a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

WIND

CHANNEL NE WS FROM LEIT WIND WORLD

leitwind.com

N°5 | 2019

IT


PAGINA 02 / 03

INDICE PAGINA

04

LEITWIND CONQUISTA L’ISOLA DI GUADALUPA

PAGINA

06

LTW90: L’ESORDIO SUL MERCATO ITALIANO

PAGINA

08

LEITWIND E LA TERRA DEI SULTANI

PAGINA

10

LEADER IN ITALIA IN 1 MW

PAGINA

12

NUOVA GENERAZIONE DELLE TURBINE EOLICHE

PAGINA

14

REPOWERING DI UN PARCO EOLICO FRANCESE

PAGINA

16

DIETRO LE QUINTE

PAGINA

18

CERTIFICAZIONE DI TIPO

PAGINA

20

LA TECNOLOGIA LEITDRIVE

PAGINA

22

TURBINE INSTALLATE IN TUTTO IL MONDO


PAGINA 04 / 05

LEITWIND CONQUISTA L’ISOLA DI GUADALUPA Entro il 2020 LEITWIND installerà 6 LTW80 nell’isola delle Antille francesi Nel 2017 LEITWIND ha esteso la propria presenza anche in Francia, con lo stabilimento a Gilly-sur-Isère che ospita gli impianti di assemblaggio di POMA-LEITWIND: questa collaborazione proprio ultimamente si è rivelata una scelta di successo e, grazie alla sinergia tra know-how italiano e

competenze produttive francesi, si sono registrati i primi successi nel mercato d’Oltralpe. Uno dei nuovi progetti riguarda il contratto sottoscritto per la fornitura, l’installazione e la manutenzione di sei LTW80


da 1,65 MW hh48 Classe Typhoon GL A sull’isola francese di Guadalupa, nell’Oceano Atlantico, e che entreranno in funzione nel 2020. L’Arcipelago di Guadalupa non è solo meta dove trovare paradisiache spiagge di sabbia bianca e moderni centri urbani, ma è anche pioniere della green energy nelle isole dei Caraibi. Notoriamente, il pericolo più grande a Guadalupa proviene dalle tempeste tropicali e dai cicloni, frequenti nel periodo da giugno a novembre. Le turbine di LEITWIND sono progettate per funzionare in condizioni di vento estremo: tuttavia le regioni colpite da cicloni tropicali, come Guadalupa, hanno caratteristiche ventose ben diverse da quelle conosciute in Europa o Nord America. Le turbine che LEITWIND installerà in quest’area a rischio di cicloni tropicali dovranno essere progettate specificamente per resistere a velocità del vento più elevate, a seconda dell’intensità del ciclone. Inoltre le caratteristiche dei cicloni tropicali, l’intensità della turbolenza, i

rapidi cambi di direzione del vento, così come la possibilità di un probabile guasto alla rete e il pericolo di allagamenti dovuti a forti piogge, dovranno essere considerati durante tutto il processo di progettazione. Un’altra delle complessità del progetto è la logistica: la fornitura dei componenti infatti avverrà via nave e solo durante le ore notturne, in quanto sull’isola vige una limitazione del transito via nave. Anche la gru principale, utilizzata per alzare la cosiddetta “stella”, dovrà essere consegnata via nave, in quanto non presente sull’isola. Le tempistiche sono molto ristrette: l’installazione infatti dovrà essere completata prima della stagione dei violenti cicloni che a fine estate si abbattono sull’isola. Il progetto di Guadalupa costituisce per LEITWIND un’importante sfida, ma il team ha già individuato soluzioni efficienti per garantire la consegna nel rispetto delle tempistiche concordate e una performance di lungo termine secondo gli standard LEITWIND.


PAGINA 06 / 07

LORENZO LUCCHINI PROJECT MANAGER PRESSO LAZZARI&LUCCHINI, CLIENTE LEITWIND: “L’affidabilità dell’azienda nel settore eolico ha fatto ricadere la nostra scelta su LEITWIND. In particolare, la possibilità di installare la LTW90 in questo progetto, rappresentava la migliore soluzione in termini di producibilità e redditività dell’impianto progettato. Per il futuro stiamo sviluppando nuovi progetti in Puglia, Basilicata e Campania, con la scelta di aerogeneratori LEITWIND, di cui conosciamo le performance sul campo grazie ad esperienze precedenti”.


