Page 1

PERIODICO TRIMESTRALE n.3

d

a

u

f

u

s

u

f

k r

t

g

a

d

g

P

r

k h

d

t

l

j

p

Giovedì 15 Giugno 2017

o

r

h y

d f

g

m

s o

y

Ferentino Largo Sant’Agata tel. 0775-244628 e-mail: fris001005@istruzione.it www.iismartinofiletico.gov.it Sezione Attualità Brexit

Sezione Sport Francesco Totti: L’8 re di Roma

Il termine Brexit, composto dai termini "Britain ed "exit", indica l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea, così come sancito dal referendum che si è svolto lo scorso 23 Giugno 2016. La maggioranza del popolo, con il 51,9% , ha votato il “leave” rispetto ai restanti che ...

Correva l'anno 1993, precisamente il 28 marzo, quando l'allora allenatore della Roma fece esordire un giovane talento di 16 anni: Francesco Totti. L'esordio da titolare avvenne il 16 dicembre dello stesso anno, in una partita … G.Haka VG Continua a pag. 21

Di G. Arduini, G.Haka VG Continua a pag. 11

INTERVISTA AL PROF. A.PALIOTTA, AUTORE DEL LIBRO: “LA DIASPORA CASSINATE”

Il romanzo “La diaspora cassinate” di A.Paliotta, docente di diritto e decano dell’ordine forense nel tribunale di Cassino… L. Ciuffarella VG Continua a pag. 9 Il capo-redattore si racconta...

Sezione Angolo Cucina Ciambelline con le nocciole Continua a pag. 26

DIRETTORE: Prof.ssa Concetta Senese VICE DIRETTORE: Prof.ssa Paola Brighindi CAPO REDATTORE 1: Giovanna Haka CAPO REDATTORE 2: Daniela Marino

Salve a tutti, sono Giovanna Haka della V G dell'I.T.E., sezione staccata del Martino Filetico di Ferentino e sono il caporedattore del Giornalino d'Istituto "La Nuvola". Questo ruolo mi è stato affidato dalla professoressa Paola Brighindi che mi ha aiutata costantemente in tutti i lavori più difficili di gestione, svolti anche insieme ai miei compagni. Durante questa esperienza ho provato diverse emozioni che giorno dopo giorno mi hanno accompagnata portandomi alla fine della redazione, ovvero alla terza ed ultima pubblicazione di questo giornalino… G.HAKA VG


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

PAGINA

2

IL CAPO-REDATTORE SI RACCONTA... Salve a tutti, sono Giovanna Haka della V G dell'I.T.E., sezione staccata del Martino Filetico di Ferentino e sono il capo-redattore del Giornalino d'Istituto "La Nuvola". Questo ruolo mi è stato affidato dalla professoressa Paola Brighindi che mi ha aiutata costantemente in tutti i lavori più difficili di gestione, svolti anche insieme ai miei compagni. Durante questa esperienza ho provato diverse emozioni che giorno dopo giorno mi hanno accompagnata portandomi alla fine della redazione, ovvero alla terza ed ultima pubblicazione di questo giornalino, che ha raccolto tutti gli articoli pubblicati anche online sul sito dell'Istituto e sulla pagina I.T.E. di Facebook. In questo giornalino sono stati inseriti articoli relativi ai progetti del nostro Istituto, alle visite guidate svolte durante l'anno scolastico, agli importanti eventi svolti nella nostra città e ai numerosi fatti culturali e sportivi che interessano l'intera Nazione. Nonostante il ruolo affidatomi, sono riuscita con maturità a gestire sia la direzione del giornalino che lo studio senza alcuna difficoltà e per questo ringrazio tutti i miei professori per il sostegno datomi durante l'anno scolastico. Sono riuscita ad ampliare il mio bagaglio culturale, in quanto pubblicando i vari articoli ho dovuto documentarmi e approfondire tantissime cose che non sapevo, inoltre ho avuto modo di migliorare la mia scrittura giornalistica. Spero che questo giornalino possa essere realizzato anche il prossimo anno scolastico con nuovi "redattori" che possano provare emozioni tali da essere sensibilizzati e gratificati continuamente. G.HAKA VG

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

INCONTRO PRESSO L’UNIVERSITÀ"LA SAPIENZA" Il giorno 15/03, alcuni alunni della 4G si sono recati sulla realtà digitale. all'università "La Sapienza" presso la facoltà di Economia, per un corso di formazione aziendale e per la nuova normativa scolastica dell'alternanza scuola lavoro. Dopo una breve visita alla struttura universitaria, gli alunni si sono recati in una delle aule, dove, dopo aver svolto un test d'ingresso ed aver stabilito il nome del gruppo, il rettore universitario Ruggieri Roberto ha mostrato dei filmati inerenti al mondo dei social e dell'industria 4.0 fondata sulla robotica. Ha poi spiegato quali sono i vantaggi e gli svantaggi nelle aziende contemporanee, e come sarà il mondo dei giovani nel futuro, basato solo

E.ISOPI D.MARINO IV G

VISITA GUIDATA AL COLOSSEO ED ALLA ZECCA I ragazzi dell'ITE nella mattinata di lunedì 20 marzo hanno visitato il Colosseo,un luogo che attraverso la fantasia li ha portati indietro di circa 2000 anni e che ha fatto immaginare loro le bighe che percorrevano la via sacra o la plebe che si recava al Colosseo per assistere ai ludi . Hanno avuto persino la sensazione di sentire lo stridio delle armi dei gladiatori. Nel pomeriggio un altro viaggio all'interno della numismatica ha permesso loro di conoscere le varie fasi della coniazione di medaglie e monete presso il museo della Zecca e per i ragazzi che frequentano l'ITE, che fanno bilanci e quindi parlano di soldi è stata la giusta fusione tra l'arte e la finanza. A. MANNI VG

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

3


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

ITALIA ORIENTA AL FILETICO LA NOSTRA SCUOLA CI AIUTA A “SPICCARE IL VOTO” Il 17 marzo 2017, alle ore 10:30, presso la sede centrale dell’I.I.S. “Martino Filetico” di Ferentino si è svolto un incontro per tutte le classi quinte sull’orientamento in uscita promosso dalla Fondazione “Italia orienta” che ha elaborato un progetto chiamato “Educational tour Italia orienta”. L’obiettivo della fondazione è quello di aiutare gli studenti delle quinte, ma anche delle quarte a costruire un percorso coerente per imparare a gestire il momento di transizione nel passaggio tra la scuola superiore di II grado e il post diploma. La prima attività proposta dalla fondazione è stata quella di far compilare alcuni questionari per monitorare le preferenze lavorative o di studio dopo il diploma. Successivamente, intorno alle 11.30, alunni e professori si sono riuniti nell’Aula Magna dell’Istituto dove la referente del Progetto “Educational tour Italia orienta” ha dato alcune indicazioni e consigli per scegliere il giusto percorso post-diploma come, ad esempio, tener presente le proprie inclinazioni e passioni ma anche scegliere un percorso professionale che offra concrete possibilità di lavoro. Ha consigliato, inoltre, di prendere in considerazione, in alternativa all'Università, la scuola tecnica superiore (ITS) dove approfondire le proprie conoscenze e nello stesso tempo fare esperienza lavorativa nelle diverse aziende. Alla fine del suo intervento, ha spiegato brevemente come si redige il curriculum vitae, che è il biglietto da visita nel mon-

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

do del lavoro. Esso è composto da una prima parte relativa ai dati anagrafici (cognome, nome, indirizzo, sesso ecc.), una seconda parte relativa ai titoli di studio e alle esperienze lavorative, seguita dall'inserimento delle capacità linguistiche, informative, organizzative ecc. e da una terza e ultima parte relativa agli hobby e al tempo libero. La referente dopo l'argomento "Curriculum" ha trattato l'argomento "Colloquio di lavoro" che può essere sia individuale che collettivo (nelle grandi aziende dove ci sono molti candidati per un solo posto) e ha dato alcuni consigli per affrontarlo nel modo migliore. Alle ore 12.10 l'incontro è terminato e gli alunni si sono diretti verso i vari sportelli dove prendere ulteriori informazioni sulle università e compilare moduli di orientamento. Le varie attività proposte da "Educational tour Italia orienta" sono terminate intorno alle 12.30.

