Page 1

G

il

2014

iornalino

Incontro con il Dirigente Scolastico Antonella Borrello: il bilancio di un anno positivo con l’augurio di un futuro sempre migliore

Q

Qual è il suo pensiero su quest’anno scolastico appena concluso? È stato un anno sul quale mi sento di fare un bilancio estremamente positivo perché siamo riusciti ad avviare un corso di formazione con i docenti e con gli alunni abbiamo stabilito degli obbiettivi che sicuramente sono stati raggiunti sia dal punto di vista disciplinare che didattico. Come è la scuola attualmente e come la vorrebbe in futuro? È una scuola secondo me ben organizzata con ottimi docenti e alunni molto disciplinati, in generale, ma vorrei una scuola ancora più ordinata. Vorrei dei ragazzi che si impegnassero di più a migliorare le competenze e poi vorrei una scuola dotata di strutture migliori. Dobbiamo ammettere che da questo punto di vista è carente. L’obbiettivo è quello di migliorarla in tempi brevi. Come si è trovata con gli alunni? Bene. Ho cercato di avere un rapporto costante con loro e di incoraggiarli sempre nello studio e nel comportamento corretto. Spero di essere stata abbastanza presente nonostante abbia la direzione di ben sette plessi. Auguro il meglio a tutti i ragazzi, di studiare sempre e di rispettare le regole dappertutto.


SOMMARIO

il Giornalino Progetti formativi, dalla musica allo sport, dalle lingue al giornalismo

4 6

Halloween: a scuola arriva Jack-o'-lantern

“Il mio Natale”: il concerto e il premio al presepe più bello Olocausto: la mostra fotografica su Auschwitz

10

5

L'amicizia è la cosa più bella del mondo Giardinieri a scuola

Acqua bene comune Abbasso i rifiuti!

8

3

La bicicletta, mezzo di trasporto amico dell'ambiente Amici a 4 zampe, no all'abbandono! Il nostro lungomare: quando lo riavremo?

Incontro in libreria: Biondillo Amico sport

7 9


Progetti formativi

Dalla musica allo sport, dalle lingue al giornalismo

O

ltre alla già ricca attività didattica, la scuola “C. Alvaro” per l’anno scolastico 2013/14 ha messo in campo un articolato ventaglio di progetti formativi finalizzati alla crescita personale e di gruppo degli studenti. Dalla musica allo sport, dalla lingue al giornalismo. Ambiti di studio approfonditi attraverso i PON, con la guida dei tutor e degli esperti esterni, imparando quasi come in un'attività di laboratorio: dalla teoria alla pratica. Con “La magia del canto” abbiamo appreso il senso dell'esecuzione individuale e collettiva e imparato a sviluppare le nostre capacità interpretative ed espressive. Con il progetto “La musica nel cuore”, invece, abbiamo acquisito le basi per l'esecuzione armonica con strumenti come la chitarra e il pianoforte e appreso come esprimere le emozioni attraverso il linguaggio universale della musica. È stato poi come fare un viaggio intorno al mondo grazie al progetto di lingua francese e quello di lingua inglese che ha dato a molti allievi la possibilità di partecipare agli esami dei Young learners per avere l'importante certificazione esterna “Cambridge”. “Il piccolo giornalista”, infine, ci ha fatto scoprire il mondo dei mass-media e come osservare la realtà intorno a noi. Rosanna D’Agostino, Giada Sgotto


il Giornalino

Eventi Le numerose attività organizzate dalla Scuola media “C. Alvaro” hanno contribuito ad arricchire il progetto didattico dell'Istituto

Halloween: a scuola arriva Jack- o’- lantern G

rande sorpresa il 31 ottobre con una straordinaria e inaspettata festa di Halloween, organizzata segretamente dalle nostre stimatissime professoresse, Fernanda Briguori e Rossella Verdiglione, sempre attive e dotate di spirito d'iniziativa. Usi e costumi della tradizione anglosassone sono entrati nella nostra Scuola che all'improvviso è apparsa infestata da zombie, streghe, fantasmi, pipistrelli, scheletri, ragni, topi oltre che le zucche, la tomba e la lanterna di Jack-o'- lantern. In questa suggestiva cornice si è dato il via ai divertentissimi giochi organizzati in quell'occasione dai ragazzi inglesi e americani: “Apple bobbing” e “Snap apple”. Alessia De Leo, Emanuele Figliomeni


