Issuu on Google+

Seguici anche su:

Anno II - N° 112 del 30/04/2013 Editori Trapanesi s.a.s. Redazione: Piazza Vittorio Emanuele n°28 Tel. 0923 28140 - redazione@lasberla.com - www.lasberla.com

Supplemento de L’Affarone reg. trib. TP n° 191 Direttore: Enzo Biondo del 14/10/88 iscritto al ROC n° 20945 Stampa in proprio

SIT-IN DEI COMUNI CONTRO IL PARADOSSO AST I rappresentanti dei comuni di Valderice, Erice, Buseto Palizzolo, Paceco e San Vito Lo Capo hanno partecipato ieri mattina al sit-in dei dipendenti AST promosso dalla Fast-Confsal presso l’autoparco aziendale di via Virgilio a Trapani. I comuni dell’Agroericino si sono uniti per lanciare un grido di protesta nei confronti di un sistema regionale del trasporto pubblico che fa acqua da tutte le parti, penalizzando in modo non indifferente e capillare l’utenza sociale e turistica. Il metodo utilizzato dalla direzione Ast regionale - che in linea teorica dovrebbe portare al risanamento dell’azienda ma che invece la logora - fatto di continui e ingenti sprechi e di costanti e ripetuti tagli di tratte e corse, ha portato i dipendenti dell’azienda e i comuni maggiormente interessati all’esasperazione e quindi alla protesta. I tagli indiscriminati stanno penalizzando il trasporto scolastico e i collegamenti turistici, e questo contesto critico è aggravato dagli sprechi compiuti dall’azienda: “Viene “Viene rabbia se si pensa che la direzione Ast paga 30 mila euro l’anno per un servizio di sorveglianza notturno solamente per non voler fare sistemare il cancello dell’autoparco di via Virgilio, ormai rotto da tempo”, tempo”, ha dichiarato Giuseppe Cirobisi, segretario provinciale Fast-Confsal. “Siamo “Siamo al paradosso - ha aggiunto il Sindaco di Valderice Camillo Iovino - da una parte si tagliano le linee e gli studenti rimangono a terra, mentre dall’altra la Regione non assicura neppure il contributo per gli abbonamenti scolastici che spinge i comuni a compiere autentiche peripezie finanziarie per assicurarne il rimborso alle famiglie. La cosa più grave è che si

finanzino con cospicui contributi regionali anche società private in concorrenza con la stessa Ast che invece è di proprietà regionale!”. regionale!”. Anche il candidato sindaco di San Vito Lo Capo Giuseppe Peraino ha voluto manifestare la propria vicinanza ai lavoratori dell’Ast, anche se non ha potuto partecipare al corteo di protesta. “Esprimo “Esprimo la mia solidarietà ai lavoratori dell’azienda siciliana trasporti. Grazie al loro senso di responsabilità sono stati finora garantiti i servizi all’utenza. Adesso occorre dare una risposta concreta ai problemi di questa categoria di professionisti e migliorare la gestione del servizio. Gli sprechi, le inefficienze e i disservizi lamentati dai sindacati, infatti, si riflettono automaticamente sui viaggiatori, sui tanti pendolari che quotidianamente, per motivi di studio o di lavoro, usufruiscono dei mezzi di trasporto. Auspico, pertanto, un pronto intervento della Regione per assicurare la continuità del servizio e garantire la sicurezza degli utenti e del personale”. personale”.

Non esistendo una politica comune integrata del trasporto pubblico locale nella provincia di Trapani, i rappresentanti dei Comuni hanno deciso d’impegnarsi a chiedere al presidente della Regione un incontro che permetta di rimodulare il servizio di trasporto pubblico, che eviti di avere duplicati dispendiosi sia nel trasporto ferroviario che con le ATM locali dei Comuni di Trapani e Marsala, dove orari e tratte non coincidono minimamente con gli interessi dei cittadini. Come se non bastasse, il clima che si è instaurato con l’idea che l’Ast è un vuoto a perdere, peggiora lo stato di serenità degli stessi dipendenti, diminuendone la produttività. Non è tollerabile che da un lato l’azienda riduca sempre più le corse dei bus e che dall’altro - e ci sembra al limite del grottesco! - debba spendere 0,30 euro al mese per ognuno dei circa 1200 dipendenti per far imbustare la loro busta paga! Marco Amico


