Page 1

2009 P S ig. P u c c io G iu s e p p e

Viale P. Togliatti, 5 9 2 0 1 7 S a m b u c a di S icilia ( g;

____ t Fondatore Alfonso Di Giovanna ANNO Lll - Settembre - Ottobre 2010 - N. 433

Mensile Socio-Econom ico-C ulturale

Quarantasei nuovi incarichi pastorali nella Diocesi di Agrigento

Complice l'incuria

Don Pino trasferito a Ribera -Arriva Don Lillo

L'altare trafugato di Giuseppe Cacioppo

Sped. in Abb. Postale Legge 662/96 Art. 2Comma 20/d

di Licia Cardillo Di Prima Dopo 22 anni di servizio eccle­ siale, l'Arciprete Don Pino Ma­ niscalco lascia Sambuca per una nuova sede, Ribera. Sarà sosti­ tuito da Don Lillo Di Salvo pro­ veniente dalla Parrocchia di San Michele di Sciacca, alla quale è stato destinato Don Pasqualino Barone, arciprete di Ribera. Un avvicendamento che fa parte di un ampio progetto che ha coinvolto quarantasei parroci della Diocesi di Agrigento, di­ sposto - e sicuramente a lungo meditato, in vista di una profi­ cua ricaduta sulle comunità ec­ clesiali -dalTArcivescovo Mons. Francesco Montenegro. La notizia del trasferimento, co­ municata da Don Pino nel corso di un'omelia domenicale, ha colto di sorpresa e disorientato la comunità dei fedeli. Qualsiasi cambiamento è sempre trauma­ tico e viene a mettere in crisi abi­ tudini, sicurezze e costringe a confrontarsi con dò che non si conosce. Arrivato giovanissimo a Sam­ buca, Don Pino è cresciuto in modo speculare con la Comu­ nità, arricchendola spiritualmente e, nel contempo, arric­ chendosi e dando il meglio di se stesso in fatto di idee, progetti, attività. Infaticabile, pieno di energia, di entusiasmo, di una straordinaria capacità di comu­ nicare, ha avuto il merito di in­ dirizzare i fedeli verso la vera fede, quella che è pratica di vita e si alimenta di quotidianità, del rapporto sano con gli altri, che reclama da ciascuno di noi com­ portamenti coerenti, improntati alla comprensione, al perdono, alla trasparenza, alla carità. Una fede che che non si ferma all'ap­ parenza, ma va a ciò che lo tra­ scende, e ha come meta l'Assoluto. Indimenticabili le sue ome­ lie, limpide, meditate e sempre attualizzate. Per noi Sambucesi, Don Pino è stato un punto di ri­ ferimento per ogni necessità spi­ rituale e materiale, una presenza indispensabile con cui condivi_________________ (segue a pag. 3)

Ancora una volta capita a Sam­ buca sotto gli occhi - e forse le orecchie - di tutti. Capita sempre più spesso complice un'indiffe­ renza che ormai è sovrana e at­ traversa in maniera trasversale tutti e tutto. Questa è la volta del patrimonio artistico che si sgre­ tola lentamente e si posa sulle pieghe della storia per scriverla con una lama profonda e sottile. -------------

(segue a pag. 7)

Il Pescato di Sicilia Un breve ritratto del nuovo arciprete

Don Lillo, un sacerdote autentico di Malgari Venezia Descrivere Don Lillo con poche parole non è certo facile, comunque ci provo a raccontare alla sua nuova comunità chi è Don Lillo Di Salvo. Nato e cresciuto ad Agrigento, a soli 25 anni fu ordinato sacerdote l'8 settembre 1995, giorno in cui la chiesa festeggia la Natività della Beata Vergine Maria, a cui tra l'altro lui è molto devoto. Dopo l'ordinazione sacerdotale preparò immediatamente la valigia e prese il largo per -----------------------------------------

di Marisa Cusenza "Il Pescato di Sicilia" è stato il tema di un interessante convegno che si è svolto, venerdì 29 ottobre, al Palazzo Panitteri; l'evento è stato organizzato dall'Associa­ zione culturale "I Giardini del------------- (segue a pag. 6)

(segue a pag. 3)

Navarro e la letteratura francese

Un siciliano a Parigi di Margherita Ingoglia L'otto Ottobre si è tenuta a Sambuca, nella sala convegni della Banca di Credito Cooperativo, una conferenza su "Navarro della Miraglia e la letteratura francese". ----------------------------------------- (segue a pag. 7)

Acuradi FrancescoMaggioeMargheritaIngoglia Cari lettori ecarelettrici, da oggi anche voi potreteleggerelevostreideesul nostrogiornale locale. Questa nuova rubrica giornalistica, infatti nasce allo scopo di dare spa/io e voce a lutti coloro che vorrannoesprimere la propriaopinione suciò cheaccade nella piccola realtà sambuceseenel mondo. "Sambuca MessageService" intende migliorare, attraversolosguardoattentoerigorosodel lettore, la nostra realtà aprendo lementi suH'informa/ione, talvolta veicolataemanipolata. Chiunque, attraverso un sniso un'email. può “rileggersi" inquesta rubricadi sent/io. Quindi come si dice inquesti casi: “Contattateci numerosi”eal prossimonumero.... E -m a il: s a m b u c a _ m e s s a g e @ lib e r o .it

La n o b iltà ... in tutti i sensi

S m s: 32 8 3 9 5 1 1 2 3 32 9 2 6 5 7 5 0 6

B ando p e r l a v e n d i t a d i 33 f a b b r ic a ti n e i V ic o li È in fase di espletamento la gara relativa al bando, in attuazione alla deliberazione del Consiglio Comunale del 21 giugno del 2010, con cui è stato approvato il Piano delle alienazioni e valoriz­ zazioni immobiliari (Legge 133 del 6 agosto 2008), che prevede di recuperare e valorizzare per scopi turistici una serie d’immo­ bili acquisiti al patrimonio comu­ nale in seguito agli eventi sismici del gennaio del 1968. Gli immo­ bili, oggetto dell'intervento, sono 33: n° 18 fabbricati non ristruttu­ rati in Via Delfino e nei Vicoli Sa­ raceni e 15 fabbricati ristrutturati, tutti nei Vicoli Saraceni per un importo complessivo di euro 133. 020,50. Per saperne di più, abbiamo ri­ volto delle domande al Sindaco. L'intervista sarà pubblicata sul prossimo numero.


Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

Sambuca Paese • Sambuca Paese • Sambuca Paese M o s t r a d i r ic a m i Sarà riproposta a dicembre la mostra di ricami inaugurata il 17

la Sogeir, la società che attualmente gestisce il servizio di nettezza ur­ bana, per destinarli a lavori di pubblica utilità. Fino al 31 dicembre

contempo, una terapia. Il fine è, per entrambe, invogliare giovani e

prossimo, il Comune utilizzerà 36 unità lavorative, dodici per ciascun mese. Nelle strade più centrali, il servizio sarà effettuato anche la d o ­ menica. "Se questo esperimento- conclude il sindaco- andrà bene, come è negli auspici di tutti, inseriremo nel bilancio del prossimo anno le somme adeguate, sottraendole alla Sogeir, e continueremo a gestire 10 spazzamento delle strade con tali progetti di pubblica utilità".

non ad avvicinarsi a questa antica arte tradizionale, una delle tante

11 c i m i t e r o s i m i l e a d u n p a n t a n o

espressioni della nostra cultura e creare una vera e pro pria scuola di

Il problem a riguarda la parte bassa dove, a causa dell'accum ulo di detriti vari fra cui gli aghi dei cipressi, l'acqua ristagna in quanto le fe­ ritoie praticate lungo la cinta m uraria oltre ad essere insufficienti, per la m aggior parte sono otturate. Si m oltiplicano intanto le lamentele di molti cittadini che hanno le tombe di fam iglia in questa parte del cim i­ tero, specialmente in questi giorni che precedono la festività dei de­ funti. "Interverremo in modo strutturale con un apposito drenaggio e con la apertura di altre feritoie per assicurare il deflusso delle acqueassicura il sindaco M artino M ag gio - non appena prenderanno il via i lavori di am pliam ento del cimitero. Intanto prim a della festività dei de­ funti prow ederem m o con una pulizia straordinaria e faremo in modo che si ponga, sebbene in linea provvisoria, un rim edio all'inconve­ niente che in molti lamentano"

aprile dalla Polilabor nei locali dell'ex ospedale Pietro Caruso. I lavori esposti sono di due giovani donne: G iovanna O rlan do (sfilato, unci­ netto, ecc..) e Udia M a g g io (intaglio) e, mentre per la prim a, l'attività rappresenta principalm ente un lavoro, per la seconda è un hobby e, al

ricam o nei locali della stessa cooperativa. I lavori esposti a dicembre saranno messi all'asta per beneficenza. La Polilabor, ancora una volta, si fa interprete delle aspettative di recupero delle tradizioni del nostro paese e, al contempo, offre occasioni e possibilità che possano tram u­ tarsi in percorsi lavorativi veri e propri.

F e s ta d i S a n G iu s e p p e a l S e r r o n e Come ogni anno si è svolta la tradizionale festa estiva in onore di San Giuseppe del Serrone. G razie all'ottim a direzione del presidente G iu ­ seppe M ilici e all'eccellente collaborazione dei componenti del Com i­ tato, in prevalenza giovani, si è organizzata la festa nei gio rn i 27, 28 e 29 agosto. Il program m a ha visto tre serate caldamente partecipate: una serata di liscio e degustazioni di prodotti tipici locali (il venerdì), la commedia del giovane gruppo teatrale sambucese (il sabato) e una se­ rata di C abaret con N anfa (la domenica), oltre al Rosario e alle Sante Messe che, di giorno in giorno, si sono susseguite e ai giochi o rg a n iz ­ zati per i ragazzi nei pom eriggi (gare di m ountain-bike, tiro con l'arco, tiro a canestro, caccia al tesoro, ...). Dai più anziani ai più giovani, tutti sembrano essere rimasti soddisfatti che, con il m odico contributo della cittadinanza, il comitato sia riuscito a realizzare la fe­ sta, che ha avuto il suo clou con la processione del simulacro di San Giuseppe conclusasi con il gioco d 'a rtificio.

