Issuu on Google+

JUN-JUL-AUG 2009 • € 20,00 (Italy only)

Poste Italiane spa - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB Milano

TRIMESTRALE · ANNO 2° · NUMERO 3

EDIZIONI ATOVEE

Pitti Immagine: la fiera delle fiere Pitti Immagine: the fair of all trade fairs

30

Mercati emergenti Emerging markets

Corea del Sud questa sconosciuta South Korea, a country to note

44

Studi e ricerche Market research

Abbigliamento bambino: stime 2008 Childrenswear industry in 2008: preliminary estimates

47

Speciale bimbo Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co., Altana, Eddie Pen, I Pinco Pallino, Il Gufo, Simonetta

82

Archīvum Database

Database licenze bimbo Childrenswear licensing database

SW

IA

D

R

EN

SP EC

IL H C

WWW.LESCAHIERSFM.COM

EA R

Promozione Promotion

LE

9


Volume 2 · Issue 3 · JUN-JUL-AUG Quarterly Publication

2009

Direttore Responsabile · Editor in Chief Paola Vee p.vee@atovee.com Art Director Raphael Di Terlizzi r.diterlizzi@atovee.com Redazione · Contributors Shelby Catino, Viola Matteucci, Brunella Paciulli redazione@lescahiersfm.com Direttore Commerciale · Commercial Director Ugo Cisternino u.cisternino@lescahiersfm.com Responsabile di testata - Sales Manager Alessia Chierichetti pubblicita@lescahiersfm.com Progetto grafico - Design and Layout Oggetti Speciali Edizioni · Publishing A To Vee sas Sede legale · Amministrazione · Direzione · Redazione Administration · Editorial staff Via Adolfo Wildt 19/5, 20131 Milano Tel. + 39 02 26824473 Stampa · Print Stampa Sud SpA - Mottola (TA) Registrazione Tribunale di Milano n. 305 del 20 maggio 2008

© Tutti i diritti riservati A norma di legge e delle convenzioni internazionali, è vietata la riproduzione totale o parziale del contenuto della rivista senza l’autorizzazione dell’Editore, anche a uso interno o didattico.

© All rights reserved According to the law and international conventions, it is prohibited to reproduce all or part of this magazine’s contents without the publisher’s authorization, even for internal or educational use.

Costo copia Italia € 20,00. Costo copia Europa € 40,00. Costo copia altri paesi € 60,00. Abbonamento Italia € 60,00. Abbonamento Europa € 120,00. Abbonamento altri paesi € 180,00. Possibilità di abbonamenti multipli. abbonamenti@lescahiersfm.com.

Copy cost in Italy € 20,00. Copy cost in Europe € 40,00. Copy cost Overseas € 60,00. Subscription in Italy € 60,00. Subscription in Europe € 120,00. Subscription Overseas € 180,00.Multiple subscriptions are possible. abbonamenti@lescahiersfm.com.

Ai sensi e per gli effetti della legge 196/2003, l’Editore garantisce la massima riservatezza della propria banca dati, sia questa utilizzata a fini promozionali, redazionali e/o di invio della rivista. Ai sensi degli artt. 7 e 10, agli interessati è data facoltà di modificare i dati o chiederne la cancellazione, mediante raccomandata da inviare a A To Vee, via Adolfo Wildt 19/5, 20131 Milano, ove è custodita la banca dati stessa. Garante dei dati personali è Ugo Cisternino.

According to the effects of Italian law 196/2003, the Publisher guarantees the maximum confidentiality of one’s information, used for promotions, press, and/or of shipment of the magazine. According to articles 7 and 10, those involved are given the authority to modify their data or request cancellation, by means of sending a registered letter to A To Vee, via Adolfo Wildt 19/5, 20131 Milano, where the information is continuously protected. Guarantor of the personal information is Ugo Cisternino.


www.simonetta.it


Editoriale

Apriamo questo numero con un articolo che abbraccia la storia della moda italiana e la storia del Pitti: offriamo così ai nostri lettori l’occasione per un approfondimento culturale che ripercorre non solo la cronistoria del Made in Italy, dalla nascita dei primi stabilimenti della confezione all’industrializzazione della creatività, ma anche le tappe che hanno portato al successo internazionale di una tra le manifestazioni fieristiche più importanti del mondo. Inauguriamo poi una sezione dedicata alle Schede Paese: in questo numero ci occupiamo della Repubblica di Corea, uno dei mercati emergenti del nostro settore. Molto attenta a tutto quanto fa tendenza, la Corea è altamente ricettiva rispetto alla moda occidentale (si pensi all’approdo a Seoul dei big del lusso con i loro imponenti flagship store, ma anche all’avvio di formati distributivi come H&M e Zara o il concept store 10 Corso Como) e all’architettura, al punto che la megalopoli asiatica è stata eletta capitale mondiale del design 2010. Si veda a titolo d’esempio il progetto di Prada a Seoul relativo all’edificio mutante multifunzionale , Prada Transformer, o l’imponente Kring, uno spazio davvero avveniristico. Abbiamo infine dedicato un’ampia sezione a uno Speciale Childrenswear, con un duplice obiettivo: indagare lo stato dell’arte del comparto dell’abbigliamento junior e dare voce a una parte dell’eccellenza italiana che in questi tempi di incertezza economica fa la parte del leone. Abbiamo anche raccontato di Abercromie and Fitch, che entro l’anno aprirà a Milano. Abbiamo poi riportato le stime preliminari relative all’andamento dell’industria italiana dell’apparel junior nel 2008, che mostrano, come vedremo, dati in crescita, seppure a un ritmo più contenuto rispetto all’anno scorso. E per concludere, sarà possibile leggere i profili d’impresa delle aziende italiane del childrenswear leader nel mondo: I Pinco Pallino, Il Gufo, Altana, Simonetta, e notare quanto impegno e considerazione queste profondano a favore del bambino in quanto tale e come destinatario non solo di iniziative commerciali ma anche, nobilmente, di attenzione alla sua dignità e integrità. Sappiamo che quello della responsabilità sociale è un tema molto caldo per le industrie moderne, per cui abbiamo voluto indagare su quanto le aziende che producono per i bambini facciano nel rispetto dei bambini stessi, e abbiamo avuto delle piacevoli sorprese. La moda junior di fascia alta, infatti, ci mette necessariamente in relazione con una categoria di bambini molto fortunati. Ma è nobile e bello, per le aziende che hanno raggiunto ragguardevoli traguardi, volgere il proprio sguardo anche ai bambini con cui il destino non è stato clemente. Abbiamo scoperto che tutti i big investono in beneficenza, ma c’è anche chi, come I Pinco Pallino, si interroga sul ruolo della comunicazione nei confronti dei minori, ben consapevole che la pubblicità offra dei modelli di comportamento e che sia necessario evitare di offrirne di sbagliati. Un’azienda esemplare per la sua attenzione ai bambini a 360°.

We open this issue with an article that covers the history of Italian fashion and the history of Pitti: we offer our readers the opportunity for a cultural deepening that traces not only the history of Made in Italy, from the birth of the first clothing factories to industrial creativity, but also the stages that led one of the most important worldwide trade fair events to international success. Then we begin a section dedicated to Emerging Markets: we address the Republic of Korea, one of the emerging markets of our industry. Very attentive to all that is trendy, Korea is highly receptive to Western fashion (Seoul is a landing place for big luxury companies with impressive flagship stores, but also for distribution formats like H&M and Zara, or the concept store 10 Corso Como) and architecture, to the point that Seoul has been elected as the world capital of design 2010. For example, see Prada’s project in Seoul of the multi-functional building, Prada Transformer, or the impressive Kring, a truly futuristic space. We also devoted a large section to a Childrenswear Special, with a twofold objective: to investigate the state of the Junior apparel industry and to give voice to a part of Italian excellence, which in these times of economic uncertainty plays the part of the lion. We also discussed Abercrombie and Fitch Co. , which will soon arrive in Milan. We have reported the first estimates concerning the development of the Italian Junior apparel industry in 2008, which show increasing results, albeit at a more restrained rate than last year. And to conclude, we present the company profiles of Italian childrenswear companies, leaders throughout the world: I PInco Pallino, Il Gufo, Altana, Simonetta, noting how much effort and consideration goes into the deepening of children; not only as recipients of commercial initiatives, but also to nobly care for their dignity and integrity. We know that social responsibility is a hot topic for modern industries, so we wanted to investigate what the companies that produce for children are doing in respect to children, and we had some pleasant surprises. High-end fashion for children puts us in connection with a category of very fortunate children. But it is noble and beautiful for companies that have achieved notable milestones to focus to children with whom fate has not been merciful. We discovered that most big companies invest in charities, but there are also those who, like I Pinco Pallino, question the role of communication in respect to children, well aware that advertising could offers incorrect models of behavior. An exemplary company for its 360° attention to children. Paola Vee Direttore Responsabile - Editor in Chief


www.ilgufo.it

Bambini vestiti da bambini.


Promotion

PITTI IMMAGINE

La Fiera delle fiere The fair of all trade fairs PROMOZIONE

Che cosa è oggi una fiera?

What is a trade fair today?

Come si è evoluto il concetto di fiera? Perché ancora oggi

How has the concept of a trade fair evolved? Why, even

le manifestazioni fieristiche costituiscono un’occasione

today, are these events a must for businesses of all sec-

imperdibile per le imprese di tutti i settori?

tors?

Le fiere rappresentano innanzitutto un’occasione privile-

Trade fairs represent a unique opportunity for industry

giata di incontro tra gli operatori del settore ai vari stadi

operators at various stages of the supply chain to meet. In

della filiera. In particolare, alla luce delle nuove tendenze e

particular, in light of new trends and expanding business

dell’ampliamento delle opportunità commerciali, non sono

opportunities, trade fairs are no longer exclusively meant

più luogo deputato esclusivamente alle vendite dirette, ma

for direct sales, but represent a complex structure of op-

costituiscono un complesso articolato di opportunità mes-

portunities available to participating companies.

se a disposizione delle aziende partecipanti.

Today, trade fairs are:

Vediamo quali. Oggi le fiere sono: ~~

uno strumento di pura comunicazione business

~~

an instrument of pure business to business communi-

to business, anche se le manifestazioni fieristiche

cations, even if the most important trade fairs also

più importanti, grazie all’eco sulla stampa e a una

function as a promotional instrument to the final con-

serie di eventi connessi (sfilate, presentazione di nuo-

sumer, thanks to the press and a series of related

ve linee o nuovi marchi, tavole rotonde ecc.), fun-

events (fashion shows, presentations of new lines or

zionano anche come strumento di promozione verso

new brands, round tables, etc.).

il consumatore finale;

~~

the most important source of neutral and professional

~~

la più importante fonte di informazione in territorio

information. The public is actively searching for pro-

Pag. 9


Promotion

PITTI IMMAGINE

L’allestimento dedicato alla creatività italiana all’ultimo Pitti Immagine Uomo Preparation dedicated to Italian creativity at the last Pitti Immagine Uomo

neutrale e professionale. Il pubblico è attivamente

ducts and suppliers, and is therefore able to absorb

alla ricerca di prodotti e di fornitori e quindi è dispo-

more information and messages about the characte-

nibile a ricevere molte più informazioni e messaggi

ristics of a company and its products than they would

sulle caratteristiche dell’azienda e dei suoi prodotti di

on any other occasion. The audience is generally

quanto accada in ogni altra occasione. Il pubblico è

composed of: retailers, wholesalers, distributors,

generalmente composto da: negozianti, grossisti, di

agencies, direct and final consumers, journalists,

stributori, agenzie di rappresentanza, consumatori

advertising, and various others related to supply.

diretti e finali del prodotto, giornalisti, pubblicitari e le

~~

supportive of the business image

più svariate realtà dell’indotto;

~~

a means of developing and maintaining relationships

~~

un sostegno all’immagine aziendale;

with business partners

~~

un mezzo per sviluppare e mantenere le relazioni con

~~

a means of promoting direct sales

i partner commerciali;

In the fashion sector, there are many events organized by

~~ un mezzo per promuovere le vendite dirette.

various institutions throughout the world; almost every

Nel nostro settore, sono numerose le manifestazioni

year we witness the emergence of new phenomena, rapid

organizzate da vari enti in tutto il mondo; assistiamo

ascents, and equally rapid declines, but one trade fair is

quasi annualmente alla nascita di nuovi fenomeni, rapide

the strong leader and is an essential annual date, despite

ascese ed altrettanto rapidi declini, ma c’è una fiera che

the mood swings of the market, between the peaks of

Pag. 10


Promotion

PITTI IMMAGINE

tenacemente resta sempre in testa a tutte e si consolida

inflections and appearances, and will fundamentally never

anno dopo anno come un appuntamento irrinunciabile,

fade: the Pitti Immagine in Florence.

pur seguendo gli sbalzi d’umore del mercato, tra picchi di presenze e flessioni, ed è in fondo quella che non tramon-

In explaining the reasons for its success, we must analyze

terà mai: è il Pitti Immagine di Firenze.

the reasons that firmly maintain Pitti Immagine’s position in the panorama of international trade fairs. At first

Proviamo a spiegare le ragioni di questo successo, pro-

glance, two factors come into view: its strong union with

viamo ad analizzare i motivi che tengono saldamente in

the history of Italian fashion and its excellence in guiding

pole position il Pitti Immagine nel panorama delle fiere in-

governance.

ternazionali. Di primo acchito, ne balzano agli occhi principalmente due: il forte connubio con la storia della moda

Interweaving the history of Pitti with the

italiana e l’eccellenza della governance che la guida.

history of fashion When exactly was the Italian fashion industry born? Let’s

L’intreccio della storia del Pitti con la sto-

try to trace its origins.

ria della moda

In the late ’40s, the clothing industry scenario was rather

Quando esattamente nasce la moda industriale in Italia?

bleak: the main streets of small and large cities displayed

Cerchiamo di rintracciarne le origini.

only a few meager and unadorned windowshops. Italy,

Alla fine degli anni Quaranta, lo scenario dell’industria

intensely tested by the passage of war, saw its first bouti-

dell’abbigliamento era piuttosto desolante: sulle principali

que only much later.

vie di città piccole e grandi si affacciava solo qualche spa-

In clothing, 90% were tailor-made by artisans. The total

ruta e disadorna vetrina di merceria. L’Italia, intensamente

number of employees in clothing companies was about

provata dal passaggio della guerra, avrebbe conosciuto le

25,000, and the propensity to export products – along

prime boutique più tardi.

with the very identity of Italian fashion – was very different

Il 90% degli abiti erano prodotti su misura nelle sartorie

from today: only 10% of what was produced went abroad.

artigiane. Gli occupati nelle aziende della confezione in

There was a bustling textile artistry in Florence and the

serie erano circa 25.000, e la propensione a esportare - e

surrounding areas, but especially in the main city – thanks

con essa la stessa identità della moda italiana - erano

to its historical artistic, architectural, and environmental

molto diverse da quelle attuali: solo il 10% di ciò che veni-

patronage – a large colony of wealthy travelers, scholars,

va prodotto andava all’estero.

artists, and English and American traders had led to the

A Firenze e nei dintorni c’era un vivace tessuto artigianale,

early establishment of buying offices in Italy as an outpost

ma soprattutto la città ospitava - grazie al richiamo del

for overseas department stores.

suo patrimonio artistico, architettonico e ambientale - una

In particular, the thriving American economy presented

numerosa colonia di facoltosi viaggiatori, studiosi, artisti,

itself as the only one able to revive some of the more refi-

commercianti inglesi e americani, circostanza questa che

ned Italian production in a short time, which was undesire-

aveva dato origine ai primi buying offices italiani come

able to a Europe devastated by war, but had already seen

avamposto dei department store d’oltreoceano.

success overseas during the ’20s (the famous footwear

In particolare la florida economia americana si presentava

brand Ferragamo was awarded the Neimann-Marcus sto-

Pag. 11


Promotion

PITTI IMMAGINE

come l’unica in grado di rilanciare in tempi brevi alcuni

res’ Fashion Oscar in 1947 along with Christian Dior).

prodotti chiave della nostra più raffinata produzione artigianale, inappetibili per un’Europa devastata dalla guerra

However, the turning point came only with the ideas of

ma già di successo oltreoceano durante gli anni Venti (ba-

Florentine Giovanni Battista Giorgini, who knew how to

sti pensare alle famose calzature di Ferragamo, premiate

seize the potential of Italy’s creative independence and

con l’Oscar della Moda dei magazzini Neimann-Marcus

flexible organization for a place in the international trading

nel 1947 assieme a Christian Dior).

circuit. Giorgini, who since 1950 had been a resident buyer of

La svolta decisiva, però, arriva solo con l’idea del fio-

large American department stores selling artistic items,

rentino Giovanni Battista Giorgini che seppe cogliere le

gifts and furniture, was gifted with exceptional insight and

potenzialità della nostra autonomia creativa e della nostra

a love of beauty, inspired by the English-speaking and co-

flessibilità organizzativa per collocarla in un circuito com-

smopolitan atmosphere of Florence in the early ’30s, and

merciale internazionale.

had been interested in fashion for a long time, exporting

Giorgini, che dal 1950 era resident buyer di grandi depart-

the famous Florentine straw hats since 1923.

ment store americani nel genere degli articoli artistici, da

Immediately after the war, in 1946, the noble Florentine

Una sfilata nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, 1952 A fashion show in the Sala Bianca of Palazzo Pitti, 1952

Pag. 12


Promotion

PITTI IMMAGINE

regalo e da arredamento, dotato di un intuito eccezionale

resumed his exportation activities with his American part-

e amante del bello, ispirato dall’atmosfera anglofona e

ners in an attempt to convince them that not everything

cosmopolita della Firenze degli anni Trenta, già da molto

that Italy produced was shoddy, cheap, and of low quality.

tempo s’interessava alla moda, esportando fin dal 1923 i

Giorgini had understood that the Italian fashion indust-

celebri cappelli di paglia fiorentini.

ry could counter the supremacy of French high fashion,

Subito dopo la guerra, nel 1946, il nobile fiorentino riprese

thanks to its imagination, wearability, simple style, refine-

la sua attività d’esportatore riallacciando i rapporti con

ment of materials, and the wise use of color and decora-

i suoi partner americani nel tentativo di convincerli che

tions. It was not only a question of lower prices: the Italian

non tutto ciò che produceva l’Italia era scadente, a buon

fashion industry was mainly in-line with the new lifestyles

mercato e di basso livello qualitativo.

that the first real generation of working women were affir-

Giorgini aveva capito che la moda italiana poteva con-

ming in the United States and Northern Europe.

trastare l’egemonia dell’Alta Moda francese grazie alla

Giorgini, having the intuition that Italian artisans, due to

fantasia, la vestibilità, la semplicità di taglio, la raffinatezza

imagination and good taste, had nothing to envy from

dei materiali e l’uso sapiente del colore e delle decorazio-

France, which by the late 1800’s was already the undi-

ni. Non era soltanto una questione di prezzi più bassi: la

sputed fashion capital, decided to play the surprise factor.

moda italiana era soprattutto in sintonia con i nuovi stili

Surprise, today as it did then, plays an essential role in

di vita che la prima vera e propria generazione di donne

the success of a collection. On February 12, 1951, a few

lavoratrici stavano affermando negli Stati Uniti e nel Nord

days before the Paris fashion shows, Giorgini decided to

Europa.

bring together, in his splendid villa on via de’ Serragli in

Giorgini, avendo intuito dunque che gli artigiani italiani,

Florence, the first group of brands that had to remain in

per fantasia e buon gusto, non avevano nulla da invidia-

the history of fashion: Carosa, Fabiani, Simonetta Visconti,

re alla Francia, che già dalla fine dell’Ottocento era la

Emilio Schuberth, Sorelle Fontana, Jole Veneziani, Vanna,

capitale incontrastata della moda, decise di giocare tutto

Noberasko, Germana Maruccelli, Emilio Pucci.

sul fattore tempo. La sorpresa, infatti, oggi come allora,

This was the first Italian fashion show.

gioca un ruolo essenziale nel successo di una collezio-

But not everyone, however, accepted the invitation; only

ne. Così “Bista” Giorgini, il 12 febbraio del 1951 decise,

eight American buyers (whose wives had already been

pochi giorni prima delle sfilate parigine, di riunire nella sua

buying from the most important Florentine tailors for

splendida villa fiorentina in via de’ Serragli il primo nucleo

years), including B. Altmann, Bergdorf Goodmann, I. Ma-

di firme che dovevano restare celebri: Carosa, Fabiani,

gnin, and Morgan, joined the initiative and for three days

Simonetta Visconti, Emilio Schuberth, le Sorelle Fontana,

assisted in the catwalk of 10 high fashion tailors (Antonelli,

Jole Veneziani, Vanna, Noberasko, Germana Maruccelli,

Carosa, Fabiani, Marucelli, Noberasco, Schubert, Simo-

Emilio Pucci.

netta Visconti, Sorelle Fontana, Vanna, Jole Veneziani) and

Ebbe così luogo la prima sfilata d’Alta Moda Italiana.

four fashion boutique tailors (Emilio Pucci, Baroness Gal-

Non tutti però si lasciarono conquistare; solo otto com-

lotti, Avolio and Bertoli) before a small audience of fashion

pratori americani (le cui mogli già da anni facevano

press representatives and the host’s closest friends.

acquisti nelle più importanti sartorie fiorentine), tra cui B.

Nevertheless, the success of the initiative exploded with

Altmann, Bergdorf Goodmann, I. Magnin, Morgan, ade-

tremendous resonance in the press worldwide. For the

Pag. 13


Promotion

PITTI IMMAGINE

rirono a quell’iniziativa, che vide sfilare, per tre giorni, i

fashion shows organized for the month of July, over 300

modelli di dieci sartorie per l’Alta Moda (Antonelli, Caro-

journalists and buyers responded, and Giorgini was forced

sa, Fabiani, Marucelli, Noberasco, Schubert, Simonetta

to transfer the show to the Grand Hotel first, and then to

Visconti, Sorelle Fontana, Vanna, Jole Veneziani) e quattro

the famous Sala Bianca of Palazzo Pitti in January of the

sartorie per le boutique (Emilio Pucci, Baronessa Gallotti,

following year (the catwalks for fashion shows remained at

Avolio e Bertoli) davanti a un ristretto pubblico, composto

Palazzo Pitti until 1982!).

anche da qualche rappresentante della stampa di moda e

It was a small triumph that kicked off a phenomenon de-

dagli amici più intimi del padrone di casa.

stined to have a profound influence not only on the eco-

Ciononostante, il successo dell’iniziativa esplose con

nomy and the international image of Italy, but also on the

enorme risonanza sulla stampa mondiale. Al punto che

history of fashion, costume, and contemporary culture.

per assistere alle sfilate organizzate per il mese di luglio le

The farsighted Tuscan buyer was in fact carrying out a

richieste di giornalisti e compratori superarono il numero

skillful operation of economic policy, placing itself in the

di trecento e Giorgini si trovò costretto a trasferire le sfilate

outline of the most advantageous initiative for Italian

dapprima al Grand Hotel, e nella famosa Sala Bianca di

reconstruction, by skillfully exploiting the attraction of high

Palazzo Pitti nel gennaio dell’anno successivo (a Palazzo

fashion in order to promote, a complete series of typical

Pitti le passerelle per le sfilate vi resteranno fino al 1982!).

Italian sectors such as fashion boutiques, knitwear, and

Fu un piccolo enorme trionfo che dette il via a un feno-

ready-to-wear high fashion to powerful American buyers.

meno destinato ad avere una profonda influenza, oltre

In fact, while preparing for the fashion shows, Giorgini

che sull’economia e l’immagine internazionale del nostro

asked couturiers to create simple collections made espe-

Paese, anche sulla storia della moda, del costume e della

cially for the Americans.

cultura contemporanea.

The following figures give an idea of the success of

Il lungimirante buyer toscano andava infatti realizzando

Giorgini’s initiative: from 1950 to 1958, exports of leather

un’abile operazione di politica economica, da collocarsi

shoes for women went from a value of 405 million lire to

nel quadro delle più proficue iniziative per la ricostruzione

28 billion lire, knitwear from 208 million lire to 30 billion

italiana, sfruttando sapientemente l’attrattiva esercitata

lire, and fabrics from 82 million lire to 250 billion lire.

dall’Alta Moda per promuovere, presso i potenti compra-

By now, it had become a fixed event: during every sea-

tori americani, tutta una serie di settori tipicamente italiani

son, in January and July, the catwalk of the fresco- and

quali la moda boutique, la maglieria e l’Alta Moda pronta.

stucco-covered Palazzo Pitti halls became enriched time

Lo stesso Giorgini, infatti, nel preparare le sfilate chiedeva

and again by new names, and the Boutique had already

espressamente ai couturier di realizzare collezioni sempli-

begun to acquire more and more importance in addition to

ci, fatte apposta per gli americani.

high fashion.

Le cifre danno l’idea del successo dell’iniziativa di Giorgi-

ni: dal 1950 al 1958 le esportazioni di calzature in pelle per

The birth of the Centro Fiorentino per la Moda Italiana

donna passarono da un valore di 405 milioni a 28 miliardi

(Florentine Center for Italian Fashion, CFMI) in 1954,

di lire, quelle di maglieria da 208 milioni a 30 miliardi e

helped to further strengthen Florence’s position as the

quelle di tessuti da 82 milioni a 250 miliardi.

national center of high fashion, and to subsequently begin

Era ormai diventato un appuntamento fisso: ad ogni

to promote all events related to Pitti (CFMI is still active,

Pag. 14


Promotion

PITTI IMMAGINE

stagione, in gennaio e in luglio, la passerella della sala

with both private and public participation, and seeks to

affrescata e ricca di stucchi di Palazzo Pitti si arricchiva

promote and implement business initiatives that support

di volta in volta di nomi nuovi e, accanto all’Alta Moda,

the Italian fashion system).

Le esportazioni in Italia, 1950-1958 (in miliardi di lire) Exports in Italy, from 1950 to 1958 (liras billions) Articolo / Article

1950

1958

Calzature in pelle / Leather shoes

0,4

28

Maglieria / Knitwear

0,2

30

Tessuti / Fabrics

0,8

250 Fonte / Source: Università degli Studi di Brescia

cominciava già ad acquistare sempre più importanza la

In 1955, there were already 500 buyers and 200 journa-

Boutique.

lists: the largest European rendez-vous of the industry.

La nascita del Centro Fiorentino per la Moda Italiana, nel

In 1955, the Palazzo Pitti area became insufficient to

1954, contribuì in maniera ulteriore a rafforzare la posizio-

accommodate the increasingly numerous customers and,

ne di Firenze quale centro dell’Alta Moda nazionale, ini-

while maintaining the fashion shows in Sala Bianca, the

ziando da lì in avanti a promuovere tutte le manifestazioni

Centro Moda (Fashion Center) decided to present the

al Pitti collegate (ricordiamo che il CFMI è tuttora attivo

collections at Palazzo Strozzi.

ed è un’associazione a partecipazione privata e pubblica

che si pone l’obiettivo di promuovere e realizzare iniziative

In the early ’60s, the Sala Bianca became a myth in the

commerciali a sostegno del sistema moda italiano).

fashion world and fashion shows on its catwalks became

Nel 1955 i compratori sono già 500 e i giornalisti 200: è il

the sign of absolute prestige: Among others, Galitzine,

più grande appuntamento europeo di settore.

Ken Scott, Lancetti, Valentino, Krizia, and Mila Schön

Nel 1955 lo spazio di Palazzo Pitti diventa insufficiente

showed collections there. The first collective presentation

per ospitare i clienti che arrivano sempre più numerosi e,

of male lines occured in 1963.

pur mantenendo le sfilate in Sala Bianca, il Centro Moda

The first conflicts between the new names of more infor-

decide di presentare le collezioni a Palazzo Strozzi.

mal creativity and the original high fashion group drove the latter to Rome and Paris, the first sign not only of a

All’inizio degli anni Sessanta la Sala Bianca è un mito nel

repositioning of forces between the capitals of the indust-

mondo della moda, e sfilare sulla sua pedana è un tra-

ry, but also of the decline of a certain fashion idea under

guardo di assoluto prestigio: arrivano tra gli altri Galitzine,

the blows of the iconoclasts of the ’60s.

Ken Scott, Lancetti, Valentino, Krizia, Mila Schön.

