Issuu on Google+

n.1

Anno II

RITORNA Sgrammaticanda…. Dopo un’ intera estate e quando non ci speravamo più, il nostro giornalino ritorna! Con più articoli che mai, di ogni tipo. Speriamo che venga suddiviso in tre parti: una per Vallecrosia, una per Bordighera e per Ospedaletti, le tre sedi in cui è divisa la nostra scuola. L’idea di creare “Sgrammaticanda” è stata del professor Iorio che ora non insegna più da noi, ma, per fortuna, il progetto continua insieme al professor Moreno di Bordighera. Chiunque avrà idee e vorrà scrivere qualche articolo, dovrà consegnarlo ad un referente che, per noi di Vallecrosia sarà Alessandro Aiello. Speriamo che il giornalino esca una volta al mese fino a giugno. Da Sgrammaticanda ci aspettiamo articoli originali, foto e tante curiosità, in modo che i lettori si possano divertire leggendo. Mi raccomando scriveteci…noi aspetteremo i vostri brani ! BUON NATALE !

Il notiziario dei ragazzi della Scuola Secondaria di 1° grado “G.RUFFINI” - Bordighera, Vallecrosia, Ospedaletti ● Preside: dott.ssa Enrica MINORI “Sgrammaticanda” è al II anno, colgo l’occasione della sua nuova uscita per fare a tutti i migliori auguri: ai Sindaci, Assessori all’Istruzione e Funzionari del settore, dei Comuni dove hanno sede i nostri tre plessi: Bordighera, Vallecrosia e Ospedaletti, con i quali abbiamo rapporti quasi quotidiani, ma anche a quelli degli altri Comuni del comprensorio, Perinaldo, Vallebona, Soldano, San Biagio della Cima, Seborga e Camporosso. Ai dirigenti e al personale dell’ASL1 che si dimostra concretamente sensibile e ci supporta con competenza e convinzione. Ai colleghi responsabili delle altre Istituzioni scolastiche del territorio con i quali la collaborazione è naturale e fondamentale per la “carriera formativa” dei nostri allievi. Uno particolare alle forze dell’ordine, Carabinieri e Polizia locale, e ai loro comandanti con i quali la collaborazione è attiva e permette di riconoscerne il ruolo non solo repressivo, ma anche preventivo. A chi ci “scopre” solo oggi attraverso questo giornalino, che il nostro “trovato” rapporto non rimanga un episodio isolato. Ai genitori, unitamente alla nostra disponibilità a collaborare, ma anche alla richiesta di “credere” e di “confermare” il nostro intervento per ottenere i migliori risultati. Uno particolare ai docenti e non docenti della nostra scuola dei quali apprezzo l’impegno quotidiano, la professionalità e ai quali garantisco il mio personale riconoscimento e supporto. E adesso a voi ragazzi, con l’augurio di cogliere al massimo tutte le opportunità di crescita che vi vengono offerte, anche quando vi sembra faticoso. Accettate di essere “partecipi e protagonisti” nella nostra scuola… per poter dire a tutti, come afferma il Ministro Fioroni, “La scuola siamo noi”. Gli articoli a volte possono sembrare “sensazionalistici” o un po’ “esagerati” ma fanno parte della libertà di espressione e del vostro modo di vedere la realtà ... del fatto che il giornalino deve essere per voi un’ autentica palestra di vita e di democrazia. Infine un invito ai giornalisti locali: leggeteci e ascoltateci… Buon anno a tutti ! ENRICA MINORI

Non tutti sanno che il diritto alla vita e alla salute per milioni di bambini è continuamente ostacolato da malatTOMMY & ELE 3H Vallecrosia

Mi chiamo Antonino Crucitti, frequento la 3H di Vallecrosia e le scrivo a nome dei miei compagni di classe, ma credo anche di altre classi, per comunicarle uno dei problemi che abbiamo nella nostra scuola che è quello che se la professoressa di educazione fisica è assente noi non possiamo andare a fare ginnastica perché i supplenti non sono assicurati. Vorremmo chiedere se si può dare la supplenza ad un professore di ginnastica che magari fa sostegno. Chiediamo questo perché la nostra amata “fisica” ci permette di scaricare le nostre tensioni e, con quattro ore di lezione, spiegazioni, verifiche, ecc… ci fa rilassare. È la materia preferita da quasi tutti i ragazzi delle scuole perché poi c’è anche lo spazio per giocare e divertirci. Sicuri che prenderà in considerazione questa lettera la ringraziamo e la salutiamo. La 3 H - Vallecrosia

