Issuu on Google+

v m OCI

EDITERRANEE A cura di

Anna Montella

“L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.” [Marcel Proust]

Caffè Letterario

La Luna e il Drago


Sempre devi avere in mente Itaca -

raggiungerla sia il pensiero costante.

Soprattutto, non affrettare il viaggio; fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio metta piede sull’isola, tu, ricco dei tesori accumulati per strada

senza aspettarti ricchezze da Itaca.

Itaca ti ha dato il bel viaggio,

senza di lei mai ti saresti messo

sulla strada: che cos’altro ti aspetti?

[stralcio da “Itaca” di Kostantin Kavafis]


Caffè Letterario

La Luna e il Drago

v m OCI

EDITERRANEE

“L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.” [Marcel Proust]

A cura di

Anna Montella

PRIMA TAPPA

Taranto, Galleria Comunale - Castello Aragonese 2 - 12 Luglio 2012 1


2


PRIMA TAPPA Galleria comunale Castello Aragonese TARANTO Dal 2 al 12 luglio 2012 Collettiva arti visive Emilia Calpini Cosimo Camassa Annamaria Gerlone Alessandro Lenti Michele Manisi Vincenzo Mezzolla Carmela Montella Maria Grazia Monticelli Vanessa Regina Annalinda Piroscia Spazio libri La melodia dell’ombra di Matteo Galante relatore critico V. Musardo Talò, storico e critico d’arte

Dalla Sicilia alla Puglia – la festa di San Giuseppe a cura di Vincenza Musardo Talò con presentazione di Vittorio Sgarbi relatore critico Michele Ladiana Presidente del Cenacolo Culturale “Oltre l’Orizzonte 2012”

Parlami d’Amore a cura di Anna Montella con prefazione del critico Ninnj Di Stefano Busà

Il colore nero del limone del Dr. Pietro Battipede Vice Questore Polizia di Stato - Bari prefatrice e relatrice critica n.d. Baronessa Elisa Silvatici – critico/convegnista

Un viaggio tra i silenzi della vita per un non dimenticare mai di Giovanni Monopoli prefatrice e relatrice critica n.d. Baronessa Elisa Silvatici – critico/convegnista

Spazio teatro Hermes Academy a cura di Luigi Pignatelli Spazio poesipittura Nuova corrente artistico-letteraria a cura di Giovanni Monopoli esponente del gruppo storico “Poesipittura” Stampa Litografia Ettorre – Grottaglie (Ta) In prima di copertina fotografia di Michele Manisi

VOCI MEDITERRANEE Progetto culturale itinerante 2012-2013 a cura di Anna Montella Rassegna ideata e promossa da

Caffè Letterario

La Luna e il Drago Cura del catalogo Anna Montella Progetto grafico Michele Manisi Ufficio stampa segreteria operativa segreteria organizzativa Caffè Letterario La Luna e il Drago www.caffeletterariolalunaeildrago.org Note introduttive M° Josè Van Roy Dalì Anna Montella n.d. Baronessa Elisa Silvatici Note critiche in catalogo n.d. Baronessa Elisa Silvatici Accademico dei Cavalieri di S.Stefano P&M Critico – convegnista

Interventi inaugurazione Dott.ssa Barbara Gambillara, Consigliera Parità - Provincia di Taranto

M° Enzo Falcone n.d. Baronessa Elisa Silvatici

Accademico dei Cavalieri di S.Stefano P&M –Critico/convegnista

Un ringraziamento a tutti coloro che, a diverso titolo, si sono adoperati per la buona riuscita di questa prima tappa del progetto culturale “Voci Mediterranee” 3


