Page 1

..:l 'al traital ia visto da

visto da

..:l 'al traital ia

num e ro 1

m aggio 2008

Frs . 2.80

€ 2.30

l a voce e l 'im m agine de gl i ital iani ne lm ondo

POLITICA

CINEM A

Le gge Tre m agl ia: riform a o abol izione ?

Giorni e nuvol e

M OTORI

W el tpre m ie re : De r k l e ine Al fa h e ißt"Mi.To"

ENOGASTRONOM IA Storia de lcaffè

TURISM O Ve ne zia

w w w .l al traital ia.e u


Ge s ich ts be h andl unge n

Bodyform ing

KĂśrpe rpfl e ge

Epore x/Me s o

H aare ntfe rnung

Anti-Aging

Pe rm ane ntMak e -up

Bade ne rs tras s e 738 8048 Z Ăźrich te l .: + 41(0)44 431 43 30 w w w .be autym ania.ch


SOM MARIO

l 'al traital ia

INCONTRI Incontro con Marco Ju l ita

PSICOLOGIA 34

44 Qu anto h ai pau ra?

GIOVANI

CULTURA

Tu fai ilritorne l l o io faccio Sh apiro

40

Ilcil ie gio

41

Righ e a pois

42

TURISM O 30 U n viaggio ne l l al agu na 12 Praga - Città d'oro

OPINIONI A CONFRONTO Franco Nardu cci Ivo Be l l accini

26 Ne lXXI s e col ol a donna èl ibe ra m a s e nz a parità di diritti

ENOGASTRONOMIA

24

Ilcaffè: fe nom e no di cos tu m e

FRECCIATINE A fu tu ra m e m oria

18 La ricotta 20

CINEM A SOCIETÀ Pol itica e com u nicaz ione

10

Giorni e nu vol e L'al tro Laz io Age nda

SPORT & M otori

PSICOLOGIA Qu anta pau ra h ai?

44

LE PAGINE DI RADIO L'ORA ITALIANA

22

M USICA El e ctric s h e e p

6 9 8

28

38 W e l tpre m ie re : de r k l e ine Al fa h e is s t"Mi.To"

37

INFOM ONDO

36

CURIOSITÀ

46

ASTROLOGIA


..:l 'al traital ia EDITORE l 'al traital ia CH 89 65 Be rik on info@ l al traital ia.e u w w w .l al traital ia.e u Dire ttore re s pons abil e Maria Be rnas coni Co- Dire ttore Gius e ppe Di Cl audio Dire ttore di Re dazione Ros s ana Paol a Se gh e zzi Ch öre nm attw e g 6 CH 89 65 Be rik on re dazione @ l al traital ia.e u Col l aboratori Gianm aria Bave s tre l l o Cos im o Boncoddo Giorgio Bos é Le o Carus o Le ol uca Cris cione Giangiacom o De carol is U m be rto Fantauzzo Gius e ppe Fiore ntino Carm ine Gonne l l a Sim ona Guidice l l i Sil vana Le nzo Davide Los s Ch iara Moras s ut Arm ando Rotondi Foto Lino Sprizzi rs p futura gs

Care lettrici,... Invidia e am m irazione . Cos'è l 'invidia?Verrebbe da dire ch e è l a vendetta degl i incapaci m a... Ilprim o autorevol e personaggio a parl are di invidia fu Freud ch e attribuì a q uesta parol a un significato sessual e. Secondo l ui, infatti, era uno dei segni ch e distingueva l a personal ità fem m inil e. Q ual ch e sera fa si parl ava proprio di q uesto con al cuni am ici… Al troch è tipico com portam ento fem m inil e! La “brutta bestia”, com e sol eva ch iam arl a m io padre, è m ol to diffusa e non è assol utam ente prerogativa del l ’era m oderna, delcol l ega di l avoro, delvicino di casa, deltuo am ico m a un “m al e” ch e risal e a tem pi antich issim i ch e videro in Caino il prim o invidioso per eccel l enza.

Nicol a Tom m asol i vittim a del l a vil e aggressione del1 m aggio a Verona è m orto. La sua col pa è q uel l a di non aver ceduto al l a rich iesta spaval da e ricattatoria di una sigaretta: verosim il m ente sapeva a ch i diceva di no, i segni esteriori del l a stupidità e del l a pericol osità dei cinq ue aggressori erano troppo evidenti. Sarebbe bastato ch inare ilcapo, “offrire” l a sigaretta e andare via con l a certezza di aver subito l a vol ontà dei più forti, con una piccol a ferita nel l ’anim a. Ma nelcuore di Nicol a, q uelcuore ch e non batte più, è scattato

Re dazione grafica Sandro Fioril l i W e bm as te r Nicol a D'Agos tino Pubbl icità Ch ris tian Sal vato pubbl icita@ l al traital ia.e u Abbonam e nti Rocco Di Se cl ì info@ l al traital ia.e u Tipografia Vogt- Sch il d Druck AG De re ndinge n w w w .vs druck .ch

Eccoci q ui.Un nuovo num ero, nuove scorci di real tà da raccontarvi. È stato un periodo intenso, faticoso per l a nostra Ital ia: si è ch iuso (forse) un capitol o e se ne è aperto (forse) un al tro. O ppure non è cam biato nul l a, sarà iltem po a dircel o. Q uel l o ch e è certo è ch e, al di l à dei gioch i pol itici ch e h anno occupato l e pagine di tutti i giornal i nazional ie l e serate degl i ital iani di fronte al l a tv, ilnostro Paese h a m ol to al tro da dire. Lo vedrete in q uesto num ero, dove ci siam o concentrati sul l e professional ità dei nostri redattori: puntiam o al l ’inform azione e al l a coerenza, tenendo sem pre bene presente il l ettore ch e ci sta davanti: io da l ettore, vorrei ch e iltem po dedicato al l al ettura fosse tem po speso nelm igl iore dei m odi, vorrei sapere ch e ilpezzo ch e sto l eggendo è scritto da ch i veram ente se ne intende. Ecco q uindi ch e a parl arci delrapporto com unicazione/pol itica è

..:l 'al traital ia - 4-


...cari lettori Q uanta ce n’è in giro… .In term ini psicol ogici si dice ch e l ’invidia è un m eccanism o ch e m ettiam o in atto per recuperare l a fiducia e l a stim a di noi stessi attraverso l a sval utazione del l ’al tro, facendo di tutto per rendergl i difficil e l a strada e danneggiarl o.Eh si, l ’invidia è ilvizio capital e più diffuso e bench è non sem bri uno dei sentim enti più pericol osi può creare seri probl em i a ch i ne soffre. Ma avete m ai trovato q ual cuno ch e abbia ilcoraggio di dich iararsi gel oso?Non l o troverete m ai perch é al trim enti l ’invidioso darebbe a vedere l a sua im potenza, l a sua inferiorità e l a sua sofferenza. Fortunatam ente esiste anch e una form a “buona” di invidia ch e è l ’am m irazione. Nel l ’am m irazione ci identifich iam o con l ’al tro e più l ui cresce e raggiunge i suoi obiettivi più noi ci sentiam o arricch iti.Q uando q ual cosa di bel l o sfiora ilprossim o, invece del l ’invidia dovrem m o provare una forte gratificazione nel l a speranza ch e, prim a o poi, l a sorte baci anch e noi. Al l eniam oci! Maria C.Bernasconi-Lenzo

q ual cosa: l ’orgogl io, ilsenso del l a giustizia, l ’afferm azione di principio di un cittadino l ibero. Q uesto gl i è costato l a vita.Nicol ae l a sua m orte adesso sono patrim onio di tutti: del l ’Ital ia.Morire così non è un fatto privato, m orire per un’idea di giustizia non è m ai un fatto personal e.IlPaese tutto l o piange. La recente cam pagna el ettoral e è stata caratterizzata dal l a probl em atica del l a sicurezza dei cittadini, m a q uesto non deve costituire un l im ite al l a condanna di e pisodi ch e non vedono protagonisti gl i extracom unitari: una caccia al l e stregh e non serve e non bisogna abbassare l a guardia contro ogni estrem ism o e ogni tipo di viol enza.La pol itica deve condannare, non giudicare l a viol enza: per q uesto ci sono i giudici. Giue ppe D i Cl audio

Ch iara Morassut, l aureata in com unicazione istituzional e, del l ’em ancipazione del l a donna nelcorso dei secol i Um berto Fantauzzo, un esperto di storia e così via.. Q uanti articol i di turism o su Venezia abbiam o l etto nel l a nostra vita?Innum erevol i credo. Eppure per q uesto num ero h o com unq ue vol uto un articol o sul l a Serenissim a. Perch é?Ilm otivo è sem pl ice: ilredattore è un veneziano D O C, nato e cresciuto in q uel l a città, ce l a racconta da un punto di vista insol ito, vero, real e ch e difficil m ente potrem m o trovare in q ual ch e guida com prata in l ibreria. Così com e l a sezione incontri dedicata altem a del l e difficol tà scol astich e riscontrate dai ragazzi ital iani in Svizzera: tutti più o m eno l o sappiam o, tutti più o m eno ce ne diam o una spiegazione m a, a noi de “Visto da l ’al traital ia”, ilpiù o m eno non basta.Abbiam o affrontato iltem a con un esperto delsettore, Marco Jul ita, D irettore del l a scuol a ENAIP di Z urigo. Insom m a, inform are è un com pito tanto im portante q uanto difficil e e noi vogl iam o affrontarl o alm egl io, partendo da noi stessi q uindi..un grazie a tutto l o staff e..Buona l ettura. R ossana Paol a Segh ezzi ..:l 'al traital ia - 5-


..:l 'al traital ia - 6 -


“Giorni e nuvol e” è l a storia di El sa e Mich el e, una coppia col ta e benestante. H anno una figl ia ventenne, Al ice, e una serenità ch e h a perm esso a El sa di l asciare il l avoro e coronare un antico sogno: l aurearsi in storia del l 'arte. Ma è subito dopo q uesto evento ch e l al oro vita cam bia. Mich el e confessa di non l avorare da due m esi e di essere stato estrom esso dal l a società ch e l ui stesso aveva creato anni prim a. E non è tutto: l a casa in cui abitano è in vendita, i sol di in banca sem pre m eno… Per El sa è un ful m ine. Ma superato l o sh ock , è l ei a fronteggiare l a crisi con m aggiore energia, m entre Mich el e, sfiancato da un'infruttuosa ricerca di l avoro, si l ascia andare al ternando sl anci e apatia. La distanza tra l oro cresce fino a portarl i a una rottura. Sol o a q uesto punto, nel m om ento del l 'assenza, capiranno ch e risch iano di perdere l a l oro più preziosa ricch ezza: l 'am ore ch e l i unisce. Il futuro per El sa e Mich el e sarà nuovo e sconosciuto, m a m agari anch e m igl iore.

..:l 'al traital ia - 7-


Giorn i e

n uvol e

..:l 'al traital ia - 8-


El sa und Mich el e l eben in Genua und sind finanziel lgut gestel l t. Ih re zw anzigjäh rige Toch ter geh t ih re eigenen W ege. So h at El sa einen Traum verw irk l ich en k önnen: ein K unstgesch ich ts-Studium . D a gesteh t Mich el e seiner Frau, dass er vor zw ei Monaten seine Arbeit verl oren h at - bei der Firm a, w el ch e er vor Jah ren sel bst gegründet h at. Und das ist noch nich t al l es: D as H aus, in dem sie w oh nen, sol lverk auft w erden, m it dem Bank k onto steh t es auch nich t m eh r zum Besten. D as Paar sieh t sich m it vol l k om m en neuen Lebensum ständen k onfrontiert. Und droh t seinen grössten Sch atz zu verl ieren: die Liebe, die die beiden stärk t und verbindet.Al s El sa die Neuigk eiten ein w enig verdaut h at, tritt sie der

veränderten Situation jedoch m it K reativität und seh r viel Energie entgegen. Aus einem unfreiw il l igen Um bruch w ird so ein Aufbruch zu neuen Ufern ... Sil vio Sol dini, der sich m it «Pane e tul ipani»international einen Nam en gem ach t h at und m eh rfach ausgezeich net w urde, erw eist sich al s sensibl er Beobach ter. Eindruck svol l versteh t er es, die l igurisch e H afenstadt und ih re speziel l e Atm osph äre in Szene zu setzen und den Fil m figuren Leben einzuh auch en. Er nim m t sein Th em a ernst und zaubert dabei im m er w ieder h offnungsvol l e Töne auf die Leinw and. Mit «Giorni e nuvol e»h at Sil vio Sol dini seinen em otionalstärk sten Fil m gesch affen.

..:l 'al traital ia - 9 -


CINEMA

L’em igrazione ital iana è sem pre stato un argom ento delcinem a sia di finzione ch e docum entario.Mol te sono l a opere ch e nelbene e nelm al e m ostrano al l o spettatore com e sono l e condizioni del l a com unità ital iana al l ’estero (si pensi sol o ai fil m ital o-am ericani di Scorsese o Coppol a, pur essendo di stam po gangeristico), m a m eno indagato è proprio l ’atto del l ’em igrazione, ilviaggio. Certo, anch e in q uesto caso ci sono al cuni esem pi pregevol i com e La l eggenda delpianista sul l ’oceano di Giuse ppe Tornatore, ilbel l issim o Nuovo Mondo di Em anuel e Crial ese e l o stesso Padrino parte II delgià citato Francis Ford Coppol a. I fil m m enzionati sono i cam pioni di q uesta seconda, m eno ricca, tipol ogia di cinem a sul l ’em igrazione, m a si tratta di opere di finzioni, fiction con una ch iave di l ettura ben precisa, ch e sottol inea ilversante e pico delviaggio verso l a nuova m eta e l a nuova vita. Un video-docum entario com e L’al tro Lazio, sotto l a supervisione del l a Prof.ssa Fl avia Cristal l i e presentato in una giornata di studi presso l ’Università di R om a “La Sapienza” nel m arzo scorso, indaga il fenom eno del l ’im m igrazione dalpunto di vista scientifico, m ostrando q ual i sono stati i fl ussi m igratori e l e ragioni h anno spinto, nelsecondo Novecento, m igl iaia di cittadini dal l a regione in q uestione a cercare fortuna al trove, dirigendosi in preval enza nel l a Am erich e. Il docum entario, pur nel l a sua val idità scientifica, non m anca di m om enti toccanti: sul l o sch erm o si susseguono, tram ite interviste, i ricordi di persone ch e h anno abbandonato l al oro casa, m a non perso l el oro origini. Persone ch e, nonostante i afferm a: “Mi sento com e ital iano in decenni passati al trove, si sentono Sudafrica e sudafricano in Ital ia”. ancora ital iani, ch e ricordano ancora e sem pre l ’Ital ia, spesso versando L’al tro Lazio è un prodotto q ual ch e l acrim a. audiovisivo notevol e ch e si inserisce in un contesto preciso ch e vede al tri Non ci sono sol o l oro. Anch e i docum entari, nati non per interesse seconda e i terza generazione h anno scientifico, anal izzare l a stessa un ruol o, non da poco, nel probl em atica. L’inizio, con l e docum entario. Essi non possono interviste agl i ital iani residenti ricordare l ’Ital ia, m a vivono l o stesso al l ’estero nell oro nuovo h abitat, non un rapporto strettissim o con q uesta può non ricordare, patria l ontana. C’è ch i l a conosce dai inconsapevol m ente, un fil m com e l o racconti dei propri nonni, ch i si sente svizzero Siam o ital iani (W ir sind ital iano, ch i no, ch i si sente né ital iano ital iener, 19 64) di Al exander J. Seil er, né statunitense né argentino né in cui il regista zurigh ese m ostra, q ual cos’al tro. Appare em bl em atica proprio partendo da interviste prese l ’afferm azione di un seconda nelq uotidiano dei suoi personaggi, l a generazione in Sudafrica, q uando real tà degl i ital iani in Svizzera in q uel

..:l 'al traital ia - 10-

periodo. È un atto di accusa contro l a società el vetica, col pevol e di sfruttam ento, e, contem poraneam ente, anch e un punto di svol ta nel l a produzione cinem atografica nazional e. Seil er im bastisce q uasi una sorta di saga fam il iare (di due fam igl ie per l ’esattezza) ch e riprenderà in un suo successivo docum entario Vento di settem bre (Se ptem berw ind, 2002) in cui riprenderà i suoi “eroi”, ce l i m ostrerà anziani, orm ai in pensione e ritornati in Ital ia (vicino Lecce) e i l oro figl i ancora al l a ricerca di un’identità.


Pros pe ttiva danza te atro 2008

44°Mos tra inte rnazional e de lnuovo cine m a

Padova 29 m arzo – 28 giugno 2008

Pesaro 21 – 28 giugno 2008

Danze e al tri s ortil e gi: q ue s to iltitol o de l l 'e dizione 2008.Saranno due m e s i fitti di danza e te atro di q ual ità, accom pagnati da una articol ata re te di l aboratori, incontri, pre s e ntazioni, ch e m e ttono in re te e fanno vive re conte m porane am e nte tanti l uogh i de l l a cul tura a Padova. Te atral i e non s ol o w w w .arte ve n.it

La Mostra Internazional e delNuovo cinem a è nata a Pesaro nel19 65, fondatori: Lino Miccich è e Bruno Torri. La Mostra, ol tre ad essere conosciuta per l a ricca ed original e docum entazione ch e offre, è sinonim o di scoperte, di vetrina di cinem atografie em ergenti, di ril etture, di Eventi. h ttp://w w w .pe s arofil m fe s t.it/

XII Fe s tivalde l l ’Aurora

appuntam e nti da non pe rde re

Crotone 2 m aggio – 21 giugno 2008 Il uogh i d’arte e di cul tura in terra di Cal abria h anno vogl ia di raccontarsi e raccontare, storie di m usica e m atem atica nel l al oro intim a arm onia di corpo e di senso, e l al oro voce è l a voce dei grandi artisti delFestivaldel l ’Aurora. Q uest’anno D iego Fasol is, Enrico D indo, R am in Bah ram i, Mich aelNym ann, I Barocch isti, Cecil ia Ch ail l y e tanti al tri em ozioneranno con re pertori preziosi e l inguaggi particol ari. h ttp://w w w .fe s tival aurora.it

Is ch ia Fil m Fe s tival

Isch ia (Napol i) 22 – 29 giugno 2008 Nato nel2003 e posto sotto l ’al to patronato delPresidente del l a R e pubbl ica, ilFestivalattribuisce un riconoscim ento artistico al l e opere audiovisive, ai registi, ai direttori del l a fotografia ed agl i scenografi ch e h anno m aggiorm ente val orizzato l ocation ital iane ed internazional i sottol ineandone i paesaggi, l a storia e l ’identità cul tural e. w w w .is ch iafil m fe s tival .com

IVFe s tivalBibl ico

Vice nza 29 m aggio – 2 giugno 2008 L’avve ntura de lfe s tivalbibl ico è tra l e m ani di tutti col oro ch e l ’abite ranno;non parte cipando s e m pl ice m e nte a q ual ch e incontro, m a, pos s ibil m e nte , im m e rge ndos i in q ue i giorni ne l cl im a com pl e s s ivo de l l ’e ve nto.Si tratta infatti di un w ork in progre s s , un cantie re ape rto affidato a cias cuno attrave rs o l e s ue s ce l te e i s uoi coinvol gim e nti. w w w .fe s tival bibl ico.it

Fe s tivalde l l ’Are na di Ve rona

Verona 20 giungo – 31 agosto 2008

appuntam e nti da non pe rde re XVI AR CIPELAGO - Fe s tivalInte rnazional e di Cortom e traggi e Nuove Im m agini R om a 13-19 giugno 2008

AR CIPELAGO è l a m anifestazione dedicata ai nuovi form ati e al l e nuove tendenze delcinem a indipendente più seguita di q uesti anni, e conta alsuo attivo l a scoperta di tal enti orm ai ben noti com e Edoardo W inspeare, Pappi Corsicato, R oberta Torre, Eugenio Cappuccio, Al essandro Piva, Paol o Genovese e Luca Miniero. w w w .arcipe l agofil m fe s tival .com

Cinq ue i titol i in cartel l one con q uarantanove spettacol i: Aida di Giuse ppe Verdi nel l o storico al l estim ento del 19 13;a seguire Tosca di Giacom o Puccini nel l ’appl audita m essa in scena del2006 firm ata da H ugo de Ana; Nabucco di Giuse ppe Verdi per regia, scene e costum i di D enis K rief;Carm en di Georges Bizet nel l ’orm ai cel ebre al l estim ento delgrande Franco Z effirel l i;per concl udere R igol etto di Giuse ppe Verdi, ripreso dal l ’edizione 2003 con regia di Ivo Guerra e scene di R affael e D elSavio. w w w .are na.it

R ave l l o Fe s tival

R avel l o (Sal erno) 27 giungo – 31 ottobre 2008 Si rinnova anch e q uesto anno l ’appuntam ento con uno dei più antich i e prestigiosi festivalital iani.Nel l a spl endida cornice di R avel l o e del l e sue vil l e, tra cui Vil l a R ufol o am ata da W agner e da m ol ti al tri, è un evento im pedibil e per gl i am anti del l a cul tura e del l a m usica. w w w .rave l l ofe s tival .com

..:l 'al traital ia - 11-


TURISMO

Q uando si pensa a Venezia, subito con l a m ente si corre al l e cal l i, ai pal azzi ch e si specch iano nei canal i, alcarneval e, a Piazza San Marco con l e frotte di turisti ch e l a affol l ano in ogni periodo del l ’anno, m a non sem pre capita di pensare al l a sua l aguna. Eppure q uel grande bacino d’acq ua sal m astra è forse l ’aspetto più im portante di q uelm ondo, perch é al l ’origine del l a città, ragione del l e sue fortune e custode delsuo destino.

continuano a divorarne grandi q uantità, m a soprattutto nel passato, q uando era proprio l a fam e di l egno a spingere gl i antich i veneziani sem pre più nel l ’entroterra, per conq uistare ilcontrol l o del l e risorse bosch ive delCadore e del l ’Istria, delFriul i e del l a Lom bardia.