P ia n e ta a lla m o d a M ila n e s e Un tocco di sicilianità a Villa Reale di M ilano in occasione del Closing Party Loves fashion, grandiosa festa pensata e diretta dalla regista Andrée Ruth Shammah. L'azienda sambucese ha offerto l'aperitivo ad un parterre di eccezione, più di 4 0 0 ospiti del sindaco M oratti e della C a­ mera della M od a Italiana, stilisti, stampa di settore e 100 donne della m oda celebrate nel numero speciale di Elle. La settimana della moda celebra il M ade in Italy e parla al mondo attraverso la sua cultura, le sue tra d izio n i, la sua creatività, la sua capacità d 'in n o v a re . E per l'o c ­ casione, Pianeta è stata protagonista al Tavolo Vita dove gli elementi naturali e i tableaux vivants hanno condiviso il pro prio spazio con il

A m p l ia m e n t o d e l C im ite r o Avviato, a Sambuca, l'iter burocratico per l'am pliam ento del cimitero. Com prenderà l'area che era stata ceduta alla Sogeir, la società che gestisce il servizio di nettezza urbana, per destinarla ad isola ecolo­ gica. In seguito era stata requisita dalla magistratura in quanto la re­ lativa concessione, g ià scaduta da poco meno di un mese, non era stata rinnovata. L'ampliamento, che dovrebbe concretizzarsi in tempi brevi, si spera entro il prossimo mese di giugno, viene incontro alle pressanti richieste della comunità sambucese. A llo stato attuale, è im ­ possibile costruire nuovi loculi o cappelle funerarie per l'assoluta m an­ canza di spazi disponibili. Tale situazione che continua a creare note­ voli problem i, ha destato proteste e malcontento. M olti per seppellire i propri cari, hanno fatto ricorso a fam iliari ed amici che dispongono di qualche loculo nella propria tomba di fam iglia. A tale stato di cose, se i tempi saranno rispettati, finalmente, si è trovata la soluzione ade­ guata.

A l v ia la s t a g io n e t e a t r a le 2 0 1 0 - 2 0 1 1 Il debutto il 7 dicembre con Poveri arricchiti di Giuseppe Speciale con Salvina Fama, Totò Cannistrari, Raimondo C oniglio, llaria G iam musso. Questi gli altri spettacoli in program m a: Il letto ovale di Ray Cooney con la C om pagnia Teatrando, regia di Piero Indelicato (15

cibo e vino.

gennaio); il 12 febbraio il Pirandello de La ragione degli altri per la re­

S a m b u c a s e m p r e p iù s p o r c a

gia di G iovanni Anfuso ed il 26 febbraio Ladro di razza di Stefano Reali per la regia dello stesso autore, con la Com pagnia «Teatro & Società» di Roma; il 5 m arzo Triangolo con delitto con Daniela M el­ iuso e i Treeunquarto, prodotto dalla Com pagnia «Teatro e Storia» di Palermo; il 19 m arzo il Teatro della Tresca di Bologna con Margherita e il gallo, tre atti di Edoardo Erba per la regia di G ian Luigi Pavoni; il

Strade sporche a Sambuca e crescente malcontento tra i cittadini che pagano una salatissima tassa sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani in cam bio di un servizio molto carente. Si lamenta, in particolare, la mancata spazzatura delle strade che si limita, come in molti hanno avuto modo di constatare, al Corso Umberto I e a qualche altra arteria principale del centro storico. "E' tutto vero -ammette il sindaco M artino M ag gio - i cittadini hanno pienamente ragione a lagnarsi ed a m inac­ ciare eclatanti proteste. Per quanto mi riguarda, anche per dare una concreta risposta alle attese della nostra comunità, abbiam o contattato i dirigenti della Sogeir, con i quali abbiam o concordato che il servizio di spazzatura delle strade sarà effettuato dal Comune tramite contratti di pubblica utilità e le relative somme non saranno corrisposte alla so­ cietà in questione. N ella seduta consiliare di giovedì' 21 ottobre abbiam o approvato alla unanim ità tale provvedimento che en­ trerà in vigore al più presto possibile". Il civico consesso ha approvato uno storno di fondi di 1 1.000 euro che sono stati sottratti dal capitolo riguardante

9 aprile Provolone story di Pupella e Terruso per la regia di M ario Pupella con Assunta Battaglia; il 16 aprile Giorni pari e giorni dispari liberamente tratto da Eduardo De Filippo, con la regia di A ld o Cap raro; il 7 m aggio appuntamento conclusivo con il classico di Eduardo Scarpetta II medico dei pazzi con M a rio Bentivegna, messo in scena dalla C om pagnia «Am ici del Teatro» di Chiaramonte Gulfi. «In tempi di crisi e di colpi di m annaia per le finanze degli enti locali dice il pre­ sidente del consiglio d'am m inistrazione del Teatro, Enzo Ran­ dazzo, abbiam o allestito un cartellone di buon p ro ­ filo artistico e di notevole spessore culturale per venire incontro alle diverse esigenze del pub­ blico.


3

Anno Lll Settembre -Ottobre 2010 (segue da pag. 1)-

(segue da pag. 1)

Q uarantasei nuovi incarichi pastorali nella D iocesi di A grigento

Don Pino trasferito a Ribera Arriva Don Lillo di Licia Cardillo Di Prima dere gioie e dolori. Nel nostro immaginario, era, ormai, come la parte in­ sostituibile di un tutto, un elemento essenziale della Comunità, legato indissolubilmente alla Chiesa del Carmine e al culto di Maria dell'U­ dienza. Per questo ci mancherà. Ci lascia, però, in ottime mani, quelle di Don Lillo Di Salvo, il cui trasfe­ rimento, a sua volta, ha lasciato sgomenti i parrocchiani di San Michele che il 17 ottobre, giorno dell'insediamento sono venuti in gran numero, in compagnia delTArcivescovo, ad accompagnarlo a Sambuca. Lo stesso giorno, una gran folla di sambucesi ha accompagnato Don Pino a Ribera, dove alle ore 19,00 egli ha celebrato messa assieme all'Arcivescovo. Tutti e due i sacerdoti, a testimoniare la fedeltà al loro sì iniziale e alla coerenza di vita, si sono piegati docilmente alla volontà dell’arcivescovo e hanno pronunciato ancora una volta e senza remore il loro «eccomi».

O16IFICI0T

‘S u & cem i TKidek & %dde. &KC d sw Csra rscccc/i aiiFfrsaitnC cÈ eS sC ca

corredinoento abbigliam iraina -Santa Margherita di Belice 395404110-Tel. 092533453

Tel. 0925 941446 Tel.ab. 0925 941496 Cell. 339 8534677

CdaCaabiamoM fndolono Sambuco di Sicilia •Ag

Un breve ritratto del nuovo arciprete

Don Lillo, un sacerdote autentico di Malgari Venezia Lampedusa, dove svolse la sua missione per due anni. E lì, tra l'altro organizzò il primo Grest, coinvolgendo ovviamente l'intera Isola. A Sciacca giunse il 14 Agosto 1997, ignaro del tempo che vi avrebbe tra­ scorso e delle persone che avrebbe incontrato.Un Sacerdote autentico, che non si limita ad annunciare il Vangelo e somministrare i Sacra­ menti, ma testimonia e fa vivere, a chi incontra nel suo cammino, la parroc­ chia. Che cosa significa "parrocchia" lo ha spiegato bene Giovanni Paolo II, definendola "presenza di Cristo tra gli uomini attraverso una comunità". E Don Lillo, nei suoi 13 anni a San Michele, ha davvero vissuto e fatto vivere la parrocchia come una famiglia speciale che si riunisce nel nome di Gesù e si fa riconoscere dagli altri per la gioia, l'accoglienza e lo spirito di servizio. Don Lillo è un sacerdote che sa dare fiducia, anche a chi non ha più fiducia nella vita e negli altri, che sa trasformare la tristezza in gioia, che sa stimolare a dare agli altri sempre di più, senza però andare mai oltre il limite del rispetto del tempo da dedicare esclusivamente alle proprie famiglie, perché Don Lillo crede nel valore fondamentale della famiglia, come comunità fondata sul sa­ cramento del matrimonio. Ma Don Lillo è anche uno "scopritore di talenti", convinto che ogni nostro "saper fare" sia un dono di Dio, ricordandoci però che Dio non d dona niente per noi stessi, ma ogni dono va condiviso con gli altri, altrimenti è motivo d'egoismo. Un suo talento? Predicare ai bambini fa­ cendo sorridere anche gli adulti. Don Lillo è un sacerdote che sa giocare con i bambini, parlare con i giovani, confrontarsi con gli adulti, ascoltare gli an­ ziani, incontrare gli ammalati, dialogare con i politici, insomma non esclude nessuno e a coloro che non vivono la loro vita in conformità al Vangelo prima rivolge parole dure e di rimprovero, poi prega e chiede di pregare per la loro conversione. E siccome è uno che non demorde mai, chissà che prima o poi d riesca davvero! Lui, Don Lillo, spesso si autodefinisce "un parroco terra terra", ma chi crede sa quanto Dio, che è l'umiltà per eccellenza, ami gli uo­ mini ed ancor di più i sacerdoti "terra terra". Ecco perché credo che Don Lillo sia un dono di Dio per la comunità di Sambuca, a cui auguro ogni bene. Alle parole scritte in questa testimonianza ne aggiungo solo una per Don Lillo: GRAZIE.

G L G T T R O F O R N ÌT U R G

-

C RDILLO

HL

e'.n'x.om

TV

V.le E. Berlinguer, 19 - Tel. 0925 941233 - Fax 941186

d i E r in o S a fin a C.da Cicala -Tel. 0925 943430 Sambuca di Sicilia

JEa ^Bottega

DECORATORI

C.da Sbarretta -Tel. 338 2240646 Sambuca di Sicilia

Cell. 339 5209529 tVia S. Lucia -C.le Bertolone, 15 92017 Sambuca di Sicilia -AG P IVA02458780844

Cantina

LABORATORIO DI PASTICCERIA

«Monte CMm po Via F.lli Cervi, 10 Sam buca di Sicilia Tel./Fax 0925 942552 info@monteolimpo.it

ENRICO PENDOLA Via Baglio Grande, 42 Tel. 0925 941080 SAMBUCA DI SICILIA

E L E T T R IC O

A U T O M A Z IO N I

V.le Berlinguer, 16 - Tel. 0925 941233 - Fax 941186 S A M B U C A D I S IC IL IA

$

di <cJ\ficoCaH$iuic£.'U

Porte interne ed esterne Arredam ento interno su misura

M A T E R IA L E

Lavori di tinteggiatura interna ed esterna Controsoffitti - Carta da parati Gessi decorativi - Gessatura pareti

dell U lrfe

4 C O L O R • H I-F I • C E L L U L A R I

C entro Revisione A u to d i Ciaccio Giorgio

0 9 2 5 9 4 18 3 7 L L . 3 3 8 2 7 8 2 6 13

T E L . C E

S a m b u c a

d i

S ic ilia

B A R

D o lc e

- T R A T T O R IA

R is v e g lio

di Alessandro Di Mino

Celi 329 3443649

Sam buca di S icilia

R. Ricco berte G. D • D i Leonardo E. B ilello i- 0 $%k \-c w *

C E N T R O BENESSERE

|----- Ferro - Solai - M ateriale E d ile ------ 1

I-------- A u to tra s p o rti

c o n to te r z i--------- 1

C/da Luni -Tel. e Fax 0925 38899 S. MARGHERITA DI BELICE -AG

Via F. Crispi, 141 - Tel. 0925 943121 SAMBUCA DI SICILIA nabes.mg@tlscali.lt


4

Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

Amarcord

- Mettiamo

insieme i ricordi

Pupi di zuccaru... e ricami «Cala Novembre, e le inquietanti nebbie/gravi coprono gli orti/lungo i giardini consacrati al pianto/si festeggiano i morti/ si fe­ steggiano i morti».

