Issuu on Google+

“Reggio Calabria, provincia enoica” alla sua seconda partecipazione alla più importante manifestazione enologica internazionale dal 7 al 10 aprile a Verona

“Reggio Calabria provincia enoica”

Vinitaly

al

e raddoppia:

al SOL con “L'Olio dei giganti” ROSARIO PREVITERA Per quattro giorni l'Italia si pone quale ombelico del mondo di quel food & beverage caratterizzati dall'inconfondibile “italian sounding” imitato a tutte le latitudini. Il “Made in Italy” di cui è simbolo la Dieta Mediterranea vede quale elemento basilare proprio il vino e l'olio extravergine di oliva di qualità. Dopo l'acclarato successo della partecipazione della Provincia di Reggio Calabria al Vinitaly 2012, il presidente Giuseppe Raffa e l'assessore al ramo Gaetano Rao hanno fortemente sostenuto la partecipazione delle aziende vitivinicole del territorio al Vinitaly 2013 addirittura duplicando l'impegno, visto che la provincia partecipa anche al SOL&AGRIFOOD con le aziende della filiera olivicolaolearia, inaugurando anche il brand “Reggio Calabria - L'olio dei giganti”. Il progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” continua e si amplia. In effettii il progetto non si è mai fermato durante più di un anno di attività ed iniziative volte a valorizzare le risorse enologiche del territorio tramite incontri con i buyers, partecipazione a workshop tematici, attività di promozione e di orientamento. E si va oltre: allo stand della Provincia sito al Padiglione 7B (il medesimo dello scorso anno) il Banco di assaggio è collocato all'interno della “Piccola Enoteca Provinciale” quale anteprima della nuova e innovativa iniziativa della Provincia: l'istituzione della “Enoteca Provinciale di Reggio Calabria” presso

Una novità: la Piccola Enoteca Provinciale e per il SOL, un brand suggestivo quello individuato dall'Assessorato all'agricoltura della Provincia di Reggio Calabria per la partecipazione al SOL&AGRIFOOD

2013: “L'Olio dei giganti”.

l'Aeroporto dello Stretto. Una intuizione di marketing territoriale che amplifica gli effetti positivi del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” in quanto consente la promozione del vino e dell'enoturismo nel punto nevralgico di snodo e transito dei flussi turistici nazionali ed internazionali. Infatti, la propensione delle aziende a rivolgersi ai mercati esteri risulta sempre più una necessità. E l'export del vino diventa oggi proprio lo strumento economico principale per le aziende agroalimentari e del vino e costituisce il tematismo principale di questa edizione del Vinitaly. Una edizione in cui la Provincia di Reggio Calabria collabora con la “dirimpettaia” CCIAA di Cosenza con la quale viene condiviso un ampio “Spazio Eventi” oltre che alcune iniziative culturali ed enologiche di grande interesse, sulla scia del grande apprezzamento ricevuto dalle intense attività tematiche della scorsa edizione 2012. E per quanto concerne la valorizzazione dell'olio extravergine di oliva di qualità proveniente dal caratteristico “bosco degli ulivi” della Piana di Gioia TauroRosarno, la Provincia partecipa anche alla contestuale manifestazione SOL&AGRIFOOD di Verona: nell'AREA C presso lo Stand 25 insieme agli oli cosentini, grazie ad una proficua collaborazione intrapresa tra l'assessorato all'agricoltura della Provincia di Reggio Calabria e la CCIAA di Cosenza. Dunque gli “estremi” olivicoli della Calabria si incontrano e si fondono in Veneto per la ottimale valorizzazione del “Made in Calabria”.

DOMENICA

31 MARZO 2013

LA RIVIERA

15


VINITALY E SOL&AGRIFOOD 2013

“Reggio Calabria, provincia enoica” alla sua seconda partecipazione alla più importante manifestazione enologica internazionale dal 7 al 10 aprile a Verona. Con una novità: la Piccola Enoteca Provinciale