4


j Van v r Roy d Dalì Josè OSÈ

E

AN OY

ALÌ

ra il 2009 quando per la prima volta ebbi un epico impatto telematico e di conseguenza sentii parlare del Caffè Letterario la Luna e il Drago dalla sua ideatrice e curatrice, Anna Montella. Una cara amica a cui non ebbi cuore di dire che la sua, a parer mio, era una scommessa persa in partenza, considerato il mondo in cui viviamo, un mondo che guarda più all’apparenza che alla sostanza. E un Caffè letterario virtuale, nato in internet, senza “fissa dimora” non mi sembrava che avrebbe potuto avere grandi riscontri. Ebbene, mi sbagliavo! Il Caffè Letterario la Luna e il Drago, in assoluta controtendenza ai canoni dell’odierno vivere, divorato da una sindrome competitiva che va a penalizzare i veri talenti per dare visibilità a chi talento ne ha poco o nulla del tutto, ha superato brillantemente ogni più rosea aspettativa diventando in pochi anni una vera fucina di idee, un laboratorio in continuo movimento e un punto di riferimento per tanti artisti esordienti e non. Essere artisti oggi come ieri, o anche il solo proporsi come tali, ha la stessa precarietà dell’esistere. Come tori nell’arena si rischia di pagare a caro prezzo lo spettacolo offerto ad una platea spesso indifferente e poco incline a riconoscere il talento altrui, qualora ve ne sia. Muovere i primi passi da soli è, dunque, come volersi addentrare senza speranza in un labirinto privo di uscita. Trovare un organismo come il Caffè Letterario La luna e il Drago che, in maniera assolutamente disinteressata, con grande precisione, professionalità e passione per il proprio lavoro, riesce a rappresentare quel valore aggiunto, quel giusto “supporto” per i tanti artisti agli esordi e un salotto culturale per artisti già noti che amano il confronto e il mettersi in discussione, è sicuramente un regalo inaspettato di cui la collettività dovrebbe far tesoro. Parlare di un amico è sempre un compito difficile perchè si rischia di essere fuorviati dalla stima e dal sentimento di amicizia che si nutre per la persona in questione ma, in questo caso, i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ora l’ennesima sfida del caffè. Un progetto culturale che mette a confronto più artisti dell’area ionica e, in questa prima tappa, li propone al pubblico nella splendida cornice dei saloni della galleria comunale del Castello Aragonese sul lungomare di Taranto. Un evento corale dal titolo altamente evocativo “VOCI MEDITERRANEE” che avrà sicuramente un’ottima ricaduta sul territorio e manterrà le sue promesse. Agli artisti impegnati nel progetto e al Caffè letterario La Luna e il Drago il mio personale bon voyage.

5


6


a m Montella Anna NNA

C

ONTELLA

ome nasce un progetto culturale? Il più delle volte perché fa parte di un itinerario obbligato, già tracciato da altri, altre volte quasi per caso, senza grandi mezzi e perché… di notte… “inciampa nei tuoi più segreti pensieri”.

Il progetto culturale “Caffè Letterario La Luna e il Drago” tre anni fa è nato proprio così, dalla passione di un team affiatato che ha voluto sperimentare, contando solo ed esclusivamente sulle proprie risorse e sulla propria pluridecennale esperienza, una nuova forma di promozione attraverso un caffè letterario on line, a portata di click. Uno spazio ideale, senza limitazioni fisiche e/o geografiche, che potesse rappresentare una ulteriore opportunità per tanti autori validi ma, spesso, senza grandi prospettive, in un panorama feroce e competitivo come quello artistico/ letterario dei nostri giorni. Uno spazio indipendente… Nomade Itinerante Zingaro… come Zingara è l’Arte. E si sa… i progetti culturali sono come le ciliegie, uno tira l’altro, o almeno così dicono… e in questi tre anni di iniziative e progetti ce ne sono stati veramente tanti. Tanta fatica ma anche tante belle soddisfazioni. Ed ora eccoci qui… pronti per una nuova avventura con “Voci Mediterranee”, un progetto culturale itinerante che si sviluppa nel biennio 2012/2013, in un arco di sei appuntamenti variamente dislocati sul territorio italiano, negli ambiti delle iniziative del Caffè Letterario La Luna e il Drago rivolte alla promozione del territorio e del “genius loci”, coinvolgendo e stimolando il confronto tra più autori dell’area ionica di diverse generazioni, percorsi e livelli di esperienza alla ri-scoperta della propria cultura e del proprio senso di appartenenza alle Terre di Puglia. Un progetto dalle molteplici sfaccettature che si presenta come contenitore di tutto quel fermento creativo che rende culturalmente fertili e ubertose le Terre del Sud. Una creatività che viene narrata dalle stesse “voci” degli artisti presenti nel progetto attraverso le rispettive forme espressive. Padrini d’eccezione per questa prima fase di esordio, che vede “la luce” nella splendida location della galleria comunale del Castello Aragonese di Taranto, il m° surrealista Josè Van Roy Dalì e il critico-convegnista n.d. Baronessa Elisa Silvatici, accademico dei Cavalieri di S.Stefano P&M. Per dieci giorni, tanto nelle ore antimeridiane che serali, si potrà visitare, ad ingresso assolutamente libero, una collettiva di arti visive, con più spazi autogestiti (presentazione libri – performance teatrali – reading poetici ecc.) ad effetto “matrioska”, ovvero l’evento nell’ evento, riempiendosi il cuore e gli occhi “dell’azzurro color di lontananza” del “mare nostrum” che è fra le cose più belle che Madre Natura ci abbia messo a disposizione. Tante le partecipazioni eccellenti in questa prima tappa che abbiamo voluto fissare in una istantanea, come si fa per i momenti belli e condivisi, con un catalogo cartaceo che avrà il suo corrispondente elettronico sfogliabile in rete. Il nostro grazie a tutti coloro che, a diverso titolo, si sono adoperati per la buona riuscita di questa prima fase del progetto e che, ci auguriamo, faranno ancora un pezzo di strada insieme a noi.