GREENPEACE ROMPE IL GHIACCIO A... FAVIGNANA

Importante workshop a Favignana, a bordo della storica rompighiaccio di Greenpeace “Arctic Surnrise”, dal titolo “La pesca sostenibile e le Aree Marine Protette - l’esempio delle Isole Egadi: buone pratiche e prospettive future”. La manifestazione, inserita nell’ambito di un tour a sostegno dei pescatori artigianali europei dal titolo “Sostieni chi pesca sostenibile”, ha visto la presenza della Responsabile della Campagna Mare di Greepeace Italia, Giorgia Monti e dei suoi collaboratori, del sindaco di Favignana nonché presidente dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, Lucio Antinoro, e dei relatori Stefano Donati (direttore dell’AMP Egadi), Franco Andaloro (ecologo marino), Natale Amoroso (rappresentante OP Trapani), Giuseppe Campo (assessore al ramo), Michele Rallo (responsabile Mare di Legambiente Egadi), e Domenico Mineo in rappresentanza della comunità dei pescatori di Favignana. A bordo della nave - utilizzata un tempo per la caccia alle foche monache e poi noleggiata da

Greenpeace per dire no alle trivellazioni è stato possibile incontrare il suo equipaggio e scoprire la storia dei pescatori che da generazioni utilizzano metodi di pesca responsabili, e che reclamano e rivendicano maggiore attenzione a tutela della loro attività, “minacciata” da norme fin troppo complesse che spesso non ne consentono lo sviluppo. La necessità del convegno, come ha spiegato Giorgia Monti, è dovuta alla scadenza imminente di un provvedimento adottato ogni 10 anni a Bruxelles sulla nuova politica comune della pesca. Al centro del dibattito vi è stata la difesa del sistema marino (compresa chiaramente la battaglia contro le trivellazioni) e dell’ambiente, in rapporto alle necessità della pesca sostenibile: argomento di pertinenza dell’AMP, che dal ’91 è gestita dal comune di Favignana e che ha tra i suoi obiettivi futuri la collocazione dei cosiddetti dissuasori antistrascico ripopolanti, per la tutela del sottocosta e della risorsa ittica locale. “Non abbiamo bisogno di enti

tutori che ci soffochino, né di confusione da parte di una politica che, dietro la parvenza della tutela, vuole appropriarsi dei nostri beni - ha dichiarato il primo cittadino egadino Lucio Antinoro - non vogliamo che la nostra storia venga messa a rischio da una politica poco attenta ai sacrifici fatti sull’ambiente, su uno dei paradisi che ci invidia il mondo intero grazie all’impegno di molti. Viviamo in un paradiso naturale che è al centro della storia e che rappresenta una grande possibilità economica legata a questi gioielli”. Fino a giugno 2013, l'Arctic Sunrise visiterà per mare altri otto Stati: Romania, Bulgaria, Grecia, Croazia, Slovenia, Spagna, Francia e Regno Unito. Nelle diverse tappe, i cittadini potranno concretizzare la loro adesione alla pesca sostenibile realizzando e firmando delle barchette di carta con un messaggio che Greenpeace consegnerà ai rappresentanti dell'Unione Europea incaricati di rivedere la Politica Comune della Pesca. Marco Amico

FAVIGNANA, SI COMPLETANO LE OPERAZIONI DI PULIZIA DELLE COSTE Riprenderanno sabato le operazioni di pulizia delle coste di Levanzo e Favignana. Si tratta di un intervento che andrà a completare quanto già fatto lo scorso mese di febbraio quando le coste egusee furono invase dal catrame. I volontari specializzati di Legambiente riprenderanno le operazioni da Levanzo per poi completarle a Favignana. Il gruppo è formato da 10 persone che opereranno sotto il coordinamento del Centro Operativo Comunale, diretto dall’assessore all’Ambiente Giuseppe Campo, e in sinergia con i giovani volontari locali appartenenti all’associazione di Protezione Civile “Vigili del fuoco in congedo”. Nell'occasione per domenica la sezione locale di Legambiente ha istituito una

“Giornata di volontariato ambientale”. Per coloro che vorranno partecipare l'appuntamento è fissato alle ore 10.oo presso il porto di Levanzo. Il programma di giornata prevede trekking sino a Cala del Genovese, la pulizia della scogliera dai rifiuti e una visita guidata alla Grotta del Genovese. Nel frattempo l’Amministrazione Comunale, attraverso l'Assessorato all’Ambiente, ha iniziato una pulizia straordinaria delle spiagge per accogliere al meglio i turisti già presenti a Favignana. La pulizia viene attuata da un gruppo di quattro ragazzi, attivi sia a Favignana che a Marettimo. E sulla presenza turistica il sindaco di Favignana, Lucio Antinoro, ha trasmesso una nota: “Confidavamo in un buon riscontro già a fine aprile e tutto

sommato, considerando anche il posticipo della primavera, abbiamo avuto le prime conferme. Sabato sera sono state accese le luci dello Stabilimento Florio e del castello di Santa Caterina, un bel colpo d'occhio. Ci auguriamo che l’incremento delle presenze si verifichi in un crescendo da qui alla stagione estiva ormai imminente”. Un dato positivo riguarda le presenze all'interno dei ristoranti. È stata necessaria la prenotazione e, in alcuni casi, i ristoranti hanno dovuto effettuare un doppio turno mentre diversi clienti hanno dovuto pazientare per soddisfare il proprio appetito. In barba alla crisi, in definitiva, primi segnali positivi. M.A.


