30 su viale Pubblico Passeggio. Farina, organizzatore alla pari di Davide Manfredi, ha pronosticato una possibile sfida a due per il vertice assoluto. Se il primo favorito alla vittoria finale è Franco Leoni, l’altro

L’organizzatore Paride Farina (f.Spreafico)

candidato è Mauro Tiramani, presente in sala ieri mattina. Entrambi, infatti, sfrecceranno nelle nostre vallate a bordo delle u-

La squadra dei Pulcini del San Giuseppe, vincitori per la settima volta del torneo “Sei bravo a scuola... di calcio”

PALLANUOTO SERIE C

L’Everest torna oggi alla Raffalda contro Futura Emilia PIACENZA - Dopo la sosta del campionato di serie C, l’Everest Piacenza Pallanuoto si rituffa nella piscina della Raffalda per incontrare la Futura Emilia (oggi alle 18.30). Partita che non dovrebbe impensierire il settebello

niche due vetture Super 2000 presenti al via, gioielli dell’ingegneria automobilistica applicata ai rally. Leoni e la sua Punto proveranno a tenere saldo lo scettro di vincitore del Valli, ottenuto l’anno scorso con una prova record sul Passo del Cerro che ha tracciato un solco tra lui ed i suoi inseguitori. Tiramani ha vinto la competizione nel 2006 e proverà con la nuova 207 a riprendersi il primato sfuggito. Il tutto, senza nulla togliere al potenziale delle 10 vetture Super 1600 presenti in gara, il cui propulsore ha qualche cavallo in meno delle 2000 e la trazione non è più integrale ma anteriore; nelle mani giuste, tuttavia, queste vetture possono davvero impensierire le sorelle maggiori. Le parole potrebbero calzare come un guanto nel caso dei piacentini Mazzocchi, Pascolani e Vitale, con l’incognita di Scorcioni, veloce outsider da Reggio Emilia. Riccardo Delfanti

di Mezzano, forte di un girone di andata che lo ha visto diventare la rivelazione della stagione. La squadra ha il morale alto, il capitano Cagnani appare molto soddisfatto: «Abbiamo una partita che dovremmo affrontare con maggiore serenità rispetto ad altre. Speriamo bene in attesa della seconda di campionato ,quando ospiteremo una squadra che, al contrario di quella di oggi, ha vinto tutte le partite».

dopo i calci di rigore (tempi reg. 1-1)

PIACENZA:Scarpinati,Costantini,Pagin,Ourdj (Rovero),Ajdinovic,Manfredi (Freschi),Blesi (Struzzi),Sicuro,Guasconi (Pagano), Zini (Facchini), Salvaggio (Campagna). All.: Lovattini-Rossi. PARMA: G.Buttarelli, M.Buttarelli, Capitelli, Paili, Bertolini, Donati, Di Paola, Belli, Boateng, Aracri, Osei. All.: Casalini. Arbitro: Migani di Forlì. Reti: 47’st. Pagin, 48’st. Di Paola. Sequenza rigori: Paili gol, Sicuro gol, Boschi gol, Ajdinovic gol, Osei parato, Pagin gol, Donati gol, Rovero gol, Celibi parato. ■ (vill) E’ finita in gloria l’av-

ventura regionale della rappresentativa juniores piacentina, che, due anni dopo il precedente trionfo, ha bissato l’impresa tornando a primeggiare in Emilia Romagna. La squadra guidata da Mario Lovattini e Mauro Rossi ha fatto suo il titolo ribadendo in finale contro Parma, come già successo nella semifinale con Rimini, di avere lucidità e freddezza nella risolutiva serie dei calci di rigore. Vittoria nuovamente garantita dal grande protagonista della fase finale, il portiere Claudio Scarpinati (classe ’89, del San Giorgio), che anche contro Parma è riuscito a neutralizzare due tiri dal dischetto. Con lui, la palma dei migliori dell’atto conclusivo è andata a Pagin, Ajdinovic e Sicuro, anche se tutto il gruppo piacentino meriti un grande elogio. La finalissima ha detto poco nel primo tempo. Piacenza dopo l’intervallo andando vicino al gol prima con un colpo di testa di Ajdinovic (parato) e poi con una deviazione in spaccata di Manfredi, sventata sulla linea da Paili. Al 2’ di recupero, biancorossi in paradiso grazie ad una gran fucilata su punizione di Pagin che s’infila sotto la traversa. Al 93’, però, Parma approfitta di uno sbandamento difensivo dei nostri per impattare con Di Paola. L’incontro va ai supplementari, dove succede poco. Contesa da dirimere dunque ai rigori, dove gli infallibili cecchini piacentini (Ajdinovic, Sicuro, Pagin e Rovero) trovano la giusta rispondenza nelle due parate di Scarpinati. Il cielo è biancorosso sopra l’Emilia-Romagna.

VOLLEY B2 MASCHILE - Stasera ultima giornata

Canottieri,volata play off Ospite l’Edilbeta già salva PIACENZA - (L. P.) L’accesso alla fa-

se di play off promozione della B2 maschile di pallavolo si decide stasera nell’ultima giornata. La Canottieri Ongina è terza posto a 55 punti. Stasera (ore 21) ospita a Monticelli la Edilbeta Brescia, ormai salva. Candidate ai play off anche Seriate (53) e Diavoli Rosa (56), avversarie nello scontro diretto a Seriate. La Sca Fiorenzuola si congeda dalla categoria affrontando in trasferta il Legnago. B1 DONNE In B1 femminile, ultimo turno per la Rolleri Vigolzone, ospite a Modena del Montale. C DONNE Il campionato femminile di serie C ha già emesso i suoi verdetti: Pavidea Tal promossa in B2, mentre la Canottieri Ongina guadagna l’accesso ai

play off, in programma ad Altedo (Bologna) dal 9 all’11 maggio. Retrocesso il Costazzurra, impegnato oggi (ore 17) a Monticelli con la Canottieri Ongina. Le altre gare: Pavidea Tal-Castello, Brv Pixel-Edilriver Rebecchi, San Marco-Synclean Emmezeta. C UOMINI Nel campionato maschile la Copra cercherà di mantenere il quinto posto nella sfida casalinga (Parma, ore 18.30) con il Calerno mentre il Monticelli festeggia la conquistata salvezza a Maranello (ore 19). L’Acquelaria Indoor (24 punti) è invece chiamata all’impresa nel palazzetto di Campegine (ore 20.30), ospite dell’Imago, quarta forza del girone, per cercare la salvezza. Retrocessa la Libertas Steriltom, in campo a Piacenza (ore 18.30) opposta al Cecchi Energy.


Pronostici

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Concorso del 3/5/2008

Numeri in massimo ritardo 41

13

18

17

78

75

71

64

57

CAGLIARI

49

9

5

46

21

128

95

89

67

63

FIRENZE

21

87

42

78

45

92

68

67

64

57

GENOVA

25

48

80

34

60

73

64

55

53

52

MILANO

87

42

89

13

77

88

80

60

54

46

NAPOLI

12

85

6

84

69

54

53

51

49

47

8

20

2

17

14

ritardi ritardi

I 20 numeri più in ritardo NELLA SESTINA VINCENTE

24 48 65 20 44 10 19 15 26 45

estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni

84 63 58 51 48 44 43 41 39 39

78 3 70 68 35 13 6 73 23 67

estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni estrazioni

BARI. Per ambo e terno indichiamo in modo particolare le quartine 13-17-21-45, 19-49-79-90, i massimi ritardatari 41-13-18-17-79 e la cinquina 11-13-17-18-19 CAGLIARI. Sulla ruota della Sardegna consigliamo le quartine 7-57-67-77, 7-9-49-90, i massimi ritardatari 49-9-5-46-21 e le terzine 13-17-33 e 15-19-51. FIRENZE. Per ambo e terno i massimi ritardatari 21-87-42-78-45 e le quartine 17-71-77-87 e 11-13-17-19.

37 35 35 34 31 29 27 27 26 26

Da segnalare che la terzina 17-47-77 manca per ambo ormai da ben 649 estrazioni. GENOVA. Sulla ruota della Liguria tenteremmo soprattutto per ambo e terno le quartine 25-35-52-53 e 11-13-17-19, i massimi ritardatari 25-48-80-34-60. Ricordiamo inoltre che la quartina 3-30-33-39 manca per ambo da 305 estrazioni. MILANO. Sulla ruota della Lombardia tenteremmo in modo particolare e ancora la quartina 37-67-77-87

79

BARI ritardi

ritardi ritardi ritardi

PALERMO

88

84

82

57

54

ROMA

78

57

47

79

22

87

84

79

66

66

TORINO

59

1

21

70

13

91

72

71

68

67

VENEZIA

25

49

84

33

81

60

54

48

47

44

TUTTE

82

23

74

19

70

7

6

5

5

5

ritardi ritardi ritardi ritardi ritardi

e 11-22-77-88, i massimi ritardatari 87-42-89-13-77 e le terzine 1-13-30 e 1-17-19. NAPOLI. E’ uscito il 7 era il massimo ritardatario. Per ambo e terno a questo punto indichiamo le quartine 5-58-69-85 e 10-27-70-72, i massimi ritardatari 12-85-6-84-14. Per ambo la nostra scelta va a cadere su 1-55-77 e 9-19-90. PALERMO. Sulla ruota della Sicilia consigliamo in particolar modo per ambo e terno le quartine

57

COLONNA A B

3 15 20 35 48 65

5 16 24 44 50 82

Jackpot € 3.500.000,00 Giocata minima €1

1 - Super Enalotto consiste nel pronosticare 6 numeri in base ai primi estratti su Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo e Roma. 2 - Si vince indovinando i numeri, a prescindere dalla ruota. 3 - Se il primo di una di queste sei ruote è uguale al primo di una delle precedenti, vale il secondo numero della ruota stessa. 4 - In mancanza di 6, le quote dei montepremi si cumulano con quelle del concorso successivo. 5 - Superstar: un numero casuale tra 1 e 90 generato dal terminale al momento della convalida, unico per tutte le combinazioni della giocata. Corrisponde al primo numero primo estratto sulla ruota Nazionale. Lo si abbina alle giocate aggiungenndo 0,50 euro per ogni combinazione.

3-30-31-33, 2-20-22-29, indichiamo però anche i ritardatari 8-20-2-17-14, e per ambo 8-80-88. ROMA. Sulla ruota della Capitale per ambo e terno i ritardatari 78-57-47-22-79, le quartine 1-11-21-33, 10-18-81-88. Per ambo 3-30-33 e 7-70-75. TORINO. Sulla ruota del capoluogo piemontese indichiamo in modo partciolare per ambo e terno i ritardatari 59-1-21-70-13 e le quartine 7-70-77-79 e 1-13-31-33. L’ambo 53-59

manca da 1597 estrazioni. VENEZIA. E’ uscito il 54 era il massimo ritardario. Per ambo e terno le quartine 3-13-31-33, 1-10-55-59. Per ambo 7-14-21 e 5-25-52. L’ambo 2-48 non esce da 2968 estrazioni. A tutte le ruote per ambo 10-30-60 LA SMORFIA. Il fatto del giorno: In Cina ponte record di 36 Km, 36-48-68-78.


58

Necrologie

✝ Improvvisamente è mancata al grande affetto dei suoi cari

Mariuccia Lupi in Mazzocchi Con immenso dolore lo annunciano: — il marito,la figlia,il genero,gli adorati nipoti, i fratelli, le sorelle, i cognati, le cognate, la zia, i nipoti, i cugini e i parenti tutti. I funerali si svolgeranno oggi stesso, sabato, alle ore 15 partendo dall'abitazione in località Spongiola per la chiesa di San Bernardino; dopo il sacro rito la cara salma sarà fatta proseguire per la cremazione. I familiari ringraziano profondamente tutto il personale del supermercato di Bettola, il dottor Stefano Ferrari, il personale medico e paramedico del 118 e tutte le care persone per la grande disponibilità, la professionalità, ma soprattutto l'umanità dimostrata. Spongiola di Bettola, 3 maggio 2008 (Impr. Paolo Garilli Farini - Ferriere tel. 0523.910133 - 0523.910480)

Le famiglie GIULIO, GIANRICO e COSTANTINO NICELLI con MAURO BOERI, GIUSEPPE BARBIERI e GIUSEPPE CORRADINI sono vicini a Luigi per la perdita della cara

Mariuccia e porgono a tutti i familiari sentite condoglianze.

Cara

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Cara Adele, in questo momento di grande dolore non abbiamo parole se non essere vicini con un forte abbraccio a te e famiglia. Claudio, Anna Villa con Fabio, Marco e Giuseppe

Le famiglie ANGELO CAPELLINI, RENATA MERLI, PAOLO MARCEDDU, GIOVANNI MARCHIONNI, DOMENICO e VERA CAMIA, ROMANO RANCATI, LILIANA BESSI, BRUNA RISINI, FRANCESCA LUSARDI sono vicine a Celestina e familiari tutti e porgono sentite condoglianze.

