Page 1

I veri valori non sono in vendita.


“Lercara in Comune� Marino Sindaco PROGRAMMA ELETTORALE

Introduzione

3

Trasparenza e Buona Amministrazione

4

Politiche Sociali

7

Innovazione e partecipazione

10

I Giovani

13

Pianificazione e rigenerazione urbana

16

Cultura e turismo

19

Il tessuto commerciale

22

Agricoltura e Territorio

24

1


Introduzione Questo programma elettorale è l'inizio della storia che si intende scrivere a più mani con il più autorevole degli autori: i Cittadini. In un momento in cui la politica sembra lontana dai problemi reali e sta perdendo sempre di più la fiducia dei cittadini, le elezioni amministrative ci offrono la possibilità di un cambiamento. Idee, progetti, esperienze, professionalità, conoscenze dei problemi, diventano così protagonisti di un progetto di rinnovamento. La difficile situazione culturale, politica e economica che il nostro Paese, l’Italia, ha attraversato in questi ultimi anni, impone a tutti una seria riflessione per dar vita a un nuovo impegno che garantisca buone pratiche amministrative e che sappia dare concretezza alle speranze dei lercaresi, i quali dovranno sentirsi protagonisti di un processo di crescita della comunità e del suo territorio. La lista “Lercara in Comune” non è una lista composta da forze politiche, ma da persone, adulti e giovani provenienti da esperienze e percorsi diversi che vogliono mettere le proprie capacità e competenze a disposizione del Comune di Lercara Friddi e dei suoi cittadini. Il programma proposto agli elettori è il prodotto di un’attenta valutazione della presente realtà locale; un programma che nasce dal contributo dei nuovi e coraggiosi esponenti che compongono questa squadra e dalla convinzione che è ancora possibile la buona politica, ovvero una politica al servizio del Bene comune capace di promuovere con misure concrete il bene delle famiglie, di ogni persona, e di favorire una solida cornice di diritti-doveri e di promuovere uno sviluppo armonico del patrimonio e delle potenzialità della comunità e del territorio. È un programma fatto per le Persone e con le Persone, un programma aperto, disposto ad accogliere il prezioso contributo di tutti, come fonte di stimolo per rinnovare il nostro paese. Il nostro gruppo si impegnerà a garantire libertà individuali e collettive, nonché diritti civili, politici e sociali. Lo spirito che anima questo gruppo e che vogliamo trasmettere è che “insieme è meglio”: le diverse risorse presenti nella comunità possono meglio promuovere il bene “in comune” se lavorano insieme, mettendo “in comune” la sensibilità, i punti di vista, le esigenze e i bisogno di tutti. Le promesse non avranno spazio in queste pagine: vista la difficile situazione del nostro comune. Pensiamo che non vi sia altro modo più responsabile, leale e cosciente per approcciarsi ad un servizio politico. In conformità dei principi sopra esposti, il progetto amministrativo proposto avrà come obiettivo principale quello di migliorare la qualità della vita di tutti i cittadini, una Lercara a misura d’uomo! Lo stile che vogliamo promuovere è quello di una politica del “proporre” anziché del “contrapporre”, di una politica che avvia processi e che non promette spazi da occupare, di una politica che ci pone un nuovo punto di domanda da cui partire: “Non chiedetevi cosa può fare per voi il vostro paese, chiedetevi cosa potete fare voi per il vostro paese”. (JFK)

