Page 15

anni porta lo stesso taglio di capelli. “È l’unica cosa – ha commentato, con la dissacrante ironia che lo contraddistingue – che ho in comune con la Regina”. Noblesse oblige. Ferrari 458 Italia Spider Perché ha cominciato a fare musica? Ma per potersi permettere una macchina decente, certo. Che dire? Obiettivo stra-centrato. Tra le super car preferite, ci sono senza dubbio le italiane. L’ultima, in ordine di apparizione, sembrerebbe una fantastica Ferrari 458 Italia Spider, bianca, disegnata da Pinifarina: “Best Sports Car and Convertible” 2012 secondo il Sunday Times; “Cabriolet of the Year” e “International Engine of the Year” (2011) e “International Engine of the Year” e “Best Performance Engine over 4 liter” (2012) per Top Gear Magazine. Decisamente niente male. Due posti, motore 8 cilindri a V da 4.499 centimetri cubici, che eroga 570 cavalli a 9.000 giri, sviluppato per ridurre emissioni e consumi rispetto alla F430, pur avendo cilindrata e potenza superiori. Accelerazione 0–100 km/h in 3,5” (1/10 di secondo in più rispetto alla versione con tetto fisso: che volete? Il fascino glamour della chioma al vento ha il suo “peso”); velocità massima 320 km/h (5 in meno della versione “normale”). Un gioiello di meccanica, tecnologia e design italiani, alla cui definizione hanno contribuito esperienza e visione di un certo Michael Schumacher. Lamborghini Miura 1972 Tra le mille meraviglie appartenute ad uno dei timbri di voce più personali e particolari di tutto il jet-set rock, c’è anche una favolosa Lamborghini Miura P400SV, gialla, acquistata nel maggio del 1972 per 8mila sterline (nel 2013 la SV è stata venduta all’asta da Bonhams, per l’elequente cifra di 919,900 sterline: poco più di un 1milione di euro, ndr.), molto probabilmente grazie ai diritti d’autore di uno dei primi grandi successi di Stewart: “Maggie May”, brano che, nell’ottobre dell’anno precedente, era schizzato al primo posto della classifica inglese. Stando a quanto più volte dichiarato dall’autore, la canzone sarebbe stata ispirata da un incontro con una donna più “vecchia” la quale – durante una serata del Beaulieu Jazz Festival 1961 – avrebbe fatto perdere la verginità all’allora sedicenne Stewart. “Non so dire quanto fosse più grande – ha ricordato il cantante – diciamo che era grande abbastanza da rimanere delusa dalla brevità di quell'esperienza”. Sia come sia, una cosa è certa: nessuno potrà mai rimanere deluso da un vero e proprio gioiello italiano su quattro ruote come la Miura: allora probabilmente la vettura di serie più veloce del mondo (SV stava, infatti, per SuperVeloce), prodotta in soli 150 esemplari, dei quali solo 7 con la guida a destra. Dodici cilindri a V, 3.929 centimetri cubici, 385 cavalli di potenza (15 in più rispetto alla S e ben 35 in più rispetto alla versione “base”); velocità massima 290 km all'ora e accelerazione da 0 a 100 in 5,75 secondi.

“dormì” con lei e la riportò a Londra, dove tornò al “Tramp”, raccolse un'altra ragazza e corse di nuovo a Windsor. “Era una Lamborghini gialla – ha ricordato l’impenitente Rod – e ho fatto tutta quella strada in circa tre quarti d'ora, quindi devo essere andato più o meno a 200 all'ora”. Parlando della seconda ragazza di quella sera, ha, però, confessato: “Per essere onesti, non ho fatto niente con lei fino al mattino dopo”. Niente male per uno che si definisce “pigro” e che, sin da ragazzo, aveva capito di non essere tagliato per il lavoro fisico. O la bellezza fa eccezione, Rod?

Week

Supplemento settimanale a l’Automobile Pubblicazione online - Reg. Tribunale di Roma n. 24/2016 del 09/03/16 Iscrizione R.O.C. n. 14674 - ISSN 2499-670X Direttore Responsabile Alessandro Marchetti Tricamo Redazione via Solferino, 32 - 00185 Roma tel. 06.45406719 • fax 06.49982874-2829 www.lautomobile.it • redazione@lautomobile.it • segreteria@lautomobile.it @lautomobile_ACI

Tra gli optional “ad personam”, l'aria condizionata (una rarità su un’auto di quel tipo) e un lettore di cassette Philips, capace anche di registrare, per permettere alla rockstar di catturare le melodie che gli venivano in mente mentre era al volante. Gioiello italiano, testimone di alcune serate più folli del rocker inglese, come quella volta che Stewart guidò dalla sua casa di Windsor al nightclub “Tramp” a Londra (una quarantina di chilometri) per prendere una ragazza, la portò a casa,

lautomobile.aci

l’Automobile ACI

Editore ACI Informatica SpA Sede legale e Amministrazione, via Fiume delle Perle, 24 - 00144 Roma REA 268993 C.C.I.A.A. Roma • P. Iva 00883311003 • C.F. 00405030586 Reg Imprese di Roma n°00405030586 Capitale sociale Euro 2.064.000 i.v. Società con unico socio soggetta all’attività di direzione e coordinamento dell’Automobile Club d’Italia Copyright © 2018 ACI Informatica SpA - Tutti i diritti riservati. Foto: Getty Images

19 Gennaio 2018 ·

Week

15

Profile for l'Automobile

l'Automobile Week 24  

Il nuovo settimanale online de l'Automobile (19-25 gennaio)

l'Automobile Week 24  

Il nuovo settimanale online de l'Automobile (19-25 gennaio)