Issuu on Google+

link

Il sistema MES per lamiera

AttualitĂ , novitĂ  sui prodotti, fiere e molto altro

GENNAIO 2017


LNK

index

LANTEK LINK la rivista di Lantek Sheet Metal Solutions

COPERTINA Ponte Tyne Newcastle REGNO UNITO

03

EDITORIAL

04

MAIN TOPIC

06

SOLUTIONS

08

INTERVIEWS

10

TECHNOLOGIES

11

INNOVATION

12

NEWS

PARTNERS

Lantek e Bystronic, partner per l’innovazione

13

MAKRO Handels GmbH, il ‘banco da lavoro esteso’ si velocizza

14

SERVICES

15

FACTS

Molti motivi per credere in Lantek

Il sistema MES per lamiera

STAFF LANTEK LINK Patricia Ruiz de Sabando Edizione Jesús Martínez Responsabile Marketing

Integrazione dei processi di taglio nella catena di fornitura

Juan José Colás Direttore Commerciale

PER ISCRIVERSI Contattare la sezione marketing marketing@lanteksms.com

Laser per le linee di produzione dedicate alla stampa a caldo

Lantek Services Trucco Lantek: Lantek Expert

Macchine auto-organizzate

Fiere


LNK

editorial

Q

Molti motivi per credere in Lantek

uando, nel lontano 2007, Lantek iniziò a concepire un sistema MES (Manufacturing Executing System sistema di esecuzione della produzione) per lamiera, pochissimi attori del settore credevano che questa fosse la strada giusta da percorrere. L’obiettivo principale consisteva nel porre tutta l’attenzione sul software CAD/CAM e sull’utilizzo dei materiali, piuttosto che sulla tecnologia dei macchinari. Nel corso degli ultimi 10 anni, Lantek ha dimostrato non solo che si trattava del giusto percorso evolutivo per i sistemi software nel settore della lamiera, ma anche l’unico percorribile. Ai nostri giorni, ciascuna azienda attiva nel settore della lamiera sta affrontando il tema della gestione della produzione e decidendo come utilizzare al meglio i dati in tempo reale per migliorare e automatizzare i processi. Di recente, Lantek è stato scelto come sistema MES preferito dal costruttore Bystronic e ciò ha rappresentato la ciliegina sulla torta di un sistema robusto e scalabile testato con successo a livello mondiale, in scenari molto diversi tra loro. Da quel lontano giorno in cui abbiamo iniziato a costruire il primo sistema basato sulla nostra potentissima piattaforma software, abbiamo lanciato molti altri sistemi con la stessa idea: accrescere la produttività e l’efficienza dei nostri clienti offrendo sistemi software appositamente sviluppati per le aziende che operano nel settore della lamiera. Questa serie di successi e le difficoltà ampiamente superate donano a noi, ai nostri partner e ai nostri clienti più di un motivo per credere in Lantek.

Jesús Martínez


LNK

main topic

Il sistema MES per lamiera Nel corso del tempo, la gestione della produzione è diventata il fattore chiave della produttività e della competitività per le aziende che operano nel settore della lamiera, al di là dei fattori che sono sempre stati considerati importanti, come l’utilizzo dei materiali, il calcolo di tempi e costi, l’eliminazione del cartaceo, l’agevolazione della circolazione delle informazioni, ecc. Un MES (Manufacturing Executing System sistema di esecuzione della produzione) è un sistema software utilizzato nella produzione che monitora e registra la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti. Un sistema MES fornisce informazioni che agevolano il processo decisionale su come ottimizzare la produzione in base alle attuali condizioni dell’impianto di produzione. Un MES solitamente funziona in tempo reale ed è collegato ad altri sistemi di gestione ed elementi di produzione esistenti. Esso permette il controllo di più elementi coinvolti nel processo di produzione: richieste, personale, attrezzature e servizi di assistenza. Dal punto di vista della Lantek, un sistema MES adatto alle aziende che producono pezzi in lamiera, tubi o profilati è composto dalle seguenti unità funzionali:

• Gestione della definizione del prodotto Comprende l’allocazione nei magazzini, il controllo delle versioni e lo scambio di informazioni associate a ciascun prodotto con altri sistemi. Mette a disposizione del responsabile dell’impianto informazioni chiave quali i percorsi di produzione, la tecnologia per il taglio, la ripartizione dei materiali o le caratteristiche specifiche (geometria, materiale, spessore), di modo da saper definire come produrre un pezzo o un prodotto. • Gestione delle risorse Comprende la registrazione, la modifica e l’analisi delle informazioni associate a ciascuna risorsa, umana o materiale (luoghi di lavoro, se il materiale deve essere tagliato o meno), volte a preparare gli ordini di produzione utilizzando le risorse più adeguate in termini di capacità e disponibilità. Sulla base di questa struttura, viene creato un set di dati associati alla produzione che, con adeguati strumenti di analisi, possono essere trattati e messi a disposizione del manager o dei sistemi di livello superiore.


• Programmazione della produzione La produzione di pezzi in lamiera, tubi o profilati metallici raramente è un processo pianificabile nel medio termine. Agilità, flessibilità e cambiamento continuo sono caratteristiche indispensabili per un impianto di produzione di lamiere. Inoltre, nelle officine è necessario effettuare pianificazioni dettagliate, quasi istantaneamente, a seconda della situazione. Lantek presuppone che in questo tipo di ambiente nessuno meglio del responsabile di officina sappia come risolvere ogni situazione. Pertanto, al responsabile di officina vengono consegnate le informazioni opportunamente organizzate affinché possa prendere decisioni appropriate nel più breve tempo possibile, programmando gli ordini di lavoro che meglio soddisfano le esigenze e le priorità stabilite. Questi sistemi devono essere collegati con i sistemi di gestione aziendale per poter applicare a questa programmazione i vincoli provenienti dall’attività. • Pianificazione delle attività Comprende la generazione e la distribuzione delle attività ai vari posti di lavoro. In questa fase, diventa estremamente importante dare un’adeguata considerazione al concetto di nesting, che permette di raggruppare pezzi di diversi ordini e/o clienti. • Esecuzione degli ordini di produzione Anche se l’effettiva esecuzione viene realizzata tramite i sistemi di controllo dei processi (Lantek Wos), il sistema MES può realizzare controlli sulle risorse e riferire i progressi dei diversi processi produttivi ad altri sistemi. In questo caso è importante disporre della visualizzazione del nesting, oltre agli ordini di lavoro o alle richieste, e avere la possibilità di effettuare modifiche last-minute alle programmazioni già stabilite. • Raccolta dei dati di produzione Comprende la raccolta, lo storage e lo scambio dei dati relativi al processo, lo stato dei vari pezzi dei macchinari, i pezzi in attesa di lavorazione/ in corso di lavorazione/finiti, in tempo reale, il materiale utilizzato e lo scarto generato. Lantek dispone di diversi sistemi (Lantek Wos, Lantek Workshop Capture, Opentalk) per affrontare i diversi scenari che possono presentarsi in un’officina. • Analisi delle prestazioni della produzione Comprende la creazione di dati e le informazioni prodotte dai dati grezzi generati durante i processi produttivi. Ad esempio, può fornire indicatori di performance OEE (Overall Equipment Effectiveness – efficienza globale delle apparecchiature) o qualsiasi altro indicatore rilevante.