tie, guerre, abusi e povertà. Il 20 novembre, Giornata Mondiale per i Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, si celebrano iniziative in tutto il mondo: una battaglia dura che può essere vinta. La Giornata mondiale ci ricorda che la qualità del nostro futuro dipende dal benessere dei bambini e che l’impegno per un mondo più felice deve tener conto dei diritti dell’infanzia. Da quasi 20 anni esiste un accordo tra 193 Stati, un numero superiore a quello degli Stati membri dell’ONU, per assistere i genitori e le istituzioni nell’adempimento dei loro obblighi nei confronti dei minori. Spesso la fretta, gli impegni quotidiani sempre più pressanti ci rendono insensibili al dolore degli altri. Non ci rendiamo conto ma anche vicino a noi ci sono bambini che soffrono. Nel nostro quartiere, nella nostra scuola molte volte ci sono bambini poveri. Il compito di ognuno di noi è quello di essere più attenti e sensibilizzare anche gli altri ad aiutare questi bambini e fare in modo che non vengano sfruttati. La Liguria è al secondo posto nazionale per tasso medio di violenze su minori e la Valle d’Aosta è al primo posto! BEATRICE DE BENEDETTI 2 D Bordighera

Il bullo è colui che cerca di imporre la propria personalità con atteggiamenti prevaricatori o di sopraffazione sui più deboli. È diffuso soprattutto tra i maschi. In molte scuole esistono fenomeni di bullismo e quelli che di solito ne subiscono gli effetti sono appunto i “secchioni” e i più “calmi”. Molti, infatti, vengono presi di mira da quelli che si sentono superiori. Spesso formano delle bande, minacciano di picchiare a sangue e prendono in giro quelli più indifesi. Questi gruppi agiscono non solo nell’ambito scolastico, ma anche nelle strade e sui mezzi di trasporto soprattutto negli orari in cui ci si reca a scuola o si ritorna a casa. Instaurano un clima di tensione e di paura che spesso impedisce a chi ne è vittima di trovare il coraggio di parlarne: intimiditi dalle minacce dei più violenti non informano né genitori né insegnanti che invece potrebbero intervenire in loro aiuto. Può anche accadere che il problema venga sottovalutato dalla comunità: i grandi pensano che sia quasi normale sopportare scherzi anche un po’ pesanti. Solo quando accadono episodi veramente gravi, capiscono poi che ci sono dei problemi seri. All’origine del bullismo ci sono modelli di comportamento sbagliati da parte degli adulti: si ricorre all’autoritarismo e alla violenza fisica, più che al dialogo e al confronto, favorendo nei giovani bulli un accumulo di aggressività negativa da sfogare su chi è debole. Io, come molti, comprendo le ragioni di certi comportamenti, ma non accetto e spero che questi ragazzi, crescendo, capiscano che non è comportandosi così che ottengono un posto nella società. Ci sono altri modi per conquistarsi la stima da parte della comunità. CARLO TESTA - 2 D Bordighera


BAGNI DANNEGGIATI ! All’inizio dell’anno scolastico c’erano i bagni in perfette condizioni; adesso per colpa di alcuni ragazzi i bagni dei maschi sono in condizioni “penose”. Troviamo giusto che tutti gli alunni della Scuola collaborino a rispettare la struttura scolastica perché a pagare siamo tutti noi, non solo i responsabili del danno. Speriamo davvero (e lo sperano anche i bidelli) che non lo facciano più! Per questo motivo la Preside ha deciso di abolire l’intervallo nei corridoi in modo che non succedano più altri danni. ANDREA IAMUNDO E GIACOMO RAPALLINO - 2 B Bordighera

L’ INTERVALLO: un’opinione

La scuola non ha attrezzature adatte! Computer vecchi come gli infissi e anche le pareti andrebbero riverniciate. C’è tanta roba da cambiare: armadietti ormai rovinati, banchi usati da troppi anni, tapparelle da sostituire, lavagne da buttare, pedane da ricomprare. Ho saputo però che il laboratorio informatico verrà rinnovato e i computer verranno messi intorno all’aula. Anche la palestra avrebbe bisogno di qualche miglioramento. L’esterno è proprio uno schifo con le pareti scritte con numeri privati e altre cose. La palestra dovrebbe essere trattata meglio e con più sicurezza; si potrebbero mettere delle telecamere. FRANCESCO FAZZOLARI - 2 B Bordighera

