Page 20

16 Salzano Territorio Il comune da i dati di un fenomeno sempre più preoccupante

Politiche sociali, è assedio di richieste Tra il 2010 e il 2012 le domande di aiuto all’ente locale per difficoltà sono salite da 500 a 827 di Roberta Pasqualetto

N

el corso degli ultimi anni c’è stato un aumento progressivo degli accessi al Servizio Politiche Sociali a Salzano, tra il 2010 e il 2012 i cittadini che si sono rivolti al servizio sono passati da circa 500 a 827 casi; con un aumento molto forte nel corso del 2011. Questo dato è molto preoccupante soprattutto se osserviamo che la fascia d’età dei cittadini, più toccata, è quella over 65 anni, quindi proprio quella fascia che generalmente riconosce il capo famiglia, sennonché il padre. Purtroppo non mancano dati allarmanti che riguardano anche i più giovani di età compresa tra i 36 -50 anni, altra fascia in aumento; un’altra categoria che dovrebbe aver stabilizzato la propria identità lavorativa ed economia. Ovviamente il maggior responsabile di questo disagio è legato alla crisi economica (più del 50 % delle richieste) le difficoltà sono quelle basilari: problemi nel pagamento l’affitto, perdita del lavoro con conseguente incapacità economica ad affrontare i costi della quotidianità e bisogni abitativi. Un’altra forte richiesta d’intervento dei cittadini, è legata al sostegno e al supporto della domiciliarità; per l’accudimento fisico di persone

Il municipio di Salzano

non autosufficienti; con la richiesta di avvio dell’iter d’inserimento in strutture residenziali. L’obiettivo è di perseguire il benessere psico-fisico di ogni persona, il mantenimento nel proprio ambiente di vita sociale e culturale, prevenendo situazioni di emarginazione, disagio e abbandono. Questo servizio vuole promuovere l’autonomia dei cittadini attraverso lo sviluppo d’interventi sociali unitari per superare le difficoltà personali ed economiche legate a una situazione di bisogno temporanea o duratura, in un’ottica di sistema d’integrazione di servizi.“E’ chiaro che c’è una situazione molto

grave e a livello mondiale che continua da troppi anni – dice il sindaco Alessandro Quaresimin – il Comune non può risolvere questo problema ma lo deve fare la Nazione. Si deve investire nel lavoro, perché quando le ditte chiudono non se riaprono di nuove e quindi le persone rimangono senza lavoro, in uno stato di disagio grandissimo. La sfida dell’amministrazione è quella di coinvolgere la cittadinanza contribuendo con il proprio lavoro e di avere cittadini attivi nel Comune, cosi le poche risorse rimaste si potranno destinarle alle famiglie più in difficoltà”.

NEWS Solidarietà

Un nuovo pulmino per i disabili

I

l comune grazie alla sensibilità e alla concreta collaborazione di diversi operatori economici locali, ha trovato i fondi necessari per acquistare un automezzo attrezzato per il trasporto di cittadini in difficoltà. Quest’ attività, in funzione da qualche anno, è realizzata dalla collaborazione con il Gruppo Volontariato di Salzano e il Gruppo Anziani Salzano Robegano affiliato Auser. E’ stato attivato un servizio di accompagnamento e trasporto per i cittadini in carico al Servizio di Assistenza Domiciliare, e di consegna dei pasti a domicilio, grazie alla disponibilità dei volontari che gratuitamente offrono il loro tempo per lo svolgimento di tale servizio. Il mezzo utilizzato in precedenza era stato messo a disposizione con un contratto di comodato gratuito, per quattro anni, da un soggetto esterno, che aveva reperito le risorse economiche necessarie attraverso un’operazione pubblicitaria con le varie ditte che operano sul mercato locale. Il mezzo attuale è stato acquistato direttamente dal Comune, grazie alla raccolta della somma tramite sponsorizzazione e che adesso sarà in cura del Comune senza altre spese per gli sponsor. “Ringrazio le aziende che hanno contribuito all’iniziativa – dice il Sindaco di Salzano Alessandro Quaresimin – hanno dimostrato la loro sensibilità sociale e ci tengo a ringraziare i volontari per la loro generosa disponibilità”. Anche in questa occasione la solidarietà diventa, motore di crescita della comunità locale. R.P.

SAPPIAMO TUTTA LA VERITÀ SUL PIERCING ORALE?

I body piercing sono una pratica molto utilizzata dalle tribù della popolazione africana, asiatica e sud-americana: la religione permette di applicarli in sedi come lobi, naso, genitali. Nel mondo occidentale, invece, vengono considerati

come degli abbellimenti del fisico e in ambito odontoiatrico trovano riscontro nella lingua, nelle labbra e nell’ugola. Non tutti sanno però cosa questi piercing possono realmente provocare sia al nostro cavo orale che a tutto l’organismo. Un recente studio condotto dalla Griffith University (Australia) divide le principali conseguenze post-piercing in: - complicazioni locali, come ad esempio emorragie, infezioni, edema, ipersensibilità al metallo, traumi dentali, diminuzione del flusso salivare. - complicazioni sistemiche; il piercing può assumere il ruolo di vettore per le malattie infettive che si trasmettono attraverso il flusso sanguigno (epatite, AIDS, herpes simplex virus, Epstein-Barr virus). Inoltre il foro ospitante il piercing è in grado di provocare una nota malattia cardiaca denominata

Endocardite, provocata da un batterio presente nella cavità orale che proprio attraverso quel foro è in grado di raggiungere l’endocardio (tessuto che riveste le cavità interne e le valvole del cuore) e di infettarlo. Più del 57% delle persone coinvolte in questa ricerca ha riscontrato la presenza di uno o più sintomi descritti sopra a seguito di questa pratica. Nel caso di complicanze locali non rimane che contattare il proprio dentista per risolvere il problema. Nel caso di complicanze sistemiche purtroppo ad oggi soluzioni non esistono, parlarne con uno specialista rimane comunque la soluzione migliore. E tu, teenager che sei interessato al piercing orale, informati prima di attuare una pratica così pericolosa.

Dott. Carraro Paolo Uno staff di professionisti qualificati per la tua salute orale STUDIO DENTISTICO CARRARO PAOLO S.r.l. paolocarraro@studiodentisticocarraro.it segreteria@studiodentisticocarraro.it www.studiodentisticocarraro.it

NOALE (VE) Via Corte La Bova, 11 Tel. e Fax 041. 5801211 Aperto nei giorni: Lunedì - Mercoledì - Venerdì Orario dello Studio: Dalle ore 9.00 alle 19.00

ZERO BRANCO (TV) Via Martiri della Libertà, 28 Tel. 0422. 485074 Aperto nei giorni: Martedì - Giovedì Orario dello Studio: Dalle ore 9.00 alle 19.00

La Piazza del Miranese nord - 2013mar n31  

La Piazza del Miranese nord - 2013mar n31

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you