• Monitoraggio e tracciabilità della produzione La registrazione delle informazioni sulla produzione consente, sia in tempo reale sia una volta completato il processo, di controllare lo stato di qualsiasi elemento durante la sua lavorazione, oltre ai materiali e le risorse utilizzate per la sua fabbricazione. Ciò consente di realizzare il controllo della qualità e della tracciabilità quando occorre cercare le cause di eventuali mancanze di conformità. • Integrazione Un sistema MES da solo non ha senso in un’azienda di oggi. L’integrazione con altri sistemi operativi o di gestione dell’azienda e dell’attività è di fondamentale importanza per prendere decisioni corrette in linea con gli obiettivi e le strategie dell’azienda. Pertanto, Lantek include diversi meccanismi di interconnessione dei servizi ERP/MRP (Powersync, Avantiaservices) con le macchine stesse (Opentalk) o con sistemi esterni CAD/ CAM. Tutto ciò rende il MES un sistema aperto che collabora dinamicamente e perfettamente con l’utente e il suo ambiente nei punti del processo in cui è necessaria la definizione o la convalida della produzione. Questi meccanismi sono possibili grazie alla piattaforma software su cui si basa il sistema e che offre una potenza di connettività illimitata, anche in tempo reale. Un client che desidera implementare un sistema di gestione in uno scenario con diverse imprese che operano nel settore della lamiera, ma non tutte orientate al taglio, con diversi centri di produzione, logistica e vendita e che, dato il fatturato e il controllo finanziario in questione, richiede un ERP finanziario con capacità di analisi in quella zona, deve scegliere bene quale software utilizzare per la gestione specifica dei suoi centri di taglio. Il MES di Lantek fornisce la soluzione derivante dalla sua integrazione con un software ERP dall’intelligenza specifica sulla produzione della lamiera, estendendo e completando ciò che l’ERP gestisce in modo generico. Questa soluzione permette di concentrarsi sull’ottimizzazione della lamiera, unendo ordini/ progetti diversi nella stessa unità di lavoro, ottenendo così il massimo dalle risorse utilizzate e mantenendo la capacità di monitoraggio in dettaglio di ciascun pezzo (quale operatore e quale macchina lo ha lavorato, in quale data e a che ora, quali materiali sono stati utilizzati, ecc.). Lantek Manager è il MES ideale per la lavorazione di lamiere, tubi o profilati metallici, essendo un sistema specifico per la lamiera. È modulare, scalabile, integrato perfettamente con il software CAD/CAM di Lantek; è in grado di cooperare con qualsiasi sistema (macchina, software) in modo aperto e dinamico ed è accessibile da qualsiasi tipo di dispositivo (web, cellulare) e da qualsiasi luogo.


LNK

solutions Integrazione dei processi di taglio nella catena di fornitura Dopo il cambiamento radicale nel modo di competere che ha portato a progressi tecnologici, alla globalizzazione, all’aumento della complessità e a tempi di esecuzione sempre più brevi, le imprese sono pienamente consapevoli della necessità di implementare tutti i processi produttivi in un unico sistema che si integri a sua volta nella catena di fornitura. Integrare un processo all’interno di una catena di fornitura, sia nella stessa azienda che tra diverse aziende, dipende da due fattori chiave: • Allineamento: si riferisce alla visione e agli obiettivi comuni per l’intera catena. Garantisce la coerenza di tutta la catena di fornitura, in una o più aziende che collaborano. • Connessione: si riferisce alla comunicazione e informazione sia per quanto riguarda la pianificazione che il processo decisionale, e assicura che i dati necessari siano disponibili, coerenti ed affidabili. Integrare un processo di taglio significa che dovremo essere capaci di allineare i nostri sistemi con gli obiettivi generali e collegarli fornendo e raccogliendo informazioni necessarie per prendere decisioni specifiche sulla produzione di lamiere, tubi o profilati in base alle circostanze e priorità generiche stabilite per la catena di fornitura nel suo complesso. Questa integrazione deve essere solida, ma con una bassa dipendenza per poter collaborare in modo flessibile con diversi sistemi contemporaneamente. Nello scenario attuale la gestione viene realizzata sempre più in modo distribuito, senza un sistema centralizzato che controlli tutto. La catena di fornitura è orchestrata per raggiungere gli obiettivi di allineamento e connessione con sistemi autonomi interdipendenti. In una integrazione tipo • Raccogliamo informazioni dall’ERP sugli ordini di produzione e il percorso delle operazioni, incorporando i concetti specifici. • Importiamo la struttura di un prodotto composito

o le informazioni associate all’ordine/progetto del cliente. • Otteniamo dall’MRP le date di consegna pianificate per ciascun ordine di produzione. • Trasformiamo le informazioni ricevute dai sistemi di progettazione CAD/BIM, generando le informazioni specifiche che definiscono i diversi elementi. • Scegliamo il progetto di base al quale in seguito applichiamo le caratteristiche o proprietà adatte alla sua produzione, abbinando le materie prime necessarie e le caratteristiche tecniche al fine di scegliere i migliori percorsi in funzione delle operazioni da realizzare, il disegno del pezzo e le sue caratteristiche fisiche, come il materiale o lo spessore. Grazie a tutto questo possiamo abbinare i progetti alle priorità dell’attività e della produzione per organizzare quella in sospeso nella maniera ottimale in termini di risorse per il taglio. Queste risorse sono le più sensibili a una scarsa pianificazione data la difficoltà del concetto di nesting. Una volta eseguita la produzione, è necessario informare l’ERP, adattando le informazioni per il loro utilizzo. Ciò permette ai dati di essere collegati in modo coerente con quelli degli altri processi coinvolti nella catena di fornitura e consente la generazione di dati analitici relativi ai materiali, ai rapporti macchine, ecc. Grazie all’integrazione di uno strumento specializzato nella produzione della lamiera che opera in collaborazione con un ERP con un approccio finanziario e commerciale, la soluzione risultante fornisce una serie di vantaggi che soluzioni generiche non sono in grado di offrire: • Competitività. Grazie all’ottimizzazione dei costi e al migliore utilizzo dei materiali e delle risorse specializzate. • Cicli di produzione più brevi. Raggruppando gli ordini in un’unica operazione di taglio, possiamo ridurre sostanzialmente il tempo cliente (TTC) e aumentare il ritmo di produzione (takt time).