Venezia esiste perch é esistono q uel l e acq ue ch e l ’h anno sem pre accol ta e protetta sin dalprim o giorno e al l o stesso tem po l al aguna c’è, nel l a form a in cui l a conosciam o oggi, sol o grazie al l a città, ch e l ’h a ricam biata custodendol a per secol i, erigendo argini im ponenti per difenderl a dalm are, deviando interi fium i per sventarne l ’interram ento e curandol a e pl asm andol a giorno dopo giorno. Un viaggio nel l al aguna veneziana è un viaggio nel l a natura e nel l a storia, un viaggio fuori daltem po in cui con m inim o sforzo si possono im m aginare e poch e e m ondi passati, perch é l al aguna, nonostante iltem po ch e passa, è sem pre ugual e a se stessa. Non è ne ppure un viaggio difficil e da com piere: un sem pl ice bigl ietto e, via, si può sal ire a bordo di una del l e tante bianch e m otonavi pubbl ich e ch e col l egano l a città al l e isol e m inori ed essere catapul tati in un m ondo com pl etam ente diverso dalcaos del l a città turistica. Com odam ente seduti sulponte aperto, accarezzati dal l ’aria e dal sol e d’estate, im m ersi nel l ’atm osfera brum osa d’inverno, a bordo di q ueste navi in m iniatura si costeggiano l e interm inabil i fil e di pal i di sol ida q uercia infissi nelfondal e per segnare i canal i. Migl iaia e m igl iaia di pal i, ch iam ati bricol e, ch e raggiungono ogni angol o del l a l aguna, veri e propri tronch i, l argh i q uanto un uom o, m a al contem po del icati e vul nerabil i al l ’acq ua, ch e l i consum a, e al l a vita del l a l aguna, ch e se ne serve per dar sosta ai gabbiani e un sol ido appigl io al l e cozze e agl i al tri m ol l usch i. Sfiorandol il ungo ilpercorso m agari non ci si pensa, m a si tratta di una vera e propria foresta infissa nel l ’acq ua, ch e si affianca a q uel l ’al tra grande foresta ch e si svil uppa sotto tutta l a città e su cui poggiano l e case e i pal azzi di Venezia: un m ondo di pietra fondato sull egno. Un m aterial e prezioso oggi, per una città e una l aguna ch e

Aldi l à del l e fil e di bricol e finiscono i canal i ed iniziano l e distese del l e secch e, fondal i così bassi da poterci cam m inare con l ’acq ua al ginocch io, dove, nei giusti periodi, non è raro vedere q ual cuno intento a pescare m ol l usch i e granch i. I m ovim enti sono l enti, circospetti, a

..:l 'al traital ia - 12-


ogni passo ilpiede sprofonda nelm ol l e fondal e e si fa attenzione a non incappare in uno dei tanti piccol i canal i scavati dal l a corrente, m a non segnati. Si ch iam ano gh ebi e spesso sono così stretti da poter essere sal tati con un passo, m a a vol te è sufficiente un attim o di distrazione e..giù, ci si ritrova con l ’acq ua fino alcol l o. Torniam o però alnostro viaggio. A bordo del l a m otonave si possono raggiungere tutti i centri del l al aguna a nord di Venezia: Murano, l a cittadina delvetro, e Burano, ilcentro dei m erl etti e del l a pesca, sono l e m ete più ovvie. Non si può però dim enticare Torcel l o, l a grande isol a sem ispopol ata dove sol o l a grande cattedral e e l a vasta piazza erbosa rim angono a ricordare ch e q uesta era una del l e città più fl oride del l al aguna. Le ch iese, i pal azzi, i m ercati e l e m igl iaia di abitanti erano scom parsi già nelcinq uecento, m a l a m ol e sol itaria del l a grande basil ica, con l ’al to cam panil e ch e si stagl ia su un orizzonte confuso, fatto di terra e di acq ua, di ciel o e di fosch ia, ricordano ancora oggi q uel passato. Se del l ’antica Torcel l o resta ancora q ual ch e vestigia, q uesta parte del l al aguna h a invece com pl etam ente ingh iottito intere al tre città. D i Am m iana, Am m ianel l a e Costanziaco oggi non si sa più ne ppure l ’esatta ubicazione e rim ane sol o un l ontano e vago ricordo di isol e sprofondate, a m al apena rievocato nel nom e del l e m otonavi ch e percorrono q ueste acq ue.

del D eserto, m onastero francescano isol ato al l argo di Burano, dove i frati accol gono i visitatori e si può sostare al l ’om bra del l e fronde del l ’ul ivo secol are nato dalbastone piantato dal l o stesso santo di Assisi, di ritorno dal l a Terrasanta. O ppure si può pranzare sul l ’isol a del l e Vignol e, zona a vocazione agricol a am ata dai veneziani durante l e giornate estive, q uando è q uasi d’obbl igo sal ire in barca per prendere ilsol e in l aguna, cul l ati dal l e onde. Al l e Vignol e si può sbarcare, trovando riparo tra gl i al beri e, sorseggiando una birra gh iacciata o gustando un gel ato, l asciar passare l e ore più torride. Uno dei l uogh i più freq uentati durante l e gite in barca si trova, però, nel l a parte m eridional e del l al aguna: è l ’isol a di Povegl ia. Fino a poco tem po fa com pl etam ente abbandonata, q uest’isol a offre un am pio bacino dove per tutta l a stagione estiva si affol l ano decine e decine di im barcazioni, provenienti da tutta l a l aguna, m a a vol te anch e da Treviso e Padova, col l egate dagl i antich i ram i del fium e Sil e e soprattutto delBrenta, sul l e cui sponde si affol l ano l e vil l e ch e furono residenze estive del l a nobil tà veneziana. A Povegl ia si ferm ano spesso anch e l e barch e a vel a di passaggio, provenienti dalm are, attirate dalgran num ero di natanti al l ’ancora.

Com e detto, un viaggio nel l al aguna è piuttosto facil e, m a per scoprirne veram ente gl i angol i più nascosti è necessario dotarsi di una barca.

Prim a ch e sul l ’isol a iniziassero i l avori ch e oggi l a stanno restituendo a nuova vita era possibil e attraccarvi e scendere per una breve escursione, entrare nel vecch io ospedal e diroccato e giungere fin sotto al l a torre cam panaria, suo segno caratteristico.

Liberi di spaziare, si possono così raggiungere e visitare isol e e l uogh i al trim enti inaccessibil i, com e San Francesco

Q ui a una m ezz’ora di viaggio da Venezia e al trettanta dal m are e da Pel l estrina, l ’uno ideal e per un bagno

..:l 'al traital ia - 13-


rinfrescante, l ’al tra per una sal utare abbuffata di pesce appena pescato, ci si può ritirare per oziare sotto ilsol e o approfittare di q ual ch e cibo portato da casa. A destra l ’ininterrotta distesa d’acq ua ch e va fino a Ch ioggia, di fronte l a l unga striscia verdeggiante del Lido di Venezia, con l a ch iesetta di Mal am occo e ilcanal e del l ’O rfano. Q uando ancora Venezia non si ch iam ava Venezia, m a R ial to, e Venezia era ilnom e non del l a città, ma del l ’intera costa veneta, Mal am occo era l a capital e dei D ogi e Povegl ia, in posizione strategica di fronte ad essa, un centro prospero protetto da un castel l o. Q uesta terra era al l ora ilconfine tra due m ondi, q uel l o oriental e, con l ’Im pero Bizantino cui apparteneva, e q uel l o occidental e, con l ’Im pero ch e Carl o Magno aveva appena costruito. Q uando ilfigl io di Carl o, ilre d’Ital ia Pipino, decise di conq uistare anch e q uel l ’ul tim o l em bo d’O riente, invase l al aguna con l a sua fl otta e strinse d’assedio Mal am occo, m a venne attirato dai veneziani tra l e secch e di fronte a Povegl ia e sconfitto. Verità o esagerazione degl i antich i abitanti, l e cronach e raccontavano ch e ilm assacro era stato tal e da giustificare al l uogo ilnom e di O rfano.

q uesti esul i vennero accol ti da Venezia, ch e gl i perm ise di stabil irsi sul l ’isol a, dove tutt’ora risiedono e dove è possibil e scendere per una visita ed uno sguardo alpiccol o m useo. Con l el ungh e barbe e i ritual i ortodossi, q uesti m onaci, e l a l oro isol a, sono un pezzo d’O riente catapul tato in m ezzo

O ggi di q uel l a guerra non rim ane nessuna traccia, m a l ’isol a reca evidenti i segni di un al tro confl itto, q uel l o ch e spinse nel trecento i Genovesi a conq uistare Ch ioggia e ad assediare Venezia. Posta proprio sul l a direttrice d’avanzata delnem ico, Povegl ia venne abbandonata e trasform ata in piazzaforte m il itare. Il curioso isol otto ottagonal e posto al l ’ingresso del l ’isol a venne costruito al l ora: era una batteria di cannoni destinata a sbarrare ilpasso al l a fl otta l igure, prim o esem pio di un’intera rete di sim il i isol e artificial i real izzate nelsecol o successivo in tutta l al aguna. Al cune di q ueste, caratterizzate oggi dal l ’al to m uro in m attoni e in bianca pietra d’Istria e dal l a fitta vegetazione al l ’interno, ch e l e fa apparire q uasi com e degl i enorm i vasi da fiori, sono oggi residenze private. Q uel canal e così im portante e vital e per Venezia da sacrificare al l a sua difesa un intero borgo, oggi si può percorrere in poco tem po. Lungo di esso si incontrano ancora al tre isol e: una, Santo Spirito, ch e gl i dà tra l ’al tro il nom e, era un im portante m onastero, poi trasform ato in pol veriera m il itare ed ora com pl etam ente in rovina. Costeggiandol a si vedono ill ungo m uro di cinta con l e feritoie sbrecciate e i resti del l a ch iesa. Un’al tra, invece, San Cl em ente, continua a vivere, prim a com e im portante abbazia, poi com e ospedal e ed ora infine com e al bergo di l usso. Ad appena poch i m inuti di distanza, però, c’è un’al tra isol a ch e continua a m antenere l ’original e funzione di isol am onastero.Q uel l a di San Lazzaro è infatti sin dalsettecento al l al aguna. rifugio di una com unità di m onaci arm eni provenienti dal l ontano paese asiatico.In fuga dal l e persecuzioni dei Turch i, Lasciando l ’isol a degl i Arm eni può anch e capitare di ..:l 'al traital ia - 14-


im battersi in q ual ch e m onaco l anciato a gran vel ocità con l a tipica barca in l egno da trasporto con cui ilconvento si rifornisce di provviste o raccogl ie a Venezia i suoi ospiti. Poco distante si può notare anch e l a grande isol a di San Servol o, bianca e pul ita, coi suoi edifici e i due cam panil i gem el l i del l a ch iesa ch e si stagl iano tra l e acq ue, è oggi un centro di studio e form azione europeo. R ientrando verso l a città e San Marco a vol te, sol o il passaggio di un rum oroso barcone carico di turisti diretti verso Ch ioggia o l a vista di una grande nave da crociera in m anovra nel porto ricordano ch e ilviaggio fuori daltem po è finito e ch e si sta rientrando nelpresente. Ma basta uno sguardo alm ol o, con l e due col onne ch e segnano l ’ingresso del l a piazza e l ’al to cam panil e, l a cui vista non abbiam o m ai perso durante tutto ilviaggio, per ricordare ch e anch e ora stiam o ripetendo un gesto m il l enario: giungere a Venezia dal l al aguna o dalm are.

Murano

..:l 'al traital ia - 15-


Fin dai tem pi antich i l ’uom o h a sem pre prestato alvetro una attenzione q uasi m istica, attribuendo al l e trasparenze di q uesto m aterial e q ual cosa di m agico e soprannatural e. I m agh i del l e l eggende sol evano predire ilfuturo attraverso una sfera di cristal l o, i ch im ici ed al ch im isti studiavano i prism i al l a continua ricerca del l a pietra fil osofal e ch e tram utasse ilm etal l o in oro;una m agia ch e nasce dalfuoco, al l a stessa m aniera con cui ilfuoco partoriva, nel l a credenza popol are, l ’Araba Fenice, ilm itol ogico uccel l o dal l e pium e d’oro, sinonim o di bel l ezza.

Ancor oggi, al visitatore ch e viene a Murano, si ripresentano gl i stessi scenari ch e nei secol i h anno ispirato scrittori e l eggende. Infatti l a struttura del l e fornaci è rim asta inal terata neltem po, e l a tecnol ogia è presente sol o

in piccol i dettagl i, tutto ciò è dovuto al l ’attaccam ento ch e i m aestri h anno sem pre dim ostrato verso l e tradizioni ch e, com e un orol ogio, h anno sem pre scandito iltem po negl i ol tre m il l e anni di storia delvetro a Venezia.Si “battono” l e stesse canne e si usano gl i stessi strum enti ch e vengono forgiati sapientem ente nel l e officine fabbril i sorte nel l ’isol a ch e, insiem e ad al tre piccol e attività, ne h anno fatto uno dei centri del l ’im prenditoria veneziana. Le origini del l ’arte vetraria a Venezia risal gono a prim a del m il l enario e ciò è conferm ato anch e da un docum ento in cui viene m enzionato un m onaco benedettino, tal e D om enico detto “Fiol ario” (Ph iol ario), un fabbricante di fial e per uso casal ingo. Non si h a nessuna certezza sul l a form a di q ueste fial e, non essendone arrivata nessuna, ne intera, ne a fram m enti, ai giorni nostri. Possiam o sol o ipotizzarne l ’aspetto da al cuni docum enti iconografici. La tecnica di l avorazione era q uel l a del l a soffiatura eseguita con q uegl i strum enti ch e l e attività vetrarie tardo-rom ane avevano tram andato. Si può presum ere ch e inseguito l e tecnich e si siano affinate a Venezia più ch e al trove in Europa per i contatti com m ercial i ch e i Veneziani avevano con ilvicino O riente e, soprattutto con i paesi di antica tradizione vetraria q ual i i fenici, i siriani e gl i egiziani. Tal e tradizione, rinnovata nel l e cel ebri fornaci isl am ich e, costituì un’occasione per ricom porre conoscenze e tecnich e occidental i ed oriental i, così da conferire al l a produzione l agunare q uel l e particol arità ch e l ’h anno resa così im portante nelm ondo nelcorso dei secol i. Ancor oggi tal e produzione è ai vertici m ondial i per q ual ità del l a produzione e rinnovam ento di form e.

..:l 'al traital ia - 16-


Una tovagl ia in m e rl e tto rich ie de tre anni di l avoro di die ci ope raie s otto l a guida de l l a m e rl e ttaia: non e s is tono cos e e conom ich e .

H ote ld e lle M im ose

***

Al be rgo fronte m are caratte rizzato dal l a s ua l um inos ità.Situato in pos izione tranq uil l ae a due pas s i dalce ntro, dove s i può fare s h opping e pas s e ggiare con l a propria fam igl ia. Ilbar e l a te rrazza s ulm are cons e ntono ai nos tri os piti di pranzare al l 'aria ape rta. L'al be rgo dis pone di due pis cine , una de l l e q ual i pe r i bam bini.La m aggior parte de l l e cam e re h anno bal cone e vis ta m are l ate ral e. Tutte s ono dotate di aria condizionata, cas s aforte , te l e fono, TVSAT, bagno con doccia e as ciugacape l l i.Pos s ibil ità di cam e re com unicanti pe r fam igl ie .

Via G.Z ane l l a, 1 - 30017 Lido di Je s ol o (VE) Te l + + 39 0421 9 72867 Fax+ + 39 0421 9 7289 5 E-m ail : info@ h ote l de l l e m im os e .it

..:l 'al traital ia - 17-


TURISMO

Praga è l a m agia del l ’antico q uartiere ebraico, è ilfascino dei pittori di Ponte Carl o. La capital e boem a è da q ual ch e anno una del l e m ete preferite dai giovani e l e ragioni di q uesto “boom ” del turism o giovanil e sono m ol te pl ici. Innanzitutto l a vogl ia degl i stessi giovani cech i di divertirsi, di aprirsi a q uel l o ch e di buono può portare l ’occidente, dopo decenni di oscurante e opprim ente dittatura. E un'im portanza fondam ental e è rivestita anch e dai prezzi ancora piuttosto bassi, sebbene in costante aum ento, soprattutto dopo l 'ingresso del l a R e pubbl ica Ceca nel l 'Unione Europa. In secondo l uogo, Praga offre anch e ilfascino di una città a m isura d’uom o, con un centro città davvero godibil e anch e a piedi.Le stradine di Stare Mesto, i vicol etti di Mal a Strana, l a faticosa m a affascinante sal ita alCastel l o sono sol o al cuni dei m otivi per cui l a città boem a m erita una visita. E i giovani, dicevam o, ci vanno sol o per q ueste pur stupende attrazioni storico-cul tural i? Assol utam ente no! Praga h a una “m ovida” notturna niente m al e per una città del l 'Europa centro-oriental e.E si tratta di attrazioni e divertim enti occidental izzati m a non om ol ogati alcl ich é “discotecaro” del l e nostre l atitudini. Pub cl assici o nuovi “art café” à l a page, spazi cul tural i e l uogh i di m usica al ternativa. Q uesto offre Praga ai giovani

ch e l a affol l ano. E se q uesto non bastasse, si potrebbe fare una capatina, perch é no? , in uno dei num erosissim i e peccam inosi nigh t cl ub del l a città, q uesto sì l uogo tipico del divertim ento del l ’Europa O riental e.Ce n’è per tutti, q uindi! E com e dim enticare i l uogh i di interesse cul tural e?Una visita al l a m inuscol a casetta di Franz K afk a è d’obbl igo, così com e un doveroso om aggio al m onum ento a Jan Pal ach , ilgiovane ceco ch e si diede fuoco in piazza per protestare contro l ’invasione sovietica ch e soffocava l a “Prim avera” di Praga del19 68. E per gl i am anti del l a m usica cl assica, visita consigl iata anch e nei l uogh i dove visse Anton D vorak , autore di coinvol genti e conturbanti danze sl ave, ch e ancora oggi possono essere assunte a col onna sonora delnostro viaggio nel l a spl endida capital e del l a R e pubbl ica Ceca. Ch iudiam o con un accenno al l a Praga esoterica. La città, infatti, è considerata una del l e più m isteriose alm ondo. È q ui ch e nacq ue l al eggenda delGol em , è q ui ch e tra l e stradine delq uartiere ebraico ancora si respira l ’aria del m istero e del l ’occul to. È q ui ch e operavano num erosi al ch im isti nel‘600, im pegnati nelsovrum ano com pito di creare l ’oro attraverso uno strano m iscugl io di ch im ica e m agia. Sil vana Lenzo

..:l 'al traital ia - 18-


Praga è ch iam ata m adre de l l e città. Que s ta città antica, nota pe r l a s ua s toria e l a s ua be l l e zza, già ne l m e dioe vo acq uis ì l ’im m agine di una città be l l is s im a, d’oro, città re al e, con ce nto torri o corona de lm ondo. IlCas te l l o di Praga con l a catte dral e di San Vito, ilPonte Carl o, ilCim ite ro e braico, l ’orol ogio s torico in piazza de l l a Città Ve cch ia Ecco s ol o al cuni de i te s tim onti de l pas s ato ch e trove re te a Praga q uas i ad ogni pas s o. Ils uo as pe tto irripe tibil e è dovuto innanzitutto al l ’unione arm onios a de lpas s ato colpre s e nte . La m e tropol i e conom ica, pol itica, cul tural e e s ocial e de l l a Re pubbl ica Ce ca invita tra l e s ue braccia tutti col oro ch e am ano l a s toria, l a cul tura e gl i angol i rom antici.

..:l 'al traital ia - 13-


SPORT & MOTORI

Ital ie nis ch e St채dte Mil ano und Torino fungie re n al s Nam e ns ge be r f체r de n k om pak te s te n Sportw age n de r W e l t

..:l 'al traital ia - 20-


AUSKUENFTE In Ital ie n w ird de r Al fa Mi.To ab Jul i 2008 ve rfügbar s e in Ital ienisch e Städte Mil ano und Torino fungieren al s Nam ensgeber für den k om pak testen Sportw agen der W el t „Al fa Mi.To“ h eißt der neue Al fa R om eo im K om pak tform at und verbindet dam it die Vergangenh eit und Z uk unft der Mark e. „Mi“ steh t für Mil ano (Mail and), die Stadt der Mode, in der die aufregenden Form en des Fah rzeugs entstanden – und „To“ für Torino (Turin), die Stadt der Tech nik , in der es gebaut w ird. Al s erstes neues Model l nach dem Al fa 8C Com petizione übernim m t der Al fa Mi.To versch iedene Merk m al e von dieser Stil und Tech nik ik one der Mark e. D azu geh ören die Form der rah m enl osen Seitensch eiben, der dreigeteil te Lufteinl ass im vorderen Stoßfänger und die ch arak teristisch e Form der Sch einw erfer, bei denen ein m eh rfarbiger, m it einem speziel l en Verfah ren beh andel ter R ah m en den h erausfordernden Ausdruck der Frontpartie ak zentuiert. R affinesse und ital ienisch en Sch ick zeigt auch das w ertige Interieur m it einem seh r individuel l gestal teten Instrum ententräger und sportl ich k onturierten Sitzen.