TRASLOCA IL PRIMO MAGGIO. DOMANI A VILLA MARGHERITA Nulla è per sempre. Prendiamo in prestito la battuta per sottolineare come uno degli appuntamenti “cult” del territorio cambia casa. Si tratta del concerto del primo maggio che, ospitato per anni a Lido Valderice, domani si svolgerà presso la villa comunale divenendo, di fatto, parte del programma stilato in occasione delle regate dell'RC44. L'edizione numero 15, dunque, cambia locations con diversi gruppi che si esibiranno. Si tratta dei Big Mimma, autori di un rock mediterraneo che odora di Sicilia, dei Marilù, band nissena e dei locali Overdasy. A seguire prevista la performances del duo

palermitano tutto femminile, "Iotatola", al secolo Serena Ganci e Simona Norat. Coloro che faranno un salto a Villa Margherita potranno degustare vini, assistere a proiezioni video, visitare mostre dell'artigianato e, dulcis in fundo, assaggiare della salsiccia che sarà cotta su apposite griglie. Il primo maggio, naturalmente, sarà celebrato anche in provincia. Altro storico appuntamento a Campobello di Mazara dove la Cgil curerà la ricorrenza con un tema quanto mai attuale: il lavoro come priorità.

DIFFERENZIATA, INSTALLATE 50 NUOVE CAMPANE. QUALCOSA SI MUOVE? Qualche tempo fa avevamo scritto della vicenda relativa alla raccolta differenziata e dei rifiuti ingombranti a Trapani. C’eravamo interessati dell’ultima gara d’appalto che forse, facendo presupporre un insuccesso, aveva portato il comune di Trapani ad essere più “morbido” e meno esigente nella richiesta dei parametri e delle garanzie delle società partecipanti. La preoccupazione, se da un lato è stata opportuna e ha consentito una maggiore partecipazione alla gara, dall’altro ha dato modo a “chiunque” la possibilità concorrere. Avevamo riportato, poi, il malcontento riguardante un servizio non entrato ancora in funzione nonostante fossero passati più di 15 giorni dall'aggiudicazione dell'appalto. Il consigliere comunale Domenico Ferrante aveva posto in essere un’interrogazione al sindaco di Trapani Vito Damiano per chiedergli in quale maniera intendeva far fronte al problema. Lo stesso consigliere aveva posto altri paletti, il primo dei quali

riguardava l'opportunità di apportare modifiche al nuovo bando in scadenza al 3 maggio e con un impegno di spesa di € 589.130,09. A Palazzo della Provincia, inoltre, si era tenuto un incontro tra il prefetto e alcuni sindacati per discutere della scottante questione e chiedere un incontro urgente con il Presidente della Regione e con l’Assessore Regionale dell’Energia. Infine, avevamo precisato che le 550 campane per la raccolta differenziata erano state ritirate dalla precedente società che gestiva il servizio, lasciando solo le 50 di proprietà comunale. E di ieri la nota ufficiale trasmessa da Palazzo d'Alì con la quale è stato comunicato che sono state dislocate diverse campane per la raccolta differenziata. Complessivamente ne sono già state collocate 50, precisamente in via Salemi, in via Sen. Giacomo D'Alì, in via G.B. Tavoni, in via Leonardo Sciascia, in via De Stefano, in viale Umbria, in via degli Iris, in via Archi, in via della Pace, in

via Giovanni Verga, in via Michele Amari, in via De Santis, in via La Commare, in via G.B. Barraco, in via Spalti, in via XXX Gennaio e a piazza Vittorio Emanuele. Il servizio di raccolta di carta, vetro e plastica con successivo svuotamento delle campane di raccolta, inoltre, verrà gestito direttamente dal Comune. Il tutto in attesa dello svolgimento dell’imminente gara d'appalto, stante l'impossibilità di aggiudicare la precedente ad una delle imprese partecipanti perché priva dei necessari requisiti. L’iniziativa del comune appare lodevole, ma resta, tuttavia, da capire chi gestirà in futuro la raccolta dei rifiuti riciclabili. Coloro che si aggiudicheranno la gara d'appalto saranno affidabili? Poniamo il quesito perché ne va del decoro, dell’igiene e della vivibilità della città. Per dirla tutta non vogliamo che Trapani venga trasformata in una sorta di Napoli 2 o Palermo 2. Marco Amico

Via XXX Gennaio

OMICIDIO PARROCO DI UMMARI, LASCIA IL DIFENSORE DI INCANDELA L'avvocato difensore di Antonio Incandela, Giancarlo Pocorobba, ha rimesso il mandato. Il legale dell'uomo che ha confessato di avere assassinato Don Michele Di Stefano, il parroco di Ummari, ha preso la decisione dopo un colloquio con colui che fino a questa mattina era il suo cliente. Nessun commento da parte dell'avvocato Pocorobba mentre

sono stati già nominati due difensori d'ufficio, Massimo Toscano Pecorella ed Orazio Rapisarda. Entrambi hanno già incontrato in carcere l'autore dell'efferato delitto, per il quale i genitori domenica 21 aprile, nel corso di una celebrazione eucaristica, avevano invocato il perdono di tutta la comunità.

