Issuu on Google+

ANNO XXXX - N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013 MENSILE D’INFORMAZIONE

RELIGIOSA, CULTURALE, SOCIALE

Direzione, Amministrazione, Redazione: SPELLO, Via dell’Ospedale, 11 - Autor. trib. di Perugia n. 431 del 15/1/1973 - Le Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27.02.2004 n. 46) Art. 1 Comma 1, DCB Perugia - stampa Tip. Recchioni - Foto di testata: Marco Ronchetti

Il vero senso delle cose C’è bisogno di riposizionare i significati veri delle cose

Autismo, nuovo test lo rileva con precisione del 94%

Il 26 maggio 2013, due dei miei amici più cari qui a Londra, hanno deciso di sposarsi

a cura del Direttore Mario Manini Recentemente ci siamo interessati de “La Semente”, sita nelle campagne spellane di Limiti, centro che segue con molto amore e diligenza i nove ragazzi ad esso affidati. Giovani colpiti da questa patologia, che necessitano di una continuo ed amoroso impegno da parte degli operatori per non farli sentire limitati nella loro interazione sociale. Sulla scia di questa linea, tracciata dalla struttura spellana, voglio far conoscere quello che alcuni studiosi stanno portando avanti in questa branca della medicina. Il quotidiano La Stampa di Torino ha pubblicato delle ricerche effettuate da neuro scienziati canadesi i quali, secondo il giornale torinese, sarebbero riusciti a trovare un metodo efficace ed affidabile per analizzare l’attività cerebrale e rilevare, con un’altissima precisione, l’autismo dei bambini, o disturbi dello spettro autistico. Poter individuare un disturbo dello spettro autistico con una precisione di quasi il 100 per cento può sembrare pressoché impossibile, se non fosse che questo team di ricercatori canadesi della Case Western Reserve University School of Medicine e dell’Università di Toronto pare abbia trovato il modo di farlo. Il nuovo metodo di analisi si avvale della magnetoencefalografia (MEG), che misura i campi magnetici generati dalle correnti elettriche nei neuroni del cervello. La MEG è un mezzo per registrare e analizzare i modelli dinamici di attività cerebrale al fine di determinare la connettività funzionale del cervello, ossia il modo in cui l’organo comunica da una regione all’altra. I test condotti con questo mezzo per rilevare un disturbo dello spettro autistico (ASD) hanno ottenuto un buon successo, individuando i casi con il 94 per cento di precisione. «Ci siamo posti la domanda: “Si può distinguere un cervello autistico da un cervello non autisti-

in chiesa, dopo anni di matrimonio civile. Provenienti da una famiglia di atei e di non praticanti, sono insieme sin da adolescenti. Si sono sposati molto giovani, nel 2009, dopo aver convissuto per un periodo. Sono originari di Prato, in Toscana, dove hanno trascorso gran parte della loro vita; ma per motivi di lavoro ed in cerca di fortuna, 3 anni fa, hanno deciso di trasferirsi ad Abu Dhabi. Lì hanno vissuto nella solitudine, senza veri amici, nell’apparenza e nella convinzione che il denaro potesse comperare tutto, per giungere poi alla conclusione che non si può dare alcun prezzo all’amore. Con l’intenzione di cambiare completamente stile di vita e voltare pagina, sono giunti lo scorso anno a Londra, convinti che la grande città potesse offrire loro opportunità immediate: lui esperto ingegnere edile, dopo vari colloqui, lavora ora in un bar, part time; lei, impiegata commerciale in un’azienda internazionale, attualmente senza lavoro e alla ricerca di un nuovo impiego che le permetta di andare avanti. Alcuni mesi fa, ancora nuovi in città, hanno sentito il desiderio di avere accanto voci amiche, così hanno partecipato ad uno dei nostri incontri del mercoledì, nella chiesa di Saint Peter, durante il quale Marco, uno dei giovani della parrocchia, ha parlato

di San Francesco, della sua storia e dello spirito francescano. Dio ha un progetto per ognuno di noi e non a caso Monica ed Emanuele sono venuti proprio quel giorno a quell’incontro, anche se allora non sapevano che la loro vita stava per cambiare. Una trasformazione interiore che, solo col tempo, si sarebbe potuta vedere. Hanno cominciato a frequentare la chiesa, il gruppo giovani, i nostri incontri e le varie iniziative. Hanno iniziato a credere in Dio, nella sua forza, nel suo amore. La loro situazione economica non è migliorata, anzi, con il passare dei mesi è divenuta sempre più difficile, ma il loro amore ha tratto solamente forza dalle numerose difficoltà. Hanno iniziato ad impegnarsi nel sociale, ad aiutare gli altri, tanto che, invece di ricevere supporto per se stessi, si sono rivelati punto di forza e riferimento per chi ne aveva bisogno, dimostrando la loro nuova fede, non più nel denaro, ma in Dio! Fino ad arrivare alla decisione di sposarsi di nuovo, questa volta scegliendo il Signore come testimone e forgiatore della loro unione: un matrimonio francescano, il più semplice e meraviglioso a cui abbia mai assistito. Una celebrazione semplice, senza tante fastosità, solo gioia, canti d’amore e partecipazione di tutti gli amici che li hanno seguiti nel cammino verso la scoperta della fede. Monica ed Emanuele hanno sorriso e pianto per tutta la messa, senza pensare a cosa avremmo mangiato, se sarebbe bastato per tutti, alle foto, al viaggio di nozze (che non ci sarebbe stato) o ai regali ricevuti; ma solo vivendo quello come irripetibile momento, in cui Dio stava benedicendo la loro unione. Poi un piccolo rinfresco a cui erano invitati tutti i partecipanti alla messa. Un “agape”: ognuno ha portato con sé qualcosa da

segue a pag. 2

CENTRO FISIOTERAPICO di Laloni Romina

FARMACIA BARTOLI DOTT. FAUSTO La TUA Farmacia di Spello ORARIO CONTINUATO

dal Lunedì al Sabato dalle 8,00 alle 20,00 Spello (PG) - via Cavour, 63 - T. 0742.301488

Via Antonio Mollari, 12 Loc. Paciana FOLIGNO (Pg) T. 0742.23214

Via Mausoleo, 10/A - Spello (PG) - Tel. 0742 652470 - 333 8204046 centrosoleluna@libero.it

mangiare, da condividere con I fratelli perché, infondo, è questo che siamo: una comunità di persone aperte verso tutti gli altri, che si vogliono bene, si supportano e condividono momenti di gioia e di dolore. Foto a non finire, canti, balli e divertimento, nella magia di una serata “semplicemente” perfetta! Normalmente la prima cosa che ci viene in mente quando si parla di matrimonio è: “Quanti soldi ci vogliono…….”. Tante coppie aspettano anni prima di sposarsi per “racimolare il gruzzoletto” necessario, scegliendo nel frattempo nei minimi dettagli il ristorante per il pranzo o per la cena, le decorazioni della chiesa, le partecipazioni, le bomboniere, i vestiti, il rinfresco della mattina a casa, la macchina della sposa i fiori ed i cristalli. Tutto questo è veramente necessario? Cosa ne rimarrà? I fiori durano pochi giorni, le decorazioni vengono tolte la sera stessa, il vestito riposto in un armadio il giorno seguente, il cibo riempie lo stomaco ma non gli animi, il bellissimo servizio di piatti e bicchieri un giorno si romperà. Quello che ricorderemo sarà il sorriso degli amici attorno a noi, le parole sincere del sacerdote, le melodie che accompagnavano la celebrazione, le lacrime versate per il credo profondo al dono prezioso che si sta ricevendo da Dio, l’amore che decora il momento del matrimonio, con un’atmosfera indescrivibile che, solo attraverso la fede, si può veramente comprendere. Sara Pilli

Buone Vacanze ai Lettori

arrivederci a settembre

Info: 075 57 36 645

Sommario - pag. 2 - pag. 3 - pag. 4 - pag. 5 - pag. 6 - pag. 7 - pag. 8 - pag. 9 - pag. 10

Prime Comunioni e Cresime Pellegrinaggio a Bolsena e Orvieto Gli Stuzzichini A.S.D. Spello L’Angolo delle Sagre Inaugurata “Quadranella” Hispellum Grest affollato Per ricordare

A. Mengarelli G. Del Dottore G. Sozi G. Brunetti La redazione Le Maestre M. Crisanti J. Busti La redazione


Pagina 2

N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

Prime Comunioni e Cresime

Premio “Carlo Chiara” Anche quest’anno, nella chiesa di Santa Maria in Vallegloria, il 22 Settembre alle ore 9, dopo la Santa Messa, verrà consegnato il premio “Carlo Chiara”. Negli ultimi anni è stato assegnato alla piccola Luisa Felicioni per il coraggio dimostrato nell’affrontare le prime difficoltà della vita, ad Andrea Angelucci per la medaglia d’oro al valor civile, alle Clarisse di Spello per la loro vita quotidiana di preghiera e, nell’ultima edizione, a Guido e Francesca Camanni della Comunità “Giovanni XXIII” di Bevagna. Nell’edizione 2013 verrà assegnato alla “Casa della povera gente” di Spello, perché accoglie chiunque bussi alla loro porta. Anche quest’anno saranno presenti alla cerimonia autorità civili e militari. Mario Chiara

Giorni lieti segnalati dai lettori a cura di Giuseppe Del Dottore (tel. 0742.301992)

Battesimo

Francesco Panzieri

segue da pag. 1

Autismo, nuovo test lo rileva con precisione del 94%

Francesco ha ricevuto il sacramento del Battesimo nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Grande gioia per la mamma Sara, il papà Riccardo, il fratellino Roberto e per i nonni Marisa, Feliciano e Romilda. Il Signore ricolmi di grazie Francesco e la sua famiglia, così che possa crescere nella fede e nella salute.