“Ragazzi! Hanno sospeso l’intervallo:per un tempo indeterminato non si potrà uscire dalle classi in quei 10 minuti che ci lasciavano per fare merenda e andare in bagno. A me non pare giusto solo perché qualche ragazzino ha combinato troppi guai rompendo nei bagni dei maschi delle porte, sfondandole, e le maniglie. Ora io proporrei di non combinare più pasticci e comportarsi bene senza uscire troppe volte dall’aula” LORIS GAZZONI - 2 B Bordighera

Sono Antonio, abito a Vallecrosia Alta, quest’anno frequento la 1^ H della scuola media, dove mi trovo bene. I miei migliori amici sono: Cristian della 3^ B, Samuel della 1^A e Federico Lia della 1^B. Per questo avrei voluto essere in una di queste due classi. Altri miei amici sono: Alessandro,Vanessa, Cristian, Mattia e Zuddino della 1^ A; Simona e Valeria della 1^B; Paolo Celi della 1^ C. Le materie che preferisco sono: italiano. arte, francese e inglese.

IL SERVIZIO SCOLASTICO L’anno scorso ci sono voluti ben 8 mesi di lavoro per ristrutturare la palestra e quest’anno ci ritroviamo una palestra senza uscite di sicurezza. Dovevano sistemare una delle porte di uscita, ma i lavori non vanno avanti e non si può organizzare alcun tipo di festa. Per di più l’edificio può contenere solo 100 persone, mentre nella scuola ci sono 232 alunni. Nonostante tutte le tasse che paghiamo la scuola non è in grado di garantire un buon servizio. Alcune porte dei bagni, ad esempio, sono rotte da settimane e per ora nessuno ancora le ha aggiustate. Alla televisione parlano del consumo elevato di petrolio e quindi di energia e anche a scuola con vari professori parliamo di ecologia e del rispetto per l’ambiente. Negli anni passati alcune classi hanno anche aiutato “Lega Ambiente” a pulire le spiagge, però dovremmo aiutare l’ambiente anche all’interno della nostra stessa scuola. Ad esempio: i caloriferi, nella stagione invernale, non vengono mai spenti anche se fuori ci sono 15-16 gradi. Vengono accesi a metà ottobre e vengono spenti ad aprile. Per di più viviamo in un paese di mare con un clima mite e temperato. E’ inaccettabile uno spreco simile!!! MATTEO SALERNO - 2 B Bordighera

ORIENTAMENTO

ANTONIO INFANTINO - 1 H Vallecrosia

DOVE ANDARE ? Siamo solo all’inizio della 3^ media, i prof ci parlano dell’esame che alla fine dell’anno ci toccherà fare e già ci fanno scegliere un'altra scuola! In classe abbiamo letto e discusso, fatto dei test, poi i prof ci hanno presentato i vari tipi di scuole superiori. Siamo poi andati al salone dell’orientamento… e lì: “ FAI TE!” le idee si sono confuse! Tutte le scuole sembravano belle e facili! Ma soprattutto erano belle le ragazze che le presentavano!!! Adesso, assieme ad altri 19 miei compagni, maschi e femmine di tutte le terze, sto frequentando un corso “prova lavoro” che prevede venti ore di teoria e quaranta di pratica, a scelta tra: parrucchiere, estetista, muratore, idraulico ed elettricista. Alla fine spero di avere un’idea più chiara di dove andare. ALESSANDRO AIELLO - 3 H Vallecrosia