Ritorna “la provincia enoica” REGGIO CALABRIA

Vinitaly

2013

dopo il successo della scorsa edizione del Vinitaly, in cui la provincia è stata protagonista, cresce il numero di aziende partecipanti allo stand di “Reggio Calabria, provincia enoica. Dal tirreno allo jonio: ritorno alla Magna Grecia” in cui la componente jonica e locridea offre davvero grandi vini di qualità. L’Azienda vinicola Malaspina funge da ponte ideale tra il tirreno e lo jonio con i suoi vini IGT Calabria (Micah bianco, Micah rosso, Palika bianco, Palikos rosso, Patros Pietro rosso, Rosaspina rosato, Cannici passito rosso), IGT Pellaro, IGT Palizzi. In piena area grecanica troviamo anche l’Azienda agricola Altomonte con il suo IGT Palizzi (Palizzi rosso) e il Suggianzi vino bianco e possiamo incontrare le donne del vino dell’Azienda vitivinicola Pichilli by “Sisters & Sisters” con il Palizzi IGT (Prastico rosso, Prastico rosso riserva 2007, Kalò rosso) ed il nuovo Pirarelle vino bianco. E proseguendo in un ipotetico enotour oltre il promontorio di Capo Sud si incede verso la calda locride. Nella patria del Greco di Bianco DOC (territori di Bianco e Casignana) e del Mantonico passito – Locride IGT troviamo le aziende vitivinicole , Capo Zefirio, Ielasi, Maisano. Tutte aziende associate, insieme ad altre, all’associazione di valorizzazione Megale Hellas anche quest’anno presente al Vinitaly e protagonista di un evento tematico originale: “Greco di Bianco: una DOC, tanti stili”. E tra Gerace e Locri, l’antica colonia greca di Locri Epizefiri, troviamo infine l’azienda agricola ed agrituristica Barone G.R. Macrì con i suoi vini IGT Calabria (Terre di Gerace rosso, Terre di Gerace bianco). Vivere “Reggio Calabria, provincia enoica” al Vinitaly significa avere la possibilità di viaggiare sia nel tempo che nello spazio: un ritorno alla Magna Grecia in un’unica ed ospitale enoteca nella quale si possono apprezzare tutti i sentori e i profumi dei preziosi vini IGT e DOC reggini e conoscere i discendenti di coloro che furono i primi viticoltori di Enotria, la “terra del vino”.

E

Prodotti di qualità esposti dalla Provincia nelle migliori vetrine internazionali l presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa, evidenzia l’importanza della partecipazione al Vinitaly 2013 quale prosecuzione di un proficuo percorso di crescita intrapreso lo scorso anno. “La partecipazione della Provincia di Reggio Calabria al Vinitaly e al Sol&Agrifood, dimostra la sensibilità della amministrazione provinciale alle istanze delle imprese le quali necessitano sempre più di incontrare il mercato in eventi e manifestazioni di settore. La presenza della Provincia alle più importanti fiere nazionali permette al comparto agricolo ed agroalimentare di farsi sempre apprezzare in occasione di “vetrine internazionali” ed in particolare di vivere occasioni di crescita e di confronto laddove la globalizzazione imperversa e laddove, al contempo, le produzioni tipiche ed identitarie, di cui il nostro territorio è ricco, sono quelle più apprezzate e richieste. Quest’anno abbiamo lavorato proficuamente nella organizzazione di eventi di promozione e valorizzazione, puntando sulla qualità dei medesimi e sulla concertazione con le aziende partecipanti”.

I

La volontà è quella di raddoppiare il successo ’assessore all’agricoltura della Provincia di Reggio Calabria, Gaetano Rao ribadisce l’efficacia del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” e l’inaugurazione di un nuovo percorso di sviluppo destinato alla filiera olivicola-olearea: “Il successo indiscusso della scorsa edizione del Vinitaly ci ha reso ancora più motivati nel partecipare anche all’edizione 2013 del Vinitaly e addirittura nel voler raddoppiare l’impegno partecipando anche al SOL&AGRIFOOD destinato alle aziende olivicole. Per cui a “Reggio Calabria, provincia enoica” si aggiunge il brand “Reggio Calabria, l’olio dei giganti” volto a valorizzare le produzioni oleicole ottenute dai mestosi oliveti della Piana di Rosarno. Anche quest’anno le aziende usufruiranno dell’incontro con i buyers e di eventi ed attività formative e promozionali in cui verranno anche esaltate le pietanze, gli abbinamenti ed alcuni prodotti caratteristici e tipici del reggino (Agorà e Cooking show). La novità sarà il banco di assaggio dello Stand presso la “Piccola enoteca provinciale” che anticipa quella vera e propria che istituiremo presso l’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria, con grande beneficio delle aziende che vorranno aderire. Un ulteriore passo avanti verso il sostegno del tessuto economico ed il turismo enogastronomico del nostro territorio”.

L

DOMENICA

31 MARZO 2013

LA RIVIERA

16


Un brand suggestivo quello individuato dall’Assessorato all’agricoltura della Provincia di Reggio Calabria per la partecipazione al SOL&AGRIFOOD 2013 dal 7 al 10 aprile 2013.

DALLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

L’olio dei giganti ROSARIO PREVITERA l caratteristico e secolare “bosco degli ulivi” della Piana di Gioia TauroRosarno si promuove e diventa protagonista grazie all’evento SOL&AGRIFOOD di Verona che insieme al VINITALY, costituisce la vetrina internazionale dei vini e degli oli più importante al mondo. E l’olio di qualità del versante tirrenico della provincia reggina sarà presente nell’AREA C (SOL&AGRIFOOD) presso lo Stand 25 insieme agli oli cosentini, grazie ad una proficua collaborazione intrapresa tra l’assessorato all’agricoltura della Provincia di Reggio Calabria e la CCIAA di Cosenza. Gli “estremi” olivicoli della Calabria si incontrano e si fondono in Veneto per la ottimale valorizzazione del “Made in Calabria”. Gli olivi secolari caratterizzanti il paesaggio agricolo storico “stratificato” della Piana reggina (cosi detto per la presenza contemporanea di oliveti ed agrumeti) da sempre costituiscono l’ossatura dell’economia locale. Più di 33.000 ettari di argentei oliveti (con varietà Ottobratica, Sinopolese, Roggianella, Frantoio, Leccino, Tombarello, Ciciarello tra le più diffuse) che dalla pianura si inerpicano sino alle falde pre-aspromontane e che hanno visto sia l’evoluzione storica della “Calabria ultra” sia quella produttiva, sin dall’introduzione dei “trappeti moderni” dal ‘700 in poi. Un “illuminismo agricolo” che si è protratto nel tempo consentendo ad intere generazioni di agricoltori di vivere dignitosamente, prima grazie alle grandi quantità di olio “lampante” che nel lontano passato illumi-

I

navano le vie pubbliche di importanti capitali europee e, da un decennio ad oggi, grazie ad oli vergini ed extravergini di alta qualità che si affermano sempre di più sul mercato nazionale e internazionale. Un decennio di innovazione lenta ma graduale, nel quale la potatura drastica di riforma e di ringiovanimento dei giganteschi “patriarchi vegetali” associata alla razionalizzazione della intera filiera produttiva con particolare riferimento ai moderni sistemi di estrazione (a freddo e a basso consumo di acqua), hanno consentito di ottenere produzioni oleicole di qualità superiore, le quali si sono finalmente scrollate di dosso la nomea di “oli lampanti” e “da taglio”. Prodotti identitari, spesso monovarietali e biologici, che conquistano sempre più spazi di mercato interessanti. E proprio la caratteristica territoriale degli alberi secolari di grandi dimensioni, tutelati anche da una recente legge regionale, ha determinato il brand “L’OLIO DEI GIGANTI” con il quale la provincia di Reggio Calabria si presenta al SOL&AGRIFOOD e con il quale intenderà istituire un Marchio collettivo di promozione. Alla manifestazione veronese sono presenti piccole e medie aziende che realizzano oli di qualità, spesso di nicchia e molto ricercati. Alcune sono aziende consolidate e già punta di diamante della produzione reggina e calabrese (vincitrici di importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali), altre sono piccole aziende emergenti e dalle ottime potenzialità. L’”Olearia San Giorgio” dei f.lli Fazari con sede a San Giorgio Morgeto, con i suoi oli extravergini “L’Aspromontano”, “L’Ottobratico” ed il biologico “Terre di San Mauro” ha conquistato negli anni la grande distribuzione e l’Ho.re.ca. di alcuni Paesi del nordeuropa e dell’Asia e adesso si consolida nel nordamerica anche grazie alla famosa catena di distribuzione-ristorazione di alta qualità “EATALY”. Una produzione che si è integrata anche con la linea di