While Turin launched standardized production and Milan

E nel 1963 c’è la prima presentazione collettiva di linee

was even closer to textile production, Rome and its tailors

maschili.

began to bear the unfortunate role played by the Tuscan

I primi conflitti tra i nuovi nomi della creatività più infor-

capital, highlighting one of the most serious problems

male e il gruppo originario dell’Alta Moda spingono questi

of national high fashion: the pulverization of the system

ultimi verso Roma e Parigi, prime avvisaglie non solo di

in many workshops, scattered in disputes and divisions,

un riposizionamento di forze tra le capitali del settore, ma

which reduced its level in the eyes of American buyers.

Pag. 15


Promotion

PITTI IMMAGINE

Una sfilata nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, 1960 A fashion show in the Sala Bianca of Palazzo Pitti, 1960

anche del declino di una certa idea di moda sotto i colpi

Resulting from changes in clothing and trends influencing

iconoclasti del Sessantotto.

the fashion world, “ready-to-wear fashion” was establi-

Mentre Torino si occupava delle confezioni in serie e Mi-

shed: small collections of high fashion at a lower cost.

lano era ancora più vicina alla produzione tessile, Roma e

Once again, Giorgini showed a clear vision of the future of

le sue sartorie cominciavano a mal sopportare il ruolo oc-

consumption, but his personal endeavors came to an end:

cupato dal capoluogo toscano, mettendo in evidenza una

in 1965 he left the organization.

delle più serie problematiche dell’Alta Moda nazionale: la

In 1967, Franco Tancredi became president of CFMI, and

polverizzazione del sistema in numerosi atelier dispersi in

that same year signed an agreement with Camera Nazio-

dispute e divisioni che ne abbassavano il livello agli occhi

nale della Moda: the center of high fashion would go to

dei compratori americani.

Rome, to tailors’ workshops, while the Boutique (ready for boutiques), men’s ready-to-wear, women’s ready-to-wear,

In conseguenza dei mutamenti di costume e di tenden-

and knitwear collections would remain and develop in

za che influenzano il mondo della moda, si affermano le

Florence.

“mode pronte da indossare���: piccole serie di capi di Alta

In 1972, the first edition of Pitti Uomo (Pitti Men) was held,

Pag. 16


Promotion

PITTI IMMAGINE

Moda a costi inferiori.

exhibiting men's clothing and accessories. Established

Ancora una volta Giorgini mostra di avere le idee chiare

primarily for the domestic market, this event reached such

sul futuro dei consumi, ma la sua avventura personale è

a prestige within a few years that it was considered one

giunta al termine: nel 1965 lascia l’organizzazione.

of the most important industry events of the world. Even

Nel 1967 Franco Tancredi diventa presidente del CFMI e

today, Pitti Uomo is still a qualified and complete referen-

quello stesso anno viene firmato un accordo con la Came-

ce point for the men's apparel market.

ra Nazionale della Moda: le sfilate di Alta Moda vanno a

In 1975, it was Pitti Bimbo’s (Pitti Children) turn, which

Roma, negli atelier dei sarti, mentre le collezioni Boutique

presented high quality children's clothing and launched

(il pronto per boutique), il prêt-a-porter maschile, il prêt-

the idea of mini fashion shows.

a-porter femminile e la Maglieria restano e si sviluppano a

In 1977, Pitti Filati (Pitti Yarns) was established, and due to

Firenze.

a selection of yarns and research on trends, soon became a worldwide reference point for knitwear producers and

Nel 1972 si svolge la prima edizione di Pitti Uomo, rasse-

designers.

gna di abbigliamento e accessori maschili. Nata essen-

In 1978, it was finally Pitti Casa’s (Pitti Home) turn, which

zialmente per il mercato interno, questa manifestazione

began as an exhibition salon for household linen (table,

raggiunge in pochi anni un prestigio tale da essere consi-

bed, bathroom, and kitchen). However, Pitti Casa closed

derata una delle manifestazioni del settore più importanti

its doors in 2004.

del mondo. Pitti Uomo è tutt’oggi un punto di riferimento qualificato e completo per il mercato dell’abbigliamento

Tancredi’s positive intuition was to fuse with the expan-

maschile.

ding industry, even in the children’s sector, and to choose

Nel 1975 è la volta di Pitti Bimbo, che presenta l’alta

modern and qualified distribution in Europe, USA, and

qualità dell’abbigliamento per bambini e lancia l’idea delle

Japan. At Palazzo Pitti, there was still time to see the

mini sfilate.

debut of the trio Armani, Missoni, and Albini - but for the

Nel 1977 nasce invece Pitti Filati che, grazie alla selezione

women’s ready-to-wear and the fashion/design compari-

dei filati e alla ricerca sulle tendenze, diventa subito punto

son, Milan violently emerged as a fashion star.

di riferimento per il mondo un po’ anarchico dei produttori di maglieria e per gli stilisti.

The ’80s opened with the inevitable closing of Palazzo

Nel 1978 è infine il turno di Pitti Casa, che nasce come

Pitti’s Sala Bianca, but there was no time for regrets:

salotto espositivo della biancheria per la casa (tavola,

one after the other, trade fairs were setting up in the new

letto, bagno e cucina). Pitti Casa, però, chiuderà i battenti

pavilions of Fortezza da Basso, which later become a true

nel 2004.

trademark for the “Made in Italy” reviews. We have seen how the Italian fashion industry was born

La felice intuizione di Tancredi è quella di legarsi all’in-

in Florence, fitting precisely within the setting of Pitti. This

dustria in piena espansione, anche nei settori minori, e

is certainly one of the reasons why the Pitti Immagine

di scegliere come interlocutore privilegiato la moderna

trade fairs are considered the most important events of

e qualificata distribuzione in Europa, Usa e Giappone. A

the world in the textile-clothing industry today (excluding

Palazzo Pitti c’è ancora il tempo di vedere esordire un tris

the principal lines of designers, high fashion, and women’s

Pag. 17


Promotion

PITTI IMMAGINE

di assi come Armani, Albini e Missoni - ma per il prét-a-

ready-to-wear), in terms of the qualitative offering and the

porter donna e il confronto moda/design sta emergendo

participation of businesses and visitors.

impetuosa la stella di Milano.

Now let’s analyze the second aspect that allowed Pitti to maintain this record: excellence in governance.

Gli anni Ottanta si aprono con l'ineluttabile chiusura della Sala Bianca di Palazzo Pitti, ma non c’è tempo per i rim-

Pitti Immagine achieves international

pianti: una dopo l’altra le fiere sbarcano nei nuovi padi-

leadership

glioni della Fortezza da Basso, che in seguito diventerà

Competition was felt heavily, and the need to give the

un vero e proprio marchio di fabbrica per le rassegne del

company a more efficient structure grew. In 1983, CFMI

made in Italy.

created the company Centro Moda (Fashion Center),

Abbiamo visto come di fatto la moda industriale italiana

which was entrusted with the organization of activities.

sia nata a Firenze, e nella fattispecie proprio all’interno

It was a period of experiments and ongoing comparison

della cornice del Pitti. Questo è sicuramente uno dei

with textile and clothing markets, often unpredictable.

motivi per cui tutt’oggi le fiere di Pitti Immagine sono considerate le manifestazioni più importanti del mondo

A decisive turning point was near, and it was the same

nel settore dell’abbigliamento-tessile (con esclusione delle

verticies of CFMI that wanted to engage the best entre-

prime linee degli stilisti, dell’Alta Moda e del prêt-a-porter

preneurs of the Italian fashion industry in the management

Un’immagine da Pitti Immagine Uomo, 2009 An image from Pitti Immagine Uomo, 2009

Pag. 18


Promotion

PITTI IMMAGINE

donna), dal punto di vista dell’offerta qualitativa e della

of trade fairs: Marco Rivetti arrived in Florence in 1987, a

partecipazione da parte delle imprese e dei visitatori.

man who had invented the extraordinary combination of

Analizziamo ora il secondo aspetto che ha portato il Pitti a

industry / designers with the guidance of Gruppo Finan-

detenere questo primato: l’eccellenza della governance.

ziario Tessile (GFT). At this time, the concept of “events” began.

Pitti Immagine conquista la leadership

In 1988, Centro Moda changed its name and identity, be-

internazionale

coming Pitti Immagine Inc. In 1989, Vittorio Rimbotti was

La concorrenza si fa sentire pesantemente e cresce la ne-

nominated president of CFMI.

cessità di dare all’azienda una struttura più efficiente. Nel 1983 il CFMI crea la società Centro Moda srl, a cui affida

Even for Pitti Immagine, the period between the Gulf

l’organizzazione delle attività. È un periodo di esperimenti

War and the end of the second millennium was an entire

e di continuo confronto con i mercati del tessile e dell’ab-

period of changes. It was not just a question of numbers

bigliamento, spesso imprevedibili.

that increased in a continuous rhythm: displays, sales, buyers... It was a new and successful model to create trade

Una nuova decisiva svolta è vicina, e sono gli stessi vertici

fairs which Florence had affirmed - a model that merged

del CFMI a voler coinvolgere i migliori imprenditori dell’in-

the principles of anticipation, quality, selection and com-

dustria di moda italiana nella gestione delle fiere: nel 1987

plete offerings with modern management techniques and

arriva a Firenze Marco Rivetti, che alla guida del GFT ave-

the most innovative talent in marketing, communication,

va inventato lo straordinario binomio industria/stilisti.

project planning, and staging.

Inizia la politica degli “Eventi”. Nel 1988 la società Centro Moda srl cambia nome e

The personal authority and the entrepreneurial imagina-

identità, diventando Pitti Immagine srl. Nel 1989 Vittorio

tion of Rivetti led the company to undeniable internatio-

Rimbotti è nominato presidente del CFMI.

nal leadership, and Mario Boselli, the successor to the presidency in 1995, further completed and strengthened

Anche per Pitti Immagine il periodo che va dalla Guer-

the company: Florence became the world capital of the

ra del Golfo alla fine del Secondo Millennio è un’epoca

fashion industry and of the “culture of fashion” - shows,

intera. E non è solo una questione di numeri che aumen-

performances, research, cultural and artistic initiatives...

tano a ritmo continuo: espositori, fatturati, compratori…

and all the great designers returned to Florence to show

È proprio un nuovo e vincente modello di fare fiera che

their collections in unique and exceptional events.

si afferma a Firenze - un modello che fonde i principi già esistenti di anteprima, qualità, selezione e completezza

The promotion of Italian fashion finally acquired a more

d’offerta con le moderne tecniche di gestione e le più

stable position, thanks to the refined diplomatic arts of

innovative leve del marketing, della comunicazione, del

Rimbotti, an engineer and financer of fashion: the principal

progetto, del mettere in scena.

lines of designers and the women’s industry in Milan, high fashion in Rome, the men’s industry and other textile and

L’autorevolezza personale e la fantasia imprenditoriale

clothing sectors in Florence.

di Rivetti portano l’azienda a un’indiscussa leadership

CFMI has always – keeping in mind its institutional stra-

Pag. 19


Promotion

PITTI IMMAGINE

internazionale, ed è poi Mario Boselli, che gli succede alla

tegy to support trade fairs – diversified and specialized

presidenza nel 1995, a completare e a rafforzare ulterior-

its business activities and holdings, ranging from large

mente l’opera: Firenze diventa la capitale mondiale dell’in-

cultural events through the Biennale Internazionale d'Arte

dustria che fa moda e della “cultura della moda” - mostre,

Contemporanea di Firenze, to training through Polimoda

spettacoli, ricerca, iniziative culturali e artistiche… e tutti

(a prestigious fashion school among the best in Europe),

i grandi stilisti tornano a Firenze per sfilare in eventi unici

to promotion in foreign markets through Ente Moda Italia

ed eccezionali.

(created with the aim of promoting and spreading “Made in Italy” abroad), to publishing through Edifir (publishing

La promozione della moda italiana, grazie anche alle raf-

history, art, and architecture). Thus, the approval of na-

finate arti diplomatiche di Rimbotti, ingegnere e uomo di

tional public institutions grew, and the advertising initia-

finanza prestato alla moda, acquista finalmente un assetto

tives conducted by their partnerships in Italy and abroad

più stabile: le prime linee degli stilisti e l’industria donna a

increased.

Milano, l’Alta Moda a Roma, l’industria uomo e degli altri settori tessili e dell’abbigliamento a Firenze.

It also invested in the Fortezza da Basso, becoming an

E sempre il CFMI - con un’accorta strategia istituzionale

extraordinary stronghold of expositions subdivided betwe-

a supporto delle fiere - diversifica e specializza le sue

en Renaissance walls, 18th century buildings, and pavi-

attività e le sue partecipazioni, spaziando dai grandi eventi

lions of the last high-tech generation.

culturali, attraverso la Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze, alla formazione, attraverso il

On February 12, 2001, Pitti Immagine and CFMI celebra-

Polimoda (la prestigiosa scuola di moda fra le migliori in

ted Italian fashion’s 50th anniversary. In 2001, with the

Europa), dalla promozione sui mercati esteri, attraverso

establishment of Intesa Moda by CFMI and Sistema Moda

Ente Moda Italia (creata con lo scopo di valorizzare e

Italia, the integration of the trade fair system and Italian

diffondere il made in Italy all’estero) all’editoria, attraverso

fashion was realized, and the strategic alliance between

Edifir (edizioni di storia, arte e architettura). Così cresce

Florence and Milan for the development of “Made in Italy”

il consenso presso le istituzioni pubbliche nazionali e

was relaunched.

aumentano le iniziative promozionali realizzate con la loro collaborazione in Italia e all’estero.

Since May 2002, the new president of Pitti Immagine has

E si investe anche sulla Fortezza da Basso, divenuta

been Gaetano Marzotto, one of the main shareholders of

straordinaria cittadella delle esposizioni suddivisa tra le

Marzotto SpA and the fifth generation head of the famous

mura rinascimentali, gli edifici settecenteschi e i padiglioni

family of textile entrepreneurs.

dell’ultima generazione high-tech. Il 12 febbraio del 2001 Pitti Immagine e il CFMI hanno ce-

In recent years, the national and international trade fair

lebrato i primi cinquant’anni di moda italiana. E proprio nel

sector has been in continuous movement.

2001 è stata realizzata, con la costituzione di Intesa Moda

Pitti Immagine has gathered the demanding challenges of

da parte del CFMI e di Sistema Moda Italia, l’integrazione

the future, and adapted its structure and choices to coin-

del sistema fieristico della moda italiana; lo stesso anno

cide with these changes. For projects that have exhausted

è stata inoltre rilanciata l’alleanza strategica tra Firenze e

their function, others are are born and developed such

Pag. 20


Promotion

PITTI IMMAGINE

Milano per lo sviluppo del made in Italy.

as Fragrances in Florence, which seems to have establi-

Da maggio 2002 il nuovo presidente di Pitti Immagine è

shed itself as a key event in Italy for the valuable niche

Gaetano Marzotto, uno degli azionisti principali della Mar-

of essences and copyrighted perfumes, and has also

zotto spa e capofila della quinta generazione della celebre

assumed the appearance of a small and qualified festival

famiglia di imprenditori tessili.

of olfactory culture. The initiatives to extend the scope of

Il settore fieristico nazionale e internazionale nel corso

Pitti Immagine beyond the field of fashion have also grown

degli ultimi anni è in continuo movimento.

well, for example Taste, an exhibition of food and alimen-

Pitti Immagine sta raccogliendo le impegnative sfide del

tary products of excellence.

futuro, adattando la sua struttura e le sue scelte in funzione di questi cambiamenti. Per progetti che hanno esaurito

The governance of Pitti Immagine

la loro funzione ce ne sono altri che nascono e si svilup-

The Florence Center of Italian Fashion

pano, come Fragranze a Firenze, che sembra avviato a

As previously mentioned, CFMI is a non-profit organiza-

proporsi come appuntamento chiave in Italia per la nicchia

tion, founded in 1954 with the objective to promote and

pregiata delle essenze e dei profumi d’autore e che ha

internationalize the Italian fashion system.

anche assunto l’aspetto di un piccolo e qualificato festival

Centro Moda now provides the general trade show and

della cultura olfattiva. Crescono anche le iniziative che

promotional policies to Pitti Immagine (which controls

ampliano il campo d’intervento di Pitti Immagine al di fuori

85%), to Ente Moda Italia (which owns 50%), a company

del settore della moda, per citarne una il Taste, il salone

that operates in the foreign trade fairs field, and Efima

sui cibi e le produzioni alimentari d’eccellenza.

(which owns 50%), which supervises the women’s fashion events in Milan. The other member to reference in these

La governance di Pitti Immagine

holdings is Sistema Moda Italia, an association that represents through Confindustria the industries of clothing,

Il Centro di Firenze della Moda Italiana

knitwear, hosiery, and wool and silk textiles.

Come abbiamo detto, il CFMI è un’associazione senza scopo di lucro, costituita nel 1954 con l’obiettivo di pro-

The CFMI group promotes the most advanced balance

muovere e internazionalizzare il sistema moda italiano.

between the fashion industry, in which Italy is one of its

Il Centro Moda fornisce oggi le linee generali di politica

places of excellence, quality of life, and urban and regio-

fieristica e promozionale a Pitti Immagine, che controlla

nal resources, through innovative business and cultural

nella misura dell’85%, a Ente Moda Italia società che

events, and an international character. In CMFI, people

opera nel settore delle fiere estere di cui possiede il 50%

have planning ability and pay careful attention to the ma-

e a Efima, di cui possiede il 50% e che sovrintende alle

nagement processes.

manifestazioni di moda femminile a Milano. L’altro socio di riferimento in queste partecipazioni è Sistema Moda Italia,

The Group intends to establish itself as the trade fair-pro-

l’associazione che rappresenta in Confindustria le indu-

motional agency of international reference for the Italian

strie dell’abbigliamento, della maglieria, della calzetteria

fashion system, and broaden its influence to sectors

e del tessile laniero e serico. Il gruppo CFMI promuove

and areas of interest that reflect the Italian planning and

un equilibrio più avanzato fra l’industria della moda, che

production excellence, while maintaining an international

Pag. 21


Promotion

PITTI IMMAGINE

Pitti Immagine, il consiglio di amministrazione (aggiornato al 4 maggio 2009) Pitti Immagine, board of directors (at May 4th, 2009)

Marzotto

Gaetano

Presidente

J. Hirsch & Co.

Mantellassi

Luca

Vice Presidente

Camera Di Commercio Di Firenze

Napoleone

Raffaello

Amm. Del.

Pitti Immagine

Galeotti Flori

Lorenzo

Sindaco Revisore

Studio Galeotti Flori

Seracini

Marco

Sindaco Revisore

Studio Seracini

Urso

Giuseppe

Sindaco Revisore

Studio Urso

Botto Poala

Alfredo

Consigliere

Zegna Baruffa Lane Spa

Castellini

Emanuele

Consigliere

C&C

Corneliani

Maurizio

Consigliere

F.lli Corneliani

Cucinelli

Brunello

Consigliere

Cucinelli

Ferragamo

Ferruccio

Consigliere

Salvatore Ferragamo

Gianelli

Graziano

Consigliere

G&P Net Spa

Gualtieri

Leandro

Consigliere

Filpucci

Maselli

Mario

Consigliere

Emmetex

Pene'

Franco

Consigliere

Gibo' Co.

Pucci

Laudomia

Consigliere

Emilio Pucci

Fonte / Source: Pitti Immagine

Immagini dal Taste, 2009 Images of Taste, 2009

Pag. 22


Promotion

PITTI IMMAGINE

Le fiere organizzate da Pitti Immagine Exhibitions organized by Pitti Immagine

Manifestazione / Exibitions

Luogo / Location

Pitti Uomo

Firenze / Florence

Pitti W_Woman Precollection

Firenze / Florence

Pitti Bimbo

Firenze / Florence

Pitti Filati

Firenze / Florence

Modaprima

Milano / Milan

Fragranze

Firenze / Florence

Touch!-Neozone-Cloudnine

Milano / Milan

Taste e Fuoriditaste

Firenze / Florence

Pitti Living

Milano / Milan breadth and an innovative approach.

in Italia trova uno dei suoi luoghi d’eccellenza, la qualità della vita e le risorse urbane e territoriali, attraverso eventi commerciali e culturali innovativi e di carattere internazio-

Institutional organization

nale che riflettono capacità progettuale e attenzione per

The current situation views the “direction” of Centro Moda

gli aspetti gestionali.

as engaged simultaneously in five different scenarios:

Il Gruppo intende affermarsi come l’agenzia fieristico-pro-

a. the promotion of fashion in Italy through Pitti Immagine Inc.;

mozionale di riferimento internazionale per l’intero sistema

b. the promotion of Italian fashion abroad via Ente Moda

moda italiana e allargare la propria influenza a settori e

Italia;

ambiti che esprimono l’eccellenza progettuale e produtti-

c. the coordination of trade fair activities with Milan

va del nostro Paese, mantenendo un respiro internaziona-

through Intesa Moda;

le e un approccio innovativo.

d. the culture of fashion through the Fondazione Pitti ImAssetto istituzionale

magine Discovery (Pitti Immagine Discovery Founda-

La situazione attuale vede la “regia” del Centro Moda im-

tion) and Stazione Leopolda Inc.; e. training through Polimoda.

pegnata contemporaneamente su cinque diversi scenari: a. la promozione della moda in Italia attraverso Pitti

~ Pitti Immagine Inc.: it is the main operational compo-

Immagine srl;

nent of the Group, engaged in the organizational activi-

b. la promozione della moda italiana all’estero tramite

ties of the textile-clothing trade fairs and fashion events,

Ente Moda Italia;

representing an important industry reference point on a

c. il coordinamento delle attività fieristiche con Milano

national and international level.

attraverso Intesa Moda; d. la cultura della moda attraverso la Fondazione Pitti

~ Ente Moda Italia (EMI): created in 1983 by the Centro

Immagine Discovery e la Stazione Leopolda srl;

Moda and Sistema Moda Italia, it promotes, disseminates,

e. la formazione attraverso il Polimoda.

and improves “Made in Italy” abroad, coordinating and ~ Pitti Immagine srl: principale componente operativa

organizing the participation of Italian enterprises in impor-

Pag. 23


Promotion

PITTI IMMAGINE

del Gruppo, svolge attività di organizzazione di fiere del

tant foreign events in the clothing industry.

tessile-abbigliamento ed eventi per la moda, rappresentando un importante punto di riferimento del settore nel

~ Efima: as the Ente Fiere Maglieria e Abbigliamento

panorama nazionale e internazionale.

(Knitwear and Clothing Trade Fair Corporation), it organizes trade fairs and fashion events in Milan. Through such

~ Ente Moda Italia (EMI): creata nel 1983 su iniziativa del

participation, the CFMI Group has intensified its strategic

Centro Moda e di Sistema Moda Italia, promuove, diffon-

collaboration with the Sistema Moda Italia Association

de e valorizza il made in Italy all’estero, coordinando e

(SMI), the holding company of Efima. In 2006, the Group

organizzando la partecipazione delle imprese italiane a im-

increased its shares to 50%. This operation, preceded by

portanti manifestazioni estere del settore abbigliamento.

the passing of neoZone and Cloudnine from Pitti Immagine Inc. to Efima, formally sanctioned the agreement in

~ Efima: è l’Ente Fiere Maglieria e Abbigliamento, che

which Pitti Immagine Inc. would be responsible for the

organizza manifestazioni fieristiche ed eventi di moda a

operational management of trade fairs in Milan, carrying

Milano. Tramite la partecipazione con Efima il Gruppo ha

out a managerial streamlining and assuming ownership

intensificato la collaborazione strategica con l’Associazio-

of the brands of the women’s clothing events, and Pitti

ne Sistema Moda Italia (SMI), holding di Efima. Nel 2006 il

Immagine Inc. had the role of organizing such trade fair

Gruppo ha portato al 50% la sua quota di partecipazione.

events. In December 2006, following the emergence of

Tale operazione, preceduta dal conferimento in Efima dei

different strategies with the owner of one of those bran-

marchi neo-Zone e Cloudnine da parte di Pitti Immagine

ds, White, Efima decided to divest its 50% to the other

srl, ha sancito formalmente l’accordo con il quale Pitti Im-

co-owner, which proceeded to organize its own edition of

magine srl è stata incaricata della gestione operativa delle

White in February 2007. Pitti Immagine, in agreement with

fiere milanesi, operando una razionalizzazione gestionale

its parent CFMI, redefined its own exhibition project for

che ha visto Efima svuotarsi delle sue componenti ope-

this edition by launching, alongside neoZone and Cloudni-

rative assumendo il ruolo di detentrice dei marchi delle

ne, the new section Touch! which is dedicated to the most

manifestazioni di abbigliamento femminile e Pitti

advanced touch of contemporary elegance, set in the

Immagine srl conquistare il ruolo di organizzatrice di tali

spacious post-industrial setting of former Ansaldo in the

manifestazioni fieristiche. Nel mese di dicembre 2006, in

Tortona area.

seguito all’emergere di differenti strategie con il comproprietario di uno di tali marchi, White, Efima ha deciso di

~ Intesa Moda: established in 2001, it is an association

cedere il proprio 50% al comproprietario, che ha pertanto

owned 50-50% by Sistema Moda Italia and Centro di

provveduto ad organizzare in proprio l’edizione di White di

Firenze per la Moda Italiana (Florence Center of Italian

febbraio 2007. Pitti Immagine, in accordo con la capo-

Fashion), established with the aim of enhancing the

gruppo CFMI, ha ridefinito il proprio progetto espositivo

promotion of Italian textile-clothing and to intensify the

per tale edizione affiancando a neoZone e Cloudnine

cooperation between the two trade fair poles of Florence

la nuova sezione Touch!, dedicata al tocco più evoluto

and Milan, for the benefit of the entire system.

dell’eleganza contemporanea, nello scenario degli spazi ~ Edifir: the publishing house Edizioni Firenze (Florence

post industriali dell’ex Ansaldo in zona Tortona.

Pag. 24


Promotion

PITTI IMMAGINE

~ Intesa Moda: nata nel 2001 è un associazione guida-

Editions) produces books, volumes of art, catalogs, perio-

ta al 50% e 50% da Sistema Moda Italia e dal Centro di

dicals, posters, and brochures. Participation has helped to

Firenze per la Moda Italiana, costituita con l’obiettivo di

strengthen the business relationships linked to the pro-

potenziare la promozione del tessile-abbigliamento italia-

duction of trade fair and exhibition catalogs.

no e di intensificare la collaborazione tra i due poli fieristici di Firenze e Milano, a beneficio dell’intero sistema. ~ Polimoda: it is an international institute of fashion de~ Edifir: la casa editrice Edizioni Firenze produce libri,

sign and marketing - based in Florence – of which Centro

volumi d’arte, cataloghi, periodici, manifesti, depliant.

Moda is a founding member. This is a participation of

La partecipazione ha consentito di rafforzare il rapporto

strategic relief, since it meets the objective of “contribu-

commerciale legato alla produzione di cataloghi di fiere e

ting to the growth of the training and the devlopment of

mostre.

human resources, research, and services in support of the companies that operate within the fashion system.”

