Issuu on Google+

stazione ferroviaria Repubblica

docenti Gianluca Basso Peressut

Repubblica è una stazione del passante ferroviario di Milano che costituisce un importante interscambio con la linea M3 (gialla) della metropolitana (stazione Repubblica). Inaugurata nel 1997, essa è ubicata in piazza della Repubblica. Si tratta di una stazione sotterranea a 2 binari con due banchine laterali. La struttura della stazione è stata progettata da Angelo Mangiarotti, e costruita tra gli anni ottanta e gli anni novanta: essa è molto innovativa in quanto fa uso di una speciale volta in prefabbricati di cemento ornati con incavità a forma di calotta sferica, i quali realizzano un arco insolitamente ampio e alto. La stazione è realizzata su tre livelli sotterranei: _ il primo è un mezzanino d'accesso che funge anche da sottopassaggio per l'attraversamento della piazza. Composto da un camminamento a balconata perimetrale che dà sul piano inferiore, aperto. _il secondo è salone di interscambio, dove si trova il collegamento con la metropolitana, le biglietterie e tornelli di ingresso. È uno dei più ampi spazi di questo genere in Italia, e uno di più alti, insieme a quello della stazione di Porta Venezia. Dominato all'interno da due imponenti piloni in cemento e da due coppie di rampe di scale mobili; _il terzo piano interrato comprende le banchine, che sono poste all'esterno rispetto ai binari e non comunicanti.

tavoli etage

sedia zaisu dodo

lampada W08

Claesson Koivisto Rune

L’allestimento mira a stimolare l’interesse dei fruitori del passante ferrovario nei confronti del tema del Design, di cui la Triennale si fa portavoce in città, attraverso il suo museo del Design. Dal cuore della Triennale, tanti nastri si srotolano in città emergendo nei luoghi di passaggio e scambio, presentando oggetti e progetti di designer stranieri emergenti sulla scena mondiale e cittadina.

2008 - 2009 _ museografia

La forma prescelta consente di gestire e organizzare lo spazio per aree differenziate ma visivamente e concettualmente collegate: ogni area fornisce direttamente o indirettamente informazioni sull’oggetto, in modo tale che l’allestimento nella sua interezza conduca a una visione globale del progetto presentato. Gli aspetti curati nell’allestimento sono: _ Scenografico: creare attraverso l’oggetto una scena che catturi l’attenzione e che stupisca _ Conoscitivo: fornire informazioni dirette sul progetto, sull’oggetto, i materiali e sui processi produttivi _ Esperienziale: fare dell’allestimento un’esperienza, una parentesi nella routine quotidiana, che lasci dietro di sè un ricordo, delle curiosità e delle impressioni.

parupu_the paper pulp chair Parupu è una sedia per bambini fatta di un nuovo materiale che la rende duratura, impermeabile ed ecosostenibile: la cartapesta. Il materiale, in realtà, è un derivato della carta completamente nuovo che si chiama DuraPulp: una miscela di polpa di cellulosa e PLA, una plastica biodegradabile basata su amido di granturco facilmente modellabile. Il risultato è un materiale che ha le qualità della carta comune ma è al tempo stesso molto resistente al peso, all’umidità, e all’usura quotidiana. Il DuraPulp è il frutto di anni di ricerche e sviluppo da parte della Sodra Pulp Labs, azienda svedese che ha un dipartimento di ricerca e sviluppo sulla carta. La sedia è colorata, componibile, impilabile, adatta ai giochi: può essere utilizzata per tutta la crescita dei bimbi e infine essere smaltita, riciclandola. L’azienda Sodra ha realizzato la sedia dal progetto del team di designers Claesson, Koivisto e Rune. Il prodotto coniuga sostenibilità ambientale, esigenze dei bambini e design nordico in modo equilibrato. La sedia è stata presentata al Fuorisalone 2009, presso il Superstudio+ di via Tortona.

2

3

4

La scelta di questa stazione è determinata: _dalle notevoli dimensioni degli spazi a disposizione, che permettono la collocazione di un allestimeno volumetricamente esteso.

_ dalla presenza di numerosi scambi e collegamenti con altri mezzi ed altre linee (metro tram..), che amplificano il target di possibili visitatori dell’allestimento.

un nastro in città

sedia bend

Il team nasce a Stoccolma come studio di architettura, ma si rede presto multidisciplinare sviluppando anche progetti di design.

1

_ dalla sua collocazione centrale rispetto alla città di Milano, che la rende una stazione ad alta frequentazione.

spazzolini brush rush

1_2_ Nell’allestimento presso il fuorisalone erano esposti stampi e strumenti utilizzati per la realizzazione della sedia. Questa scelta forniva utili informazioni aggiuntive al visitatore, per capire il processo seguito dall’azienda per giungere al prodotto finale. 3_ La particolare base di appoggio della seduta, ne facilita l’impilaggio. 4_ Il DuraPulp ha una consistenza visivamente simile alla cartapesta, ma una resistenza molto superiore, grazie all’aggiunta del PLA.

politecnico di milano _ design degli interni _ I3 a.a. 2008_2009 museografia

Il nastro che compone lo scheletro allestitivo, punta a colpire l’attenzione del passante e a fornire delle prime indicazioni sulle caratteristiche dell’oggetto in esso presentato. Listelli colorati di Durapulp, delle stesse tonalità presenti nella linea della sedia, formano l’anima del nastro. I colori e il materiale evocano l’oggetto che l’allestimento ospita, mentre la serialità dei listelli suggerisce una delle caratteristiche della sedia: la sua impilabilità. Per questa ragione, una delle superfici del nastro è stata sostituita da una scenografica parete composta da colorate sedie Parupu impilate. La loro forza estetica genera attenzione e curiosità nei passanti.

docente Gianluca Basso Peressut

studenti Migliarini Giorgia Ossola Isabella Sehdehzadeh Alireza

736053 735130 734520


museografia