3


Trasparenza e Buona Amministrazione


Amministrazione oggi L’amministrazione comunale è percepita lontana dai problemi dei cittadini, poco dinamica, poco trasparente per nulla ricettiva, vista la non effettiva valorizzazione delle singole professionalità. L’apparato burocratico è ingessato dalla macchinosità dei processi decisionali che ha ulteriormente aggravato la situazione attuale, impedendo di fatto l’interazione libera ed efficace con le strutture amministrative. Il rapporto tra i cittadini e le strutture amministrative è mediato, non sempre in maniera sana, dai rappresentanti politici chiamati ad amministrare il nostro paese. I difetti strutturali della macchina amministrativa non sono stati sanati e troppe volte si è intervenuto sulle esigenze della popolazione in maniera disorganica, particolare e spesso non equa. Amministrazione che vogliamo La nostra amministrazione sarà trasparente, dinamica, innovativa aperta alla partecipazione dei cittadini, per rendere la comunità parte integrante dei processi decisionali. Alcuni strumenti (web, la digitalizzazione, l’innovazione, il ricorso ai fondi europei) debitamente implementati consentiranno di compiere un rilevante salto di qualità. Nessuno dovrà sentirsi distante o emarginato dalle scelte future della nostra amministrazione, tutti dovranno essere in grado di valutare l’attività che si andrà a svolgere per il bene del nostro paese. Le nostre proposte Municipio aperto I cittadini saranno resi consapevoli dei processi in corso e delle decisioni che saranno assunte, all’insegna della partecipazione e della trasparenza. A tal fine si intende modernizzare il sito istituzionale del comune, adeguandolo alle tecnologie più aggiornate, arricchendolo di sezioni dedicate al cittadino, che potrà inviare pareri e osservazioni sui processi e sui procedimenti in corso, generando così un termometro di valutazione delle esigenze dei cittadini. Sarà inoltre consentito a tutti di poter seguire il consiglio comunale in diretta streaming sia sugli smartphone che sui computer, dando la possibilità di intervento in diretta da parte dei cittadini. Valorizzazione del personale In accordo con la legislazione in vigore e con la direttiva che invita i comuni alla razionalizzazione della spesa pubblica, individueremo soluzioni organizzative e gestionali per una modulazione del personale allo scopo di valorizzarne le potenzialità, per migliorare l’efficacia e l’efficienza dell’azione amministrativa e facilitare le strutture comunali nello svolgimento delle attività. Monitoraggio della progettualità Creeremo una cabina di regia unica per tracciare e monitorare lo stato di avanzamento dei progetti. Verrà creata una scheda di ciascun progetto in corso, consultabile sul sito del comune, in cui tutti gli interessati potranno in tempo reale raccogliere informazioni sullo stato di avanzamento e dei risultati prodotti, nonché la possibilità di chiedere informazioni dettagliate ai singoli responsabili di progetto. L’amministrazione realizzerà inoltre collaborazioni con le scuole al fine di migliorare il senso civico dei giovani e favorire la partecipazione dei ragazzi allo sviluppo del nostro paese. Miglioramento della gestione delle risorse Adotteremo misure per l’efficientamento del settore finanziario, così da migliorare la gestione rendendo più efficiente l’amministrazione comunale. Un’azione concreta e di grande efficacia che consentirà al comune di poter assumere impegni di spesa più adeguati alle esigenze, senza gravare sugli impegni già pianificati dalla precedente amministrazione.

5


Fondi Europei Individueremo e metteremo in sinergia le professionalità presenti nel nostro paese al fine di indirizzare progetti e fondi europei, nazionali e regionali. Rintracciandone le linee di sviluppo, con particolare riferimento al piano Horizon 2020, per incentivare lo sviluppo di progetti inerenti l’agricoltura, l’artigianato e la cultura, con l’obiettivo di generare nuova linfa vitale per associazioni ed imprenditori incentivando lo sviluppo sostenibile.

6


Politiche Sociali


Politiche sociali oggi Alle risicate cifre assegnate al settore nel bilancio comunale, fanno da contraltare interventi residuali ed estemporanei, insufficienti anche a scalfire una situazione di disagio che soffoca le fasce più deboli della nostra comunità. I servizi sociali comunali sono diventati un presidio statico, l’ultimo avamposto offerto ai cittadini per manifestare il proprio disagio o pietire un sussidio economico straordinario. Si è troppe volte pensato al solo sussidio e non a percorsi di inserimento delle fasce deboli in settori come la cultura, l’istruzione, lo sport, il lavoro. Politiche sociali che vogliamo Vogliamo una comunità in cui gli ultimi non siano tali, ma facciano parte integrante del tessuto sociale. In cui gli anziani siano una risorsa per gli altri e si facciano custodi della loro realtà più prossima. Vogliano un paese in cui i giovani possano ricoprire un ruolo importante e si riapproprino di quel senso civico che troppe volte è stato negato loro con l’imposizione di misure restrittive o costrittive. Nessun cittadino dovrà sentirsi solo, ma parte attiva della comunità. Le nostre proposte Servizi sociali presenti sul territorio Riteniamo imprescindibile il mantenere fortemente radicata nel territorio la gestione delle attività sociali e dei servizi alla persona realizzati dall’ASP, il tutto attraverso la collaborazione con cooperative sociali e associazioni di volontariato del territorio. Informazione e prevenzione sanitaria È ormai nota l’importanza che la prevenzione riveste sulla salvaguardia dello stato di salute e di benessere della società, ma l’efficacia di essa non può prescindere da un buon grado di informazione. E’ per questo che è nostra precisa intenzione continuare a promuovere attività divulgative e preventive ideate ad hoc per ciascuna delle diverse fasce di età cui questa attività è rivolta. Fondamentale sarà quindi la collaborazione con le Agenzie educative (Scuole, Parrocchia) e ASP (SERT) per l’attuazione di incontri pubblici, giornate di screening della popolazione, incontri nelle scuole (finalizzate altresì alla prevenzione dei comportamenti a rischio: sessualità, pericoli dovuti all’abuso di alcool, di sostanze stupefacenti e gioco d’azzardo). La capillare pratica di informazione della cittadinanza si avvarrà, inoltre, di strumenti tecnologici (app, sezioni del sito web del comune) che renderanno fruibile in qualsiasi momento un servizio “Help Desk” a disposizione dei cittadini. Custode sociale In collaborazione con il volontariato locale, la nostra Amministrazione provvederà alla designazione di una figura di “prossimità”, non caratterizzata dalla prestazione di un servizio, ma da una logica di raccolta del bisogno, anche inespresso. Con questa figura raggiungeremo tutti gli anziani soli, che talvolta non sono in grado di accedere ai servizi o che semplicemente si ritrovano ad aver bisogno di uscire da una disperata solitudine. L’Auto Amica Sarà un servizio che, in sinergia con le organizzazione di volontariato, metta a disposizione degli anziani un servizio di trasporto per esigenze di carattere sanitario e/o riabilitativo, da e per ambulatori pubblici o privati. Farmaci a domicilio Istituiremo, in accordo con le Farmacie e con le Associazioni di volontariato (es. Unitalsi, Servizio Civile etc.), una 8