• Cicli di sviluppo più rapidi. I miglioramenti e le modifiche apportate ai prodotti sono incorporati in modo più efficace. • Miglioramento complessivo della qualità. Possibilità di ridurre i malfunzionamenti e incorporare rapidamente i miglioramenti quando si rilevano opportunità in tal senso. • Riduzione del capitale investito. Conoscendo la valutazione dei vari magazzini e del lavoro in corso (WIP – work in progress), possiamo ottimizzare le risorse impiegate. Inoltre, in una catena di fornitura più estesa, potremo ottenere ulteriori vantaggi: • Visualizzazione stato ordini. Il cliente può controllare lo stato del suo ordine e fare richiesta di invio parziale, aggiungere unità addizionali o decidere in merito a eventuali malfunzionamenti. • Visualizzazione delle esigenze di acquisto.

I fornitori possono fare offerte in base alle loro effettive esigenze, potendo adeguare il ritmo di produzione, la logistica e i prezzi in modo molto più preciso e vantaggioso. • Preparazione dei bilanci. Il cliente può conoscere il miglior prezzo che otterrà modificando le variabili del suo ordine (data di consegna, quantità, materiale, ecc.) sapendo che saranno tenuti in considerazione il carico di lavoro e le variabili dell’attività (margini, sconto volumi, bundle, ecc.) • Subappalto automatizzato. A seconda della situazione dell’impianto, il sistema può trasferire automaticamente operazioni o ordini completi a imprese esterne disponibili a integrare la loro produzione nella nostra catena di fornitura. In conclusione, l’integrazione nella catena di fornitura dei servizi di taglio interni o esterni apre un mondo di possibilità nel settore e migliora in modo radicale la sua produttività ed efficienza.


LNK

interviews

Juan José Colás Direttore Commerciale

Allinearsi strategicamente con il cliente Accompagnare i clienti sia dal punto di vista umano, sia per quanto riguarda lo sviluppo della loro attività, è l’obiettivo del nuovo Direttore commerciale di Lantek. Juan José Colás, che vanta una comprovata esperienza nei mercati esteri nel settore delle macchine utensili, si impegna a portare avanti la crescita internazionale di Lantek. La sua vocazione è stare vicino ai clienti e rafforzare il concetto di Produzione Avanzata di Lantek che permette la scalabilità necessaria per accompagnare il cliente nel futuro.

18.000 clienti in oltre cento paesi, uffici in 15 paesi e un’attività internazionale pari all’88% del fatturato. La sfida principale è mantenere questa posizione di leadership? Esattamente, ma è una bella sfida, perché siamo in un momento molto interessante. È evidente che Lantek abbia percorso la strada giusta e questi dati sono molto stimolanti. Tuttavia, questo messaggio non deve dare spazio ad alcuna compiacenza, dal momento che abbiamo una grande responsabilità, perché sappiamo che il mercato si aspetta di più da noi. Gli obiettivi rimangono gli stessi, ma l’impostazione è diversa. Connettività e digitalizzazione sono già una realtà e hanno cambiato le regole del gioco. Ecco perché per noi è una sfida rimanere in questa posizione di leadership. Quali sono i paesi chiave per la crescita di Lantek?

Quali azioni sta intraprendendo Lantek per soddisfare e servire i propri clienti su base globale? La nostra presenza a livello globale è testimoniata dai seguenti dati. Abbiamo più di venti uffici e una presenza in quindici paesi, alla quale si unisce la nostra rete di distributori. Prossimamente inaugureremo una nuova filiale negli Emirati Arabi per stare più vicini ai numerosi clienti che abbiamo in questa zona. Anche in una prospettiva strategica, che può farci fare ulteriori passi avanti in quest’area di interesse.