UNA SCUOLA FUORI DAL COMUNE Martedì 20 novembre, la mia classe, la 3^H di Vallecrosia ha visitato l’istituto professionale per l’agricoltura e l’ambiente “Aicardi” di Sanremo. Mi è sembrata subito una scuola fuori dal comune, primo perché si trova in collina, molto distante dal centro abitato; in secondo luogo perché è circondata da serre dove si coltivano molti tipi di piante e dove i ragazzi svolgono le attività pratiche. Questa scuola, unica in provincia, è anche dotata di convitto, tipo “college” inglese, che serve anche per alunni che frequentano altre scuole, per es. l’alberghiero di Arma di Taggia o il nautico d’Imperia. Abbiamo ritrovalo i nostri amici Luca Valenti e Andrea D’Eugenio ai quali ho chiesto com’è la vita in questo istituto e come se la passano. La risposta e’ stata: “La sveglia è tra le 7:00 e le 7:30; segue la colazione e alle 8,10 inizia la scuola. Il pranzo è tra le 13:40 e le 14:00; poi, fino alle 14:30, pausa. Dalle 14.30 alle 16.10 studio con la presenza di “tutor”che aiutano in caso di difficoltà. Dalle 16.10 alle 19.20 svago con eventuale uscita libera. La cena è alle 19.30. Seguono attività ricreative o di studio fino alle 22.00 quando si va in camera e, alle 22.30, si dorme. Tutti e due gli amici sono molto contenti di questa scuola e anch’io sto pensando di frequentarla. LUCA VAROLI - 3 H Vallecrosia


QUAL E’ IL VOSTRO PROF PREFERITO? Realizzato da LORIS GAZZONI - 2 B e LORIS FOGLIARINI - 2 D Bordighera

Il prof. COSTAMAGNA che ha ottenuto 61 preferenze

Il vincitore è ….

TEENAGERS E MUSICA

Votanti 241

GOKU E MAJINBU disegnati da

Ormai si vedono sempre più ragazzi con le cuffiette di I-Pod e di mp3 nelle orecchie, che canticchiano a bassa voce i numerosi tormentoni del momento. Infatti uno dei nostri hobby preferiti è ASCOLTARE MUSICA. Su questo argomento abbiamo intervistato i nostri compagni… Perché piace ascoltare musica?!? Le risposte sono simili…1) ci rilassa 2) è un modo di passare il tempo 3) ricorda bei momenti 4) ci possiamo isolare per un attimo dalla confusione di tutti i giorni. Quali sono i generi più ascoltati dagli adolescenti? In ordine di preferenza sono :Hip Hop-Rock-Tecno -Rap-Pop DiscoLeggera italiana (avevamo messo come opzione anche la musica classica…ma non è stata votata… da nessuno!) Per finire vorremmo ricordare ai nostri compagni che è anche bello (e forse meglio) passare il tempo con i propri amici all’ aria aperta a giocare piuttosto che isolarsi e passare ore e ore da soli ad ascoltare la musica a tutto volume!!!!!!!

Quali sono gli idoli musicali preferiti? Le risposte sono date in base al questionario fatto durante la settimana di fine novembre dagli alunni della 3 A, 3 D, 1 A e 2 B con il totale di 90 alunni. Queste elencate sono solo le più votate delle tante opzioni:

16

LEONARDO URBANO -

Vegeta by Emanuele Provenzani 3B Bordighera

LINKIN PARK

14 RIHANNA

12 10

TOKIO HOTEL

8 BEA, ANI and MARY - 3 A Bordighera

3 B Bordighera

RIHANNA H.DUFF & 50 CENT

6 4 2 0 HILARY DUFF

Nella nostra scuola, anche se non sembra, il movimento del gossip e’ molto attivo. Abbiamo raccolto molte informazioni e abbiamo concluso che la classe più “attiva”in questo campo e’ sicuramente la 3°a. La storia più “tormentata” di questa classe e’ quella di 2 ragazzi (di cui, per motivi di privacy, non riveliamo i nomi) che si sono fidanzati, lasciati e rifidanzati più volte. Altre storie sono quelle di A******* e C****** che si appena lasciati ma i motivi sono ancora sconosciuti vista la riluttanza di collaborare dei due neo-lasciati; c’è poi quella di I***** e di G******* che dopo una breve separazione si sono rifidanzati felicemente e la ex di G******* si e’ dovuta fare da parte controvoglia; adesso e’ I***** ad essere fidanzata con G******* ma davvero C******* si lascerà mettere da parte così facilmente? Un’altra vicenda interessante e’ sicuramente quella di Giovanni e Sara che purtroppo e’ finita male. La situazione delle altre classi e’ un po’ meno attiva di quella della 3°a ma ne parleremo lo stesso. Cominciamo dalle vicende (fino ad adesso)non a lieto fine: le ragazze e i ragazzi “ sfortunati “ in questo campo che hanno pensieri e fantasie sulla loro anima gemella sono veramente tanti e non possiamo sicuramente scriverli tutti. I più vicini ad essere fidanzati sono S*** (della 3°a) e V****** (della 3°d) ;un altro caso è quello di R****** a cui piace C***** ,ma a C***** piace un altro ragazzo, non di questa scuola,di nome M***** Come avete appena letto il gossip nella nostra scuola è molto ma molto attivo. Per privacy il nome delle persone è stato coperto. Torneremo presto con nuove ed allettanti notizie. Bye! STEFANO, ANDREA, DANIELE - 3 A Bordighera