rete in grado di garantire la consegna dei farmaci a domicilio ad anziani soli, fisicamente impossibilitati o privi di mezzi di locomozione. Sportello / Albo “Badanti” Creeremo un albo delle badanti per garantire la sicurezza degli anziani ma anche per promuovere iniziative che favoriscano il reperimento e la formazione di operatori assistenziali, di cui si potranno verificare le referenze (es. elenco di Baby-Sitter, assistenti familiari/badanti). In tal senso verrà fornito un servizio di tutoring per la regolarizzazione delle posizioni lavorative di tali figure. Diversamente abili Oltre all’abbattimento delle barriere architettoniche, punto di partenza sarà quello di creare, potenziare iniziative e progetti culturali che prevedano e facilitino il coinvolgimento nelle attività programmate anche di giovani con disabilità. Progetti di svago, di ritrovo, di socializzazione, di creazione di rapporti che li aiutino ad uscire dalla propria quotidiana realtà e a vivere il nostro paese da protagonisti. Per questo si intendono promuovere iniziative di carattere socio-ricreative, culturali e sportive che favoriscano l’integrazione dei diversamente abili, non solo nel mondo del sociale, ma anche in ambito lavorativo. Servizio scuolabus Attueremo una soluzione per il trasporto dei ragazzi residenti fuori dal centro urbano, mediante l’acquisto o il noleggio di un pulmino, per facilitarne il raggiungimento dei poli di istruzione presenti sul territorio comunale e per innalzare a salvaguardare la loro incolumità. Inclusione Promuoveremo e incentiveremo forme di incontro e integrazione culturale delle comunità straniere presenti nel nostro comune. L’Amministrazione si impegna nel sostenere ogni iniziativa che faciliti il dialogo e la prossimità. Contrasto alla Povertà Svilupperemo forme di intervento qualificate e mirate di contrasto alla povertà e di inclusione sociale per le persone. I nuclei familiari saranno alla base della nostra politica decisionale, attraverso percorsi di solidarietà e accompagnamento mediante la collaborazione con le associazioni locali e progetti europei, nazionali e regionali. Attivazione del Last Minute Market I mercati dell’ultimo minuto (Last Minute Market) prevedono il recupero delle eccedenze alimentari (beni alimentari rimasti invenduti per le ragioni più varie, ma ancora perfettamente sani) per la loro successiva distribuzione a famiglie o persone bisognose, che saranno segnalate e monitorate dalle associazioni di volontariato in collaborazione con i servizi sociali (Es: Caritas). Gli esercizi commerciali aderenti potranno usufruire di sconti o di agevolazioni, il tutto al fine di trasformare lo spreco in risorsa e di contrastare, a costo quasi zero, la crisi e le nuove povertà che colpiscono chi ha un potere d’acquisto molto ridotto. Tempomat Creare un sistema (es. associazione) in cui le persone scambieranno reciprocamente attività, servizi e saperi. Sono “luoghi” nei quali si esercita la cultura del dono e si recuperano le abitudini ormai perdute di mutuo aiuto. Il tempomat sarà organizzato come un sistema di credito in cui le transazioni sono basate sulla circolazione del tempo, anziché del denaro.