SCARICA LA TUA COPIA DAL SITO WWW.LASBERLA.COM

Don Michele Di Stefano

Piazza Vittorio Emanuele

3


ERICE, SI FARANNO I TEST ANTIDROGA E ANTIALCOOL Da Erice arriva la conferma sui test antidroga e alcool per Amministratori e Funzionari incaricati della gestione, nonché la pubblicazione della situazione patrimoniale e dei redditi personali. Una nota a firma del sindaco Giacomo Tranchida, infatti, ribadisce l'intenzione di procedere ai test. “La rivisitazione della originaria delibera non rappresenta un passo indietro – sottolinea il primo cittadino – ma costituisce un passo in avanti e condiviso dai dipendenti candidabili di cat. D, nella considerazione che individua una ulteriore garanzia della privacy per questi ultimi e per quella dei propri familiari”. Dunque verranno effettuati, e periodicamente, i test antidroga e anti alcool, ma a sorteggio, quale riscontro in verifica dell'obbligatoria certificazione sull'integrità psico-fisica, prodotta dai dipendenti per il tramite del proprio medico di famiglia. La documentazione sarà monitorata per il tramite del medico incaricato dal Comune che avrà cura di notiziarne l'Amministrazione in caso di positività ai test per procedere all'allontanamento dall'incarico.

Rimangono invece allo stato esclusi dall'obbligo di pubblicazione reddituale e patrimoniale i soli parenti dei dirigenti incaricati dall'Amministrazione comunale di funzioni gestionali ma non gli stessi dirigenti.

LA PROVINCIA NELLA MANI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Darco Pellos

Il Consiglio provinciale, nella seduta di ieri, ha approvato un ordine del giorno attraverso il quale invita la Regione a prorogare di ulteriori trenta giorni il bando pubblico che riguarda l'Agriturismo. Tra i motivi addotti le numerose festività che hanno determinato assenze di funzionari e rallentamenti nel disbrigo delle pratiche. L'ordine del giorno, primo firmatario il consigliere Salvatore Daidone, è stato trasmesso a tutti e nove i Consigli Provinciali della Sicilia, a tutti i gruppi delle forze politiche presenti all’ARS, all’Assessorato all’Agricoltura e al Presidente della Regione. E ieri pome-

riggio, proprio durante la riunione del consiglio, il presidente Peppe Poma ha rivolto un saluto al neo Commissario Straordinario Darco Pellos. Nell'occasione è tornato sulla decisione di sopprimere le Province. “Avrebbe dovuto essere attuata procedendo alla riduzione del numero dei Consiglieri, degli Assessori, dei gettoni di presenza e rivedendo le competenze, non certo con iniziative raffazzonate ed approssimative portate avanti anche grazie alla condivisione ottenuta da una pubblica opinione coinvolta, convinta con una ben orchestrata campagna mediatica. Vorremmo fare a meno di una classe politica che illude la gente (e sé stessa) con un provvedimento legislativo che vorrebbe risolvere il problema dei cosiddetti costi della politica abolendo l’Ente Provincia quando, invece, guardando ai tantissimi benefit, alle ingenti retribuzioni di cui godono gli inquilini di Palazzo d’Orleans e di Palazzo dei Normanni e all’esorbitante spesa per il mantenimento dell’intero apparato politico-burocratico, sarebbe sicuramente il caso di chiedere la soppressione dell’istituto Regione.

Giuseppe Poma

L'unica che dovrebbe essere soppressa. Oggi - ha concluso Poma - non sappiamo che fine faranno l'aereoporto di Birgi, il Consorzio Universitario, la Fondazione Orestiadi di Gibellina, la Funierice e tutte le partecipate. Auguro al Commissario Straordinario di riuscire a svolgere il suo compito nel migliore dei modi, nella certezza che vorrà e saprà dare una risposta positiva alle tante attese ed ai bisogni della provincia di Trapani, un territorio che sicuramente merita la più grande attenzione da parte di tutti coloro che sono chiamati a dirigerne le sorti, specie in un momento così delicato e difficile come quello che stiamo vivendo”.

