Page 151

4

VALUTAZIONI E STRATEGIE TERRITORIALI

4.3.10 Fonti di nanziamento La chiusura di uno studio di fattibilità lascia sempre una sensazione di ne di un percorso. In realtà è solo premessa per una fase ben più complessa e articolata che deve necessariamente iniziare con la ricerca dei fondi utili alla realizzazione di uno o più interventi realizzativi. Avere un’idea delle possibili fonti di nanziamento è dunque essenziale, considerato anche il fatto che, all’origine del concetto di Rete Ecologica, poca attenzione è stata dedicata agli strumenti per tradurle dalla teoria alla pratica, con la realizzazione d’interventi per l’implementazione operativa sul territorio. Finanziamenti comunitari indiretti L’obiettivo dell’aumento ed il mantenimento della naturalità diffusa nel territorio rurale ha condizionato la riforma della nuova PAC 2014-2020, introducendo nel primo pilastro il concetto del greening e rafforzando le misure agroambientali e di resilienza climatica del secondo pilastro. Il principio generale che ha motivato l’introduzione della misura del greening è proprio l’esigenza di lasciare spazio alla natura per garantire la funzionalità ecologica degli agroecosistemi. Per questo il fondo agricolo europeo per lo sviluppo rurale (FEASR) è indirizzato anche alle infrastrutture verdi, ai sistemi agricoli ad alto valore naturale e a pratiche agricole sostenibili in aree protette. Le tipologie di intervento nell’ambito del FEASR saranno denite nell’ambito dei Programmi per lo Sviluppo Rurale 2014-2020 (PSR) di competenza delle Regioni. Quello della Lombardia per il periodo 2014-2020 prevede un impegno di spesa di 1.157,6 ml di euro per imprenditori agricoli e forestali. La sda del futuro è dunque il coinvolgimento attivo di tutti coloro che praticano un’agricoltura tradizionale e che possono trovare nella gestione migliore e più naturale del territorio interessanti opportunità: 1. Accesso a incentivi e agevolazioni nanziarie previste nei PSR regionali; 2. Conservazione delle risorse e dei servizi ecosistemici da cui l’agricoltura può trarre vantaggi (es. la conservazione di insetti impollinatori o di specie di anbi e di chirotteri che possono aiutare a controllare le zanzare); 3. Creazione di nuove opportunità di mercato e di occupazione (aziende multifunzionali, prodotti tipici e marchi di qualità, liere corte, green jobs, etc.). 150

Finanziamenti comunitari diretti Il LIFE 2014 – 2020, è il nuovo strumento nanziario per l’ambiente europeo che permette un ampio ventaglio di tipologie di progetti e di tematiche di lavoro. Con una dotazione nanziaria pari a quasi 3 miliardi e mezzo di euro si struttura in due sottoprogrammi, “Ambiente” e “Azione per il clima” entro i quali è possibile presentare progetti pilota che possono affrontare tematiche oggi sempre più urgenti quali la gestione del territorio e della natura, l’informazione ambientale, l’innovazione nei settori produttivi per ridurne l’impatto ambientale e le emissioni. Finanziamenti regionali L’articolo 43bis della legge regionale 12/2005 di governo del territorio dispone che gli interventi di nuova costruzione previsti dal PGT (Piani comunali di Governo del Territorio) e che sottraggono superci agricole, nello stato di fatto, siano assoggettati ad una maggiorazione percentuale del contributo di costruzione, (percentuale determinata dai Comuni entro un minimo dell’1,5 ed un massimo del 5 per cento), da destinare obbligatoriamente a interventi forestali a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità. È questa una “tassa di scopo” nalizzata espressamente alla realizzazione di sistemi verdi.

in collegamento aree naturalistiche importanti per il mantenimento della biodiversità. Per accedere a questa forma di nanziamento è necessario che gli enti proponenti sappiano creare forme di collaborazione e reti di progettazione con le amministrazioni locali e/o con le associazioni ambientaliste. Fino al 2014 rientrava nel bando anche la realizzazione di studi di fattibilità (VOLARE ne è un esempio). Ma dal 2015 Fondazione Cariplo prende in esame solo proposte progettuali realizzative che partano da studi già realizzati. Nell’anno 2016 sono stati erogati 3,7 ml di euro, con contributi previsti tra 450 mila e 750 mila euro con percentuale di nanziamento che arrivano no al 75% del costo dell’intervento. Premessa per la partecipazione al bando: la disponibilità dei terreni all’avvio degli interventi e/o accordi con gli agricoltori o i proprietari dei terreni.

Le misure di compensazione Nei molti casi di opere soggette a VIA (Valutazione di Impatto Ambientale), i provvedimenti regionali impongono, tra le prescrizioni, compensazioni mediante nuove azioni di rinaturazione, utilizzabili quindi ai ni delle reti ecologiche. Sono inoltre da ricordare le compensazioni forestali previste in caso di trasformazione delle aree boscate. Per accedere In attuazione dell’articolo 43bis, la Regione ha costituito un a queste forme di nanziamento è necessario programmare Fondo Aree Verdi regionale che si traduce nella realizzazione obiettivi condivisi con enti locali, provinciali, enti parco o di elementi utili alle reti ecologiche. I Comuni possono, infatti, altre realtà speciche del territorio. utilizzare i proventi delle maggiorazioni per: • costruire la rete ecologica e la rete del verde; • valorizzare le aree verdi e incrementare la naturalità nei PLIS (Parchi Locali di Interesse Sovracomunale); • valorizzare il patrimonio forestale; • favorire l’incremento della dotazione verde in ambito urbano, con attenzione al recupero di aree degradate. Per accedere a questa forma di nanziamento è necessario che i soggetti proponenti attivino una progettazione specica con le amministrazioni comunali per sviluppare la RER. Finanziamenti privati A partire dal 2012, Fondazione Cariplo ha creato un lone di nanziamento denominato “Realizzare la connessione ecologica”. Il bando intende sviluppare e promuovere i corridoi ecologici terrestri e uviali che possano mettere

Profile for Legambiente Lombardia

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Advertisement