LTW90: L’ESORDIO SUL MERCATO ITALIANO Nel mese di ottobre 2018, nel comune di Vallata (AV), è stata completata l’installazione del primo aerogeneratore LTW90. L’aerogeneratore, con potenza di 900 kW e altezza mozzo di 75 m, esalta il concetto vincente e ormai consolidato della tecnologia LEITWIND, che garantisce alte prestazioni e ridotti interventi manutentivi. Oltre al contratto di fornitura ed installazione, il cliente ha anche firmato un contratto Service per 15 anni. Il modello LTW90 è stato installato presso le alture di Vallata: la conformazione morfologica del territorio e i vincoli presenti lungo le strade di accesso al sito hanno reso più complessa la realizzazione di questo progetto, rappresentando una sfida per gli addetti ai lavori. “Con il trasporto e il sollevamento dei componenti in un sito così impegnativo e in condizioni di visibilità non ottimali, a ridosso del periodo invernale, il nostro team ha dimostrato le sue capacità anche nelle condizioni più estreme”, afferma il responsabile del progetto Mattia Modenese. La scelta della turbina è ricaduta sulla LTW90 dopo un’attenta valutazione di idoneità confermata attraverso un documento tecnico denominato “Wind & Site Evaluation” redatto dall’ufficio tecnico di LEITWIND: il sito infatti è di tipo IIIA/IIIA+, ovvero con ventosità non molto alta e poche turbolenze. L’aerogeneratore LTW90 è caratterizzato dall’elevato diametro del rotore e da una potenza nominale relativamente bassa, che consente una elevata produzione rispetto ad altri aerogeneratori della stessa potenza: queste sono le caratteristiche che ne fanno un prodotto più efficiente rispetto alle proposte della concorrenza, specialmente in condizioni di scarsa ventosità.


PAGINA 08 / 09

LA TERRA DEI SULTANI RIPONE NUOVAMENTE FIDUCIA IN LEITWIND A gennaio 2019 sono terminati i lavori di installazione di una turbina LTW80 1MW H65 nel distretto di Aliaǧa, provincia di Izmir, nella parte occidentale della Turchia, su un’area collinare non distante dal Mar Egeo. I lavori di realizzazione dell’impianto sono terminati in poco più di 2 mesi: LEITWIND si è occupata delle strutture di fondazione in calcestruzzo armato e di tutte le opere civili necessarie alla viabilità all’interno dell’impianto, così come delle infrastrutture elettriche indispensabili alla connessione alla rete. L’installazione elettromeccanica della turbina eolica è avvenuta nel mese di gennaio, in piena stagione invernale, in condizioni climatiche particolarmente avverse ed in un’area geografica esposta a forti venti. A questo si aggiuge la natura geomorfologica del terreno, particolarmente impervia e caratterizzata da versanti con pendenze importanti, che ha rappresentato specialmente per le opere civili una vera a propria sfida. Nonostante le difficoltà ambientali, LEITWIND è riuscita a completare i lavori entro i termini previsti. L’installazione conferma nuovamente il successo che riscuote il prodotto LTW80 da 1MW nella “Terra dei Sultani”. Il concetto con il quale questo aerogeneratore è stato progettato, è di mantenere alte le prestazioni e la disponibilità nel tempo. Il sistema DirectDrive, costituito da un ridotto numero di elementi in movimento, consente ai componenti di operare a bassi carichi e quindi di garantire un elevato standard qualitativo nel lungo periodo. Oltre all’avanzata tecnologia offerta dalle turbine eoliche, ci sono una serie di fattori che rendono LEITWIND così competitiva sul mercato Turco, ovvero l’offerta di un pacchetto “all-inclusive” che comprende, oltre alla classica fornitura, installazione e manutenzione delle turbine, anche le procedure di pianificazione, progettazione, costruzione ed autorizzazione dell’intero impianto.


