Page 12

VALORIZZARE IL F IUME L AMBRO NELLA RE TE ECOLOGICA REGIONALE

relativa Valutazione Ambientale Strategica (VAS), con la d.g.r. n. 937 del 14 novembre 2013. Oltre a ciò, in seguito alla LR 31/2014 per la riduzione del consumo di suolo e per la riqualicazione del suolo degradato, la Giunta regionale ha avviato l’Integrazione del Piano Territoriale Regionale (PTR) ai sensi della presente LR. Indicazioni speciche (conoscitive e proposte) per l’ambito di progetto L’ambito di progetto rientra nel Sistema territoriale metropolitano ovest e parzialmente nel Sistema territoriale della pianura irrigua. Il Sistema Territoriale Metropolitano lombardo, ancor più rispetto agli altri Sistemi del PTR, non corrisponde ad un ambito geograco-morfologico; interessa l’asse est-ovest compreso tra la fascia pedemontana e la parte più settentrionale della Pianura Irrigua, coinvolgendo, per la quasi totalità, la pianura asciutta. Gli obiettivi strategici del PTR deniti per questo Sistema sono: 1. 1Tutelare la salute e la sicurezza dei cittadini riducendo le diverse forme di inquinamento ambientale; 2. Riequilibrare il territorio attraverso forme di sviluppo sostenibili dal punto di vista ambientale; 3. Tutelare i corsi d’acqua come risorsa scarsa migliorando la loro qualità; 4. Favorire uno sviluppo e il riassetto territoriale di tipo policentrico mantenendo il ruolo di Milano come principale centro del nord Italia; 5. Favorire l’integrazione con le reti infrastrutturali europee 6. Ridurre la congestione da trafco privato potenziando il trasporto pubblico e favorendo modalità sostenibili; 7. Applicare modalità di progettazione integrata tra paesaggio urbano, periurbano, infrastrutture e grandi insediamenti a tutela delle caratteristiche del territorio; 8. Riorganizzare il sistema del trasporto merci; 9. Sviluppare il sistema delle imprese lombarde attraverso la cooperazione verso un sistema produttivo di eccellenza 10. Valorizzare il patrimonio culturale e paesistico del territorio 11. Creare le condizioni per la realizzazione ottimale dell’evento e derivare beneci di lungo periodo per un contesto ampio. La Pianura Irrigua è identicata come la parte di pianura a sud dell’area metropolitana, tra la Lomellina e il Mantovano a sud della linea delle risorgive. E’ compresa nel sistema più ampio interregionale del nord Italia che si caratterizza per la

morfologia piatta, per la presenza di suoli molto fertili e per l’abbondanza di acque sia superciali sia di falda.

delle Aree Protette nazionali e regionali; l’identicazione degli elementi di attenzione da considerare nelle diverse procedure di Valutazione Ambientale; Per quanto riguarda il Sistema della pianura irrigua, gli 4. articolare il complesso dei servizi eco sistemici rispetto al obiettivi deniti dal PTR sono: territorio, attraverso il riconoscimento delle reti ecologiche 1. Garantire un equilibrio tra le attività agricole e di livello provinciale e locale. zootecniche e la salvaguardia delle risorse ambientali e paesaggistiche, promuovendo la produzione agricola La Rete si concretizza sul territorio attraverso i progetti di e le tecniche di allevamento a maggior compatibilità Reti Ecologiche Provinciali e Locali sviluppandosi a livello ambientale e territoriale; regionale attraverso uno schema direttore che individua: 2. Garantire la tutela delle acque ed il sostenibile utilizzo • siti di Rete Natura 2000; delle risorse idriche per l’agricoltura, in accordo con le • Parchi, Riserve naturali, Monumenti naturali e Parchi determinazioni assunte nell’ambito del Patto per l’Acqua, Locali di Interesse Sovracomunale (PLIS); perseguire la prevenzione del rischio idraulico; • principali direttrici di frammentazione dei sistemi di 3. Tutelare le aree agricole come elemento caratteristico relazione ecologica; della pianura e come presidio del paesaggio lombardo; • ambiti prioritari (gangli) di riqualicazione in contesti 4. Promuovere la valorizzazione del patrimonio paesaggistico ecologicamente impoveriti; e culturale del sistema per preservarne e trasmetterne i • corridoi ecologici primari, da conservare ovvero ricostruire valori, a benecio della qualità della vita dei cittadini e mediante azioni di rinaturazione; come opportunità per l’imprenditoria turistica locale; • principali progetti regionali di rinaturazione. 5. Migliorare l’accessibilità e ridurre l’impatto ambientale del sistema della mobilità, agendo sulle infrastrutture e I comuni di San Donato Milanese, San Giuliano Milanese e sul sistema dei trasporti; Melegnano ricadono nei settori 73 (Medio Adda) e 74 (Lodi) 6. Evitare lo spopolamento delle aree rurali, migliorando della RER: la principale area sorgente d’ambito è costituita le condizioni di lavoro e differenziando le opportunità dal ume Adda, che percorre il settore orientale dell’area lavorative. ed è particolarmente importante per l’avifauna e per le numerose specie ittiche, mentre gran parte del territorio meridionale è costituito da aree a vocazione agricola, 1.1.6 La Rete Ecologica Regionale (RER) ricco di rogge e fontanili, ricompreso nel Parco Sud Milano Il Piano Territoriale Regionale (PTR), aggiornato mediante il e caratterizzato dalla presenza del Fiume Lambro (corridoio programma regionale di sviluppo 2012/2013, individua nella regionale primario ad alto grado di antropizzazione). Rete Ecologica Regionale (RER) lo strumento fondamentale Sono presenti alcune risaie nell’estremo angolo sudper raggiungere le nalità previste in materia di biodiversità occidentale e vi sono altresì compresi due importanti e servizi eco sistemici. La Rete Ecologica Regionale viene corridoi ecologici costituiti da canali irrigui di elevato costruita all’interno dello scenario più vasto delle regioni valore naturalistico, quali il Canale Muzza con il Colatore biogeograche alpina e padana a partire dai seguenti Addetta e più a sud il Canale Vacchelli, di notevole obiettivi: importanza per la tutela sia dell’ittiofauna autoctona che 1. riconoscere le aree prioritarie per la biodiversità; della ora e vegetazione acquatica. I principali elementi di 2. individuare un insieme di aree e azioni prioritarie per i frammentazione sono costituiti, oltreché dall’urbanizzato, programmi di riequilibrio ecosistemico e di ricostruzione dall’autostrada A1 e dalla strada statale 415. naturalistica; 3. fornire lo scenario ecosistemico di riferimento e i Elementi di tutela collegamenti funzionali per: l’inclusione dell’insieme • SIC -Siti di Importanza Comunitaria: Sorgenti della dei SIC e delle ZPS nella Rete Natura 2000 (Direttiva Muzzetta; Boschi e lanca di Comazzo; Bosco del Comunitaria 92/43/CE); il mantenimento delle • Mortone; Spiagge uviali di Boffalora; Garzaia del funzionalità naturalistiche ed ecologiche del sistema Mortone; Garzaia della Cascina del Pioppo 11

Profile for Legambiente Lombardia

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Studio di fattibilità def rid  

Lo studio di fattibilità completo nato dal progetto VOLARE - Valorizzare il fiume Lambro nella Rete Ecologica Regionale e realizzato fra il...

Advertisement