~ Polimoda: è l’Istituto internazionale di fashion design & marketing, con sede a Firenze, di cui il Centro Moda è socio fondatore. Si tratta di una partecipazione di rilievo

~ Stazione Leopolda S.r.l.: inaugurated in 2001, it is re-

strategico, in quanto risponde all’obiettivo di «contribuire

sponsible for operating the dismissed and renovated are-

alla crescita dei settori della formazione e dello sviluppo

as of the railway, leased by Ferrovie dello Stato (the State

delle risorse umane, della ricerca e dei servizi a sostegno

Railways). Stazione Leopolda is an old railway station built

delle imprese che operano nel sistema moda».

in 1848 under the initiative of Leopoldo di Lorena, and its large and impressive space extends for about 6 thousand

~ Stazione Leopolda srl: viene inaugurata nel 2001 ed è

meters. Discovered by Pitti Immagine in 1993, offers a

responsabile della gestione degli spazi dell’omonima sta-

versatile space characterized by a remarkable functional

zione ferroviaria, ristrutturata e affittata dalle Ferrovie dello

flexibility and a perfect harmony with the atmosphere and

Stato. Antica stazione ferroviaria costruita nel 1848 su

the creative languages of contemporary culture, and acts

iniziativa di Leopoldo di Lorena, è un grande e suggestivo

as a laboratory for innovative projects in various fields of

spazio che si estende per circa seimila metri. “Scoperta”

expression: it is the appointed place for fashion shows,

da Pitti Immagine nel 1993, offre uno spazio versatile,

exhibitions of art, architecture and design, discussion and

caratterizzato da una notevole flessibilità funzionale e da

communication events, concerts and theater performan-

una perfetta sintonia con le atmosfere e i linguaggi creativi

ces, automotive presentations and exhibitions of inno-

della cultura contemporanea, agendo al contempo come

vative products, and services, food, and wine tastings,

laboratorio di progetti innovativi nei più disparati campi di

conventions and business meetings.

espressione: è il luogo deputato per sfilate di moda, mostre d’arte, di architettura e di design, dibattiti ed eventi di comunicazione, concerti e spettacoli teatrali, presenta-

~ Fondazione Pitti Immagine Discovery: it has been

zioni automobilistiche ed esposizioni di prodotti e servizi

pursuing the goal of researching contemporary forms of

innovativi, degustazioni eno-gastronomiche,

expression since 1999, but has seen more effective action

Pag. 25


Promotion

PITTI IMMAGINE

convention e meeting aziendali.

from 2002 onwards. The Foundation is meant to autonomously promote the

~ Fondazione Pitti Immagine Discovery: persegue

exhibition and publishing projects in which fashion, visual

l’obiettivo di ricerca delle forme di espressione contem-

arts, cinema, photography, advertising, architecture, and

poranee già fin dal 1999, ma vede una maggiore incisività

music are compared.

d’azione a partire dal 2002. La Fondazione ha il compi-

In other words, its task is to highlight the most innovative

to di promuovere in autonomia i progetti espositivi ed

artistic phenomena, from which fashion draws inspiration

editoriali in cui si confrontano moda, arti visive, cinema,

for design.

fotografia, pubblicità, architettura, musica. In altre parole, il suo compito è di evidenziare i fenomeni artistici più innovativi, dai quali la moda trae materia di progettazione

Pitti Immagine Inc.: a winning business model

e per i quali essa stessa è sempre più spesso motivo e

We analyzed the historical reasons for Pitti’s success.

materia di riflessione e di produzione.

Now we ask: what was the real capacity of Pitti’s governance? How has that governance managed to maintain

Pitti Immagine srl: un modello aziendale

its success over time? How has it managed to achieve

vincente

success outside of Tuscany, especially in Milan, which is

Abbiamo analizzato i motivi storici del successo del Pitti.

considered the birthplace of great designers?

Ma ora ci chiediamo: qual è stata la vera capacità della governance del Pitti? Come è riuscita, la governance, a mantenere nel tempo questo successo? Come è riuscita

~ The ability to create a system. CFMI, the group that

anche ad avere successo al di fuori del territorio toscano,

manages Pitti Immagine Inc., has a large capacity to

e in particolare a Milano, considerata la patria dei grandi

establish and maintain over time a dense network of

stilisti?

alliances both with businesses (partly by encouraging participation in their organization), and with institutions

~ Capacità di fare sistema. L’ente che gestisce il Pitti

and other associations, both locally and national and

immagine srl, il CFMI, ha avuto innanzitutto la grande ca-

international levels.

pacità di allacciare, e mantenere nel tempo, una fitta rete

In fact, the corporate composition of CFMI represents

di alleanze con le imprese da un lato (in parte coinvolgen-

almost a complete range of political and economic

dole anche nel proprio organigramma), e con le istituzioni

interests that revolve around the Italian fashion system. In

e le associazioni dall’altro, sia a livello locale sia a livello

this sense, a functional integration and strategic direction

nazionale e internazionale. La composizione societaria

is realized between the industrial associations of the

del CFMI, infatti, rappresenta il pressoché completo arco

sector, the Italian textile-clothing business associations of

di interessi politici ed economici che ruotano intorno alla

national districts, the regional economic interests of the

filiera del sistema moda italiano. Si realizza così una inte-

Florentine area, and the bodies of government of the

grazione funzionale e di indirizzo strategico tra le associa-

territory: a fundamental integration for the promotion of

zioni industriali di settore, le associazioni imprenditoriali

one of the most important production industries of the

dei distretti nazionali del tessile-abbigliamento italiano, le

national and European economy.

Pag. 26


Promotion

PITTI IMMAGINE

categorie economiche dell’area fiorentina e regionale e gli

~ Organizational efficiency. Pitti Immagine has an

enti di governo del territorio: un’integrazione fondamenta-

efficient organization, capable of investing in its people

le per un organismo preposto alla promozione di uno dei

and processes. The staff has a deep understanding of the

più importanti settori produttivi dell’economia nazionale

industry and events, caring for every detail and giving ab-

ed europea.

solute dedication to quality and satisfaction of customers and suppliers. The achievement of goals over the years

~ Organizzazione efficiente. Pitti Immagine ha un’or-

has given great credibility to the Group. Even from a legal

ganizzazione efficiente, capace di investire sulle perso-

point of view, the model is exemplary: with the exception

ne e sui processi. Il personale dispone di una profonda

of the Stazione Leopolda, all of the Group's companies

conoscenza del settore e delle manifestazioni, cura ogni

adhere to a “non-profit” model, with the consequence that

dettaglio e presta dedizione assoluta alla qualità, alla sod-

the capitalization is conservatively not used. The “rule”

disfazione dei clienti e dei fornitori. I traguardi raggiunti nel

to reinvest all of the margins (to support products and

corso degli anni danno grande credibilità al Gruppo.

events) expresses how to redistribute profits and does not

Anche dal punto di vista della disposizione statutaria, il

affect the management in giving the maximum potential to

modello è ineccepibile: ad eccezione della Stazione Leo-

achieve efficient results.

polda srl, tutte le aziende del Gruppo aderiscono al mo-

Governance is then able to combine the features of the

dello “non profit”, con la conseguenza che la patrimonia-

“non-profit” model with the managerial, organizational,

lizzazione avvenuta nel tempo esprime una sorta di riserva

and innovative abilities typical of profit-oriented

prudenzialmente accumulata. Il “vincolo” a reinvestire

companies.

tutti i margini nell’attività propria (a supporto dei prodotti e degli eventi) esprime la modalità di ridistribuire gli utili e non condiziona la massima tensione al raggiungimento

~ International characteristics in all initiatives.

dei risultati di efficienza ed efficacia della gestione.

Over the years, the channels of exchange with internatio-

La governance quindi è in grado di coniugare le caratteri-

nal players have been intensified, and the planning and

stiche del modello “non profit” con la capacità gestionale,

operational capacity of the exhibition system has been

organizzativa e innovativa tipiche delle aziende orientate al

adjusted to the highest international profile required by

profitto.

changing market conditions. Pitti now competes in a global market, including tradi-

~ Carattere internazionale di tutte le iniziative. Negli

tions and language innovation, correctly interpreting the

anni, i canali di scambio con gli attori internazionali sono

size of fashion and art on an international level, without

stati intensificati, e le capacità progettuali e operative del

borders or locality, with the ability to interpret and combi-

sistema espositivo del settore sono state adeguate al più

ne different cultures and keeping in mind a world without

alto profilo internazionale richiesto dalle mutate condizioni

boundaries.

di mercato. Il Pitti oggi compete in un mercato globale comprendendo le tradizioni, innovandone i linguaggi, interpretando cor-

~ Event organization. Pitti is able to combine trade

rettamente la dimensione della moda e dell’arte a livello

fair events, fashion shows, exhibitions, installations and

Pag. 27


Promotion

PITTI IMMAGINE

internazionale, senza frontiere né localismi, con la capa-

projects of primary importance, not only related to the

cità che gli è propria di rappresentare e coniugare culture

world of fashion but also to the world of culture, art, and

differenti e pensare a un mondo senza confini.

education.

~ Organizzazione di eventi. Il Pitti è stato in grado di

The relationship with the media

affiancare alla manifestazione fieristica eventi, sfilate, mo-

The relationship with the media is an integral part of the

stre, installazioni e progetti di primaria importanza, legati

Group’s activities.

non solo al mondo della moda ma anche al mondo della

The style of the relationship is based on a direct inte-

cultura, dell’arte e della formazione.

raction with journalists, through their active involvement that requires attention and care of the reactions for those

Il rapporto con i media

who are, or may be, the first promoters of Pitti activities.

Il rapporto con i mass-media è parte integrante dell’attivi-

They are often the first recipients of communication about

tà del Gruppo.

events and exhibitions, and represent a sort of test market

Lo stile delle relazioni si basa su un confronto diretto con

to verify the choices made and to anticipate the reactions

i giornalisti, attraverso un loro coinvolgimento attivo che

of customers.

implica un’attenzione e una cura dei rapporti per quelli

The management of most of the relationships with the me-

che sono, o possono essere, i primi promotori delle attivi-

dia is done by Pitti Immagine’s press office in its offices in

tà del Pitti.

Florence and Milan, which directly develops relations with

Spesso sono proprio loro i primi destinatari delle comu-

the press on a local, national, international, and industrial

nicazioni sugli eventi e sulle mostre, e rappresentano una

level.

sorta di market test per verificare le scelte fatte e prevede-

This structure acts as a service to other companies within

re le reazioni degli operatori.

the Group, as well as with the Centro di Firenze per la

La gestione della maggior parte dei rapporti con i mass-

Moda Italiana.

media è svolta dall’ufficio stampa di Pitti Immagine, nelle

The peaks in exposure are during the trade fairs organized

sue sedi di Firenze e Milano, che sviluppa in modo diretto

by Pitti Immagine in January / February and June / July.

le relazioni con la stampa locale, nazionale, internazionale

The comments and reviews are almost always favorable,

e di settore. Questa struttura agisce da service nei con-

with rare exceptions.

fronti delle altre società del Gruppo e anche nei confron-

Of course, this also depends on individual events, but in

ti del Centro di Firenze per la Moda Italiana.I picchi di

general the media has a favorable perception of the com-

esposizione si hanno in occasione delle fiere organizzate

pany, its services, strategy, and people.

da Pitti Immagine nei mesi di gennaio/febbraio e giugno/ luglio. I commenti e i giudizi sono quasi sempre favorevoli,

Bibliografia ~ Bibliography

con rare eccezioni.

- Paris I., Oggetti cuciti. L’abbigliamento pronto in Italia dal primo dopoguerra agli anni Settanta, Franco Angeli, Milano 2006

Ovviamente questo dipende anche dai singoli eventi, ma

- Id., “La Camera Nazionale della Moda Italiana dalle origini agli anni Ottanta”, tesi di ricerca in Storia Economica, Università degli Studi di Brescia, 2002

in generale dall’analisi dei media si registra una percezio-

- Scott W. G., Sebastiani R. (a cura di), Dizionario di marketing, Il Sole 24 Ore SpA

ne favorevole all’azienda, ai suoi servizi, alla sua strategia

Management e Divulgazione, 2001 - Ufficio Stampa, Pitti Immagine srl

e alle sue persone.

- Ufficio Stampa, CFMI

Pag. 28


Emerging markets

South Korea

COREA DEL SUD QUESTA SCONOSCIUTA South Korea, a country to note MERCATI EMERGENTI

La Corea del Sud è la 13esima economia mondiale, con

South Korea is the 13th world economy with a GDP in

un PIL nel 2008 di circa 745 miliardi di Euro, con una cre-

2008 of around €745 billion, a 4.1% increase from the

scita del 4,1% rispetto all’anno precedente. Un dato che

previous year. This would have pleased any administra-

in periodi quale il presente avrebbe reso felice qualsiasi

tion in times such as this, but Korea accepted it with little

amministrazione, ma che in Corea è stato accolto senza

enthusiasm since the new President Lee Myung-bak had

eccessivo entusiasmo in quanto il neo presidente Lee

promised a growth rate of 7%.

Myung-bak aveva promesso un tasso di crescita del 7%.

For the current year, an economic decrease of 3.5% is

Per l’anno in corso è prevista una contrazione dell’econo-

forecasted, but the government has recently allocated €22

mia del 3,5%, ma il governo ha messo recentemente in

billion of resources, equivalent to around 3% of its GDP.

campo risorse per 22 miliardi di Euro, pari a circa il 3%

A positive indicator of the Korean economy is also the

del PIL.

local stock exchange, in which the Kospi 200 index has

Un indicatore positivo dell’economia coreana è dato an-

seen the best results in the world over the past year, with

che dalla tenuta della borsa locale, il cui indice Kospi 200

losses of only 25% (for example, New York and Tokyo had

nel corso dell’ultimo anno ha registrato il migliore risultato

decreases of 40%). At the same time, depreciation of the

a livello mondiale con perdite pari a solo 25% (New York

local currency (the won, KRW) must be noted, which in-

e Tokyo hanno ad esempio avuto contrazioni del 40%).

creased from approximately 1.400/€ to 1.800/€ from 2008

Parallelamente bisogna però registrare il deprezzamento

to early 2009, with a devaluation of about 30% (see the

Pag. 30


Emerging markets

South Korea

della valuta locale, il Won (KRW), che dal 2008 ai primi del

following table of key economic indicators).

2009 è passato da circa 1.400/Euro a 1.800/Euro, con una

Over the past fifty years, Korea has implemented a true

svalutazione di circa il 30% (si veda tabella con principali

economic miracle, increasing its GDP by 600 times. Since

indicatori economici).

1964, Korean exports have had an annual increase of

Repubblica di Corea: principali indicatori economici Republic of Korea: Key Economic Indicators

2007

2008

2009 (stime)

Popolazione / Population

Milioni

48,9

49,0

49,3

PIL / GDP

Miliardi di Euro

714

745

724

PIL pro capite / GDP per capita

Euro

14625

15204

14688

Inflazione / Inflation

%

2,6

4,9

0,6

Tasso di Disoccupazione / Unemployment rate

%

3,7

3,1

n.a.

Esportazioni / Exports

Miliardi di Euro

292

333

n.a.

Importazioni / Imports

Miliardi di Euro

268

309

n.a.

Saldo bilancia commerciale / Trade balance

Miliardi di Euro

23

24

n.a.

1° gen 07

1° gen 08

1° gen 09

Borsa di Seoul/Exchange (Indice/Index Kospi 200)

185

236

152

Tasso di Cambio /Exchange rate (Won/Euro)

1220

1380

1800

Fonte / Source: ICE, The Economist, Bloomberg

Negli ultimi cinquant’anni la Corea ha attuato un vero e

about 21%, transitioning the supply of cuttlefish, cotton

proprio miracolo economico, aumentando il proprio PIL di

fabrics, plywood, and wigs to cutting-edge hi-tech

600 volte. Dal 1964 ad oggi le esportazioni coreane hanno

products.

avuto un incremento annuo di circa il 21%, passando dal-

Korea boasts a level of education second only to Israel,

la fornitura di seppie, tessuti in cotone, legno compensato

with over 80% of students with a high school diploma,

e parrucche a prodotti hi-tech all’avanguardia.

enrolled at university.

La Corea vanta un livello di istruzione secondo solo a Isra-

Since 2005, Korea has been the fifth producer of cars

ele, con oltre l’80% degli studenti con diploma di scuola

worldwide, and is a leader in the naval shipbuilding sector.

superiore iscritto all’università.

Moreover, it is the fourth largest exporter of electronics

Dal 2005 la Corea è diventata il quinto produttore mondia-

products after the USA, Japan, and China, and retains a

le di autovetture e primeggia nel settore della cantieristica

leading position in the sub-sectors of LCD monitors and

navale. Inoltre, è il quarto paese esportatore di prodotti

digital televisions, while it is second in semiconductors

dell’elettronica dopo USA, Giappone e Cina e detiene il

and mobile phones production.

primato nei sottosettori dei monitor LCD e dei televisori

It is therefore a technologically advanced country, the third

digitali, mentre è seconda nella produzione di semicon-

in the world after Sweden and the USA for the diffusion

duttori e di telefoni cellulari.

and use of ICT, the first for the use of mobile telephones

È quindi un paese tecnologicamente avanzato, il terzo al

(82% of the population with 40 million mobile phones),

mondo dopo Svezia e USA per diffusione e utilizzo di tec-

and one of the most efficient in payment methods and

Pag. 31


Emerging markets

South Korea

nologie ICT, primo per utilizzo di telefonia mobile (l’82%

electronic currency transfers.

della popolazione con 40 milioni di cellulari) e uno dei più

Today, South Korea represents the third Asian economy

efficienti in materia di pagamento e trasferimento di valuta

after China and Japan, and is located in one of the most

per via elettronica.

dynamic areas of the world in terms of trade (North-East

La Corea del Sud rappresenta oggi la terza economia in

Asia produces 22% of the global GDP).

Asia dopo Cina e Giappone ed è localizzata in una delle zone più dinamiche del mondo dal punto di vista commer-

The election of President Lee – nicknamed “the bulldo-

ciale (il Nordest asiatico produce il 22% del GDP

zer” – as the conservative leader of the Grand National

mondiale).

Party was certainly the most significant occurrence of 2008, especially since he was elected unexpectedly after

L’elezione del presidente Lee – soprannominato “il bul-

two “progressive” terms and marks in a certain sense a

ldozer” –, leader conservatore del Grand National Party, è

substantial change in Korean policy. A self-made man

sicuramente il fatto di maggior rilievo dal 2008, in quanto

who ascended the ranks of Hyunday – one of the largest

il neoeletto sopraggiunge dopo due mandati “progressi-

Korean chaebol (industrial conglomerates) – as well as

sti” e segna in un certo senso un sostanziale mutamento

the ex-mayor of Seoul, Lee has shown in the first year of

della politica coreana. Self-made man, cresciuto nelle fila

his mandate little to accommodate North Korea, little to

della Hyunday – uno tra i più grandi chaebol (conglomerati

reconcile with the local media, and even less with the epi-

industriali) coreani – nonché ex sindaco di Seoul, Lee si

sodes of manifested dissent. Protests are rare in Korea,

è mostrato nel primo anno del suo mandato poco acco-

but in 2008 one collected over 700 thousand peaceful de-

modante con l’ingombrante vicino nord-coreano, poco

monstrators. The reason? The June order to ban imports

conciliante con i media locali e ancor meno con gli episodi

of beef from the USA. The fear of BSE (the so-called “mad

di manifestazione del dissenso. Le proteste sono davve-

cow” disease, which among other things only marginally

ro rare in Corea, ma nel corso del 2008 una di queste ha

touched America) reduced the popularity of President Lee

raccolto oltre 700 mila pacifici manifestanti. Il motivo?

to a historic low of 21%. Conversely, one of his greatest

La fine, nel giugno, del bando di importazione di carne di

“successes” was the defense of the Dodko Islands – a

manzo dagli Stati Uniti.

cluster of sparsely populated rocks – in response to

Il timore della BSE (la cosiddetta “mucca pazza”, che tra

Japanese claims that instead call the tiny archipelago by

l’altro ha toccato solo marginalmente l’America) ha fatto

the name of Takashima. The quarrel has also given rise to

calare la popolarità del presidente Lee al minimo storico

a “nationalist” clothing collection by designer Cho Sung

del 21%. Viceversa, uno dei suoi maggiori “successi” è

Kyong’s brand La Tulle, with the motto “We love Dodko!”

stata la difesa delle isole Dodko – un grappolo di scogli rocciosi scarsamente popolati – nei confronti delle rivendi-

However, the Italian press has showed little interest in

cazioni dei giapponesi, che invece chiamano il minuscolo

covering Korea, and the only recent mention of the Asian

arcipelago con il nome di Takashima.

country in the national media (excluding the missile expe-

La querelle ha dato vita anche a una collezione d’abbiglia-

riments of the People's Republic of North) has been the

mento “nazionalistica” da parte della griffe La Tulle della

local ban of the buffalo mozzarella potentially poisoned by

designer Cho Sung Kyong, al motto “We love Dodko!”.

dioxin, revealing the importance of food safety in Korea.

Pag. 32


Emerging markets

South Korea

Nella stampa italiana la Corea è però totalmente trascu-

Seoul, the vertical city

rata, e in tempi recenti l’unica menzione che il paese

Of the 49 million inhabitants that populate Korea, almost

asiatico ha avuto sui media nazionali (se si escludono

a quarter (or 11 million) live in the metropolitan area of the

gli esperimenti missilistici della Repubblica Popolare del

capital Seoul (pronounced like soul in English). In addition,

Nord), è stato il locale bando della mozzarella di bufala

the Korean megalopolis contributes to 45% of the wealth

“alla diossina”, anche in questo caso rivelatore dell’impor-

produced by the country, so it is not far from the truth to

tanza della sicurezza alimentare in Corea.

assume that the income per capita of the inhabitants of Seoul, at about €30,000, is almost double the national

Seoul, la città verticale

average (€15,000) and three times that of the provincial

Dei 49 milioni di abitanti che popolano la Corea quasi un

areas (€10,000). A peculiar characteristic of Seoul is surely

quarto, ossia undici milioni, vivono nel territorio metro-

its urban model, based on clusters of skyscrapers that –

politano della capitale Seoul (si pronuncia come soul in

among the first in the East – have been the model for the

inglese). Inoltre la megalopoli coreana contribuisce al 45%

development of Asian cities today.

della ricchezza prodotta nel paese, così che non si è lontani dal vero se si assume che il reddito pro capite degli

"Seoul is in some ways the realization of the Hilberseimer1

abitanti di Seoul, pari a circa 30.000 Euro, sia quasi il dop-

dream," says Cho Minsuk, a famous young Korean archi-

pio della media nazionale (15.000 Euro) e il triplo rispetto

tect (see www.massstudies.com).

alle zone di provincia (10.000 Euro). Ma la caratteristica

We could also add that if Fritz Lang were to create his

peculiare di Seoul è sicuramente il modello urbanistico

masterpiece “Metropolis” today, he would surely set it in

fondato su grappoli di grattacieli che – tra i primi in Orien-

the Korean capital.

te – sono stati di modello per lo sviluppo delle metropoli

For years, the Asian capital was also the American military

asiatiche di oggi.

base for Pacific operations, and because of this its herita-

«Seoul è per certi versi la realizzazione del sogno di

ge has essentially absorbed two cornerstones of Ame-

Hilberseimer»1 , sostiene Cho Minsuk, giovane archistar

rican culture: economic liberalism, in some cases even

coreano (si veda il sito www.massstudies.com).

more exaggerated than in the USA (“Seoul is obsessively

E potremmo aggiungere che, se Fritz Lang dovesse girare

a prisoner of the economy”, adds Minsuk, “and interper-

oggi il suo capolavoro Metropolis, lo ambienterebbe sicu-

sonal relationships are quantified”), and baseball, which is

ramente nella capitale coreana.

the national sport (Korea is the Olympic champion, and in

La megalopoli asiatica, inoltre, è stata per anni la base mi-

March 2009 played in the world championships final in the

litare americana per le operazioni nel Pacifico, e da questo

USA, losing to the Japanese team).

suo retaggio ha essenzialmente assorbito due capisal-

Its amazing non-stop vitality, where most commercial and

di della cultura statunitense: il liberismo economico, in

recreational places are open 24 hours a day, results in a

alcuni casi ancora più esasperato che negli USA («Seoul

flow of mobility during all hours of the day and night.

è ossessivamente prigioniera dell’economia di mercato,

1.

1.

Ludwig Hilberseimer (1885-1967), architetto tedesco tra i fondatori del Bauhaus emigrato negli anni Trenta negli Stati Uniti e autore tra l’altro di L’architettura delle grandi città (Stuttgart 1927).

Pag. 33

Ludwig Hilberseimer (1885-1967) was a German architect among the founders of the Bauhaus, who emigrated to the United States in the ‘30s, and authored “The architecture of great cities” (Stuttgart, 1927), among others.


Emerging markets

South Korea

Seoul in frenetica attività Seoul in frenetic activity

anche le relazioni interpersonali vengono quantificate»,

Fashion Victim in Seoul

aggiunge Minsuk) e il baseball, che è lo sport nazionale (la

In Asian cities, galvanized by economic performances

Corea è campione olimpico in carica e nel marzo del 2009

that are only partly affected by difficult times, the appeal

ha disputato la finale dei campionati del mondo negli Stati

for the production of “Made in Italy” is increasing, but at

Uniti, perdendola, con la squadra giapponese).

the same time – as evidenced by the 18th Seoul Fashion

Stupefacente la sua vitalità no-stop, che vede gran parte

Week held in March (see the dedicated paragraph) – there

delle attività commerciali e ricreative aperte per 24 ore su

is an emphasis on the Korean fashion system at an inter-

24, con conseguente flusso di mobilità in tutte le ore del

national level.

giorno e della notte.

The Asian crisis of 1997-98 is now merely a distant memory for Koreans and the 11 million residents of Seoul.

Fashion victim a Seoul

Exports – excluding the recent crisis period not yet

Nella metropoli asiatica, galvanizzata dalle performance

precisely quantifiable – are growing fast (+20.4% in 2008

economiche solo in parte intaccate dall’attuale momento

versus the previous year) largely thanks to the activities of

di difficoltà, cresce l’appeal per le produzioni del made in

chaebol (industrial conglomerates), whose names are well

Italy, ma al tempo stesso – come testimonia la 18esima

known even in Europe: Samsung (whose worldwide sales

edizione della Seoul Fashion Week tenutasi a marzo (vedi

amounted to nearly one fifth of Korea’s GDP), Hyundai,

paragrafo dedicato) – si punta a una decisa promozione

and LG, just to name a few.

a livello internazionale del sistema moda coreano. La crisi

In this scenario of economic growth the fashion industry

Pag. 34


Emerging markets

South Korea

asiatica del 1997-‘98 è ormai solo un lontano ricordo per i

is performing very well, a point to which the Koreans –

coreani e per gli undici milioni di abitanti di Seoul.

and metropolitan Seoul in particular – seem to pay much

Le esportazioni – se si esclude il recente periodo di crisi

attention.

non ancora quantificabile con precisione – viaggiano a

“Contrary to the crisis of the late 90's when everything

tamburo battente (+20,4% nel 2008 rispetto all’anno pre-

stopped”, tells Dae Yun Won, president of the Korean

cedente) grazie soprattutto all’attività dei chaebol (conglo-

Fashion Association, as well as chairman of the organizing

merati industriali), i cui nomi sono ben conosciuti anche

committee for Seoul Fashion Week, with a long career in

in Europa: Samsung (le cui vendite a livello mondiale

the Samsung fashion division, “in this delicate moment it

ammontano quasi a un quinto del PIL coreano), Hyundai e

seems that people are not giving up shopping, and among

LG, solo per citarne alcuni.

these fashion is demonstrating excellent capacity.”

In tale scenario di crescita economica va a gonfie vele il

In 2008, the fashion market in South Korea was estimated

settore moda, a cui i coreani – e i metropolitani di Seoul in

at about €17 billion, while the first business partner (not

particolare – sembrano prestare molta attenzione. «Con-

only in apparel, but in total) is of course China, from which

trariamente alla crisi di fine anni Novanta, quando tutto si

almost 80% of apparel and footwear production derive,

fermò», racconta Dae Yun Won, presidente della Korean

low in price and quality.

Fashion Association, nonché presidente del comitato or-

Imports in the sector amounted to about €3 billion – ho-

ganizzativo della Seoul Fashion Week con alle spalle una

wever, a part of this figure is constituted from the return of

lunga carriera nella divisione fashion della Samsung, «in

delocalized production – with growth of around 17% from

questo delicato momento sembra che la gente non rinunci

the previous year, and with Italy as the second supplier

agli acquisti, e tra questi all’abbigliamento, settore che sta

(of only high-end products) for a total of €160 million. In

dimostrando un’ottima tenuta».

fact, South Korea is demonstrating a promising market for

Nel 2008 il mercato del fashion in Corea del Sud è sti-

Italian exports with a 10% growth from the previous year,

mato a circa 17 miliardi di Euro, mentre il primo partner

with excellent performance in the footwear (+21%) and

commerciale (non solo per l’abbigliamento ma a livello

leather goods (+26%) sectors.

complessivo) è ovviamente la Cina, da cui proviene quasi

However, there is an area in which Italy is the first and un-

l’80% dei capi e delle calzature di basso prezzo e qualità.

disputed exporter: eyewear, with € 50 million and a 57%

Le importazioni del settore ammontano a circa tre miliardi

market share.

di Euro – una parte di tale cifra è però costituita dal rientro

Room for improvement can be expected from jewelry (se-

di produzioni de localizzate – con una crescita del 17%

cond behind China and ahead of France) and cosmetics

circa rispetto all’anno precedente, e con l’Italia come

(fifth behind the USA, Germany, France, and Thailand), an

secondo fornitore (di soli prodotti di fascia alta) per un

area for which Korean consumers have always prepared

totale di 160 milioni di Euro. La Corea del Sud si sta infatti

and paid much attention to.

dimostrando un mercato promettente per le esportazioni italiane con una crescita complessiva del 10% rispetto

The Korean consumer

all’anno precedente, con ottime performance del compar-

The practice of shopping in Korea, particularly in Seoul,

to delle calzature (+21%) e della pelletteria (+26%).

has two specific characteristics: frenzy and spontaneity.