Battesimo

Gabriele Merulli

Il piccolo Gabriele ha ricevuto il sacramento del Battesimo nella chiesa di Santa Maria Maggiore, rendendo felici la mamma Luisa, il papà Michele, la sorellina Giulia, i nonni Mariella, Pino, Fosca ed Enrico. Al piccolo Gabriele l’augurio che la grazia del Battesimo lo faccia crescere nella fede e nel corpo.

70° di matrimonio

Vincenzo Albi e Rosa Mazzocchio

Vincenzo e Rosa hanno festeggiato il loro 70° anniversario di matrimonio. Lunga unione supportata dall’amore dei figli Mariano, Edoardo e Patrizio. Nonostante gli acciacchi dell’età, Vincenzo e Rosa vivono felici, sorretti dalla fede. L’augurio è che il Signore continui a benedire la loro bella unione cristiana.

Anche quest’anno la parrocchia di S. Lucia V. e M. ha gioito e ringraziato il Signore per il dono di fanciulli e ragazzi che hanno ricevuto i Sacramenti. Il 9 giugno 2013 hanno ricevuto per la prima volta l’Eucarestia, dalle mani del nostro sacerdote Don Ioan, otto bambini: Accetta Desiré, Bastioli Aurora, Bagnoletti Maria, Falcinelli Samuele, Meniconi Tiziano, Minni Angelica, Sassonia Aurora e Vecchietti Giulia. Le catechiste Gabriella, Giancarlo e Maria. Hanno ricevuto il sacramento della Confermazione, il 16 giugno 2013, da Sua Ecc. Rev.ma Gualtiero Sigismondi,

vescovo della diocesi di Foligno, dieci ragazzi: Alimenti M. Vittoria, Azzarelli Giorgia, Baldoni Alessandro, Bastioli Leonardo, Cataluffi Manuel, Checché Alessandro, Meniconi Giulia, Minni Luca, Pacifici Sara e Serenelli Leonardo. Le catechiste Donatella, Antonella ed Adriana. Con affetto Don Ioan, le catechiste e tutta la comunità parrocchiale augurano buon viaggio a tutti i ragazzi, affidandoli alla protezione della Madonna.

Adriana Mengarelli

Consigli e Segreti

di Nonna Lalletta

Fertilizzante per le piante L’uovo è un alimento sano e nutriente anche per le nostre piante. Mettiamone da parte tutti i gusci, poi essicchiamoli nel forno ed infine polverizziamoli. La sua polvere è un vero e proprio toccasana. I gusci, tritati meno finemente e cosparsi intorno alle piante, terranno lontani gli insetti.

Come evitare gli attacchi delle tarme Per ritrovare in perfette condizioni i maglioni di lana che avete messo nell’armadio, utilizzate il limone. Fate essiccare le sue bucce e riempite dei sacchetti a cui dovete aggiungere chiodi di garofano e qualche foglia di alloro essiccata. Infine, aggiungete qualche goccia di olio essenziale di menta o basilico.

;9HG<9;IM9<A9KKAKA RGF9;9HAL9FDGJ=LG L=D&(/-'0(.,1-*

co semplicemente osservando gli schemi di attività neurale?” – spiega Roberto Fernandez Galan, professore di neuroscienze presso la Case Western Reserve ed elettrofisiologista – Ciò, in effetti, è possibile. Questa scoperta apre la porta a strumenti quantitativi che completano gli strumenti di diagnostica esistenti per l’autismo, basati su test comportamentali». Lo studio, pubblicato sulla versione online di PLoS One, ha visto il coinvolgimento di 19 bambini, di cui 9 con ASD. Con l’ausilio di 141 sensori, i ricercatori hanno monitorato l’attività della corteccia cerebrale di ogni bambino. I sensori hanno registrato come le diverse regioni interagivano l’una con l’altra. Dopo di che si sono confrontate le interazioni del cervello del gruppo di controllo con quelle dei bambini con ASD. L’analisi ha permesso di scoprire significative e maggiori connessioni tra le aree posteriori e frontali del cervello nel gruppo ASD. Nella fattispecie, vi è stato un flusso asimmetrico di informazioni alla regione frontale, ma non viceversa. Questo nuovo approccio permette ai medici di poter identificare le anomalie anatomiche nel cervello di chi è affetto da un disturbo dello spettro autistico, grazie all’osservazione della direzionalità delle connessioni. Questo criterio permette anche di misurare il rumore di fondo, o l’input spontaneo che guida l’attività del cervello a riposo. Una mappa spaziale di questi input ha permesso di dimostrare che c’era più complessità e struttura nel gruppo di controllo, rispetto al gruppo ASD – i cui appartenenti avevano meno varietà e complessità. Tutto ciò ha dato modo ai ricercatori di diversificare ancora meglio le differenze tra i due gruppi, arrivando a una così alta percentuale di precisione nella diagnosi. Fonte: La Stampa di Torino - Medicina

?:KF:<B =:;:G<H BGM>@K:MHKB >K;HKBLM>KB: HF>HI:MB: IN>KB<NEMNK: <HLF>LB L:GBM:KB: O>M>KBG:KB:


N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

Pagina 3

Lo “sturista” e i suoi colleghi Il turismo è in flessione, in questi nostri neri giorni estivi? Tutto cala, tutti si disperano, almeno secondo i media. Ma pare che il turismo sia una lieta eccezione. Vedo folle vaganti un po’ dappertutto nel fine settimana, nasi in su, occhi ruotanti nel vuoto. E anche tanta gente che s’imbottisce di pizza, di gelato, di panini, di pastarelle. É un modo di consolarsi, sicuramente (ognuno ha il suo). Un sognare ad occhi aperti e pancia piena. Eppure c’è chi gufa: voci autorevoli sostengono che il turismo è ormai, da tempo, una macchina diabolica inventata per alienare tutta l’umanità. Sarà vero? Ma, ragazzi, immaginiamo solo per un momento la scomparsa del turismo. Immaginiamo che si realizzi ciò che il grande filosofo Heidegger, interrogato su come poter iniziare una grande rinascita spirituale

dell’umanità, disse, in un accesso di follia palingenetica: “Innanzi tutto, farla finita con il turismo”. Un tantino forte, ma grande, grande il nostro filosofone tedesco. Cosa succederebbe? Vedremmo, lungo i marciapiedi e in mezzo alle asfaltate o polverose strade di periferia, di campagna e di montagna, una sterminata fiumana di disoccupati soprannumerari, chef affamati, camerieri stracciati, albergatori sfrattati, negozianti in sottocosto, operai e impiegati autoflagellanti... Potremmo chiamare il pensatore teutonico (con un mio audace neologismo) uno “sturista”. Sapete, l’uso della lettera “s” davanti a una parola il più delle volte ne rovescia il significato. Sbilanciare è il contrario di bilanciare, smacchiare di macchiare, sproporzione di proporzione, e così via. La “s” cosiddetta privativa è molto utile, ce ne possiamo servire per inventare parole nuove, più o meno spiritose più o meno provocatrici. Divertiamoci con qualche esempio: stramonto (contrario di tramonto, cioè alba), sbinario (contrario di binario, cioè monorotaia), spolitica (contrario di politica, cioè quello che stanno facendo ora i nostri partitanti)...

BCC, novità per i soci L’Istituto di credito spellano ha istituito il Fondo Pensione, una pensione integrativa a beneficio dei suoi soci e familiari. Ai primi cento sottoscrittori, l’Istituto verserà la prima rata di 100 Euro

La riforma del sistema previdenziale ha ridotto le aspettative di rendita prodotte dal sistema pensionistico nazionale. Infatti, un 35enne di oggi percepirà dall’INPS, quando lascerà il lavoro, circa il 64% dell’ultima retribuzione. Lo sviluppo di una previdenza complementare a quella pubblica corrisponde dunque ad esigenze economiche e sociali. La BCC di Spello e Bettona, nel rispetto dei principi

dell’essere Banca di Credito Cooperativo che favorisce l’educazione al risparmio ed alla previdenza, ha organizzato, il 18 giugno scorso, il seminario “Risparmio Previdenziale - L’offerta della BCC di Spello e Bettona per i Soci” che ha registrato la partecipazione di specialisti del settore. L’iniziativa, promossa dalla BCC di Spello e Bettona soc. coop, in collaborazione con la BCC Risparmio&Previdenza SGR,

Pellegrinaggio a Bolsena e Orvieto

Il 16 giugno l’Unità pastorale di S. Maria Maggiore e di S. Lorenzo M. e le Confraternite del S.S. Sacramento e del Nome di Maria Santissima, guidate dal parroco Don Diego, si sono recate in pellegrinaggio a Bolsena ed a Orvieto per il Giubileo Eucaristico concesso da Papa Benedetto XVI, in occasione del 750° anniversario del miracolo eucaristico di Bolsena del 1263 e dell’origine della Festa del Corpus Domini, istituita ad Orvieto da Papa Urbano IV, nel 1264. I partecipanti

la società di Gestione del Risparmio del Credito Cooperativo, è rivolta in via esclusiva ai soci della BCC, con il duplice scopo di sensibilizzare e formare la base sociale su un tema così delicato, offrendo, contestualmente, un segnale tangibile di sostegno economico ai propri Soci. Un progetto, questo, veramente interessante per i soci e i loro familiari. Infatti, è stato istituito il Fondo Pensione, la cosiddetta Pensione Integrativa che, in qualche modo, potrà nel futuro dare un confortante sostegno a coloro che arriveranno alla soglia del pensionamento. In un sistema pensionistico, come questo in auge in Italia, certamente arrivare al traguardo della pensione è sempre più un miraggio e, se ci si arriva, la quantificazione della rendita, come visto, è sempre più risicata. Per questo la BCC ha voluto venire incontro ai suoi soci con uno strumento che permette, specialmente ai giovani ed ai bambini (naturalmente con il consenso dei genitori), di aderire ad una importante proposta previdenziale, nella prospettiva futura di avere un capitale che sarà di grande supporto nel momento dell’abbandono del mondo del lavoro. La BCC di Spello e Bettona ha annunciato che, ai primi cento sottoscrittori del Fondo, verserà la prima rata di cento euro e che tutte le filiali dislocate nel territorio regionale saranno a disposizione per illustrare e consigliare tutti coloro che avranno bisogno di informazioni e delucidazioni sul Fondo.