..:l 'al traital ia - 21-

Tech nisch e Ausstattung und sportl ich es Potenzial fügen sich nah tl os in dieses Bil d ein. Al s erster Vertreter seines Segm ents bietet der Al fa Mi.To eine vernetzte Fah rdynam ik regel ung („D NA“) m it Z ugriff auf Motor, Getriebe, Lenk ung und Fah rw erk , die dem Fah rer zudem m it D ynam ic, Norm alund Al l W eath er drei Fah rprogram m e für jew eil s optim al e Fah reigensch aften offeriert. D azu k om m en serienm äßige Sich erh eitsm erk m al e w ie das el ek tronisch e Stabil itätsprogram m VD C und eine h och effiziente K arosseriestruk tur, die auf die Bestbew ertung im bevorsteh enden Euro NCAP-R ating ausgel egt ist. Vier Benzin- und D iesel m otoren, al l e in K om bination m it m odernster Turbotech nol ogie, deck en zur Mark teinfüh rung des Al fa Mi.To ein Leistungsspek trum von 9 0 bis 155 PS ab. W eitere Antriebsvarianten m it zusätzl ich en Leistungsreserven w erden das Model l program m zu einem späteren Z eitpunk t ergänzen.


SPORT

..:l 'al traital ia - 22-


..:l 'al traital ia - 23-


Il2004 h a segnato l 'inizio del l a fine per i m otori a due tem pi. D a q uando sono stati introdotti i m ol tipl icatori di cil indrata nei 3 cam pionati, perm ettendo a m oto 4T di correre contro m oto 2T di cil indrata inferiore, addirittura m età, nelcaso del l a MX2, i 2T non sono più riusciti a tenere ilpasso del l e rival i a 4T, tant'è ch e sem pre più raram ente se ne vedono in gara. Fino al2007 tutte l e aziende h anno m antenuto in l istino i l oro m odel l i 2T storici (85, 125 e 250) anch e se l e 4 aziende giapponesi ch e detengono gran parte del m ercato, aggiornano sem pre più raram ente i l oro m odel l i a m iscel a, ritenendol i m eno com petitivi e dedicando energie e fondi al l 'evol uzione dei m otori 4 tem pi, i q ual i vengono anch e dotati di sistem i m igl iori, com e carburatori a control l o el ettronico o addirittura ad iniezione. Lo stil e di guida dei pil oti da q uando corrono con l e 4T è cam biato. D i sicuro l e 4T, con l al oro m aggiore coppia ai

m edio-bassi regim i, ch e consente di recuperare rapidam ente da eventual i errori, senza perdere secondi preziosi, ol tretutto, non bruciando ol io com e i 2T, inq uina m eno. I 4T però non h anno sol ol ati positivi, sono anch e m ol to più rum orosi, m ol to più costosi e più pesanti, l a m anutenzione è m ol to costosa e deve essere effettuata m ol to piu freq uentem ente, visto l a del icatezza delm otore. Com e contro c'è anch e l a curva d'erogazione, se da un l ato consente di avere una grande spinta sin dai bassi, aum entando l 'arco d'util izzo delm otore, dal l 'al tro l ato, si h a anch e una m aggiore difficol tà di control l o su superfici a bassa aderenza e nel l a MX1 (q uindi 450cc), "strappa" l e braccia ai pil oti, affaticandol i ol trem isura, tant'è ch e nel corso del2007 si era parl ato di una possibil e riduzione di cil indrata, sino a 400 o 350cc, nel l a cl asse m aggiore, per ovviare a q uesto probl em a, aum entando così tra l 'al tro il num ero dei pil oti in grado di com petere e l a sicurezza.

..:l 'al traital ia - 24-


LE COM PETIZ IONIIM PORTANTI Vi sono 2 federazioni dom inanti sul l o scenario m ondial e del cross: FIM (Federazione internazional e del m otocicl ism o) e AMA (Associazione m otocicl istica am ericana). Il cam pionato AMA com incia a m aggio e term ina a settem bre e consiste in 12 prove nel l e 12 m aggiori piste degl i USA. O gni evento si tiene nei sabati consecutivi. Ci sono 2 categorie:"Motocross" e "Motocross Lites", ognuna del l e q ual i è form ata da 2 m anch es di 30 m inuti + 2 giri e ogni categoria im piega l a pista per circa 2 ore. Il cam pionato del m ondo si tiene preval entem ente in europa, con al cune trasferte in Sudafrica, Brasil e e Giappone. Ilform ato è sim il e a q uel l o AMA ovvero 2 cl assi, MX1 ed MX2 con 2 m anch es per ogni categoria, tuttavia ilm ondial e è più l ungo, infatti sol itam ente h a 16 o più gran prem i. Sol itam ente alterm ine del2 cam pionati AMA e FIM si tiene il"m otocross del l e nazioni". In q uesto particol are tipo di gara si corre a sq uadre, ogni pil ota q uindi corre per l a propria nazione. O gni nazione porta 3 pil oti, nelm otocross del l e nazioni del 2006 l ' Ital ia h a sch ierato Tony Cairol i, D avid Ph il ippaerts e Cristian Beggi. Vi sono 3 categorie (MX1, MX2 e O pen), 3 m anch es e ogni pil ota corre 2 vol te, infatti i pil oti corrono m anch es m iste: MX1MX2, MX1-O pen e MX2-O pen. ..:l 'al traital ia - 45-


SOCIETÀ

I “l uogh i” erano, per gl i antich i, prem esse di ordine m ol to general e usate al l a base del l ’argom entazione per rafforzare l ’adesione del l ’uditorio; una sorta di rubrich e sotto l e q ual i potevano essere cl assificati gl i argom enti. Aristotel e distingueva i “l uogh i com uni”, ch e possono servire indifferentem ente a q ual unq ue scienza e sono indipendenti da tutte, dai “l uogh i specifici” propri di una scienza particol are o di un genere oratorio ben definito. La caratteristica dei l uogh i com uni era q uindi, in un prim o tem po, l a l oro grandissim a genericità ch e l i rendeva util izzabil i in tutte l e circostanze. Per com e l i intendiam o oggi invece i l uogh i com uni h anno perso q ual siasi val ore argom entativo per caratterizzarsi da una banal ità ch e, appl icando l a genericità a cui si riferiva Aristotel e anch e a casi particol ari, h a l a funzione

di attirarsi l a sim patia del l ’interl ocutore, afferm ando un’opinione condivisa e innocua, senza com unicare nul l a se non stereotipi superficial i. E l a ricerca delconsenso senza spesso offrire in cam bio real i sol uzioni ai probl em i delPaese, l ’abbiam o visto in m odo particol are in q uesto periodo, sem bra caratterizzare l a gran parte del m ondo pol itico attual e, ch e vive di com parsate nei tal k sh ow e poco al tro e sfrutta gl i strum enti di una com unicazione di freq uente incol pata in caso di sconfitta, così com e spogl iata dei suoi m eriti in caso di vittoria. Iltem a in sé, sia ch e si parl i di pol itica ch e di com unicazione, si presta particol arm ente al l e ch iacch iere da bar e forse al l e ch iacch iere da bar

anch e si ferm a;ilfacil e fai da te dei giorni nostri, soprattutto per q uanto riguarda l e innum erevol i possibil ità di com unicazione, porta ch iunq ue ad autoprocl am arsi esperto e, dal l e prim e pagine di un q uotidiano nazional e così com e dalsuo piccol o e q uasi sconosciuto bl og (a l ivel l o di contenuti non c’è m ol ta differenza purtroppo), spacciare per verità assol ute ilsol ito com m ento di parte.

a cose concl use, indifferente in un m odo o nel l ’al tro.Sarà ch e iniziano già a m ancarci l e dich iarazioni giornal iere di buone intenzioni, i gossip m ontati ad arte, gl i esperti e i sondaggisti, gl i exit pool e l e proiezioni; sarà ch e dopo tutta q uesta baraonda stiam o cercando di fare un po’ di ordine, e sem brerebbe anch e piuttosto facil e, m a q ual cosa ci sfugge, q ual cosa non torna;sarà forse q uelgenerico (e forse prevedibil e) vogl iam oci bene ch e sta E q uindi no, non si sente proprio il prendendo piano piano il posto dei bisogno del l ’ennesim o editorial e ch e ci com m enti incattiviti, sarà l ’al l egria ch e, dice cosa pensare, q uel l o ch e servi- ce ne rendiam o conto ora, non avevarebbe ora è una sintesi, perch é no diritto di prom etterci, saranno l e al l ’indom ani di q uesta cam pagna el et- opinioni, discutibil i, m a procl am ate toral e siam o tutti un po’ confusi e il con l a sicurezza di ch i h a l a verità in senno di poi poco ci aiuta a tasca. raccogl iere l e idee, tanto ch e viene da ch iedersi se di idee ce ne sono m ai Ch i h a vinto è ch iaro: h a vinto l a state. com unicazione. Q uel l a com unicazione del l a q ual e i sim bol i e gl i spot sono Sarà forse sol o l o ch oc del dopo, sol o l a punta del l ’iceberg ch e h a q uel l a sensazione di vuoto ch e prende consentito a ch i ora è alGoverno di

..:l 'al traital ia - 26-

arrivarci, m a ch e aveva perm esso anch e al l ’attual e opposizione di pensare (e far pensare), per un breve m om ento, di avercel a q uasi fatta. Magie del l a controinform azione forse? Più probabil m ente, poich é l a gente crede vero ciò ch e desidera, ne deriva ch e è m ol to facil e fargl iel o credere. Sol o sensazioni in real tà, m a in fondo non abbiam o al tro. In noi, sm al iziati (? ) consum atori m oderni, dovrebbe consol idarsi ildubbio ch e non si sappia più distinguere l a sostanza aldi l à del l e apparenze. Il contenuto?Q uasi non ci badiam o. Ne abbiam o una vaga idea certo, m a non approfondiam o, siam o così abbagl iati dal l a carta col orata nel l a q ual e ce l ’h anno im pacch ettato, ch e ci crediam o e basta, e contem poraneam ente non dubitiam o per un attim o del l a nostra capacità di discernim ento,


POOL di prendere posizione, anch e sol o per iltem po di una puntata di Porta a Porta. Paul W atzl aw ick , esperto di com unicazione, è diventato fam oso proprio per aver detto ch e tutto è com unicazione. Il probl em a q ui, posto ch e è presto per fare q ual siasi bil ancio, è se l a com unicazione è proprio tutto, e poi non resta al tro. Sem brerebbe di sì. E non l o dico, non sol o al m eno, per q ual ch e aspettativa disattesa. Com e bam bini l a m attina di Natal e ch e a Babbo Natal e, è ovvio, h anno sm esso di crederci da tem po, m a sono l ì ad aspettare i doni ch e h a portato; così noi, razional m ente, avrem m o sm esso di credere al l a pol itica e al l e sue prom esse, m a poi sarà ilcl im a, saranno i m anifesti, sarà l a vogl ia (insoddisfatta) di dibattito, sarà ch e in fondo vogl iam o crederci, ne abbiam o bisogno, ci l asciam o prendere, ed è anch e giusto così. Poveri ideal isti ch e si l asciano vendere di tutto, un detersivo com e un partito pol itico, non possiam o fare al tro ora ch e assistere al l ’affol l am ento delcarro delvincitore e vedere gl i esperti del giorno dopo l anciarsi in difese non troppo ardite di profezie m ai fatte e opinioni m ai sostenute. In un Paese nelq ual e l a visibil ità tel evisiva sem bra essere

diventata ilm etro di m isura del l a credibil ità, tanto ch e si discute più del m inutaggio ch e dei contenuti degl i interventi, com e non ch iedersi se non avessero in fondo ragione gl i spocch iosi del non voto, i q ual unq uisti del l ’antipol itica ch e tanto “è tutto un m agna m agna” o sem pl icem ente gl i eterni scontenti ch e sono già l ì a l am entarsi del l e assicurazioni non rispettate? Non ci sono sol uzioni facil i. D icono ch e q uesta sia l a dem ocrazia.Ci adeguiam o. Siam o sol o il“popol o sovrano” in fondo. E q uesto è sol o un articol o. Sarà certo vero, viene però da pensare, ch e tutte l e scel te vengono fatte nel l ’interesse del l a dem ocrazia, ch e q uel l o ch e conta sono i bisogni del l ’Ital ia, ch e ilprecariato è un tem a fondam ental e, m a non m eno dei probl em i degl i anziani, ch e l a pol itica è l o specch io delPaese, ch e q uel l o ch e conta sono l e persone, ch e l a situazione è più difficil e di q uanto sem brerebbe ... Ma l a prossim a vol ta potrebbero anch e non disturbarsi a organizzare una cam pagna el ettoral e per dircel o. Ch iara Morassut

..:l 'al traital ia - 27-


Sabato

17.05.08 Kongre s s h aus

Z urigo 20h 00

LUCIO DALLA in conce rto ..:l 'al traital ia - 28-

SOCIETĂ€


MUSICA

Lucio D al l a nasce a Bol ogna il4 m arzo 19 43. Nel19 62 entra com e cl arinettista nelgruppo dei Fl ippers com posto da personaggi destinati ad afferm arsi nel m ondo del giornal ism o e del l o spettacol o. Il suo debutto nel l a canzone avviene nel19 64 grazie al l ’interessam ento di Gino Paol i ch e h a intenzione di fare di D al l a ilprim o cantante soulital iano e l o indirizza verso q uesto genere.Gl i anni dal 19 65 al19 70 l o vedono im pegnato su due fronti, q uel l o del l a sperim entazione ch e spesso entra in contatto con il m ovim ento beat, e q uel l o del l e prim e com posizioni m usical i ch e si avval gono dei testi di autori com e Sergio Bardotti, Gianfranco Bal dazzi e Paol a Pal l ottino. Nel19 70 il prim o successo com e com positore: Gianni Morandi incide l a sua “O cch i di ragazza” e l a porta in vetta al l e cl assifich e di vendita. Il 19 71 segna l ’inizio del l a sua irresistibil e ascesa : al Festivaldi Sanrem o presenta “4/3/19 43”, ribattezzata da tutto il pubbl ico “Gesù Bam bino”. Seguono “Piazza Grande”, “Ilgigante e l a bam bina” e “Itaca”, tutti brani destinati ad entrare nelsuo im m enso re pertorio. D al19 74 al19 77 col l abora con ilpoeta bol ognese R oberto R oversi. La testim onianza di q uesto sodal izio è affidata a tre al bum “storici”: “Il giorno aveva cinq ue teste”, “Anidride sol forosa” e “Autom obil i”. Attorno a q ueste opere nascono al trettanti spettacol i teatral i. Nel19 77, con l ’al bum “Com e è profondo ilm are”, D al l a debutta anch e com e autore dei testi del l e proprie canzoni, inaugurando l a sua “stagione cantautoral e” a pieno titol o. Arriva il grande consenso popol are, un trionfo incondizionato reso tal e anch e da im m ensi tributi di stim a ch e l ’artista raccogl ie nelsuccessivo “Lucio D al l a” (19 78) e in “Banana R e publ ic”, l a tournèe - evento (e rel ativo disco dalvivo) del19 79 con Francesco D e Gregori. Seguiranno: “D al l a” (19 80); “Lucio D al l a Q -disc” (19 81); “19 83” (19 83); “Viaggi organizzati” (19 84); “Bugie” (19 86) e “D al l am ericaruso” (19 86), doppio dalvivo con l a canzonecapol avoro “Caruso”, unanim em ente riconosciuta com e una del l e più bel l e m ai scritte nel l a storia del l a m usica contem poranea, venduta in nove m il ioni di copie in tutto il m ondo in decine di versioni. L’interpretazione di Luciano Pavarotti ne suggel l al ’infinita grandezza. Ilbiennio 19 88 - 19 89 è tutto dedicato alprogetto D al l aMorandi: disco e tournée registrano un al tro grande successo. Nel19 9 0 l a canzone “Attenti all upo”, inserita nel l ’al bum “Cam bio”, detiene ilrecord di vendite in Ital ia con q uasi 1.400.000 copie. Segue iltour, docum entato nel l ive “Am en” e, nel19 9 4, l ’al bum “H enna”.Il19 9 6 è l ’anno di un al tro significativo traguardo discografico: l ’al bum “Canzoni” supera 1.300.000 copie cl assificandosi com e l ’al bum più venduto deldecennio in Ital ia. O l tre ad essere autore e interprete di canzoni di assol uto val ore, Lucio D al l a h a m ostrato in più occasioni di essere ecl ettico e

genial e in al tri cam pi, tanto da intraprendere vere e proprie carriere paral l el e, com e ad esem pio q uel l a di com positore di m usich e da fil m per Monicel l i, Antonioni, Giannarel l i, Verdone, Cam piotti, Pl acido e al tri. Per non parl are poi del l e sue avventure nell inguaggio tel evisivo ch e l o h anno portato ad ideare program m i di successo com e “Taxi” (R aitre), “Te vogl io bene assaje” (R aiuno), “Mezzanotte: angel i in piazza” (R aiuno), fino a “La Bel l ae l a Besth ia” (R aiuno, 2002) con Sabrina Feril l i. H a curato inol tre per anni una gal l eria d’arte contem poranea a Bol ogna, l a NO CO D E, sede di eventi e h appening extra-m usical i, m entre non potevano rim anere fuori dalsuo cam po di azione l a m usica jazz e l a cl assica: del l a prim a non si contano l e col l aborazioni, m ol te del l e q ual i rim aste anonim e; del l a seconda ricordiam o l a sua versione di “Pierino e il l upo” di Prok ofiev (19 9 7) rappresentata con grande successo anch e a R om a nel l ’Auditorium di Santa Cecil ia. Nel l e estati del19 9 8 e 19 9 9 è in tournée con l a Grande O rch estra Sinfonica di 76 el em enti diretta dalm aestro Be ppe D ’O ngh ia con l a q ual e ril egge i brani più fam osi delsuo re pertorio.Nel19 9 9 esce ilnuovo al bum “Ciao” seguito, nel2000, da un tour ch e registra ovunq ue iltutto esaurito.Il2001 è l ’anno di “Luna Matàna”, un al bum ch e riporta D al l a nel l a sua dim ensione più cl assica, q uel l a del l a grande ispirazione m adre di nuovi capol avori com e “K am ik aze” e “Sicil iano”. Nel 2001 l ’editore Einaudi dedica a Lucio D al l a un cofanetto contenente tutti i testi del l e canzoni e un video: “Parol e e canzoni” è curato da Vincenzo Mol l ica.Al l a fine del2001, q uasi a dare un seguito scritto al l ’al bum “Luna Matàna”, esce ilprim o l ibro di racconti scritti da Lucio: “Bel l a Lavita”, edito da R izzol i, è un successo di vendita. L’al bum antol ogico del2002 “Caro am ico ti scrivo”, 16 successi in un arco di trent’anni, e ilDVD “R etrospettiva” (videocl ip, fil m ati l ive, rarità tel evisive, gal l eria fotografica, basi m usical i e testi del l e canzoni), uscito in concom itanza delsuo 60° com pl eanno nelm arzo 2003, com pl etano l a cronol ogia. Ancora, nel l ’anno accadem ico 2002 - ’03, D al l a è docente di “Tecnich e e l inguaggi pubbl icitari” presso l ’Università di Urbino. Ma il 2003 è anch e il m om ento di “Tosca. Am ore disperato”, l 'opera total m ente inedita ch e D al l a scrive ispirandosi al l a “Tosca” di Puccini. La "Tosca" dal l iana, considerata una del l e più grandi rappresentazioni teatral i m ai real izzate, debutta a R om a il 23 ottobre al Gran Teatro dopo una seguitissim a ante prim a nel "l uogo del del itto", ovvero Castel Sant'Angel o, nel l a "Notte Bianca" rom ana del 27 settem bre. La straordinaria creatività di D al l a non si ferm a q ui: al l a fine del 2003 esce infatti anch e il suo nuovo al bum "Lucio", titol o ch e rim anda a l avori m itici com e "D al l a" e

..:l 'al traital ia - 29 -


"Lucio D al l a".E com e q uesti capol avori delpassato, offre una serie di brani candidati a diventare del l e pietre m il iari delsuo re pertorio. D a "Prim a dam m i un bacio", col onna sonora del l 'om onim a opera prim a delregista Am brogio Lo Giudice, a "Le stel l e nelsacco" e "Yesterday o Lady Jane? ”;ai due unici brani tratti da "Tosca", “Per Te” e "Am ore disperato" , cantata in duetto con Mina, a "H o trovato una rosa" , l a versione ital iana con un nuovo testo di "Bach ata R osa" delcantautore dom inicano Juan Luis Guerra. Tra l e sorprese è im possibil e poi non citare l o strum ental e "O ver th e R ainbow ", l 'im m ortal e tem a del"Mago di O z". “Tosca : Am ore disperato” h a già superato i 350.000 spettatori nel l e rappresentazioni di Mil ano, Torino, Genova, Bol ogna, Firenze, Trieste, Napol i, Verona, Kl agenfurt. Negl i ul tim i 2 anni il cantautore bol ognese h a proposto, nei m aggiori teatri e spazi ital iani, i suoi cl assici in versione jazz, con una serie di concerti accom pagnato con una straordinaria form azione di grandissim i m usicisti Jazz ( Stefano D i Battista, D edè Ceccarel l i, Jul ian Mazzariel l o, R osario Bonaccorso): dovunq ue iltutto esaurito. H a interpretato ul tim am ente il ruol o di Sanch o Panza nelfil m “Q uijote” con l a regia di Mim m o Pal l adino: ilfil m è stato presentato nel l a sezione O rizzonti del festival del Cinem a di Venezia l o scorso 9 settem bre. R ecentem ente h a curato l a regia teatral e del l ’O pera l irica Arl ecch ino di Ferruccio Busoni ch e è stata rappresentata il30 m arzo 2006 al Teatro R ossini di Lugo di R om agna, nel l ’am bito del Lugo O pera Festival . L'opera insiem e alPul cinel l a di Igor Stravinsk ij sem pre per l a regia di Lucio D al l a è nel cartel l one 2007 del Teatro Com unal e di

ILNUOVO CD di LUCIO DALLA

Bol ogna e alW exford O pera Festivalin Irl anda. Il6 ottobre 2006 l a Sony/Bm g pubbl ica un tripl o cd contenente ol tre 50 tra i suoi più grandi successi e 3 brani inediti: il titol o è ”12,000 l une”. Nelgiugno del2007 esce ”Ilcontrario di m e ”, nuovo disco di inediti, anticipato dalsingol o ”D ue dita sotto ilciel o ” e seguito da ”Lunedì” e ”Mal inconia d'ottobre ”. Nel l 'autunno parte una l ungh issim a tournee teatral e ch e tocca 40 città in Ital ia e l e più im portanti città europee. A Bol ogna l o spettacol o viene registrato e incl uso neldoppio CD /DVD ”La neve con l al una” uscito il25 gennaio 2008. Il29 m arzo 2008 debutta alTeatro D use D i Bol ogna l a ”Beggar's O pera” di Joh n Gay diretta da Lucio D al l a con Pe ppe Servil l o nel l a parte di Mach eath . La ne ve con l a l una” doppio cd e doppio dvd l ive re gis trato al l ’Europauditorium di Bol ogna il19 Nove m bre 2007

..:l 'al traital ia - 30-


Con i nuovi m obil i Nairobi in m ate ria s inte tica intre cciata re s is te nte al l e inte m pe rie il giardino e l a te rrazza si tras form ano in is ol e di pace e re l ax dai toni vagam e nte e s otici.