(F. Guccini)

•kicic

«I nostri morti che, da bambini, pensavamo ci portassero, con l’arrivo di Novembre, i giocattoli e i dolci che avevamo loro richiesto, con in­ finita tenerezza... ed altrettanta... speranza. Ovviamente arrivavano sempre, puntualissimi, gli uni e gli altri. I nostri Cari non si erano di­ menticati di noi, anzi. Giocattoli semplici, pochi. Dolci indimenticabili, bellissimi: Pupi di zucchero (maestosisssime statue rappresentanti principi e princi­ pesse, guerrieri...) e la coloratissima e buonissima "frutta marturana". Un tripudio di colori, di gioia, di... ricordi dolcissimi. Di smisurato amore».

Enzo Sciamè

«Nella ricorrenza della festa dei defunti, ritornano puntuali i ricordi legati all'infanzia. La notte del due novembre me ne stavo nel letto con gli occhi sbarrati: volevo sorprendere "i morti" che salendo lungo le "scale di seta" sarebbero entrati attraverso le fessure dei balconi chiusi - così ci raccontavano gli adulti atterrendoci e nello stesso tempo iniziandoci al mistero - per portarci "li cosi duci", i dolci di marzapane e "li pupi di zuccaru". Paura ed eccitazione in noi piccoli si alternavano a esorcizzare la morte e a tingerla di rosso, verde, giallo, i colori della frutta di marturana e di li pupi di zuccaru. Quando il vassoio sapientemente preparato dai genitori veniva sco­ vato e portato alla luce, i morti erano scomparsi. Restava la gioia, ma una spina veniva a pungere il cuore ed era la pena per chi era stato costretto a ritornare nell'ombra. Mai come in quei momenti ho sentito la vita sfiorare la morte».

Licia Cardillo Ricordo le vie strette e i cortili bianchi affollati di donne e bambini, nei pomeriggi assolati d'estate a cercare ristoro all'ombra di una "preula". Le giovani donne a ricamare lenzuola di candido lino, il corredo per le loro piccole figlie o il modo per contribuire al magro bilancio familiare, le più anziane a "ripizzare" pantaloni 'Tntoccu ntrisu" dall'odore del duro lavoro ed i bambini seduti sui gradini di pietra arenaria di una piccola scala esterna ad ascoltare le loro storie, i loro racconti, perché colui che lavora manualmente crede di essere un "operaio ed invece diventa un prof" (Rousseau) . Donne che nel silenzio rotto solo dal loro cigolio tendevano l'orecchio al rumore de­ gli zoccoli dei muli sulle "giache" che annunciano l'arrivo dei loro uomini. Ricordo giovani donne che nei loro lunghi telai e nelle stanze a piano-terra ricamavano con le loro mani esperte piccoli fiori, arabesche volute, a volte bianche a volte dai temi color pa­ stello, mentre sognavano principi "di La Rocca Giovanna azzurri e un futuro di madri felici Hello Kitty - Ruba Cuori e mogli fedeli. Poi, le scuole, tutte Fun & Fun - RAMS -Cocomero donne lavoratrici e quell'arte an­ Abbigliamento e Gadget tica diventata solo un ricordo o D IS N E Y un tesoro custodito nei cassetti. Via S. Francesco, 108 - C ell. 3391119681 Santa M argherita di Belice

Lidia Maggio

G& G

La ricetta di Elvira

\1

|

Maccheroni al pistacchio Mettere in un frullatore olio di oliva, pistacchi, Ingredienti aglio, prezzemolo e sale. M e z z o K g . d i m a c c h e r o n i, In una padella, a parte, fare soffriggere la pan­ p o s s ib ilm e n te fa tti a c a s a ; cetta affumicata con la cipolla tagliata sottil­ mente, fare rosolare ed aggiungere eventual­ 100 g r. d i p a n c e tta a ffu m ic a ta ; mente un mestolo d'acqua di cottura della pasta. 100 g r. d i p is ta c c h i d i B ro n te ; Scolate la pasta al dente e versatela nella pa­ U n c u c c h ia io d i p in o li; della, aggiungete il pesto ed il pecorino grattu­ 50 g r. d i p e c o r in o g r a t tu g ia to ; giato, mescolate il tutto in modo da amalgamare U n o s p ic c h io d i a g lio ; bene tutti gli ingredienti. P re z z e m o lo ; Piatto semplice dal gusto forte e molto gustoso, ho potuto sperimentarlo da poco e Vi assicuro che U n a b e lla c ip o lla ; P e p e r o n c in o , s a le e o lio d i o liv a . risulta molto gradevole. La ricetta, presa da un giornale locale, mi ha par­ ticolarmente incuriosito poiché scritta in siciliano e pare che provenga proprio da Bronte, patria del pistacchio.

Il 4 ottobre è nato a Palermo Nicolò Brugnano di Salvatore e Gabriello Cacioppo. Ai felicissimi genitori, nostri affezionati lettori, alla sorellina Angelica, ai nonni Angelo con Anna, Nicola con Piera le felicitazioni de La Voce e al bellissimo bambino un futuro radioso. Il 7 ottobre, alle ore 17,30, a Palermo, nella Clinica Ostetrica del Policlinico "Giaccone", è ve­ nuta al mondo una bellissima e vispa bambina, Anna, per la gioia dei genitori, il dott. Giu­ seppe Cicero e la dott.ssa Rossella De Luca. Tutta la redazione de "La Voce di Sambuca" porge ai neo-genitori, ai nonni materni, Enzo e Franca, alla nonna paterna, Anna, agli zii, congratulazioni vivissime nella speranza che la vita sorrida sempre ad Anna portandole gioia, salute, fortuna e felicitò. (M. V.) LO OK O TaT I C A

VENDITA ED ASSISTENZA MACCHINE PER L'UFFICIO

»echl - lenti

contatto

d i D ie flo 5 e n U v e t’ na

s e rv ic e

A._ KaDDd

Via Marconi, 47 - T. 0925 943136

L AC O S TE

^ I x e w cJc- j

O N IX e y e w e a r

L a u r a B i a g io t t i

Sambuca d i Sicila

www.eservicesite.it info@eservicesite.it

C.so U m b e rto I, 1 2 7 Tel. 0 9 2 5

942793

Sambuca di Sicilia

rtc òi tirreòare Francesca Giambalvo N2 Centro Mobili

ProgettazioneArredamenti ingenere Cell. 331 3085914-331 9773359 Via S. Francesco,68 S. Margherita B.

Via Regione Siciliana, 2 -Tel. 0925 31808 SANTA MARGHERITA DI BELICE

Rizzuto e Gigliotta Impianti S.JLC.

di Rizzuto Antonio & C.

G iovinco Benedetto e G ig lio A nd re a L a vo ri in fe rro : A ra tri - T ille r R in g h ie re e C a n c e lli in F e rro B a ttu to In fissi in A llu m in io

Im p ia n ti d i R is c a ld a m e n to Id r ic i - C o n d iz io n a to r i - G a s

Specializzato in

FORNI A

LEG NA

C .da C asabianca (Zona PIP) - SAMBUCA DI SICILIA

T e l. 3 6 8

7 4 9 8 6 7 9

-

3 6 8

9 7 0 1 0 7

Via F.lli R o s s e lli, 26 - S A M B U C A DI S IC IL IA (Ag)


Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

Nel 400° anniversario, premi alle eccellenze

Nasce la squadra di Hockey su carrozzina elettrica

Santa Margherita 1610 -2010

TREMATE... A R R IV A N O I LEO N I SICANI!!!

Santa Margherita festeggia 400 anni di vita. Ricostruire la storia della città attraverso le tracce che le varie generazioni hanno lasciato sul ter­ ritorio è impossibile. Chi vuol farlo inciampa nel sisma del 1968 che sconvolse i luoghi e si portò via i punti di riferimento e le certezze. Raccogliere le memorie, per i santamargheritesi è stato, oltre che un bi­ sogno, una risposta razionale alla cecità della natura, un rimettere a posto ciò che era stato disperso, per lasciare qualcosa di visibile a chi è nato e cresciuto tra le macerie. Questo lo scopo del Museo della Me­ moria, del Parco Letterario Tornasi di Lampedusa. Ora il Lions Club Sambuca Belice, sotto la presidenza del dott. Tanino Bonifacio e in collaborazione con il Comitato 28 maggio, ha lanciato una nuova sfida guardando più che al passato alle energie umane che, mal­ grado tutto, continuano a trasformare il territorio e ha deciso di distri­ buire i seguenti premi divisi in varie sezioni. La cerimonia ha avuto luogo il 30 ottobre al Teatro Sant'Alessandro ed è stata introdotta dal Rettore dell'Università di Palermo Roberto Lagalla e dal Presidente del Lions Tanino Bonifacio e coordinata dal gior­ nalista Raimondo Moncada. Premiati per la "Comunicazione" il Tgr di RAI Sicilia, il Giornale di Sicilia e Tele Radio Sciacca; per l'"Imprenditoria" la Banca di Credito Cooperativo di Sambuca, nella persona del presidente Liborio Catalanotto; Rosario Amodeo, fondatore e Ammi­ nistratore del gruppo Engineering Ingegneria Informatica S.P.A.; Gia­ como Rallo titolare dell'Azienda Vitivinicola Donnafugata e Francesco Giuffrida delle Terme Acqua Pia di Montevago. Per la "Promozione Patrimonio Culturale", l'architetto Pietro Meli, So­ printendente Beni Culturali ed Ambientali di Agrigento, ed il sindaco di Burgio Vito Ferrantelli. Per la sezione "Santa Margherita Donna", il diri­ gente del Commissariato di Polizia di Sciacca Maria Elena Testoni, la missionaria suor Adalgisa Attulo, l'attrice margheritese Valeria Bilello. Per l’ Impegno sociale, il Comitato Addiopizzo di Palermo. Premi alla me­ moria sono stati assegnati al maestro Giambecchina, a Padre Ennio Pintacuda, al fotografo Nicola Scafidi, allo storico Salvatore Scuderi e a Pa­ dre Puglisi. Per la "Cultura ed Arte", infine, sono stati premiati il rettore dell'Università di Palermo Roberto Lagalla, e il tenore Pietro Ballo.