FERENTINO

F. BERRETTA VH

PAGINA

4


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO “LA SAPIENZA” Venerdì 24 marzo 2017 alcuni ragazzi dell' ITE delle classi 4 e 5G si sono recati a Roma per il progetto "Ponte" relativo all' alternanza scuola-lavoro. Durante la mattinata hanno assistito ad una lezione presso la facoltà di economia "La Sapienza". I temi trattati sono stati tanti tra cui l'organizzazione e l'articolazione dei vari settori, dall'economia aziendale alle scienze politiche. Nel pomeriggio i ragazzi si sono recati al Bioparco e hanno avuto l'opportunità di visitare diverse specie di animali... dalle scimmie ai leoni. Una giornata stancante per tutti ma molto divertente! G. DEL MONTE G.SORDI E.VILLANI S.SBARDELLA IVG

VIAGGIO D’ISTRUZIONE IN VENETO Il 29 marzo 2017, gli studenti dell'istituto Martino Filetico sez. ITE , si sono recati presso le città di Verona e Vicenza, per visitare i più importanti monumenti . In mattinata hanno visitato l'arena di Verona, accompagnati da una guida, che ha illustrato loro la storia dell'anfiteatro , le cui origini risalgono al I secolo A. C. La visita successiva è stata la casa di Giulietta e , come vuole la tradizione, i ragazzi hanno toccato il seno della sua statua, perché porta fortuna in amore,inoltre si sono affacciati al balcone per rivivere le stesse emozioni di Giulietta. Nel pomeriggio sono andati nel centro storico di Vicenza ed hanno ammirato ,illustrati dalla guida, i palazzi di Andrea Palladio, grande architetto del XV secolo. N. MORICONI III H

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

5


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

CONVEGNO AL MARTINO FILETICO Domani, 5 aprile, l'Istituto di Istruzione superiore "Martino Filetico", sezione Istituto Tecnico Economico, organizza, nel salone di rappresentanza del Liceo, un convegno di studi sul tema "Amore, sentimenti, affettività e violenza tra i giovani". Saranno presenti: il Dirigente Scolastico Prof.ssa Concetta Senese, il prefetto di Frosinone dott.ssa Emilia Zarrilli ed altre personalità. Il prof. Marco Paliotta aprirà i lavori. Il convegno vuole far riflettere tutti, in particolare i giovani, sulla società attuale che vive con ritmi frenetici, tutti hanno fretta ed in pochi sono realmente disponibili a soddisfare la necessità di conoscere che hanno coloro che si apprestano ad entrare nel mondo dei grandi. Il convegno vuole essere un'occasione ed un invito rivolto agli adolescenti ed ai giovani studenti a guardarsi dentro e, nel contempo, fornire loro proposte e spunti di riflessione che possano costituire un tentativo di aiutarli nell'operare -nel presente e nel futuroscelte impegnative ed importanti, per se stessi e per gli altri, anche connesse a serie responsabilità.

RIVALUTAZIONE DELL’AMORE E DELLA SENSIBILITÀ IN UN MONDO DI VIOLENZA. Il 5 aprile 2017, nel Salone di rappresentanza dell'I.I.S. "Martino Filetico" di Ferentino si è tenuto il convegno, organizzato dall’I.T.E. (Istituto Tecnico Economico), dal titolo: “Amore, sentimenti, affettività e violenza tra i giovani”. Presenti: S.E. il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli, il Sindaco di Ferentino Avv. Antonio Pompeo e l’assessore alla Pubblica Istruzione Avv. Francesca Collalti. Tra i relatori: il Professor Marco Paliotta, docente di Diritto, la Professoressa Fiorenza Taricone, docente associato di Storia delle Dottrine politiche presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, la Professoressa Patrizia Palombo, Presidente dell'Associazione Telefono Rosa di Frosinone, il Professor Maurizio Fanfarillo, Dirigente Scolastico dell'I.T.I.S. di Ferentino. Organizzatori del convegno: il prof. Antonio Bianchi, la prof.ssa Angela Fasbender, il prof. Marco Paliotta e il prof. Enrico Ludovici. La Preside prof.ssa Concetta Senese ha dato inizio ai lavori introducendo il tema del convegno, successivamente S.E. il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli ha sottolineato l’importanza dell’Amore nella società attuale. Il prof. Marco Paliotta ha evidenziato sopratLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

tutto che la perdita dei valori è frutto del grande disagio sociale in cui viviamo. La prof.ssa Fiorenza Taricone ha sottolineato che la violenza c’è sempre stata, solo che con il mutare della società la violenza si è evoluta nelle forme attuali. La prof.ssa Patrizia Palombo, invece, ha parlato in modo particolare della violenza domestica sulle donne che non denunciano, per paura, le molestie subite. Il prof. Maurizio Fanfarillo ha sottolineato che i vocaboli usati che possono esprimere violenza, racchiudono sostanza e contenuti che i bambini devono avere da subito. La Preside Concetta Senese ha concluso ringraziando il Prefetto, il Presidente della Provincia nonché Sindaco di Ferentino e i partecipanti, per aver rivolto ai giovani parole di incoraggiamento per poter superare tutti gli aspetti negativi presenti nella nostra società. G. HAKA VG

FERENTINO

PAGINA

6


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

CORSO DI PRIMO SOCCORSO Il 7 Aprile le classi terze e quarte dell'ITE Martino interesse da parte degli alunni. Filetico, hanno partecipato ad un interessante corso di formazione di primo soccorso, organizzato dalla croce rossa di Frosinone. I relatori, Zizzo Francesca , responsabile della Formazione della Croce Rossa Italiana di Frosinone e l'istruttore Perfili Vincenzo, hanno illustrato sia in maniera pratica che in maniera teorica le prime fasi importanti per un corretto primo soccorso. Sono state proiettate alcune slaid illustrative sui tre organi più importanti del corpo umano. Nella seconda parte, molto più pratica, sono state mostrate le giuste tecniche da effettuare in caso di ostruzione delle vie aeree. Successivamente è stato spiegato come effettuare un massaggio cardiaco su un soggetto incosciente, dopo di che gli alunni sono stati guidati nell'eseguire su un manichino le manovre importanti e giuste da svolgere. Questo corso, molto istruttivo, ha suscitato molto

S. ABOU G. CIASCO III H

VENEZIA LA REGINA DELL’ADRIATICO Il 28 marzo 2017, gli studenti dell'Istituto Martino Filetico sez. ITE, si sono recati presso la città di Venezia, per visitare i più importanti monumenti e le diverse piazze che compongono la città. Al mattino i ragazzi si sono recati, con un motoscafo riservato, presso San Marco, dove, accompagnati da una guida, hanno visitato l'intera piazza e conosciuto la storia, la nascita e l'origine del simbolo di Venezia, cioè un leone alato, emblema di maestà e potenza e raffigurazione simbolica dell'evangelista San Marco. Dopo una breve visita alle piazze (chiamate dai veneti campi), nel pomeriggio i ragazzi si sono recati presso il Palazzo Ducale, sede dell'amministrazione e della giustizia e residenza del Doge e dell'aristocrazia veneziana. D. MARINO

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

IV G

PAGINA

7


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

ORIENTAMENTO IN USCITA Il giorno 28 Aprile 2017, le classi quarte e quinte dell'ITE Martino Filetico di Ferentino hanno partecipato ad un incontro con i docenti che hanno presentato tutte le opportunità che offre la facoltà di economia aziendale. Inizialmente sono stati presentati i corsi di laurea in Scienze gestionali e amministrative d'impresa che si tengono presso la sede di Cassino . A seguire quelli di Economia e management dell'innovazione che invece si tengono presso il Polo didattico di Frosinone,con grande vantaggio e opportunità per gli alunni di Ferentino che sono così vicini a Frosinone .Poi sono stati elencati alcuni servizi come la mensa, il wifi libero, la biblioteca, la palestra e 15 aule da 25 a 300 posti. Infine si è fatto riferimento ad alcuni progetti in collaborazione con la Fiat e la Banca BNL dove sono stati premiati alcuni alunni dell'università. M.AMATO VG

UNA GIORNATA STORICA: LA FESTA DELL’EUROPA Il giorno 9 maggio 2017, la classe I F dell’ITE di Ferentino, accompagnata dai professori: Patrizia Fontana e Franco Cichella, si è recata presso il salone di rappresentanza della Provincia di Frosinone per celebrare la Festa dell'Europa. L'iniziativa per l'edizione 2017 della storica ricorrenza dal titolo " Dai Trattati di Roma agli Stati Uniti d'Europa" si inserisce all'interno degli eventi programmati per festeggiare i 60 anni dei Trattati di Roma. La manifestazione, organizzata dallo sportello "Europe Direct" insieme al Movimento Federalista Europeo, è stata aperta da un coro che ha cantato due inni: l'Inno europeo e quello italiano di Mameli. Tante le personalità politiche presenti: dal Presidente della Provincia Antonio Pompeo ad importanti rappresentanti del Movimento Federalista Europeo. Nel corso della manifestazione i ragazzi delle scuole di Frosinone hanno mostrato i lavori realizzati in occasione di questa storica gior-

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

nata. L'evento si è concluso con l'inaugurazione della mostra "La cittadinanza in Europa dall'antichità ad oggi " del Dipartimento Politiche Europee che sarà esposta fino al 26 maggio 2017 presso il Palazzo della Provincia di Frosinone. Si invitano alunni, genitori e docenti a visitarla.