9


Innovazione e partecipazione


Innovazione e Partecipazione oggi Il nostro paese soffre di un oggettiva lentezza nel mettersi al passo con l’innovazione che sta positivamente impattando con i tessuti urbani. Basti pensare alle realtà creative nate negli ultimi anni in diverse cittadine del territorio siciliano e all’indotto economico e umano generato. Gli strumenti tecnologici usati risultano obsoleti o in alcuni casi mancano di regia comune. Il sito web non rispetta nessuna delle direttive per le pubbliche amministrazioni, sui social troppa confusione vi è tra i diversi profili e non vi è un’identità precisa che sia riferimento per il cittadino. Innovazione e Partecipazione che vogliamo Il primo passo sulla via del cambiamento passa necessariamente dal riconoscimento del ruolo fondamentale dell’innovazione, che non vuol dire soltanto capacità di attrarre iniziative e imprese ma anche garantire a tutti i cittadini un’elevata qualità della vita. Non si può e non si deve immaginare di affrontare un tema così importante attraverso iniziative sporadiche e non strutturate, ma con una visione chiara di programma a lungo termine. Non un contenitore vuoto, ma un laboratorio attivo per far diventare Lercara un paese nuovo, più vivibile, più moderno e soprattutto più attento alle esigenze dei suoi cittadini. Le nostre proposte Officina delle idee Promuoveremo la creazione di un laboratorio/officina di idee che avrà come obiettivo la promozione della cultura imprenditoriale e il sostegno dei processi di creazione d’impresa e lavoro autonomo. Creeremo pertanto percorsi di formazione imprenditoriale per tutti i cittadini, a partire dalle fasce più giovani passando per la riqualificazione delle fasce di età più avanzate, al fine di accompagnare e guidare l’idea imprenditoriale dalla nascita alla definizione del piano di impresa. Istituzione di un polo tecnologico Realizzeremo un polo tecnologico che ospiterà al suo interno un incubatore d’impresa per accompagnare start-up a vocazione tecnologica ed innovativa, così da supportare i giovani imprenditori del nostro comune e dell’intero comprensorio che vogliano puntare sulla valorizzazione del territorio e dell’agroalimentare e permettere lo sviluppo di un’economia delle idee, basate sui nuovi strumenti di comunicazione e media. Individueremo la struttura più adatta ad ospitare tali attività creando spazi di co-working dove professionisti e artigiani potranno sviluppare la propria idea imprenditoriale. Incentivare l’innovazione L’assessorato alle attività produttive si occuperà di definire un programma di supporto alle imprese che investiranno in innovazione, sia di attrezzature che di processi, che prevederà collaborazioni con istituti finanziari del territorio per facilitare l’accesso al credito e la cooperazione con altri soggetti pubblici e privati per l’istituzione di bandi riservati alle iniziative che prevedono l’apertura di nuove attività nel territorio comunale. Verrà istituito, con cadenza annuale, un Innovation Day, evento con la finalità di favorire l’incontro tra Università ed il mondo delle imprese e di possibili investitori attivi su tutto il territorio nazionale. Obiettivo della giornata sarà far conoscere le nuove idee imprenditoriali di studenti e neo laureati alle realtà accademiche e di investimenti privati che possano creare valore e ricchezza su tutto il territorio. Bilancio partecipativo Il Bilancio Partecipativo, quale strumento di supporto alla definizione del Bilancio Preventivo, verrà ulteriormente valorizzato e strutturato allo scopo di promuovere un maggiore coinvolgimento dei cittadini nella definizione delle priorità degli investimenti che l’Amministrazione dovrà programmare. Sarà creato un processo di consultazione 11


dei cittadini, che verranno coinvolti direttamente nei loro quartieri avvicinando l’amministrazione ai problemi dei cittadini. A seguito della verifica di fattibilitĂ delle proposte ricevute, queste saranno sottoposte al voto dei cittadini e in base all’apprezzamento ottenuto verranno inserite in ordine di importanza nel piano di investimenti del comune. Regolamento dei beni comuni Ăˆ nostra intenzione aumentare e migliorare, in collaborazione con i cittadini, la cura e la rigenerazione sia dei beni comunali materiali (strade, piazze, edifici, aree verdi) che immateriali (formazione, sensibilizzazione civica). Per tale motivo ci doteremo di uno strumento amministrativo innovativo al fine di disciplinare e formalizzare veri e propri patti di collaborazione, ossia accordi con i singoli cittadini o associazioni tramite i quali si possano rendere protagonisti di iniziative di manutenzione e gestione dei beni comuni, al fine di migliorare la vivibilitĂ  del paese in nome di un interesse generale.