MARIUCCIA e ALFONSO si stringono con affetto a Luisa per la perdita della cara sorella

Profondamente commossi partecipiamo al dolore dei familiari e porgiamo le più sentite condoglianze. Bernardo, Benvenuto, Maria Rosa, Claudio e Laura Scagnelli

UGO e MARIA ROSA con NICOLA, MARY e NANNI porgono sentite condoglianze a Gino e familiari tutti per la scomparsa della cara

Mariuccia porgono a Gino,Adele,Rosa e familiari le più sentite condoglianze.

I cugini ALDO, PIETRO, CLARA, BRUNA FERRARI con RITA CASTELLANI e RENZO MARCHESI con rispettive FAMIGLIE porgono sentite condoglianze a tutti i familiari per la perdita della cara

Mariuccia

Condividiamo con commozione il dolore dei familiari tutti per la perdita di

Mariuccia Giovanna, Massimo e la piccola Giulia

La famiglia STEFANO BERGONZI è vicina nel dolore ad Adele, Carlo e al marito Gino per la perdita della cara

Maria

AGOSTINO LASCANI e JANNETTE con i FIGLI porgono sincere condoglianze a Rosa e familiari.

Mariuccia

MARIO e NORA con CINZIA ed ENZO partecipano al dolore di Valeria e familiari e porgono sentite condoglianze.

Mariuccia

MARIA ROSA e ANNA CARINI con rispettive FAMIGLIE partecipano al dolore di Ines e porgono sentite condoglianze.

Cara

ti porterò sempre nel cuore. Ciao. Fiorina e famiglia

LUISA, GIANNI, PAOLO, MARCO, ANTONIO e RITA GARILLI sono vicini con affetto a Gino e familiari in questo triste momento e porgono le più vive condoglianze.

La SQUADRA di CACCIA al CINGHIALE "IL BRANCO" di CASIMIRO GUGLIELMETTI è vicina all'amico Guido per la perdita della cara sorella e porge condoglianze ai familiari tutti.

Le famiglie BONATTI, MOLINARI, BARBA, ARADELLI, ALESSANDRO AMANI, PIERO AMANI, ROMANO MOSCONI profondamente commosse porgono a Celestina e familiari le più sentite condoglianze.

MARIA, GIUSEPPE con i FIGLI e le rispettive FAMIGLIE sono vicini a Gino e familiari per la perdita della cara

CRISTINA, MARCO, SARA sono vicini ad Adele con famiglia per l'improvvisa perdita della cara mamma.

SERGIO e DOMENICA PICCOLI porgono a Gino e familiari tutti le più sentite condoglianze.

TINO e VIRGINIA ZANGRANDI con le rispettive FAMIGLIE porgono ai familiari sentite condoglianze.

PIERO BRUZZI, MARIUCCIA, PAOLA, DAVIDE, KATIA porgono sentite condoglianze a tutta la famiglia.

FAUSTO MAGRI e FAMIGLIA sono vicini con affetto ad Adele e familiari e porgono sentite condoglianze.

Mariuccia

ANDREA, MARIA e DAVIDE LASCANI sono vicini con affetto a Rosa con familiari per la scomparsa della sorella

Mariuccia ESTERILDE, MARIO, PIERO e ANTONIETTA, EMILIA e GIOVANNI, ricordando la cara

La CLASSE 1960 di BETTOLA si associa al dolore di Adele e familiari e porge sentite condoglianze.

La famiglia FRANCESCO BOCCELLARI con i FIGLI e le NUORE porge sentite condoglianze alla cara Adele e a Carlo.

SANTINO BERGONZI con la moglie MARIA porge sentite condoglianze ai familiari della cara

Maria Lupi

A Valeria con famiglia le più sentite condoglianze per la perdita della cara nonna. Valeria e Massimo

Sono vicina a Rosa con famiglia in questo momento di dolore per la perdita della cara sorella. Paola Risoli

CARLANGELA, CRISTINA e LODOVICA porgono a Rosa, Giuliana e familiari tutti sentite condoglianze.

NADIA MAGRI e il marito MICHELE sono vicini ad Adele e tutta la famiglia Mazzocchi per la perdita della loro cara.

La famiglia FOGLIA porge ad Adele, Carlo e familiari sentite condoglianze per la scomparsa della loro cara.

GIANCARLO SCAGNELLI e FAMIGLIA porgono a Gino, Adele e familiari le più sentite condoglianze.

FRANCA,ROSITA,LUIGI LASCANI partecipano al dolore dei familiari tutti. Profondamente commossi partecipiamo al lutto di Adele e familiari e porgiamo sentite condoglianze. Matteo e famiglia

ANNAMARIA, BIANCA e LUCILLA con le rispettive FAMIGLIE sono affettuosamente vicine a Bruna in questo momento di immenso dolore.

La luce che si è accesa ci indicherà la via giusta per trovarsi in cielo. ARMANDO e sorelle FERRARI, profondamente addolorati, sono vicini ai cari cugini.

La CLASSE del 1939 di BETTOLA porge ai familiari sentite condoglianze.

e porgono ai familiari sentite condoglianze.

Il silenzio è meglio di tante parole.Adele, ti siamo vicini con affetto e amicizia. Silvano, Marisa, Reinaldo, Antonia e Tony

ANTONIO, EVA e MARGHERITA sono vicini ai familiari in questo triste momento.

Teodolinda Maggi ved.Vermi

Mariuccia BRUNA VALLA e i figli DANILO, CORRADO e ALESSANDRA con rispettive FAMIGLIE sono vicini a zia Rosa e a tutti i familiari in questo momento.

La famiglia RUBEN GALLINI porge le più sentite condoglianze ai familiari.

Giorgio Cervigni Ne danno il doloroso annuncio: — la moglie Elsa, le figlie: — Maria Grazia con Vittorio, — Brunella con Amedeo, — Daniela con Attilio, — Antonella con Carlo, i nipoti: — Roberto, — Elsa, — Barbara, — Gabriele, — Alfonso, — Luisella, — Valentina, — Chiara, — Giorgio, — Luigi, i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi stesso, sabato, alle ore 9 nella chiesa parrocchiale di S.Teresa,ove il caro Giorgio sarà fatto giungere direttamente dall'abitazione di via Venturini, 15; dopo i riti religiosi sarà tumulato nel cimitero urbano. Sensi di stima e riconoscenza i familiari rivolgono ai medici, al personale infermieristico, alle assistenti e ai volontari che hanno assistito con le loro cure e premure il caro Giorgio e un grazie di cuore a tutte le gentili persone che, in ogni modo e forma, prenderanno parte alle estreme onoranze. Piacenza, 3 maggio 2008 (On. funebri Enrico Fornaroli Pc - via Scalabrini, 122/a Caorso, tel. 0523.321341)

Il GRUPPO CONSULTIVO del COMITATO FEMMINILE della CROCE ROSSA: — MAIA, — MARIA, — FIORINA, — IMELDE, — ANNA, — RITA, — IVANA assieme alle SOCIE TUTTE, partecipa al dolore dell'ispettrice Maria Grazia per la perdita dell'adorato papà.

MITY MONTI ed i figli CLARA con CARLO EMANUELE, MARIO con PIERUCCIA sono vicini con affettuosa partecipazione ad Elsa, Maria Grazia e familiari nel dolore per la scomparsa di

Il PRESIDENTE, il CONSIGLIO DIRETTIVO e TUTTI i MILITI della PUBBLICA ASSISTENZA VAL TREBBIA di TRAVO esprimono all'amico Luigi le più sentite condoglianze per la scomparsa della cara mamma, signora

Teodolinda Maggi

LILIANA, NINO con NICOLA e LALLY abbracciano affettuosamente Maria Grazia, Brunella con familiari uniti nel dolore per la perdita del loro caro papà.

Profondamente commossi per la perdita del caro

si uniscono nel dolore a Elsa e figlie la cognata ANGELA e il nipote VITTORIO con la moglie RINA.

Alla cara Elsa, sposa e madre esemplare, alle figlie e ai congiunti tutti VITO e BIANCA SCHIAVI porgono il più sincero cordoglio per la dolorosa perdita di

carissimo e stimatissimo amico.

GIUSEPPINA e FAUSTO con MARIA LAURA e CLAUDIO partecipano con affetto al dolore di Maria Grazia, Brunella e familiari.

MICHELE ed ANNA con tutti i RAGAZZI si stringono alla cara Maria Grazia nel dolore e nella tristezza per la perdita del papà.

DANIELA e MARIO con MARCELLO e NICOLETTA sono vicini a Maria Grazia, Brunella e familiari e porgono sentite condoglianze.

AURORA, SILVIA ed ENRIQUE sono vicini con affetto ad Elsa, Maria Grazia, Brunella e partecipano commossi al dolore di tutti i familiari.

FILIPPO e BONA con OLIVIA, GIOVANNA e PIETRO sono affettuosamente vicini a Maria Grazia, Brunella e familiari.

I CONDOMINI del CONDOMINIO VITTORIA partecipano al dolore dei familiari e porgono sentite condoglianze.

CARLA e MARIA GRAZIA profondamente commosse ricordano il carissimo

Giorgio e si stringono a Elsa e figlie con tanto affetto.

ELENA e CLAUDIA partecipano con affetto al dolore di Maria Grazia, Brunella e famiglie.

A funerali avvenuti ne danno il triste annuncio: — i nipoti Giulia ed Angelo, i parenti tutti. Da ieri la cara Luisa riposa nel cimitero di Villò di Vigolzone. Si ringrazia il dottor Francesco Soavi per la disponibilità e le cure prestate. Il presente serve di partecipazione e ringraziamento per tutte le gentili persone che hanno preso parte alla mesta cerimonia. Ponte dell'Olio - Villo di Vigolzone, 3 maggio 2008 (Impr. Paolo Garilli Farini - Ferriere tel. 0523.910133 - 0523.910480)

I CONDOMINI del CONDOMINIO "NICOLA" in PONTE DELL'OLIO, unitamente all'AMMINISTRATORE, porgono sentite condoglianze alla famiglia e ai parenti tutti per la perdita della loro cara.

Le FAMIGLIE del CONDOMINIO FABIO si uniscono ai nipoti e porgono sentite condoglianze.

PAOLO GARILLI e FAMIGLIA porgono al signor Angelo, alla signora Giulia e familiari sentite condoglianze.

Si associano al lutto di Elsa e figlie CARLA LODIGIANI, VINCENZO, LUCIA, MARIA GIOVANNA.

VALERIA, GIACOMO ed ELENA abbracciano con grandissimo affetto Maria Grazia, Brunella e i loro familiari.

STEFANO, STEFANIA, PAOLA, GIORGIO e SIMONA sono vicini alla signora Elsa e abbracciano Maria Grazia e Brunella.

Dopo una vita dedicata alla famiglia e al lavoro è mancato il dottor

PAOLO e MARISA BOCCENTI partecipano al dolore di Maria Grazia e Brunella per la perdita del caro papà.

Gli SCOUT di S. ANTONINO e S. SAVINO si raccolgono in preghiera vicino a Roberto e famiglia per il loro caro.

GIANCARLO, ROBERTA ed ELENA CIVARDI si stringono in un abbraccio commosso alla cugina Elsa.

✝ E' mancato all'affetto dei suoi cari

Il presidente DOMENICO GRASSI, unitamente a TUTTI gli ISCRITTI della CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE di PIACENZA, stringe in un affettuoso abbraccio Maria Grazia e porge sensi di sincero cordoglio a tutti i familiari.

Luisa Battini ved. Pellizzari di 97 anni

Giorgio Cervigni e si uniscono con fede nella preghiera.

Giorgio Le FAMIGLIE di VIA MORTINI porgono ad Adele e familiari sentite condoglianze.

e porge sentite condoglianze.

Zia MARIA e FAMIGLIA ricorderanno sempre con affetto la cara

Amorevolmente assistita dai suoi cari è mancata

Giorgio DIEGO, MAURA, CAMILLA, MANUELA ed EMIL porgono a Valeria e familiari sentite condoglianze.

PAOLO e FRANCA con MARCELLO, FERDI e MICHELA sono vicini con molto affetto a Maria Grazia, Brunella e a tutti i familiari e partecipano con profonda commozione al loro dolore.

ROMANO e DEDA, CESARE e CLAUDIA, GIGI e MARINA, BEPPE e CARLA partecipano commossi al grande dolore di Brunella e Maria Grazia per la perdita del carissimo padre.

Ha lasciato i suoi cari Le COLLEGHE dell'UNITA' FUNZIONALE di RIABILITAZIONE NEUROLOGICA e ORTOPEDICA dell'OSPEDALE SAN GIACOMO partecipano al dolore di Adele e Celestina e porgono le più sentite condoglianze.

Mariuccia e porgono ai familiari sentite condoglianze.