PAGINA 10 / 11

LEADER IN ITALIA IN 1 MW

Ennesimo successo da festeggiare in casa LEITWIND: un recente studio svolto da GSE (Gestore Servizi Energetici) ha attribuito a LEITWIND il ruolo di leader del mercato italiano nella categoria 200-1.000 kW. Lo studio condotto si proponeva di fare il punto sull’energia eolica in Italia e riportava anche l’analisi della ripartizione del mercato domestico dei produttori di aerogeneratori. Con una quota di mercato del 42%, LEITWIND è risultata al primo posto nella categoria 200-1.000 kW, con un margine di vantaggio significativo rispetto agli altri produttori.

42% NELLA CATEGORIA 200-1.000 KW LEITWIND opera da oltre dieci anni nel settore dell’energia eolica, sviluppando, producendo e installando aerogeneratori e interi parchi eolici, e si è affermata grazie a tecnologie all’avanguardia; solo in Italia, sono 143 gli impianti installati; un successo che spiega i risultati dello studio del GSE. L’ampia gamma di prodotti LEITWIND permette di offrire ai clienti la soluzione perfetta per qualsiasi zona, indipendentemente dalle condizioni di ventosità, garantendo sempre una produzione ottimale di energia. Tutti gli aerogeneratori LEITWIND sono costruiti seguendo il concetto di modularità e hanno in comune il sistema brevettato DirectDrive e il controllo elettrico attivo dei sistemi Yaw e Pitch. L’elevato livello tecnologico raggiunto e i costanti investimenti in ricerca e sviluppo sono le chiavi del crescente successo di LEITWIND.


PAGINA 12 / 13

NEL NORD DELLA GERMANIA LA NUOVA GENERAZIONE DELLE TURBINE EOLICHE LEITWIND Collaborazione di successo tra il gruppo LEITNER e il colosso energetico tedesco E.ON Nello stesso giorno in cui centinaia di migliaia di giovani si sono riuniti nelle piazze di tutto il mondo per manifestare a difesa dell’ambiente, nel profondo nord della Germania si è celebrato un atto concreto a difesa dell’ambiente: una nuova generazione di turbine eoliche firmata LEITWIND. “Assieme ai nostri partner abbiamo investito denaro, risorse e tanta energia nello sviluppo di una turbina eolica efficiente e compatta, in grado di produrre, direttamente dove poi viene consumata, energia pulita con il vento” afferma Anton Seeber presidente del Gruppo LEITNER che partecipa alla startup b.ventus, protagonista di questa nuova sfida imprenditoriale. Il 15 marzo a Steinfeld, nello Schleswig-Holstein a ridosso del confine con la Danimarca, è stato ufficialmente inaugurato il primo impianto eolico di questo genere firmato LEITWIND, a cui faranno seguito ulteriori 49 turbine entro la fine del 2020. I primi calcoli sul funzionamento del primo impianto in Schleswig-Holstein dimostrano già gli importanti risparmi e le prestazioni della nuova turbina in grado di produrre nel sito individuato, un’azienda agricola a Steinfeld, 660 MWh di energia elettrica all’anno, con una riduzione di emissione di CO2 pari a 370 tonnellate. A questo poi si aggiunge un risparmio sui costi dell’elettricità da parte dell’azienda agricola di notevole entità. Oltre ai vantaggi della comprovata tecnologia LEITWIND, come il sistema di azionamento diretto, sono anche le dimensioni e l’altezza ridotta del mozzo a 28 m a contribuire