cosmetici all’olio di oliva e con il panettone all’olio extravergine di oliva; l’”Azienda agricola Carbone” di Laureana di Borrello, con i fratelli Nicola e Ferdinando Carbone, innovatori nel solco della tradizione (l’azienda è attiva dal 1950), ha voluto conferire all’olio il giusto valore di alimento dal forte legame con il territorio, con il paesaggio e con le varietà coltivate (così come avviene per il vino) grazie agli oli extravergini “Ter”, “Laureanum” e “Coroneiki”, i quali oltre ad essere apprezzati in Italia e in nordeuropa hanno recentemente solcato l’oceano verso il Brasile. Giovani aziende crescono è il caso di dire per le produzioni di nicchia di Marco Licastro a Cosoleto (olio extravergine biologico “Santa Tecla”), dell’Azienda agricola Piromalli a Gioia Tauro con il proprio olio extravergine monocultivar di Ottobratica, dell’azienda agricola Aurora Spanò di Galatro (olio extravergine “Aurora”), dell’azienda agricola Giovanni Ventra di Cittanova (oli extravergine e vergine “Il Secolare”). E non potevano mancare importanti soggetti collettivi che fanno della cooperazione l’asse portante della economia locale. L’”OP Olivolio” presieduta da Francesco Macrì e magistralmente diretta da Pino Guadagnino, riesce a blendizzare le produzioni dell’area jonica con quelle tirreniche ottenendo gli oli extravergini “Tirjon” e “Colline del sud” (biologico). E si affaccia all’orizzonte un’altra realtà cooperativistica dalle grandi prospettive, presente al SOL con una nuovissima produzione di qualità (extravergine “Valle del Petrace”) ottenuta grazie ai numerosi e volenterosi associati; si tratta della “Coop. Monte Aspro” che ci riserverà certamente interessanti sorprese lungo la filiera olivicolo-olearia calabrese e non solo. Dunque una compagine completa e variegata quella dell’”Olio dei giganti” supportata al SOL da assaggiatori professionisti per incontrare i buyers europei e d’oltreoceano e i cui oli saranno al centro di eventi gastronomici specifici presso lo spazio AGORA FOOD TASTING e presso la COOKING SHOW AREA. Lo chef executive Enzo Cannatà coadiuvato da Anna Aloi, ottima conduttrice del programma televisivo di cucina “A casa tua” (Video Calabria e Capriccio TV), renderà “vive” le produzioni oleicole della provincia grazie alla presentazione ed all’abbinamento degli oli con pietanze caratteristiche del reggino e rinomati prodotti del territorio. In un vero e proprio Cooking show verrà realizzato il menu abbinato agli “oli dei giganti” e presso l’Agorà Food Tasting verranno presentati gli oli del territorio con una degustazione guidata volta a promuoverne le peculiarità, le differenze, il corretto utilizzo. Dunque eventi di grande interesse per appassionati, ristoratori e giornalisti di settore che avranno la possibilità di apprezzare dal vivo le…. cinquanta e più sfumature di verde e giallo dell’Olio dei giganti reggino.

DOMENICA

31 MARZO 2013

LA RIVIERA

17


www.laprimapagina.it

IL VINITALY ED IL SOL IN DIRETTA SU: www.localgenius.it www.larivieraonline.com

www.provincia.rc.it/vinitaly

DOMENIICA

31 MARZO 2013

LA RIVIERA

18


VINITALY E SOL&AGRIFOOD 2013

1

2

La “Provincia enoica” al Vinitaly scommette sulla “Piccola Enoteca provinciale” e vince a “Piccola Enoteca provinciale” quale area di accoglienza e banco di assaggio dei vini reggini è stata la novità di questa edizione del Vinitaly. Un elegante salotto enologico che insieme al grande Spazio Eventi ha ospitato apprezzatissime iniziative a tema e personaggi di spessore tra i quali Giampaolo Gravina (curatore della “Guida dei vini d'Italia”de L'Espresso), Massimo Lanza ( giornalista del Gambero Rosso), Paolo Benvenuti (Direttore di “Città del Vino”), Italo Maffei (wine scouting di Proposta Vini) oltre che i buyers provenienti da Germania, Spagna, Russia. Grande affluenza di pubblico e di potenziali compratori oltre che di giornalisti della stampa e della tv al fornito e luminoso banco di assaggio tenuto da Alessandro Passalia, assaggiatore ONAV, il quale ha intrattenuto in continuo gli ospiti sulla storia del territorio e soprattutto sulle caratteristiche dei vini IGT e DOC della provincia di Reggio Calabria. Grande soddisfazione delle aziende partecipanti le quali ancora una volta hanno avuto la possibilità di partecipare alla più grande vetrina internazionale del vino. Secondo Luigi Rubino, dirigente del Settore agricoltura della Provincia di Reggio Calabria e presente durante i giorni della manifestazione insieme allo staff di coordinamento “Abbiamo vissuto pienamente un'altra

L

esperienza gratificante e ricca di soddisfazioni in tutti i sensi; sia per il gradimento manifestato dalle aziende partecipanti le quali hanno dato nuovamente fiducia alla Provincia sia per gli apprezzamenti ricevuti in genere per l'iniziativa, gli eventi ed i servizi offerti. Abbiamo osservato un Vinitaly che non risente della crisi, vista la grande affluenza di pubblico e l'elevato livello degli allestimenti e degli eventi da parte delle istituzioni e dei 4.200 espositori provenienti da ben 23 Paesi. La particolare attenzione rivolta all'export ed ai Paesi asiatici per come auspicato anche dal ministro Catania durante la conferenza di inaugurazione, sono fondamentali per combattere la pirateria agroalimentare e per supportare l'internazionalizzazione e la diffusione del Made in Italy nel Mondo”. Rosario Previtera, coordinatore del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” e promotore del marchio provinciale “L'Olio dei giganti” afferma: “Possiamo già tracciare un primo bilancio positivo di questa 47esima edizione del Vinitaly, sulla scorta di quanto affermano le aziende partecipanti presso gli stand della Provincia, soprattutto in termini di contatti intrapresi, di primi ordini commerciali di prodotto, di confronto con le altre realtà nazionali ed internazionali e soprattutto di promozione regionale e nazionale ottenuta”

