Page 61

2

MONITORAGGI AMBIENTALI

• le domande 1 - 4 riguardano le condizioni vegetazionali delle rive e del territorio circostante al ume ed analizzano le diverse tipologie strutturali e funzionali che inuenzano l’ambiente uviale (uso del territorio, ampiezza della riva etc); • le domande 5 e 6 si riferiscono alla ampiezza relativa dell’alveo bagnato e alla efcienza di esondazione in relazione ai possibili ruoli che esse forniscono sulle caratteristiche idrauliche; • le domande 7 - 11 considerano la struttura dell’alveo e l’idoneità ittica, attraverso l’individuazione di caratteri che favoriscono o meno la presenza di determinate comunità di pesci. Gli elementi strutturali dell’alveo determinano anche la capacità auto depurativa del ume. • le domande 12 - 14 rilevano le caratteristiche biologiche, attraverso l’analisi delle comunità macrobentonica e macrotica e della conformazione del detrito.

Tab. 11 - A ciascuna classe di valori IFF viene assegnato un livello di funzionalità, che può essere tradotto in un giudizio di funzionalità, riportabile in mappa attraverso colori specici.

Alle risposte sono assegnati pesi numerici raggruppati in 4 classi (con peso minimo 1 e massimo 40) che esprimono le differenze funzionali tra le singole risposte. L’attribuzione di valori numerici alle singole risposte non ha giusticazioni matematiche, ma deriva da valutazioni dei processi funzionali e dalle inuenze che questi hanno sull’oggetto delle singole risposte. Il punteggio di I.F.F., ottenuto sommando i punteggi parziali relativi ad ogni domanda, può assumere un valore minimo di 14 e un massimo di 300. Il punteggio nale viene tradotto in 5 livelli di funzionalità (Tabella 11), dal primo che esprime la situazione migliore all’ultimo che indica la peggiore. Vi sono anche dei livelli intermedi, così che si possa graduare il passaggio da una classe all’altra. Ad ogni livello è associato un colore per la rappresentazione cartograca (Siligardi et al., 2007). Sulle rispettive mappe del ume, verranno così colorati i tratti in modo da riconoscerne il giudizio assegnato. Le domande della scheda IFF prevedono la possibilità di denire un dato elemento attraverso 4 risposte alternative che, nella loro gradualità dalla prima alla quarta, evidenziano rispettivamente la massima e la minima funzionalità ecologica associata a tale elemento. Poiché spesso quattro sole casistiche sono insufcienti a differenziare adeguatamente le innumerevoli situazioni reali, è possibile che durante il rilievo la scelta di attribuire la situazione osservata ad una di queste risposte risulti problematica; in questo caso l’operatore, dopo 60

Fig. 61 Risultati dell’applicazione dell’Indice di Funzionalità Fluviale (IFF) della sponda destra del ume Lambro, Addetta e Vettabbia. I colori sono relativi al Giudizio di Funzionalità

Profile for Legambiente Lombardia

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Advertisement