“il mio Natale” P

il concerto e il premio al presepe più bello

er le festività natalizie alla “C. Alvaro” è andato in scena il talento musicale degli studenti con la manifestazione “Il mio Natale”. Il professore Muià ha guidato gli allievi nell'esecuzione dei canti che sono stati accompagnati da chitarra, tastiera, batteria, fisarmonica e flauti. Un valido aiuto nella preparazione del coro è stato offerto anche dalla professoressa Fernanda Briguori. La scuola è stata impreziosita con ghirlande, stelle di Natale e bellissimi alberi addobbati in maniera originale dagli studenti. Per creare un ambiente familiare, inoltre, all'ingresso è stata predisposta un scenografia che rappresentava un caloroso angolo con caminetto acceso e poltrona occupata da Babbo Natale intento a leggere le numerose letterine scritte dagli alunni dell'Istituto. È stato pure allestito il mercatino della solidarietà per la raccolta di fondi da destinare alle famiglie bisognose di Siderno. La manifestazione si è conclusa con la premiazione del concorso “Il miglior presepe” a cui hanno partecipato tutte le scuole dei vari plessi. I vincitori, suddivisi per categorie, baby, junior e senior, sono stati premiati dai giurati, Ivana Barranca, Damocle Argirò, Rosario La Seta e Don Cornelio Femia. Ci hanno onorato della loro presenza i Commissari prefettizi del Comune di Siderno e i Dirigenti, Giuseppe Callipari e Pellegrino Rinaldi. Alessia De Leo

Olocausto: la mostra fotografica su Auschwitz A

nche quest'anno l'Istituto “C. Alvaro” ha celebrato la “Giornata della memoria” con l'allestimento di una mostra dal titolo “Auschwitz solo andata, viaggio fotografico all'inferno”, a cura di Domenico Scali. Le immagini sui luoghi del martirio degli ebrei sono state esposte dal 24 al 31 gennaio, mentre il 30 gennaio ha avuto luogo una manifestazione per commemorare il genocidio del popolo ebraico e di tutte le persone ritenute “indesiderabili” compiuto dalla Germania nazista durante la Seconda guerra mondiale. Mariastella Panetta, Giada Sgotto


il Giornalino

L’amicizia è la cosa più bella del mondo LE POESIE L'AMICIZIA L'amicizia è qualcosa di speciale di cui gode solo chi è leale. Non si può mettere un cartello con su scritto "cercasi amico in affitto". ma se un amico vuoi trovare il cuore aperto devi lasciare. Infatti l'amicizia è un sentimento universale che in tutto l'amore sa scovare. L'amicizia è verso l'animale quando tenerezza sai prendere e dare. L'amicizia è verso il mare quando sai gioire senza danneggiare. L'amicizia è verso la natura quando ne sai fruire e prendere cura. L'amicizia è verso il sole quando apprezzi il suo calore. l'amicizia è come un arcobaleno sul viso: se piangi ti fa tornare il sorriso. Insomma l'amicizia è un legame, un sentimento profondo è il valore più importante del mondo! (Sofia Mancuso)

IL

14 febbraio, per la celebre ricorrenza di San Valentino, alla “C. Alvaro” si è svolta la festa dell'amicizia. La scuola, tutta addobbata con cuori rossi, risuonava dei canti sull'amicizia. In quell'occasione si è tenuta la premiazione del concorso “La migliore poesia”, che, organizzato dalle docenti Patrizia Giannini e Rossella Verdiglione, ha visto coinvolte la scuola primaria e quella secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo “Pascoli-Alvaro”. Gli studenti si sono ritrovati a festeggiare tutti insieme, così si sono fatte nuove conoscenze e abbiamo imparato che essere uniti è la cosa più bella del mondo. La giuria, composta dal Presidente del Premio Trichilo, Antonio Tassone, e dall'editore del settimanale “Riviera”, ha premiato i vincitori: Sofia Mancuso della classe VC e AAbid Ahmed della classe II B. Giuseppe Raspa, Maria Pia Verteramo

IN BREVE

Giardinieri a scuola A maggio i ragazzi dell'Istituto “C. Alvaro” si sono improvvisati “giardinieri”. Con l'ausilio di zappe e piccozze hanno creato nel giardino circostante la scuola delle piccole aiuole. Sono stati piantati fiori di ogni tipo offerti in parte dal negozio di piante e fiori “La Mimosa”.