al successo della nuova turbina: poiché in Germania per la costruzione dell’impianto è sufficiente un semplice permesso di costruzione e quindi in media trascorrono solo tra i 6 e i 12 mesi tra la firma del contratto e la messa in servizio. Questo è un argomento chiave per i potenziali clienti che vogliono passare a questa forma di produzione di energia. Inoltre, la turbina eolica è appositamente progettata per soddisfare il fabbisogno energetico delle piccole e medie imprese, a cui è specificatamente rivolta e che hanno così modo di produrre direttamente “in casa” energia pulita esente da emissioni di CO2. Infine, il costo dell’impianto, grazie anche alla sua elevata efficienza e un’aspettativa di “vita” di almeno 20 anni, risulta ammortizzabile tra i 6 e 10 anni. Per Anton Seeber, presidente del Gruppo LEITNER, l’installazione di questo primo impianto costituisce una pietra miliare nella storia di oltre 15 anni di LEITWIND. “Ciò che è stato particolarmente impressionante è che per questo impianto siamo riusciti a sviluppare, assieme ai nostri partner e in tempi rapidi, una soluzione innovativa, un vero e proprio concentrato di forza tecnologica in grado di produrre energia rinnovabile dal vento in modo efficiente ed economico, dimostrando nuovamente la nostra forza sul fronte dell’attività di ricerca e sviluppo. Un progetto, e di questo andiamo fieri, che rappresenta un contributo importante sul fronte delle energie rinnovabili e a salvaguardia del nostro pianeta”.


ALTEZZA MOZZO

28 metri

DIAMETRO ROTORE

42 metri

ALTEZZA PUNTA PALA GENERATORE

< 50 metri DirectDrive, 250 kW

GIRI ROTORE/MIN. 29,7


PAGINA 14 / 15

REPOWERING

DI UN PARCO EOLICO FRANCESE LEITWIND sostituirà, presso il parco eolico di Souleille, nel sud della Francia, le attuali 16 turbine da 1.3MW con 16 LTW62 1.5MW. Il cliente è lo sviluppatore di energie rinnovabili con sede nel Regno Unito “RES – Renewable Energy Systems Ltd”, che ha deciso di ammodernare il suo primo parco eolico costruito in Francia, aumentandone la capacità a 24MW.

Il repowering consiste normalmente nella sostituzione di turbine eoliche vecchie e obsolete con nuove più grandi e tecnologicamente più avanzate. Il repowering delle turbine eoliche ha, di fatto, creato un nuovo mercato.

La procedura può implicare due tipi di processi: > Una progettazione che implica un nuovo layout del parco eolico con nuove turbine e quindi nuove autorizzazioni: qui però possono sorgere problemi sui vincoli dell’altezza massima della punta del rotore, il diametro massimo o l’altezza del mozzo. > Attraverso un percorso di riautorizzazione: in questo caso bisogna installare nuove turbine che abbiamo però le stesse caratteristiche dimensionali delle precedenti. Il problema in questo caso è che spesso le turbine non sono più disponibili sul mercato o le loro prestazioni non sono più adeguate o conformi alle norme più recenti in materia di sicurezza, di performance, ecc.


A fronte di queste circostanze, LEITWIND ha concordato di sviluppare una nuova turbina eolica, il modello LTW62 1,5 MW, personalizzata per la società RES. Infatti il cliente ha preferito mantenere l’autorizzazione esistente, evitando un nuovo processo di autorizzazione che riteneva complesso e dagli esiti incerti. D’altro canto, sul mercato non esisteva alcun tipo di turbina eolica che corrispondesse ai requisiti esistenti e che garantisse un adeguato rendimento energetico e al contempo una performance duratura nelle condizioni di vento molto aggressive che il sito presenta. Il parco eolico di Souleille-Corbières si trova in una regione collinare nei Pirenei orientali francesi. Le condizioni del vento sul sito sono molto elevate e al di sopra dello standard IEC: la media annuale ad altezza mozzo di 49m varia tra gli 8 e i 9,3 m/s, a seconda della posizione dell’aerogeneratore. Questo implica una progettazione personalizzata della turbina eolica LTW62 sul sito francese. Il modello di partenza del repowering è la collaudata e robusta LTW80 1,5 MW. È certificata IEC ed è estremamente adatta come punto di partenza per la personalizzazione sulle condizioni specifiche del sito e dei vincoli del progetto Souleille.