Credo in quel "brevissimo" in cui l'animo si fa strumento di Dio.

LUISA LASCANI con FRANCA e FILIPPO porge a Rosa e ai familiari tutti sentite condoglianze.

Mariuccia ci hai lasciato tutti increduli per la tua scomparsa improvvisa. Ti porteremo sempre nel cuore, condoglianze a Gino, Adele e familiari. Luisa e famiglia

La famiglia DALLAVALLE - MARTINI è vicina a Bruna e familiari e porge sentite condoglianze.

Guglielmo Sala di 90 anni Ne danno il doloroso annuncio: — il genero Gianfranco, — i nipoti Daniele e Simona, la sorella e i parenti tutti. La cara salma, proveniente da Chiavari, sarà fatta giungere oggi stesso, sabato, alle ore 14 nel cimitero di Grazzano Visconti, ove avrà luogo la tumulazione nella cappella di famiglia. Chiavari (Ge) - Grazzano Visconti, 3 maggio 2008 (Impr. cav. Nardo Bergonzi Pontedellolio - Vigolzone - Bettola San Giorgio P.no - Podenzano tel. 0523.878520 - 875164 - 377200)

Eugenio Panelli di 82 anni L'annunciano: — la moglie Carolina Armani, — il figlio Paolo con Federica e il piccolo Riccardo, i fratelli: — Mario con Giulietta, — Francesco con i figli Rossana ed Enrico con famiglia, i consuoceri Adeliso e Angela con famiglia, i cognati, le cognate, i nipoti ed i parenti tutti. La cara salma è esposta nella camera mortuaria dell'ospedale civile di Piacenza. Un santo rosario sarà recitato questa sera, sabato, alle ore 20,30 nella collegiata di Santa Teresa in Piacenza. Con successivo avviso saranno resi noti il giorno e l'ora dei funerali. Piacenza, 3 maggio 2008 (Impr. Giorgio Maccini S.r.l. Corso Vitt. Emanuele, 234 tel. 0523.384455)

Aldo Visconti RITA e ANTONIO con MONICA e VITTORIO porgono a Mariella e familiari sentite condoglianze.

I gestori del BAR MERCATO ELENA e MASSIMILIANO con ALESSANDRO, MARIA,MARIA GRAZIA,GINA e PINO unitamente agli amici FRANCO SIGNAROLDI, NATALE FRASCHI, FRANCO CROCI porgono ai familiari sentite condoglianze.


Necrologie

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

✝ RINGRAZIAMENTO I familiari ed i parenti tutti della cara

Patrizia Fornaroli ved. Centenari nell'impossibilità di far pervenire a tutti individualmente i sensi della loro riconoscenza e gratitudine, desiderano far giungere il loro ringraziamento a tutti coloro che con la presenza, scritti, fiori e nobili parole di conforto sono stati loro vicini in questa dolorosa circostanza, rievocando la rettitudine e la bontà che, in ogni momento della sua vita, la loro cara seppe suscitare intorno a sé. Di tutti sarà serbato un grato ricordo. Montalbo di Ziano P.no, 3 maggio 2008 (Impr. Enrico Contini Trevozzo di Nibbiano V.T. tel. 0523.997519)

Patti carissima, sono incredula ed addolorata per la tua scomparsa che si è portata via la tua indimenticabile solarità lasciandoci più tristi, più poveri, più soli. Un forte, forte abbraccio alla carissima Ilaria e familiari. A te che non dimenticherò mai un "ciao" dalla tua amica "più rompi" TINA unitamente agli amici dell'Inps.

IDO, DAVIDE, FILIPPO della ditta AUTOMOTO TORINO di ZAMBIANCHI sono vicini ai familiari per la perdita della cara

I fratelli e le sorelle PELIZZARI con le rispettive FAMIGLIE, unitamente a TERESA ed ALAN, sono vicini alla cognata Ida e famiglia in questo triste momento.

Le famiglie ERMANO e FLAVIO CAMMI sono vicine ai familiari e porgono sentite condoglianze.

Patrizia

Ai cari cugini Ida, Carmen e Carlo porgono le più sentite condoglianze per la perdita della cara mamma i cugini GIANNA, NINO, MARCO e DONATELLA.

MASSIMILIANO e FAMIGLIA porgono a Roberto e Fiorenzo le più sentite condoglianze.

Spero che la fede vi aiuti a superare questo triste momento. Un abbraccio alla famiglia. Lucia

LILIANA BARBIERI, i FIGLI e rispettive FAMIGLIE porgono sentite condoglianze a Ida, Carlo e Carmen per la perdita della cara mamma.

LINO MAINI e FAMIGLIA porgono sentite condoglianze.

Patrizia I SOCI e i DIPENDENTI del CENTRO PRATICHE AUTO si associano al dolore dei familiari per la scomparsa della cara

ricorderò sempre la tua disponibilità, forza ed allegria. Mi stringo a Ilaria, Litta, Graziella ed Elena in questo doloroso momento. Rossana

Ciao

Patti

CAMILLO, ANTONIA, ALESSANDRO e FRANCESCA sono vicini a Ilaria e familiari e porgono sentite condoglianze. SONIA, STEFANO, ALMERICO sono vicini a Elena e familiari e porgono sentite condoglianze. La famiglia AGOSTI partecipa commossa al dolore di Ilaria e familiari e porge le più sentite condoglianze. JUCCI, MILLY e PINO MORSIA si stringono con partecipazione sincera ai familiari. La SARTORIA DEL DUOMO è vicina a Ilaria e familiari e porge sentite condoglianze. FRANCESCA AMBOLI partecipa al dolore dei familiari e porge sentite condoglianze. ALBERTO DRAGHI porge sentite condoglianze.

RINGRAZIAMENTO I familiari ed i parenti tutti del caro

sono vicina con affetto a Ilaria,a Pinuccia e ai familiari tutti. Giuseppina con la famiglia

AUTORIVER SPA nel grato ricordo di una lunga e apprezzata collaborazione, ricorda con rimpianto la cara

Patrizia e partecipa sentitamente al lutto dei familiari.

AMELIA e ANGELO CARDIS profondamente addolorati per la perdita della cara

Ciao mamma, ora ti pensiamo serena nell'immensa prateria del cielo, quando troverai il papà e il nostro Pinuccio dai loro un bacio e salutali per noi. I tuoi figli

Sandro Massari profondamente commossi per le grandi manifestazioni di affetto e di stima ricevute, ringraziano di vero cuore tutti gli amici, i collaboratori e le gentili persone che hanno voluto onorarne la memoria. Di tutti sarà serbato un grato ricordo. Caorso - San Nazzaro d'Ongina, 3 maggio 2008 (MONTANI Giuseppe & Emmanuel cell. 335.6871173 - 335.6693342 tel. uff. 0523.820862 - 823621)

DANIELE e FABIO CASAROLI unitamente ai COLLABORATORI partecipano al dolore dei familiari e porgono sentite condoglianze. I fratelli PONTEVICHI partecipano al dolore dei familiari e porgono sentite condoglianze.

"E tergerà ogni lacrima dai loro occhi, non ci sarà più la morte nè lutto, nè lamento, nè affanno perchè le cose di prima sono passate." (Apocalisse 21,4) PINO e DANIELA con le FAMIGLIE e la mamma GINA si uniscono al dolore dei cugini nel ricordo affettuoso della cara

zia Nicoletta

Maria grazie degli anni trascorsi in compagnia. A Ida, Bruno e familiari tutti un forte abbraccio. Rosa con Enrico, Fabio con Anna, Donatella con Graziano, Gabriele e Chiara

Le famiglie ORAZIO FRESCHINI, STEFANO FRESCHINI, ETTORE CAPITELLI partecipano al dolore dei familiari per la perdita della cara

Patrizia

Nicoletta

Francesco, Alessandra e Alessia Schiavi E' mancato all'affetto dei suoi cari

Costernati per la perdita della cara

Patrizia LINO, NERIO, NICOLA, ANDREA, LORENA BALDINI sono vicini a Ilaria e familiari in questo triste momento.

BRUNO e ANNAMARIA GENNESI porgono a Ida e Bruno sentite condoglianze per la perdita della loro cara.

Il fratello e le sorelle PARMIGIANI con le rispettive FAMIGLIE porgono ai familiari sentite condoglianze.

GIUSEPPINA e PEPPINO si uniscono al dolore di Ida e familiari per la perdita della loro cara.

Carmen Terzoni in Orsi di 63 anni Addolorati ne danno l'annuncio: — il marito Renzo, — il figlio Roberto con la moglie Rossana e la piccola Giada, le sorelle: — Adele, — Lina, — Marisa, — Rosanna, — Lucia, il fratello Giorgio, i cognati, le cognate, i nipoti e i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi stesso, sabato, alle ore 15 in Sarmato partendo dall'abitazione in località Nosone, 1 bis per la chiesa parrocchiale e, dopo le esequie, la cara salma sarà fatta proseguire per il cimitero di Borgonovo V.T. Un particolare ringraziamento i familiari rivolgono al medico curante, dottor Marco Burzi, per la grande umanità e la professionalità dimostrate. Il presente serve di partecipazione personale e di anticipato ringraziamento a tutte le gentili persone che si uniranno al lutto della famiglia. Sarmato - Borgonovo V.T., 3 maggio 2008 (La Funeraria Borgonovo, tel. 0523.864858, Castel San Giovanni - Sarmato)

RINGRAZIAMENTO I familiari ed i parenti tutti del caro

Luciano Mirillo con il presente ringraziano tutte le gentili persone che, in qualsiasi modo e forma, hanno condiviso il loro dolore in questo triste momento. Per tutte sarà serbato grato ricordo. Mercore di Besenzone, 3 maggio 2008 (Impr. fun. Macchetti Fiorenzuola - Castell'Arquato Lugagnano - Fidenza, tel. 0523.982151)

Le cugine LUISA, SANTA e ROSA e LUISA GASPARINI porgono ai familiari sentite condoglianze.

Cara

zia Carmen il tuo ricordo rimarrà sempre vivo nei nostri cuori. Siamo vicini a zio Renzo e Roberto in questo triste momento. Con affetto. Lorena e Simona

GABRIELE ROSSI e FAMIGLIA porgono sentite condoglianze a Lina Mirillo.

Pio Ghezzi di 96 anni Nel dolore l'annunciano: — la figlia Luciana con Giuseppe e Simona, i fratelli con le famiglie, il cognato, i nipoti e i parenti tutti. Un santo rosario sarà recitato questa sera, sabato, alle ore 20,30 in abitazione, via G.P. Maggi, 15. Con successivo avviso saranno resi noti il giorno e l'ora dei funerali. Piacenza, 3 maggio 2008

(Impr. Merli Piacenza, via Trento, 8 v.le Dante A., 118/A tel. 0523.572443 Pontenure, tel. 0523.519339)

I familiari e i parenti tutti del caro

Ottavio Bollati sinceramente commossi per la manifestazione di affetto e di amicizia dimostrata in questa triste circostanza, ringraziano, tramite il presente, tutte le gentili persone che, in ogni modo e forma, hanno condiviso il loro dolore. Piozzano, 3 maggio 2008 (Impr. Maestri di Bertuzzi Agazzano, tel. 0523.976757 tel. 0523.976390)

PIERO, LUISA e ANDREANO porgono sentite condoglianze a Maria Luisa e Ida per la perdita della cara

Maria

CARMEN, ANGELO, PINA sono vicini con affetto a Ida con familiari per la perdita della mamma

DAVIDE, GIUSEPPE e LUCIANA commossi ricordano con affetto la cara

Carmen e porgono ai familiari tutti sentite condoglianze.

MARCO SPIAGGI e FAMIGLIA partecipano commossi al dolore di Roberto e familiari per la prematura scomparsa della loro cara signora

ANNA e FIGLI porgono condoglianze ai familiari tutti.

Carmen

ROBERTO, LUISA e LUCIA ricordano il caro cugino

Ottavio

Il cugino PAOLO ed i figli STEFANO, ALBERTO e FAMIGLIA sono vicini a Fiorenzo, Roberto con famiglia per la perdita della cara moglie e mamma

e porgono ai familiari sentite condoglianze.

Carmen

ANGELO, ASSUNTA e DOMENICA BENEDETTI sono vicini a Carmen e a tutti i familiari in questo triste momento per la perdita della cara

Ci stringiamo con affetto ai familiari per la perdita della cara

Patrizia

Ad Angela, a Stefania, Roberta e familiari tutti le più sentite condoglianze. Famiglia Badovini

Cara

e porgono sentite condoglianze.

porgono ai familiari le più sentite condoglianze.

porgono alla figlia le più sentite condoglianze.