7


8


9


10


ca v

OLLETTIVA di RTI ISIVE

11


e c Calpini Emilia MILIA

ALPINI

Note Critiche

Un amore profondo per la pittura concretato con il materico in cui eccelle: nulla è superfluo in un raffinato ensemble con cura del particolare. Una creatività elegante in una pregevole opera, “Sogno marino”: non vi è demarcazione tra cielo e terra, ma una magica armonica fusione. Le profondità del mare sono esplicitate dalle varie tonalità dell’azzurro, quell’azzurro che Mallarmè definiva “eternel azur”. Una vera stella marina enfatizza la tematica. Le profondità marine in un metaforico messaggio sulle recondite armonie dell’animo umano. “Il mare è il tuo specchio : contempli la tua anima nello svolgere infinito delle sue onde “ (Baudelaire) Note Biografiche Emilia Calpini nasce a Roma il 1° Giugno 1979. Deve molta della sua vena creativa alla possibilità di passare ore solitarie con blocchi da disegno e acquarelli, che subito la portano a sperimentare, provare e divertirsi con questa tecnica. Raggiunta l’età dell’adolescenza inizia una produzione molto fitta di scritti e poesie che per ragioni personali restano privati. Comincia ad emergere in lei la necessità di regolare la sua creatività attraverso il supporto di una solida tecnica che apprende alla scuola per illustratori di Comics a Roma. Fra anatomia, tecniche di colorazione, disegno con modelli dal vivo si snoda un periodo di conoscenza delle prospettive e delle proporzioni del corpo umano che le permette, poi, di mettere su tela e fogli quello che la fantasia più ardita suggerisce. Partecipa ad una prima collettiva “Sogni nel cassetto” nel 2005 a Grottaglie, città in cui oggi risiede. Dopo un lungo periodo di silenzio artistico in cui è impegnata nella laurea specialistica in Psicologia Clinica, torna con una forza prorompente il suo desiderio di dipingere, più che di scrivere, e produce vari quadri e illustrazioni per diversi progetti, come le copertine in china e grafite per la Rivista Letteraria “Don Chisciotte” nel 2005, le illustrazioni per l’opuscolo “Tempo fra vita e lavoro” dell’Ente Statale ISFOL nel 2007, dal 2011 le illustrazioni per la webzine “La Luna e il Drago” mentre nel 2012 ha illustrato alcuni racconti dell’antologia “Parlami d’amore”. e-mail: litegreen79@gmail.com www.lalunaeildragoautori.weebly.com/emilia-calpini.html

