Page 1

PERIODICO TRIMESTRALE n.2 d

a

f

t

u

s

u

f

k

k h

r

h

t

g

a

d

g

P

r

l

j

p

d

u

Mercoledì 15 Marzo 2017

o

y

r

g

f

y

d

m

s

o

Ferentino Largo Sant’Agata tel. 0775-244628 e-mail: fris001005@istruzione.it www.iismartinofiletico.gov.it Sezione Scuola Piove sul mondo

Sezione Uno Sguardo Sul Mondo Poesia: “Tiranё”

Ferentino, 25 gennaio 2017 Le alunne della VG Manni A., Caponera C., Martini M., ispirandosi alla poesia di D’Annunzio “La pioggia nel pineto” e alla parodia di Montale sulla stessa poesia, che sono state argomento di studio nell’ultimo periodo, hanno composto i seguenti versi...

Sezione Angolo Cucina

C. Caponera, A. Manni, M. Martini V G continua a pag. 6

L’I.T.E. di Ferentino vuole dedicare uno spazio ad un argomento molto attuale: l’immigrazione. Numerosi sono gli studenti di questa scuola provenienti da altri Paesi, come l’Albania, l’Egitto, il Senegal, la Romania, la Serbia e il Marocco. Questa sezione è stata aperta proprio per far sentire a questi alunni il calore dei loro parenti, dei loro costumi e delle loro tradizioni...

Il ciambellone di mamma Simona ( senza glutine ) Ingredienti...

G. Haka V G continua a pag. 23 Sezione Scuola Ammissione Esami di Stato

A. Bottini V G continua a pag. 14

Novità nella scuola: dal 2018 basterà la media del 6 per poter accedere agli esami di Stato, quindi gli studenti di quest'anno saranno gli ultimi a doversi impegnare per ottere una sufficienza in tutte le materie. Le prove scritte... E. Mariani, L. Altobelli, G. Ciasco continua a pag. 5 Sezione Sport Ennesima delusione

Sezione Sport Buon punto per i canarini

Dopo la vittoria contro Scafati, la FMC Ferentino torna nuovamente a perdere nel derby contro il Latina...

Il Frosinone pareggia in casa con il Cittadella, ma rimane sempre primo con un punto di differenza dal Verona e dalla Spal...

S. Celardi V G continua a pag. 21

G. Haka V G continua a pag. 21

DIRETTORE: Prof.ssa Concetta Senese VICE DIRETTORE: Prof.ssa Paola Brighindi CAPO REDATTORE 1: Giovanna Haka CAPO REDATTORE 2: Daniela Marino


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SCUOLA

VISITA AZIENDALE AL PASTIFICIO RUMMO Oggi 16 dicembre 2016 si è effettuata la visita aziendale allo storico pastificio Rummo di Benevento. Gli studenti hanno assistito ad una interessante lezione di marketing . Sono state presentate diverse attività, dai controlli di qualità delle materie prime utilizzate, ai mercati di vendita , passando attraverso tutti i processi di produzione dall'impasto della semola, alla trafilatura al bronzo, all'essiccazione, al confezionamento e infine all'imballaggio. La giornata è proseguita poi con la visita del centro storico di Benevento e la visita guidata della città di Salerno con l'eclettico duomo e infine la splendida visione delle luci d'artista. Gli alunni dell' ITE

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

2


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SCUOLA

ORIENTAMENTO SCUOLA MEDIA Ferentino, 14 dicembre 2016, durante la mattinata tre alunni dell'ITE di Ferentino ,accompagnati dai docenti E. Ludovici e A. Fasbender, si sono recati presso l'Istituto comprensivo "Frosinone 3" ex Ricciotti, per l'orientamento agli alunni delle scuole medie. Gli alunni e i professori dell'ITE hanno parlato dell'Istituto presentando l'indirizzo con le varie articolazioni ,dove si trova, cosa si studia, le ore e le materie settimanali, le possibilità di lavoro dopo il diploma o le possibili facoltà universitarie a cui è

possibile accedere. Inoltre sono stati presentati i progetti tra cui anche il Giornalino d'Istituto "La nuvola". È stata un 'esperienza interessante per i ragazzi dell'ITE ma anche per quelli della scuola media! G. HAKA VG

PROVE DI EVACUAZIONE Il giorno 14 dicembre alle ore 12.45 mentre si svolgevano le attività didattiche, gli alunni dell'Istituto Martino Filetico sezione ITE hanno svolto a sorpresa la prova di evacuazione. Sotto la supervisione della preside prof.ssa Concetta Senese, alunni, personale ATA e docenti hanno effettuato la prova per essere pronti ad eventuali allarmi improvvisi e sapere che atteggiamento bisogna avere in caso di terremoto o incendio. Al suono dell'allarme le aule sono state svuotate secondo un metodo stabilito da un piano di sicurezza; gli alunni di ogni classe sono usciti dall'aula passan-

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

do per la via di fuga loro assegnata per non recare danni o intralcio alle altre classi. La scuola si è riunita nel punto di raccolta. I docenti hanno effettuato il contrappello e compilato gli appositi moduli. Al termine della prova le attività didattiche hanno ripreso il loro normale svolgimento.

FERENTINO

A. MANNI VG

PAGINA

3


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SCUOLA

VISITA GUIDATA: SALERNO Il giorno 16 dicembre 2016 i ragazzi dell'ITE si sono recati in viaggio d'istruzione a Salerno per vedere le famose luci d'artista. La prima visita è stata alla cattedrale di Salerno, Santa Maria Degli Angeli, dove è presente l'urna di papa GregorioVII che morì in esilio a Salerno e la cripta dove ci sono le spoglie di San Matteo. Usciti dalla cattedrale i ragazzi, accompagnati dalla guida, sono passati per i vicoli di Salerno, dove spiccavano particolari luminarie, per arrivare in piazza dove era presente un albero altissimo ricoperto di luci. Successivamente si sono recati nel Giardino Incantato della villa comunale, splendente di particolari luminarie, come una carrozza con i cavalli, una balena, un veliero e tante altre cose. Ulti-

ma tappa è stata la visita al lungomare di Salerno dove i ragazzi hanno ammirato le luminarie rappresentate dai pinguini. Questo viaggio d'istruzione si è concluso verso le 18.30 con il rientro a Ferentino per le 21.00. M. AMATO E. PIETROPAOLI VG

PAURA A SCUOLA! ANCORA TERREMOTO! Nella giornata di oggi 18 Gennaio 2017 si è avvertita la prima scossa di terremoto alle ore 10:25 di magnitudo 5.1. Gli studenti in un primo momento non si sono allarmati, ma hanno avvertito alcuni docenti che non sembravano essersi preoccupati più di tanto e continuavano a dire di mantenere la calma e di non allarmarsi! Nelle seguenti ore, si sono avvertite altre scosse e l'agitazione è salita maggiormente però nessuno ha dato un'allerta di evacuazione. Solo dopo la terza scossa, quando gli studenti hanno LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

iniziato a lamentarsi è stato evacuato l'edificio. I ragazzi maggiorenni in seguito sono stati rimandati a casa, e successivamente quando è arrivata l'ordinanza del sindaco per la chiusura della scuola sono usciti tutti.Nel pomeriggio i tecnici hanno effettuato sopralluoghi nelle strutture per verificare eventuali danni. Come andrà a finire?

