Issuu on Google+

*

Martedì prossimo con La Stampa

*

55

DOMANI

DOMODOSSOLA

VERBANIA

Giornata del rene, controlli in piazza a Verbania e Domo

Superstrada lavori prorogati fino a lunedì

Ultime perizie, è quasi salva la grande canfora di Pallanza

Domani si celebra la «Giornata mondiale del rene» per sensibilizzare alla cura e alla prevenzione delle nefropatie. L’Asl Vco aderisce a questa iniziativa con la presenza in piazza di due camper attrezzati per la misura della pressione, dell’esa-

I

me delle urine e per le valutazioni clinico diagnostiche. I due automezzi, che avranno a bordo un’equipe di specialisti coadiuvati dai volontari della Croce Rossa, saranno in piazza Ranzoni a Verbania e in piazza Mercato a Domodossola dalle 9 alle 18. [F. RU.]

La chiusura della carreggiata nord sulla superstrada del Sempione sarà prorogata fino a lunedì. Sono necessari altri lavori. Tra le 8 e le 17 il traffico sarà deviato lungo la provinciale con rientro sulla superstrada allo svincolo di Nosere. [F. ZA.]

I

Analisi e verifiche allungano i tempi della decisione, ma sembra ormai certo che un «colletto» di ferro e un taglio adeguato dei rami consentiranno di non tagliare la grande canfora del lungolago di Pallanza. Interventi necessari per mettere in sicurez-

I

VB

za l’albero, che come indicato dalla perizia della Fitoconsult risulta pericoloso e quindi «deve essere rimosso». Invece, sarà salvato grazie all’intervento di molti, cittadini e amministratori. «Prioritaria resta comunque la sicurezza delle persone» dice il sindaco Zacchera. [S. R.]

MERCOLEDÌ 7 MARZO 2012

VERBANO CUSIO OSSOLA E NOVARA LA STAMPA

All’interno

REDAZIONE VERBANIA VIA SAN VITTORE 11 TEL. 0323 407024 FAX 0323 403650 E-MAIL VERBANIA@LASTAMPA.IT NOVARA C.SO DELLA VITTORIA 7 TEL. 0321 380411 FAX 0321 36391 E-MAIL NOVARA@LASTAMPA.IT PUBBLICITA’ PUBLIKOMPASS S.P.A. VERBANIA, PIAZZA S. VITTORE 82 TEL. 0323 405057 - 0323 581858 FAX 0323 53502

INCHIESTA. I DATI DELL’AGENZIA DEL TERRITORIO

CALCIO

Edifici fantasma, Vco provincia più virtuosa

Esonerato Mondonico Al Novara torna Tesser

OTTO MARZO

Donne, la festa è sulla neve con discese gratis Luca Gemelli PAGINA 56

Sono soltanto 403 gli immobili mai dichiarati al fisco FILIPPO RUBERTA’ VERBANIA

SANITA’

Emergenza 118 Da oggi risponde la centrale di Novara Filippo Rubertà PAGINA 57

VOGOGNA

Il consiglio comunale chiede più sicurezza nell’alveo del Toce Servizio PAGINA 61

SPORT

Il Verbania al Pedroli in Coppa Italia La Paffoni a Torino Servizi PAGINE 68 E 69

Il Vco isola felice nel panorama della speculazione edilizia. E’ quanto emerge dai dati sugli immobili fantasma, a tutto il 2011, pubblicati dall’Agenzia del Territorio che denuncia, a livello nazionale, oltre 1 milione di unità immobiliari che non sono state dichiarate al catasto per le quali è stata calcolata una rendita di oltre 800 milioni di euro. Al Vco vengono attribuite 403 unità immobiliari non denunciate, l’equivalente di 347 mila euro, un dato che mette la provincia azzurra al primo posto. Nel resto del Piemonte a Cuneo sono 36.085 le unità immobiliari non dichiarate, ad Alessandria 9.434, ad Asti 5.066, a Biella 1.510, a Novara 5.447, a Vercelli 1.834, a Torino 25.543. Contestato il dato di Cuneo che supera di gran lunga quello di Torino. Paragonabili al Vco ci sono soltanto Sondrio dove gli immobili non denunciati sono 538 ed Aosta che ne ha 589. Commentano Lidia Chiovini e Alberto Francioli, presidente e vice presidente dell’ordine provinciale dei geometri: «Questi dati ci permettono di sottolineare un atteggiamento corretto sia da parte dei cittadini che delle istituzioni. Irregolarità co-