12


I Giovani


I Giovani oggi In questo preciso momento storico, ricco di difficoltà e carente di opportunità, ciascun Cittadino ha il dovere e il diritto di contribuire alla costruzione di una Società migliore. Il miglioramento segue ad un cambiamento, un cambiamento che deve colmare lacune ormai profondamente radicate. I giovani, seppur virtuosi di basi culturali ed educative adeguate non sono ancora protagonisti di questa società e, di conseguenza, non sono ancora protagonisti del cambiamento che ciascuno di noi dice di voler vedere nel mondo. Le associazioni giovanili, spesso, si sono trovate a dover fare i conti con un’amministrazione comunale distante e poco coinvolgente che ha contribuito all’allontanamento delle nuove generazioni dalla cosa pubblica. E’ arrivato il momento di cambiare. I Giovani che vogliamo L’obiettivo che noi oggi ci poniamo non è quello, estremamente facile e becero, di trovare motivazioni o capri espiatori che giustifichino questa lontananza dei più giovani dalla cosa pubblica: il fine ultimo di questa nostra Amministrazione sarà rendersi punto di riferimento per le associazioni giovanili, affinché istituzioni comunali e giovani cittadini possano formare un’unica entità che opera per il successo comune. Saranno i giovani ad ereditare questo Paese, ed è precisa responsabilità di tutta la cittadinanza il lavorare in sinergia con le nuove generazioni, fornendo loro il supporto e l’esperienza di cui necessitano. È ai giovani che la politica deve rivolgersi ponendo la più grande attenzione alle loro problematiche ed alle loro esigenze in un rapporto di sussidiarietà. La Scuola, la Parrocchia, le Associazioni vanno sostenute e coinvolte in modo pratico nelle decisioni amministrative comunali in materia di politica giovanile, in qualità di fondamentali guide nella crescita dei giovani, oltre che di punto di riferimento per le famiglie. Saranno i Giovani i primi promotori di iniziative culturali, sportive ed artistiche (concerti, cineforum, eventi) che andranno a valorizzare forme di espressione altrimenti nascoste nel nostro territorio. Attenta a non preparare soluzioni precostituite, la nostra Lista si fonda sul voler creare occasioni di confronto con i giovani affinché emergano le loro necessità e i loro talenti. Le nostre proposte Valorizzazione del Forum Giovani Il Forum Giovani è un organo istituzionale del Comune di Lercara Friddi. L’Amministrazione sentendosi investita dalla responsabilità di dare spazio ai giovani, si impegna nell’apertura di un capitolo di spesa destinato alla realizzazione delle attività di cui gli stessi ragazzi del Forum si faranno promotori. AssisTest L’Amministrazione promuoverà l’istituzione di corsi estivi di preparazione mirati offerti dai ragazzi della nostra comunità, i quali, valorizzando la propria preparazione nei vari ambiti di appartenenza, si impegneranno nel fornire un supporto ai neo-diplomati che si apprestano ad affrontare i Test di Ammissione ai corsi di studio a numero programmato dell’università di tutta Italia e i Concorsi per le Forze Armate del Paese. Orientamento Universitario ed Help Desk Vista la necessità di supporto che i giovani richiedono nel momento in cui decidono di iscriversi ai Corsi di Studio di una qualsiasi Università d’Italia, l’Amministrazione ritiene doveroso istituire un Help Desk in cui persone competenti potranno coadiuvare i futuri studenti nella scelta del percorso di studi e nella compilazione delle pratiche burocratiche inerenti, in modo da poter rendere più facile questo importante stadio di transizione tra un sistema scolastico e l’altro.

14


Sportello ERSU L’amministrazione renderà attivo uno sportello che avrà il compito di informare i giovani iscritti all’Università degli studi di Palermo in merito alla burocrazia, agli eventi e ai servizi promossi e offerti dall’Ente Regionale al Diritto allo Studio. Consulte tematiche, lavoro e Innovazione I giovani hanno il diritto di essere guidati nell’ingresso nel mondo del lavoro. La nostra Amministrazione si prodigherà nel dar luogo ad incontri di formazione ed informazione affinché questi possano prendere coscienza del proprio futuro, delle proprie attitudini, delle proprie passioni, degli sbocchi lavorativi che il territorio offre loro. Borsa di studio “Lercara in Comune” È importante valorizzare le eccellenze che emergono fra gli studenti del territorio. A tal proposito, l’Amministrazione propone di istituire una Borsa di Studio al Merito per coloro i quali riescano a distinguersi nel proprio percorso di studi universitario e/o che producano un Elaborato di Laurea in grando di dare lustro al nostro paese o ai suoi cittadini. Mobilità dei Giovani In una società che predilige l’Europeizzazione e la transizione dell’individuo verso un concetto di “cittadino del mondo”, l’Amministrazione non può che favorire la mobilità dei giovani (studenti, lavoratori o volontari), mediante politiche di scambi.