FERENTINO

F.FONTANA F.GASBARRA IF

PAGINA

8


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SCUOLA

INTERNAZIONALI DI TENNIS Roma, 11 maggio 2017, alcuni alunni dell'ITE accompagnati dai professori:Enrico Ludovici, Maria Grazia Merolle, Gianluca Landoni e Francesco Mastropietro, hanno partecipato agli allenamenti degli internazionali di tennis presso il Foro Italico di Roma.Gli alunni sono rimasti entusiasti delle prestazioni degli atleti, in quanto hanno potuto assistere, comunque, a partite giocate da campioni di tennis a livello internazionale . La giornata è stata piuttosto serena e per i ragazzi è stata un'esperienza positiva perché tanti non erano mai stati al Foro Italico ed hanno apprezzato questo momento. G. HAKA VG

INTERVISTA AL PROF. A. PALIOTTA AUTORE DEL LIBRO: “LA DIASPORA CASSINATE” Il romanzo “La diaspora cassinate” di A. Paliotta, docente di diritto e decano dell’ordine forense nel tribunale di Cassino, ha come fine quello di testimoniare e portare alla luce le verità della seconda Guerra Mondiale, rimaste sepolte. Il prof. Paliotta, giovanissimo, visse sulla propria pelle il terrore della guerra, prendendo parte alla battaglia tra i tedeschi e gli alleati dove venne ferito gravemente al petto. L’autore testimonia il vissuto drammatico degli anni ’43-’44 quando venne ricoverato presso la provvisoria infermeria del comando francese. Dopo alcune ore senza essere stato ancora visitato, fu testimone di un evento infernale, lo scempio delle marocchinate, ovvero violenze e stupri dei soldati marocchini, o meglio “ animali” come l’autore giustamente chiama, sulle bambine, sulle ragazze e sulle madri indifese. Il grido di quelle donne stuprate giungeva fino al rifugio del professore che non riusciva a dormire, angosciato ed impotente di porre fine a quell’orrore. Un ricordo struggente, che rimarrà sempre nel suo cuore e nella sua mente, è quello dello stupro della figlia dello “zio Donato” che molte persone all’epoca conoscevano di vista. Il prof. descrive quest’uomo sulla cinquantina che arrivò in clinica zoppicando e cercando ad alta voce la propria figlia, che arriverà poco dopo per essere ricoverata. Ma lo “zio DoLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

nato” non riuscirà a vederla perché morirà di dolore. Ripercorrendo i fatti e le storie vere vissute in prima persona, questo libro è riuscito così a dare voce alle grida rimaste inascoltate di quelle madri protettrici, signore della casa e vere vittime della guerra. I ragazzi dell’ITE di Ferentino, sezione distaccata del Martino Filetico, hanno avuto il piacere di conoscere direttamente l’autore del libro durante un convegno e hanno avuto modo di intervistarlo per approfondire il problema sulla violenza femminile. Durante l’incontro il prof. Paliotta ha sottolineato che da allora è cambiato poco perché oggi ai marocchini si sono sostituiti i mariti, i fidanzati, i compagni e perfino gli sconosciuti stranieri e non. Il prof. conclude la sua intervista, lasciando un messaggio alle nuove generazioni: è necessario promuovere l’educazione e la cultura perché solo in questo modo si può sconfiggere la violenza. L.CIUFFARELLA G.HAKA VG

FERENTINO

PAGINA

9


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ATTUALITÀ

21 MARZO: GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA Oggi, 21 marzo, ricorre la Giornata Mondiale della Poesia, istituita dalla Conferenza Generale Unesco nel 1999 per promuovere e far diffondere la poesia, troppo spesso sottovalutata nell'epoca contemporanea e che non sempre viene premiata nei volumi di vendita. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all'espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della comunicazione e della pace, tant'è che coincide con quella della "Giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale", introdotta dalle Nazioni Unite nel 1966. I componimenti poetici, infatti, hanno la rara capacità di trascendere le lingue dei singoli autori e di riuscire a comunicare con tutti non solo con il senso delle parole, ma anche attraverso la loro musicalità. Proprio per questa sua caratteristica, la poesia è diventata patrimonio dell'Unesco perché in grado di andare oltre i confini, le lingue e le diffe-

renze, portando con sé un ideale di bellezza che diventa globale. Il termine poesia deriva dal greco "poiesis" che significa "creatività". Il poeta, infatti, è colui che riesce a cogliere particolari che non sono compresi da tutti, la poesia è passione. I versi non sono solo segni neri ma parole vive, capaci di mettere in moto sentimenti e far riaffiorare emozioni. G. HAKA VG

GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA 2017 Oggi, 22 Marzo, si festeggia la Giornata Mondiale dell' acqua ,istituita dalle Nazioni Unite nel 1993, per non dimenticare l' importanza dell' acqua e la necessità di salvaguardarla e renderla accessibile a tutti. Sono infatti circa 750 milioni , secondo l' Unicef , le persone nel mondo che non hanno accesso ad acqua potabile ; 2,4 miliardi di persone non hanno accesso a servizi igienico - sanitari adeguati. Non solo , 315 mila bambini sotto i 5 anni muoiono ogni anno di malattie causate dall' acqua contaminata . L' edizione 2017 della Giornata Mondiale dell' Acqua pone l' attenzione sulle acque reflue , cioè quelle acque contaminate da attività domestiche , industriali e agricole , affinché esse vengano ridotte , depurate e riutilizzate per migliorare la salute umana e ambientale. È quindi di vitale importanza eliminare le discariche,ridurre l'inquinamento , il rilascio di prodotti chimici e scorie pericolose , dimezzare la quantità di acque reflue non trattate , aumentare invece il riciclaggio e il reimpiego sicuro a livello globale. Anche Papa Francesco, il 24 febbraio scorso , ha ricordato che l' acqua è un diritto, un bene che appartiene a tutti, invitando inoltre ad ascoltare "Il grido LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

del fratello che ha sete, perché ogni Stato garantisca l' accesso universale all' acqua sicura e di qualità". Il Santo Padre , inoltre, esorta a riflettere sul fatto che l' acqua è, purtroppo , vittima di interessi privati e geopolitici, che rischiano di innescare conflitti a livello mondiale. L' acqua è fonte di vita. È quindi necessario preservarla e renderla accessibile a tutti, promuovere comportamenti corretti nella società, diffondere la cultura del rispetto perché, cosa che spesso diamo per scontata, l' acqua non è una risorsa infinita. L. CIUFFARELLA VG

FERENTINO

PAGINA

10


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ATTUALITÀ

LA SOLITUDINE DEI GIOVANI Oggi non c'è più vera comunicazione tra i giovani, esiste solo quella virtuale. I giovani sono diventati molto fragili, non hanno più punti di riferimento. Spesso litigano per cose futili, non hanno una guida e il più delle volte si rinchiudono in se stessi covando odio e risentimento verso i propri simili. Proprio questo sentimento di odio è stato la causa della morte di Emanuele, che la città di Alatri piange e spera che vengano puniti i responsabili. L'odio è quel sentimento che oggi si sta facendo spazio sempre più tra le persone, causato spesso dalla mancanza di rapporti sinceri, ascolto e comprensione. I

ragazzi dovrebbero parlare più tra loro, anche insultarsi , ma a parole senza passare ai fatti, quindi alla violenza che è l'aspetto più grave che caratterizza la nostra società. Perché accade questo? I mass media ogni giorno ci presentano fatti tragici ed i giovani, invece che essere inorriditi di fronte a ciò, vogliono emularli. È la società che va cambiata! Bisognerebbe tornare a quelli che sono i valori di una volta dove prevalevano le buone maniere e il rispetto verso gli altri. M.AMATO C.CARBONI B.PICCHI VG