CUSTONACI, LA SQUADRA DEL CANDIDATO ALBERTO SANTORO Presentata la squadra del candidato a sindaco di Custonaci Alberto Santoro. Un gruppo di 15 persone, alcune delle quali vantano già esperienze all’interno del consiglio. Ecco il team che fa capo all’imprenditore del settore marmifero che, intanto, ha ottenuto l’appoggio del “Movimento Custonaci Bene Comune”. Si tratta di Vito Ivano Battiata, 26 anni, laureato in Ingegneria dei Sistemi Edilizi; Romina Bica, 33 anni, ostetrica; Cristina Maranzano, 26 anni, laureata in Scienze della Formazione e dell’Educazione; Totò Torre, 48 anni, operaio marmista; Giuseppe Vultaggio, 27 anni, impiegato; Francesco Morfino, 38 anni, impiegato; Andrea Vultaggio, 41 anni, geometra; Elena Angelo, 44 anni, studentessa universitaria in biologia marina; Alfio Campo, 46 anni, cavatore; Giuseppe Sinatra, 30 anni, laureato in Scienze Organizzative e Gestionali; Salvatore Castiglione, 22 anni, falegname; Vito Mazzara 34 anni, laureando in Ingegneria Gestionale; Valentino Poma, 45 anni, impiegato; Giusy Scaduto, 37 anni, impiegata; Anna Maria Pintacoda, 50 anni, ostetrica. “In un momento di crisi congiunturale in cui i trasferimenti statali e regionali agli enti locali sono diminuiti drasticamente ha sottolineato Santoro nel corso dell’incontro - è necessario ottimizzare le risorse e destinarle a chi ne ha realmente bisogno. Allo stesso tempo, grazie al sostegno dei privati si possono portare avanti dei progetti per l’interesse collettivo che diano una immagine positiva del territorio”.

Ha quindi portato alcuni esempi concreti di iniziative realizzate grazie all’apporto degli imprenditori del settore marmifero: le rotonde stradali di Custonaci, l’evento Stella Maris che lo scorso anno ha portato alla ribalta nazionale la città dei marmi ed il Bisbini day che ha permesso alle famiglie di far passare una giornata all’insegna dell’allegria ai propri figli. “Eventi – ha concluso il candidato Sindaco - sponsorizzati dai privati, a costo zero per il Comune, e di cui possono beneficiare tutti. Così vogliamo avvicinare la politica alla gente: con i fatti! Siamo gli unici che possono farlo”.


PREVENIRE È SEMPRE MEGLIO CHE CURARE L'avvocato Vincenzo Maltese, componente la sezione trapanese quello di due anni fa ad Erice o quello dello scorso anno a S.Vito dell'Osservatorio per la Legalità e per i diritti violati, ha preso Lo Capo e Riserva Naturale dello Zingaro”. carta e penna e si è rivolto ai sindaci di Erice, Valderice, San Vito Opinione pienamente condivisbile. Lo Capo e Custonaci. Motivo? L'approssimarsi della stagione estiva e le prime giornate di “scirocco”, invitano a porre in essere tutte le misure possibile per evitare incendi in quelle aree incolte o abbandonate considerate maggiormente a rischio. In particolare, sottolinea Maltese, laddove insistono arbusti, sterpaglie che possano risultare di facile esca o strumento di propagazione del fuoco. I proprietari o i responsabili delle aree a verde in precarie condizioni sono invitati ad effettuare gli interventi di ripulitura sulle loro proprietà da cespugli, arbusti o steppie, detriti e in generale da ogni cosa possa fare da veicolo al fuoco, nonché, per i proprietari di villette, a tagliare quei rami degli alberi che si protendono sui terreni in stato di abbandono. Nel caso di ritardata emanazione l'avvocato Maltese invita le amministrazioni ad emanare apposite ordinanze. “Cerchiamo di tutelare il nostro ambiente con un minimo di accorgimento con l'auspicio che non si ripetano episodi come

CUSTONACI, “LE DEDICHE” ALLA PARROCCHIA DI SAN GIUSEPPE Questa sera alle ore 21, al termine di una concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Alessandro Plotti, saranno dedicati la chiesa e l’altare nella parrocchia di San Giuseppe a Custonaci. La parrocchia fu eretta con bolla vescovile di Monsignor Corrado Mingo il 6 gennaio del 1960. Dal 1987 uno splendido percorso musivo ha decorato le pareti dell’abside e del transetto e, più recentemente, nel 2006 le pareti dell’unica navata con le stazioni della Via Crucis. Contemporaneamente i parroci Rosario Vanella e Vito Castronovo maturarono l’idea di perfezionare i decori con l’altare, anch’esso in mosaico, che nel 1967, a seguito della riforma liturgica, era stato creato per il Santuario della Madonna di Custonaci. Adesso, grazie ai lavori e ai contributi profusi esclusivamente dall'impegno economico della comunità parrocchiale e per l’intercessione di San Giuseppe padre della Provvidenza divina, l'antico progetto diventa realtà. Il parroco don Giuseppe Cacciatore: “È un bel vedere

con tutta l’area presbiterale e la chiesa con luci adeguate, la sagrestia, con i locali annessi per la catechesi”. Ieri sera si è tenuta una conferenza a più voci sui luoghi liturgici della Chiesa.