C’è però un settore in cui l’Italia è il primo e indiscusso

The many festivals in the calendar represent a strong

Pag. 35


Emerging markets

South Korea

esportatore: l’occhialeria, con 50 milioni di Euro e una

incentive to purchase goods, either for personal use or to

quota di mercato del 57%.

give as gifts to friends and family.

Ampi margini di miglioramento possono essere attesi dalla

In a Korean family, it is usually the wife2 who decides the

gioielleria (secondi dietro a Cina e davanti alla Francia) e

majority of purchases.

dalla cosmesi (quinti dietro Usa, Germania, Francia e Thai-

Preferences vary depending on age. Those over 30 years

landia), settore per il quale le consumatrici coreane sono

old are generally faithful to the same brands, while those

da sempre molto attente e preparate.

between 20 and 30 years of age, whether married or not, buy instinctively in order to satisfy their desires. Consu-

Il consumatore coreano

mers under 20 years old instead seek to buy an image

La pratica dello shopping in Corea, e a Seoul in parti-

through their purchases.

colare, ha due precise caratteristiche: la frenesia e la

It is in fact young girls (as well as young boys) who repre-

spontaneità. Le numerose festività presenti nel calendario

sent the most interesting part of the market, both in their

rappresentano un forte stimolo all’acquisto di beni, sia per

quest for a look not determined by trends, and for their

uso personale sia per fare regali ad amici e parenti.

perfect knowledge of all “Western” brands, even those

In una famiglia coreana è di solito la moglie2 a decidere

most niche.

per la maggioranza degli acquisti. Le preferenze cambiano

Initially, what drives consumers to approach a certain

a seconda dell’età.

product is the brand name (a brand-driven customer) and

Oltre i trent’anni sono in generale fedeli agli stessi marchi,

only then are factors relating to price and quality evalua-

mentre tra i venti e i trent’anni, che siano sposate o meno,

ted (value-driven). Shopping is concentrated mainly at the

acquistano istintivamente per realizzare i propri desideri.

end of each month after salary payments, while the mode

Le consumatrici di meno di vent’anni, invece, cercano di

of payment most used is by far cash.

costruire una propria immagine attraverso l’acquisto.

However, the majority of Korean consumers have at least

Sono infatti le giovanissime (e anche i giovanissimi) a rap-

one credit card, but it is mainly used for online shopping

presentare la parte più interessante del mercato, sia per

(Korea is one of the first countries in the world for IT pe-

la loro ricerca di un look non imposto dall’alto, sia per la

netration and, given the large number of users connected

perfetta conoscenza di tutte le griffe “occidentali”, anche

to the network, has experienced a growing success of

quelle più di nicchia.

eCommerce sites).

Inizialmente ciò che spinge i consumatori ad avvicinarsi a

An enormous distribution system

un certo prodotto è la marca (si può parlare quindi di una

Until the end of the ’60s, the distribution system in Korea

clientela brand-driven), e solo successivamente vengono

was characterized by a myriad of small businesses (the

valutati i fattori relativi a prezzo e qualità (value-driven).

so-called “Mom & Pop cornerstores”), open non-stop.

2.

2.

«Le donne coreane hanno fama di essere le acquirenti più esigenti. Sempre a caccia di occasioni, prestano grande attenzione al fattore-qualità. Se qualche prodotto delude le loro aspettative, non hanno remore a mostrare la propria rabbia: pratica diffusa è quella di fotografare il negozio o il capo che ha rovinato la propria shopping expedition e di diffondere le immagini sulla rete,

Pag. 36

“Women in South Korea have a reputation for being some of the world’s most demanding shoppers. Keen bargain hunters, they have an eye for quality and if something falls short of their expectations they are not shy of venting their anger. They photograph shops or goods that fail to make the grade, and post pictures online with


Emerging markets

South Korea

Lo shopping si concentra sopratutto alla fine del mese in

However, the experience of department stores has a

seguito al pagamento degli stipendi, mentre il metodo di

well-established tradition in Korean fabric distribution,

pagamento più utilizzato resta di gran lunga il contante.

considering that the first commercial building Miskosi was

Tuttavia la maggior parte dei consumatori coreani detie-

inaugurated in 1930 under the Japanese domain.

ne almeno una carta di credito, che viene però utilizzata

It took until 1969 to witness the debut of the first Korean

soprattutto per le spese online (la Corea è uno dei primi

department store, Shinsegae (which took the place of

paesi al mondo per IT penetration e, considerato il gran

Miskosi), and since then the department store model has

numero di utenti connessi alla rete, ha sperimentato un

revolutionized the field of distribution.

crescente successo dei siti di e-commerce).

After the opening of the first Lotte in 1979 and the first Hyunday in 1985 following the 1988 Olympic Games in

Un enorme sistema distributivo

Seoul, there were about 10 department store openings

Fin sul concludersi degli anni Sessanta il sistema distribu-

per year.

tivo in Corea era caratterizzato da una miriade di piccoli

In addition to the aforementioned Shinsegae, Lotte, and

esercizi commerciali (i cosiddetti “pop&mom cornerstore”)

Hyunday, we must add Samsung, Galleria, and the last

aperti ad orario continuato. L’esperienza dei department

arrival Coex. The experience of Western chains has not

store ha però una tradizione ben radicata nel tessuto

yet begun to prove fruitful, as shown by the French Prim-

distributivo coreano, basti pensare che il primo edificio

temps’ recent closing of its only retail outlet in Seoul and

commerciale Miskosi venne inaugurato nel 1930 sotto

Marks & Spencer’s reduction in its level of roadshop.

il dominio giapponese. Bisogna aspettare il 1969 per

But the distribution lion (see following chart) belongs to

assistere al debutto del primo department store corea-

the so-called discount stores, offering discounted pur-

no, ossia Shinsegae (che ha preso il posto del Miskosi),

chases that contribute to almost 40% of clothing sales.

e da allora il modello del department store rivoluzionò

The city markets of Seoul are undoubtedly Dong-daemun

il settore della distribuzione. Dopo l’apertura del primo

and Nam-daemun (respectively “North Gate” and “South

Lotte nel 1979 e del primo Hyunday nel 1985, a seguito

Gate”) and it is perhaps here that one can start to “feel”

delle Olimpiadi di Seoul del 1988 si sono registrate circa

what represents Korean attire.

dieci aperture di department store l’anno. Oltre ai men-

The best sight starts from sunset, when, throughout the

zionati Shinsegae, Lotte e Hyunday, bisogna aggiungere

night, a frenetic bustle of people fill the neighborhood

Samsung, Galleria e l’ultimo arrivato Coex. L’esperienza

streets, guided by colorful signs and huge plasma screens

di catene occidentali non si è invece rivelata fruttuosa,

that cover the walls of skyscrapers. It is difficult to move

visto che la francese Primtemps ha recentemente chiuso

among the mobs of buyers in crowded street stalls, small

il suo unico punto vendita di Seoul e Marks & Spencer ha

retail stores, fashion malls, and large buildings offering

ridimensionato il proprio a livello di roadshop. Ma la parte

many kinds of products to dealers from surrounding pro-

accompagnate da dettagliati commenti sulla cattiva qualità dei prodotti o dei servizi. La domanda è così precisa che le imprese occidentali spesso eseguono test-pilota diretti alle donne prima di lanciare nuovi prodotti. Se il nuovo prodotto supera l’esame-Corea, può essere lanciato in qualsiasi mercato». Lotte ambition, in “The Economist”, Jun 26th 2008.

Pag. 37

detailed and withering criticism; the offender may then be shunned by other buyers. So exacting are the demands of Korean customers that Western firms often solicit their opinions of new products before launching them. If you can please a Korean customer, the feeling goes, you can please anyone.” From “Lotte ambition”, The Economist, June 26th 2008.


Emerging markets

South Korea

del leone a livello distributivo (vedi grafico) appartiene ai

vinces, who go there at night to buy items to supply their

cosiddetti discount store, vere e proprie cittadelle degli

shops. Another large slice of the market consists of the

acquisti scontati che contribuiscono a quasi il 40% delle

so-called internet mall (20.1%) and television sales (6.7%);

vendite di abbigliamento. I quartieri-mercato di Seoul

comprehensively in Korea, over a quarter of the products

sono indubbiamente Dong-daemun e Nam-daemun

are sold to customers who have not passed through the

(rispettivamente “Porta del Nord” e “Porta del Sud”), ed è

doors of any commercial business (a common practice

forse da qui che conviene partire per “sentire” che cosa

especially during the long and cold Korean winters, with

rappresenta il vestire per i coreani.

peaks of -20° C).

Lo spettacolo migliore si offre a partire dal calar del sole,

But the road to Seoul is also paved with new distri-

quando un frenetico viavai di persone riempie fino al mat-

bution models derived from the Old Continent. This is

tino le strade del quartiere, illuminate a giorno da insegne

the case of the concept store 10 Corso Como, which

e imponenti schermi al plasma che coprono le pareti dei

opened its doors in March 2008 (in partnership with the

grattacieli. Si fatica ad avanzare tra la folla di compra-

Samsung fashion division) in the central shopping area

tori accalcata tra bancarelle di strada, piccoli negozi al

Cheungdam-dong. “The first year of operation is certainly

dettaglio, fashion mall e grandi edifici destinati alla vendita

beyond expectations”, confides Carla Sozzani, art dealer

all’ingrosso, meta fissa dei negozianti delle province che

and founder of the Milan concept store. The partnership

nottetempo qui si recano per rifornire di nuova merce i

between 10 Corso Como and Samsung will not only be

propri punti vendita. Un’altra grossa fetta del mercato è costituita dai cosiddetti internet mall (20,1%) e dalle televendite (6,7%); complessivamente in Corea oltre un quarto dei prodotti sono quindi venduti a clienti che non hanno varcato le porte di alcun esercizio commerciale (una pratica diffusa soprattutto nel corso del lungo e freddo inverno coreano, che raggiunge anche punte di -20 °C). Ma si fanno strada a Seoul anche nuovi modelli distributivi provenienti dal Vecchio Continente. È il caso del concept store 10 Corso Como che ha aperto i battenti nel marzo 2008 (in partnership con la divisione fashion della Samsung) nella centralissima zona dello shopping Cheungdam-dong. «Il bilancio del primo anno di attività è senz’altro al di sopra delle aspettative», ci confida Carla Sozzani, fondatrice del concept store milanese e nota gallerista. Il sodalizio tra 10 Corso Como e Samsung sembra non si fermerà però alla sola capitale coreana, ma sarà presto esportato nelle maggiori città del continente asiatico. Modelli diametralmente opposti al concept store sono

Hyunday department store

Pag. 38


Emerging markets

South Korea

invece il fast fashion di Zara, che inaugurato nell’aprile

established in the Korean capital, but will soon be applied

dello scorso anno ha già registrato un notevole successo,

to other major Asian cities as well. On the other hand, the-

e il colosso svedese H&M, che aprirà invece il suo primo

re are diametrically opposite models like the fast fashion

store coreano a Seoul nella primavera del 2010.

case of Zara, which was inaugurated in April of last year and has already seen significant success. The Swedish

Canali Distributivi in Corea - Settore moda Distribution channel in Korea - Fashion system DISCOUNT STORE 39,2% DEPARTMENT STORE 26,5% INTERNET MALL 20,1% PICCOLI NEGOZI / SHOPS 7,5% TELEVENDITE / HOMESHOPPING 6,7% Fonte / Source: ICE

La Seoul Fashion Week

giant H&M will open its first Korean store in Seoul in the

Per avere un’idea di cosa rappresenti la moda per i core-

spring of 2010.

ani, non si può non menzionare la Seoul Fashion Week, la cui ultima edizione si è tenuta dal 26 marzo al 2 aprile.

Seoul Fashion Week

«L’edizione appena conclusa della Seoul Fashion Week ha

To get an idea of what represents fashion for Koreans,

testimoniato tutti gli sforzi compiuti dal governo metro-

Seoul Fashion Week must be mentioned, the latest edition

politano per allargare gli orizzonti della moda coreana a

of which was held from March 26 to April 2.

livello internazionale», spiega Shim Il-bo, presidente della

“The edition of Seoul Fashion Week, that just ended,

Seoul Business Agency che organizza l’evento, «e al tem-

witnessed all the efforts made by the metropolitan gover-

po stesso per rafforzare l’amicizia e la cooperazione con i

nment to broaden the horizons of Korean fashion at an

nostri vicini asiatici».

international level”, said Shim Il-bo, President of the Seoul

La Seoul Fashion Week di marzo 2009 (così come quella

Business Agency, which organizes the event, “and at the

di ottobre 2008) è stata un’edizione di profondo cam-

same time to strengthen the friendship and cooperation

biamento rispetto alla precedenti, e ha inteso virare con

with our Asian neighbors”.

decisione verso l’internazionalizzazione del sistema moda

Seoul Fashion Week of March 2009 (as well as that of Oc-

coreano e la promozione dei giovani designer locali, con

tober 2008) was an edition of profound change from the

particolare attenzione alle creazioni più cutting edge. «Nei

past, and intended to turn decisively towards the interna-

prossimi anni aspiriamo a rientrare tra le prime cinque

tionalization of Korean fashion and promotion of young

industrie della moda a livello mondiale», ha spiegato Oh

local designers, with particular attention to the most

Se-hoon, sindaco di Seoul, in occasione del suo incontro

cutting-edge creations. “In the coming years, we aspire

con un comitato ristretto di addetti ai lavori nel corso della

to be among the top five industries in fashion worldwide”,

fashion week, «e a testimonianza di questo impegno ab-

said Oh Se-hoon, Mayor of Seoul, during a meeting with a

biamo preventivato di mettere a disposizione della mani-

committee of employees during the fashion week, “and as

Pag. 39


Emerging markets

South Korea

festazione un budget crescente per le prossime edizioni».

a testimony of this commitment we have planned to provi-

Per l’edizione appena conclusa gli stanziamenti alla Seoul

de an increase in the budget for the next editions”. For the

Business Agency (società che organizza l’evento, control-

edition that just ended, investments from Seoul Business

lata al 100% dal governo metropolitano) hanno raggiunto i

Agency (the company that organizes the event, control-

tre milioni di Dollari, prevalentemente destinati alla promo-

led 100% by the metropolitan government) reached $3

zione dei giovani creativi coreani e al potenziamento delle

million, mainly used for the promotion of creative Korean

presenze internazionali.

youth and to strengthen its international presence.

La sezione più tradizionale, Seoul Collection, come di

The most traditional section, Seoul Collection, as usual

consueto ha visto protagonisti i designer casalinghi nella

showed native designers in the historic Seoul Trade &

storica location del Seoul Trade & Exhibition Center

Exhibition Center (SETEC) with 39 scheduled events, in-

(Setec), con 39 eventi in calendario di cui 14 per la moda

cluding 14 for men’s fashion and 25 for women’s. Among

uomo e 25 per la donna.

the “brands to watch”, a special mention is deserved for

Tra i “brand to watch” meritano una menzione speciale

the “military” experiments of Ha Sang Beg, the “dark” cre-

le sperimentazioni “militari” di Ha Sang Beg, le creazio-

ations in atmospheres of Tim Burton’s brand bitter&sweet,

ni darkeggianti in atmosfere alla Tim Burton della griffe

the total black hard rock male of Song Zio, and the search

bitter&sweet, il total black hard rock maschile di Song Zio

for new dandy by Ko Tae Yong’s brand beyondcloset.

e la ricerca del nuovo dandy da parte del marchio beyon-

The designers – in addition to the presence of assigned

dcloset di Ko Tae Yong.

workers – were occupied with a myriad of passionate and

Le sfilate sono state prese d’assalto da una miriade di ap-

curious fans (80,000 visitors in the latest edition),

passionati e curiosi (80.000 i visitatori nell’ultima edizione),

especially including the young fashion victims of Seoul

tra cui soprattutto i giovanissimi fashion victim di Seoul

who were prepared to queue in kilometers-long lines in

disposti a file chilometriche pur di accaparrarsi i biglietti

order to win tickets for the public at a price of about €5.

per il pubblico al prezzo di circa cinque Euro.

For the established designers of the “Seoul Collection”, it

Agli stilisti affermati di Seoul Collection bisogna poi ag-

is neccessary to add 11 young local designers who, with

giungere undici giovani designer locali che con la sezione

their “Next Generation” section, proposed their cutting

“Generation Next” hanno proposto le loro creazioni cut-

edge designs in the new location Kring (www.kring.co.kr),

ting edge nella nuova location Kring (www.kring.co.kr), un

a futuristic multifunctional space created by the Korean

avveniristico spazio multifunzionale realizzato dal duo di

duo of architects Yoon Gyoo Jang and Chang Hoon Shin.

architetti coreani Yoon Gyoo Jang e Chang Hoon Shin.

Korean fashion has also debuted in the luxury streets of

La moda coreana ha debuttato inoltre nelle vie del lusso

the Cheongdam-Dong district, where new entries to the

nel quartiere Cheongdam-Dong, mentre l’altra new entry

Asian metropolis included numerous parties and dj sets

per la metropoli asiatica è consistita nei numerosi party e

organized for the occasion.

dj set organizzati per l’occasione. Among the brands of creative youth to keep in mind are Tra i marchi dei giovani creativi da tenere a mente si

Re-Blank, Moma by Ya, Johnny Hates Jazz, and

segnalano Re-Blank, Moma by Ya, Johnny Hates Jazz

Instantology.

e Instantology. Ma la promozione delle nuove leve della

But the promotion of young Korean fashion does not stop

Pag. 40


Emerging markets

South Korea

moda coreana non si è fermata qui: il 2 aprile, in chiusura

here: at the closing of the event on April 2, the winner of

della manifestazione, è stato decretato il vincitore del re-

the reality show “Wannabe Fashion Designer” was

ality show Wannabe Fashion Designer (in onda sul canale

declared - aired on the national channel Dongah since last

nazionale Dongah dal dicembre scorso), a cui è andato un

December - which included a prize of about €8,000 for the

premio di circa 8.000 Euro, da destinare alla produzione di

production of a first collection.

una prima collezione.

Meanwhile, Seoul is increasing attracting the attention of

Nel frattempo Seoul sta attirando su di sé un’attenzione

the international fashion scene. In fact, there were 110

crescente da parte del panorama internazionale della

international buyers and press from 23 countries in Seoul,

moda. Sono infatti accorsi nella città sulle rive del fiume

including Japan, China, USA, Russia, France, Italy, and

Han 110 operatori internazionali, tra buyer e stampa,

the Middle East.

provenienti da 23 paesi, tra cui Giappone, Cina, Stati Uniti, Russia, Francia, Italia e Medio Oriente.

Another novelty of the 18th edition of Seoul Fashion Week was the debut of new technologies on the catwalk:

Un’altra novità della 18esima edizione della Seoul Fashion

“tablet order” is the name of a new information system

Week è stato l’esordio in passerella delle nuove tecnolo-

that debuted in Seoul, and has allowed the press and

gie: “tablet order” è il nome del nuovo sistema informativo

buyers to have real-time information on various brands,

che ha debuttato a Seoul e ha permesso a stampa e bu-

prices, and descriptions of individual designers of each

yer di avere informazioni in tempo reale sui vari brand e su

collection.

prezzi e descrizioni dei singoli capi di ciascuna collezione.

Also during Fashion Week, over 100 local brands were

Nei giorni della settimana della moda, inoltre, oltre cento

“hosted” on the Lotte website (www.lotte.com), a

marchi locali sono stati “ospitati” online sul sito della Lotte

Korean distribution giant with a 2008 turnover of around

(www.lotte.com), colosso coreano della distribuzione con

€4.3 billion, as well as a partner and sponsor of the Seoul

un fatturato nel 2008 di circa 4,3 miliardi di Euro, nonché

Fashion Week.

partner e sponsor della Seoul Fashion Week. Finally, there was the debut on April 25 in the Asian Da ricordare infine il debutto il 25 aprile nella megalopoli

capital - elected the World Design Capital in 2010 - of the

asiatica – eletta nel 2010 World Design Capital – del

“Prada Transformer”, a multifunctional building designed

“Prada Transformer”, edificio mutante multifunzionale

by the famous young architect Rem Koolhass,

disegnato dall’archistar Rem Koolhass e che la griffe mi-

which the Italian brand Prada has created in the

lanese ha realizzato nella capitale coreana a due passi dal

front yard of Gyeonghui Palace

Palazzo Reale (si veda www.prada-transformer.com).

(see www.prada-transformer.com).

E intanto a Seoul già scaldano i motori per la prossima

Meanwhile in Seoul, engines are already warming

edizione, che si terrà dal 16 al 23 ottobre 2009.

for the next edition that will be held October 16-23, 2009.

Gabriele Gattozzi

Gabriele Gattozzi

Pag. 41


Emerging markets

South Korea

Kring

Bibliografia ~ Bibliography -- The “bulldozer” - A president-elect starts to roll, in “The Economist”, Jan 17th 2008 -- Chilly welcome - Just sworn in, Lee Myung-bak already seems out in the cold, ivi, Feb 28th 2008 -- Rocket man v Bulldozer - A rapid return to the bad old days of lurid insults and apocalyptic threats, ivi, Apr 3rd 2008 -- Lee bows out, A giant South Korean conglomerate is shaken by corruption charges, ivi, Apr 24th 2008 -- Summer of discontent - President Lee Myung-bak's first 100 days have not gone

Kring

according to plan, ivi, Jun 5th 2008 -- A beef with the president - Opposition to South Korea's government grows, ivi, Jun 11th 2008 -- Ill met by candlelight - Ministerial resignations may not be enough to save the president, ivi, Jun 12th 2008 -- Lotte ambition - A South Korean retailer plans a bold move into China, ivi, Jun 26th 2008 -- Still beefing - Presidential contrition and American flexibility do not do the trick, ivi, Jun 26th 2008 -- Mad as hell - South Korea’s president turns on trade unionists and journalists, ivi, Jul 31st 2008 -- Pardon me - The president forgives some tycoons, ivi, Aug 14th 2008 -- Special Report - The Koreas, ivi, Sep 25th 2008 -- Against the tide - One government at least still plans to sell its assets rather than buy more, ivi, Oct 2nd 2008 -- Second time around - Shock, denial, anger and a massive bail-out for good measure, ivi, Oct 23rd 2008 -- Up in flames - A cabinet shuffle overshadowed by tragedy, ivi, Jan 22nd 2009 -- Gattozzi G., Il Made in Italy punta sulla Corea del Sud, in “Fashionmagazine.it”, newsletter del 13 marzo 2008 -- Id., Seoul: la moda coreana in passerelle per conquistare visibilità internazionale, ivi, newsletter del 17 marzo 2008 -- Id., Archiviata con successo la 14esima edizione della Seoul Fashion Week, ivi, newsletter del 25 marzo 2008 -- Id., Fashion victim a Seoul, in “Fashion”, n. 1667, 25 aprile 2008 -- Id., Al via domani la Seoul Fashion Week, in “Fashionmagazine.it”, newsletter del 17 novembre 2008 -- Id., Cala il sipario sulla 15esima edizione della Seoul Fashion Week, ivi, newsletter del 2 ottobre 2008 -- Scheda Paese Repubblica di Corea (1° semestre 2008), ICE - Ufficio di Seoul

Kring

Pag. 42


www.dimensionedanza.com


Market research

APPAREL JUNIOR

APPAREL JUNIOR: STIME 2008 STUDI E RICERCHE

L’andamento dell’industria italiana dell’abbagliamento

The state of the Italian childrenswear industry in 2008:

bambino nel 2008: stime preliminari

preliminary estimates

Secondo uno studio svolto da SMI per Pitti Immagine Bimbo

According to a study conducted by SMI for

(su dati ISTAT, dati SitaRicerca e indagini campionarie), a di-

Pitti Immagine Bimbo (based on data from ISTAT, SitaRi-

spetto degli sfavorevoli eventi congiunturali che stanno carat-

cerca, and sample surveys), in spite of adverse economic

terizzando il sistema economico internazionale l’abbigliamen-

events that have been characterizing the international

to Junior (che comprende abbigliamento, intimo e accessori

economic system, Junior clothing (including clothing,

in maglia e tessuto per ragazzi/e di età tra 0 e 14 anni), può

underwear, and accessories in jersey and fabric for

vantare, seppure a ritmi ben più contenuti rispetto allo scorso

boys/girls between 0-14 years old), has boasted, albeit at

anno, un giro d’affari ancora in crescita (+2,6%). Secondo

a pace much lower than last year, a turnover that is still in-

stime preliminari, infatti, l’industria italiana del childrenswear

creasing (+2.6%). According to preliminary estimates, the

dovrebbe chiudere il 2008 con un fatturato di 2,7 miliardi di

Italian childrenswear industry is expected to close 2008

euro. Meno brillante il dato relativo alle esportazioni (valore

with a turnover of €2.7 billion.

totale 737 milioni di euro contro importazioni per un valore

The data relating to exports is less bright (a total value of

totale di 1.248 milioni di euro), che non arrivano ancora ad

€737 millions, in comparison to imports with a total value

esportare il 30% del proprio fatturato (a differenza del siste-

of €1,248 millions), which has not yet come to export 30%

ma tessile-moda che realizza, invece, ben oltre la metà delle

of its turnover (unlike the textile-fashion system, which

vendite annuali all’estero). Difficoltà si registrano, soprattutto,

realized beyond half of its annual sales abroad).

nelle esportazioni di abbigliamento per neonati: nei primi 9

There are difficulties, particularly in exports of clothing for

mesi del 2008 le esportazioni hanno sperimentato, infatti, un

babies: in the first 9 months of 2008, exports have expe-

calo del -13,5%. Con riferimento alle importazioni, tuttavia,

rienced a decrease of -13.5%.

dopo gli aumenti booming degli anni scorsi si registra un

With regard to imports, after the booming increases of the

rallentamento (almeno a valore) dei flussi in ingresso, che si

past years, the slowdown (at least in value) of import flows

Pag. 44


Market research

APPAREL JUNIOR

arrestano a un +2,1%, indice delle maggiori difficoltà per i

has stopped at +2.1%, indicating the increasing difficulty

prodotti importati a posizionarsi nelle fasce alte e altissime

for imported products to position themselves in high ban-

del mercato, meno sensibili ai soli fattori “price”.

ds and very high markets, without sensitivity to

Sia per i bambini che per le bambine, i prodotti best per-

“price” factors.

former sono risultati, oltre all’abbigliamento tradizionale,

For both boys and girls, the best performer products

la maglieria e la pelle, mentre il segmento merceologico

were: traditional clothing, knitwear and leather, while the

dello sportswear/casual, che era apparso, invece, ben più

commercial segment of sportswear/casualwear, which

dinamico negli anni scorsi, è stato interessato da una lieve

had appeared much more dynamic in recent years,

sofferenza.

suffered slightly.

La scorsa stagione invernale ha visto orientare le prefe-

Junior clothing in the last winter season saw a preference

renze verso capi in fibre pregiate e in puro cotone, mentre

to clothing in rich fibers and pure cotton, while declining

sono risultati in calo gli acquisiti di capi in fibre sintetiche

results were shown for purchases of clothing in synthetic

e artificiali. Sul fronte retail, se si osservano i dati riferiti

and man-made fibers. On the retail front, data referring

alla struttura distributiva (sell-out per canale) lo Junior

to distribution structure (sell-out for channels) shows that

risulta un comparto “atipico” rispetto al sistema moda nel

the Junior sector had “atypical” results compared to the

suo complesso: il primo intermediario non è più rappre-

fashion system as a whole: the first intermediary is no lon-

sentato dal dettaglio indipendente (che scende a quota

ger represented by independent retailers (which dropped

27%), bensì dalle catene/dai franchising che, in virtù di

to 27%), but rather by the chains/franchises which, ac-

un tasso di crescita pari al +13,8%, sono arrivati a coprire

cording to a growth rate of +13.8%, have come to cover

una quota del 45% dell’intero sell-out di comparto. Per-

a 45% share of the whole sell-out of the division. Positive

formance positive hanno interessato anche grandi magaz-

performance has also affected department stores (7.8%)

zini (7,8%) e ambulanti (6,7%). Hanno, invece, sperimen-

and traveling shops (6.7%).

tato contrazioni le vendite veicolate dalle grandi superfici

However, they have experienced sales contractions con-

(-17,5%), da iper/supermercati (-6,5%), dallo stesso det-

veyed by big box retail stores (-17.5%), mega/supermar-

taglio (-3,7%). Per quanto riguarda la stagione Primavera/

kets (-6.5%), and shops (-3.7%). Regarding the beginning

Estate 2009, sulla base dell’Indagine Congiunturale svolta

of the Spring/Summer 2009 season, on the basis of

da SMI presso un campione di imprese particolarmente

Opinion Surveys conducted by SMI on a sample of com-

rappresentativo del comparto gli ordini, ad inizio campa-

panies particularly representative of the sector, the orders

gna, hanno assistito a un aumento del +5,9%, trainati in

at the start of the season have presented an increase of

particolare dal mercato nazionale (+7,9%), nonostante

+5.9%, driven in particular by the national market (+7.9%),

proprio il suddetto campione mostrasse una propensione

despite the sample showing a propensity to export more

all’export superiore alla media settoriale. Considerazio-

than the industry average.

ni, comunque, che solo a posteriori, in sede di numeri a

However, these considerations may (or may not) be confir-

consuntivo, potranno (o meno) essere confermate, visto il

med only retrospectively, when the numbers are reported,

grado di aleatorietà diffuso nel sistema economico, dove

given the degree of widespread uncertainty in the eco-

ogni previsione risulta, ad oggi, passibile di revisione ben

nomic system, where each forecast results are subject to

più che in “normali” condizioni di mercato.

revision more than in “normal” market conditions.