Nicoletta

Buon viaggio nonna ... dovunque arriverai, sarà un posto speciale perchè ci sarai tu. Continua a proteggerci anche da là perché avremo sempre bisogno di te, dei tuoi occhi dolci e belli, del tuo sorriso allegro. Ti vogliamo bene. I tuoi nipoti e pronipoti Piacenza, 3 maggio 2008

Nicoletta

Patrizia

PIERO e ISA COPELLI, ricordando la gentilezza e disponibilità della cara signora

CARLETTO e GIANNINA sono vicini ai familiari tutti per la perdita della cara

E' mancata all'affetto dei suoi cari

RINGRAZIAMENTO

Patrizia

Patrizia

L'annunciano: — i figli Ida, Carmen, Carlo, — la nuora Angela, con le rispettive famiglie, — la nipote Liliana, le sorelle, i nipoti, i pronipoti e i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi stesso, sabato, alle ore 16 nella chiesa parrocchiale dei SS.Angeli di Borgotrebbia,ove la cara salma sarà fatta giungere direttamente dalla casa di riposo Vittorio Emanuele, indi al cimitero di S. Antonio per la tumulazione. I familiari ringraziano tutto il personale medico e infermieristico del II piano ala nuova della casa di riposo Vittorio Emanuele II per le premurose cure, nonché i medici di famiglia, dottor Filiberto Ferri e dottoressa Addolorata Maiellaro, per la professionalità dimostrata.

TIZIANA e GIANCARLO con ANGELO e BARBARA partecipano al dolore di Ida e familiari e porgono sentite condoglianze.

(Impr. Giorgio Maccini S.r.l. Corso Vitt. Emanuele, 234 tel. 0523.384455)

ANDREA EGALINI profondamente commosso ricorda con grande stima e affetto le qualità umane e professionali della signora

Ricordando la gioiosa e coinvolgente simpatia di

Nicoletta Araldi (Maria) ved. Barbieri di 92 anni

nel ricordo di una profonda amicizia, non ti dimenticheremo mai. Un abbraccio forte ad Ilaria e ai familiari tutti. Sandro, Marta e Alessandra

e porge ai familiari le più sentite condoglianze.

Circondata dall'immenso affetto di tutti i suoi cari ci ha lasciati

I titolari della CONCESSIONARIA LANCIA LUIGI e VINCENZO TAGLIAFERRI unitamente ai COLLABORTAORI porgono sentite condoglianze a Ilaria.

Cara

Patrizia

59

✝ Ci ha lasciati

Angiola Corvi di 91 anni Ne danno l'annuncio: — la sorella Anna, — i nipoti Alessandro e Marco con le rispettive famiglie, i parenti tutti. I funerali avranno luogo lunedì 5 c.m. alle ore 16 nella cappella del cimitero urbano, ove la cara salma sarà fatta pervenire dalla casa di riposo Vassalli Remondini di Castell'Arquato, seguirà la tumulazione in avello di famiglia. Si ringraziano anticipatamente tutte le gentili persone che prenderanno parte al lutto. Castell'Arquato - Piacenza, 3 maggio 2008 (Impr. Lorenzon Pc - via Veneto, 69 tel. 0523.754576 Gossolengo - Rivergaro)

Il tuo ricordo rimarrà sempre vivo. Ciao

Carmen Fabrizio e Ivana

La cugina LUISA, il marito ENZO e le figlie SEVERINA e MIRELLA con le rispettive FAMIGLIE sono vicini a Renzo, Roberto e a tutti i familiari e porgono le più sentite condoglianze.

La dottoressa ANTONELLA BIGNAMI e FAMIGLIA si stringono al dolore di Renzo e Roberto per la perdita della cara

Carmen

La famiglia SETTI e le figlie PATRIZIA con FABRIZIO, FEDERICA con IVO partecipano al dolore di Renzo e porgono sentite condoglianze.

Maria FRANCESCO, ROSIDA, ANTONIO, MARA, SARA CORVI CARDONA ricordano con affetto la cugina GIAMPIERO, MARIA PIA ed ELENA partecipano al dolore di Maria Luisa e familiari e porgono sentite condoglianze.

Angiola e partecipano al lutto dei familiari.

RINGRAZIAMENTO Con animo commosso i familiari della cara e indimenticabile

Carla Panelli ved. Galli nell'impossibilità di presentare a tutti personalmente la loro accorata riconoscenza, ringraziano di vivo cuore tutti coloro che, con commovente solidarietà, hanno partecipato al loro immenso dolore. Pontenure, 3 maggio 2008 (Impr. Giorgio Maccini S.r.l. Corso Vitt. Emanuele, 234 tel. 0523.384455)

Gli AMICI del COMITATO SAN NICOLO' IN COMMERCIO partecipano al dolore di Vilma, Danilo e Susanna e porgono sentite condoglianze.

Rinaldo Anelli MARIA FORNACIARI ved. BETTI insieme ai FIGLI partecipa con commozione al dolore del dottor Silvio Anelli e dei familiari per la scomparsa del loro caro congiunto.

Natale Sfolcini PIETRO TAGLIAFERRI ricorda con affetto l'amico

ROMANO SALANDRI,VALTER,FABRIZIO e le rispettive FAMIGLIE sono affettuosamente vicini a Renzo e Roberto in questo difficile momento.

Natale ed è vicino ai suoi cari nel dolore.


60

Necrologie

E' mancata all'affetto dei suoi cari

Rosina Urandi ved. Rocca di 95 anni Ne danno l'annuncio: le figlie: — Maria Pia con i figli: — Lodovico con Cinzia,Margherita e Caterina, — Flaviano con Tiziana,Silvia e Sofia, — Loredana con Roberto e la figlia Giorgia con Gabriele e Luca, i fratelli, la cognata, i nipoti ed i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi stesso, sabato 3 maggio, alle ore 10 partendo dall'ospedale di Fiorenzuola d'Arda per la chiesa di Baselica Duce, indi al cimitero di Fiorenzuola d'Arda. I familiari rivolgono un sentito ringraziamento al medico curante, dottor Carlo Mirabile, e a tutto il personale medico e paramedico del reparto chirurgia dell'ospedale di Fiorenzuola d'Arda per le cure e l'assistenza prestate alla loro cara. Il presente serve di partecipazione personale e anticipato ringraziamento a tutte le gentili persone che prenderanno parte alla mesta cerimonia. Baselica Duce di Fiorenzuola d'Arda, 3 maggio 2008 (Impr. fun. Macchetti Fiorenzuola - Castell'Arquato Lugagnano - Fidenza, tel. 0523.982151)

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Si è addormentato nella pace dei giusti

Nereo Comenti

Giovanni Bazzini

di 84 anni L'annunciano con profondo dolore: — la figlia Anna Maria, il cognato, le cognate, i nipoti e i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi stesso, sabato 3 c.m., alle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale del Corpus Domini, ove il caro Nereo sarà fatto giungere direttamente dalla camera mortuaria dell'ospedale civile, indi seguirà la tumulazione nel cimitero di Mucinasso. La figlia ringrazia vivamente Nene con Piero, Rosanna con Pietro e Marisa con famiglia per l'aiuto e l'affetto dimostrato durante la malattia del caro papà. Il presente serve di partecipazione personale ed anticipato ringraziamento a quanti prenderanno parte alla mesta cerimonia. Piacenza - Mucinasso, 3 maggio 2008 (Impr. fun. Schiavi snc via Morigi, 28/a - Piacenza tel. 0523.757480 - 335.5719974)

La cognata MARIA SALTARELLI con RENZO e FAMIGLIA piange la scomparsa di

Nereo e porge ad Annamaria sentite condoglianze.

Le famiglie VINICIO e CORRADO MANTOVANI, GUIDO e VALENTINA ZAGNONI, NETTA, FRANCO, CARLA DEGIOVANNI, ROBERTO GAUDENZI, GIUSEPPE CORDANI, PIZZELLI, GRANELLI, BONOMI, TUMIATI, ROBUSCHI, CASALI, ZONI, MANCIN, POLINELLI porgono ai familiari le più sentite condoglianze per la perdita della cara

Assistito amorevolmente dall'affetto dei suoi cari è mancato

Cara Annamaria, non possiamo in questo momento lenire il tuo dolore, ma sappi che potrai contare sulla nostra amicizia in qualsiasi momento. Lilia, Paola, Franca, Lucia, Lorenza, Flavio e Giancarlo

di 69 anni A funerali avvenuti l'annunciano addolorati: — i fratelli Vittorio e Fernando,la sorella Vittorina con le rispettive famiglie, i cognati, i nipoti e i parenti tutti. Da ieri, venerdì, la cara salma riposa nel cimitero di Marsaglia. Un ringraziamento particolare i familiari rivolgono al dottor Ettore Bossini che è stato in ogni modo intensamente vicino al caro Giovanni, aiutandolo nella sua più difficile scalata. I familiari ricordano e ringraziano gli amici più cari, coi quali Giovanni ha passato i momenti più belli sulle vette dei monti, sui prati innevati, in mezzo alla natura che lui tanto amava. Marsaglia, 3 maggio 2008 (Impr. Follini - Rivoli Carla Mezzano Scotti - Bobbio - Travo Ottone - Piacenza, tel. 0523.937127)

Caro

Giovanni ora cammini per sentieri sconosciuti ed interminabili, ma il tuo ricordo ci accompagnerà sempre nel nostro percorso quotidiano. In questo doloroso momento siamo vicini ai tuoi cari. Gli amici Bruno, Diego, Luigi, Gianni, Liliana, Nando, Ada, Giulio, Loredana, Gianluigi, Pinuccia

Cari Loredana e familiari, nel ricordo della cara

Rosina vi siamo vicini con il nostro affetto e la nostra amicizia. Antonia, Rino, Fabrizio, Agnese, Giuseppe, Marta, Renato

Un affettuoso abbraccio ad Annamaria per la scomparsa del caro papà GIORGIO, ROMANO con CARLA ed ALESSANDRO sono vicini in questo triste momento a Loredana, Roberto, Giorgia, Gabriele e Luca e ai parenti tutti in questo triste momento.

Nereo I condomini del condominio di via Vescovi, 24

Luisa Celaschi ved. Baldini commossi per la solidarietà ricevuta, esternano la loro sentita gratitudine per l'affetto da tutti dimostrato. Un grazie particolare alla Pubblica Assistenza Valnure per la disponibilità e la professionalità dimostrate in questi anni. Castione di Ponte dell'Olio, 3 maggio 2008 (Impr. cav. Nardo Bergonzi Pontedellolio - Vigolzone - Bettola San Giorgio P.no - Podenzano tel. 0523.878520 - 875164 - 377200)

Nel ricordo della cara

Luisa porgiamo ai familiari sentite condoglianze. Gianni, Mimma, Roberta e Manuela Bernazzani

Caro Aldo, la nostra fraterna amicizia ti sia di conforto in questo triste momento. Un forte abbraccio. Francesca, Silvana e Milly Cassi

Siamo vicini ad Aldo, Gabriella e familiari, partecipiamo al loro dolore e porgiamo sentite condoglianze. Mario, Ines e Giuseppina con le rispettive famiglie

STEFANO VALISA e MARIA CELASCHI porgono ad Aldo e Gabriella le più sentite condoglianze.

L'annunciano: i figli: — Giorgio con Lella, — Simona con Gilberto, i nipoti: — Adriana con Alberto e Giotto, — Michela con Matteo,Camilla,Martina e Sara, le sorelle: — Gabriella, — Nanni con Franco, — Minea, — Lucia con Vigo, — Angela con Adriano, i nipoti e i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi stesso, sabato, alle ore 10,30 partendo dalla camera mortuaria dell'ospedale civile per la chiesa di San Giuseppe (ospedale),indi al cimitero urbano per la tumulazione della salma. Il presente serve di partecipazione personale e di anticipato ringraziamento a tutte le gentili persone che ricorderanno la cara Clementina. Piacenza, 3 maggio 2008

(Impr. Buscarini di F. Spingardi & C. - via XXIV Maggio, 72 tel. 0523.324801)

Le amiche STEFANIA, DASCIA, BRUNA, MARITA, ROSANNA, ANNA B., ANNA Z., CARMEN partecipano al dolore di Giorgio, Lella e Simona e porgono sentite condoglianze.

I colleghi PAOLO, EMILIANO, MORENO, GIANCARLO, ROBERTO, VALENTINA e MALAGA partecipano con sincero cordoglio al dolore di Anna per la perdita del caro papà.

maestro, faro, esempio di vita generoso, guida memorabile insostituibile compagno di mille escursioni sui monti. La tua figura resterà luce viva. Con noi piangono le montagne e i fiori che tanto amavi, ora spazierai libero e leggero con gli angeli sopra le nuvole. Ai parenti vivissime condoglianze. Dino

Rosina

In questo triste momento siamo vicini a Giorgia e famiglia, porgiamo sentite condoglianze. Guido,Valentina, Camilla

EMANUELE, STEFANIA e CRISTIAN sono vicini a tutti i familiari in questo triste momento e porgono sentite condoglianze.