Mario Manini

hanno avuto l’opportunità di lucrare l’indulgenza plenaria con la visita prima alla Basilica di S. Cristina, luogo del miracolo, poi al Duomo di Orvieto, all’interno del quale è conservato il Corporale del miracolo. Giornata indimenticabile per il clima di comunione e di preghiera. Inoltre, abbiamo avuto la possibilità di ammirare le bellezze del Duomo: chi ne entra come turista, ne esce come pellegrino di fede. Giuseppe Del Dottore

La Squilla e Gustavo Morosini Quando nel 1972 “La Squilla” ha ripreso la pubblicazione, tra i protagonisti c’era Gustavo Morosini in qualità di segretario amministrativo, incarico ricoperto per circa 30 anni. Gustavo, dipendente delle Poste Italiane in Scanzano, dedicò parte della sua vita a “La Squilla”. Scomparso recentemente, dopo un lungo periodo di malattia, è toccato a me l’onore di ricordarlo, poiché la moglie Liliana mi ha lasciato un grande dono: il suo archivio. Ho raccolto informazioni attraverso il dott. Roberto Ronconi, il quale mi ha confermato che Gustavo è stato un pilastro della rinnovata edizione de “La Squilla”, tanto da meritare una medaglia d’oro sotto l’amministrazione di mons. Giuseppe Bertini. Siamo pertanto grati a Gustavo perché ha rappresentato una parte importante del giornale. A Gustavo il Signore conceda la gioia della vita eterna e alla moglie Liliana il conforto della fede. Giuseppe Del Dottore

Un Sindacato al tuo servizio

CONTINUI ARRIVI SETTIMANALI

Via Centrale Umbra 44/C - Spello

UST CISL FOLIGNO Via Louviere, 1 - Foligno (PG) Tel. 0742 32891 - Fax 0742 320301


Pagina 4

N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

Gli Stuzzichini di Giuliano Sozi

Stalin e Churchill bevitori Nel 1942, in piena seconda Guerra Mondiale, i premier dell’Unione Sovietica e della Gran Bretagna, ostili e sospettosi l’uno dell’altro, in un incontro a Mosca trovarono il modo di avvicinarsi umanamente e instaurare un clima di collaborazione politica attraverso una bella cena a quattr’occhi incorniciata da una fitta siepe di bottiglie di vodka e di whisky. L’idea fu del premier inglese. Il risultato fu che a fine pasto i due leader si intendevano “come sposini”. (“Repubblica”, 24.5.13)

Una città da sogno I superalberi, che lezione! Sono migliaia gli alberi sulla Terra che erano già grandi e ombrosi quando Gesù predicava il suo Verbo. Sono gli alberi geneticamente più forti che hanno vinto la gara della selezione naturale. Ora una grande organizzazione scientifica, la Archangel Ancient Archive, si presenta con un programma rivoluzionario: creare gemelle delle foreste di antica crescita per impiantarle in altri territori. Ha infatti propagato i cloni delle grandi sequoie, che corrono pericolo di estinzione nella loro sede naturale (le coste americane dell’Ovest, dove esistono esemplari di ben tremila anni di età), in altri territori, destinati ad accoglierle: la Germania, l’Irlanda, la Gran Bretagna, la Nuova Zelanda, l’Australia. Il clima sta cambiando: spostiamo i grandi alberi dove potranno sopravvivere. Aiutiamoli a migrare, come fanno gli uccelli quando in inverno vanno al sud. (“Messaggero”, 29.4.13)

A pochi chilometri da Abu Dhabi, capitale dell’omonimo emirato affacciato sul Golfo Persico, sta sorgendo una città da sogno. Si chiama Masdar (in arabo: sorgente). É l’unico nucleo urbano al mondo a inquinamento zero, privo di rifiuti, dotato di tecnologie per sfruttare l’energia termica solare e per la depurazione delle acque. La sta facendo costruire Mohammed AlNayan, l’emiro di Abu Dhabi, investendoci 17 miliardi di euro, per vedere realizzato il suo sogno ecologista. Una “torre di vento” introdurrà l’aria fresca negli edifici e nelle piazze. I rifiuti saranno utilizzati per produrre energia con cui tra l’altro si alimenteranno i trasporti urbani. Una flotta di piccole vetture automatiche prive di guidatore circolerà a trazione elettrica. Centinaia di micrometropolitane permetteranno di raggiungere qualsiasi punto in città e in periferia. Non si userà affatto benzina. Stanno concentrandosi in questa città dei miracoli ingegneri e fisici di tutto il mondo. (“Messaggero”, 7.6.13)

Eremo delle Carceri Itinerario francescano in cui San Francesco si ritirava per pregare

Nella solitudine del monte Subasio, a 800 metri di altezza, raccolto nel verde foltissimo del bosco di lecci, si trova l’Eremo delle Carceri, il cui nome è legato alla stretta segregazione dal mondo in cui vissero i primi eremiti che lo abitarono. Qui San Francesco si ritirava frequentemente a contemplare e a pregare Dio. Sull’antico eremo, San Bernardino da Siena fece costruire un piccolo e semplice convento, con un piccolo chiostro dove si gode uno splendido panorama della valle umbra. Adiacente al chiostro è il refettorio, scavato

in parte nella roccia, e il dormitorio, con piccolissime celle nel tipico stile francescano. La chiesa, l’altare e un piccolissimo coro, invitano alla meditazione. Da essa si accede all’antico Oratorio di S. Maria e al Coro di S. Bernardino. Sotto la chiesa si scende alla grotta di S. Francesco, dove è la pietra che il Santo usava da letto. Da qui si esce all’aperto verso il bosco e si incontra l’antichissimo albero sul quale gli uccelli si raccoglievano per ricevere la benedizione del Santo. Tra questa folta selva vi sono ancora le grotte dei primi compagni di Francesco. Quando Francesco pregava nelle selve e in luoghi solitari, riempiva i boschi di gemiti, bagnava la terra di lacrime, si batteva con la mano il petto e lì, quasi approfittando di un luogo più intimo e riservato, dialogava spesso ad alta voce con il suo Signore. Si rivolgeva a Dio con umiltà, per ringraziarlo e lodarlo.

A cura di Adriana Mengarelli

Medico Responsabile

Dott. Angelo Bensi

Centro Massofisioterapico di F. Brugnami Tel. 075.8065188 - Mob. 339.4370670 Via Centrale Umbra, 5/A - Spello Si eseguono massaggi a domicilio

L’angolo del pensionato (a cura di Alvaro Bucci per FNP/CISL)

XVII Congresso Nazionale Fnp Cisl: Gigi Bonfanti rieletto Segretario generale “Il XVII Congresso della Fnp Cisl, riunito a Riccione dal 27 al 29 maggio u.s., ha rieletto Gigi Bonfanti Segretario generale della categoria. Gigi Bonfanti che, al termine della tre giorni di lavori, ha avuto il consenso dei 703 delegati al Congresso, riportando 2 milioni e 16 mila voti. Il 30 maggio ha visto avvalorare tale consenso attraverso il voto del Consiglio generale che, con 159 voti su 164, l’ha confermato al vertice della Federazione nazionale dei pensionati della Cisl. “Un’emozione grande insieme ad una grande responsabilità”. Queste le prime parole del Segretario generale dopo la sua rielezione avvenuta 4 anni dopo il suo primo incarico al vertice della Cisl Pensionati. “Una responsabilità che mi porta a impegnarmi ancora di più per affermare con forza le istanze di una categoria che rappresenta una parte importante di una società che è cambiata. La nostra azione, quindi, dovrà continuare ad essere forte e incisiva – ha concluso Bonfanti – per fare in modo che le nostre politiche, a favore di chi ha dato col proprio lavoro un contributo importante alla crescita del Paese, siano sempre più le politiche non solo della Fnp, ma

di tutta la Cisl”. Riconfermati nella Segreteria nazionale anche i segretari uscenti Mariuccia Diquattro, Loreno Coli e Attilio Rimoldi, ai quali è andato il ringraziamento di Bonfanti per il lavoro svolto in questi anni. Un ringraziamento particolare è andato, poi, a Mario Menditto, anch’egli Segretario nazionale uscente, che ha deciso di anticipare di un anno e mezzo la fine del proprio mandato, con l’obiettivo proprio di andare incontro alla decisione condivisa da tutta la Segreteria nazionale di restringere a 4 il numero dei componenti la stessa. Una decisione, questa, che dimostra la volontà della Fnp Cisl di dare prova concreta di come sia possibile fare, in un momento di crisi come questo, sacrifici che risultano necessari. In rappresentanza della FNP del nostro Territorio a tale Congresso Nazionale, hanno partecipato il segretario regionale Dante Terradura, il coordinatore della Zona FNP di Foligno, Mario Propersi, ed il coordinatore della Zona FNP di Spoleto Mariano Mariani. Ha partecipato anche la presidente dell’Anteas di Foligno Donatella Cugini.