FERENTINO

VG

PAGINA

4


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SCUOLA

AMMISSIONE ESAMI DI STATO (continua da pagina 1)

… tornano ad essere due ed i test invalsi saranno ob- pensato da un otto in Italiano o in Ed. Motoria o in un'altra disciplina!!! bligatori. Per quanto riguarda le prove scritte, la prima prova Saranno tutti più contenti...? d'italiano rimarrà uguale per tutti; mentre la seconda E. MARIANI prova verrà scelta in base al corso di studi, sparirà la L. ALTOBELLI terza prova introdotta una decina di anni fa e già G. CIASCO cancellata. III H I test invalsi non si potranno più evitare poiché saranno fondamentali per l'ammissione all'esame di Stato, inoltre avranno una sezione per valutare la conoscenza dell'inglese. Alla fine verrà consegnata agli studenti la certificazione del livello raggiunto nella lingua inglese, da inserire poi nel curriculum scolastico. Per quanto riguarda la prova orale è prevista la presentazione di una tesina per consentire allo studente di esporre la propria esperienza di alternanza scuola lavoro. Da evidenziare è proprio l'ammissione con la media del 6: un quattro in Matematica potrà essere com-

LA GIORNATA DELLA MEMORIA Oggi, 26 gennaio 2017, la classe IV G ha ricordato mondo occidentale, la giornata della memoria serve a ricordare che ciò che è stato non deve accadere la giornata della memoria, prevista per domani, attraverso la visione di un documentario che riportava più! E. ISOPI un'intervista a Liliana Segre, una reduce italiana dell'olocausto ,sopravvissuta ai campi di concentraIV G mento nazisti e testimone di essi. Fu deportata nel 1944 a soli 13 anni e liberata il primo maggio dell'anno successivo. Nel 1945 infatti, le avanguardie delle truppe sovietiche raggiunsero il campo di concentramento di Auschwitz e per la prima volta il piano di sterminare il popolo ebreo apparve al mondo nella sua allucinante e drammatica realtà. Ad Auschwitz trovarono la morte, uccisi nelle camere a gas o dagli stenti, sei milioni di persone. Non solo ebrei, ma anche zingari, omosessuali, testimoni di Geova, e altri nemici del Reich. Il 27 gennaio 1945 è una data simbolica. Istituita tredici anni fa e celebrata in gran parte del LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

5


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SCUOLA

PIOVE SUL MONDO (continua da pagina 1)

Piove? No, sono fiocchi di neve che cadono sui monti e rattristano i nostri orizzonti Piove su Rigopiano il cui pianto arriva lontano toccando l'animo umano Piove sui visi dei bambini sono le lacrime di chi non ha più sorrisi Piove sul volto del soccorritore che ha scavato con tanto amore e tutti lo acclamano con onore Piove su Renzi che dopo il referendum non ha avuto più consensi Piove sul Parlamento che dopo l'ultimo cambiamento teme un fallimento Piove sulla Chiesa la cui corruzione è ancora estesa Piove sui migranti che sui gommoni vivono situazioni allarmanti Piove sulla scuola su quella "buona" che non ammette parola Piove su tutto il mondo che "contr'al corso del ciel" interrompe il suo girotondo. A. MANNI M. MARTINI C. CAPONERA VG

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

6


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SCUOLA

USIAMO LA TESTA Il giorno 22 febbraio i ragazzi delle classi quinte si sono recati presso l'Università "La Sapienza" - Facoltà di Economia - a Roma per assistere alla seconda lezione svolta dai professori universitari. La lezione, presieduta dal vice preside, ha avuto inizio alle ore 9.30 con la presentazione generale della Facoltà : si è parlato della laurea triennale e magistrale, delle ore di lezione e degli sbocchi lavorativi. Successivamente c'è stata una lezione sulle banche svolta da alcuni professori universitari. Infine i ragazzi sono stati accompagnati a visitare il laboratorio di informatica della Facoltà. G. HAKA VG

TEATRO SISTINA: MICHELE PLACIDO E IL VIAGGIO NELLA LETTERATURA ITALIANA È stato questo il titolo dello spettacolo teatrale a cui spettacolo affascinante e coinvolgente che ha perhanno assistito gli studenti dell' ITE, il 6 marzo messo a tutti di rivivere l' immortalità della Poesia 2017. Un grande spettacolo ad opera di un grande Italiana. attore: Michele Placido, che nella sua interpretazione L. CIUFFARELLA percorre il cammino della Letteratura Italiana attraVG verso i grandi poeti: Leopardi, D' Annunzio e " Padre Dante".Gli alunni dell’ITE sono rimasti affascinati dalla professionalità del maestro Michele Placido ,infatti attraverso la recitazione di alcuni versi sono state evidenziate: la profondità dell' Infinito, la sensualità della Pioggia nel Pineto, sfumata ironicamente dal maestro (...E andiam di fratta in fratta...) e l' intensità del Canto V dell' Inferno nelle parole piene di passione di Francesca da Rimini.Ad accompagnare il Maestro sul palco due artisti, che hanno saputo unire la musica alla poesia. Tema dello spettacolo : il rapporto tra Amore e Dolore, due forze che muovono l'Universo, due sentimenti antagonisti, ma che allo stesso tempo dipendono l' uno dall' altro , due passioni immortali che muovono l' agire ed il pensiero dell' uomo spronandolo alla sua più alta espressione: la poesia.Uno LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

7


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ATTUALITÀ

Ѐ UNA VENDETTA PER GLI ATTACCHI IN SIRIA È con questa frase che l'Isis ha rivendicato la strage di lunedì sera, 19 dicembre 2016, a Berlino dove un camion assassino è piombato sui mercati natalizi della capitale spezzando 12 vite. Non ci sono solo 12 morti ma anche 48 dispersi, fra i quali una giovane italiana: Fabrizia Di Lorenzo. "Stiamo lavorando e abbiamo motivi di essere preoccupati"- rivela Benassi , ambasciatore italiano in Germania. Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, si è espresso affranto : "Esprimo tristezza e angoscia per gli attentati di ieri, cordoglio per le vittime, solidarieta' ai Paesi colpiti e grande apprensione per la sorte di una nostra giovane connazionale dispersa a Berlino", ha detto il capo dello Stato. Irrompono però le parole disperate di Gaetano , padre di Fabrizia: " Abbiamo capito che era finita stanotte all'una e mezza".