Se l a te rrazza è m e no s pazios a, s i pos s ono inve ce s ce gl ie re i nuovi m obil i de l l a l ine a Bora Bora. Anch e in q ue s to cas o il divano e l e pol trone s ono re al izzati in m ate ria s inte tica intre cciata m a s ono di dim e ns ioni ridotte . ..:l 'al traital ia - 31-


PAGINE AZ Z URRE N

vo o u

Tutto il m e gl io de l m ade in Ital y in un portal e inte rne t! H ai una azie nda con prodotti ital iani, un ris torante o una autoconce s s ionaria ?Pre s e nta iltuo MADE IN ITALY ne l l e

Portal e di rice rch a azie nde

PAGINE AZ Z URRE

In partne rs h ip con ..:l 'al traital ia W W W .PAGINEAZ Z URRE24.COM

Pe rch è pubbl icità in inte rne t? Inte rne tè orm ai da cons ide rare un m e dia pubbl icitario di grande ril ie vo e d in continua cre s cita. I fatti e i num e ri parl ano ch iaro: 16 m il ioni di ital iani ne lm ondo* (un Ital iano s u q uattro) naviga in Inte rne t, un num e ro ch e è de s tinato ad aum e ntare in m anie ra e s pone nzial e ne i pros s im i anni; *Fonte : Nie l s e n Ne tratings

Subito dopo l 'util izzo de l l a e - m aile l 'intratte nim e nto Inte rne t, è util izzato pe r l a rice rca di prodotti e s e rvizi. Infatti, ol tre 10 m il ioni di ute nti** acq uis is cono tram ite Inte rne tinform azioni s u prodotti, s e rvizi, azie nde pe r poi s ce gl ie re da ch i acq uis tare ;

Pe r ul te riori inform azioni : + 41(0)56 631 44 68

Offe rta l ancio: Fr. 60.- / 6 m e s i

Ol tre l '80% di ute nti Ital iani acq uis ta "off l ine "s ul l a bas e de l l e inform azioni trovate "on l ine "**.

..:l 'al traital ia - 32-


Für jeden Gastronom iebetrieb ist das K affeeangebot von zentral er Bedeutung. Cecch etto bietet ein raffiniertes O peratingsystem , das den Gastronom en den W eg zum attrak tiven und entsprech end gesch ätzten K affeeanbieter auf l eich teste Art und W eise öffnet. Mit den K affeem asch inenm ark en Bianch i, Necta und Lavazza Espresso Point sind die H igh l igh ts der Branch e vertreten. Auch Teel iebh aber k om m en nich t zu k urz: Für sie w ird dank Cecch etto die W el t sch öner und der anbietende Betrieb noch verfüh rerisch er. Ein Tee-R endez-vous ist an der Igeh o 07 l oh nensw ert! D as Am biente spiel t bei K affee, Tee, Sch ok ol ade, Gel ati und anderen K östl ich k eiten eine entsch eidende R ol l e. Es ist nich t zu

besch reiben, w as Cecch etto für diese Entourage anbietet – es ist ganz einfach fantastico! Eine bessere Verk aufsförderung k ann m an sich k aum vorstel l en – sie w irk t sym path isch , anregend und m ach t froh . Ital ien h at eben Stil ! R enato Cecch etto ist die eigentl ich e Seel e der um fangreich en Angebotspal ette. Sein Unterneh m en Cecch etto Im port AG ist h ierzul ande seit über 20 Jah ren Exk l usivim porteur von Lavazza-Produk ten. Man spürt sein persönl ich es Engagem ent, seine m it der Branch e spürbar vertraute Ital ianità und seine Fäh igk eit, das R ich tige für die sch w eizerisch e K undsch aft auszuw äh l en. Ein Gl ück sfal lfür h el vetisch e Gastronom en.

..:l 'al traital ia - 33-


ENOGASTRONOMIA

D ue, tre m inuti alm assim o… tanto basta per sorseggiare un espresso, m a attenzione… non fatel o freddare!!! Perderebbe così GUSTO e AR O MA, ovvero annul l ereste in un attim o un l ungo procedim ento fatto di raccol ta, cl assificazione, anal isi delprodotto ch e porta ad essere ilcaffè un com pagno per tutte l e ore del l a giornata. Portare al l e l abbra una tazza di caffè fum ante è un gesto com une, m a poch i si saranno posti dom ande sul l 'origine del l a bevanda, l a sua storia, ilsuo significato social e. Sul l e sue origini vi sono m ol te l eggende… CO M’È NATO ILCAFFÈ Il caffè è una pianta tropical e sem preverde con fiori bianch i e frutti a bacch e scarl atte contenenti ciascuna due ch icch i verdognol i. La pianta delcaffè appartiene al l a fam igl ia del l e R ubiacee. L’etim ol ogia delnom e caffè ricorda l 'al topiano K affe in Africa, ricco di cul ture, m a incerto è se l 'al topiano h a dato il nom e al l a pianta delcaffè o viceversa. Pare ch e l 'al topiano abissino abbia ricevuto q uesto nom e q uando orm ai il caffè era già noto in tutto il m ondo;ilterm ine caffè deriverebbe dalturco K ah ve, a sua vol ta proveniente dal l 'arabo Q ah w a, ch e vuol dire vino o bevanda eccitante. LA VER A STO R IA DELCAFFÈ La vera storia delcaffè si perde nel l a notte dei tem pi, tanto varia, sfuggente e antica è l ’origine delcaffè.Si parl a di un cam m ino iniziato intorno al9 00-1000 d.C. e continua ancora oggi con ilcaffè divenuto fenom eno di costum e, sim bol o del l a social ità e bevanda ch e desta un grande interesse scientifico. Ilcaffè è giunto fino a noi seguendo l e rotte del l e navi, q uel l e stesse rotte ch e h anno portato in Europa tanti al tri prodotti e cibi sconosciuti e com e sem pre succede in q uesti casi, l a tradizione popol are e l e l eggende s’intrecciano con l a real tà. In origine gl i Arabi consum avano l 'intero frutto delcaffè, una bacca rossa ch e assom igl ia a una cil iegia. In seguito, iniziarono a estrarre i sem i del caffè m acinandol i e l avorandol i con grasso anim al e, fino a ottenere una m iscel a ch e poteva essere m angiata com e una sorta di "com bustibil e fisiol ogico" durante i l ungh i viaggi. Sol tanto nel1000 d.C. i ch icch i di caffè verdi furono bol l iti in acq ua per produrre una bevanda arom atica;m a ci vol l ero al tri tre secol i prim a ch e gl i Arabi iniziassero l a pratica del l a torrefazione e m acinazione dei ch icch i. La grande popol arità delcaffè presso gl i Arabi h a un fondam ento rel igioso:

..:l 'al traital ia - 34-

poich é il Corano vieta con rigore l 'uso di al cool , gl i Arabi consum avano dunq ue grandi q uantità di caffè. Ilcaffè venne l entam ente introdotto in Europa nelXVI° secol o attraverso i porti di Venezia e Marsigl ia, con l a denom inazione di "Vino Arabo". Ma ilprim o vero grande successo del caffè in Europa si ebbe con l a disfatta del l 'esercito turco nel1683. D opo aver stretto d'assedio Vienna, i Turch i furono sconfitti;durante l a ritirata essi l asciarono dietro di sè, nei cam pi, grandi q uantità di caffè. CO NSIGLI… Già dal l ’aspetto e dalsapore si può riconoscere un ottim o espresso: per definirl o tal e occorre ch e l a crem a sia bruno-rossiccia con striature, ilcorpo denso ed ilsapore persistente. Per riconoscere un buon espresso anch e albar basta dedicare un attim o di attenzione al l ’esam e del l a “tazzina”: l a crem a deve aver un belcol ore nocciol a, essere particol arm ente densa, tanto ch e l o strato di zucch ero deve scendervi l entam ente, e l a crem a ricom porsi dopo aver girato l o zucch ero. Cosim o Boncoddo


Ilm etodo più efficace per fare ilcaffè rim ase, dalXIV alXVIII secol o, q uel l o di far bol l ire i fondi. Successivam ente però il probl em a di se parare i fondi dal l a bevanda, scatenò l ’ingegno di vari costruttori di m acch ine da caffè e caffettiere in tutta Europa. In Francia si studiò un m etodo ad infusione, si m etteva l a pol vere di caffè in un sacch etto di tel a ed im m erso nel l a caffettiera l egato ad un piccol o cordone. Q uesti contenitori preso ilnom e di sam ovar . Erano sol l evati da terra da tre piedini per l asciare spazio ad un piccol o fornel l o. I sam ovar erano in ottone, pel tro o ram e ed erano m ol to in uso nei l ocal i pubbl ici e in fam igl ie benestanti. Le caffettiere in argento erano sem pl icem ente dei recipienti dove ilcaffè veniva fatto attraverso infusione e, ovviam ente, erano in possesso dei più abbienti. In seguito, con l a diffusione del l a m aiol ica si sostituirono i vecch i recipienti in m etal l o e vetro con al tri bianch i o decorati ch e risul tarono più piacevol i e m eno costosi Più tardi nacq ue l a” caffettiera a fil tro”, era di form a sem pl ice ed era divisa in due parti, fu a q uesto punto ch e com parì ilfil tro central e.

La prim a caffettiera ch e si conosce è l a jabena, originaria del l ’Etiopia, m ente dobbiam o andare in Turch ia per trovare l ’ibrik , il q ual e aveva ed h a tutt’oggi l a dupl ice funzione di pre parare e servire il caffè. E’ un bol l itore dal l a base l arga e il col l o m ol to più stretto ch e non h a m ai incontrato l a sim patia del l ’Europa occidental e. Ilbol l itore di Bagdad h a invece infl uenzato gl i stil i del l e caffettiere europee: l a brocca in m etal l o, a becco, con il coperch io e il m anico ricurvo… il beccuccio ricurvo l o troviam o nel l e prim e caffettiere ingl esi nel l e coffee h ouses.

CONSIGLIPER LA LETTURA Un vol um e di piccol o form ato, riccam e nte il l us trato, ch e guida al l a conos ce nza e al l a s cope rta de i s apori s otto tutti i profil i. Un l ibro l e gge ro s ul caffè. Editore : Apoge o Argom e nto: caffè Col l ana: Is apori de l l a s al ute Curatore : Ol ide a Pubbl icazione : 2007

Fu ilparigino Morize, nel1819 , a svil uppare una versione rovesciabil e di caffettiera. Q ueste divennero m ol to com uni anch e in Ital ia e grande successo e popol arità riscosse l a “napol etana” di l atta o stagno, m ol to povera nel l a rifinitura m a di grande efficacia per l o scopo.Q ueste ul tim e divennero q uindi ilm odo più popol are e cl assico di pre parare ilcaffè. Ma i grandi contenitori del l e caffetterie non bastarono più per ilgran num ero di cl ienti e con l ’avvento del l ’el ettricità, nacq uero nuove m acch ine… .l e m acch ine per ilcaffè “espresso”. L’Ital ia ebbe un ruol o principal e nel l a costruzione di q ueste m acch ine grazie al l ’ingegno di uom ini com e D esiderio Pavoni e Luigi Bezzeca, ch e ben presto e fino ai giorni nostri, vennero costruite anch e per l ’uso dom estico. Tra tutte l e m acch ine da caffè “da fuoco” ilriconoscim ento più prestigioso va sicuram ente al l a “m ok a”,apparecch io inventato e m esso in com m ercio prim a del l a seconda guerra m ondial e da Al fonso Bial etti. D a q ual ch e tem po in com m ercio troviam o “Al icia” l a nuova m ok a el ettrica del l a D e Longh i… ci ferm erem o q ui?Presum o di no, purch é ilgusto del l a bevanda nera resti sem pre inal terato.

..:l 'al traital ia - 35-


ENOGASTRONOMIA

Pudica, tim ida, introve rs a e fragil e . Ma al l o s te s s o te m po pre s e nzial is ta, intrigante e prom is cua. Un’icona nazional - popol are di cui s i dis cute poco m a ch e s i us a in l ungo e in l argo. Parl iam o del l a ricotta, non un form aggio com e al cuni si ostinano a dire e scrivere, m a un l atticino ottenuto del l e proteine del siero di l atte, cioè del l a parte l iq uida dell atte ch e si se para dal l a cagl iata durante l a caseificazione. Un prodotto um il e, sottoprol etario e ribel l e per definizione. Non è un caso se Pier Paol o Pasol ini, in R o.Go.Pa.G., gl i h a intitol ato uno dei suoi m edio-m etraggi più cel ebri e m eravigl iosam ente interpretato da O rson W el l es. Correva il19 62, l ’Ital ia si avviava verso l a stagione del boom econom ico m a conservava ancora i suoi tratti conservatori e fortem ente cattol ici. Nel l a pel l icol a, una parodia del sacro giudicata bl asfem a e pertanto sottoposta a censure e revisioni, l a ricotta sim bol eggia i gusti, i desideri e i poveri sogni di un sottoprol etario. Ma ancor più, attraverso l ui, ch iunq ue h a bisogno di “cre pare per fare l a rivol uzione”, ovvero suscitare sil enzio e pietà nel prossim o ch e q uotidianam ente l o sbeffeggia e l ’ignora. Eppure, nono-

stante o grazie al l e sue m odeste origini, l a ricotta entra in punta di piedi nel l a pastiera napol etana e nei cannol i sicil iani, segno del l egam e privil egiato ch e intrattiene con l a cucina m editerranea. Seducenti per il l oro gusto rotondo, form oso e senza fronzol i, gl i spagh etti - o i bucatini o i m acch eroni - con ricotta e m el anzane. O con ricotta e zucch ine. Perch é il fascino di q uesto prodotto consiste proprio nel l a dote di far gal oppare l a fantasia. Esistono ricette ch e al l a ricotta abbinano sal sicce, sal um i e zucca, m a ch i l a adotta com e ingrediente ricorrente gode di m argini di sperim entazione sorprendentem ente al ti. Tanto più ch e, ovviam ente, del ‘nostro’ l atticino esistono diverse tipol ogie. D ovute, innanzitutto, al l a origine del siero, ch e può essere di pecora, di vacca, di capra, di bufal a oppure m ista. La prim a si fa preferire per un sapore più inteso, sia a causa del l a q ual ità ch e del l a q uantità di grassi. Q uel l i contenuti nel l atte di pecora l e conferiscono infatti un ..:l 'al traital ia - 36-

tipico arom a anim al e. In secondo l uogo non dim entich iam o l e possibil i aggiunte: per ottenere una consistenza più crem osa e vel l utata (e proporl a in purezza com e antipasto), l a ricotta può essere addizionata con l atte o panna. In terzo l a provenienza: l e D O P ital iane ad oggi esistenti sono due. La prim a è stata tributata al l a cel ebre ricotta rom ana, di pecora; l a seconda, più recente, al l a ricotta di bufal a cam pana, anticam ente detta “in sal vietta” perch é avvol ta in piccol i pezzi di canapa. Ma non m ancano l e produzioni curiose: Nel l e val l i val desi, in provincia di Torino, ad esem pio, h a casa un particol are tipo di ricotta stagionata nelfieno: ilSaras delfen, del icato e saporito, ideal e se accom pagnato da m arm el l ate. Sim il e, sia com e nom e ch e com e pre parazione, il sarasso del l ’Al ta Val d’Aveto, in provincia di Genova, dove viene util izzato nelpesto o nel l a torta di patate. Gian Maria Bavestrel l o


LASAGNE CON RICOTTA Ingre die nti: 500 G Farina 3 Uova Sal e 50 G Burro 50 ClLatte 1 Cucch iaio Pre zze m ol o Tritato 150 G Form aggio Pe corino Grattugiato 300 G Ricotta Di Pe cora Pe pe Pre parazione : Su una s pianatoia, ne l m e zzo de l l a farina dis pos ta a fontana, pone te l e uova , un pizzico di s al e e al cune cucch iaiate di acq ua. Im pas tate , s te nde te l a pas ta col m atte re l l o, fate ne una s fogl ia s ottil e e ricavate ne q uadrati di die ci ce ntim e tri di l ato. In una cas s e ruol a fare s ciogl ie re il burro, aggiunge te l atte , un pizzico di s al e e pe pe , pre zze m ol o e pe corino grattugiato (pre fe ribil m e nte rom ano). M e s col ate e s te m pe rate vi, m e s col ando e ne rgicam e nte , l a ricotta. Cuoce te l e l as agne in acq ua l e gge rm e nte s al ata, appe na a gal l a tirate l e con l a s ch ium arol a, fate l e s gocciol are e pone te l e s u una tovagl ia bagnata. Unge te di burro una te gl ia o un te gam e , fate uno s trato di l as agne e poi dis pone te l a s al s a. Infine condite con al tro pe corino grattugiato, fate un s e condo s trato di l as agne e cos ĂŹ via fino ad e s aurim e nto. Infornate pe r poch i m inuti e s e rvite .

Spe cilità sicilian e Cassata, Can n oli, Biscotti, A ran cin e , A pe rò e m olto altro an cora. Pe r le vostre ord in az ion i: Te l./Fax 043 29 9 54 48 - in fo@ilcan n olo.ch w w w .ilcan n olo.ch ..:l 'al traital ia - 37-


FRECCIATINE

Se non andiam o errati i nostri parl am entari ed ilnostro governo ci stanno dicendo da anni ch e è assol utam ente necessario ridurre i costi del l a pol itica, ridurre i costi del l ’am m inistrazione pubbl ica, ch e l a priorità in assol uto è sconfiggere, o q uanto m eno arginare, l a povertà (q uel l a vera), aum entare l e indennità pensionistich e per gl i anziani (q uel l i veri), dedicare investim enti per aiutare i giovani negl i studi e ad entrare nelm ondo dell avoro (q uel l o vero). Invece, m agica idea di tutti i parl am entari: el argizione del diritto alvital izio di O norevol e! Per q uesto m otivo l a data del l a prim a seduta dei due ram i delParl am ento fu fissata il 29 april e 2008, e non prim a, per tentare di assicurarsi l a PENSIO NE! Mal grado l ’accordo trasversal el a furbata non è riuscita! Final m ente, direte voi, al m eno per una vol ta ce l a siam o scam pata! E invece vi sbagl iate! Tutto il Parl am ento, col to da un im provviso attacco di m agnanim ità, h a stabil ito ch e per i poveri bisognosi ch e non sarebbero stati riel etti bisognava porre rim edio. Com e?Facendo un regal o ai TR O MBATI, ch e sono stati ben 180, i q ual i incasseranno un piccol o contentino pari a 24.200 euro a testa di buona uscita. Una bel l a som m etta ch e pesa per 4,5 m il ioni di euro sul l e casse già provate del l e due Cam ere. E i parl am entari riel etti q ual e trattam ento avranno?