Connettività e digitalizzazione sono già una realtà e hanno cambiato le regole del gioco

Devono essere quelli in cui la trasformazione è più evidente e le soluzioni avanzate fanno parte delle operazioni di tutti i giorni. Nel caso di Lantek coincidono con quei paesi in cui siamo già operativi e le nostre strutture hanno una posizione più consolidata. Da cosa dipende la presenza di Lantek in un Paese?

Vi sono molti fattori, ma uno dei maggiori è la concentrazione di clienti. Dal punto di vista dello sviluppo e della situazione in cui si trova il ciclo di vita del mercato, stare vicini ai nostri clienti con uno dei nostri uffici o filiali, ci offre molti vantaggi. Tuttavia è di fondamentale importanza che essi abbiano la visione strategica per lo sviluppo della loro attività con soluzioni avanzate.

Cosa apporta Lantek Factory alla strategia commerciale?

Lantek Factory è un concetto che abbiamo già interiorizzato e sul quale stiamo discutendo già da tempo. Una soluzione da sola non è più sufficiente; Lantek Factory apporta un quid aggiuntivo, un pacchetto di soluzioni, oltre alla conoscenza per la sua gestione efficiente. Non si può ignorare che Lantek Factory abbia un concetto di architettura della piattaforma sulla quale sono supportate la connettività e la scalabilità necessarie ad accompagnare il cliente nel futuro. L’implementazione di questi sistemi permette al cliente di scalare il business dal punto in cui si trova adesso a ovunque potrà portarlo nel futuro. Lantek deve essere l’alleato imprescindibile, come è stato precursore, per iniziare i clienti al concetto di Industria 4.0? Sì. Lantek gioca un ruolo che in questo caso va oltre concetti come mobilità, sistema di gestione integrato, e-commerce, ecc. La versione


digitalizzata e connessa dell’ambiente produttivo, il passaggio a modelli di gestione decentralizzati, sia di macchine che di stabilimenti, ci obbliga a dotarci di strumenti particolarmente intelligenti che ci consentono di analizzare le nostre attività e ci costringono a guardare più attraverso il binocolo e meno nello specchietto retrovisore. Attraverso i nostri sistemi passano moltissimi dati. La specificità dei sistemi Lantek è stata in grado di raccoglierli, interpretarli e creare l’algoritmo intelligente per potere lavorare in modo più programmato. In quali aree si aspetta che sorgano nuove nicchie di business? Abbiamo adottato un concetto, che è l’estensione di Lantek Factory, e si chiama Lantek Advanced Manufacturing: Produzione Avanzata di Lantek. Nel mondo della lamiera, nel quale opera Lantek, ci sono momenti in cui il numero di ordini non permette una corretta pianificazione di materiali o scorte. O, almeno, diventa molto complicato, poiché si elaborano un gran numero di dati relativi a consumi, geometrie o clienti. Le soluzioni di Lantek hanno la capacità di integrare tutti questi dati, gestirli correttamente e sviluppare strumenti che offrono una reale intelligenza all’impianto o all’insieme di impianti. Ed è proprio qui che si apre chiaramente una nicchia: la gestione multiimpianto. Che cosa significa per i clienti di Lantek l’alleanza strategica recentemente raggiunta con Bystronic? Quello che il cliente percepisce è senza dubbio una maggiore omogeneità, una volta unite entrambe le aree di competenza: quella di Bystronic come produttore di macchinari e quella di Lantek come fornitore di sistemi di gestione degli impianti. Inoltre, nel processo di implementazione, si raggiungono i massimi livelli di efficienza. In questi mesi che ha trascorso con l’azienda, come definirebbe il valore aggiunto che Lantek offre ai suoi clienti? Innanzitutto, la tecnologia, non solo come strumento, ma anche in termini di software. Non è banale affermare che Lantek sia la culla delle macchine utensili e questo le conferisce un DNA molto particolare. Inoltre, l’azienda ha una base di conoscenze che include tutta la tecnologia delle macchine utensili per il taglio della lamiera. Infine vorrei evidenziare la nostra presenza a livello globale come un altro pilastro fondamentale. È molto stimolante ed entusiasmante vedere questi tre punti così chiaramente evidenziati in Lantek.