Il dolore per l' accaduto non colpisce solo la Germania o l' Europa ma giunge fino agli Stati Uniti :" Il nostro cuore e le nostre preghiere sono con i cari delle vittime " - dice Donald Trump. Ancora una volta, la follia dell' uomo semina morte .In un attimo quella che era un'atmosfera di festa ,felicità e gioia , si è trasformata in terrore lasciando dietro sè sofferenza , cordoglio , vuoto. Solo il silenzio rimane ora nelle strade. Finisce così il Natale . Un Natale che per quelle 12 persone non è mai iniziato e che per i loro cari forse non tornerà più .Berlino appare così il seguito di Nizza, un altro scenario del macabro disegno terrorista che non conosce il valore della vita . Una domanda affligge ora tutti noi : Quale sarà il prossimo bersaglio di quest' assurdità? L. CIUFFARELLA VG

L'ADDIO DI OBAMA Il giorno 10 gennaio 2017 il Presidente uscente Barack Obama ha tenuto il discorso di addio, presentando il nuovo Presidente Donald Trump. Il luogo scelto per l'occasione è stato Chicago, molto conosciuto al caro Presidente poiché è proprio lì che fu eletto nel lontano 2008. Nel suo discorso, Barack ha voluto fare un resoconto del suo mandato cambiando il famoso slogan da "YES WE CAN!" a "YES WE DID!" per sottolineare i cambiamenti effettuati in questo grande Stato. Un bagno di folla tra abbracci e lacrime ha accolto calorosamente l'ormai ex-presidente che ha promesso di non abbandonare mai i suoi cittadini per cui

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

continuerà a combattere anche fuori dalla Casa Bianca: "è stato un onore servire gli americani, non mi fermerò. Continuerò a farlo per il resto dei miei giorni.". Infine, Obama ha dedicato qualche parola anche per sua moglie Michelle dicendo che, pur ricoprendo un ruolo a cui non ha mai aspirato, lo ha fatto con stile, grinta e buon umore rendendo non solo lui, ma l'intera nazione orgogliosa.

FERENTINO

C. CAPONERA M. MARTINI VG

PAGINA

8


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ATTUALITÀ

VALANGA TRAVOLGE L’HOTEL RIGOPIANO Il pomeriggio del 18 Gennaio 2017 una valanga di disperse 23 persone. Le operazioni di soccorso contineve causata dal maltempo e dalle nuove scosse di nuano nella speranza di trovare ancora qualcuno in terremoto che hanno colpito il centro Italia, ha tra- vita! volto l'hotel Rigopiano di AMATO M. Farindola provocando numeCAPONERA C. rosi danni e intrappolando le VG persone che alloggiavano nell'hotel sotto la neve. A dare l'allarme un signore scampato alla valanga e con grandi difficoltá, poichè la strada era inaccessibile a causa della neve. L'arrivo dei soccorsi è stato lento per il perdurare delle cattive condizioni climatiche, ma con grande forza e coraggio sono state salvate 11 persone. Restano ancora

IL BUIO NEL POZZO: LE FOIBE La data 10 febbraio ,relativa al Trattato di Parigi del 1947, che sancì l'annessione dell'Istria alla Iugoslavia ,è stata scelta come giorno del ricordo delle vittime delle foibe e dell'esodo istriano. Fra il 1943 e il 1947 migliaia di italiani nella provincia di Trieste, in Istria, a Fiume e nelle coste dalmate, furono arrestati e gettati vivi o morti in voragini naturali particolarmente diffuse nella zona carsica: le foibe. Questo genocidio fu attuato dai partigiani agli ordini di Tito che voleva eliminare la presenza italiana in Istria e Dalmazia per annettere alla Iugoslavia l'intera Venezia-Giulia. Altre migliaia di italiani, per scappare alla morte e alle persecuzioni, si trasformarono in esuli senza aver nulla da mangiare e senza trovare, talvolta, in altre parti d'Italia una grande accoglienza. Per cinquant'anni questa tragedia è stata dimenticata e solo nel 2004 è stata riconosciuta ufficialmente con la legge n°94 che ha istituito la "Giornata del Ricordo". Oggi però, molti italiani ignorano tali avvenimenti o preferiscono non ricordare. L'ITE di Ferentino ha invece deciso di "RICORDARE" dedicando a tale tragedia, che costituisce una ferita ancora aperta, questo articolo, attraverso il quale invita tutti gli studenti a NON DILA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

MENTICARE e a considerare le vittime delle foibe e gli esuli, fratelli e sorelle, perchè la storia e la memoria comune, come ha detto in un discorso del 2016 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella "possano fornire grande aiuto per guardare il futuro e per scacciare dal destino dei nostri figli ogni pulizia etnica e ogni odio razziale".

FERENTINO

C. D'AGOSTINI VF

PAGINA

9


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ATTUALITÀ

LE RIFORME DI TRUMP Il neopresidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in quest'ultimo periodo è stato al centro della cronaca in tutto il mondo per le sue leggi, la prima è la costruzione del muro che separerà Messico e Usa per bloccare il flusso di droga, crimine, immigrazione illegale negli Stati Uniti. La seconda legge è la 'Muslim ban' ovvero la «messa al bando» dei musulmani che introduce restrizioni all’ingresso negli Stati Uniti per chi proviene da sette paesi a maggioranza musulmana. Tutto ciò ha portato alla rivoluzione dei Messicani, ma soprattutto alla sospensione della legge da parte della Corte Suprema Americana. Molte sono le persone che protestano contro questa

legge, anche l'Università di Harvard, dove ci sono professori e studenti provenienti da questi sette paesi, è contro poiché hanno dichiarato che studenti e professori di questi paesi sono essenziali per la loro missione educativa. Trump riproporrà di nuovo questo disegno di legge su immigrati e rifugiati, e comincerà "presto" la costruzione del muro lungo il confine con il Messico. G. HAKA VG