Se l ’andazzo continua com e finora (pur considerando i procl am i sopra ricordati) l ’el etto riceve, ol tre alfuturo vital izio, l 'indennità, l a diaria, i rim borsi generici, l e spese accessorie e l 'assegno di sol idarietà su prestazioni toccanti l a previdenza, l e spese sanitarie, i trasporti. Ol tre a q uesto nessun al tro trattam ento di favore? Com e no, tranq uil l i, eccovi q ual ch e dettagl io: Banca: vi è uno sportel l o apposito, sull oro posto di l avoro, escl usivo per l oro e per i conti correnti ed i m utui h anno spuntato condizioni di favore. Porta-borse e ufficio: uno, anch e due col l aboratori per l 'onorevol e, tutti stipendiati, serviti, riveriti. Trasporti: tessere per treno e aereo gratis. Pedaggio autostadal e e parch eggio a costi m inim i. Sanità: si è creata l 'assistenza sanitaria per l oro e per i l oro fam il iari nei pressi del"posto di l avoro". Fisco: apposito ufficio per l a dich iarazioner dei redditi. Tel efoni e posta: cel l ul ari a disposizione, facil itazioni negl i uffici e nei costi. Stam pa: tutti i giornal i sono disponibil i alTransatl antico gratuitam ente. Beauty e rel ax: sauna e barbieri gratuiti. Pranzi: facil itazioni e prezzi stracciati alristorante ed albar delTransatl antico. Cosa ne pensate ? Non usciam o scandal izzati da q uesta l ettura : siam o

..:l 'al traital ia - 38-


VUOIDIRE LA TUA? Ti piace re bbe e s prim e re l a tua opinione in m e rito al l a s ituazione di privil e gio di cui godono i Parl am e ntari? Trove rai s pazio ne lnos tro giornal e ! Pubbl ich e re m o tutti gl i articol i ch e ci pe rve rranno dai nos tri l e ttori. Inviaci iltuo articol o (alm as s im o 1000 battute ) ai s e gue nti indirizzi: re dazione @ l al traital ia.e u oppure l 'al traital ia Ch öre nm attw e g 6CH - 89 65 Be rik on

com unq ue perpl essi circa q ueste spereq uazioni l addove sopratutto, ed ora è ilcaso, nel l a nostra Penisol a, l a sogl ia del l a povertà sem bra toccare il30% del l a popol azione! Ilprobl em a è ch e più q uesta situazione di povertà (non degl i onorevol i) o disagio (forse, speriam o, di q ual ch e onorevol e) si incancrenisce, più l a m al avita raccogl ie ade pti (non per virtù m a per necessità degl i ade pti), ill avoro nero diventa necessità istituzional izzata (q uanto se ne farebbe a m eno!), l ’evasione fiscal e, soprattutto q uel l a del l e due categorie sopram m enzionate, m agari per poch i euro m a per grandi num eri, è cosa scontata (q uanto fa l 'em ul azione!)

bam bini e ch e sem pre più ci si avvicina al l ’al cool , al l e drogh e, a gioch i perversi, al l ’uso scel l erato dei servizi ch e l ’inform atica m ette purtroppo a disposizione, al l e l otterie, ai m agh i, al l e fattucch iere, alperdersi nel l a sol itudine del sabato sera (anch e se ci si riunisce in l ocal i pieni di sim il i con l e stesse sol itudini), ch e si trascorrono ore, giornate, settim ane davanti al tel evisore perduti nel l ’obl io di program m i ch e esal tano l a m ediocrità, l a vol garità, i sogni irreal izzabil i creando il l usioni su scenari im probabil i, ch e prol iferano svariate specie di sette, gruppi e congregazioni? Non pensiam o ch e tutto q uesto si scateni per l e inguistzie, ch iam iam ol e social i e gl i stress da sopravvivenza, el encate più su? Siam o dei predicatori presuntosi ch e vogl iono far l a m oral e alMondo e risol vere in due secondi tutti i probl em i ? No! Siam o sol tanto spettatori e spesso anch e attori di un disagio col l ettivo ch e perdura e ch e si al l arga sem pre più per l a disperazione dei sim il i ch e proprio dai l oro rappresentanti pol itici ed istituzional i non ricevono sol uzioni m a sistem aticam ente soprusi, prevaricazioni e atti l egal izzati di arroganza! Magari con q ual ch e euro in più per tutti, con q ual ch e prom essa m antenuta, con un po’ m eno di furbizia usurpante, ilMondo sarebbe (....per tutti... ) veram ente più bel l o! Possiam o dire ch e ci vorrebbe così poco da parte di tutti (soprattutto q uel l i giusti!)? Noi stiam o com unq ue al l 'erta! Iltem a è troppo im portante per venire dim enticato, farem o ilpunto del l a situazione sul l e prom esse "el ettoral i"com e l a: - riduzione dei parl am entari. - una sol a Cam era - riduzione del l e indennità agl i onorevol i - riduzione dei previl egi - riduzione del l e "m acch ine bl eu", degl i "aerei bl eu", del l e "vacanze bl eu", dei "tel efoni bl eu", bl eu, bl eu, bl eu... Intanto io faccio ilm io l avoro ....prego. Giovanni ilBattista

Pal azzo Madam a

Le grandi firm e invece godono di privil egi fiscal i (o se ne appropriano in vari m odi diretti o indiretti), possono perm ettersi l 'el usione senza soverch ie com pl icanze, usufruiscono di precisi aiuti da parte del l o Stato, per esem pio i cosidetti "am m ortizzatori social i” (per i dipendenti ...ci m anch erebbe...) m a ch e vedono gl i stessi dipendenti giocare fisicam ente ilruol o di am m ortizzatori (m aterasso) affinch è l 'im prenditore non cada e non si faccia m al e...., util izzano ilTFR , sangue dei propri dipendenti, per reinvestire nel l a propria attività (q ual ch e vol ta investendo nei l oro propri conti-correnti...) Ci avete fatto caso ch e al l 'interno del l e fam igl ie, agl i “orrori” del l a cronaca, si verificano sem pre più m ugugni e l iti, usurpazioni fisich e, incesti, fatti di sangue, tratte di

QUANTO SIRISPARMIEREBBE DIMINUENDO I PARLAMENTARI? Attual m e nte il Parl am e nto ital iano è com pos to da 630 de putati e 315 s e natori (più q ue l l i a vita). Se condo il bil ancio 2004, i parl am e ntari s ono cos tati circa 245 m il ioni di e uro (circa 258 m il a e uro l 'uno). Dim inuirne ilnum e ro di 200 pe r e s e m pio (com e pre vis to dal l a riform a varata dal ce ntro- de s tra ne l2005 e re s pinta dalre fe re ndum popol are de l2006) cons e ntire bbe un ris parm io di poco più di 51 m il ioni di e uro. In as s ol uto, una cifra cons is te nte , m a ch e rappre s e nta s ol tanto l o 0,06 pe r ce nto de l l e s pe s e total i s os te nute pe r l e am m inis trazioni ce ntral i de l l o Stato. Lo s te s s o e ffe tto s i avre bbe dim inue ndo di circa il20% l e inde nnità e i rim bors i de i parl am e ntari attual i, s e nza dim inuirne ilnum e ro.

..:l 'al traital ia - 39 -


OPINIONIA CONFRONTO

Franco Narducci El e tto ne l l a Circos crizione Europa De putato al l a Cam e ra Legge sulvoto degl i ital iani al l ’estero, riform a o cam bio di m arcia? Ch i aveva in m ente l e m il l e pol em ich e defl agrate dopo l o storico voto degl i ital iani al l ’estero nel2006, riteneva ch e l a seconda re pl ica di q uesto sacrosanto diritto si svol gesse con i crism i del l a regol arità e di un coerente senso di responsabil ità da parte sia dei candidati, sia dei cittadini el ettori. Non è andata così e di nuovo abbiam o rincorso per giorni notizie di brogl i e inefficienze del l a m acch ina operativa. Bruno Vespa, ch e m ai si è curato degl i ital iani al l ’estero, h a dedicato - con una sol erzia inusitata - un Porta a Porta al l a presunta vendita di pl ich i el ettoral i in Germ ania, per al tro sconfessata da un giornal e tedesco, “D er Spiegel ”, ch e per verificarne l a veridicità h a tentato inutil m ente di acq uistare i pl ich i da cittadini ital iani residenti a Col onia. Eppure ilGoverno, m em ore del l e precedenti defail l ance, h a adottato norm e e accorgim enti ch e avrebbero dovuto sensibil izzare m aggiorm ente i nostri concittadini, contrastare l e possibil ità di brogl i e snel l ire l e operazioni di scrutinio per acq uisire con m aggiore rapidità il risul tato delvoto. S’im pone, q uindi, una rifl essione di fondo sul l a l egge 459 /2001 ch e discipl ina il voto al l ’estero, ch e deve sfociare in una sua m odifica per ovviare ai probl em i sopra esposti, prim a ch e sulvoto si scateni di nuovo l ’attacco di q uel l e forze pol itich e ch e intendono abol irl o disconoscendone il val ore social e e cul tural e ch e h a portato al l e m odifich e del l a nostra Costituzione. È inutil e ripetere ch e l ’anagrafe degl i ital iani al l ’estero h a dato una pessim a prova di sè, inspiegabil m ente visto ch e ilvoto da al m eno q uattro anni è entrato nei m eccanism i el ettoral i. Ciò nonostante tanti connazional i (ol tre 200 m il a) non h anno ricevuto, per responsabil ità dei Com uni e delMinistero del l ’interno, ilpl ico el ettoral e.

accertare l e responsabil ità. Le discussioni di q uesti due anni h anno pol arizzato soprattutto due visioni sul l e m odal ità di voto: 1) votare in seggi al l estiti in l oco, presso Am basciate, consol ati o strutture pubbl ich e, con tutti i probl em i ch e ciò com porta nei rapporti tra Stati (penso in particol are a Canada e Austral ia), nonch é al l e distanze enorm i e al l a real e possibil ità del l a rete consol are di reggere l ’urto. 2) votare con ilsistem a del l a preregistrazione, cioè m anifestando l a vol ontà di votare al l ’estero; ciò consentirebbe di determ inare con esattezza ilcorpo el ettoral e ed evitare di inol trare i pl ich i a persone ch e non intendono avval ersi del voto. Vedrem o nei prossim i m esi, sul l a base del l e proposte di l egge presentate, q ual e visione prevarrà.

SONDAGGIO BISOGNA CAM BIARE LA LEGGE SULVOTO ALL'ESTERO? si no Pe rch è............................................................ ........................................................................ ........................................................................ ........................................................................ ........................................................................ ........................................................................ ........................................................................

Ma è soprattutto sul l a segretezza delvoto e sui brogl i ch e l e norm e del l a l egge 459 appaiono im potenti. D urante l e operazioni di spogl io sono com parse m igl iaia di sch ede votate apparentem ente dal l a stessa m ano e addirittura sch ede contraffatte, di col ore diverso e di diversa consistenza del l a carta, in entram bi i casi provenienti dal l a Svizzera. Lo scal pore è stato enorm e e l a stam pa el vetica ne h a parl ato ripetutam ente, m entre in Ital ia è in corso l ’inch iesta del l a m agistratura per

..:l 'al traital ia - 40-


Ivo Be l l accini Pre s ide nte Pe ns ionati Re pubbl ica Dom e nicana

Le ul tim e el ezioni pol itich e h anno dim ostrato q uanto sia più ch e m ai necessario apportare del l e m odifich e al l al egge sulvoto al l ’estero. Q uesto, in sintesi, q uanto sostenuto oggi da Ivo Bel l accini, presidente del l ’associazione dei pensionati in R e pubbl ica D om inicana secondo cui, per m igl iorare l a l egge Trem agl ia, è indispensabil e abol ire il voto per corrispondenza. Il probl em a, riconosce Bel l accini, è di "non facil e sol uzione", m a aggiunge, si può sem pre l avorare per el aborare un testo "abbastanza condiviso" da portare al l ’attenzione del Cgie e dei nuovi parl am entari attraverso l ’Intercom ites Usa. La sol uzione ideal e, per Bel l accini, sarebbe istituire seggi "in ogni com une o l uogo dove risiedano un centinaio di votanti". Ad occuparsi del seggio sarebbero "il personal e del l 'am basciata, i consol i onorari e persone "indipendenti" scel te dalconsol e general e o dal l 'am basciatore. Al seggio el ettoral e verrebbero am m essi i rappresentanti di l ista, ch e devono control l are l a regol arità delvoto, avere una l ista degl i aventi diritto e preoccuparsi di far votare i propri el ettori, con i diritti e doveri ch e h anno in Ital ia". "In un Paese grande – prosegue – non dovrebbe essere obbl igatorio votare tutti nel l o stesso giorno, m a program m are giorni diversi, com unicandol o per posta ordinaria, attraverso i giornal i e tram ite l e em ittenti tv. H o sentito parl am entari dich iarare: "m a com e fa un el ettore ch e sta distante centinaia di k m a venire a

votare? " Bene, se si vuol e accontentare tutti, prevediam o per esso un parzial e rim borso spese! Pensate: tutti i cittadini ch e l o vol essero potrebbero recarsi a votare, l iberi e bene, el im inando anch e ilrisch io di inserire ilproprio tagl iando nel l a busta insiem e al l a sch eda". Un’al tra al ternativa, per Bel l accini, sarebbe ildiritto d’opzione alcontrario (se vogl io votare l o com unico alconsol ato). Q uanto al l o spogl io, in ogni caso, andrebbe fatto in Ital ia, posto ch e, com unq ue, "sarebbe m ol to più breve, perch é nel l a prim a fase sarebbero el im inati m ol ti errori e m ol te contestazioni". Farl o sul posto, cioè al l ’estero, "potrebbe com portare ol tre ai tem pi, tentativi di inq uinam ento delvoto e del l e preferenze". "Ch i vuolcam biare – sottol inea – l o deve fare ora: q uesto nuovo sistem a dovrebbe essere appl icato anch e per l 'el ezione dei Com ites del l 'anno prossim o. Se non verrà fatto – prevede Bel l accini – ne vedrem o del l e bel l e! Lo stato non può dare ancora m il ioni di euro di contributi ad organism i in cui gl i ital iani invece di fare gl i interessi del l a gente, spendono sol di e tem po in l otte per accaparrarsi q uesto centro di potere ch e serve, secondo al cuni, com e tram pol ino di l ancio verso incarich i di prestigio e ben pagati". "La cl asse pol itica tutta intera – esorta ilpresidente dei pensionati in R e pubbl ica D om inicana – dim ostri, una vol ta tanto, di essere al l 'al tezza del l a situazione, non perm etta ch e anch e per l 'el ezioni dei Com ites si scatenino guerre fratricide fra ital iani con accuse di brogl i e denunce di irregol arità con conseguenti ricorsi al l e autorità am m inistrative e giudiziarie".

La nuova l egge La l egge sulvoto degl i ital iani al l ´estero perm ette di votare per corrispondenza sia in occasione di el ezioni pol itich e ch e in caso di referendum . In occasione del l e el ezioni pol itich e, si vota nel l a Circoscrizione Estero per el eggere 12 D e putati e 6 Senatori. La Circoscrizione Estero è suddivisa in q uattro ripartizioni : 1) Europa (com presi i territori asiatici del l a Federazione russa e del l a Turch ia); 2) Am erica m eridional e; 3) Am erica settentrional e e central e;4) Africa, Asia, O ceania e Antartide. Ch i può votare I cittadini ital iani residenti al l ´estero ch e abbiano com piuto 18 anni (per l ´el ezione del l a Cam era) e 25 anni (per ilSenato) e ch e siano iscritti nel l e l iste el ettoral i, predisposte sul l a base di un el enco dei residenti al l ´estero real izzato unendo i dati del l ´AIR E (Anagrafe dei cittadini ital iani - sito in ital iano e ingl ese) e q uel l i degl i sch edari consol ari. L´iscrizione al l ´anagrafe consol are e´ obbl igatoria per i cittadini ital iani al l ´estero, com e stabil ito dal l a Legge 470/88.

..:l 'al traital ia - 41-


CULTURA

La s toria s ocial e de l l a donna e bbe un s uo prim o inizio ne lm om e nto in cui l ’e s s e re um ano acq uis ì una prim a autocons ape vol e zza, rapportandos i criticam e nte con l o s pazio am bie ntal e in un continuo proce s s o di inte rs cam bio con l a natura, pe r l a s ua s opravvive nza, l as ciando ne lte m po te s tim onianze e prove s cie ntificam e nte inconfutabil i de l l a s ua e vol uzione cronol ogica. Ill ungo e torm e ntato fe nom e no s ociol ogico di e m ancipazione fe m m inil e ne l l ’anno s ol are 2008 ce l e bra ils uo prim o ce nte nario. La tragedia um ana delm arzo 19 08 in cui persero l a vita circa 130 donne per un incendio in una fabbrica tessil e a New York , ch e l e m edesim e avevano occupato in atto di contestazione contro il potere autoritario del padrone sch iavista sfruttatore, protestando così contro l e condizioni inum ane del l avoro, raggiunse una ril evanza storica tal e da consentire a q uesto evento l ’inizio di un nuovo processo di em ancipazione cul tural e e pol itica del l a donna.

Nel corso del l a civil tà um ana, l a donna h a vissuto un’esistenza caratterizzata da situazioni di oppressione, sofferenza e negazione, pertanto rel egata ai m argini del l a società cul tural e soprattutto nei paesi preval entem ente cattol ici, l a cui dottrina teol ogica l a considera com e l a prim a peccatrice e q uindi col pevol e del l a dannazione um ana.

Il Medioevo costituisce l a seq uenza storica di m aggior crudel tà social e e di perversa oppressione sessual e per L’em ergente consapevol ezza l a donna in q uasi tutta l ’Europa sindacal e, a l ivel l o europeo, diede preval entem ente cattol ica. In talsenso adito al l a form azione del partito si ritiene opportuno m enzionare l a social ista a caval l o tra ilXIX e XX consuetudine del l a costrizione del l a secol o, ch e in virtù del l a sua cintura di castità per l a nobildonna, sensibil ità um ana sposò l a causa socioda indossare tutte l e vol te ch e cul tural e fem m inil e. l ’aristocratico sposo doveva al l ontanarsi dal l a sua residenza per D urante il Congresso del Partito m otivi di m issioni m il itare e pol itica, Social ista Europeo nel 19 10 a recando con sé l a ch iave delcrudel e Stoccol m a su proposta di una strum ento preservativo, garantendo al congressista, K arl a Z e pk in, l a nobil coniuge l ’assol uta fedel tà fam igerata data delm arzo 19 08 venne sessual e del l a sua “fem m ina”, dich iarata a giornata internazional e ignorandone com pl etam ente l e del l a donna a rim em branza del um ane sofferenze ch e l a sua sposa subl im e sacrificio del l e eroine di al l ora doveva subire giornal m ente durante a New York . l ’espl etam ento del l e sue m ansioni ..:l 'al traital ia - 42-

biol ogich e. Fenom eno storico ch e oggi l e giovani generazioni fem m inil i ignorano total m ente.

Conform em ente al l a teoria antropol ogica di Aristotel e, l a psich e um ana veniva conce pita triangol arm ente strutturata in tre l ivel l i: anim a vegetativa, sensitiva e


razional e; l a Ch iesa Cattol ica assegnando al l a donna un ruol o di m atrice nel l a riproduzione genetica, riconosceva in l ei unicam ente l e due prim e funzioni: vegetativa e sensitiva, fino alConcil io di Costanza nelXV secol o, nel l a cui sede i prel ati partecipanti dibattevano, per l a prim a vol ta, sul l ’opportunità storicoteol ogica di riconoscere nel l a donna l ’esistenza di una capacità razional e.

Montessori in Ital ia, R osa Luxem burg in Germ ania e K äte K ol l w itz e K aterina K ol ontai nel l ’Europa del l ’Est, h anno reso possibil e un’incipiente consapevol ezza social e conferendo al m ovim ento di em ancipazione fem m inil e, soprattutto nelpiù recente periodo post-bel l ico, una crescente m aturità pol itica. Processo di m aturità socio-cul tural e ch e in Europa raggiunse ilsuo apice con l a contestazione studentesca del 19 68 al l a q ual e l e donne universitarie vi parteciparono con enorm e entusiasm o l iberatorio. Anch e sul versante l etterario è possibil e costatare un im pegno cul tural e da parte di una fol ta sch iera di scrittrici com e D acia Maraini e Susanna Tam aro, l e q ual i con l al oro scrittura h anno saputo m ostrare una spiccata sensibil ità per l a causa social e del l a donna l a cui parità di diritti ancora oggi, in q uasi tutti i paesi occidental i, in num erosi am biti costituisce una l ontana ch im era; soprattutto nel l a posizione del l a donna in em igrazione.

In “nuce” del l ’enunciato deltitol o del presente saggio, afferm ando l ’ assenza R osa Luxem burg di parità di diritti del l a donna, tutt’ora Fino al periodo del l ’Il l um inism o e assum e una m aggior enfasi se del l a conseguente rivol uzione specificatam ente riferito al l a francese al l a donna furono negati i situazione social e del l a donna ital iana basil ari diritti um ani, auspicati per l a in em igrazione, e nelnostro caso in prim a vol ta nel XVI secol o dal territorio el vetico. fil osofo Joh n Lock e dalpedagogista Jan Jacq ues R ousseau. In un incontro con l a scrittrice ital iana Una nutrita pl eiade di rappresentanti R ita Cappel l ucci di Langenth al , fem m inil i si sono social m ente em igrata in Svizzera da diversi anni, è afferm ate nelcorso delXIX e XX stato possibil e real izzare q uanto “sa di secol o, l e q ual i con ill oro im pegno sal e am aro” l ’esistenza del l ’em igrata pol itico e professional e com e Maria ital iana nel suo im pegno di

D acia Maraini

pl uricom petenza: educatrice in q uanto m am m a, m ogl ie in q uanto coniugata, di casal inga per l e incom benze dom estich e nelcontesto fam il iare e di l avoratrice dovendo contribuire al sostentam ento del l a fam igl ia. La signora Cappel l ucci nel suo im pegno di scrittrice, con raffinatezza di estetica l etteraria, h a saputo veicol are l e difficol tà ed am arezze del l a sua esistenza in q uanto donna em igrata; sapendone ril evare l ’effetto ril assante e di al l eggerim ento nel l o scrivere, ch e l a distogl ie così dal l a probl em atica e difficil e real tà di tutti i giorni, ch e potrebbe avere val enza paradigm atica nel l a non facil e q uotidianità del l e donne ital iane residenti in Svizzera.