Cara Annamaria, ti siamo vicine e partecipiamo al tuo grande dolore. Fausta e mamma

Zia PINA e FIGLIE con CARLO sono vicine con affetto a Loredana e Maria Pia per la perdita della mamma.

SERGIO ROCCA con FAMIGLIA porge le più sentite condoglianze.

il dolore, l'amore, la nostalgia di te sono senza confini. Non c'è rassegnazione se manca un figlio. Sei e sarai sempre nel nostro cuore. Mamma e papà Sante messe a suffragio saranno celebrate: — domenica 4 maggio alle ore 11 nella chiesa di San Michele di Morfasso, — lunedì 5 maggio alle ore 20,30 nella chiesa di S.Antonio a Trebbia, — domenica 25 maggio alle ore 11 nella chiesa parrocchiale di Zelo Buon Persico (Lo). Piacenza, 3 maggio 2008 (Impr. Giorgio Maccini S.r.l. Corso Vitt. Emanuele, 234 tel. 0523.384455)

LILIANA e CESARE GENTILINI con le FAMIGLIE porgono sentite condoglianze.

NELDA condivide commossa il dolore di Gabriella e Aldo.

LIVIA e REMO sono vicini a Giorgio e Lella e porgono sentite condoglianze.

Cara Lella, sei sempre nel mio cuore. Silvano

Maria Fulgoni ved. Maserati I ANNIVERSARIO

Luisa Braghi in Risposi

non si cancellano mai! Sono racchiusi nei nostri cuori per sempre. Un forte abbraccio. Mimma e Renato

Cara mamma, la tua vita continua nei nostri cuori e il tuo amore senza confini ci accompagna in ogni momento. Ti amiamo sempre di più. Ettore e Anna

I ANNIVERSARIO

e porgono sincere condoglianze.

I ricordi

I ANNIVERSARIO

Cornelia Sartori (Lella) in Avanzi

FRANCA ARATA è vicina a Gabriella e Aldo per la perdita della cara mamma.

Ogni giorno con noi. Luigi e tutti i tuoi cari Una santa messa sarà celebrata domani, domenica, alle ore 11 nella chiesa parrocchiale di Vigolzone. Vigolzone, 3 maggio 2008

sempre vivo è il tuo ricordo.

I tuoi cari

Uniamo in suffragio il marito Mario. Pregheremo per loro durante la santa messa che sarà celebrata lunedì 5 maggio alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Podenzano. Podenzano, 3 maggio 2008

Cara nonna, il tuo ricordo riempie i nostri cuori ogni giorno con tanto affetto.Ti vogliamo tanto bene. Alice, Margherita e Andrea Una santa messa sarà celebrata oggi stesso alle ore 16 nella chiesa di Castellana. Gropparello, 3 maggio 2008

(Impr. cav. Bergonzi Ponte dell'olio, tel.0523.878520)

PRIMO, CLAUDIO e GIANFRANCO CASTELLANI con le rispettive FAMIGLIE porgono ad Annamaria le più sentite condoglianze.

Zia ANNETTA e i figli DONATELLA, LORETTA e GIAN PIERO unitamente alle loro FAMIGLIE sono vicini ad Annamaria in questo triste momento. III ANNIVERSARIO 2005

TUTTI gli AMICI di VIA PIRANDELLO con le rispettive FAMIGLIE sono uniti intorno a Giorgia e ai suoi cari in questo triste momento.

il tempo passa ... ma tu rimani sempre nel mio cuore. Patrizia

ANNA, VANDA e MICHELE si stringono nel dolore alle cugine e familiari e porgono sentite condoglianze.

ROBERTO ed ANDREINA SANTAGOSTINO unitamente ai DIPENDENTI e COLLABORATORI si uniscono nel dolore a Roberta e famiglia per la perdita del caro

Giovanni PRIMINA, RITA, RENATO e LORELLA si stringono con affetto a Loredana, Maria e parenti tutti nel ricordo della cara

Claudio Malvisi

I cognati BASSI, GHIZZONI, MAESTRI, MOMBELLI, MOTTI sono vicini a Giorgio per la perdita della cara mamma.

zio Giovanni I TITOLARI e i DIPENDENTI della ROCCHETTA snc sono vicini a Giorgia e alla sua famiglia in questo momento di dolore per la perdita della loro cara e porgono le più sentite condoglianze.

V ANNIVERSARIO

Clementina Decca

Addio

Giovanni

Nereo

Ci ha lasciati

I familiari della cara

ACHILLE SORESSI è vicino ad Aldo, Giovanna, Marco e familiari ed esprime sentite condoglianze.

Rosina CLAUDIA, GIUSEPPE, FILIPPO e MATTEO con le rispettive FAMIGLIE sono vicini con un forte abbraccio ad Anna e condividono il suo dolore per la scomparsa del caro papà

RINGRAZIAMENTO

RINA CASTELLANI e le FIGLIE sono vicine ad Annamaria per la perdita del caro papà e porgono sentite condoglianze.

LINA, PAOLA, MARIO, ANTONIO in questo triste momento sono vicini ad Annamaria per la perdita del caro papà.

NENE e PIERO sono vicini con affetto e amicizia ad Annamaria per la perdita del caro papà.

IV ANNIVERSARIO III ANNIVERSARIO

Maria Illari ved.Ticchi il tuo ricordo è sempre vivo in tutti noi che ti abbiamo amato. Il figlio e tutti i tuoi cari Castelnuovo Fogliani, 3 maggio 2008 (Impr. Pascal Villa Carpaneto, tel. 0523.850551)

Walter Zappa il tempo non cancella il tuo dolce ricordo. La tua famiglia Una santa messa sarà celebrata domani, domenica 4 maggio, alle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale di Villò. Vigolzone, 3 maggio 2008 (On. funebri Enrico Fornaroli Pc - via Scalabrini, 122/a Caorso, tel. 0523.321341)

2008

Daniela Trabucchi in Bertoncini Carissima Lela, i nostri cuori devono attingere continuamente alla fede ed alla certezza che saremo eternamente indivisibili. I tuoi cari Oggi, sabato, alle ore 18 sarà celebrata una messa in suffragio di Daniela nella chiesa parrocchiale di San Colombano in Vernasca. Vernasca, 3 maggio 2008 (Impr. Ralli V. & C. snc Vernasca - Bore, tel. 0525.79163)

II ANNIVERSARIO

Giorgio Sartori il tempo passa ma sei sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri con l'amore di sempre ... Ciao papi, ciao Giorgio. Annalisa e Piera Mareto di Farini, 3 maggio 2008 (Impr. Paolo Garilli Farini - Ferriere tel. 0523.910133 - 0523.910480)


LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Il giornale delle opinioni

UN “UNICUM” NAZIONALE

Le analisi

Libertà, giornale-bandiera per un’intera provincia sempio, dell’importanza sociale delle necrologie pubblicate ibertà nei giorni scorsi, col da Libertà. Si dice "paese che suo conto alla rovescia in vai, usanza che trovi": ebbene a prima pagina, ci ha prepa- Piacenza, come tutti ben saprato a notevoli innovazioni nel- piamo, la partecipazione al lutla veste grafica e nei contenuti to di qualcuno che ci sia vicino del quotidiano di tutti i piacen- o per il quale si abbia un partitini. Facciamo auguri sinceri colare riguardo si fa attraverso per la riuscita di questo sforzo Libertà e quasi non altrimenti. editoriale di rinnovamento, forPuò apparire un uso "provinmulando l’auspicio che, rinno- ciale" e può fare sorridere qualvata la veste, lo spirito di questo che scettico forestiero, ma è cogiornale-bandiera permanga sì oramai "ab immemorabili" e immutato. a questa usanza tutti oramai ci Essere, come è Libertà, un atteniamo. giornale-bandiera per tutta la Fra i temi cari a Libertà, propopolazione di un’intera pro- prio perché fra i più vicini alla vincia costituisce un privilegio vita delle persone, vi è quello e al tempo stesdella giustizia e so un impegnadei suoi maltivo tacito patto funzionamenti: E tutti (anch’io, perfino!) a tema locale e col pubblico dei lettori: Piacenza possono nazionale ad un mantenere lo Auspico accedervi: così il legame coi tempo. spirito del legache l’interesse lettori-scrittori si rafforza del nostro giorme reciproco. Nel nostro caso, nale rimanga l’emblema di immutato anche per questo Libertà è nel suo stesso nome. soggetto; del resto è naturale Avrebbe un bel dire, infatti, che libertà e giustizia coesistal’art. 21 della Costituzione che no: l’una si nutre dell’altra, co"tutti hanno diritto di manife- me ben sappiamo almeno dal stare liberamente il proprio tempo di Cesare Beccaria. E la pensiero con la parola, lo scrit- nostra stessa Repubblica è nata to e ogni altro mezzo di diffu- su questa spinta ideale, che cosione", se poi questi mezzi ri- niuga giustizia a libertà, per sultassero preclusi ai più e ri- l’impegno di quanti hanno servati ai membri di qualche combattuto nella lotta di resi"casta". Libertà è viceversa un stenza alla tirannide. giornale talmente aperto a tutAbbiamo visto recentemente ti da risultare talvolta perfino un ricordo del 25 Aprile assai ingenuo, come è la voce di chi fiacco, con molti dei personagvi ottiene spazio. E tutti (an- gi pubblici nazionali in tutt’alch’io, perfino!) a Piacenza pos- tre faccende affacendati: facsono accedervi: così il legame cende di bassa cucina politica, coi lettori-scrittori si rafforza e platealmente dichiarate più impremia l’impegno editoriale. portanti della partecipazione Il grado di compenetrazione alla celebrazione dei valori deldi Libertà con la realtà piacenti- la Resistenza. Bisogna invece rina è veramente caratteristico e lanciarlo quello spirito combatcostituisce forse un "unicum" tivo, ché ne abbiamo - eccome! anche nel panorama nazionale - bisogno. E anche il nostro della stampa. Per me, che pia- giornale può ancora fare la sua centino sono oramai da gran parte, mantenendo alto il binotempo, ma d’adozione, fu una mio caro alla Resistenza: Giustisorpresa rendermi conto, ad e- zia e Libertà!

61

Libertà di pensiero

di SALVATORE DATTILO

QUELLA DIFFICILE UNITA’

Dopo le ultime elezioni un’Italia con due capitali Italia federale del nord come la sognava Carlo Cattaneo, o manarchico è il pensiero gari del centro nord, limitata ai e verso l’anarchia va confini del Regno di Napoli con la Storia": lo ripeteva, gli ex stati pontifici e una Roma con la solennità di un profeta regalata in vitalizio esclusivo ai in pensione, un anziano anar- papi che vi regnavano padroni chico romagnolo sfoldi casa da due millenlato dopo il 1943 in una ni. città dell’ex Regno di No, dunque, niente di Napoli. Ci sono voluti tutto questo, ma MilaNella sua concisa e Roma saranno vari secoli per no profezia sembra riasd’ora in poi le capitali dare unità d’Italia: una per l’indusumersi la genesi ribellista del libero pensiero nazionale ai stria e la finanza e l’aleuropeo contro il quagrandi Paesi tra per il turismo e la le si sono schierate tutaeronautieuropei Compagnia te le utopie totalitariste ca di Bandiera che podi destra e di sinistra, e trà senz’altro prendere tutte le autorità religioil nome di Aeroflop in se cristiane d’Europa. E attesa di nuove improla profezia sembra altresì for- babili Ali. nire una chiave interpretativa Ci sono voluti vari secoli per alla storia della formazione dare unità nazionale a ciascudello stato unitario italiano che no dei grandi paesi europei, dopo le elezioni del 13 aprile Gran Bretagna, Francia, Ger2008 entra decisamente in una mania; perché mai l’Italia, che fase nuova, imprevista; sor- è un grande paese europeo, doprendente come la nascita di u- vrebbe fare eccezione? Cominna nazione con due capitali… ciata solo 150 anni fa, la storia Non Roma e Napoli, come sa- della sua unificazione ha già inrebbe avvenuto se Vittorio E- ciampato in due episodi di remanuele II, rinunciando all’in- gime (parola italianissima): digeribile e arretrata Italia del vent’anni di fascismo, e cinsud, avesse rispedito, subito quanta di democrazia cristiadopo la triste fine della repub- na, definibili come il benevolo blica romana, o capitão Josè intervento dei papi per impeGaribaldi nel brasiliano Rio dire all’Italia di fare l’esperienGrande do Sul dove era iniziata za della Germania dell’Est, della carriera guerrigliera dell’eroe la Polonia del prete Popieluško, dei due mondi. massacrato a sprangate, della Non Torino e Milano, o Torino Cecoslovacchia di una primae Firenze, come sarebbe avve- vera di 40 anni fa, soffocata dalnuto se i Duchi di Savoia, stan- le truppe corazzate del Patto di chi della misera promozione a Varsavia. Nelle presenti, e a ben re di una sfortunata Sardegna, riflettere, nelle passate circoorfana degli scomparsi Absbur- stanze, a noi, anche con una go di Spagna, si fossero accon- sola capitale, poteva andare tentati di progredire a re di un’ molto peggio. di PAOLO G. PENSA