Pensioni: Bonfanti, risparmi futuri da disastro riforma Fornero “E’ solo una beffa assistere ad una sentenza della Corte costituzionale che boccia il prelievo sulle pensioni superiori ai 90 mila euro mentre non ci si preoccupa affatto dei pensionati che, grazie alla riforma Fornero, hanno dovuto subire il blocco della rivalutazione della propria pensione per due anni, rinunciando a circa 1.200 euro l’anno”. È quanto ha dichiarato il Segretario generale della Cisl Pensionati, Gigi Bonfanti, a commento del Rapporto dell’area attuariale Inps sulla spesa per le pensioni secondo il quale tra il 2012 e il 2021 la riforma Fornero apporterà un risparmio di 80 miliardi rispetto alle normative precedenti. “Quanto successo

ai danni dei nostri pensionati – continua Bonfanti – è il risultato di scelte inaudite che hanno fatto in modo che fossero solo lavoratori e pensionati a pagare le conseguenze di una crisi che invece ha risparmiato chi viveva con redditi ben più alti e che, ancora una volta, sarà risparmiato da prelievi definiti ‘illegittimi’. “Ci auguriamo – conclude il Segretario generale della Fnp Cisl, che il governo si renda presto conto che è necessario un intervento che possa risollevare la condizione di vita dei pensionati che, ridotti alla miseria, sono oramai costretti a rinunciare anche alle cure mediche per loro indispensabili”.

Cessione del quinto pensionati INPS Con la Determinazione n. 76 del 5 aprile u.s., il Presidente dell’INPS ha sottoscritto uno schema di Convenzione finalizzata alla concessione di finanziamenti a pensionati Inps, per far ottenere loro condizioni contrattuali più favorevoli, rispetto a quelle medie di mercato. Secondo la predetta Determinazione, ed ai sensi della normativa vigente in materia, i pensionati possono contrarre, con le Banche e gli Intermediari finanziari che sottoscrivono la Convenzione, prestiti da estinguersi con cessione della pensione fino al quinto, valutato al netto delle ritenute fiscali e previdenziali, per periodi non superiori a dieci anni. Possono essere cedute le pensioni e gli assegni di invalidità e di vecchiaia corrisposti dall’Inps, facendo sempre salvo l’importo corrispondente al trattamento minimo, nonché le pensioni liquidate in via provvisoria. Per i soggetti titolari di più trattamenti pensionistici, la salvaguardia del trattamento minimo va determinata sul complesso dei trattamenti stessi. Non possono formare oggetto della cessione le pensioni e gli assegni sociali, i trattamenti di invalidità civile, l’assegno mensile per l’assistenza personale e continuativa ai pensionati per inabilità (ex art. 5, l. n. 222/84), gli assegni straordinari di sostegno al reddito, gli assegni al nucleo familiare e le pensioni a carico degli

Enti creditizi. Le richieste per l’erogazione dei prestiti devono essere presentate dai richiedenti direttamente presso le Banche o gli Intermediari finanziari; i contratti sottoscritti dalle parti, saranno poi notificati all’Inps attraverso l’apposita procedura telematica; al fine di ottenere il prestito, non è necessario che il destinatario sia titolare di un conto corrente o di un rapporto presso il soggetto che concede il finanziamento. L’Istituto effettuerà le trattenute entro il terzo mese successivo alla notifica del contratto. Le Banche o gli Intermediari finanziari, sottoscrittori della Convenzione, erogheranno i finanziamenti alle proprie condizioni generali o particolari, che dovranno sempre essere migliorative rispetto ai tassi annui effettivi globali (TAEG), comprensivi di tutti i costi relativi al finanziamento; in particolare, i tassi soglia di riferimento della Convenzione INPS, per classe di età del pensionato e classe di importo del prestito sono così distinti: fino a 59 anni, il tasso sarà del 9,12% per un prestito fino a 5.000 euro e di 9,33% per un prestito oltre 5.000 euro; da 60 a 69 anni il tasso sarà di 10,72% fino a 5.000 euro e di 10,93% oltre tale somma; infine, da 70 a 79 anni il tasso sarà del 13,32% e del 13,53% rispettivamente per un importo di euro 5.000 e superiore ad euro 5.000.

Dott.ssa DONATELLA COCCHINI Manager MARFIL VIAGGI Via Centrale Umbra, 19 SPELLO (PG) Tel. 0742 301734 Fax 0742 301735 www.marfilviaggi.com marfilviaggi@mclink.it


N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

Pagina 5

Asd Spello: “über alles” Stagione sportiva stratosferica quella dei bianco azzurri spellani che salgono

di categoria, al primo tentativo, dopo un campionato condotto sempre fra le prime della classe, nonostante le difficoltà e le attenzioni riservate ad una matricola che tutti aspettavano al varco. Poco male ! Azzarelli ha fatto spesso di necessità virtù e, senza mai rinunciare al suo credo calcistico, è stato abile nel plasmare e trasformare una squadra fatta di eccellenze tecniche in una squadra di grande sostanza ed equilibrio tattico. Onore al merito quindi a tutti gli atleti e agli allenatori per averci concesso il privilegio di condividere con loro il piacere di questa bella pagina sportiva. Ma non è stata di certo l’unica. Grandi soddisfazioni sono arrivate anche dai ragazzi delle giovanili che hanno disputato, e vinto in molti casi, numerosi tornei riservati alle loro categorie. A testimonianza della bontà del lavoro svolto dai tecnici della scuola calcio (affiliata con quella del Chievo Verona), ci sono anche le numerose richieste di trasferimento arrivate alla nostra segreteria da società limitrofe, sia dilettantistiche che professionistiche. Vedremo, in futuro, come far cogliere queste opportunità ai nostri atleti. La prossima stagione, con l’iscrizione della Juniores, dovremmo disporre almeno di una squadra in ogni categoria, completando così la difficile e

delicata fase di rinnovamento del calcio nostrano. E’ bello e di grande soddisfazione

vedere che molti ragazzi spellani, che in passato avevano preferito riferirsi ad altre società sportive, abbiano iniziato il

percorso inverso. Proprio per questo, non ci sono aggettivi e ringraziamenti che possano rendere merito a tutte le persone che ci hanno sorretto, incoraggiato e confortato in questo percorso così difficile e impegnativo. Da sempre ripetiamo che la nostra associazione non è un’accademia sportiva, ma è bello guardarsi intorno e scoprire che le difficoltà appartengono un po’ a tutti e che, per logistica e

organizzazione, non siamo secondi a nessuno; dei risultati sportivi poi, abbiamo già detto. Ci piace, è vero, la politica dei piccoli passi e immaginare anche che, giorno dopo giorno, stiamo diventando un importante punto di riferimento per i nostri ragazzi e per le loro famiglie. Null’altro ! In questi tre anni di esistenza abbiamo sempre pagato pegno, scontando pene e condanne pregresse delle quali, spesso, non eravamo neanche a conoscenza. Se fosse possibile, vorremmo continuare la nostra storia sportiva vivendo di luce propria, senza dover necessariamente attingere sempre alla memoria di qualcun altro. Non sarà facile,

ma proveremo ugualmente a creare empatia in un mondo, quello del calcio, diventato improvvisamente troppo complicato per tutti. Infine, vorremmo cogliere l’occasione di questo spazio per ringraziare tutta la redazione de “La Squilla” che, con la sua diffusione, dà voce ed evidenza alla nostra associazione. Giacomo Brunetti

La Protezione Civile punta sulla comunicazione

Emergenza disoccupazione Cause antiche per nuovi problemi

Per poter parlare dell’emergenza, ovvero del dramma della disoccupazione, bisogna fare delle accurate analisi macroeconomiche, microeconomiche, demografiche, giuslavoriste e statistiche: non penso di esserne in grado, ma posso provarci. Si sente dire spesso che l’Italia è un paese di vecchi, è vero, stando almeno alle ricerche demografiche, le quali affermano che oggi, noi italiani, deteniamo il record UE per la minore presenza di giovani tra i 15 anni e i 24 anni, diminuita del 32 % in 20 anni, passando dal 15,6% nel 1991 al 10% nel 2011, nonostante l’Ue si attesti al 12 %. Ci sarebbe da chiedersi il perché, non voglio essere retorico, lascio a voi le risposte. L’Istituto di ricerca ISFOLPLUS nel 2011 ha pubblicato un dato allarmante: su 100 persone che cercano lavoro solo 8 hanno ricevuto una proposta e, tra questi, solo il 44% l’ha accettata. Le motivazioni fornite da chi ha rifiutato l’offerta ricevuta sono legate anzitutto a proposte di lavoro non il linea o inadeguate alle proprie aspettative, con retribuzione non soddisfacente. Secondo il Commissario Ue all’occupazione e agli affari sociali, Laszlò, una delle cause di questa incomprensione tra domanda e offerta di lavoro risiede nel funzionamento, troppo poco efficace, degli uffici di collocamento. Infatti, la differenza numerica tra disoccupati europei (20 milioni) e il numero di posti di lavoro disponibili (1,7 milioni) è abissale. Che fare allora, partire? Emigrare come i nostri nonni? Abbandonare tutto? Se questa è la soluzione, perché no! Cito solo, per cronaca, che, nel 2012, 40.000 Italiani si sono recati in Germania per tentare di trovare un posto di lavoro. Infine, forse va anche detto, di contro, che il modo migliore di non trovare più impieghi è quello di smetterli di trovarli? Michele Benedetti