La storia d i Borm ioliR occo è la storia d e lve tro. A ll’in iz io d e lXIX se colo, n e l1825, sorge a Parm a la prim a ve tre ria. D a se m pre la Borm ioliR occo h a pe rcorso un a strad a se gn ata d alla con tin ua in trod uz ion e d i in n ovaz ion i: n e i m acch in ari, n e i m ate rialie n e ld e sign . Graz ie alla capacità d i un ire l’an tica sapie n z a e passion e d e i m astri ve trai a m od e rn i proce ssi in d ustriali, ilGruppo Borm ioliR occo, con 11 stabilim e n ti, 3 ate lie r d i d e coraz ion e e 10 O utlet, è oggi un o d e i prin cipaliattori n on solo d e lm e rcato italian o m a an ch e d i que llo in te rn az ion ale, in cui in te rpre ta con succe sso ilM ad e in Italy.

w w w .borm iol irocco.it ..:l 'al traital ia - 43-


Le pagine di Radio Lora Ital iana dire tta da Ange l o Tinari w w w .l ora.ch radiol oraital iana@ h otm ail .com Carissim e l ettrici e l ettori di "Visto da l 'al traital ia", R adio L'O ra Ital iana è una trasm issione ch e tratta tem i, probl em i e argom enti real i ch e interessano da vicino l a gente. R adio L'O ra propone notizie e dà inform azioni util i al l a col l ettività ital iana raccogl iendo val ide e possibil i sol uzioni e coinvol gendo direttam ente l e sue ascol tatrici e i suoi ascol tatori. In q uesta ottica, alfine di renderci sem pre più util i al l a società, riteniam o q uesto m ensil e una grande opportunità per l o spazio ch e ci dedica e ch e verrà total m ente gestito da R adio L'O ra. Attraverso "Visto da l 'al traital ia" possiam o essere più incisivi per appronfondire in m odo attivo e partecipativo l e varie probl em atich e ch e riguardano i connazional i. Un caro sal uto a tutti e buona l ettura. Ange l o Tinari Ogni due dom e nich e , dal l e ore 11.00 al l e 12.00 Program m a pe r bam bini Radio L'Ora Ital iana tras m e tte da 25 anni ogni dom e nica dal l e ore 7.00 al l e ore 11.00. Puoi as col tare Radio L'Ora, ne lcantone di Z urigo e Argov ia, s ul l a fre q ue nza FM 9 7,5 o via Ogni due s abati, dal l e ore 11.00 al l e 12.30, inte rne tdigitando: M us ica Popol are w w w .l ora.ch

ANGELO TINARICH IEDE - GLIITALIANIRISPONDONO PERCH È H A VINTO BERLUSCONI? Pe rch è Be rl us coni h a vinto l e el e zioni? Qual cuno dice ch e dipe nde da tutti i s uoi m e zzi di com unicazione .

.

Q uesto è anch e vero perch è l ui dice tante bugie e l e fa diventare verità! Com unq ue l 'Ital ia è un paese di centro-destra. D obbiam o pagare l e conseguenze di cinq uant'anni di D em ocrazia Cristiana. O ra abbiam o un partito di centro-sinistra ch e h a 1/3 dei voti degl i ital iani, com 'è stato una vol ta per ilvecch io PC.

.

Perch è gl i ital iani h anno m em oria corta. Vel troni, in cam pagna el ettoral e, non h a m ai parl ato di q uel l o ch e Berl usconi h a fatto nel passato e così abbiam o perso.

.

Per caval care una protesta. Perch è l a gente è stufa di pagare, pagare! Per ch i, per cosa? Per m antenere l a fam osa casta? I nostri pol itici vengono pagati e strapagati e siam o

noi ch e dobbiam o pagare per l oro, per i l oro porta-borse, segretarie ecc.

.

Peggio di "m ortadel l a" non poteva esserci. La sinistra non esiste più proprio perch è era insiem e a Prodi. Non è ch e h o fiducia in Berl usconi m a sicuram ente una speranza.

.

Triste real tà ch e ci ritroviam o. Povera Ital ia, vediam o ch i l a sal verà!

.

Com e ve di ilvoto al l 'e s te ro? Q uel l i al l 'estero non dovrebbero nem m eno votare perch è non sanno q ual 'è l a situazione in Ital ia. Noi al l 'estero possiam o sol o im m aginare e basta m a bisogna essere sulposto per sapere com e si vive.

.

Per m e q uel l a l egge dovrebbero abrogarl a perch è vota m eno del l a m età degl i aventi diritto. Non si può control l are niente. In Sudam erica c'è gente ch e non parl a ital iano e non

..:l 'al traital ia - 44-

conosce l 'Ital ia. Ch e m i dici a propos ito de i brogl i al l 'e s te ro? Ci s ono e ffe ttivam e nte s tati?

.

Ci sono stati eccom e! Anch e in Svizzera, per esem pio a Ginevra, bisognerebbe votare direttam ente nei consol ati o istituire del l e sedi presso l e associazioni per evitare possibil i brogl i. La l egge così com 'è si presta facil m ente a irregol arità. Una dom anda pe r te ch e s e i s pagnol a. Io vogl io un pre s ide nte com e Z apate ro, pos s o ch ie de re as il o pol itico al l a Spagna?

.

Tanti giovani ital iani oggi vanno a l avorare in Spagna perch è dicono ch e è un paese l ibero m a l 'asil o pol itico non te l o danno. D evi sposare una spagnol a e dopo un anno diventi spagnol o. Com unq ue Berl usconi non è una m inaccia per l a dem ocrazia perch è non sa essere nem m eno q uel l o.


CH E COS'È LA IT CARD

La te s s e ra s i pre s e nta s ul fronte con il l ogo de l l a re pubbl ica ital iana e colm otto de l l a iniziativa ch e già propone l o s copo de l m e s s aggio. Si è pe ns ato di attribuirl e un col ore azzurro ch e individuas s e un l e gam e dire tto colns . pae s e .

IlMinistero degl i Affari Esteri h a vol uto prom uovere un’iniziativa a favore dei cittadini ital iani residenti al l ’estero per offrire un tangibil e segno di attenzione per l e l oro esigenze, facil itando e incentivando l a freq uenza dei viaggi in Ital ia da parte dei nostri connazional i. Si tratta di una carta di sconto gratuita, denom inata "It card", ch e perm ette di usufruire in Ital ia ed al l ’estero di una vasta gam m a di benefici. La carta potrà essere ritirata presso l e Am basciate e i Consol ati dei Paesi di residenza a partire dal15 l ugl io 2007. Ilprogetto è stato real izzato grazie al l a col l aborazione con Asso CralItal ia, il Ministero dei Beni Cul tural i, l e Ferrovie del l o Stato, l a Federal bergh i ed al tre real tà ricettive e di servizi. Si accede ai vantaggi del l a carta esibendol a assiem e ad un docum ento.

RENZ O FERRARIRISPONDE dal l o s tudio di Radio L'Ora H o avuto notizia de l l 'e s is te nza de l l a IT Card ne l2005 in occas ione di una cons ul ta re gional e al l a q ual e parte cipava, cas ual m e nte , l 'onore vol e Tre m agl ia. La IT Card è una carta di s conto prom os s a dalMinis te ro de gl i Es te ri pe r gl i ital iani re s ide nti al l 'e s te ro ch e dà diritto ad una vas ta gam m a di be ne fici. Ave ndone ai te m pi s cope rta l 'e s is te nza, h o ce rcato di inform arm i attrave rs o inte rne t s u com e e ntrarne in pos s e s s o. Le m ie rice rch e s ono ris ul tate vane e d h o q uindi de cis o di rivol ge rm i alCom ite s ch e pe rò non h a s aputo darm i m ol te inform azioni invitandom i a continuare l a m ia rice rca via inte rne t. R e ce nte m e nte , vis ta l a m ia caparbie tà, m i s ono nuovam e nte rivol to alpre s ide nte

Articol o s critto dalte am di Radio L'Ora e d appars o s uls e ttim anal e "La Pagina"de l 10 ottobre 2001 Nell ontano 2001 si poteva l eggere, sulsettim anal e "La Pagina" di Z urigo, un articol o a proposito del l e difficol tà riscontrate dai connazional i per raggiungere tel efonicam ente ilConsol ato. A distanza di m ol ti anni l a situazione non è per nul l a cam biata nonostante l e reiterate l am entel e. Il6 m aggio 2008, ilCom ites, h a nuovam ente affrontato l 'annosa q uestione tenuto conto delm al contento general e. Ilvice-consol e, D r. Busanel l i, h a fatto presente

de lCom ite s ilq ual e m i h a confe rm ato l 'e s is te nza de l l a IT Card e m i h a cons igl iato di rivol ge rm i al cons ol ato. Mi s ono dunq ue re cato alcons ol ato di Z urigo pe r ave re ragguagl i m a h o s cope rto ch e al l 'ufficio inform azioni non e rano al corre nte . H o q uindi de cis o di s al ire dire ttam e nte alte rzo piano dove , final m e nte , h o trovato un im pie gato inform ato ch e h a fatto ilne ce s s ario affinch è io pos s a rice ve re a bre ve te rm ine l a m ia IT Card. Cons igl io dunq ue , a tutti col oro ch e vol e s s e ro e ntrarne in pos s e s s o, di re cars i al Cons ol ato, ovviam e nte portando con s e ilpas s aporto, e di farne e s pl icita rich ie s ta.

ch e ilsovraccarico di l avoro è tal e da non perm ettere un m igl ior servizio al l 'utenza. Per l o stesso m otivo nem m eno ilservizio e-m ailè consigl iabil e. D ue l e proposte da parte dei m em bri del Com ites. La prim a, avanzata da D ino Nardi, è una m anifestazione da parte dei Com ites e del CGIE davanti ai consol ati in segno di protesta. La seconda proposta è di Antonio Putrino ilq ual e, ritenendo trattasi di un probl em a di organizzazione degl i im piegati consol ari, propone di del egare a terzi (p.es.ad agenti consol ari, patronati ecc.) il central ino. Un servizio para-consol are ch e potrebbe sem pl ificare e vel ocizzare i tem pi d'attesa. Il Com ites si incarich erà di verificare l a disponibil ità di persone ch e potrebbero m ettersi fattivam ente a disposizione.Ma q uanto tem po ci vorrà?Nel l 'intento di trovare sol uzione, e sem pre nel l 'interesse del l a col l ettività, R adio L'O ra è pronta a partecipare ad una m anifestazione di protesta.

..:l 'al traital ia - 45-


INCONTRI

Pe r quanto be ne inte grata, la com unità italiana in Svizze ra ris contra tutt’oggi qualch e difficoltà, s oprattutto a live llo s colas tico: m olti ragazzi us citi dalle s cuole m e die h anno s e ri problem i a trovare un pos to di appre ndis tato o ad ins e rirs i ne i pe rcors i form ativi pre s e nti s ulte rritorio e lve tico (i lice i). Que s to caus a una forte dis pe rs ione s colas tica: finite le m e die m olti giovani italiani non pros e guono la loro form azione , com prom e tte ndo anch e ilproprio futuro profe s s ionale. Vogliam o capire pe rch é s i ve rifica que s to fe nom e no e com e è pos s ibile porvi rim e dio. Ecco pe rch é ne abbiam o parlato con un e s pe rto in m ate ria: Marco Julita, Dire ttore de lCe ntro Se rvizi Form ativi de ll’ENAIP Z urigo. Signor Jul ita, i ragazzi ital iani, parl ando due l ingue , dovre bbe ro e s s e re avvantaggiati a l ive l l o s col as tico, inve ce dal l e s tatis tich e in nos tro pos s e s s o non s e m bra e s s e re cos ì..

parte in tedesco ed in parte nel l al ingua m adre del l ’al unno: se ppur m ol to util i, a m io avviso non bastano l e ore aggiuntive di tedesco o ital iano, bisogna proprio “cal are” il ragazzo nel l al ingua .

E’ com e se i nostri ragazzi vivessero una situazione di “incom pl etezza l inguistica”: pensano di parl are un buon tedesco e, essendo di m adre l ingua ital iana, anch e un buon ital iano, in real tà vivono in una situazione di “sem il inguism o”, non avendo l a padronanza com pl eta né del l ’una né del l ’al tra l ingua.

I bam bini perfettam ente bil ingue affrontano il percorso form ativo con m aggior successo, apprendendo più vel ocem ente anch e un’eventual e terza l ingua.

A ch i va im putata l a caus a di q ue s to “s e m il inguis m o”? Non ci sono col pevol i contro cui puntare ildito, certo è ch e l a Svizzera, Paese m ul ticul tural e m ol to avanzato sotto diversi punti di vista, rim ane un po’ al l e corde q uando si tratta di integrazione l inguistica: l a scuol e continuano a ritenere ch e im parare il tedesco sia sufficiente per perm ettere ai ragazzi di integrarsi e trovare l avoro. Inve ce .. Invece num erose ricerch e h anno dim ostrato ch e senza una buona conoscenza del l a l ingua d’origine (in q uesto caso, l ’ital iano) non si possono raggiungere com petenze soddisfacenti nel l al ingua delPaese ospitante. In Svizzera ildeficit l inguistico degl i al unni nel l a propria l ingua m adre non è m ai stato visto com e l a principal e causa del l ’insuccesso scol astico q uando, in real tà, m ol to spesso l o è. Lo dim ostra ilfatto ch e nel l a confederazione el vetica, fatta eccezione per i Grigioni e q ul ch e sperim entazione, non esistono vere scuol e bil ingue pubbl ich e, a nessun l ivel l o. Ch e cos a inte nde pe r “ve re s cuol e bil ingue ”? Istituti scol astici in cui l e m aterie vengano insegnate in

Qual i s ol uzioni s i pos s ono pros pe ttare ? AlCentro Servizi Form ativi del l ’Enaip di Z urigo siam o stati i prim i ad individuare ilprobl em a e con Marta R aus, insegnante e progettista, abbiam o creato l ’IFP: un percorso form ativo m irato proprio a col m are l e l acune, l inguistich e m a non sol o, dei ragazzi usciti dal l e scuol e m edie, per pre pararl i ad entrare nelm ondo dell avoro. IFP: cos a s ignifica?Ce l o può s pie gare ? IFP significa Istruzione e Form azione Professional e. Siam o partiti dal presupposto ch e essere ital iani in terra germ anofona dev’essere un vantaggio, un punto a favore dei nostri ragazzi e non, invece, un l im ite. Ci siam o ch iesti: com e far fruttare al m egl io l ’opportunità di praticare q uotidianam ente due l ingue?Com e renderl a appetibil e e spendibil e sulm ercato dell avoro? E così è nata l ’idea, ilprogetto: l ’IFP è una scuol a nuova ed innovativa sotto m ol te pl ici punti di vista. Cos a offre q ue s ta s cuol a ai ragazzi? Com ’è s trutturata?E, s oprattutto, rappre s e nta una concre ta s ol uzione als e m il inguis m o? Ilprim o anno del l a scuol a funziona da anno passerel l a, di giuntura tra ilsistem a scol astico svizzero e q uel l o ital iano, rappresenta il10° anno m a h a caratteristich e nettam ente diverse dai Brück enangeboten offerti dal l a scuol a pubbl ica: dalm om ento del l ’iscrizione i ragazzi vengono seguiti

..:l 'al traital ia - 46-


individual m ente e viene fissato con l oro un obiettivo di apprendim ento ch e può essere il m igl ioram ento del l e com petenze l inguistich e, così com e di q uel l e m atem atich e od inform atich e o anch e l a ricerca di un apprendistato. I ragazzi sono seguiti da insegnanti q ual ificati ch e non l i l asciano “parch eggiati” sui banch i di scuol a, m i passi il term ine, ad aspettare ch e l ’anno finisca, m a l avorano con l oro per el evare e poi certificare l el oro com petenze. Le m aterie vengono insegnate con il m etodo “ad im m ersione” ovvero al cune in ital iano ed al cune in tedesco: sol o così può verificarsi ilpassaggio dalsem il inguism o al bil inguism o vero. Qual e titol o di s tudio offre l ’IFP? Alterm ine delprim o anno l ’al unno h a m ol te pl ici possibil ità d’uscita: può decidere di freq uentare i restanti due anni per ottenere l a q ual ifica di “operatore di gestione aziendal e” oppure provare l ’am m issione ai l icei sia in Svizzera ch e in Ital ia o trovare un posto di apprendistato. La sede del l a scuol a è in centro a Z urigo ed i prezzi fortem ente com petitivi. Maria C.Bernasconi

Per ul teriori inform azioni: jul ita@ enaip.ch

Marco Julita, Dire ttore de lCe ntro Se rvizi Form ativi de ll’ENAIP Z urigo.

Verm eintl ich am besten integriert, sch affen trotzdem überdurch sch nittl ich viel e ital ienisch e Jugendl ich e der zw eiten und dritten Generation den Übergang in die Berufsl eh re nich t. Auch in den Gym nasien und Universitäten sind diese Generationen noch im m er untervertreten. L’al traital ia fragte nach den Gründen. Vor al l em verantw ortl ich dafür seien die m angel nden sprach l ich en K om petenzen in der Erstsprach e und - al s Fol ge davon - in der Lok al sprach e. Perfek tes Sch w eizerdeutsch und Secondo- Ital ienisch bedeuten eben nich t Z w eisprach igk eit, sondern Sem il inguism us, so Marco Jul ita, Sch ul l eiter von ENAIP Z ürich . D as D efizit fäl l t oftm al s sch l eich end auf, w enn etw as k om pl exere Texte und Inh al te nich t m eh r nach vol l zogen w erden k önnen. Untersuch ungen l egen seit Jah rzeh nten dar, w ie der bew usste Aufbau von fundierten K enntnissen und K om petenzen in der Erstsprach e überdurch sch nittl ich e sch ul isch e Leistungen in der Z w eitsprach e fördere, sogar auch in naturw issensch aftl ich en Fäch ern. Es ist al so ein Trugsch l uss, dass die Förderung der Lok al sprach e al l eine genüge.D iese Erk enntnis ist aber noch vielzu w enig in der öffentl ich en Sch ul e durch gedrungen, den diese l ege

gegenüber den Migrantenk indern ih r vol l es Gew ich t aussch l iessl ich auf die Förderung in der Lok al sprach e. Erstaunl ich ist es nich t, w enn m an bedenk t, dass paradoxerw eise gerade die Sch w eiz, al s viersprach iges Land, betreffend Z w eisprach igk eit in der Sch ul e im H intertreffen l iegt: Nur in Graubünden und in w enigen anderen Projek ten existieren zw eisprach ig gefüh rte K l assen im Sinne des Im m ersionsm odel l . W el ch e rasch en Lösungen al so für die ital ienisch stäm m igen Jugendl ich en, die nun k eine Leh rstel l e finden?D ie ech te Z w eipsrach igk eit al s Ch ance nutzen, dies ist das dek l arierte Z iel von ENAIP. D azu sol l das zw eisprach ige Brück enangebot dienen, w el ch es innerh al b der dreijäh rigen Berufssch ul e IFP angeboten w ird. Neu ist, dass je die H äl fte der Fäch er in einer der beiden Sprach en unterrich tet w erden. Im ersten Jah r w erden die Teil neh m enden individuel l begl eitet, dam it sie ih re persönl ich en Z iel e erreich en, w ie z.B. eine Leh rstel l e zu finden, den Übergang in ein Gym nasium zu sch affen oder die ital ienisch e Berufssch ul e m it k aufm ännisch em Absch l uss in Angriff zu neh m en.

..:l 'al traital ia - 47-


PSICOLOGIA

Le circos tanze s torich e in cui s tiam o vive ndo, e vide nziano una criticità a l ive l l o gl obal e e l ocal e ,a caus a di s ituazioni e s fide ine dite ch e l a nos tra s ocie tà s i trova oggi a dove r affrontare (Gl obal izzazione , Te rroris m o, ins tabil ità Econom ica, Crim inal ità e tc..). Que s to te s tvi aiute rà a com pre nde re s e l e vos tre pre occupazioni e /o paure s ono ragione vol i e riconducibil i al l 'ogge ttività de l l a s ituazione oppure s e pos s ono rite ne rs i e s age rate .