L'AMICIZIA L'amicizia è come un fiore, nasce in ogni situazione e la si coltiva passando insieme le ore. A volte è forte come un tronco, altre fragile come una rosa, ma porta sempre amore ovunque si posa. (AAbid Ahmed)


APPROFONDIMENTO

L’acqua un bene prezioso

Nel mese di aprile gli alunni della scuola media Corrado Alvaro si sono recati all'Istituto Tecnico Commerciale “G. Marconi” per assistere a un convegno sull'acqua. È stato spiegato loro il modo di utilizzare l'acqua correttamente e come fare a non sprecarla. Questo grazie al direttore dell'Osservatorio per la vita che, nella sala proiezione della scuola, con l'ausilio di una serie di immagini e di video ha potuto illustrare come l'acqua del rubinetto sia più potabile di quella che compriamo al supermercato in quanto proprio quella che arriva nelle nostre case è controllata dal Comune attraverso rigorose analisi chimiche. Il direttore ha detto che tutti gli esseri viventi sono composti in maggior parte di acqua che, quindi, è indispensabile. Inoltre ha spiegato cosa è possibile fare per risparmiare acqua. Qui riportiamo alcuni dei modi indicati: - Riutilizzare l'acqua della pasta per lavare i piatti. - Riempire completamente la lavastoviglie e la lavatrice. - Utilizzare l'acqua con cui sono state lavate le verdure per innaffiare le piante. - Chiudere sempre il rubinetto mentre ci si lava i denti. Andrea Rupolo

Abbasso i rifiuti LA NOSTRA MANIFESTAZIONE IN FAVORE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA Da poco a Siderno è finalmente partita la raccolta differenziata dei rifiuti. Per sensibilizzare i cittadini e le istituzioni, in questi ultimi anni, si sono svolte varie manifestazioni pubbliche. Anche la scuola “C. Alvaro” ha dato il proprio contributo a questa importante iniziativa. Nel mese di marzo alcuni studenti del nostro istituto insieme ad altri delle scuole superiori si sono vestiti in modo da simboleggiare la spazzatura. Così vestiti hanno percorso le vie della città ripetendo ad alta voce slogan come “Vogliamo la raccolta differenziata, non vogliamo la spazzatura!” e mostrando striscioni con su scritto “Abbasso i rifiuti!”. Tutto ciò per chiedere ai Commissari di attuare prima possibile la raccolta differenziata e liberare così la città sommersa da mesi nella spazzatura. Alessia Commisso, Virgilio Condarcuri


il Giornalino

La bicicletta

mezzo di trasporto amico dell’ambiente

L

a bicicletta: un mezzo di trasporto ecosostenibile che grandi e piccoli dovrebbero usare di più. La bici aiuta tutti: l'ambiente e gli uomini. Con questo mezzo, infatti, si riduce l'utilizzo dell'automobile e di altri mezzi inquinanti che producono gas molto dannosi per gli uomini, gli animali, le piante e l'atmosfera terrestre. Oltre che utile a ridurre i gas dannosi, la bici è “amica” della nostra salute perché pedalare ci tiene in forma e mette in movimento i nostri muscoli. È anche uno strumento che favorisce l' amicizia soprattutto fra i ragazzi che possono organizzarsi e fare belle pedalate insieme, parlare e divertirsi. È pure un elemento importante per la crescita, perché imparare a stare in equilibrio e a guidarla è come un piccolo segno di autonomia che ognuno dovrebbe avere la possibilità di vivere. La bicicletta è stata inventata nell'Ottocento ed aveva una ruota grandissima. Nel corso del

tempo ha cambiato molte volte l'aspetto sia tecnico che estetico fino ad arrivare ai giorni nostri, dove troviamo tanti tipi di bicicletta, tra cui la famosa mountain-bike adatta per la montagna e i posti ripidi. Insomma, la bicicletta è sempre un ottimo mezzo di trasporto per tutti e aiuta anche l'ambiente ad essere meno inquinato e più pulito per noi e le prossime generazioni. Giampiero Galluzzo