Pag. 45


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

Abercrombie & Fitch Co. SPECIALE BIMBO

Negli ultimi vent’anni, il retailer americano di abbiglia-

In the last 20 years, American clothing retailer Abercrom-

mento Abercrombie & Fitch Co. (A&F) ha radicalmente

bie & Fitch Co. (A&F) has radically redefined the meaning

ridefinito il significato di “lusso casual”. L’azienda, fondata

of “casual luxury.” Founded in 1892 as Abercrombie Co.,

nel 1892 con il nome di Abercrombie Co., poi ribattez-

and later becoming Abercrombie & Fitch Co. with busi-

zata Abercrombie & Fitch Co. nel 1900 in ragione della

nessman Ezra Fitch’s collaboration in 1900, A&F initially

collaborazione intrapresa con il businessman Ezra Fitch,

served as a sporting goods retailer. It struggled to remain

inizialmente operava nel settore degli articoli sportivi. A

afloat in the 1960s and 1970s, and was finally purchased

seguito del difficile periodo sofferto tra gli anni Sessanta e

by The Limited in 1988, when it was repositioned as the

Settanta, nel 1988 fu rilevata da The Limited, che ne fece

casual lifestyle brand that we know today.

il brand casual che conosciamo oggi. Brand Portfolio I marchi in portafoglio

The five brands under A&F include its namesake Aber-

I cinque brand di A&F includono l’omonimo Abercrombie

crombie & Fitch, abercrombie kids, Hollister California,

& Fitch, abercrombie kids, Hollister California, RUEHL

RUEHL No.925, and Gilly Hicks. With 1,125 stores across

No.925 e Gilly Hicks. Con i suoi 1.125 store distribuiti

all brands in the US, Canada, and the United Kingdom (as

negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito (situazione

of January 31, 2009), customers can find unique apparel

aggiornata al 31 gennaio 2009), i consumatori hanno la

and fragrances both in-store and online. In 2008, the A&F

possibilità di acquistare capi e profumi tanto nei negozi

portfolio generated $3.5 billion in sales and $272.3 million

reali che in quelli online. Nel 2008, il portafoglio di A&F ha

in net income (as reported on January 31, 2009). Although

generato 3,5 miliardi di dollari di vendite e 272,3 milioni

technically subsidiaries of A&F, each of these brands are

di dollari di fatturato netto (situazione aggiornata al 31

directly operated and controlled by the same A&F mana-

gennaio 2009).

gement (including CEO Michael Jeffries and advertising

Sebbene tecnicamente si configurino come affiliati di A&F,

photographer Bruce Weber), and bring a common thread

tutti questi brand vengono gestiti e controllati direttamen-

of casual and classic confidence, intelligence, and privile-

Pag. 47


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

te dal management di A&F stesso (che comprende il CEO

ge to various age groups.

Michael Jeffries e il fotografo pubblicitario Bruce Weber); ed è così che tali marchi conferiscono ai vari gruppi d’età

Abercrombie & Fitch. A&F’s namesake and oldest brand,

a cui si rivolgono un’aura comune di privilegio, sicurezza

Abercrombie & Fitch’s slogan of “Casual Luxury” can be

di sé e intelligenza, attraverso uno stile tra il casual e il

seen in all elements of the brand. Its signature moose logo

classico.

is spread across over 350 worldwide locations (including its flagship stores at Fifth Avenue in New York City, The

Abercrombie & Fitch. L’omonimo e più storico brand di

Grove in Los Angeles, and 7 Burlington Gardens in

A&F rappresenta l’emblema del “lusso casual” tipico di

London). All of the stores have a uniform look and feel,

Abercrombie & Fitch. Con oltre 350 store, il suo logo è

evoking the youthful luxury of the brand. The “Canoe”

disseminato in tutto il mondo (compresi i flagship store

store layout attracts customers with an exterior of clean

presso la Fifth Avenue di New York, The Grove di Los An-

white molding and black louvers, with a large black and

geles e il numero 7 di Burlington Gardens a Londra).

white image of the latest marketing campaign looming

Tutti gli store sono caratterizzati dallo stesso aspetto e

behind the entrance. Once the customers enter the dim-

dalla medesima atmosfera, evocativi dello stile chic e

lit store, they are greeted by strategic spot lighting and

giovanile che contraddistingue il brand. Il layout “Canoe”

electronic dance music. The employees, or “models” as

fonda la sua attrattiva su una facciata composta da una

they are dubbed, are clothed either in Abercrombie attire

modanatura bianca e da persiane nere, con un largo

or simple non-logo grey, navy, or white apparel.

pannello raffigurante l’ultima campagna di marketing che

Abercrombie’s advertising is as consistent as its stores.

Pag. 48


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

si profila sullo sfondo. Appena il cliente varca la soglia del

Photographed by Bruce Weber (as are all the brands’ ad-

negozio, viene accolto da uno spot lighting strategico e da

vertising campaigns), the layouts always feature black and

musica dance elettronica. I commessi -o, come vengono

white images of attractive young models with beaches or

definiti, i “modelli”- indossano abiti Abercrombie oppure

mountains in the background.

semplici divise di colore grigio, navy o bianco prive di marchio.

abercrombie kids. Introduced in 1998 as a younger

Anche la pubblicità di Abercrombie ha uno stile coerente

version of the Abercrombie line, abercrombie kids offers

agli store. Le immagini, riprese dal fotografo Bruce Weber

smaller and less expensive garment versions to elementa-

(come tutte le campagne del marchio), mostrano sempre

ry/middle school pre-teens. The abercrombie kids brand

scene in bianco e nero di giovani attraenti modelli su un

distinguishes itself from its parent in several ways. All

fondale di spiagge o montagne.

of its marketing features a signature blue font in entirely lower case letters against the standard gray images. It

abercrombie kids. Introdotto nel 1998 come extension

utilizes the same basic store design as Abercrombie, but

della linea Abercrombie, abercrombie kids si rivolge a ra-

with younger models and music from younger pop artists.

gazzi in età da scuola media/elementare offrendo loro capi

Stores are divided in “Girls” and “Boys”, and the traditio-

in taglie più piccole a prezzi più contenuti.

nal moose logo is printed on a smaller scale to differen-

Il marchio abercrombie kids si distingue per molti aspetti

tiate the otherwise identical abercrombie kids collections.

dalla linea per adulti. Sullo sfondo delle classiche imma-

Its “classic cool” slogan is even a smaller scale version of

gini grigie si staglia un logo composto da lettere blu tutte

Abercrombie’s “Casual Luxury”.

minuscole. Utilizza per gli store il medesimo design di Abercrombie, ma modelli più giovani e musica delle nuove

Hollister California. Since 2000, Hollister California (for-

leve del pop. I punti vendita sono divisi nei settori “Girls”

merly Hollister Co.) has catered to high-school teenagers

e “Boys”, e la tradizionale alce del logo è di più ridotte

with its typical Southern Californian vibe and seagull logo,

dimensioni. Anche lo slogan, “classic cool”, viene raffigu-

with stores resembling surf shacks that play alternative

rato in scala più piccola rispetto al motto di Abercrombie

rock and pop music. With a “Dudes” section for boys and

“Casual Luxury”.

a “Bettys” section for girls, the garments are displayed on wooden tables, cots, and benches, with potted palm

Hollister California. Dall’anno 2000, Hollister California

trees, beach towels, and magazines in the center lounge

(già Hollister Co.) rivolge il suo marketing a teenager e

area. It is the first A&F brand to offer body products, such

liceali, catturandone l’interesse grazie all’atmosfera tipica-

as deodorants, antiperspirants, and body wash for both

mente sud californiana del suo brand, all’accattivante logo

sexes, as well as mists, lotions, and lip products for girls.

raffigurante un gabbiano e a punti vendita simili a capanne

Hollister largely relies on “self-marketing”, opting to use

per surfisti in cui riecheggia rock alternativo e musica pop.

the garments themselves as advertising tools through its huge embroidered logos.

RUEHL No.925. Creato nel 2004 sul modello dello stile “Greenwich Village”, RUEHL No.925 si rivolge a un pubbli-

All print images are done in sepia tones, echoing Aber-

co post-universitario. Così da non competere direttamente

crombie’s signature grayscale with a vintage twist.

Pag. 49


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

con Abercrombie, RUEHL No.925 evoca un’immagine più

RUEHL No.925. Modeled in 2004 after the artistic “Gre-

matura e sofisticata, e con i suoi tessuti di eccelsa qualità

enwich Village” crowd, RUEHL No.925 is marketed

rappresenta la fascia di prezzo più elevata del Gruppo.

towards post-collegiate customers. So as not to compete directly with the Abercrombie brand, RUEHL No.925 emo-

Gilly Hicks. Creato nel 2008, Gilly Hicks è specializzato in

tes a more mature and sophisticated image with higher

abbigliamento intimo femminile; unico brand a non ispirar-

quality fabrics, and represents the highest priced brand in

si all’America, ma al mondo “Down Under” australiano, il

the group.

brand è caratterizzato da un logo raffigurante un koala e Gilly Hicks. Established in 2008, Gilly Hicks specializes in

da uno stile piuttosto sfrontato.

female intimate apparel inspired by “Down Under” AustraEspansione all’estero

lia, complete with a Koala bear logo and tomboy

Nel 2007 A&F ha ufficialmente reso noti i suoi progetti di

undertones. The only brand with an obvious non-Ame-

espansione oltreconfine, che in Europa riguardano Italia,

rican theme, Gilly Hicks still echoes the other brands’

Francia, Germania, Spagna, Danimarca, Svezia e

marketing techniques. In sepia tones, the advertising

Regno Unito.

images feature sexually provocative men and women,

Così Michael Jeffries, CEO e chairman del Consiglio di

all with the catch phrase “Down Undie(s)”. Although the

Amministrazione di A&F, nel corso di una conferenza

outside of its stores resemble a colonial manor house, the

stampa tenutasi nel 2007: “Da un’analisi da noi condotta

interior reflects hints of a beach house. The oak floors of

tra i mercati europei è emerso chiaramente che la doman-

the many rooms serve as a backdrop to mahogany tables,

da del brand Abercrombie & Fitch è molto forte.

chandeliers, fireplaces, and couches. Gilly Hicks’ products

Crediamo quindi che questo sia il momento ideale per

are categorized into six store areas: The Bra Library (over

mettere in atto i nostri piani strategici di crescita inter-

40 styles of bras on cherry wood shelves), Down Undies

nazionale e di espansione in Europa.” La società ha in

(thongs, panties, and boxers), Intimates (vintage-looking

programma di allargare la propria attività anche ad Asia e

bras, panties, and camis), Hang Out (casual wear that

Sud America.

includes shirts, hoodies, sweaters, fleeces, sleepwear, and dresses), Body Care (body products and make-up), and

Europa

Fragrance.

~~

Milano, Italia: si prevede che il flagship Abercrombie

di Corso Matteotti aprirà i battenti verso la fine

International Expansion

dell’anno, insieme a quello a marchio abercrombie

In 2007, A&F officially announced its plans to expand its

kids.

fleet of locations into other countries. In Europe, A&F

~~

Parigi, Francia: l’apertura di un flagship Abercrombie

is looking to Italy, France, Germany, Spain, Denmark,

presso i famosi Champs-Élysées è fissata per il 2011.

Sweden, as well as additional locations in the United

~~

Copenhagen, Danimarca: allestito in un edificio risa-

Kingdom. Michael Jeffries, the CEO and Chairman of the

lente al 1910 presso Kobmagergade 11, il flagship

Board of A&F, stated in a 2007 press release, “We have

Abercrombie sarà ispirato alla tradizionale architettura

been evaluating the European markets for some time and

neoclassica danese e aprirà intorno alla fine del 2009.

it is clear that the demand for the Abercrombie & Fitch

Pag. 50


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

Asia

brand is very strong. We believe that now is the ideal time

~~

Tokyo, Giappone: un flagship Abercrombie aprirà a

for us to execute our international growth strategy with

fine 2009 nell’elegante distretto di Ginza.

expansion throughout Europe.” The company also plans

Sud America

to expand on a smaller scale to Asia and South America.

~~

Caracas, Venezuela: sebbene non sia stato ancora

stabilito con certezza, si prevede l’apertura di un

Europe

flagship presso Tolón Fashion Mall.

~~

Milan, Italy: With marketing billboards covering its lo

cation on Corso Matteoti, the Abercrombie flagship is

Responsabilità sociale

set to open its doors in late 2009, along with the

A&F contribuisce al sociale con un gran numero di pro-

abercrombie kids flagship.

getti umanitari. Dall’anno 2000, s’impegna con successo

~~

Paris, France: An Abercrombie flagship store on the

nella raccolta di fondi destinata al Programma per la Salu-

famous Champs-Élysées is scheduled to open in

te promosso dal Centro Medico dell’Università dell’Ohio,

2011.

organizzando gare podistiche e in bicicletta e offrendo

~~

Copenhagen, Denmark: Set in a building built in 1910

cibo e intrattenimento. A&F è anche fiero sponsor della

at Kobmagergade 11, the Abercrombie flagship will

squadra ciclistica no-profit Inferno Elite Racing Team,

evoke traditional neoclassical Danish architecture,

tant’è che il suo logo campeggia sulle maglie degli atleti.

and is roughly set to open in late 2009.

Nel 2007, A&F ha stretto una partnership con la National

Asia

Society of High School Scholars (Georgia), per i cui mem-

~~

Tokyo, Japan: In the upscale Ginza district, an Aber

bri ha stanziato una borsa di studio di 75.000 dollari.

crombie flagship will open in late 2009.

South America Le polemiche

~~

Caracas, Venezuela: Although not finalized, an Aber

Dal momento del suo rilancio, avvenuto nel 1988, A&F è

crombie flagship is being planned in the Tolón

stato oggetto di continue polemiche per via delle proprie

Fashion Mall.

campagne pubblicitarie, delle procedure di assunzione e persino dei propri prodotti. La mente creativa che è dietro

Corporate Responsibility

le campagne pubblicitarie di A&F è quella del fotografo

A&F is involved in several programs within the

Bruce Weber, noto per le suggestive opere nate dall’attivi-

community. Since 2000, the A&F Challenge has been a

tà al servizio di aziende come Calvin Klein e Ralph Lauren.

successful fundraiser for the Ohio State University Me-

Nel 1997, A&F cominciò a pubblicare A&F Quarterly, un

dical Center's Program for Health, and includes running,

catalogo in cui presentava i propri prodotti assieme a

walking, and biking activities complete with food and

foto di nudi, articoli sul sesso e persino ricette di bevande

entertainment.

alcoliche. Nonostante il catalogo fosse proibito ai minori,

A&F is also a proud sponsor of the non-profit cycling

la sua pubblicazione fu interrotta nel 2003 a seguito del

team, Inferno Elite Racing Team, and its logo is displayed

boicottaggio e delle proteste di nutriti gruppi appartenenti

across the uniforms. In 2007, A&F partnered with the Na-

a movimenti religiosi e conservatori. Ha fatto però la sua

tional Society of High School Scholars in Georgia to offer

ricomparsa nel 2008, in vendita negli store londinesi.

its members $75,000 scholarships.

Pag. 51


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

A&F ha dovuto fronteggiare forti contestazioni, spesso

Company Controversy

finite in tribunale, anche per via delle proprie procedure di

Since it re-imaging in 1988, A&F and its brands have

assunzione.

continually received controversy for its advertising cam-

L’abitudine dell’azienda di utilizzare i propri commessi

paigns, employment practices, and even its products.

come “modelli” per gli abiti e di sceglierli di conseguenza

The man behind all of A&F’s advertising is photographer

ha suscitato accesi dibattiti tra le minoranze.

Bruce Weber, known for his evocative work with compa-

Nel 2004, A&F ottenne la risoluzione amichevole dell’azio-

nies such as Calvin Klein and Ralph Lauren. In 1997, A&F

ne legale collettiva González v. Abercrombie & Fitch, nella

began publishing A&F Quarterly, a catalogue to display its

quale l’azienda fu accusata di assumere soltanto individui

merchandise, while also containing nude photos, articles

americani di pelle bianca selezionandoli tra le associazioni

about sex, and even recipes for alcoholic beverages. Al-

studentesche.

though prohibited from minors, the magazine was discon-

I termini della transazione richiedevano, tra le altre cose,

tinued in 2003 after a slew of religious and conservative

il pagamento da parte dell’azienda di 45 milioni di dollari

groups organized boycotts and protests. In 2008, it was

ai ricorrenti, l’inclusione delle minoranze nelle campagne

re-introduced and sold in the London store.

pubblicitarie e nell’organico di vendita e la creazione della

A&F’s employment practices have also faced opposition,

carica di vicepresidente del settore Diversity.

often ending in the courtroom. The company’s practice

Persino gli stessi prodotti di A&F hanno suscitato

of store associates serving as “models” for the garments

polemiche.

has caused much debate from minorities. In 2004, A&F

L’azienda ha sfornato molti capi di abbigliamento deco-

settled out-of-court in the class-action lawsuit González v.

rati con slogan e disegni umoristici dal sapore irriverente

Abercrombie & Fitch, in which the company was accused

aventi per bersaglio le minoranze etniche.

of offering positions to strictly white Americans from fra-

Un esempio è la T-shirt raffigurante due cinesi sovrastati

ternities or sororities. Part of the settlement terms required

dalla frase “Wong Brothers Laundry Service - Two Wongs

A&F to pay $45 million to the rejected applicants, include

Can Make it White”, qualcosa come “Servizio di lavande-

minorities in its advertising campaigns and sales force,

ria Fratelli Wong - con due Wong il bianco tornerà splen-

and create the position of Vice President of Diversity.

dente”; lo slogan fa riferimento a un vecchio stereotipo

Even the A&F products themselves have stirred con-

secondo cui i primi immigrati asiatici si guadagnavano

troversy. Many of its garments have included “humour

da vivere con i servizi di lavanderia, ma suscita scalpore

tees” with cheeky slogans, including these at Abercrom-

anche perché fa eco al detto “Two Wongs don’t make a

bie: “Wong Brothers Laundry Service—Two Wongs Can

white”, ovvero “Due cinesi non fanno un bianco”.

Make it White” t-shirt with a depiction of early Chinese

La T-shirt fu ritirata nello stesso anno in cui fu prodotta,

immigrants (introduced and discontinued in 2002 after

il 2002, a seguito del boicottaggio da parte dei gruppi

boycotts from Asian American groups); “It’s All Relative In

asiatici americani.

West Virginia” t-shirt, alluding to incest in the American

Un altro esempio è la maglietta lanciata nel 2004 raffigu-

state (introduced in 2004); “L is for Loser” t-shirt depicting

rante la scritta “It’s All Relative In West Virginia”, “Nella

a male gymnast on the rings (introduced and discontinued

Virginia dell’Ovest tutto è relativo”; la parola “relative”

in 2004 after a boycott from the US Gymnastics presi-

può però significare anche “parente”, per cui lo slogan

dent); “Who needs a brain when you have these?”, “Avai-

Pag. 52


Childrenswear

Abercrombie & Fitch Co.

allude in realtà all’incesto, pratica che secondo un pre-

lable for parties”, and “I had a nightmare I was a brunette”

giudizio molto diffuso tra gli americani sarebbe comune

t-shirts (introduced and discontinued in 2005 after a boy-

in quello stato. E ancora: “Who needs a brain when you

cott by women’s groups). abercrombie kids has also faced

have these?” (“Chi ha bisogno di un cervello se si hanno

opposition with t-shirt slogans such as: “I’m not allowed

queste?”), “Available for parties” (“Disponibile per festini”)

to date unless you’re hot”, “I will make you an all-star on

e infine “I had a nightmare I was a brunette” (“Ho avuto un

the walk of shame”, “I’d do your homework, but I don’t

incubo, ero bruna”), tutte lanciate nel 2005 e poi ritirate a

even do mine”, “It’s better being a brunette”. It’s most fa-

seguito dell’azione di boicottaggio di associazioni

mous controversy was with a thong underwear collection

femminili.

for pre-teen girls, with the printed phrases “Wink Wink”

Anche abercrombie kids è incorsa in simili incidenti; si

and “Eye Candy”, which were introduced and disconti-

pensi ad esempio agli slogan “I’m not allowed to date

nued in 2002 after strong protests from parents.

unless you’re hot” (“Non ho il permesso di uscire con te a

CEO Michael Jeffries has maintained A&F’s position in

meno che tu non sia/abbia caldo”), “I will make you an all-

response to these controversies. He reportedly claimed to

star on the walk of shame” (letteralmente “Farò di te una

discontinue the A&F Quarterly simply because “it was get-

star sul marciapiede della vergogna”; l’espressione “walk

ting boring”, and not due to the public opposition. He also

of shame” indica il ritorno a casa di una donna che ha

describes the arguably offensive slogans on the garments

passato la notte con uno sconosciuto, e fa eco all’asso-

as “cute” rather than morally negative.

nante “walk of fame”, ovvero il “marciapiede dei famosi” di Hollywood), “I’d do your homework, but I don’t even

Board of Directors

do mine” (“Farei volentieri i tuoi compiti, ma non faccio Michael Jeffries Chairman of the Board, CEO

nemmeno i miei”), “It’s better being a brunette” (“Bruna è meglio”).

Diane Chang Executive VP of Sourcing

La polemica più famosa è quella legata a una collezione di intimo destinata alle preadolescenti e composta da tanga

Leslee Herro Executive VP of Planning and Allocation

recanti in bella mostra le frasi “Wink Wink” (espressione dalla forte connotazione sessuale) e “Eye Candy” (“Delizia per gli occhi”), introdotte nel 2002 e ritirate lo stesso anno

David Cupps Senior VP, Secretary, and General Counsel

in ragione delle accese proteste dei genitori.In risposta alle polemiche, il CEO Michael Jeffries ha difeso la causa

Jonathan Ramsden Executive VP and Principal Accounting Officer, CFO

di A&F. Si dice che avesse ritirato il catalogo A&F Quarterly sem-

Charles Kessler Executive VP of Female Merchandising

plicemente perché “aveva ormai stufato”, e non in reazione alla disapprovazione dell’opinione pubblica.

John Kessler, Archie Griffin, James Bachmann Lauren Brisky, Edward Limato, Allan Tuttle Robert Rosholt, Craig Stapleton Directors

Gli slogan dai più considerati razzisti e moralmente deprecabili sono, dal suo punto di vista, “simpatici e arguti”.

Shelby Catino

Shelby Catino

Pag. 53


BORGONUOVO EVENTI Nel cuore di Milano, dove pulsa più forte la vita della città ed il mondo della moda, del business e della finanza ha il sopravvento, troviamo “BORGONUOVO EVENTI”: - - - --

una struttura d’eccellenza che offre il proprio contributo d’immagine e qualità per la presentazione di iniziative di rilievo; la sede ideale per eventi importanti, mostre, showroom, manifestazioni commerciali e culturali; il negozio temporaneo immediatamente operativo, per una presenza significativa fra prestigiosi protagonisti, nell’area più esclusiva di Milano; il luogo ideale per incontrare invitati scelti e presentare collezioni d’élite.

BORGONUOVO EVENTI è ubicato in fondo alla Via Montenapoleone, a due passi dal Teatro alla Scala, in un piccolo palazzo ottocentesco fatto oggetto recentemente di un complesso intervento di restauro che ne ha esaltato il valore storico ed architettonico. La Location si sviluppa sull’intero pianoterra, su una superficie di 200 mq., con cinque grandi sale, nove vetrine d’angolo e ingressi indipendenti sia da Via Borgonuovo, che da Via Monte di Pietà.

COGESTA

L’elegante struttura offre il massimo del comfort e la vasta gamma di impianti e servizi consente di soddisfare le più svariate tipologie d’utilizzo. BORGONUOVO EVENTI è la risposta di grande qualità ed efficacia a chiunque intenda presentarsi - anche per pochi giorni -, ad una ribalta promozionale di risonanza nazionale ed internazionale. In the heart of Milan, where city life pulsates the strongest and the worlds of fashion, finance and business are predominant we find “BORGONUOVO EVENTI”: • • • •

A structure of excellence which contributes its own image and high standards to the presentation of your important events The ideal location for exhibitions, showrooms and cultural and commercial events An immediately-operative temporary shop for a significant presence among prestigious leaders in the most exclusive area of Milan An ideal place to meet special guests and present elite collections.

BORGONUOVO EVENTI is situated in a small 18th century building at the end of Via Montenapoleone. It occupies the entire ground floor - an area of 200 sq mts consisting of five rooms, nine windows and independent entrances. The elegant environment offers maximum comfort and the wide range of systems, services and facilities meet the requirements of the most varied types of use. BORGONUOVO EVENTI is the most prestigious and efficient solution for whoever intends to present - even for only a few days - a sensational promotional event of great national and international interest. COGESTA S.p.A. Sede: Via Conservatorio, 22 – 20122 Milano Location: Borgonuovo Eventi – Via Borgonuovo, 1 – 20121 Milano Fanno parte di Cogesta: Centro Siloe; Borgonuovo Residence; Conservatorio22 Business Centre; Wellness Medical Centre Servizio Clienti: Tel. 02 7729.1 – Fax 02 7720.40 – Numero verde 800 895562 – Info@cogesta.eu – ww.cogesta.eu


Childrenswear

altana

ALTANA SPECIALE BIMBO

Fondata da Marina Salamon nel 1982, Altana inizia l’attivi-

Founded by Marina Salamon in 1982, Altana Spa began

tà con la produzione di camicie su licenza di Benetton.

working with the production of shirts under a license from

Nel frattempo, Marina diventa socia di Carlo Buziol alla

Benetton. In the meantime, Marina partnered with Carlo

guida di Replay, che, sempre agli inizi degli anni Ottanta,

Buziol in the company Replay, which also started in the

avviava la produzione dei suoi mitici jeans e delle sue irri-

early ’80s, and initiated the production of its legendary

nunciabili camicie. Sono anni di grande lavoro e di grande

jeans and essential shirts. These were years of great work

entusiasmo per la moda industriale italiana. E sono anni

and enthusiasm for the Italian fashion industry. They were

molto intensi per Marina Salamon, che ha l’opportunità di

also very intense years for Marina Salamon, who had the

mettere a punto nuove idee e nuovi progetti.

opportunity to develop new ideas and projects.

Dopo l’addio al Gruppo Benetton, nel 1992, dedica tutta

After leaving the Benetton Group in 1992, she devoted

se stessa all’universo del bambino, introducendo delle

herself to the universe of children by introducing unex-

inaspettate novità. Nascono i marchi Amore e Teddy Bear,

pected novelties. The brands Amore and Teddy Bear were

pionieri nell’uso del capospalla, delle felpe e dei jeans (stili

established, pioneers in the use of coats and jackets, of

e materiali, questi, allora inediti nel mondo baby e junior) e

sweatshirts and jeans (using styles and materials that

pionieri nell’uso dei colori “da grandi” sui capi destinati a

were then unknown in the baby and junior world), and

questo target, fino ad allora avvezzo solo al rosa e

pioneers in the use of bold colors in childrenswear, since

all’azzurro.

customers until then had been accustomed only to pink and baby-blue.