BREXIT Il termine Brexit, composto dai termini "Britain ed "exit", indica l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea, così come sancito dal referendum che si è svolto lo scorso 23 Giugno 2016. La maggioranza del popolo, con il 51,9% , ha votato il “leave” rispetto ai restanti che con il 48,1% ha votato il “remain”. Tale risultato ha sancito la chiusura definitiva verso una istituzione mai troppo amata, sottolineata anche dalla mancata adesione all'Euro da parte del Regno Unito. La prima conseguenza della Brexit sono state le dimissioni del premier Cameron. Affinché il Regno Unito uscisse definitivamente dall’Unione Europea vi era bisogno dell’attivazione dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona, che conferisce al Paese che vuole uscire dall’UE, due anni per concordare i termini della scissione. Theresa May, primo ministro dal 2016, ha avviato questo processo il 29 marzo 2017. Con la vittoria del Leave il nuovo Governo inglese dovrà affrontare i malumori delle altre nazioni del Regno, Scozia su tutte, che con 69 voti a 59 ha approvato la richiesta del proprio governo di indire un nuovo referendum per l'indipendenza dal Regno LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Unito. Ricordiamo inoltre che, sebbene a livello nazionale, nel referendum di nove mesi fa, abbia vinto il no, in Scozia ha vinto nettamente il sì all'Europa, 62 a 38 per cento. Il processo dell'uscita dall'Europa porterà in futuro instabilità sociale, politica ed economica con gli altri Paesi, che interpretano il voto a favore della Brexit come un duro attacco all'unità dell'Europa.

FERENTINO

G. ARDUINI G. HAKA VG

PAGINA

11


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ATTUALITÀ

VEGLIA DI PREGHIERA PER EMANUELE Una delle preghiere più sentite di Madre Teresa di Calcutta recitate durante la veglia : "VIVI LA VITA" La vita è un'opportunità, coglila. La vita è bellezza, ammirala. La vita è beatitudine, assaporala. La vita è un sogno, fanne realtà. La vita è una sfida, affrontala. La vita è un dovere, compilo. La vita è un gioco, giocalo. La vita è preziosa, abbine cura. La vita è una ricchezza, valorizzala. La vita è amore, vivilo. La vita è un mistero, scoprilo. La vita è promessa, adempila. La vita è tristezza, superala. La vita è un inno, cantalo. La vita è una lotta, accettala. La vita è un'avventura, rischiala. La vita è la vita...difendila. S.CIALONE T. ALTERI III H LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

12


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ATTUALITÀ

TUTTI SOTTO AL BANCO! Come ben si sa, gran parte del territorio della nostra L' istruzione e la sicurezza sono un diritto. penisola è soggetto a rischio sismico. Ne consegue L. CIUFFARELLA che anche le scuole pubbliche vengano coinvolte. VG Infatti in Italia sono ben 19.000 gli edifici scolastici su 43.072 situati in zone sismiche. Un dato sicuramente allarmante , ma l' aspetto che desta più preoccupazione è che la maggioranza di essi non sono progettati secondo standard antisismici, poiché risalenti alla seconda metà del secolo scorso. I diretti interessati della problematica non sono solo gli studenti , ma anche i professori ed il personale ATA. L inadeguatezza delle strutture pubbliche è un problema al quale la sola prevenzione non basta a farvi fronte ,ma è necessario l'intervento diretto dello Stato.

UOVO DI PASQUA: ASSOCIAZIONE PER LA VITA “CARLO DONFRANCESCO” Le iniziative per Pasqua si moltiplicano. Quest'anno ,come sempre, nella provincia di Frosinone l'associazione per la vita "Carlo Donfrancesco" ha invitato tutti, in particolare studenti, docenti e personale ATA ad essere solidali comprando un uovo di Pasqua per promuovere sempre di più la ricerca sulle leucemie e sui tumori. L'associazione è sempre stata convinta che le opere realizzate sul territorio siano le più importanti, nonostante la ristrettezza dei mezzi che non sono adeguatamente specializzati. Tre anni fa, nel 2014, la stessa associazione ha provveduto all'acquisto di un ecografo per l' Oncologia dell'Ospedale di Sora. Nel 2015 invece, grazie al contributo dell'intera provincia ,sono state finanziate tre collaborazioni professionali con tre medici specialisti dell'Istituto ematologico di Roma. Ma l'impegno più recente, al quale stanno lavoranLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

do, è l'erogazione di risorse e il contributo scientifico a sostegno della campagna di prevenzione dei tumori del colon-retto: una campagna basilare e di fondamentale rilevanza, a tutti nota come lo screening e i controlli preventivi. G.DEL MONTE IV G

FERENTINO

PAGINA

13


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ATTUALITÀ

MACRON PRESIDENTE DELLA FRANCIA Emmanuel Macron è il nuovo Presidente della Repubblica francese, eletto con il 66,1% dei voti. A contendersi l’incarico insieme a lui c’era Marine Le Pen che ha perso con il 33,9% dei voti. Macron con i suoi 39 anni è il Presidente francese più giovane ed è stato appoggiato durante le elezioni dall'ex Presidente François Hollande con cui, dopo la vittoria, si è recato all’arco di trionfo per l’omaggio al milite ignoto. Ovviamente non sono mancate le prime manifestazioni sociali contro il neoeletto presidente. La sconfitta Le Pen ha dichiarato che ha vinto la continuità.

Il programma di Macron presenta, oltre una serie di diritti, soprattutto la volontà di ripristinare il legame con l’Europa e la lotta al terrorismo. Non ci resta che aspettare e vedere se le promesse fatte dal neopresidente verranno mantenute e nel frattempo, non possiamo far altro che mandargli il più grande in bocca al lupo possibile sperando che si riesca a mettere fine al più presto ai numerosi attentati avvenuti in Francia in questi anni !! M.AMATO C.CAPONERA VG

DONALD TRUMP IN VISITA AL VATICANO Il giorno 24 maggio, il presidente americano Donald Trump è giunto in visita al Santo Padre in Vaticano. Un incontro tra la sfera politica e quella spirituale, che arriva dopo mesi di tensioni a distanza causata dalla divergenza delle opinioni riguardo l'immigrazione. La giornata ha inizio al Quirinale e poi a Villa Taverna per la visita al presidente del Consiglio Gentiloni. È seguito poi un significativo scambio di doni: il papa ha presentato a Donald Trump un messaggio per la Giornata mondiale della pace dal titolo "La non violenza, stile di una politica per la pace" affiancato dalle seguenti parole: " Questo glielo regalo perché lei sia strumento di pace, perché abbiamo bisogno di pace". Malgrado questo, non sono mancate le critiche del papa che ha espresso il suo dissenso circa l'intenzione di Trump di costruire il muro al confine tra Stati Uniti e Messico e più in generale per le sue politiche anti-Islam. La First Lady americana, Melania Trump, di fede cattolica, LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

vestita con un sobrio vestito nero, ed un velo di pizzo a coprirle il capo, in totale rispetto delle tradizionali indicazioni per le udienze e le occasioni ufficiali con il papa, ha consegnato al papa un rosario per farlo benedire, il pontefice poi lo ha benedetto e ha salutato la figlia del presidente, Ivanka, anch'essa vestita di nero. La visita tra uno degli uomini più importanti al mondo ed il papa si è conclusa ironicamente, alleviando così per un attimo la tensione tra Trump e il Santo Padre, che guardando l'imponenza fisica del presidente ha chiesto in spagnolo a Melania: "Cosa gli dà da mangiare?", accendendo un sorriso sul volto della First Lady. Al termine del colloquio, in un'atmosfera ormai distesa, il pontefice ha salutati il presidente e la First Lady, ringraziandoli per la visita, con la speranza che questo incontro sia stato di buon auspicio per la conciliazione dell'unità mondiale, che tutti noi speriamo. B.PICCHI G.GIORGI L.CIUFFARELLA VG