Primi in Italia I dati confermano che il fenomeno della speculazione edilizia nel Vco è ridotto

347 mila euro La rendita catastale che corrisponde al valore delle case fantasma

Entro giugno altri accertamenti L’inchiesta dell’Agenzia del Territorio, finalizzata alla regolarizzazione degli «edifici fantasma», è stata realizzata con un processo che si basa sulla sovrapposizione di ortofoto aeree alle immagini delle cartografie catastali. Così è stato possibile individuare, in tutt’Italia, più di 2,2 milioni di particelle del catasto terreni sui quali è stata constatata la presenza di potenziali fabbricati che non risultano nelle banche dati.

I

Nel Vco le particelle identificate sono 1.895. Di queste 349 corrispondono a fabbricati con rendita catastale mentre 1.295 non richiedono accatastamento. Sono invece 159 le particelle non visualizzabili. Ne mancano da verificare 92, un lavoro che verrà fatto entro giugno. Con gli accertamenti, nel corso del 2011, sono emersi in Italia quasi 500 milioni di evasione fiscale nel settore immobiliare. [F. RU.]

sì basse vanno attribuite sia al livello culturale dei cittadini rispettoso della legalità che ai buoni controlli da parte delle istituzioni». Aggiunge Francioli: «Credo che ci sia una relazione diretta tra questi dati e la speculazione edilizia. Se si facesse un calcolo percentuale tra quanto si costruisce e le mancate denunce verrebbe fuori un numero molto piccolo, una sbavatura quasi fisiologica». Le 403 unità immobiliari verbanesi non denunciate sono suddivise in 43 abitazioni, 122 magazzini, 95 autorimesse e 139 unità di vario tipo.

Attilio Tesser, l’allenatore che aveva riportato il Novara in serie A dopo 55 anni, torna a guidare gli azzurri. Era stato esonerato il 30 gennaio, sostituito da Emiliano Mondonico, tecnico navigato con una commovente storia personale avendo vinto il cancro. Adesso la pellicola si è riavvolta: divorzio consensuale tra Novara e Mondonico col ritorno di Tesser sulla panchina azzurra. Il ribaltone ieri in dodici ore, completato con l’interruzione del rapporto con il direttore sportivo Mauro Pederzoli da sempre inviso ai tifosi perché ritenuto il primo responsabile della cattiva stagione della campagna acquisti. A sostituirlo sarà il vice Cristiano Giaretta. E’ toccato a lui, ieri mattina, contattare Tesser: era a Novara per completare il trasloco, che ha subito bloccato. Poi con il direttore operativo Luca Faccioli si è recato a Rivolta d’Adda a incontrare Mondonico. Tesser al ritorno a casa, intorno alle 20,30, ha trovato ad attenderlo una cinquantina di tifosi. Era già successo la sera dell’esonero. Al popolo azzurro ha voluto mandare un messaggio: «Voi ci siete sempre stati per questo vi ringrazio ancora. Ricominciamo da dove ci eravamo lasciati per onorare questa bella maglia e toglierci qualche soddisfazione». Si riprende a lavorare questa mattina con allenamento doppio. Ambiel, Boretti e Condio ALLE PAGINE 70, 71 E IN NAZIONALE


Soltanto 403 gli immobili mai dichiarati al fisco