15


Pianificazione e rigenerazione urbana


Pianificazione e rigenerazione urbana oggi La mancanza di una visione complessiva e strategica, in accordo con tutto il territorio, ha generato l’inevitabile isolamento del nostro paese, condannandolo ad una progressiva perdita economica e alla dispersione delle forze intellettuali e sociali. La scarsa attenzione posta nel tempo al tessuto socio-economico del paese ha portato in maniera disomogenea ad interventi laddove insistevano interessi più forti. Una mancanza di visione che ha prodotto quindi l’incapacità di governare quelle trasformazioni che risultavano necessario per la valorizzazione del territorio. Pianificazione e rigenerazione urbana che vogliamo Opereremo affinché la gestione degli spazi pubblici passi anche attraverso il coinvolgimento dei cittadini. Si pensi alla cura delle aree verdi per la quale si dovrebbero attivare processi partecipativi delle comunità territoriali. Riqualificare il nostro territorio e contemporaneamente curare con attenzione e adeguatezza le risorse, la gestione e la manutenzione dei “beni comuni” presenti nella nostra comunità è un passaggio obbligatorio. Il decoro urbano e delle infrastrutture è fondamentale per rendere più accogliente e “attrattivo” il nostro paese. Recuperare gli spazi abbandonati dai processi produttivi o restituire nuova qualità ambientale, economica e sociale a quartieri risponde perfettamente al concetto di città sostenibile, limitando la dispersione urbana e riducendo gli impatti ambientali insiti dell’ambiente costruito. Le nostre proposte Rigenerazione delle parti del paese A seguito di un’indagine conoscitiva sul patrimonio edilizio cittadino in stato di mancato utilizzo e/o abbandono, coordinando la domanda di riuso sia per collocare attività culturali o sociali di interesse pubblico comunale, sia per l’affidamento e la gestione di detti spazi tramite le richieste e le esigenze di ogni quartiere.In questa ottica sarà valutata anche la possibilità di stipulare convenzioni con soggetti privati che si impegnano a ristrutturare gli immobili, ricevendo in cambio il diritto di superficie per un periodo di media/lunga durata al termine del quale il comune ritornerebbe nel pieno possesso del bene. Decoro urbano Cureremo la pulizia, manutenzione e conservazione del patrimonio comunale, per una sempre maggiore qualificazione del nostro territorio e per la valorizzazione della nostra comunità. Ognuno faccia la sua parte Non si può raggiungere un risultato soddisfacente senza la collaborazione della società tutta. L’Amministrazione si impegnerà nel sensibilizzare e coinvolgere i compaesani nella autopromozione della qualità urbana, con iniziative di volontaria presa in carico di angoli lercaresi da parte di singoli o gruppi di cittadini (Adotta un’Aiuola / Adotta un Quartiere). Sicurezza Stradale Per rendere la nostra comunità più vivibile si assicurerà il rispetto di alcuni principi, tra i quali: la valorizzazione del “centro abitato”, creando le condizioni che incentivino a renderlo vivo e movimentato. Altro interesse sarà migliorare la fruibilità delle strade realizzando un “Nuovo Piano Urbano per la Mobilità” come strumento pianificatore per la mobilità urbana di persone e merci, e promuovendo il rispetto e la cura delle aree urbane per i diversamente abili.

17


Gestione delle strutture sportive La nostra Amministrazione individuerà bandi, finanziamenti da parte di Enti regionali e/o Europei per l’ammodernamento degli impianti sportivi (Palazzetto dello sport, campo di calcio a 5, campo di calcio a 11, campo da basket). Recupero e manutenzione del Cimitero Se è vero che il grado di civiltà di una comunità si misura dalla cura che si pone nel decoro e del ricordo dei defunti, è nostra intenzione dare massima priorità ad una manutenzione costante mirata al recupero ed al decoro dell’area cimiteriale, troppe volte abbandonata all’incuria e alla dimenticanza. Verrà inoltre predisposto un piano di gestione dei flussi sia interni, che permetta di raggiungere alle persone anziane o con disabilità anche le parti più remote, in totale sicurezza e comodità; ma anche un piano dei flussi esterni che permetta di gestire al meglio il traffico veicolare e pedonale nel periodo in cui decorre la venerazione dei defunti, trovandosi l’ingresso del cimitero in corrispondenza di un importante nodo di transito sulla adiacente Strada Provinciale. Impianti fotovoltaici La nostra amministrazione si prodigherà di trovare dei fondi per l’utilizzo di pannelli fotovoltaici sui tetti degli edifici comunali riducendo i prelievi di rete al fine di abbassare i costi derivanti dal consumo di energia. Ultimi, ma non meno importanti, punti di favore della tecnologia fotovoltaica riguardano le sue caratteristiche di “impatto ambientale”: - produzione di energia pulita a zero emissioni; - produzione di energia in maniera etica e pulita; - salvaguardia degli ecosistemi priva di fattori di deturpamento del panorama; - sensibilizzazione al consumo consapevole dell’energia.