FERENTINO

PAGINA

14


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ATTUALITÀ

DOPO LA MUSICA IL TERRORE Il 22 Maggio 2017 poco dopo le 22:30 ,alla fine del concerto della cantante statunitense Ariana Grande all'Arena di Manchester, c'è stato un attentato. L'Arena era colma di giovani ,entusiasti di aver visto e ascoltato il concerto del proprio idolo e alla fine del concerto, dopo che la cantante aveva abbandonato il palco, si è sentita un'esplosione e subito dopo tutti hanno cercato di scappare da questo incubo. L'attentatore si è fatto esplodere con una bomba imbottita di chiodi che ha provocato 22 morti e 59 feriti confermati, di cui la maggior parte giovani. Theresa May, il primo ministro inglese, ha defini-

to questo evento un atto "orribile", tanto che ha deciso di sospendere la campagna elettorale. L'attentatore è stato ritrovato tra i resti delle vittime, inoltre l'attentato è stato rivendicato dall'isis. La domanda che sorge spontanea è: come mai tanta superficialità dopo tutti gli attacchi terroristici accaduti in precedenza? Come è potuto accadere che una bomba sia passata inosservata ai controlli? I controlli c'erano stati, ma all'uscita nell'area della biglietteria i controlli sono stati meno serrati. Il concerto era finito e tutti erano tranquilli e non si aspettavano una cosa del genere. M.AMATO VG

GRAN BRETAGNA: ELEZIONI ANTICIPATE Il giorno 8 giugno 2017 si terranno le elezioni per eleggere il 57º Parlamento del Regno Unito. Le elezioni normalmente si svolgono ogni 5 anni e la corrente legislatura si sarebbe conclusa nel 2020, ma sono state anticipate a causa del risultato della Brexit. La motivazione presentata dalla premier Theresa May riguarda la procedura di uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. Durante il discorso del 18 aprile 2017 davanti il portone del numero 10 di Downing Street, la May ha dichiarato che con le elezioni spera di consolidare la maggioranza parlamentare favorevole alla Brexit per portare a termine le trattative con la UE ed ottenere il mandato necessario a negoLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

ziare l'uscita del Regno Unito, sancita dal referendum popolare del giugno scorso. Questa elezione è stata chiamata dai media inglesi una "snap election", cioè un'elezione lampo. Non ci resta che aspettare l'8 giugno per sapere l'esito delle nuove elezioni.

FERENTINO

C. CAPONERA VG

PAGINA

15


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SPORT

VITTORIA CHE FA TIRARE UN SOSPIRO DI SOLLIEVO! Vittoria importantissima per la Fmc Ferentino che batte la Viola Reggio Calabria al Pala Ponte Grande e si porta a +6 dalla terzultima posizione. Avvio di primo quarto equilibrato con un 5-0 firmato da Imbrò e Radic nel primo minuto di gioco, la Viola però entra in partita e recupera subito i punti di svantaggio chiudendo il primo periodo con il risultato di 22-25.

con un susseguirsi di canestri da parte di entrambe le squadre e il terzo quarto termina a favore della Fmc che lo chiude con il risultato di 62-61. Nell'ultimo quarto esce fuori la Fmc che soprattutto con le giocate di Guarino e Imbrò riesce a superare la squadra avversaria. La partita si conclude con il punteggio di 81-76.

Nel secondo quarto parte bene la squadra ospite portandosi a +6 dalla Fmc, ma gli Amaranto negli ultimi minuti mettono a segno una serie di canestri chiudendo il quarto con il punteggio di 41-42.

S. ANCINELLI S. CELARDI VG

Al rientro in campo assistiamo a ciò che abbiamo visto finora, una partita equilibrata

LA FMC FERENTINO SI RIMETTE IN CORSA Finalmente inizia una serie positiva per la FMC Ferentino, che strappa con le unghie e con i denti una bella vittoria sul campo del Mens Sana Siena. Un match perennemente in equilibrio, deciso solamente nel quarto periodo: Musso sale in cattedra e guida i gigliati con una fiammata all'inizio dell'ultima frazione mettendo a segno ben 10 punti in un minuto, Raymond, dopo un recupero della squadra di casa ,riprende per i capelli il match nel finale, ed infine a decidere l'incontro ci pensa Capitan Gigli con una tripla pazzesca a 14" dalla fine. La truppa di Coach Paolini conquista così il secondo successo consecutivo e lo fa portando ben quattro uomini in doppia cifra. Un successo che tiene vive le speranze playoff degli Amaranto che restano a 4 dalla zona post season ma si portano a -2 dal terzetto composto da Siena,Rieti e LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Trapani. Finalmente una prestazione convincente anche da parte di Radic che con i suoi 19 punti mette a tacere le polemiche note in seguito allo scambio con Gilbert. È forse questo un segnale di rinascita per il finale di stagione del Ferentino?

FERENTINO

S. CELARDI VG

PAGINA

16


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SPORT

I SOGNI NON SONO SOLO DESIDERI TRE GIOVANI PROMESSE DEL CALCIO SI RACCONTANO In un famoso film di Walt Disney la protagonista cantava che “I sogni son desideri” e a volte, si realizzano. A parlare sono tre alunni dell’ITE di Ferentino che fanno parte della squadra Frosinone Calcio under15. I ragazzi riferiscono che pur essendo diversi, sin da piccoli hanno avuto un amore in comune: quello per lo sport o meglio per il calcio. Il pallone è stato quello che li ha fatti sudare ed ansimare. A volte l’impegno è stato premiato con dei gol, altre volte con delle grandi delusioni. Però l’entusiasmo è sempre stato al massimo. sia pure con esperienze diverse, ad un certo momento della loro vita, la passione per il pallone non è stata più soltanto un gioco, ma si è trasformata in un’opportunità anche di vita, attraverso la possibilità di entrare in una squadra giovanile. Provini dopo provini, dopo tanti sacrifici anche da parte delle famiglie, sono stati acquistati dal Frosinone Calcio. Quando, dopo l’ennesimo provino, venne comunicato loro che avevano superato la selezione al Frosinone Calcio, non stavano più nella pelle. Era un passo importante per la realizzazione del loro sogno. Un passo anche un po’ di perdita e di crescita perché sono stati costretti ad allontanarsi dalle loro famiglie e a vivere lontano dai loro cari e dagli amici per risiedere all’interno di un convitto. Però, essendo degli sportivi, hanno cercato di superare la tristezza della lontananza e affrontato la situazione come una

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

partita di calcio, ossia come una sfida anche se la più difficile, perché è stata una sfida soprattutto contro loro stessi. Hanno intrapreso questo nuovo percorso, con la promessa alle loro famiglie di ricompensare tutti i sacrifici che hanno fatto e stanno ancora facendo per loro. Finora l’esperienza si è rilevata positiva perché i ragazzi hanno fatto nuove conoscenze e anche sul campo da gioco sono abbastanza bravi come il resto della squadra. Infatti il Frosinone si trova seconda in classifica, ad un solo punto di distanza dal Napoli. Il messaggio per tutti i ragazzi che vorranno leggere questa storia è: “non smettete mai di inseguire i vostri sogni!”.