LNK

technologies

Raúl Chopitea Direttore R&S

Laser per le linee di produzione dedicate alla stampa a caldo

Le case automobilistiche sono state costrette a ridurre drasticamente il peso dei veicoli al fine di soddisfare gli standard di emissione di CO2 stabiliti dalle normative internazionali. Altre esigenze associate alla sicurezza e alla riduzione dei costi hanno indotto le grandi marche a ridurre il peso di tutti gli elementi. Per ridurre il peso delle strutture principali, i produttori sono stati costretti a introdurre nuovi materiali e nuove architetture BiW (Body in White). L’avvento di materiali leggeri, come l’alluminio o la plastica rinforzata (FRP), non hanno attenuato la grande richiesta di acciaio, principalmente per il buon rapporto costo/peso e soprattutto per quelle parti della vettura che richiedono speciali caratteristiche meccaniche di sicurezza. Nonostante la riduzione continua di pesi e spessori, le nuove tecnologie per modellare il metallo hanno permesso di migliorare le caratteristiche meccaniche dei pezzi e dei sistemi che li assemblano. La stampa a caldo è un processo attraverso il quale l’acciaio ad altissimo limite elastico viene modellato in modo più efficiente rispetto alla tradizionale stampa a freddo. I maggiori problemi per la modellazione dell’acciaio a elevato limite elastico (HSS e UHSS) derivano dalla scarsa malleabilità di questo materiale. Tale caratteristica genera problemi di ripetibilità del processo (elastico) e l’usura prematura di fustelle e stampe, dovuta all’esigenza di maggiore capacità di formatura.

La tecnologia al laser è stata incorporata in questo processo con l’apparizione dell’ultima generazione di formati speciali (moduli su misura), pezzi stampati a caldo e progetti speciali di pezzi destinati alla sicurezza dell’automobile. Oltre che per le preparazioni per saldature, trattamento termico, indurente ed elasticizzante o per i rivestimenti di rinforzo di sintesi, recentemente la tecnologia al laser viene applicata anche al taglio. Il taglio al laser avviene all’inizio del processo di taglio in formato (tranciatura). Partendo da una linea di alimentazione con bobina metallica che passa attraverso un rullo e quindi ad una cella per il taglio laser. Si tagliano rapidamente diversi formati geometrici, mentre i contorni vengono modificati grazie a un sistema CAD/CAM offline che riduce, o addirittura impedisce, tagli successivi con macchine laser 3D dopo la modellatura del pezzo. La fase finale del processo è la rifilatura del contorno e dei fori nei pezzi stampati a caldo. Questi pezzi possono arrivare ad indurirsi fino a 200 Kpsi e oltre. Durante queste operazioni le fustelle si usurano e subiscono danni. Le macchine laser con teste di taglio 3D sono specializzate nella produzione intensiva dell’industria automobilistica. Il laser offre una grande flessibilità nel processo e allo stesso tempo soddisfa i requisiti di elevata potenza e produttività richiesti dal settore. In definitiva, l’elevato rendimento riduce notevolmente il costo del pezzo.


LNK

innovation

Asier Ortiz CTO

Macchine auto-organizzate Originariamente, le macchine industriali avevano un’interfaccia hardware. Un operatore configurava meccanicamente la macchina e la azionava affinché, dopo una sequenza di azioni, desse come risultato un prodotto o un’operazione applicata al prodotto. In un successivo sviluppo, le macchine disponevano di un’interfaccia elettronica che permetteva di realizzare la calibrazione e la configurazione. Una volta azionata, l’operatore attendeva che la macchina applicasse la sequenza di operazioni secondo i parametri inseriti. Questa evoluzione ha comportato una significativa riduzione del tasso di errore. In seguito, l’interfaccia venne informatizzata, consentendo la preparazione e configurazione della macchina in un processo precedente, riducendo i tempi di preparazione. In questo modo la configurazione e programmazione del lavoro venivano caricati nella macchina, l’operatore la azionava e aspettava il completamento del processo. In questa fase la macchina disponeva di un automa - una combinazione di elettronica e software - per ricevere istruzioni dall’esterno. Una persona organizzava il lavoro e poteva essere (non sempre) supportata dal software di gestione. Nell’era 4.0 la macchina dispone di un software per ricevere istruzioni in un linguaggio di programmazione high-level che, oltre a preparare, configurare, caricare ed eseguire la programmazione, permette alla macchina stessa di determinare in anticipo quando sarà pronta per un nuovo lavoro. La macchina richiederà a un sistema di gestione di ricevere nuovi incarichi di lavoro per raggiungere il suo obiettivo di piena occupazione. Inoltre, la macchina stessa determina come produrre il lavoro assegnato richiedendo la sequenza di istruzioni a un sistema CAM appropriato.