La nuova LTW62 avrà in comune con il modello LTW80 quasi tutti i componenti strutturali principali, come il mozzo, lo statore, il rotore e il telaio principale che lo collega alla torre. Il sistema di pitch sarà il LeitPitch, sviluppato da LEITWIND e diventato standard su tutte le turbine eoliche LEITWIND. L’INNOVAZIONE DELLA LTW62: PALA E TORRE La nuova pala della LTW62 sarà lunga 30m, per rispettare il diametro del rotore imposto dalle autorizzazioni esistenti ed è chiamata LS30. Questo tipo di pala è in grado di raggiungere la sua potenza nominale fissata a 1,5 MW anche in condizioni di vento turbolento. La torre sarà progettatata specificamente per il sito di Souleille, tenendo conto delle peggiori condizioni di vento all’interno del parco eolico, specialmente in termini di turbolenza. La torre sarà in acciaio, di forma tubolare / conica e divisa in due segmenti. Il modello LTW62 è progettato per siti con vento forte e alta turbolenza e sarà certificato sia per le condizioni specifiche del sito di Souleille che per i siti eolici standard IEC IA, rendendolo così un prodotto adatto e molto interessante anche per qualsiasi altro sito con alta o estrema intensità del vento.


PAGINA 16 / 17

REMO SANNA, cresciuto a Vipiteno (BZ) ma originario della Sardegna, lavora da ormai 6 anni come tecnico di manutenzione nel reparto Servizio Clienti di LEITWIND, presso la sede principale di Vipiteno.


DIETRO LE QUINTE

INTERVISTA AL TECNICO DELL’ ASSISTENZA CLIENTI REMO SANNA Di cosa si occupa un tecnico dell’assistenza Clienti? Come tecnico dell’assistenza clienti, sono responsabile per l’assistenza e la manutenzione dei vari sistemi. Da un lato, svolgo compiti periodici, come la manutenzione regolare, d’altra parte sono sempre reperibile, qualora ci dovessero essere problemi o imprevisti su un impianto, in quanto questi devono essere risolti rapidamente. Anche la messa in servizio delle turbine eoliche è in parte eseguita da noi tecnici. Quest’ultime sono per me un prodotto molto interessante: lavorarci è emozionante e non mi annoia mai. Grazie inoltre a questo lavoro ho la possibilità di viaggiare molto e vedere sempre posti e culture nuove. Di cosa si occupa un tecnico dell’assistenza quando non è sul campo? Anche in ufficio, il lavoro è molto vario: mi destreggio tra l’elaborazione dei rapporti sugli interventi passati o la preparazione per il prossimo servizio sul campo… in ufficio organizzo i retrofit, preparo il materiale, rispondo a mail e chiamate con richieste sempre molto varie. Ma mentre sono in ufficio, è la preparazione al prossimo intervento a occuparmi la maggior parte del tempo: bisogna infatti pianificare tutto con largo anticipo, in modo da poter svolgere il proprio lavoro al meglio. Questo modo di lavorare mi appartiene da sempre. Difatti sono un amante di montagna e arrampicata: qui vige lo stesso principio, ovvero nella tua mente devi aver già previsto qualsiasi evenienza, in modo da avere con te tutto il necessario per poter completare un tour in tutta tranquillità. Quale ruolo gioca la sicurezza nel tuo lavoro? Il tema della sicurezza è molto importante, in particolare per noi tecnici dell’assistenza clienti. Non lavoriamo su siti comuni, soprattutto per quanto concerne le turbine eoliche, dove siamo esposti a vari rischi: l’alta tensione elettrica,