In occasione della festa di San Giuseppe lavoratore che la chiesa celebra il primo maggio, festa del lavoro, si terrà la festa e un momento di ricordo di tutte le vittime del lavoro in piazza Europa.

IN ARRIVO NELLE LIBRERIE IL DIZIONARIO ENCICLOPEDICO DELLE MAFIE Dal 15 maggio sarà disponibile in tutte le librerie l’interessantissimo Dizionario Enciclopedico delle Mafie in Italia, edito da Rx Castelvecchi. Il DEM, curato dallo scrittore e regista Claudio Camarca, è impreziosito dalla prefazione di Gian Carlo Caselli - Procuratore della Repubblica a Torino già Procuratore a Palermo nel periodo successivo alle stragi - e dalla postfazione di Raffaele Cantone, magistrato presso la Suprema Corte di Cassazione. Il volume - contenente migliaia di voci tematiche e biografiche che offrono un’inedita prospettiva sulla nascita e l’evoluzione delle mafie e delle organizzazioni criminali in Italia - si avvale della collaborazione di Giuseppe Ayala, Luigi Ciotti, Nando Dalla Chiesa, Tano Grasso, Francesco La Licata e Giuseppe Linares, tutti impegnati nella lotta alla mafia. Un’opera che analizza delitti eccellenti e vittime dimenticate, i misteri irrisolti, le stragi, i pentiti e i processi, gli eroi che si sono sacrificati per un Paese migliore; un’opera che non può sicuramente mancare nella propria libreria. (M.A.)

SCARICA LA TUA COPIA DAL SITO WWW.LASBERLA.COM

5


PALLACANESTRO TRAPANI, NEI PLAYOFF C'E' FRANCAVILLA Poco più di una formalità quella espletata domenica a Fondi. Netto il divario e punteggio più che eloquente: 99-51. Trapani ha chiuso al terzo posto, nonostante gli stessi punti di Roseto, e si concentra adesso sui playoff dove ha pescato Francavilla. Adesso, crediamo, bisognerà mettere da parte mugugni, fischi e quant'altro. Riparte una nuova avventura, un nuovo campionato dove conteranno, e tantissimo, parecchie componenti, prima fra tutte l'apporto dei propri tifosi. La società del presidente

Pietro Basciano non partirà con i favori del pronostico proprio in ragione di quanto ha espresso la stagione regolare ma, attenzione, la stessa storia degli spareggi promozione è ricca di colpi di scena. Di sicuro Basket Corato e Roseto si lasciano preferire ma giocare tre partite in appena 8 giorni e con la pressione psicologica tutta sulle spalle potrebbe fare inceppare più di un meccanismo. Dunque, occorre riavvolgere il nastro. Fare “quadrato” e giocarsi tutte le proprie carte, poi, eventualmente, ci sarà spazio per i

ACCOPPIAMENTI PLAYOFF BASKET NORD BARESE - OSTUNI ROSETO - BISCEGLIE PALL. TRAPANI - FRANCAVILLA SCAURI - PESCARA processi, per l'analisi di ciò che non è andato per il verso giusto. Di certo, e non scopriamo l'acqua calda sottolineandolo, sulla Pallacanestro Trapani pende una vera e propria spada di Damocle: l'obbligo di vincere sempre e comunque in nome della tradizione e delle legittime ambizioni dei propri sostenitori. Troppo stretta la categoria per potersi accontentare, ma il tutto e subito non sempre paga. Probabilmente il roster allestito dalla dirigenza è inferiore a Corato e Roseto, certamente più di una valutazione è stata errata, ma oggi ciò che conta è “spingere” l'attuale gruppo. Perché i playoff sfuggono a qualsiasi pronostico. Tutte le gare si svolgeranno al meglio delle tre partite e la prima sfida è in programma già domenica prossima 5 maggio. Match di ritorno Giovedì sera alle ore 20.30 mentre l'eventuale gara tre domenica 12 maggio, ovviamente al PalaDespar alle ore 18. Nel caso in cui i granata, come da pronostico, riusciranno a passare il turno sfideranno la vincente di Roseto-Bisceglie.

LA VIRTUS TRAPANI, L'UNDER 17 “VEDE” LE FINALI REGIONALI Si giocherà questa sera in riva allo stretto la gara di ritorno dello spareggio interpovinciale tra Amatori Messina e Virtus Trapani. Il quintetto di coach Colomba è reduce dal netto successo ottenuto in gara 1, 90-57, e sembra in grado di chiudere i conti. La Virtus nella prima sfida ha giocato una gara intensa sotto il profilo caratteriale, mantenendo