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Leoni Sicani è la prima squadra di Hockey su carrozzina elettrica in provincia di Agri­ gento, che parteciperà al prossimo campio­ nato nazionale 2010/2011, rappresentando l'intera Valle del Belice e tutti i paesi limi­ trofi. L'associazione nasce grazie alla forza di vo­ lontà di Giuseppe Sanfilippo (atleta del ter­ ritorio), Francesca Massimino (Presidente) e Aurelio Licari, che da diversi anni si cimentano in questa disciplina sportiva, raggiungendo ottimi risultati tra le fila dei Red Cobra Pa­ lermo, squadra di cui facevano parte fino alla passata stagione. Ma la scintilla che ha dato il via alle operazioni di "ricerca" di altri atleti in zona, è stata la disponibilità e la voglia di fare sport di Luca Garofalo prima, e Antonio Armato ed Emanuele Bellitti successivamente, grazie anche al coinvolgimento delle scuole. A quel punto era sotto gli occhi di tutti, famiglie comprese, che la squadra c'era, mancava solo qualche altro elemento per completare la rosa... Ma era anche evidente che stava nascendo qualcosa di impensabile fino a qualche mese prima, qualcosa che avrebbe stravolto (e che sta stravolgendo!) un po' tutti i canoni della mentalità spesso chiusa della nostra terra, ovvero la na­ scita di una squadra, non di calcio, ma di hockey su carrozzina, un'as­ sociazione sportiva non di "normodotati", ma di ragazzi diversamente abili, che hanno la stessa passione, gli stessi stimoli e gli stessi sogni di qualunque campione sportivo, la stessa voglia di stare insieme, di uscire insieme il sabato sera, di giocare insieme per la stessa maglia... Oggi a questi sei giocatori, si sono aggiunti: Mariapia Mendolia Calella (di soli 11 anni!), Giacomo Paimeri, Giuseppe Bivona e Francesca N i­ colosi, per un totale di ben 10 atleti, un risultato a dir poco incredibile! A questo punto dopo la presentazione ufficiale della squadra, avve­ nuta il 24 settembre scorso, i Leoni Sicani hanno cominciato gli allena­ menti in vista della stagione sportiva che sta per iniziare, presso il pa­ lazzetto dello sport "Giuseppe Mollica" di Sambuca di Sicilia. Quindi cominciate a preparare le bandiere, i cori, gli striscioni, perché da oggi si tifa... LEONI SICANI!!!!!

L .C .

mI e n n y

Am u ì

Porcellane - Argenteria Cristalleria - Liste Nozze O rologeria

V ini CELLARO

Via Pirandello - Tel. 0925 31701 Santa Margherita di Belice

C.da Anguilla -Sambuca Tel. 0925 94.12.30 Tel. 0925 94.23.10

D O N G IO V A N N I H

0

T

E

L

C.da Pandolfina -Tel./Fax +39.0925.942511 - Cell. 333.1252608 www.dongiovannihotel.it - info@dongiovannihotel.it SAMBUCA D l SICILIA

A

i I

i t e c n i q ^ )

r IffllfT J

Concessionario esclusivista perla Sicilia

<8P

STiHL.

1i~i V- »

C a ta la n e llo A n th o n y M. Cell.: 393 9827023

Catalanello Anthony M. -Cell. 393 9827023 Via A. Gramisci, 70 -Sambuca di Sicilia

C O M M E R C IO M A N G I M I E CEREALI

C .d a P o r c a r ia - T e l. 0 9 2 5 9 4 1 6 6 3 - C e ll. 3 3 9 5 0 9 8 3 6 9 - 3 3 6 8 9 6 9 6 0 SAM BUCA

I V iag g i d e ll’E m iro Viaggi e Turismo di Irene Piazza Via Roma,2 -Cell. 334 3514969 Tel. 0925 941096 - Fax 0925 943042 S A M B U C A D l S IC IL IA

Tutto per l’irrigazione agricoltura -edilizia -ferramenta elettroutensileria M B e ta E 3 9 IÌI

v r o

a u m

G io ie l l e r ia G a t t o p a r d o

D I S IC IL IA

.m.g CLIMART

diGiussoppMontalbano

l

IMPIANTI TERMICI CONDIZIONAMENTO IDRICI -GAS

VIAB. BUOZZI, 12-SAMBUCA DI SICILIA CELL. 339 6141022

M.EDILSOLAI C E R A M IC H E

s.rl

E PARQU ET

Cucine in Muratura -Arredo Bagno Materiale Edile www.paginegialle.it/medilsolai V.le Gramsci, 61 - SAMBUCA Dl SICILIA -Tel. 0925 941468


6

Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

Al Panitteri "Il Pescato di Sicilia"

Per ricordare una giovane vita spezzata

La nobiltà ... in tutti i sensi

Il Palasport intitolato a Mollica di Giuseppe Merlo

di Marisa Cusenza Il Palasport di Sambuca I

di Sicilia, domenica 24 ot- > tobre, è stato intitolato a |

l'Alloro", in collaborazione con la Strada del Vino Terre Sicane e l'isti­ tuto Comprensivo "Fra Felice da Sambuca" e con il patrocinio dell'As­ sessorato Reg.le delle Risorse Agricole e Alimentari e del Comune di Sambuca di Sicilia. Gli alunni delle terze medie dell'istituto Comprensivo sono stati intro­ dotti in pieno nell'atmosfera della manifestazione da un "cuntu" del cantastorie Paolo Zarcone, ispirato al mondo del mare. Hanno fatto seguito i saluti dell'Assessore Giuseppe Vaccaro, interve­ nuto in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale, del Dirigente Scolastico Antonino Giacalone, della Presidente della Strada del Vino Terre Sicane Marilena Barbera e del Presidente dell'Associazione cultu­ rale "I Giardini dell'Alloro" Luigi Amato; ha fatto da moderatore l'ar­ chitetto Mimmo Targia, esperto nel settore della pesca. Uno dei momenti più coinvolgenti per i ragazzi, oltre ai "cunti" del can­ tastorie, è stato l'intervento del giornalista e scrittore Gaetano Basile, che ha catturato la loro attenzione con una brillante descrizione storico­ antropologica dell'alimentazione legata ai frutti del mare. Subito dopo, nel giardino del palazzo, i ragazzi sono stati protagonisti di un'esperienza sensoriale unica, in quanto, muniti di grembiule e guanti, hanno guardato, odorato e toccato "con mano" alcune varietà di pesce del nostro mare, guidati dalla bioioga Eleonora La Cavera. A completamento dell'interessante esperienza sensoriale, i ragazzi, in­ sieme agli altri intervenuti alla manifestazione, hanno degustato i pro­ dotti del mare, cucinati in vari modi, dalle sarde fritte alla "pasta con le sarde", dal merluzzo impanato alle polpette di sarde, per finire con il ti­ pico dolce sambucese, le "minni di virgini". PALESTRA

SPORT R

T r ip o lin o

i i F IT IU E S S

SPINNING -PESISTICA-STEP AEROBICA -GINNASTICA BODY BUILDING LISCIO UNIFICATO BALLO DASALA-LATINOAMERICANO BALLI DI GRUPPO -HIP HOP ARTI MARZIALI -KARATÉ JU JITSU -AEROBOX PiazzaleMagellano -S. Margheritadi Belice Cell. 338 9280806 - 328 0946417

Qianiuea

I N F I S

S

I

Alluminio Taglio Termico PVC Zanzariere C.da Catena, S.S. 188 92018Santa Margherita di Belice (AG) Cell.: 339 6373580 -Uff.: 0925 31559

ASSOCIAT O

SUPERMERCATO I

S | SA

Leonardo Mollica (nella V foto), lo sfortunato consti- I rimasto Jfl vittima, a soli 23 anni, di I un tragico incidente stra- I dal e a Gossolengo (PC), I mentre, dopo una serata I trascorsa in discoteca, al- I l'alba del 19 maggio 1996 I rincasava con alcuni I amici a Pavia, la città I dove tuttora risiedono i I I ^ mL i \ ' in Via Gramsci \ m 33 . Erano in tre a bordo di una Peugeot 106. Gli altri due ragazzi riportarono gravi ferite ma riuscirono a salvarsi. Il sindaco prò tempore di Sambuca, Lidia Maggio, aveva deliberato l'intitolazione a Mollica della struttura sportiva. "Se­ condo la normativa vigente dovevano trascorrere tuttavia, almeno dieci anni- afferma il padre Donato, una lunga carriera nell'Arma dei Carabinieri- non essendo il mio unico figlio una personalità, come se la morte, quando arriva, opera delle distinzioni come ha fatto il legisla­ tore". Un ragazzo solare, pieno di vita Leo che, a Sambuca, paese natale della madre, dove i genitori hanno fissato nell'edicola funeraria di fa­ miglia, la sua ultima dimora, trascorreva spesso lunghi periodi. Con­ tava moltissimi amici ed era apprezzato da tutti. Ora, dopo quattordici anni, il suo nome sarà ricordato per sempre, tramite un modernissimo impianto sportivo, che sorge a nord della cittadina, in contrada Con­ serva. A tagliare il nastro inaugurale l'assessore alla cultura, Enzo Bono. A mezzogiorno, una solenne eucaristia officiata dall'arciprete, Don Lillo Di Salvo e l'intervento della Fanfara dei Carabinieri che a sera ha tenuto un concerto nell'ottocentesco teatro comunale "L'Idea". Nel pomeriggio, una tavola rotonda sul tema "Sport e disabilità" intro­ dotta e moderata dal medico Filippo Salvato. Vi hanno partecipato rap­ presentanti del mondo dello sport e noti specialisti e l'assessore comu­ nale allo sport Pippo Vaccaro che ha introdotto i lavori. A seguire un incontro tra gli atleti Pulcini, Esordienti, e Giovanissimi di Sambuca ed una partita di calcetto a cinque. Il clou con l'esibizione della squadra di wheelchair hockey in carrozzina elettronica della Associazione Spor­ tiva Disabili "Leoni Sicani". I partecipanti, cinque per squadra, per spingere fino alla porta una pallina, a seconda che siano in grado di uti­ lizzare gli arti superiori o meno, dispongono di una mazza di plastica o di uno speciale attrezzo agganciato alla pedana. La partita, diretta da due arbitri, si è svolta in quattro tempi della durata di dieci minuti cia­ scuno. A conclusione, la premiazione degli atleti.

saces

pavimenti rivestimenti pietre naturali parquet arredobagno materiali per l'edilizia S h o w ro o m - Via F. C ris p i 50 - tei 0925.942293 Edilizia - C.da Casabianca SP 70 - tei 0925.942709 - Sambuca

DEJétVV B a r S a i a G io c h i

uro m ercati • MACELLERIA E SALUMERIA

C.da Casabianca -SAMBUCA DI SICILIA - Tel. 0925 941146 -942374

di Carmine Simone

Via Benedetto Croce, n . 28 Santa M argherita di Belice

dal 1967Perniciaro s.n.c Viale E. Berlinguer,79 Tel. 0925 941587 -Cell. 340 5251428 t>rancdffef)erniciàro@aJice.H

SAMBUCA DI SICILIA


Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

7

(segue da pag. 1)-------------

(segue da pag. 1)

Complice l'incuria

Navarro e la letteratura francese

L'altare trafugato

Un siciliano a Parigi

di Giuseppe Cacioppo

Fino a segnarla, negativamente s'intende. Infatti, non capita tutti i giorni che un altare marmoreo sia "smontato" e trafugato. Capita però a Sambuca nella Chiesa dedicata a San Barnaba nota ai più come Chiesa del Collegio. Forse armati di palanchino, noncuranti dei ru­ mori procurati, i ladri si sono dati appuntamento dentro quel piccolo gioiello -e non è un eufemismo -dell'architettura locale quale è quella chiesa. L'altare con marmi policromi raccontava con le sinuose curve e con la pianta della chiesa che si gonfia e sgonfia spinta dalla pulsione emoragica dei venti del Tardo Barocco che arriva anche a Sambuca allo scadere del XVIII secolo. "L'altare più bello di Sambuca" - scrive Anna Maria Schmidt in un saggio sul nostro giornale -che rimanda in scala a quelli monumentali dell'Abbazia di S. Maria del Bosco. Dell'altare, di cui conserviamo le foto, oggi restano le parti comuni, l'una sull'altra senza un significato, prive dell'armonia voluta dall'a­ nonimo artista che le ha realizzate. Mancano i fregi e le cornici, i de­ cori e le volute. Manca soprattutto l'equilibrio e la proporzione violata dal noncurante ladro. Rimbalzo di competenze sulla proprietà della chiesa e aride polemiche potrebbero spostare in questi giorni l'atten­ zione dal cuore della questione che è ben altra. È necessario chiedersi quante sottrazioni ancora deve subire il nostro patrimonio? Quante lapidi sepolcrali devono essere rimosse dalla Ma­ trice come quella della venerabile Sr. Vincenza Amorelli trafugata ne­ gli ultimi due anni durante i lavori di restauro? Quanti arredi devono essere rubati come il parapetto dell'organo dipinto nel 1882 dai nostri concittadini Ferraro magari per arredare un angolo della nostra casa? Quante tele di Fra Felice - l'Angelo Custode della Chiesa del Rosario docet -devono essere rubate per offrirle al turpe mercato dell'antiqua­ riato? La lista è lunga. Interminabile. Il recupero e la tutela è un'ope­ razione necessaria. Ne va delle nostra storia che non è arida succes­ sione di eventi ma è identità di un gruppo che si chiama comunità proprio per la condivisione di spazi e tempi comuni.