12


Sogno Marino

acrilico, polveri, conchiglie con stella marina su tela, cm 58x75 2008

Diana

acrilico, tempera, creta nera e polvere di bronzo su tela cm 20x30, 2003

Madonna di mare acrilico su tela cm 30x48, 2005

13


c c Camassa Cosimo OSIMO

AMASSA

Note Critiche

La sua è un’arte ideista, simbolista: “Il mio centro artistico risiede nel mio cervello” (Gauguin). L’ispirazione, ma anche una pittura ragionata densa di simbolismi e metafore e… l’Idea si fa Arte… “… rivestire l’idea come una forma sensibile” (Moréas). Nel dipinto “Rinascita” l’acqua, elemento primordiale, rappresenta una metafora di vita. “Tasse e sofferenza” evidenzia il ruolo essenziale dell’anziano quale pilastro economico esplicitato da alcune monete cartacee insite nell’opera pittorica. Simbolici ostacoli dipinti con i colori della bandiera d’Italia: un messaggio celebrativo per i 150 anni dell’unità d’Italia concretato dall’abilità e da approfondito studio di Cosimo Camassa (Un salto per la libertà). Una padronanza della tecnica, delle proporzioni e delle prospettive, unitamente ad un valido cromatismo. L’Ars pittorica è il suo “alter ego” e come diceva Gauguin: “La pittura è la più bella delle Arti, in essa si riassumono tutte le sensazioni… seguendo la propria immaginazione, si può creare un romanzo… “ (rivisitando Gauguin) Note Biografiche Originario di Grottaglie, dove vive e lavora, Cosimo Camassa ha vissuto diversi anni in Capitanata, dove ha avuto modo di farsi conoscere attraverso mostre collettive e di gruppo riscuotendo un buon successo di pubblico e di critica. Fertili, in termini di partecipazioni a varie rassegne artistiche in diverse città italiane, gli anni ’90 con riconoscimenti e premi vari. Tra gli altri, nel 1991 è medaglia d’oro Città di Rovigo con targa Regione Veneto, mentre l’anno successivo viene premiato con targa 74 Galleria Dell’Artista di Foggia, al Premio Primavera 1992 XXIV Mostra Nazionale di pittura e bianco e nero. Ultime partecipazioni a collettive in ordine di tempo: Rassegna Internazionale di pittura Città di Mottola 46° edizione dal 24 dicembre 2011 al 5 gennaio 2012 – IMPRONTARTE 2012 1° edizione, palazzo Ameglio a Taranto, dal 4 al 12 febbraio 2012. info: 348.0397219

14

Tasse e sofferenza acrilico su tela cm 50x80, 1992


Rinascita

acrilico su tela cm 70x70, 2011

Un salto per la libertĂ 

acrilico su tela, cm 100x70, 2011

15


Annamaria a g Gerlone NNAMARIA

Note Critiche

Note Biografiche

Le sue opere sono frutto di approfondito studio con esplicitazioni delle proporzioni e della prospettiva. Un cromatismo vellutato, raffinato che, spesso, crea un remember con Botticelli. Tematiche avvincenti in una natura morta sullo sfondo di una finestra con un colorismo acceso: la natura sembra sottendere una intrinseca vitalità . Figure femminili in un contesto di soave equilibrio cromatico e di liricità. Pregevoli le cornici dall’Artista create.

Nata a Grottaglie, dove vive e opera, Annamaria Gerlone è un’artista autodidatta. Dipinge su stoffa, vetro, legno, tela e su ogni superficie decorabile, il tutto a mano libera sotto la spinta emozionale. Negli anni ha affinato la propria tecnica sulla base dell’esperienza e dell’intuizione artistica. Dopo i primi tentennamenti sulla possibile esposizione dei suoi lavori al pubblico, decide di partecipare a diverse mostre organizzate da enti ed associazioni culturali che hanno contribuito a far conoscere i suoi lavori, raccogliendo un notevole riconoscimento di pubblico e critica. Ultima personale in ordine di tempo (per i 25 anni di attività artistica) “Un Natale di Emozioni” organizzata dal Caffè Letterario La Luna e il Drago presso la galleria comunale “L’Acchiatura” di Grottaglie nel dicembre 2011. In quella occasione ha concesso all’amministrazione comunale di Grottaglie l’utilizzo di un suo dipinto “i magi” per realizzare il manifesto di auguri alla cittadinanza.

“La figura femminile è il sogno, è la speranza, è il desiderio…” (Vittorio Sgarbi)