FERENTINO

L. CIFARELLI F. PERLINGERI G. VITALE IF

PAGINA

17


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SPORT

FROSINONE: FROSINONE E I SUOI RAGAZZI Il Frosinone si dimostra sempre più una società che più di 50 ragazzi tra under 15,16,17 e Primavera che si dedica molto al settore giovanile, lo si capisce dal- si trovano nei convitti tra Ferentino e Frosinone, le le nuove strutture costruite sempre più all’avanguar- soddisfazioni sono iniziate ad arrivare. Basterebbe dia, come il nuovo centro sporpensare ai tre giocatori dell’under 15 di Mister Carinci che hanno tivo di Ferentino. Dopo l’approdo in prima squaricevuto la convocazione del CT dra di giocatori che ormai sono Rocca per la nazionale italiana, ed punti fermi di Marino come Emin Ghazoini che è riuscito a Gori e Paganini, che hanno strappare un pass per la Francia fatto tutta la trafila nel settore dove parteciperà con il suo Marocgiovanile gialloblu, nuovi inco ad un torneo internazionale di nesti sono stati inseriti nella elevato spessore. rosa , come ad esempio l’ormai G. ESPOSITO ex bomber della primavera MiF. APREDDA chele Volpe che si è saputo E. MEROLA distinguere grazie alle sue reti. II F Il Frosinone calcio negli ultimi anni ha capito di dedicarsi ai giovani come risorsa del futuro e questo lo si può vedere dai

FROSINONE:IL GIOIELLO GHAZOINI APPRODA IN NAZIONALE Emin Ghazoini , studente dell’I.T.E di Ferentino ,dopo la convocazione dal CT marocchino, si prepara per andare in Francia. Il gioiellino gialloblu, scoperto dagli osservatori ciociari nella capitale ,sta affrontando un’ottima stagione da sotto età con il gruppo dell’Under 17 del tecnico Rosa. Gli occhi degli osservatori sono tutti puntati su di lui, è ritenuto uno dei giocatori più promettenti nel calcio giovanile italiano grazie alle sue doti fisiche e alla sua grinta, tanto che è stato convocato in Primavera pur essendo 3 anni più piccolo. Oltre a questo grande traguardo, si è aggiunta la convocazione con la Nazionale rossoverde in occasione del torneo che si terrà dall’11 al 19 Aprile dove il Marocco affronterà Brasile e Danimarca in terra Francese. In bocca al lupo! E.GHAZOINI IIF LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

18


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SPORT

CORSA PLAYOFF COMPROMESSA! Dopo due vittorie consecutive, la FMC Ferentino esce sconfitta dal Ponte Grande. La corsa dei gigliati si ferma di fronte alla capolista Biella che mette la freccia nel secondo periodo e nella ripresa dove gli Amaranto hanno provato fino all'ultimo minuto a rimettersi in carreggiata, gli ospiti riescono a gestire il vantaggio, vincendo 62-73. Dal punto di vista del gioco il Ferentino non è stato molto incisivo. In fase di attacco tanti errori e poca determinazione che non hanno permesso alla FMC di penetrare la difesa dell'Angelico Biella. Oltre agli sterili attacchi ci sono stati gravi errori anche in fase difensiva permettendo agli ospiti di allungare fino al +15 e come se non

bastassero i gravi errori tattici commessi dal Ferentino, nel terzo periodo arriva il colpo di grazia da parte degli arbitri. Le decisioni arbitrali infatti hanno condizionato non poco il resto della partita, assegnando 3 tecnici dei quali uno al coach Paolini, uno a Gigli e un'espulsione a Musso. Dunque un mix negativo tra errori tattici e arbitrali hanno portato la sconfitta di una spenta Ferentino. In ogni caso rimaniamo con la speranza di un finale di stagione dignitoso anche se la corsa playoff sembra ormai compromessa. S. CELARDI VG

FMC FERENTINO: SALVEZZA RAGGIUNTA! Dopo la sconfitta subita in trasferta ad Agrigento per 70-62, la Fmc Ferentino torna a vincere al Pala Ponte Grande con un'ottima prestazione che fa valere la permanenza per il sesto anno consecutivo in Serie A2. Match sempre nelle mani della squadra di casa che piazza l'allungo decisivo nel terzo quarto, tornando dagli spogliatoi con una difesa che concede poco e nulla agli ospiti e nell'ultima frazione gli Amaranto arrivano fino a +29 lasciando Agropoli per più di metà periodo senza mettere a LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

segno nemmeno un punto. Nel finale coach Paolini dà ampio spazio ai giovani che chiudono la partita con il risultato di 86-56 che fa tirare a tutti i tifosi un sospiro di sollievo. S. CELARDI VG

FERENTINO

PAGINA

19


PERIODICO

TRIMESTRALE

GIOV

N°3

15

GIUGNO

2017

SPORT

UNA STAGIONE DA DIMENTICARE! Si chiude con una sconfitta la stagione della Fmc Ferentino, battuta al Ponte Grande dal Casale Monferrato per 68-84. "Stagione indegna...tutti colpevoli" così riporta lo striscione dei tifosi. In effetti già dalle prime partite la squadra non ha dimostrato quella sicurezza e grinta che tutti si aspettavano. L'ultima partita è stata gestita dagli avversari, poiché gli amaranto sono stati piuttosto passivi, anche perché ,oltre agli infortuni, piuttosto determinanti, non

avevano nulla da perdere e da guadagnare. Quale sarà il futuro del Basket di Ferentino? Tutti i tifosi sono curiosi di conoscerlo , anche perché le voci che girano non danno sicurezza. Si sente dire da più persone e molti articoli giornalistici lo confermano che il presidente Vittorio Ficchi abbia intenzione di cedere il titolo sportivo di serie A2 o cedere la società .Sono solo ipotesi o certezze? In attesa di un comunicato stampa ufficiale speriamo che Ferentino possa continuare con il Basket per la gioia di tutti i tifosi e per la valorizzazione della città. S. CELARDI VG

BASKET UNDER 18 CAMPIONI REGIONALI talenti che sono riusciti nell'impresa di passare alla Ferentino, il 26 aprile alle ore 20:30 si è disputato fase dell'interzona nel dolce momento di un'amara l'incontro di Basket dell'under 18 Ferentino con la stagione per la prima Vis Nova Basket squadra. di Roma per la Auguriamo il meglio finale regionale. ai ragazzi di mister Nettamente superiori i giovani Iacozza! amaranto che con G. HAKA grinta e profesVG sionalità hanno giocato e si sono aggiudicati il titolo che permetterà alla squadra di partecipare alla fase dell'interzona che si terrà a Cecina. I giovani atleti guidati dal capitano Giuseppe Mastrangeli hanno dato il loro meglio. Fortunatamente, quindi, non è tutto da buttare grazie a questi giovani LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

20


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

SPORT

3 VS 3 FINALE PROVINCIALE Il giorno 13 maggio 2017 si è tenuto presso il Liceo una grande forza fisica e mentale, vincendo la prima Scientifico Severi di Frosinone l’incontro di pallaca- partita con un punteggio di 21-16, mantenendo lo nestro tra le scuole superiori Liceo Scientifico Severi stesso equilibrio per vincere la seconda partita con di Frosinone e un punteggio di 21-7. I ragazzi del Martino Filetico: l’I.I.S. Martino FiTiziano Bondatti, Nicolò Capualetico di Ferentino nelle sezioni: Istini, Marco Cipriani e Marco La Marra hanno tenuto alto, ancora tuto Tecnico Economico e Liceo una volta, il nome della scuola. Scientifico. Infatti per il secondo anno conseGli studenti degli cutivo l’I.I.S. di Ferentino ha otistituti si sono aftenuto la vittoria sui ragazzi del frontati “al meglio Liceo Severi. delle tre partiG.ARDUINI te” (consistente nel G.HAKA vincere due partite VG su tre per conquiM.CIPRIANI stare la vittoria). I M.LA MARRA ragazzi del Filetico hanno dimostrato fin da subito II F

FRANCESCO TOTTI: L’8 RE DI ROMA Correva l'anno 1993, precisamente il 28 marzo, quando l'allora allenatore della Roma fece esordire un giovane talento di 16 anni: Francesco Totti. L'esordio da titolare avvenne il 16 dicembre dello stesso anno, in una partita di Coppa Italia. Iniziò così la carriera de "Er Pupone", piena di vittorie, come lo scudetto del 2001, vinto grazie ai gol del "trio delle meraviglie" Totti, Montella e Batistuta. La Supercoppa italiana, la fascia da capitano, la Scarpa d'oro, la Convocazione in Nazionale.Ma oltre alle vittorie si sa, ci sono state anche sconfitte, infortuni. Francesco Totti, da sempre, è stato l'idolo di molte persone, con il suo carattere, per il suo attaccamento alla maglia, rispetto per i compagni, i suoi gol e molti altri pregi.Però anche le favole più belle hanno un finale, così come la storia del Capitano romaLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

nista, che oggi 28 maggio 2017 "appende gli scarpini al chiodo" con una emozionante cerimonia, post vittoria con il Genoa, riservatagli dai suoi tifosi, incapaci di trattenere le lacrime così come i suoi compagni di squadra in particolare De Rossi e Florenzi. Tutti sono presenti, il Presidente Pallotta lo abbraccia mentre lui alza la maglia con il numero 10, e poi va ad abbracciare sua moglie ed i suoi figli e scoppia a piangere. Continua a camminare e tira un pallone verso la Curva Sud che continua ad intonare "Roma Capoccia" ed inizia il suo discorso, terminandolo con un caloroso "Vi amo.." rivolto ai suoi tifosi. Questa cerimonia, ovviamente non è passata inosservata ai tifosi delle squadre avversarie, anche ai tifosi dell'eterna rivale Lazio. Un'Italia sportiva emozionata all'addio di un'Eterna Leggenda del calcio italiano e mondiale. G.HAKA VG