J le CnJxe A m iche

O d d o Rosa Maria

erboristeria di Mariacristina Sacco

Tessuti-Filati Corredo-Intimo

C.so Umberto I, 163 -Cell. 338 8181653 Sambuca di Sicilia

Corso Umberto /, 9 Cell. 330 879060 Sambuca d i Sicilia

ReUmberto Cafè di Mulè Pietro Riccardo

C o rs o U m b e rto I , 9 2 /9 4 S a m b u c a d i S ic ilia C e ll. 32 8 1 7 7 5 6 3 7

C

%AA ,SJ o£&lLA i<^SaCcrt^J:a’i£ dta.ccio Cell. 3 3 3 9 9 0 8 8 3 1

di Margherita Ingoglia

Il convegno, promosso dall'AMOPA (Associazione dei Membri dell'Ordine delle Palme Accademiche), è stato egregiamente coordinato dal professore Vincenzo Castellano. L'ispettrice Ida Rampolla del Tindaro ha relazionato su "Navarro e la letteratura francese", la scrittrice Licia Cardillo su "Navarro e George Sand" e il professore Enzo Ran­ dazzo su "Navarro a Parigi"; M.me Chantal Labey, ha espresso i suoi omaggi e i suoi ringraziamenti. I rapporti tra Navarro e la cultura francese sono stati analizzati dall'ispettrice Rampolla del Tindaro partendo dall'influenza esercitata sullo scrittore siciliano da Houssaye, che nelle sue novelle ambientate nel mondo elegante parigino ha rappresentato efficacemente la vita del tempo, con digressioni e osservazioni a sfondo filosofico, morali­ stico e sociologico. "Di rilevante importanza è l'abilità di traduttore del Navarro, che ha trasposto in italiano Le député de Bombignac di Alexandre Bisson e ha reso in versi italiani anche un poemetto di Pu­ skin, La fontana di Bakcisarai. - commenta la professoressa Ida Ram­ polla del Tindaro - La versione del Navarro è stata solo di recente ri­ scoperta e commentata da Pietro Meli e pubblicata a Sambuca per le edizioni de "La Voce". La scrittrice Licia Cardillo ha parlato dell'ec­ centrica George Sand, pseudonimo di Amantine Aurore Lucile Dupin, femminista moderata, attiva nel dibattito politico che partecipò, senza assumere una posizione di primo piano, al governo provvisorio del 1848, esprimendo posizioni vicine al socialismo e del rapporto che quest'ultima ha avuto con Navarro della Miraglia a Parigi: «Ema­ nuele Navarro, incontrò a Parigi George Sand e di lei, nelle "Mac­ chiette parigine", fece un ritratto efficace che coglie, in poche pagine, la complessità del personaggio» Navarro ci informa che: «le riunioni che lei faceva divennero subito di moda, benché ella non sapesse ani­ marle con un po’ di spirito. Davanti a qualcuno ch'ella vedeva per la prima volta, era impacciata e fredda. Nell'intimità, la sua parola si ve­ stiva di una luce calma che rischiarava nettamente le cose, ma che però non faceva sorgere nessun miraggio abbagliante innanzi agli oc­ chi. Piuttosto che parlare, ella preferiva il silenzio ed ascoltare gli altri, fumando il sigaretto». La sua vita fu la dimostrazione che la libertà dello spirito non può disgiungersi dalla libertà sessuale." Dalle parole del professore Randazzo in una relazione su Navarro a Parigi, emerge una scrittura reattiva di intelligenza cristallina e talvolta avvelenata, d'un veleno dosato per mettere in mostra un'idiosincrasia insanabile. Navarro della Miraglia, uomo di mondo, giornalista pieno di verve, polemista intemperante, non è stato soltanto il precursore di Piran­ dello, che ha messo in scena, "i loici" e "notomizzatori", ma è stato l'anticipatore di Brancati, in direzione del cosiddetto dongiovannismo siciliano "A più di cento anni di distanza dalla sua esperienza letteraria- spiega lo scrittore Enzo Randazzo - Navarro conserva il suo ruolo di cardine di precursore del naturalismo francese, verismo e de­ cadentismo pirandelliano e dedica particolare cura ai personaggi che costituiscono un'interessante chiave di lettura del romanzo, in cui la figura della donna assume un ruolo centrale". A venirne fuori, dal racconto di Navarro a Parigi, è anche una vera e propria fenomenolo­ gia del gentil sesso, le "Donnine" navarriane descritte, dallo scrittore, nei particolari fisici: dalla "gamba stupenda" al "piede piccolo", alla "tibia ben disegnata". La conferenza, coordinata dal professore Ca­ stellano, ha infine dato spazio alla premiazione degli alunni della scuola media di Sambuca di Sicilia per l'ottenimento di brillanti risul­ tati nell'apprendimento della lingua francese, nella rappresentanza della professoressa Viola.


8

Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

Polilabor: attività ricreative

Ass. Futura: valorizzare il territorio

Colonia estiva per i piccoli

|

Tra cultura e solidarietà

di Arianna Ditta

di Arianna Ditta

Anche durante Testate 2010 i bambini di Sambuca di Sicilia hanno avuto modo di partecipare alle attività ricreative proposte dalla Coo­ perativa Sociale Polilabor, che come tutti gli anni, nel mese di Giugno in concomitanza con la chiusura delle attività scolastiche, organizza la Colonia Estiva quale momento di integrazione sociale e ludico - ri­ creativo. La colonia, che ha visto la partecipazione di un folto numero di bambini di età compresa tra i 3 ed i 14 anni, si è svolta presso i locali comunali di Via Orfanotrofio. Le attività hanno previsto: giochi di so­ cietà, disegno libero, pittura creativa, realizzazione di piccoli oggetti, laboratori di mimo, canti, balli e drammatizzazioni. Ma sicuramente le giornate più apprezzate e che sono risultate maggiormente divertenti per i bambini sono state quelle che hanno visto gli stessi impegnati in escursioni esterne, come quelle in montagna, in piscina e per le vie del paese. Le attività si sono concluse il 30 luglio con una festa nella quale, come sempre, i protagonisti assoluti sono stati i bambini.

A questo numero hanno collaborato: A lu n n i

d e lle c la s s i IV e V A . B . C , G iu ­

s e p p e C a c io p p o , L ic ia C a r d illo , S a r a C a m p is i C a r d u c c i, M a r is a C u s e n z a , A r ia n n a D it ta , G a b r ie lla I m b r o g ia n i, M a r g h e r it a I n g o g lia , M a r ia Iz z o , F r a n c e ­ s c o M a g g io , L id ia M a g g io , P ip p o M e r lo , E lv ir a R o m e o , G o r i S p a r a c in o , E n z o S c ia m è , M ic h e le V a c c a ro , M a lg a r i V e n e z ia .

Foto di:

F r a n c o A llo r o , G iu s e p p e C a c io p p o , E n z o R a n d a z z o .

Supermercato

STOP&« SHOP o di Marco Felice Cicio & C.

ir *■

I L C 'E /R C H IO

ABITI DA SPOSA e m ù MONI A UOMO - DONNA Via F. Crispi - Sambuca di Sicilia Tel. 0925 941534

LO G IU D IC E P N E U M A T IC I

DAL 1966

SERVIZIO A DOMICILIO VIA FRANCESCO CRISPI Tel./Fax 0925 941404 SAMBUCA D l SICILIA

c d it f v t io n ABBIGLIAMENTO UOMO - DONNA - BAMBINO M A X JOE

4

X

Via A. Gramsci . Sambuca di Sicilia Tel. 0925 943207

GRISUD di A rm ato C. & C acioppo M.

R iv e n d ito re A u to riz z a to

VIEDESTEIN

w .n u in i'i

W YOKOHAMA

itiuDGcsmne Via Agrigento, 8 • Sambuca di Sicilia Tel. 0925 941164-Cell. 3381125144

C o m m e rc ia liz z a z io n e C e re a li p ro d o tti p e r l'a g ric o ltu ra e la z o o te c n ia Im p ia n ti d 'irr ig a z io n e

C.da Porcaria (Zona Industriale) S A M B U C A D I S IC IL IA

Tel./Fax 0925 943120

Nell'ambito delle attività promosse dall'Associazione Futura nel corso dell'estate 2010, sono state sostenute diverse iniziative di pregevole valore culturale e sociale. In particolare, l'intento del Presidente Sal­ vino Ricca e degli organizzatori è stato quello di valorizzare le risorse culturali del nostro territorio in sintonia con la promozione di inizia­ tive sociali di respiro nazionale. Sono state, infatti, raccolte delle of­ ferte in corrispondenza agli eventi organizzati, devolute poi in benefi­ cenza ad enti o associazioni che operano per la salvaguardia della sa­ lute e del benessere di minori e portatori di sofferenza. Quelle di seguito indicate le attività promosse: • Proiezione del film "Qualcosa è cambiato", commedia esilarante nella quale si incrociano le storie, le sofferenze ed il vissuto patologico dei protagonisti, permettendo loro di passare dall'immobilità alla scelta ed al cambiamento; • Proiezione del film "La sconosciuta" di Giuseppe Tornatore. Film in­ tenso, a tratti drammatico, che racconta la storia di una donna con un passato caratterizzato da violenze ed orrori dal quale tenta, il più delle volte inefficacemente, di riemergere; • Proiezione della Commedia "Il Marchese di Ruvolito", portata in scena per ben quattro volte con notevole successo. Relativamente alle attività sopra esposte è stata privilegiata la riparti­ zione delle proiezioni nei diversi quartieri del paese, al fine di permet­ tere una più ampia partecipazione dei nostri concittadini. Oltre alle proiezioni, il programma ha previsto l'organizzazione dal 22 luglio al 9 settembre dei giochi estivi "Adragniadi". Le altre iniziative sono state: una serata di musica, cultura e solidarietà presso il Belvedere con un recital di poesie di autori sambucesi, inter­ vallato da momenti musicali della soprano Sara Chianetta. Le offerte della serata sono state devolute alla Lega Italiana contro i Tumori; una serata di musica con giovani promesse sambucesi presso il casale Bec­ china con Erika Montalbano, Concetta Montalbano ed i D] Alex Infan­ tino, Ivan Sparacino. Le offerte sono state devolute ad Emergency. Sia la Lega Italiana Tumori che Emergency hanno risposto alla donazione con una nota di ringraziamento.