EUTANASIA Un argomento che ha toccato l'Italia in questo ultimo periodo è quello dell'eutanasia, cioè la morte assistita. L'eutanasia in Italia non è legale e per questo la maggior parte dei cittadini, dopo il caso di Dj Fabo,ha sollecitato l'approvazione di una legge sulla legalizzazione della morte assistita. Fabiano Antoniani, conosciuto come Dj Fabo, rimasto cieco e tetraplegico dopo un incidente stradale, dopo vari appelli, anni di terapie senza esito, aveva chiesto alle Istituzioni di intervenire per regolamentare l'eutanasia e permettere a ciascun individuo di essere libero di scegliere fino alla fine, mandando un video-appello al presidente della Repubblica, realizzato grazie all'aiuto della sua fidanzata e dell'Associazione. "Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci sono arrivato, purtroppo, con le mie forze e non con l'aiuto del mio Stato" così aveva detto Fabo e continua "volevo ringraziare una persona che ha potuto sollevarmi da questo inferno di dolore, di dolore, di dolore. Questa persona si chiama Marco Cappato e lo ringrazierò fino alla morte. Grazie Marco. Grazie mille" l'ultimo messaggio di Fabo via Twitter ha laLA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

sciato amaro in bocca, morire in un paese lontano dai propri affetti è difficile. È stato assistito fino all'ultimo da Marco Cappato che al suo ritorno in Italia si è autodenunciato, con la speranza che il caso del dj apra gli occhi allo Stato. Il giorno dopo la sua morte, un anziano affetto di cancro ha scelto lo stesso destino di dj Fabo andando a morire in Svizzera. Riuscirà lo Stato Italiano a legalizzare la "morte assistita?".

FERENTINO

G. HAKA VG

PAGINA

10


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ATTUALITÀ

FESTA DELLA DONNA La festa della donna vuole ricordare le conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che ancora oggi esse subiscono in molte parti del mondo. Dal 1917 in poi il giorno scelto per questa ricorrenza è l'8 marzo. Questa iniziativa di celebrare la giornata internazionale della donna fu presa per la prima volta nel febbraio del 1909 negli Stati Uniti su iniziativa del Partito socialista americano. L'anno seguente, nel 1910 l'iniziativa fu raccolta da Clara Zetkin a Copenaghen durante la Conferenza internazionale delle donne socialiste. Per quanto riguarda la scelta della mimosa, risale invece al 1946: le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano infatti un fiore che fosse di stagione e che costasse poco, e lo trovarono appunto nella mimosa. È un fiore che da' luce, profuma ed è affascinante, come la donna, piena di coraggio e desiderosa di avventura:

“Essere donna è così affascinate. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida,che non finisce mai” come ci ricorda Oriana Fallaci. Un augurio speciale a tutte le donne, dall’ITE. T. BALZANO N. MORICONI G. PACIFICI III H

PREMIO OSCAR 2017 Il 27 febbraio 2017 si è tenuta l'89sima edizione della cerimonia degli Oscar a Los Angeles presentata da Jimmy Kimmel. La cerimonia è stata trasmessa negli Stati Uniti d'America dal network ABC mentre in Italia è andata in onda su TV8 e sky cinema Oscar. Le candidature di questo Oscar sono state annunciate il 24 gennaio da Cheryl Boone Isaacs. Il film "La La Land" ha ricevuto 14 nomination eguagliando il record del Titanic. La cerimonia si è conclusa con un colpo di scena: viene annunciato da " Brian Cullinan e dalla sua collega Martha Ruiz" che l'Oscar per il miglior film spetta a "La La Land", salgono sul palco i protagonisti per ricevere il premio, ma vengono subito interrotti per un errore: l'Oscar spetta al film "Moonlight". Imbaraz-

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

zo generale, mai era accaduta una cosa del genere! I due responsabili Brian Cullilan e Martha Ruiz, revisori del conteggio dei voti hanno ricevuto minacce di morte sui social media e adesso saranno affiancati da guardie del corpo; e poiché sono spuntate foto anche dei loro familiari, le misure di sicurezza saranno rafforzate anche nelle loro case. Sicuramente non rivestiranno più questo ruolo!!!

FERENTINO

G. QATAJ F. COLETTA L. ALTOBELLI III H

PAGINA

11


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ATTUALITÀ

SANREMO 2017 VINCE FRANCESCO GABBANI Francesco Gabbani, il vincitore della 67esima edizione del Festival di Sanremo, è un cantautore e polistrumentista toscano. Classe 1982, di Carrara, si avvicina al mondo della musica da piccolissimo ,complice anche il fatto che la sua famiglia possiede l'unico negozio di strumenti musicali della città. All'età di 4 anni inizia a battere i primi colpi di batteria, a 9 incomincia a studiare la chitarra e trascorre poi l’adolescenza travolto da forti emozioni che gli fanno capire che esprimersi con la musica è la sua ragione di vita. A 18 anni firma il suo primo contratto discografico che lo porta, con il progetto Trikobalto, a registrare un album prodotto da Alex Neri e Marco Baroni dei Planet Funk.Selezionato dalla giuria di Sanremo Giovani, Francesco supera le selezioni del 27 novembre, in diretta su Rai1, ed è ufficialmente tra gli 8 artisti che partecipano all’edizione 2016 del Festival di Sanremo, nella categoria Nuove Proposte. Il 12 febbraio 2017 Francesco Gabbani vince la 67esima edizione del Festival di Sanremo, il Premio della Critica Mia Martini nella sezione Nuove Proposte e il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo con “Amen”che rappresenta in pieno il mondo musicale di Gabbani. Dietro ad una semplice freschezza melodica si nasconde infatti un modo sarcastico per far riflettere sul modo di vivere dei nostri tempi. Il brano che ha fatto emozionare gli ascoltatori di Sanre-

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

mo è ‘’ Occidentali’s Karma” dove all’inizio del testo si ispira alla tragedia di Amleto scritta da Shakespeare,nella canzone vuole mettere in evidenza l'importanza dell'apparenza. Numerose sono state le critiche rivolte a questa canzone, forse non adatta ad un programma come Sanremo. E’ lo stesso Gabbani che in diverse battute ne parla: “Il testo sembra un intreccio di parole a caso, ma credo che ci siano i presupposti per far riflettere sul mondo di oggi. Si ironizza, in modo provocatorio, sul nostro goffo tentativo di scimmiottare le abitudini dell’Oriente per trovare la pace interiore. La verità è che nelle culture altrui saremo sempre "turisti” ha spiegato il cantante in un’intervista. Gabbani ha poi aggiunto a TgCom: “Tutte le mie citazioni hanno l’obiettivo di provocare. Ho giocato sul fatto che dietro al nostro modo di essere intellettuali in realtà siamo tutti delle scimmie con dei vestiti”.