FERENTINO

PAGINA

21


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

RECENSIONI

"IL DIRITTO DI CONTARE" LA MATEMATICA NON É UN’OPINIONE. Il giorno 23 marzo i ragazzi dell'I.T.E. si sono recati presso il cinema 'Le Fornaci' e, nell'ambito dell'assemblea d'istituto , hanno assistito al film "Il diritto di contare". Il film - tratto dal libro Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race - intitolato "Il diritto di contare", racconta la storia vera della matematica Katherine Johnson , collaboratrice della NASA e delle sue due college di lavoro Dorothy Vaughan e Mary Jackson. La storia è ambientata nello stato della Virginia negli anni 60, dove la discriminazione verso i neri era molto forte. Infatti, tutto era separato: bianchi e neri avevano le loro toilette, i loro uffici, le loro mense. Le tre donne, collaboratrici della NASA, vivevano questo "inferno" lavorando in un edificio lontano da tutti gli altri, tre menti brillanti da prendere come esempio, perché nonostante le discriminazioni a cui vengono sottoposte ,riescono ad ottenere ciò che più desiderano. Katherin Johnson, riesce a diventare la matematica di Al Harrison, forse l'unico dei bianchi che crede in lei dall'inizio e proprio per la sua passione e per la sua precisione matematica riesce a calcolare la traiettoria per la missione sulla luna dell'Apollo 11. Dorothy Vaughan, responsabile del reparto calcoli a tempo temporaneo, riesce a diventarlo a tempo inde-

terminato come responsabile del reparto IBM. Mary Jackson riesce ad entrare in una delle più prestigiose Università della Virginia, dove fino a quel momento nessun nero era stato ammesso . Infine realizza il suo sogno, quello di diventare un ingegnere della NASA. Tutte e tre riescono nell'obiettivo della NASA, quello di far volare un uomo nello spazio ,come ci erano riusciti i russi più volte. Con l'aiuto dei calcoli delle tre donne, John Gleen il 20 febbraio 1962 diventa il primo astronauta americano a volare nello spazio. Il film è molto profondo perché, oltre a mettere in evidenza la discriminazione razziale per cui si sono battuti uomini come in particolare Kennedy e Martin Luther King, insegna a tutti che non bisogna mai scoraggiarsi di fronte alle difficoltà della vita. È necessario, per raggiungere l'obiettivo che uno si prefigge ,lottare, lavorare e sacrificarsi fino a conseguire il sogno. Infatti spesso i ragazzi di oggi non si impegnano abbastanza, pensano che sia dovuto loro tutto, invece sbagliano , perché anche chi non ha possibilità economiche può sacrificarsi, lavorare e studiare fino a raggiungere mete che inizialmente sembrano irraggiungibili. G.HAKA VG

Incontro con il giornalista Gian Franco Svidercoschi “Francesco l’Incendiario” Domenica 23 aprile alle ore 17:00, nella cornice della Concattedrale dei Santi Giovanni e Paolo di Ferentino, è stato presentato il libro "Francesco l'incendiario" di Gian Franco Svidercoschi, giornalista vaticano. L'evento, nuovo nel suo genere, si colloca all'interno della tradizionale novena di Sant'Ambrogio, patrono di Ferentino. Il libro cerca di spiegare "l'effetto Fancesco" ( a 4 anni dalla sua elezione) con la sua leadership religiosa ma anche politica, la sua LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

attenzione ai miseri, agli emarginati e a quanti sono nella sofferenza. Riuscirà il primo Papa gesuita a continuare -secondo il mandato di Sant'Ignazio- ad "Infiammare" il mondo?

FERENTINO

A. DE CAROLIS IV F

PAGINA

22


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

PENSIERI

COS’ È CHE NOI CHIAMIAMO “VIVERE”? L' effimero momento tra il nascere e il morire? Non è forse vero che le stelle nascono e poi , inesorabilmente muoiono? Possiamo allora dire che una stella" vive"? O essa semplicemente , esiste? Cosa vuol dire " io sono vivo"? Si limita al banale atto di respirare? Non è forse vero che anche gli alberi respirano? Possiamo allora dire che un albero è" vivo"? Cos'è la vita? È forse una cosa astratta, un' illusoria realtà che ci circonda? O è forse una cosa concreta? Dov'è allora che risiede? Dove sta la dignità dell' uomo mortale? Nelle ricchezze che egli possiede? Ma non sono anch'esse destinate alla sua stessa sorte? La risposta a tutto ciò sta in colei che ci ha condotto a porci queste domande: La coscienza. È lei che ci fa vivere Che ci fa gioire Che ci fa ridere Che ci fa saltare Ma è anche lei che ci fa tremare Che ci fa ansimare Che ci fa piangere Che ci fa pensare È lei che ci dona dignità Che ci eleva Che prende in mano un granello di sabbia e lo chiama uomo È grazie a lei che possiamo dire di E non solamente di esistere.

vivere

L. CIUFFARELLA VG

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

23


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

PENSIERI

IL DONO DEL MARE La capacità di dimenticare il tutto e di assaporare con piacere una giornata qualsiasi. La spiaggia deserta, il silenzio ci avvolge, la brezza leggera ci spettina i capelli e ci da' una sensazione di freschezza baciandoci la pelle. Il leggero brontolio del mare, che gradatamente aumenta fino all'infrangersi delle onde sulla riva, ci dondola e sembra cantarci una piacevole ninna nanna. Il cielo è azzurro, il sole alto e splendente, non una nuvola, solo un po' di foschia sulla linea dell'orizzonte. La mente è libera da ogni pensiero, lo spirito calmo ammira questo scenario incantevole, lontano dalla frenetica vita di ogni giorno. M. AMATO VG

♫ FELICITÀ... UN BICCHIERE DI VINO... CON UN PANINO... LA FELICITÀ... ♫ Felicità: una parola poco sentita al mondo d'oggi, tra attentati e guerre che colpiscono il mondo. La felicità è l'emozione più ricercata tra gli uomini nella loro vita. C'è chi la trova nella salute, nella ricchezza o nell'amore, ma è molto breve, a volte si perde in un attimo e a volte coglie di sorpresa quando meno te lo aspetti. Nella vita reale però, la felicità non è sempre presente: tante preoccupazioni invadono i nostri pensieri, allontanando sempre più quello stile di vita ideale che tutti desiderano. Tanti la trovano in un oggetto, magari in un telefono o in un computer nuovo, tanti altri invece la trovano in una persona, in un libro o in una canzone. La felicità è un'emozione che ti fa battere forte il cuore, ti libera la testa dai pensieri negativi e ti rende, per un piccolo momento, la persona più forte del mondo. Però, non sempre è semplice raggiungere questo stato d'animo: si tratta di una strada ripida in salita in cui molte volte rischi di scivolare e cadere giù, ma con l'aiuto di una madre che ti abbraccia o di un'amiLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

ca che ti ascolta, riesci a ritrovare la forza per rialzarti e riprendere la scalata verso essa. Tante persone trovano la loro felicità nella musica, l'unica in grado di risollevare il morale in una giornata iniziata male. Ci sono ragazzi che, non contenti di ciò che li circonda, si rifugiano nella musica vivendo quella vita che non riescono ad avere nella realtà, come in "Madame Bovary" di Flaubert, la cui protagonista, non contenta della vita che conduceva, trovava la sua felicità nei libri che le facevano vivere, nel sogno, ciò che aveva sempre desiderato. La felicità non ha regole: non si tratta di una ricetta in cui bisogna mescolare semplicemente gli ingredienti per ottenere un dolce, ma si tratta di una serie di momenti di gioia che non puoi programmare, ma arrivano così da un momento all'altro, anche quando cominci a pensare che tutto stia per crollarti addosso e sei convinto di non farcela. C. CAPONERA VG

