Page 130

VALORIZZARE IL F IUME L AMBRO NELLA RE TE ECOLOGICA REGIONALE

(in termini di capacità biologiche). La misura intende quindi ridurre, limitare e mitigare gli impatti derivanti dalle variazioni di uso del suolo dovute a trasformazioni urbanistiche previste negli strumenti di governo del territorio (PGT). Le variazioni d’uso del suolo determinano un peggioramento della qualità ambientale e la perdita di servizi ecosistemici del suolo intesi come i beneci multipli forniti dagli ecosistemi al genere umano.

Fig. 122 - Recupero della cava il Boscaccio a Gaggiano (MI) Fig. 123 - Pulizia del fontanile Serbelloni a Rho comportare l’impianto di specie pioniere ad alto valore COSTI STIMATI ecologico e la difesa meccanica del suolo. Sarà inoltre utile I costi stimati per raccolta, trasporto (entro 100 km) e il monitoraggio, a scadenze stabilite, dell’evolversi della smaltimento di riuti speciali sono pari a 300 euro/tonnellata. vegetazione e il possibile arrivo di specie animali. BUONA PRATICA ESEMPLIFICATIVA Nel progetto di connessione ecologica “Olona entra in COSTI STIMATI Dipendenti dagli interventi deniti nei rispettivi piani di città”, grazie ad attività pianicate con le scuole superiori di Rho e l’amministrazione comunale sono state recuperate e ripristino prodotti dai concessionari. smaltite decine di tonnellate di riuti abbandonati in angoli di territorio poco o male frequentati (Fig. 123). Le aree sono BUONA PRATICA ESEMPLIFICATIVA Il Lago Boscaccio (Fig. 122) è situato a sud di Trezzano sul ora disponibili ad ospitare interventi di riqualicazione della Naviglio, in una zona a prevalente vocazione agricola. Nel vegetazione e dei percorsi fruitivi. 1984 sono stati avviati i primi interventi di recupero ambientale RIDUZIONE DEGLI IMPATTI DEGLI AMBITI DI che hanno interessato la riqualicazione delle sponde e la C7 relativa piantumazione, al ne di ricreare un habitat tipico TRASFORMAZIONE della pianura lombarda. Le sponde sono caratterizzate da un’interessante composizione oristica, in cui si alternano tratti OBIETTIVI SPECIFICI di canneto, zone aperte con cespugli di salcerella, giunchi, Considerando gli indirizzi forniti dalla Commissione Europea carici e rive alberate a ontano nero. Esse sono frequentate da raccolti nel documento intitolato “Linee guida per la numerose specie di uccelli e d’invertebrati, grazie alla struttura Limitazione, mitigazione e compensazione dei consumi di suolo” (European Commission, 2012), il progetto VOLARE naturaliforme e alla presenza di una ricca vegetazione. assume tra le azioni di progetto quella del contenimento del consumo di suolo. La riduzione del fenomeno del consumo di suolo può essere associata all’adozione di un meccanismo incrementale composto da tre azioni: I) Limitare, ovvero C6.2 RIQUALIFICAZIONE DEGLI AMBITI DI prevenire l’urbanizzazione delle aree libere; II) Mitigare, nel DEPOSITO NON CONTROLLATO DI RIFIUTI caso in cui la limitazione non riesca preventivamente a ridurre urbanizzazione vengono introdotte misure per ristorare parte Eliminazione dei materiali abbandonati attraverso iniziative delle funzioni biologiche del suolo; III) Compensazione, se mirate da effettuarsi con soggetti specializzati e/o eventi di entrambe le precedenti misure non risultano insufcienti, si sensibilizzazione aperti alla cittadinanza. procede creando un ristoro per l’avvenuta urbanizzazione

DESCRIZIONE Per contenere, limitare o ridurre il consumo di suolo possono essere attuate diverse procedure agendo direttamente nel Piano urbanistico. Tra le opzioni previste, vi è la ridenizione degli Ambiti di trasformazione, con l’eventuale stralcio di un ambito considerato eccessivamente impattante, oppure l’adozione dei Parametri urbanistici degli Ambiti includendo standard urbanistici qualitativi che possano garantire l’assolvimento di alcune funzioni.

C7.1 MITIGAZIONE DELLE PREVISIONI INSEDIATIVE

Nel caso in cui non sia possibile prevedere lo stralcio dell’Ambito di Trasformazione (ambito che agisce su suoli liberi e che determina un impatto ecosistemico con la compromissione di alcune funzioni), l’amministrazione comunale può introdurre specici parametri urbanistici qualitativi nell’attuazione dei Piani attuativi. COSTI STIMATI Da denirsi sulla base di un Progetto Preliminare. BUONE PRATICHE ESEMPLIFICATIVE Creazione di supercie (pannelli alveolari in polietilene o strutture autobloccanti in calcestruzzo) adibite a parcheggio o utilizzate per limitati tratti stradali per il mantenimento della capacità di connessione e passaggio faunistico, e di percolamento delle acque meteoriche (Fig. 124). Realizzazione di tetti verdi e coperture arboree (Fig. 125) per mitigare l’effetto isola di calore, coibentare i tetti riducendo i tempi di corrivazione e migliorando l’inserimento paesaggistico. 129

Profile for Legambiente Lombardia

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Advertisement