Amici a 4 zampe,

no all’abbandono! Il legame che si crea con gli amici a quattro zampe è amore. Sì, esatto, amore! Mai come oggi la presenza di animali domestici nella nostra vita quotidiana è stata tanto diffusa. Dobbiamo però dire che contemporaneamente si è sviluppato pure l'ab-

bandono. L'uomo si è collocato in un “regno superiore” e distinto da quello animale e vegetale. L'essere umano, invece, appartiene all'ambiente, così come tutti gli altri esseri viventi. Deve quindi vivere in pace con le altre specie senza pensare di doversi

mettere in una posizione tale da dominare sugli altri. Eppure l'uomo ha sempre avuto un rapporto stretto con gli animali, spesso “usati” dall'uomo stesso. Uno degli animali con cui l'uomo ha oggi il legame più stretto è il cane. Oggi tutti parlano di non

uccidere gli animali, ma si riferiscono pure ad animali come le formiche, le lumache, ecc.? Pensando al futuro, dovremmo tutti imparare ad essere più sensibili e più “veri” con tutti gli esseri viventi, animali compresi. Rosanna D’Agostino


Siderno, una delle più belle città della Locride, ha perso la sua parte più importante e caratteristica.

IN CITTÀ

Il nostro Lungomare

Quando lo riavremo? Siderno, una delle più belle città della Locride, ha perso la sua parte più importante e caratteristica. Nei primi giorni di febbraio una violenta mareggiata ha colpito il lungomare, distruggendo in alcuni punti più del cinquanta per cento della strada. Già a inizio dicembre un'altra mareggiata aveva provocato alcuni danni, ma con la nuova violenta tempesta di febbraio ci sono stati i crolli. Il mare si è ribellato alla terra distruggendo tutto ciò che ha incontrato. I cittadini appena hanno avuto

IN BREVE

L’oratorio di mirto e Donisi Nel mese di ottobre, nella parrocchia di Mirto e di Donisi, è stato aperto l'oratorio. L'oratorio è coadiuvato dalla parrocchia unitaria di Maria SS. Immacolata di Mirto e dell'Addolorata di Donisi, la cui guida spirituale è Don Marius. Gli animatori sono genitori, volontari e giovani, che si divertono ad intrat-

notizia di quanto stava accadendo si sono precipitati sul posto e hanno trovato il loro lungomare distrutto, i marciapiedi pieni di buche e pezzi di legno delle insegne dei lidi dappertutto. Testimoniano ancora oggi di non aver mai visto qualcosa del genere. Tutto è stato travolto dalla furia delle onde: bar, panchine, marciapiedi, ringhiere e le bellissime palme che caratterizzano Siderno. A causa della mareggiata, lo stabilimento balneare Paradise Beach è crollato portando molti detriti in

fondo al mare. Per non rischiare la statua in bronzo di San Francesco andasse completamente distrutta è stata messa in sicurezza sul posto. Fin da subito si è notato che i danni erano ingenti e quantificabili in circa 180.000.000 di euro. A fine febbraio i cittadini hanno manifestato davanti al comune per chiedere che il lungomare fosse al più presto ricostruito. I commissari hanno dichiarato però che il comune non ha fondi per ripararlo e la speranza di riaverlo quindi è diventata

tenere i ragazzi, giocare con loro e creare insieme oggetti destinati alla vendita di beneficienza. L'oratorio è aperto ogni fine settimana dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Inoltre vi si svolgono corsi di ballo, calcio, e attività di recupero. Per la festa di carnevale i ragazzi, insieme agli animatori, hanno preparato una piccola recita. E' stata rappresentata la storia di Giona, accompagnata da canti, balli. L'oratorio è frequentato dai ragazzi di Mirto, Ferraro, Pantaleo, Donisi, Pergola e Grappidaro, ma le iscrizioni sono aperte a tutti. Emanuele Figliomeni, Alessia De Leo

minima. Per un certo periodo di tempo il lungomare è stato chiuso alla circolazione veicolare e pedonale. Certo il turismo estivo di Siderno subirà gravi danni da tutto ciò. Parte della spiaggia, infatti, non sarà frequentabile a causa dei detriti e lo stesso vale per la passeggiata poichè in molti punti non è accessibile. Quando si potrà rivedere il nostro amato lungomare riportato al suo splendore? Giampiero Galluzzo, Antonio Gurnari, Debora Trichilo.