La quiete

acrilico su tela, cm 70x100

16

ERLONE

e-mail: annamariagerlone@libero.it www.annamariagerlone.it


Al di lĂ  del vetro

acrilico su tela, cm 70x70

Carezza di un’onda acrilico su tela, cm 70x100

17


Alessandro a l Lenti LESSANDRO

ENTI

Note Critiche I suoi “bozzetti”, a matita su carta, esplicitano spontaneità, immediatezza e decisione di tocco. Con la sua creatività potrebbe essere inserito in contesti di scene e costumi teatrali, ma anche in ambito pubblicitario. Un’accurata scelta dei personaggi, di avvenimenti sono tematiche in cui eccelle, unitamente a raffigurazioni mitologiche. Un sottile remember con “L’omaggio ad Apollinaire” di Chagall. Note Biografiche Nato a Grottaglie nel 1986, dove vive e lavora, Alessandro Lenti ha scoperto in giovanissima età di possedere una grande predisposizione per le arti plastiche e per il disegno. Fogli sciolti, block notes o quaderni diventano per lui teatro e scenografia su cui dar vita alle figure fantastiche scaturite dalla sua matita. Nel 2009 concede l’utilizzo della sua opera “angelo di pietra” per realizzare inviti ed attestati per il Premio Letterario Nazionale “La Luna e il Drago” - 1° Edizione - “tra Realtà e Fantasia”. Nell’aprile 2011 partecipa a GiOjArT in mostra - 1° Edizione - esponendo le sue opere all’interno della rassegna, mentre il 17 agosto 2011 - con il Caffè Letterario La Luna e il Drago partecipa a “l’Isola che vogliamo” – Taranto. Dal 29 agosto al 4 settembre 2011, in FESTA D’ESTATE 2° edizione partecipa alla collettiva “Artisti del Caffè in mostra”. Il 12 agosto 2011 a Ginosa (Ta) con SPICGIL di Grottaglie partecipa alla manifestazione “Terre d’u munachicchie” esponendo i suoi lavori. 1-9 ottobre 2011 partecipa alla Fiera Campionaria Regionale - Grottaglie. Nel 2012 ha illustrato alcuni racconti dell’antologia “Parlami d’amore”.

Moto perpetuo

matita su carta, cm 20x30

e-mail: alexander-86@hotmail.it www.lalunaeildragoautori.weebly.com/alessandro-lenti.html

18


Il peso

matita su carta, cm 20x30

Oltre

matita su carta, cm 20x30

19


Michele m mManisi ICHELE

ANISI

Note Critiche Geometrie mediterranee si delineano nette sullo sfondo del cielo azzurro: mura bianche, scorci di paesaggi luminosi, solari, di grande suggestione visiva. La natura immortalata da un abile “scatto” che esplicita l’emozionalità di ricerca dell’Artista/fotografo. L’argento degli ulivi, il rosso dei papaveri, il verde dei campi: una profonda liricità in un remember con la pittura “en plein air” di Monet. L’amore per il territorio, quel profondo legame concretato nelle sue “opere fotografiche” che esplicitano una sottesa nostalgia rievocativa immortalando quei luoghi, quei paesaggi che il tempo, forse, avrebbe fatto obliare. “Impara a vedere… sono così belli il cielo… gli alberi… così come la natura li ha fatti… il loro vero modo di essere… nella luce, nell’aria, proprio come sono…” (Rivisitando Monet) Note Biografiche Michele Manisi nasce a Grottaglie (Ta) nel 1975. Da sempre affascinato dall’arte in ogni sua forma ed espressione, si interessa di fotografia quasi per caso, per gioco. È poco più che un adolescente quando gli capita di impugnare per la prima volta una reflex, tanto che avvicinandovi l’occhio al mirino vi scopre una caleidoscopica realtà. Sono passati un po’ di anni da allora e quella che era solo curiosità adesso è passione pura. La fotografia è diventata la sua forma di espressione più intima. Con i suoi scatti cerca solo di... raccontare! e-mail: michele.manisi@live.it www.michelemanisiphotography.it

20

Geometrie mediterranee 1 fotografia digitale, cm 35x50


Ulivi e papaveri

fotografia digitale, cm 35x50

Geometrie mediterranee 2 fotografia digitale, cm 35x50

21


Vincenzo v m Mezzolla INCENZO

EZZOLLA

Note Critiche Una carismatica creatività in cui i “birilli” sono soggetto/oggetto della sua Arte in una metaforica identificazione dell’ “Idea” dell’Artista. Cromatismi solari, luminosi, in cui prevale l’azzurro, espressione di “joie de vivre” e di “serenité”, esaltano le sue creazioni materiche e polimateriche, celebrando le sue geometrie: un colorismo geometrico, “un esprit de finesse”. Un messaggio visivo emozionale dalla sottesa liricità e dal profondo significato psicologico e spirituale con simbolismo evocativo di eventi, storia, problematiche sociali. L’affermazione del pieno valore dei rapporti geometrici in una continua rigenerazione immaginativa che dà forma alla ragione e ragione alla forma. “L’Arte è stato d’animo angelico, geometrico…” (Melotti)