“A

di GIAN CARLO SACCHI

’ già capitato che sull’onda dell’indignazione per lo scandalo della corruzione della politica gli elettori abbiano espresso un voto di protesta. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti e si è verificato che è diverso il raccogliere la protesta dal saper governare, al punto che tutti i nodi posti fin da allora sono ancora lì, da sciogliere, stante l’avvicendarsi di governi di destra e di sinistra. Ma nel frattempo veniamo coinvolti in un’altra emergenza di notevoli proporzioni, l’immigrazione, che di nuovo fa esprime indignazione, ma soprattutto paura: per la sicurezza personale, l’insidia nei posti di lavoro, il rischio che un trattamento definito troppo accogliente vada a scapito delle certezze soprattutto economiche dei nostri cittadini. Staremo a vedere come si farà fronte: lo spazio c’è adesso come c’era allora. Se la storia ci ha insegnato qualcosa dovremo pensare innanzitutto che i politici, una volta conquistato il consenso, non pensano più tanto agli elettori e lo dimostra il fatto che è un’eccezione per lo stesso schieramento essere riconfermato alle elezioni successive. Giusta dunque l’intuizione di Veltroni di segnare una discontinuità con il governo che l’ha preceduto, al punto da realizzare una sostanziale tenuta, facendo

E

Protesta, voto liquido e il futuro del Pd comunque registrare una notevole fluidità in entrata e in uscita, che non si è ancora arrestata, visto come è andata per la sinistra e come potrebbe continuare verso il centro se il Pd non mette le fondamenta alla propria azione politica e non cerca di interpretare e dirigere il cambiamento con persone e programmi credibili. In tante realtà il voto disgiunto con Italia dei valori è un messaggio già chiaro, ma l’antipolitica avanza e l’astensionismo potrebbe crescere ulteriormente. Rinnovamento e capacità di proposta, si è visto, riescono ad insidiare anche le roccaforti leghiste, viceversa una politica elitaria, con una classe dirigente cooptata, ha dimostrato di non riuscire a mantenere nemmeno le tradizioni, perché non è capace di leggere la domanda sociale e soprattutto non riesce ad instaurare un dialogo intergenerazionale. Bisogna ripartire, ci viene detto: ma da dove ? Dalla rielaborazione del lutto della sconfitta per poi continuare secondo le logiche di chi decide e di chi esegue? In ognuno dei prossimi anni c’è un’elezione: possiamo vedere di

applicare i vari statuti e codici etici, oppure la base del partito dovrà trasformarsi in un permanente comitato elettorale a sostegno di decisioni prese al di fuori di essa? Non sembrava questo il messaggio delle primarie e andrebbe verificato più da vicino se è il convincimento di tanti eletti nei circoli, che si aspettano il dibattito e la condivisione per arrivare alla decisione. Un’altra questione importante è quella di irrobustire il pluralismo interno: le anime degli ex partiti devono impegnarsi in nuove sintesi culturali e politiche: di lavoro ce n’è da fare, anche per evitare ulteriori emorragie e coinvolgere chi non era ex. Una ricerca dell’Università di Milano sui componenti dell’assemblea nazionale del Pd metteva in evidenza un forte ricambio nelle persone, ma la difficoltà di comprensione e di convergenza su tanti temi della politica italiana. Le elezioni politiche hanno galvanizzato l’impegno sul leader nazionale, ma il bello dal punto di vista dei contenuti deve ancora venire e un’avvisaglia l’abbiamo già nei rapporti tra il partito nazionale e i territori.

Veltroni ha cercato di formulare proposte ad ampio raggio, ha promesso un governo ombra, ma le necessità nel Paese non si fermano: sono stati nominati nelle diverse articolazioni territoriali del Pd i responsabili per le politiche settoriali e che collegamento hanno tra di loro e con i vertici regionali e nazionale ? Sono costoro la rete che attiva la partecipazione, che deve saper coinvolgere anche le componenti del mondo professionale, della società civile e che si pone in relazione con gli amministratori ai vari livelli, in modo che si possa ristabilire un equilibrato rapporto tra elaborazione politica e gestione dei processi locali. A volte gli amministratori sono troppo soli, ma altre volte riassumono in sé troppi poteri pur fidando sul consenso dei cittadini. Essi devono rispondere oggi, ma il partito ha un respiro più lungo ed ha il compito di esercitare una mediazione più alta. E da ultimo occorre pensare ad un’azione formativa, non solo per i giovani, ma per la "cittadinanza", che non sia soltanto ispirata da modelli tecnocratici, ma si nutra di cultura, etica e politica.

QUANTE QUESTIONI SUL TAPPETO

1° Maggio 1953-1° Maggio 2008: la lotta di classe continua di ROBERTO MONTANARI*

L’ANGOLO DI ORIGONE

L

C

IL PD HA DISTRUTTO LA SINISTRA

Veltroni comprenda gli errori e rilanci una vera coalizione di ENRICO FORELLI*

a 16ª legislatura si è aperta con un Parlamento eletto, che è il più a destra della storia della Repubblica italiana. Berlusconi ha la più grande maggioranza da quando è sceso in politica, con 40 senatori in più. Il Partito democratico non è aumentato affatto rispetto alle sue previsioni, la sua vocazione sarebbe dovuta essere quella di contendere i voti dei moderati, invece non ne ha preso neanche uno. Il risultato delle scelte di Veltroni è che Berlusconi governerà per 5 anni, questa è la previsione facile, e rischia, drammaticamente, di governare anche dopo, se non si inverte la rotta. C’è una sola cosa che è riuscita al Pd, ed è quello di distruggere la sinistra. Certo, anche per colpe della sinistra medesima, ma la campagna mediatica micidiale sul voto utile, sulla bipolarizzazione "Berlusconi contro Veltroni", Berlusconi che invitava a votare per sé o altrimenti per Veltroni e viceversa, la logica di un bipartitismo sempre più americanizzato che prevede l’alternanza tra simili e non una vera e pro-

L

iclicamente qualcuno si esercita nella profezia della fine del mondo del lavoro, nel declino della classe operaia, del “vecchiume” rappresentato dal riferimento alla teoria della “lotta di classe” Ciclicamente, per l’appunto! Infatti ogniqualvolta si predice il superamento, la morte degli antagonisti per antonomasia del capitalismo (il lavoro, i lavoratori) in realtà questi dimostrano un’ostinata volontà di sopravvivenza ad uno dei precedenti necrologi. Per quanto ci riguarda continuiamo a constatare l’esistenza di vita sul pianeta di proletari e assimilati; attori di un conflitto che ha al centro l’iniqua distribuzione della ricchezza prodotta, il diritto a rivendicarla, la dignità. Veltroni “impazzisce” quando sente parlare, oggi, di “lotta di classe”, impazzisce quando si rappresenta il lavoratore contrapposto al padrone (“neanche il mondo si fosse fermato al 1953”) quando quest’ultimo è persona soggetta al “rischio d’impresa”. Su una cosa ha ragione il segretario del Pd., imprenditori ed operai hanno in comune il “rischio”: i primi di perdere i profitti, i secondi la vita sul lavoro nella misura di una ogni 7 ore in Italia. Davvero non comprendiamo perché i comunisti e la sinistra che si schierano senza tentennamenti contro la brutalità di uno sfruttamento dell’uomo sull’uomo e le donne, oggi come due secoli fa, siano dei “conservatori” mentre chi propone come pacificata ed idilliaca la relazione tra capitale e lavoro incarni la modernità. Nel 2008 una scelta di parte come la nostra non è dettata dalla pigra e facile ricerca di un rassicurante rifugio nelle certezze di un tempo che fu; al contrario è l’agire il conflitto stando con chi paradigmaticamente mette più radicalmente in discussione il dominio del capitalistico. Il lungo ciclo storico di sconfit-

pria alternanza come c’è nei paesi europei, tutto ciò ha portato a che gran parte dei voti siano stati sottratti alla sinistra per andare al partito democratico. Qualcuno però dovrebbe spiegare a Veltroni che l’Italia non è gli Stati Uniti d’America, qui abbiamo un’altra storia, una storia basata su una democrazia molto fragile, oserei dire incompiuta. Quindi l’autosufficienza di cui lui si fa promotore, per il Pd, non solo non basta, ma è un errore politico che porta a delle conseguenze gravi per il centrosinitra e per l’intero assetto costituzionale. Mi auguro, quindi, che all’interno del Pd qualcuno avvisi il suo capo, che questa strategia politica, non paga, perché ha creato e crea sempre più sfiducia e depressione in vasta parte del popolo di centrosinistra portandolo ad allontanarsi dalla politica o al voto di protesta, come si è visto a Roma. Bisogna far capire a Veltroni che occorre rilanciare una vera coalizione di centrosinistra e democratica che sia figlia della storia costituzionale. *Segretario provinciale Pdci

te e l’inefficacia della sinistra politica e sociale a difenderne i bisogni producono oggi uno spostamento a destra anche fra i lavoratori salariati, ma la questione cruciale rimane non l’essere “padroni a casa nostra” giocata contro i tanti “sud” del mondo, bensì “padroni” della propria vita e della ricchezza che viene allienata da qualcun altro... Nell’orizzonte dei prossimi mesi si profila l’ennesimo assalto confindustriale, forte di un sostegno trasversale al Pdl e al PD, al contratto unico nazionale, all’incremento della produttività, alla sicurezza sul lavoro, alla precarietà, tanto nel settore pubblico come in quello privato. La grande questione salariale, il poderoso fenomeno d’impoverimento di tanta parte del nostro Paese rimane sottaciuta e coralmente rappresentata come una variabile della produttività, legata all’aumento dei ritmi, all’allungamento dei tempi (detassazione degli straordinari), alla contrattazione aziendale (1/4 del totale dei lavoratori vi ha accesso col “peso politico” che ne conseguirà). Che dire poi di una generazione precaria a metà salario, senza diritti, senza pensione, spesso antropologicamente ostile ai contrattisti a tempo indeterminato? La sinistra inefficace nel produrre un cambiamento in 18 mesi di governo Prodi, ritenuta inutile per entrare nel parlamento dell’odierna legislatura si ricostruisce a partire dai conflitti per dare dignità al lavoro, per produrre redistribuzione sociale, per ricomporre i tanti fronti di liberazione: dallo sfruttamento, dal patriarcato, dalla devastazione dell’ambiente, dalla guerra, dall’oppressione clericale. Perché anche in questo 1° Maggio esiste un alto e basso, un nord e un sud, un forte ed un debole, un maschio e una donna, un datore di lavoro ed un dipendente: è la declinazione odierna di una lotta che non si è ancora conclusa, ma nella quale sappiamo da che parte stare. *Segretario Provinciale P.R.C.


Il giornale della gente

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

Libertà di parola

Adoro guardare le vecchie foto di un tempo, foto vissute...