LEONARDO GANCI § %| ^ | SUBITOEDOVESERVE

Enzo Giambalvo RIPARAZIONI INIEZIONE DIESELEBENZINA RIPROGRAMMAZIONEE ELABORAZIONECENTRALINE INSTALLAZIONEANTIFURTI IMPIANTI HI-FI RICARICA INSTALLAZIONEE RIPARAZIONECLIMATIZZATORI

Comp. 164 • Lotto6 - S. Margherita Belice tel. 0925 32429 - Cell. 338 3721048 e-mail: enzo<trg(8>tiscali.it

STUDIO O D O N T O IA T R IC O Via E. Berlinguer, 86 Tel. 329 8050878

Sambuca di Sicilia

Di D anna 6.

Bar - Pasticceria Gelateria - Gastonomia Tel. 0925 941933 Viale Gramsci - Sam buca d i S icilia

▲ __ >!**■••» EEE1

W;,:

ZURICH

Salvatore

Cell. 338.8325808

Via Saiaro 8/10 -Tel ./Fax 0925 38688 MONTEVAGO AG -fiat ganci@iihero.it

E le ttra u to

B7~f

"* ■nnu>. Settimo

V e n d ito re A u to riz z a to O ffic in a A u to riz z a ta R ic a m b i O rig in a li Soccorso S tra d a le

MURARIA

eic/e

K :t

Cell. 338.8325809

SantaMargheritadi Belicec.daCannileIlo TeLfa x0925.33067

[-mali:settimosalvatoneIllienJt

ID E A L BAR Pasticceria - Gelateria Tavola Calda Tabacchi - Edicola di Cicio Nicolò Via E. Berlinguer, 21/A Tel. 0925 943289 S a m b u ca d i S ic ilia

MARMI e G a g lia n o

L.

il

L A V O R I IN P IE T R A , M A R M I E G R A N I T I w w w . m u r a r i a m a r m i . it C.da C asabianca -Tel./fax 0925/942801 - SAMBUCA Dl SICILIA-AG


9

Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

Una serata alla Nivina in casa Maurici-Tavella

Speranze di un ricordo, esaurita la prima edizione

Diletto o castigo: sempre teatro è ...

Successi per Pierluigi Miraglia

Note di Maria Izzo, una forestiera e cittadina onoraria L'uomo di casa ha preparato con cura tanti squisiti manicaretti per le decine di ospiti attivi, che ora si accalcano per assaporare le sue deli­ zie e condividere con gli altri le leccornie che ciascuno ha portato. Tutti volti noti, per chi è di Sambuca. Tutti volti nuovi, per chi di Sambuca non è. La donna di casa richiama la gente all'ordine - è ora di cominciare - conducendo il suo "gregge", come una pastorella che sa il fatto suo, verso il teatro. Teatro, sì, proprio così, e non anfiteatro come molti credono: infatti alla Nivina puoi anche incontrare chi queste cose le sa e ti diletta con le sue dissertazioni sulla circolarità degli anfiteatri e sulla semicircolarità dei teatri. Un po' come la storia delle marionette che hanno i fili, mentre i burattini si indossano sulle mani, per intenderci. Premesso che alla Nivina nessuno paga e dun­ que nessuno comanda, nessuno prevarica, si apre il sipario e inizia la performance che ogni fine settimana di agosto prende vita in quel roccioso teatro naturale. Artisti più o meno promettenti si succedono, dilettandoti o castigandoti: i primi ti aprono gli occhi e il cuore, ti re­ galano stimoli nuovi o rivangano dal tuo passato sensazioni sepolte da anni, magari decenni.E questo è diletto, tanto per chi è di Sam­ buca, quanto per chi di Sambuca non è. Poi, dato che la successione è inevitabile, è il turno di artisti un po' meno promettenti che, contor­ cendosi in pedanti esibizioni, sperano nell'attenzione del loro di­ stratto pubblico. E questo è castigo, ma solo per chi di Sambuca non è. Sembra proprio da cafoni alzarsi, fischiare o chiudere un attimo gli occhi e sognare di essere altrove, per chi non è indigeno. Già, perché i Sammucara, gli indigeni appunto, sanno bene quando è il momento di alzarsi per andare al bagno, per concedersi una lunga e goduta si­ garetta, per scattare foto al panorama o ancora per salutare gente che non si incontrava da tempo. Il povero forestiero invece, ignaro delle dinamiche ormai consolidate tra gli abitanti del luogo, non lo sa, e re­ sta seduto, sperimenta tutto. Croci e delizie. Diletti e castighi. E que­ sto è un bene. Perché grazie alla sua pazienza, ma soprattutto al suo timore di far brutta figura alzandosi, potrà vedere, sentire e percepire tutto; non gli sfuggirà nulla (o quasi: tutti abbiamo dei limiti!) di ciò che è, che ha e che dona questa benedetta iniziativa. Il nostro forestiero potrà allora tornare al luogo da cui è venuto più ricco di prima, nel cuore e nello spirito, e raccontare ai suoi concitta­ dini come tutto alla Nivina possa essere fonte d'ispirazione e appren­ dimento, diletto o castigo che sia. Perché tutto quello che nasce a, da e per la Nivina nasce con intenzioni buone. E le intenzioni buone non possono che produrre frutti buoni. La Nivina è gratis, è grazia. E la vera condivisione di questa grazia si realizza veramente solo quando non si hanno "né padrini, né padroni", come dice Simona, donna di casa e cuore della Nivina.

Già esaurita la prima edizione della raccolta di liriche "Speranze di un ricordo" opera prima di Pierluigi Miraglia pubblicata nel febbraio 2009 dalla casa editrice Kimerik di Patti (Me). Dopo la prima presenta­ zione a Pescara presso la libreria "Primo Moroni" dello scorso 14 mag­ gio, il volumetto il sei novembre è stato presentato al caffè letterario "Belzebook" di Roma nei pressi dell'Università degli Studi "La Sa­ pienza" sotto forma di reading musicale che ha riscosso un notevole successo. Il 27 novembre prossimo sarà la volta di Torino presso il caffè letterario "L'anatra zoppa". "Non appena sarà esaurita, come spero an­ che la ristampa - afferma con evidente soddisfazione Pierluigi che ha intrattenuto i presenti recitando i versi di alcune sue liriche- di questa prima edizione, con tutta probabilità pubblicherò una nuova edizione poetica che sarà accresciuta da nuove liriche.

T R IN A C R IA & di Guasto&Sci;inii

SERVIZIO AMBULANZA 24H CROCE BIANCA uh

A P R A N O N E N O L E G G IO A U T O V E T T U R E E P U L L M A N S G R A N T U R IS M O Autotrasporti Adranone seri C .d a C a s a b ia n c a , 190 - Te l. 0 9 2 5 9 4 2 7 7 0

SAMBUCA DI SICILIA ww w .adranone.itinfo@ adranone.it

Ji'cuitU» delpolla di Guido Paviglianiti

Pollo alla brace gastronomia di produzione propria macelleria: polli -tacchini -conigli Via Umberto I -52/54 -Cell. 349 5308434 SANTA MARGHERITA DI BELICE

i l P U L C IN O LAVASECCO di Ciaccio Antonino Via Agrigento, 5 - Cell. 3207796307

SAMBUCA DI SICILIA

L av o ro C im it e r ia li A r tic o li F u n e ra ri

F. Guasto: Tel. 0925 942527 - 333 4076829 S. Sciamè: Tel. 0925 943545 -333 7290869 -338 4724801 Fax 0925 941413 - 3207252953 Vicolo Oddo, 7 -SAMBUCA D I SICILIA -e-mail: oftrinacria@tiscali.it

PLAN ETA Vini di Sicilia

%e/w m w a

Argenteria -Cristalleria orificerìa -Orologeria -Lista Nozze Donna Oro COMETE NARDELL I

ViaG. Tornasi di Lampedusa -Tel 092532589 Santa Margherita di Belice

M IL IC I

www.planeta.it C.da Ulmo e Moroccoli -Lago Arancio SAMBUCA DI SICILIA Tel. 0925 80009-091 32/965 IMPRESA DI PULIZIE

N IC O L A L M A T E R I A L E DA COSTRUZIONE ARTICOLI IDROTERMOSANITARI Viale A. Gramsci -Tel. 0925 942500

SAM BUCA D I SIC IL IA

Afi A U T O T R A S P O R T I

M

AM A

di Gelsomino I gnazio

*

D1SINFEZIONE-DISINFESTAZIONE \ : DERATTIZZAZ1ONEAMBIENTE UFFICIPUBBLICIePRIVATI-BANCHE COMUNI-SCUOLEedAPPARTAMENTI A TeL0S2533202-32635 VìaComp.150Lotto11

Celb3339832287-3339295600

L A .C O L .F E R . d i A R B IS I & DI G IO V A N N A

d!FilippoLeone BauclnoGiulioeC.s.a.s.