Si è svolto nella sede di Spello il primo incontro della Consulta regionale del volontariato Il 21 giugno, nella sede G r u p p o Comunale di Protezione Civile di Spello, si è svolto il primo incontro della consulta regionale del volontariato della Protezione Civile. La riunione è stata interessante sotto molti punti di vista. In particolare, la referente del gruppo di segreteria della consulta, Cecilia Cantoni, ha illustrato in modo dettagliato i mutamenti avvenuti dal febbraio 2013, quando la segreteria ha cambiato la sua gestione. “Prima del febbraio 2013 - ha rivelato - la segreteria era molto operativa, molto efficace, ma poco comunicativa”. Con la nuova gestione c’è stata una distribuzione dei compiti, che ha fatto sì che ci fosse comunque una buona operatività, una buona efficienza. Di conseguenza, è stata anche aumentata la comunicazione. Grazie alla distribuzione dei compiti, infatti, si è attivata una maggiore comunicazione con stampa e media, a cura di Roberto

Marchesi e una maggior efficienza nella segreteria di emergenza, a cura di Marco Bucca. Per il miglioramento del livello di comunicazione, inoltre, é stata creata una Main List, dei contatti telefonici sempre aggiornati, attraverso i quali è possibile comunicare con la Protezione Civile. “E’ importante - ha sottolineato la Cantoni comprendere come non ci sia bisogno di avere alcuna remore nel chiamare la Protezione Civile. E’ fondamentale, infatti, per noi, non solo aiutarvi, ma anche avere dei feedback positivi”. Inoltre, per una maggiore comunicazione, che sia maggiormente vicina ai giovani, la Protezione Civile ha aperto una pagina Facebook, sempre aggiornata con le notizie riguardanti le riunioni in programma e con le novità riguardanti l’attività della Protezione Civile e la segreteria. La pagina, per chi volesse visitarla, è sotto il nome di Consulta Regionale del Volontariato di Protezione Civile Regione Umbria. Per quanto riguarda gli obiettivi che la segreteria intende raggiungere, è necessario dire che è stato più volte ribadito che è bene lavorare a piccoli passi per raggiungere grandi progetti. A breve verrà realizzato

un sito internet e messo a disposizione un numero di fax. E’ importante riuscire a stare vicini a tutti, ad ottimizzare le risorse finanziarie, strumentali ed umane che si hanno a disposizione. In particolare, per ottimizzare le risorse umane ci sono dei corsi di formazione per i volontari: un corso base finalizzato al primo inserimento nel sistema; un corso finalizzato allo sviluppo di conoscenze tecniche e specialistiche e corsi finalizzati allo sviluppo di specifiche competenze organizzative ed alla gestione di ruoli di responsabilità e coordinamento. Corsi di formazione che vengono, ovviamente, effettuati da volontari formatori, diventati tali grazie ad un test indetto dalla Regione; formatori che devono essere in grado di conoscere la materia e di esporla. Prossimamente, per rimanere sempre informati sulla consulta, sarà possibile accedere più facilmente alle informazioni grazie ai meeting che verranno trasmessi in streaming, direttamente sul vostro computer, all’indirizzo www.unafinestrasullumbria.tv

Letizia Tardioli

SPECIALIZZATI IN GOLOSE BOMBONIERE, SEGNAPOSTO, CENTROTAVOLA E CONFETTATE. SOLO CONFETTI ARTIGIANALI.

Dolceamaro da Annalisa Via Pinturicchio, 3 - Spello - Tel. 0742/301640

Via Borgo di Via Giulia, 1 - Spello Italy Tel. e Fax 0742.301260 info@residencesanjacopo.com


Pagina 6

N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

L’Angolo delle Sagre SERATE DANZANTI CON:

19 LUGLIO MAX & COMPANY 20 LUGLIO ORCHESTRA SILVESTRO FOLK NOVITÀ PRIMA VOLTA IN UMBRIA

21 LUGLIO 22 LUGLIO 23 LUGLIO 24 LUGLIO

CICLONE ANDREA PRINCIPE BAND SOLE D’ITALIA EL CANFIN DIRETTAMENTE DA CANALE ITALIA

25 LUGLIO LUCA SEBASTIANI CON CLAUDIO DI MUZIO CAMPIONE DEL MONDO DI ORGANETTO

26 LUGLIO MUSICA E ALLEGRIA 27 LUGLIO FABRIZIO E I SIMPATICI ITALIANI 28 LUGLIO RED ROSE DEGUSTAZIONE VINI - RICCA GASTRONOMIA BANCARELLE MOSTRA E VENDITA PRODOTTI TIPICI LOCALI ORGANIZZATA DA “ANUU MIGRATORISTI ITALIANI - SEZ. COMUNALE DI ASSISI”

FESTA DI SAN LORENZO di Bastia U Umbra mbra Cari amici abbiamo raggiunto quest’anno la 38° EDIZIONE della “FESTA DI SAN LORENZO” che si svolgerà DAL 8 AL 18 AGOSTO 2013 A BASTIA UMBRA promossa dal locale Comitato Festeggiamenti San Lorenzo, ed è con soddisfazione ed orgoglio che intraprendiamo questa avventura con rinnovato entusiasmo, certi di ripetere con successo anche questa manifestazione e cercando di raggiungere nuovi ed importanti obiettivi. Tutte le sere si potranno degustare prelibatezze gastronomiche dell’ottima cucina tradizionale locale e si potrà ballare in pista con le migliori orchestre di ballo liscio (ingresso libero): GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO DOMENICA

8 9 10 11

IVANO PESCARI VINCENZI JOSELITO LARA E STEFANO

LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ

12 13 14 15

MAX & COMPANI ALESSIO E SAPORE DI MUSICA MIRCO E SIMONA ANGELINI

VENERDÌ 16 SABATO 17 DOMENICA 18

MICHELISSIMO RITA BRAIDA MUSICA E ALLEGRIA

- Il giorno 10 Agosto alle ore 16.00 si svolgerà la gara ciclistica per giovanissimi sul circuito di San Lorenzo. - Domenica 11 alle ore 10 Santa Messa e processione con la statua del santo patrono, al termine distribuzione ai fedeli del tradizionale torcoletto di San Lorenzo. - Domenica 18 raduno delle Fiat 500 d’epoca derivate e nuove. - Tra le attrazioni della festa segnaliamo la 3° edizione di “Ballando sotto le stelle”, sfida di ballo senza iscrizione né abbigliamento formale.


N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

Pagina 7

Inaugurata â&#x20AC;&#x153;Quadranellaâ&#x20AC;?

lâ&#x20AC;&#x2122;Arte di Vivere

Alla scuola Quadrano di Spello una biblioteca, vera raritĂ  per una scuola dellâ&#x20AC;&#x2122;infanzia MercoledĂŹ 5 Giugno, presso la Scuola dellâ&#x20AC;&#x2122;Infanzia Quadrano, genitori e bambini si sono ritrovati insieme per inaugurare â&#x20AC;&#x153;Quadranellaâ&#x20AC;?, la biblioteca della scuola. Sul territorio nazionale sono numerose le esperienze di biblioteche scolastiche allâ&#x20AC;&#x2122;interno della Scuola Primaria... ma a

Vacanze nella natura Le vacanze vanno saggiamente utilizzate perchĂŠ siano di giovamento allâ&#x20AC;&#x2122;individuo e alla famiglia grazie al contatto con la natura, alla tranquillitĂ , allâ&#x20AC;&#x2122;opportunitĂ  di coltivare di piĂš lâ&#x20AC;&#x2122;armonia familiare con buone letture e sane attivitĂ  ricreative. Grazie soprattutto alla possibilitĂ  di dedicarsi maggiormente alla preghiera alla contemplazione e allâ&#x20AC;&#x2122;ascolto di Dio. Giovanni Paolo II

Spello possiamo vantare questa raritĂ  di averne una anche nella scuola dellâ&#x20AC;&#x2122;infanzia. Amico-Libro è il progetto annuale che ha coinvolto tutte le scuole dellâ&#x20AC;&#x2122;infanzia del paese e che ha portato i nostri piccoli alunni ad innamorarsi della lettura, anche se ancora non sanno leggere! ... grazie anche alla collaborazione dei genitori

che hanno accolto e sostenuto questo ambizioso progetto: una biblioteca a scuola che funziona come quella dei grandi! Per realizzare questo sogno è stato fondamentale il contributo delle famiglie e dello Studio Roscini che, insieme, hanno donato alla scuola piĂš di 120 libri che i bambini possono prendere in prestito e farsi leggere a casa. Cogliamo lâ&#x20AC;&#x2122;occasione

per fare un saluto speciale alla maestra Renata, che da settembre non sarĂ  piĂš in servizio nella nostra scuola. Ci mancherĂ  tantissimo! Le auguriamo di godere a pieno della meritata pensione, ringraziandola per il suo contribuito educativo, anche a nome di tutti gli alunni che hanno frequentato la nostra scuola! Le maestre di Quadrano

â&#x20AC;&#x153;Finestre, Balconi e Vicoli Fioritiâ&#x20AC;?, i premiati

Si è conclusa la IX edizione del concorso indetto dalla Pro Loco Iat Spello, â&#x20AC;&#x153;Finestre, Balconi e Vicoli Fioritiâ&#x20AC;?. La giuria, presidente la prof.ssa Domizia