Il Direttore risponde

IL GIORNALE A COLORI

NUOVA LIBERTÀ: AUGURI DALL’ARGENTINA Caro direttore dal mio solito... informatore (mio fratello Emanuele da Piacenza) ho saputo della nuova tappa che intraprende Libertà, con un nuovo centro stampa, nuovo formato e nuova grafica, nuovi contenuti, full color segno di una vitalità impensata per un quotidiano di provincia (e per di piú piccola, anche se ne sorpassa i limiti!). Non voglio perdere quindi l’occasione di far giungere a lei, all’Editore, a tutta la redazione e a tutto il personale (e, approfitto, a tutti i piacentini) dai piacentini dell’Argentina e di Rosario , un sincero augurio e un in bocca al lupo alla nostra cara Libertà,

Guido Bergonzi Rosario (Argentina) LA LEZIONE DEI LIBRI

LA VITA DEGLI EMIGRANTI (QUANDO ERANO ITALIANI) Gentile direttore, riporto testualmente quanto annotato sul sussidiario (almeno una volta si chiamava così..) di storia del giovane Simone: "La vita degli emigranti era molto difficile. Solitamente non avevano istruzione e non conoscevano la lingua del Paese in cui andavano a vivere. Spesso trovavano lavori umili e mal pagati, quelli che la gente del posto non voleva fare. La popolazione locale li trattava con diffidenza e spesso si rifiutava di affittare loro una casa". Indovini a quale popolazione fa riferimento il testo: ovvio, agli italiani emigrati tra l’Ottocento ed il Novecento in Germania, Francia, Belgio, Stati Uniti ecc. L’avverbio "ovvio" era ironico, il mondo non cambia mai, ogni riferimento è puramente casuale! Campremoldo Sopra

QUEI CONIUGI HANNO ARRICCHITO BOBBIO Gentile direttore, vorrei esprimere la mia personale gratitudine e la riconoscenza di tanti estimatori e di numerosi partecipanti ai coniugi MalchiodiMalaguti. Giunti, all’età libera dal lavoro e dagli impegni familiari, pur nel rispetto della genitorialità per sempre, Iole e Massimo, questi i loro nomi di battesimo, hanno saputo e voluto trasformare se stessi in organizzatori di eventi ad alto profilo culturale, aperti ed alla portata di tutta la comunità. Il 21 ottobre 2006, a Bobbio, veniva inaugurato ufficialmente il Caffè Letterario Giorgio Strehler, un’associazione dotata di statuto autonomo, prestigiosa nella dedica ed impegnativa nel programma. Il progetto era nato con il preciso scopo di offrire un luogo di incontro agli amanti dell’arte, della musica, dei viaggi e della lettura. Una fucina di idee, insomma, come scrissero a suo tempo i due protagonisti in una lettera inviata ai loro concittadini e nel contempo un centro di aggregazione trasversale ed intergenerazionale per varcare insieme le nuove frontiere del sapere ed esplorare gli orizzonti sconosciuti del bello. Dall’idea iniziale presero avvio i primi timidi esperimenti per saggiare l’indice di gradimento dei soci con trasferte a Milano per assistere al Piccolo a due spettacoli di grande rilievo. Col passare del tempo l’iniziativa vide aumentare sia le proposte teatrali e le uscite culturali, sia il numero degli abbonati, a testimonianza del desiderio diffuso e del bisogno sentito di cultura, quando, per l’intraprendenza e la determinazione della coppia Malchiodi- Malaguti, attraverso i G.I.S (Gruppo Interesse Scala) ai bobbiesi, si presentò un’occasione eccezionale, l’opportunità di frequentare la Scala. Iniziava così un’avventura emozionante e coinvolgente che portava da un’area

gaetano.rizzuto@liberta.it

foto vissute o i giornali datati, che ci fanno pensare alla nostra storia, recente e non. Erano belli i film in bianco e nero, prima che venissero tutti ricolorizzati, era comunque bella Libertà in bianco e nero.

è stata molta commozione, mercoledì sera, in via Benedettine per l’addio alla vecchia e gloriosa rotativa che per trent’anni ha stampato Libertà in bianco e nero. Il giornale che stiamo leggendo è già nel futuro, tutto a colori. Ma questo non vuol dire dimenti-

care quei 125 anni di bianco e nero, che hanno scritto importanti pagine di storia piacentina. L’archivio storico di Libertà custodisce decine di migliaia di foto in bianco e nero, patrimonio culturale della comunità piacentina. Nei prossimi mesi e anni Libertà farà conoscere questo tesoro ai

C’

Con questo non voglio assolutamente dire che bisogna rimanere aggrappati al "vecchio", anzi, ben vengano le novità, ma un poco di nostalgia per Libertà vecchia maniera ci sarà sempre. Chissà, magari per Natale potreste regalarci ancora un numero tutto bianco e nero... Mara Depini

Teresa Chiesa Valle di Gropparello

Castelsangiovanni

piacentini. Già dai prossimi giorni inizieremo a pubblicare memorabili articoli di prestigiose firme nazionali ed internazionali, pubblicati su Libertà subito dopo la Seconda Guerra mondiale. I reportage saranno corredati da foto in bianco e nero. Gaetano Rizzuto

Libertà di parola - Via Benedettine, 68 - 29100 Piacenza FAX: 0523/321.723 - EMAIL: lettere@liberta.it periferica un gruppo di cittadini sempre più consistente e motivato lungo percorsi formativi finalizzati alla crescita culturale ed alla consapevole fruizione del mondo artistico. Negli anni successivi, nonostante la fatica e qualche inevitabile delusione, dai coniugi Malchiodi-Malaguti, mostre, convegni, conferenze, balletti, rappresentazioni teatrali e spettacoli musicali, sempre preceduti da incontri preparatori, si moltiplicarono. Ora il Caffè letterario a Bobbio è diventato una risposta precisa ad una esigenza avvertita e nello stesso tempo un’esperienza esemplare ed unica nel suo genere. A nome di tutti, quindi, grazie dal profondo del cuore a Iole e Massimo con l’augurio sincero di altre cento stagioni culturali altrettanto appassionanti Silvana Mozzi

LETTERA APERTA

che comunque danno un senso di sicurezza. Amo i colori, ma non disprezzo il bianco e nero. Nelle foto, anzi, mi sembra che il bianco e nero a volte renda meglio il contesto. Adoro guardare le vecchie foto di un tempo, sia che appartengano alla mia famiglia sia che siano di archivi storici che ogni tanto vengono pubblicate. Quel color seppia che rende le

del PD, più di dodici milioni che hanno tenacemente lavorato pensando di essere con Walter, ma anche con Prodi perché nel suo piccolo ha fatto di più che nei cinque anni di Berlusconi, lavorando con tenacia volontà di fare del bene al nostro paese Italia. Vorrei anche sapere perché la destra ha tanta rabbia con i comunisti quando il suo capo non appena ha vinto le elezioni si è interessato subito di parlare con Putin, che interesse ha con Putin? Non è un comunista? Viene dalla luna?

IL CASO DI PIACENZA

Romano Brusamonti

Lettere,fax ed e-mail devono contenere nome,cognome,indirizzo e recapito telefonico del mittente.In caso contrario gli scritti non saranno pubblicati. La redazione si riserva il diritto di sintetizzare ed adattare i testi troppo lunghi, rispettandone il senso.Il materiale inviato al giornale non sarà restituito.

Grazie, vecchia e cara Libertà in bianco e nero Egregio direttore, aspetto con trepidazione di vedere il nostro quotidiano tutto a colori. Già lo immagino, l’occhio attirato in ogni angolo delle pagine, la curiosità stimolata appunto dai colori. Sarà tutto sicuramente molto bello. Ma c’è in me un poco di nostalgia. Perché anche se mi piacciono le novità, pure non disdegno le care vecchie cose

62

Cervara di Bobbio LA VITTORIA DI ROMA

ALEMANNO,LA COERENZA PAGA SEMPRE Egregio direttore, finalmente sono orgoglioso e contento di appartenere alla fazione politica nazionale che si riconosce in Gianni Alemanno. Nella mia militanza politica, le soddisfazioni morali sono state sicuramente poche, ma molto gratificanti ed entusiasmanti. Faccio qualche esempio: l’elezione dello scomparso Carlo Tassi alla Camera dei deputati, il primo consigliere comunale nel dopoguerra dell’Msi. di Carpaneto, Mauro Dorsani, anche lui prematuramente scomparso, l’elezione dell’on. Tommaso Foti nel 1996 col sistema maggioritario, per cui non era facile uscirne vincitore. Sono tappe di un percorso che oggi prosegue ancora con l’on. Foti, al quale mi auguro venga riconosciuto, con qualche ruolo di primo piano, la competenza e l’impegno che ogni giorno dimostra nella sua attività politica. Ma lasciatemi esultare per Gianni Alemanno; a mio avviso era l’unico candidato che poteva vincere a Roma contro la sinistra. La coerenza alla distanza paga sempre e

Gianni incarna il mio modo di vivere la politica ieri, oggi e spero sempre.

CORI E SCRITTE

CONDANNA PER I FATTI DEL 25 APRILE Egregio direttore, Forza Italia Giovani Piacenza esprime il proprio disappunto e condanna i gravi fatti che si sono verificati durante la giornata del 25 aprile ad opera dei Giovani Comunisti, mi riferisco agli inneggiamenti alla resistenza afgana e irachena e alle scritte blasfeme su Padre Pio. Tali episodi, infatti, oltre ad essere disdicevoli e vergognosi sono completamente in contrasto con i valori alla base dei festeggiamenti del 25 aprile, che oltre ad essere la festa della Liberazione è il giorno dedicato alla memoria e alla riflessione, è un simbolo di pacificazione e di speranza; valori contenuti nella Costituzione repubblicana che, come ha sottolineato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla vigilia del 25 aprile, devono essere vissuti e coltivati ogni giorno. Inneggiare alla resistenza irachena e afgana, significa inneggiare alla guerra e agli orrori che essa si porta dietro. Le scritte blasfeme nei confronti di Padre Pio, poi, appaiono ancora più gravi perché ri-

Alessandro Caser Carpaneto DE MICHELI A ROMA

INOPPORTUNO IL DOPPIO INCARICO Gentile direttore, leggevo giorni orsono su Libertà dell’incertezza che "attanaglia" in questo periodo la dott.ssa Paola De Micheli, neo deputata nonché assessore in carica del Comune di Piacenza, relativamente alla opzione da farsi: rimanere assessore o scegliere la strada di Roma? In ogni caso, prescindendo dalla possibilità del doppio mandato istituzionale che la Legge vigente permetterebbe e, prescindendo pure dalle decisioni che la Giunta Comunale vorrà prendere a proposito, ritengo oltremodo inopportuno ed immorale (privo di etica) un eventuale mantenimento dei due incarichi e delle due copspicue prebende (seppur in forma parziale) e relativi "benefits" di vario tipo. Ezio Trasciatti Piacenza

volte contro un uomo che della pace è il simbolo. Forza Italia Giovani si augura che episodi di questo genere non accadano più in futuro e coglie l’occasione per invitare tutti, e in particolare gli autori dei riprovevoli fatti, alla lettura e comprensione dei principi e dei valori che hanno ispirato la stesura della Costituzione, documento fondante della nostra vita democratica. Carlo Barbieri Forza Italia Giovani Piacenza BRUTTO COLPO PER IL PD

PRODI NON DOVEVA DIMETTERSI Egregio direttore, avrei preferito che Romano Prodi non si dimettesse, non adesso. Capisco le scelte di vita (come c’è stato detto, ma dopo l’onestà che è sempre stato il marchio di fabbrica del governo che ora finisce, posso immaginare gesti o scudi che segnano le grandi democrazie, ma Veltroni dopo la straordinaria e generosa campagna elettorale non meritava di ricevere il messaggio delle dimissioni di Prodi, mentre dilaga la nuova e brutta destra. Non se lo meritavano gli elettori

Galleria di ritratti piacentini GLI ANGELI DELLA PUBBLICA CALENZANO - Da sinistra il dottor Bernardo Palladini con i volontari Carmen Franchini, Davide Fogliazza, Simone Travuzzi e Massimo Sganzerla della Pubblica Valnure in servizio per la gara di mountain bike. (foto Marina)

Quotidiano di Piacenza fondato da Ernesto Prati nel 1883 PUBBLICITÀ - Concessionaria esclusiva: Altrimedia S.p.A. Piacenza - Via Giarelli 4/6 - Tel. 0523/384.811, fax 0523/384.864. Pubblicità nazionale: A. Manzoni & C. S.p.a. Milano - Via Nervesa, 21 Tel. 02/574.941, Fax 02/574.949.73

EDITORE E STAMPATORE

INDIRIZZI e-mail e fax

cronaca@liberta.it provincia@liberta.it cultura@liberta.it spettacoli@liberta.it sport@liberta.it

DIRETTORE RESPONSABILE: Gaetano Rizzuto CAPOREDATTORE CENTRALE: Alberto Agosti

Editoriale Libertà S.p.a.