Note Biografiche Pittore autodidatta, “… che non lo ingloba, in un movimento, ma lo libera dai vincoli di un’angusta visione del mondo e ne fa un’artista autentico, senza scuole e senza aggettivi” (Pio Rasulo) Nato nel 1936 a Taranto, dove vive e opera in Viale Trentino 79 - Vincenzo Mezzolla ha iniziato il suo itinerario artistico nel 1968 esordendo pubblicamente nel 1973. Dal 1977 fa parte del movimento H.I.O.D. invitato dall’ideatore M° Vincenzo ZANARDELLI di Concordia (MO). Dal 1978 al 1984 ha operato a Livorno, inserendosi attivamente nella vita artistica divenendo membro, invitato, del Centro Labronico di Arte e Cultura. Ha tenuto diverse mostre personali, collettive e di gruppo a Taranto, Martina Franca, Napoli, Roma, Milano, Firenze, Viareggio, Livorno, Rimini, Pisa, Torino, Lerici, Salsomaggiore, ed altre città italiane ed estere come Bruxelles e Parigi. Nel corso della sua attività ha riscosso numerosi premi e riconoscimenti. È Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica e decorato di Medaglia Mauriziana.

To Steve Jobs

polimaterico, cm 91x71, 2011

Info: 099 373884 - cell. 347 6205216 www.old.artemed.it/index.php/galleria/vincenzo-mezzolla

22


La mente

polimaterico, cm 91x71, 2012

Mediterraneo

polimaterico, cm 91x71, 2006

23


Carmela c m Montella ARMELA

ONTELLA

Note Critiche Per ogni “scatto” c’è un progetto, un desiderio. Una scelta fotografica riflessiva che concreta l’amore per il territorio “messo a confronto” con altre realtà italiane. L’Arte senza confini, quale messo di evoluzione culturale e, le Chiese, quale luogo di aggregazione sociale. Le sue fotografie penetrano il territorio dell’anima, sostituendo le parole e concretando un narrato visivo che immortala la memoria storica. “Nel passato vi è tutto il presente, il presente è conseguenza del passato con il suo bene e il suo male” (Museo della Rocca di San Marino) Note Biografiche Operatrice culturale, Carmela Montella vive e lavora in Puglia, in provincia di Taranto. Iscritta al 3° anno del Corso di Scienze in Beni Culturali si interessa di Archeologia e di restauro ceramico. Appassionata di Fotografia e di Arti visive in genere documenta eventi culturali diversi attraverso reportage fotografici e riprese video. Per la Fotografia è alla sua seconda esperienza di collettiva. Dal 1999, è promotrice, coordinatrice e partecipante attiva in tutte le attività dell’Associazione Culturale Lu Laùru di cui cura anche il sito web ed è socia fondatrice. Dal 2009 ad oggi , nell’ambito delle attività del Caffe Letterario La Luna e il Drago, coordina ed organizza presentazioni letterarie ed eventi culturali. Collabora, inoltre, alla webzine del Caffè Letterario La Luna e il Drago come articolista e, tra le altre cose, si occupa di siti web e grafica, accoglienza culturale, promozione e informazione turistica negli ambiti del Terzo Settore. Dal 2010 è art/design di GiOjArT. e-mail: c.montella@alice.it www.karmen.altervista.org/Panta_Rei.html