18


Cultura e turismo


Cultura e Turismo oggi Qualsiasi cosa si voglia realizzare, è indispensabile partire da ciò di cui si dispone ed esaltarlo. Le tradizioni, i paesaggi, l’enogastronomia e i valori museali, culturali, monumentali e archeologici che Lercara vanta sono uno strategico potenziale per l’attuazione di un piano di sviluppo del settore terziario, troppo poco valorizzato e sfruttato dalle precedenti amministrazioni. È il momento di rendere giustizia al patrimonio artistico lercarese facendo di esso un punto di forza per la formazione delle nuove generazioni, per il mantenimento di un’identità culturale autoctona e per l’instaurazione di nuovi flussi turistici. Cultura e Turismo che vogliamo Per ottenere tale obiettivo è necessario maturare una coscienza comune, che sia in grado di intendere il proprio patrimonio culturale e che sia successivamente capace di sviluppare singole organizzazioni, facenti parte di un’unica rete, congiunte dall’idea comunitaria. L’obiettivo è quello di mettere in relazione il cittadino lercarese di oggi con il cittadino lercarese di ieri, con le proprie radici e la propria storia, contribuendo in tal modo a mettere in moto processi e percorsi turistici relazionali ed esperienziali. Il turismo relazionale favorirà il visitatore nel vivere la scoperta di antichi sapori e tradizioni caratterizzanti il nostro fertile territorio, in rapporto con la sua autenticità. Le nostre proposte Agorà del Volontariato e della Cultura Valorizzeremo e potenzieremo il Plesso Sartorio come Agorà della cultura e del dialogo. Un luogo simbolo del nostro paese diventerebbe in questo modo punto di incontro tra associazioni di volontariato, operatori e cittadini. La concentrazione in un unico edificio di realtà con obiettivi affini faciliterebbe l’incontro quotidiano, la collaborazione e la raccolta di idee per promuovere il territorio con percorsi di formazioni, eventi, laboratori e molto altro. Sostegno e trasparenza nell’associazionismo Promuovere e sostenere la finalità pubblica e la dimensione di gratuità delle associazioni di volontariato, richiedendo un bilancio sociale a tutte le associazioni, che permetta di valutarne l’efficacia sul territorio e nel tessuto sociale. Calendario degli eventi e delle iniziative Istituiremo il “Calendario delle iniziative e degli eventi” fruibile da tutte le associazioni, enti e comitati della comunità in modo da creare un’offerta organica e riconoscibile agli operatori del settore turistico, per la promozione delle attività da poter aggiungere alle offerte dei flussi turistici già esistenti. Attenzione al mondo dello sport Lo sport è considerato una forma importante di aggregazione, nonché un notevole ausilio per le famiglie nella gestione dei propri figli senza l’impegno grosse risorse finanziarie. L’iniziativa che intendiamo attuare per la crescita delle attività sportive è l’istituzione della Settimana dello Sport: le associazioni sportive, durante questi giorni, saranno coinvolte nel creare momenti di condivisione e di crescita personale. La sensibilità del Comune alle realtà sportive sarà quella di impegnarsi nella ricerca e nell’attuazione di progetti per la riqualificazione e messa a norma degli impianti sportivi esistenti per dare la possibilità di svolgere al meglio e quindi al massimo delle possibilità gli sport che nel nostro comune vengono praticati, con eguale attenzione sia per i più comuni che per i meno conosciuti, per incentivarne la crescita e diventare faro delle attività sportive di tutto il territorio. 20


Valorizzazione eventi ludico-culturali In questo contesto a favore del turismo, valorizzeremo quanto fino ad ora proposto, con una progettualitĂ tale da rendere riconoscibili furori dal nostro territorio i momenti di comunicazione delle eccellenze che abbiamo da proporre. In tal senso si darĂ  nuova vita a manifestazioni come la Sagra della Pantofola, la Fiera del Colle ed a quelle iniziative che diano lustro al nostro territorio comunale, tramite nuovi approcci creativi e innovativi, generando anche una Piattaforma virtuale: una vetrina che possa mettere in luce le ricchezze culturali e enogastronomiche lercaresi.