1 Guardi un docum e ntario e s corrono le im m agini di catas trofi avve nute , provi 2 pt. O rrore 1 Stupore 5 Panico

2 Una nazione m e tte a ris ch io la s icure zza e de ve e s s e re convinta con la forza 2pt. Ti auguri ch e l 'Ital ia rim anga fuori dalcontenzioso 5 Ti precipiti a fare provviste di generi al im entari essenzial i 1 R itieni ch e dopotutto q uesta è l a cosa m igl iore da fare

3 Dopo ch e s i è ve rificato un atte ntato s convolge nte (Es .11 s e tte m bre ),pe ns i ch e 1pt. Le persone si fanno prendere da isterism o di m assa, non sem pre giustificato 2 Purtroppo oggigiorno non esiste al cun posto dove sentirsi real m ente sicuri 3 Iltuo eq uil ibrio viene m esso a dura prova, anch e se gl i avvenim enti non ti riguardano

4 R ice vi una lette ra con indirizzo m anos critto, da un m itte nte s conos ciuto 1 pt. La apri subito senza al cun tim ore 2 Pensi ch e potrebbe contenere del l e m inacce oppure costituire un vero e proprio attentato 5 In preda al l 'ansia ed al l a paura l a getti subito nel l a spazzatura

5 La tua azie nda ti re gala un s oggiorno in Aus tralia, con volo inte rcontine ntale 5pt. Non accetti perch è vol are ti desta diverse preoccupazioni 2 Accetti con riserva m a prim a ti inform o sul l a natura del l a com pagnia aerea 1 Pre pari subito l e val ige

6 Pe ns i ch e le pe rs one ch e s i fanno cos truire de i bunk e r antiatom ici s iano 1pt. O ssessionate e forse paranoich e 2 Fortunate perch è ne h anno l e possibil ità 5 Prudenti e l ungim iranti

7 Pre nde ndo l'as ce ns ore , con q uale fre q ue nza pe ns i a pos s ibiliguas ti o incide nti ? 5pt. Praticam ente ogni vol ta ch e vi sal go sopra 2 Q ual ch e vol ta, soprattutto con i m odel l i più vecch i 1 Mai o q uasi m ai

8 Fai de lle analis i di controllo e d alcuni valori ris ultano legge rm e nte fuori norm a 1pt. Appena ti è possibil e consul ti iltuo dottore, senza particol ari tim ori 2 Ti rech i subito dalm edico, visibil m ente preoccupato 5 Pensi subito alpeggio e cerch i di rintracciare tel efonicam ente iltuo m edico ..:l 'al traital ia - 48-


Tra i 16 e i 40 punti: M OLTO TIM OROSO Tra gl i 8 e i 15 punti: EQUILIBRATO R ie s ci a val utare l e s ituazioni e gl i e ve nti con l a gius ta dos e di razional ità, anch e s e im pre vis ti e dram m atici, s e nza farti pre nde re dal panico e s opraffare dal l a paura. Le pos s ibil i s ituazioni catas trofich e (gue rre atom ich e , te rroris m o, e pide m ie ) non ti inq uie tano più di tanto in q uanto ritie ni ch e pre occupars i e torm e ntars i pe r s ituazioni e d ipote s i fune s te ch e raram e nte s i traducono in re al tà, cos tituis ca un inutil e m odo pe r fars i de lm al e . La tua razional ità e s e re nità di val utazione ti cons e ntono di pre dis porre gl i atte ggiam e nti e l e pre cauzioni util i a pre ve nire , ne i l im iti de l pos s ibil e , s ituazioni e pe ricol i più concre ti q ual i l a m icrocrim inal ità e l e difficol tà e conom ich e .

Pos s ibil i e ve nti catas trofici, a cui h ai indire ttam e nte as s is tito ne lpas s ato, h anno prodotto in te un s h ock e m otivo s ignificativo, tanto ch e attual m e nte l e s ituazioni q ual i gue rre , te rroris m o, e pide m ie ... s ono dive nute una ve ra e propria os s e s s ione , con ilris ch io di pos s ibil i ripe rcus s ioni s ul l a q ual ità de l l a vita e s ul l a s al ute ps ico-fis ica. Ti ris ul ta m ol to difficil e inte rpre tare ogni s ingol o fatto con ilpe s o dovuto e s pe s s o finis ci pe r tradurl o in m odo catas trofico;l e tue paure s i rifl e ttono ne l l a q uotidianità l im itandoti ne l l e attività ch e pe r al tri ris ul tano ordinaria am m inis trazione , q ual i pre nde re al cuni m e zzi di tras porto o affrontare un col l oq uio m e dico s pe cial is tico. Sare bbe cons igl iabil e rifl e tte re s ul l a tua s ituazione e m otiva, m agari dis cute ndone con al tri ch e inte rpre tano i fatti e l e s ituazioni in m odo più e q uil ibrato ris pe tto altuo, ol tre a ril as s arti e de dicare m aggior te m po al l o s vago.

Ognuno di noi am a un col ore in particol are , e s s o è ilcol ore de lproprio caratte re e de l l a propria pe rs onal ità. Sce gl ine uno fra q ue l l i de s critti in s e guito e l e ggi l a ris pos ta corris ponde nte : potre s ti s coprire l ati incons ue ti de lcaratte re e de ltuo m odo di e s s e re .

NERO

Sei una persona sicuram ente anticonform ista, un pò spregiudicata e un pò stravagante.Nel tuo m odo di agire c'è sem pre una form a di protesta e di ribel l ione.Le tue storie d'am ore sono sem pre un pò anticonvenzional i e contorte.Ti piace apparire enigm atico e m isterioso, anch e se q uesto, in fondo, è sol o una m aniera per difenderti dagl i al tri.

VERDE

Ch i am a q uesto col ore è una persona sol o apparentem ente dotata di real ism o e tenacia, m a in real tà tim ida, insicura e bisognosa di gratificazione e riconoscim enti.Inol tre h ai una personal ità per cui ti riesce difficil e esprim ere i tuoi sentim enti e l asciarti andare, perch é tem i di m ostrare i tuoi l ati debol i.

BLU

D i natura estrem am ente generosa, sensibil eel eal e nei rapporti con gl i al tri, h ai un grande bisogno di fedel tà e di stabil ità.Q ueste tue necessita l e porti e l e vivi anch e nel l 'am ore e q uesto ti porta a non accontentarti e a non accettare com prom essi affettivi.

ROSSO

D i natura tendenzial m ente pigro, rim ani sem pre un pò passivo di fronte al l a vita e ai suoi eventi. Proprio per q uesto sei perennem ente al l a ricerca di em ozioni forti, l e unich e in grado di darti q uel l a sferzata di energia per sm uoverti e reagire.Q uando riesci a reagire dentro di te ci sono una grande q uantità di em ozioni, fantasia e creatività.

ARANCIONE

Sei una persona sensibil e, del icata e nel l o stesso tem po sol are.H ai un rapporto di grande estroversione e generosità nei confronti degl i al tri.La vita per te h a senso sol o se basata su rapporti autentici di am icizia e di sol idarietà.Ti concedi rare rifl essioni, m a m ol to profonde.

LILLA

Sei una persona ricca di tensioni spiritual i e di vita interiore.Spesso, per com e sei, finisci per trovarti in urto con l a real tà ch e ti circonda e con l e persone ch e ti stanno accanto.Iltuo probl em a di fondo è q uel l o di non sentirti com preso da ch i am i e tutto ciò ti fa soffrire, anch e se non riesci ad esternarl o.

BORDEAUX

Possiedi un tem peram ento forte e h ai un gran bisogno di afferm azione personal e e professional e. R isul ti una persona m ol to determ inata in tutto ciò ch e fai e nel l a ricerca di ottenere q uel l o ch e vuoi. Spesso l a tua forte personal ità, però, può essere scam biata dagl i al tri per am bizione e freddezza verso ilprossim o.

..:l 'al traital ia - 49 -


Già prim a del l ’invenzione del l o specch io si riteneva ch e ogni superficie rifl ettente fosse dotata di proprietà m agich e. L’uom o preistorico ch e vedeva l a propria im m agine rifl essa nel l ’acq ua di un l ago o di uno stagno poteva pensare ch e si trattasse di un al tro sé. D i conseguenza, q ual unq ue disturbo arrecato al rifl esso poteva significare un pericol o per l a propria sal ute. La credenza si rinforzò con l ’arrivo degl i specch i: q ui, vedendo l a propria im m agine distorta e spezzata nei fram m enti di uno specch io rotto, diventava anch e più facil e credere a possibil i conseguenze negative.

H a 51 anni e d h a avuto s inora 28 figl i. Si tratta di una donna ne pal e s e , s pos atas i al l 'e tà di 12 anni e ch e , dai 17 in poi, q uas i ogni anno h a "s fornato" figl i continuando pe rò a l avorare ne i cam pi. "H o dato al l a l uce uno de i m ie i figl i" racconta l a donna al q uotidiano ne pal e s e Sam ach arpatrà "m e ntre s tavo piantando l e patate in un cam po e un al tro è nato m e ntre tagl iavo l 'e rba in una fore s ta." In dive rs e occas ioni l a donna, l o racconta l e i s te s s a, h a cacciato al cuni funzionari s tatal i, ch e vol e vano ins e gnarl e de l l e te cnich e contracce ttive pe r il control l o de l l e nas cite .

Sette anni. Furono gl i antich i R om ani a decidere ch e uno specch io rotto avrebbe causato sette anni di guai: esisteva infatti al l ’e poca una credenza secondo cui l a vita si rinnoverebbe ogni sette anni. Poich è uno specch io rotto significava ch e l a sal ute era stata spezzata, si concl use ch e sarebbero stati necessari sette anni prim a di tornare sani.

Il coccodril l o è protetto da una sol ida corazza, perfetta com e m ezzo di difesa, m a probl em atica per l a sopravvivenza del l 'anim al e, perch é non perm ette l a traspirazione del l a pel l e. Per el im inare i sal i accum ul ati con l 'al im entazione, q uesti rettil i sono costretti a versare abbondanti l acrim e dagl i occh i. Le fam ose l acrim e di coccodril l o, considerate segno di tardivo pentim ento, sono in real tà una necessità natural e al fine del l a sopravvivenza.

Londra - Siccom e l al oro via, O xford Stre e t, è s e m pre m ol to affol l ata pe r gl i acq uis ti e s ui m arciapie di s i cre ano ve ri e propri ingorgh i, i com m e rcianti de l l a pre s tigios a via l ondine s e h anno pre s e ntato un ins ol ito proge tto al l e autorità com unal i: i m arciapie di a due cors ie . Una pe r pe doni l e nti, l 'al tra a s corrim e nto ve l oce ;ch i non ris pe tte rà l e re gol e s arà m ul tato. Ch i circol e rà ne l l a cors ia ve l oce , non potrà s ce nde re s otto l e 3 m igl ia orarie , e de i vigil i, coadiuvati da autove l ox control l e ranno iltraffico. Lungo l a ce l e bre via circol ano infatti ogni anno ol tre 200 m il ioni di pe doni. Il com une h a dich iarato di te ne re in s e ria cons ide razione il proge tto.

Si ch iam a Al ba ilprim o conigl ietto bianco ch e albuio diventa verde. È una "opera d'arte transgenica" secondo Eduardo K ac, docente di arte e tecnol ogia al l a Sch oolof Art Institute di Ch icago, ch e h a com m issionato l 'esperim ento a scienziati francesi con l o scopo di al im entare un dibattito sul l e im pl icazioni etich e del l 'ingegneria genetica. La fl uerescenza del pel o del conigl io è dovuta al l 'inserim ento delgene di una m edusa del Pacifico nel l 'uovo fecondato da cui nasce poi il conigl io.

..:l 'al traital ia - 50-


Com m e nti e notizie dagl i ital iani ne lM ondo

Francia Il aria Ricco

INFORMAZ IONI Pote te l e gge re tutti gl i articol i di Carm ine Gonne l l a digitando w w w .brital yca.org.uk

Re gno Unito Carm ine Gonne l l a

D a q uando vivo al l ’estero e m i arrivano notizie non proprio esal tanti dal m io P aese, spesso m i capita di L’Ital ia è l ’u-- m anina del Caval iere sul l a retta ram m aricarm i di q uanto il nostro nico paese al strada. Non credo ch e il com pito iani” possa essere a vol te m ondo dove, prim ario dei nuovi l egisl atori sia “essere ital sinonim o di “cose ch e non v anno, ch e grazie ad una q uel l o del l ’attual e suddivisione dei non funzionano”. Com e l ’ em ergenza anom al al egge el ettoral e, è concesso a trofei bensì ilrisanam ento di un' ecoi o l e notizie dei trecentom il a fucil i caricati a sal ve di nom ia devastata, con uno paese senza rifiuti a Napol regol am enti di conti tra faide dettare l eggi al l a faccia del l a “sovrani-- un centesim o ed indebitato fino al cam orristich e. tà” delpopol o. col l o, con probl em i da risol vere com e Mi dom ando se si può uscire da tutto ciò, se da q ueste ceneri potrà anch e Bre ve s toria di un'Ital ia s e m pl iciotta e pas ticciona m ai nascere q ual cosa di buono. La risposta è sì. Ma non me l a sono data D ai trecento giovani e m artiri di Carl o Al ital ia, em ergenza rifiuti, potere io, l ’ h o avuta assistendo ad uno Pisacani, ferm i ancora al l ’Isol a di d’acq uisto etc.. C’è da ch iedersi da spettacol o prov eniente direttam ente Ponza, ai m il l e m artiri di q uelPe ppino dove ilnuovo governo attingerà per dal capol uogo partenopeo, in tournée a ilD uce, nelvedere l ’unificazione fer- far q uadrare i conti. A m eno ch e P arigi al Teatro du R anel agh . m ata a Pontida, ai trecentom il a fucil i l ’uom o più ricco d’Ital ia e attual e caricati a sal ve, m a ancora cal di, di Prem ier non vogl ia m ettere m ano al l et D ram a” Um berto il “feudal ista” per arrivare proprio pozzo straripante, si Santa Scam pia, un “Bal del l a SK AR AMACAY DANCE al l e guerrigl ie annunciate di un Caruso intravedono giorni tristi per i "com uni CO MP ANY, con m usich e del gruppo del m om ento. Al dil à del l e rassi- m ortal i"! O ccorre inol tre una napol etano TO UBAB. curazioni delm oderato Bel usconi, l a codivisa riform a el ettoral e ch e rich iesta al dial ogo del neo-el etto restituisca l a sovranità alpopol o. Per ico e accattivante di presidente del senato Sch ifani e l e q uanto im portante sia l a governabil ità Un m ix psich edel danza, m usica viv a e dinam ica, prosa e prem esse di im parzial ità di Gianfranco di un Paese, in dem ocrazia l a parte video-art ch e punta dritto alcuore e Fini, q uesta è l a situazione non rosea fondam ental e resta sem pre l a rapal l a coscienza di ognuno di noi e ch e, ch e si è venuta a creare in un Ital ia presentanza di tutte l e forze social i: attrav erso un forte im patto em otivo, sem pl iciotta e pasticciona. Mil l etre- dem ocrazia rappresentativa, così coracconta e denuncia con coraggio e cento anim e ch e in q uesto m om ento m e fu sancita dai nostri prim i padri senza fal se ipocrisie l a vita difficil e e l a si staranno ch iedendo se non fosse costituenti, scel ta diretta da parte del speranza del l e periferie dim enticate stato m egl io l asciare il “Bel paese” cittadino. A differenza del l a Lega l a di Scam pia a Napol i nel l o stato feudal e in cui si trovava. Nord, l a q ual e (tutti sappiam o), m ira com e q uel appunto, e del l a " guagl iunera" spesso Ma sono sicuro ch e essi erano spi- escl usivam ente al federal ism o, indifl a m al avita. ritual m ente presenti a tutte l e ferente a tutto ilresto, tutte l e forze prim a vittim a del Un atto unico, diviso in cinq ue capitol i m anisfestazioni del 25 april e scorso. pol itich e concordono verso un sistenei q ual i nov e bal l erine, q uattro Con ilfederal ism o fiscal e dettato dai m a ch e ristabil isca un rapporto più entuosi m usicisti e due attori ci l egh isti si potrebbe ritornere ad diretto tra el etto ed el ettore per tal accom pagnano in un nuovo viaggio un'Ital ia feudal ista d’al tri tem pi, dove frenare, prim a di tutto, l 'indiscussa m ul tim edial e, ol tre i confini di q uesti ogni parl am entino potrà farsi l eggi e ondata antipol itica. Il"nostro" Be pgrandi aggl om erati urbani, verso il tariffe a proprio uso e consum o. pe Gril l o, al m om ento, è sol o una resto del m ondo, attrav erso un ponte Speriam o sol o ch e l ’indispensabil e stel l a nascente. ideal e tra Napol i e noi ch e di Napol i, sottosegratario al l a presidenza del sentiam o sol o parl are in Tv . consigl io, Gianni Letta, dal l o stesso Non m e ne vogl iano gl i storici e gl i Bel usconi definito "dono di D io" (il econom isti... Per ul teriori inform azioni: l ettore usi discrezione), possa real h ttp://w w w.sk aram acay.com m ente fare dei m iracol i conducendo l a h ttp://w w w.m yspace.com /toubabital y ..:l 'al traital ia - 51-


GIOVANI

Pe r conos ce re diritti e opportunità in m ate ria di l avoro ne lproprio pae s e e ne i pae s i e s te ri e non fars i trovare im pre parati q uando l e proce dure di rich ie s ta di l avoro de lpae s e os pitante dove s s e ro rive l ars i dive rs e da q ue l l e de lproprio pae s e . Un el e nco di s iti pe r acce de re a inform azioni riguardanti l e varie q ue s tioni in m ate ria di l avoro (pe r e s e m pio prom ozione de l l 'occupazione , norm ative , proce dure di as s unzione , re dazione de lCV, pe rm e s s i di l avoro) e pe r cons ul tare guide pratich e , te s te cons ul e nze . Ins om m a, tutto q ue lch e s e rve pe r ave re s ucce s s o ne lm ondo de ll avoro!

Am bas ciate h ttp://w w w .e m bas s yw orl d.com [EN] Attività de l l 'Unione e urope a: occupazione

h ttp://e uropa.e u/pol /s ocio/inde x_ e n.h tm [CS][DA][NL][EN][ET][FI][FR ][DE][EL][H U][IT][LV][LT][MT][PL][PT][SK][SL][ES][SV] Cons ul e nza s ul l a m obil ità l avorativa

h ttp://w w w .l abourm obil ity.com [EN]

EURES - Se rvizi e urope i pe r l 'occupazione

h ttp://e c.e uropa.e u/e ure s /inde x.js p [BG][CS][DA][NL][EN][ET][FI][FR ][DE][EL][H U][GA][IT][LV][LT][MT][PL][PT][R O ][SK][SL] [ES][SV]

Fondazione e urope a pe r ilm igl ioram e nto de l l e condizioni di vita e di l avoro h ttp://w w w .e urofound.e u.int[EN][FR ]

Ils ito de l l 'Unione e urope a s ulre ciproco riconos cim e nto de l l e q ual ifich e profe s s ional i

h ttp://e c.e uropa.e u/inte rnal _ m ark e t/q ual ifications /inde x_ e n.h tm [EN][FR ][DE]

Ils ito de l l a Com m is s ione e urope a de dicato al l 'as s unzione de lpe rs onal e h ttp://e uropa.e u/e ps o [EN][FR ][DE] ..:l 'al traital ia - 52-


Gl i incontri con Giovanni Paol o II s ono s tati l a cos a più be l l a e più grande de l l a m ia e s pe rie nza da s indaco di R om a.

a cura di Antonio Ravi M onica

Gl i ital iani non possono pensare a q ual cuno più l iberal e di m e: sanno infatti ch e nei giornal i ch e l a m ia fam igl ia possiede non c’è m ai un attacco contro l a sinistra.

France s co Rute l l i, de putato

Sono arrivato q ui a Mil ano com e un boss m afioso: in Ital ia per difendere l a vita bisogna andare in giro sotto scorta.

Sil vio Be rl us coni, s u Ne w s w e e k

France s co R ute l l il o pe rce pis co un po’fanfarone e poco s ince ro.

Frate Indovino (riportata da G. A. Ste l l a)

Quando s i m e tte m al e, tu pe ns a in grande .