le parti meccaniche in movimento, le altezze a cui a volte lavoriamo, i pesi elevati. Si potrebbe quasi dire che a volte lavoriamo al limite. In determinate circostanze, anche gli errori più piccoli possono costare la vita, motivo per il quale i tecnici al lavoro devono essere sempre in due: perché se uno inciampa e cade dalla sommità della torre, resta appeso e non può più risalire. E dopo 30 minuti, anche in assenza di lesioni, subentra il grave rischio di trauma da sospensione. I vasi sanguigni delle gambe sono compressi dall’imbragatura e tutto il corpo si trova in una posizione che mette gli organi interni in sofferenza. L’altro tecnico deve prendere rapidamente il kit da evacuazione (fune e discensore) e raggiungere la vittima per scendere a terra insieme. Insomma, è un po’ come lo sci alpinismo: se sei da solo e vieni travolto da una valanga anche piccola, chi può aiutarti se non un collega?! Cosa ci puoi dire dei corsi di sicurezza? Oltre ad una visita medica annuale, i nostri tecnici dell’assistenza devono seguire tre diversi corsi di sicurezza all’anno. È obbligatorio che i tecnici compiano la manovra di abbandono dall’esterno della turbina eolica almeno una volta l’anno. LEITWIND mi ha offerto l’opportunità di diventare un istruttore certificato per uno di questi corsi. Quali caratteristiche dovrebbe avere un tecnico di assistenza LEITWIND? È chiaro che ogni tecnico di assistenza o installatore deve essere preparato e aperto a viaggiare. Puó infatti succedere di essere lontani da casa per diverse settimane. Per concludere, come descriveresti LEITWIND e il team in tre parole? GIOVANI, INNOVATIVI E AMBIZIOSI; vogliamo migliorarci costantemente per poter soddisfare al meglio i nostri clienti.


PAGINA 18 / 19

CERTIFICAZIONE DI TIPO Nel mercato energetico di oggi é fondamentale per i produttori di turbine eoliche come LEITWIND, convincere i clienti delle capacità del loro nuovo design. Si rende infatti necessario dare al cliente la massima garanzia che il design è conforme alle specifiche richieste.

settore IEC 61400 (in fase sostitutiva con IECRE), GL2010 (Germanischer Lloyd) ed eventuali normative nazionali come DlBt (certificazione di torre e fondazioni in Germania).

Ma cos’è la certificazione di tipo? È l’accreditamento, fatto da una terza parte, un organismo di certificazione, che certifica che il produttore di turbine eoliche vende prodotti che soddisfano gli standard e le normative di riferimento.

Prendendo come esempio la certificazione tipo IEC 61400-22, lo scopo può essere: > Certificazione prototipo: la valutazione di un nuovo progetto di turbina eolica > Certificazione di tipo: la valutazione di un progetto di turbina eolica e di un processo di produzione in serie

TÜV Süd, TÜV Nord, TÜV Rheinland, DNVGL sono solo alcuni degli enti autorizzati a rilasciare certificati di tipo. Le tipologie sono legate essenzialmente agli standard del

In generale, la certificazione di tipo IEC 61400-22 presenta numerosi vantaggi, come una migliore credibilità di un nuovo modello di turbina e un accesso più agevole ai finanziamenti

I modelli certificati LEITWIND: MODELLO

POTENZA. NOM. (MW)

CLASSE VENTO

TIPO DI PALA

ALTEZZA MOZZO

CERTIFICAZIONE

1.0

IIA

LS39

HH65

IEC61400-22

1.5

IIA

LS39

HH80

IEC61400-22

1.8

IIA

LS39

HH80

IEC61400-22

1.5

IIIA

LM421P

HH80/90

GL2010

3.0

IIA/IIIA

LM48.8P

HH93.5

IEC61400-22

1.5

IIIA

LS44

HH80

GL2010

1.5/1.65/1.8

IIIA+

LS39

HH48/50/60/65/80

IEC61400-22

0.25

S

LS20

HH28

DIBT*

*in corso, con estensione a GL2010.


e ai nuovi mercati. È chiaro che è possibile produrre, installare e monitorare le turbine eoliche di un determinato modello. Di conseguenza, il processo di certificazione di tipo è solitamente il più importante, anche se spesso viene raggiunto a partire dalla certificazione del prototipo in una fase precedente. La certificazione di tipo passa attraverso diversi passaggi, alcuni obbligatori e alcuni facoltativi. I passaggi obbligatori sono: > Design Basis Evaluation: questo passaggio verifica che standard, metodologie, assunzioni etc. siano conformi alla IEC 61400-22 > Design evaluation: in questa fase l’ente certificante verifica in dettaglio che la progettazione sia conforme alla IEC 61400-22, come ad esempio il controllo dei carichi di progetto, le verifiche strutturali, i manuali, ecc… > Manufacturing evaluation: qui viene eseguita una verifica sul sistema di qualità dei produttori dei componenti e vengono eseguite ispezioni alla loro produzione. > Type Testing: è un insieme di test di performance eseguiti in laboratori specializzati e su una turbina prototipo, per accertarsi che siano in linea con la progettazione. > Final Evaluation: in questa fase vengono forniti i risultati della valutazione. La certificazione di tipo ha una in media una validità di 5 anni e può essere rinnovata dall’ente certificante dopo una valutazione di eventuali modifiche di progetto ed eventuali guasti riscontrati sulle turbine installate e loro relativi rimedi.