Donnini dellâ&#x20AC;&#x2122;UniversitĂ  degli Studi di Perugia, ha scelto le migliori realizzazioni floreali sulla base delle combinazione dei colori, della crescita rigogliosa, dellâ&#x20AC;&#x2122;originalitĂ , dellâ&#x20AC;&#x2122;armonia e della valorizzazione delle strutture architettoniche. Vincitore per la categoria â&#x20AC;&#x153;Finestre Fiorite e Scorciâ&#x20AC;? è stato Mirko Roani con la seguente motivazione â&#x20AC;&#x153;per la scenografia, la valorizzazione architettonica del luogo e per la scelta delle specie cromaticamente integrateâ&#x20AC;?. Secondo classificato Silvia Azzarelli, terzo classificato Adele Menichini. Per la categoria â&#x20AC;&#x153;Balconi Fioritiâ&#x20AC;? il primo premio è andato a Virgilio Barbanera â&#x20AC;&#x153;per la vivacitĂ  dei colori che valorizza le linee architettoniche e accolgono il passante nel suo ingresso al paeseâ&#x20AC;?. Secondo classificato Marcello Paradisi, terzo classificato Gabriella Liberati. Per la categoria â&#x20AC;&#x153;Vicoli Fioritiâ&#x20AC;? primo classificato Maria Augusta Petruccioli â&#x20AC;&#x153;per la completezza, intesa come ricchezza delle specie, anche aromatiche ed autoctone e per la particolare composizione e

diversitĂ  degli allestimenti scenografici che valorizzano lâ&#x20AC;&#x2122;intero vicoloâ&#x20AC;?. Secondo e terzo premio rispettivamente a Lombardo/ Aristei ed Anna Peri.

Karol il â&#x20AC;&#x153;Grandeâ&#x20AC;?, cosĂŹ soprannominato Giovanni Paolo II, in una vacanza trascorsa in montagna nel corso del suo pontificato cosĂŹ si espresse: â&#x20AC;&#x153;La saggia vacanza va goduta nel contatto con la natura, sia essa montagna o mare non fa differenza. La vacanza serve per rinsaldare il vincolo dâ&#x20AC;&#x2122;amore nella famiglia. La vacanza è poi lâ&#x20AC;&#x2122;occasione per dedicarsi a noi stessi, ritrovare il proprio io, fare un bilancio della propria vita, ci permette di dedicarci alle buone letture, alla lettura per eccellenza la Bibbia, la voce di Dio che ci parla e che attende di essere ascoltata. Giuseppe Del Dottore

La Redazione

Cucinare con gusto Dolcetti con i â&#x20AC;&#x153;Marsâ&#x20AC;?

a cura di Adriana Mengarelli

Ingredienti: 5 â&#x20AC;&#x153;Marsâ&#x20AC;?, 125 gr. di riso soffiato, 50 gr. di burro. Esecuzione: spezzare i â&#x20AC;&#x153;Marsâ&#x20AC;? e metterli in una pentola con il burro, farli sciogliere a bagno maria, fino ad ottenere una crema. Versare il riso soffiato, amalgamare bene, ricoprire una teglia con carta forno, adagiarvi lâ&#x20AC;&#x2122;impasto, livellare bene e lasciare raffreddare. Una volta raffreddato, tagliare il composto a quadrati e metterlo in freezer per almeno 24 ore.

Acconciature Uomo Donna 9,$&$928563(//2 3*

7(/

di Guiscardo Masciotti

Tiziana

Via Consolare, 9 - SPELLO (PG) Tel. 0742.344095

Via Pinturicchio, 8 - SPELLO (PG) - Tel. 0742 301545

Tiziana s.a.s. di Baldini T.


Pagina 8

N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

La scuola chiude l’anno in bellezza

Festa Romana

L’Istituto comprensivo G. Ferraris ha assegnato premi a studenti meritevoli

Un salto nel tempo per rivivere gli splendori dell’antico popolo romano: anche quest’anno Spello vi invita a scoprire il suo glorioso passato. Dal 22 al 25 agosto la città rievocherà suggestioni, colori e sapori dei fasti imperiali che la resero Splendidissima Colonia Julia durante l’Impero di Costantino. Scene di vita romana lungo le vie del centro storico, l’accampamento dei centurioni, le botteghe artigiane, il mercato, le terme, le taverne ed i templi. Protagoniste della rivisitazione di questa straordinaria epopea sono le tre “civitates” organizzate dalle

“gentes hispellates”: gens Flavia in onore dell’Imperatore Costantino, gens Iulia in onore di Cesare Ottaviano Augusto e la gens Flaminia in onore degli antichi Umbri. Si parte giovedì 22 con il corteo festante che da piazza Vallegloria scenderà verso gli impianti sportivi dell’Osteriaccia. Il campo in terra battuta verrà trasformato in anfiteatro per ospitare la lettura del Rescritto di Costantino, il rito del fuoco e i giochi degli “equites”. Si prosegue venerdì 23 con la Sacra Processione degli Umbri da Sant’Andrea, percorrendo

le Torri di Properzio, fino a Villa Fidelia che farà da cornice al rito delle Vestali e ad una breve rappresentazione teatrale. Sabato 25 ci sarà, nel campo sportivo XVI Giugno, la ricostruzione della battaglia tra la Legio XIII e la Legio XXII. L’ingresso sarà a pagamento, tranne per i soci dell’Associazione Hispellum. Si termina domenica 25 con la disfida delle gentes e il rito della benedizione delle armi. Durante l’evento si potranno degustare, in taverne e domus, a pranzo e cena, piatti della cucina dell’antica Roma. Inoltre, all’interno delle Torri di Properzio recentemente restaurate, verrà allestita una mostra con 60 opere degli alunni dell’Istituto Comprensivo G. Ferraris che hanno partecipato al concorso per la scelta del logo di Hispellum. A coordinare tutta la manifestazione l’associazione Hispellum, guidata dal presidente Umberto Natale. Presidente onorario per il ruolo svolto nell’ideazione dell’evento, Patrizia Buono, vicepresidente Giacomo Bistocchi, segretario e tesoriere Alberto Falcinelli. Componenti effettivi dell’associazione

i rappresentanti del Comune di Spello, della Pro Loco, del terziere Pusterula-Gens Iulia, del terziere Mezota-Gens Flavia e del terziere Porta Chiusa-Gens Flaminia. Per una ricostruzione fedele del periodo storico è stato costituito un Comitato Tecnico Scientifico di cui fanno parte il prof. Bonamente, storico dell’Università di Perugia, la dott.ssa Manca della Soprintendenza Archeologica dell’Umbria, le dott.sse Guiducci e Cruciani, archeologhe, e i rappresentanti della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e del Comune di Spello. La manifestazione ha raggiunto nel tempo livelli importanti tanto da diventare, insieme alle Infiorate e alla Sagra della Bruschetta, tra gli eventi maggiormente rappresentativi della Splendidissima Colonia Julia. “Hispellum – sottolinea il presidente Umberto Natale - contribuisce a dare ancora più valore e ricchezza culturale alla città di Spello, sia grazie all’amministrazione comunale, ma anche ai tanti cittadini che stanno collaborando per rendere sempre più grande questa iniziativa”. Mariarita Crisanti

L’ORLANDO FURIOSO

Ristorante Pizzeria Via Centrale Umbra, 75 SPELLO (PG) ristorante@lorlandofurioso.com www.lorlandofurioso.com Tel. e Fax 0742.652125 Tel. 0742.261074-261976

Nella sala dell’Editto del Comune di Spello si è tenuta una importante cerimonia con l’assegnazione di attestati e premi ad alunni ed alunne dell’Istituto Comprensivo G. Ferraris, maggiormente messisi in luce per merito e comportamento. Alla cerimonia erano presenti autorità civili e militari, il Sindaco di Spello, Sandro Vitali, l’Assessore ai Servizi Sociali e Scolastici, Enzo Fastellini, il Preside dell’Istituto Comprensivo, Prof.ssa Maria Grazia Giampé, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Foligno, Capitano Andrea Mattei ed il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Spello, Maresciallo Massimo Trementozzi. Il momento più emozionante si è avuto con l’attribuzione della borsa di studio, voluta da Rosella Angeli e Dario Angelucci, in ricordo del proprio figlio

Andrea, Maresciallo dei Carabinieri morto tragicamente nell’adempimento del proprio dovere. In ricordo di questo nefasto evento, il Capitano Mattei ha letto la motivazione della Medaglia al Valore, assegnata al bravo maresciallo scomparso. Rosella e Dario con questa iniziativa hanno voluto inviare a tutti gli alunni il seguente messaggio: “come il loro figlio, anche loro si sentano sempre impegnati a svolgere in pieno il proprio dovere”. La borsa di studio, nell’occasione, è andata a Hilde De Gaetano della classe III° C. Nei loro interventi i relatori hanno tutti evidenziato un aspetto molto importante del mondo della scuola, vale a dire quello che ogni allievo debba avere un grande stimolo nello svolgere ogni giorno il proprio impegno scolastico, così come ha fatto Andrea Angelucci che ha dato la propria vita nell’adempimento del proprio dovere di militare dell’Arma. La Preside, la Prof.ssa Maria Grazia Giampé, ha allargato ancora di più l’orizzonte su questo versante. Infatti ha detto “E’oltremodo importante e

RISTORANTE ENOTECA DRINKING WINE VENDITA DIRETTA E SPEDIZIONE DI VINO IN TUTTO IL MONDO

(chiuso il lunedi)

L’ORLANDO FURIOSO GIARDINO ALL’APERTO AMPIO PARCHEGGIO

SPELLO VIA GARIBALDI 20 - TEL. 0742 301625 CHIUSO IL MERCOLEDÌ

doveroso che, chi ha delle potenzialità più spiccate, rispetto ad un suo compagno, non debba mai estraniarsi al suo

problema, ma debba, invece, impegnarsi al massimo affinché l’altro possa superare il momento di difficoltà, quindi raggiungere il suo stesso standard cognitivo e di socializzazione, perché, chi è in empasse e non è aiutato, con il suo comportamento non danneggia soltanto se stesso, ma anche l’intera comunità scolastica.