24

Trittico - scorci nei cieli italiani fotografia digitale, cm 50x50, 2011


Trittico - scorci nei cieli italiani fotografia digitale, cm 50x70, 2011

25


mARIA gGrazia RAZIA mONTICELLI Maria Monticelli Note Critiche L’eccellenza nell’Arte. L’acquerello ha costituito l’esordio nella pittura: una tecnica impegnativa, difficoltosa che non consente correzioni e ripensamenti. Dal 1976 dipinge a sabbia “nature”: sabbia proveniente da varie parti del mondo , senza l’ausilio di colori artificiali. Una tecnica non uguagliata da altri Artisti. Con la sua “unicità” concreta opere di grande pregio, simili a sculture. Con grande abilità crea chiaroscuri con le variegate coloriture della sabbia stessa. Uno studio approfondito e creatività che si evince dal cromatismo raffinato e dalla padronanza di prospettiva e proporzione. Una figura femminile, una donna/madonna, in un dipinto di sottesa spiritualità e poeticità. “Il cavallo e il mare”, entrambi nella esplicitazione della loro potenza. “Un girasole” nella ricerca della luce del sole, ma anche di una metaforica “luce divina”. Un’alchimia tra materia e artefice. “La Pittura al pari della Poesia sceglie nell’universo ciò che giudica più conveniente ai suoi fini … risultando quella felice immaginazione per cui un Artefice acquista il titolo di Artista” (rivisitando il Diario di Madrid – 6 febbraio 1799) Note Biografiche Come un’intervista: Sono nata a Sava in provincia di Taranto nel 1937 in una famiglia contadina. Nel 1962 conseguo il diploma alla Scuola d’Arte liberi di Roma. Fin dall’infanzia amavo giocare tracciando nella terra di-segni insignificanti. A 15 anni, trapiantata in Campania per vocazione, potei ampliare e approfondire quel “gioco” preferendo tra le tecniche pittoriche l’acquerello: nella sua trasparenza proiettavo la mia esigenza di ricerca di verità. Per diversi anni, nel mio insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte, cercavo di coinvolgere le mie alunne in tale ricerca. Nel 1976 “vidi”, come fosse la prima volta, la sabbia, cioè le “sabbie” di varia origine e provenienza: sabbia di mare, di fiume, di deserto, di lago, di montagna, ecc. Da questa scoperta nasce la mia “pittura a sabbia” definita, nella

La donna

pittura a sabbia, cm 64x44, 2012

prima personale, allestita a Lugano (Svizzera): tecnica in novità assoluta mondiale. Pur nei loro toni bassi, nella loro umiltà di materia calpestabile, nella loro luminosità queste varietà di sabbie mi riempivano di stupore e diventavano nelle mie mani un materiale prezioso. Un elemento vergine, genuino, semplice: la rena, che sulla tela non subisce alcuna contraffazione cromatica.

info: 328.0092.987 www.lalunaeildragoautori.weebly.com/maria-grazia-monticelli.html

26


Il cavallo e il mare

pittura a sabbia, cm 70x110, 2012

Il girasole

pittura a sabbia, cm 60x30, 2012

27


Annalinda a p Piroscia NNALINDA

IROSCIA

Note Critiche Fotografie, immagini che chiedono di essere “indagate” con uno sguardo attento ed infaticabile. Una esplorazione nel più recondito significato delle armonie della natura e dell’animo umano. Una disamina che si poggia sull’equilibrio di una raffinata eleganza. L’esplicitazione della natura nel suo significato più gioioso, rigoglioso e nella sua fase evolutiva legata alle stagioni “Omnia migrant omnia transmutant materia et vertere cogit” (Lucrezio). “Il mortal sospiro” una foto che propone un paesaggio surreale, la volontà di una ricerca certosina, ma anche una riflessione sul voler salvare la Natura. Occhi di bambina, “scrutando l’anima”, occhi che parlano e che vogliono trasmutare nel fruitore un messaggio… quello dell’anima. Note Biografiche Nata a Taranto il 11/08/1993, Annalinda Piroscia vive a Grottaglie dove frequenta l’Istituto statale d’Arte, sezione pittorica. Ha frequentato l’Accademia di Moda De Rubertis di Taranto. In occasione del 5° concorso internazionale di alta moda a Bari, il 12/10/2008, ha ricevuto il 7° premio per aver ideato e realizzato un abito da sposa. Da tre anni si dedica alla fotografia. Attualmente realizza dei reportage fotografici durante alcune serate culturali a Lecce. “Voci Mediterranee”, nel progetto omonimo, è la sua prima collettiva. e-mail: annalinda93@gmail.com

28

Mortal sospiro

fotografia digitale, cm 60x40, 2010

Naturalmente

fotografia digitale, cm 30x45, 2010


Scrutando l’anima

fotografia digitale, cm 60x40, 2011

29


Vanessa v r Regina ANESSA

EGINA

Note Critiche L’Artista si mette in gioco con il materico, dipingendo su tela, legno e lavorando la cartapesta. I soggetti preferiti sono donne, lupi e rose. Nel suo dipinto “porta del nuovo mondo” è concretata una tematica che con il suo colorismo crea un fil-rouge con Russeau. “Pensando al futuro” ha ricreato su legno un metaforico paesaggio spaziale, sconosciuto, come ignoto è il futuro dell’umanità. Mirabile è l’opera in cartapesta “ Ricordi dal passato” : un sottile remember con le maschere del carnevale di Venezia, ma anche una maschera per celare il volto di una donna con i suoi pensieri e i suoi misteri. Una geniale e coinvolgente creatività. “Donna, mistero senza fine, bello” (G.G.)