FERENTINO

S. ABOU S. MUSICA III H

PAGINA

12


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ANGOLO CUCINA

ROCCOCÒ Dolce napoletano dell'8 dicembre: I ROCCOCÒ

Preparazione:

Il roccocò è il dolce che chiude il pranzo delle famiglie napoletane in occasione dell'8 dicembre e che accompagna tutto il periodo delle feste natalizie. Il roccocò è un dolce napoletano prodotto con mandorle, farina, zucchero, canditi e spezie varie. È cotto al forno ed ha una forma tondeggiante simile a quella di una ciambella schiacciata della grandezza media di 10 cm. È un biscotto particolarmente duro quindi può essere ammorbidito bagnandolo nel vermouth, nello spumante, nel vino bianco o nel marsala. La sua preparazione più antica risale all'opera delle monache del Real Convento della Maddalena del 1320. Il nome roccocò deriva dal termine francese rocaille per via della forma barocca e tondeggiante simile a una conchiglia arrotondata. Negli ultimi anni i roccocò hanno avuto anche delle trasformazioni, infatti si possono trovare morbidi e di diverse forme.

Misceliamo il pisto, la farina, lo zucchero, il bicarbonato d'ammonio, l'acqua calda, la buccia grattugiata di un'arancia e le mandorle leggermente tostate; quando avremo ottenuto un panetto omogeneo possiamo formare i roccocò. Preleviamo piccole quantità di impasto e formiamo lunghi cilindri in cui vengono fissate le estremità. Disponiamo i roccocò su una placca da forno, spennelliamo con un uovo battuto e lasciamo cuocere per 15 minuti circa alla temperatura di 200'. D. MARINO IV G

RICETTA: Resa: 40 roccocò Ingredienti: 500 g di farina tipo 00; 500 g di zucchero semolato; 500 g di mandorle sgusciate e leggermente tostate; 2g di bicarbonato d'ammonio; 200 g d'acqua calda; buccia d'arancia; 5 g di pisto (mix in polvere di cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero, cacao amaro).

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

13


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ANGOLO CUCINA

LA CROSTATA DI PAOLA Ricetta crostata di visciole 500 grammi di farina 250 grammi di zucchero 4 uova (1 intero 3 rossi) 250 grammi di burro Buccia di limone grattugiata 2 bustine di vanillina 1 bicchierino abbondante di sambuca Marmellata di visciole (possibilmente fatta in casa) Difficoltà : media Cottura : 40/45 minuti circa Dose per 15 persone circa a seconda di come vengono tagliati i pezzi. Preparazione: Disporre la farina a fontana, al centro mettere tutti gli ingredienti e per ultimo il burro, sciolto a temperatura ambiente, impastare bene, foderare una teglia da crostata con carta forno bagnata e strizzata. Disporre un po' più della metà della frolla sulla teglia foderata con la carta forno, spalmare sulla base

la marmellata e tirare un bel po’ di strisce di frolla con quella rimanente e sistemarle sulla marmellata arrivando da una parte all’altra. Infornare a 180° per circa 45 minuti. Lasciar riposare e raffreddare! Buon appetito! P. BRIGHINDI

IL CIAMBELLONE DI MAMMA SIMONA SENZA GLUTINE (continua da pagina 1)

300 g di farina senza glutine 280 g di zucchero 6 uova 195 ml di acqua 120 ml di olio Buccia di limone grattugiata 1 bustina di lievito Bertolini 80 g di cremor tartaro Procedimento: Mescolare in una ciotola farina zucchero e lievito

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Bertolini, fare un buco al centro e aggiungere olio,tuorli, acqua e buccia di limone grattugiata e girare il tutto con una frusta a mano. A parte montare gli albumi a neve con il cremor tartaro. Una volta montati gli albumi unirli all'impasto. Mettere in un testo con i bordi alti ( testo per ciambellone americano) e cuocere a 170° per un'ora. È buonissimo! Provatelo! Buon divertimento e soprattutto buon appetito!

FERENTINO

A. BOTTINI VG

PAGINA

14


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

ANGOLO CUCINA

IL CIAMBELLONE CLASSICO DI NONNA ROSA contenitore, aggiungere il cacao e mescolare bene. Mettere nella teglia prima la parte senza cacao ed alla fine aggiungere la parte di impasto con il cacao. Cuocere in forno per 45 minuti circa a 180 gradi.

Ingredienti: 3 uova 250 ml latte 500 g zucchero 1 bustina pane degli angeli Mezzo limone grattugiato e spremuto Mezzo bicchiere di olio 300 g di farina 2 cucchiai di cacao

A. MANNI VG

Procedimento: Mettere le uova con lo zucchero in un recipiente e montare bene, poi aggiungere l'olio, il latte, il limone, la farina e per ultimo la bustina Pane degli Angeli. Mettere un po' d'impasto in un altro

CHIACCHIERE Il nome chiacchiere deriva dalla regina di Napoli che "volle chiacchierare" con il cuoco Raffaele Esposito per farsi fare un dolce che lui chiamò le "chiacchiere".La preparazione risale al periodo di Carnevale. In ogni regione d'Italia viene attribuito un nome diverso (frappe a Roma). Hanno la forma di una striscia, talvolta manipolata a forma di nodo. L'impasto viene fritto o cotto al forno, infine spolverato con zucchero a velo. Possono anche essere coperte di cioccolato fondente. Ingredienti 450g di farina 00 50g di zucchero 2 uova medie 50g di acqua tiepida o latte 50 ml di grappa 50g di strutto o burro una goccia di essenza di vaniglia un cucchiaino di bicarbonato un cucchiaino di lievito per dolci un pizzico di sale olio per friggere q.b. zucchero a velo per completare LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Preparazione Montare lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso. Unire lo strutto o burro fuso, poi l'acqua ed un pizzico di sale. Aggiungere la grappa e poi l'essenza di vaniglia, incorporare la farina setacciata insieme al bicarbonato e al lievito fino ad ottenere un impasto omogeneo. Trasferire l'impasto sulla spianatoia e cominciare a lavorarlo. Formare una palla compatta e lasciare riposare. Stendere la pasta, formare le chiacchiere tagliandole con la rotella dentellata, facendo delle strisce. Iniziare a friggere, quando saranno dorate togliere dalla padella e metterle su un piatto coperto dalla carta assorbente per eliminare l'olio. Quando saranno completamente fredde, spolverare con zucchero a velo. D. MARINO IVG