PAGINA 20 / 21

LA TECNOLOGIA LEITWIND

MASSIMIZZA LA PERFORMANCE E MIGLIORA LA RETE Le turbine LEITWIND con convertitori LeitDrive e tecnologia FULL SCALE CONVERTER non solo massimizzano l’energia prodotta, ma portano anche vantaggi per la qualità della rete elettrica, contribuendo così alla sicurezza dell’approvvigionamento elettrico. L’energia immessa nella rete dalle turbine eolica non è sempre costante. Inoltre, i generatori convenzionali generano correnti a frequenze variabili nel processo di trasformazione da energia cinetica ad elettrica. Le cause di ciò sono direttamente imputabili alla fonte primaria di energia, il vento, che è per sua natura variabile, spesso intermittente e imprevedibile nella sua intensità. Con lo sviluppo del Full Scale Converter LeitDrive, LEITWIND ha trovato una soluzione ottimale a questo problema: questo converter, sviluppato e prodotto internamente dall’Ufficio R&D, in combinazione con la tecnologia del generatore DirectDrive, consente la massima efficienza e soddisfa tutti i requisiti di compatibilità di rete. Inoltre, le richieste speciali o future, potranno essere implementate in tempi brevissimi grazie al sistema di controllo flessibile e sviluppato internamente. Anche i tempi di manutenzione possono essere significativamente ridotti grazie alla maggiore affidabilità e disponibilità. Anche nel funzionamento a carico parziale si ottiene un’efficienza ottimale, il che rende le turbine eoliche di LEITWIND ancora più produttive dal punto di vista economico – anche in siti poco ventosi o remoti.

Le turbine LEITWIND trasformano l’energia elettrica del generatore in energia da immettere nella rete nel modo più diretto possibile, riducendo al minimo dispersioni, perdite e inefficienze durante la fase di conversione. Ciò che caratterizza infatti il generatore LEITWIND è il fatto che la produzione di energia elettrica corrisponde all’energia immessa nella rete. I convertitori di frequenza LEIWTIND si adattano perfettamente ai requisiti di rete internazionali, diventati sempre più esigenti. Le richieste ai vari produttori di energia elettrica sono in aumento, in quanto è assolutamente necessario garantire alla comunità un continuo approvvigionamento di energia. Pertanto, le turbine eoliche devono contribuire alla stabilizzazione della rete elettrica, richiedendo agli stessi di poter regolare autonomamente: > Potenza attiva: le turbine eoliche possono regolare o limitare la potenza attiva. In tal modo contribuiscono alla stabilizzazione della rete e alla sua frequenza e possono prevenire sovraccarichi sulle linee di trasmissione. > Potenza reattiva: le turbine devono essere in grado di alimentare o anche assorbire la potenza reattiva, che a


BENEFICI DEL FULL SCALE CONVERTER LEITDRIVE CON TECNOLOGIA DIRECTDRIVE: sua volta contribuisce alla stabilizzazione della rete. Le turbine LEITWIND sono in grado di stabilizzare e regolare frequenza e tensione anche quando sono spente.

> Powertrain ottimizzato con unità generatore/converter per una massima efficienza, anche a basse ventosità.

> Gamma di Frequenza: la frequenza può essere impostata entro dei requisiti specifici del paese e il funzionamento della turbina eolica è garantito in quest’area.

> Fornitura di funzioni di supporto alla rete anche in stasi e contributo alla sicurezza dell’approvvigionamento elettrico.

