Page 1

La stretta antidemocratica delle diffide questurine, vile tentativo di deprimere e reprimere perfino la facoltá per chi vuole esprimere il proprio disagio e chiamare i connazionali alla lotta comune per il futuro dei figli di tutti, si è risolta in una silenziosa e inodore scorreggia, effimero frutto della fermentazione di organismi moribondi. I presìdi, che hanno tentato di negare con decreti vecchi di 80 anni, sono ora una realtá operante e cosí la Sicilia si è subito riallineata al resto del Paese nella propria possibilitá di contribuire alla battaglia comune. La Sicilia porta in dote la maschera sporca di un sistema che non ha esitato a mostrare il vero volto a tutti noi e soprattutto a quanti pensavano ancora di avere di fronte uno stato democratico e pensavano che la prepotenza fosse da questa parte della barricata. Avanti dunque, in tutta Italia, insieme per l'Italia che renderemo libera da corrotti, affamatori e nemici del popolo! Ecco l'alba che da tanto tempo si attendeva, aiutiamola a levarsi nei nostri cieli e nelle nostre coscienze, l'alba della dignitá popolare! – Comitato 9 dicembre Calatino

A che punto siamo in Italia? Qui Mineo 2013, dicembre, lunedì 9 (n. 79)


Il Natale di guerra di un’Italia già morta. Ma il 9 dicembre… Resoconto della riunione di coordinamento a Mineo per l'area del Calatino

Case pericolanti a Mineo, il Comune intervenga senza indugio

Da Torino a Catania testimonianze del 9 dicembre Le telecamere Rai di "Presa diretta" a Mineo

A metà gennaio la trasmissione di Rai Tre curata da Riccardo Iacona racconterà all'Italia il viaggio dei migranti da Lampedusa verso la meta europea, passando dal "Villaggio della Solidarietà" dove la più alta concentrazione di richiedenti asilo viene gestita nella grande "fabbrica delle vite sospese".

Qui Mineo ogni settimana in piazza e in rete quimineo.wordpress.com quimineo@tiscali.it


Qui Mineo - 2013.12.09 (n. 79)  

foglio di documentazione civica

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you