FERENTINO

PAGINA

15


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SALUTE E BELLEZZA

LA DIETA DOPO LE FESTE NATALIZIE Ogni anno attendiamo Il Natale per tre motivi: Il divertimento , i regali ed il cenone. Da buon gustai italiani , le feste rappresentano il momento perfetto per cedere al nostro buon cibo in grandi quantità... e guai a non fare il Bis! Ma .... chi di noi dopo le abbuffate di Natale non ha pensato di mettersi a dieta ? Domanda all' esperto Dott. Andrea Biasci COME SMALTIRE GLI ECCESSI DELLE FESTE? "Con un regime ipo-calorico : Se ad esempio, ho assunto un eccesso di 7000 kcal, dovrò creare nel mese questo deficit per non ingrassare. Non ingrassiamo in 1 o 2 giorni , ma il bilancio calorico della SETTIMANA se non dell' intero MESE andranno a decretare se acquisteremo o perderemo peso. Ricordatevi che la vostra composizione corporea e il vostro stato metabolico è la somma di quello che fate 365 giorni all' anno. Quindi durante le feste ,

concedetevi anche qualche meritato sfizio. Le abbuffate svolgono un ruolo importante per la nostra psiche adempiendo ad un ruolo di sfogo. Abbuffate programmate possono aiutare l' organismo a non far crollare la Leptina ( ormone che regola il senso di sazietà) ed il metabolismo. Inoltre, durante i periodi di dieta possono addirittura diventare importanti alleate. Se durante tutto l'anno siete stati bravi , godetevi questi sgarri senza farvi troppi problemi. Non si ingrassa da Natale a Capodanno , ma da Capodanno a Natale! " L. CIUFFARELLA VG

MANGIARE PASTA ALLA SERA FA INGRASSARE? DOMANDE ALL’ESPERTO DOTT. ANDREA BIASCI No. Non fa ingrassare. E’ opinione comune pensare che sia meglio assumere carboidrati durante il giorno e non la sera. Questo perchè se si assumono zuccheri quando ci si appresta ad andare a dormire, non facendo attività fisica , tali zuccheri non verranno " bruciati" e si trasformeranno in grasso. Questa convinzione è sbagliata. In realtà il dispendio energetico nel sonno è pressappoco uguale a quello di attività quali stare seduti su un banco o su una scrivania. Inoltre , la notte prima del sonno abbiamo un’impennata degli ormoni tiroidei che aumentano il dispendio. Possiamo assumere carboidrati di sera principalmente per tre motivi: 1) Gli zuccheri danno facilmente sonnolenza. Pertanto se vogliamo tenerci LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

attivi conviene limitarli durante l’orario lavorativo. 2) È correlata ad un’assunzione serale di zuccheri una miglior secrezione di leptina durante la giornata, ricordiamo che questo ormone è determinante per dimagrire.

FERENTINO

3) Rilasciano serotonina, un precursore della melatonina, essenziale per dormire bene. Arrivati a questo punto dovremmo aver capito che possiamo benissimo anche mangiare carboidrati a cena . L. CIUFFARELLA VG

PAGINA

16


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SPORT

IL FROSINONE SORPRENDE ANCORA Il Frosinone torna a vincere e lo fa in trasferta battendo il Trapani per 1-4. Marino sceglie la difesa a tre con Brighenti, Pryma ed Ariaudo. Centrocampo con Mazzotta a sinstra, M. Ciofani a destra e i due centrali Sammarco e Gori. Kragl messo a fare il trequartista dietro le due punte D. Ciofani e Dionisi. I canarini passano in vantaggio al 9' del primo tempo con un potente tiro di Dionisi, che dedicherà il suo gol al compagno di squadra infortunato Luca Paganini, su cui il portiere della squadra avversaria non può nulla. Primo tempo che si chiude senza altre emozioni: un tiro in porta e un gol per il Frosinone. Nella ripresa il Trapani mette a segno il primo ed unico gol con Coronado. Il pareggio dura solamente 8' perché è Daniel Ciofani a riportare i gialloblu in vantaggio. All'11' è Matteo Ciofani, che questa volta si sostituisce al fratello, a mettere a segno il gol del 1-3 su assist di Dionisi. Al 24' il Frosinone va vicino al poker prima con Dionisi, splendido pallonetto, e poi con D.Ciofani dagli sviluppi di un angolo.

Al 29' però il poker arriva: questa volta è Kragl a timbrare il cartellino con il suo mancino. Partita chiusa al Provinciale di Erice, Frosinone batte Trapani 1-4. G. ARDUINI G. HAKA VG

LA FMC FINALMENTE TORNA A VINCERE Dopo le due sconfitte subite nelle ultime due giorna- Negli ultimi minuti finali il Ferentino gestisce il vantaggio, portando a casa i 2 punti, chiudendo la te, la FMC torna alla vittoria battendo in trasferta partita con il risultato di 62-73. Agropoli, espugnando il Palacilento di Torchiara. S. ANCINELLI Primo quarto molto equilibrato con una serie di caS. CELARDI nestri da entrambe le parti, ma a chiudere in vantagVG gio è la squadra di casa (20-18). Inizio di secondo quarto disastroso per la FMC, la quale si vede sotto di 11 punti, ma con le fiammate di Carnovali, Imbrò e Benvenuti la FMC chiude il periodo (39-38). Ottimo il terzo periodo per gli Amaranto che con le triple di Musso e Imbrò sorpassano Agropoli. All'ultima pausa la FMC conduce 46-57 penalizzando la squadra di casa che rimane ferma per più di 7 minuti. All'inizio dell'ultima frazione la FMC prova ad allungare con i canestri di Gilbert e Raymond portandoli a +18. LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

17


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SPORT

LA FMC FESTEGGIA IL COMPLEANNO CON UNA SCONFITTA Il Ferentino dopo le sconfitte subite nelle ultime 3 partite contro Virtus Roma, Casale Monferrato e Eurobasket Roma tenta di riprendersi nella partita casalinga contro il Legnano Basket, primo in classifica. In vista del quarantesimo compleanno e del ritorno del "guaro" (Francesco Guarino) la Fmc Ferentino ha tutti i buoni propositi per tornare alla vittoria.

risultato di 55-50. Nel finale però c'è un black out inspiegabile della Fmc, e il Legnano basket prende il sopravvento imponendosi al Pala Ponte Grande con il risultato di 63 -72.Per i Gigliati è la quarta sconfitta consecutiva che costa l'esonero al coach Luca Ansaloni.