Nino Colomba

La Virtus Trapani Under 17

6

per 40' una costante determinazione. Ottimo l'approccio al match e primo parziale chiuso 28-18. Secondo quarto più equilibrato e combattuto anche il quintetto di Nino Colomba manteneva dieci lunghezze di vantaggio. Al rientro in campo dopo l'intervallo lungo i peloritani accorciavano il gap portandosi a -6 ma la rabbiosa reazione dei gialloblù si concretizzava in un decisivo break di 27 a 8 che fissava il punteggio di 74 a 45. Ultimo quarto giocato in scioltezza e

finale di 90-57. Stasera, dunque, gara 2 al Palatracuzzi di Messina, e giova ricordare che in caso di successo dei locali conterà la differenza canestri. Insomma il pass per partecipare alle finali regionali a 4 in programma a Caltanissetta il 13-14 maggio è davvero ad un tiro di schioppo. Ecco, infine, il tabellino di gara 1, relativa alla Virtus Trapani. Schifano 10 punti, Asta S. 21, Asta G. 14, Genovese 14, Scimemi 13, Paterniti 8, Massa 8, e Foderà 2.

SCARICA LA TUA COPIA DAL SITO WWW.LASBERLA.COM


PERSONALI TRAPANI prima volta Marta donna formosa 35enne, completa, molto calda e coccolona, decoltè abbondante, per massaggi rilassanti completi. Vieni per farti dimenticare lo stress di tutta la settimana. Disponibile tutti i giorni anche la domenica. Ambiente riservato e molto pulito. Tel. 3272572407

LAVORO AZIENDA leader nel settore della comunicazione aziendale, per ampliamento rete commerciale, seleziona collaboratori ambosessi. Requisiti richiesti: buona presenza e predisposizione alle pubbliche relazioni. Per colloqui conoscitivi telefonare al 3405712436 dalle 15 alle 16 entro il 03 Maggio 2013 ANZIANO autosufficiente solo offre ospitalità a coniugi in difficolta max 65enni, automuniti o a persona sola, zona Trapani. Tel. 092328989 AZIENDA nel settore della gelateria e pasticceria seleziona ragazza per la stagione primavera/ estate età max 30 anni. Tel. 3881189659

ABBONDANTI guadagni confezionando giocattoli, trascrizioni indirizzi, assemblaggi oggettistiche, altro, lavorando anche da casa. Richiedeteci opuscoli informativi Tel. 0544951125 AZIENDA ricerca personale nel settore rappresentanza zona Trapani e provincia. Inviare curriculum: colombamarsala@libero.it Tel. 0923361520 - 3294077091 BITTI SRL azienda leader nel settore della ristorazione, seleziona per ampliamento del proprio organico, personale serio e qualificato: cuochi, commis di cucina, camerieri, chef de rang e commis di sala. Inviare C.V. con foto intera a direttorenoto@hotmail.it oppure info@bitticatering.it Tel. 3394911789

TRAPANI Barbara bellissima mora dolcissima massaggiatrice, 7°misura, coccolona, ambiente di lusso. Tel. 3273043408 TRAPANI trans Anaconda bellissima massaggiatrice completissima, bionda e disponibile. Tel. 3470479253 TRAPANI 38enne massaggiatrice italiana bella mora. Tel. 3200847146

TRAPANI prima volta in città affascinante e dolcissima massaggiatrice bionda per vivere senza fretta meravigliosi momenti di piacere e relax. Tel. 3661209650

TRAPANI per pochi giorni in città, bellissima, splendida, giovanissima mora massaggiatrice sexy, corpo mozzafiato, disponibilissima per farti vivere momenti indimenticabili. Chiamami sono a tua completa disposizione. Tel. 3271737984

PIZZOLUNGO Sara prima volta appena arrivata bellissima massaggiatrice 24enne, disponibilissima, completissima, per momenti indimenticabili, anche la Domenica. Tel. 3312768812 TRAPANI prima volta Sabrina ottima massaggiatrice, seno prosperoso, giocherellona, bravissima, paziente e dolce, per momenti di felicità. Tel. 3891754712

TRAPANI mulatta pazientissima, bravissima, massaggi tutto con calma, senza fretta, molto disponibile, ti aspetto tutti i giorni. Anche la Domenica, i festivi e la mattina presto. Tel. 3209415431 TRAPANI ritornata AnnaCristal, donna 37enne, tranquilla, pulita e riservata, effettua massaggi rilassanti solo per uomini distinti ed educati. Tel. 3204518266 TRAPANI prima volta in città bella massaggiatrice mulatta, fisico strepitoso, decoltè abbondante, piacentissima e disponibile per massaggi rilassanti, molto coccolona, ambiente riservato e pulito. Tel. 3472166068 TRAPANI prima volta affascinante, dolce, calda, incantevole, decoltè abbondante, tutta da scoprire, coccolona e molto disponibile, per indimenticabili momenti di relax, anche la Domenica. Tel. 3275993218 TRAPANI Ambra italianissima super novità 26enne alta, bionda, decoltè abbondante naturale, completissima massaggiatrice, molto disponibile vieni a trovarmi. Tel. 3274453305 TRAPANI Valeria bellissima bionda massaggiatrice corpo mozzafiato, massaggi rilassanti ti aspetta in ambiente climatizzato e riservato. Anche la domenica Tel. 3312819381 TRAPANI novità solo per chi vuole il meglio, massaggiatrice calda, sensuale, appetitosa, da gustare con calma, fisico statuario, decoltè abbondante, pelle profumata per bollenti massaggi completi, tutto con calma, dolce, gentile e raffinata. Ambiente pulito ed elegante. Tel. 3332199817 PIZZOLUNGO appena arrivata affascinante mora 26enne, completissima, tutti i giorni anche la Domenica. Tel. 3276960460