Dai primi anni Novanta Marina Salamon è affiancata da Barbara Donadon, che dopo una laurea in economia

Since the early ’90s, Marina Salamon has collaborated

aziendale entra in Altana concentrandosi dapprima sul

with Barbara Donadon, who joined Altana after recieving

settore del marketing e della direzione commerciale per

a degree in business, initially focusing on marketing and

poi guadagnare, nel 2001, il titolo di direttore generale.

management, after which she became general director in

La capacità, da parte della fondatrice, di aprire all’esterno,

2001. Marina’s capacity to open the company to the out-

è stata la sua carta vincente. Marina e Barbara hanno pro-

side was the key to her success. Marina and Barbara have

gressivamente passato il controllo di alcuni processi a un

gradually passed control of some processes to a selected

gruppo selezionato di manager, che ha permesso un’orga-

group of managers, which has allowed efficient organiza-

Pag. 55


Childrenswear

altana

nizzazione efficiente e la conseguente crescita dell’azien-

tion and the consequent growth of the company, in which

da, in cui Marina Salamon è a tutt’oggi, dopo vent’anni,

Marina Salamon is still, after 20 years, firmly at the helm

ancora saldamente al timone in veste di amministratore

as the CEO.

unico. L’intraprendenza e la creatività di Marina, unite alla

Marina’s resourcefulness and creativity, along with Bar-

solida preparazione economica di Barbara, hanno fatto di

bara’s sound economic knowledge, have made Altana

Altana Spa un fenomeno riconosciuto a livello internazio-

an internationally recognized phenomenon that, despite

nale che a dispetto del periodo di attuale incertezza eco-

the current period of economic uncertainty, continues its

nomica continua il suo progetto di crescita ed espansione.

planned growth and expansion.

Oggi Altana Spa è, infatti, la maggiore azienda italiana di

In fact, Altana is the biggest Italian company for the licen-

produzione su licenza di childrenswear. Con un fatturato

sed production of childrenswear today. With a turnover

di 57 milioni di euro e 1.500.000 capi prodotti (dati 2008),

of €57 million and 1,500,000 garments produced (2008

Altana Spa produce e distribuisce per Moschino, Jecker-

data), Altana produces and distributes for Moschino,

son, Liu-Jo e Pinko (la distribuzione riguarda sia l’Italia sia

Jeckerson, Liu-Jo, Pinko (with distribution deals for both

l’estero). Con Moncler e Dimensione Danza sono state

Italy and abroad). With Moncler and Dimensione Danza,

avviate due importanti joint venture, mentre Amore resta il

two important joint ventures were launched, while Amore

marchio di proprietà. I dipendenti superano le 150 unità, a

remains an owned brand. Employees exceed 150 units, to

cui vanno sommate alcune migliaia di persone dell’indot-

which a few thousand people in the supply chain - both in

to, sia in Italia che all’estero.

Italy and abroad - must be added.

Organizzazione aziendale L’azienda è in continua espansione, sempre attenta a

Company organization

consolidare e acquisire nuove licenze e a legare la propria

The company is continually expanding, always careful to

immagine a marchi forti e prestigiosi. Il prodotto è frutto

consolidate and acquire new licenses, and to bind to its

di un’attenta ricerca sulle nuove tendenze, e la continua

image with strong and prestigious brands. The product

proiezione al futuro resta un aspetto importante del lavoro,

is the result of careful research on new trends, and the

che coinvolge 30 persone dedicate allo stile e alla pro-

continued projection into the future remains an important

gettazione delle nuove linee, comprendenti circa 1.400

aspect of work that involves 30 people dedicated to style

modelli ogni nuova stagione. Altana occupa, tra uffici e

and the design of new lines, including around 1,400 new

fabbriche, oltre 20.000 mq. nei dintorni di Treviso, tutti

models every season. Altana occupies, including offices

costruiti nel rispetto dell’ambiente, circondati da molto

and factories, over 20,000 square meters in the out-

verde e con una buona parte dei magazzini ricavati nel

skirts of Treviso, all built with respect to the environment,

sottosuolo. Il tetto degli stabilimenti è costruito con la

surrounded by lots of green and with a good portion of

tecnica inglese a “shed”, come le prime fabbriche, affin-

the warehouse underground. The roof of the plant was

ché luce ed aria entrino dall’alto. La maggior parte dei

built according to the British “shed” technique, like the

dipendenti è donna: le stesse occupano all’interno dei vari

first factories, allowing light and air to enter from abo-

uffici posizioni di rilievo. L’età media è di 35 anni: l’azienda

ve. The majority of employees are women: they occupy

è da sempre propensa a dare spazio ai giovani investendo

various management levels. The average age is 35 years:

in ricerca e formazione per favorire la crescita personale di

the company is always willing to make space for young

Pag. 56


Childrenswear

altana

ogni collaboratore.

people by investing in research and training to foster the

Da tempo è stato introdotto un orario di lavoro flessibile,

personal growth of every employee.

corsi di inglese gratuiti aperti a tutti, luoghi di pausa e

At Altana, particular attention to the respect of human

internet point, perché in Altana si presta particolare atten-

relationships in the workplace is paid, and for some time

zione al rispetto dei rapporti umani sul posto di lavoro.

it has offered flexible working hours, free English courses

La costruzione di alloggi per i vari collaboratori, di asili

open to all, places to rest, and internet points.

nido e di biblioteche sono solo alcuni dei progetti a cui,

The construction of housing for various employees, chil-

insieme alla beneficenza, Altana Spa dedica una parte dei

dcare facilities, and libraries are just some of the projects

profitti.

to which, along with charities, Altana dedicates a portion

Altana Spa da tempo ha scelto di compiere donazioni

of profits.

dirette a organizzazioni che operano nei paesi più poveri o

For a long time, Altana has chosen to make direct do-

in via di sviluppo, dove le esigenze sono enormi:

nations to organizations that operate in the poorest or developing countries, where needs are enormous:

~~

Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus

~~

Fondazione Aiutare i Bambini Onlus

~~

Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus

~~

Cesvi Onlus

~~

Fondazione Aiutare i Bambini Onlus

~~

Associazione Economia Alternativa Onlus

~~

Cesvi Onlus

~~

Centro Missionario Fratel Faccin Onlus

~~

Associazione Economia Alternativa Onlus

~~

Missionari Comboniani - Mondo Aperto Onlus

~~

Centro Missionario Fratel Faccin Onlus

~~

Associazione Lo Spirito di Stella

~~

Missionari Comboniani - Mondo Aperto Onlus

~~

Fondazione Opera Edimar

~~

Associazione Lo Spirito di Stella

~~

Opera PJ TV

~~

Fondazione Opera Edimar

~~

Provincia Veneta di S. Antonio dell’Ordine dei Frati

~~

Opera PJ TV

Minori

~~

Provincia Veneta di S. Antonio dell'Ordine dei frati

Minori

Altre donazioni, per aiuti ad associazioni operanti in Italia, sono state fatte a: portatori di handicap, accoglienza/co-

To aid organizations operating in Italy, other donations are

struzione mensa poveri, accoglienza a ragazzi con

made to: aid the handicapped, construct canteens for the

problemi.

poor, and help boys with problems.

Holding Alchimia Alchimia Spa è un’importante società finanziaria control-

Alchimia holding

lata al 100% da Marina Salamon e inserita nel rapporto

Alchimia Spa is a company controlled 100% by Marina

Mediobanca tra le prime 220 holding di partecipazione

Salamon and is among the first 220 international holdings

italiana. Negli anni Alchimia ha continuato a rafforzarsi

with Italian shares according to the Mediobanca annual

patrimonialmente attraverso la capitalizzazione degli utili

report.

maturati dalle società partecipate a servizio della loro

Over the years, Alchimia has continued to strengthen

crescita.

patrimonially through the capitalization of profits earned

Pag. 57


Childrenswear

altana

Altana Spa

Alchimia Spa è oggi presente, direttamente o tramite

by companies in the service of their own growth. Alchimia

le sue partecipate, nei seguenti settori: tessile-abbiglia-

is present, directly or through its subsidiaries, in the fol-

mento; immobiliare; finanziario; indagini di mercato e

lowing areas: textiles and clothing, housing, finance, mar-

comunicazione; consulenza direzionale e servizi avanzati.

ket research and communication, management consulting

La societĂ  controlla direttamente: Altana Spa, Doxa Spa,

and advanced services. The company directly controls:

Methodos Spa, Grid Shpk, Alchimia Finance Sa; possiede

Altana Spa, Doxa Spa, Methodos Spa, Grid Shpk, Alchi-

inoltre partecipazioni di minoranza in Arendi Srl e Ban-

mia Finance Sa; it also owns minority stakes in Arendi Srl

ca IFIS Spa (controllata da Sebastien von Furstenberg,

and Banca IFIS Spa (controlled by Sebastien von Fursten-

quotata in Borsa e specializzata nel factoring a favore

berg, quoted on the Stock Exchange and specialized in

delle aziende in Europa) e partecipa con partecipazione di

factoring to assist companies in Europe) and is involved in

collegamento in Sinv Kids Srl e Moncler Srl.

activities with Sinv Kids Srl and Moncler Srl.

Pag. 58


AT VEE Facciamo solo ciò che sappiamo fare bene. Il marketing della moda.

La rivista che stai leggendo è edita da A To Vee, una realtà polifunzionale che opera nel campo del marketing della moda. Oltre al ramo editoriale, molto attiva è l’offerta di servizi di marketing, di strategia e di management per le aziende del fashion system. Nostro punto di forza indiscusso è il continuo aggiornamento professionale e la capacità di seguire in tempo reale l’evoluzione della società, delle tecnologie e del consumatore. Se ci stai leggendo sai di cosa parliamo: non avremmo potuto ideare, pubblicare e aggiornare continuamente una rivista se non avessimo avuto reali competenze. I nostri professionisti non interpretano il marketing come una funzione dedicata semplicemente alle attività di promozione del brand, ma lo collocano all’interno del più ampio concetto di marketing intelligence, che coinvolge l’intera struttura aziendale: dal prodotto al consumatore. La figura del marketer, così intesa, diventa quindi il collante tra prodotto e processo di vendita e il garante delle scelte strategiche aziendali. Anche il modo di operare è estremamente innovativo: siamo in grado di ricoprire interamente la funzione marketing per le aziende che non ce l’hanno e di affiancare le aziende più strutturate nello svolgimento di singoli progetti o di singoli aspetti del lavoro. Oltre al marketing ci occupiamo di comunicazione (comunicazione istituzionale, economico-finanziaria, commerciale, ufficio stampa, stesura singoli company profile). Siamo così in grado di assicurare ai clienti il rispetto delle scelte strategiche aziendali, un adeguato sviluppo di marca e l’indispensabile coerenza di immagine, di comunicazione e di contenuti a tutti i livelli.

The magazine you are reading is published by A To Vee, a multifunctional company that operates in the fashion marketing field. In addition to a publishing branch, we have very active offerings of marketing, strategy, and management services for companies in the fashion system. Our unquestioned strength is our continuous professional updating and the ability to monitor the evolution of society, technology, and the consumer in real-time. If you are reading this, you know what we mean: we would not have been able to create, publish, and continually update a magazine if we did not have real skills. Our professionals do not interpret marketing as a function dedicated simply to the promotional activities of a brand, but rather they place it within the broader concept of marketing intelligence, which involves the entire company structure: from product to consumer. The figure of the marketer, thus understood, becomes the link between the product, sales process, and strategic business choices. Our way of working is also highly innovative: we are able to cover the entire marketing function for companies that do not have one, as well as assist more structured companies in the performance of individual projects or individual aspects of work. In addition to marketing, we address communication (institutional, economic-financial, commercial, office printing, drafting of individual company profiles). We are able to provide customers with information regarding strategic business choices, an appropriate brand development and the necessary coherence of an image, as well as communication and content on all levels.

We only do what we do best. Fashion marketing. ATOVEE info@atovee.com | www.atovee.com | Tel. +39 02 26824473


Childrenswear

I Pinco Pallino

I Pinco Pallino SPECIALE BIMBO

Chi conosce I Pinco Pallino, conosce certamente Imelde

Those who know the brand I Pinco Pallino surely know

Bronzieri, la donna che ha portato al successo interna-

Imelde Bronzieri, the woman who brought the brand she

zionale il marchio da lei ideato nel 1980. La sua religione

created in 1980 to international success.

civile è il lavoro, la sua ricchezza è la famiglia, e il fonda-

Imelde’s religion is her work, her wealth is her family,

mento della sua vita è la certezza che non si vince da soli

and the foundation of her life is the certainty that you

e solo per se stessi, ma bisogna stringere un profondo

cannot win alone and only for yourself, you must make a

patto sociale con gli altri. Nasce a San Paolo d’Argon (BG)

profound social pact with the others. Born in San Paolo

il 25 agosto 1950, quarta di sei sorelle. Dal 1965 al 1979

d'Argon (BG) on August 25, 1950, she is the fourth of six

matura la sua esperienza presso un’importante azienda

sisters. From 1965 to 1979, Imelde’s experience matured

di abbigliamento donna di Trescore Balneario (BG), in cui

through an important women’s apparel company in Tre-

entra a 15 anni partendo dai magazzini e in cui a 20 anni

score Balneario (BG), in which she entered at 15 years old

diventa responsabile dell’ufficio acquisti. Lascia l’azienda

working in the warehouses, and where 20 years later she

nel 1980 per dar vita, insieme a Stefano Cavalleri, inse-

became the head of the purchasing department.

parabile compagno di vita e socio in affari, all’innovativo

She left the company in 1980 to create the innovative

progetto I Pinco Pallino. Senza alcuna azienda o bene

project I Pinco Pallino with Stefano Cavalleri, her insepa-

familiare alle spalle, praticamente autodidatta, ma do-

rable life companion and busines partner.

tata di intuito geniale e un profondo senso per gli affari,

Without any business or family behind them, practically

oltre che di grande esperienza, partendo da un capitale

self-taught but with brilliant intuition, a profound sense

sociale di un milione seicentomila lire, in breve tempo

for business, and great experience, Imelde and Stefa-

porta l’azienda alla ribalta internazionale, tanto da destare

no started with a capital of 1,600,000 lire and in a short

l’attenzione del Wall Street Journal che nel 2000 dedica a

time led the company to international spotlight, arousing

I Pinco Pallino la Column One sia nell’edizione statuniten-

the attention of the Wall Street Journal, which dedicated

se che in quella europea. Una precisa filosofia ha animato

Column One in their USA and European editions to I Pinco

fin dall’inizio le collezioni di Imelde Bronzieri e Stefano

Pallino in 2000. From the start, a clear philosophy led

Cavalleri: una moda pensata per i bambini, che ne rispetti

the collections of Imelde Bronzieri and Stefano Cavalleri:

le singole personalità e le particolari esigenze sociali.

fashion designed for children that respects both individual

Ma la chiave che ha reso vincente il progetto è stata

personality and particular social needs.

Pag. 60


Childrenswear

I Pinco Pallino

Stefano Cavalleri and Imelde Bronzieri

l’intuizione, già nel 1980, di capire che il vecchio mo-

But the key that made the project successful was the intu-

dello della filiera del tessile era ormai superato perché

ition, already in 1980, that the old industrial textile model

non solo guardava esclusivamente al territorio italiano

was outdated not only because it looked exclusively to

ma era costretto a subire tempi incredibilmente lunghi. Il

the Italian territory, but because it was forced to endure

nuovo era guardare al lavoro su scala globale e svolgerlo

long production times. The new model aimed to work on

in grande velocità, offrendo pur tuttavia al mercato un

a global scale and perform at high speed, offering the

prodotto ad alto valore aggiunto. La competizione con i

market a product with high added-value. Competition with

Paesi emergenti, gli elevati costi di produzione in Italia,

emerging countries, high production costs in Italy, and

le mutate logiche di mercato rispetto agli anni passati,

the changing logic of the market with respect to previous

spinsero Imelde a considerare che il successo nel nostro

years all pushed Imelde to consider that success in Italy

Paese può essere raggiunto attraverso una concezione

could be achieved through an understanding of the pro-

di prodotto che abbia elevati contenuti di design, qualità

duct that has a high design content, excellent quality, and

eccellente e un posizionamento alto, per poter essere so-

a high ranking, in order to be mainly exported.

prattutto esportato. Così il progetto partì con una struttura

This is how the project started with a light structure of

leggera, ma di grande competenza, che aveva all’interno

good standing, that had all the creative, commercial, and

tutta la parte creativa, commerciale e di comunicazione

communication parts, leaving out the entire production,

e demandava all’esterno tutta la produzione, avvalendosi

making use of specialized laboratories for the product

di laboratori specializzati per tipologia di prodotto. Altra

typology.

Pag. 61


Childrenswear

I Pinco Pallino

chiave vincente, anch’essa innovativa per quel tempo,

Another key to success, too innovative for that time, was

era la proposta stilistica che prevedeva il total look e che

the stylistic proposal that forecasted a total look, inclu-

includeva anche calzature e accessori. Dopo il successo

ding shoes and accessories. Following the success of the

ottenuto con la prima presenza a Pitti Bimbo a Firenze nel

first Pitti Bimbo (Pitti Children) presentation in Florence

1982, inizia l’espansione: nel corso degli anni Ottanta le

in 1982, the expansion began: during the ’80s, I Pinco

collezioni I Pinco Pallino sono richieste nei più prestigiosi

Pallino collections were requested in the most prestigious

e selezionati negozi di tutta Italia, e contemporaneamen-

and selective stores throughout Italy, and the conquest of

te comincia la conquista dei mercati esteri (Stati Uniti e

foreign markets (the USA and Middle East) began at once.

Medio Oriente). Nel 1994 Imelde e Stefano creano una

In 1994, Imelde and Stefano created a second line: 1950 -

seconda linea: 1950 – I Pinco Pallino, dedicata alla scuola

I Pinco Pallino, dedicated to school and leisure time.

e al tempo libero. Il 2007 è l’anno della svolta: l’azienda tocca il fatturato di 20 milioni di euro e conta una rete distributiva globale, attiva ancora oggi, di oltre 400 punti vendita multibrand e di 34 negozi monobrand, collocati nelle più importanti vie dello shopping di lusso. L’azienda diventa ambasciatrice dello stile italiano nel mondo, portando il proprio stile da Milano, Roma, Porto Cervo e Bologna a Parigi, Cannes, Berlino, Donetsk, Kiev, Odessa, Dubai, Jeddah, Rhyad, Kuwait, Taiwan, Tokyo, Osaka, Nagoya, Hong Kong e, unica azienda del bambino, anche a Mosca, con vetrina sulla Piazza Rossa accanto a nomi del calibro di Dior, Vuitton, Hermès. Non possono mancare i department store più prestigiosi (Harrods, Le Bon Marché, Takashimaya, Isetan, Mitsukoshi, Sogo). Fondamentale è il ruolo della famiglia all’interno dell’azienda, a partire da Stefano Cavalleri, socio e compagno di vita, per arrivare ai figli Gianmarco, che ricopre il ruolo di amministratore delegato, e Giacomo, incaricato dello sviluppo Internet. Oggi, I Pinco Pallino è un’azienda che fattura oltre 21 milioni di euro (dato 2008), conta 56 dipendenti e dà lavoro a circa 300 persone in Italia e all’estero. È una società per azioni, e dal 10 dicembre 2007 è entrato a far parte del Gruppo, con una quota del 30%, il fondo Investimenti e Sviluppo, apportando nuove energie per un migliore presidio sul mercato mondiale. La gamma di prodotti abbraccia i seguenti marchi: I Pinco Pallino (gold label per Tutte le campagne I PInco Pallino ritraggono bambini dai capelli rossi All I Pinco Pallino campaigns depict red-haired children

i capi couture; silver label per un abbigliamento moderno

Pag. 62


Childrenswear

I Pinco Pallino

e veloce); I Pinco Pallino Baby (0-2 anni); 1950 – I Pinco

The year 2007 was a turning point: the company reached

Pallino (è la linea street) e Icone – I Pinco Pallino (12 abiti a

sales of €20 million and had a global distribution network,

stagione, rappresentativi dello stile poetico e senza tempo

still active today, of more than 400 multibrand outlets and

delle migliori collezioni de I Pinco Pallino, rivisitate con

34 monobrand shops located in the most important luxury

tessuti contemporanei).

shopping streets. The company became an ambassador of Italian style around the world, bringing their own style

Responsabilità sociale

from Milan, Rome, Porto Cervo, and Bologna to Paris,

In azienda, si coniugano responsabilità aziendale e

Cannes, Berlin, Donetsk, Kiev, Odessa, Dubai, Jeddah,

responsabilità sociale, rispetto per la comunità locale

Rhyad, Kuwait, Taiwan, Tokyo, Osaka, Nagoya, and Hong

e rispetto per la più ampia comunità internazionale. E il

Kong. It became the only childrenswear company also in Moscow, with showcases in Red Square next to names like Dior, Vuitton, and Hermès. It also did not leave out the most prestigious department stores (Harrods, Le Bon Marché, Takashimaya, Isetan, Mitsukoshi, Sogo). The role of family within the company is fundamental, starting from Stefano Cavalleri, Imelde’s partner and life companion, reaching their sons Gianmarco, who holds the role of CEO, and Giacomo, who is in charge of Internet development. Today, I Pinco Pallino is company that makes over €21 million euro (as of 2008), has 56 direct employees and gives work to approximately 300 people in Italy and abroad. It is a limited company, and on December 10, 2007, the Investment and Development fund joined the Group with a market share of 30%, bringing new energy for a better presence in the world market. The product range encompasses the following brands: I Pinco Pallino (gold label for the couture heads; silver label for modern and quick clothing); I Pinco Pallino Baby (0-2 years); 1950 – I Pinco Pallino (the street line); Icone – I Pinco Pallino (12 dresses per season, representative of the timeless and poetic styles of I Pinco Pallino’s best collections, revisited with contemporary fabrics).

Social responsibility In I Pinco Pallino, corporate and social responsibility, respect for the local community, and respect for the wider Tutte le campagne I PInco Pallino ritraggono bambini dai capelli rossi All I Pinco Pallino campaigns depict red-haired children

international community are all combined. Respect is not

Pag. 63


Childrenswear

I Pinco Pallino

rispetto non è solo accettazione di regole, è anche azione

only the acceptance of rules, it also includes taking proac-

propositiva per introdurre un progresso a beneficio di tutti.

tive steps to initiate developments that benefit everyone.

La responsabilità sociale d’impresa è infatti strettamente

The corporate social responsibility of a company is in

legata al sistema di relazioni che l’impresa allaccia con i

fact closely linked to the system of relationships that

propri dipendenti, con i propri fornitori, con le istituzioni,

the company creates with its employees and suppliers,

con la società, l’ambiente, gli investitori, i clienti. Le azien-

with institutions, society, the environment, investors, and

de producono e distribuiscono valore, ma lo devono fare

customers. Companies produce and distribute value, but

nel rispetto dell’universo (persone e cose) in cui operano.

have to respect the universe (people and things) in which they operate.

Responsabilità sociale: i minori Imelde e Stefano Cavalleri da sempre forniscono il loro

Social responsibility: children

sostegno a grandi organizzazioni umanitarie nazionali e in-

Imelde and Stefano Cavalleri have always given their sup-

ternazionali. Il loro forte senso di responsabilità li ha spinti

port to large national and international humanitarian orga-

a creare l’Osservatorio sull’Immagine dei Minori, un’azio-

nizations. Their strong sense of responsibility has led to

ne socialmente utile che affronta uno dei nodi dei tempi

the creation of the l’Osservatorio sull’Immagine dei Minori

nostri: convivere con i media e le nuove tecnologie.

(The Observatory on the Image of Minors), a social action that addresses one of the problems of our time: living with

L’Osservatorio sull’Immagine dei Minori

the media and new technologies.

L’Osservatorio sull’Immagine dei Minori è stato istituito nel 2004 allo scopo di fornire una nuova base di discus-

The Observatory on the Image of Minors

sione al tema del rispetto dei bambini, della loro integrità

The Observatory on the Image of Minors was established

e dignità, elementi che passano prima di tutto dalla tutela

in 2004 to provide a new basis for discussing the theme of

della loro immagine. In particolare, la finalità dell’Os-

respect for children, of their integrity and dignity, elements

servatorio è quella di analizzare il rapporto tra minori e

that first require the protection of their image. In particular,

pubblicità, stimolando la riflessione e la discussione sulla

the purpose of the Observatory is to analyze the rela-

base di dati scientifici. L’obiettivo è quello di coinvolgere

tionship between children and advertising, encouraging

tutti coloro che operano nella comunicazione affinché si

thoughts and discussions on the basis scientific data. The

sentano partecipi della responsabilità che la società tutta

aim is to include all those involved in communication so

ha verso l’infanzia. Costituito da un comitato scientifico

that they feel that they are participating in the responsibili-

di tutto rispetto, composto da docenti di Psicologia e

ty that society has towards children.

di Comunicazioni di Massa dell’Università Cattolica del

Made up of a scientific committee of all respects, com-

Sacro Cuore di Milano, dell’Università degli Studi “La

posed of professors of Psychology and Mass Commu-

Sapienza” di Roma e dell’Università degli Studi di Berga-

nications at the Cattolica University in Milan, Sapienza

mo, l’Osservatorio è stato tenuto a battesimo da Giovanni

University in Rome, and Bergamo University, the Obser-

Bollea, grande innovatore della neuropsichiatria infantile, e

vatory was baptized by Giovanni Bollea, a great innovator

ha contato sull’appoggio di innumerevoli personaggi della

of child neuropsychiatry that has counted on the support

cultura, della politica e dello spettacolo, tra cui il Premio

of many people of culture, politics and entertainment,

Pag. 64


Childrenswear

I Pinco Pallino

Nobel prof. Rita Levi Montalcini, Mariapia Fanfani, Livia

including Nobel Laureate professor Rita Levi Montalcini,

Turco, Daniela Santanchè, Lella Costa. L’Osservatorio ha

Mariapia Fanfani, Livia Turco, Daniela Santanché, Lella

l’ambizione di diventare un soggetto autonomo, aperto

Costa. The Observatory aims to become autonomous,

all’appoggio di aziende, istituzioni e organizzazioni che

open to the support of companies, institutions and orga-

possano aiutarlo a creare una nuova cultura dell’infanzia

nizations that can help create a new culture of childhood

che si contrapponga a quella corrente. Per queste ragioni

that counters the current one. For these reasons, the

si è voluto dar vita a una collaborazione con l’UNICEF,

Observatory sought to create a partnership with UNICEF,

principale organizzazione mondiale per la tutela dei diritti

the leading global organization for the protection of the

dell’infanzia e dell’adolescenza. È stato inoltre realizzato

rights of children and adolescents. A website was created

un sito Internet (www.immaginedeiminori.it) quale stru-

(www.immaginedeiminori.it) as a tool for disseminating

mento di divulgazione e promozione delle attività e delle

and promoting the Observatory’s activities and initiatives.

iniziative dell’Osservatorio sull’Immagine dei Minori. Dal

Since 2004, the activities of the Observatory have been

2004 ad oggi, l’attività dell’Osservatorio è stata inces-

incessant. The institute initiated two major research

sante. L’istituto ha avviato due importanti ricerche, i cui

projects, whose results were published and are the

risultati sono stati pubblicati e sono oggetto di materia di

subject of study materials of psychology courses at Sa-

studio nei corsi di Psicologia dell’Università La Sapienza.

pienza University. The research investigated two issues:

Le ricerche hanno indagato due temi: il rapporto tra minori

the relationship between children and advertising (espe-

e pubblicità (e in particolare tra minori e televisione) e il

cially between children and television) and the relationship

rapporto tra i giovani e l’uso dei telefoni cellulari. I risultati

between young people and use of mobile phones.

della prima ricerca sono contenuti nel volume Spot a dop-

The results of the first research project are contained in

pio taglio, pubblicato nel 2005 e scritto da Daniela Bran-

the volume Spot a doppio taglio, which was published

cati (autrice di numerosi saggi sulla comunicazione e sulla

in 2005 and written by Daniela Brancati (the author of

pubblicità, nonché docente universitario alla Sapienza di

numerous essays on communication and advertising, not

Roma) con i contributi di Giorgio Lodi, Emanuele Pirella

to mention her role as a university professor at Sapienza

e Marco Benatti. I bambini della società dei media sono

University in Rome), with contributions by Giorgio Lodi,

bersaglio della pubblicità almeno tre volte: sono bersaglio

Emanuele Pirella and Marco Benatti. Children of the media

perché target, sono bersaglio perché spettatori e sono

society are the target of advertising three times: they are

bersaglio perché troppo spesso protagonisti. Il compito

solicited to purchase, they are the audience of advertising,

della pubblicità è quello di orientare le persone agli acqui-

and they are actors in the spots. The task of advertising is

sti, ed è con i bambini che si ottengono i massimi risultati,

to direct people to purchase, and the maximum results are

in quanto individui più fragili. Non solo. I piccoli vengono

achieved with children, since they are the most vulnerable

indotti a una “precocizzazione” sempre crescente: sono

individuals. Children are encouraged to dress as adults, to

spinti a vestirsi da adulti, ad atteggiarsi assumendo ruoli

assume sexual roles, and to project themselves in areas

sessuali, a proiettarsi in settori impropri per la loro età.