0523-347.976 0523-347.977 0523-347.979 0523-347.979 0523-347.978

29100 Piacenza - Via Benedettine, 68 Tel. 0523.393939 - Fax 0523.393962

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PRESIDENTE: Donatella Ronconi

Il Responsabile del trattamento dati (L. 675/96) è il Direttore Responsabile Libertà - Registrazione Tribunale di Piacenza N. 3 del 19-06-1948 Libertà Lunedì - Registrazione tribunale di Piacenza N. 214 del 09-01-1970

Certificato n. 6222 del 11-12-2007

CONSIGLIERI: Enrica Prati, Francesco Arcucci,

Maurizio De Luca, Luigi Guastamacchia, Alessandro Miglioli, Fabio Tacciaria DIRETTORE GENERALE: Marco Zazzali

www.liberta.it

NECROLOGIE SERVIZIO SPORTELLO - Via Giarelli 4/6 - Orari: dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 e 15.00-21.30; sabato 8.30-12.30 e 16.30-21.30; domenica e festivi 16.30-21.30. Servizio telefonico: Tel. 0523/384.999 fax 0523/384.967 - Orari dal lunedì al venerdì: 15.30/21.30; sabato, domenica e festivi: 16.30-21.30. Prezzi necrologie: L 0,90 per parola - neretto L 1,80 - spazio foto L 77,00 - parola anniversario o ringraziamento L 3,00 - croce L 40,00 - partecipazioni minimo 10 parole L 0,78 per parola - neretto L 1,56 per parola -

ABBONAMENTI - Sportello Altrimedia: Via Giarelli 4/6 - Tel. 0523/384.811 Fax 0523/393962. Orari: dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 e 15.00-18.00; sabato 8.30-12.30. ABBONAMENTI ITALIA: annuale 7 numeri L 250; annuale 6 numeri (a scelta senza domenica o senza lunedì) L 215: annuale solo lunedì L 45; semestrale 7 numeri L 135; semestrale 6 numeri L 115; semestrale solo lunedì L 23; trimestrale 7 numeri L 70; trimestrale 6 numeri L 60; trimestrale solo lunedì L 12. Prezzo di una singola copia L 1,00; copie arretrate L 2,00.

www. altrimedia.it

La tiratura di giovedì 1 maggio 2008 è stata di 50.250 copie

PIÙ CONTROLLI SUI TRASPORTI ANIMALI Gentile direttore, le scrivo in merito a quanto apparso su Libertà riguardo al trasporto dei cavalli. Innanzitutto ringrazio i privati cittadini, che hanno denunciato la presenza di questo camion carico di cavalli posizionato sotto il sole e hanno avuto pietà di queste povere bestie che nitrivano e scalciavano dalla disperazione. Grazie per non aver voltato le spalle a quei poveri cavalli e per aver denunciato il maltrattamento, spero che sempre più spesso le persone decidano di perdere un minuto per aiutare chi è in difficoltà visto che ultimamente è sempre più facile guardare oltre e fregarsene sia che ad avere bisogno sia un animale o una persona. Credo ci vorrebbe maggior coscienza e rispetto per tutti gli esseri viventi, partendo dagli animali, spesso o considerati esseri viventi senza diritti, che non hanno voce per gridare le loro ragioni. Quel carico di animali proveniva dal Belgio, e doveva raggiungere la Puglia per finire poi al macello. Un viaggio lunghissimo e devastante e una fine ancora peggiore, ma questo non vuol dire che bisogna trattarli come oggetti insensibili. E’ vero che gli restavano, purtroppo, ancora poche ora da vivere ma non credo sia questo un buon motivo per fargli patire il caldo, la fame e la sete. Ci vorrebbero maggiori controlli, e più severità. Sono state emanate leggi al fine di tutelare e garantire condizioni decenti per i trasporti di animali vivi, sarebbe il caso di cominciare a far valere queste leggi. In generale in Italia le leggi vengono fatte, per poi essere lasciate nel dimenticatoio. Mi auguro che questo caso così vicino a noi, visto che accaduto proprio nella nostra provincia abbia toccato un po’ il cuore di tutti, soprattutto delle autorità competenti che si adoperino perché queste cose in futuro non accadano più.

Jennifer Solari Piacenza L’ESPERIENZA

GENTILEZZA E SORRISI AIUTANO I MALATI Egregio direttore, ho avuto in questi ultimi due anni la necessità di accompagnare mio marito presso l’Ospedale "Guglielmo da Saliceto" in Piacenza. La malattia purtroppo ha avuto il sopravvento. Positiva è stata comunque l’esperienza con l’equipe del Reparto Ematologia D.H., Ematologia, Medicina d’urgenza e Area Critica. I pazienti hanno la necessità di fidarsi di loro e di poter contare su qualcuno che svolge il proprio lavoro "come una missione" e non semplicemente come un "qualsiasi lavoro". Sappiate che la vostra gentilezza, un sorriso non dovuto, un soccorso immediato, sono certamente per un malato uno stimolo a reagire e un sollievo in un momento di sconforto. Vi prego quindi di ricordarvi di ciò e di continuare a farlo nei confronti di tutti (anche se capisco che anche voi siete esseri umani con tutti i vostri problemi che vi accompagnano quotidianamente).

Eugenio Scolari Colombani Piacenza


Meteo

LIBERTÀ Sabato 3 maggio 2008

63

La pressione torna ad aumentare sensibilmente, favorendo una giornata di bel tempo. Tuttavia segnaliamo il passaggio di veli innocui, con la formazione di poche nubi diurne sulla dorsale.

Che tempo fa Le previsioni meteorologiche La situazione OGGI

DOMANI

DOPODOMANI

NORD: Bel tempo, salvo il transito di innocue velature. Durante le ore pomeridiane modesta attività convettiva su Alpi e Prealpi centro orientali associata ad occasionali temporali sulla pedemontana friulana. Temperature: in aumento; massime comprese tra 21 e 25˚C. Venti: deboli nord orientali. Mari: generalmente poco mossi. CENTRO: Cieli sereni o poco nuvolosi. Sulle regioni tirreniche innocue velature saranno in grado di offuscare i cieli su Lazio ed Umbria durante le ore pomeridiane e serali. Temperature: in rialzo; massime comprese tra 20 e 24˚C. Venti: deboli da N sui bacini occidentali, moderati da NO con rinforzi a largo altrove. Mari: poco mossi i bacini occidentali, mossi o molto mossi gli altri mari. SUD: Giornata stabile e soleggiata dal clima primaverile; durante le ore pomeridiane possibile sviluppo di nubi cumuliformi sulle zone interne, ma senza fenomeni. Temperature: senza variazioni di rilievo; massime comprese tra 19 e 23˚C con punte di 24-25˚C sulla Sicilia. Venti: deboli o moderati settentrionali con rinforzi sui bacini orientali. Mari: poco mossi o mossi, fino a molto mossi i bacini orientali.

Bz

NORD: Nubi in aumento a partire dal Nord Est dove già in mattinata saranno possibili deboli piovaschi sul Friuli. Dal pomeriggio nubi irregolari ovunque con piovaschi sparsi tra Friuli, alto Veneto, Lombardia ed Est Piemonte. Su Liguria e Romagna transito di innocue velature. Temperature: in calo le massime al Nordest; massime comprese tra 20 e 24˚C. Venti: deboli orientali con locali rinforzi. Mari: generalmente poco mossi. CENTRO: Tempo soleggiato salvo il transito di innocue nubi alte su Umbria e Toscana. Possibile sviluppo di innocue nubi cumuliformi pomeridiane sulle zone interne. Dalla sera aumento della nuvolosità sui settori adriatici. Temperature: senza variazioni di rilevo; massime comprese tra 20 e 24˚C. Venti: deboli da N sui bacini occidentali, moderati da NO altrove, endenza ad attenuazione dalla sera. Mari: poco mossi i bacini occidentali, mossi o molto mossi gli altri mari con moto ondoso n diminuzione dalla notte SUD: Bel tempo, salvo una modesta attività convettiva sulle zone interne, ma senza enomeni. Dalla sera aumento delle nubi su Puglia garganica e zone interne campane.

Lo Pv Piacenza

Bl

So

Cr

Ud

Al

Pr

Pd Tn

Ao

Co

Va

Bl

Lc Bg

Vi Bs

Vr

Ve Pd

Vc

Pv

Lo

Mn

Cr

Piacenza Pr Al

Mo

Ra

Mare Adriatico

Sa Fc

Sp Ms

Almanacco

A Piacenza

OGGI

TEMPERATURA Massima Media Minima

124 242

SOLE Sorge alle Culmina alle Tramonta alle

06.12 12.45 20.33

Pu Fi 24 17,5 11

PRECIPITAZIONI Ieri Mese mm fino alle 19

-

UMIDITÀ LUNA CALANTE Disco in luce Sorge alle Tramonta alle

xx% 04.42 18.19

Calmo

Pioggia

Rovesci

Temporale

Agitato

VENTO

Forza1-3

Grandine

Neve

Nebbia

Poco mosso

Mosso

Molto mosso

Forza 4-6

Forza 7-9

1.0

2.5

5.0

7.5

10.0

15.0

20.0

25.0

30.0

40.0

50.0

Ore 6

Ore 12

Ore 18

Ore 24

Rn

Pt Lu

Mar Ligure

San Filippo Giorni dal 1-1-2008 Giorni al 1-1-2009

MARE

Poco nuvoloso Nuvoloso Molto nuvoloso

Le precipitazioni di domani

Bo

Ge

Im

Sereno

Fe

Re

Cn

CIELO

Ro

To At

Ge

Ts

Tv

Mi

No

Go

Temperature: stazionarie; massime comprese tra 20 e 24˚C con punte di 2526˚C sulla Sicilia. Venti: deboli o moderati settentrionali con rinforzi sui bacini orientali. Mari: poco mossi o mossi, fino a molto mossi i bacini orientali.

Relativa

46%

PRESSIONE Millibar

1022

mm/ora Fonte: Arpa

Le temperature IN ITALIA

min.

max.

ALGHERO ANCONA AOSTA BARI PALESE BOLOGNA BOLZANO CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA CUNEO FIRENZE GENOVA IMPERIA L'AQUILA

6 8 np 10 9 5 11 12 12 8 7 12 12 5

24 19 21 18 21 20 23 17 21 21 25 17 16 19

MESSINA MILANO MONDOVÌ NAPOLI PALERMO PERUGIA PESCARA PISA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA CIAMPINO ROMA FIUMICINO S.M. DI LEUCA TORINO

min.

max.

18 8 7 12 16 np 8 6 np 15 10 9 13 7

21 20 20 23 18 23 19 20 np 19 22 21 20 19

NEL MONDO

min.

max.

np 5 13 26 11 12 8 8 5 11 14 2 5 8

24 14 22 35 19 24 18 15 14 24 25 6 14 17

ALGERI AMSTERDAM ATENE BANGKOK BARCELLONA BELGRADO BERLINO BONN BRUXELLES BUCAREST BUENOS AIRES CHICAGO COPENAGHEN FRANCOFORTE

min.

max.

np 8 11 22 16 13 11 5 10 6 15 7 10 3

np 18 18 24 28 21 19 15 19 23 23 15 21 8

GERUSALEMME GINEVRA HELSINKI HONG KONG IL CAIRO ISTANBUL LISBONA LONDRA LOS ANGELES MADRID MALTA MONACO MOSCA NEW YORK

Fonte: Osservatorio Meteo Alberoni

Così le ultime 4 settimane A Piacenza 16˚ 3˚

19˚ 7˚

12˚ 5˚

12˚ 8˚

6 Apr.

7 Apr.

8 Apr.

9 Apr.

12˚ 9˚

14˚ 10˚

10 Apr. 11 Apr.

17˚ 9˚

15˚ 9˚

12 Apr. 13 Apr.

16˚ 7˚

12˚ 6˚

19˚ 4˚

16˚ 5˚

20˚ 8˚

14 Apr. 15 Apr. 16 Apr. 17 Apr. 18 Apr.

19˚ 9˚

20˚ 8˚

13˚ 10˚

15˚ 9˚

21˚ 8˚

20˚ 9˚

20˚ 9˚

21˚ 6˚

22˚ 9˚

21˚ 8˚

16˚ 10˚

20˚ 8˚

19 Apr. 20 Apr. 21 Apr. 22 Apr. 23 Apr. 24 Apr. 25 Apr. 26 Apr. 27 Apr. 28 Apr. 29 Apr. 30 Apr.

21˚ 11˚

22˚ 8˚

24˚ 10˚

1 mag

2 mag

OGGI

DOMANI

A CURA DI STELLA DICASTRO Ariete Precisione e voglia di lavorare proprio oggi non vi appartengono; sarete piuttosto pasticcioni, quindi evitate i lavori che richiedono cura e Bilancia Se vi sentite messi da parte proprio dalle persone cui tenete di più, dovreste chiedervi se non siete stati proprio voi a negarvi troppo a lungo

IL SEGNO DEL GIORNO Toro Non vi riuscirà di comprendere immediatamente quello che gli altri si aspettano da voi, anche a causa di un mutamento di rotta

Scorpione Potreste lasciar perdere qualcuna delle vostre idee migliori, perchè vi manca la grinta necessaria per metterla in pratica

Gemelli Oggi prendete con un sorriso anche quanto di solito vi fa dare in escandescenze, non ultimo il vigile che sta per mettervi una multa

Cancro Qualcuno di voi potrebbe cadere nella tentazione di un amore impossibile: fate subito retro marcia, domani potrebbe già essere troppo tardi

Leone Anche oggi riuscirete far perdere la pazienza al partner; sommerso dai mille preparativi per la giornata di domani, vi chiederà aiuto

Vergine Invece di guardare partner e familiari che si fanno in quattro per rendere vivacequesto Sabato, rimboccatevi le maniche e fate qualcosa anche voi

Sagittario Siete così agitati che non riuscite a combinare niente; purtroppo vi rimangano alcuni lavori urgenti da portare termine

Capricorno In amore, faticherete a convincere e a suscitare entusiasmi, ma ciò dipende esclusivamente da voi

Acquario Se qualcuno dei più giovani ha appena incassato una delusione d'amore, oggi troverà il modo di farsi consolare

Pesci Se dovete mettere in pratica una decisione importante che riguarda la vostra vita affettiva, non lasciate passare invano questa giornata


64

LIBERTĂ&#x20AC;

Sabato 3 maggio 2008

Liberta 3 maggio 2008  

Primo numero in full color del 3 maggio 2008

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you