Libra, per migliorare la vita in città A Donisi è nata l’associazione culturale “Libra” che ci occupa di migliorare le condizioni di vita del quartiere. “Libra” ha infatti organizzato la “Spazzaturata”, una manifestazione per le vie di Siderno con l’obiettivo di fare introdurre al più presto la raccolta differenziata. Inoltre, la stessa associazione ha fatto modificare le fermate dell’autobus per agevolare noi studenti e ha organizzato, in diversi periodi dell’anno, tornei di calcetto, la gara dell’uncinetto e un bellissimo spettacolo di talent, “Donisi’s got talent”, in cui si sono esibiti adulti e bambini con grande divertimento di tutti. Teresa De Leo


il Giornalino

Gianni Biondillo incontro con lo scrittore Ad aprile, nella sala della libreria Calliope Mondadori del centro commerciale la Gru di Siderno, si è svolta la presentazione del libro “Il mio amico Asdrubale” di Gianni Biondillo. All’incontro culturale hanno partecipato i bambini degli scout e alcuni alunni della scuola media “Alvaro” iscritti al progetto “Il piccolo giornalista”. Biondillo, dopo aver scritto romanzi, testi per il cinema e la televisione, articoli su temi letterari e politici, ispirato dalle sue figlie, ha scritto un libro per ragazzi. Infatti, dopo avere inventato tante storie da raccontare a loro, ha deciso di scriverne una. Usando un linguaggio semplice e

facilmente comprensibile dai giovanissimi, ha raccontato la storia di un bambino, Marco, che passando per il parco della città incontra una ragazzina, Mirca, intenta a parlare con un albero, Asdrubale. Mirco, in un primo momento, rimane sorpreso di ciò ma alla fine anche lui fa amicizia con l'albero. La particolarità del nome dato all’albero, “Asdrubale”, è dovuta al fatto che è un amico speciale per i bambini e alle persone speciali si danno sempre nomi altrettanto speciali. Un libro molto interessante e significativo. Valentina Tavernese De Leo Maria Teresa

Amico sport piccoli campioni all’istituto“ Alvaro” Nella scuola “Corrado Alvaro”, oltre alle due ore settimanali di educazione fisica tenute dal professore Giacinto Malluzzo e dalla professoressa Stefania Pellizieri, quest'anno si sono aggiunte le tre ore settimanali del progetto “Amico sport”.

L'istruttrice Manuela Tosi ha allenato i ragazzi in diverse discipline sportive, insegnando loro le regole fondamentali dei vari giochi. Il progetto è stato strutturato in due parti: una teorica e una pratica. Nella parte teorica l'insegnante ha trattato argo-

menti come le olimpiadi e le paraolimpiadi, i più grandi atleti nella storia dello sport, il doping. La parte pratica è stata suddivisa in tre fasi: riscaldamento, minigioco (una staffetta, esercizi utili per la pallavolo) e infine la scelta dei ragazzi se giocare a pallavolo

o a calcio. Tutte queste attività si sono svolte nel cortile e, quando il clima non lo permetteva, nella palestra della scuola. Questo progetto pomeridiano ha permesso ai ragazzi di imparare e divertirsi allo stesso tempo e inoltre fare nuove amicizie. La scuola avrà inoltre presto a disposizione nuove attrezzature sportive che gli studenti potranno utilizzare anche nelle ore scolastiche. Il progetto “Amico sport” è iniziato lunedì 17 marzo e si è concluso lunedì 26 maggio. Andrea Rupolo, Giampiero Galluzzo, Antonio Gurnari, Nicola Alfarano


I piccoli giornalisti alla Riviera riunione di redazione e incontro con l’Editore

G

il

iornalino

HANNO COLLABORATO: Nicola Alfarano, Alessia Commisso, Virgilio Condarcuri, Rosanna D'Agostino, Alessia De Leo, Maria Teresa De Leo, Teresa De Leo, Emanuele Figliomeni, Giampiero Galluzzo, Antonio Gurnari, Maria Stella Panetta, Giuseppe Raspa, Andrea Rupolo, Rosanna Sgambelluri, Giada Sgotto, Valentina Tavernese, Debora Trichilo, Maria Pia Verteramo TUTOR: Rossella Verdiglione ESPERTO ESTERNO: Maria Teresa D'Agostino


il Giornalino  

il Giornalino

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you