Una volta completato il lavoro, la macchina invia i dati sul processo, il suo comportamento ed i risultati da memorizzare e analizzare per migliorare l’efficienza. Le macchine sono in grado di comunicare tra loro per definire autonomamente la rete ed il flusso necessario per ciascun prodotto. Possono comunicare anche con i servizi che ne stabiliscono la programmazione. In questa maniera, programmiamo le macchine in modo che possano conoscere in tempo reale il flusso produttivo e richiedere il giusto carico di lavoro. E’ così possibile accelerare o arrestare il processo a seconda della situazione attuale. Ciò evita riprogrammazioni lastminute e attività preliminari per andare avanti col lavoro e preparare l’automazione del processo, cose che in questo ambiente non sono necessarie. Quale ruolo riserviamo all’essere umano in uno scenario in cui le macchine sono auto-organizzate per essere sempre in attività ed eseguire e validare i compiti loro assegnati? Ecco che compare un nuovo tipo di operatore: l’analista-trasformatore. Questo professionista deve essere in grado di analizzare i dati, osservare il processo durante l’esecuzione, trarre conclusioni che consentono di realizzare miglioramenti o correzioni ed infine apportare le modifiche, trasformando la produzione nel suo complesso. In questo scenario, sia le macchine che i dipendenti sarebbero molto più produttivi ed efficienti. Sarebbero supportati da sistemi software cloud per gestire sistematicamente i processi associati alla produzione. In tal modo riusciremmo a creare un impianto di produzione auto-organizzato.


LNK

news Lantek e Bystronic, partner per l’innovazione Il 17 ottobre 2016 segna l’inizio ufficiale della partnership tecnologica e dell’alleanza strategica globale tra Lantek e Bystronic. Attraverso questa alleanza, Lantek fornirà a Bystronic sistemi software per la produzione e una consulenza esperta. L’obiettivo per entrambe le aziende consiste nel collaborare allo sviluppo di un sistema MES che si integri perfettamente con i sistemi meccanici e il software di Bystronic. Il risultato sarà una soluzione che si distinguerà per la collaborazione con i sistemi Bystronic, portandoli ad un livello più elevato di produttività ed efficienza. Alberto Martínez, Amministratore delegato di Lantek, ha affermato: “Sono lieto che Lantek abbia concordato una partnership tecnologica con Bystronic, è un simbolo di innovazione per i produttori di macchine utensili in tutto il mondo. Il portafoglio tecnologico di Lantek è ampio e variegato e Bystronic è nota a livello mondiale per l’eccellenza nella costruzione di macchine utensili. Mentre l’innovazione è parte integrante del DNA di entrambe le aziende, questa partnership aiuterà i clienti di Bystronic a trasformare il modo di gestire le sue macchine e trascendere i limiti stabiliti nel settore della lamiera”. Alex Waser, Amministratore delegato di Bystronic, ha affermato, “Grazie a Lantek, abbiamo un solido partner che ci aiuterà ad espandere il nostro portafoglio software con nuove soluzioni. Questa partnership fornirà ai nostri clienti un doppio valore di know-how specialistico. Insieme, Bystronic e Lantek svilupperanno innovazioni che guideranno gli utenti verso un mondo della produzione digitalmente connesso”. Lantek e Bystronic hanno entrambe festeggiato, lo scorso anno, il loro trentesimo anniversario, pertanto l’alleanza è una pietra miliare fondamentale per tutte e due le aziende. Per Lantek, questa unione rafforza la sua strategia incentrata sulla digitalizzazione delle aziende che operano nel settore della lamiera in tutto il mondo.


LNK

partners MAKRO Handels GmbH, il ‘banco da lavoro esteso’ si velocizza “Consegna entro 72 ore al massimo” Grazie al software Lantek, MAKRO Handels GmbH è sempre in grado di mantenere le sue promesse per il taglio laser.

commenta Thies.