La Sberla la Trovate... Trapani Erice: I Piaceri Del Caffe', Bar Giancarlo, Red Devil, Caffetteria, Bar Manzoni, Movida, Red Passion, Bar Magic, Becool, Bar Giacalone, Black And White, Gold Stone, Caffe' Delle Rose, Manathann, Bar Monticciolo, Grimon Cafe', L'aroma Cafe', Camelot Cafe', Mon Cafe', Noir, Bar Incontro, Caffe' Miro', Bar Giovanni E Nino, Caffe' Manfredi, Stadt Wien, Per Bacco, Smoking Cofee, Bar Gallery, Sciuscia, Gattopardo, Caffe' Platamone, Bar Esco Pazzo, Savoir Fire, Bar Svalutation, Bar Aris, Bar Todaro, Bar Italia, Bar Morana, Bar Ciclone, Bar Radio Londra, Bar Colonna, Bar Milo, Bar Al Centro, Baby Luna, Bar Mediterraneo, Snack Bar Ip, Stazione Marittima, Roxi Bar, Bar Il Salotto, Coffe And Go, Ra Nova, Bar Mahiki, Tabacchi Milo, Bar Cangemi, Bar Kennedy San Cusumano, Cafe' De Suite, Bar Enjoy, Mokjto Cafè, Bar Portici, Alibar Pietro, Dubai Caffè, La Galleria, Moulin Rouge, Mojto Caffè, Bar Vittorioso - Paceco: Vogue Cocktail, House Cafe', Pasticceria Sugamiele, Bar Mazzara - Guarrato: Bar Dello Sport - Napola: Bar Erice - Crocci: Bar Avenue - Bonagia: Miramare - Valderice: Sunset Cafe', Cafe' Venere, Bar Dello Sport, Caffe' Vespri - Favignana: Bar Europa, Bar Aegusea, Centro Giovani, Bar Cino, Bar U Marinaru, Bar Cono, Bar New Arbatros, Caffe La Bettol, Bar Monique, Bar Mazzini

SCARICA LA TUA COPIA DAL SITO WWW.LASBERLA.COM


Servizio fotografico di Beppino Tartaro

TRAPANI, ADESSO BASTANO DUE VITTORIE

La formazione granata ha ottenuto l'obiettivo che si era prefissato: 4 punti in due difficili trasferte. Bilancio più che lusinghiero perchè ottenuto contro due avversari che non hanno regalato nulla, che hanno lottato strenuamente e che, per l'ennesima volta, hanno affrontato il Trapani come se giocassero in trasferta. A Bergamo sotto gli occhi del designatore Farina e dell'ex tecnico del Siena, Beretta, è andata in scena una partita vera, maschia, combattuta ed anche appassionante. Sgombriamo il campo da malintesi: il pareggio è stato un risultato equo. Il migliore tra i granata è stato il portiere Nordi, un dato che rende l'idea di ciò che ha creato un Albinoleffe davvero in palla ed ancora in lotta per strappare il quinto posto alla Virtus Entella. L'unico, concreto, rimpianto che ci portiamo dietro chiama in causa la disattenzione difensiva che ha permesso ai padroni di casa di ristabilire la parità. Un episodio preceduto da una splendida triangolazione che aveva liberato in area di rigore Tedesco e sulla cui conclusione il portiere Offredi si era superato. Dal 2-0 all'1-1 il passo è stato davvero breve. Il Trapani, peraltro, subiva il contraccolpo del pareggio e nonostante il costante incitamento di 200 irriducibili tifosi non

Il gol di Peppe Pirrone

riusciva più a riportarsi in vantaggio. Poco, a nostro avviso, è cambiato. Perchè i granata dovevano vincere le due ultime partite ed è quanto dovranno fare. Prima la Reggiana e poi la Cremonese. Tutto il resto sarà relativo perché siamo convinti che la corazzata Lecce riuscirà a vincere

le gare contro Carpi ed Albinoleffe e, pertanto, si profila un arrivo in volata. Nel qual caso deciderà la differenza reti che oggi premierebbe il Trapani, +5, ma con un grosso punto interrogativo. I salentini vinceranno di goleada le due ultime sfide? Enzo Biondo


LaSberla 30-04-13