21


Il tessuto commerciale


Il Tessuto commerciale oggi In quanto paese a vocazione prevalentemente commerciale, Lercara risulta notevolmente carente di un "centro commerciale naturale" che possa permettere la valorizzazione dei prodotti locali, oltre che di una regolarizzazione adeguata del piano traffico e di un quadro per la cessione e gestione del suolo pubblico. Il tessuto commerciale che vogliamo La nostra Amministrazione, tra le sue azioni prioritarie, promuoverà il sostegno ad un moderno e razionale sviluppo del settore commerciale, connesso con una funzionale organizzazione delle aree urbane capace di fornire un servizio efficiente ai cittadini. Il tutto al fine di valorizzare il piccolo commercio e salvaguardare l’equilibrio tra le diverse tipologie distributive. Le nostre proposte Suolo pubblico e decoro urbano Ottimizzeremo l’utilizzo di suolo pubblico da parte delle attività commerciali istituendo un piano per la valorizzazione delle aree assegnate che miri alla sostenibilità ambientale, l’accessibilità delle aree commerciali, la riqualificazione e il recupero delle aree compromesse in ambiti già urbanizzati. Il sistema dei servizi Miglioreremo, attraverso un confronto continuo con le associazioni di categoria, i servizi erogati alle attività commerciali che operano nel nostro comune. Con iniziative mirate al miglioramento dell’offerta e della qualità. Si opererà per migliorare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per le attività commerciali in modo tale che non si abbiano carenze in riferimento al fabbisogno della singola tipologia commerciale. Marchi per la valorizzazione dei prodotti Promuoveremo, inoltre, l'istituzione di prodotti a marchio protetto De.Co. (Denominazione comunale d’origine) che possano divenire simbolo inequivocabile e riconoscibile del territorio e della cittadinanza lercarese. Tali iniziative saranno mirate ad incentivare la creazione e la crescita delle attività produttive e consentiranno il rilancio dell’area industriale di Lercara Friddi.

23


Agricoltura e Territorio


Agricoltura e Territorio oggi L’agricoltura sta attraversando un periodo di profonda crisi, e senza adeguate forme di intervento rischia di non generare alcun interesse nelle generazioni che potrebbero ricavarne una proficua fonte di reddito. A questo aggiungiamo il pericoloso stato di abbandono a cui è sottoposto il sistema viario rurale e otteniamo un quadro generale preoccupante per tutto il comparto del territorio comunale. Agricoltura e Territorio che vogliamo Immaginiamo l’agricoltura come volano del territorio, per valorizzare le colture e la produzione di prodotti agroalimentari che possano generare circuiti virtuosi di prossimità incentivando la filiera corta e facendo così incontrare la domanda e l’offerta direttamente sul territorio. Le nostre proposte Viabilità rurale Attenzione particolare si darà al miglioramento della viabilità rurale, per consentire un’adeguata fruizione del territorio e migliorare le attività connesse alla lavorazione e trasporto dei prodotti agricoli. Un’attività mirata permetterà un maggiore controllo sulle trazzere e consentirà di avere una mappatura delle criticità territoriali in riferimento alla situazione geo-morfologica del territorio. Filiera corta Attueremo una strategia alternativa, che dà ai produttori un ruolo attivo nel sistema del cibo perché si concentra sulla produzione locale – sistemi alimentari territoriali e decentralizzati, che riducono al minimo gli intermediari nella catena del cibo, e le distanze che questo percorre. Ciò permetterà alle piccole imprese di creare filiere indipendenti dalla grande distribuzione e di confrontarsi con le attività di trasformazione di prossimità (commercianti, ristoranti). Tagliando alcuni dei passaggi intermedi tra produttori e consumatori – quali16 l’ingrosso e la distribuzione – possiamo riscoprire il nostro territorio e parti essenziali della sua identità, così come creare una nuova relazione tra il mondo agricolo e quello urbano. Territorialità Proporremo sinergie con i comuni limitrofi, dando uno sguardo al territorio per creazione di un sistema integrato per la promozione di consorzi e la valorizzazione dei prodotti che potranno essere promossi, con strategie comuni, a mercati più ampi in cui il valore dei prodotti locali assume un altissimo valore di qualità. Salvaguardia del territorio Renderemo organica la collaborazione con la protezione civile per rafforzare il servizio prevenzione degli incendi e miglioreremo il monitoraggio delle criticità del territorio in sintonia con le forze dell'ordine che operano su tutto il territorio comunale. Assessori designati Giuseppe Rizzo, nato a Palermo, il 19-04-79 Ciro Caltabellotta, nato a Palermo, il 18-05-1988 Il canditato Sindaco Luciano Marino 25


Luciano Marino Sindaco  

Programma elettorale del candidato sindaco e della lista Lercara in Comune. Amministrative 2018

Luciano Marino Sindaco  

Programma elettorale del candidato sindaco e della lista Lercara in Comune. Amministrative 2018

Advertisement