Primo quarto equilibrato, ma il Legnano riesce a chiudere in vantaggio con le giocate dell'ex Amaranto Mosley. (16-20)

S. ANCINELLI S. CELARDI VG

Nella seconda frazione gli Amaranto sorpassano la squadra ospite grazie alla prestazione di un ottimo Bernardo Musso. Le due squadre tornano negli spogliatoi sul punteggio di 36-35. Il terzo periodo procede ancora sul filo dell'equilibrio. Capitan Gigli prova a dare una scossa alla partita portando la sua squadra all'ultimo riposo con il

FINALMENTE UNA VITTORIA La FMC Ferentino torna alla vittoria in trasferta dopo un digiuno di 4 partite contro la NPC Rieti. Il nuovo coach Riccardo Paolini si mostra subito deciso ed esordisce nel migliore dei modi sulla panchina gigliata, nonostante l'infortunio alla coscia subito da Matteo Imbrò, uscito nel corso del secondo periodo. La FMC Ferentino parte subito bene con la tripla messa a segno da Raymond e con le giocate di Gilbert che realizza 7 punti consecutivi. Si chiude così il primo periodo sul punteggio di 16-27 per i ciociari. Il secondo quarto non viene affrontato nel modo giusto dalla FMC che sbaglia tanti tiri. Approfitta così il Rieti che non sbaglia un colpo dalla lunetta, portandosi così a -2 dagli Amaranto e costringendo il coach Paolini a chiamare il time-out. Nel finale del periodo è ancora il Rieti a farsi trovare pronto, che chiude a suo favore il quarto con il punteggio di 4241. Il terzo periodo si gioca sul filo dell'equilibrio: a prendersi la scena sono Gilbert, ma soprattutto Carnovali che riesce a realizzare 5 triple.

all'ultimo riposo. L'ultimo quarto inizia bene per i Gigliati, che con Raymond e Gigli firmano il momentaneo +11. Negli ultimi 5 minuti del match c'è un calo di concentrazione della FMC che rischia di farsi recuperare gli 11 punti di vantaggio, ed il coach Paolini è costretto a chiamare nuovamente il time-out. Al rientro Raymond e Guarino con i loro canestri concludono la vittoria con 84-86. Da evidenziare la professionalità e la freddezza di Guarino al tiro dei personali nel finale della partita. S. CELARDI VG

Negli ultimi minuti si rifanno sotto i padroni di casa che portano il punteggio in perfetta parità (60-60) LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

18


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SPORT

BRUTTA SCONFITTA PER IL FROSINONE Sperando che sia l'unica sconfitta di quest'anno auPrima gara del 2017 finita male per il Frosinone di mister Marino che perde in trasferta contro la Virtus guriamo alla squadra buona fortuna per le prossime partite! Entella. Primo tempo sotto il dominio ciociaro che infatti al 2' minuto passa in vantagG. ARDUINI gio ,grazie alla rete del G. HAKA numero 18 Federico DioVG nisi ,sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma il Frosinone rimane in inferiorità numerica a partire dal 41' per doppia ammonizione a Maiello. La gara si riapre per l'Entella che arriva al gol al 91' dove la gara sembra essere finita, ma i liguri non si arrendono e passano in vantaggio all'ultimo minuto.

LA FMC CADE ANCORA AL PALA PONTE GRANDE Dopo la sconfitta subita con il Treviglio per 82-92, la FMC Ferentino cade ancora al Pala Ponte Grande contro il Trapani. Il Ferentino subisce l'ennesima sconfitta, approcciando la partita con poca grinta e poca determinazione. I primi tre quarti vengono giocati sul filo dell'equilibrio con botta e risposta di canestri da ambo le parti, ma è il Ferentino a condurre all'ultimo riposo. Nell'ultimo periodo come già successo nelle altre partite, c'è un black out da parte degli Amaranto che sono completamente fermi e subiscono canestri su canestri dalla parte avversaria . La partita si chiude con il risultato di 67-71 per il Trapani. I tifosi ,come riportato sul sito ufficiale del Basket Ferentino ,recriminano l'atteggiamento della squadra, che subisce sempre un calo nell'ultimo quarto in tutte le ultime partite ,molto probabilmente a causa di pochi cambi, molti infortuni e forse un' inefficiente preparazione atletica. Non è stata questione di allenatore!!! È il caso di fare nuovi acquisti? È questa la domanda che si pongono i numerosi tifosi che LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

stanno perdendo l'amore di partecipare a queste partite che hanno sempre un esito negativo. Speriamo che queste critiche costruttive siano recepite dal presidente e dallo staff.

FERENTINO

S. CELARDI VG

PAGINA

19


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SPORT

FMC FERENTINO: L'accordo con la Viola Reggio Calabria per lo scambio degli atleti Marcus Gilbert e Ivica Radic è andato in porto. Il Croato alla conferenza stampa di presentazione comunica a tutti i tifosi Amaranto di essere qui per lottare e fare ciò che serve alla squadra per vincere il maggior numero di partite possibili. Ivica Radic con la squadra viola riusciva a realizzare quasi sempre 16 punti a partita. È stato giusto quest'acquisto? Forse è stato fatto per sostituire Gigli che non è ancora in piena forma? Ma invece di questo scambio non sarebbe stato meglio acquistare qualche altro giocatore visto che la panchina piange...? I tifosi ancora nutrono speranze di ripresa ed allora bisogna sostenere ancora di più la squadra in questo periodo! Forza ragazzi! Forza FMC!!! S. CELARDI VG

IMPORTANTE VITTORIA PER LA FMC La FMC è tornata a vincere contro Scafati 87-77. Non è stata una semplice partita, gli amaranto hanno lottato per aggiudicarsi la vittoria. Nella prima frazione del tempo regolamentare la FMC ha avuto la meglio; nel secondo e terzo periodo invece a dominare è stata la squadra avversaria che ha recuperato a +8. Nessun giocatore della squadra ha pensato di mollare. Musso ha contribuito molto alla conclusione positiva della partita, ma è da evidenziare che la carica ai giocatori è stata data anche da Guarino che a pochi minuti dalla fine è riuscito grazie alla sua esperienza e freddezza a realizzare tre punti che hanno guadagnato un piccolo ma significativo vantaggio. La squadra quindi ha

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

continuato a realizzare cesti e a vincere sulla squadra avversaria. Comunque un riferimento va fatto anche al nostro Gilbert che è riuscito a realizzare 31 punti con la Viola Reggio Calabria. Come mai? Forse nella nostra squadra non veniva ben utilizzato?

FERENTINO

G. DEL MONTE IV G

PAGINA

20


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

SPORT

ENNESIMA DELUSIONE (continua da pagina 1)

Purtroppo come già successo tante volte quest'anno, gli amaranto approcciano l'ultimo quarto con poca grinta e determinazione, subendo canestri su canestri dalla parte avversaria che si aggiudica il derby con il risultato finale di 79-70. Nella seconda frazione c'è un calo di concentrazione Anche lo scambio Gilbert-Radic non sembra aver da parte degli Amaranto che risollevato le sorti di una stagione riescono a mettere a segno già ampiamente compromessa, soltanto 11 punti, e subiscoanzi, il tabellino siglato da Gilno ben 26 punti dalla squabert, con ben 17 punti messi a dra di casa che si porta segno con la sua Viola Reggio all'intervallo con il puntegCalabria, lasciano ben intendere gio di 37-25. che il problema va ricercato nella gestione tecnica, nella mancanza Nel terzo periodo viene fuodi obbiettivi, di motivazioni e ri la FMC con Musso, Imnon nei giocatori. brò e Radic che firmano le S.CELARDI triple del -1, portando a 13VG 2 il break Amaranto e costringono coach Gramenzi al time out. Il primo quarto è molto combattuto con canestri da entrambe le parti, ma Raymond e Imbrò suggellano un buon avvio del Ferentino che chiude il primo periodo in vantaggio. (11-14)