Note Biografiche Artista autodidatta, Vanessa Regina nasce a Grottaglie (Ta) dove risiede e opera. La sua passione per il disegno risale all’infanzia e all’animazione giapponese. Col tempo inizia a coltivarla come hobby e poi, con impegno personale e apprendimento, riesce a farla diventare un lavoro vero e proprio. A tutt’oggi disegna sia per se che su richiesta. Negli ultimi quattro anni ha sentito l’esigenza di riversare le sue emozioni anche su tela esprimendo il suo universo interiore, dalla rabbia alla felicità, attraverso soggetti come lupi, donne e rose. La sua passione - o meglio – l’esigenza di esternare il proprio io, col tempo è andata crescendo sempre più e ora dipinge non solo su tela, ma anche su legno liscio, legno a scaglie, lavorando anche la cartapesta e realizzando, a volte, piccoli lavori in ceramica. Al suo attivo due mostre personali e diverse partecipazioni ad estemporanee di pittura, mostre collettive, mostre concorso.

Ricordi dal passato

maschera in cartapesta con tessuto e pittura acrilica su legno, cm 50x70, 2011

e-mail : Liberaartista@libero.it info: 345/5721253 www.lalunaeildragoautori.weebly.com/vanessa-regina.html

30


Pensando al futuro

acrilico su legno, glitter e frammenti di CD, cm 90x60, 2012

Porta del nuovo mondo acrilico su tela e glitter, cm 100x140, 2012

31


Indice i NDICE

Credits

3

Note introduttive Josè Van Roy DalÏ Anna Montella Elisa Silvatici

5 7 9

Collettiva di Arti Visive Emilia Calpini Cosimo Camassa Annamaria Gerlone Alessandro Lenti Michele Manisi Vincenzo Mezzolla Carmela Montella Maria Grazia Monticelli Annalinda Piroscia Vanessa Regina

Finito di stampare nel mese di giugno 2012 presso Litografia Ettorre - Grottaglie

32

12 14 16 18 20 22 24 26 28 30


www.caffeletterariolalunaeildrago.org


PUNTI VENDITA MATRA SPORT Via Madonna di Pompei, 44 Tel.099.5639007 - Grottaglie MATRA PROFESSIONAL Via Madonna di Pompei, 68 Tel. 099.5611235 - Grottaglie MATRA SPORT presso “Il Mio Mercato” Via Cacace Tel. 099.7713016 - Talsano

PROFUMERIA PM

di Palmisano Margherita

Via Raffaello, 25 - Grottaglie (Ta) Tel./Fax 099.5622417 Palmisanomargherita@yahoo.it

D.T.M. Immobiliare di Anna De Tommaso

Via Trieste, 7 - Grottaglie (Ta) Tel./Fax 099.5668862 cell. 348.0397219

Centro Comm.le AUCHAN Via San Giorgio J. Km 10 Taranto - Tel. 099.7795923

Via Gregorio VII, 50 Taranto - Lama Tel. 099.7775397

Profumeria Articoli e arredamenti per: Parrucchieri - Centri Estetici Solarium Cosmetica - Pelletteria - Bigiotteria Apparecchiature elettromedicali per: Centri estetici Centri benessere VENDITA AL DETTAGLIO E ALL’INGROSSO

Point of Care • Teledermica (dermatologia refertata in telemedicina) • Tricologia - Tricotest (telemedicina refertata) • Dieta (telemedicina refertata) • Intolleranze alimentari (telemedicina refertata) • Holter Pressorio e Dinamico (telemedicina refertata) • Elettrocardiogramma (telemedicina refertata) • Analisi qualitativa delle acque • Auto-analisi del sangue • Emoglobina Glicosilata • Misurazione della Vista • Misurazione dell’Udito • Farmacovigilanza • C.U.P. Reparti • Cosmetica • Corner Ottica • Bambini e Puericultura (liste nascita) • Fitness • Alimenti Speciali • Elettromedicali • Integratori • Erboristeria e Fitoterapia • Noleggio Ausili (tiralatte, aerosol, etc.)

www.farmaciamartina.it

Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì: 8,30-14,00 / 15,30-20,30 sabato: 9,00-13,00 / 17,00-20,30


VOCI MEDITERRANEE