FERENTINO

PAGINA

24


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

PENSIERI

LA FELICITÁ In che cosa consiste la felicità? Ѐ questa una domanda a cui l`uomo da secoli cerca di rispondere, sin da quando Socrate poneva la felicità al centro della sua ricerca. Malgrado sia indubbiamente la cosa che più conta nella vita, al tempo d’oggi vi è un’idea molto confusa della felicità perché la società ne trasmette un'immagine legata alle cose materiali. Infatti continuamente, in televisione, si vedono persone soddisfatte indossare un nuovo orologio o entusiaste di provare l’ultimo smartphone. Ma questo ideale di felicità è un’illusione: infatti, appena si ottengono tali cose ardentemente desiderate, ecco che la felicità scompare e sfugge come sabbia tra le mani. Le persone così, deluse, smettono di cercare la felicità ed iniziano a considerarla un`utopia. Resta solo un senso di vuoto. La verità inafferrabile è ben diversa. In realtà esistono tre tipi di felicità : illusoria, contemplativa e definitiva. La prima, la felicità illusoria, deriva dal desiderio delle cose materiali. In un primo momento essa appare assai forte e porta alla ricerca dell'oggetto, poi però una volta raggiunto, subito se ne desidera un altro e così all'infinito. La seconda, la felicità contemplativa, è legata ai ricordi felici, a ciò che non è materiale. Durante la vita si vive il primo giorno di scuola, il matrimonio, la nascita di un figlio. Momenti gioiosi ma che tuttavia passeranno. Questi però velocemente ritorneranno sempre con il ricordo. Così a differenza di quella illusoria, la felicità contemplativa una volta raggiunta non “muore”, ma torna a vivere. LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Tuttavia , poiché nell’esperienza quotidiana si riscontrano soltanto queste due tipologie di felicità, le persone si arrendono e si convincono che essa non esiste. Esiste però un altro tipo di felicità, quella definitiva, la vera felicità. L’uomo arriverà a tale felicità quando riuscirà a comprendere il senso ultimo della sua esistenza. Ma poiché fino ad oggi nessuno è riuscito in quest’opera, la vita è altalenante ed è intervallata da attimi felici e tristi, mentre costantemente si avverte un senso di vuoto, come se mancasse qualcosa. In conclusione, emerge che la felicità, la cosa più importante della vita , è legata alla cosa più profonda: la comprensione dell’esistenza. L.CIUFFARELLA VG

FERENTINO

PAGINA

25


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ANGOLO CUCINA

CIAMBELLINE CON LE NOCCIOLE INGREDIENTI: G.100 di nocciole tostate 1 bicchiere di vino rosso 1 bicchiere di zucchero 1 bicchiere di olio di semi Farina q.b.(circa g.300 ) 1/2 bicchierino di sambuca PROCEDIMENTO Iniziate tritando grossolanamente le nocciole tostate, successivamente sulla spianatoia disporre a fontana la farina e al centro aggiungete il vino rosso, lo zucchero, l'olio di semi e la sambuca. Impastate il composto finché non sarà omogeneo, dopodiché prendete un pò d'impasto e stendete delle striscioline e unite le due estremità per ricavare una ciambellina. Passatele nello zucchero e mettetele in una teglia foderata di carta forno. Cuocete in forno per circa 30 minuti.

LA RICETTA DI TONIA: CASATIELLO NAPOLETANO INGREDIENTI • 600 di farina • ml. 300 di acqua • g.12 di lievito di birra • g. 150 di strutto • g. 400 di salame tipo Napoli • g. 400 di provolone • g. 70 di pecorino • 4 uova • sale • pepe • strutto PROCEDIMENTO Versate nel boccale acqua e lievito, e lavorate per 30 sec Aggiungete metà della farina e lavorate per 2 minuti. Aggiungete metà dello strutto, e il resto della farina con sale e pepe. Infine aggiungete il resto dello strutto e 3/4 del pecorino, e lavorate per altri 5 minuti, fate lievitare per almeno 1 ora. Riprendete l'impasto, toglietene un pezzetto da usare per bloccare le uova, e stendete il resto su una spianatoia infarinata. Disponete sulla sfoglia il salame ed il provolone tagliato a dadini, spolverizzate con il restante pecorino e arrotolate il più strettamente possibile. Ungete lo stampo da casatiello con abbondante strutto, disponetevi il rotolo formando una ciambella, unendone bene le estremità. LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Lasciate lievitare il casatiello per tutta la notte (o per almeno 3 ore in un luogo caldo, coperto con un canovaccio). Infine formate degli avvallamenti, a intervalli regolari, posizionateci le uova e fermatele formando su ognuna una X con striscioline dell'impasto messo da parte. Ungete l'intera superficie con strutto, infornate in forno preriscaldato a 160°C e cuocete per circa 1 ora. Lasciate intiepidire prima di tagliare a fette e servire.

FERENTINO

B.TONIA III H

PAGINA

26


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°3

GIOV

15

GIUGNO

2017

ANGOLO CUCINA

LA RICETTA DI SARA LA PASTIERA NAPOLETANA INGREDIENTI: Per la frolla: • g.300 di farina • g.100 di burro • 2 uova + 1 tuorlo • ½ bustina di lievito pane degli angeli • 1 bustina di aroma di vanillina Per il ripieno: • 1 barattolo di grano • ml. 50 di latte • g. 15 di burro • g.350 ricotta • g. 200 zucchero • 1 pizzico di sale • 1 bustina di aroma di vanillina • 2 uova + 1 tuorlo • ½ fialetta di fiori d’arancia e buccia di arancia o limone • Gocce di cioccolato fondente o canditi a piacere PROCEDIMENTO: FROLLA: Formate una fontana con la farina e metteteci nel centro lo zucchero, il burro a fiocchetti ammorbidito, il pizzico di sale e il primo tuorlo. Cominciate ad impastare, unendo le uova una alla volta fino a che non si assorbono per bene al composto. Impastate solo per il tempo necessario ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate una palla con la pasta frolla e mettetela a riposare per almeno 30 minuti in frigorifero coperta con della pellicola trasparente. RIPIENO: Fate cuocere e sciogliere il grano in una pentola ricoprendolo col latte , il burro e la scorza di mezzo limone. Fate bollire il tutto a fuoco medio mescolando fino a quando il latte sarà completamente assorbito dal grano. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare bene il grano. Tenete il grano da parte. In un contenitore mettete la ricotta romana e metà zucchero , girate e poi passatela al setaccio. Unire il restante zucchero, le uova sbattute e il grano, girare energicamente fino a quando tutti gli ingredienti saranno bene amalgamati . Imburrate e infarinate la teglia, foderate con la frolla (fate sbordare la pasta dalla teglia). Bucherellate con i rebbi di una forchetta la frolla, fatela aderire bene alle pareti della teglia, versate all’interno il ripieno di ricotta e grano. Ora stendete la frolla restante per recuperare le striscioline, stendetele di uno spessore di circa 3 mm, non troppo sottili mi raccomando! Spennellatele con un uovo sbattuto solo il lato superiore delle striscioline e disponetele sul ripieno facendole sbordare, create dei rombi posizionandole in un verso e poi nel verso opposto. Tagliate la frolla in eccesso dai bordi della teglia. Infornate a 180° per un’ora circa, se dovesse scurirsi subito la parte superiore coprite con un foglio di carta d’alluminio. Sarà pronta quando comincerà a staccarsi dalle pareti laterali della teglia e quando ci sarà un profumo molto intenso in cucina. Lasciate raffreddare molto bene anche qualche ora, senza toglierla dalla tortiera. S.ABOU EISSA III H

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

27


I. I. S. “MARTINO FILETICO” FERENTINO

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO INDIRIZZO Amministrazione Finanza e Marketing Articolazioni - “Relazioni internazionali per il marketing” - “Sistemi informativi aziendali”

La nuova istruzione tecnica “ Le chiavi del tuo futuro” TI ASPETTIAMO NELLA NOSTRA SEDE LVI ASPETTIAMO NELLA NOSTRA SEDE LARGO SANT’ AGATA FERENTINO

La nuvola 3 15 giugno  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you