Page 1

Servizi aggiuntivi · · · ·

Il know-how per la realizzazione dei primi lavori Il proprio staff in ausilio per la realizzazione di preventivi, rendering etc. Il proprio staff per la determinazione dei moduli e l’ottimizzazione. I propri centri di servizio per l’affiancamento passo-passo nella realizzazione dei primi lavori o nell’assistenza costante.

Optimak Group

S.C.R.L.

Via dei Castelli Romani, 22 ITA 00040 POMEZIA Roma T. +39 06 91607111 F. +39 06 91626546 E. info@optimak.it · commerciale@optimak.it W.www.optimak.it


Il Pannello Composito in Alluminio

Le lavorazioni

L’uso del pannello composto in alluminio ha avuto una rapida diffusione negli ultimi anni sul mercato italiano in vari campi di applicazione. Infatti, per le sue caratteristiche estetiche e tecniche, si presta ad essere utilizzato come soluzione architettonica per esterno ed interno, nella grafica per la realizzazione di cartelloni e totem ed in tanti altri settori, es. nautica, per lo più legati all’arredamento.

Il pannello K-Bond può essere sottoposto a varie lavorazioni oltre al taglio ed alla foratura.

Il materiale può essere utilizzato nella sua condizione d’origine, cioè quella piana, oppure può essere sottoposto a varie lavorazioni che ne consentono la piegatura sino ad arrivare alla calandratura.

La sua applicazione come rivestimento di facciate di strutture commerciali o resindenziali sta diventando sempre più comune e consente di raggiungere degli obiettivi considerevoli dal punto di vista estetico, consentendo, con relativo dispendio di risorse, di realizzare delle soluzioni tanto diversificabili quanto performanti sotto ogni aspetto.

La sottostruttura Nel rivestimento delle facciate il pannello K-Bond viene installato solitamente utilizzando una sottostruttura in alluminio costituita da profili ed accessori.

L’utilizzo di una adeguata sottostruttura permette di:

K-Bond La Optimak Group ha selezionato per il mercato italiano materiali idonei per raggiungere standard adeguati alle nostre esigenze pur conservando un buon rapporto qualità-prezzo. Il pannello K-Bond è proprio frutto di queste analisi che l’ Optimak Group ha fatto nell’obiettivo di diffonderne maggiormente l’uso attraverso un adeguato supporto formativo e di servizi.

· facilitare l’installazione; · ottenere precise prestazioni statiche; · ottenere la soluzione più immediata alle diverse condizioni della superficie da rivestire attraverso l’uso di staffe e altri accessori studiati ed ideati per tutte le soluzioni. A seconda delle preferenze e delle esigenze il pannello può essere installato ad agganciare o ad avvitare. In funzione di questa scelta sarà differente anche la sottostruttura da utilizzare.

Caratteristiche tecniche Il pannello è costituito da più materiali e strati. I due materiali principali sono l’alluminio ed il polietilene/materiale termoplastico L’alluminio è presente su entrambe le facce mentre il polietilene rappresenta lo strato interno. Non meno importante è il trattamento superficiale che può essere in PVDF o in PE. Combinazioni diverse dei vari materiali suddetti consentono di ottenere pannelli più adatti per un’applicazione o per un'altra.

Il rivestimento delle facciate esterne e le facciate ventilate Descrizione

Polietilene Materiale termoplastico

K-BOND è realizzabile nella versione FIRE-PROOF con differente risposta al fuoco. I pannelli K-BOND sono rivestiti con film protettivo sul lato a vista.

Lamiera di alluminio trattato superficialmente in: PVDF o PE o PRIMER

Lamiera di alluminio trattato superficialmente in: PVDF o PE o PRIMER

Spessori e dimensioni Lo spessore globale del pannello e quello delle 2 lamiere di alluminio sono differenti a seconda delle applicazioni e delle esigenze. Dimensioni standard: 1500 x 3200 · Altre misure, pur se realizzabili, saranno considerate fuori standard

Spessori pannello

Spessori alluminio

Da mm.3 a mm.6 Standard mm.4

mm.0,25 mm.0,30 mm.0,40 mm.0,45 mm.0,50 Standard

Rivestire una facciata, ancor prima che una soluzione puramente architettonica, è considerato il migliore dei metodi per raggiungere importanti obiettivi di risparmio energetico. Con questa solusione, indipendentemente dal materiale utilizzato (alluminio, fibrocemento etc.), si moltiplicano i benefici che diventano non più solo estetici ma anche e soprattutto di risparmio di energia. Il procedimento è ormai molto noto: pannelli in alluminio, un’ adeguata sottostruttura e, se necessario, materiale coibentante tra rivestimento e superficie da rivestire.

optimak group  

catalogo aluminium composite panels

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you