> Low-Voltage Ride-Through: in caso di un buco di rete, le turbine senza Full Scale Converter si disconnettono immediatamente e non si riavviano finché la rete non si è stabilizzata. Questo porta a perdite di energia e la disponibilità del sistema diminuisce. Inoltre, la disconnessione degli impianti dalla reta ha un impatto negativo sulla stabilità della rete fino al “black out”. Tuttavia, le turbine LEITWIND supportano la rete in caso di buchi di tensione o altri problemi di rete e contribuiscono attivamente alla sua stabilizzazione. Un effetto collaterale positivo è l’aumento della disponibilità e della produzione annuale di energia.

> Manutenzione ridotta e alta disponibilità grazie ai componenti sviluppati inhouse

Il convertitore LeitDrive aumenta il fattore di capacità di una turbina eolica: se con la tecnologia tradizionale e senza convertitore, il fattore di capacità è solo del 20%, l’utilizzo di un Full Scala Converter, unito a miglioramenti tecnologici e rotori più grandi, consente di raggiungere un fattore di capacità superiore al 50%.

> Funzionamento ottimizzato anche in caso di buchi di rete

Mentre i siti con condizioni ventose elevate sono sempre più una rarità, la richiesta di energia elettrica è sempre più in aumento. Per soddisfare tale richiesta, è essenziale un’evoluzione tecnologica fondata sull’efficienza. È proprio sulla base di questa continua ricerca di efficienza e costante miglioramento che le turbine LEITWIND sono state sviluppate e costruite, rendendole semplicemente efficienti.


PAGINA 22 / 23

REFERENZE IN TUTTO IL MONDO Alcuni dei 365 aerogeneratori installati in tutto il mondo con una potenza nominale totale di 495,75 MW

USA – NEW JERSEY LTW77 1.500 KW

OLANDA – FLEVOLAND LTW101 3.000 KW

FRANCIA – ISÈRE

AUSTRIA – STYRIA

CROAZIA – SIBERNIK

2X LTW77 1.350 KW

LTW77 1.350 KW + LTW80 1.500 KW

7X LTW77 1.500 KW


POLONIA – MOSZCZENICA

BULGARIA – KAVARNA

TURCHIA – TOKAT

2X LTW86 1.500 KW

15X LTW77 1.500 KW + 2X LTW80 1.500 KW

2X LTW80 1.000 KW

ITALIA – BASILICATA

INDIA – TAMIL NADU

SRI LANKA – PUTTALAM

28X LTW77 1.000 KW + 11X LTW77 850 KW

67X LTW77 1.500 KW, 43X LTW80 1.500 KW

7X LTW77 1.500 KW


HEADQUATER

SALES

ITALY - LEITNER SPA

ITALY – Anna Lazzari

Via Brennero, 34

anna.lazzari@leitwind-hf.com

I-39049 Vipiteno (BZ) T: +39 0472 722 111

POLAND AND GREECE – Marco Tosi

info@leitwind.com

marco.tosi@leitwind.com

sales@leitwind.com

TURKEY – Can Güven can.guven@leitwind.com

FACILITIES

FRANCE – Denis Baud-Lavigne denis.baud-lavigne@poma.net

ITALY - LEITNER SPA

REST OF EUROPE

Via Gabriel Leitner, 1

sales@leitwind.com

I-39049 Vipiteno (BZ)

INDIA AND FAR EAST ITALY - LEITNER SPA Zona Artigianale Est 8 I-39040 Casateia, Racines (BZ)

AUSTRIA - LEITNER GMBH Michael-Seeber-Str. 1 A-6410 Telfs

FRANCE - POMA LEITWIND 396 Routes des Chênes, ZAC de Terre Neuve F-73200 Gilly-sur-Isère

INDIA - LEITWIND SHRIRAM MFG LTD D-17, Sipcot Industrial Complex Gummidipoondi – 601 201 Thiruvallur dist., Tamil Nadu

leitwind.com

info@lsml.in

Profile for Leitwind

LEITWIND - WindChannel 2019 IT  

LEITWIND - WindChannel 2019 IT  

Profile for leitwind
Advertisement