Page 6

1

QUADRO RICOGNITIVO E CONOSCITIVO DI LIVELLO TERRITORIALE

VALORIZZARE IL F IUME L AMBRO NELLA RE TE ECOLOGICA REGIONALE

1.1 Quadro della pianicazione territoriale e di settore Il PdG del distretto idrograco del ume Po è stato adottato considerati “a sostegno” degli elementi biologici (che per i dall’Autorità di bacino del ume Po nella seduta di Comitato corsi d’acqua sono diatomee, macrote, macroinvertebrati 1.1.1 Piano di Gestione del distretto idrograco del ume Po Istituzionale del 17 dicembre 2015, con deliberazione n. e fauna ittica). Lo Stato Chimico è denito sulla base degli Il Piano di Gestione (PdG) del distretto idrograco è lo 7/2015, quale riesame e aggiornamento della versione standard di qualità dei microinquinanti appartenenti alla strumento operativo previsto dalla Direttiva 2000/60/ già vigente. Successivamente nella seduta del Comitato tab. 1/A del D.M. 260/10, in quanto sostanze potenzialmente CE, altresì detta Direttiva Quadro sulle Acque (DQA), per Istituzionale del 3 marzo 2016, con deliberazione n. 1/2016, il pericolose che presentano un rischio signicativo per attuare una politica coerente e sostenibile della tutela delle PdG è stato approvato. l’ambiente acquatico, e viene classicato come buono (blu) acque comunitarie, attraverso un approccio integrato dei o non buono (rosso). La Direttiva 2000/60/CE ha imposto agli diversi aspetti gestionali ed ecologici alla scala di distretto Il corpo idrico è l’unità territoriale fondamentale su cui si Stati Membri (SM), quale obiettivo ambientale per le acque idrograco che garantisca il conseguimento dei seguenti basa tutto il percorso individuato dalla DQA per arrivare al superciali, il raggiungimento del “buono stato ecologico e obiettivi generali (ex art. 1 della DQA): raggiungimento degli obiettivi ambientali ed è denito (art. chimico” entro il 2015. Tuttavia ha riconosciuto che, sotto • “impedire un ulteriore deterioramento, proteggere e 2.10 della DQA) come “un elemento distinto e signicativo speciche condizioni, alcuni corpi idrici avrebbero potuto migliorare lo stato degli ecosistemi acquatici e degli di acque superciali, quale un lago, un bacino articiale, un effettivamente non essere in grado di raggiungere tale ecosistemi terrestri e delle zone umide direttamente torrente, ume o canale, parte di un torrente, ume o canale, obiettivo e quindi ha consentito agli SM di identicarli e dipendenti dagli ecosistemi acquatici sotto il prolo del acque di transizione o un tratto di acque costiere”. La DQA designarli come corpi idrici articiali o corpi idrici fortemente fabbisogno idrico”; denisce lo stato delle acque superciali come l’espressione modicati (art. 4.3 della DQA), ovvero di assegnare una • “agevolare un utilizzo idrico sostenibile fondato sulla complessiva dello stato di un corpo idrico superciale, proroga del termine ssato per il loro raggiungimento (art. protezione a lungo termine delle risorse idriche disponibili”; determinato dal valore più basso del suo stato Ecologico 4.4 della DQA) o di attribuire loro obiettivi ambientali meno • “mirare alla protezione rafforzata e al miglioramento e Chimico, secondo una classicazione pentapartita restrittivi (art. 4.5 della DQA). dell’ambiente acquatico, anche attraverso misure come segue (dalla classe migliore alla classe peggiore, speciche per la graduale riduzione degli scarichi, delle con indicazione del colore convenzionalmente utilizzato L’ambito di interesse dello studio di fattibilità del progetto emissioni e delle perdite di sostanze prioritarie e l’arresto per rappresentare lo stato): elevato (blu), buono (verde), VOLARE interessa direttamente i corpi idrici di cui in tab. o la graduale eliminazione degli scarichi, delle emissioni sufciente (giallo), scarso (arancione), cattivo (rosso). Lo 1, con riferimento ai circa 14 km di valle del corpo idrico e delle perdite di sostanze pericolose prioritarie”; Stato Ecologico è espressione della qualità della struttura e IT03N0080445Io (f. Lambro), ai circa 5 km di monte del corpo • “assicurare la graduale riduzione dell’inquinamento delle del funzionamento degli ecosistemi acquatici associati alle idrico IT03N0080446Io (f. Lambro), ai circa 6,5 km di valle del acque sotterranee e impedirne l’aumento” acque superciali; la biologia assume un ruolo centrale e corpo idrico IT03N008044003071Io (c. Vettabbia), all’ultimo • “contribuire a mitigare gli effetti delle inondazioni e della diventa il criterio dominante mentre gli altri elementi monitorati kilometro del corpo idrico IT03POLSRECA1Io (c. Redefossi) siccità”. (idromorfologici, chimico-sici e inquinanti specici di cui e ai circa 9,5 km del corpo idrico IT03N0080440701lo (c. alla tabella 1/B dell’allegato 1 del D.M. 260/10) vengono Addetta). L’implementazione della DQA, per tutti gli Stati Membri europei, rappresenta un processo continuo e complesso, strutturato in 3 cicli sessennali di pianicazione (2009-2015, 2015-2021, 2021-2027), al termine di ciascuno dei quali è richiesta l’adozione di un PdG distrettuale, che contenga una verica dei risultati raggiunti e un riesame e aggiornamento delle scelte attuate per poter traguardare con maggiore efcacia il ciclo successivo. Al più tardi al 2027, gli obiettivi generali della DQA devono essere raggiunti in tutti i distretti europei e i contenuti dei PdG devono garantire l’integrazione multisettoriale e multilivello delle diverse pianicazioni e programmazioni sinergiche, una visione lungimirante dei problemi ambientali, la denizione di soluzioni essibili e adattative ai problemi del settore della gestione delle risorse idriche, il tutto per rispondere alle esigenze degli utenti attuali senza pregiudicare le condizioni di esistenza e di sviluppo di Tab. 1 – inquadramento siograco dei corpi idrici superciali interessati dal progetto VOLARE quelli futuri. 5

Profile for Legambiente Lombardia

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Advertisement