I vincitori Corsa campestre: Francesco Bartocci, Manuel Agostinelli, Karim El Kacmi, Ouissale El Green, Kelly Grimaldi, Asia Scarponi. Tiro con l’arco: Morgan Veneri, Hilde De Gaetano. Badminton: Manuel Agostinelli, Klevis Zeneli, Ekaterina Baranenco, Elisa Picchio. Orienttering: Zakaria Ikous, Erica Tartaglini.

Concorso musicale “Zangarelli” Città di Castello Nicolas Pina Damiani, Filippo Federici, Emily Lupparelli, Lara Raggi, Hilde De Gaetano, Asia Scarponi, Simone Ortolani, Samuele Antiseri, Filippo Aisa, Ekaterina Baranenco, Giorgia Azzarelli, Riccardo Buono, Arianna Lupia, Vittoria Crescentini. Un ringraziamento particolare deve essere elargito alle Prof.sse Moira Marchegiani, Alessia Monacelli, Lucia Bellucci, Fiorella Rambotti, Mariella Spinosi e Maria Teresa Lorentini per l’impegno profuso tutto l’anno nell’espletamento del loro lavoro accanto agli allievi vincitori dei premi. Mario Manini


N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

Pagina 9

L’altra parte di noi

Grest affollato e contento

Come ogni anno, con la chiusura della scuola, si è rinnovato l’appuntamento con il Grest organizzato dall’oratorio San Filippo Neri. L’oratorio spellano, prendendo il nome proprio dal suo padre fondatore, cerca di ricalcarne le linee guide, divenendo un meraviglioso punto di incontro per tanti ragazzi. L’ormai tradizionale Grest estivo, iniziato il 10 Giugno nei locali di S. Ventura, è stato quest’anno molto affollato, ha visto infatti protagonisti 120 bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni, provenienti da tutto il territorio. Il Grest ha accolto i

bambini ogni mattina per tre settimane, fino al 28 Giugno, dalle 8 alle 13. Tra le 8:30 e le 9 l’accoglienza con dei balletti, alle 9 il momento della preghiera e il racconto, con animazione, di una storia a tema, in seguito il momento ludico con giochi di squadra. Nella seconda parte della mattinata quattro laboratori: due manipolativi, di macramè e cartonaggio, altri due di inglese e teatro. Obiettivo principale quello di educare all’amicizia, al rispetto, all’accoglienza e alla collaborazione tra pari, elementi che oggi si danno per scontati ma che,

Melanie Galea alla Parete dei Giovani di 13 anni. Ha conseguito studi ad indirizzo turistico ed ha effettuato una prima esperienza lavorativa in campo alberghiero. Emerge sulla scena nel febbraio 2011 con il suo sito www.thestreetmuse.it. Il forte amore per la fotografia e la moda hanno preso il sopravvento, tanto da farla diventare una delle più influenti blogger del campo della moda. La sua passione è diventata una carriera e ora il suo reportage street-style ha trovato l’interesse di un vasto pubblico online. Inoltre, attraverso il suo blog, ha guadagnato l’interesse delle più grandi riviste di moda a carattere internazionale, di cui lei è collaboratrice. Il suo obiettivo è quello di trasmettere senso di libertà e spontaneità e lo fa molto bene grazie a immagini mozzafiato che riescono a catturare la storia dietro ogni vestito. Per chi fosse interessato a far ammirare le proprie opere contattate l’Informagiovani di Spello. Vi aspettiamo! La Parete 3x2 si rinnova ancora una volta. Lorenzo Bartolini lascia il posto ad una nuova artista, Melanie Galea. Ci fa piacere poter presentare questa volta una ragazza di Spello, che utilizza come forma di espressione artistica la fotografia. Melanie esporrà le sue opere dal 17 luglio per 60 giorni, presso lo Sportello del Cittadino, in Via Cavour a Spello. Nata a Malta nel 1983, Melanie si è trasferita in Italia all’età

Info Tel. 0742-302287 informagiovanispello@libero.it Orari: lunedì 15:30-18:30 / Mercoledì 9:0012:00

InformaGiovani Sara De Luca

in realtà, scontati non lo sono per niente. Le animatrici del Grest sono state tutte ragazze volontarie, per lo più tra i 15 e i 17 anni, guidate dalla maestra Marcella Buono, unanimi al grido “siate buoni se potete”! Gli oratori sono oggi un’ottima istituzione collaterale alla scuola e di aiuto alle famiglie che vedono entrambi i genitori lavorare e nelle quali non sempre i nonni sono disponibili a fare i baby sitter ai propri nipoti. Jenny Busti

San Bernardo da Chiaravalle Nel calendario liturgico lo si celebra il 20 agosto

Bernardo, figlio di potenti nobili borgognoni, nacque a Digione nel 1090, terzo di sette fratelli, sei maschi ed una femmina. Un anno, la notte di Natale, Bernardo sognò Gesù Bambino e sì impressionò a tal punto di decidere poi nel 1111 di ritirarsi dal mondo, in una casa di Chàtillon: di lì a poco fu raggiunto dai fratelli e da altri parenti. L’anno seguente, in trenta entrarono nel monastero di Cìteaux; ben presto anche il padre di Bernardo, Tescelino, si unì a loro. Bernardo, solo dopo tre anni, fondò una nuova comunità cistercense con segue a pag. 10

Ampio menù, piatti tipici umbri Riscopri il gusto della pasta fresca con i Tortellini Medi al Prosciutto di Pasta Julia

e... una vasta scelta di pizze!

Chiedila nel tuo negozio di fiducia

Chiuso il martedì Via delle Regioni - Capitan Loreto Spello (PG) info e prenotazioni: 0742.651616 - 333.8810372 info@labroccadelre.it - www.labroccadelre.it

Mi è venuta l’esigenza di dire la mia su di un argomento un po’ particolare. E’ come quando hai qualcosa, come un sassolino nella scarpa, cerchi di togliere al più presto. Ebbene, il martellamento quotidiano di notizie mi fa riflettere molto e mi fa chiedere come si può convivere con “l’altra parte di noi”, cioè la parte che non si vede, ma abita nel nostro “io”, quella che soffre e gioisce, quella alla quale, alla fine, bisogna presentare il conto. Mi chiedo come questa parte, presente in tutti noi, possa avallare e condividere certe azioni scellerate, di cui si sente ogni giorno parlare ed in particolare mi riferisco ad individui con doppia personalità, che vivono in situazioni ambigue ed agiscono soffocando la propria coscienza. Spesso quando seguo la televisione, mi viene voglia di cambiare stanza o, più semplicemente, di spegnere, ma non si può nascondere la testa sotto la sabbia per cercare di soffrire meno. Ed allora, malvolentieri, la ascolto e rifletto “Quando incontri per strada qualcuno e lo saluti, ti viene naturale pensare se dietro a quel sorriso c’è una persona chiara e ti auguri che sia effettivamente così, come si mostra”. Allo stesso modo, mi viene naturale domandarmi se anche io sono coerente e se ciò che appare di me agli altri è effettivamente la mia parte più vera. Infatti, questa parte “sana” della nostra personalità non sempre riesce ad apparire e spesso ciò che appare all’esterno è frutto di un compromesso tra ciò che effettivamente siamo e quello che vogliamo far apparire. Chiedo scusa se il mio filo conduttore mi ha portato ad avere certi pensieri, non so se pensiamo a queste nostre incoerenze, forse siamo in buona fede! Dovrebbe essere impossibile che quello che si ascolta non lasci traccia e scivoli via, perché potrebbe fornirci giusti insegnamenti ma non abbandono mai una sorta di ottimismo e penso che le cattive notizie “con il nostro aiuto”, ci aiutino ad evitare azioni che potrebbero provocarne altre peggiori. Ma forse è troppo poco ed allora cerchiamo di far emergere ancora di più quella parte di noi che non viene abbastanza alla luce, ma è quella che più conta, perché è l’unica che ci può far sentire bene o male, tranquilli o dannati. Alba Romani

ASSISTENZA RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE CIVILI E INDUSTRIALI PREVENTIVI E SOPRALLUOGHI GRATUITI Via Buon Gesù, 6 Spello - Tel. 328.2830205 - 347.3907283