In precedenza, MAKRO aveva lavorato con cinque diversi programmi IT – i dati venivano trasferiti manualmente per ciascuna nuova fase di ogni Per le aziende più piccole, MAKRO Handels-GmbH processo. Thies afferma: “Questo sistema era & Co. KG rappresenta ‘il banco da lavoro esteso’, facilmente soggetto ad errori”. Abbiamo lasciato come afferma Roland Thies, responsabile del reparto soltanto il software ERP, utilizzato oggi per registrare i lavorazione acciaio. “L’inoltro rapido di offerte e dati, e ripreso da Lantek Suite. Inizialmente, i partner un’implementazione veloce stanno diventando spiegarono la situazione attuale, le aspettative e le sempre più importanti”. Dal possibilità offerte dalle moderne 2014, MAKRO lavora con una tecnologie informatiche. Quindi L’intera operazione soluzione software Lantek Lantek consigliò una soluzione completa. “Inviamo più offerte, unica con un solo software è completamente siamo in grado di elaborare CAD/CAM per tutte le macchine trasparente grazie a più ordini e di monitorare e con elementi MES e blocchi Lantek l’intero processo in qualunque per generare ordini di vendita e momento,” sottolinea Thies. gestire il magazzino. Oggi, tutti i sistemi hanno accesso ad un unico database. MAKRO offre tutto in un’unica soluzione: 60 dipendenti a Itzehoe e Breitenburg Nordoe, Il software MES di Lantek è in grado di creare Schleswig-Holstein (Germania), forniscono acciaio maggiore trasparenza durante la produzione: e macchine utensili e realizzano lavori di taglio e “Prima avevamo una pila di fogli con gli ordini, ora altri trattamenti. Lavorano con le macchine per il è possibile visualizzare tutti gli ordini nel sistema”, taglio laser ‘Domino’ (Prima Power) e ‘LC-3015-X1’ spiega Thies. “E posso anche riunirli insieme (Amada), le macchine per ossitaglio di ESAB e rapidamente utilizzando diversi fattori”. Il software Messer Cutting e la ‘Magnum’ (Stako) per ossitaglio aiuta a ridurre tempi e costi, inoltre i processi di e taglio al plasma. Tutte e cinque sono ora controllate feedback forniscono informazioni costanti sul carico tramite un software che gestisce tutti i processi, di lavoro attuale della macchina e l’uso dei materiali. dall’offerta alla produzione, dalla fatturazione alla È possibile, inoltre, consultare singoli elementi documentazione fino alla gestione del magazzino. dell’ordine per il tracciamento. Thies afferma: “L’intera operazione è completamente trasparente, “Adesso un piccolo preventivo può essere discusso perché gestiamo tutto da un’unica interfaccia,” al telefono in cinque minuti”.


LNK

services

Se siete interessati a uno di questi servizi, inviateci i vostri dati a sales@lanteksms.com e saremo lieti di darvi tutte le informazioni necessarie

Lantek Hint

Lantek Expert

Sapevate che è possibile copiare e spostare pezzi da una lamiera all’altra? Innanzitutto, occorre utilizzare le opzioni Copy o Move (Copia, Sposta), quindi selezionare i pezzi, la lamiera target e, infine, posizionare i pezzi.

In questo modo è possibile usufruire del nesting complesso senza dover ripetere l’operazione.

Per maggiori informazioni scrivete a: marketing@lanteksms.com


LNK

facts Lantek è presente alle principali fiere di tutto il mondo.

EUROBLECH 2016 HANOVER - GERMANIA 25-29 OTTOBRE

EUROBLECH 2016 HANOVER - GERMANIA 25-29 OTTOBRE

FABTECH 2016 LAS VEGAS - USA 16-18 NOVEMBRE


Un passo avanti info@lanteksms.com

Controllate tutta la produzione dal vostro impianto. Avete la certezza di dare il meglio di voi stessi. Create valore aggiunto per i vostri clienti fornendo loro eccellenti prodotti in lamiera, tubi e profilati. Ponete il vostro sigillo professionale sul lavoro della giornata, come veri e propri maestri artigiani. Grazie al software Lantek, sarete sempre un passo avanti.

www.lanteksms.com


Lantek Link - Gennaio 2017