Issuu on Google+


I tre servizi di Gancio


 Affettività

(amore, depressione, autostima, etc)

 Socialità

(rapporto con pari e adulti)

 Integrazione

(es.: immagine corporea–

sessualità)   

psicosomatosi (es.: ipocondria) percezione (ipo \ iper \ dis – percezione) conoscenza(ipo \ iper \ dis- conoscitive)


Crisi derivata da problemi sintonici con l’età 2. Disfunzione lieve in una delle 6 aree + problemi sintonici con l’età (counselling) -----------------------------------------------------------------1. Disfunzione grave in una delle 6 aree (specie se sorta in preadolescenza, e ancor di più se accompagnata dal fallimento rispetto ai compiti di sviluppo che sono richiesti in preadolescenza) 2. Incapacità di immatricolarsi in adolescenza (passaggio al back office) 1.


Workshop: Bambini e ragazzi a rischio (famiglie con svantaggio socio-culturale e\o deprivate Problemi ingresso in latenza e in preadolescenza  Stanze di Dante: migranti in età evolutiva Padroneggiamento della ns lingua Aiuto nel momento dell’arrivo Shock culturale iniziale 


 L’aiuto da parte di Coop nordest (15 \ 19 \ 21)  09\10: L’anno in cui l’Ausl non è riuscita a finanziarli  Il problema dei vincoli di bilancio da parte dei comprensivi


L’ultimo importantissimo nodo della rete interprofessionale ed interistituzionale: Il tirocinio degli studenti di scienze della formazione in partenariato con UNIMORE Quest’anno è stato particolarmente importante poiché è stata rinnovata la convenzione con l’università e ciò ha permesso un ulteriore sviluppo di Gancio non solo in periferia, ma anche fuori provincia e addirittura fuori regione


ď‚ž

. La partecipazione attiva da parte dei docenti e dei tutor di Scienza della Formazione permette di definire queste Stanze di Dante, prima ancora che come luoghi di cura, come luoghi di formazione sul campo, e quindi come luoghi in cui si sedimentano contemporaneamente cure e riflessioni sulla cura. scuole

Materne Elem.

n. Stanze

N. complessivo ore effettuate

Bambini \ ragazzi iscritti

Bambini \ ragazzi seguiti

12 10

1430 1410

408 431

201 264

N. immigrati seguiti Tirocinanti

113 246

19 20

N. prof referenti

11 12


 apprendere

dall’esperienza

 aggiustare

il tiro in base a ciò che essa ci suggerisce

 mai

dare per scontato un modello Nel momento del varo l’importante è che la nave stia a galla: gli interni, le rifiniture le faremo e ri-faremo in itinere, imparando ad apprendere dall’esperienza


1- Trovarsi in una posizione liminare permette di rimanere creativi e legati ai reali problemi del presente  Ma gli enti locali finanziano più facilmente i modelli “forti”: quelli che appaiono come molto standardizzati  Problema: come contemperare liminarità e standardizzazione? 2. perché non tentare di agire nei confronti delle due facoltà di psicologia (Parma – Cesena) proponendo loro il modello UNIMORE?


legame con i luoghi storici di cura dell’AUSL, con la rete scolastica e con tutti gli altri luoghi messi in piedi nel territorio dai vari comparti di quell’ecosistema adulto che si attiva e ruota intorno a bambini e giovani: la rete di reti! Anche questa rete di reti va continuamente monitorata e aggiornata: non dare mai per scontata la sua conformazione


Da un po’ di tempo la risposta del back office (non solo a Free) non è più efficace, celere, individualizzata: l’importanza di una risposta più sul piano del back office


visione ottimistica, che non nega la presenza dei gravi problemi che prendono i giovani d’oggi, ma che non si lascia intrappolare in una visione catastrofista (ed epifenomenica) della gioventù attuale

In questo senso il lavoro nei ns tre servizi è sempre un lavoro, oltre che sui casi assegnati, sui volontari, ma anche su tutti noi


 

Spesso i nostri volontari sono impegnati – specie nelle superiori – in altre attività di sistema: diventano una risorsa interna ai singoli istituti Vedere se è possibile massimizzare questa risorsa Vedere, nel caso, COME è possibile farlo: l’esperienza ci dice che i volontari non devono diventare molto “organici” alla scuola, ma devono mantenere un loro profilo di Gancio (legame con le psicologhe!!)


un processo di tutoring e di mentoring, che vede bambini, ragazzi, giovani e meno giovani seguiti sempre da qualcun altro che aiuta, sovrintende ai lavori, supervisiona ciò che si pensa, si programma e si fa Le Tre Grazie come . emblema del “sistema del dono”: dare - ricevere – contraccambiare (Godbout) che non richiede doti eccezionali, che fa parte della nostra quotidianità, ma che noi tendiamo a sottovalutare perché viviamo in una società venale


La funzione di separazione è una delle funzioni cornice della scuola (insieme a alle funz.: istituente \ illudente \ individualizzante)  Noi di Gancio non la curiamo molto: sia nel momento della separazione sia nei possibili feed back:  Pensare ad una cura maggiore di questi due elementi porterebbe molti vantaggi, anche di tipo finanziario 


e cioè non la ricerca - in psicologia spesso vana, e nei servizi pubblici improponibile - di un accordo sul background scientifico di riferimento di tutti i professionisti coinvolti in Gancio, ma la ricerca di un accordo, fra di essi, sui quattro punti precedenti

Ciò ha permesso la convivenza di collaboratori \ trici appartenenti a varie tradizioni scientifiche


Finora tre coorti di psicologhe e di adulte laureate sono passate da Gancio; si sono fatte le ossa in Gancio, per poi aprire bottega da q. altra parte

 Ma

anche il paragone con l’ascia di Washington (che sta lì, anche se sono state cambiate 5 vv il manico e 3 vv il ferro) va rivisto: una stabilizzazione significherebbe impiegare più efficacemente le ns scarse risorse


 

 

Regione, Provincia, Ausl, Comune, Manodori: si trovano, come tutti, di fronte alla crisi: ciò rende profondamente incerto il ns futuro

Come ne usciamo? 1. La linea della Manodori ,che premia i progetti COFINANZIATI E DI RETE, ci favorisce  procedere in questa direzione convincendo anche gli altri sponsor istituzionali 2. Richiedere un finanziamento standard, a partire da una standardizzazione dei tre prodotti (una legge regionale?)


Il vostro contributo al finanziamento dei tre servizi ci pone in una situazione nuova, che va nel senso del rafforzamento della rete.

Proposta: Istituzione di un gruppo che comprenda due o tre presidi delle sup., altrettanti dei comprensivi, che insieme a due o tre di noi elaborino un documento: da discutere insieme, da presentare ai ns sponsor, da usare come base per ulteriori riflessioni ed esplorazioni


Seminario del 14 settembre 2012