5

LABIRINTO E SUDOKU by LORIS GAZZONI

2 1

7 6

9

Soluzioni nel prossimo numero

8 9 1 5 6 3 9 7 9 6 6 1 9 3 1 2 1 8 9 7 2


Migliaia di bambini hanno già prenotato il nuovo libro di Harry Potter tradotto in italiano in uscita nel periodo di Natale ed intitolato “I doni della morte”. Proviamo, da lettrici appassionate, a spiegarvi il motivo di tanto interesse e curiosità. I lettori, in primo luogo, si immedesimano nei diversi personaggi cercando in essi il proprio carattere. Hermione è la streghetta dalla mente brillante e assolutamente rispettosa delle regole della scuola, ma pronta a violarle se si tratta di aiutare gli amici. Ron, maghetto un po’ pasticcione ed impacciato, è un fedele amico e un ragazzo molto coraggioso. Poi, ovviamente,Harry Potter! All’apparenza sembra timido ed insicuro, ma è diventato, dopo un’infanzia particolarmente difficile, molto forte interiormente. Non mancano personaggi di spicco neppure tra gli insegnanti della scuola di Hogwarts, come la professoressa McGranit: a prima vista rigida ed arcigna ma in realtà molto sensibile e attenta ai bisogni dei propri alunni. Noi ci siamo maggiormente appassionate leggendo il sesto libro,”Harry Potter e il Principe Mezzosangue”, e troviamo che la Rowling sia veramente fantastica. MARTINA ARTIOLI - 1 B e GIULIA ROSSI - 1 D Bordighera

L’angolo dei lettori Quando hai provato anche tu la sofferenza? La sofferenza penso che l’abbiano “provata” tutti…Anche se io dico di no, dentro di me so che ho già sofferto!!! Un fatto che mi ricordo molto bene è quando è morto mio nonno! Ho pianto, anche se lui parlava poco con me! Era molto strano; non so come spiegare! Giocava sempre con il merlo (Romeo); fin dalla mattina, appena si alzava, andava da Romeo…Solo lui riusciva a non farsi “pizzicare” dal merlo; mentre ognuno di noi non poteva neanche avvicinarsi; veniva subito “pizzicato”. Era una cosa impressionante... Ci siamo rimasti tutti veramente male,ma sopratutto mia nonna (Caterina). Io non avevo mai visto mia nonna in quel modo. Si vedeva dalla faccia che era triste e soffriva! Qualche volta si metteva a piangere. Lui ormai manca già da tre anni!!! E oggi è pure il suo compleanno. Auguri, nonno!!! Rimarrai per sempre nel mio cuore e anche in quello dei tuoi cari!!! MICHAEL SCAPPATURA - 3 C Vallecrosia

Il corso teatrale “Teatro anch’io” ha avuto inizio il 13 novembre con il dottor Davide Barella , l’insegnante che segue il gruppo di ragazzi formato da: Linda Gino, Elena Lanteri, Virginia Iorio, Lorenzo Pazielli, Matteo Salerno, Yasmin von Roon, Marta Verrando, Marcello Becca, Michelle Cella, Federico Fazzi e Andrea Cassini. Davide con la sua simpatia e il suo fare ironico, rende l’ora del martedì dalle 17.00 alle 18.00 divertente e leggera; si eseguono degli esercizi respiratori perché come dice lui:” Dopo una buona preparazione si può fare tutto”. Se è vero o no ve lo sapremo dire solo alla fine del corso quando ormai potrete chiederci gli autografi! Ora siamo solo alle prime armi, impariamo “ le regole del teatro”(mai dare la schiena al pubblico, muoversi molto chiaramente, parlare ad alta voce…) e a respirare correttamente… SIAMO IN GAMBA FIDATEVI! Verso la fine di maggio/inizio giugno si terrà lo spettacolo finale, associato a quello delle elementari. Sarà una cosa divertente, piena di equivoci… venite in tanti ad ammirare i vostri compagni nei panni di “SUPER STARS”! LINDA GINO - 2 E Bordighera

Ciao amici lettori, mi chiamo Marco e mi piace leggere. Vorrei parlarvi di un libro che ho letto da poco. Si intitola Eragon, parla di un ragazzo di 15 anni che in un giorno di caccia trova un uovo (non vi posso dire di cosa; lo scoprirete leggendo il libro). Vi consiglierei di leggerlo perché è un libro stupendo.