unsuitable for their age. All this is damaging to children

Tutto questo nuoce ai minori e alla loro crescita interiore,

and to their inner growth, undermined by the improper

minata dall’uso errato e strumentale dei mass media per

and instrumental use of the media to use their image or

sfruttare la loro immagine o per invadere le loro giovani

to invade their young minds, and has nothing to do with

Pag. 65


Childrenswear

I Pinco Pallino

menti e piegarle a logiche che nulla hanno a che vedere

the harmonious development of personality. However,

con l’armonico sviluppo della personalità.

advertising should not be demonized. Instead, we need

Ma la pubblicità non deve essere demonizzata. E non

to know it and decipher it. It is precisely for this reason

si può certo immaginare un impossibile ritorno indietro.

that it is commendable for this momentum to derive from

Bisogna invece conoscerla e decriptarla. E proprio per

a childrenswear company. This research has offered food

questo motivo, è lodevole che questa spinta sia partita

for thought in the hopes that those working in commu-

proprio da un’azienda di moda per bambini.

nication (starting with the fashion and toy industries)

La ricerca ha offerto uno spunto di riflessione, nella

feels that they are participating in the responsibility that

speranza che chi opera nella comunicazione (a partire

society has towards children. In 2008, it was the turn of

proprio dal settore della moda o da quello del giocattolo)

the research publication Children and mobile phones: the

si senta partecipe della responsabilità che la società tutta

new umbilical cord. Italy is perhaps the European country

ha verso l’infanzia. Nel 2008 invece è stato il turno della

in which the use of mobile phones is most widespread.

pubblicazione della ricerca Bambini e telefoni cellulari: il

All the indicators show that their use and abuse have by

nuovo cordone ombelicale. L’Italia è forse il paese euro-

now contaminated the youth, to the point where the most

peo in cui è più diffuso l’uso del telefono cellulare. Tutti gli

important mobile phone companies often target those

indicatori mostrano che uso e abuso hanno ormai con-

age groups with ad hoc commercials for their actual or

tagiato anche giovani e giovanissimi, al punto che i più

supposed needs. Because of this, the Center decided to

importanti gestori di telefonia mobile spesso si rivolgono a

investigate this phenomenon, commissioning two rese-

quelle fasce di età con offerte commerciali ad hoc per le

arch projects complementary of Sapienza University in

loro vere o presunte esigenze. Per questo l’Osservatorio

Rome and of Cremit (Research Center for Education in

ha deciso di indagare su questo fenomeno, commissio-

Media, Information, and Technology) of the Cattolica Uni-

nando due ricerche complementari alla Sapienza di Roma

versity in Milan. The two study groups were coordinated

e al Cremit (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media,

respectively by Professor Anna Maria Ajello, Professor of

all’Informazione e alla Tecnologia) dell’Università Cattolica

Psychology of Education, and by Professor Pier Cesare

del Sacro Cuore di Milano. I due gruppi di studio sono

Rivoltella, Professor of Technology Education. The study,

coordinati rispettivamente dalla professoressa Anna Maria

conducted on a sample of primary, secondary, and high

Ajello, professore ordinario di Psicologia dell’Educazione

school boys, shows the double value of one of the most

e dal professor Pier Cesare Rivoltella, professore ordinario

widespread means of communication among children.

di Tecnologia dell’Educazione. Dallo studio, condotto su

Parents give their children mobile phones because they

un campione di ragazzi delle scuole elementari, medie e

believe it will help control them, and children use them in

superiori, emerge la doppia valenza di uno dei mezzi di

order to feel free. The need to purchase is driven prima-

comunicazione più diffusi tra i minori. I genitori lo regalano

rily by adults, which in this way represses the anxiety

per controllare, i ragazzi lo usano per essere liberi.

of responsibility towards their children when they are

Il bisogno dell’acquisto è indotto principalmente dagli

away from home. Mobile phones do not let parents know

adulti, che in questo modo sedano l’ansia della responsa-

where their children are, but they reassure them that they

bilità verso i propri figli quando sono lontani dalle mura

can communicate if there is a need; it acts as a remote

domestiche. Il cellulare non permette di sapere dove

control, even if fictitious. In contrast, children, conscious

Pag. 66


Childrenswear

I Pinco Pallino

sono, ma rassicura sul fatto che in caso di bisogno pos-

of having to pay the price of more intrusive monitoring by

sano comunicare; inoltre consente un controllo a distanza,

adults, use mobile phones as a means of achieving more

continuo sia pur fittizio. Di contro, i ragazzi, consapevoli

room for autonomy. In this sense, the phone becomes

di dover pagare il prezzo di un monitoraggio più invadente

a true extension of the child-adult relationship, which

da parte degli adulti, vivono il cellulare come il mezzo

through research takes on the definition of telemothering

che permette la conquista di maggiori spazi di autonomia.

or teleparantage: in a word, the new “umbilical cord”. The

In questo modo il telefono diventa un vero e proprio pro-

umbilical cord should be cut at the time of birth. Prolon-

lungamento del rapporto minori-adulti, che assume nella

ging its existence means to prevent the increase of auto-

ricerca la definizione di telemothering o teleparantage: in

nomy and accountability of children. It is no coincidence

una parola, un nuovo “cordone ombelicale”. Ma il cordone

that the most skilled marketers view mobile phones as a

ombelicale dovrebbe essere tagliato all’atto della nasci-

new marketing tool (see also the article published in Les

ta. Prolungarne l’esistenza vuol dire impedire la crescita

Cahiers Fashion Marketing no.1, entitled Marketing in the

nell’autonomia e responsabilità dei minori. I minori, dal

Third Millennium).

canto loro, lo vivono come un “oggetto” sociale, più che un semplice “strumento”, perché utile a creare una

Other initiatives

situazione “semprenet”, una condizione, cioè, di continua

To celebrate their 25th year of operation, Imelde and Ste-

connessione con le famiglie e con i propri contesti sociali.

fano Cavalleri wanted to tesify their love for children with

Non è un caso, infatti, che i marketer più abili guardino

a concrete action by joining the Cambodian Children's

al cellulare come a un nuovo strumento di marketing (si

Fund and donating the funds necessary to build a school-

veda su questo anche l’articolo pubblicato sul Les Cahiers

shelter for street children in Phnom Pehn. The I Pinco Pal-

Fashion Marketing n. 1, dal titolo Il Marketing del Terzo

lino school was inaugurated on March 20, 2006. I Pinco

Millennio).

Pallino participates in other charitable activities within the following organizations: Help Them Live Foundation, in

Altre iniziative

Belarus (initiatives to help orphaned children); Children in

Per celebrare il venticinquesimo anno di attività, Imelde e

Emergency Foundation, in Rome (raises funds for HIV-

Stefano Cavalleri hanno voluto testimoniare con un atto

positive children in Romania); and Parada Foundation,

concreto il loro amore per i bambini aderendo al progetto

in Romania (aids children and adolescents living in the

del Cambodian Children’s Fund e donando i fondi neces-

underground of Bucharest). The Parada Foundation is led

sari alla costruzione di una scuola-rifugio per i bambini di

by the young French clown Miloud, who lives and works

strada di Phnom Pehn. La scuola I Pinco Pallino è stata

in the underground of Bucharest, and is known throu-

inaugurata il 20 marzo 2006.

ghout the world, so much so that he become the subject

Altre attività benefiche vengono svolte da I Pinco Pallino

of a film. Imelde also carries out numerous institutional

all’interno delle seguenti associazioni: Fondazione Aiu-

and political assignments, through which she introduces

tiamoli a vivere, in Bielorussia (iniziative d’aiuto rivolte

various diverse initiatives which revolve around the world

ai bambini orfani); Fondazione Bambini in emergenza, a

of children. Imelde and Stefano have shown the world that

Roma (raccoglie fondi per i bambini sieropositivi in Roma-

the world of children is important in its entirety, not only as

nia); Fondazione Parada, in Romania (in aiuto dei bambini

a target of their production, but also as a universe which

Pag. 67


Childrenswear

I Pinco Pallino

e adolescenti che vivono nei sotterranei di Bucarest).

should be paid the utmost attention and protection.

La Fondazione Parada è guidata dal giovane clown francese Miloud, che vive e opera nei sotterranei di Bucarest,

Social responsibility: institutions

ed è conosciuta in tutto il mondo, tanto da essere diven-

I Pinco Pallino also participates in support of other institu-

tata soggetto di un film. Imelde, infine, svolge numerosi

tions, not necessarily related to children:

incarichi istituzionali e politici, attraverso i quali riesce ad avviare diverse iniziative che ruotano attorno al mondo dei

--Association Insieme per la Pace, Rome

bimbi. I signori Cavalleri hanno dimostrato al mondo intero

--Convivio, in favor of Anlaids, Milan

che il mondo dei più piccoli è importante nella sua totalità,

--FAI Fund for the Italian Environment, Milan

non solo come destinatario della propria produzione, ma anche come universo a cui va dedicata la massima atten-

Social responsibility: employees

zione e protezione.

I Pinco Pallino counts 56 employees, 90% of which are women. For working mothers, the company offers flexible

Responsabilità sociale: istituzioni

hours and a monthly contribution of €150 for the nursery.

I Pinco Pallino intervengono anche in aiuto di altre istitu-

The Group has also enabled the establishment of a kin-

zioni, non necessariamente legate ai bambini:

dergarten, one of the first nationally. Imelde and Stefano have created a truly successful business, continuously

--Associazione Insieme per la Pace, Roma

growing, with a particular kind of love that makes the

--Convivio, a favore di Anlaids, Milano.

world of I Pinco Pallino unusual in an industry dedicated

--FAI Fondo per l’Ambiente Italiano, Milano

to children’s fashion. A reality from which to learn.

I PINCO PALLINO

Responsabilità sociale: dipendenti

IMELDE & STEFANO CAVALLERI

I Pinco Pallino conta 56 dipendenti, di cui 52 a tempo indeterminato. Il 90% è donna. Alle lavoratrici madri, l’azienda offre orario flessibile e un contributo mensile di

www.ipincopallino.it - e-mail:info@ipincopallino.it

150 euro per l’asilo nido. Il Gruppo si è attivato anche per l’istituzione di un nido interaziendale, tra i primi a livello nazionale, coinvolgendo anche le altre principali realtà produttive del territorio e sottoponendo - con successo alla Regione Lombardia uno specifico progetto di ristrutturazione e di gestione di un ambiente attiguo alla scuola parrocchiale dell’infanzia. Imelde e Stefano hanno creato una realtà imprenditoriale vincente, in continua espansione e con una particolare carica di amore che rende il mondo de I Pinco Pallino atipico nel settore industriale deMILANO - ROMA - PORTO CERVO - BOLOGNA - PARIS - CANNES - BERLIN - MOSCOW - KIEV - DONETSK - TOKYO - OSAKA NAGOYA - DUBAI - HONG KONG - TAIPEI - TAINAN - TAICHUNG - KAOHSIUNG - HSIN CHU - JEDDAH - RHYAD

dicato alla moda per bambini. Una realtà da cui imparare.

Tutte le campagne I PInco Pallino ritraggono bambini dai capelli rossi All I Pinco Pallino campaigns depict red-haired children

Pag. 68


M

O

D

A

L U S S O LIFESTYLE 360° MANAGEMENT F O R C R E AT I V I T Y

A scuola di moda. Con un metodo da manager. Dietro le grandi espressioni della creatività c’è sempre un metodo, quello del manager di successo: 360° Management for Creativity costituisce il metodo esclusivo SDA Bocconi per il management delle aziende della moda, lusso e lifestyle. Per far fronte alle differenti esigenze presenti in questo settore, la Piattaforma Moda, Lusso & Lifestyle di SDA Bocconi propone i seguenti programmi: PRODURRE MODA

CONTROLLARE LA MODA

Integrare i processi produttivi e logistici

Gestire e realizzare le performance

3 giorni, dal 24 al 26 giugno 2009

economiche 3 giorni, dall’11 al 13 novembre 2009

FASHION BRAND Creare e accrescere il valore della marca

ACQUISTARE MODA

3 giorni, dall’8 al 10 luglio 2009

Gestire il prodotto commercializzato 2 giorni, dal 17 al 18 novembre 2009

FASHION STORE Nuova proposta 2009

VENDERE MODA

Innovare il punto vendita

Ottimizzare il processo commerciale

2 giorni, dal 13 al 14 luglio 2009

3 giorni, dal 25 al 27 novembre 2009

DAL PROGETTO AL PRODOTTO II Ottimizzare il processo di realizzazione delle collezioni 3 giorni, dal 28 al 30 ottobre 2009

SDA Bocconi. Knowledge and imagination.

www.sdabocconi.it/moda sistemamoda@sdabocconi.it

Tel. +39 02 5836.2263


Childrenswear

IL GUFO

IL GUFO SPECIALE BIMBO

Giovanna Miletti è una di quelle donne fortunate che sono

Giovanna Miletti is one of those fortunate women who

riuscite a trasformare un hobby in professione. A dirla

have managed to turn a hobby into a profession. She is

tutta, è una donna così in gamba che è riuscita a creare

such a smart woman that she has managed to create one

una tra le più solide aziende operanti del childrenswear

of the most solid childrenswear companies in Italy.

in Italia. Ha cominciato l’attività per gioco e per passione,

She began her activities for fun and passion, and is now

oggi è presidente de Il Gufo, un “gioco” da 18 milioni di

the president of Il Gufo: a “game” of €18 million.

euro. Sono passati quasi trent’anni da quando ha avviato

Almost 30 years have passed since she started her entre-

il suo progetto imprenditoriale, e in questi trent’anni la

preneurial project, and the growth has been unstoppable

crescita è stata inarrestabile. Il primo passo importante è

during this time.

stata la partecipazione al Pitti Bimbo nel 1994.

The first important step was to participate in Pitti Bimbo in

Il secondo passo è stato il trasferimento della piccola

1994.

azienda di famiglia in una struttura ipermoderna, confor-

The second step was to transform the small family busi-

tevole e accogliente: 3.000 mtq nel verde delle colline di

ness into an ultra-modern structure, comfortable and wel-

Asolo. Il terzo passo, infine, è stato l’ingresso in azienda

coming: 3,000 square meters in the green hills of Asolo.

di Guido e Alessandra Chiavelli, rispettivamente direttore

Finally, the third step was the addition of Guido and

generale e direttore marketing e retail, ingresso salutato

Alessandra Chiavelli to the company, respectively General

dalla signora Miletti con gioia e orgoglio di madre: Guido e

Director and Marketing and Retail Director, an entrance

Alessandra sono i suoi figli.

welcomed by Miletti with the joy and pride of a mother: Guido and Alessandra are her children.

Dati fiscali 2008 Il Gufo è oggi una società per azioni leader nell’abbiglia-

2008 fiscal data

mento di fascia alta per bimbi da 0 a 14 anni, calzature

Il Gufo is now a leading joint stock company in high-

comprese. Nel 2007 si è affacciata al mondo del golf con

end children’s clothing from 0 to 14 years old, including

una collezione, Il gufo Golf, dedicata ai piccoli sportivi dai

footwear. In 2007, it ventured into the world of golf with a

4 ai 14 anni. I dipendenti sono 58.

collection, Il gufo Golf, dedicated to small sports, from 4

I dati consuntivi relativi agli anni 2007 e 2008 presentano

to 14 years old. There are 58 employees.

l’azienda come una solida realtà capace di crescere a

The financial data for 2007 and 2008 present the company

Pag. 70


Childrenswear

IL GUFO

doppia cifra anche in un contesto congiunturale difficile.

as a solid reality, capable of growing at double digit rates

A livello di Gruppo, il fatturato 2008 ha raggiunto i 18

even in a difficult economic context.

milioni.

At a group level, turnover in 2008 reached €18 million.

Retail

Retail

Il Gufo Retail gestisce nove negozi monomarca in Italia

Il Gufo Retail operates nine monobrand stores in Italy -

- nel corso del 2008 sono entrati a pieno regime quelli di

in 2008, the stores in Cortina d'Ampezzo, in Milan and

Cortina d’Ampezzo, Milano e Barcellona - e conta di apri-

Barcelona were opened - and expects to open two more

re almeno altri due punti vendita entro il 2010. Il marchio

stores by 2010.

è inoltre presente nei migliori multibrand italiani e in trenta

The brand is also present in the best Italian multibrand

paesi, tra cui Stati Uniti, Australia, Giappone e Corea.

stores in 30 countries, including USA, Australia, Japan,

Il mercato estero conferma un trend d’incremento, ma

and Korea.

l’Italia riserva sempre sorprese di grande soddisfazione:

Italy accounts for 2/3 of turnover.

a tutt’oggi rappresenta i 2/3 del fatturato. Il concept dei

The concept of the stores was entrusted to architect Marc

negozi è stato affidato all’architetto Marc Sadler: linee

Sadler: clean and simple lines create very elegant spaces.

pulite e materiali naturali come il legno bianco e l’acciaio Company values

rendono gli spazi molto eleganti.

There are two core values of the company: to dress chilI valori aziendali

dren as children and to offer the highest quality products.

Due tra i principi fondamentali dell’azienda sono sicura-

“Children dressed as children” is the claim of the cam-

mente vestire i bambini come dei bambini e non da piccoli

paigns, and is the underlying philosophy of the Il Gufo

adulti e offrire prodotti di qualità, creazioni quasi sartoriali.

style. The comfort of the child is a priority to the company,

“Bambini vestiti da bambini” è il claim della campagna

and children gain their own respect for being children.

pubblicitaria in corso ed è la filosofia alla base dello stile

Therefore the fit, line, and materials leave comfort for

de Il Gufo. Il comfort del bambino è una priorità in azien-

our cute rogues, who are not stuffed inside beautiful but

da, il piccolo cliente viene rispettato proprio per il suo

impractical dresses. Il Gufo produces marvellous clothing,

essere bambino, anche dal punto di vista dello stile. E

extremely cured, refined down to the smallest details and

dunque la vestibilità, la linea e i materiali lasciano agio alle

pleasantly practical.

nostre simpatiche canaglie, che non restano “imbalsama-

The second priority, inevitably linked to the first, is the

te” all’interno di vestitini meravigliosi ma poco pratici. Il

quality of materials. For the clothing production, natural

Gufo produce capi estremamente curati, ricercati fin nei

fibers and fabrics are used almost exclusively, and are

più piccoli dettagli di tessuto e vestibilità.

chosen with great care by the compamy among a number

La seconda priorità, connessa inevitabilmente alla pri-

of suppliers that make up the excellence of Italian and fo-

ma, è la qualità dei materiali. Per la realizzazione dei capi

reign textiles. The company often expressly require to this

vengono utilizzate quasi esclusivamente fibre naturali, e i

suppliers special finishes and specific dyes, just because

tessuti sono scelti con grande attenzione da una serie di

the color tone is exactly meant for that individual garment.

fornitori che costituiscono l’eccellenza del tessile italiano

The product is created and produced, always under the

Pag. 71


Childrenswear

IL GUFO

ed estero. Il prodotto nasce, e viene realizzato, sempre

watchful eye of the Miletti-Chiavelli family.

sotto l’occhio vigile della famiglia Miletti-Chiavelli.

From the beginning, Il Gufo has continued to ensure the

Il Gufo continua, come agli esordi, a garantire la cura arti-

craftsmanship of its products. Infact, the company’s grow-

gianale dei suoi prodotti. La crescita aziendale infatti non

th has not compromised the love of sewing by hand. The

ha compromesso la passione di cucire a mano.

company adds the finishing touches to the garments and

I capi vengono rifiniti in azienda e controllati uno per uno

checks them one by one to ensure that the customer is

per assicurare al cliente la consegna di un prodotto non

delivered a product that is not only beautiful to look at, but

solo bello a vedersi, ma anche sicuro (si controllano fili,

also safe (controlling thread, stitching, buttons).

cuciture, bottoni). The value chain Il sistema di valore IDEAZIONE IN HOUSE CONTROLLO

IN-HOUSE DESIGN PRODUZIONE ESTERNA

TROL

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

EXTERNAL PRODUCTION

CON-

COMPANY ORGANIZATION

The design of each new garment is done in-house. Crea-

L’ideazione di ogni nuovo capo avviene in house.

tivity develops within the company, where the designs are

La creatività si sviluppa infatti in azienda, luogo in cui

created, fabrics are selected, and prototypes are made.

vengono ideati i modelli, scelti i tessuti e realizzati i prototipi.

Production is carried out in workshops with which Il Gufo

Il flagship store a Cortina d'Ampezzo Cortina d'Ampezzo flagship store

Pag. 72


Childrenswear

IL GUFO

La produzione è invece affidata a laboratori artigianali con

has created a strong partnership over the years.

i quali si è creato, negli anni, un forte sodalizio. L’azienda

The company continually instructs the subcontracting

istruisce continuamente tale network di terzisti aggiornan-

network, updating them on new techniques, and carefully

dolo sulle nuove tecniche, e segue molto da vicino questa

following this delicate phase because the product must be

delicata fase affinché il prodotto sia fedele al prototipo.

true to the prototype. However, the most difficult

Tuttavia, le realizzazioni più difficili vengono eseguite

production is performed directly in the internal design

direttamente nei laboratori interni. Il prodotto rientra poi

offices. The product then reenters the company. Here, it

in azienda. Qui viene rifinito e controllato, sia sulla base

is refined and controlled on the basis of packaging and

dei parametri della confezione che della sicurezza. Suc-

safety parameters.

cessivamente è il momento della distribuzione (in Italia e all’estero), che viene curata da una società controllata, Il

Then it is time for distribution (in Italy and abroad), which

Gufo Retail, e da una rete di agenti e importatori di alto

is managed by the subsidiary Il Gufo Retail and a network

livello. Al momento della consegna i capi vengono control-

of high-quality agents and importers. Upon the moment of

lati un’ultima volta nel magazzino spedizioni. Infine il servi-

delivery, the garments in store shipments are checked one

zio di post-vendita come il customer service, che gestisce

last time.

qualsiasi esigenza relativa al prodotto, soprattutto per

Finally, there is service after sales, including customer

quanto concerne riassortimenti e cambio merce.

service, which handles all issues related to exchange, assortments, and so on.

Iniziative sociali Il Gufo offre il suo aiuto alla fondazione I bambini delle

Social initiatives

fate di Castelfranco Veneto (TV). Questa associazione, che

Il Gufo has offered its help to the foundation I bambini

deve il suo nome al modo di indicare in epoca medievale

delle fate (Children of fairies) of Castelfranco Veneto (TV).

i bambini con problemi comportamentali, e in particolare

This association, whose name refers to children of the

quelli affetti da autismo, nasce nel 2006 dallo spirito di un

Middle Ages with behavioral problems, particularly those

imprenditore che ha conosciuto direttamente le proble-

suffering from autism, was founded in 2006 by the spi-

matiche che queste malattie portano non solo ai bambini

rit of an entrepreneur who had directly experienced the

che ne sono colpiti ma anche alle loro famiglie, appesan-

problems that these diseases bring to affected children as

tite dalla mancanza di strutture statali idonee. Il Gufo ha

well as their families, encumbered by the lack of appro-

intrapreso questa nuova esperienza insieme a una ventina

priate state structures.

di altre imprese della zona. I bambini delle fate promuo-

Il Gufo undertook this new experience along with a score

ve progetti a lungo termine e, per questo, non richiede

of other companies in the area.

contributi estemporanei ai sostenitori, ma una concreta e duratura collaborazione per far sì che le attività intraprese

I bambini delle fate promotes long-term projects and

possano essere garantite nel tempo. Una volta raggiunto il

therefore does not require extemporaneous contributions

numero di finanziatori necessario allo svolgimento dei pro-

from supporters, but real and lasting partnerships to

getti previsti, la fondazione ha programmato l’estensione

ensure that the activities undertaken can be guaranteed

del proprio operato all’intera provincia di Treviso, per poi

over time. Once it reaches the number of donors required

Pag. 73


Childrenswear

IL GUFO

passare all’intera regione, con l’obiettivo a lungo termi-

to perform the planned projects, the foundation plans to

ne di diffondere questo modello a qualsiasi altra regione

extend its work to the province of Treviso, and then to the

italiana. Gli obiettivi imminenti sono dedicati all’attività

entire region, with the long-term goal of extending this

sportiva per i ragazzi in un centro attrezzato e supportato

model to other Italian regions.The upcoming objectives

da operatori specializzati durante tutti i pomeriggi dell’an-

are dedicated to sports activities for children in a center

no scolastico. Verrà creata una casa alloggio gestita da

that is equipped and supported by professionals during

addetti specializzati che affiancheranno i ragazzi nell’inse-

every afternoon of the school year. This will create a lod-

rimento nel mondo del lavoro dopo il percorso scolastico.

ging house run by a specialized staff who can accompany

La fondazione vuole garantire un’assistenza medica

the children in their integration into the working world after

specializzata gratuita un giorno fisso alla settimana per

their schooling. The foundation would like to ensure free

tutto l’anno, con il fine di offrire un punto di riferimento alle

specialized medical care during a fixed day each week

famiglie, che si potranno avvalere anche del sostegno di

throughout the year, to provide a reference point for fami-

uno psicologo.

lies who may also benefit from the support of a psycholo-

Non meno importante è il finanziamento di progetti di

gist. The funding of research projects is no less important,

ricerca sottoposti alla valutazione di comitati medico-

submitted for appraisal by authorities in medical and

scientifici competenti.

scientific committees.

Lo stile de Il Gufo Il Gufo style

Pag. 74


Childrenswear

SIMONETTA

SIMONETTA SPECIALE BIMBO

Cinquant’anni di stile

50 years of style

Chi scrive ha quarant’anni. E da bambina vestiva

I am forty years old. When I was a child, my mother dres-

Simonetta.

sed me in clothing by Simonetta.

In una vecchia cassapanca a casa dei miei genitori, la

In an old chest at home with my parents, a chest of old

cassapanca dei vecchi ricordi, ci sono almeno quattro

memories, there are at least four garments with this label.

capi con questa etichetta.

But Simonetta not only accompanied my childhood: she

Ma Simonetta non ha accompagnato soltanto la mia in-

accompanied the childhood of three generations.

fanzia: ha accompagnato l’infanzia di tre intere

It is certainly a reason for the company to be proud,

generazioni.

knowing that it has dressed girls (and their moms) for

Dev’essere certamente motivo d’orgoglio, da parte

more than 50 years. In fact, Simonetta is the oldest chil-

dell’azienda, sapere di essere al fianco delle bambine (e

dren’s brand in the Italian market.

delle loro mamme) da oltre cinquant’anni. Simonetta è in-

A historical name.

fatti il marchio del childrenswear più longevo del mercato

A brand that has made, within its specific sector, the

italiano. Un nome storico. Un brand che ha fatto, nel suo

history of Italian costume.

settore specifico, la storia del costume italiano.

Simonetta was established in the first half of the ’50s by

Simonetta nasce nella prima metà degli anni Cinquanta

Maria Bianca Mazzarini Stronati, a seamstress of rare

da un’idea di Maria Bianca Mazzarini Stronati, sarta dalle

quality, who in her small workshop in Jesi, in the Marche

rare qualità che nel suo piccolo laboratorio di Jesi, nelle

province, met a growing customer success.

Marche, incontra un crescente successo di clientela.

The most popular features of her garments were first the

Le caratteristiche più apprezzate dei suoi capi erano

materials used, then the innovative style for its time, and

innanzitutto i materiali utilizzati, poi lo stile innovativo per

the wearability and comfort for her small customers.

l’epoca e la vestibilità e il comfort per i suoi piccoli clienti.

Another element must be added to these characteristics,

A queste qualità bisogna tuttavia aggiungere un altro

the magic touch that made her offering unique: the care

elemento, il tocco magico che rendeva davvero unica la

and refinement of countless small details that embellish

sua offerta: la cura e la ricercatezza di innumerevoli piccoli

and render the garments truly special, tailored and sewn

dettagli, che impreziosivano e rendevano davvero spe-

by hand in the small Jesi workshop.