BUON PUNTO PER I CANARINI (continua da pagina 1)

Nonostante la forte pioggia della serata erano 5000 i tifosi presenti al Matusa, mister Marino sceglie una formazione diversa da quella di Perugia, dentro quindi Bardi, Ariaudo, Sammarco, Mazzotta e Daniel Ciofani. Il primo tempo inizia bene per il Frosinone che schiaccia nella propria metà campo i propri avversari, anche se il primo tiro in porta è degli avversari, ma finisce fuori. Il Cittadella inizia a creare piccoli pericoli per la porta difesa da Francesco Bardi. Al 26’ minuto del primo tempo D. Ciofani sciupa un’occasione calciando con un pallonetto fuori a portiere battuto.Al 33’ però arriva il gol di testa firmato Daniel Ciofani. Nella ripresa il Frosinone continua a spingere, con Dionisi che sfiora il raddoppio. Ma al primo tiro del Cittadella arriva il gol di Bartolomei. Molta tensione nel finale della gara con entrambe le squadre che comunque provano a vincere fino alla fine. Il Frosinone di Marino sembra cercare la vittoria più degli LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

ospiti ma al 44' è il Cittadella a sfiorare il gol. Finisce con il risultato parziale di 1-1 al Matusa, con la pioggia che è stata determinante per l’esito della partita. Buon punto per il Frosinone.

FERENTINO

G. HAKA VG

PAGINA

21


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

RECENSIONI

“UNA VOLTA NELLA VITA” Il giorno 30 gennaio 2017 si è tenuta l'assemblea d'istituto presso il Multisala Sisto di Frosinone. In ricorrenza della Giornata della Memoria,le classi hanno assistito alla proiezione del film "Una volta nella vita" di Marie-Castille Mention-Schaar, un film ,proiettato per la prima volta in Francia nel 2014, tratto da una storia vera. Questo film è ambientato in un liceo di Parigi, una scuola che è un incrocio esplosivo di etnie, varie religioni e conflitti sociali. Una professoressa, Anne Gueguen, propone alla sua classe più problematica un progetto comune: partecipare a un concorso nazionale di storia dedicato alla Resistenza e alla Deportazione. Inizialmente nessuno degli alunni era interessato a partecipare a

questo progetto, ma successivamente decidono di prenderne parte per dimostrare a chi non aveva mai creduto nelle loro capacità, di essere in grado di affrontare questo argomento con serietà e determinazione. I ragazzi trascorrono pomeriggi interi lavorando in gruppo, facendo ricerche e collaborando fra di loro fino ad arrivare al giorno del concorso in cui presentano il loro progetto citando Primo Levi "Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario". Un incontro, quello con la memoria della Shoah, che cambierà per sempre la vita degli studenti. E. PIETROPAOLI C. CAPONERA VG

LACRIME E POLEMICHE A “BALLANDO CON LE STELLE” Sabato 4 marzo 2017: seconda puntata di "Ballando con le stelle". Nel bel mezzo della diretta, la concorrente Alba Parietti dopo aver terminato la sua esibizione, si è avvicinata alla giuria per conoscere il verdetto, chiamando la signora Lucarelli "Selvaggina". "Tu così non mi chiami!" ha replicato la giurata infastidita: "Tu puoi prenderti confidenza e io no? Decido io come chiamarti!" è stata la risposta della Parietti che si è detta offesa dal post con cui la Lucarelli ha descritto sui social la sua esibizione, di conseguenza la Parietti ha ribadito l'incompetenza della giurata nell'assegnare voti ai concorrenti. Le due sono tornate ad attaccarsi anche a fine puntata una volta conclusa l'eliminazione della giornalista Anna La Rosa, quando la

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

Lucarelli ha accusato la Parietti di non accettare le critiche quando la toccano direttamente. Nella prima puntata, invece, ci sono state le lacrime della De Sio che si è sentita insultata dalla giuria e trattata in modo disumano! Ma tutto questo fa parte del gioco? È tutto previsto? È un modo forse per avere più audience? A parte le lacrime della De Sio, ma lo scontro Parietti- Lucarelli non vi è sembrato un po' esagerato? S. ABOU S. MUSICA III H

FERENTINO

PAGINA

22


PERIODICO

TRIMESTRALE

N°2

MER

15

MARZO

2017

UNO SGUARDO SUL MONDO

L’IMMIGRAZIONE (continua da pagina 1)

... anche a diversi chilometri di distanza. Verranno presentate alcune poesie tipiche del Paese di provenienza scritte da famosi poeti contemporanei del posto con la lingua originale e con rispettiva traduzione. La prima poesia riguarda la capitale dell’Albania, Tirana, del poeta Gezim Hajdari a cura dell’alunna del VG Giovanna Haka proveniente dalla stessa Nazione. G. HAKA VG

TIRANË Tiranё Je dashuria ime Dhe tirania ime Shpёtova nga kthetrat e tua Natёn, nёn shi Duke qarё si fёmij Pёrballё pushkatimit Ti mё linde e mё rrite Pёr t’mё shqyer pastaj Mes gurёve Kam jetuar nё vetminё tёnde E gjakut tёnd e hijes tёnde Ditё, vite, shekuj marrёzie Cfarё nuk munda tё bёj pёr ty!... TIRANA Tirana Sei il mio amore E la mia tirannia Sono fuggito dai tuoi artigli Di notte, sotto la pioggia Piangendo come un bambino Davanti alla fucilazione Tu mi hai fatto nascere e crescere Per poi divorarmi Tra i sassi Ho vissuto nella solitudine Del tuo sangue e della tua ombra Giorni, anni, secoli di follia Che cosa non ho potuto fare per te!... GËZIM HAJDARI

LA

NUVOLA-

I.T.E.

NOTIZIE

FERENTINO

PAGINA

23


I. I. S. “MARTINO FILETICO” FERENTINO

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO INDIRIZZO Amministrazione Finanza e Marketing Articolazioni - “Relazioni internazionali per il marketing” - “Sistemi informativi aziendali”

La nuova istruzione tecnica “ Le chiavi del tuo futuro” TI ASPETTIAMO NELLA NOSTRA SEDE LVI ASPETTIAMO NELLA NOSTRA SEDE LARGO SANT’ AGATA FERENTINO

La nuvola 2  

Il secondo numero del giornalino dell'I.T.E. "Martino Filetico" di Ferentino

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you