Senza andare molto lontano ecco l’occasione per realizzare un FILM !

DOVE? Scuola media “RUFFINI” di BORDIGHERA Da gennaio a maggio 2008 Utenti: allievi di 2° e 3°media. Giorno: lunedì. Orario: 15.30 - 17.30 Inizio: lunedì 14 gennaio. Docente: prof.Luciano Villa Contributo per l’iscrizione: 10€ . Al primo incontro sarà gradita la presenza dei genitori per la presentazione del docente e dell’attività. Alcuni articoli sono ON LINE ! Vai su LaFragola.it partendo dal sito della Scuola.

MARCO LACCHIN - 1 H Vallecrosia

“Correre con i piedi… correre con la testa!” Bordighera 7 novembre 2007 Quando mi sono ritrovato sul percorso davanti all’Istituto Montale, con i migliori corridori delle scuole medie di Bordighera, Ospedaletti e Vallecrosia, l’emozione si è fatta sentire. Per fortuna c’era un po’ di tempo prima della gara e giocando con i miei amici mi sono tranquillizzato. Il prof. Francesco Costamagna ha consegnato i numeri della gara, io avevo il numero 1… sarà stato un puro caso ma è mi sembrato un buon inizio! Le prime a correre sono state le ragazze di prima media: ha vinto Cigna Valentina. Poi è toccato gareggiare a noi, ovvero ai maschi di prima. Ero emozionato. Finalmente il prof. ha dato il via e tutti noi ragazzi delle quattro scuole siamo partiti in una combattuta gara. Subito con uno scatto esagerato ha preso il comando della corsa il mio amico Romeo Roberto seguito dai compagni; io ero quarto. Era una corsa di resistenza, eppure stavamo andando a una velocità esagerata. A metà giro ho superato Mencarelli Marco e Capelli Gianluca guadagnando la seconda posizione, ma c’erano ancora due giri e mezzo. Il primo giro si è concluso con Roberto Romeo in testa, mentre io ero in seconda posizione. A metà del terzo giro il distacco fra me e il primo era svanito, anzi pochi metri dopo sono riuscito ad affiancarlo e a superarlo. Che emozione in quel momento!! Mancava ormai poco al traguardo quando il prof mi ha gridato: “Mori, corri con la testa!” Ho mantenuto la posizione con un po’ di distacco e, quando il secondo mi ha quasi affiancato, ho tirato fuori le mie ultime energie e sono scattato , vincendo con un vantaggio di 3 metri circa sul secondo. Pieno di gioia sono andato ad abbracciare il mio professore Costamagna. Il 4 di dicembre ’07 parteciperò alle provinciali di Imperia. DAVIDE MORI - 1 A Bordighera Nella foto: Imperia 4 dicembre 2007, i partecipanti alla fase provinciale della corsa campestre. w w w . m e d i a r u f f i n i b o r d i g h e r a . i t - ru f f i n i . b o r d @ l i b e r o . i t Questa pubblicazione fa parte del PROGETTO “SGRAMMATICANDA anno 2”

E’ prodotta in proprio e viene distribuita gratuitamente Hanno collaborato a questo numero: Redazione di Vallecrosia: Alessandro Aiello (responsabile) - Eleonora Vista, Tommaso Boero, Luca Varoli (collaboratori) - Antonio Infantino (correttore di bozze) - Il collaboratore scolastico Giancarlo Molon (stampa off set) - Insegnante referente: Gian Paolo Lanteri. Redazione di Bordighera: Loris Gazzoni, Loris Fogliarini, Francesco Fazzolari, Leonardo Urbano, Emanuele Provenzani, Gaetano Camomilla, Andrea Iamundo e Giacomo Rapallino. La collaboratrice scolastica: Carmen Cuntrera (stampa). Coordinamento e impaginazione: prof. Alberto Moreno, responsabile del Progetto.


giornalino