8

3

4

IMMAGINI 1) la piccola enoteca provinciale allo stand vinitaly, 2)il banco di assaggio con Alessandro Passalia 3) gli stand della Provincia enoica (Malaspina, Altomonte, Pichilli by Sisters&Sisters, Barone G.R. Macrì) 4) gli stand dedicati al Greco di Bianco (Megale Hellas, Capo Zefirio, Ielasi, Maisano) 5) Foto di gruppo al Vinitaly 6) L'evento: “La dolce storia calabrese: il Moscato di Saracena e il Greco di Bianco” Rosario Previtera, Gennaro Convertini, Massimo Lanza 7) L'evento: “I grandi rossi da invecchiamento: Palizzi e Savuto Classico” - Giampaolo Gravina, Gennaro Convertini, Rosario Previtera 8) L'evento: “Greco di bianco: una DOC, tanti stili” - Rosario Previtera, Cosimo Canturi, Pierfrancesco Multari

7

5

DOMENIICA

14 APRILE 2013

LA RIVIERA

6

16


1

2

3

L’ “Olio dei giganti” affascina i visitatori del SOL&AGRIFOOD n brand accattivante che ha sorpreso favorevolmente gli operatori del settore e incuriosito i numerosi visitatori del padiglione SOL&AGRIFOOD. Un'area in cui la “regginità” è stata respirata in pieno e gustata a più riprese grazie agli eventi organizzati meticolosamente dall'Assessorato provinciale all'agricoltura: l'Agorà ed il Cooking Show curati dallo chef executive Enzo Cannatà e condotti da Anna Aloi con il supporto dell'assaggiatore di oli Vincenzo Melissari. Eventi che hanno dato la grande possibilità di valorizzare in una vetrina internazionale gli oli di qualità della Piana reggina prodotti nel territorio dei giganteschi “patriarchi vegetali” che costituiscono il grande “bosco degli ulivi”. Il tutto grazie alla descrizione ed all'utilizzo concreto degli oli sapientemente abbinati ai prodotti emblematici del reggino: le Patate di S. Eufemia De.c.o., lo Stocco di

U

Cittanova De.c.o., la Culatta di Mammola, il pecorino aspromontano, il pane di Platì, il pane “jermanu” di Canolo, il Caciocavallo di Ciminà presidio Slow food, gli agrumi della Piana, i fagioli “pappalùni” di Delianuova, le arance di Rosarno e le arance di S. Giuseppe De.c.o., la Biondina di Cittanova De.c.o ed il Torrone ferro di Cittanova De.c.o. In pochi giorni infatti le aziende dell'olio reggine sono state davvero protagoniste vista la loro presenza attiva nell'apposito stand della provincia, l'incontro con i buyers ed i ristoratori, il loro coinvolgimento per descrivere azienda e prodotto durante l'assaggio guidato degli oli: su Pane di Platì e su Patate di S. Eufemia De.c.o durante l'Agorà Food Tasting e sulle varie pietanze proposte dallo chef Cannatà durante il partecipatissimo ed originale Cooking Show. Eventi che andranno in onda prossimamente su Video Calabria. LR

9

4

IMMAGINI

5

1) Foto di gruppo al SOL&AGRIFOOD 2) Gli stand di “Reggio Calabria, l'olio dei giganti” 3) Gli oli in rassegna all'Agorà 4) Vincenzo Melissari ed Anna Aloi durante l'Agorà food Tasting 5) Il Cooking Show condotto Anna Aloi 6) Lo chef Enzo Cannatà e Anna Aloi al Cooking show 7) Alcuni prodotti caratteristici: il Caciocavallo di Ciminà, la Culatta di Mammola, il pecorino aspromontano 8) La “Biondina di Cittanova De.c.o.” per il dessert finale insieme al gelato all'olio di oliva durante il Cooking Show 9) Lo “Stocco di Cittanova De.c.o.” viene donato ad un buyer australiano durante il Cooking Show

8

6

DOMENIICA

14 APRILE 2013

LA RIVIERA

7

16


vintaly