Pagina 10

N. 7/8 LUGLIO/AGOSTO 2013

per ricordare ✿ ✿ ✿ ✿ ✿ ✿ ✿

Mario Sensi Mi hai insegnato tanto, a partire dalla gioia di vivere, alla voglia di lottare e non arrendersi mai, il rispetto per il prossimo, il senso del dovere, la capacità di comunicare i propri stati d’animo, l’amore per il lavoro e per la vita in genere, la fede e l’incrollabile autostima. Partendo da questo ti dico onestamente che sei stato per me e per i miei fratelli un grande Padre. Un modello da seguire, un esempio da prendere per quanto riguarda tutti gli aspetti della nostra esistenza. Te lo dico con il cuore perché, come solevo ripeterti negli ultimi tempi, per noi non eri solo il “pater familias” ma eri un simbolo. Un simbolo di sicurezza, di autostima, di simpatia, di forza d’animo e di determinazione. Il capotavola in cucina, punto di riferimento in casa. Mi mancherà tutto di te…il respiro affannoso, l’insaziabile appetito, la capacità di essere felice con niente. Se dovevi fare di me un uomo, un uomo vero, beh, allora ti dico che tutto è compiuto e come sempre nella tua vita sei riuscito nell’intento che volevi raggiungere. Mi mancherà ancora la tua simpatia, la tua allegria, la capacità di sdrammatizzare anche l’evento più negativo insomma il tuo ottimismo. Mi mancherà anche e forse questa è la cosa più importante, la capacità di sacrificarsi per gli altri, per mamma, per me e i miei fratelli ma in generale nei confronti di tutti coloro che a vario titolo conoscevi. Cavaliere è un titolo che ti sei proprio meritato. Un galantuomo fino in fondo, fino all’ultimo respiro. Uomo di altri tempi, uomo genuino ed autentico, Padre incommensurabile. Concludo questa mia dedica a nostro grande Padre dicendo che io e i miei fratelli faremo di tutto per essere alla sua altezza ma già ti dico che non sarà facile e che ci vorrà un impegno quotidiano. Stai tranquillo sul fatto che ti onoreremo come meriti. L’Arbitro Supremo ha fatto il triplice fischio per te. Ora va e stringigli la mano. Grazie Papà! Grazie di tutto! Di tutto grazie! Un giorno ti incontrerò di nuovo…ma non ancora…non ancora. Grazie a tutti…Ciao Papà. Lorenzo Sensi

Giacomo Peppoloni

Grazie mamma, per essermi stata accanto; grazie per aver spianato per me le strade della vita, grazie per aver fatto di me la persona che sono, una persona in grado di saper camminare da sola e in grado di capire che è solo grazie a te e a Dio. Non era questo che mi aspettavo per te, avrei voluto che mi aiutassi ancora con la mia famiglia, per dirti ancora grazie! Il Signore ti ha chiamato lassù con papà. Sicuramente insieme spianerete per me e i miei la strada che condurrà lì. E di nuovo, allora, ti dirò: “grazie mamma”.

Dopo una serena vecchiaia, Giacomo ha terminato il cammino terreno. Persona umile e affabile, ha svolto con passione il suo lavoro di direttore presso l’ufficio postale di Rasiglia. Tornato a Spello, si è subito inserito nel paese nativo tanto che, insieme alla moglie Giuseppina, è stato parte attiva della Caritas parrocchiale; entrambi sono sempre stati sensibili alle necessità della comunità. Il Signore conceda a Giacomo la meritata beatitudine del Paradiso, a Giuseppina di vivere ancora con il conforto della fede. Luigi Santarelli

Francesco

Numeri Utili • CHIESA DI S. MARIA MAGGIORE 0742/301792

• CHIESA DI S. LUCIA 0742/651441

• CHIESA DI SANTA CROCE IN LIMITI 0742/651276

• COMUNE DI SPELLO 0742/30001 - Fax 0742/300044

• SPELLO RISPONDE NUMERO VERDE 800-550955

• SPORTELLO DEL CITTADINO 0742/300050 - fax 0742/300070

• PRO-LOCO IAT www.prospello.it - 0742/301009

• INFORMAGIOVANI DI SPELLO 0742/302287

• CARABINIERI 0742/651115

• POLIZIA MUNICIPALE

Ho incontrato Giacomo tardi, troppo tardi per averne ricordi di un vissuto. Ma le scarse immagini che mi sovvengono, rimarranno impresse nei miei occhi, anzi, nel cuore. Giacomo e Giuseppina…la domenica mattina al cancello di Enia e Gigino che a fatica scendevano le scale e se ne andavano contenti a Messa, sebbene doloranti per gli acciacchi. Giacomo e Giuseppina… con in mano la torta o le pesche alla crema e cioccolato per Enia e Gigino, a rendere più dolci le feste. Giacomo e Giuseppina… mano nella mano, lungo la strada ad attendermi perché li accompagnassi a Messa. E poi sui banchi di S. Maria Maddalena a celebrare il Natale e la Pasqua. Ancora mano nella mano, a suggellare e conservare teneramente quell’amore che non si era indebolito con l’indebolirsi del corpo. Grazie Giacomo, con i tuoi gesti d’amore silenziosi - come solo i grandi sanno fare - ci hai lasciato speranza e immensa serenità.

0742/300028

• CROCE ROSSA ITALIANA DI SPELLO • • • • • • • • •

La Tua Banca pensa al Tuo Futuro! Il Fondo pensione è come un albero. Prima lo si pianta, prima darà i suoi frutti!

segue da pag. 9

Rita Scopolini

✿ ✿ ✿ ✿ ✿ ✿ ✿

0742/301050 ASL-DISTRETTO SANITARIO 0742/302016 GUARDIA MEDICA 0742/302016 - 0742/339010 FARMACIA BARTOLI 0742/301488 FARMACIA BUATTINI-SOZI 0742/651148 V.U.S. - PRONTO INTERVENTO ACQUA 800-663036 V.U.S. - PRONTO INTERVENTO GAS 800-904366 PROTEZIONE CIVILE DI SPELLO 334/6050102 UFFICIO POSTALE DI SPELLO 0742/300842 TAXI 334/5704218

La Tua Banca pensa al Tuo Futuro! Il Fondo pensione è come un albero. Prima lo si pianta, prima darà i suoi frutti!

Maddalena

La natura nostra alleata a cura di Adriana Mengarelli

Calamo aromatico

San Bernardo da Chiaravalle dodici compagni. Scelse il luogo chiamato Chiaravalle e poco alla volta l’abbazia generò altre fondazioni; cominciò l’amicizia tra Bernardo e Pietro il Venerabile, abate di Cluny; ben presto però sorsero polemiche tra i due, perché Bernardo intendeva richiamare i cluniacensi alla regola benedettina. Nel 1130 al papa Innoncenzo II venne contrapposto l’antipapa Anacleto II. Fu scisma e Bernardo viaggiò molto per ottenere il riconoscimento al legittimo papa da parte dei re di Francia e di Inghilterra; Bernardo guadagnò alla causa di Innocenzo II la Germania, Pisa, Genova, Milano e Ruggero II di Sicilia. Nel 1140 Bernardo fu in prima linea per far condannare le tesi di Pietro Abelardo al concilio di Sens, poi predicò contro l’eresiarca Arnaldo da Brescia che suscitava ovunque ribellioni e massacri. Nel 1145 un suo discepolo diventò papa col nome di Eugenio III. Bernardo divenne così il padre della cristianità e si prodigò per organizzare la seconda crociata. Il Santo scrisse anche la regola dei Templari che prese sotto la sua protezione. Morì il 20 agosto del 1153. Venne canonizzato nel 1174 e nel 1830 fu dichiarato Dottore della Chiesa. Compose molte opere, tra cui anche la tenera devozione mariana “Memorare piissima virgo”. Le sue reliquie furono disperse durante la Rivoluzione nel 1793, si è salvato solo il capo che si trova a Troyes. E’ patrono di Gibilterra e della Liguria nonché dei fabbricanti di cera. Spesso è raffigurato con un cane bianco, con una ruota e con il crocefisso che abbraccia Bernardo orante. Si definiva il “cavalier serviente” della Madonna così Dante lo ricorda nel Paradiso. A cura di Giuliana Chiucchi Tratto da “Santi protettori e guaritori”, ed. Mondadori

E’ una pianta erbacea perenne senza fusto esterno, con rizoma sotterraneo grosso e nodoso, molto simile a quello delle canne. Il decotto di Calamo, preparato con 20 grammi di rizoma, da bollire per 3 minuti e da lasciare in infusione per altri 3 minuti in un litro di acqua, serve per fare sciacqui per rinforzare le gengive, oppure si prende addolcito con poco zucchero per fermare il vomito.

Ai sensi del Testo Unico sulla Privacy D. Lgv. 196/2003, si comunica agli abbonati che i dati da loro forniti all’atto della sottoscrizione sono contenuti in un archivio informatico idoneo a garantire la sicurezza e la riservatezza. Tali dati saranno utilizzati, salvo divieto espresso per iscritto dagli interessati, per le sole finalità di spedizione del giornale e dei suoi supplementi.

Direttore Responsabile MARIO MANINI Tel. 0742.301726 - 339.2111746 mario.manini@smariamaggiore.com Redattore Capo MARIARITA CRISANTI

mariarita.crisanti@smariamaggiore.com Amministrazione, Segreteria, Informazioni, Cambio d’indirizzo: Il Segretario Amministrativo - Tel. 338.3955245 - Fax 0742/302082 Collaborazione tecnica CIRCOLO FOTOGRAFICO HISPELLUM Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana

Buono di 100 Euro riservato ai Soci.

Per i primi 100 Soci che sottoscriveranno il Fondo Pensione la Banca verserà la prima rata di 100 euro

@

Per contattare la Redazione de La Squilla, potete utilizzare anche la casella di posta elettronica, inviando le vostre comunicazioni al seguente indirizzo:

lasquilla@smariamaggiore.com Offerta valida dal 2 giugno al 30 settembre 2013, salvo chiusura anticipata.

Buono di 100 Euro riservato ai Soci.

Per i primi 100 Soci che sottoscriveranno il Fondo Pensione la Banca verserà la prima rata di 100 euro

ORDINARIO € 20 SOSTENITORE € 25

ABBONAMENTI: BENEMERITO ESTERO

€ 35 € 30

da versare sul c.c. Postale N. 14580062 intestato a: Associazione Culturale “La Squilla”, oppure presso la Chiesa di S. Maria Maggiore di Spello. Gli autori e i curatori dei testi e delle immagini se ne assumono singolarmente la responsabilità morale e culturale


La Squilla - Anno XXXX - N. 7-8 Luglio - Agosto 2013