Pag. 76


Childrenswear

SIMONETTA

ciali gli abitini fatti su misura e cuciti a mano nella piccola

She decided to start a small production, which she named

sartoria jesina.

after one of her children: Simonetta.

Decide così di avviare una piccola produzione, a cui dà il

The brand began to establish itself and was increasingly

nome di uno dei suoi figli: Simonetta.

requested: the small workshop grew and began to struc-

Il marchio comincia ad affermarsi e ad essere sempre più

ture itself as a real company.

richiesto: il piccolo laboratorio cresce e comincia a strutturarsi come una vera e propria azienda.

In 1981, with the help of her three children, Roberto, Simonetta, and Valeria, Ms. Mazzarini Stronati’s artisan craft

Nel 1981, con l’aiuto dei suoi tre figli, Roberto, Simonetta

of tailoring became an industrial reality: Simonetta SpA.

e Valeria, la sartoria artigianale della signora Mazzarini Simonetta today

Stronati diventa una realtà industriale: la Simonetta Spa.

Simonetta closed the fiscal year 2008 with a turnover of Simonetta oggi

€35 million.

Simonetta ha chiuso l’anno fiscale 2008 con un fatturato

Today - with the effective presence of young people of the

di 35 milioni di euro.

third generation - Simonetta SpA is an international

Oggi - con la presenza operativa dei giovani della terza

reference point for style and elegance in children’s

generazione - la Simonetta Spa è un punto di riferimento

fashion.

internazionale per stile ed eleganza nella moda bambino.

Annual production is around 600,000 garments and

La produzione annuale è di circa 600.000 capi d’abbiglia-

70,000 pairs of shoes, distributed in the best boutiques

mento e 70.000 paia di scarpe, che vengono distribuiti

and department stores in 30 countries (now you can buy

nelle migliori boutique e nei department store di 30 paesi

Simonetta clothing from Harrod's and Selfridges in Lon-

al mondo (oggi è possibile acquistare capi Simonetta da

don, Le Bon Marché in Paris, Isetan in Tokyo, as well as

Harrod’s e Selfridges a Londra, da Le Bon Marchè a Pari-

hundreds of multibrand stores in Italy and abroad).

gi, da Isetan a Tokyo, oltre che in centinaia di multibrand in Italia e all’estero).

The main factory has 103 employees, to which it will add another 200 people.

Lo stabilimento principale conta 103 dipendenti, ai quali si

They are all employees of high professional profiles who

aggiunge un indotto di altre 200 persone. Sono tutti colla-

understand and embrace its philosophy and mission: “To

boratori di elevato profilo professionale che hanno com-

create collections that are beautiful, current, and with a

preso e fatto propria la filosofia e la missione dell’azienda:

recognizable style.

«Creare collezioni bellissime, attuali e con uno stile rico-

Made with the best possible quality and with respect to

noscibile. Realizzarle nella migliore qualità possibile e nel

children and their world. To distribute the collections whe-

rispetto dei bambini e del loro mondo. Diffonderle laddove

re there is adherence to these principles.”

c’è adesione a questi principi». The lines Le linee

Several different lines are offered. In Simonetta, the main

Diverse sono le linee offerte. A Simonetta, la prima linea

line is dedicated to girls 5 to 16 years old, along with:

Pag. 77


Childrenswear

SIMONETTA

dedicata alle bambine da 5 a 16 anni, si affiancano:

~~

Simonetta Mini (children 1-7 years old)

~~

Simonetta Mini (bambino/a 1-7 anni)

~~

Simonetta Jeans (children 5-16 years old)

~~

Simonetta Jeans (bambina 5-16 anni)

~~

Simonetta Tiny (newborns 0-2 years old)

~~

Simonetta Tiny (neonato 0-2 anni)

~~

Simonetta Shoes - shoes for the first and second

steps

~~

Simonetta Shoes - calzature per primi e secondi passi Licensing

Il licensing

The experience accumulated over years of production in

L’esperienza accumulata in anni di produzione nella fascia

the high-end market, the profound knowledge of the chil-

alta del mercato, la profonda conoscenza del settore

dren’s sector, and the new technology trends all pushed

dell’abbigliamento per bambino, l’orientamento alle nuove

the Stronati children to develop a company sector dedica-

tecnologie, hanno spinto i fratelli Stronati a sviluppare, nel

ted to the management of brands under license in 1998.

1998, un settore aziendale dedicato alla gestione dei mar-

The same year, through a collaboration with Mistral SpA,

chi su licenza. Lo stesso anno, dalla collaborazione con la

the line Brooksfield Junior was established.

Mistral Spa, nasce la linea Brooksfield Junior. Oggi Simonetta produce e distribuisce su licenza per con-

Simonetta now produces and distributes under license on

to di grandi nomi dell’abbigliamento:

behalf of big clothing names:

--Nel 2001 viene lanciata la linea Roberto Cavalli Angels

--In 2001, the line Roberto Cavalli Angels was launched

(bambina 2-14 anni), prodotta e distribuita su licenza

(children 2-14 years old), produced and distributed

mondiale della Roberto Cavalli Spa.

under license worldwide by Roberto Cavalli SpA.

--Nel 2003 è la volta di Roberto Cavalli Devils (bambino

--In 2003, it was the turn of Roberto Cavalli Devils (chil-

2-14 anni).

dren 2-14 years old).

--Nel 2005 viene siglato un accordo con il gruppo Tod’s

--In 2005, it signed an agreement with the group Tod’s

Spa per la produzione e distribuzione di una linea

SpA for the production and distribution of a children’s

bambino/a con marchio FAY Junior.

line with the brand FAY Junior.

--Nel 2006 si lancia sul mercato la linea Roberto Cavalli

--In 2006, it launched the line Roberto Cavalli Newborn

Newborn (neonato maschio-femmina da 3 a 24 mesi).

(newborns 3-24 months old).

Sono passati cinquant’anni da quando Maria Bianca Maz-

Fifty years have passed since Maria Bianca

zarini Stronati avviò il suo piccolo atelier in cui offriva capi

Mazzarini Stronati started her small tailoring workshop,

unici e qualità assoluta, parole magiche che stanno tuttora

which offered unique garments and absolute

dietro alla riuscita di questa impresa che riscuote grande

quality, magic words that are still behind this company

successo in tutto il mondo.

that has achieved success throughout the world.

Pag. 78


Rising Stars

EDDIE PEN

EDDIE PEN ASTRI NASCENTI

Eddie Pen è un marchio di proprietà di Manifattura Corona

Eddie Pen is a brand owned by Manifattura Corona Spa,

Spa, azienda di confezione uomo-donna-bambino che

a mens-womens-children clothing manufacturer which

fa parte del Gruppo Tessile Berto Spa, storica industria

is part of Gruppo Tessile Berto SpA, whose Italian textile

tessile italiana che ha iniziato dapprima con la produzione

industry history began first with the production of

di tessuti per le vele delle flotte che solcavano la lagu-

fabrics for the sails of fleet sailing the Venetian lagoon,

na veneziana, per poi passare alla produzione di tessuti

then switching to the production of fabrics for the home,

per la casa e, successivamente, alla camiceria, fino ad

and subsequently to shirts, in order to approach denim in

approdare al denim in tutte le sue declinazioni.Manifattura

all its angles.

Corona Spa viene costituita nel 1962 e si specializza nella produzione di capi da lavoro, tutti prodotti interamente in

Manifattura Corona Spa was founded in 1962 and

Italia. Attraverso una costante evoluzione, già dai primi

specializes in the production of occupational clothing,

anni Settanta progetta e sviluppa collezioni complete di

produced entirely in Italy. Through a constant evolution,

abbigliamento outwear. Oltre al raggiungimento di quote

since the early ’70s it has designed and developed com-

di mercato sempre più significative in Italia, ottiene dei

plete collections of outwear clothing. In addition to the

risultati rilevanti anche nei mercati esteri, in cui è ricono-

achievement of more and more important market share in

sciuta come azienda leader nel segmento della giubbotte-

Italy, it has obtained relevant results in the foreign mar-

ria. Nel 1991 Manifattura Corona Spa decide di dedicare

kets, in which it is recognized as a leader in the jackets

risorse esclusivamente al bambino lanciando Eddie Pen,

segment. In 1991, Manifattura Corona SpA decided to

una linea che negli anni ha saputo crescere, evolversi,

devote resources exclusively to childrenswear, launching

farsi riconoscere e ritagliarsi una nicchia sempre più

Eddie Pen, a line which over the years has been able to

consistente nell’importante mondo del childrenswear

grow, evolve, be recognized, and more consistently carve

pur senza avvalersi, come spesso avviene, del traino

a niche in the important world of childrenswear without,

dell’adulto.

as often happens, following the success of an already established brand for adults.

Mission aziendale L’idea con cui è stato lanciato questo marchio è quella

Company mission

di offrire un prodotto di alta gamma (fascia 12 mesi-16

The brand was launched with the idea to offer a high-

Pag. 79


Childrenswear

EDDIE PEN

Lo stile Eddie Pen Eddie Pen Style

anni) interamente realizzato in Italia, dai contenuti stilistici

range product (ranging 12 months - 16 years old) made

semplici e tuttavia ben riconoscibili, e una qualità totale.

entirely in Italy, with simple yet completely recognizable

Un’idea, questa, che sembra dare ragione al manage-

stylistic contents, and of total quality. An idea that seems

ment, soddisfatto dalle performance economiche del

justified to the management, who are satisfied by the eco-

brand e dal successo incontrato presso i consumatori.

nomic performance of the brand and the success met by

L’azienda, giovane e dinamica, continua un percorso

consumers. The company, young and dynamic, continues

iniziato da qualche tempo e che negli anni ha portato il

a course that started some time ago and over the years

marchio Eddie Pen ad essere riconosciuto e distribuito in

has brought the brand Eddie Pen to be recognized and

Italia e all’estero nei migliori punti vendita. In particolare,

distributed in the best selling points in Italy and abroad. In

oltre che puntare sul prodotto, il management pone una

particular, as well as focusing the product, the manage-

cura particolare alle relazioni con i propri clienti-trade

ment pays special attention to relations with its

e clienti-consumer. «Se c’è collaborazione tra negozi e

intermediate customers and final-consumers. “If there is

clienti non c’è problema che non possa essere affrontato

collaboration between stores and customers, there is no

e risolto dall’azienda. Questa filosofia è semplice ma è ciò

problem that can not be addressed and resolved by the

in cui crediamo veramente», afferma il dott. Prestinenza,

company. This philosophy is simple, but it is what we

brand manager e direttore commerciale di Eddie Pen.

really believe”, said Dr. Prestinenza, brand manager and

Pag. 80


Childrenswear

EDDIE PEN

Senza dimenticare, dunque, l’importanza dei clienti acqui-

commercial director of Eddie Pen. Therefore, the impor-

siti, con cui si cerca di instaurare una collaborazione che

tance of customers must not be forgotten, and in seeking

vada al di là del rapporto cliente/fornitore, l’impresa vene-

to establish a partnership that goes beyond the rela-

ta guarda costantemente all’universo dei prospects, al fine

tionship of customer/supplier, the company constantly

di ampliare il proprio presidio sui mercati internazionali.

watches the universe of prospects to eventually expand

Il team stilistico è attivamente impegnato nella ricerca e

its presence in international markets. The design team is

nello sviluppo di nuovi prodotti, perché si possa offrire al

actively engaged in the research and development of new

cliente la massima qualità per capi che già si distinguono

products so that they can offer customers the highest

per l’indiscusso e sempre ricercato stile italiano. Missione

quality garments that are already distinguished and

aziendale principe, infatti, è, come abbiamo visto, offrire

consistently reflect the Italian style. In fact, the main

capi di qualità, dal design raffinato e dal contenuto origi-

company mission is, as we have seen, to offer quality

nale, nati dalla creatività e dalla mano tutta italiana. Molta

garments of refined design and original content, born from

attenzione viene riposta alla facilità d’uso e alla semplicità

handmade Italian creativity. Much attention is given to the

delle linee, pur offrendo tuttavia uno stile ben

ease of use and simplicity of the lines, while offering a

riconoscibile.

very recognizable style. Risultati finanziari 2008 Financial results 2008

Nonostante il clima economico incerto e un trend decrescente dei consumi nel comparto tessile-abbigliamento,

Despite the uncertain economic climate and a decreasing

Eddie Pen ha concluso la campagna vendita Autunno/

trend in textile-clothing consumption, Eddie Pen conclu-

Inverno ’09 con un +9,22% in termini di portafoglio ordini

ded the Fall/Winter ’09 sales campaign with +9.22% in

rispetto all’A/I 2008, con un incremento del valore medio

terms of orders compared to the F/W2008 collection, with

dell’ordinato per cliente del +5,84% (dati a parità di listi-

an increase in the average order value per customer of

no). L’attuale fatturato di Eddie Pen si sviluppa per il 45%

+5.84% (data from the same list). The current turnover of

all’estero (Stati Uniti, Spagna, Portogallo, Francia, Germa-

Eddie Pen had developed to 45% abroad (USA, Spain,

nia, Belgio, Paesi Bassi, Svezia, Austria, Svizzera, Russia

Portugal, France, Germany, Belgium, Netherlands, Swe-

e Giappone) e per il 55% in Italia. Le strategie aziendali

den, Austria, Switzerland, Russia, and Japan) and 55% in

mirano ad attivare nuovi accordi distributivi al fine di am-

Italy. The company strategies aim to activate new distribu-

pliare ulteriormente la visibilità del marchio all’estero.

tion agreements in order to further expand the visibility of

I fatturati danno ragione a questo pensare positivo del

the brand abroad.

management, considerate le crescite che negli ultimi

This turnover gives management reason to think positively

anni hanno visto risultati pari a 3.500.000 euro nel 2007,

in view of growth that in recent years has seen results of

3.700.000 euro nel 2008 e una proiezione di chiusura a

€3,500,000 in 2007, €3,700,000 in 2008, and a projected

4.000.000 euro nel 2009. «La nostra realtà è ancora pic-

closing of €4,000,000 in 2009.

cola se comparata a realtà più radicate, ma crediamo nel

“Our reality is still small compared to those more rooted,

nostro potenziale, dato soprattutto dalla nostra estenuan-

but we believe in our potential, especially given our exten-

te ricerca della qualità e dall’attenzione alla distribuzione

sive search for quality and attention to qualified distribu-

qualificata», dice ancora Prestinenza.

tion”, Prestinenza said. And we believe it as well.

E lo crediamo anche noi.

Pag. 81


Archīvum

CHILDRENSWEAR LICENSING

DATABASE LICENZE BIMBO Childrenswear licensing database DATABASE

Per la compilazione del seguente database la redazione ha utilizzato

To compile the following database, we used published news from the

notizie pubblicate sulla stampa nazionale ed estera. Il database é frutto

national and foreign press. The database is a result of a precise editorial

di una precisa scelta redazionale, l'inserimento é gratuito.

selection, and inclusion is free.

Marchio Brand

Licenziante Licensor

Licenziatario Licensee

Settore Sector

1A classe

Alviero Martini

Calzaturificio elisabet

calzature

Absorba

absorba

Gruppo Zannier

kidswear

Adidas kids

adidas

LT Apparel group Lollytogs

sportswear

Alberta Ferretti Girls

Alberta Ferretti

Grant

kidswear

Alviero Martini 1 classe B&J explorer

Alviero Martini

Gimel

kidswear

A-Style

A-Style

Incom

kidswear

Baby Safari Collection

Roberto cavalli

Aprica

passeggini

Baci & Abbracci kids

Baci & Abbracci

K.Art

kidswear

Baci & Abbracci orologi

Baci & Abbracci

Global Watch Industries

Orologi da polso

Ballantyne Cashmere

Ballantyne Cashmere

Grant

kidswear

Ballantyne Cashmere

Ballantyne Cashmere

Grant

kidswear

Barbie

Barbie

Garda

kidswear

Barbie

Barbie

Perletti

ombrelli

Barbie

Barbie

Coriex

accessori

Ben 10

Yero Shoes

Royer Group

calzature

Betty Boop

Betty Boop

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

Bikkembergs

Bikkembergs

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Billionaire watch

Billionaire

Global Watch Industries

Orologi da polso

Pag. 82


Archīvum

CHILDRENSWEAR LICENSING

Marchio Brand

Licenziante Licensor

Licenziatario Licensee

Settore Sector

Bimbus

Bimbus

Preca Brummel

kidswear

Blumarine Baby

Blumarine

Blufin spa

kidswear

Blumarine watches

Blumarine

Global Watch Industries

Orologi da polso

Bogner

Bogner

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Boss kidswear

Hugo Boss

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Brums

Brums

Preca Brummel

kidswear

Burani junior

Mariella Burani

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Burberry

Burberry

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Cacharel

Cacharel

Liabel

abbigliamento intimo

Caillou

Caillou

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

Camp Rock

Camp Rock

Perletti

ombrelli

Cars

Cars

Perletti

ombrelli

Cars

Cars

Re Florence srl

orologi e gioielli

Cavalieri dello zodiaco

Cavalieri dello zodiaco

Franzoni

calze e intimo

Charro

Charro

Coriex

accessori

Chloé

Chloé

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Chronotech watches

Chronotech

Global Watch Industries

Orologi da polso

Confetti

Confetti

Gruppo Zannier

Chaussures

CT by Chronotech

CT by Chronotech

Global Watch Industries

Orologi da polso

Datch

Datch

Genesi Abbigliamento

kidswear for fashion girl

Denny Rose Young Girl

Denny Rose

K.Art

pronto moda

Diadora Watches

Diadora

Global Watch Industries

Orologi da polso

Diesel kid

Diesel

Only the Brave

kidswear

Dimensione Danza

Dimensione Danza

Altana

kidswear

Disney

Disney

Coriex

accessori

Disney

Disney

Jako Tirabasso

accessori

Disney

Disney

Re Florence srl

orologi e gioielli

Disney fairies

Disney fairies

Re Florence srl

orologi e gioielli

Disney My Friends Tigger and Pooh

Disney My Friends Tigger and Pooh

Coriex

accessori

Dkny

Dkny

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Dora

Dora

Bremtex

calze

Dragon Ball

Dragon Ball

Franzoni

calze e intimo

Elle

Elle

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Escada

Escada

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Extè watches

Extè

Global Watch Industries

Orologi da polso

Felix the cat

Felix the cat

Bremtex

calze

Fendi

Fendi

Aprica

passeggini

Finding Nemo

Finding Nemo

Re Florence srl

orologi e gioielli

Fisher -Price

Fisher -Price

Coriex

accessori

Garfield

Garfield

Bremtex

calze

Gaudì Junior & Girl

Gaudì

K.Art

jeanswear e sportswear

GF FERRE watches

GF FERRE

Global Watch Industries

Orologi da polso

Givenchy watches

Givenchy

Global Watch Industries

Orologi da polso

Gormiti

Gormiti

Perletti

ombrelli

Pag. 83


Archīvum

CHILDRENSWEAR LICENSING

Marchio Brand

Licenziante Licensor

Licenziatario Licensee

Settore Sector

Gormiti

Gormiti

Jako Tirabasso

accessori

Guy Laroche

Guy Laroche

Caramel SA Grant

kidswear

Hannah Montana

Hannah Montana

Perletti

ombrelli

Hannah Montana

Hannah Montana

Coriex

accessori

Hannah Montana

Hannah Montana

Re Florence srl

orologi e gioielli

Harmont & Blaine junior

Harmont & Blaine

AGB company

kidswear

Hello Kitty

Hello Kitty

Royer Group

calzature

Heritage

Diadora

Grant

kidswear

High School Musical

High School Musical

Perletti

ombrelli

High School Musical

High School Musical

Coriex

accessori

High School Musical

High School Musical

Re Florence srl

orologi e gioielli

Hollywood Milano

Hollywood Milano

Incom

kidswear

hollywood Milano Time

Hollywood Milano

Global Watch Industries

Orologi da polso

Hot Wheels

Hot Wheels

Coriex

accessori

Huntik

Rainbow spa

A.S.S.O

calzature bimbo

I bimbi

Mariella Burani

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Ice Ice Iceberg,

Iceberg

Spazio sei fashion group Spazio Sei

kidswear

IKKS

IKKS

Gruppo Zannier

Chaussures, lunettes, montres

Jackerson baby

jeckerson

Altana

kidswear

Jackerson junior

jeckerson

Altana

kidswear

Junior Gaultier

Jean Paul Gaultier

Gruppo Zannier

kidswear

Kenzo

kenzo

Gruppo Zannier

kidswear

Ki6?

Ki6?

Spazio sei fashion group Spazio Sei

kidswear

Kickers

Kickers

Royer Group

calzature

Killah

Killah

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Killah

Killah

K.Art

kidswear

Kung Fu Panda

Yero Shoes

Royer Group

calzature

l:ùl:ù

l:ùl:ù

Grant

kidswear

L'ape maia

L'ape maia

Perletti

ombrelli

Le giovani

Mariella Burani

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Lee school

Lee

LT Apparel group Lollytogs

kidswear

Les Copains

Les Copains

Baby Ketty

calzature

Les Copains kids

Les Copains

Baby Ketty

calzature

Levi's

levi's

Gruppo Zannier

kidswear

Sweet Years

Sweet Years

Ruggeri di Porto Recanati

camerette, carrozzine, articoli per la neonatologia

Fiorucci

Fiorucci

Ruggeri di Porto Recanati

cameretta

Little marc jacobs

marc jacobs

Gruppo Zannier

kidswear

Liu.jo baby

Liu.Jo

Altana

kidswear

Liu.jo honey

Liu.Jo

Altana

kidswear

Looney Tunes

Looney Tunes

Perletti

ombrelli

Looney Tunes

Looney Tunes

Coriex

accessori

Love is

Love is

Bremtex

calze

Lucky Luke

Yero Shoes

Royer Group

calzature

Pag. 84


Archīvum

CHILDRENSWEAR LICENSING

Marchio Brand

Licenziante Licensor

Licenziatario Licensee

Settore Sector

Lulu Castagnette

Yero Shoes

Royer Group

calzature

Marithé + François Girbaud

Marithé + François Girbaud

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Marvel Comics

Marvel Comics

Bremtex

calze

Mash

Mash

Genesi Abbigliamento

kidswear for fashion girl

Mickey Mouse Clubhouse

Mickey Mouse Clubhouse

Coriex

accessori

Microbe

Microbe

Grant

total-look studiato nei minimi dettagli per i piccolissimi

Minibanda

Sarabanda

Miniconf

kidswear

Miss Blumarine

Blumarine

Spazio sei fashion group Spazio Blu

kidswear

Missoni

Missoni

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Moncler

moncler

Altana

kidswear

Moschino

moschino

Altana

kidswear

Moschino

Moschino

Caramel SA Grant

kidswear

Moschino baby, bambino e junior

Moschino

Grant

kidswear

Muffinandco

K,Art

K.Art

kidswear

Murphy&Nye

Murphy&Nye

K.Art

kidswear

My Melody

My Melody

Jako Tirabasso

accessori

Olive Oyl

Olive Oyl

Coriex

accessori

Onyx joung girl

Onyx

Gruppo Daddato

kidswear for fashion girl

Parrot

Parrot

Spazio sei fashion group Spazio Sei

kidswear

Patrizia Pepe

Patrizia Pepe

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Peanuts

Peanuts

Bremtex

calze

Phard

Phard

Genesi Abbigliamento

kidswear for fashion girl

Phard Babe

Phard

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Piccolo amore

Altana

Altana

kidswear

Pickwick junior

Pickwick

Calzaturificio elisabet

calzature

Picwick

Picwick

Incom

kidswear

Pimpa

Pimpa

Garda

kidswear

Pink Panther

Pink Panther

Bremtex

calze

Pinko girl

pinko

Altana

kidswear

Pinko girl

pinko

Altana

kidswear

Pirates of caribbean at worlds end

Pirates of caribbean at worlds end

Re Florence srl

orologi e gioielli

Pirelli

Pirelli

Incom

kidswear

Pixie

Pixie

Perletti

ombrelli

Pixie

Pixie

Franzoni

calze e intimo

Pocoyo

Pocoyo

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

Pokemon

Pokemon

Franzoni

calze e intimo

Power Rangers mystic force

Power Rangers mystic force

Re Florence srl

orologi e gioielli

Princess

Princess

Perletti

ombrelli

Pucca

Pucca

Coriex

accessori

Pucca

Pucca

Bremtex

calze

Real Madrid

Real Madrid

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

Richmond Jr

Richmond

Grant

kidswear

Romeo Gigli bimbo

Romeo Gigli

Baby Cross

kidswear

Pag. 85


Arch朝vum

CHILDRENSWEAR LICENSING

Marchio Brand

Licenziante Licensor

Licenziatario Licensee

Settore Sector

Sarah Kay

Sarah Kay

Royer Group

calzature

Scorpion bay

Scorpion bay

Genesi Abbigliamento

kidswear for fashion girl

Sevi

Trudi

vallesusa casa

biancheria per la casa

Simpsons

Simpsons

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

Spiderman

Spiderman

Perletti

ombrelli

Spiderman

Spiderman

Bremtex

calze

Spiderman and friends

Spiderman and friends

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

SpongeBob Squarepants

SpongeBob Squarepants

Bremtex

calze

Star Wars

Star Wars

Royer Group

calzature

Strawberry Shortcake

Strawberry Shortcake

Bremtex

calze

Superman

Superman

Perletti

ombrelli

Sweet Years time

Sweet Years

Global Watch Industries

Orologi da polso

The Simpsons

Fox

Garda

pigiameria maschile e femminile

Timberland

Timberland

C.W.F. Children Worldwide Fashion

kidswear

Tom & Gerry

Tom & Gerry

Perletti

ombrelli

Topolino

Topolino

Perletti

ombrelli

Transformes

Transformes

Perletti

ombrelli

Trudi eyewear

Trudi

Allison

occhiali da sole e da vista

Trudi home

Trudi

Gabel

biancheria per la camera e il bagno

Trudi socks

Trudi

Niga calze

calze e calzini

Trudi footwear

Trudi

Calzaturificio elisabet

calzature

Trudi kidswear

Trudi

Altana

kidswear

Trudi Time by Chronotech

Trudi

Global Watch Industries

Orologi da polso

Trudi underwear

Trudi

ladyberg

underwear

Turtles

Turtles

J L Fontes

accessori

Tweety

Tweety

Coriex

accessori

Vintage Blu 1965

Vintage Blu 1965

Van der erve NV

kidswear

Walt Disney Picture

Walt Disney Picture

Jako Tirabasso

accessori

Winnie The Pooh

Winnie The Pooh

Perletti

ombrelli

Winnie The Pooh

Winnie The Pooh

Coriex

accessori

Winnie The Pooh

Winnie The Pooh

Re Florence srl

orologi e gioielli

Winx Club

Rainbow spa

Montefiore

kidswear

Winx Club

Rainbow spa

A.S.S.O

calzature bimba

Winx Club

Rainbow spa

Perletti

ombrelli

Winx Club

Rainbow spa

Franzoni

calze e intimo

Winx Club

Rainbow spa

Coriex

accessori

Winx Club

Rainbow spa

Jako Tirabasso

accessori

Winx Club

Rainbow spa

D.C. Saragues S.L

calzature e accessori

Winx Club

Rainbow spa

J L Fontes

accessori

Winx Club

Rainbow spa

Re Florence srl

orologi e gioielli

Witch

Witch

Re Florence srl

orologi e gioielli

You Young Coveri

You Young Coveri

Jako Tirabasso

accessori

Z

Z

Gruppo Zannier

kidswear

Zu Elements

Zu Elements

Mariella Burani Fashion Group

kidswear

Pag. 86


Ok. Abbonami. Ok. Sign me up. Si, voglio abbonarmi a Les Cahiers Fashion Marketing per un anno, risparmiando il 25% sul prezzo di copertina. Yes, I want to subscribe to Les Cahiers Fashion Marketing for one year, saving 25% off the cover price.

1 anno (4 numeri) € 60 Italia

Nome/Name

1 year (4 issues) € 120 Europe

Azienda/Company

1 year (4 issues) € 180 Overseas

Qualifica/Title Indirizzo/Address CAP/Postcode Città/Town Nazione/Country Tel Fax email

Invia questo modulo via fax al numero: 02 26824473 Please fax this form to +39 02 26824473 Invia un'email con i dati sopra richiesti a abbonamenti@lescahiersfm.com Send an email with all your data to abbonamenti@lescahiersfm.com Subscription rates include VAT, postage and delivery.

www.lescahiersfm.com


NOTE


NOTE


r

-


www.ipincopallino.it


les_cahiers_fashion_marketing_3