Cucina Tipica Locale Specialità Marinare Inloftro*!ortolovelo.com www.lrQttorialavela.com

ViaGaiedi Garaffe, 66■ Sciacca(Ag) Telefax:0925.23971-Cell. 334.3556979•338.3201083

CREDITO <&COOPERATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SAMBUCA DI SICILIA Corso Umberto 1.111 -Tel.0925 941171 -0925 941435 -SAMBUCA DI SICILIA Agenzia:Viale dellaVittoria, 236 -Tel. 0925 71324 -MENFI Agenzia:C.so Umberto 1,4-Tel.0925 33717-S.MARGHERITA DI BELICE Agenzia: Via Ovidio, 18-Tel. 0925 83700 -SCIACCA


le

10

Anno Lll Settembre -Ottobre 2010

La BCC apre una filiale a Contessa

Pro loco - I V Scambio Interculturale

Sorteggio per l'assunzione

Giovani sambucesi in Polonia di Gabriella Imbrogiani

di Giuseppe Merlo Il 29 ottobre presso la Banca di Credito Cooperativo, si è proceduto al sorteggio deciso dal C.d.A. con delibera d ell'll febbraio 2010 per l'assunzione di una unità lavorativa che opererà presso la nuova fi­ liale che sarà aperta a Contessa Entellina. Le operazioni sono state espletate dal notaio Palermo. Al sorteggio avevano diritto a parteci­ pare 11 concorrenti che, nei precedenti concorsi indetti dalla Banca, erano stati giudicati idonei da una apposita commissione esamina­ trice. Il dodicesimo concorrente che aveva pari diritto di partecipa­ zione al sorteggio, ha fatto pervenire alla Banca la propria rinuncia. La scelta operata dal C.d.A. della Banca ha evitato le polemiche che, di volta in volta, si sono scatenate dopo l'esito dei precedenti con­ corsi. Il sorteggio si è svolto nella più assoluta trasparenza. Ed ecco i particolari. Dopo aver dato lettura del verbale che aveva in precedenza redatto e che chiariva ogni particolare funzionale all'e­ spletamento del sorteggio, il notaio ha introdotto in un contenitore di vetro trasparente 11 contenitori di plastica di colore giallo perfetta­ mente uguali tra loro e successivamente chiusi da un apposito coper­ chio. AH'interno dei contenitori il notaio ha introdotto, di fronte a tutti, altrettanti cartoncini che riportavano i nomi di ciascun candi­ dato alla selezione. Successivamente, dopo avere aperto il conteni­ tore giallo portogli da un dipendente della Banca, Franco Maggio, che l'aveva estratto dalla "burnia" ad occhi chiusi come prescrittogli, il notaio ha letto il nominativo che corrispondeva a Bonavia Daniela. La nuova assunta è stata salutata da un lungo applauso augurale. Subito dopo il notaio ha aperto ad uno ad uno i rimanenti 10 conteni­ tori gialli.

rtR(ee4

__a i e ti_ii

L A B O R A T O R I O DI PASTICCERIA

Gulotta &Giudice LAVORAZIONE PROPRIA SPECIALITÀ’ CANNOLI Via E. Berlinguer, 64A Tel. 0925 942150 SA M BU C A D I S IC ILIA

GUZZARDO ALBERTO s&n£

Il portale per la promozione dei Bed & Breakfast in Sicilia www.arebbasicilia .it info@arebbasicilia.it

F G

r a n c e s c o u l o t t

À

La v o r i F e r r o e A l l u m in io C o s t r u z io n e A t tr e zzi A g r ic o l i Fo r n i a l e g n a

C.da Casabianca -Tel/Fax 0925943252

SAMBUCA D I SICILIA Cell. 339 8357364

A g e n z ia S A C C O

2><UceAfa*ua di 9'leste. CacÀcfLfU).

di Mariolina Sacco

Autofficina -Ricambi Auto Riparazione Automezzi Agricoli e Industriali, Autodiagnosi Ricarica Aria Condizionata

ARGENTERIA - B IJOTTER IA A rticoli da R egalo C om plim enti A rredi

V.le E. Berlinguer, 10 Tel. 0925 941097 Fax 0925 943730

Corso Umberto I, 110 - Sambuca Tel. 0925 943140

Sambuca di Sicilia

La Pro loco "L'Araba Fenicia" ha partecipato al suo quarto scambio interculturale in Polonia. Sono contenta di poter raccontare l'espe­ rienza insieme all'affiatato gruppo di giovani sambucesi - Calogero Guzzardo, Danila e Francesco Maggio, Antonella Cacioppo, Marina Falco - partito per rappresentare l'Italia in un progetto che ha coin­ volto 30 ragazzi della Polonia, Belgio e Repubblica Ceca. Obiettivo dello scambio promuovere Katowice affinché diventi "Capitale Euro­ pea della Cultura 2016" mediante la creazione di un una guida turi­ stica, un video sulla città e un blog. Un viaggio alla scoperta di usi, costumi, cibi, cultura, luoghi, monu­ menti della Slesia: subito ci salta all'occhio la convivenza dell'archi­ tettura moderna con quella classica, poi ancora ci stupisce l'insolita e interessante visita alla miniera, alla fabbrica della birra più impor­ tante della nazione, alla città dei minatori con la sua architettura pe­ culiare, al museo d'arte naif... Non una consueta vacanza, molto di più! Per una settimana viviamo tutte e tutti insieme, in stanze con gente di diverse nazionalità; la mattina siamo simpaticamente sve­ gliati con una canzoncina del group leader polacco; poi camminiamo verso il solito pub per la colazione con luci soffuse e buona musica; proseguiamo con gli "energizer games"; siamo così pronti per le escursioni e le attività; a fine giornata ogni gruppo a turno prepara la "serata internazionale" in cui presenta il proprio Paese. La festa sici­ liana-italiana è un grande successo. Con l'entusiasmo e la creatività che ci contraddistinguono addob­ biamo tutta la sala con i colori della nostra bandiera, la tavola è ricca di prodotti tipici, i cartelloni illustrano le bellezze della nostra na­ zione, così come i video su Sicilia e Italia, con sorpresa del nostro pubblico annunciamo la tarantella e offriamo diversi souvenirs e depliants. A tutto ciò fa da sfondo la nostra buona musica. Tutte/i sono rapiti dalla nostra prestigiosa cultura, arte, calore, socievolezza, tanto che propongono la Sicilia come posto in cui rincontrarsi. In pochi giorni la condivisione, l'interesse, l'allegria creano un forte spirito di gruppo il quale diventerà sempre più omogeneo e coeso. Questi scambi hanno un grande valore perché ci permettono di far cono­ scere l'Italia, la Sicilia, Sambuca (e la Pro Loco), rompendo gli stereo­ tipi, facendo vedere che il nostro Paese non è solo "pizza, spaghetti, mandolino...". Infine tali progetti hanno una grande valenza per l'in­ dividuo e per tutta la sua società dal momento che ci fanno percepire concretamente cosa vuol dire essere 'cittadini europei'. Tutto ciò ci rende consapevoli dell'importanza delle differenze e dell'autenticità di OGNI cultura al mondo, di ogni punto di vista. L'Europa ci chiede di passare dalla multiculturalità -semplice convi­ venza di culture diverse, senza interesse verso l'altro, chiusura in sé stessi -all'interculturalità, apertura verso il diverso, conoscenza di vi­ sioni e culture altre.

d i Baldo Safina

Via Fantasma, 39 - Sambuca Tel. 0925 942477 - 333 8276821

C o n su len za per la circ o la zio n e dei m ezzi di tra sp o rto Tasse au to - V isu re e C e rtificati C a m e ra li - A s sic u razio n i IN T E M P O R E A LE S p edizioni in tu tto il m on d o C o rriere E s p resso

Corso Umberto, 48 Tel. 0925 943285 -Fax 0925 943063 Sambuca di Sicilia

R I CROCE VERDE

T

t f Z A B IT V »A C A V E N A . 1 7

IM P R E S A C O S T R U Z IO N I

Tel. Ab. 0925 941721 -327 1214805 92017 Sambuca di Sicilia Ag

Stile, Tendenza e Moda! Cell. 331 7051167 Vìa Libertà - Santa Margherita di Belice

C ic io B a ld o T el.: 0 9 2 5 9 4 3 6 0 1 C e ll.: 3 3 9 8 4 4 6 0 2 8 3275405181

A n t o n in o C o t t o n e T el.: 0 9 2 5 9 4 3 3 5 6 C e ll.: 3 6 0 4 0 9 7 8 9 3923600984


11

Anno HI Settembre -Ottobre 2010

Se ne sono andati...

A n to n ie tta M a r in o : u n r ic o r d o . .. n e l l a p r e g h ie r a

M a r ia n o C o rd a Il 12 agosto se n'è andato per sempre il signor Mariano Corda. Era nato a Burgio il 10 aprile del 1929. Trasferi­ tosi, in seguito al matrimonio con Fina Campisi, a Sam­ buca, vi si era integrato perfettamente. Legatissimo alla moglie con la quale ha condiviso 35 anni della sua vita, si è fatto apprezzare per la bontà, mitezza e generosità. Era un vero signore, dotato di squisita sensibiltà e di at­ tenzione e rispetto nei confronti degli altri. Lo piange i n - ______________ consolabile la moglie che lo ha accudito fino alla fine con profonda dedizione e amore, i familiari e quanti lo hanno amato. La Voce si associa al dolore della famiglia.

G i o v a n n i F o ti Il 14 marzo 2010 è venuto a mancare improvvisamente ad Agrigento il Dott. Giovanni Foti. Nato a Sambuca il 23 settembre 1926, secondo di otto figli, si distinse su­ bito negli studi cosicché i genitori, pur non disponendo di grandi mezzi, decisero di mandarlo a Sciacca per fre­ quentare il locale Liceo Classico e successivamente a Palermo per studiare presso la Facoltà di Giurispru­ denza. Qui si è laureato nel luglio del 1948, a soli ven­ tuno anni. Dopo avere svolto un quadriennio di pratica forense,vinse il con­ corso di Magistratura e intraprese con entusiasmo questa carriera. Inizial­ mente venne assegnato al Tribunale di Enna, per poi andare alla Pretura, scelse di svolgere, presso il Tribunale di Agrigento, il ruolo di Pubblico Mini­ stero e successivamente il ruolo di Consigliere di Corte d’Assise. Durante tutti questi anni rimase sempre molto legato alla sua famiglia, tanto che con­ tribuì alla riuscita negli studi universitari delle due sorelle più piccole. Nella città dei templi il Dott. Foti conobbe nel 1966 Rosaria Filiti, con la quale si sposò nel dicembre dello stesso anno e dalla quale ebbe tre figli: Sergio, Francesco e Alessandro. Nel 1996, avendo raggiunto i 70 anni di età, andò in pensione con il titolo di presidente Aggiunto Onorario di Corte di Cassa­ zione. Durante gli anni della pensione ricoprì alcuni incarichi onorifici, prima presso l’istituto Autonomo Case Popolari e poi presso la Camera di Com­ mercio di Agrigento. Il suo ricordo rimane vivo nei suoi familiari e in quanti, tra colleghi e compaesani, lo conobbero e lo stimarono per il suo impegno professionale, civile e umano.

C

gjflodfoO fico OsgjuD® Via Falcone Borsellino, 21 (angolo via Mameli) MENFI

Tel. 09251955455

..onlykrfumypeople

P

a

Le

r m o

s.s.

Tel./Fax 0925 941530 Cell. 338 2562625 Cell. 3312318879 C.da Cellaro -Sambuca di Sicilia

SALA TRATTENIMENTI

Sparacino ijl o '

P ro d o tti Biologici co n latte di pecora

di Artalc Rosalia

ViaG. DiVittorion. 24-Sambuca di Sicilia(AG) Tel. 0925942218-3939553693-331 8657170 Stabilimento: C.da Mariana -S. Margheritadi BeliceAG

Affumicati - Ortaggi - Gelati - Alimentari

SERVIZIOADOMICILIO ViaMaggioreToselli,59-S.Margheritadi Belice Tel./fax092531825-cell. 3336801658-3335787943

IMPRESA ^ SPARACINO

AU T O SCU O LA C A L A N D R A

§ ) La Pergola Bar - Ristorante Pizzeria - Banchetti

BAR Pasticceria - Gelateria Gastronomia

Contrada Adragna Tel. 0925 946058 - 941099

Viale Antonio Gramsci, 54 Tel. 0925 943322 -946058

di Giglio Santa & C.