Bontà, iltuo nom e è uom o Giul iano Fe rrara, s u La Re pubbl ica

Is idore - Lucie n Ducas s e

Daffy Duck

Si può fare (festa) Si può fare Barack Obam a

SONY H andycam ® TG3

W al te r Ve l troni

Titol o di Libe ro


GIOVANI

A prim a vista, e a partire dal titol o, sem brerebbe un rom anzo sol o um oristico, q uesto di Antonio R avi Monica, giovane scrittore ital o-svizzero ch e h a già abituato i suoi l ettori ai titol i "strani", dato ch e ilsuo rom anzo d'esordio (corrosivo e q uanto poetico affresco di un paesino delSud) si intitol ava "Z itel l e e cornuti"...

supposizioni e coinvol to anch e egl i nel l e più varie discussioni: si passa dal ch ie-dersi a q ual e del itto si stia per "Tu fai ilritornel l o, io faccio Sh apiro" è, invece, un gial l o, assistere, a ch i possa avere ragione e ch i torto a proposito com e si evince anch e dalnom e del l a casa editrice ch e l 'h a del l a paternità di un brano di m usica l eggera, del l a necessità pubbl icato, l a pregevol e "Ecl issi Editrice", special izzata nel di condonare i debiti di gioco ai sacerdoti, del l 'opportunità genere. D elgial l o, però, q uesto original e, e a tratti genial e, o m eno delponte sul l o stretto di Messina... rom anzo, non h a tutte l e consuete caratteristich e: in prim o l uogo, infatti, l a tram a inizia, e si dipana senza ch e sia Sagace e irriverente, avvincente e con l a capacità di avvenuto al cun om icidio, e, in secondo l uogo, non contiene catapul tare ogni vol ta nel l 'azione l asciandoci poi scoprire nessuna figura di detective. ch e non si tratta di q uel l a definitiva m a guidandoci con m aestria nel l a successiva, " Tu fai ilritornel l o, io Sh apiro" è Protagonista incontrastato del l a storia è Cippo, stram pal ato tanto un bril l ante esem pio di una "nuova" narrativa ital iana q uanto am biguo e (sem pre invol ontariam ente) com ico ch e non cita i "cl assici" del l a l etteratura m a l e fonti inferm iere, sem pre im pel agato in begh e di vario genere e in m ediatich e ch e fanno da sfondo al l a nostra q uotidianità e "piccol i l osch i affari", attorniato da innum erevol i da col onna sonora al l a nostra vita, q uanto un gial l o "sui personaggi ch e, per q uanto ci offrano un vasto e generis", acido e surreal e, sol o apparentem ente m inim adifferenziato cam pionario d'um anità, sem brano tutti l ista m a ch e in real tà ci interroga continuam ente sui m asaccom unati da sentim enti di rancore nei confronti del sim i sistem i portandoci colfiato sospeso fino a trovare l a protagonista. risposta al l a più l egittim a del l e dom ande: ch i am m azzerà Cippo? Con l o scorrere del l a narrazione, ch e coincide con l o scorrere delcal endario di una settim ana apparentem ente Myriam Cruciano q ual siasi, il l ettore si trova avvinto in una ragnatel a di ..:l 'al traital ia - 54-


GIOVANI indugiava così sul l a ch iom a delcil iegio ch e, osservata dalbasso verso l ’al to, m ostrava tutta l a com pl essità del l ’intreccio dei ram i, i q ual i fram m entavano il ciel o in un m osaico di l apisl azzul i. Inebriata da tanta bel l ezza abbassava l e pal pebre e si abbandonava alfruscio del l a brezza ch e scivol ava tra l e fogl ie facendol e ridere sottovoce. Ildol ce sussurro diventava un piace-vol e sol l etico per l a sua pel l e. Ol tre ilcil iegio c’erano verdi distese ch e d’estate si popol avano di granoturco, al ti ciuffi d’erba, gril l i, cical e, a cui s’univano l e gracidanti rane in un concerto di m usicisti invisibil i ch e pervadevano l ’aria del l a sera col riech eggiare di una m el odia ancestral e. I nonni avevano piantato il cil iegio q uando si erano sposati ed era l ’al bero più anziano, nonch é l ’unico superstite di tem poral i estivi e m al efici insetti. Un tem po anch e q uattro sal ici costeggiavano l a riva delfium iciattol o, con l e l oro l ungh e e m orbide fronde ch e si l asciavano pettinare dalvento, ondeggiando in m odo el egante e m al inconico. Si dovettero abbattere. Un ful m ine a ciel sereno. Al l oro posto crescono ora aceri e carpini, m a l a nostal gia dei sal ici rim ane. Il cil iegio invece resiste, forte e radicato. Un giorno ilvortice bl u fece irruzione più im petuosam ente del sol ito e portò tre ilcil iegio, sem pre più in al to nel È sorprendente il cil iegio in fiore: ol con sé l ’ orm ai ragazza, ch e spiccò il o azzurro. Q uando apriva gl i occh i sboccia ogni anno, m anifestandosi ciel v ol o ol tre il cil iegio, l asciandol o così a testa poggiava ancora sulcuscino ed ogni vol ta com e apparizione im prov- l un ricordo. eggero senso di vertigine l a pervavisa, e pifania, bel l ezza di un dol ce un l La nostal gia del suo buongiorno al dev a. ricordo ch e, ancora nitido, ritorna. I m attino ne m antiene intatta l ’im l ’erba tagl iata ch e l e pizbianch i fiori sol l eticano l a bordura L’odore del m agine, facendo a poco a poco e narici, annunciava ch e il l ignea del l a finestra e s’appoggiano sof- zicava l iare ildesiderio di affondare cil iegio aveva de posto l a corona di germ ogl fici sul tenue azzurro del ciel o un giorno l e m ani nelterreno um ido ie e prim averil e. Macch ia di l uce ch e, com e fiori ed era ricoperto di verdi fogl per piantarne un al tro. i erano i prim i ad l ’arcobal eno dopo iltem poral e, appare rossi frutti. I m erl assaporarl i, scegl iendo proprio q uel l i fugace m a sa estasiare. VUOISCRIVERE ANCH E TU? in punta, i più m aturi ed i più difficil i O sservava sem pre q uesta im m agine con l ’attenzione delpittore im pressio- da espugnare. Con invidia guardava Que s to s pazio è de dicato ai nista, m a m ai aveva osato abbozzarl a, q uesti scuri e paffuti pennuti dalbecco giovani. In q ue s to num e ro vi gial l o ch e potev ano scrutare dal l ’ al to e per paura di rovinarne l a poesia. proponiam o un racconto s critto iere l e prim izie del l a stagione. Q uando invece ilcil iegio era spogl io, scegl da Annam aria Bortol e tto. ’ebbrezza di stare l a finestra s’apriva alm attino com e per Così per provare l Vuoi s crive re anch e tu pe r dire l a ch e secondo coi piedi sospesi da incanto ed una m isteriosa presenza, q ual tua o s e m pl ice m e nte h ai un tal ena coi com avvol ta in una col tre bl u con una pic- terra, si costruì un’al racconto o una poe s ia ch e vuoi pagni di scorribande. D ondol ava su col a ancora bianca disegnata, entrava pubbl icare ? q uatta q uatta e prendeva l a bim ba uno dei ram i più bassi e robusti e Bas ta inviare il m ate rial e a: re dazione @ l al traital ia.e u ancora sognante tra l e braccia ed il q uando si spingeva in avanti sem brava o con l a punta oppure gioco iniziava. Vol teggiavano in un q uasi di sfiorare ilciel l 'al traital ia, Ch öre nm attw e g 6, del naso. Al sopraggiungere del senso vortice bl u ed al l a piccol a sem brava di 89 65 Be rik on. di v ertigine era costretta a ferm arsi ed uscire dal l a finestra, spiccando ilvol o

..:l 'al traital ia - 55-


ASTROLOGIA

a cura di Sim ona Guidice l l i Arie te

Toro

Ge m e l l i

Am ore: Trascorrerai del l e serate trasgressive e conoscerai diverse persone, non avrai tem po per annoiarsi, anzi sarai l 'artefice del l e serate del l a com itiva. Lavoro: La tua intel l igenza e spirito pratico saranno m ol to util i. Accetta i suggerim enti esterni m a rifl etti bene prim a di agire se non vuoi spiacevol i conseguenze. Sal ute: Le energie saranno eccezional i: potrai program m are tutto q uel l o ch e vuoi a l ivel l o di sport e di attività m uscol are. Cura m egl io iltuo aspetto esteriore.

Am ore: D ovrai m editare tanto prim a di prendere del l e decisioni im portanti, non ascol tate gl i al tri m a iltuo intim o dopo aver anal izzato tutti i pro e i contro. Lavoro: Il ciel o ti offrirà diverse opportunità in cam po professional e ed econom ico. È ilm om ento m igl iore per concl udere un progetto ch e ti sta a cuore. Sal ute: Ilciel o ti consigl ia di al im entarti in m ado più eq uil ibrato ed evitare l eggerezze di com portam ento: se praticati uno sport, stai attento agl i strappi m uscol ari.

Am ore: In am ore tutto andrà secondo i tuoi desideri, sei tu a guidare ilgioco, al l acciando storie intriganti o inventando gioch i original i per l a tua m età. Lavoro: La grande capacità di m etterti in com unicazione con gl i al tri con disponibil ità sarà una al l eata cel este m ol to im portante e proficua negl i affari. Sal ute: Ti farebbe bene intraprendere una discipl ina sportiva ch e m igl iori l a circol azione sanguigna, in particol are del l a zona del l e anch e e dei gl utei.

Cancro

Le one

Am ore: R aggiungerai una grande ch iarezza, avrai m odo di com prenderti con più facil ità e darai un'im pronta più profonda e seria al rapporto con l a persona am ata. Lavoro: Le probl em atich e di ordine pratico da dover superare saranno parecch ie m a avrai dal l a tua una grande energia ch e ti aiuterà a superare gl i ostacol i. Sal ute: D ei rigeneranti m assaggi ti aiuteranno a tonificare tutto l 'organism o, sch el etro com preso. Se ti senti l e gam be pesanti consul ta un buon erborista.

Am ore: Metti da parte l e tue stesse esigenze di stabil ità ed accetta l e incertezze m om entanee, potrai così ch iarire attriti e trovare al ternative al l o scontro. Lavoro: Un atteggiam ento negativo nei confronti di un progetto potrebbe precl uderti buone occasioni di m igl ioram ento. Ilrapporto con i col l egh i sarà difficil e. Sal ute: Maldi sch iena ed em icranie potrebbero essere il torm entone di q uesto m ese. Non forzare troppo i ritm i se pratich i uno sport perch é il tono non è alm egl io.

Ve rgine Am ore: Q uesto m ese sarà difficil e frenare l a tua fantasia, sarai un vul cano m a risch ierai di spegnerti presto. D al 20, infatti, l e stel l e saranno contrarie. Lavoro: Non è il m om ento giusto per investire. E' consigl iabil e attendere l 'inizio del m ese prossim o per operare con più tranq uil l ità ed evitare preoccupazioni. Sal ute: Se sei fum atore prendi in considerazione l a necessità di ridurre ilnum ero del l e sigarette. Q ual ch e probl em ino respiratorio potrebbe farsi sentire.

Bil ancia

Scorpione

Sagittario

Am ore: Le stel l e sono m ol to positive e ti appoggeranno in ogni iniziativa in am bito affettivo, anch e l e più azzardate ed istintive. Non perdere l 'occasione. Lavoro: Concentrati sul l e cose veram ente im portanti. D al7 l e cose m igl ioreranno e incontrerai una persona ch e ti aiuterà disinteressatam ente sul l avoro. Sal ute: Q uesto m ese potresti accusare q ual ch e tipico m al anno stagional e. Niente paura, m angia m ol ta vitam ina C, dim inuisci i ritm i e contrasterai i disturbi.

Am ore: Se sei in coppia avrai a tua disposizione m ol te possibil ità per arricch ire ilrapporto. Ildial ogo sarà favorito e potrai fare progetti a l unga data. Lavoro: Se l a tua occupazione è al l e dipendenze, vivrai uno dei m om enti più bel l i ed intensi di q uesti ul tim i anni, ch e potrebbe concl udersi con una prom ozione. Sal ute: L'organism o non gioverà di grande eq uil ibrio e l a tua aggressività im pedirà un contatto sereno con gl i al tri. Una pastigl ia di Val eriana risol verà ilprobl em a.

Am ore: Favorito da al cuni aspetti astral i, recupererai l e energie necessarie per affrontare l e probl em atich e ch e ul tim am ente h anno affl itto il tuo rapporto di coppia. Lavoro: Avrai l a tendenza a distrarti e non sarai bril l ante com e iltuo sol ito m a è in previsione un'onda di novità ch e ti rim etterà in sesto verso fine m ese. Sal ute: La tua form a fisica è discretam ente sostenuta dai transiti cel esti. D ovrai trovare iltem po per pensare a te stesso e per occuparti deltuo fisico.

Capricorno

Acq uario

Pe s ci

Am ore: Favorito da al cuni aspetti astral i, recupererai l e energie necessarie per affrontare l e probl em atich e ch e ul tim am ente h anno affl itto il tuo rapporto di coppia. Lavoro: Avrai l a tendenza a distrarti e non sarai bril l ante com e iltuo sol ito m a è in previsione un'onda di novità ch e ti rim etterà in sesto verso fine m ese. Sal ute: La tua form a fisica è discretam ente sostenuta dai transiti cel esti. D ovrai trovare iltem po per pensare a te stesso e per occuparti deltuo fisico.

Am ore: Le persone m ature avranno del l e note l iete in am bito fam il iare e del l e sorprese piacevol i dai nipotini, in particol ar m odo verso l a fine delm ese. Lavoro: Avrai piccol e noie ch e potrebbero causare q ual ch e contrattem po organizzativo o q ual ch e disguido nei contatti m a passeranno entro l a m età del m ese. Sal ute: D ovrai fare attenzione al l a funzional ità e patica: cerca di m oderarti a tavol a per non affaticare il fegato.Aborrisci al col ici e condim enti vari.

Am ore: I più giovani vivranno un periodo piatto, l 'um ore al tal enante l i porta a estraniarsi e a dire di no a m ol te serate tra am ici. D al20 tornerà ilsol e. Lavoro: Se sei l ibero professionista, sarai m ol to fortunato verso m età m ese, in q uesto periodo riuscirai a sanare l e finanze e m ettere a posto l e tue pendenze. Sal ute: Le stel l e consigl iano di effettuare al cune anal isi delsangue. Niente di grave, per carità, m a q ual ch e val ore em atico potrebbe risul tare sq uil ibrato.

..:l 'al traital ia - 56-


Ilpiane ta dom inante è Me rcurio, l 'e l e m e nto è l 'aria, l a q ual ità è m ute vol e. IlSol e trans ita ne i Ge m e l l i appros s im ativam e nte dal22 Maggio al21 Giugno. Col ore da portare : ilgial l o, ch e rifl e tte l a vivacità de i Ge m e l l i. Pie tra Portafortuna: Topazio o Agata. Me tal l o: ilM e rcurio, s im il e ai Ge m e l l i, fl uido e vivace . Giorno favore vol e : ilMe rcol e dì, pe rch é l e gato a Me rcurio H ai iltipo di personal ità ch e viene definita intel l ettual e. Sei sim patico, attivo, m agnetico a prim a vista. Le tue m aniere sono affascinanti, ti piace essere am m irato e rispettato. In condizioni norm al i riuscirai sim patico al l e persone ch e ti conosceranno, m a ci sono m om enti in cui sarà necessario ch e tu ti control l i, dom inando l a tua personal ità. Sei capriccioso e vol ubil e, specie con l e persone con l e q ual i sei in stretti rapporti. Troverai ch e è vantaggio tuo esercitare un certo control l o sul l a tua interessante personal ità. Fa' del tuo m egl io per evitare capricci e fantasie.D esideri ch e gl i al tri m ostrino di tenerti in grande considerazione; a q uesto scopo dovrai dim ostrare l oro considerazione anch e tu. Fa' tutto ciò ch e è in tuo potere per esercitare l e doti più affascinanti deltuo carattere e avrai fatto m ol to per l a tua fel icità e per rendere fel ici l e persone ch e ti am ano.

stesso. Ci sono m om enti in cui sei insol itam ente generoso. H ai un tem peram ento m ol to focoso, m a esso si risol ve nel l 'irritabil ità piuttosto ch e nel l a vera e propria col l era. Ilpiù del l e vol te dim entich i subito torti ed offese, non sei incl ine a serbare rancore a l ungo. La m ente attiva ti predispone al l a com unicativa e provi persino piacere a discutere sui soggetti più diversi. Spesso discuti per il puro piacere di farl o. Ti piace ilgenere di l avoro ch e rich iede l 'appl icazione del l a tua m ente attiva;sei portato natural m ente a scrivere, a com m erciare, a praticare l egge, m edicina, verso occupazioni ch e com portino viaggi, verso attività in cam po editorial e.

H ai una m ente agil e, attiva. Em ozional m ente, sei m ol to affettuoso, generoso e im pul sivo. Q ueste q ual ità spesso fanno sì ch e gl i al tri ti fraintendano. Iltuo procrastinare è prodotto dal l 'intensa attività m ental e, dal l e reazioni provocate dal l e tue stesse idee, dai tuoi pensieri, in te

Ti piacciono i bei vestiti e gl i accessori raffinati. I segni m ostrano ch e avrai m ol ti am ici e m ol te conoscenze; attirerai grande varietà di gente, m a l a tua scel ta, per l e am icizie, si vol gerà al l e persone col te, dal l a cui conversazione trarrai una viva soddisfazione e ch e ti offriranno l a possibil ità di estrinsecare l 'energia intel l ettual e.

L'UOMO GEMELLI

LA DONNA GEM ELLI

La donna ide al e de s ide rata dal l 'uom o Ge m e l l i de ve e s s e re e l e gante e di be l l a pre s e nza, e s trove rs a e com unicativa.

Le donne Ge m e l l i s i as pe ttano un'e s tas i incre dibil e dal l 'accoppiam e nto s e s s ual e , m a s pe s s o ne s ono de l us e , a caus a de l l a dual ità de ll oro s e gno. Am ano m ol tis s im o rice ve re m agnifici re gal i dalproprio uom o. L'uom o ide al e de s ide rato dal l a Donna Ge m e l l iè be ne s tante , curato e raffinato. De ve s ape rl a far dive rtire a l e tto m a de ve anch e e s s e re dotato di un'ottim a com unicativa.

Com e conq uis tarl o: Un gius to m ix di fantas ia, arguzia edel e ganza, con un pizzico di l us s o, gl i farà l e tte ral m e nte pe rde re l a te s ta

Com e conq uis tarl a: un approccio original e e s piritos o, un w e e k - e nd al l 'ins e gna de ll us s o, con tanto di re gal o e una bottigl ia di ch am pagne da gus tare in un'atm os fe ra intim a.

Partne r Ide al e : Bil ancia

Partne r ide al e : Bil ancia

La caratte ris tica tipica de l l 'uom o Ge m e l l iè im m aginare l a pe rfe tta avve ntura s e s s ual e com e l a s cope rta di una pe rs ona "m is te rios a"e s tim ol ante , in un gruppo di nuove conos ce nze , durante un party.

..:l 'al traital ia - 57-


Una cantina, cinq ue am ici, tanta vogl ia di far m usica. Se q uesto vi sem bra ilsol ito inizio delsol ito banal e articol o sul l a nascita di q ual ch e nuova boy band, o l ’ennesim a rivisitazione di q ual ch e m ito delpassato, vi sbagl iate di grosso. La m usica è diversa. In tutto. A partire dalnom e delcom pl esso per arrivare al l e diverse nazional ità dei com ponenti, passando per l a curiosità ch e si sono conosciuti tutti in am bito universitario a Z urigo. Ma andiam o con ordine: seguo q uesto gruppo da tem po, esattam ente da q uando sono stata invitata nel l a fam osa cantina per sentirl i suonare l o scorso inverno. La cosa ch e m i col pì subito è ch e q uesti ragazzi si divertivano, passatem i ilterm ine, un casino. Al l ’e poca erano em ozionantissim i per l al oro prim a esibizione in pubbl ico, e tra surreal i dial ogh i in angl o-rom ano, assol i e arrangiam enti m i avevano fatto sentire delbuon rock .O ra, a distan-

za di m esi e dopo ilsecondo concerto, l i trovo più affiatati, sciol ti, convinti e convincenti. Gl i El ectric Sh ee p sono Cesare (voce e ch itarra), Luca (ch itarra), Paol o (basso), Liz (voce) e Vipl uv (batteria) e l a scel ta delnom e per ilgruppo non è casual e. I “nostri” si sono ispirati ad un fam oso l ibro di fantascienza: ''D o androids dream of el ectric sh ee p? " di Ph il ip K .D ick . Nell ibro si parl a di un androide ch e è per m ol tissim i aspetti “um ano”. Il titol o dell ibro suggerisce l ’aspirazione di un robot ad um anizzarsi: poich é gl i uom ini possono sognare l e pecore, per esem pio per addorm entarsi anch e l ’androide vuol e farl o per diventare più um ano possibil e m a, ilm assim o a cui puo’ am bire è sognare pecore “el ettrich e”. In q uesto senso El ectric Sh ee p significa l ’aspirazione a godere del l e gioie ch e derivano dal l ’essere vivo. ..:l 'al traital ia - 58-

Ed é proprio q uesto concetto l a base del l oro suonare insiem e: fanno m usica per com unicare con gl i al tri, per trasm ettere l e em ozioni ch e l a m usica sa dare. Gl i El ectric Sh ee p h anno un re pertorio m ol to vasto ch e al l ’ul tim o concerto h a l etteral m ente fatto im pazzire ch i l i ascol tava: suoni vibranti, assol i di ch itarra el ettrica e voci ben am al gam ate ch e trascinano nel l a danza. D elresto ilrock anni 60 e 70 era (m i dicono perch é io ancora non c’ero..) ritm o, coinvol gim ento, gran pizzicam ento di corde. Beh com ’era esattam ente non l o so, m a posso dire com ’è riproposto dagl i El ectic Sh ee p: fantastico. R agazzi, attendiam o il vostro prossim o concerto. R ossana Paol a Segh ezzi


Re pe rtorio: Jum ping Jack fl as h –rol l ing s tone s Love m e tw o tim e s –th e doors Cal ifornia dre am ing –th e m am as and th e papas M r Tam bourine Man –bob dyl an De ad fl ow e rs –rol l ing s tone s Bl ack ve l ve t–al annah m il es Th ank you –l e d ze ppe l in Ve nus –s h ock ing bl ue Sum m e rtim e –ge orge ge rs h w in Born to be w il d - Ste ppe nw ol f Al lal ong th e W atch tow e r –bob dyl an

Living l oving m aid –l e d ze ppe l in Gim m e Sh e l te r –rol l ing s tone s Stairw ay to h e ave n –l e d ze ppe l in Tim e –Pink Fl oyd Bre ath e –Pink Fl oyd Brain dam age –Pink Fl oyd Ecl ips e –Pink Fl oyd Com fortabl y num b –Pink Fl oyd H e y Joe - Jim i H e ndrix Lik e a rol l ing s tone –bob Dyl an

Pe r conos ce re m e gl io gl i El e ctric Sh e e p: h ttp://w w w .m ys pace .com /e l e ctric_ s h e e p_ rock w w w .l al traital ia.e u Foto: Dual ity Ph otograph y

..:l 'al traital ia - 59 -


e ntra ne l nos tro s ito pe r l e gge re onl ine "vis to da l 'al traital ia" trove rai pi첫 articol i e potrai guardare l a nos tra TV

w w w .l atraital ia.e u


visto da l'altraitalia  

la voce e l'immagine degli italiani nel mondo

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you