Page 60

che delle Camere di Commercio. È un quadro che desta molte preoccupazioni poiché nell’ambito della concertazione regionale, relativa alla discussione sul PRS 2011-15, il tema dell’accesso al credito risulta non particolarmente evidenziato. Allo stesso tempo dovrà essere concretamente realizzato il processo di selezione e qualificazione delle risorse annunciati per quanto riguarda il sostegno alle imprese delle risorse europee e altri fondi regionali. La scelta indicata nel bando destinato a gestire i fondi rotativi, riferita alle principali forme societarie presenti in Toscana (industria-artigianato-cooperazione) sembrava una formula convincente, ma alla pronta risposta delle imprese, almeno per quanto riguarda le richieste di investimento delle cooperative, la disponibilità delle risorse finanziarie a disposizione è risultata assai insufficiente. Si tratta, oggi, di passare dall’emergenza all’approntamento di un sistema competitivo in cui tutti i soggetti operanti in campo economico - imprese, banche, confidi - possano trovare nuove politiche industriali con adeguati strumenti di sostegno, che abbiano l’obbiettivo di generare un innalzamento complessivo dell’economia toscana. Anche le strutture finanziarie di Legacoop Toscana (Coopfond. Finpas, Cooperfidi Italia sedeToscana) devono avere la capacità di operare in ottica sistemica, sviluppando una fitta rete di collaborazioni, attraverso una presenza capillare e diver-

60

sificata sul territorio, che rappresenta un valore aggiunto al servizio delle cooperative per superare questa delicata fase dei mercati mediante un sostegno finanziario adeguato. Più in generale il sistema di Legacoop si avvale di strumenti nazionali già ampiamente conosciuti: Cooperare Sviluppo, CFI, CCFS, Cooperfactor. Da parte delle cooperative tuttavia è necessaria una propensione più spiccata a patrimonializzare ulteriormente le imprese,dove possibile: non solo tramite i risultati aziendali, ma anche attraverso apporti diretti dei soci. Il discorso è valido anche per le piccole realtà, se si considera che il mercato finanziario accrescerà ulteriormente il proprio grado di selettività, privilegiando le strutture supportate da solida fondamenta, ovvero da patrimoni aziendali consistenti in cui sia significativa l’incidenza dei mezzi propri.

Rapporto Sociale 2010 - Legacoop Servizi Toscana  

Con il presente documento Legacoop Servizi Toscana rendiconta la propria attività di rappresentanza, promozione e sviluppo delle cooperative...

Rapporto Sociale 2010 - Legacoop Servizi Toscana  

Con il presente documento Legacoop Servizi Toscana rendiconta la propria attività di rappresentanza, promozione e sviluppo delle cooperative...

Advertisement