Prodotti

Caseificio

a s e ì Fì c ì o

F .l l i

Sono trascorsi poco meno di due mesi da quel 22 set­ tembre, quando il Signore ha voluto alla sua Casa la si­ gnora Antonietta Marino, madre di Maria Pia e di don Biagio e don Michele Paimeri. La signora Marino, co­ niugata con Vincenzo Paimeri, si è spenta all’età di 65 anni a Comiso (RG) - dove vive la figlia Maria Pia-, stroncata da un male incurabile. Dopo quasi tre mesi di malattia, il Signore l’ha presa con sé, per farle contem­ plare il Suo volto, facendola entrare nel Suo riposo eterno. Di lei si ricorderanno le sue doti non comuni e una straordinaria umanità, che traspariva dal suo modo semplice di porsi agli altri. Il suo era un messaggio alla carità cristiana, portato avanti nel corso della sua esistenza terrena. Mamma Antonietta ha lasciato un grande vuoto, anche se colmato dalla certezza che il Signore della vita l’ha voluta al suo cospetto, per farla gioire in eterno. Ora anche lei, come San Paolo, può dire di «aver combattuto la buona battaglia, aver conservato la fede... e può ri­ cevere la corona di giustizia». I figli la ricordano con grande affetto per tutto l’amore che ha saputo donare: “sei stata una mamma esemplare, una mo­ glie d’oro, capace di sacrificarti per la famiglia, non risparmiandoti su nulla; una persona capace di relazioni, sempre pronta a metterti a disposizione, se vedevi che qualcuno aveva bisogno. Tutti ti ricordano così... E noi, come S. Agostino, non ti chiediamo, o Dio, perché ce l’hai tolta, ma ti ringraziamo per avercela data... Sempre sorridente, incoraggiavi tutti ad andare sempre avanti; anche nella malattia eri così. Tante volte noi volevamo sollevarti dalla tua sofferenza, ma eri tu che alleviavi le nostre ferite del cuore, quando non potevamo far niente... Hai avuto un cuore grande e generoso”. Una genero­ sità, questa, testimoniata nel giorno delle esequie in una chiesa gremita di persone. La Messa funebre, celebrata a Sambuca, è stata presieduta dal Vescovo di Lamezia, mons. Cantafora, con la presenza di un gruppo di sa­ cerdoti lametini ed un altro gruppo della diocesi di Agrigento (il cui Arcive­ scovo, impossibilitato a partecipare, ha mandato un telegramma di cordo­ glio, letto pubblicamente). Mons. Cantafora, durante la celebrazione, ha ri­ cordato come “mamma Antonietta ha saputo accogliere e custodire la voca­ zione sacerdotale dei suoi figli Biagio e Michele, offrendo alla Chiesa univer­ sale queste due vocazioni con generosità”, sottolineando che “è proprio nel cuore della mamma il primo seminario”. Un altro aspetto che è stato sottoli­ neato della sua persona, è stato proprio quello organizzativo, dimostrato nelle fasi che hanno preceduto l’ordinazione presbiterale dei figli Biagio Sal­ vatore e Michele, curando tutto nei particolari. Mamma Antonietta andava or­ gogliosa di Vincenzo, suo sposo; dei suoi figli: Maria Pia, don Michele e don Biagio; del genero Marcello e dei suoi nipotini: Emilio Savio, Bianca e Agnese. Che, tutti insieme, le danno un forte abbraccio.

SAMBUCA Dl SICILIA

G andolfo C A R B U R A N T I - L U B R IF IC A N TI - A G R IC O L I

E IN D U S TR IA L I

S E R V IZ IO C O N S E G N A G R A T U IT O

di Calogero Calandra

M o v im e n t o

T erra

Subagente ITALIANA ASSICURAZIONI

S c a v i - d e m o l iz io n i

Via Monarchia, 51 - Tel.0925 942337 Sambuca di Sicilia

V.lo Emiri, 11 Sambuca di Sicilia Baldo cell. 327 5666712 Piero cell. 388 1432718

A G E N Z IA O N O R A N Z E F U N E B R I

Immacolata Concezione di Campo &

Montalbano

S E R V IZ IO AM BULANZA 2 4 H / 24H

Via G. Marconi, 57 - Sambuca di Sicilia

Tel. 0925 943440 - SA M B U C A D l SIC IL IA

Tel. 0925 942733 -368 7395600 - 0925 942326 -339 4695223


A lfonso Di G iovanna, Fondatore- Licia Cardillo, Direttore R esponsabile - G iuseppe C acioppo, Capo Redattore Gori Sparacino, Direttore Amministrativo Direzione, Redazione e Amministrazione Via Teatro C.le Ingoglia, 15 - lavocedisambuca@libero.it - Sam buca di Sicilia (AG) - c.c.p. n. 11078920 - Aut. Trib. di Sciacca, n.1 del 7 Gennaio 1959 - Ab-

tt SffJlUMJiÀ

bonamento annuo 15,00 Euro - Benemerito 50,00 Euro - Sostenitore 100,00 Euro - Estero 30 Dollari -Stampa Arti Grafi­ che Provideo -C.da Casabianca -Tel. 0925 943463-92017 Sam buca di Sicilia (AG) - Pubblicità inferiore al 50 %.

Inaugurazione dell'anno scolastico 2010-2011 Sambuca 23 ottobre 2010 I bambini dell'istituto Compren­ sivo "Fra Felice da Sambuca" hanno inaugurato il nuovo anno scolastico, celebrando il centocin­ quantesimo anniversario dell'Unità d'Italia e la nostra Costitu­ zione. La data è slittata di qualche giorno per aspettare il nuovo par­ roco Don Lillo. Ad aprire la mani­ festazione sono state le parole della maestra Antonella Maggio, del Parroco e dell'Assessore Bono, e l'inno di Mameli suonato dalla banda "Gian Matteo Rinaldo", a cui, come riconoscimento i geni­ tori degli alunni di quinta, che sono stati i "protagonisti" della manifestazione, hanno conse­ gnato una targa ricordo. Per ani­ mare lo spettacolo gli alunni hanno letto articoli della Costitu­ zione e simpatiche filastrocche, intonando canzoni sul tema. Al termine ha preso parola il Diri­ gente Scolastico Antonino Giaca­ lone che ha ringraziato tutti i par­ tecipanti, le insegnanti per avere scelto questa tematica e tutto il personale ATA ed ha auspicato che tutti possano impegnarsi sempre di più per fare conoscere e vivere il valore delTUnità d'Italia e i principi della nostra Costitu­ zione.

I bambini delle classi V A - B - C II Dirigente Scolastico, di seguito, si è soffermato a presentare le mo­ tivazioni e le finalità di uno spet­

U n it à d 'It a lia fa r im a c o n in te r c u lt u r a lit à

tacolo che i bambini delle classi quarte, insieme ad alcuni alunni delle classi quinte della Scuola Primaria hanno preparato, in rea­ lizzazione del progetto " Integra­ zione ed Interculturalità", che gli stessi porteranno avanti durante il corso dell'anno scolastico. Le te­ matiche inerenti a tale progetto interesseranno culture e tradi­ zioni di popoli diversi, in quanto, nella società multietnica in cui oggi viviamo, l'integrazione so­ ciale e culturale delle varie etnie è diventata un'esigenza fondamen­ tale di ogni pacifica convivenza civile. La nostra società italiana

appare sempre più mista per la presenza di un forte afflusso di immigrati provenienti, soprat­ tutto, dal Nord Africa, dall'Asia, dall'America latina e dall'Europa dell'Est. L'accoglienza, la solida­ rietà, la conoscenza di usi e co­ stumi e la tolleranza reciproca, unita al rispetto delle leggi, si pongono, pertanto, alla base di una vera "integrazione". L'art. 34 della Costituzione Italiana recita: "la Scuola è aperta a tutti " e ogni Educazione alla Cittadinanza, oggi più che mai, non può pre­ scindere da tale considerazione, cosicché alla Scuola compete un

Nozze d'Oro

ruolo importante di sensibilizza­ zione al rispetto delle differenze socio - culturali e di integrazione. Considerando ciò, i bambini delle classi quarte, in occasione dei Campionati Mondiali di calcio 2010, che quest'anno si sono svolti in Sud Africa, hanno allestito un saggio dedicato all'Africa: "Time for Africa", portando a cono­ scenza caratteristiche, usanze e tradizioni dei popoli africani, nonché la storia di un passato se­ gnato da segregazioni razziali, lotte contro l'apartheid e rivendi­ cazioni di diritti umani e civili. Il saggio si è svolto con letture di frasi e pensieri di personaggi illu­ stri, come Nelson Mandela e Papa Giovanni Paolo II, rime, canti e balli che hanno allietato tutti i bambini della scuola e le molte persone, genitori e passanti che hanno assistito alla manifesta­ zione. E' stata allestita anche una piccola mostra di artigianato e prodotti tipici. Il "Waka Waka", l'inno cantato da Shakira per i Campionati di calcio in terra d'Africa e interpretato con un balletto da ragazzine sia della classi quarte che quinte, ha coinvolto grandi e piccini. Certi di lavorare per un futuro migliore, ci si impe­ gnerà sempre con vero entusia­ smo! Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato. Si ringrazia la Direzione de La Voce di Sambuca.

I bambini delle classi IVA-B-C della Scuola Primaria

Associazione Socio -Culturale -Sportiva FUTURA

CorsoUmberto1",127-92017SambucadiSicilia(Ag) Celi.3665467756 d

e-mail: associazionefutura@alice.it

'

web site: www.associazionefutura.net

Futura

mm . AFFILIATO

#

SUPERM ERCATO R IS P A R M IO 2 0 0 0 • Di Leonardo V. & C. s.a.s. •

Tantissimi auguri a Gino Martino e Leda Galanti di Montelanico (Roma) per il loro 50° anniversario di matrimonio con l'augurio di fe­ steggiare le nozze dei diamanti! Gli auguri più sinceri arrivano dai nipoti Rosita, Stefania, Loredana, Alessandro, Marco, Christian, Ma­ nuel, dal fratello Tonino e la cognata Antonietta e per finire dalla più piccola della famiglia... LUDOVICA! La Voce si associa agli auguri e alla festa dei familiari.

^ B A N C A C A R IG E Un punto sicuro della vostra città

SAMBUCA DI SICILIA -Tel. 0925 9 4 1 6 8 6

ergQ SSTTKBJ52B ESB^BB SRL Impianti Idrici -Condizionamento Riscaldamento -Gas Pannelli Solari -Sistemi di allarme Via San Francesco, 13 S. Margherita di Belice T e le Fax 0925 31321 info@ centrostudiathena.it www.centrostudiathena.it

IM P I A N T I F O T O V O L T A IC I E O L IC I - B IO M A S S E E L E T T R IC I

Viri S. SalacJino, 9 -MONTEVAGO TEL E FAX 0925 391 70 CELL 348 4075545 -348 4075546 vfiolarccstruziooiI | e-mail sotarcpstriaKy-ttsrH&iiPOfoIt

Profile for La Voce di Sambuca

N 433 settembre ottobre 2010  

ANNO LII settembre ottobre 2010

N 433 settembre ottobre 2010  

ANNO LII settembre ottobre 2010

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded